Notizie. Quotidiana POESIA. Il nostro BILANCIO. Il controllo DEGLI ACCESSI. Numero 2 > Aprile Maggio Giugno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notizie. Quotidiana POESIA. Il nostro BILANCIO. Il controllo DEGLI ACCESSI. Numero 2 > 2004 - Aprile Maggio Giugno"

Transcript

1 AGEOP R I C E R C A Notizie A CURA DI A.G.E.O.P. RICERCA SUI TUMORI E LEUCEMIE DEL BAMBINO ENTE MORALE D.M ONLUS Conto Corrente Postale: N A.G.E.O.P. - RICERCA Pubblicazione trimestrale art. 2 comma 20/c - Legge 662/96 Filiale di Bologna Spedizione in abbonamento postale. Autorizzazione del Tribunale di Bologna N.5321 del In caso di mancato recapito inviare a Ufficio BO CMP per la restituzione al mittente che si impegna a versare la dovuta tassa Numero 2 > Aprile Maggio Giugno Quotidiana POESIA Il nostro BILANCIO Il controllo DEGLI ACCESSI

2 AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 3SOMMARIO EDITORIALE SPA salus per arte A CURA DI DARIA FORACCHI SASSOLI DE BIANCHI MEDICO INFORMA Il controllo degli accessi DOTT. ANDREA PESSION PSICOLOGA INFORMA Quando un bambino racconta diventa un poeta A CURA DELLA DOTT.SSA DORELLA SCARPONI SCUOLA IN OSPEDALE Quotidiana poesia INSEGNANTI MASINI-MICCOLI-RUBBINO BILANCIO Bilancio Ageop-Ricerca RINGRAZIAMENTI In questo numero ringraziamo A CURA DI PAOLA MINGHETTI A.G.E.O.P. - RICERCA NOTIZIE Proprietà: A.G.E.O.P. - RICERCA ONLUS Direzione Redazione c/o Unità Operativa Pediatria Sezione Oncoematologia Pediatrica via Massarenti, Bologna Tel. 051/ Fax 051/ Direttore Responsabile Tino Ferrari Segreteria di Redazione Paola Minghetti Progetto Grafico Argento e China Impaginazione Argento e China Stampa Tipografia Negri - Bologna Sito internet

3 EDITORIALE SPA salus per arte A cura di Daria Foracchi Sassoli de Bianchi Nell ambito della campagna di raccolta fondi per arredare il 4 e 5 piano della pediatria, dove entro fine anno si ri-trasferirà l oncoematologia pediatrica, una proposta che ci è sembrata molto significativa è stata quella di ROOM26 che ha chiesto a sette giovani, ma consolidati artisti contemporanei di realizzare installazioni pensate e create per il nuovo reparto. Gli artisti, dopo vari incontri con i medici, la psicologa e il direttore lavori per capire il contesto assistenziale, psicologico e architettonico in cui inserire correttamente le loro opere, hanno elaborato una serie di progetti, che saranno presentati alla Galleria d Arte Moderna il 15 giugno e rimarranno esposti fino a settembre 2004, realizzando, così, una importante sinergia fra il mondo della cura e quello della fantasia: l opera d arte si struttura sui bisogni fisici e psichici dei piccoli pazienti e di chi li assiste, la creatività così orientata si carica del valore aggiunto della comprensione profonda, della solidarietà, dell aiuto concreto. Torneremo presto a casa, in un reparto voluto e pensato per i bambini e, come tale, accogliente, allegro e pieno di sorprese, grazie alla generosità e alla sensibilità di tanti amici che, insieme a noi, credono che i sogni si possono e si devono realizzare. Eva Marisaldi: ha realizzato un progetto personalizzato per i genitori ospiti nel reparto e una valigia " metto in moto il prato e partiamo" per i bambini quando tornano a casa segue» 3

4 AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 Sabrina Torelli: l'artista ha deciso di inserire un canto d'uccello ed il progetto si intitola "de mi amor mi canto EDITORIALE Marco Vaglieri: progetto di soffitto intitolato "... una volta" rappresenta l'emisfero terreste sommerso dagli oceani Sabrina Mezzaqui: un lume da cameretta per ricreare un'atmosfera da casa Emilio Fantin: l'opera è un grande libro di favole realizzato in cartone e dipinto ad acquerello, legato strettamente ad un programma ed un corso di formazione steineriano 4 Claudia Losi : " Caleidoscopi e le fasi lunari" sette caleidoscopi elaborati con tecnica mista. Le tessere mobili sono parti di paesaggi ( frammenti di esterno) Silvia Cini: si occuperà del giardino sottostante l'edificio della Pediatria creando giochi di tutti i colori : i "PlasticOpalà", con un percorso in scala da riprodurre all'interno del reparto.

5 Il controllo degli accessi: una scelta difficile ma necessaria MEDICO INFORMA A cura del dott. Andrea Pession A chi vive la vita di reparto non è certamente sfuggita la grande novità degli ultimi tempi: il controllo degli accessi. In oncoematologia pediatrica sono ricoverati bambini che, a causa della malattia da cui sono colpiti e delle terapie a cui sono sottoposti, sono immunodepressi ovvero hanno una importante riduzione delle difese immunitarie. Questo fatto rende dunque i piccoli ricoverati in regime di ricovero a ciclo continuo particolarmente esposti al rischio di infezioni che oltre a compromettere in maniera più o meno grave il loro stato di salute, ostacolano la somministrazione della terapia antitumorale limitandone almeno in parte l efficacia. Le infezioni che colpiscono i nostri pazienti sono provocate da virus, batteri, funghi o parassiti. Oltre alle forme endogene, ovvero originate da microrganismi già presenti nel corpo del paziente che diventano causa di infezione clinicamente evidente (patogeni) per il calo delle difese immunitarie e lo squilibrio che si crea tra flora saprofita e flora potenzialmente patogena, esistono le forme di infezione esogene ovvero che provengono dall ambiente il cui il bambino vive. La letteratura scientifica è zeppa di articoli che studiano in maniera attenta e controllata tutti i fattori favorenti la trasmissione delle diverse infezioni esogene allo scopo di mettere in atto procedure atte a prevenire la trasmissione delle stesse. In questo campo infatti il miglior trattamento è proprio la prevenzione intesa non solo come terapia specifica con farmaci antivirali, antibiotici, batteriostatici o antifungini da somministrare durante gli intervalli tra una fase terapeutica e quella successiva in particolare allorquando il globuli bianchi (uno dei più importati sbarramenti di difesa dell organismo) scendono al di sotto dei valori normali per l età (neutropenia), ma anche come messa in atto di tutte le strategie utili alla riduzione delle fonti di contagio: le norme igieniche. Poiché è noto come i principali veicoli di trasmissione delle infezioni siano le persone, o meglio il numero di persone prima ancora che la tipologia delle stesse, ne deriva che la prima regola da conoscere e far rispettare è il controllo degli accessi. Vediamo bene cosa significa controllo degli accessi. In un reparto che ricovera bambini così delicati e sensibili, occorre un controllo non solo della quantità ovvero del numero di persone che entrano a contatto con il paziente, ma anche della qualità dei contatti stessi per evitare che persone infette, portatori ignari di infezioni, trasmettano malattie banali che tali non sono per un bambino ancor più se immunodepresso. Controllo vuol poi dire messa in atto di tutta una serie di precauzioni, dettate da altrettante istruzioni operative, per il personale e per i genitori che vivono con il bambino per prendersene cura. Queste precauzioni vanno dal lavaggio segue» 5

6 AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 MEDICO INFORMA delle mani (tanto banale quanto utile!), ad accorte misure igieniche ambientali relative ai tempi ed ai modi in cui devono svolgersi le pulizie o devono essere mantenute le camere di degenza (superfici il più possibile sgombere ed ordinate), a chiare indicazioni sui servizi igienici riservati ai pazienti, fino al famoso semaforo. Il segnale affisso alla porta indica infatti in maniera chiara ed inequivocabile che si può entrare, sempre il meno possibile, ma anche senza mascherina se verde, che si deve entrare solo con mascherina se giallo o rosso (con due gradi di severità in rapporto alla gravità della neutropenia o al tipo di infezione che ha colpito il bambino di quella camera). Controllo degli accessi vuol dire limitare il contatto durante la degenza ad una massimo tre persone per paziente allo scopo non solo di ridurre i rischi di contagio, ma anche di avere contatti con persone preparate ovvero sensibilizzate ed istruite in merito al meglio. Purtroppo ogni volta che qualcuno o qualcosa deve essere controllato esiste un controllore. Chi controlla deve conoscere le regole, rispettarle dando il buon esempio, ma soprattutto deve sapere far rispettare tutte le regole da parte di tutti. Il compito del controllore non è facile nella misura in cui i controllati non soggiacciono alle regole stesse in ragione di un qualche diritto che pensano di avere in più o a differenza di altri. Purtroppo queste eccezioni in linea teorica non ci sono e se si concedono è perché si è esplicitamente comunicato ed accettato anche il rischio di contagio che ne deriva non solo per il proprio figlio (consenso implicito), ma anche per l altro paziente con cui qualora ci si trovi a condividere la camera di degenza. L altro paziente infatti ha diritto di esprimersi nel merito attraverso chi esercita su di lui la patria potestà e lo assiste in quel momento. Per anni, in nome di una umanizzazione dell assistenza al bambino oncologico si è consentito il libero accesso in reparto non solo ai genitori, ma anche a parenti e visitatori in maniera abbastanza indiscriminata. Oggi, per il preoccupante aumento delle infezioni cresciute per numero e gravità, ci siamo visti costretti a questa dolorosa scelta di cui però andiamo estremamente fieri perché è stata fatta da tutti noi secondo scienza e coscienza nell interesse dei vostri figli che sono anche i i nostri bambini. Concludo con un grazie particolare alla Caposala e a tutto il personale infermieristico al quale va il merito di aver messo a punto, con grande rigore metodologico e scientifico, tutta la documentazione medica ed infermieristica basata sull evidenza che sta alla base delle nostre scelte e le rende giuste. A noi il compito di far sì che ogni sforzo fatto si traduca in beneficio reale e misurabile, in maniera da poter attivare processi di verifica e revisione che tengano conto dei cambiamenti epidemiologici - nuovi agenti infettivi e nuovi farmaci per combatterli - e dei mutamenti ambientali - poiché il trasloco al V piano, non è più tanto lontano! Nella foto sotto: L ambulanza donata da AGEOP-RICERCA all Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi di Bologna, insieme alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sezione di Bologna, a seguito del lascito testamentario per volontà di Maria Rizzoli in ricordo di Augusto e Bruna Rizzoli. 6

7 Quando un bambino racconta diventa un poeta PSICOLOGA INFORMA Ho quasi undici anni, capelli castani che mi danno il soprannome di funghetto per via del taglio, occhi marroni che scrutano il mondo intorno con aria assorta e intanto seguo il filo dei miei pensieri. Mentre mia sorella è a Venezia a studiare mi torna spesso nella mente questa frase da un suo scritto Vediamo nel giardino una rosa, c è sempre stata e sempre ci sarà ma un giorno ti troverai con i petali sgualciti di un fiore e neanche ti sei accorto che era sbocciato. Con questa lezione di vita nella mente cerco di godere la vita nei piccoli gesti quotidiani e viverla intensamente finché ho ancora la possibilità di questo dono meraviglioso. Alcune volte sono irascibile, ma anche ottimista ed allegro. Non mi piace vestire elegantemente, preferisco mettere tute comode e non mi importa di cosa pensa la gente, a me piace così e non voglio cambiare! Non mi piace Parlo di me stesso Gionmattia Carancini, 11 anni, Poeta vedere persone che calciano un pallone per un campo, anzi se dovessi scegliere tra un biglietto per le finali o un libro, sceglierei quest ultimo, perché per me un libro è una avventura che sì, finisce alla fine, ma che ricorderò per sempre! A scuola mi piace studiare storia, geografia, scienze ; mi interessa anche la geometria ma quando devo svolgere i testi mi sento impacciato Faccio quanto posso e sono felice comunque! Ho molti amici, gioco felicemente ma non corro velocemente quando si fanno gare. Amo conoscere tutte le cose e chiedermi perché sono così ma anche cercare di capire come funzionano le macchine semplici! Questo è tutto il mio mondo. Il mio nome è Gionmattia e sono felice così come vivo con tutti gli amici della mia vita. segue» 7

8 AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 PSICOLOGA INFORMA 8 Il gioco, le favole, il raccontare storie, sono bisogni fisiologici, nella misura in cui li si considera come una naturale espressione di quel lavoro di digestione, di assimilazione e accomodamento che il bambino fa intorno alle sue esperienze. Il bambino, quindi, effettua l operazione di rendere familiare e non estranea anche la malattia stessa, così da sentirla meno aliena e meno devastante come esperienza. Si può dunque affermare che ogni attività di narrazione è un modo con cui il bambino riprende possesso di ciò che gli è accaduto, familiarizza con la sua malattia e con le sue paure. Il gioco, le favole, le storie, sono dunque delle strade perché sia possibile fare l esperienza che anche un bambino malato può essere un bambino intero. Poter pensare, in una condizione di angoscia latente o espressa sia dal bambino che dai suoi familiari, significa trovare un luogo mentale in cui collocare la propria esperienza. Il pensiero narrativo In psicologia, l orientamento narrativo ha portato a valorizzare lo studio delle storie, che non sono solo dotate di un testo, ma implicano anche un contesto relazionale e la conoscenza di presupposti culturali. La comprensione di una storia esige un doppio livello d analisi, testuale e contestuale, livelli tra loro così variamente interrelati da rendere difficile una decodifica automatica dell uno senza un correlativo riferimento all altro. Del resto, l uso di schemi narrativi appartiene da sempre alla storia dell umanità: miti, fiabe, riti primitivi, tradizioni popolari, ma anche pieces teatrali, testi letterari, film hanno permesso di raccontare il mondo dei sentimenti e delle emozioni dell uomo. Le storie assolvono perciò a una necessità fondamentale, quella di dare significato alla realtà esterna, ma soprattutto interna, nella sua poliedricità, collocando gli eventi e le emozioni in una continuità coerente e unitaria in cui possano trovare spazio le soluzioni agli aspetti più angoscianti della vita (Ferro, 2002). L espressione diretta del mondo affettivo è una conquista graduale e faticosa. Sono stati innanzi tutto i poeti che, attingendo alla loro capacità creativa di trasformazione mentale dei sentimenti, hanno mostrato come la vita dell uomo è segnata da desideri inespressi, colpe orrende, fantasie omicide, che creano conflitti inquietanti e terribili. Soltanto così è stato possibile rendere pensabili sentimenti umani troppo intensi (Cancrini, 1999). Come fanno i bambini a parlare di sé, soprattutto se quello che vogliono esprimere è complesso, inquietante, conflittuale, carico di emozioni esplosive, forti, violente? La narrazione ha una funzione essenziale nella costruzione di un apparato mentale capace di pensare le emozioni. Cosa significa allora raccontare una storia all interno di un contesto in cui la sofferenza investe un bambino e con esso i suoi genitori? Il bambino, attraverso la narrazione può esternare, tramite le vicende e i personaggi delle storie, le proprie angosce, rintracciandone un filo conduttore fino a trovare una soluzione personale ai propri problemi (Trombini, 2002). Chi ascolta Ma una storia non può essere narrata se non c è chi l ascolta. Infatti l angoscia e il dolore della solitudine possono essere superati solamente se un altro aiuta a nascere ciò che ancora non si è sviluppato (Bion, 1985; Metzger, 1971) e il racconto di una storia nasce, quindi, all interno di una relazione con un altro che possa accompagnare il bambino nella visualizzazione del suo ambiente mentale, del luogo immaginario in cui le storie inventate e gli oggetti in esse contenute, anche quelli più terrifici, possono trovare casa (Vallino, 1998). La presenza di un adulto attento che sappia ascoltare e cogliere il significato profondo di quanto il bambino va esprimendo, offrendogli cioè uno spazio mentale, diviene indispensabile, perché il piccolo possa esternare i suoi vissuti senza sentirsene invaso. Pertanto, a questa età, in cui parlare di sé è troppo penoso, viene affidato ai personaggi della storia di dire ciò che si sente dentro e che non si sa, o non si può ancora tradurre in pensieri o parole, permettendo di mostrare ciò che prima era invisibile (E.Trombini, 2002). Ogni bambino impegnato nel gioco si comporta come un poeta... in quanto si costruisce un suo proprio mondo, o meglio dà a suo piacere un nuovo assetto alle cose del suo mondo. Il gioco, il raccontare storie, il disegno non sono solo modi diversi di comunicare, ma espressione del livello mentale a cui il bambino si trova, sono i diversi luoghi dell immaginario dove si intrecciano emozioni, sentimenti, conflitti alla ricerca di uno spazio mentale, di un luogo psichico che permetta l ingresso nella pensabilità. Ma è indispensabile che l altro sia un compagno vivo, vale a dire che deve trasmettere la gioia di incontrare i bambini e deve avere la mente aperta alla creatività. Solo questo atteggiamento interno produce delle possibilità e permette di prenderli per mano per indurli a raccontare le loro storie, a disegnare, a narrare in qualche modo le loro tristezze, le loro inquietudini, le loro carenze, le loro terribili e spaventose fantasie, vale a dire il loro mondo interno (Vallino, 1999) e finalmente si potrà essere soli senza sentirsi soli (Winnicott, 1970). Da: Il pensiero narrativo nel bambino malato di tumore, Tesi di Laurea di Piccioni Alessandra, Bologna, I disegni presenti in questo articolo sono di Gaetano, 8 anni

9 Quotidiana poesia SCUOLA IN OSPEDALE Mostra di pittura dei bambini e dei ragazzi della Scuola in Ospedale Anno scolastico 2003/2004 A cura delle Insegnanti Masini, Miccoli e Rubbino Tempo di bilanci I bambini della scuola materna seguiti sono stati 30 in totale; 8 di loro il prossimo anno cominceranno la scuola elementare. A tutti e otto è stato dedicato un progetto psicopedagogico specifico che ha avuto il compito di prepararli al nuovo ordine di scuola con una programmazione individualizzata che ha tenuto conto della situazione di ognuno. Alcuni progetti, all interno del percorso didattico annuale hanno cercato di integrare e rinforzare le aree, linguistica e logico-matematica, previste dal piano di lavoro. Ecco allora Clic clic cioè un laboratorio per avvicinare i bambini agli strumenti informatici con semplicità e piacere; C era una volta, laboratorio linguistico espressivo dedicato alle fiabe; Sono io, un progetto per lo sviluppo ed il consolidamento dello schema corporeo. A Natale ed a fine anno esce poi il giornalino: Il tenerone che raccoglie e presenta alcuni lavori dei piccoli studenti. Sono stati tutti molto bravi, si sono impegnati tantissimo durante l anno scolastico e lavorare con loro è sempre fonte di soddisfazione ed orgoglio. La scuola elementare ha seguito, tra Reparto e Day Hospital, circa 30 bambini. Per tre di loro sono state effettuate le valutazioni quadrimestrali, per tutti sono state contattate le scuole di appartenenza e si sono predisposti programmi personalizzati in accordo con gli insegnanti di classe. Le modalità di lavoro in ospedale sono diverse da quelle seguite nelle scuole comuni: i nostri 3 cavalli di battaglia sono: Il giornalino di reparto, Il laboratorio di attività espressive e L uso delle nuove tecnologie. In particolare, la posta elettronica aiuta a mantenere il contatto con i compagni di classe e con la scuola di appartenenza. Il giornalino consente ai bambini ed ai ragazzi di partecipare ad un attività piacevole visibile a tutti che spesso diventa strumento di scambio con le scuole esterne. Il laboratorio piace perché si realizzano in tempi brevi manufatti ed elaborati con modalità ludiche. La scuola media ha seguito 24 ragazzi (12 per lunghi periodi, con relative valutazioni parziali o quadrimestrali; 7 a cadenza settimanale o quindicinale; 2 per la preparazione agli esami di licenza media, uno dei due sosterrà in ospedale le prove d esame; 3, solo a livello relazionale) ed ha organizzato, in collaborazione con le scuole di provenienza, le programmazioni individualizzate e la comunicazione con i compagni di classe. Per approfondire la relazione tra insegnanti e alunni, facilitare la socializzazione e la collaborazione tra ragazzi anche di età diversa sono state promos- segue» 9

10 AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 SCUOLA IN OSPEDALE se attività creative attraverso vari laboratori (quello linguistico - espressivo, informatico, artistico) e con la produzione del giornalino di Reparto. Sono nati così molti lavori che hanno dato grande soddisfazione a nostri ragazzi, hanno arricchito il sito della scuola in ospedale e, in particolare, hanno permesso di realizzare da due anni una mostra di poesie, disegni, acquerelli dal titolo Quotidiana poesia. Anche l alunno occasionale costretto, per necessità mediche, a rinunciare ad una uscita scolastica con visita a musei o altro ha superato in parte la delusione con una visita virtuale navigando in internet. La tecnologia ci ha permesso di raggiungere anche i ragazzi in momentaneo isolamento sia per la conversazione che per la lezione in chat. Quotidiana poesia Foto della mostra Lezione di scienze La savana è un posto che esiste per davvero ed è molto lontano da noi. Là vivono: la zebra, la giraffa, l elefante, il leone, la leonessa, le scimmie, il leopardo. Nella savana fa molto caldo e gli animali spesso vanno a bere, nell acqua. L elefante ha un amico: un piccolo uccellino che si chiama colibrì. Lui sta tutto il giorno sopra l elefante e gli mangia gli insetti che lo vorrebbero pizzicare dandogli prurito. Melissa e Scuola in Ospedale "Gozzadini" - Via Massarenti, 11 tel. 051/

11 Bilancio A.g.e.o.p.-Ricerca 2003 SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 31/12/2003 ATTIVITÀ Cassa 1.630,62 F.do cassa negozio 25,00 F.do cassa manifestazioni 30,00 Cassa 1.685,62 Unicredit banca c/c ,80 C/C postale ,38 Unicredit banca c/c ,57 Carisbo c/c 9428/7 491,45 Banche c/c e c/c postali ,20 Titoli ,63 Quote fondi di investimento ,30 Titoli a garanz. fidej. univers ,00 Titoli ,93 Fornitori c/anticipi ,00 Crediti diversi ,63 Fornitori n/acc. da ricevere 65,16 Anticipo sp.cond. ant/parrocchia 20,26 Versamento posta sped. notiziario 2.041,32 Crediti diversi ,37 Ratei attivi 8.308,79 Risconti attivi ,02 Ratei e risconti attivi ,81 Mobili e arredi ,26 Automezzi 9.632,48 Macchine ufficio ,80 Impianto telefonico 2.322,82 Impianti specifici 1.332,46 Impianto di condizionamento 3.427,72 Immobili ,91 Beni strumentali inf. 516,46 eur 3.528,80 Immobilizzazioni materiali ,25 Deposito cauzionale Tim 51,65 Deposito cauzionale Enel 46,48 Depositi cauzionali 98,13 Rimanenze finali ,00 Rimanenze finali ,00 Erario c/irap 322,00 Erario c/irpeg 1.015,00 Crediti verso l erario 1.337,00 PASSIVITÀ Fornitori c/ft. da ricevere ,69 Fornitori c/ft da ricevere ,69 Mastro fornitori ,30 Dipendenti c/retribuzioni 7.529,00 Debiti v/co.co.co 885,00 Debiti v/dipendenti 8.414,00 Inps 5.432,00 Ente bilaterale 47,13 Inps co.co.co. 362,00 Ist. previd. assist. assicurativi 5.841,13 Erario c/rit. lav.autonomo 686,80 Erario c/rit. lavoro dipendente 3.636,08 Rivalut. 11% tfr 16,67 Erario c/ritenute 20,71 Erario c/rit. v/co.co.co. 498,89 Debiti vs erario 4.859,15 Fitti attivi comp. ant/parrocchia 2.462,10 Debiti diversi 2.462,10 Ratei passivi ,36 Risconti passivi ,55 Ratei e risconti passivi ,91 F.do amm.to mobili e arredi ,08 F.do amm.to automezzi 6.626,86 F.do amm.to macchine ufficio ,85 F.do amm.to impianto telefonico 2.322,82 F.do amm.to impianti specifici 719,54 F.do amm.to imp.condizionamento 1.336,63 F.do amm.to immobili ,20 F.do amm.to beni str.inf.516, ,80 Fondi di ammortamento ,78 Fondo t.f.r ,11 Fondo t.f.r ,11 Patrimonio netto ,20 Capitale netto ,20 TOTALE PASSIVITÀ ,37 PERDITA DI ESERCIZIO ,02 TOTALE A PAREGGIO ,37 Inail 85,04 Ist. previd.assist.assicurativi 85,04 TOTALE ATTIVITÀ ,35 11

12 SITUAZIONE ECONOMICA AL 31/12/2003 COSTI, SPESE E PERDITE Tassa rifiuti negozio 245,18 Spese diverse negozio 244,66 Spese per negozio 489,84 Enel v. Siepelunga 2.281,03 Gas metano Siepelunga 5.951,54 Acqua v. Siepelunga 684,13 Sp. diverse v. Siepelunga 1.120,64 Man/rip. v. Siepelunga 709,87 Assicuraz. v. Siepelunga 335,03 Tassa rifiuti v. Siepelunga 899,00 Sp. telef. v. Siepelunga 335,96 Pulizie Siepelunga 7.707,61 Costi appart. v. Siepelunga ,81 Enel v. Massarenti 254,98 Gas metano v. Massarenti 46,42 Acqua v. Massarenti 257,10 Sp. diverse v. Massarenti 353,94 Man/rip. v. Massarenti 260,70 Condominio v. Massarenti 1.802,00 Assicurazione v. Massarenti 7,60 Tassa rifiuti v. Massarenti 215,06 Sp. telefoniche Massarenti 261,77 Pulizie Massarenti 2.050,80 Costi appart. v. Massarenti 5.510,37 Enel v. Livraghi 179,92 Gas Metano Livraghi 1.552,57 Acqua v. Livraghi 253,99 Condominio Livraghi 1.505,00 Man./rip. v. Livraghi 2.510,51 Assicurazione v. Livraghi 3,80 Tassa rifiuti v. Livraghi 268,82 Spese diverse v. Livraghi 378,10 Telefoniche Livraghi 253,68 Pulizie Livraghi 1.519,20 Costi appart. v. Livraghi 8.425,59 Enel v. Frescobaldi 177,57 Gas Metano Frescobaldi 74,25 Acqua v. Frescobaldi 100,20 Condominio Frescobaldi 2.067,00 Man./rip. v. Frescobaldi ,42 Assicurazione v. Frescobaldi 7,60 Tassa rifiuti v. Frescobaldi 163,46 Spese diverse v. Frescobaldi 392,39 I.C.I. v. Frescobaldi 367,26 Telefoniche v. Frescobaldi 118,43 Pulizie Frescobaldi 241,01 Costi appart. v. Frescobaldi ,59 Spese per volontariato 241,02 Assicurazioni volontari 1.269,47 Onor. prof. supervisione volont ,76 Spese per volontariato 5.006,25 Salari e stipendi pers.interno ,16 Contr. prev. Inps ufficio ,14 Contr. Inail ufficio 210,81 Accantonam. tfr ufficio 6.335,09 Contr.ente bilaterale ufficio 60,42 Contr. ente bilaterale esterni 46,18 Accantonam. tfr esterni 3.886,95 Costo ratei uff. 14 ferie pr 8.563,49 Costo cont. uff. ratei 14m f.pr 2.680,14 Costo ratei est. 14 ferie pr 6.557,40 Costo cont. ratei est.14 f pr 2.168,77 Salari e stipendi pers. esterno ,51 Contr. Inps pers. esterno ,07 Contr. Inail pers. esterno 229,98 Costi del personale ,11 Spese per medici 3.069,80 Spese per reparto 1.002,91 Aiuti ai genitori ,34 Quota annuale/rimborsi Fiagop 1.182,80 Acq. e manutenz. attr. reparto 140,26 Spese per scuola 958,33 Spese per laboratorio ,69 Spese psicologhe 4.279,15 Oneri prof. med. fuori contratto 6.250,00 Finanziamento Fonop/Aieop ,57 Viaggio Eurodisney ,85 Erog.az.osp. contrat. psicologhe ,72 Erog.az.osp. contrat. medici ,42 Erog.az.osp. contrat. biologi ,00 Finanz.Univ. 2 Fascia Pediatria ,00 Finanz.Univ. Dottorato Ricerca ,71 Erogazione dell associaz ,55 Consulenza amministrativa 19,20 Consulenza legale/notarile 255,34 Consulenza del lavoro 3.120,68 Compensi a terzi co.co.co ,68 Compensi a terzi 146,88 Contr. Inps co.co.co ,00 Contr. Inail co.co.co. 52,18 Compensi a terzi ,96 Sp. per campagna pubblicitaria 6.180,99 Cont.Univ. 4/5 piano pediatria ,00 Spese per 5 piano ,99 Abbuoni e arrot. passivi 20,85 Manutenz./ripar. macch. uff. 174,89 Acqu. e assist. soft-hardware 1.556,84 Spese telefoniche 3.915,27 Francobolli 2.402,26 Spese postali 290,00 Cancelleria 3.120,44 Assicurazioni 2.026,92 Libri/quotidiani/riviste 10,70 Sp. per convegni/congr./corsi 74,36 Sp. segreteria 148,86 Sp. di trasporto 533,29 Sp. tipografiche diverse 230,93 Spese varie 2.126,13 Sp. telef. cellulare 5,83 Carburanti/lubrif./bolli auto 569,81 Spese bevande 2.244,31 Spese lavastoviglie 135,41 Spese sito web 5.052,75 Spese pulizie 110,40 Spese promozionali 5.406,27 Omaggi da fornitori 5.611,39 Diritti su atti 213,58 Spese amministrative ,49 Tipografiche notiziario ,81 Spese di spedizione not ,05 Spese varie notiziario 36,00 Consulenza grafica notiziario 7.379,00 Spese per notiziario ,86 Interessi pass. di mora 0,01 Oneri bancari diversi 1.153,94 Sp. tenuta conto c/c posta 60,00 Oneri postali acc. bollettini 627,00 Interessi passivi indeducibili 2,30 Sanzione ravv. operoso 5,04 Commissioni fidejussione 1.042,20 Oneri finanziari 2.890,49 Imposte diverse 1.768,14 Irpeg 625,00 Irap 4.688,00 Imposte e tasse 7.081,14 Spese manifestazioni e congressi ,83 S.I.A.E. 525,11 Organizz. manifest./congres ,94 Amm.to mobili e arredi 6.829,62 Amm.to automezzi 1.204,06 Amm.to macchine ufficio 1.597,21 Amm.to imp. telefonico 290,34 Amm.to impianti specifici 159,90 Amm.to impianto condiz. 257,08 Amm.to immobili 9.051,90 Amm.to beni strum. inf. 516,46 674,00 Amm.ti e deperimenti ,11 Sopravvenienze passive 483,73 Componenti strord. negativi 483,73 Acquisto prodotti ,46 Materiale manuf. volontari 5.136,28 Mat. bomboniere/pergamene 7.574,83 Acquisto prodotti/materiale ,57 TOTALE COSTI ,39 RICAVI E PROFITTI Rimanenze finali prodotti ,00 Rimanenze finali prodotti ,00 Interessi attivi c/c bancario 4.514,93 Interessi attivi su titoli ,84 Interessi attivi c/c postali 711,72 Interessi attivi diversi 0,05 Utile smobilizzo fondi ,42 Utile su acquisto titoli 204,97 Proventi finanziari ,93 Entrate da campagna 5 piano ,60 Entrate da campagna 5 piano ,60 Entrate da contributi ,32 Contributi da iniz. esterne ,50 Manifest. e iniziat. interne 7.520,71 Omaggi da fornitori 9.046,39 Entrate da prodotti Ageop ,10 Entrate da urne Ageop ,78 Entr. da bomboniere/pergamene ,50 Entrate in memoria ,57 Entrate da negozio 9.636,60 Entrate da nuovi soci e rinnovi 2.090,00 Entr. da vend. manufat. volont ,00 Entrate da eredità ,89 Entrate distrib. bevande 3.173,08 Entrate da contrib. finalizzati ,19 Ent.Cont.InsiemeCont.Malat.Rare ,62 Entrate negozio prodotti 5.980,30 Entrate negozio manufatti 2.106,20 Entrate da manif. prodotti ,45 Entrate da manif. manufatti 4.689,67 Quote assoc.contr. prodotti ,87 Entrate v. Livraghi 2.950,50 Entrate v. Massarenti, ,00 Entrate v. Siepelunga ,50 Entrate da appartamenti ,00 Sopravvenienze attive ,29 Ricavi straordinari ,29 Abbuoni e arrotondamenti attivi 14,28 Ricavi diversi 40,00 Differenza cambio attiva Ricavi diversi 1,40 55,68 TOTALE RICAVI ,37 PERDITA DI ESERCIZIO ,02 TOTALE A PAREGGIO ,39 12

13 In questo numero ringraziamo Resoconto della campagna uova di Pasqua ovvero il nostro pollaio : 7663 uova distribuite, record assoluto : battuto anche il record dello scorso anno. L incasso netto è stato di ,50. Abbiamo avuto troppa confusione.. ma tanta soddisfazione!! Non possiamo elencare, per ragioni di spazio, tutti coloro che hanno collaborato al raggiungimento di questo straordinario obiettivo. La nostra infinita riconoscenza va quindi ai privati, alle aziende, alle scuole, agli uffici pubblici, ai genitori, agli amici e ai sostenitori, ai nostri volontari. Grazie al Comune di Bologna/Occupazione Suolo Pubblico, alla Azienda Ospedaliera S.Orsola/Malpighi, al CNR, al Comune e agli amici di Budrio, per averci concesso la possibilità di allestire banchetti. Grazie agli amici della Banca Popolare dell Adriatico, grazie al Bologna F.C. e alla Polizia di Stato 3 Reparto Volo Bologna per le enormi uova donate ai nostri piccoli. La nostra virtuale consegna dell uovo d oro vede vincitore anche quest anno il gruppo di Imola : si ringraziano per la collaborazione Catia,nonna Dianella, Monica, Carlotta, Eva,Sabrina & Daniele, Ivan & Valentina, Marzia, Roberta, Patrizia, Gabriella, Silvia,Tatiana & Normanno, Germano, Nerio, Tonino, Ago & Gloria, Silvia & Luca, tutti gli amici della famiglia Cocchi, SACMI e CEFLA. Uovo d argento a Giovanna Casarini di Monteveglio e GRAZIE > Un grazie sincero alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna per l ultimo contributo di 8.000,00 finalizzato agli arredi dei nuovi 4 e 5 piano > sempre grazie ai preziosi amici del CRAL Regione Emilia Romagna per il contributo di 3.390,00 finalizzato ad Eurodisney 2004 ed agli arredi uovo di bronzo a Gabriele Centurione sempre da Monteveglio. Un encomio a Gabriele, Bruno, Ninni e alla new entry Roberto, infaticabili volontari che per giorni e giorni hanno frullato per Bologna e provincia a consegnare scatole e scatole di uova al latte, uova fondenti, uova, uova e ancora uova. Le donazioni finalizzate > al fantastico staff de La Pentola Magica, club di chef dilettanti (ma veramente bravi!) composto da professionisti e personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, per aver realizzato una squisita cena a favore della nostra associazione, presso l Antoniano (ringraziamo di cuore per l ospitalità!) ed aver donato per gli arredi del 4 e 5 piano. Grazie ai partecipanti, ai numerosi sponsor, ai nostri incomparabili e preziosi volontari. Un pensiero molto speciale a Daniela e Francesca. RINGRAZIAMENTI > alla nostra famiglia Botturi per la donazione finalizzata agli appartamenti MILLE GRAZIE > A tutti coloro che hanno voluto ricordare con generose donazioni la signora Ilva Fantini di Fabbrico. La donazione complessiva è stata di : un pensiero particolare ai figli per la sensibilità dimostrata. > Napoli: 4 Trofeo Fossa Olimpica Leonardo di Razza. Mille grazie al Circolo Ufficiali Polizia Municipale di Napoli, al Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Napoli, al Comune di Napoli per il patrocinio morale, a CONI, FITAV, all Associazione Sportiva Polizie Municipali d Italia, agli sponsor ufficiali : GS e Belli e Forti, agli atleti, ai direttori di tiro, agli atleti juniores, al pubblico ed a tutti coloro che anche quest anno hanno reso possibile la riuscita di questa manifestazione e la donazione di > all Associazione Gruppo San Damiano di Santarcangelo di Romagna per averci dedicato la festa per bambini La Trottola della Vita che ha portato un ricavato di 760. Grazie, veramente di cuore, ai numerosi artisti, ai tanti sponsor ed a tutti coloro che hanno permesso a tanti bimbi di trascorrere un pomeriggio in allegria. Molti complimenti e un grazie particolare a Monica Raguzzoni di Rimini. > a Cinzia Lissi, autrice del delizioso libro per bambini Ale e Gio ed alle Edizioni Farnedi per donarci parte del ricavato dalle vendite. Grazie per la donazione di che ci è pervenuta!! > non ci stancheremo mai di ringraziare Pasquina da Capurso (BA) per le incredibili quantità di bellissimi manufatti che produce, a mano, per il nostro negozio, per i generosissimi contributi che raccoglie, per il suo affetto e per tanto altro. Grazie a tutti coloro che le forniscono il materiale da confezionare, in particolare alla Signora Annalisa! > al Comitato di Sasso Letroso / Borgo Rivola di Riolo Terme per la tradizionale Festa di San Benedetto a favore della nostra associazione. Il contributo di quest anno è stato di 400. Arrivederci.. all anno prossimo! > a Lombard Report per averci concesso di raccogliere fondi durante l interessante convegno La speculazione di borsa, peccato che le condizioni atmosferiche abbiano creato tanti problemi!! > agli amici di San Marino e dintorni per quello che fanno e che hanno fatto e per l ultimo contributo in ricordo di Augusta. segue» 13

14 Le donazioni materiali AGEOP RICERCA NOTIZIE / 2 RINGRAZIAMENTI GRAZIE > Ad ADASS- Segreteria Regionale Emilia Romagna per averci donato tempo, amicizia e solidarietà con l organizzazione della riuscita presentazione del libro Un gatto in bottega, scritto dalla Dottoressa Dorella Scarponi, che ringraziamo. Un grazie speciale a Daniele Bedetti ed Alberto Checchi ed ai loro collaboratori > alla nostra famiglia Barsanti per la cameretta regalata ad un altra famiglia > a Rita Ricchi per l utilissimo videoregistratore già collocato nella casa di Via Siepelunga > al Dott. Repetto della Elah Dufour ancora una volta grazie per raccogliere da anni gli appelli dei nostri bimbi ed inviarci chili di squisite caramelle Le ricorrenze Il sorriso di un bambino è una gioia per il mondo Un mondo di sorrisi è la nostra speranza per questo tanti amici, in occasioni liete, pensano che un sorriso di gratitudine possa essere il più bel dono, devolvendo ad A.G.E.O.P.- RICERCA il corrispettivo di regali e bomboniere LE NASCITE Benvenuti!!: Andrea Alì, Federico Bertocchi, Eugenio Biagi che viene festeggiato dalle famiglie Grandi / Lamedica e Londei, Arienti Gianni e Lidia inviano le congratulazioni per Edoardo Barbetta, Filippo Cafaro, le famiglie Nanni / Paltrinieri / Cassone / Collina e Renata Ventura danno il benvenuto ad Andrea Calandriello, Mattia Cattaiani, Nicolò Chinappi, Anastasia Giorgetti, Elisa Orpelli, Giorgia Pallotti, Giorgia e Niccolò Rebecchini, Pietro Rossi, Alice Sgarzi, Stabellini Alex, Emiliano Villani, Filippo Villani, papà Giovanni con mamma Liliana e il fratello Michele annunciano con gioia la nascita di Stefano Dinelli. I COMPLEANNI Tanti auguri: a Giorgia Laganga, a Carla Donati dalle amiche, alla piccola Marta Morara che ha raccolto contributi durante la sua festa di compleanno, Nicolò Casali / Riccardo / Tommaso /Francesco / Matteo / Davide / Federico M. augurano buon compleanno a Giacomo Volta, Zama Gabriella invia tanti auguri a Cristina Inhor, auguri a Giovanni Galletti per i suoi otto anni da parte nostra e dei suoi amici. LE CRESIME E LE COMUNIONI Festeggiamo: Costanza Azzaroni, Elena Bernagozzi, Michele Bertelli, Giacomo Billi, Margherita Bozzoli, Carlotta Bongiovanni, Andrea Carlotti, Davide Casarini, Pietro Cavina, Eloise Elvotti, Matteo Farina, Lorenzo Fiegna, Marco Gallerani, Giorgia Gazza, Marco Gherardi, Michele Guandalini, Alex Marini, Alessandro Maggesi, Andrea Marcheselli, Andrea Menegazzi, Carlotta Malaigia, Filippo Medi (grazie ai suoi genitori per la grande solidarietà!), Federico Mori, Sara Osti, Riccardo Paltretti, Gerardo Santini, Emanuele Selleri, Luca Serenari, Martina Sgalaberni, Beatrice Simon, Scorsone Jacopo, Nicolas Turchi, Luca Turco, Fabio e Manuel Tocci, Niccolò Veronesi, Alessio Vitali, Gian Marco Zanotti, Chiara Zirotti. > al CRAL Regione Emilia Romagna per la stampa gratuita di volantini e per averci sempre nel cuore > alla Cartoleria Lo Scarabocchio di Vignola (Mo) per la donazione di enormi quantità di materiale didattico, giochi e mille altre cose > al Collegio IPASVI ( Infermieri Professionali) di Bologna per i pennarelli > alle sorelle Cinzia e Daniela Fabbiani da Forlì per il tempo che ci donano producendo instancabilmente manufatti e veli con i confetti per le bomboniere. Cogliamo l occasione per ringraziare ancora Francesca Quareni, lei sa perché > a Carla Tarozzi che ci ha regalato una quantità industriale di merendine e biscotti per i nostri bimbi Grazie all autore del disegno Alessandro Ricci I MATRIMONI Evviva gli sposi A.G.E.O.P.-RICERCA : Simonetta Lugasi e Gilberto Querzè con il piccolo Alessandro, Chiara e Nicola Caprioli, Laura Caligiuri e Davide Papi, Nadia Festi e Luca Fabro, Elisa Giorgi e Riccardo Cattani, Elisa Zucchini e Marco Ferriani, Manuela Lanzoni e Fabrizio Monaco, Monica Zanni e Grandi Massimiliano, Marta Boriani e Alessandro Piretti, che sono festeggiati anche da decine e decine di amici e parenti (per motivi di spazio pubblicheremo i loro nomi nei prossimi numeri) ; Vera Martinucci e Angelo Guerrieri, Monari Jessica e Carlo Tomasini, Alessandra Grilli e Giuseppe Scarpi chehannoconfezionato le bomboniere con il nostrolibro per bambini Un gatto in bottega! Evviva gli sposi d argento: Sandra Sarti e Fiorenzo Fontana. Evviva gli sposi di diamante: Loredana e Dino festeggiano, insieme agli amici, i 60 anni insieme, complimenti per questo stupendo traguardo! ASSORTIMENTO VARIO Grazie: ai lupetti del Branco Popolo Libero Forlì 10 per i doni e quanto ci hanno scritto ( pubblichiamo la loro foto in ritardo ma ci è pervenuta dopo l uscita del primo numero del notiziario); ai genitori dei bimbi del Nido Fava che hanno ringraziato le maestre con un contributo per noi ; alle operaie Dalmas per aver confezionato e venduto manufatti ed averci donato l incasso ; alla Libreria Centro Scuola di Cesena per la grande e concreta solidarietà; ai Lions Club per i 1000 biglietti della lotteria che ci hanno regalato, ai bimbi di Marzabotto per aver pensato ai nostri bimbi; a Snam Rete Gas per aver voluto ricordare i caduti di Nassirya ; alla piccola Martina Belluzzi per la sensibilità che ci ha dimostrato: ad Emilio Ceccarelli che ha devoluto il regalo ricevuto dai colleghi in occasione del pensionamento; ai colleghi Zanussi per il pensionamento di Carla Donati alla quale hanno dedicato una dolce poesia; Maura Salvatori ringrazia la Dottoressa Dorella Scarponi per l attenzione dedicata ad Arianna con una donazione; alla Coop Risanamento... invece del caffè I MERCATINI E LE LOTTERIE: tanti tanti ringraziamenti: a Patrizia Venturi Vaccaro per i consistenti banchetti organizzati a Vado e Monzuno, ad Hair Clips Acconciature, titolare e clientela, per la consueta lotteria benefica. I GRUPPI SPORTIVI, LE ASSOCIAZIONI, I CENTRI SOCIALI, CULTURALI E I CIRCOLI AZIENDALI: grazie di cuore a tutti coloro che ospitano le nostre urne, ai dipendenti Fabbri 1905 per la consueta lotteria interna a nostro favore, al Gruppo Enel per aver devoluto a noi il corrispondente di quattro ore di sciopero. Eccoli, eccoli.. I SOLITI IGNOTI DAM, un anonimo da 5 e uno da 15, Cucci Jacopo e Nicolò, Marconi Adebaldo, Antonella, Luca. 14

15 Ringraziamenti sportivi Tanti ringraziamenti alla Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale Emilia Romagna per l affetto e la solidarietà che ci hanno dimostrato dedicandoci la Giornata regionale del basket pro Ageop. La raccolta fondi effettuata in occasione delle partite è stata di Grazie ai testimonial: Skipper Fortitudo Bologna, Carisbo FuturVirtus Bologna, Tris Virtus 1934, grazie di cuore a Basket Cavezzo, grazie al Comune di Bologna / Assessorato allo Sport, al Presidente della F.I.P., un grazie particolare a Fabio Galimberti che non perde occasione per promuovere l associazione. Grazie alla Ditta Football Corner di Milano, in particolare a Corrado Airoldi, per aver donato una grande quantità di stupendi gadgets interisti che hanno fatto la gioia dei piccoli tifosi. Grazie di cuore al rag. Oreste Lugaresi, presidente Inter Club Forlì per aver donato una grande emozione ad una nostra famiglia con la possibilità di assistere ad una partita dell Inter allo Stadio di San Siro a Milano Grazie alla Segreteria di Stato della Repubblica di San Marino per averci donato, anche quest anno, i biglietti per seguire le prove del Gran Premio di San Marino di Formula 1 Grazie all amico avv. Albicini per la maglia di Adriano con autografo Nella maestosa cornice dello Stadio Comunale di Bologna si sono svolte due partite benefiche : hanno giocato per noi le squadre de Il Resto del Carlino e La Nazione ed a seguire la squadra Amici dell Ageop contro Il Resto del Carlino. E stato veramente uno spettacolo indimenticabile! Per la nostra squadra la trasmissione Quelli che il calcio ha sensibilmente contribuito con il team guidato dal grande Gigi Maifredi, da Zelig sono arrivati Fabrizio Fontana e Giovanni Cacioppo, beniamini del Dall Ara hanno calciato per noi : il mitico Renato Villa, Massimo Bonini, Ivano Bonetti, Lamberto Boranga, Walter Cinciripini e Paolo Stringara, in porta: Paolo Mengoli. Non abbiamo veramente parole per ringraziarvi. Anche il nostro mitico infermiere Floppy ha giocato per noi! L improbabile e troppo ridicola cronaca è stata tenuta da Malandrino e Veronica (quel giorno ha anche compiuto gli anni!!!), amici meravigliosi, non bravi di più, che hanno divertito tutti i presenti e che, anche sotto un diluvio, per fortuna durato poco, non A tutti i nostri amici lettori BUONE VACANZE! Arrivederci a fine settembre... Una partita per il futuro Bologna Stadio dall Ara - 1 maggio 2004 Errata corrige : causa refuso nel n 1/ 2004, a pagina 15, l articolo Inter Nos avrebbe dovuto terminare alla parola distacco. si sono scomposti. Un altro caro amico ci ha onorato della sua preziosa presenza : Gianni Cavina, che ci auguriamo di rivedere presto. Grazie al CRAL Il Resto del Carlino per la generosissima donazione di 4.120,00 a favore del 4 e 5 piano e per l affetto che hanno dimostrato. Un grazie particolare al signor Gianfranco Nepitelli. Grazie a Radio Bruno per la indispensabile collaborazione e grazie mille al simpaticissimo deejay Francesco Lopez per la cornice musicale. Grazie di cuore alla Ditta Daniel s che ci ha generosamente donato le divise per la nostra squadra e alla Lavanderia Scotlandi per il lavaggio gratuito delle divise e per la grande sensibilità! Grazie ad Andrea Mingardi per la maglia del Bologna F.C., a Stefano Boggian, agli splendidi volontari, agli addetti al servizio antincendio, allo staff dell ambulanza, al custode dello Stadio per la disponibilità. E soprattutto un grazie enorme al dottor VINCENZO MARTINO, vera anima dell evento. 15RINGRAZIAMENTI

16 RELAZIONE MORALE del Presidente esposta durante l Assemblea dei Soci del 18 maggio 2004 Anche il 2003 è stato un anno di intenso e produttivo lavoro, che ha permesso di mantenere, consolidare e incrementare i sevizi offerti dall associazione e la visibilità all esterno. Nonostante l avvicendarsi di due gravidanze, l ufficio e i volontari ad esso destinati hanno garantito un alto livello di professionalità unito alla gentilezza, al calore e alla disponibilità che da sempre caratterizzano l associazione; per questo e, anticipatamente per il duro periodo che ci aspetta, vorrei ringraziarli per il garbo e la pazienza con cui si impegnano quotidianamente. Dopo aver ristrutturato nel 2002 gli appartamenti di via Livraghi e via Massarenti, nel 2003 abbiamo ristrutturato anche l appartamento di via Frescobaldi, dandoci così la possibilità di soddisfare in maniera ottimale tutte le richieste, anche quelle di alcuni difficili casi segnalatici da altri reparti della pediatria. Ci guida l idea che i bambini ammalati e le loro famiglie abbiano il diritto alla migliore assistenza possibile quale che sia l origine delle loro malattie. Nel corso di questo anno abbiamo verificato che l idea di ospitare in via Massarenti sia le mamme che i papà, è stata la soluzione più razionale e gradita, continueremo, quindi, con l attuale orientamento. In via Siepelunga non ci sono stati significativi cambiamenti e continua il regolare e intenso afflusso di famiglie che alloggiano anche per periodi molto lunghi, essendoci stata, in questo anno, un alta percentuale di pazienti stranieri. Un enorme grazie a tutti i volontari dell accoglienza che con tanto calore si prendono cura delle famiglie e con tanta attenzione vigilano su questa preziosa risorsa dell associazione. In vista del trasloco, non ci sono stati significativi contributi erogati al reparto. E stata donata un ambulanza all azienda ospedaliera. Purtroppo, come auspicato durante la scorsa assemblea dei soci, non abbiamo ancora fatto ritorno nel nuovo reparto, sappiamo però con certezza che il trasloco è previsto al più tardi entro Natale di quest anno e, a tale scopo, dal 2003 è iniziata una nuova campagna di raccolta fondi per gli arredi e le attrezzature. L impegno finanziario, stimato intorno ad e che condividiamo con la famiglia Seragnoli, da sempre preziosa alleata in questo lungo e complesso percorso, è un ulteriore sfida che AGEOP ha accolto perché vogliamo un reparto bello per i bambini, comodo per i genitori, funzionale per gli operatori, all avanguardia per la ricerca. Il prossimo appuntamento è quello di rivederci fra qualche mese all inaugurazione. Passiamo ora agli impegni di rito dell associazione: dopo un 2002 che aveva evidentemente risentito della crisi dei mercati, quest anno abbiamo raggiunto i giocattoli raccolti, un record che conferma quanto la città sia sensibile al messaggio dell associazione bene come sempre i calendari dell avvento bene anche i calendari anche se in flessione, imputabile, evidentemente a una schiacciante concorrenza in netto aumento le lettere di Natale che le aziende donano al posto delle strenne: quest anno sono state ben con un incasso di , tutte firmate a mano dal presidente! benissimo anche le uova di Pasqua con uova vendute (anche quelle rotte!). Confrontando questo dato con quello dell anno scorso, noterete forse che il numero è lo stesso: non è un inspiegabile coincidenza, in realtà abbiamo sempre fornito i dati relativi alle uova dell anno in corso e non di quello in esame. Correggiamo l inesattezza anche se posso già anticiparvi che nel 2004 c è stato un nuovo record. Grazie ai tanti sostenitori che acquistando i nostri prodotti ci aiutano e parlano di noi, grazie ai volontari e un grazie speciale alla famiglia Cavazza che, ormai da 3 anni, ci ospita nel negozio di Corte Isolani e ci permette di ottimizzare i nostri appuntamenti con la città. In crescita le manifestazioni a favore di AGEOP che quest anno sono state 79, con 41 passaggi sulle testate giornalistiche e diversi servizi radiofonici e televisivi. Questo è un risultato molto importante, perché è solo ricordando costantemente chi siamo e cosa facciamo che i nostri sostenitori possono continuare a credere in noi e, insieme, realizzare tanti sogni. Nel 2003 abbiamo ricevuto 3 lasciti testamentari e questa testimonianza di fiducia ci commuove in maniera particolare. Le fate hanno lavorato davvero tanto: in un solo mercatino hanno venduto prodotti per e le bomboniere per le ricorrenze sono più che raddoppiate. Grazie ai volontari della promozione che sfidano qualsiasi disagio con sorrisi gentili, grazie alle fate incessantemente spronate dal consigliere Testoni, grazie ai mitici Black&Deker che in sella ad un APE tutta nuova, generosamente donataci dalla Piaggio, accettano, ormai, qualsiasi sfida. Durante il 2003, l associazione ha erogato fondi per un medico, stabili le presenze di contrattisti in laboratorio e per le psicologhe. Stabili anche i rimborsi per corsi e aggiornamenti scientifici per tutti gli operatori, strumenti imprescindibili per curare sempre di più e meglio i nostri bambini. Grazie a tutto il personale dell OEP, medici, psicologhe, infermieri e dade per l impegno costante e amorevole con cui rispondono ai bisogni dei bimbi e delle loro famiglie. Fra i progetti realizzati quest anno vorrei segnalare la recente conclusione del 8 corso di volontari AGEOP, in cui abbiamo reclutato 50 nuove leve che affiancheranno e integreranno l enorme patrimonio di risorse umane già a nostra disposizione e la nascita di una nuova associazione. A.U.G. acronimo di Associazioni Unite Gozzadini è nata dall esigenza di confronto fra tutte le associazioni attualmente presenti nella pediatria, il cosiddetto Gozzadini, appunto e che, indipendentemente dalla patologia di cui si occupano, condividono uno stesso spazio fisico, servizi e operatori. Un organismo autonomo, con una propria identità che non è quella della somma della associazioni, che continuano a perseguire in maniera disgiunta le proprie finalità statutarie, ma quella del perseguimento di obiettivi comuni nell interesse dei bambini e delle famiglie, dal piano terra al 5 (finalmente!) piano. Continua l impegno a favore di FONOP-AIEOP: dal 1989 l Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica (AIEOP) e dal 1990 la Forza Operativa Nazionale di Oncologia Pediatrica (FONOP) hanno istituito un Centro Operativo (CO), un vero e proprio quartier generale delle operazioni di ricerca clinica, con compiti di gestione del flusso informativo utilizzato e prodotto da entrambe le associazioni, consulenza in fase di progettazione degli studi clinici, nonché partecipazione attiva alla conduzione dei medesimi. Il CO AIEOP ha sede presso il Centro Interdipartimentale di Ricerche sul Cancro Giorgio Prodi dell Università degli Studi di Bologna, diretto dal prof. Guido Paolucci e svolge la sua attività per i 62 centri aderenti all AIEOP presso i quali sono assistiti oltre agli stranieri, il 90% dei bambini italiani affetti da tumore. Oltre agli espliciti reiterati riconoscimenti ottenuti in più sedi, dal 2003 l AIEOP ha voluto istituire nella stessa sede presso il CO AIEOP una segreteria centrale con compiti di gestione delle attività associative. E stato pubblicato, a cura di AGEOP, un libro di favole scritto dalla nostra psicologa di reparto, la dottoressa Dorella Scarponi, dal titolo Un gatto in bottega. Il ricavato sarà interamente devoluto all associazione. Alla dottoressa Scarponi l ennesimo grazie. Dopo il successo delle scorse edizioni del viaggio ad Euro Disney, che ha confermato come anche la spensieratezza e l allegria possano essere terapie straordinarie, stiamo riflettendo sulla possibilità del 3 soggiorno. Questo è un anno straordinariamente impegnativo per l associazione sotto il profilo economico e importanti scadenze ci attendono, noi ci auguriamo che la generosità di tutti coloro che credono nell associazione sia tale da permetterci di realizzare tutti i sogni: quello di un bellissimo reparto per i bambini, ma anche quello di poterlo dimenticare per qualche giorno. Concludo con i ringraziamenti: al prof. Paolucci per la sempre grande, costante disponibilità, al prof. Masi, ai collaboratori, ai nostri grandi volontari, ai soci e sostenitori. Un grazie particolare ai consiglieri, al collegio sindacale e al dott. Vianelli per l attenzione, la professionalità e la lucidità con cui partecipano alla vita dell associazione, il loro instancabile impegno è la garanzia della qualità dell operato di AGEOP. Grazie di cuore a tutti gli operatori dell OEP per lo sforzo con cui si prodigano per i nostri bambini e le loro famiglie. Se ho dimenticato qualcuno è solamente perché le persone che ci sono vicine e ci aiutano sono veramente così tante che non si possono avere tutte nella mente, ma nel cuore senz altro sì. Un grazie speciale ai bimbi e ai genitori dell OEP per i tanti sorrisi che, nonostante tutto, ci regalano.

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO SCUOLA INFANZIA ARCOBALENO PROGETTO DIDATTICO PREMESSA L azione del documentare necessita sempre di una fase

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli