Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.associazionequartooggiarovivibile.com"

Transcript

1 Anno XII Ottobre 2013 n.08 ASS. Q.O. VIVIBILE Via Lessona ang. Via C. Invernizio Milano cell: VIVERE INSIEME NOTIZIARIO DI CULTURA, ARTE, SPETTACOLI, SPORT VOLONTARIATO, INFORMAZIONE E PUBBLICITA DELL ASSOCIAZIONE QUARTO OGGIARO VIVIBILE ONLUS

2 2 SOMMARIO VIVERE INSIEME SOMMARIO... 2 EDITORIALE... 3 INFORMAZIONI,NEWS E PICCOLI ANNUNCI DALLA VIVIBILE SPORT PALLAVOLO...10 CONCORSI & INIZIATIVE 11 CASA DELLE ASSOCIAZIONI NEWS DI QUARTIERE UNA NUOVA ASSOCIAZIONE: AssoCare..21 PERIFERIE..22 AUSER...23 VOLONTARIATO IL MONDO DEGLI ANIMALI 26 I CASI DELLA VITA DI LAURA ZECCHILLO PARCO CERTOSA EVOLUZIONE DELLE COMUNICAZIONI UMANE DI G. PATRICOLA...29 NOTIZIE UTILI.30 PENSIERI & POESIE. 31 AVVISI..32 CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE Presidente (pro tempore): Giancarlo Ricci Vice Presidente: Giancarlo Ricci Segretario: Ulisse Lanzoni Amministratore: Ettore De Faveri Consiglieri: Amico Nicola, Bassani Giulio, Cappellacci Gino, Destri Marco, Di Benedetto Aldo, Galletti Valerio, Giuratovich Vladimiro,, Lanzoni Ulisse, Lopez Domenico, Lopez Giuseppe, Tirani Maurizio e Vocino Vincenzo. Edizione a cura della Commissione Cultura dell Associazione Quarto Oggiaro Vivibile Coordinatore : Giulio Bassani Commissione Cultura: Sonia Anzovino, Giulio Bassani, Domenico Lopez, Pino Lopez, Roberto Mangiarotti, Giancarlo Ricci, Maurizio Tirani, Vincenzo Vocino. Redazione rivista VIVERE INSIEME :. Direttore: Vice Direttore: Redattore Capo: Distribuzione: Fotografia Giulio Bassani Giancarlo Ricci Pino Lopez Vincenzo Vocino Roberto Mangiarotti Hanno collaborato a questo numero: Laura Zecchillo, Gianni Patricola, Aldo Pola, Walter Cherubini, Roberto Cancedda, Reg. No. 324 del 22/04/2005 Tribunale di Milano

3 VIVERE INSIEME EDITORIALE 3 Non hai alternative Durante una passeggiata all'interno del parco Vivaio, mi è capitato di ascoltare parte di una discussione tra ragazzi più o meno adolescenti. La discussione era improntata sulla sofferenza, per alcuni riguardante pene d'amore, per altri malattie varie. Tornato a casa mi sono messo a pensare cosa avrei avuto da dire io se fossi stato tra di loro, tante cose, ed anche tante domande. Cos'è la sofferenza, e la tristezza? Non lo so. Potrebbe la sofferenza essere conseguenza delle nostre azioni, volontarie o meno? La tristezza (diversa dalla sofferenza) potrebbe essere di chi non si sente a proprio agio, esclusi, non capiti? Se ci si accorge che la vita per noi è solo dolore bisognerebbe fare il possibile per urlarlo al mondo, o forse più semplicemente aiutare altre persone. Io penso che chi soffre (realmente) ha molto più da insegnare di chi ha tutto dalla vita. Spesso mi sento triste ma se penso che ci sono persone che hanno motivi ben più seri per esserlo (perdite di figli giovanissimi, malattie che ti legano ad un letto di ospedale, la fame nel mondo, le guerre, la distruzione etc...) mi vergogno, per il semplice motivo che gente come me, a cui non manca in fondo nulla e soddisfa tutti i propri bisogni primari, non avrebbe il diritto di sentirsi "triste". Ma non è semplice, perchè siamo esseri umani con dei sentimenti. Prendiamo come esempio il mal d'amore,(ma vale per qualsiasi sofferenza), non si hanno alternative, solo due scelte davanti: provare a riconquistare l amore perduto o ricominciare una nuova vita senza il partner. Tuttavia in mezzo a queste due scelte ce ne una a cui non si può proprio rinunciare e non si hanno alternative. Ricominciare a vivere, ricominciare a dormire, lavorare, sudare, divertire, gioire della vita che è solo nostra! Lasciatemi vivere, sbagliare, ridere, piangere, lottare, soffrire e capire se è giusto o sbagliato,.. MA LASCIATEMI "VIVERE"! In bocca al lupo! Giulio Bassani

4 4 INFORMAZIONI,, NEWS E E PICCOLI ANNUNCI DALLA VIVIBILE IMPORTANTE PER I SOCI La "Saletta" può essere prenotata per feste di compleanno, anniversari, battesimi ecc. Ambiente con aria condizionata calda/fredda Vige regolamento interno. Per Info e Prenotazioni della Saletta e della Sede: Rivolgersi tutti i pomeriggi al bar sull area Per Info e Prenotazione Campo di Calcio tel (Ulisse) Organizza DOMENICA 20 OTTOBRE 2013 dalle ore 15,00 LA CASTAGNATA e GIOCHI PER I BAMBINI con dj. Mauri Sull'area dell'associazione Q.O.Vivibile Via Lessona, 13 - Milano PARTECIPATE NUMEROSI

5 VIVERE INSIEME INFORMAZIONI, NEWS E PICCOLI ANNUNCI FESTA D AUTUNNO.sotto la pioggia 5 La nostra festa quest anno è stata caratterizzata dal brutto tempo che ha in qualche modo ci ha penalizzato. Nella prima settimana, l 8 settembre si è esibito il duo Paroni che rievocando egregiamente musiche degli anni 60 ha allietato il pomeriggio Invece il sabato successivo, il 14 settembre, c è stata l esibizione di twirling della scuola di Cormano che ha riscosso un forte successo. Mentre domenica 15 pioggia e quindi area deserta. I tornei di pallavolo dei bambini non si sono svolte e la festa si è conclusa mestamente. C è stata la presenza sull area, per due settimane, delle giostrine che hanno in qualche modo vivacizzato l ambiente. Comunque sempre presente il nostro DJ. Maurizio e le Onde Latine che con la musica ed il ballo hanno fatto divertire i bambini. Un settembre possiamo dire nero per quanto riguarda il meteo. Ogni anno diventa sempre più difficile realizzare questa festa, vuoi per la crisi che avanza che non permette a molte famiglie di spendere come gli anni scorsi, vuoi forse per la mancanza di nuovi volontari all interno dell associazione. Noi però come ben sapete non ci arrendiamo e ci impegneremo fin da ora a migliorarci per vedere nuovamente affollata la nostra e vostra area. P.l.

6 6 INFORMAZIONI, NEWS E PICCOLI ANNUNCI VIVERE INSIEME Maurizio UNA BELLA AVVENTURA Quella di Mirko Di Pierro Era l anno 2003, Mirko un ragazzino di 8 anni di Quarto Oggiaro e precisamente di via Amoretti giocava nella squadra di calcio della Vivibile. Veloce punta con elevate capacità calcistiche. L anno prima alla Coma- Mirko sina, allenato dallo zio Maurizio è giunto alla Vivibile ed in due anni trascorsi con la nostra squadra ha collezionato tantissimi gol. Gli anni passano e la voglia di migliorare aumenta cosi va a giocare all Aldiniana, sempre seguito dallo zio, Mister Maurizio, ma dopo una stagione anche questa esperienza si esaurisce presto, viene adocchiato dal Milan dove parcheggia per tre anni per poi giungere al Monza dove attualmente gioca. Oggi, a 18 anni è già un giocatore maturo e succede quello che si può definire il sogno di un giocatore: essere stato selezionato addirittura da una società brasiliana, la Fluminense, per un torneo internazionale. Si parte a fine mese preparazione in Brasile e poi in giro per il mondo; tre mesi di esperienza. Sembra di vivere in un sogno, grande soddisfazione per lui, i genitori e lo zio Maurizio. Qualche volta i sogni si avverano. Dalla Vivibile al Brasile e poi.. Chissà quale futuro avrà Mirko, ma di certo una esperienza cosi non capita tutti i giorni. I ragazzi che frequentano la nostra area o che vivono nel nostro quartiere prendano esempio,si può arrivare anche dal nulla, dalla Vivibile, per gioco o per le proprie capacità, ma serve serietà, costanza e tanto sacrificio. Come Mirko in questi anni dalle società sportive di Quarto Oggiaro: Aldini-Bariviera, Aldiniana, Sempione, sono usciti tantissimi giocatori di talento che hanno militato nell Inter, nel Milan ed in altre squadre blasonate, ma dalla Vivibile mai nessuno aveva raggiunto tali traguardi. Siamo orgogliosi di ciò ed auguriamo a Mirko di sognare sempre nuovi successi.. Grazie anche allo zio Maurizio che ha creduto in lui e lo ha accompagnato in tutte le sue tappe. p.l.

7 VIVERE INSIEME INFORMAZIONI, NEWS E PICCOLI ANNUNCI 7 La nostra area sarà presto dotata di WI-FI, ci hanno confermato che sarà attiva la rete WiMi come estensione di quanto esistente nel parco. Cosi l area, la nostra sede e la saletta adiacente al bar saranno dotate di connessione gratuita. I n 5 PC donatici dalla BPM ne vediamo uno nella foto qui accanto) sono veramente molto pratici ed aggiornati. Appena sarà operativo Internet programmeremo la modalità dei corsi. Una delle possibilità è quella di utilizzarli per un corso di base per i principianti per aquisire la conoscenza del sistema, iniziare a navigare ed usare la posta elettronica. p.l. Il Servizio OpenWifiMilano: La rete wireless outdoor del Comune di Milano Ciascun utente ha a disposizione per la navigazione internet un quantitativo giornaliero pari a 300 MB di volume di dati scaricabili. Una volta superata questa soglia, l utente avrà a disposizione 1 ora per continuare a navigare ad alta velocità; successivamente la velocità di navigazione scenderà a 192 kb/s fino alle ore Il quantitativo giornaliero di traffico verrà reso nuovamente disponibile all'utente a partire dalle ore del giorno successivo. Open Wifi Milano è un servizio in continua evoluzione che coprirà un numero sempre più elevato di aree della città Come Navigare La rete OpenWifiMilano Nelle aree coperte dal segnale, OpenWifiMilano è rilevabile da tutti i dispositivi dotati di antenna Wi-Fi. Dopo aver rilevato la rete, apparirà sul tuo dispositivo la pagina di benvenuto, che proporrà una selezione di siti istituzionali e di pubblico interesse su cui potrai navigare liberamente, senza limiti di tempo e senza registrazione. Nella pagina di benvenuto è presente anche lo spazio riservato alla registrazione, che è invece necessaria per navigare su l'intera rete Internet. La Registrazione Per effettuare la registrazione quindi bisogna recarsi in una delle aree coperte dal segnale. cercare la rete openwifimilano, con il proprio dispositivo dotato di antenna wifi. connettersi alla rete. aprire il proprio browser e qui comparirà la pagina di benvenuto in cui inserire il proprio numero di cellulare necessario per la registrazione.

8 8 INFORMAZIONI, NEWS E PICCOLI ANNUNCI VIVERE INSIEME benvenuto Padre Sergio Grazie di Tutto Padre Gianmario Dodici anni non si possono dimenticare, qui hai vissuto in mezzo a noi con la tua famiglia e tanti amici delle associazioni abbiamo avuto l onore di apprezzare il tuo operato, tanti ricordi mi ritornano nella mente. Oltre alla tua missione spirituale ed al tuo impegno nelle attività oratoriali, GS Oro in primis, ti sei impegnato con tutti noi per far crescere il nostro quartiere: progetti portati avanti insieme nel sociale: Urban, il Carnevale del quartiere, il Campus Estivo e poi Musica in Campo, lavorando con passione i risultati ottenuti sono sotto gli occhi di tutti. Al posto tuo arriverà un altro baldo giovane, bisognerà sicuramente continuare da dove tu hai lasciato. non mancare di tornare periodicamente da queste parti a trovare la mamma, la sorella ed a salutare gli amici. Io non posso far altro che augurarti tanta fortuna e serenità nel lavoro che ti appresti a svolgere a Martinengo. Ti abbraccio P.l.

9 VIVERE INSIEME INFORMAZIONI, NEWS E PICCOLI ANNUNCI 9 Di seguito riportiamo uno stralcio dell intervento, con i ringraziamenti che Padre Gianmario ha esternato nella sua omelia in occasione della messa officiata in suo onore domenica 8 settembre presso la Chiesa dei SS. Nazaro e Celso. L ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE (vangelo di Luca 1,46) Carissimi cristiani, «L anima mia magnifica il Signore»: ancora una volta non trovo parole migliori per esprimere il mio stato d animo, se non queste parole di Maria santissima, madre di Gesù, vero uomo e vero Dio... Cerchiamo perciò e sempre di più di fare in modo che, come diceva la Beata Madre Teresa di Calcutta, chi ci incontra possa andarsene via da noi sentendosi migliore e più contento. Ora permettetemi alcuni sentiti ringraziamenti: Grazie agli ammalati ed agli anziani della parrocchia che con la loro sofferenza offerta a Gesù e la loro saggezza, hanno dato una forte spinta di fecondità spirituale al nostro servizio di evangelizzatori. Grazie alle donne delle pulizie ed agli uomini della manutenzione che hanno reso il nostro oratorio bello, pulito ed accogliente, come una seconda casa per le nostre giovani generazioni. Grazie ai catechisti-evangelizzatori, pupilla dell occhio della nostra comunità ed anche alle le due corali (Cerioli e MCM-Lab con relative direttrici e relativi organisti e musicisti), ai cherichetti, ai lettori, ai diversi ministeri liturgici, attraverso i quali è risuonato incessantemente l annuncio del Vangelo. Grazie ai membri del consiglio di oratorio, consigli pastorale: grazie a tutti i membri di altri consigli e/o commissioni. Grazie, ai volontari del bar, al direttivo A. S. ORO nella persona del presidente Maurizio Tarantini, agli allenatori e dirigenti, ai responsabili dei diversi laboratori (musica e canto, ballo, teatro), ai volontari della nostra Caritas, al personale della scuola materna: il loro splendido servizio di promozione umana è stato, in non pochi casi, un trampolino di lancio perché alcune persone incontrassero o reincontrassero Gesù e questo è bello perché non sono poche le persone che hanno ripreso a venire all Eucaristia domenicale, a confessarsi ed a ricevere la comunione proprio come la piccola foresta che cresce senza fare il rumore di un albero che cade. Nell ambito della promozione umana, grazie anche alle associazioni del quartiere, tra le quali mi sia permesso di citare, con particolare affetto: l Ass. Quarto Oggiaro Vivibile. Grazie alla mia famiglia di origine (papà, mamma, sorella), ai nipoti, al cognato, agli zii, cugine ed agli altri parenti (compresi quelli di recente arrivo). Grazie per il dono della mia nuova famiglia della Congregazione Sacra Famiglia, a tutti i miei confratelli e consorelle. Grazie alla persona di p. Mario Vecchierelli: grazie padre Mario per avermi voluto davvero tanto bene ed avermi insegnato, nella quotidianità di ogni giorno, la bellezza e la verità di una vita spesa servendo gli altri, senza risparmio di dedizione e di fatica; grazie a p. Arnaldo Bruzzese per i suoi saggi consigli, ma poi grazie anche quelli in cielo come P. Domenico Manenti, P. Angelo Paris, mons. Scarpellini. Grazie per il dono di un padre spirituale (p. Roberto Gazzaniga SJ) e dei confessori che mi donano il Perdono che è Gesù. Grazie al nostro Tiziano che in questi anni è stato per noi un grosso aiuto. Grazie ai preti ed alle suore del nostro decanato, in modo particolare le religiose della comunità La Zattera; è stata un esperienza di fraternità presbiterale e di sororità nella vita consacrata, davvero stupenda. Grazie a p. Pietro Ceroni, la persona attraverso cui Gesù mi ha dischiuso il dono della vocazione religioso-presbiterale e che per la terza volta, davvero un singolare disegno della Provvidenza, su tre mie destinazioni vado a sostituire. Nel mio nuovo incarico, invoco l intercessione della Madonna Incoronata e di alcuni giganti di spiritualità che in tale incarico mi hanno preceduto: padre Orisio, padre Mosconi, p. Boni e p. Ubiali. Grazie al nostro p. Sergio a cui auguro ogni bene nel Signore e le tante, ma davvero tante, gioie tipiche della nostra scelta di vita: coraggio, coraggio, sono certo che farai bene e che troverai persone capaci di sostenerti ed aiutarti in modo collaborativo per il bene delle nostre giovani generazioni. Magnifico il Signore per il dono di questa comunità cristiana, per le famiglie della parrocchia, soprattutto per i bambini, preadolescenti, adolescenti e giovani con i quali ho condiviso questi 12 splendidi anni: resterete sempre nel mio cuore, ma ancora meglio ho pensato di mettervi al sicuro nel cuore divino di Gesù ed in quello immacolato di Maria, sua madre. Magnifico il Signore per voi tutti, nella serena consapevolezza che è più quanto ho ricevuto di quanto ho dato, chiedendo perdono per le mie molte mancanze e peccati, e di cuore perdonando gli eventuali torti ricevuti. Carissimi cristiani, «L anima mia magnifica il Signore»: amen, alleluia! p. Gianmario

10 10 SPORT - PALLAVOLO VIVERE INSIEME Rubrica Nel mese di settembre ha avuto ufficialmente inizio la nuova stagione sportiva pallavolistica 2013/2014. Quest anno abbiamo una novità in più rispetto alla stagione precedente: dopo l esperienza positiva dello scorso anno nella categoria minivolley quest anno abbiamo inserito anche la categoria MI- CRO (nati nel ). Tutte le iscrizioni si sono concluse nel giro di pochi giorni e questo ci riempie di soddisfazione per essere riusciti a formare una squadra di minivolley in una categoria non presente nel nostro quartiere. L inserimento di questa nuova squadra ha comportato l aggiunta di nuove persone anche nel nostro staff tecnico che è così composto: Presidente Dirigente Dirig./Segret. Direttore Tecnico All.ce Minivolley All.ce Minivolley All.ce Microvolley All.re Microvolley Giancarlo Ricci Maurizio Tirani Sonia Anzovino Marco Destri Mariana Pedrotti Veronica Merotta Lisa Di Savino Emanuele Bellini Nel prossimo numero vi presenteremo i componenti delle squadre nelle diverse categorie microvolley, minivolley e mista nel frattempo faccio a tutti gli auguri per una felice stagione sportiva. STUDIO ARCHITETTO ANGELO MARIANI Progettazione architettonica, amministrazioni immobiliari direzione lavori, sicurezza nei cantieri, pratiche catastali consulenze tecniche, perizie estimative Via Lessona, Milano - Tel, Fax:

11 VIVERE INSIEME CONCORSI & INIZIATIVE 11 Domenica 29 settembre, nonostante il tempo invitasse a starsene a casa, anche un gruppetto di volontari del nostro Quartiere ha aderito all abituale iniziativa autunnale di Lega Ambiente Puliamo il Mondo. A Milano si sono attivate dieci Associazioni sensibili al tema di vivere in un posto migliore. Restiamo sempre e comunque del parere che il modo migliore per mantenere pulito il Quartiere è quello di non sporcarlo il Quartiere e il posto in cui viviamo sono nostri! Una riflessione in proposito: resta tutt ora un mistero il fatto che, a distanza di dieci anni, alcune aree verdi del Quartiere non siano state ancora consegnate da EuroMilano all Assessorato Parchi e giardini del Comune di Milano. BY PARCOCERTO Nel parco di Villa Scheibler era impossibile svolgere le iniziative in programma specie quella con i bambini che doveva essere organizzare dall associazione Ambiente Acqua Onlus; ma anche con il brutto tempo alcuni volontari di si sono recati nell altra zona del quartiere, presso Euromilano per unirsi agli amici dell associazione Parco Certosa. RICCO GALLUZZO RAG. MARIA CONSULENTE DEL LAVORO CAF AUTORIZZATO MOD. 730 Centro elaborazione dati Contabilità ordinaria e semplificata I.V.A. Paghe e contributi Dichiaraz. dei redditi e sostituti d imposta Milano Uff. Via Perini, 20 scala B, 3 p Tel.

12 CASA DELLE ASSOCIAZIONI VIVERE INSIEME 12 INIZIATIVE CASA DELLE ASSOCIAZIONI C/O VILLA SCHEIBLER - MESE DI OTTOBRE VIA F. ORSINI, 21 - MILANO DATA ORARIO INIZIO - FINE ASSOCIAZIONE LUOGO TIPO EVENTO DESCRIZIONE 04 venerdì VILLAPERTA 05 sabato 05 sabato 06 domenica DA LUNEDI' 07/10/2013 A VENERDI' 11/10/ VILLAPERTA ISTITUTO PEDAGO- GIA ACQUARIANA VILLAPERTA ISTITUTO PEDAGO- GIA ACQUARIANA VILLAPERTA ISTITUTO PEDAGO- GIA ACQUARIANA VILLAPERTA ISTITUTO PEDAGO- GIA ACQUARIANA 11 venerdì VILLAPERTA 12 sabato ACLI S. LUCIA 12 sabato CORALE AMBROSIANA CASA DELLE ASSOCIAZIONI SALA TORRETTA EX CHIESETTA CASA DELLE ASSOCIAZIONI EX CHIESETTA CASA DELLE ASSOCIAZIONI EX CHIESETTA CASA DELLE ASSOCIAZIONI SALA CONFERENZE/ ESPOSITIVA CASA DELLE ASSOCIAZIONI SALA TORRETTA CORSO DI PITTURA MOSTRA DI QUADRI MOSTRA DI QUADRI MOSTRA DI QUADRI MOSTRA DI QUADRI CORSO DI PITTURA CONVEGNO CONCERTO OFFERTO ALLA CITTADINANZA CORSO DI PITTURA DIBATTITO CON INAGU- RAZIONE CONFERENZA STAMPA E MOSTRA AL POMERIGGIO MOSTRA MOSTRA MOSTRA CORSO DI PITTURA LE APS COME STRUMEN- TO DI COESIONE SOCIALE CONCERTO FACENTE PARTE DI UN CICLO DI CONCERTI ORGANIZZATO PER CONTO DEL CONSI- GLIO DI ZONA 8 13 domenica ANPI SALA TORRETTA "Pippo vola sulla citta' presentazione libro 18 venerdì VILLAPERTA CASA DELLE ASSOCIAZIONI 19 sabato VILLAPERTA EX CHIESETTA 21/10/2013 LUNEDI' 28/10/2013 LUNEDI' CORSO DI PITTURA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE AUSER 20 SALA TORRETTA Film e dibattito 25 venerdì VILLAPERTA 26 sabato 27 domenica VILLAPERTA ASSOCIAZIONE ANTARES VILLAPERTA ASSOCIAZIONE ANTARES CASA DELLE ASSOCIAZIONI SALA TORRETTA SALA CONFERENZE/ ESPOSITIVA SALA TORRETTA SALA CONFERENZE/ ESPOSITIVA CORSO DI PITTURA MOSTRA MOSTRA CORSO DI PITTURA SPETTACOLO DI CABARET Assisteranno all'evento cittadini/e della zona 8 iscritti al corso dell'università della Terza Età, seguiti dal docente prof. G. Mangini CORSO DI PITTURA MOSTRA COLLETTIVA DI PITTURA ESPOSIZIONE DI SCULTURE MOSTRA COLLETTIVA DI PITTURA ESPOSIZIONE DI SCULTURE Tutto il programma sopra indicato è stato approvato dal Comitato di Gestione PER I PROGRAMMI DETTAGLIATI DELLE INIZIATIVE VEDERE I MANIFESTI SPECIFICI DELLE SINGOLE ASSOCIAZIONI. GLI STESSI POTRANNO ESSERE SUSCETTIBILI DI VARIAZIONI.

13 VIVERE INSIEME CASA DELLE ASSOCIAZIONI 13 Si comunica che la programmazione degli eventi per il periodo OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE 2013 si è chiusa il 7 Settembre 2013 dopo tale data le richieste potrebbero non essere accolte e comunque vanno inoltrate mediante all indirizzo di posta elettronica PL.casaassociazionizona8comune.milano.it ; la stessa richiesta, sempre su modulo, può essere eventualmente consegnata anche a mano all ufficio Casa delle Associazioni e del Volontariato c/o Villa Scheibler con orari 09.00/ / Si ricorda che bisogna utilizzare il modulo aggiornato, il modulo va compilato in ogni sua parte, se uno avesse difficoltà nella compilazione le operatrici sono disponibili per dare consulenza, si ricorda che altri moduli non verranno presi in considerazione. Nella pagina 2 del modulo nel riquadro descrizione se si avesse difficoltà nella compilazione può allegare un file word per descrivere la manifestazione. Vi ricordiamo che le manifestazioni non devono avere una durata superiore a 7 gg. Il calendario va sottoposto all APPROVAZIONE DEL COMITATO DI GESTIONE DELLA CASA DEL- LE ASSOCIAZIONE E IN SECONDA BATTUTA AL COMITATO DI GESTIONE DELLA VILLA FI- NO AD ALLORA NON POSSIAMO DARE CONFERME. Settore Sicurezza, Coesione Sociale, Protezione Civile e Volontariato Servizio Coesione Sociale Volontariato Casa delle Associazioni c/o Villa Scheibler via Orsini, Milano 02/ / Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 12 dalle 14 alle INIZIATIVE INTERESSANTI DI

14 14 NEWS DI QUARTIERE VIVERE INSIEME Progetti per Quarto Oggiaro Il progetto My Neighbourhood - My City finanziato dalla Comunità Europea parte nel 2013 e terminerà nel 2015, coinvolgendo Milano (IT), Lisbona (PT), Aalborg (DK), Birmingham (UK) insieme ad alcune Università e Aziende. Ogni città lavora su un quartiere all interno di temi specifici: Quarto Oggiaro parte con l obiettivo di connettere persone, idee e risorse come funzione strategica per i processi di innovazione sociale, usufruendo di nuove tecnologie e moderni strumenti per valorizzare e rafforzare le reti di quartiere e di condominio presenti in Quarto Oggiaro. Si prevede di creare una piattaforma di accesso a servizi intelligenti dedicata al quartiere che in seguito possa evolvere dalla scala della comunità di vicinato a quella più ampia urbana. info: Quarto food club In collaborazione con Istituto Lagrange e Greppi. Scopo: Preparare cibi da recapitare alle persone con problematiche note. Farmers and Gardeners In collaborazione con Associazioni che operano in Piazzetta Capuana e le scuole del quartiere. Scopo: Creare giardini ed orti servendosi dell operato degli studenti delle scuole situate nelle vicinanze. Inclusive Information and Comunication In collaborazione con Assoc. sul portale di Quartoweb. Scopo: Implementare il sito già esistente per renderlo accessibile ad un numero di utenze superiore all attuale. Migliorare la comunicazione nel quartiere.

15 VIVERE INSIEME NEWS DI QUARTIERE 15 Milano Smart City: affidato a Fondazione Brodolini-The Hub il primo incubatore d impresa sociale Presentato allo Urban Center di Milano il primo incubatore sociale assegnato alla Fondazione brodolini- The Hub. Cristina Tajani: L innovazione sociale è la capacità da parte di imprese e PA di rispondere ai bisogni dei cittadini e del territorio'. Smart City - Progettare una smart city significa offrire soluzioni a molti problemi, tra cui la mancanza di lavoro, la difficoltà di fare impresa, l esigenza di reperire fondi e finanziamenti, la necessità di promuovere la formazione, il degrado degli spazi urbani. Si tratta solo di alcune voci, tra le tante che compongono il panorama metropolitano attuale, ma sicuramente le più critiche. Durante il convegno Aprire all innovazione sociale. Idee e strategie per Milano Smart City, che si è svolto all Urban Center del capoluogo lombardo, è stato annunciato il primo incubatore d impresa sociale della città, con l obiettivo di sostenere imprese sociali e iniziative innovazione sociale. Il vincitore del bando promosso dal Comune di Milano, per l affidamento del servizio, è la cordata dell'ati, composta da Fondazione Brodolini-The Hub, mentre la sede dell incubatore sarà a Quarto Oggiaro. L innovazione sociale è la capacità da parte delle imprese e della pubblica amministrazione di rispondere ai bisogni di una società che si trasforma in modi nuovi e con una forte attenzione alla dimensione relazionale. Si tratta di un elemento fondamentale del nostro progetto di Smart City, oltre che un obiettivo per l Amministrazione comunale, ha affermato l assessore alle Politiche per il Lavoro, Ricerca ed Università del Comune di Milano, Cristina Tajani, durante la presentazione del progetto. La scelta della sede dell incubatore sociale è ricaduta su Quarto Oggiaro proprio per permettere all amministrazione cittadina e alle imprese del territorio di ritrovarsi in uno dei luoghi e degli spazi sociali più svantaggiati dell area metropolitana. Si parte da qui per ottenere nel più breve tempo possibile un concreto miglioramento per la vita dei cittadini, attenzione ai più deboli e alle persone che vivono situazione difficili. La struttura è suddivisa in uffici e spazi comuni e si sviluppa su 2 livelli, di circa 650 mq, dotata di tutte le caratteristiche necessarie ad ospitare piccole imprese e sportelli informativi. Nei locali di via Val Trompia, di proprietà del Comune, saranno offerti servizi di tutoraggio concernenti la gestione aziendale, la redazione, lo sviluppo, l avanzamento e la verifica dei piani d impresa. Sarà possibile reperire informative di carattere legale, finanziarie, fiscali e amministrative; ottenere assistenza nella fase di avvio e di uscita per le imprese incubate, nonché per il conseguimento di brevetti e/o certificazione di qualità. Il progetto aggiudicatario del bando prevede anche animazione e promozione territoriale, con connesse attività di comunicazione.

16 16 NEWS DI QUARTIERE VIVERE INSIEME No al silenzio! Basta violenze sulle donne L iniziativa fa parte della manifestazione del Sistema Bibliotecario Urbano di Milano: NO al silenzio! Basta violenza sulle donne. Da sabato 14 settembre a domenica 27 ottobre 2013 in tutte le biblioteche: mostra di vignette satiriche di Furio Sandrini (alias Corvo Rosso), incontri, letture, mostre bibliografiche e angoli informativi. Biblioteca Quarto Oggiaro Via Otranto ang. Via Carbonia Info tel Sabato 28 settembre alle ore nella Biblioteca di Quarto Oggiaro si sono svolte due iniziative culturali apprezzabili su questo argomento Donne, quante storie! Spettacolo-concerto di Barbara Gabotto - voce - e Giacomo Guidetti - chitarre. Una narrazione attraverso poesie e canzoni popolari della tradizione italiana e straniera, per mostrare come la violenza entri nella vita delle donne nell'agire quotidiano, pubblico e privato, nel lavoro, nei condizionamenti sociali e persino negli affetti. Dai canti delle mondine ai repertori dei folksingers americani, dalle canzoni d'autore e di grandi interpreti a quelle satiriche. Scorrono sullo sfondo immagini fotografiche e filmati. Barbara Gabotto alterna recitazione e canto. È stata tra i costituenti di un gruppo itinerante di teatro e musica che si è occupato anche di rivalutazione della musica popolare internazionale e di impegno sociale. Giacomo Guidetti organizza spettacoli di musica e cura la regia di performances di poesia e musica, in collaborazione con alcuni poeti. Insieme hanno curato un ciclo di 12 trasmissioni sulla musica di impegno sociale per Radio Tre RAI. a seguire c è stata la presentazione del libro: Se mi lasci ti uccido. Variazioni sul tema (Norma Stramucci, Abel Books 2012) Le storie di donne diverse, lumache persino, tra il vero e l'immaginario, pareti domestiche o atmosfere lunari, vengono narrate in pagine che denunciano le violenze che subiscono. Vittime, eroine del nulla, inducono ad una profonda riflessione su una piaga della nostra società. Sulla loro forza e debolezza. E sulla fragilità degli uomini che hanno accanto. Uomini che, inaspettatamente o meno, si trasformano nei loro assassini. Lo stile elegante, ma asciutto e sobrio, rifugge da ogni indulgenza alla retorica e al senso del macabro. E intervenuta l autrice, con introduzione di Lucia Giulia Picchio.

17 VIVERE INSIEME NEWS DI QUARTIERE 17 Una ex scuola diventa un albergo sociale Trasformare la vecchia scuola di via Mambretti 33 a Quarto Oggiaro in un "albergo sociale" con 300 posti per senzatetto, sfrattati o persone in situazione di emergenza. E' l'obiettivo che si pone il Comune con un bando rivolto a organizzazioni no profit. Le linee d'indirizzo dell'avviso pubblico sono state deliberate oggi dalla giunta di palazzo Marino: le realtà del terzo settore interessate dovranno occuparsi degli interventi di recupero, adeguamento degli impianti e allestimento dell'edificio, riservare cento posti a persone assistite dal Comune ad una tariffa scontata di almeno il 10% e gestire la struttura per l'ospitalità "sociale a basso costo", che sarà concessa in comodato gratuito per 20 anni. Il Comune conta di arrivare all'assegnazione a novembre, riservandosi la possibilità di utilizzare parte dell'edificio per l'emergenza freddo di quest'inverno. Un "problema aperto e in crescita, quello di una dimora - ha sottolineato l'assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino illustrando la delibera - per tante persone che perdono la casa a causa della crisi: ci sono adulti, padri separati, ma anche famiglie con bambini e giovani. Con questo progetto vogliamo dare una risposta in più e a diverse esigenze di ospitalità, dal semplice posto letto a u- na sistemazione più ampia. Con la Asl stiamo riflettendo come poter accogliere anche le persone in difficoltà in post acuzie, quelle dimesse dall'ospedale che non hanno un luogo che li ospiti". Un bando, per l'assessore al Demanio Daniela Benelli con cui inauguriamo i nuovi indirizzi che questa giunta ha adottato per l'uso sociale degli spazi. La politica da seguire è non lasciare spazi inutilizzati e su questo percorso abbiamo raccolto da enti e associazioni nei mesi scorsi idee e progetti molto validi. La nuova destinazione della scuola di via Mambretti è stata condivisa con la Zona 8. L'edificio di tre piani, risalente ai primi del '900, dopo avere ospitato le scuole elementari è diventato sede del Civico Archivio amministrativo. Rimasto a lungo inutilizzato, è stato usato lo scorso inverno per accogliere i senzatetto.

18 18 NEWS DI QUARTIERE VIVERE INSIEME Il futuro tratto di strada Eritrea-Stephenson LAVORI IN CORSO Entro il 2015 dovrebbe essere pronto il collegamento tra la via Eritrea e la via Stephenson (l immagine è ricavata dal progetto di MM). La lunghezza complessiva del tratto di strada è pari a circa 1200 m. L intersezione con via Eritrea sarà regolata da un impianto semaforico dal quale la nuova infrastruttura, dopo un breve tratto a raso, procede in trincea fino all imbocco (situato immediatamente prima della Via Nicola Fabrizi) di una galleria di nuova realizzazione; questa struttura, di lunghezza pari a circa 300 m, passando al di sotto dell attuale centro sportivo e di Largo Boccioni, si ricollega al sottopasso esistente del raccordo autostradale. La lunghezza della galleria di approccio al sottopasso esistente è determinata dalla volontà progettuale di ripristinare, ad opera ultimata, il contesto urbano Inizio interramento da Via Fabrizi pregresso e in particolare il centro sportivo. Le attuali rampe di collegamento tra largo Boccioni e Via Stephenson verranno dismesse; quella posta a Nord verrà utilizzata per il percorso pedonale. Nel sottopasso esistente al di sotto del raccordo autostradale, saranno eseguite delle opere di approfondimento del piano stradale, al fine di garantire un franco verticale minimo di 5 m. Tornata a quota campagna la nuova infrastruttura terminerà in una rotatoria che la collega alla viabilità esistente di via Stephenson. In questo tratto, lo studio acustico ha evidenziato la necessità di inserire un tratto di barriere antirumore, di altezza pari ad 1 m. L apertura di questo tratto di strada farà almeno un po diminuire il traffico sul ponte Palizzi e sulla via Mambretti. -Continua-

19 VIVERE INSIEME NEWS DI QUARTIERE Il futuro tratto di strada Eritrea-Stephenson 19 LA VOCE DEI CITTADINI Dopo anni di polemiche su questa opera che ha cambiato nome e contenuti diverse volte ed ha visto la mobilitazione di comitati (Gronda, Via Cittadini), oggi sono partiti i lavori per la realizzazione del tratto Eritrea Stephenson, da considerarsi come collegamento alla Expo Purtroppo i problemi ci sono ancora, non solo quelli relativi al disguido che i lavori procurano lungo il tratto ormai deciso (tratto in parte interrato ed in parte a raso), disguidi che si protrarranno per più di un anno, ma le preoccupazioni nascono ora dai cittadini che abitano lungo il percorso a cominciare da quelli di Via Fabrizi, 5 Maggio e Via Aldini. Questi abitanti, si chiedono cosa li a- spetta, nessuno dà loro risposte rassicuranti sull impatto che la strada avrà sulla vita quotidiana anche perché poco si sa di preciso sul progetto definitivo. La gente si sta mobilitando per chiedere all Amministrazione maggiori spiegazioni su dove inizia l interramento, le abitazioni che ci sono nelle vicinanze saranno o no danneggiate dall inquinamento acustico ed ambientale. Tralasciando le polemiche, le battaglie e le prese di posizione di tutti questi anni, la realizzazione di questa strada ha creato tantissimi problemi alle realtà del quartiere: solo questo ultimo tratto ha sconvolto l area sportiva del Sempione, l oratorio della SS. Nazario e Celso, Gli orti di Via Aldini, il ristorante al 27, senza considerare l impatto viabilistico che si avrà all incrocio di Via Eritrea ed in Largo Boccioni. I problemi quindi non sono affatto risolti e le persone coinvolte presto si faranno sentire. Tutto questo si verifica in quanto i cittadini non sono mai stati informati e a sufficienza, ed ora è chiaro che trovandosi sotto casa il caos del cantiere si preoccupa per il futuro e si prepara alla mobilitazione. Magari basterebbe che la strada interrata partisse 50 metri prima per non creare nessun disguido, ma questo è un lavoro che andava fatto in fase di progettazione. Ora ci vorrebbe almeno una audizione in Consiglio di Zona 8 per i dovuti chiarimenti tecnici sufficenti a tranquillizzare tutti. p.l.

20 20 NEWS DI QUARTIERE Scuola Elementare CITTADINI: VIVERE INSIEME Incidente lavoro, operaio muore a Milano Era impegnato nella ristrutturazione di una scuola elementare (ANSA) - MILANO, 21 GIU - Un operaio di 40 anni e' morto in un incidente sul lavoro a Milano nel cantiere di una scuola in ristrutturazione in via Cittadini, in zona Quarto Oggiaro a Milano. L'operaio, albanese, e' morto a seguito del crollo di un soffitto all'interno di una scuola elementare dove era impegnato assieme ad altri manovali. Il personale del 118 ha tentato di rianimarlo sul posto ma e' morto prima di poter essere trasportato in ospedale. Sulle cause del crollo indagano i carabinieri. Dopo anni di ritardi ora si aggiunge la tragedia a bloccare i lavori che erano appena incominciati. Un crollo improvviso ha procurato una vittima. Per questo la Magistratura ha bloccato i lavori e fino a quando non verranno stabilite le cause e responsabilità non ripartiranno. E pensare che le cose si erano messe bene, partita la ristrutturazione i bambini, che momentaneamente erano stati collocati alla Trilussa, l anno prossimo sarebbero potuti rientrare nella loro scuola e cosi potevano anche partire i lavori di ristrutturazione della stessa Trilussa. Ora tutto è rimandato ed i tempi sono presumibilmente legati all esito della chiusura dell inchiesta della magistratura. Sembra proprio nero il destino delle scuole nel nostro quartiere, come reagiranno le famiglie di quei bambini che vivono una situazione di disagio da diversi anni? Si dovrà trovare subito soluzioni di ripiego alternative prima che alla tragedia attuale ne subentrino altre legate alle precarie condizioni della scuola Trilussa. P.l. - Vini alla spina

21 VIVERE INSIEME UNA NUOVA ASSOCIAZIONE 21 Assocare e la crisi Mi sono spesso chiesto cosa potessi fare di concreto per combattere realmente la crisi, senza rifugiarmi dietro una scusa, o senza aspettare una risposta politica. Ho così cercato altre persone desiderose come me di fare qualcosa ed alla fine le ho trovate: una schiera di professionisti, considerati tra i migliori nei loro settori di appartenenza. Queste persone non sono solo capaci nel loro lavoro, bensì hanno anche un profilo etico decisamente pronunciato, a discapito di molti altri soggetti avidi di denaro e potere, che non si farebbero scrupoli a rovinare ancor più intere famiglie solo per mantenere il loro stato economico attuale od arricchirsi ulteriormente. Ho così deciso di entrare a far parte di questa realtà, un associazione, denominata Assocare. Quest associazione non è nient altro che una connessione diretta tra imprese, aziende ed il cittadino privato. Fin qui niente di strano. In realtà, le aziende che intendono associarsi vengono scrupolosamente selezionate prima di entrare nel circuito Assocare e poter prestare i loro servizi ad altre aziende o privati. In questo modo, garantiamo ai loro futuri clienti, appartenenti all associazione, delle soluzioni eticamente valide e dai costi modici, senza il timore di essere raggirati. In quali campi opera Assocare? Pressoché in tutti: dalla medicina privata a prezzi fortemente convenzionati, all assistenza legale a 360 (penale, civile, laburista, divorzista, minorile). Passiamo anche per pratiche notarili. Abbiamo soluzioni industriali, dai traslochi alla fornitura di carrelli elevatori automatizzati. Abbiamo soluzioni contabili, attraverso commercialisti convenzionati per aziende e per dichiarazioni dei redditi ai privati. Possiamo offrire soluzioni di architettura ed arredamento, nonché certificazioni energetiche. Abbiamo soluzioni assicurative di tutti i tipi ed accessi a fonti di energia alternative, nonché di risparmio energetico, oltre a soluzioni finanziare e di accesso al credito sia per privati che per le aziende. Le soluzioni sono davvero tantissime ed è impossibile elencarle tutte. In pratica, se un privato od un azienda ha bisogno di un qualsiasi servizio, deve contattarci e noi provvederemo a soddisfare la sua richiesta. Il privato o l azienda che decide di associarsi può accedere a tutti questi servizi previo il pagamento di una piccola quota associativa, tra l altro completamente detraibile. Tutti i servizi di consulenza sono gratuiti, salvo quelli in cui si rendano necessarie delle spese vive. Le pratiche o la messa in opera dei servizi offerti ovviamente sono a pagamento, ma a tariffe esclusive che possono arrivare anche al 50% rispetto ai prezzi praticati normalmente. Tutte le quote associative raccolte e le donazioni delle aziende vengono utilizzate per scopi esclusivamente benefici. Assocare attualmente è impegnata su diversi fronti: stiamo aiutando privati in disagio sociale su diversi fronti, stiamo seguendo con il Coordinamento Internazionale delle Associazioni per la Tutela dei Minori diversi casi in cui gli unici a pagar pegno sono i bambini. Abbiamo dato supporto all associazione La Zattera, che si occupa dell aiuto a giovani donne disagiate, attraverso la donazione di chincaglieria vestiti e diversi oggetti di utilizzo quotidiano. Abbiamo anche fornito, attraverso l aiuto di altre associazioni, anche cibo e bevande a Mamma Rita, struttura per orfani e comunità educativa in Monza. Come da volontà del sig. Vincenzo, grazie alla donazione della famiglia Vento Vicari, sono stati donati utensili da lavoro e pellami alla cooperativa S.Giorgio o- perante nel carcere di Baranzate, permettendo così ai suoi detenuti ed operatori di continuare a realizzare prodotti e migliorare la loro situazione sociale. Oltre 300 paia di scarpe da bambino di pregio, seppur di modelli obsoleti, sono stati donati all associazione Pasqua in Siria e mandati nei campi profughi siriani. Tante persone sono state aiutate fino ad oggi e tante altre iniziative sono in cantiere. Il tutto realizzato semplicemente con il contributo di persone che hanno risparmiato su servizi quotidiani e che comunque sono rimaste contente delle prestazioni ricevute, mentre le aziende prestatrici, che godono di visibilità sul sito Assocare (primo nella ricerca su Google), hanno guadagnato nuovi clienti, facendo semplicemente del bene. Potete fare parte anche voi di questa realtà. Per maggiori informazioni o richieste, scriveteci su Roberto Cancedda Consiglio Direttivo

22 22 PERIFERIE VIVERE INSIEME Periferie: a che punto siamo? La Periferia diventerà un mostro ingovernabile? Solo il centro sarà un isola felice? Villas a Buenos Aires, favelas a Rio de Janeiro, banlieue a Parigi insomma, periferie. Certo, le periferie sono diverse le une dalle altre, a seconda della natura delle società globali cui appartengono. Però, c è una caratteristica che, in misura più o meno analoga, le accomuna: una sorta di disattenzione, in primo luogo da parte dei gruppi dirigenti, che relegano le Periferie ad un trascurabile problema di funzionamento dei grandi aggregati urbani, degni di attenzione solo quando scoppia qualche emergenza (cioè, quando il danno è fatto!) Da parte sua, Renzo Piano, noto architetto, recentemente nominato Senatore a vita, ebbe a dire: («O la Periferia diventa città, sistema urbano arricchito, o le città diventeranno dei mostri ingovernabili dove soltanto il centro sarà un isola felice». Milano A fine 2011 (Corriere, 23 dicembre, pagina milanese), Massimo Rebotti, ricordando un impegno del Sindaco Pisapia preso poco prima di vincere le elezioni «Nei miei primi cento giorni ridarò dignità alle periferie, le riporterò al centro» ha commentato che i primi «cento giorni» della giunta Pisapia (che sono ormai di più) dimostrano che pensare a una città partendo dalle periferie è molto più complicato che prometterlo. Peraltro, forse possiamo addirittura dire che il problema delle periferie non è in primo luogo del Sindaco, bensì dell intera classe dirigente milanese, certo politica, ma anche economica, culturale e dell informazione. 7ª Convenzione Eppure, di periferie se ne interessano tutta una serie di soggetti, dalle Università alle Fondazioni bancarie, facendo anche cose pregevoli. Però, quello che sembra mancare è la messa a fattore comune dei vari contributi, il fare sistema, che potrebbe dare un significativo apporto a diverse e connesse tematiche: - la coesione sociale, con circa 200 iniziative (dai doposcuola alle scuole d Italiano per stranieri), che vengono lasciate alla buona volontà dei volontari. Infatti, chi fa volontariato puro, gratuitamente, non può accedere a bandi e sostegni, perché le regole non lo contemplano! - l azione culturale, che vede oltre 100 realtà impegnate nell animazione territoriale, ma che rimangono sostanzialmente dimenticate (Sabato 9 novembre ore 10, 5 Convegno delle realtà culturali periferiche; partecipa l Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno; Biblioteca Sormani-Sala del Grechetto, Via Francesco Sforza 7). - l abitare popolare periferico, che se da una parte vede la disastrosa situazione del patrimonio abitativo pubblico (economico, ma soprattutto sociale), dall altra potrebbe avere interessanti sviluppi nell utilizzo dell enorme patrimonio sfitto. - la comunicazione, perché se «la comunicazione in senso sociologico crea la realtà. ( ) Se un processo comunicativo (distorcente) ha contribuito a costruire la rappresentazione negativa sul quartiere, occorre, per converso, una comunicazione altrettanto efficace, stavolta di segno positivo» ( Animare la città, P. Cappelletti e M. Martinelli, Edizioni Erickson). I periferici Però, un po dipenderà anche dai periferici che hanno difficoltà a farsi sentire, anche a causa di «una certa autoreferenzialità con la quale spesso si muovono le singole associazioni», come evidenziato dal sociologo Aldo Bonomi. Allora, i periferici saranno capaci di coesione? La 7ª Convenzione delle Periferie di Mercoledì 16 ottobre ore 18 (Urban Center di Milano, Galleria Vittorio Emanuele II ; dettagli su che vedrà la partecipazione di Marco Granelli (Assessore alla Coesione sociale e Volontariato, Comune di Milano), Paolo Limonta (Ufficio Relazioni con la Città, Comune di Milano) è anche per questo! Walter Cherubini Consulta Periferie Milano

23 VIVERE INSIEME AUSER 23 Associazione per autogestione dei servizi per anziani e solidarietà sociale Sede: via Alex Visconti 22/D Milano Tel / Fax : Aperta al pubblico: martedì e mercoledì ore: Filo d Argento Auser 19 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle CERCHIAMO VOLONTARI 1 - PER IL FILO d ARGENTO /TELEFONIA SOCIALE a) disponibili ad accompagnamenti alle visite mediche, radiografie etc. con auto propria (rimborso chilometrico) o con i mezzi impegno saltuario b) presenza fissa in sede, una volta alla settimana al mattino, per rispondere al telefono di solidarietà c ) persone disposte a fare saltuariamente compagnia a casa, passeggiate, la spesa, 2 - PER LE ALTRE ATTIVITA dell ASSOCIAZIONE Gradita, ma non necessaria, conoscenza del computer 3 - NUOVI VOLONTARI PER POTENZIARE L INSEGNAMENTO DELL ABC DEL COMPUTER PROGRAMMA OTTOBRE 2013 DOMENICA 13 Ottobre 2013 NAVIGAZIONE LAGO MAGGIORE E TRENO DELLE CENTOVALLI Alle ore 7.45 partenza con pullman per Arona dalla sede dell Associazione. Imbarco sul battello per Locarno, navigherete su tutto il Lago Maggiore in Italia e nella parte meridionale della Svizzera,, ammirando le Isole Borromee, i Castelli di Cannero, le Isole di Brissago, Ascona. Pomeriggio il pittoresco Trenino delle Centovalli e della Valle Vigezzo, attraversando uno dei territori più selvaggi e romantici con dei ponti vertiginosi, ruscelli e vigneti. Arrivo a Domodossola dopo 2 ore circa, dove ritroverete il pullman per il rientro in Sede. Quote per 30 pax : sp. amministrative. Bambini 5/9 anni sconto ISCRIZIONI, prima possibile: Auser 19 tel: martedì mercoledì venerdì pomeriggio o mandare mail : opp. chiamare Danuta : PROSEGUONO I NOSTRI CORSI 1-di alfabetizzazione all uso del computer - Biblioteca Gallaratese Bonola via Quarenghi,21, prenotare in biblioteca tel: Biblioteca Accursio p.le Accursio, 5 prenotare in biblioteca tel: Biblioteca Quarto Oggiaro via Otranto prenotare in biblioteca tel: Corsi di lingue straniere: <inglese di base inizia 10 ottobre e prosegue tutti i giovedì ore 9,30-11,15 presso Labriola via E. Falck, 51. <corso di tedesco inizia 10 ottobre e prosegue tutti i giovedì ore 11,20-12,45 presso Labriola via Falck n. 51 Quota di partecipazione per entrambi i corsi: 20,00. Tel n ( Auser 19 ) martedì e mercoledì pomeriggio, opp. Giulia Lispi ( Labriola )cell <conversazione in inglese presso la nuova sede dell Auser 19 in via Appennini 99/A Inizia 10 ottobre e prosegue tutti i giovedì ; dalle 18,00 alle 19,00 Quota di partecipazione: 20,00 Tel: ( Auser 19 ) martedì-mercoledì pomeriggio o tutte le mattine 9,30 12,00 DOMENICA 27 OTTOBRE ore 16 TEATRO ELFO PUCCINI, FROST / NIXON di Peter Morgan Nucleo della pièce è l intervista che David Frost fece nel 1977 a Richard Nixon, terminata con la confessione dell ex Presidente mai ottenuta prima - sullo scandalo di Watergate. Frost / Nixon è un match che mette a confronto il potere politico e quello mediatico che impongono il senso di responsabilità ed etica individuale. Ritrovo davanti al teatro c.so Buenos Aires 33 alle ore 15,45. Biglietto: 15 Euro. Pagamento entro il 16/10. Tel: Auser 19 : opp. Silvana: cell:

24 24 Notizie dal mondo del volontariato Il volontariato può aiutare a vivere più a lungo Il volontariato può migliorare la salute mentale e aiutare a vivere più a lungo per chi lo pratica, è quanto afferma una nuova ricerca pubblicata il 23 agosto sulla rivista BMC Public Health dal titolo Is volunteering a public health intervention? A systematic review and metaanalysis of the health and survival of volunteers. Lo studio, condotto dai ricercatori dell'università di Exeter Medical School in Inghilterra che hanno esaminato 40 documenti accademici, ha evidenziato come le persone che praticano volontariato hanno riportato livelli più bassi di depressione e più elevati standard di vita e di benessere rispetto alla popolazione generale. I volontari hanno anche un quinto in meno di probabilità di morire entro i prossimi 4-7 anni rispetto alla media. Le Nazioni Unite e l Unione Europea sostengono il volontariato come un modo per impegnarsi nella comunità locale, con l'aggiunta di potenziali benefici per la salute pubblica. Il volontariato è meno comune in Europa, dove 22,5 per cento degli adulti si stima facciano volontariato, che negli Stati Uniti (27 per cento) e in Australia (36 per cento). Nelle motivazione che spingono le persone a fare volontariato si trovano quelle altruistiche, come "restituire qualcosa" alle comunità in cui si vive, oppure il sostegno alla mission di una organizzazione. Il volontariato può essere sperimentato come esperienza da mettere a frutto nei contesti di lavoro o per ampliare le conoscenze sociali, ma, secondo i ricercatori dello studio, i suoi effetti possono andare molto più in profondità. Mentre studi precedenti hanno evidenziato i benefici presunti legato all attività di volontariato, tra cui una maggiore longevità, una migliore qualità di vita, più bassi livelli di depressione e riduzione dello stress, anche se i risultati devono ancora confermare questo nelle prove. Il volontariato è un ottima attività per la salute fisica delle persone anziane, perché le incoraggia a rimanere attivi e a trascorrere più tempo fuori casa. Ma anche i giovani ne sperimentano i benefici: uno studio americano, pubblicato all'inizio dell'anno sulla rivista JAMA Pediatria, registra negli studenti delle scuole superiori che fanno volontariato un miglioramento della salute cardiovascolare. Anche se le persone tendono a fare volontariato per motivi altruistici, se non sentono di "ottenere qualcosa", l'impatto positivo del volontariato svanisce. I volontari di solito citano tra i motivi che li spingono il dare qualcosa alla loro comunità o sostenere una organizzazione che li ha aiutati,tra atri motivi troviamo anche l acquisizione di esperienze per il mondo del lavoro oppure trovare nuovi amici. Ma troppo volontariato, tuttavia, può diventare un peso e creare altri problemi per le persone coinvolte. Per esempio, i ricercatori hanno trovato che se il volontariato non dà nulla di nuovo al volontario il suo effetto positivo è limitato oppure è nullo. I ricercatori hanno anche scoperto che se la gente pratica un volontariato di abitudine questo può diventare un peso. L'analisi effettuata dimostra che le cause alla base dei potenziali benefici per la salute dei volontari non sono chiare. Alcuni ipotizzano che i benefici fisici, per esempio, potrebbero essere spiegati con il fatto che i volontari trascorrono più tempo fuori di casa, ma il rapporto con una migliore salute mentale è più difficile da stabilire. «La nostra revisione sistematica afferma il capo ricercatore Suzanne Richards - indica che il volontariato è associato a miglioramenti nella salute mentale, ma è necessario ulteriore lavoro per stabilire se il volontariato è in realtà la causa. Non è ancora chiaro se i fattori biologici e culturali,

25 Notizie dal mondo del volontariato 25 spesso associati a una migliore salute e una maggiore longevità, sono strettamente correlati con l attività di volontariato. Penso che sia difficile da raccomandare come una terapia per la depressione, ma se guardiamo alle persone in generale, è una cosa che raccomandiamo, anzi se aumentiamo le opportunità di volontariato più persone potranno potenzialmente trarne beneficio». Uno studio della Carnegie Mellon University negli Stati Uniti, pubblicato nel mese di giugno, ha annunciato che il volontariato può migliorare la salute del cuore riducendo la pressione sanguigna. La ricerca dimostra che gli anziani che fanno volontariato per almeno 200 ore all'anno diminuiscono il loro rischio di ipertensione del 40 per cento. L'ipertensione colpisce circa 65 milioni di americani ed è uno dei principali responsabili delle malattie cardiovascolari, la principale causa di morte negli Stati Uniti. «Ogni giorno, stiamo imparando di più su come i fattori di stile di vita negativi come la cattiva alimentazione e la mancanza di esercizio fisico aumento del rischio ipertensione» afferma Rodlescia S. Sneed, autore principale dello studio. «Abbiamo voluto determinare se un positivo stile di vita come fare volontariato potrebbe effettivamente ridurre il rischio di malattia. E, i risultati danno conferma che negli adulti più anziani è esempio di qualcosa che si può fare per rimanere in buona salute». Per lo studio sono stati studiato adulti di età compresa tra 51 e 91 anni, intervistati due volte, nel 2006 e nel 2010, con livelli normali di pressione arteriosa al primo colloquio. I risultati hanno mostrato che il 40% di coloro che hanno fatto almeno 200 ore di volontariato all anno dopo il 2006 non presentavano fenomeni di ipertensione rispetto a coloro che non avevano fatto volontariato. Il tipo specifico di attività di volontariato non è stato un fattore rilevante, solo la quantità di tempo trascorso ha portato a una maggiore protezione da ipertensione. «Dato che le persone anziane subiscono transizioni sociali come il pensionamento, il lutto e la partenza dei figli da casa spesso li lasciano con minori opportunità di interazione sociale - continua Sneed quindi partecipare ad attività di volontariato può offrire connessioni sociali che non potrebbero avere altrimenti. C'è una forte evidenza che avere buone connessioni sociali promuove un sano invecchiamento e riduce il rischio per una serie di esiti negativi per la salute». Fonte: Università di Exeter - Carnegie Mellon University

26 26 IL MONDO DEGLI ANIMALI VIVERE INSIEME CHE DIRE! E un periodaccio per tutti! Mentre scrivo il governo è ufficiosamente caduto. Il primo di ottobre l iva verrà aumentata e di conseguenza le prestazioni veterinarie saranno gravate del 22%. Significa che su 32 euro di costo di una prestazione bisognerà aggiungerne circa 8 di Iva. Ricordo i tempi, ma non l anno, chissà forse avevo ancora i capelli, in cui le prestazioni veterinarie erano assimilate a quelle sanitarie umane e quindi non gravate di Iva, ora gli animali sono considerati alla stessa stregua dei gioielli o delle borse griffate! Convivere con un quattro zampe è molto oneroso, gli alimenti costano, anche se consiglio vivamente di far ricorso alla pappa casalinga, le cure veterinarie costano, anche se ahimè molti proprietari di animali, per questioni economiche, ne fanno ricorso solo in casi estremi! Ma ciò che più mi delude è assistere alla spesa di denari comuni in modo poco attento. Veniamo al dunque. Nel 2011 la parte del programma elettorale di Pisapia per le comunali che interessava gli animali in città comprendeva diversi punti fra cui due mi avevano positivamente colpito e che riporto testualmente di seguito (fonte ANMVI OGGI on line, mercoledì 11/5/2011: Pisapia programma integrato con la veterinaria) : punto 8 - AMBULATORI VETERINARI omissis -. Il Sindaco Pisapia ha intenzione di restituire importanza ai cosiddetti Ambulatori Veterinari di Quartiere (o di vicinato) che da sempre offrono un adeguato servizio sanitario agli animali ed ai loro proprietari. Punto 9 - ANZIANI ed ANIMALI - Sono molti gli anziani soli (e non) proprietari di cani e gatti. Molti di loro sono pensionati con gravi problemi economici. Perciò è intenzione dell'amministrazione Pisapia convenzionare gli Ambulatori di Quartiere con i Consigli di Zona per ridurre le tariffe mediche agli anziani ed ai meno abbienti, con un contributo diretto dell'amministrazione Comunale di Milano ai Medici Veterinari e agli Ambulatori che intendano aderire all'iniziativa. Alla luce di simili impegni sono trasalito quando ho appreso che a fine luglio il comune attingendo i fondi per metà trasferiti dalla regione Lombardia ( ) e per metà dal comune stesso( altri ) in ottemperanza ad una legge regionale sulla sterilizzazione di cani e gatti di proprietà ha convenzionato una clinica privata veterinaria appartenente ad una Onlus per ottemperare al mandato senza peraltro fare alcuna distinzione di tipo economico tra i fruitori. Il risultato finale è che proprietari di cani di razza costati mediamente dai 1000 ai 2000 vengono sterilizzati a costi per il 40% a carico della comunità milanese mettendo sullo stesso piano i cani meticci dei poveri pensionati al minimo. Senza tener conto che gravare una sola struttura dell intero lavoro può creare disservizi oltre al disagio causato dalla distanza a cui devono far fronte i proprietari senza auto che vivono lontano dalla Clinica incaricata. Inutile la presa di posizione della Presidentessa dell Ordine dei medici veterinari di Milano Carla Bernasconi che in una nota (fonte veterinari Milano ) trasmessa all assessore Chiara Bisconti del comune ha tra le altre cose ricordato che già nel dicembre del 2011 i veterinari avevano presentato un progetto al Comune per la sterilizzazione di cani e gatti di proprietà a prezzi calmierati per i cittadini appartenenti alle fasce economicamente più deboli senza averne alcun riscontro. Infine anche il responsabile dei servizi veterinari della regione Lombardia Piero Fazzi in una nota (http:// ha fatto presente che altri comuni hanno provveduto all utilizzo del finanziamento della legge regionale in oggetto (DGR n. IX/939 del 1 dicembre 2010 ) optando per un diverso coinvolgimento delle strutture veterinarie o dei professionisti presenti sul territorio. In conclusione sicuramente euro sono poca cosa a fronte di un bilancio comunale di centinaia di milioni di euro, e certamente il proprietario del cane di razza Wiemaraner pagato che ha potuto sterilizzare il proprio cane con il contributo del 40% a carico del Comune sarà strafelice del risparmio! Ma è giusto spendere i soldi della comunità in questo modo? Un saluto a tutti. Aldo Giovanni Pola Medico Veterinario Via Lessona, Milano Tel cell sito web

27 VIVERE INSIEME I CASI DELLA VITA - Psicoracconti e altri scritti, a cura di Laura Zecchillo WRITER 27 Si sentiva le mani brulicare - questo fu intorno alle sedici di un martedì di inizio giugno, nel 13 - ma non era una questione di circolazione sanguigna, di vasocostrizione o arteriosclerosi di vene ed arterie. Aveva voglia di imbrattare. Era alla guida della sua Punto, anzianotta, ma ancora ben carrozzata, e stava effettuando un trasferimento metropolitano. Si meravigliò di ciò che provava: quelle mani e dita nervose che provvedevano secondo corretti automatismi alla guida, ma avevano voglia di tutt altro, erano per lui una novità. Lui imbrattare??? Non ci aveva mai pensato e, proprio di recente, al vedere facciate tutte istoriate dai writers, ad esempio, quelle di molti edifici della sua zona, si era ritrovato a stigmatizzare, in un suo personale monologo interiore, quel fenomeno e a condannarne gli artefici: il prodotto avrebbe voluto essere artistico ma non lo era - si disse - ed era su spazio altrui, aveva osservato, sconcertato, subito dopo, tra sé e sé. Dunque, ciò che provava era un segnale ben strano! Qualcosa che non gli apparteneva! Un segnale di come lui fosse complesso ed imprevedibile; nel mondo degli psico, qualcuno avrebbe detto anale ed, in effetti, in quel momento desiderava, come mosso da un impulso feroce, di vivere appieno, senza intellettualismi e censure, il contatto totale con la materia, di lasciare un segno del suo esserci, di segnare il territorio ma non tanto per rivendicarne il possesso, quanto per sancire perentoriamente di esserci e di esserci stato, lì, dove, su una parete, colori e forme avrebbero detto di lui, a- vrebbero detto chi fosse. Si accorse che quel suo sentire e pensare era anche carico di rabbia, una rabbia livida che rivendicava un riconoscimento infine. Pensieri e ricordi, con prepotenza incalzante, gli si affacciarono alla mente e gli svelarono - fu come un improvviso sommovimento del suolo, l inizio di un catastrofico possibile sisma che dalle profondità degli strati lasciava, in un disvelamento pieno di sgomento, intravedere il magma delle sue più autentiche emozioni - il desiderio insoddisfatto e stratificato di tanti momenti in cui aveva cercato e chiesto uno sguardo su di sé e non lo aveva avuto. Non avrebbe ben saputo dire a quale sua età risalissero tali pensieri, ricordi ed emozioni o quando lui avesse sperimentato la propria invisibilità, insignificanza dolorosissima inesistenza. Ma sentì - e fu un sentire più che forte, più che chiaro - che lui proprio li capiva quei ragazzi che, bombolette nello zaino, scarpe da ginnastica e cappellino calzato alla giovane Holden, con la visiera rivolta all indietro, si facevano giustizieri della notte e amavan di un amore violento e furibondo i luoghi a loro cari e poi, all alba, lasciavan la città lascivamente sfatta come fosse una lucciola che, per essere stata troppo amata, avesse il trucco e il volto dilavato, o che avesse - chissà perché, poi - pianto. Li capiva, ma infine pensò che, sì, ci sarebbe voluto un abbraccio.

28 28 MICROCHIP PER TUTTI. Il lancio del nuovo servizio offre anche l'occasione per sottolineare una BY NEWSLETTER PARCO CERTOSA volta di più l'importanza del microchip identificativo. Ricordo ai possessori di animali che la mi- VIVERE INSIEME La nuova caserma dei Carabinieri Nella foto si distingue, in bianco, sulla destra, la nuova caserma dei Carabinieri, con ingresso in via Dante Chiasserini. Sarà operativa dall inizio Sarà trasferito l attuale Comando di via Mambretti. Vandalismi e degrado nel Parco Verga Diversi cittadini ci hanno purtroppo segnalato numerosi atti di vandalismo registrati ultimamente all interno del nostro Parco. Nella foto si vede come è stata addirittura creata una sorta di piccola piscina (per rinfrescarsi dalla calura estiva) utilizzando alcuni cestini dei rifiuti. In questa foto si può vedere un altro esempio di vandalismo: si tratta di un malridotto cartello segnaletico del percorso vita recentemente inaugurato. Segnalati anche gravi danni al tappeto gommoso nella nuova area giochi del terzo lotto e a numerose panchine. Entro la metà di settembre è previsto in merito un incontro (con relativa ispezione in loco) del Presidente dell Associazione Parco Certosa col responsabile comunale del Verde della Zona 8. Sono pertanto gradite eventuali segnalazioni di situazioni di degrado all indirizzo Finalmente nuovamente in funzione le fontane Nella seconda parte del mese di agosto sono state sistemate, ripulite e rimesse in funzione le due fontane della piazzetta Perini. Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per migliorare questo angolino del nostro Quartiere! Furti all interno del Quartiere Negli ultimi mesi estivi ci sono purtroppo giunte numerose segnalazioni di furti nei box, nelle cantine e in alcuni appartamenti della nostra zona. Nel bottino dei ladri, tra l altro: biciclette, moto computer Ricordiamo di effettuare sempre le denunce perché anche in base alle segnalazioni che arrivano alla Questura vengono presi in considerazione eventuali rinforzi al servizio di perlustrazione della zona. Ricordiamo le parole dell ex Commissario del Comando di Polizia di via Satta, Angelo De Simone, che, in occasione di un incontro con gli abitanti del Quartiere, sottolineò come un buon deterrente dei furti possa essere costituito dalla nostra presenza organizzata sul territorio e dalla nostra capacità di fare gruppo.

29 EVOLUZIONE DELLE COMUNICAZIONI UMANE 29 LE INVENZIONI DELLA COMUNICAZIONE CHE HANNO CAMBIATO LA STORIA DELL UMANITÀ - 11 Di Gianni Patricola LE COMUNICAZIONI MODERNE - Con Fotografia e Cinema di cui abbiamo scritto nelle tre pagine precedenti siamogià entrati nella Storia delle COMUNICAZIONI MODERNE, oggi dette comunicazioni di massa o con il neologismo MAS MEDIA media dal latino mezzi (non lasciatevi affascinare dai termini anglofoni e pronunciate media e non midia perché il termine è latino! Nel comune linguaggio moderno, si intende per comunicazioni di massa o mass media il complesso delle informazioni e dei mezzi: stampa -radio - cinema - televisione - internet, che le producono e le diffondono, rivolgendosi a un pubblico ampio e eterogeneo. La stampa risale all invenzione di Gutenberg (1456), e ne abbiamo già trattato in pagine precedenti, così come per il cinema. Ritorniamo ora in po indietro nel tempo storico per parlare della radio. LE ORIGINI DELLE TELECOMUNICAZIONI - Per telecomunicazione si intende trasmissione a distanza di informazioni. Agli albori della civiltà umana, per comunicare si usarono i segnali di fumo, gli specchi che riflettevano i raggi solari, poi i.corrieri a cavallo, i piccioni viaggiatori, e così via, ma si può parlare veramente di trasmissione a distanza di informazioni, all inizio per via cavo, solo con l invenzione del Telegrafo che utilizzò per la trasmissione un nuovo codice di linguaggio detto codice Morse sviluppato in America nel È stato Samuel Morse quindi che ha consentito di trasmettere parole, per mezzo di impulsi elettrici che viaggiano alla velocità della luce ( Km/s), con i segnali di un codice punto e linea incisi su strisce di carta; utilizzò un unico filo di rame sostenuto da pali in legno, attraversando la prateria del Far West. Con l invenzione del Telegrafo Morse l Impero Britannico, allora la più grande potenza economica e militare del globo, poteva comunicare in tempo reale ogni informazione sia con Londra, sia dalle colonie sparse dal Canada all Australia e all India, con punti e linee che significavano i messaggi trasmessi per via cavo. IL TELEFONO - Il telefono in origine fu uno strumento di telecomunicazione per via cavo utilizzato per trasmettere a distanza parole e altri suoni per mezzo dell elettricità. L'invenzione del telefono, la cui paternità è stata a lungo contesa tra Alexander Bell e Antonio Meucci, scaturì dall'osservazione secondo cui la corrente elettrica continua può essere alterata in modo da riprodurre le vibrazioni della voce Antonio Meucci umana. Qui raffigurato è il telefono a muro di Edison del Antonio Meucci, emigrato dall'italia a Cuba, scoperse la trasmissione elettrica della voce nel Trasferitosi negli Stati Uniti, perfezionò la sua scoperta fino a ottenere un telefono quasi perfetto nel 1859, ideando gli elementi essenziali del sistema telefonico. Solo alcuni anni dopo, nel 1871, Meucci ebbe la possibilità finanziaria di brevettare la propria invenzione; ma sempre a causa di ricorrenti difficoltà economiche in anni successivi non poté rinnovare il brevetto. Nel 1876 Alexander Bell, sviluppando e potenziando l'invenzione di Meucci, brevettò un nuovo apparecchio che in breve tempo, e grazie soprattutto al forte sostegno finanziario che ebbe l'impresa, ottenne successo e diffusione. A Meucci non restò che la consolazione, quasi esclusivamente formale, di vedersi riconoscere nel 1886, da parte della Corte suprema statunitense, il merito di aver contribuito sostanzialmente, con il suo prototipo, a una delle più straordinarie invenzioni della tecnica. Una lunga causa, però, si trascinò per anni per dare giustizia alla priorità di Meucci per l invenzione del telefono. Finalmente 11 giugno 2002 il Congresso degli Stati Uniti d America proclamò, per la storia, che l unico inventore del telefono fu l italiano Antonio Meucci. Così finalmente il genio italiano di Meucci, dopo 131 anni, è stato riconosciuto! -Continua-

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli