credo sia utile, ma soprattutto doveroso, di quanto l Amministrazione comunale ha fatto e sta facendo per il nostro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "credo sia utile, ma soprattutto doveroso, di quanto l Amministrazione comunale ha fatto e sta facendo per il nostro"

Transcript

1 1 settembre 2010 PERIODICO D INFORMAZIONE, ORGANO DELLA GIUNTA DEL COMUNE DI MOLTRASIO Gentili Moltrasini, credo sia utile, ma soprattutto doveroso, darvi conto ad un anno dall insediamento di quanto l Amministrazione comunale ha fatto e sta facendo per il nostro paese. È stato un anno di impegno intenso, sostenuto sempre da entusiasmo e dalla convinzione di voler amministrare con serietà e dedizione verso tutti Voi. Abbiamo iniziato con l impostare il nostro lavoro, connotato da un diverso modo di amministrare, in termini di disponibilità all ascolto e di risposta a tutte le istanze e di presenza sul territorio: ciò è stato notato ed apprezzato da molte persone, a conferma che il rapporto tra cittadini ed Amministrazione è tanto più proficuo quanto più è vicino. In questi mesi, si è reso necessario affrontare situazioni per varie ragioni irrisolte negli anni precedenti e sono state messe in cantiere diverse iniziative, così che tutti i punti del nostro programma seppur ancora parzialmente (ma abbiamo ancora quattro anni di lavoro! ) sono stati affrontati. Per alcune iniziative i risultati si vedranno a breve, per altre sarà necessario del tempo, tenuto conto sia del fatto che si tratta di opere impegnative, sia che non sempre le procedure amministrative sono celeri e si possono anche presentare imprevisti che costringono ad impegnare maggior tempo e denaro. Nelle prossime pagine ogni Assessore Vi illustrerà nel dettaglio quanto di propria competenza, mentre io offrirò qui una panoramica generale, soffermandomi maggiormente sulle materie che seguo direttamente. Eventi alluvionali - SS340 Come preannunciato nella seduta del Consiglio comunale del , si è tenuta una riunione presso la Prefettura, presenti anche la Provincia di Como e funzionari dell ANAS, ai fini della messa in sicurezza della SS340. In tale sede, ANAS già più volte sollecitata si è impegnata ad effettuare una serie di lavori (a detta loro già progettati e finanziati, ora da appaltare) tra cui: messa in sicurezza del valletto che ha creato i disagi alla viabilità durante le abbondanti piogge di maggio, incanalamento delle acque nelle gallerie minori, al fine di evitare l allagamento della Cernobbio, sistemazione dei cordoli a bordo strada. Strada Vighinzano - Casarico Sono stati ormai eseguiti alcuni lavori di completamento della strada, assolutamente necessari per la messa in sicurezza di rocce, l esecuzione di un tratto di fognatura mancante, la sistemazione del primo tratto di strada che presenta un avvallamento, l apposizione del collettore dell acquedotto al Mulino. Stiamo inoltre valutando alcuni preventivi per l illuminazione della strada e, in particolare, per lo spostamento del palo della luce verso Casarico che, trovandosi proprio in mezzo alla strada, impedisce pericolosamente il passaggio di mezzi di soccorso. Purtroppo, il bando regionale a cui la precedente amministrazione aveva partecipato è stato respinto per incompletezza di documentazione e, quindi, dato l elevato importo della spesa necessaria per tali lavori, l onere economico dovrà essere interamente sopportato dal Comune. È ormai perdurante da anni la problematica inerente i parcheggi a Casarico che determina sovente forti tensioni tra gli abitanti della frazione. Preannuncio che sono allo studio alcune soluzioni ad iniziativa privata, che dovrebbero finalmente risolvere anche questo disagio. 1

2 Lotti rifacimento tratti di fognatura Acquedotto frazioni alte del paese Esecuzione lavori iniziata nella primavera del 2009: è indubbio che operare in quei tratti di strada, stretti, poco agevoli e non raggiungibili direttamente con grandi mezzi di lavoro, richiede tempi di esecuzione più lunghi (a cui vanno aggiunti gli imprevisti), l occupazione di aree di cantiere sulla vie pubbliche ed una maggiore competenza nell esecuzione. Nonostante la puntuale presenza sui cantieri del Direttore Lavori e dei responsabili della Sicurezza, l impresa a cui sono stati appaltati i lavori e che, a sua volta ha subappaltato, si è dimostrata carente sotto diversi aspetti, tanto da dover procedere alla redazione di numerosi ordini di servizio da parte della Direzione lavori. L Amministrazione è consapevole, quindi, che non tutti i lavori sono stati eseguiti a regola d arte, motivo per cui ci si rivarrà dal punto di vista contrattuale. A ciò si è aggiunto il comportamento censurabile da parte di taluni individui che hanno divelto le transenne o rimosso la segnaletica dei cantieri andando a rovinare il lavoro appena eseguito che l impresa è stata costretta a rifare, con aggravio dei costi per il Comune. Per quanto riguarda i rimanenti lotti, si è deciso di sospendere i lavori sino alla fine di agosto, principalmente per tentare di risolvere bonariamente i rapporti con l impresa. Sono state, quindi, rimosse le aree di cantiere, liberando seppur temporaneamente posti auto dalle stesse occupati. Se ne è approfittato, comunque, per eseguire i lavori interessanti la strada per Casarico, evitando la presenza congiunta di più cantieri. Via Roma, tratto di fognatura e parcheggi La redazione del progetto è stato affidato allo studio Lizzeri dalla precedente Amministrazione ed approvato in via definitiva/esecutiva dalla presente. Deve essere appaltato. Grazie alla disponibilità di un privato si realizzerà un area destinata a parcheggio pubblico con 10 posti auto. Il progetto ha già ottenuto il parere favorevole della Commissione per il paesaggio. Di prossimo affidamento. Depuratore Tra aprile e giugno sono stati effettuati alcuni lavori di adeguamento dell impianto, che attendevano di essere eseguiti da anni. Dopo tali lavori, finalmente è stata assai contenuta la fuoriuscita di liquami nel lago, che oltre a creare un pessimo impatto visivo creavano forti disagi agli abitanti della zona a lago. Sono state, inoltre, pulite le stazioni di sollevamento e sostituiti componenti in diversi punti, poiché guasti o a serio rischio di rottura. Per tali interventi, abbiamo chiesto ed ottenuto un contributo provinciale di circa 14/mila euro, oltre a prevedere fondi comunali. Acquedotto Vi ricorderete che nel Gennaio 2005 si verificò uno sversamento accidentale di gasolio da parte della ditta Nelsa, in prossimità del pozzo di via Durini (a lago). A parte gli interventi eseguiti nell immediatezza, sia da parte del Comune che della Ditta, ed i successivi campionamenti eseguiti dalla Nelsa, dal Maggio 2007 nulla è stato fatto per ripristinare lo stato dei luoghi e/o per chiedere un risarcimento alla ditta Nelsa per i danni arrecati al Comune. Non posso non rilevare che la società Nelsa ha collaborato - da subito - fattivamente con la presente Amministrazione per chiudere l annosa vicenda, sia approntando un progetto cui è stata data esecuzione tra Aprile e Maggio, con la rimessa in pristino dello stato dei luoghi (ulteriori campionamenti in contraddittorio con ARPA, rimozione del terreno interessato dallo sversamento e sua sostituzione ripristino asfaltatura) ad esclusivo carico di Nelsa, sia sottoscrivendo un accordo per. 15/mila a favore dell Amministrazione, per l acquisto di un nuovo impianto di potabilizzazione dell acqua (a biossido di cloro). Ciò consentirà di avere un impianto comunale nuovo, efficiente e più sicuro, in sostituzione di quello precedente, obsoleto e di vecchia concezione. A carico del Comune saranno poste le sole opere di installazione e di messa in sicurezza dell impianto, anch esse carenti. Accensioni fuochi Mi limito qui - a ribadire che è confermato il divieto posto dalla legge di accendere fuochi all aperto. L evidente comportamento illegittimo consentito o tollerato da altre Amministrazioni è stato da me posto all attenzione, oltre che del Prefetto di Como, anche della Procura della Repubblica. Asfaltatura strade Via Besana: sono stati riattivati i contatti con Enel per il rifacimento del manto stradale interessante il tratto dalle due strade a Vignola (a carico Enel, in conseguenza dei lavori di interramento delle linee). Prima di procedere all asfaltatura era necessario eseguire anche da parte di privati gli allacciamenti con l acquedotto, non eseguiti durante i predetti scavi. Enel ha garantito l esecuzione dei lavori entro settembre. Via Bellini Via Recchi Via Besana (tratto Vignola piazza San Martino): abbiamo risposto ad un bando regionale per il co-finanziamento di opere pubbliche, con la predisposizione di un progetto che prevede, oltre alla ri-asfaltatura, 2

3 anche il rifacimento di sottoservizi. Anche laddove non si ottenesse il contributo regionale, si farà ogni sforzo per dare esecuzione al progetto, iniziando da Via Bellini. Sicurezza edificio comunale Abbiamo ereditato alcune situazioni gravemente lacunose che hanno comportato e comportano importanti esborsi per interventi da eseguire urgentemente e non dilazionabili nel tempo. Una di queste, riguarda la sicurezza dell edificio comunale ove abbiamo riscontrato una pressoché totale carenza del rispetto delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro. Era nostra intenzione programmare gli interventi, ma una visita ispettiva dell ASL (provocata ad arte) ha reso indilazionabili gli interventi prescritti dall ASL stessa, devono essere eseguiti entro pochi mesi. L adeguamento alla normativa sta costando al Comune diverse migliaia di Euro, a cui si devono aggiungere circa 30/mila euro di contributo della Comunità Montana, che quindi non possiamo impiegare altrove. Naturalmente stiamo facendo il possibile per rispettare i termini imposti, ma ovviamente eventuali responsabilità, sarebbero estese anche a chi ha avuto certamente più tempo per operare in conformità alla legge. Il nostro Comune, come sapete, beneficia da alcuni anni di fondi provenienti dal Fondo Coccini per Moltrasio, utilizzati per i servizi di assistenza infermieristica domiciliare, di massoterapia di sollievo e di pedicure curativa. Purtroppo, a causa della ancora persistente crisi finanziaria globale, lo scorso anno (ma sarà così anche per quest anno) i fondi sono pressoché dimezzati. Per garantire, comunque, questi importanti servizi l Amministrazione ha deciso di intervenire con fondi di bilancio; preciso che, laddove dovessero essere apportati dei tagli per motivi economici, questi non interesserebbero certamente il servizio infermieristico, ritenuto prioritario. Colgo l occasione per ribadire che le prestazioni infermieristiche al domicilio e di massoterapia devono essere previamente prescritte dal medico curante e che il cittadino non può rivolgersi direttamente al professionista per richiedere l intervento domiciliare. Concludo il mio scritto rivolgendo un sincero ringraziamento a tutti coloro che, mettendo a disposizione tempo e mezzi, si stanno prodigando con grande generosità ed entusiasmo per la realizzazione di diverse opere a beneficio di tutta la comunità, stupendo segnale che il bene comune, se raggiunto insieme, ha un valore ancora più grande. Carmela Ioculano Bando Coccini Servizi alla Persona Il lavoro della nuova Assistente sociale è molto apprezzato dai cittadini e di ciò la ringrazio. Anche in questo settore, si è trovato un certo disordine, sia nelle pratiche sia nella gestione di alcuni casi. Senza, ovviamente, entrare nel particolare, il lavoro impostato con la nuova Assistente sociale e con l Unione è (come deve essere) impostato sul reale bisogno alla persona e ad una risposta qualificata e non sull assistenzialismo. Eventuali critiche mosse dal solo intento polemico, intendono contestare proprio questo metodo, che, invece, trova sostegno in un principio di equità, il che rende incomprensibili le critiche. Informo che, per il prossimo autunno, l Amministrazione comunale e la Commissione Servizi sociali proporranno alla popolazione una serie di incontri sulla prevenzione sanitaria e sociale. Stiamo, inoltre, approntando, in collaborazione con l Unione dei Comuni, una brochure, in distribuzione dal prossimo autunno, descrittiva di tutti i servizi offerti dall Unione stessa ed altri riferimenti utili sul territorio comasco. Fondo Coccini Il Fondo Coccini per Moltrasio la cui finalità è quella di avvantaggiare, esclusivamente mediante la distribuzione delle sue rendite, le persone bisognose residenti nel comune di Moltrasio, con precedenza e particolare attenzione agli anziani anche al fine di migliorare la qualità della vita di quest'ultimi Invita le associazioni ed i cittadini di Moltrasio ad inviare proposte e progetti per la destinazione della somma disponibile per l'anno in corso (euro ,86). Poiché questa è notevolmente inferiore rispetto agli anni precedenti, a causa della crisi economica internazionale in atto, si raccomanda di tenerne conto. Le domande, in busta chiusa, devono essere indirizzate a: Fondo Coccini per Moltrasio c/o Comune di Moltrasio e dovranno pervenire entro e non oltre il 30 settembre 2010 la Commissione Amministratrice, al momento costituita da: dott. Carlo Scaravelli Presidente rag. Giorgio Torres Segretario sig.ra Maria Rosa Andreani dott.ssa Antonella Vanini rag. Celestino Villa dopo aver esaminato i progetti darà la preferenza a quelli che riterrà più necessari ed urgenti in base alla finalità del fondo. il Presidente dottor Carlo Scaravelli 3

4 lavori in corso Bilancio Il Consiglio Comunale in sede di discussione e approvazione del bilancio preventivo 2010 e di quello consuntivo 2009 ha avuto modo per discutere e riflettere sulla situazione economica, finanziaria e patrimoniale del nostro Comune. Il bilancio preventivo 2010 che ammonta a ,38 prevede le seguenti spese: per la spesa corrente ,00; per le spese di investimento in conto capitale ,38; per le spese per rimborso dei mutui ,00; per le partite di giro anticipazione di tesoreria Spesa corrente: sono quelle spese che ricorrono tutti gli anni e finanziano,la gestione ordinaria del Comune. Di queste spese c è una parte rigida della quale l Amministrazione non ha facoltà di scelta esempi: i costi del personale, il rimborso dei mutui, i servizi municipali indispensabili ecc.. Naturalmente le entrate che finanziano la spesa corrente sono entrate che ricorrono tutti gli anni quali: i contributi ordinari dallo stato, regione, provincia, le entrate tributarie (ICI, tassa rifiuti, addizionale IRPEF) ed entrate extra tributarie che sono gli introiti dell acquedotto, fognatura, depurazione, dai parchimetri, occupazione spazi pubblici, diritti di segreteria ecc. Riassumendo, la spesa corrente del nostro comune è finanziata da Stato, Regione e Provincia per il 21,36% mentre il rimanente 78,64% dalle entrate proprie del Comune (in pratica direttamente dalle tasche dei moltrasini). Spesa in conto capitale: sono quelle spese straordinarie che servono per accrescere e mantenere il patrimonio comunale. In pratica finanziano nuove opere e/o manutenzioni straordinarie dell esistente (come strade, acquedotto, fognature, depuratore, cimitero, immobili, ecc ). Le risorse occorrenti per il finanziamento della spesa in conto capitale hanno carattere di straordinarietà e provengono prevalentemente da: contributi di Enti o di privati, oneri di urbanizzazione e sottoscrizione di nuovi mutui che dovranno essere rimborsati con ammortamenti a 10/20 anni. Dal quadro economico delle opere pubbliche allegato al bilancio si ricavano tutte le opere pubbliche che l Amministrazione intende effettuare delle quali trovate dettaglio nella lettura completa del ponte, mi limito ad affermare che il ricorso a mutui (nuovo debito) è solo il 5,35% della somma prevista per la spesa in conto capitale, per il rimanente somma, oltre alla previsione di incasso di oneri di urbanizzazione stimata per ,00, questa Amministrazione confida nell ottenimento di contributi regionale per i quali sono stati presentati opportuni progetti. Nella predisposizione del bilancio preventivo 2010 sono emerse alcune criticità e difficoltà per la copertura della spesa corrente. Queste criticità sono poi emerse anche in sede di approvazione del bilancio consuntivo Si è rilevato infatti che il saldo della parte corrente di questo bilancio 2009 presenta un saldo negativo dei ben oltre i ,00. Cosa vuol dire? Che per garantire la spesa dell ordinaria amministrazione le corrispondenti entrate non sono sufficienti. L analisi di questa situazione fa emergere alcune riflessioni: alcuni servizi, che sono vanto per il nostro Comune e in passato interamente sostenuti dal fondo Coccini, nel corso del 2009 e 2010 sono stati finanziati dal bilancio comunale per quasi il 50% del costo; purtroppo abbiamo riscontrato che ci sono aree di evasione e di elusione di imposte, tasse comunali ed altro non perseguite da anni. Garantiamo il nostro impegno per sanare questa situazione non solo per questioni contabili ma per un senso di giustizia nei confronti dei cittadini che pagano sempre fino all ultimo centesimo; la necessità di superare l arretrato per l incasso delle bollette dell acquedotto e riportarci in pari con l emissione delle cartelle per la tassa dei rifiuti. Riguardo a quest ultimo punto abbiamo predisposto un piano di recupero così articolato: emissione delle cartelle rifiuti anno 2009, con scadenza prima rata 30 settembre 2010 emissione bollette acquedotto anno 2008, entro ottobre 2010 emissione delle cartelle rifiuti anno 2010, nei primi mesi del 2011 emissione bollette acquedotto anno 2009, entro primavera 2011 emissione bollette acquedotto anno 2010, entro l autunno Siamo consapevoli che il prossimo anno sarà finanziariamente impegnativo per i nostri concittadini ma è corretto recuperare il tempo perso. Antonio Saldarini 4

5 Ecologia e Ambiente Cari Concittadini, ad un anno circa dal mio insediamento in qualità di Assessore all ecologia e ambiente mi sembra doveroso stilare un primo bilancio. Come avete potuto vedere molti sono stati gli interventi effettuati e ancora molti sono quelli in programma. La realizzazione di alcuni di essi è condizionata dalle scarse risorse economiche che obbligano a scelte difficili. Tuttavia, grazie al prezioso ed insostituibile contributo dei volontari, si è potuto intervenire per: la rimozione-sgombero della neve, caduta in modo abbondante nello scorso inverno, dalle strade-scale pedonali e piazze; la consegna dei sacchi di sale nelle varie frazioni e lo spargimento dello stesso; la pulizia di valletti, ruscelli e scalinate pedonali invase da detriti e materiali vari a causa delle piogge torrenziali nello scorso mese di maggio; interventi di bonifica, consolidamento e pulizia dei sentieri montani pedonali, pulizia delle strade carrabili in territorio montano; interventi di pulizia e sistemazione varie al Cimitero. Per far fronte agli interventi di cui sopra, nello scorso anno, sono intervenuti circa 30 volontari. Naturalmente è gradito, ed auspicabile, un incremento dei volontari. L Amministrazione comunale, da parte sua, ha provveduto a stipulare specifica assicurazione contro gli infortuni ed a concorrere nella formazione e costituzione di gruppi di lavoro. Per quanto attiene gli interventi eseguiti direttamente dal Comune rammento quelli riguardanti il Cimitero: la ristrutturazione completa della camera mortuaria che versava in condizioni precarie e non regolamentari, sia dal punto di vista strutturale che funzionale. Si è provveduto ad eseguire interventi murari, adeguamento dell impianto elettrico, esecuzione di nuova pavimentazione, rivestimento delle pareti verticali e tinteggiature interne. Si è altresì provveduto alla collocazione di un lavello in acciaio inox e di un tavolo a norma; sono state collocate n. 3 scale in alluminio, La camera mortuaria, prima e dopo l intervento di ristrutturazione. in conformità alla normativa vigente in materia di sicurezza, per consentire un facile e sicuro accesso ai vari loculi presenti nella parte superiore del cimitero stesso. Ulteriori tre scale verranno collocate nella struttura a livello inferiore ove sono ubicati altri loculi. Per quanto riguarda la problematica derivante dal divieto di bruciare i residui vegetali prodotti dal taglio dell erba, dalle potature degli alberi e da altri interventi nei giardini, si è provveduto al potenziamento della raccolta di detti scarti passando da una a due raccolte mensili. Si è altresì provveduto alla collocazione di una specifica scala in alluminio per consentire un facile e sicuro accesso ai cassoni ove viene conferito lo scarico vegetale. L Amministrazione comunale, al fine di agevolare lo smaltimento dei rifiuti vegetali, senza dover necessariamente ricorrere al trasporto nei cassoni, si è attivata richiedendo alla Provincia di Como uno specifico contributo per favorire, da parte dei privati, l acquisto di biotrituratori. A tal proposito, nel mese di luglio si è organizzata una dimostrazione pratica raccogliendo l interesse concreto da parte di diversi concittadini. In settembre si provvederà ad informare la popolazione sulle modalità e procedure da espletare al fine di poter richiedere al Comune il contributo per l acquisto del biotrituratore. Si rammenta, inoltre, che, in forza di specifici regolamenti e ordinanze sindacali, vige l obbligo da parte dei privati di provvedere puntualmente alla pulizia delle proprie aree direttamente prospicienti o confinanti con la pubblica via, ovvero di provvedere al taglio di rami, siepi, arbusti ecc. su di essa aggettanti. Anche questa volta mi vedo, purtroppo, costretto a ricordare ai miei concittadini di rispettare giorni e orari per collocare i rifiuti nelle aree preposte. Purtroppo abbiamo rilevato che alcuni cittadini portano i propri rifiuti o in giorni sbagliati o oltre l orario prestabilito, quando ormai le operazioni di carico dei netturbini si sono ampiamente concluse. Questo comporta che tali rifiuti rimangono per giorni nei luoghi di raccolta con evidenti problematiche igienico-sanitarie e di decoro. In virtù del fatto che gli orari e i giorni di raccolta sono stati ampiamente pubblicizzati, si provvederà pertanto, con l ausilio dei Vigili, a puntuali verifiche e a comminare ai trasgressori le sanzioni previste da leggi e regolamenti. Luigi Fazio 5

6 lavori in corso Carissimi Concittadini, è già trascorso oltre un anno dal nostro insediamento e Vi posso assicurare che il lavoro sino ad ora effettuato, come peraltro l impegno e la dedizione profuso da tutti noi è stato veramente imponente, ma lo sarà ancora di più per il futuro che ci aspetta in quanto il particolare momento di crisi finanziaria, monetaria e sociale che attanaglia non solo la nostra Nazione, ma tutto il mondo intero, implicherà necessariamente ulteriori sforzi e scelte decisionali non facili da assumere per il bene e l interesse del Nostro Comune. Tutto questo certamente non ci fa paura, anzi sarà un ulteriore stimolo e forza per proseguire ed attuare il programma della nostra Amministrazione, al contrario di quanto vuole far credere il gruppo di minoranza. Sinteticamente riassumo quanto segue: Territorio Si è provveduto a conferire gli incarichi professionali per la redazione del Piano di Governo del Territorio e della Valutazione Ambientale Strategica rispettivamente all architetto Silvano Cavalleri ed all architetto Maria Elena Sgroi al fine di ottemperare a specifiche tempistiche previste da leggi regionali in materia. Con deliberazione della Giunta Comunale n. 10 del si è provveduto alla costituzione dell Ufficio di Piano, struttura di supporto ai professionisti incaricati per la redazione del Piano di Governo del Territorio e della Valutazione Ambientale Strategica. Nella seduta del 23 marzo u.s., si è provveduto all approvazione (anche con il voto favorevole del gruppo di minoranza) dell atto di indirizzo per le politiche pianificatorie degli atti del Piano di Governo del Territorio. Tale documento riveste un importanza fondamentale, sia dal punto di vista urbanistico, sociale ed economico, per la redazione del nuovo piano urbanistico ( P.G.T.) Sempre nella seduta consiliare del 23 marzo u.s. si è provveduto all approvazione (anche con il voto favorevole del gruppo di minoranza) del regolamento per l istituzione e la disciplina della Commissione Urbanistica Comunale. Nonostante una recente sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale di Milano, nell annullare il Piano di Governo del territorio di un comune comasco, ha annullato anche una Deliberazione della Giunta Regionale della Lombardia riguardante alcuni aspetti in merito alla Valutazione Ambientale Strategica, creando incertezza e grandi preoccupazioni in tutte le amministrazioni comunali sia per quanto riguarda il lavoro già svolto, il rispetto della tempistica, gli impegni economici assunti e nonostante il Consiglio di Stato non si sia pronunciato, il 28 luglio u.s., stiamo continuando nella fase di studio e di predisposizione degli atti propedeutici necessari per il Piano di Governo del Territorio. Nella seduta del 19 luglio u.s., si è provveduto all approvazione definitiva (anche con il voto favorevole del gruppo di minoranza) del Piano di Recupero di iniziativa privata riguardante la demolizione e ricostruzione di un fabbricato sito nella zona a lago. Le somme che verranno introitate (contributo di costruzione, monetizzazione standards ed un importante contributo volontario) permetteranno di finanziare l esecuzione di opere pubbliche necessarie al nostro Paese, senza dover far fronte a mutui che gravano direttamente sulle finanze comunali. Edilizia Economica Popolare Con deliberazione della Giunta Comunale n.9 del è stato conferito obiettivo al Responsabile del Servizio Area assetto del territorio per incarico professionale per la redazione del progetto riguardante il Piano Aree Edilizia Economica Popolare (P.A.E.E.P.) in località Mulino. Conseguentemente con specifica determinazione n.11 del è stato conferito incarico all arch. Michele Roda per la redazione del relativo progetto. Nella seduta del 27 aprile u.s. si è provveduto (anche con il voto favorevole del gruppo di minoranza) alla determinazione del prezzo di cessione delle aree ricomprese nei Piani per l Edilizia Economica Popolare. Tale atto è indispensabile per consentire il prosieguo delle procedure tecnico-amministrative propedeutiche alla realizzazione delle nuove unità abitative. Quanto riassunto schematicamente con poche righe, riveste invece un importanza sociale enorme, sempre decantata da oltre 15 anni ma mai concretamente attuata, perché il diritto di avere, o meglio garantire a chiunque di poter acquistare un abitazione ad un prezzo convenzionato, al di fuori del libero mercato, è un diritto fondamentale in una società civile. Poiché l area interessata, con una particolare configurazione planimetrica e altimetrica, è sita in un contesto ambientale sensibile, ovvero molto importante sia dal punto di vista naturalistico, del paesaggio e percepibile da diversi punti, si è ritenuto prioritario, prima della stesura finale del progetto, di approfondire le necessarie e dovute soluzioni progettuali che dovranno garantire un inserimento armonico nel contesto ambientale interessato. 6

7 Edilizia Privata Al fine di consentire degli spazi più consoni e razionali per l espletamento dell attività, si è provveduto al trasferimento dell ufficio tecnico nella ex sala giunta ufficio Segretario generale. Per far fronte a esigenze non più procrastinabili, sono stati acquistati nuovi armadi per consentire la collocazione delle diverse pratiche che risultavano essere collocati in spazi impropri. A tutt oggi, posso confermare la puntuale rispondenza in merito alle tempistiche previste dalle leggi sia per quanto attiene le pratiche ambientali che quelle edilizie, ma soprattutto aver definito l arretrato che era davvero consistente e datato! Purtroppo sono a rilevare, contrariamente a quanto precisato nella precedente edizione del dicembre 2009, che risulta essere maggiore il numero delle pratiche definite/rilasciate prima del nostro insediamento per le quali si è dovuto necessariamente avvalersi del consulente legale dell ente e consulenti tecnici esterni, per successive problematichecontenziosi sopraggiunti, sostenendo costi non prevedibili e soprattutto sottraendo tempo e risorse per il corretto e normale funzionamento dell ufficio. di essere assegnatari di ristorni dei canoni versati alla Regione Lombardia, ma sono state impiegate risorse umane e conseguentemente spese senza aver avuto un reale e concreto riscontro! Faccio presente che, entro la fine di settembre, a seguito di specifico bando di selezione, potremo disporre di personale tecnico qualificato al fine di poter definire tutte le pratiche demaniali ed i contenziosi in essere. Di tutto quanto sopra si provvederà a relazionare dettagliatamente in sede di Consiglio Comunale. Concludo precisando che quanto riportato in queste righe è solamente la parte più visibile di quanto si è realmente fatto in questo primo anno, tralasciando gli argomenti e pratiche cosidette quotidiane e/o minori. Antonio Durini Demanio Lacuale Nella seduta del 27 aprile u.s. si è provveduto all approvazione (anche con il voto favorevole del gruppo di minoranza) dello scioglimento Gestione Associata in Convenzione del Demanio lacuale. Conseguentemente, come da accordi con il Comune di Laglio capo convenzione in data si è provveduto al ritiro delle diverse pratiche riguardanti il nostro Comune. Durante la fase di riordino delle medesime pratiche, si è potuto constatare lo stato dell arte delle stesse, sia per quanto attiene l istruttoria, la richiesta dei pagamenti dei canoni e l assegnazione dei posti barca negli spazi dedicati, richiedendo al Comune di Laglio specifici chiarimenti, pezze giustificative e di verificare se risultava ulteriore documentazione giacente presso i loro uffici. Senza alcun tono polemico, contrariamente a quanto sempre asserito dalla precedente Amministrazione, la situazione è ben diversa, anzi molto seria e preoccupante! Purtroppo i nostri dubbi e timori che avevamo debitamente segnalato durante i diversi consigli comunali, quando eravamo in minoranza, erano legittimi e fondati! Non solo si è perso parecchio tempo, contributi regionali e possibilità L Amministrazione Comunale ringrazia il dott. Vittoriano Borrelli per la collaborazione svolta, con professionalità, in qualità di Segretario presso il nostro Comune dal 1989 e gli augura una prosecuzione del suo lavoro ricca di soddisfazioni. L Amministrazione Comunale intende manifestare al dr. Franco Gerosa profonda stima e riconoscenza per essersi dedicato per tanti anni con attenzione, premurosa pazienza e professionalità, alla cura dei Moltrasini e per dare un caloroso benvenuto ed un augurio di buon lavoro al dr. Fabio Moltrasio. A pag.24 sono riportati i nuovi orari di apertura degli ambulatori. 7

8 lavori in corso Una sosta del Piedibus Piedibus Moltrasio! Che succede cos è questa gran festa?... andiamo tutti dalla maestra! A scuola in compagnia, scendendo via per via, il 10 maggio è iniziato il servizio desiderato Moltrasio Piedibus. Ebbene sì, con tanta tenacia sono state attivate due linee, la Mulino e la Tosnacco. Nonostante le avversità del tempo i bambini iscritti hanno dimostrato un grande entusiasmo e una costante partecipazione dimostrando che nulla li può spaventare! L attuazione del servizio è stata possibile proprio grazie ai bambini che, con i loro genitori, ci hanno creduto e, soprattutto, grazie ai numerosi volontari che hanno messo a disposizione un po del loro tempo per i nostri bambini. È già pronto il terzo itinerario, linea Niasc, con partenza in piazza Vergonzano, ma abbiamo bisogno di qualche volontario in più; colgo quindi l occasione per fare un appello: tutti possono fare il conducente di Piedibus, anche per un solo giorno alla settimana. Dovete essere disposti a farvi trovare in piazza Vergonzano alle 7.55 e seguendo un percorso prestabilito attraverso le varie fermate, condurre i bambini fino a scuola entro le 8.25! Se poi ci mettete un po di buonumore qualche storiella da raccontare o qualche canzoncina da cantare i bambini ne saranno molto contenti! I volontari del Piedibus non sono mai troppi! Chiunque fosse interessato, anche per le altre due linee, può confermare la propria disponibilità telefonando in Comune, scrivendo a oppure, a servizio già attivato informando un altro volontario. Concorso disegna il logo anche tu Nell ambito del servizio Piedibus è stato indetto, presso la scuola elementare plesso di Moltrasio, il concorso disegna il logo anche tu che ha visto la partecipazione di tutti i bambini! La commissione esaminatrice composta da Massimo Clerici, Michela Donegani, Renato Panzeri, Marisa Pimazzoni, Claudia Porro ha designato il logo vincitore. In sala civica, in un pomeriggio di festa insieme, è stata consegnata una pergamena alla vincitrice Nicole Battaglia classe I, che vedrà prossimamente il suo disegno sulle fermate e su tutto ciò che riguarderà il Piedibus. A tutti i bimbi l amministrazione ha lasciato un ricordo quale segno di ringraziamento per l entusiasmo con cui è stata accolta l operazione Piedibus. La V elementare ospita i ragazzi di Torno Nell ambito del progetto cartolina multimediale i nostri ragazzi hanno avuto uno scambio culturale-formativo con la classe V di Torno. I ragazzi della V elementare di Moltrasio, coordinati dalle insegnanti, hanno accolto i ragazzi di Torno e li hanno condotti in una sorta di visita guidata per Moltrasio. Ognuno di loro ha preparato con cura un argomento: chi le origini dell acquedotto, chi i torrenti, chi il significato dello Stemma Comunale che ha poi spiegato ai coetanei. Un ringraziamento alla Sig.ra Nunziatina Ena, sempre molto disponibile, e i miei più grandi complimenti ai ragazzi e alle insegnanti per l ottima preparazione e per la bella giornata trascorsa insieme. Gara di lettura Il 4 Giugno si è svolta la tradizionale gara di lettura per i bambini della Scuola Elementare, magistralmente condotta dall efficientissimo bibliotecario Dott. Giorgio Castiglioni. La gara, che si è svolta in tre momenti tra la classe I, poi la classe II contro la classe III ed infine la classe IV contro la classe V, prevede le risposte ad una scheda le cui domande sono inerenti a libri precedentemente letti dai bambini, ad ogni domanda si ottiene un punteggio. Tutti hanno affrontato con serietà la prova dimostrando buon spirito di gruppo e, 8 Nicole Battaglia accanto all Assessore Claudia Porro Le due quinte elementari di Moltrasio e Torno

9 soprattutto, buona memoria! Dopo le somme dei vari punteggi ottenuti per squadra è stata proclamata vincitrice assoluta la classe II con 38 punti! L amministrazione ha regalato ad ogni bambino un libro da poter leggere durante le vacanze estive. 100 anni dell asilo Nonostante oggi si chiami Scuola dell infanzia il termine Asilo rimane sempre nei cuori e quello di Moltrasio ha un nome importante Asilo Infantile di carità che porta come data d istituzione il 1879! Dopo diversi anni e diversi traslochi il 18 Settembre del 1910 fu inaugurata quella che ancor oggi è la sede della Scuola dell infanzia! Il 26 Maggio le insegnanti, i bambini e l Amministrazione Comunale hanno voluto festeggiare questo bellissimo traguardo! In un clima veramente festoso, che ha visto la partecipazione di tante persone, si è scoperta una targa a ricordo del Cav. Antonio Besana, benefattore; si è potuta ammirare una splendida mostra con foto ricordo e i bambini hanno allietato tutti i presenti cantando una canzoncina illustrata con splendidi disegni preparati durante l anno scolastico! Al termine uno squisito rinfresco preparato dalle mamme con il tradizionale soffio delle candeline sull enorme torta a forma di 100! Sempre nell ambito del centenario, ricordo che Sabato 18 settembre 2010 si terrà la benedizione della targa posta a memoria del Cav. Besana e verrà ripristinata, in sala polivalente, una mostra più ampia e dettagliata sui 100 anni di storia del nostro asilo. A tal proposito, la Sig.ra Nunziatina Ena, curatrice della mostra, fa appello a tutti i moltrasini che avessero foto o ricordi da mettere temporaneamente a disposizione di consegnarle alla signora Fede entro la prima settimana di settembre. Festa dei diciottenni Il 2 Giugno, Festa delle Repubblica, l Amministrazione ha istituito la festa dei diciottenni. In sala consiliare il Sindaco ha accolto i neo diciottenni consegnando loro copia della Costituzione Italiana e il tricolore. Insieme a loro, sono stati invitati anche i ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2009 che non era stato possibile convocare all epoca, essendoci noi insediati dopo il 2 giugno di quell anno. È stato un bel momento d incontro e di dialogo con tutti i ragazzi terminato con un bel brindisi e la promessa di mantenere i contatti con l Amministrazione sempre disposta ad ascoltare le proposte dei giovani moltrasini. Moltrasio Soundwaves 2010 in collaborazione con G.S. Moltrasio Primo evento voluto ed organizzato esclusivamente dai giovani di Moltrasio, coordinati dai consiglieri Aquilini Nicolò e Donegani Michela, a cui vanno i miei personali complimenti e ringraziamenti. Bravi, avete dimostrato che con l impegno, la serietà e la collaborazione si possono creare momenti da condividere tutti insieme. Un ringraziamento a MusicainRete che con il concorso Cer.co.Band ha dato modo a tante formazioni musicali giovani, tra cui il nostro Marco Monti (A Scanner Darkly) di emergere ed ottenere l attenzione di un pubblico più ampio. Ringrazio inoltre il G.S. Moltrasio per la piena disponibilità ed il supporto logistico dato all evento che ha visto la partecipazione di oltre 150 ragazzi e le telecamere di ETV che hanno ripreso l evento ed intervistato gli artisti per il programma Infotourism Magazine. Comune di Moltrasio Moltrasio Soundwaves 2010 Venerdì 16 Luglio 2010 dalle ore alle al campo sportivo di Moltrasio grande serata musicale con tre band giovanili e proiezioni video A Scanner Darkly Bluansia Dream Oblivion Live visuals by Permanent Vacation Assessorato alle Politiche Giovanili Saranno aperti bar e cucina In collaborazione con G. S. Moltrasio Ingresso con prima consumazione 5 Il taglio della torta alla festa dei 100 anni Incontro con i diciottenni 9

10 lavori in corso Cultura-Biblioteca Ringrazio i moltrasini che hanno suggerito e consigliato alcuni degli eventi promossi dall Amministrazione quali: l elevazione spirituale in occasione della settimana Santa con il Quartetto d archi Arion che ci ha proposto Le ultime sette parole del nostro Salvatore in croce di Haydn con voci recitanti Giancarlo Pagani e Sandra Bernasconi ad Aprile, in collaborazione con il MOIGE (Movimento italiano Genitori), si sono svolti tre incontri a tema : Genitori si diventa. L identità genitoriale Il bimbo da 0 a 10 anni Un figlio adolescente: la tua fatica, la tua risorsa, tenuti dalla Dott.ssa Silvia Sala, orientatrice famigliare e counsellor. Proiezione del film/documentario Earthlinghs in collaborazione con LAV (lega anti vivisezione) Como Serata in occasione del centenario de Il Delitto di Moltrasio dove gli storici Fabio Cani e Gerardo Monizza, supportati dal magistrato Giuseppe Battarino, con tanta passione ed entusiasmo ci hanno raccontato di questo lontano evento. Per quanto riguarda la Biblioteca, diamo il benvenuto ad una nuova volontaria: Ines Taroni, che ringraziamo fin d ora per la collaborazione Associazioni Lasciamo un inverno ed una primavera che hanno visto diverse associazioni veramente protagoniste. Il nostro Gruppo Sciatori San Martino ha concluso una stagione sciistica di successo con molte iscrizioni all annuale scuola di sci a Splügen; le tante ed interessanti proposte del Gruppo Donne con incontri presso la Sala Civica; le gustose cene a tema della Cooperativa Moltrasina ; gli splendidi risultati degli atleti della Canottieri ; le serate organizzate dal C.A.I. ; i concerti del Corpo Musicale ; il nuovo evento della Pro Moltrasio, Giocoliamo, che ha visto la presenza di molti genitori con i loro bimbi e la meravigliosa giornata trascorsa insieme al G.S. Moltrasio organizzatore de La Moltrasina che ha visto la partecipazione di 112 concorrenti e un folto pubblico a sostenere la corsa ininterrotta iniziata alle 9:00 del mattino e terminata alle 17:30! Adesso è in corso la stagione estiva e turistica: per essere sempre aggiornati su tutte le iniziative e gli eventi a Moltrasio e nei paesi dell Unione Lario di Ponente consultate il sito del Comune o iscrivetevi alla nuova pagina di Facebook C.A.S.P.I.T.a Moltrasio, per l Unione il sito Eventi dall UNIONE Lombarda dei Comuni Lario di Ponente Romanticammina Si è svolta il 1 maggio la tradizionale passeggiata che attraversa a mezza costa i paesi di Moltrasio, Carate Urio, Laglio e Brienno. Sempre più persone accolgono con entusiasmo questo invito che quest anno ha visto la partecipazione di atleti che hanno sfidato l itinerario in corsa! Al termine della camminata è stata distribuita a tutti i partecipanti una maglietta con lo stemma della Rivaromantica. Giornata dello Sport In sinergia con le Associazioni sportive dei vari Comuni si è svolta, il 2 giugno, la giornata dello Sport. Il programma, ricco di attività, ha visto la partecipazione del Circolo della Vela Moltrasio, gruppo Karate Okinawa Moltrasio, Amici della Lucia, Gruppo sciatori San Martino, Canottieri e Kayak Moltrasio. Nel pomeriggio era prevista una regata di barche a remi da Moltrasio a Brienno, ma le condizioni climatiche e quelle del lago non ne hanno permesso lo svolgimento. Festival Musicale Riva Romantica Si è conclusa la prima edzione del Festival Musicale della Riva Romantica, un grande successo che ha visto protagonisti i nostri splendidi paesi e artisti di fama internazionale! Nel prossimo numero vi racconterò di questo straordinario evento che ha avuto come direttore artistico Segio Zampetti e come direzione di produzione Maria Paola di Grigoli. Un ringraziamento particolare agli assessori Patrizia Nava di Brienno, Luisa Chiara Pannitti di Laglio e Piero Corticelli di Carate Urio con il quale ho condiviso questa faticosa ma entusiasmante esperienza. n La Parrocchia ed il Comune hanno finanziato la stampa della guida monografica su Sant Agata redatta dall associazione Iubilantes e presentata a tutta la comunità mercoledì 14 Luglio. I moltrasini che desiderano copia della guida possono richiederla in parrocchia direttamente a Don Meo recandosi in sacrestia al termine delle S. Messe. 10

11 Il Primo Maggio degli Alpini di Moltrasio le Associazioni Sabato 1 Maggio. È il giorno del nostro pellegrinaggio al Döss di Mort. Al risveglio ci si presenta una giornata piovigginosa, quasi autunnale; la nebbia nasconde buona parte delle montagne, un vento abbastanza gelido per la stagione increspa il lago. Il brutto tempo non avrebbe potuto avere il sopravvento su noi Alpini, non avremmo potuto rinunciare al Pellegrinaggio che continua dall anno Giubilare È un atto di pietà religiosa che portiamo in questo luogo sacro ai più sconosciuto, per trasmettere la solidarietà che sussiste tra noi vivi e i defunti a causa della peste del 1630 che al Döss di Mort trovarono sepoltura. Nonostante l inclemenza del tempo un buon numero di Alpini e Amici Moltrasini hanno raggiunto l Alpe di Moltrasio. Stimando non sicura la discesa al Döss di Mort per possibili acquazzoni, si è ritenuto celebrare la S. Messa sotto la copertura della sostra. Faceva da altare un piccolo rimorchio infiorato con rami di ciliegio e un braciere sostituiva le candele, oltretutto con la proprietà di riscaldarci. La S. Messa è stata celebrata nel segno della Croce, quella Croce collocata al Döss di Mort, segno di sofferenza, ma anche di amore, quell amore grande che il Signore ha regalato e regala all umanità con il suo sacrificio. La storia degli Alpini è una storia di attaccamento alle antiche tradizioni montanare e di indistruttibile legame con il proprio paese. Molto facilmente si dimentica il nostro passato. È errato perdere la memoria delle nostre vicende storiche; si lasciano così nell ignoranza tutte le generazioni che verranno. È questo il motivo per il quale ci siamo impegnati alla ricerca degli eventi legati alla grande pestilenza che non risparmiò tutta la Lombardia e naturalmente il nostro paese. Pertanto è nostra volontà, è nostro augurio allargare ai Moltrasini, in particolare ai giovani, il significato storico e cristiano di questo Pellegrinaggio di cui noi Alpini, con quella ricchezza interiore che ci rende persone con valori morali e sociali ben radicati, ne auspichiamo la continuazione e una sempre maggiore partecipazione. È una cerimonia di alto significato e di alta spiritualità. La giornata era giusto che avesse anche una conclusione un po festaiola, e questa è stata all Alpe con la grigliata e la cottura della Parade. C.A.I. La sezione del CAI di Moltrasio anche quest anno ha raccolto una ottima adesione raggiungendo la quota di n.279 iscritti. Partendo da questo dato positivo ci aspettiamo una sempre più sostenuta partecipazione alle iniziative in programma ed a quelle ancora in fase di progetto. Nel frattempo è stata avviata l attività legata alle gite escursionistiche, in calendario ogni mese sino alla fine di settembre. Chi è interessato a parteciparvi può ricevere maggiori informazioni rivolgendosi in Sede al venerdì sera o consultando l opuscolo distribuito a tutti i soci, alle scuole ed alle associazioni presenti sul territorio e in qualche negozio del paese. Chi ne fosse rimasto sprovvisto e ne desiderasse una copia può semplicemente richiederne una a uno dei vari Soci conosciuti del paese o il venerdì sera direttamente in sede. Ci auspichiamo di coltivare, soprattutto nei giovani, uno spiccato interesse per l ambiente della montagna e per svolgere questo compito oggi possiamo contare anche su validi ragazzi che si sono resi disponibili e che sono stati eletti consiglieri e revisore dei conti nel direttivo della Sezione. Essi sono, Daniele Donegani, Federico Bianchi e Alessandro Taroni. Puntiamo quindi ad una attiva presenza dei Soci nello svolgimento delle nostre attività istituzionali rivolte principalmente alla frequentazione, alla conoscenza ed anche allo studio della montagna, valori che la Sezione promuove dal 1945, anno della sua fondazione, e che su questi temi ha sempre incontrato la passione, la sensibilità e la simpatia della gente delle nostre terre. Inoltre stiamo preparando per il periodo Luglio - Dicembre una serie di serate-conferenze di grande interesse su vari temi della montagna con personaggi già conosciuti o altri nuovi da scoprire. Vi aspettiamo tutti numerosi alle nostre iniziative! Il Presidente Bianchi Adalberto 11

12 Gli Amici della Lucia Canottieri Moltrasio 2010 le Associazioni Nell anno 1988 si è costituita l associazione Amici della Lucia con lo scopo di ripristinare sul lago il Palio del Lario sorto nel 1947 poi sospeso per vari motivi (Il palio del Baradello era una manifestazione diversa). Per l Associazione lo scopo di queste manifestazioni è coinvolgere, sensibilizzare e incentivare, attraverso i comuni, le popolazioni rivierasche a tener viva la caratteristica imbarcazione, unica nel suo genere, oltre che farla conoscere e promuoverla come elemento turistico. Con questa idea, attraverso l ente della Provincia, i componenti dell Associazione Amici della Lucia si sono attivati per rendere partecipi tutti i comuni del lago all acquisto di queste imbarcazioni offrendo loro circa due terzi del valore d acquisto. Noi: Abiendi Antonio, Vanini Marcello, Lo Monaco Giuseppe e Capuano Andrea abbiamo fatto nostro e ci siamo appassionati a questa idea e a questo progetto offrendoci all amministrazione in carica nel 2006 per la gestione volontaria e senza scopo di lucro della barca, vedendo nella Lucia un bene e un mezzo a disposizione del Comune per coinvolgere, interessare, appassionare e rendere orgogliosi tutti i Moltrasini di appartenere a questa comunità. Facendo fede a questo progetto il 23 Maggio 2010 abbiamo sfruttato la possibilità di partecipare alla 36 Vogalonga, manifestazione remiera (non competitiva) che si svolge nella laguna di Venezia, per rappresentare come unica imbarcazione caratteristica il Lago di Como. Il percorso da effettuare è di circa 30 Km passando per i luoghi più suggestivi e incantevoli di Venezia e delle sue isole in compagnia di migliaia di barche caratteristiche e non, ma tutte esclusivamente a remi; per coprire tale percorso abbiamo impiegato circa 5 ore, facendo ruotare le coppie di vogatori a turno. La giornata si è conclusa con un totale di 7 ore passate in barca coprendo circa 50 Km (si è reso necessario raggiungere Venezia a remi da Mestre e ritorno) sfiniti, ma gioiosi per la bellissima esperienza fatta. Vogliamo, quindi, che la Lucia sia il fiore all occhiello del Comune, fiore che tutti i Moltrasini devono poter apprezzare, coccolare, accudire ed essere orgogliosi e fieri di possedere. Invitiamo tutti a seguire durante questi mesi estivi il Trofeo Renzo e Lucia che si svolge in quei Comuni del lago volenterosi di organizzare queste giornate che avvicinano sport e cultura come è avvenuto a Moltrasio il 22 Agosto. Chiunque approvi e voglia contribuire al progredire di questo progetto è ben accetto. La stagione 2010 per la Canottieri Moltrasio è particolarmente ricca di soddisfazioni. Due atleti rappresentano i colori italiani ai Campionati del Mondo e tre alla Coupe de la Jeunesse. Tra le nuove leve tre quattordicenni rappresentano regolarmente la Regione Lombardia alle gare Nazionali e Internazionali. I più piccoli inanellano risultati da podio ad ogni gara. Sono felice di vedere in Canottieri tanti ragazzi, sono più di trenta in totale tra piccoli e grandi e vederli impegnati nell attività sportiva che è nella storia del nostro paese mi riempie di soddisfazione sono le parole di Alessandro Donegana, da più di vent anni Presidente della Società. Alla grande soddisfazione per i brillanti risultati agonistici si aggiunge la consapevolezza dell importante ruolo sociale che la Canottieri svolge a favore dei ragazzi: alla formazione sportiva sono collegati stimoli, insegnamenti ed esperienze che portano ad acquisire atteggiamenti corretti che divengono insegnamenti di vita. L aiuto reciproco, la collaborazione con il gruppo, l osservanza delle regole, il rispetto per i compagni e gli allenatori sono insegnamenti fondamentali per la formazione dei nostri ragazzi, al di là dei risultati agonistici che certamente ci stanno a cuore. La mia fortuna, prosegue Alessandro Donegana, è poter contare su allenatori che seguono con assiduità i loro atleti. Pronti a fare sacrifici continui per portarli ad allenarsi a Pusiano, dove il lago è calmo e permette di allenarsi regolarmente. Alberto Tabacco è sempre a fianco degli junior e dei ragazzi. Giuliano Taroni ed Emilio Anzivino, con il supporto di Nicholas Fasola seguono i più giovani, le promesse di domani. Passando a discorsi prettamente agonistici, il presidente afferma orgoglioso: il 2010 è un anno storico per la Canottieri perché la Moltrasio vedrà infatti ben due dei suoi atleti partecipare ai campionati del mondo: Davide Tabacco e Sara Magnaghi. 12 Moltrasini amici della Lucia Sara Magnaghi, la seconda da sinistra

13 Davide Tabacco partecipa dal 4 all 8 agosto ai Campionati Mondiali junior a Racice in Repubblica Ceca. Davide già da alcuni anni raccoglie successi sia a livello nazionale che internazionale: ha vinto nel 2009 la Regata Internazionale di Lucerna (Svizzera) e, quest inverno, l Heineken Regatta di Amsterdam (Olanda). Anche Sara Magnaghi, è convocata per rappresentare i colori Italiani ai Mondiali junior a Racice in Repubblica Ceca. Un successo che è maturato gradualmente nel tempo. Due medaglie d argento e una di bronzo sono i risultati della prima gara Internazionale a Piediluco alla quale hanno partecipato 145 equipaggi appartenenti a 15 Paesi. Tre sono gli atleti che rappresentano l Italia alla Coupe de la Jeunesse che ha luogo dal 31 luglio e il 1 agosto a Hazewinkel, in Belgio: Emanuela Tabacco, Guglielmo Carcano e Matteo Tettamanti. Emanuela Tabacco lo scorso anno ha partecipato ai Campionati Mondiali junior in Francia a Brive La Gaillarde; ha vinto due campionati italiani con i colori della canottieri Saturnia di Trieste alla quale è stata data in prestito e, con la sua caparbietà, non ha tradito le aspettative di tutti noi. Guglielmo Carcano e Matteo Tettamanti hanno conquistato la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani che si sono tenuti a Piediluco lo scorso giugno e successivamente, il 7 luglio, la medaglia d oro alla regata internazionale di Lucerna. In Belgio con il body azzurro della nazionale gareggiano in quattro di coppia con Gaetano Birritteri (Corgeno) e Paolo Ghidini (Sebino). Il 25 e 26 settembre si svolgeranno i Campionati Italiani per la categoria junior a Mantova. La Canottieri Moltrasio potrà contare anche su Giulia Zerboni e Francesca Alladio da poco alla Canottieri Moltrasio proveniente dall Esperia (Torino); Mattia Soldani, nuovo acquisto (proveniente dalla Lario). Inoltre vi sono molti atleti della categoria ragazzi che stanno emergendo: Simone Boggia, Filippo Mondelli, Luca Nicoli, Samuele Saldarini, Gianmarco Tolomei, Mattia Xaiz e Alessandro Zambetti. Tra i più giovani, la Canottieri Moltrasio può contare su Alessandra Porro, Riccardo Gatti e Simone Tettamanti che sulle imbarcazioni della Lombardia si classificano sempre ai primi posti. Alla Regata Internazionale de Savoie Mont Blanc tenutasi ad Aiguebelette (Francia) l 8 e il 9 maggio 2010, Alessandra Porro vince una medaglia d oro nell otto e una d argento con il quattro; Simone Tettamanti vince la medaglia d oro nell otto. Le nuove leve non mancano: Ludovica Braglia, Elisa Mondelli, Giorgia Pozzolini, Roberta Saldarini, per quanto riguarda il settore femminile; Agyemang Heard Miles, Giorgio Crippa, Simone Fazzini, Mattia Magnaghi, Alessandro Piffaretti, Jan Stosch, Umberto Sala (da poco alla Moltrasio) per quello maschile. Il canottaggio è uno sport che richiede costanza e impegno, non si può mancare un allenamento se si vuole competere a livello nazionale ed internazionale. Gli atleti ogni giorno dedicano, oltre allo studio, almeno 3 ore all allenamento. In palestra e sul lago di Pusiano. Ma corrono anche per le strade di Moltrasio. Emanuela Tabacco Davide Tabacco, il primo da sinistra Guglielmo Carcano e Matteo Tettamanti 13

14 La Moltrasina le Associazioni Memorial Margherita Ortelli Domenica 30 Maggio si è tenuta la prima edizione della maxistaffetta La Moltrasina. Sono passati solo pochi giorni dalla fine della manifestazione, noi organizzatori siamo ancora felicemente frastornati dall evento svoltosi a Tosnacco. Vorremmo condividere con voi alcune emozioni che abbiamo provato durante la giornata. Rabbia: uno dei difetti del gruppo sportivo è certamente quello di non avere un buonissimo rapporto con il meteo, infatti, ogni qualvolta si organizzi qualcosa, immancabilmente si presentano nubi funeste a rovinare tutto. Domenica mattina ci siamo dati appuntamento in piazza Gibuti alle 7.00 per iniziare ad installare tutto l occorrente, immaginate la rabbia che abbiamo provato nel vedere la pioggia cadere sui nostri sogni organizzativi. Alle 7.20, quando ormai lo sconforto si era già impadronito di noi, le nuvole hanno iniziato a diradarsi e nonostante piovesse leggermente abbiamo montato i tavoli, posizionato le sedie e quant altro servisse per la staffetta. Speranza: verso le 9.00, guardavamo in cielo, c erano nubi che sembravano dirci: Non illudetevi, stiamo arrivando!. Alle 9.10 tutto era già pronto per far iniziare la manifestazione ed in cuor nostro c era la speranza che tutto andasse nel migliore dei modi. Commozione: il momento più toccante della giornata è stato certamente la benedizione impartita da Don Meo, appena prima dell inizio della staffetta ci siamo raccolti insieme a familiari, amici e conoscenti di Margherita Ortelli per ricordarla e tener vivo quel sentimento di amore/amicizia che proviamo nei sui confronti. Incredulità: finalmente alle 9.20 tutto può avere inizio, il primo partecipante (Roberto Ortelli) è pronto sulla linea di partenza, al via del Sindaco scatta felinamente per i gradini della prima parte del circuito. Ultimato il giro, Roberto passa il testimone nelle mani del secondo staffettista e cosi via, quel testimone non si ferma per 8 ore 21 minuti e 30 secondi, passa di mano in mano per 112 volte. L ultimo a ricevere il testimone è Ortelli Giuseppe che termina il giro tra due ali di folla che lo acclamano. Eravamo increduli nel vedere per tutto il tempo della manifestazione così tante persone, molti incitavano gli amici, altri prendevano in giro i figli, altri ancora cantavano o mangiavano, ognuno a modo suo ha contribuito al successo della staffetta. Vi ringraziamo per le numerose partecipazioni e l entusiasmo con il quale ci avete supportato. Ringraziamo il Corpo Musicale di Moltrasio, la Società della tazza, i Seven dickxie ed i Lake's 5 che hanno sonoramente ritmato la giornata. Ringraziamo Antonio Aquilini per l instancabile e professionale cronaca dell evento. Ringraziamo la Trattoria del Fagiano che ci ha fatto ingrassare di almeno due etti... Ringraziamo l agriturismo Roccolo San Bernardo per i premi. Ringraziamo il centro estetico Non solo Sole. Ringraziamo i ragazzi che per tutto il giorno hanno vegliato sui concorrenti nelle varie zone del circuito. Ringraziamo tutti i Gruppi che hanno partecipato alla staffetta con spirito di sana competizione. Non sappiamo cos altro scrivere, possiamo solo dirvi che stiamo già pensando alla Moltrasina seconda edizione e se volete scriverci per commenti o suggerimenti ci trovate come gruppo La Moltrasina su Facebook. Arrivederci all anno prossimo! Gruppo Sportivo 14

15 Classifica Corridore Tempo 1 Saldarini Said 02:41,25 2 Simone Luciani 02:47,72 3 Alex Bargna 02:48,51 4 Barelli Matteo 03:00,12 5 Gatti Riccardo 03:00,44 6 Gianluca Donegani 03:02,66 7 Vita Durini Ruggero 03:08,68 8 Donegani Daniele 03:09,16 9 Surya Dalla Bona 03:13,22 10 Bonomi Andrea 03:15,84 11 Nicolo' Aquilini 03:16,60 12 Saldarini Sandro 03:18,03 13 Abate Matteo 03:19,09 14 Corrado Gioppi 03:20,47 15 Taroni Alessandro 03:20,59 16 Federico Bianchi 03:22,54 17 Mattia Porro 03:22,97 18 Ortelli Nicola 03:23,12 19 Donegana Giovanni 03:23,65 20 Pannitti Andrea 03:27,41 21 Mauro Roncoroni 03:28,97 22 Bianchi Andrea 03:33,49 23 Ortelli Roberto 03:33,97 24 Fabrizio Donegani 03:35,32 25 Francesco Tettamanti 03:38,12 26 Alessandro Marchisio 03:38,37 27 Barelli Italo 03:39,17 28 Palmiero Andrea 03:39,71 29 Morena Lironi 03:39,98 30 Tettamanti Luca 03:40,01 31 Marco Nava 03:40,69 32 Saldarini Nikolai 03:42,03 33 Fabrizio Santinon 03:46,00 34 Del Vecchio Veronica 03:46,81 35 Magnaghi Mattia 03:47,90 36 Marco Ambrosini 03:50,25 37 Saldarini Marino 03:53,28 38 Porro Giovanni 03:54,18 39 Pannitti Pasquale 03:55,34 40 Fietta Ennio 03:55,56 41 Saldarini Giorgio 03:56,91 42 Bruno Marco 04:00,50 43 Durini Luca 04:00,77 44 Boselli Paolo 04:01,01 45 Alessandro Pizzotti 04:02,28 46 Riva Massimo 04:05,69 47 Peduzzi Ferruccio 04:07,81 48 Pozzoli Andrea 04:08,04 49 Crippa Giorgio 04:09,25 50 Saldarini Roberto 04:10,97 51 Saldarini Roberta 04:14,90 52 Francesca Donegani 04:14,94 53 Saldarini Michele 04:17,23 54 Estivi Dario 04:18,06 55 Saldarini Luca 04:22,35 56 Passador Massimo 04:23,34 57 Sofia Zappa 04:23,35 58 Giani Roberto 04:24,90 Corridore Tempo 59 Valeria Pizzotti 04:25,41 60 Bianchi Avides 04:26,53 61 Silvia Lironi 04:26,62 62 Porro Gaia 04:26,66 63 Elena Bonzi 04:28,56 64 Emanuele Bianchi 04:29,12 65 Tatiana Pernice 04:32,99 66 Camilla Revenga 04:33,21 67 Lucini Franco 04:34,15 68 Mirko Cuffaro 04:37,50 69 Saldarini Daniela 04:39,34 70 Ylenia Lingeri 04:39,94 71 Milena Gioppi 04:41,54 72 Donegani Michela 04:43,78 73 Quagliarello Alessandra 04:45,88 74 Estivi Joel 04:47,10 75 Bianchi Adalberto 04:49,50 76 Ferrario Monica 04:50,56 77 Giacchero Erica 04:56,88 78 Ortelli Giuseppe 04:59,53 79 Fraquelli Simona 05:01,56 80 Alessandra Donegani 05:04,00 81 Porro Claudia 05:06,44 82 Biscottini Matteo 05:10,15 83 Boiani Antonella 05:11,09 84 Nessi Paola 05:12,03 85 Cassano Renata 05:13,27 86 Garbagnati Piera 05:15,15 87 Saldarini Antonio 05:18,88 88 Simone Mantegazza 05:19,82 89 Ortelli Rosa 05:21,43 90 Medici Giovanna 05:21,82 91 Viti Nando 05:24,88 92 Noseda Milena 05:28,06 93 Marta Di Donna 05:29,25 94 Giacchero Marco 05:32,52 95 Passafiume Noemi 05:34,78 96 Fumagalli Marina 05:37,22 97 Zappa Ferdinando 05:39,06 98 Arianna Pizzotti 05:44,57 99 Claudio Bianchi 05:45, Della Torre Alessandro 05:46, Anto Travella 05:49, Viti Veronica 05:51, Bonomi Cristina 05:54, Durini Antonio 05:58, Saldarini Manuela 06:02, Marta Porro 06:02, Sindaco 06:16, Cirrincione Marcella 06:35, Monica Ferrari 06:37, Cappi Benedetta + Paolo 06:53, Soldini Lorena 07:08, Molteni Miriam 07:21,72 Totale: 08:21:30,32 Media: 04:47:00 15

16 Delibere della Giunta Comunale Delibere Delibera n.8 del 20/01/2010 Conferimento obiettivo al responsabile del servizio area assetto del territorio per incarico professionale relativo a integrazione e aggiornamento della documentazione geologica di supporto al P.G.T. ai sensi dell art. 57 della L.R. n. 12/2005 e s. m. e i. La Giunta Comunale incarica il Responsabile dell Area Assetto del Territorio dell espletamento di tutte incombenze inerenti e conseguenti al presente atto deliberativo in ordine al conferimento dell incarico professionale relativo all integrazione e all aggiornamento della documentazione geologica di supporto al P.G.T. ai sensi dell art. 57 della L.R. n. 12/2005 e s. m.e i.. Delibera n.9 del 20/01/2010 Conferimento obiettivo al responsabile del servizio area assetto del territorio per incarico professionale per redazione del piano aree edilizia economico popolare (P.A.E.E.P.) in località Mulino. La Giunta Comunale incarica il Responsabile dell Area Assetto del Territorio dell espletamento di tutte incombenze inerenti e conseguenti al presente atto deliberativo in ordine al conferimento dell incarico professionale relativo alla redazione del P.A.E.E.P. in località Mulino. Delibera n.10 del 27/01/2010 Costituzione di Ufficio di Piano a supporto dei professionisti incaricati della redazione del P.G.T. e della valutazione ambientale strategica (V.A.S). La Giunta Comunale delibera di costituire l Ufficio di Piano per la redazione del nuovo strumento urbanistico generale del Comune nelle persone sotto indicate: arch. Cristina Piazzoli - Funzionario responsabile Ufficio Tecnico Comunale avv. Paolo Mantegazza - Consulente Legale del Comune di Moltrasio dr. Salvatore Ena - Agronomo p.i.e. Antonio Durini - Assessore Territorio/Urbanistica Delibera n.11 del 27/01/2010 Promozione del Distretto del Commercio della città di Cernobbio, in qualità di capofila, con la partecipazione dei comuni di Maslianico e Moltrasio La Giunta Comunale delibera: 1. di approvare il progetto di Distretto del Commercio della Città di Cernobbio in aggregazione con il Comune di Moltrasio, Comune di Maslianico e di indicare Comune capofila il Comune di Cernobbio; 2. di dare mandato al Sindaco del Comune di Cernobbio, in qualità di Comune capofila, a presentare la richiesta di contributo del Distretto del Commercio di Cernobbio, Moltrasio e Maslianico, ed inoltrate la stessa alla Regione Lombardia entro i termini previsti; 3. di precisare che gli interventi per cui si intende pre- sentare la richiesta di contributo fanno parte delle opere previste nel progetto esecutivo di riqualificazione e arredo di piazza San Martino, redatto secondo la normativa vigente dell intervento e approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 28/2008; 4. di approvare tutta la documentazione predisposta per la richiesta di contributo a valere sul 3 bando Distretti del Commercio ; 5. di impegnarsi, in caso di ottenimento dell aiuto finanziario di cui sopra da parte della Regione Lombardia, al cofinanzimento del 52% dei costi dell investimento previsto, pari a ,90, con proprie disponibilità di bilancio. Delibera n.14 del 03/02/2010 Provvedimento per formazione PGT proposta di documento di indirizzo per le politiche pianificatorie degli atti del piano di governo del territorio. La Giunta Comunale delibera di approvare, per la successiva proposta al Consiglio Comunale, il documento di indirizzo per le politiche pianificatorie degli atti del P.G.T. Delibera n.15 del 03/02/2010 Individuazione dell autorità competente per la VAS. (D.G.R. n 8/ 6420 del BURL n 4 supplemento straordinario del determinazione della procedura per la valutazione ambientale di piani e programmi VAS (art.4, L.R. n 12/2005; D.C.R. n 351/2007). La Giunta Comunale delibera di individuare il Responsabile del Servizio del Comune di Moltrasio, figura interna all ente con poteri di firma, nella persona dell Arch. Cristina Piazzoli quale autorità competente per la VAS. Delibera n.21 del 24/02/2010 Indirizzi in ordine allo svolgimento servizio aiuto domestico persone bisognose da parte di personale. La Giunta comunale stabilisce i seguenti indirizzi in ordine allo svolgimento del servizio aiuto domestico alle persone in difficoltà da parte di dipendenti comunali: 1. lo svolgimento del servizio aiuto domestico alle persone in difficoltà deve essere limitato al disbrigo di piccole commissioni con l esclusione di interventi di rilevanza socio-sanitaria di competenza del personale ASA; 2. è vietato il trasporto con gli automezzi comunali delle persone cui è prestata l assistenza di cui sopra; 3. il servizio di aiuto domestico deve essere circoscritto nel numero massimo di 4 ore settimanali secondo la programmazione concordata con il responsabile del Servizio e l Amministrazione Comunale ; 4. l elenco delle persone cui è rivolta l assistenza deve essere vistato dai servizi sociali del Comune ; 5. nello svolgimento delle mansioni i dipendenti comunali sono tenuti altresì al rispetto delle speciali prescrizioni del medico competente. 16

17 Delibera n.25 del 10/03/2010 Approvazione progetto preliminare per realizzazione di nuovo impianto di produzione di energia elettrica con microturbina presso lo stabile comunale dell acquedotto (stazione Mulino). La Giunta Comunale approva il progetto preliminare dei lavori di cui in oggetto, presentato dall ing. Monno Edoardo in data 16 novembre 2009, prot Dà atto che la spesa complessiva di ,00 trova imputazione all intervento n del BP/2010 in corso di formazione ed è finanziata per ,00 con contributo dell Amministrazione Provinciale di Como e per la restante parte con mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti. Dà atto infine che l intervento di cui trattasi verrà inserito nel programma triennale dei lavori pubblici 2010/2012 adottato con deliberazione di Giunta Comunale n. 55/09, da approvarsi con il bilancio Delibera n.26 del 10/03/2010 Conferimento obiettivo al responsabile dell area assetto per il territorio per affidamento di incarico esterno di progettazione per redazione di progetto preliminare definitivo-esecutivo relativo a lavori di rifacimento fognatura e acquedotto tratto di via Recchi, rifacimento fognatura e acquedotto via Bellini, asfaltatura tratto di via Besana, via Bellini e via Recchi. La Giunta Comunale assegna l obiettivo al responsabile del servizio dell area assetto del territorio di procedere all affidamento di incarico professionale esterno, finalizzato alla redazione di progetto definitivo ed esecutivo per i seguenti interventi: 1. rifacimento fognatura e acquedotto tratto di via Recchi; 2. rifacimento fognatura e acquedotto tratto di via Bellini; 3. asfaltatura tratto di via Besana via Recchi e via Bellini. Delibera n.32 del 24/03/2010 Approvazione progetto esecutivo lavori di realizzazione di nuovo tronco di fognatura, rifacimento dell acquedotto e della pavimentazione lungo un tratto di via Roma. La Giunta comunale approva il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione Lavori di realizzazione di nuovo tronco di fognatura, rifacimento dell acquedotto e della pavimentazione lungo un tratto di via Roma. Si dà atto inoltre che la spesa complessiva di ,00 è finanziata per ,00 con mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti e per la restante parte con forni propri di bilancio. Delibera n.36 del 21/04/2010 Nomina componenti in seno alla Commissione Urbanistica Comunale. La Giunta comunale nomina come membri elettivi della Commissione Comunale Urbanistica i seguenti signori: 1. Della Torre Alessandro rappresentante di maggioranza 2. Roda Augusto rappresentante di maggioranza 3. Soldini Mariagrazia rappresentante di minoranza 4. Targetti Ugo rappresentante di minoranza La Commissione è presieduta dal Sindaco o dall Assessore all Urbanistica da lui con delegato. Delibera n.41 del 05/05/2010 Conferimento obiettivo al responsabile dell area assetto per il territorio per affidamento di incarico esterno di progettazione per redazione di progetto preliminare definitivo-esecutivo relativo a lavori di formazione di nuovo locale spogliatoio e servizi a disposizione dei lavoratori dipendenti. La Giunta Comunale assegna l obiettivo al responsabile del servizio dell area assetto del territorio di procedere all affidamento di incarico professionale esterno, finalizzato alla redazione di progetto definitivo ed esecutivo per l intervento di realizzazione di nuovi spazi da destinare a spogliatoio e di adeguare i servizi igienici a disposizione dei lavoratori dipendenti. Il finanziamento del progetto sarà in parte coperto con i fondi dei frontalieri di cui alla nota della Comunità Montana in data 14/04/02010 prot.1045 relativa all assegnazione fondi frontalieri anno 2007 di ,06 pervenuta in data 14/04/2010 ed assunta al protocollo con il n e per la differenza con fondi propri di bilancio. Delibera n.48 del 16/06/2010 Conferimento obiettivo al responsabile dell area assetto del territorio per affidamento tramite incarico esterno dell attività di gestione delle pratiche demaniali. Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13/2010 si è stabilito, a seguito delle disposizioni della Legge Regionale n. 24 del 06 novembre 2009, lo scioglimento della convenzione per la gestione associata delle funzioni delegate in materia di navigazione e demanio lacuale tra i comuni di Argegno, Brienno, Carate Urio, Laglio e Moltrasio e di attribuire al Comune lo svolgimento diretto delle funzioni delegate in materia di navigazione e demanio lacuale. L Ufficio Tecnico ha rappresentato l oggettiva difficoltà di eseguire direttamente le attività di cui trattasi sia per la carenza di risorse umane (ufficio costituito da una sola unità) che per le difficoltà tecniche sopra evidenziate tali da richiedere tempi di esecuzione più lunghi con conseguente detrimento degli altri servizi istituzionali. La Giunta Comunale conferisce perciò al Responsabile del Servizio Assetto per il Territorio l obiettivo di avvalersi nei termini di legge di collaborazione esterna qualificata ai fini della predisposizione degli atti necessari per lo svolgimento diretto delle funzioni delegate in materia di navigazione e demanio lacuale. 17

18 Delibere del Consiglio Comunale 18Delibere Delibera n.2 del 23/03/2010 Approvazione nuovo statuto dell Unione dei Comuni Lombarda Lario di Ponente. Il Consiglio Comunale con votazione unanime approva il nuovo Statuto dell Unione dei Comuni Lombarda Lario di Ponente, in attuazione della Legge Regionale n.19 del , in sostituzione di quello approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.18 del Delibera n.4 del 23/03/2010 Approvazione convenzione per la gestione associata dei servizi demografici tra i comuni di Brienno, Carate Urio, Laglio, Moltrasio e l Unione dei Comuni Lario di Ponente. Con votazione unanime il Consiglio Comunale approva la convenzione per la gestione associata dei servizi demografici tra i comuni di Brienno, Carate Urio, Laglio, Moltrasio e l Unione dei Comuni Lombarda Lario di Ponente. Delibera n.5 del 23/03/2010 Adesione al consorzio CEV Il Vice-sindaco espone la relazione rigurado il CEV. Il CEV ha lo scopo di coordinare l attività e di fornire consulenza agli Enti consorziati per migliorare l efficienza e l economicità in tutte le problematiche relative all energia: l adesione al suddetto Consorzio CEV, permette al nostro Ente di conseguire dei reali vantaggi economici. Il CEV è dotato di un efficiente unità informatica in grado di far ottenere effettivi vantaggi amministrativi in termini di semplificazione e di maggiore controllo della spesa per l Energia. Si è riscontrato che il CEV ha ottenuto per i propri Associati importanti risparmi sull acquisto dell energia, quantificabili in 15 milioni di Euro sino al 2008, acquistando 3 miliardi e 200 milioni di kwh e gestendo 45 mila punti di consumo. Il Consiglio Comunale con votazione unanime aderisce al Consorzio Energia CEV con sede in Verona, Corso Milano n.55 e approvarne lo Statuto e il Regolamento Consortile. Delibera n.6 del 23/03/2010 Esame ed approvazione schema di convenzione per la gestione dell appalto dei servizi di igiene urbana in forma associata L Assessore Luigi Fazio relaziona riguardo l intenzione dei Comuni di Cernobbio, Brienno, Carate Urio, Laglio, Maslianico e Moltrasio di arrivare allo dei futuri servizi di igiene urbana in modo unitario ed alla successiva indizione di unica gara di appalto per l affidamento congiunto dei servizi di igiene urbana. Il Consiglio comuanle con votazione unanime delibera di approvare lo schema di convenzione. Delibera n.8 del 23/03/2010 Adozione variante ai sensi dell art. 2 secondo comma lett. d) l.r. 23/97 per individuazione immobili da assoggettare a piano di recupero ad iniziativa privata e adozione del piano di recupero del compendio immobiliare di via Regina n.25 - via Darsena e Sant Agata - zona A 4.1 ville e organismi edilizi di impianto storico con relativi compendi primo grado di tutela. L Assessore Antonio Durini relaziona sul piano di recupero del compendio immobiliare sito in Moltrasio, via Regina n.25, di proprietà del Sig. Ing. Ulderico Gualandris. Il piano prevede interventi di ristrutturazione mediante demolizione e ricostruzione, in variante al P.R.U.G., per realizzare una volumetria aggiuntiva pari al 10% dell attuale fabbricato residenziale. Il Consiglio comunale con voto unanime delibera di adottare il piano di recupero. Delibera n.11 del 27/04/2010 Determinazione prezzo di cessione aree ricomprese nei piani per l edilizia economico popolare. Il Consiglio comunale con votazione unanime delibera di determinare, per l anno 2010, il valore del giusto prezzo di cessione delle aree in località Mulino, ricomprese nel piano per l edilizia economico popolare in ,00, arrotondato in ,00, fatta salva la possibilità di applicare una riduzione del 25% di tale valore, nel caso in cui venga acclarato l interesse di riforma economico sociale previsto dalla citata legge finanziaria per l esecuzione del P.E.E.P.. Delibera n.13 del 27/04/2010 Scioglimento gestione associata in convenzione del Demanio lacuale. Riscontrato che la gestione associata in forma convenzionale tra i Comuni sopra citati, non essendo stata riconosciuta, non ha titolo per continuare a svolgere le funzioni conferite ai sensi dell art. 7, comma 2, della citata L.R. 11/2009. Si è ritenuto, pertanto, di dover provvedere allo scioglimento della gestione associata e attribuire al Comune lo svolgimento diretto delle funzioni delegate in materia di navigazione e demanio lacuale. La Consigliera Scoccimarro del Gruppo Viverbene Moltrasio tiene comunque a sottolineare gli aspetti positivi della Gestione Associata. L Assessore Durini ribadisce che l uscita dal Consorzio dei Laghi è stato un errore di valutazione da parte della precedente Amministrazione in quanto non si è potuto beneficiare dei contributi regionali che hanno premiato circa il 97% dei Comuni aderenti. Il Consiglio comunale con voto unanime delibera: 1) di procedere, a seguito delle disposizioni della Legge Regionale n. 24 del 06 novembre 2009, allo scioglimento della convenzione per la gestione associata delle funzioni

19 delegate in materia di navigazione e demanio lacuale tra i comuni di Argegno, Brienno, Carate Urio, Laglio e Moltrasio di cui alla deliberazione del CC n. 43/2006; 2) di attribuire al Comune lo svolgimento diretto delle funzioni delegate in materia di navigazione e demanio lacuale. Delibera n.16 del 19/05/2010 Approvazione nuovo regolamento per l impiego di volontari o associazioni per scopi di pubblica utilità. L Amministrazione comunale ha ritenuto di dover regolamentare e disciplinare l istituzione e il funzionamento del Gruppo dei volontari o associazioni per scopi di pubblica utilità. Lo schema di regolamento composto da n.11 articoli è stato relazionato dall Assessore ai Servizi Comunali Sig. Luigi Fazio. Il Consiglio comuanle con votazione unanime delibera di approvare il nuovo regolamento. Delibera n.21 del 19/07/2010 Autorizzazione alla Parrocchia San Martino di Moltrasio per l occupazione, in diritto di superficie perpetuo, di una porzione di area comunale di mq. 2,80 circa, al mappale n fg. 20 del catasto terreni del Comune di Moltrasio. Il Consiglio comunale, con voto unanime, delibera: 1) di concedere, alla Parrocchia San Martino di Moltrasio, l autorizzazione all occupazione di circa mq. 2,80 dell area comunale al fine di poter dare attuazione all intervento di Ristrutturazione, ampliamento ed adeguamento alle normative sull abbattimento delle barriere architettoniche del locale sala polivalente parrocchiale, come previsto dal progetto depositato il prot. 5248; 2) che la superficie di circa mq. 2,80 di cui sopra verrà concessa alla Parrocchia San Martino di Moltrasio in diritto di superficie perpetuo a titolo gratuito senza richiedere alcun corrispettivo in merito. Delibera n.22 del 19/07/2010 Variazioni al bilancio per l esercizio Il bilancio comunale 2010 ha registrato una variazione: un entrata di , risultante da una donazione di un privato per la messa in sicurezza della zona giochi della Scuola dell Infanzia comunale. Con voto unanime il Consiglio comunale delibera di approvare la variazione. Delibera n.23 del 19/07/2010 Mozione del Gruppo Consiliare Viverbene Moltrasio in merito alla convenzione per il servizio di asilo nido in scadenza il 31/07/2010. In data , assunta al protocollo con il prot.3662, il Gruppo Consiliare Viverbene Moltrasio ha presentato una mozione in merito alla convenzione per il servizio di asilo nido in scadenza il 31/07/2010. Il Sindaco spiega le ragioni ostative all accoglimento della mozione in quanto: La mozione avrebbe dovuto essere formulata all Unione dei Comuni; L Unione dei Comuni, nell aderire a diversa convenzione, peraltro assistita da contributo regionale, ha effettuato le opportune valutazioni sul piano della convenienza e dell economicità; La rinuncia al rinnovo della convenzione tra Comune di Moltrasio e Comune di Cernobbio tiene conto del divieto normativo sulla duplicazione dei servizi tra Unione/Comune; La convenzione attivata dall Unione garantisce la fruibilità del servizio da parte di tutti i cittadini dell Unione stessa; L azione di impulso, oggetto della mozione, poteva essere esercitata all epoca del trasferimento dei servizi sociali all Unione (avvenuto nel 2006); L Amministrazione comunale sta valutando l opportunità di erogare un contributo a coloro che hanno già effettuato l iscrizione a Cernobbio pari alla differenza della retta ordinaria e di quella agevolata; Il Vice-Sindaco Saldarini Antonio ribadisce la posizione del sindaco aggiungendo che l Unione, potrà sempre stipulare, in un secondo momento, la convenzione con Cernobbio. Il capogruppo di minoranza Sig. Scoccimarro Rossella sottolinea le difficoltà logistiche (traffico cittadino) dell allocazione della sede dell asilo nido prescelta dall Unione, ritiene che il servizio offerto dal Comune di Cernobbio sia di alta qualità e che non ci sono ostacoli normativi per l attivazione da parte dell Unione di più convenzioni. Sottoposta a votazione la proposta del gruppo Consiliare Viverbene Moltrasio in merito alla convenzione per il servizio di asilo nido in scadenza il 31/07/2010 con il seguente risultato: votazione (11 presenti): 2 favorevoli e 9 contrari (maggioranza consiliare); La mozione presentata dal gruppo Consiliare Viverbene Moltrasio è perciò respinta. Servizio SMS Vi ricordiamo che è stato attivato il servizio di informazione al cittadino attraverso l'invio di SMS su telefono cellulare per avvenimenti/avvisi di interesse pubblico. Il servizio si è rilevato molto efficace e già un buon numero di cittadini si è iscritto, Quindi sollecitiamo chi non avesse ancora aderito, alla compilazione del modulo allegato a questo numero de "Il Ponte", da consegnare presso gli uffici comunali. 19

20 Arte & Tradizioni Ma sa regordi che Ma sa regordi che Un tempo non esisteva la raccolta dei rifiuti perché niente veniva buttato. Ma sa regordi che Non c era il frigorifero e si andava in paees 1 a pruveed 2 tutti i giorni con la sporta 3. Ma sa regordi che I prodotti si vendevano sfusi: il tonno sott olio, gli sgombri, la mostarda, la giardiniera, venivano pesati ed avvolti in fogli di carta oleata che il commerciante, arrotolandone i lati con grande maestria, trasformava in sacchetti a tenuta stagna. È un attimo ripensare a quei capienti vasi di vetro, alle damigiane, alle latte esposte nell alimentari, ripensare a quel mestolo che abilmente e senza sgocciolare vi si immergeva, per versare poi sulla bilancia il prodotto richiesto Ma sa regordi che Anche lo zucchero si vendeva a peso avvolto nella famosa carta da zucchero 4 di quel bel color azzurro. Ma sa regordi che Le bottiglie, che erano solo in vetro, erano rigorosamente a rendere, pena: pagamento della cauzione. Ma sa regordi che La carta igienica era ad un solo velo formato da ritagli di giornale ed altra carta conservata. Ma sa regordi che Sotto il lavandino c erano solamente la bottiglia della candeggina ed il sapone di Marsiglia. Ma sa regordi che Il profumo, acqua di colonia (più acqua che colonia) veniva spruzzato dal parrucchiere con la pompetta formando un allegra nuvola che indicava la fine della seduta. Ma sa regordi che La barba si faceva con il rasoio che veniva accuratamente affilato sulla coramella 5. Ma sa regordi che Ai neonati si metteva il patello 6 che una volta sporcato veniva lavato e riutilizzato. Non esistevano i costosi pannolini usa e getta. Ma sa regordi che Non c era il polistirolo. Noi pensiamo che Se una volta si acquistava solo ciò che era necessario e tutto ciò che si comprava veniva imballato in contenitori riutilizzabili e non si buttava via nulla, oggi ci si accorge come in un attimo i nostri sacchi della pattumiera si riempiano di vaschette, bottiglie, lattine, bombolette spray, contenitori di plastica e chi più ne ha più ne butti! Tornare indietro non si può di certo! La qualità della vita è migliorata, ma lo spreco ormai fa parte della quotidianità e non ci resta altro che differenziare sapientemente ciò che buttiamo sperando in un buon riciclo. Chissà cosa pensate, voi anziani moltrasini, quando vedete le macchine, di ritorno dal supermercato, cariche dei beni che non sono mai mancati nemmeno alle famiglie più povere: sacchi di terra, litri di acqua, legna da ardere ma sa po! E si, anche la legna si vende nei supermercati! Michela Donegani 1 in paees: in centro al paese dove c erano i negozi 2 pruveed: fare la spesa 3 sporta: borsa della spesa in rafia o panno con comodi manici per essere appesa al braccio 4 carta da zucchero: veniva conservata per assorbire le macchie di cera; infatti, posandola sopra la macchia e passandoci il ferro da stiro caldo, assorbiva la cera liquefatta non lasciandone traccia sul tessuto. Provate, se riuscite a trovarla! 5 coramella: striscia di cuoio di vitello per affilare il rasoio a mano libera 6 patello: striscia di stoffa (cotone) con lunghi nastri (bindelli) alle estremità per fissarlo in vita 20

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 Direzione Generale per il Terzo Settore e le Formazioni Sociali RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 A seguito della soppressione dell Agenzia per il Terzo Settore (ex Agenzia per le Onlus), le relative

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI S T A T U T O Art. 1 - Al fine di collaborare con g1i Organi preposti alla tutele dell ambiente lagunare, nonché per conservare e razionalizzare le attività sportive che in esso vengono svolte durante

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI AREA PATRIMONIO AMBIENTE UFFICIO TUTELA DEL PAESAGGIO E SUPPORTO AMMINISTRATIVO ALL AREA SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con deliberazione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli