DOSSIER UPI FVG_GORIZIA Venerdì, 11 aprile 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOSSIER UPI FVG_GORIZIA Venerdì, 11 aprile 2014"

Transcript

1 DOSSIER UPI FVG_GORIZIA Venerdì, 11 aprile 2014

2 Dossier Upi FVG_ 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 21 Dirigente vince la causa risarcimento milionario 1 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 22 PalaCinema, tutti contro Sgarlata 3 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 22 Scatta da l' operazione Expo /04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 23 Cin cin dell' Anffas a Vinitaly con il vino della Solidarietà 6 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 25 Inquinamento, nuovi controlli dell' Arpa con A2A ferma 8 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 27 Gli scatti di Gallina portano a Pordenone il Treno della memoria 9 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 29 Domenica Isa apre le porte all' impianto di compostaggio 10 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 30 Palio, oggi ultimo atto alla "Bergamas" 11 11/04/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 34 Il Centenario si apre alla Coronini con le divise d' epoca 12 11/04/2014 Messaggero Veneto (ed. ) Pagina 26 Casa di riposo, porte chiuse agli immigrati 14 11/04/2014 Messaggero Veneto (ed. ) Pagina 27 Cibo e salute, a la prima tappa di Expo /04/2014 Messaggero Veneto (ed. ) Pagina 53 Palio teatrale, studenti sul palcoscenico 18 11/04/2014 Messaggero Veneto (ed. ) Pagina 53 DOSSIER UPI FVG_GORIZIA Venerdì, 11 aprile 2014 Riciclo, l' impianto di compostaggio aperto ai cittadini 19

3 Pagina 21 Il Piccolo (ed. ) Dirigente vince la causa risarcimento milionario Dopo undici anni clamoroso epilogo del siluramento di Giuseppe Esposito dalla giunta Brandolin. Gherghetta: «Il suo reintegro è una delle ipotesi»la SENTENZA»TREMA LA PROVINCIAL' ente rischia il tracollo finanziario tra pagamento danni e arretrati. Un dirigente della Provincia percepisce oggi, in media, un' indennità annua di 51 mila euro più 8 mila euro qualora raggiunga gli obiettivi prefissati. Totale, di media, 59 mila euro. Che moltiplicati per 11, tanti sono gli anni trascorsi dal licenziamento dell' ex dirigente Giuseppe Esposito, fanno 649 mila euro. La sentenza di primo grado aveva riconosciuto a Esposito il pagamento di 52 mila euro a titolo di indennità di preavviso del licenziamento e di altri 78 mila euro a titolo di indennità supplementare. Importi confermati in appello. Sempre procedendo a spanne ci avviciniamo all' importo di 720 mila euro. Non sono inclusi in questa addizione gli eventuali interessi maturati a favore del ricorrente. Stimare che la Provincia rischi di scucire un milione di euro è azzardato benché l' importo reale potrebbe non essere molto inferiore. L' ente rischierebbe il tracollo. di Roberto Covaz L' ex funzionario dirigente della Provincia Giuseppe Esposito non doveva essere licenziato né assegnato ad incarichi inferiori al suo ruolo. L' ha sentenziato la Corte di Cassazione chiudendo, dopo undici anni di procedimento, lo scottante caso che vide contrapposti Esposito e la giunta provinciale guidata da Giorgio Brandolin. Ora la Provincia trema: rischia di un pagare un risarcimento da un milione di euro. L' esito della sentenza è giunto ieri al Palazzo della Provincia. Si attende invece il deposito delle motivazioni. Dei tre procedimenti ancora aperti due sono stati conclusi, appunto, dalla Cassazione. Riguardano il ricorso di Esposito contro il demansionamento e il licenziamento. Resta in piedi un terzo filone, fermo al primo grado, relativo alla richiesta di quantificare meglio i danni avanzata da Esposito a causa del licenziamento. In attesa di leggere le motivazioni il gelo è calato sugli uffici provinciali. Il presidente Gherghetta ieri mattina ha studiato a lungo la pratica assieme ai legali della Provincia. E al termine della riunione non era affatto di buon umore. Anzi. Esposito era stato licenziato dalla giunta provinciale nel gennaio del La motivazione indicata dall' esecutivo indicava che tra le parti era ormai venuta meno la fiducia dopo che Esposito aveva denunciato il presidente Brandolin, l' assessore Minin e l' allora segretario Calligaris per mobbing. Il relativo processo aveva però accertato la totale estraneità dei tre alle contestazioni. Continua > 1

4 Pagina 21 < Segue Il Piccolo (ed. ) La sentenza della Corte di Cassazione innesca un meccanismo molto pericoloso per la Provincia. È indubbio che ora il coltello dalla parte del manico l' abbia Esposito, attualmente in pensione, che potrebbe decidere di essere reintegrato sul posto di lavoro o chiedere un risarcimento di tale portata da mandare in fallimento la Provincia. Di qui l' estrema prudenza e concretezza delle dichiarazioni del presidente Gherghetta: «Prima di tutto va chiarito che da parte mia e della mia giunta non c' è mai stato alcun ostracismo nei confronti di Esposito. Una volta analizzata la motivazione della sentenza della Cassazione ritengo che la decisione più saggia da adottare sia quella di chiedere un incontro con Esposito per sondare quali sono i suoi orientamenti. Siamo di fronte a una sentenza definitiva e non ci sono margini per agire se non accettarla con serenità e rispetto della giustizia. Non escludo nulla a priori, nemmeno il reintegro in pianta organica di Esposito». Il clima di contrapposizione che si era determinato tra Esposito e il presidente Brandolin era palpabile nei corridoi del Palazzo della Provincia. Nella discussione del processo di primo grado era emerso che Esposito «aveva raccolto dichiarazioni, poi utilizzate in quel processo, girando nell' ambiente di lavoro con un registratore nascosto tenuto sempre acceso». «Così pregiudicando la serenità dell' ambiente di lavoro», aveva sottolineato l' avvocato Riccardo Cattarini che con il collega Piergiovanni Alleva di Bologna aveva sostenuto la Provincia nella causa di lavoro. Per contro Esposito sosteneva che il suo licenziamento fosse stato deciso per motivi politici, a causa del suo legame con la giunta della Lega Nord che in precedenza aveva retto la Provincia. Insomma, un intreccio di veleni e di antipatie ben difficile da dipanare. Resta il consueto sbigottimento nell' osservare che un procedimento giudiziario possa durare undici anni prima della sua conclusione. RIPRODUZIONE RISERVATA. 2

5 Pagina 22 Il Piccolo (ed. ) PalaCinema, tutti contro Sgarlata Fasiolo e Portelli: «Il Dams non si muove da piazza Vittoria. È un' idea del presidente. Discuta nel cda» Era prevedibile. Sì, era prevedibile che il progetto del presidente del Consorzio universitario Emilio Sgarlata di trasferire i laboratori del Dams dal palazzo del cinema di piazza Vittoria al complesso universitario di Santa Chiara suscitasse reazioni. Veementi e contrarie. A prendere posizione oggi sono Laura Fasiolo, vicepresidente del medesimo Consorzio, e Federico Portelli, assessore provinciale alla Cultura e alluniversità. Entrambi respingono con forza tale progetto. «Peraltro, nasce da unidea del presidente Sgarlata che non è stata ancora discussa e sviscerata in consiglio damministrazione: ne parleremo appena martedì. Sin dora annota Fasiolo esprimo, però, la mia netta contrarietà al trasloco dei laboratori del Dams. Sarebbe lennesimo colpo per piazza Vittoria che sta lentamente morendo. Va bene economizzare sui costi di gestione: per questo, proporrò al cda di chiedere a Transmedia di abbassare il canone di locazione. Questa è la via da percorrere, non traslochi in altre sedi per cui saremo sempre nettamentecontrari». Un pensiero che trova (ovviamente) daccordo anche Portelli: del resto la Fasiolo è espressione della Provincia. «Noi siamo sempre stati per il mantenimento dei laboratori del Dams nel palazzo del cinema di piazza Vittoria anche quando il precedente presidente (Ziberna, ndr) caldeggiò il trasloco. La verità è una sola: è il sindaco Romoli a voler lasciare il palazzo del cinema, solo che non lo dice apertamente». Come si ricorderà, Sgarlata laltro ieri era stato molto chiaro. «Una premessa è doverosa: il nostro ragionamento non è contro qualcuno e, nella fattispecie, non è contro il Kinemax o Transmedia. Semplicemente, tutto nasce dallesigenza di razionalizzare visto che le risorse sono quelle che sono e vanno gestite, secondo il mio modesto avviso, nel migliore dei modi spiegò Sgarlata. Annualmente, il Consorzio paga daffitto per i laboratori del Dams 55mila euro. Ebbene: un trasferimento nel complesso di via Santa Chiara, che è di proprietà comunale, ci consentirebbe di risparmiare quella somma. Ritengo che il Consorzio universitario non debba essere soltanto un amministratore di condominio che si limita a pagare le locazioni e le competenze ma debba anche gestire al meglio le risorse secondo lottica del buon padre di famiglia. Ed è in questa direzione che va il nostro ragionamento: la direzione della logica». Continua > 3

6 Pagina 22 < Segue Il Piccolo (ed. ) Sgarlata continuò: «Sia chiaro, non vogliamo soltanto che il Dams continui a operare a maci auguriamoche si sviluppi e cresca perché crediamo profondamente in quel percorso di studi». Eil sindaco di,come rispose? Lipotesi è percorribile? «Il ragionamento di Sgarlata non fa una piega e non ho nessuna difficoltà a dire che ha ragione. Ma cè un problema. Nellultimo incontro che abbiamo fatto, dedicato proprio a questo argomento, è emerso che, purtroppo, ci sono pochi spazi nel complesso di via Santa Chiara». RIPRODUZIONERISERVATA 4

7 Pagina 22 Il Piccolo (ed. ) Scatta da l' operazione Expo 2015 Oggi al Verdi due convegni sull' alimentazione. Presente il presidente Anci Fassino. ospita oggi la prima tappa del percorso di avvicinamento a Expo2015 di Milano. L' Anci nazionale ha organizzato 20 giornate, una per regione, collegate al grande evento milanese per promuovere le eccellenze del territorio italiane e sarà a fare da apripista con due convegni sulla sana alimentazione, moderati da Igor Damilano, e tante iniziative enogastronomiche dove si potranno gustare le tipicità locali. La kermesse si aprirà alle 9.15 al teatro Verdi. Dopo il saluto dell' assessore agli Eventi, Arianna Bellan, saranno i rappresentanti dell' Accademia italiana della cucina, Renzo Mattioni e Roberto Zottar, che spiegheranno come i cibi viaggiano come le idee, le cose e le parole, mentre Elisabetta Pontello, responsabile del progetto Guadagnare in salute dell' Isis Alighieri spiegherà come l' alimentazione sia fondamentale per la salute, tema che sarà approfondito da Cristina Aguzzoli. Sarà, quindi, il turno di Gianni Lidiani Cavallini che parlerà sulla sicurezza del prodotto alimentare. Chiuderanno la prima parte del convegno il presidente dell' Anci nazionale Piero Fassino, il presidente del consiglio regionale, Franco Iacop e i sindaci di, Gradisca, Cormons, Nova Gorica e Sempeter. Nel pomeriggio, a Palazzo de Bassa, saranno affrontati, in particolare, due argomenti, ovvero il rapporto fra cibo e sport e l' imprenditoria nel settore alimentare. Aprirà i lavori Mario Gregori, dell' Università di Udine, con il tema "Cos' è il buon cibo" mentre gli imprenditori Elisa Brumat dell' associazione Produttori racchi rosso di e Boris Kante interveranno sulla valorizzazione dell' alimentazione come risorsa produttiva e possibile sbocco occupazionale. Toccherà, quindi, al preisidente del Coni, Giorgio Brandolin che porterà l' esperienza sportiva come valore aggiunto nel contesto della salute e della vita sana. Ci saranno, quindi, le testimonianze di Valerio Bertotto, Chiara Calligaris e Nejc Znidaric. Chiuderà i lavori Alberto Mina, direttore delle relazioni esterne di Padiglione Italia per Expo Milano

8 Pagina 23 Il Piccolo (ed. ) Cin cin dell' Anffas a Vinitaly con il vino della Solidarietà Presentato a Verona il progetto di inclusione sociale e di autofinanziamento della onlus di in collaborazione con la Cantina produttori di Cormons. Il vino della Solidarietà è un uvaggio Collio Bianco, nasce dal vigneto della Pace, a Cormons, ed è stato prodotto in mille bottiglie. Ma il vino della Solidarietà è molto di più. È esperienza, e segnale importante alla società, è simbolo di riscatto e motivo di speranza per tanti disabili intellettivi e relazionali. Proprio per questo il vino realizzato dall' Anffas di con la Cantina Produttori Cormons, e tutto il progetto che rappresenta, sono riusciti ad arrivare fino al prestigioso palcoscenico di Vinitaly a Verona. Proprio la giornata finale, che ha visto tra gli stand anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha ospitato la presentazione del vino della Solidarietà, nello spazio riservato alla Cantina Produttori di Cormons all' interno del grande padiglione del Fvg. Vi hanno partecipato giornalisti e autorità (tra cui il direttore commerciale di Veronafiere, Vittorio Di Dio), ma anche una nutrita delegazione arrivata da, con una trasferta organizzata in collaborazione con Apt. A far visita allo stand della Cantina Produttori e al suo direttore Soini sono stati una quindicina di ospiti disabili del Centro diurno dell' Anffas di, assieme ai loro accompagnatori, al presidente Mario Brancati e all' assessore provinciale Ilaria Cecot, che ha spiegato entusiasta: «Questo vino è sintesi perfetta del nostro territorio, che io amo tanto, della ricchezza della terra ma soprattutto della ricchezza delle persone che la vivono. È un simbolo della solidarietà della nostra gente». Presente anche Manuel Millo, della cooperativa Onda Nova e vicepresidente di Agci Solidarietà Fvg, che è riuscito a portare a Vinitaly pure un testimonial d' eccezione per il vino della Solidarietà, l' attore e ventriloquo di fama nazionale Pietro Ghislandi, che con simpatia e disponibilità ha partecipato all' incontro. Arrivati a metà mattinata a Verona il gruppo goriziano dell' Anffas ha subito presentato il suo progetto, tra gli applausi convinti di chi c' era. Il vino è frutto della vendemmia eseguita a Cormons lo scorso autunno da una ventina di ragazzi disabili dell' Anffas, assieme agli studenti del Collegio del Mondo Unito di Trieste, ed è stato prodotto dalla Cantina Produttori di Cormons in mille bottiglie, abbellite e impreziosite da un' etichetta dipinta dall' artista Sergio Altieri e con una poesia dei Pierluigi Continua > 6

9 Pagina 23 < Segue Il Piccolo (ed. ) Cappello. «In questi tempi di crisi ci siamo inventati un modo per autofinanziarci ha detto Brancati, con la Cantina Produttori, che ringraziamo, che venderà il nostro vino. Ma questo è un progetto anche e soprattutto educativo e formativo. Abbiamo dimostrato che i disabili intellettivi e relazionali possono svolgere dei lavori, inserirsi nella società. Per loro e per tutti noi essere qui a Verona è un orgoglio e una conquista». Marco Bisiach. 7

10 Pagina 25 Il Piccolo (ed. ) indagine chiesta dalla regione. Inquinamento, nuovi controlli dell' Arpa con A2A ferma La Regione, attraverso la direzione centrale Ambiente ed Energia, ha richiesto all' Agenzia regionale per la protezione dell' ambiente (Arpa) di eseguire una campagna più approfondita di rilevamenti della qualità dell' aria a Monfalcone, sfruttando il periodo di fermo dell' attività della Centrale termoelettrica A2A. La rilevazione straordinaria sarà effettuata nel periodo d' interruzione di esercizio dei gruppi 1 e 2 e saranno monitorati gli ossidi di azoto (NOx) e la frazione PM10 delle polveri sottili. Lo ha reso noto ieri l' assessore regionale all' Ambiente, Sara Vito, ricordando che la direzione regionale Ambiente, i n collaborazione con quella della Salute, ha già promosso uno studio epidemiologico sulla popolazione. Inoltre, sempre su impulso della direzione regionale all' Ambiente, è stato avviato un nuovo e più approfondito biomonitoraggio con i licheni. Per l' attività straordinaria, Arpa ha predisposto due stazioni aggiuntive. È stata attivata, infatti, la nuova centralina in via Boito, nei pressi del campo sportivo comunale, e da ieri è entrata in funzione quella mobile in via dell' Agraria. Le attività di monitoraggio straordinario verranno realizzate per un periodo di almeno due mesi, un mese durante il fermo impianto di A2A e un mese con la centrale in funzione. Prosegue comunque l' attività ordinaria delle centraline per il rilevamento della qualità dell' aria già presenti nel territorio monfalconese. I rilevatori sono costituiti da strumenti che lavorano a ciclo continuo ed effettuano prelievi di aria e analisi in tempi molto rapidi. L' analizzatore di ossidi di azoto è uno strumento complesso, che effettua una serie di reazioni chimiche per fornire risultati precisi. Continua anche il monitoraggio in ordine alle polveri sottili PM10 in via Duca d' Aosta; nel particolato proseguirà il campionamento del dosaggio dei metalli e degli idrocarburi policiclici aromatici. Vengono previsti costanti controlli del regolare funzionamento della strumentazione di rilevamento, con un calendario di interventi programmati che viene rigorosamente rispettato e che prevede interventi tempestivi in caso di necessità e urgenze. 8

11 Pagina 27 Il Piccolo (ed. ) FOTOGRAFIA. Gli scatti di Gallina portano a Pordenone il Treno della memoria FOGLIANO REDIPUGLIA Dopo le prime due tappe all' aeroporto di Ronchi dei Legionari e a Cividale, la mostra di Fabrice Gallina dedicata al "Treno della memoria" tra Redipuglia e Caporetto, oggi "sbarca" a Pordenone, da dove sarà poi trasferita nella sala delle esposizioni del Parlamento Europeo di Strasburgo. E sarà quella l' occasione per l' organizzazione di un convegno promozionale dei transfrontalieri "Sentieri di Pace" di Redipuglia. La mostra, allestita al piano terra del museo civico di storia naturale, situato a Palazzo Amalteo nel centro storico di Pordenone, sarà visitabile sino al primo giugno. Presenta 40 scatti che documentano la rievocazione storica del viaggio in treno che da Redipuglia andava a Most na Soci durante la Prima Guerra Mondiale. La mostra si inserisce negli eventi collaterali organizzati in occasione dell' adunata nazionale degli Alpini che avrà luogo a Pordenone dal 9 all' 11 maggio e che include anche un' edizione speciale del Treno delle Memoria pensata ad hoc. La mostra è un vero viaggio nel tempo che riporta il visitatore a respirare le atmosfere dei primi del Novecento e a rivivere con diverse tappe alcuni dei luoghi simbolo della Grande guerra accompagnati dai suoi protagonisti. Per conoscere e ricordare il primo conflitto mondiale e come quest' ultimo ha mutato la società e la cultura dell' epoca il fotografo ha puntato l' obiettivo su personaggi, sguardi, divise, armi, espressioni e dettagli appartenenti a un passato mai troppo lontano e sempre presente nella memoria di tutti.(lu.pe. ) 9

12 Pagina 29 Il Piccolo (ed. ) Domenica Isa apre le porte all' impianto di compostaggio MORARO Gli impianti di compostaggio e di selezione dei rifiuti di Moraro aprono le porte ai cittadini, per una giornata dedicata al riciclo e al rispetto dell' ambiente. Accadrà domenica, con "Moraro impianti aperti". L' iniziativa promossa da Isontina Ambiente con il supporto della Provincia di rientra nel calendario di eventi della campagna di promozione dell' etica ambientale "Facciamolo con Amore". Il progetto è stato presentato ieri mattina in Provincia dalla vicepresidente Mara Cernic e dal direttore di Isa Giuliano Sponton. Per tutta la giornata di domencia dalle 9 alle 16 gli impianti di Moraro saranno aperti al pubblico, che, suddiviso in piccoli gruppi, potrà seguire una delle visite guidate che si susseguiranno ogni mezz' ora. I cittadini avranno occasione di scoprire innanzitutto il funzionamento dell' impianto di compostaggio, dove confluisccono il verde e il rifiuto umido, e seguire passo dopo passo il percorso che dai rifiuti porta alla produzione dell' ottimo compost di Moraro. Ogni anno ne vengono prodotte circa 3,6 tonnellate. Il compost verrà distribuito gratuitamente a chi desidererà provarlo. (m.b. ) 10

13 Pagina 30 Il Piccolo (ed. ) GRADISCA. Palio, oggi ultimo atto alla "Bergamas" GRADISCA Si conclude questa sera a Gradisca il XIX Palio Teatrale Studentesco. Alle 20 nella sala Bergamas di Gradisca l' Isis "Sandro Pertini" di Monfalcone presenterà "Never let go of your dreams" mentre l' Isis "D' Annunzio Liceo artistico Max Fabiani sarà in scena con Big Bang War. Le premiazioni avranno luogo domani, alle 20, nella sala del Kulturni center "Lojze Bratu di, dopo lo spettacolo fuori concorso dal titolo "Game Over Try Again" che vedrà come protagonisti i ragazzi dell' Istituto comprensivo di primo grado "Giovanni Randaccio" di Monfalcone. La manifestazione curata dall' associazione gradiscana Mattatoioscenico fa scoprire da quasi 20 anni il teatro alle nuove generazioni ed educa i ragazzi delle scuole secondarie della provincia di al palcoscenico. Il Palio teatrale studentesco, anche quest' anno, si è confermato essere il festival transfrontaliero di formazione teatrale più importante della regione. Come in tutte competizioni teatrali che si rispetti, ci sarà una giuria di esperti, composta da tecnici e artisti, che assegnerà i nove premi in palio, incluso quello per il miglior spettacolo. I principali attori dell' evento non sono solo coloro che calcano il palco, ma anche tutti i ragazzi che lavoreranno dietro le quinte e in regia, per fare in modo che lo show funzioni. Per questo motivo Mattatoioscenico ha creato tre nuovi riconoscimenti: la menzione al miglior staff tecnico, il Premio innovazione dedicato allo spettacolo che si distingue per l' utilizzo di tecnologie di ultima generazione; e il premio "Immagine" per l' istituto che darà vita al miglior prodotto multimediale. Non sono certamente da dimenticare il premio assegnato dalla Giuria giovanile, il Premio speciale del Centenario per il miglior spettacolo ispirato ai temi della Grande Guerra, ed infine il premio al Miglior interprete sia femminile che maschile. ( l.m. ) 11

14 Pagina 34 Il Piccolo (ed. ) Il Centenario si apre alla Coronini con le divise d' epoca GRANDE GUERRA. Due avvenimenti. Il settembre 1900, la visita di Francesco Giuseppe a. E il 28 giugno 1914, l' attentato di Sarajevo. In mezzo, una società che la mostra ieri inaugurata alla Fondazione Coronini Cronberg vuole raccontare. Per il tramite delle uniformi, non solo militari ma anche civili poiché, allora, in quel tempo, in quel luogo (, allora era Austria Ungheria), tutti i dipendenti pubblici a indossare la divisa erano obbligati. Prima della visita guidata, Cristina Bragaglia Venuti (anche autrice di uno scritto in catalogo, pubblicato dalle Edizioni della Laguna e dalla Fondazione Coronini), ha presentato la vernice. «Mi fa piacere che sia stata la Coronini a dare inizio alle celebrazioni della Grande Guerra ha affermato il sindaco Ettore Romoli, che della Fondazione è presidente. Sarà, quello che ci attende, un periodo ricco di iniziative in materia e che, mi auguro, riporteranno la nostra città e il Friuli Venezia Giulia al centro dell' attenzione. La mostra è eccezionale. Ricostruisce un mondo che non c' è più e che la guerra ha spazzato via». Non ha risparmiato elogi, Romoli, oltre che per la Coronini, anche per il gruppo di ricerca storica Isonzo: la mostra, infatti, è il risultato di una collaborazione fra le due realtà. L' assessore provinciale alla Cultura, Federico Portelli, ha invece sottolineato che «già due anni fa si era cominciato un percorso di incontri per fare il punto sulle iniziative del centenario. E, già allora, le divise erano state individuate come elementi di interesse. La Provincia, naturalmente, sul primo conflitto mondiale può vantare quel fiore all' occhiello che è il Museo della Grande Guerra, in castello». Anche il consigliere regionale, Rodolfo Ziberna, non ha mancato di elogiare la collaborazione fra Fondazione Coronini e associazione Isonzo definendola «una collaborazione collaudata»; quindi ha palesato «l' importanza di intercettare un turismo della memoria», ovviamente nel massimo rispetto per la tragedia. La parola è quindi passata al presidente della Fondazione Carigo, Gianluigi Chiozza: «Anche la Fondazione Carigo deve calibrare gli interventi rapportandoli al difficile momento. Ma è attraverso la cultura che auspichiamo la ripresa. In tal senso, il 2014 è un anno fondamentale. Il resto d' Italia non sa che nel 1914 noi entravamo Continua > 12

15 Pagina 34 < Segue Il Piccolo (ed. ) in guerra. A breve, anche la Fondazione Carigo aprirà la sua mostra sul primo conflitto mondiale». Oltre a raccontare "Uno Stato in uniforme", questo il titolo dell' esposizione, il presidente del Gruppo Isonzo, Bruno Pascoli, ha posto l' accento sul fatto che le uniformi in mostra sono tutte originali ed evidenziato la passione dei prestatori, dei soci del "suo" gruppo che «non si fermano al lato estetico delle divise ma compiono un vero e proprio lavoro di ricerca». La mostra, e, naturalmente, ben è stato messo in evidenza, vede la sua parte principale ospitata dalle scuderie della Fondazione Coronini ma ha pure un' altra sezione all' interno del palazzo di viale 20 settembre. "Uno Stato in uniforme" resterà aperta fino al 26 ottobre: da mercoledì a domenica dalle 10 alle 13, dalle 15 alle 18. Alex Pessotto. 13

16 Pagina 26 Messaggero Veneto (ed. ) Casa di riposo, porte chiuse agli immigrati Popolo di e Movimento popolare bocciano la proposta: «Precedenza ai cittadini goriziani» Non si spengono le polemiche in merito alla proposta, attualmente oggetto di valutazioni da parte del Comune su richiesta della Prefettura, di adibire un' ala dell' edificio nel quale è ospitata la casa di riposo municipale "Angelo Culot" a sede di accoglienza per dare una sistemazione temporanea a un certo numero di immigrati richiedenti asilo che altrimenti dovrebbero essere dislocati negli alberghi del territorio impedendo a questi ultimi di essere valorizzati per il rilancio turistico della città. Molto critico il parere del consigliere del Popolo di Francesco Piscopo che parla di una proposta che «denigra tutti quei cittadini goriziani che in questo momento si trovano in situazioni di disagio economico e si vedono collocati in secondo piano rispetto agli immigrati extracomunitari, non ricevendo risposte dalle istituzioni. Si abbandonano i cittadini italiani, e nello specifico i goriziani, dando la precedenza agli immigrati extracomunitari, i quali ricevono contributi ed aiuti economici, nonché alloggi di "lusso" a discapito dei nostri connazionali. Io mi batterò per i diritti dei nostri cittadini goriziani meno fortunati affinché possano ricevere la giusta assistenza dalle istituzioni». «Mi sento di intervenire precisa Piscopo, poiché in questi giorni mi trovo impegnato in prima persona ad affrontare la situazione di una persona ultrasessantacinquenne che, con una pensione sociale di poco più 500 euro, risulta essere stato "sfrattato" dalla propria abitazione con enormi difficoltà a trovare un alloggio dignitoso e con il rischio di andare a dormire su qualche panchina, nonostante si sia rivolto all' istituzioni comunali ed a vari enti ecclesiastici». «Perché non si propone che all' interno della casa di riposo "Culot" conclude ironicamente Piscopo gli extracomunitari immigrati del Cara possano fare il lavoro di badante agli anziani ospitati nella struttura, così potremmo dare loro anche un lavoro oltre che l' alloggio». Molto dura anche la presa di posizione del presidente del Movimento popolare degli italiani e segretario cittadino della Fiamma tricolore, Franco Bertin, che parla di «utilizzo improprio della cosa pubblica e delle già scarne risorse destinate al sociale, agli anziani, alle persone affette da handicap e ai nostri disoccupati che non possono permettersi un alloggio, non riescono ad accedere a una casa Ater né possono fregiarsi dello "status" di immigrato richiedente asilo». «Non possiamo accettare conclude Bertin un' ipotesi di promiscuità di utilizzo di una struttura Continua > 14

17 Pagina 26 < Segue Messaggero Veneto (ed. ) pubblica tra anziani cittadini italiani che vi sono già ospitati ed extracomunitari che poco o nulla hanno dato al Paese e che costituiscono un' emergenza sociale che andrebbe risolta in altri modi». (p.t.) 15

18 Pagina 27 Messaggero Veneto (ed. ) Cibo e salute, a la prima tappa di Expo 2015 La kermesse si aprirà stamane al Verdi con un convegno sull' alimentazione Le testimonianze di numerosi sportivi eccellenti sui vantaggi di una dieta sana. Toccherà a ospitare oggi la prima tappa del percorso di avvicinamento all' Expo 2015 di Milano. L' Anci nazionale ha organizzato venti giornate, una per regione, collegate al grande evento milanese per promuovere le eccellenze del territorio italiane e sarà proprio la città isontina a fare da apripista, prima degli eventi in programma a Monza e Catania. La due giorni goriziana prevede innanzitutto due convegni sulla sana alimentazione, moderati da Igor Damilano, e tante iniziative enogastronomiche che permetteranno di gustare eccellenze e prodotti tipici locali. A tenere a battesimo la manifestazione goriziana sarà il presidente dell' Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino, insieme a tanti campioni dello sport che porteranno le loro testimonianze nei due convegni rivolti a studenti, sportivi e imprenditori. La kermesse si aprirà alle 9.15 al teatro Verdi dove sono previste relazioni nel corso delle quali si parlerà del buon cibo e del suo rapporto con la salute. Ad aprire i lavori, dopo il saluto dell' assessore ai Grandi eventi, Arianna Bellan, saranno i rappresentanti dell' Accademia italiana della cucina, Renzo Mattioni e Roberto Zottar, che spiegheranno come «i cibi viaggiano così come le idee, le cose e le parole», mentre la professoressa Elisabetta Pontello, responsabile del progetto "Guadagnare in salute" dell' Isis Dante Alighieri spiegherà «come l' alimentazione sia fondamentale per la salute. Sarà, quindi, il turno del dottor Gianni Lidiani Cavallini, che parlerà della sicurezza del prodotto alimentare. A fare da testimonial, la sciatrice friulana Gabriella Paruzzi, che lascerà poi spazio alla relazione sull' attività del Corpo forestale dello Stato, sul tema "Il paesaggio alimentare e la biodiversità a tavola. L' impegno del corpo forestale dello Stato nella lotta alla contraffazione agroalimentare". Chiuderanno la prima parte del convegno il presidente dell' Anci nazionale Piero Fassino, il presidente del consiglio regionale, Franco Iacop e i sindaci di, Gradisca, Cormons, Nova Gorica e Sempeter. Nel pomeriggio, a Palazzo de Bassa, saranno affrontati, in particolare, due argomenti, ovvero il rapporto fra cibo e sport e l' imprenditoria nel settore alimentare. Aprirà i lavori il professor Mario Gregori, dell' Università di Udine, con il tema "Cos' è il buon cibo" mentre gli imprenditori Elisa Brumat dell' associazione "Produttori racchi rosso di " e Boris Kante interveranno sulla valorizzazione dell' Continua > 16

19 Pagina 27 < Segue Messaggero Veneto (ed. ) alimentazione come risorsa produttiva e possibile sbocco occupazionale. Toccherà, quindi, al presidente del Coni, Giorgio Brandolin che porterà l' esperienza sportiva come valore aggiunto nel contesto della salute e della vita sana. Ci saranno, quindi, le testimonianze di Valerio Bertotto, Chiara Calligaris e Nejc Znidaric. Chiuderà i lavori il dottor Alberto Mina, direttore delle relazioni esterne e istituzionali di Padiglione Italia per Expo Milano In corso, spazio a stand che permetteranno di degustare il meglio dei prodotti enogastronomici regionali. (chr.s.) 17

20 Pagina 53 Messaggero Veneto (ed. ) Palio teatrale, studenti sul palcoscenico Prosegue oggi, a Gradisca, il 24º Palio teatrale studentesco, la manifestazione curata dall' associazione gradiscana Mattatoioscenico che fa scoprire, da quasi vent' anni, il teatro alle nuove generazioni ed educa i ragazzi delle scuole secondarie della provincia di al palcoscenico. Stasera, alle 20, nella sala Bergamas di Gradisca l' Isis "Sandro Pertini" di Monfalcone presenterà "Never let go of your dreams" mentre l' Isis "D' Annunzio Liceo artistico Max Fabiani sarà in scena con "Big bang war". Le premiazioni si terranno domani, nella sala del Kulturni center "Lojze Bratu di, dopo lo spettacolo fuori concorso dal titolo "Game Over Try Again" che vedrà come protagonisti i ragazzi dell' Istituto Comprensivo di primo grado del "Giovanni Randaccio" di Monfalcone. Il Palio studentesco, anche quest' anno, si conferma essere il festival transfrontaliero di formazione teatrale più importante della regione: calcheranno il palcoscenico tanti ragazzi e ragazze degli otto istituti di scuola secondaria superiore. 18

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine AMBIENTE, SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA 148 QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI La maggior parte dei grandi acquedotti attingono e distribuiscono acqua di elevata qualità (nitrati inferiori a 10 mg/l). Solo alcune

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese PRIMA GIORNATA CIA IN EXPO Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese 5 maggio 2015 AUDITORIUM DI PALAZZO ITALIA PADIGLIONE ITALIA EXPO MILANO 2015 Cia è main partner del parco della biodiversità

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli