Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507"

Transcript

1 Genova, 16 Gennaio 2012 No Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade Winds International Shipping Gazette Journal pour le Transport International Shipping News International The Journal of Commerce (European edition) B.P. Statistical Review of World Energy H.P. Drewry: Shipping, Statistics & Economics Intertanko port information & bunkers International Bulk Journal Containerisation International Editore: Burke & Novi S.r.l. Via Domenico Fiasella, 4/ Genova Tel Telefax / Direttore responsabile: Giovanni Novi Registro Stampa del Tribunale di Genova N. 23/87 con autorizzazione n 6133 del Website: address:

2 ANDAMENTO DEI NOLI NELLA SETTIMANA 2 (9/13 Gennaio 2012) CISTERNE Ancora una settimana attiva per le VLCC (oltre dwt) in Medio Oriente, con noli in miglioramento. Circa 115 fissati risultano conclusi sino ad ora per gennaio e, poiché i noleggiatori stanno già considerando i carichi per inizio febbraio, sembra evidente che i fissati di gennaio saranno inferiori a quelli degli ultimi mesi. Per i viaggi dal Medio Oriente al Far East i noli si sono attestati intorno a Ws 58, pari a circa dollari al giorno, e per le destinazioni occidentali a Ws 40. Dal West Africa al Golfo americano le VLCC hanno ottenuto noli di Ws 68. Nonostante gli scioperi alle installazioni petrolifere della Nigeria che hanno causato ritardi, il mercato spot per le Suezmax ( dwt) ha registrato i profitti migliori degli ultimi 10 mesi. La settimana si è chiusa con noli a Ws 95,7 per i viaggi verso gli Stati Uniti, equivalente a circa dollari al giorno, in confronto a Ws 84 e dollari a inizio settimana. Un aumento dei carichi per fine gennaio, la maggior parte dei quali destinati all Asia piuttosto che agli Stati Uniti e all Europa, ha assorbito un gran numero sia di Suezmax che di VLCC lasciando una minore disponibilità di navi per inizio febbraio che dovrebbe contribuire a mantenere sostenuto il mercato. Tuttavia, se la Nigeria dovesse essere assente dai mercati per un certo tempo a causa delle agitazioni, la ripresa delle Suezmax potrebbe essere a rischio. Buona tenuta anche per i mercati del Mediterraneo-Mar Nero con noli di Ws 97,9 o dollari al giorno, da Ws 132 e dollari nei giorni prima di Natale. I maggiori quantitativi ritirati dai noleggiatori asiatici e i ritardi per il transito del Bosforo, saliti a circa 13 giorni, hanno assorbito un maggior numero di navi creando le premesse per il mantenimento di una situazione favorevole. Malgrado una discreta attività di noleggio, la numerosa presenza di Aframax ( dwt) nell area del Mediterraneo-Mar Nero ha fatto scendere i noli a Ws 102,5 equivalente a dollari al giorno, da Ws 182 e dollari al giorno del 23 dicembre scorso. Ma gli armatori mostrano resistenza a fissare al di sotto di Ws 100. Nel Baltico, i noli sono rimasti stabili intorno a Ws 88,5 equivalente a dollari al giorno, e anche se l area è ancora pressoché esente da ghiacci, i noleggiatori sono intenzionati a richiedere per sicurezza navi con classe ghiacci e gli armatori potrebbero spuntare un premio per i carichi di fine gennaio. Nel settore delle Product Tanker pulite, la settimana ha visto una correzione al ribasso dei livelli elevati visti in precedenza per le Medium Range ( dwt) nel settore occidentale. In Continente, una lunga position list e l assenza di arbitrage ha fatto indebolire i noli. Le Medium Range sono state fissate dal Continente per la costa atlantica americana a Ws 160 con tonn. Le Large Range 1 ( dwt) hanno mantenuto livelli di nolo elevati per i viaggi dal Baltico alla costa atlantica americana ma si prevede che scenderanno a Ws 135 base tonn. Dai Caraibi alla costa atlantica americana i noli si sono indeboliti a Ws 160 per tonn. e i carichi di ritorno dal Golfo americano al Continente non hanno superato Ws 155 per gli stessi quantitativi. In Mediterraneo l attività è diminuita con fissati a Ws 185 per tonn. Ad est di Suez le Large Range 1 fissate dal Medio Oriente al Giappone hanno ottenuto noli di Ws 98 per tonn. e le Large Range 2 ( dwt) sono state fissate a Ws 88 per gli stessi viaggi con tonn. I carichi dal Medio Oriente per UK Cont. sono stati coperti a 1,75 milioni di dollari lumpsum. 2

3 CARICO SECCO Il 2012 non sembra essere iniziato nel modo migliore, con i livelli decisamente in discesa su tutti i size, dalle piccole Handy, che forse soffrono meno, alle Capesize che hanno perso circa il 70-80% rispetto gli stessi giorni del mese di Dicembre. Da martedì 17 per tutta la settimana ci saranno le festività cinesi che come visto in passato influenzeranno negativamente i volumi dei traffici e i rispettivi noli. Nel dettaglio appunto vediamo che per le Capesize (oltre dwt) l indice BCI ha chiuso la settimana affermandosi a 1723 punti con la media delle rotte a dollari al giorno, quando la stessa valeva circa dollari a metà dicembre. Non si registra alcuna attività sul periodo mentre per round in Atlantico e Pacifico ottengono rispettivamente e dollari, e t/c negativo di circa dollari al giorno per backhaul di riposizionamento. Anche per le Panamax ( dwt) la settimana ha denotato una forte discesa dei noli, con la media delle rotte a circa dollari al giorno e l indice a 1264 punti. In Atlantico girano leggermente meglio che in Pacifico ( usd/day contro circa) anche se non si vedono nuovi carichi mentre sono molte le navi aperte nei prossimi 10 giorni, quindi è difficile stimare una risalita nel breve periodo. Pochissima attività sul periodo, anche se si sono visti circa dollari per 3/5 mesi su nave moderna aperta spot in Cina. Situazione identica se non peggiore per le Handymax/Supramax ( dwt) il cui mercato sembra aver veramente toccato il fondo. In Pacifico si ottengono solo rate APS che il più delle volte rendono t/c negativi per posizioni aperte a più di 4 giorni dal porto di imbarco. Sono pochissimi i carichi e l attività maggiore si vede per carbone in uscita dall Indonesia dove si fissano barche a 5/6.000 usd aps più un ballast bonus simbolico. Anche in Atlantico appunto la situazione non è rosea anche se per alcune posizioni/rotte, quali Golfo e Mar Nero, i numeri sono ancora interessanti: dal Golfo sul Continente si ottengono circa 18/ dollari (4/5.000 quella opposta) mentre il trip out dal Mar Nero verso la Cina è pagato 20/ dollari al giorno. I carichi di scrap dal Continente su E.Med invece valgono circa dollari soggetto posizione e dettagli nave. Poca attività per periodo anche se qualche fissato per 4/6 o 5/7 mesi è stato concluso a dollari circa per Supramax moderne in consegna Cina. ALTRE NOTIZIE Anche se la domanda di carichi secchi è prevista aumentare notevolmente nel corrente anno, non potrà tenere il passo con il massiccio orderbook che è pari al 21% della consistenza della flotta globale a fine novembre Un rapporto della DVB Bank rileva che 121,6 milioni dwt di bulkcarrier sono programmate per consegna nel 2012, contro una flotta globale di 585,1 milioni dwt. Anche ipotizzando che non vengano assegnati nuovi ordinativi e che la percentuale di posticipo delle consegne raggiunga il 40%, in confronto al 34% nel 2010 e 2011, le consegne corrisponderanno nel corrente anno al 12,5% della flotta globale. Poiché solo 37,4 milioni dwt saranno in consegna nel 2013, l orderbook per il prossimo anno appare relativamente limitato. Ma i cantieri faranno del loro meglio per invogliare gli armatori a continuare ad ordinare navi. I livelli di demolizione molto elevati visti nel 2011, con più di 20 milioni di tonnellate demoliti, rappresentano una speranza per gli armatori. Tuttavia, poiché questo 3

4 costituisce meno di un quarto di tutto il naviglio consegnato nello stesso periodo di tempo, neppure un aumento delle demolizioni potrà riequilibrare dell offerta. Il mercato del gas naturale liquefatto sarebbe meno a rischio di interruzioni, rispetto a quello del greggio, dovute una chiusura dello Stretto di Hormuz. Il Qatar è il principale esportatore di gas naturale con il 30% delle esportazioni mondiali, che transitano quasi completamente attraverso lo stretto, e il mercato del gas naturale è in tensione con una elevata domanda di carico ma non abbastanza navi in servizio. Una risalita della domanda di gas naturale lo scorso anno ha permesso agli armatori di queste metaniere specializzate di imporre noli crescenti sino a circa dollari al giorno per contratti di un anno, in confronto ai minimi di dollari al giorno a metà Nella eventualità di una chiusura dello stretto, le metaniere, in particolare quelle nella classe da a metri cubi di capacità che hanno una maggiore flessibilità in termini di porti di discarica, sarebbero in buona posizione per cercare impiego alternativo. E improbabile che altri esportatori di gas metano siano in grado di sostituire i volumi prodotti dal Qatar, per cui i prezzi sarebbero destinati ad aumentare con la possibilità di una sottoutilizzazione di navi, ma con l entrata in mercato dell Angola come esportatore nel 2012, i maggiori volumi potrebbero assorbire parte della capacità di trasporto. La caduta dei noli delle bulkcarier Capesize in questo inizio d anno ha fatto restringere il divario tra i noli delle bulkcarrier più grandi e quelli delle navi più piccole come le Panamax. Prima del crollo finanziario del settembre 2008, la forte domanda asiatica di minerale di ferro per la siderurgia e le costruzioni aveva permesso agli armatori di Capesize di imporre noli superiori a quelli delle altre bulkcarrier. In quasi tutto il 2008, le Panamax realizzarono solo il 20-60% dei profitti delle Capesize. A metà 2008, le Capesize di dwt guadagnavano una media di dollari al giorno, in confronto a dollari per le Panamax da dwt, ma nel 2011, l aumento di consistenza delle flotte, per l arrivo record di nuove costruzioni dai cantieri asiatici, unitamente alla minore disponibilità di carichi, in parte per i danni causati dalle inondazioni in Australia, hanno creato un rapporto inverso. Nei primi otto mesi dello scorso anno, le bulkcarrier Panamax hanno guadagnato più delle Capesize e ad un certo punto i loro profitti sono stati tre volte maggiori. Dopo agosto, tuttavia, le Panamax hanno realizzato il 40-60% dei profitti delle Capesize e la prima settimana di gennaio ha visto aumentare la percentuale al 60-80%, mentre i mercati cartacei sembrano indicare livelli che manterranno vicino il rapporto. Le bulkcarrier giganti della compagnia mineraria brasiliana Vale potrebbero rivelarsi inutili, pur offrendo enormi economie di scala. Nonostante che una delle più grandi bulkcarrier mai costruite sia riuscita a scaricare in un porto cinese, restano le incertezze sulla disputa politica in atto per queste navi, problemi 4

5 finanziari per un importante cantiere cinese e dati commerciali in calo allarmante. La crescita dell economia cinese è stata al centro del maggiore boom marittimo della storia. L aumento senza precedenti dei noli di carico secco è dipeso da quella che è considerata una voracità insaziabile di minerale di ferro, carbone ed altre materie prime. Questo ha incoraggiato il gruppo minerario brasiliano Vale a decidere di prendere il controllo dei propri trasporti riducendo la dipendenza da armatori terzi. Da qui il noleggio della Berge Everest di dwt costruita nel 2011 ed altre bulkcarrier giganti, alcune delle quali gestite dal BW-Group. Si calcola che Vale abbia investito oltre 8 miliardi di dollari in bulkcarrier Valemax per cercare di abbassare il costo del trasporto tra il Sud America e la Cina. Il progetto non è ancora andato a buon fine poiché la Cina rifiuta di concedere il permesso di scaricare alla prima di queste VLOC. Si è già avuto un calo del 5% nei trasporti di rinfuse secche e un aumento del 14% nella capacità di trasporto. Il costo del trasporto del minerale dal Brasile alla Cina di 87 dollari per tonnellata è ora sceso a meno di un quarto. Il clima molto teso che circonda queste navi, peggiorato dalle incrinature riscontrate nello scafo della Vale Beijing di dwt costruita nel 2011, ha incoraggiato Vale a pensare di vendere queste navi. Gli acquirenti più ovvi dovrebbero essere i cinesi ma non risulta che gli armatori locali siano disposti a pagare un prezzo adeguato. La volatilità dei mercati rappresenta un problema non solo per armatori ed operatori, ma anche per i trader, in particolare per quelli di materie prime che non hanno vita facile. Questa settimana, la Cargill Inc. esponente globale e maggiore compagnia privata americana, ha riportato i risultati trimestrali peggiori dal 2001, con una flessione dell 88% rispetto a un anno fa, mentre tra il 2006 e il 2011 realizzò profitti record. Ma la Cargill non è la sola ad avere difficoltà, anche la leadership del gruppo Noble, un altro protagonista di rilievo nell ultimo decennio, è a rischio dopo la perdita di vari funzionari. Inoltre, Bunge è sotto attenta osservazione e persino la potente Goldman Sachs ha il suo reparto trading commodities sotto pressione. Il vecchio mito del noleggiatore di primaria importanza è ormai superato, quello che conta è come ci si comporta quando i tempi sono difficili. Tutto questo conferma la necessità di pratiche di business solide, attenta gestione dei contratti e relazioni importanti con i clienti. Ad un osservatore casuale può apparire scioccante la caduta negli ultimi giorni dei noli in alcuni settori dei carichi secchi. Nei sei giorni sino a metà settimana, i noli delle Capesize hanno perso quasi il 40% scendendo sotto i dollari al giorno, una perdita simile al crollo post-lehman Brothers. Ma per quelli che seguono il mercato non è stata una novità. Noli di mercato volatili, spesso senza una tendenza percepibile alla base, sono diventati la nuova norma degli ultimi tre anni, sia che si tratti di portarinfuse secche, petroliere, container o settori specializzati. Pur in un mercato difficile, gli FFA e le opzioni hanno avuto nel 2011 un andamento migliore del previsto e le previsioni sono che questo possa 5

6 continuare nel corrente anno. In seguito alla minore offerta di contratti e noleggi a lungo termine affidabili, più fissati vengono fatti su base spot e la copertura sui futures potrebbe rappresentare una protezione contro una inevitabile prossima volatilità. I traffici via mare di prodotti petroliferi raffinati sono destinati ad aumentare del 15% circa nei prossimi cinque anni a 938 milioni di tonnellate nel 2016, da 801 milioni nel 2010 a sostegno di una prevista ripresa del settore, anche se piuttosto lenta. Buona parte del volume extra di esportazioni di prodotti raffinati dovrebbe originare dal Medio Oriente diretto all Asia. Entro il 2016 queste esportazioni saliranno probabilmente a 62 milioni di tonnellate, da 44,5 milioni di tonnellate a fine Complessivamente, le esportazioni di prodotti petroliferi dal Medio Oriente potrebbero aumentare a circa 123 milioni di tonnellate nel 2016, da 96,1 milioni di tonn. a fine 2010, un aumento di quasi il 40% in cinque anni. In aggiunta, è previsto un aumento delle esportazioni dal Baltico e dal Mar Nero che potrebbero raggiungere circa 100 milioni di tonnellate nel 2016, da 78,3 milioni di tonnellate nel 2010 mentre le esportazioni del Nord America potrebbero salire a 95 milioni di tonnellate nello stesso anno da 83,2 milioni di tonn. nel Le navi più avvantaggiate dall aumento della domanda saranno le Large Range 2 la cui domanda dovrebbe aumentare del 27% circa nei prossimi cinque anni, seguite da LR1 e Medium Range che potrebbero rimanere sotto la pari al 13,5% circa a causa della crescente quota di mercato guadagnata dalle LR2 che hanno prospettive più brillanti per lo sviluppo di rotte più lunghe dal Medio Oriente all Asia. La tendenza che si nota è la dismissione delle raffinerie occidentali e l aumento di nuova capacità di raffinazione in Medio Oriente e in Asia che farà muovere i prodotti da est ad ovest. Essendo questi viaggi di maggiore durata è più logico che verranno utilizzate navi più grandi come le LR2. Il Bangladesh ha perso la leadership di principale destinazione delle petroliere da demolire, avendo riciclato solo poco più di 2 milioni dwt lo scorso anno, in confronto a quasi 4,5 milioni dwt nel L India si è piazzata al primo posto con 3,5 milioni dwt demoliti nel 2011, meno di quanto acquistato l anno precedente. Tradizionalmente, il Bangladesh è stato la principale destinazione delle petroliere, in particolare delle VLCC, ma la chiusura dei suoi cantieri all inizio del 2011 e nuovamente verso la fine dell anno, a causa delle opposizioni degli ambientalisti, ha impedito che gli acquisti eguagliassero quelli degli ultimi anni. Lo scorso anno sono state vendute petroliere per 9,5 milioni dwt, 2,6 milioni dwt in meno rispetto al 2010 e, date le precarie condizioni dei mercati dei noli, sorprende che non siano state concluse più vendite anche perché i prezzi base tdl sono rimasti piuttosto fermi in tutto l anno. Tuttavia, a causa della perdita di valore delle navi e del rincaro del bunker, si iniziano a vedere più vendite per demolizione di VLCC della prima generazione che in media 6

7 spuntano prezzi intorno a 20 milioni di dollari, in confronto a vendite sul mercato dell usato di navi simili per poco più di 24 milioni di dollari. Complessivamente, lo scorso anno sono state vendute per demolizione 12 VLCC, otto Suezmax, 27 Aframax, sette Panamax e 55 Product Tanker Medium Range. 7

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673

Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673 Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420

Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420 Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653

Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653 Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade

Dettagli

Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652

Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652 Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644

Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644 Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465

Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465 Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670

Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670 Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593

Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593 Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 22 Giugno 2015 No. 1663

Genova, 22 Giugno 2015 No. 1663 Genova, 22 Giugno 2015 No. 1663 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali. Il nolo. Genova, Ottobre 2011

Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali. Il nolo. Genova, Ottobre 2011 Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali Il nolo Genova, Ottobre 2011 Il nolo In una impresa armatoriale, nella norma, il principale flusso di ricavi derivante dall attività

Dettagli

resoconto intermedio di gestione settembre 2013

resoconto intermedio di gestione settembre 2013 resoconto intermedio di gestione settembre 2013 Premuda Struttura del Gruppo Società operative al 30 settembre 2013 100% Premuda Spa Italia m/t. Four Smile m/t. Four Island m/t. Four Bay m/t. Four Moon

Dettagli

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE Francesco Asdrubali INDICE FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE CRESCITA ECONOMICA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE PREZZI CO2 PRICING DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

Guida al settore navale

Guida al settore navale Sommario 1. ASPETTI GENERALI DEL SETTORE NAVALE...2 1.1 GLOBALITÀ...2 1.2 CICLICITÀ...3 1.3 INTENSITÀ DI CAPITALE...4 2. LA CANTIERISTICA COMMERCIALE...5 3. I TRASPORTI MARITTIMI...6 3.1 TRASPORTO DI PRODOTTI

Dettagli

U IVERSITA DEGLI STUDI DI APOLI PARTHE OPE

U IVERSITA DEGLI STUDI DI APOLI PARTHE OPE U IVERSITA DEGLI STUDI DI APOLI PARTHE OPE Cerimonia di conferimento della laurea ad honorem In MA AGEME T DELLE IMPRESE DI TRASPORTO all armatore MICHELE D AMATO Lectio Il trasporto marittimo di rinfuse,

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI MAGGIO 2005 I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI ANNO 2004 Sintesi dei risultati dell indagine campionaria Pag. I INDICE Introduzione... 1 1. Aggiornamento dell indagine sui costi del trasporto...

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

SHIPPING E SETTORE NAVALE: STRUTTURA, PERFORMANCE, OUTLOOK E OPERATIVITA' SACE. Antonella Coppola e Alessandro Terzulli WORKING PAPER N.

SHIPPING E SETTORE NAVALE: STRUTTURA, PERFORMANCE, OUTLOOK E OPERATIVITA' SACE. Antonella Coppola e Alessandro Terzulli WORKING PAPER N. SHIPPING E SETTORE NAVALE: STRUTTURA, PERFORMANCE, OUTLOOK E OPERATIVITA' SACE Antonella Coppola e Alessandro Terzulli WORKING PAPER N.13 Shipping e settore navale: struttura, performance, outlook e operatività

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO.

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. ANFAO NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. STATI UNITI, FRANCIA, GERMANIA, SPAGNA, INGHILTERRA, PAESI EMERGENTI: QUESTI

Dettagli

INDICE INDICE DELLE TABELLE

INDICE INDICE DELLE TABELLE marzo 2007 INDICE INTRODUZIONE... 1 PREMESSA... 1 DEFINIZIONI... 2 1. METODOLOGIA... 4 2. LA FLOTTA ITALIANA... 6 2.1 I DATI DISPONIBILI... 6 2.2 IL DATABASE LLOYD S... 6 2.3 LA FLOTTA 2006... 8 2.4 LA

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora):

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora): Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro resta forte ed ha chiuso come la scorsa settimana intorno a 1,352 - l Oro ha leggermente recuperato chiudendo a 1338 dollari, resta comunque

Dettagli

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 835 ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 24 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002. Sintesi dei risultati dell indagine campionaria. Settembre 2003

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002. Sintesi dei risultati dell indagine campionaria. Settembre 2003 I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002 Sintesi dei risultati dell indagine campionaria Settembre 2003 INDICE I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002... 1 INDICE...

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 2 Le materie prime energetiche nel commercio estero italiano (Aprile 2006) 1 LE MATERIE

Dettagli

5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA

5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA 5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA BENCHMARK 2011 INDICE INTRODUZIONE... 1 1. METODOLOGIA... 2 1.1 ESTRAZIONE DEL CAMPIONE... 3 1.2 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL

Dettagli

Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora):

Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora): Iniziamo con l Analisi Ciclica sull S&P500 future (dati a 1 ora): Ricordo che non sempre i cicli sull S&P500 coincidono con quelli dei mercati Europei- attualmente i cicli sono in fase, anche se con forze

Dettagli

L INDUSTRIA DELLA RAFFINAZIONE E IL MERCATO DEL BITUME

L INDUSTRIA DELLA RAFFINAZIONE E IL MERCATO DEL BITUME Carlo Giavarini Dipartimento Ingegneria Chimica Materiali Ambiente Università di Roma La Sapienza carlo.giavarini@uniroma1.it Fig. 1 - Una spettacolare colata di bitume naturale in una miniera d Abruzzo

Dettagli

Crisi d impresa e Shipping Focus di settore

Crisi d impresa e Shipping Focus di settore Crisi d impresa, novità della disciplina e riflessi per l operatività bancaria Crisi d impresa e Shipping Focus di settore Prof. Gian Enzo Duci Università di Genova Crisi d impresa e shipping: Perchè un

Dettagli

Panorama sull Energia

Panorama sull Energia Panorama sull Energia I Fondamentali permetteranno prezzi del petrolio più elevati? 21 Febbraio 2011 Venerdì i futures sul petrolio Brent sono scesi sul NYMEX a $102,52, scivolando dal recente massimo

Dettagli

Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI

Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI Buon pomeriggio a tutti, come potete immaginare, con il lavoro che faccio, di questi tempi non mi si parla d altro che di petrolio. Anche

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati Analisi mensile dei principali eventi e previsioni sui mercati globali 22 ottobre 2014 Analisi dei Mercati Crediamo che i mercati stiano reagendo in modo esagerato considerato lo stato di salute dei fondamentali.

Dettagli

Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro

Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro 17 Gennaio 2011 Nelle ultime settimane la crisi del debito dell Euro è esplosa. Le obbligazioni di Portogallo, Grecia e l'irlanda sono state massicciamente

Dettagli

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano degli approvvigionamenti delle materie prime

Dettagli

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA AGGIORNAMENTO 2009-2010 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 2. TRASPORTO STRADALE...3 2.1 TRASPORTI A CARICO COMPLETO...3 2.2 TRASPORTI GROUPAGE...7

Dettagli

Numero 7 del 4 febbraio 2013. Edito da Borsari Casa Editrice

Numero 7 del 4 febbraio 2013. Edito da Borsari Casa Editrice Numero 7 del 4 febbraio 2013 Edito da Borsari Casa Editrice Disclaimer: l intento di BorsariTrade è quello di analizzare i mercati nei loro movimenti passati e attuali, innanzitutto per capire come cambia

Dettagli

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano degli approvvigionamenti delle materie prime

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

Oggetto: La situazione congiunturale del mercato dei rottami di metalli non ferrosi

Oggetto: La situazione congiunturale del mercato dei rottami di metalli non ferrosi Convegno autunnale Assofermet Capri 12 ottobre 2002 Intervento del Presidente di Eurometrec, Fernando Duranti Oggetto: La situazione congiunturale del mercato dei rottami di metalli non ferrosi La congiuntura

Dettagli

Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero

Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero BAKBASEL Previsioni di settore Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero Analisi e previsioni per conto della Unione professionale svizzera dell automobile (UPSA) Novembre 2013

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

Fondo CMIG Multi-Assets Global (MAG) Newsletter 31.10.2008

Fondo CMIG Multi-Assets Global (MAG) Newsletter 31.10.2008 Fondo CMIG Multi-Assets Global (MAG) Newsletter 31.10.2008 Rendimento dal lancio -14,48 % Rendimento Annuo -7,71 % Valore quota Data di lancio 4,276 01.09.2008 (01.09.2008-31.10.2008) Rendimento a 1 mese

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008 Comunicato Stampa Bologna, 17 Luglio 2008 Compravendite in diminuzione del 10% rispetto allo scorso anno. Nel 2007 si sono vendute 40 mila case in meno, nel 2008 si prevede un ulteriore calo di almeno

Dettagli

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime?

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? 11 Aprile, 2011 L aumentare della Violenza fa Salire il Prezzo del Petrolio Le continue e crescenti crisi tra le nazioni produttrici di petrolio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Indebitamento netto di US$ 231,8 milioni con disponibilità di cassa di US$ 54,7 milioni

COMUNICATO STAMPA. Indebitamento netto di US$ 231,8 milioni con disponibilità di cassa di US$ 54,7 milioni COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di d Amico International Shipping S.A. approva i risultati del secondo trimestre e del primo semestre : RISULTATI INCORAGGIANTI NEL PRIMO SEMESTRE PRINCIPALMENTE

Dettagli

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-giu-2015 Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei 225): -2,88% Australia (Asx All Ordinaries): -2,16% Hong Kong (Hang Seng): -2,94% Cina (Shangai) -3,44 Singapore (Straits Times) -1,35%

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

Primo semestre 2007. 1.1 Stati Uniti. Negli Stati Uniti le stime preliminari indicano che nel primo trimestre 2007 la

Primo semestre 2007. 1.1 Stati Uniti. Negli Stati Uniti le stime preliminari indicano che nel primo trimestre 2007 la QUADRO CONGIUNTURALE DEL SETTORE MANIFATTURIERO, DEL COMMERCIO E DELL ARTIGIANATO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Primo semestre 2007 1. La congiuntura economica internazionale In questo primo semestre del

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008 Congiuntura economica in Germania Dr.ssa Simona Bernardini Forum Subfornitura in Europa, 17. - 18.12.2008 1 Congiuntura economica Panorama

Dettagli

Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo

Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo Mentre i cugini iberici conquistano la vetta del Travel & Tourism Competitiveness Index, l Italia si accontenta di un ottava posizione, dopo Francia, Germania

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI.

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. IL GRUPPO ERG UNA REALTÀ MULTIENERGY DA OLTRE 70 ANNI IL GRUPPO ERG È UN PUNTO DI RIFERIMENTO NEL MERCATO ENERGETICO ITALIANO Il Gruppo, dal 2002, si è articolato in

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 974 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO 8 gennaio 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY

OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY Il trasporto via mare: la nuova frontiera delle materie prime OBBLIGAZIONI CARGO: INVESTIRE SUL NOLEGGIO DI IMBARCAZIONI CON CARICO A SECCO Il trasporto in

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2015 COMMENTO DEL MANAGEMENT

COMUNICATO STAMPA RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2015 COMMENTO DEL MANAGEMENT COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di d Amico International Shipping S.A. approva i risultati del primo semestre e del secondo trimestre 2015: DIS REALIZZA IL SUO MIGLIORE RISULTATO SEMESTRALE

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responibilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato recentemente il suo parere sull andamento economica nel 2011/2012

Dettagli

Per la nostra analisi iniziamo con il solito sguardo Intermarket (dati ad 1 ora a partire da fine dicembre- aggiornati alle 09:10 di oggi 6 marzo):

Per la nostra analisi iniziamo con il solito sguardo Intermarket (dati ad 1 ora a partire da fine dicembre- aggiornati alle 09:10 di oggi 6 marzo): Chiusura Borse Asia/Pacifico - Australia (Asx All Ordinaries): +0,84% - Giappone (Nikkei225): +2,13% - Hong Kong (Hang Seng): +0,96% - Cina (Shangai): +0,90% - Korea (Kospi):+0,20% - India (Bse Sensex):

Dettagli

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC del 31 maggio 2013 stima stock iniziali pari a 177,7 milioni di tonnellate, valore inferiore di 2,5 milioni

Dettagli

In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading.

In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading. In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading. Andiamo direttamente a spiegare quale è l idea di fondo.

Dettagli

Il Settore Bancario USA La Crisi che Non Vuole Finire

Il Settore Bancario USA La Crisi che Non Vuole Finire Il Settore Bancario USA La Crisi che Non Vuole Finire 24 Gennaio 2011 Le principali banche Statunitensi, incluse tra le altre Wells Fargo, Goldman Sachs e Bank of America, hanno evidenziato recentemente

Dettagli

Panoramica del primo trimestre 2011

Panoramica del primo trimestre 2011 Milano, 15 Aprile 2011 Panoramica del primo trimestre 2011 Con la fine del 2010 si è chiuso un periodo piuttosto convulso per l economia mondiale, mentre il 2011 si annunciava come una fase con meno turbolenze.

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Dati generali e indici di rischio

Dati generali e indici di rischio ANGOLA Dati generali e indici di rischio Capitale Luanda Popolazione (milioni) 20,82 61/100 80/100 70/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 131,79 controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali

Dettagli

contents: CSI: i rischi della svalutazione

contents: CSI: i rischi della svalutazione Anno IV_ N 3_Febbraio 9 contents: I paesi della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI) sono stati particolarmente colpiti dalla crisi globale per le crescenti difficoltà di finanziamento dei deficit della

Dettagli

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano degli approvvigionamenti delle materie prime

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

SmartHedge Report: Q3 2014

SmartHedge Report: Q3 2014 SmartHedge Report: Q3 2014 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) USD: fine del QE e rafforzamento del dollaro? Entro fine settembre la Federal

Dettagli

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4 1 Anno 12 22/04/2013 (112/17) bis Registrazione al Tribunale di Roma n.521/2002 del 03/09/2002 Energy & commodities Direttore: Fabrizio Spagna Commodities indexes 2 Gas Petrolio Analisi tecnica dei principali

Dettagli

Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica

Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica Edoardo Reviglio * Capo Economista, CDP Group LUISS Guido Carli Convegno: NORD AFRICA TRA INSTABILITÀ POLITICA E OPPORTUNITÀ ECONOMICHE

Dettagli

Relazione Annuale 2010

Relazione Annuale 2010 Relazione Annuale 21 5 Luglio 211 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Ricerca, Sviluppo e Monitoraggio del Mercato 2 Disclaimer All interno di questo documento: I dati relativi al 211 sono consolidati

Dettagli

I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana

I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana La crisi tra Russia e Georgia, scoppiata in tutta la sua drammaticità lo scorso 8 agosto, sembra spaventare i mercati finanziari, già messi a dura prova dalla

Dettagli