Cari Colleghi, Sebastiano Cudoni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cari Colleghi, Sebastiano Cudoni"

Transcript

1

2 Cari Colleghi, In perfetto accordo con i principi e le finalità societari, la NSoSOT riconosce nel Congresso annuale il momento fondante di tutta la sua attività. Come ogni anno il compito di organizzare e presiedere l evento viene affidato ad un iscritto alla Società, responsabile di una struttura ospedaliera o universitaria, che si è dimostrato nell arco della propria carriera sensibile alle tematiche e alle finalità della Società stessa. Per l anno 2012 l evento, organizzato dal sottoscritto, si tiene a Tempio Pausania e ha come sede il Teatro del Carmine e i locali dell adiacente ex-convento degli Scolopi. La NSoSOT, come recita l art. 4 del suo statuto si propone di creare più stretti vincoli tra gli operatori della specialità ortopedica e traumatologica e specialità affini in Sardegna, di promuovere riunioni ed incontri a contenuto scientifico e culturale, di rappresentare situazioni e necessità della categoria in sede regionale e nazionale. La Società come istituzione ed i singoli appartenenti ad essa, si considerano non avulsi dall ambito dell organizzazione nazionale e l iscrizione e partecipazione all attività delle diverse Associazioni di categoria (S.I.O.T., ecc.) è anzi raccomandata. In quest ottica negli ultimi anni si è rafforzato il ruolo e l attività dell OTODI Sardegna (Ortopedici Traumatologi Ospedalieri), che organizza congiuntamente l evento regionale. E questa un ulteriore opportunità di crescita culturale e di visibilità per le nostre realtà, che potrebbero rischiare di perdersi in confini angusti, e che invece grazie alla buona volontà di molti di noi, riescono ad essere esempio di qualità. Il ruolo di OTODI Sardegna è in crescita all interno della Società nazionale, con incarichi che nel futuro prossimo ci vedranno protagonisti attivi. Grazie a tale coinvolgimento si è ottenuto l accreditamento dell evento regionale. Nonostante le difficoltà legate a nuovi accordi tra Assobiomedica e Società scientifiche, per le note problematiche economico-finanziarie del sistema sanitario e non solo, comunque il nostro momento d incontro annuale rappresenta una certezza nel panorama variegato e in continua evoluzione dell aggiornamento scientifico. L argomento scelto quest anno rappresenta una sfida continua nell operato dell ortopedico, essendo il trattamento dei traumi articolari e dei relativi esiti una richiesta pressante e pesante da parte del paziente che ricerca sempre più, giustamente ma forse spesso non conscio delle difficoltà insite in tale patologia, la perfetta funzionalità persa. Per cercare di stabilire dei punti fermi da cui partire nella nostra attività quotidiana, come sempre si è dato ampio spazio a tutte le professionalità della nostra Regione, senza però dimenticare la tradizione, tipica dei nostri incontri, di accogliere i contributi preziosi di colleghi esperti che operano in altre realtà oltre il mare. Si è inoltre dato ampio spazio ai più giovani, che saranno il futuro della Società, e ciò senza retorica perché in questo periodo è in atto un cambio generazionale che deve rappresentare un nuovo forte stimolo sia all attività scientifica che al rafforzamento di rapporti interpersonali di amicizia e correttezza, senza i quali non può esistere collaborazione e crescita. Nel pomeriggio di pre-congresso, il Simposio satellite offrirà spunti di riflessione su tematiche che ormai fanno parte del nostro bagaglio culturale, quali quelle di organizzazione sanitaria, che ci coinvolgono quotidianamente e che ci vedono, a volte nostro malgrado, protagonisti. Ho voluto inoltre ritagliare uno spazio di incontro culturale per le figure degli infermieri di sala operatoria e di reparto, che ormai nel tempo hanno acquisito sempre più professionalità e competenze e senza i quali, in un rapporto di reciproco scambio, non si possono offrire risposte tecnicamente e umanamente adeguate. A voi tutti va il mio ringraziamento, non solo per la partecipazione a questo evento, ma soprattutto per il percorso futuro in comune di crescita professionale e culturale. Sebastiano Cudoni 2

3 Venerdi 26 ottobre Ore Apertura Segreteria Sala Biblioteca Ore Riunione Consiglio Direttivo NSoSOT Ore Riunione Consiglio Direttivo OTODI Sardegna Sala Ex-Convento Ore SESSIONE COMUNICAZIONI LIBERE Sala Teatro Ore SESSIONE LINEE GUIDA Moderatori: G. Sorrentino (San Gavino), M. Pianezzi (Olbia) Linee guida trattamento osteoporosi Linee guida prevenzione tromboembolismo Linee guida antibioticoprofilassi P. Nieddu, S. Delogu (San Gavino) F. Zirattu, L. Tidu (Tempio Pausania) G. Melis (Alghero) Discussione ore Open coffee 3

4 Venerdi 26 ottobre SIMPOSIO SATELLITE: Modelli organizzativi in Sanità Sala Teatro Ore Moderatori: G. Mela (Olbia), A. Capone (Cagliari) Aspetti gestionali nelle varie realtà ospedaliere Ore Azienda mista Ospedale-Università Ore Il modello dipartimentale Ore La gestione degli acquisti dei dispositivi impiantabili in ortopedia P. Tranquilli Leali (Sassari) G. Pintor (Olbia) R. Di Gennaro (Olbia) Ore Discussione I modelli tra teoria e pratica Ore Gestione della frattura di femore nell anziano M. Manca (Viareggio) Ore Un modello organizzativo: la check-list F. Cudoni (Sassari) Ore Nuove modalità di formazione continua. L esperienza di SIMANNU a Nuoro L. Arru (Nuoro) Ore Discussione Ore Presentazione Citieffe Il nuovo chiodo EBA² Ore Cena sociale 4

5 Corso per infermieri di ortopedia e strumentisti di sala operatoria Responsabile scientifico Dott. Sebastiano Cudoni Sabato 27 ottobre Ore 8.00 Registrazione Sala Ex-Convento 1ª Sessione Moderatori: E. Melis (Cagliari), T. Taras (Olbia) Ore 9.00 Il posizionamento del paziente negli interventi di ortopedia Ore 9.15 La tracciabilità del materiale impiantabile in ortopedia Ore 9.30 La terapia antalgica nelle artroprotesi di ginocchio Ore 9.45 Prevenzione delle infezioni in chirurgia protesica Ore I chiodi endomidollari nelle fratture prossimali di femore Ore Approccio al paziente politraumatizzato in sala operatoria Ore Tecniche infermieristiche di revisione femorale con stelo MT3 M. Olivas, S. Piras (Olbia) S. Pitta, E. Iliescu (Olbia) R. Mazzara (Tempio Pausania) M. Inzaina (Tempio Pausania) V. Farris (Tempio Pausania) S. Pitzalis (Cagliari) E. Leppedda (Sassari) Ore Discussione Ore Coffee-break 2ª Sessione Moderatori: G. Deiana (Olbia), R. Pruneddu (Tempio Pausania) Ore Prevenzione delle infezioni delle ferite chirurgiche V. Bianco (Tempio Pausania) Ore Nursing del paziente fratturato S. Arena, G. Deiana (Olbia) Ore La gestione del paziente dalla visita ambulatoriale all intervento chirurgico M. Piras (Sassari) Ore Il tromboembolismo venoso tra mito e realtà R. Lai (Cagliari) Ore Prime esperienze con la dose unitaria informatizzata e l armadio farmaceutico intelligente M.R. Ortu (Cagliari) Ore I DRG in ortopedia e traumatologia E. Pireddu (Cagliari) Ore L immobilizzazione con tutori ortopedici G. Fresi, A. Todesco, R. Pruneddu (Tempio Pausania) Ore Discussione Ore Buffet lunch 5

6 PROGRAMMA CONGRESSO Sabato 27 ottobre Ore 8.00 Registrazione Sala Teatro Ore 8.30 Saluto Autorità PRINCIPI DI DIAGNOSI E TRATTAMENTO Moderatori: M. Lombardo (Cagliari), G. Dessì (Cagliari) Ore 8.40 Diagnostica per immagini Ore 8.50 Principi di trattamento delle fratture articolari Ore 9.00 La fissazione esterna nei traumi articolari Ore 9.10 Principi di recupero funzionale Ore 9.20 Gli esiti. Principi di prevenzione e trattamento Ore 9.30 Discussione S. Profili, F. Meloni (Sassari) A. Pace (Cefalù) R. Varsalona (Siracusa) P. P. Bacchiddu (Cagliari) P. Tranquilli Leali (Sassari) ANCA Moderatori: F. Cudoni (Sassari), P. Tranquilli Leali (Sassari) Ore 9.50 Fratture acetabolo Ore Fratture intra-articolari femore Ore Trattamento delle fratture della testa femorale Ore Tecniche chirurgiche e risultati delle artroprotesi d anca in esiti di fratture acetabolari Ore Novità in tema di PTA Ore Discussione Ore Coffee-break GINOCCHIO Moderatori: R. Puddu (Cagliari), G. Mela (Olbia) Ore Le fratture complesse del piatto tibiale Ore Le lesioni incomplete del legamento crociato anteriore: diagnosi e trattamento Ore Lesioni del comparto postero-laterale Ore Lesioni condrali Ore Recupero funzionale nelle fratture del piatto tibiale Ore Protesica negli esiti Ore Novità in tema di ATG Ore Discussione Ore Buffet lunch G. Mela (Olbia) C. Doria (Oristano) F. Falez (Roma) A. Capone, D. Dessy, A. Pau (Cagliari) G. Grappiolo (Milano) V. Ingianni, M. Sanna, M. Lombardo (Cagliari) A. Manunta, A. Melis, P. Zedde (Sassari) M. Salvi (Cagliari) G. Dessì (Cagliari) G. Cao, C. Caredda, N. Pani, C. V. Corsini (Cagliari) F. Bove (Roma) F. Catani (Modena) 6

7 Sabato 27 ottobre Sala Ex-Convento Ore SESSIONE COMUNICAZIONI SUL TEMA Ore SESSIONE DISCUSSIONE POSTER Sala Teatro CAVIGLIA Moderatori: C. Doria (Oristano), G. Siddi (Cagliari) Ore Le fratture della tibio-tarsica M. Lombardo (Cagliari) Ore Trattamento degli esiti S. Zanetti, S. Canu, E. Espa, A. Di Monda (Ozieri) Ore Riabilitazione C. Fresi (Tempio Pausania) Ore Discussione SPALLA Moderatori: M. Salvi (Cagliari), P.L. Pittalis (Nuoro) Ore Fratture M. Pianezzi (Olbia) Ore Chirurgia artroscopica dell instabilità di spalla A. Uccheddu, A. Bonfiglio, A. M. D Auria, P. N. Dimopoulos, G. Pace, L. Putzulu (Cagliari) Ore Protesi E. Siuni (Cagliari) Ore Riabilitazione G. Pirriano (Tempio Pausania) Ore Discussione Ore Open coffee GOMITO Moderatori: M. Manca (Viareggio), L. Cara (Cagliari) Ore Fratture articolari A. Aste, G. Sorrentino (San Gavino) Ore Instabilità post-traumatiche G. Lubrano (Alghero) Ore Protesi R. Angeloni (Firenze) Ore Discussione POLSO Moderatori: G. Patta (Sassari), G. Marcello (Nuoro) Ore Fratture articolari D. Farris, C. Ganau, S. Cudoni (Tempio Pausania) Ore Instabilità post-traumatica L. Soddu (Cagliari) Ore Correzione degli esiti L. Cara (Cagliari) Ore Discussione Sala Teatro Ore Assemblea annuale NSoSOT Ore Assemblea annuale OTODI Sardegna Ore Premiazioni Ore Chiusura Congresso 7

8 SESSIONE COMUNICAZIONI LIBERE Venerdi 26 ottobre Ore Sala Ex-Convento Moderatori: E. Siuni (Cagliari), F. Ennas (Cagliari), S. Ortu (Cagliari) 1. Design della componente acetabolare S. Nowbahari, A. Fiore (Olbia) 2. Il cotile Dual Mobility nella chirurgia protesica d anca. Indicazioni chirurgiche e primi risultati G. Patta, T. Zirattu, P. Porqueddu, D. Pistidda, F. Cudoni (Sassari) 3. Le fratture laterali di femore trattate con chiodo Endovis BA: outcome funzionali A. Ferreli, A. Russo, F. Cossu, G.L. Cossu, A. Cadoni, G. Dessì (Cagliari) 4. Alcune riflessioni sul trattamento riabilitativo delle fratture dell estremo prossimale di femore con obliquità inversa C. Caredda, N. Pani, M.S. Lai, G. Cao (Cagliari) 5. Distacco della spina iliaca antero-inferiore G.L. De Pascali, G. Marongiu, R. Nocco, A. Pudda, I. Pusceddu, V. Setzu (Cagliari) 6. Protesi di ginocchio a stabilizzazione intrinseca: nostra esperienza A. Santandrea, P. Zedde, M. Arrica, A. Melis, A. Manunta (Sassari) 7. Artroprotesi monocompartimentale di ginocchio. Studio prospettico di coorte P. D. Mulas, G. Tilocca, S. Piras, D. Zarelli, L. Cannas, F. Ziranu (Sassari) 8. Risultati preliminari nel trattamento chirurgico dell alluce valgo mediante tecnica mini M. Mastio, A. Cadoni, G. Marongiu, D. Murgia, A. Boi, R. Pili, A. Demurtas, S. Pusceddu, A. Capone (Cagliari) 9. Utilizzo del fissatore esterno nel trattamento delle fratture diafisarie in età pediatrica E. Sassu, L. Tidu, F. Zirattu, S. Cudoni (Tempio Pausania) 10. L impiego delle cellule staminali nella chirurgia traumatologica : nostra esperienza G. Satta, A. Brandano, D. Pistidda, T. Zirattu, F. Cudoni (Sassari) 11. Fratture di clavicola: indicazioni al trattamento chirurgico e primi risultati con l impiego delle placche anatomiche a stabilità angolare P. Solinas, A. Fois, G. Piredda, S. Puggioni, F. Cudoni (Sassari) 12. Revisione di fallimento di mezzo di sintesi interno in paziente con pseudoartrosi atrofica dell omero postraumatica L. Saturno, G. Patta, P. Solinas, F. Cudoni (Sassari) 13. Un banale caso di epicondilite. Case Report M. Conte, S. Sechi, D. Deplano, M.G. Palmas, S. Vassallo, A. Cadoni (Decimomannu) 14. Un nuovo approccio, non chirurgico, nel trattamento del morbo di Dupuytren S. Burrai, G. Uras, A. Bellu, L. Cara (Cagliari) 15. Indicazioni e trattamento della rizoartrosi S. Canu, G.C. Melis, S. Zanetti (Ozieri) 8

9 SESSIONE COMUNICAZIONI LIBERE Venerdi 26 ottobre Ore Neoformazione tenare su base gottosa: case report M.C. Sbernardori, P. Zedde, P. Tranquilli Leali (Sassari) 17. La stabilizzazione percutanea delle fratture dorso-lombari: indicazioni, limiti e complicanze V. Chiesura, G. Pinna, M. Lombardo, F. Pinzaglia (Cagliari) 18. Scoliosi degenerativa e stenosi lombare: decompressione indiretta mediante correzione S. Casula, M. Costaglioli, M. Piredda, P.P. Mura (Quartu) 19. Cage cervicale stand alone nel trattamento dell ernia del disco cervicale: è ancora sempre necessario associare la placca? M. Costaglioli, M. Piredda, S. Casula, P.P. Mura (Quartu) 20. Tecniche mini-invasive di artrodesi vertebrale nella patologia degenerativa del rachide lombare F. Milia, F. Muresu, C. Meloni, C. Doria (Oristano) 21. Le ernie extra-foraminali del disco lombare: problematiche diagnostiche ed approccio terapeutico V. Marcialis, M. Spiga, P. Cuscusa, C. Doria (Oristano) Discussione 9

10 SESSIONE COMUNICAZIONI SUL TEMA SABATO 27 ottobre Ore Sala Ex-Convento Moderatori: P. Lisai (Sassari), G. Melis (Alghero), P.P. Bacchiddu (Cagliari) 1. Fratture articolari del femore distale, trattamento con placca a stabilità angolare S. Dessì, L. Castagnini, P.B. Squarzina (Modena) 2. Sintesi con placca posteriore mediante accesso di Lobenhoffer nelle fratture postero-mediali del piatto tibiale S. Dessì, S. Luppino, P.B. Squarzina (Modena) 3. La fissazione esterna articolata nei gravi traumatismi del ginocchio. Indicazioni e note di tecnica V. Lai, M. Manca (Viareggio) 4. Le lussazioni del ginocchio nello sportivo. Inquadramento diagnostico ed algoritmo decisionale. Analisi della letteratura M. Conte, S. Sechi, S. Vassallo, A. Cadoni, M.G. Palmas, D. Deplano (Decimomannu) 5. Ricostruzione del MPFL con innesto autologo di semitendinoso nella lussazione traumatica di rotula. Tecnica chirurgica P.D. Mulas, L. Cannas, G. Tilocca, S. Piras, D. Zarelli, F. Ziranu (Sassari) 6. Trapianti condrali del ginocchio: esperienza di medio periodo G. Dessì, G. Ruggiu, M. Tulli,G. Defraia, M. Filippi (Cagliari) 7. Il trattamento delle condropatie con microfratture e PRP A. Manconi, A. Melis, P. Zedde, A. Manunta (Sassari) 8. Possibili strategie chirurgiche nel trattamento delle gravi deformità articolari del ginocchio M. Spiga, P. Cuscusa, C. Meloni, C. Doria (Oristano) 9. Le artrodesi di ginocchio L. Tidu, F. Zirattu, S. Cudoni (Tempio Pausania) 10. Concordanza e riproducibilità inter-osservatore nelle classificazioni AO/OTA e Lauge-Hansen per la classificazione delle fratture malleolari E. Cabras, N. Coiana, A. Serra, A. Muscas, M. Filippi, G. Dessì (Cagliari) 11. Utilizzo delle endoprotesi biarticolari in ceramica in soggetti giovani M. Palmas, S. Ortu, M. Lombardo (Cagliari) 12. Risultati clinico-funzionali nella sintesi delle fratture dell epifisi prossimale di omero trattate con chiodi endomidollari R. Nocco, V. Rocca, A. Demurtas, M. Verona, A. Capone (Cagliari) 13. Artropatia di cuffia e fratture del terzo prossimale di omero trattate con protesi inversa: confronto dei risultati clinici A. Melis, P. Zedde, T. Mantio, A. Manunta, P. Tranquilli Leali (Sassari) 14. Lussazione di spalla e capsuloplastica artroscopica con push-lock P. Zedde, A. Melis, F. Mariane, A. Manunta (Sassari) 15. Instabilità gleno-omerale antero-inferiore e lesioni della cuffia dei rotatori. Trattamento artroscopico. F. Ziranu, S. Piras, G. Tilocca, D. Zarelli, L. Cannas, P.D. Mulas (Sassari) 16. Riparazione artroscopica del tendine sottoscapolare. Risultati clinici a 5 anni. F. Ziranu, D. Zarelli, G. Tilocca, S. Piras, L. Cannas, P.D. Mulas (Sassari) Discussione 10

11 SESSIONE DISCUSSIONE POSTER Sabato 27 ottobre Ore Sala Ex-Convento Moderatori: C. Ganau (Tempio Pausania), P. Solinas (Sassari) P 1. Su di un caso di frattura cervico-trocanterica in una bambina di 8 anni E. Sassu, F. Zirattu, L. Tidu, S. Cudoni (Tempio Pausania) P 2. Trauma complesso dell arto inferiore in paziente obeso. Gestione di un caso clinico S. Burrai, L. Soddu, M. Mastio, L. Cara (Cagliari) P 3. Lussazione bilaterale di rotula nella distrofia miotonica P. Zedde, A. Manconi, A. Melis, A. Manunta (Sassari) P 4. Valutazione e prevenzione del rischio chirurgico nella gestione peri e post-operatoria acuta nelle artroprotesi di ginocchio e anca. Check-list, tips, traps and pitfalls M. Conte, D. Deplano, A. Cadoni,S. Sechi, S. Vassallo, M.G. Palmas (Decimomannu) P 5. Lussazione-frattura di tibio-tarsica con lesione del legamento deltoideo e dei legamenti PAA e PAP. Case report A. Sanna, L. Pintus, F. Marras (Sassari) P 6. The treatment of proximal humeral fractures with antegrade locked intramedullary nail M. Planta, F. Orgiano, E. Siuni (Cagliari) P 7. Anatomia di superficie nel morbo di Dupuytren M.C. Sbernardori, P. Zedde, A. Santandrea, P. Tranquilli-Leali (Sassari) P 8. Le fratture da stress interessano solo gli sportivi? Presentazione di alcuni casi clinici S. Vassallo, S. Sechi, M.G. Palmas, A. Cadoni, D. Deplano, M. Conte (Decimomannu) 11

12 INFORMAZIONI GENERALI Sede del Congresso Teatro del Carmine Ex Convento degli Scolopi Piazza del Carmine, Tempio Pausania Segreteria in sede congressuale La Segreteria Organizzativa sarà a disposizione dei partecipanti presso il Teatro del Carmine dalle ore del 26 ottobre e il giorno successivo sino alla conclusione dei lavori. Iscrizioni Per tutti i soci NSoSOT in regola con la quota di iscrizione alla Società la quota di partecipazione è gratuita. Per i non soci è stata stabilita la quota di 50,00 IVA inclusa. La quota di iscrizione dà diritto a: partecipazione ai lavori scientifici, kit congressuale, coffee break inclusi nel programma, buffet lunch del 27 ottobre, attestato di partecipazione. ECM Il Congresso è stato accreditato presso il sistema ECM NAZIONALE per la categoria dei Medici Chirurghi (discipline: Ortopedia e traumatologia, Medicina fisica e riabilitazione) e dei Fisioterapisti crediti assegnati n. 6 Il Corso per Infermieri di Ortopedia e strumentisti di sala operatoria attribuisce alla categoria degli Infermieri n. 5 crediti ECM. Il rilascio della certificazione dei crediti formativi ECM è subordinato alla partecipazione all intero programma formativo e alla compilazione del questionario di valutazione. La certificazione attestante l acquisizione dei crediti verrà inviata esclusivamente via dopo il completamento delle procedure previste. Centro Slide È prevista la proiezione da PC con l utilizzo di Power Point. Non sarà possibile utilizzare il PC personale. I CD e le USB key dovranno essere consegnati ai tecnici presenti in sala almeno un ora prima della presentazione in aula. Attestato di Partecipazione Alla fine del Congresso verrà rilasciato ai partecipanti regolarmente iscritti l attestato di partecipazione. Badge Si potrà accedere all area congressuale, all area espositiva e alle sessioni scientifiche solo se si è in possesso di una regolare iscrizione. Il badge è un documento non cedibile e va esibito al personale di controllo. Poster Sarà possibile affiggere a propria cura i lavori scientifici già accettati nella forma di poster (le cui dimensioni non devono essere superiori a cm 100x70) dalle ore 14 del 26 Ottobre e rimarranno esposti fino alla fine del Congresso. Per l affissione si prega di rispettare l ordine indicato nel programma. Sarà possibile discutere il proprio lavoro nella sessione dedicata del programma scientifico. Comunicazioni Il tempo a disposizione per l esposizione dei propri lavori è di 5 minuti e 2 minuti per la discussione. Cena sociale La Cena si svolgerà venerdì 26 ottobre presso il Ristorante Golden Gate (strada statale 127 Sassari-Tempio, Km 53,100). Il costo della cena sociale è di 60,00 IVA inclusa. Previa disponibilità di posti, i ticket potranno essere acquistati presso la Segreteria Congressuale entro le ore del 26 ottobre. 12

13 INFORMAZIONI GENERALI Regolamento premi per migliori comunicazioni, migliori poster e travelling fellowship Premio G. Lombardini Premio alla memoria di Dott. Giuseppe Lombardini. Il premio, di 1.000,00, verrà assegnato ad una delle tre migliori comunicazioni, presentate nel corso del Congresso Annuale della nostra Società, sia da soci aderenti che ordinari (senza limite d età). Premio G. Lai Premio alla memoria di Prof. Gino Lai. Il premio, di 1.000,00, verrà assegnato ad una delle tre migliori comunicazioni, presentate nel corso del Congresso Annuale della nostra Società, sia da soci aderenti che ordinari (senza limite d età). Premio F. Sotgiu Premio alla memoria di Prof. Francesco Sotgiu. Il premio, di 1.000,00, verrà assegnato ad una delle tre migliori comunicazioni, presentate nel corso del Congresso Annuale della nostra Società, sia da soci aderenti che ordinari (senza limite d età). Premio L. Puxeddu Premio alla memoria di Prof. Lodovico Puxeddu. Saranno premiati con 500,00 ciascuno i 3 migliori posters, presentati nel corso del Congresso Annuale della nostra Società, sia da soci aderenti che ordinari (senza limite d età). Premio E. Pirastu Premio alla memoria di Prof. Emilio Pirastu. Il premio, di 1.000,00, verrà assegnato alla migliore comunicazione presentata nel corso del Congresso Annuale della nostra Società, da soci aderenti (giovani al di sotto dei 32 anni). Travelling Fellowship Premio consistente in una borsa di studio, Travelling fellowship, per un periodo di almeno 7 giorni di aggiornamento, presso un centro nazionale o internazionale, a scelta del vincitore. Il premio verrà assegnato non necessariamente ogni anno, ma solo se la Commissione Valutatrice identificherà una comunicazione ritenuta particolarmente meritoria per il suo contenuto scientifico. Il vincitore avrà a disposizione fino a 3.000,00 (un acconto alla partenza ed il saldo a rendiconto finale). 13

14 CONSIGLIO DIRETTIVO NSoSOT BIENNIO Presidente Luciano Cara Past-President Paolo Tranquilli Leali Vice Presidente Antonio Capone Segretario Presidenza Salvatore Burrai Consiglieri Pierpaolo Bacchiddu Pieralberto Caddeo Massimo Lombardo Andrea Manunta Bruno Masala Giuseppe Melis Mauro Pianezzi Giovanni Andrea Ruiu CONSIGLIO DIRETTIVO OTODI SARDEGNA BIENNIO Presidente Sebastiano Cudoni Vice Presidente Giuseppe Dessì Consiglieri Massimo Lombardo Giovanni Marcello Andrea Ruiu Segretario Presidenza Luigi Tidu Segretario - Tesoriere Giuseppe Dessì Probiviri Giuseppe Mela Salvatore Porqueddu Remigio Puddu Revisori dei conti Mauro Costaglioli Raimondo Ibba Eraclio Siuni 14

15 SI RINGRAZIA ABIOGEN PHARMA BAYER BIOMET ITALIA BRUNO FARMACEUTICI C.M.G. DEVICE CITIEFFE DOMPE EPISCAN EPITECH GROUP GAMED IST. FARM. BIOL. STRODER ITALFARMACO LA SANITARIA VANNINI MILLENNIUM MSD ITALIA NUOVA SARDA MEDICALI ORTHOTECNICA BAZZONI ORTSAN PRODIFARM SIRIO MEDICAL SMITH & NEPHEW STRYKER ITALIA SYNTHES UBER ROS ZIMMER E INOLTRE ASL OLBIA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA PRO LOCO DI TEMPIO PAUSANIA CANTINA GALLURA s.c.a. TEMPIO PAUSANIA ACQUA SMERALDINA 15

16 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Via G. Mameli, Cagliari Tel Fax SEGRETERIA SCIENTIFICA D. Farris, C. Ganau, E. Sassu, L. Tidu, F. Zirattu U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA OSPEDALE TEMPIO PAUSANIA (OT)

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

START LIST TRIANGOLO DEL POETTO

START LIST TRIANGOLO DEL POETTO START LIST TRIANGOLO DEL POETTO Nome Cognome Societa Tessera Fin Data di nascita Categoria GIUSEPPE ABATE ATLANTIDE SAR-000090 05.06.1967 M 45 EMMA ABATE ATLANTIDE SAR-011002 03.01.2002 Ragazzi SOFIA ABATE

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di L ecografia delle anche: una review Giuseppe Atti Centro Marino Ortolani per la diagnosi e la terapia precoce della Lussazione Congenita delle Anche Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara email:

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005 Manuale Applicativo Vers. database tratt.: 221 REV 01 Copyright Copyright 01/09/2005 Lorenz Biotech S.p.A. Via Statale, 151/A 41036 MEDOLLA (MO) Tel.+39-0535-51714 Fax +39-0535-51398 e-mail: customer.service@lorenzbiotech.it

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TIPOLOGIA DI LESIONE FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TIPOLOGIA DI LESIONE FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O Allegato A) LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O 7,00% TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA FRATTURA SFENOIDE FRATTURA OSSO ZIGOMATICO

Dettagli

FINALI CAMPIONATI REGIONALI INV. ESORDIENTI A

FINALI CAMPIONATI REGIONALI INV. ESORDIENTI A FINALI CAMPIONATI REGIONALI INV. ESORDIENTI A. QUARTU S.ELENA dal 28/02/2015 al 01/03/2015 28/02/2015 PRIMA ORE 17.30 RISCALDAMENTO ORE 16.45 200 Farfalla Esordienti A Femminile - Final SAR-11494 DEMONTIS

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PROGR. 1 55022 29/11/2011 Acca Mario 03/09/1948 2 55236 30/11/2011 Accardo Marialucia 17/05/1990 3 55239 30/11/2011 Accardo Santolo 23/02/1946 RISULTA AVERE BENEFICIATO DI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEI 24

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI - MILANO Responsabili: M. DENTI - H. SCHÖNHUBER - P. VOLPI Responsabile:

Dettagli

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE ESERCIZI PER COSCE E ANCHE Testo e disegni di Stelvio Beraldo ANDATURA DA SEMIACCOSCIATA Varianti: andatura frontale (a) e andatura laterale (b) (a carico naturale, con manubri o cintura zavorrata) - Con

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE PROIEZIONE STANDARD ANTERO- POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, neoplasie, alterazioni flogistiche e degenerative delle articolazioni. Posizione del paziente:

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011 Oggetto: RETRIBUZIONE DI RISULTATO DIRIGENTI ANNO 2010- LIQUIDAZIONE IL DIRETTORE GENERALE, VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n.12 ed in particolare

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sommario Principi AO ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Il paziente critico a domicilio

Il paziente critico a domicilio Società Italiana Cure Domiciliari 2 Congresso Nazionale 13-16 aprile 2005 NAPOLI Centro Congressi New Europe Hotel DEADLINE 1 MARZO 2005 ABSTRACT ONLINE Il paziente critico a domicilio - Programma - Sito

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Procedura per sottoscrivere la partecipazione Il professionista sanitario che voglia

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli