SPECIALE ELEZIONI TOGAY 2008 NO AL BULLISMO. IL MENSILE GAY ITALIANO Copia gratuita ( 2,5 in edicola e libreria) n.106 APRILE 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SPECIALE ELEZIONI TOGAY 2008 NO AL BULLISMO. IL MENSILE GAY ITALIANO Copia gratuita ( 2,5 in edicola e libreria) n.106 APRILE 2008"

Transcript

1 Pride Rivista mensile - Autorizzazione del tribunale di Milano n.351 del Direttore responsabile: Gianni Rossi Barilli. Distribuzione gratuita in tutti i locali (in edicola o libreria euro 2,5). Trasporto esonerato da DDT ai sensi del DPR n.472 del IL MENSILE GAY ITALIANO Copia gratuita ( 2,5 in edicola e libreria) n.106 APRILE 2008 SPECIALE ELEZIONI TOGAY 2008 NO AL BULLISMO

2 2 pride aprile 08

3 3 aprile 08 pride

4 4 106 Aprile Gianni Rossi Barilli Il minimo sindacale 8 Alessandro Golinelli Scelte obbligate 11 Stefano Bolognini Un voto kamikaze? 13 Giulio Maria Corbelli Quelli del Pd 14 Gianni Rossi Barilli Sarò Franco 17 Stefano Bolognini Domani in parlamento 18 Giulio Maria Corbelli La camera di Luxuria 21 Ivano Barocci Bologna la rainbow 25 Andrea Pini Smontiamo i bullismi 29 Alessandro Federici Quando il gioco si fa duro 32 Vincenzo Patanè Togay Cronaca Italia 40 Cronaca estero 46 Francesco Belais Anna e il suo amico 51 Roberto Cangioli Stato innaturale 54 Alessandro Federici Marchette a teatro 56 Fabrizio Cavallaro Pelle d angelo 59 Giovanbattista Brambilla Memoranda Foto in copertina di Fabrizio Cavallaro 62 Pigi Mazzoli Zig Zag 64 Carmine Urciuoli Internet 66 Francesco Gnerre Libri 68 Vincenzo Patanè Cinema 70 Francesco Belais Vita notturna 72 Massimo Basili Fumetti 74 Metropoli 86 Dove e cosa Edito da Associazione culturale GLBT > Amministratore unico_frank Semenzi > Direttore responsabile_gianni Rossi Barilli Coordinamento grafico_paolo Colonna > Segreteria di redazione_marco Albertini. Stampato dal Centro Arti Grafiche di Fino Mornasco (CO). Redazione_via Antonio da Recanate 2_20124 Milano_tel _fax apertura lun/ven ore 15/20 o su appuntamento > Abbonamento annuale 65 euro_semestrale 35 euro > in francobolli Segreteria di redazione > tel _fax > Pubblicità Pride > tel _fax > > Frank Semenzi Pubblicità Roma > Stefano Bolognini > u La prenotazione di spazi pubblicitari deve avvenire entro il giorno 5 del mese precedente la pubblicazione (ad esempio: il 5 gennaio per il numero di febbraio). I comunicati stampa (anche per l aggiornamento della guida ai locali gay d Italia e per l agenda) e le grafiche pubblicitarie devono pervenire in redazione entro il giorno 10 del mese precedente la pubblicazione (ad esempio: il 10 gennaio per il numero di febbraio). Non si garantisce la pubblicazione di quanto prenotato o pervenuto oltre tali date. pride aprile 08

5 5 aprile 08 pride

6 6 SPECIALE ELEZIONI 2008 I politici vogliono mani più libere per governare, ma la battaglia per un paese più libero e laico è stata abbandonata o almeno molto ridimensionata. Dopo il voto bisognerà ricominciare da capo, possibilmente evitando inutili divisioni sul da farsi. Il minimo sindacale Gianni Rossi Barilli Ma cosa ci andiamo a fare a votare? Se lo chiedono in molti, in questo periodo, e non solo nella comunità glbt. Guardando la campagna elettorale in Tv, e riflettendo magari sulle degenerazioni della politica, la tentazione di sottrarsi è forte. Viene davvero voglia di mettersi alla finestra e guardare con distacco la retorica, le volgarità e le bugie grossolane che si agitano al centro della scena. O addirittura di staccare la spina del tutto, occuparsi d altro, andare al mare. Eppure poi finisce sempre che la maggior parte della gente si appassiona alla sfida e fa almeno finta di credere che una scelta piuttosto che un altra possa rivelarsi determinante, nel bene o nel male, per il futuro di tutti. Forse è solo il gusto di tifare, come allo stadio, o la tenace convinzione di contare qualcosa almeno per un momento. Sta di fatto che in media i tre quarti della popolazione si convincono che andare a votare serva a qualcosa. E come per magia riescono a far convivere questa idea con la sfiducia ormai generalizzata verso il mestiere e il senso stesso della politica.qualche promessa o illusione cui aggrapparsi la si trova sempre. O quasi. A questo giro, per le persone glbt illudersi non sarà semplice. Ma come documentano i servizi sul clima elettorale delle pagine seguenti, anche nella comunità glbt c è chi spera, discute e combatte malgrado la situazione non sia delle più incoraggianti. Ci sono in ogni caso alcuni fatti di cui sarebbe bene tener conto per non crearsi aspettative eccessive. E soprattutto per considerare che, qualunque sia il responso delle urne, la vera sfida sui diritti glbt è quella che ci attende dopo il voto e richiederà l impiego di energie straordinarie. Queste elezioni cadono in un passaggio particolarmente negativo, su cui pesano l eredità delle promesse disattese durante la breve stagione di governo del centrosinistra e il fallimento del tentativo di trovare una sintesi progressista tra laici e cattolici. Adesso tutti ci ripetono che è giunta l ora di voltare pagina, ma è un vero peccato che nessuno dei possibili cambiamenti prospettati rappresenti qualcosa di realmente migliore rispetto al passato. I principali candidati in lizza chiedono di poter governare con le mani più libere, ma la battaglia per un paese più libero e più laico, cui appartengono anche le rivendicazioni di uguaglianza glbt, è stata abbandonata o quantomeno ridimensionata da tutti. Per essere ottimisti, chi meglio potrebbe portarla avanti non vuole e chi vorrebbe non può perché non ne ha la forza. Ma in generale sembra che gli italiani siano chiamati a misurarsi con cose più importanti della libertà e dell uguaglianza dei cittadini, di fronte all incalzare degli eventi economici e sociali. Insomma, almeno per il momento non c è più trippa per gatti. Gli amici ce lo dicono con gentilezza e i nemici con protervia, ma la sostanza del messaggio rimane la stessa. Chi ha tempo di trastullarsi con i diritti degli omosessuali, su cui tra l altro mandare in crisi un governo è facilissimo, con tutti gli altri problemi che ci sono? Segno parziale ma piuttosto evidente del mutamento di clima psicologico è il restringimento degli spazi di rappresentanza messi a disposizione dalla maggior parte delle forze politiche sia ai laici che agli esponenti della comunità glbt. Una parte di responsabilità ce l avrà pure una legge elettorale che riduce a zero l importanza del voto di opinione per i singoli candidati, ma una parte certamente maggiore ce l hanno le precise scelte politiche dei vertici di partito. In base a queste ultime possiamo constatare come nessuna formazione di destra o cen- pride aprile 08

7 SPECIALE ELEZIONI trodestra, lungi dal proporre candidati gay, lesbiche o trans, abbia dato voce nelle proprie liste a una visione laica della società riguardo ai cosiddetti temi etici. Guardando invece sul fronte opposto, vediamo che sostanzialmente nessuno dei candidati glbt messi in lista dal Partito democratico e da Sinistra arcobaleno ha a tavolino la matematica certezza di entrare in parlamento. E notiamo pure che si è affievolita la tendenza a dialogare con il movimento glbt riguardo all individuazione dei candidati. Non sembra dunque un caso, per fare un esempio eclatante, che gli esponenti più rappresentativi di Arcigay siano alla fine rimasti fuori sia dalle liste del Pd che da quelle di Sinistra arcobaleno. Il partito di Veltroni si è accontentato di mettere una manciata di nomi in posizioni di rincalzo, mentre la federazione guidata da Bertinotti ha puntato sulle persone già sperimentate nella legislatura precedente. In merito a nomi e posti si è innescata anche qualche estemporanea polemica pubblica, ma la di là delle singole vicende personali sembra innegabile un complessivo ridimensionamento d importanza del tema glbt nella politica italiana. Insieme al rischio per niente eventuale che tra gli esponenti glbt che stanno nei partiti e quelli che militano nel movimento si approfondiscano in futuro le divergenze riguardo agli obiettivi da raggiungere. Con il risultato di indebolirsi a vicenda. È un rischio che sarebbe meglio evitare, data la situazione, e per farlo c è bisogno senza dubbio di un movimento che sappia rilanciare le proprie richieste in modo da renderle ineludibili per tutti (destra compresa). Ma è anche necessario che gay, lesbiche e trans che scelgono di agire dall interno di una forza politica istituzionale non mettano gli interessi di partito davanti a quelli della comunità glbt. Sarebbe forse utile ricordare che in termini di diritti non abbiamo neppure la garanzia del minimo sindacale e che non c è perciò molto spazio per i distinguo più o meno moderati. Proprio da questo minimo, ovvero dal riconoscimento formale del diritto all uguaglianza stabilito da precise norme di legge, sarà poi inevitabile ricominciare a muoversi dopo le elezioni. Amministrative arcobaleno Per fortuna non ci sono solo camera e senato. Il 13 e 14 aprile si voterà anche per le elezioni amministrative, e all appuntamento si presenta anche un nutrito gruppo di omosessuali visibili pronto ad affrontare le sfide in comuni e province. La candidatura più rumorosa è certamente quella di Franco Grillini, in lizza per i socialisti come candidato sindaco a Roma, contro Francesco Rutelli, del Pd ( voti Rutelli eleggi Ruini, ha sostenuto), e Gianni Alemanno, di An, liquidato come un clerico-fascista omofobo. Sempre nella capitale, Sinistra critica ha in lista Elisa Coccia, legata a Facciamo breccia. Una donna decisa: Rutelli esegue ciò che il Vaticano ordina, spiega. Ha fermato i Pacs e ora si dice contrario al registro delle unioni civili. Noi siamo svincolati dal Vaticano, semplicemente chiediamo diritti per tutti e tutte. Alessandro Cardente, infine, presidente uscente del IV Municipio (a Roma le circoscrizioni si chiamano così) è ricandidato per Sinistra Arcobaleno. Il suo operato, mai troppo esplicito, ha comunque dimostrato nel tempo una buona vicinanza alla comunità glbt. La presenza gay nelle liste ha creato qualche scompiglio a Brescia, dove il candidato della Destra-Fiamma Tricolore, Diego Zarneri, ha attaccato Sinistra arcobaleno, per candidature che fanno discutere. Tra gli altri, ha dichiarato Zarnieri, spiccano i nomi di Manuela Fazia, presidente dell associazione lesbica, Gloria Sosta, presidente dell associazione Lily Elbe per il supporto ai transessuali, e di Sergio Mazzoleni dell Arcigay. Ci siamo fatti portatori, spiega Mazzoleni, di una serie di richieste che sono diventate parte integrante del programma per la città di Sinistra arcobaleno, ma purtroppo non di quello del sindaco del Pd. Tra queste, ad esempio, la lotta all omofobia e l adesione di Brescia a Ready, la rete di amministrazioni gay friendly. Il nostro impegno non è evidentemente solo su queste tematiche, ma portiamo la nostra militanza nei partiti e vorremmo portarla anche in consiglio comunale. Sappiamo che è lo Stato a fare le leggi, ma l ente locale, se sensibilizzato, può lavorare per il benessere e la piena cittadinanza di tutti ed offrire servizi considerando l orientamento sessuale di tutti i cittadini. È una illusione pensare che oggi i servizi siano uguali per tutti. Brescia (che ha tra i candidati nel Partito socialista anche Nicola Broli, un militante di Arcigay) non è, fortunatamente, una mosca bianca. A Vicenza è candidato nel Pd il ventenne Enrico Peroni che ha aperto la campagna elettorale con un coming out pubblico, tra gli applausi, proprio di fronte all assemblea del suo partito. Peroni ha pure rilanciato: Propongo un osservatorio contro le discriminazioni, per risolvere le problematiche di marginalizzazione e discriminazione legate a provenienza etnica e orientamento sessuale. Vecchia conoscenza è Enrico Pizza, candidato nel Pd a Udine, che a questo punto della sua esperienza in consiglio comunale vanta l approvazione di un ordine del giorno per la prevenzione del bullismo omofobico nella scuola e si è mosso per la parità di diritti delle coppie attraverso una applicazione estensiva della legge anagrafica. Molto gay friendly invece a Treviso la candidatura di Alberto Cocco (Sinistra arcobaleno) che in un manifesto elettorale denuncia l omofobia delle istituzioni trevigiane. All innegabile ruolo simbolico e di testimonianza di visibilità che ricopre un amministratore gay si unisce sovente anche un riscontro pratico. Spicca, su questo terreno a titolo esemplificativo, l operato di Alessandro Zan in consiglio comunale a Padova (dove non si terrano quest anno le amministrative), che ha ottenuto una campagna di sensibilizzazione contro l omofobia, un ufficio per il superamento delle discriminazioni, una prestigiosa sede per Arcigay e l istituzione del registro anagrafico per le unioni civili... È soprattutto per questo che i candidati gay chiedono il nostro voto. Un elenco completo dei candidati omosessuali alle politiche e alle amministrative è disponibile ai siti gaynews.it e arcigay.it. (s.b.) aprile 08 pride

8 8 SPECIALE ELEZIONI 2008 Per chi votare? Lasciando perdere l impresentabile destra, scegliere Veltroni sarebbe puro masochismo. Se vogliamo evitare di restare una provincia del Vaticano, forse l unica soluzione è dare la preferenza, con qualche imbarazzo, alla Sinistra arcobaleno. Scelte obbligate Alessandro Golinelli Dopo la cocente delusione, in parte annunciata, del governo Prodi in merito alla questione gay, per chi come me ha sempre creduto che la democrazia si esprimesse anche con l elezione di propri rappresentanti, tornare a riparlare di voto mette un certo imbarazzo. Lo ammetto, avevo sperato qualcosa di più dal governo di centrosinistra, mi ero illuso, e sono stato ingannato dalla malafede di molti politici. Però, bisogna che sia chiaro che le responsabilità maggiori del fallimento vengono non solo da Mastella e la sua masnada di deputati, ma soprattutto dal Partito democratico di Veltroni e Rutelli che non ha avuto il coraggio di scontrarsi col Vaticano e che ha fatto eleggere personaggi come la Binetti e i teodem, che si sono opposti non solo a quel progetto annacquato che erano i Dico, ma addirittura a una legge antidiscriminatoria. La Binetti è arrivata a votare contro il governo perché sia ancora concesso discriminare i gay. Io non esprimo giudizi sulla Binetti perché nemmeno Pride avrebbe il coraggio di pubblicarli, fatto sta però che la Binetti e la sua schiera di fanatici integralisti è nuovamente candidata con il partito di Veltroni. Veltroni, che da sindaco di Roma ha fatto bocciare il registro delle unioni civili solo un paio di mesi fa. A me questo basta per non votarlo e dovrebbe bastare a ogni singolo omosessuale di questo paese. Certo Veltroni, dopo aver fatto cadere il governo dicendo che sarebbe andato da solo al voto, adesso ricatta gli italiani e noi gay dicendo che se non si vota per lui torna Berlusconi. Votare per lui sarebbe il male minore. Ma questo ricatto è inaccettabile, per tutti e soprattutto per noi gay. Per tutti perché tanto Veltroni perderà comunque, perché la sua è una scelta politica idiota e il cui unico scopo è togliere voci al dissenso, a chi si oppone all idea che questo sia il migliore dei mondi possibili e che non si debba e possa fare nulla per cambiarlo. Che è poi la stessa idea di Berlusconi, per cui votare per Veltroni o Berlusconi è la stessa cosa. Purtroppo su Pride non c è lo spazio per approfondire la questione generale, ma per entrare nel merito della questione gay sì. Se l ipocrisia veltroniana, la sua bassezza politica non fossero ancora evidenti la sua voce levatasi subito contro la piaga della pedofilia dovrebbe svegliare. Sebbene l abuso di minori sia ripugnante, questo non è uno dei più gravi problemi sociali del paese, e la tecnica di trovare un capro espiatorio su cui convogliare gli odi delle masse così ben usata dai nazisti nei confronti di ebrei, gay e rom, mi fa un po schifo. E se molti se lo sono dimenticati, il primo passo per discriminare i gay è assimilarli ai pedofili. Voi non provate un po di orrore? Se no, ho sbagliato rivista su cui scrivere. C è però chi sostiene che Veltroni non sia così male: ha candidato anche una esponente del movimento gay, tale Paola Concia. Di questa donna non posso dare un giudizio perché negli ultimi venticinque anni in cui ho militato nel movimento, ho scritto articoli, tradotto libri, organizzato e partecipato a festival e manifestazioni culturali e politiche, ho dibattuto nei circoli, nei bar, in miriadi di programmi televisivi e radiofonici sulla questione gay, non l ho mai vista, né sentita nominare. Tutti però mi assicurano che è donna attivissima nel partito e che quindi merita di portarsi a casa il suo bello stipendio da deputata alla faccia nostra. Personalmente non credo che un nero dovrebbe farsi eleggere in un partito che sostiene il Ku Klux Klan, esattamente come un gay non dovrebbe farsi eleggere in un partito che sostiene i teodem e il Vaticano. Ma non oso giudicare. D altronde anche i Radicali, per un seggio in parlamento, hanno mandato al macero anni e anni di battaglie in difesa della laicità e dei diritti dei gay. Se vogliamo veramente impedire che la questione gay sia soffocata dal Vaticano e dal perbenismo veltroniano, l unica soluzione è, magari turandoci il naso, quella di andare a votare per la Sinistra arcobaleno, che continua a sostenerci, che ha cercato di far passare unioni civili e legge antidiscriminatoria, e che mette i nostri diritti, e i diritti civili di tutti, ai primi posti del suo programma. Se lasceremo l Italia in mano a chi è disposto a venderci al miglior offerente, a chi ci prende in giro con promesse che non vuole mantenere, e a chi cerca di distruggere il dissenso, non dovremmo più definirci omosessuali, ma masochisti. pride aprile 08

9 9 aprile 08 pride

10 10 pride aprile 08

11 SPECIALE ELEZIONI Gli elettori gay di sinistra per andare alle urne si tureranno il naso. E quelli di centrodestra? Forse anche qualcos altro. Ecco le ragioni della loro scelta. Un voto kamikaze? Stefano Bolognini Enrico Oliari davanti alla bandiera dell UMP, il partito di Nicolas Sarkozy Bocche cucite, non un rigo nel programma, non un candidato né una vacua promessa elettorale: gli omosessuali sono esclusi dalla campagna elettorale del Partito delle libertà. Il programma Rialzati, Italia!, per Silvio Berlusconi premier, non dà nemmeno il barlume di una misera speranza: sostegno sì per la famiglia, secondo tra gli obiettivi del partito, ma nulla sulle coppie di fatto, la non discriminazione della minoranza gay e la lotta all omofobia. Peggio, il Pdl candida Eugenia Roccella, portavoce del family day, manifestazione contro le unioni di fatto, e il no alle unioni civili è espresso a chiare lettere nella carta dei valori del partito: Proponiamo una società basata sui valori liberali e cristiani, sulla famiglia naturale fondata sul matrimonio, formata dall unione di un uomo e di una donna, nella quale far nascere, crescere ed educare i figli. Siamo lontani anni luce dalla destra francese, che alle scorse elezioni prometteva addirittura di migliorare i Pacs, e dalle destre europee in genere che si stanno almeno misurando con i diritti gay. Lega, Alleanza nazionale e Forza Italia raccoglierebbero comunque, stando ad un sondaggio del sito Gay.it, il 15% del voto gay, percentuale considerevole se si pensa alle loro posizioni omofobiche. Tra questi Enrico Oliari, iscritto ad Alleanza nazionale e presidente dell associazione di omosessuali di centrodestra Gaylib. L 8 marzo scorso Oliari stava tornando da una manifestazione del Pdl, dove Gaylib era andata per proporre il riconoscimento della coppia omoaffettiva come alternativa liberale e di centrodestra ai Pacs, ai Dico e alle unioni civili delle confuse sinistre. La sortita pubblica non aveva però ottenuto alcun effetto, anche se l apertura della manifestazione, con YMCA dei Village People, solo una nota di colore, aveva fatto gridare al miracolo i gay di centrodestra. Una manifestazione importante, spiega ottimista Oliari. Sono solo venuti un paio di volte a chiederci di togliere le bandiere, ma perché erano le uniche non di partito. La gente, la base del partito, era con noi, assolutamente favorevole a discutere di coppie gay, ma i vertici hanno paura di perdere il voto cattolico. Chiediamo che sia riconosciuta solo la coppia gay senza matrimonio e adozione, in modo che i giovani eterosessuali non vadano a cercarsi una soluzione più leggera. Speriamo che qualche parlamentare decida di presentare la nostra proposta.... Il Pdl, nelle sue componenti, non si è mai mostrato tenero con i gay, obiettiamo. Chi sostiene che il Partito democratico è vicino ai gay mente sapendo di mentire, non si possono più infinocchiare gli omosessuali italiani. Noi di centrodestra sappiamo di avere di fronte un nemico che non ha offerto alcuna concessione ai gay, ma a dire che con il Pd si può ottenere qualcosa ci vuole il pelo sullo stomaco.... Comunque il Pdl non è certo meglio. Quindi perché votare centrodestra, chiediamo. Perché un omosessuale non è solo un omosessuale, ma anche un cittadino della Repubblica. Non è automatico che uno sia gay e che sia favorevole al popolo palestinese, contrario alla politica americana... è necessario non rinunciare alla proprie idee anche da omosessuali. Diciamoci la verità, in Italia gli omosessuali sono soli e per una maggioranza sui diritti gay servirà un voto trasversale. Senza il voto del centrodestra il centrosinistra non va da nessuna parte, e noi di Gaylib, con coraggio, stiamo facendo la nostra parte. Rincara la dose il forzista Daniele Priori, che voterà Berlusconi: La proposta politica generale del partito è l unica presentabile. A noi gay non hanno dato nulla, ma restiamo qui senza sudditanza psicologica per sputtanarli ogni volta che ci mettono i piedi in testa. È una battaglia campale, i nostri hanno escluso dalle liste il bisex Daniele Capezzone e sono tempi duri, ma non abdichiamo. A Roma comunque voteremo Franco Grillini. Alberto Ruggin, ventenne forzista notorio per essere stato cacciato qualche mese fa dal coro della sua parrocchia perché gay, ha flirtato con Michela Brambilla, senza risultati apprezzabili. Voterò comunque Pdl, spiega. Sono molto deluso perché la parte liberale del partito, tipo Alfredo Biondi e Daniele Capezzone è stata lasciata fuori dalle liste elettorali. Ho qualche speranza che i liberali Benedetto della Vedova e Giancarlo Galan possano fare qualcosa per noi. Non voterei mai dall altra parte, è la mia visione della società, e se uno mette le coppie di fatto nel programma, e nel programma di sinistra il riferimento è molto vago, non lo devo votare per forza. Stando così le cose i gay di centrosinistra si tureranno il naso, quelli di centrodestra, si tureranno anche tutto il resto in coerenza diceva un comunicato di Gaylib - con la nostra battaglia culturale interna al movimento gay e al tempo stesso organica al centrodestra e in attesa che anche Berlusconi voglia fare davvero, nei fatti, l americano. Finché c è vita... aprile 08 pride

12 12 pride aprile 08

13 SPECIALE ELEZIONI Nel programma del Partito democratico, un impegno per il riconoscimento dei diritti della persona che convive stabilmente e alla lotta all omofobia. Nelle sue liste quattro nomi legati al movimento glbt. Basterà per attirare il voto di gay, lesbiche e trans? Quelli del Pd Giulio Maria Corbelli Il governo del Pd promuove il riconoscimento giuridico dei diritti, prerogative e facoltà delle persone stabilmente conviventi, indipendentemente dal loro orientamento sessuale. In queste righe, contenute nella parte dedicata alla giustizia all interno delle Dodici azioni di governo, il programma del Partito democratico affronta in maniera esplicita il tema delle unioni di fatto. Ciò che colpisce è soprattutto il titolo A proposito di dialogo alla pari, com è la rappresentanza del mondo glbt nelle liste del Pd, confrontata con quella del mondo cattolico? I nomi sono quattro e tutti in posizioni di non certa eleggibilità: per la camera abbiamo Anna Paola Concia al decimo posto in Puglia, Andrea Benedino al dodicesimo in Piemonte, Ivan Scalfarotto al quindicesimo in Lombardia mentre al senato è candidato Fabio Omero, quinto nella circoscrizione Friuli-Venezia Giulia. Saranno abbastanza per un dialogo alla pari? Non sono solo le persone glbt che portano avanti i temi della laicità all interno dei partiti ribatte convinto De Giorgi Nel Pd ci sono personaggi come Veronesi o come i Radicali che si impegnano forse anche più di tanti gay e lesbiche per queste tematiche. Lo Giudice, che è stato fino alla fine in sospeso per una candidatura in Emilia Romagna, ammette invece che la rappresentanza è molto scarsa: Nella formazione delle liste non è stata tenuta in sufficiente considerazione e questo sarà un ulteriore elemento di difficoltà e di battaglia all interno del partito dopo Sergio Lo Giudice di questo comma: Diritti della persona che convive stabilmente. Nessun riferimento, cioè, alle coppie. Vi ricorda qualcosa?... Ebbene sì, il programma dell Unione di Prodi portava avanti più o meno la stessa posizione. Poco più su, il programma veltroniano afferma che è indispensabile riprendere e approvare il disegno di legge contro lo stalking e l omofobia, già approvato dalla commissione giustizia della camera nella XV legislatura. E, se tralasciamo un generico riferimento alla tutela dei diritti umani, sembra che il programma del Pd non abbia altri impegni precisi sulle questioni glbt. È quanto oggi realisticamente ci si poteva aspettare da un partito che sta nascendo dall incontro di varie forze, spiega Sergio Lo Giudice, presidente onorario di Arcigay e consigliere comunale a Bologna per il Pd. Ma l impegno per una legge antidiscriminazione e per la tutela delle coppie di fatto è un risultato da non sottovalutare; va da sé che i nostri obiettivi non si fermano a questo, ma pretendere un impegno per l estensione del matrimonio civile Alessio De Giorgi (foto di Elena Torre) alle coppie omosessuali sarebbe irrealistico. Una posizione realista condivisa anche da Alessio De Giorgi, imprenditore, direttore di Gay.it e attivista del Pd, secondo cui il movimento glbt dovrebbe guardare un po meno al proprio ombelico, non possiamo pensare che i partiti dedichino pagine e pagine alle nostre tematiche. Non è così che si ottengono risultati ma passando dalla costruzione di una realtà politica che permetta al paese di muoversi. E per fare questo occorre che il Pd abbia una maggioranza che gli permetta di agire senza lacci. Come ottenere allora questa maggioranza? Magari coi voti di gay, lesbiche e trans? E perché dovrebbero votare Veltroni? Perché sono cittadini di questo paese e il Pd rappresenta l unica possibilità di creare una reale discontinuità con il passato nella politica italiana degli ultimi 20 anni, spiega De Giorgi, che giudica manichea la visione secondo cui è colpa del Vaticano se non riusciamo a ottenere riconoscimento dei nostri diritti: Il fatto di non avere ad esempio una legge sulle unioni civili è piuttosto legato all incapacità della politica di rispondere alle esigenze dei cittadini e quindi il problema si sposta sulla possibilità di avere leggi innovative. Una possibilità che, per De Giorgi, può essere perseguita solo appoggiando il progetto del Pd: Se c è una speranza di far passare delle riforme nel nostro paese, questa dipende anche dall incontro con la cultura cattolica, un incontro che non sia una sudditanza ma un dialogo alla pari. Ivan Scalfarotto il 13 aprile. Il movimento glbt infatti rischia di essere sottorappresentato in parlamento, meno di due anni fa. È anche vero che questo rende d altra parte più chiaro il ruolo del movimento che opera sempre più nella società e fuori dai partiti e dalle logiche di palazzo. D altra parte, questo per me è anche uno stimolo a continuare a lavorare perché non vengano meno i canali di collegamento tra la società e il partito. aprile 08 pride

14 14 SPECIALE ELEZIONI 2008 Franco Grillini, decano dei parlamentari glbt italiani, si ripresenta alla camera con i socialisti, dopo l addio ai Ds, per ragioni di coerenza. E a Roma sfida Golia-Rutelli come candidato sindaco per tenere alta la bandiera della laicità. Sarò Franco Gianni Rossi Barilli Franco Grillini (a sinistra) in compagnia del sindaco di Parigi Bertrand Delanoë Io sono rimasto fermo. È il resto del mondo che si è mosso. Così Franco Grillini risponde a chi gli chiede conto dei recenti traslochi politici che lo hanno portato tra le file del Partito socialista di Enrico Boselli. E ribadisce che la sua bussola è sempre la stessa: la battaglia per i diritti glbt e per la laicità dello stato in questa Italia condizionata dai diktat del Vaticano. A chiedergli qualche dettaglio in più abbiamo provato anche noi. Due anni fa correvi con i Ds per un seggio alla camera. Oggi sei in lista con i socialisti dopo un breve passaggio con Sinistra democratica. Cos è successo nel frattempo? La rivoluzione. I Ds si sono sciolti e hanno dato vita al Partito democratico insieme agli ex democristiani della Margherita. Il Pd eleggerà in questa tornata 120 ex dc, con una spolveratina di laicità costituita da candidature come quelle dei Radicali o dell oncologo Veronesi. Un gay che vota per Veltroni deve sapere dunque che vota anche per 120 futuri parlamentari che non appoggeranno mai le battaglie glbt. Perciò ho deciso di non entrare nel Pd e di andarmene. Ho scelto i socialisti perché hanno un programma laico e libertario e sono rimasti ormai gli unici rappresentanti in Italia di una delle maggiori tradizioni politiche europee. Si dice che chi cambia casacca è un voltagabbana, mentre a me è toccato cambiarla per rimanere coerente. Ma siamo sicuri che i socialisti come laici siano a prova di bomba, quando Boselli ha perfino offerto in extremis una candidatura a Mastella? Tutti possono commettere degli errori. I socialisti l hanno fatto con questa proposta a Mastella, che considero più che altro un operazione per finire sui giornali. Non c entra niente con la linea politica del partito, che è quella della forza politica italiana più attenta a diritti civili e laicità. Una prova di questo sono io stesso, messo in lista ai primi posti in Lombardia e in Emilia e candidato a sindaco di Roma in alternativa a Rutelli. Questa scelta ha avuto dei prezzi, perché una parte dei socialisti romani ha lasciato il partito in dissenso con la mia candidatura. In effetti candidare a Roma un non romano potrebbe anche essere un azzardo. Puoi spiegarci il significato e l obiettivo politico di questa scelta? L azzardo è stato candidare Rutelli a Roma, perché lui è il principale responsabile dei nostri guai con il centrosinistra. Da sindaco di Roma revocò il patrocinio al Worldpride glbt del In seguito ha fatto cancellare i Pacs dal programma dell Unione, ha fatto approvare la legge sulla procreazione assistita votando con la destra e introducendo una discriminazione PER esplicita nei confronti degli omosessuali ed è stato il regista dell ingresso nel centrosinistra e nel Partito democratico di integralisti cattolici come Paola Binetti. Non basta per renderlo impresentabile e invotabile? La decisione del Pd di insistere comunque sul nome di Rutelli ha creato nella sinistra romana un malcontento a cui la mia candidatura cerca di dare una risposta. L obiettivo politico non è ovviamente quello di far vincere la destra ma di mandare Rutelli al secondo turno. Non per ripicca, ma per fare in modo che per la prima volta nella storia politica italiana si abbia paura anche della comunità glbt, dei laici e dei libertari e non solo dei sottanoni d Oltretevere. E una sfida che raccolgo con entusiasmo. A Roma i primi sondaggi mi hanno valutato al 2,4%, esattamente quello che manca a Rutelli per vincere al primo turno. Inoltre a favore del mio nome si è schierato praticamente l intero movimento glbt a livello nazionale. Prima di entrare nel vivo della campagna elettorale ho dunque già raggiunto due importanti risultati. Come immagini la battaglia per i diritti glbt nella nuova legislatura? Intanto mi auguro che i socialisti superino la soglia del 4% indispensabile per entrare alla camera, perché sarebbe già un ottima premessa. In generale però la situazione non mi sembra buona. Il nuovo parlamento, grazie alla legge porcata di Calderoli, non sarà eletto dal popolo ma nominato da partiti che hanno già disegnato a tavolino una svolta conservatrice rispetto alla legislatura appena conclusa. Se aggiungiamo che i sondaggi pronosticano la vittoria di una destra sempre meno aperta al mondo laico, dobbiamo prepararci al peggio. GRILLINI SINDACO Il movimento glbt cosa può fare? Deve essere autonomo dai partiti, molto battagliero e capace di costruire davvero una forte comunità glbt. È GRILLINI l ora di una strategia che SINDACO non si preoccupi più tanto di avere relazioni privilegiate con la politica istituzionale quanto di ottenere risultati concreti. In questo senso credo che si riveleranno di grande utilità sia le iniziative giudiziarie per ottenere il riconoscimento di diritti che ci vengono negati sia la sperimentazione a livello locale di liste civiche in cui la presenza glbt sia determinante. Per avere in mano uno strumento di pressione in più e trattare con il potere da una posizione un po più forte. pride aprile 08

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli