Rassegna Stampa del 03/09/ :47

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa del 03/09/2007 09:47"

Transcript

1 SICT Rassegna Stampa del 03/09/ :47 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 01/09/2007 Corriere della Sera Crediti in ateneo, Mussi chiede indagini 02/09/2007 Il Sole 24 Ore Ferrara non è solo estense 03/09/2007 La Repubblica Una nuova arma per battere il diabete 02/09/2007 Il Messaggero Carbon, piano di riconversione bloccato I sindacati e Rossi strigliano Celani 02/09/2007 Il Messaggero CLAUDIA GUASCO dal nostro inviato 02/09/2007 Il Resto del Carlino Una carriera piena di 'primati' italiani 02/09/2007 Il Resto del Carlino «Il regista Antonio Sturla dimenticato dal Comune» 02/09/2007 Il Resto del Carlino PONTELAGOSCURO Alla festa dell'ulivo incontri sui diritti umani e le garanzie per il lavoro 01/09/2007 Il Resto del Carlino «FACCE, parole possibili e parole necessarie... 01/09/2007 Il Resto del Carlino L' università 'debutta' nell'arte con la mostra di Gianni Vallieri 01/09/2007 Il Resto del Carlino L'alta tecnologia in un corso di laurea 31/08/2007 Il Gazzettino Il fidanzato di Chiara accusato anche di crudeltà 31/08/2007 La Gazzetta Del Mezzogiorno Garlasco, omicidio con «crudeltà» 31/08/2007 Corriere Adriatico "Tra dieci giorni i primi risultati?

3 31/08/2007 Corriere Adriatico Stasi, contestata l'aggravante della crudeltà 03/09/2007 Gazzetta del Sud Diabete, un farmaco riduce del 14% il numero dei decessi 02/09/2007 Gazzetta di Reggio I mezzi della Protezione civile sul Po 31/08/2007 Il Denaro I rettori: Più fondi contro la fuga di cervelli 01/09/2007 L' Adige Da Pacher a Zubani: i cento 31/08/2007 L' Adige «Stasi commise l'omicidio per crudeltà» 03/09/2007 La Libertà Diabete, nuova arma per combatterlo 03/09/2007 La Libertà il futuro Il turismo sociale opportunità per Piacenza 03/09/2007 La Nuova Ferrara La diagnostica e le malattie della mammella 03/09/2007 La Nuova Ferrara «Dalle strade alle rotaie» 02/09/2007 La Nuova Ferrara Il Club vince, buona la prima 02/09/2007 La Nuova Ferrara La cultura ebraica 02/09/2007 La Nuova Ferrara Esperti, tecnici e ricercatori a Spalato per il meeting dedicato all'acquacoltura 02/09/2007 La Nuova Ferrara Analisi e cura sotto casa per gli anticoagulati 02/09/2007 La Nuova Ferrara Si trattava per il trasloco 02/09/2007 La Nuova Ferrara Il Pd e la sicurezza del lavoro

4 01/09/2007 La Nuova Ferrara Un festival di piazza che piace 01/09/2007 La Nuova Ferrara Tante idee per costruire il Pd 01/09/2007 La Nuova Ferrara Corteo o assemblea? Mussi bocciato 31/08/2007 La Prealpina Omicidio "aggravato dalla crudeltà" Pesante accusa al fidanzato di Chiara L'indagine sull'omicidio di Garlasco punta tutto sulle analisi dei Ris: i risultati non arriveranno prima di una decina di giorni Ma il difensore di Alberto Stasi si dice certo dell 02/09/2007 La Provincia Pavese Il caso all'esame di giuristi e criminologi 31/08/2007 La Sicilia Per Alberto l'aggravante della crudeltà 02/09/2007 Polis Parma l' Università più economica in regione 01/09/2007 Polis Ateneo : la gallina d'oro dei test di ingresso 03/09/2007 Donna Moderna Bio è chic 01/09/2007 Io Donna Invece del numero CHIUSO 31/08/2007 Giudizio Universale Docenti in mare 03/09/2007 La Provincia di Cremona Un farmaco salvavita contro il diabete acuto 02/09/2007 La Provincia di Cremona In hovercraft per 'salvare' il Po 02/09/2007 La Cronaca di Cremona Po e rischio idraulico, prove d'intervento 02/09/2007 L'informazione Studenti in bicicletta alla scoperta del Po: dal Monviso alla foce

5 AZIENDA OSPEDALIERA S.ANNA 01/09/2007 La Stampa Oggi pareri a confronto con l'assessore 03/09/2007 Giornale di Brescia Un farmaco per l'ipertensione è un salvavita per i diabetici 02/09/2007 La Nuova Ferrara «Vigiliamo sull' ospedale» 02/09/2007 La Nuova Ferrara Un gol per la solidarietà Il calcio diventa beneficenza 02/09/2007 La Nuova Ferrara Hospice, l'ado cerca infermieri 02/09/2007 La Nuova Ferrara Accoglienza, passi in avanti 02/09/2007 La Nuova Ferrara Un grazie di cuore all'infermiere Bruno 02/09/2007 Repubblica.it 15:35 Rivoluzione nella cura del diabete un farmaco riduce le morti del 14% AZIENDA USL DI FERRARA 03/09/2007 Il Resto del Carlino «Dovete vietare la 'pesca dell'oca'» 02/09/2007 Il Resto del Carlino CONSULTA per l'integrazione, così non va... 02/09/2007 Il Resto del Carlino E' USCITO il II bando nazionale... 03/09/2007 La Nuova Ferrara Animalisti: vietare il gioco con le oche 01/09/2007 La Nuova Ferrara «Mi diverto a fare le fiction» AZIENDA USL FERRARA LOCALI

6 01/09/2007 La Nuova Ferrara L'Acer non ha sfrattato Simone 78

7 SCENARIO SANITA E SALUTE 01/09/2007 Corriere della Sera Niente donazione perché gay Turco: «Scelta discriminante» 80 UNIVERSITA E RICERCA 02/09/2007 Corriere della Sera Troppo rumore ci fracassa il cuore 03/09/2007 Il Sole 24 Ore Stranieri, università per pochi 02/09/2007 La Repubblica Il grande business delle prove prepararsi può costare euro 01/09/2007 La Repubblica La fisica delle particelle svela i segreti di Leonardo

8 UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 45 articoli

9 01/09/2007 Corriere della Sera Pag. 4 ROMA Due università private nel mirino Crediti in ateneo, Mussi chiede indagini Crediti «facili» in un paio di università private romane. Giovani che si sarebbero laureati utilizzando una «scorciatoia». Sfruttando cioè il proprio lavoro, ma allo stesso tempo aggirando le rigide disposizioni di legge. È il sospetto che ieri ha spinto il ministro dell'università e della Ricerca, Fabio Mussi, ha inviare una lettera al procuratore Giovanni Ferrara chiedendo di accertare i fatti. L'iniziativa del ministro segue di poche ore la messa in onda sul Tg1 delle 20 di giovedì sera di un servizio dedicato al tema «Dottori a tempo di record». «In tale servizio - spiega il ministro - si pone in evidenza come, nonostante recenti disposizioni di legge che hanno limitato a 60 il numero dei crediti riconoscibili ai fini della laurea a fronte di esperienze professionali, alcuni atenei sembrano continuare a concedere un numero di crediti più alto». Mussi ha anche ribadito che «non può essere riconosciuto un numero di crediti superiore a 60 a singoli studenti che si iscrivono all'università senza alcun riferimento a convenzioni da queste stipulate. È del tutto evidente come la disposizione di legge miri a salvaguardare la serietà degli studi universitari e il valore della laurea, nonchè, non da ultimo, condizioni di eguaglianza con quegli studenti che, con sacrificio e applicazione, affrontano il cursus degli studi universitari fino al conseguimento del titolo finale. Di tali esigenze il ministro dell'università e della Ricerca deve farsi interprete e garante». «Proprio per questo, la prego, signor Procuratore - conclude il ministro Mussi nella sua lettera -, di voler verificare se nei fatti esposti nel servizio trasmesso dal Tg1 possano configurarsi ipotesi di reato». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 9

10 02/09/2007 Il Sole 24 Ore Pag. 42 Il museo di Antonioni Ferrara non è solo estense di Ranieri Varese* L'intervento di Diego Marani sul Sole del 19 agosto invita a qualche riflessione, evito il tema della zucca. La situazione del «Museo Antonioni», voluto dal Comune poi chiuso, è il segno di un problema reale: quali modi ha una media città di provincia per fare politica culturale? I fatti, ai quali non è male richiamarsi, sono la dimostrazione delle scelte e delle caratteristiche del gruppo che ne realizza la gestione. Città che mantengono testimonianze di un passato plurisecolare, debbono scegliere se presentarlo unitariamente in un discorso di articolata ed equilibrata conoscenza oppure preferire la rottura ed enfatizzare un solo momento al quale collegare ogni strumento e iniziativa, anche finanziaria. Il rischio, reale, della seconda opzione è la costruzione, di una immagine unilaterale che viene schematizzata e privata della sua complessità. A Ferrara la scelta "estense" rischia di restringere la comprensione della sua storia a un unico, importante, momento; viene nascosto il tempo precedente, quello della fondazione della Cattedrale e delle prime istituzioni di governo cittadino; quello successivo della legazione pontificia, più di due secoli, e della partecipazione allo stato unitario. Amministrazione comunale e provinciale hanno, con autorità, compiuto tale scelta; il rapporto con musei statali, con la Università è quasi inesistente. Il dibattito e il confronto fra le istituzioni è assente, residuano gli atti di un convegno organizzato dall'istituto Gramsci nel Si comprende così perché è stato chiuso il «Museo Antonioni», restituita una donazione di materiali affini; chiuso il «Museo della Illustrazione», posto nei depositi il materiale dei servizi di documentazione storica. La Biblioteca dei musei è parzialmente inagibile, come la Fototeca; le collezioni di arte contemporanea, compresa quella Boldini, sono prive di catalogo: la rivista dei Civici musei è stata soppressa. Le esposizioni che regolarmente privilegiano, in una sede inadeguata, temi di "moda", non sono né pensate né organizzate a Ferrara, provengano da altri luoghi. Quelle dedicate agli Estensi, la prossima è "La pittura al tempo di Borso", sono acriticamente ripetitive della analisi condotta, nel lontano 1934, da Roberto Longhi. Il "colpaccio" di essere divenuti sede di «Ermitage Italia» è tutto da verificare. «Ferrara anche dal punto di vista culturale resta all'avanguardia in Italia» mi pare debba essere una domanda più che una affermazione. *Università di Ferrara UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 10

11 03/09/2007 La Repubblica Pag. 26 ED. NAZIONALE Vienna, i risultati presentati al Congresso Europeo di Cardiologia. Gli esperti: meno infarti, la salvezza per milioni di malati Una nuova arma per battere il diabete Lo studio: farmaco anti-ipertensivo, già in commercio, riduce la mortalità GIUSEPPE DEL BELLO DAL NOSTRO INVIATO VIENNA - Associazione di due molecole per rivoluzionare la terapia del diabete. Alla base della storica svolta due farmaci, già noti e ampiamente utilizzati anche in Italia nel trattamento dell ipertensione arteriosa: sono risultati efficaci a ridurre drasticamente le complicanze di una malattia che colpisce 246 milioni di individui in tutto il mondo e oltre tre milioni in Italia. A questa conclusione sono giunti gli autori di uno studio, il più ampio finora condotto al mondo su diabetici, presentato ieri nella sessione plenaria della prima giornata del Congresso Europeo di Cardiologia che si concluderà mercoledì a Vienna. I numeri che emergono dal lavoro che sarà pubblicato sulla prestigiosa rivista Lancet spiegano l ottimismo dei ricercatori: insieme, il Perindopril (appartenente alla classe degli Ace-inibitori) e l Indapamide (un diuretico), entrambi validi per abbassare la pressione arteriosa, sono riusciti a ridurre la mortalità globale e quella conseguente ad accidenti cardiovascolari, rispettivamente del 14 e del 18 per cento. «Dati straordinari», li definisce il professor Roberto Ferrari, presidente eletto della Società Europea di Cardiologia e ordinario all università di Ferrara, «perché questo significa la salvezza per milioni di malati, sia perché ci saranno meno vittime, sia per la diminuzione di infarti e ictus che si otterrà nei diabetici. La combinazione delle due molecole agisce indipendentemente dai valori pressori, funzionando negli ipertesi e in quelli con pressione normale». Ma l Advance, oltre ad offrire un nuovo approccio terapeutico, costringe ad una rivisitazione del diabete in termini scientifici. «Finora la ricerca si è concentrata sui problemi metabolici della malattia», continua il docente, «per esempio, tenendo sotto rigido controllo il livello glicemico, mentre da oggi, pur essendo quest ultimo un fattore da non trascurare, si dovrà attribuire maggiore importanza alll ace-inibitore per salvaguardare l endotelio vascolare. Insomma anche il diabete potrebbe essere classificata patologia dei vasi e non più metabolica. Anche perché le complicanze di tipo cardiovascolare rappresentano per il 60 per cento dei pazienti affetti da diabete di tipo 2 la più frequente causa di morte». Il sistema vascolare, se le pareti interne sono indenni da alterazioni di tipo aterosclerotico (placche), assicura un ossigenazione dei tessuti senza il rischio di eventi trombotici. Claudio Ceconi, anche lui cardiologo all università di Ferrara, paragona le lesioni della parete interna delle arterie (endotelio) ad un pavimento «quando le piastrelle si staccano si può andare incontro a meccanismi pericolosi, come le placche aterosclerotiche che ostacolano il normale flusso del sangue e possono addirittura occludere il lume del vaso». Ancora più ottimistiche le proiezioni che, secondo gli esperti, tra 5 anni grazie al nuovo protocollo (tra l altro privo di effetti collaterali), indicano in un milione e mezzo le vite salvate in tutto il mondo e 40 mila solo in Italia. «I risultati dello studio», ne è sicuro Stephen MacMahon del George Institute for International Healh di Sydney e coordinatore dell Avance, «avranno importanti ripercussioni sulle linee guida, sulla pratica clinica e sulle politiche sanitarie». Il farmaco, che riunisce in una sola pillola le due molecole e agisce contrastando l irrigidimento delle grandi arterie negli ipertesi e preservando l endotelio dalle alterazioni microvascolari, in Italia è prescrivibile dal medico di famiglia. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 11

12 02/09/2007 Il Messaggero Pag. 47 MARCHE Carbon, piano di riconversione bloccato I sindacati e Rossi strigliano Celani GAETANO AMICI La "politica degli annunci" del sindaco Piero Celani scatena la reazione delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil che sottolineano la completa assenza nelle dichiarazioni del primo cittadino del piano di riconversione della Sgl Carbon. E' finito nel dimenticatoio? A parte le attività di carotaggio, che proseguono puntualmente all'interno del sito chimico e entro fine anno si concluderanno con le analisi da parte dell'arpam, la sosta forzata nel percorso progettuale preoccupa anche il presidente della Provincia Massimo Rossi. «Dal 19 gennaio scorso nei cassetti delle istituzioni - dice il presidente Rossi - ci sono tre o quattro ipotesi di riconversione già formulate dal Consorzio Ferrara Ricerche, aspettano soltanto un indirizzo politico. Siamo invece fermi alla conferenza dei servizi - lamenta il presidente della Provincia - che ha approvato il piano di caratterizzazione-. Al sindaco Celani ho più volte chiesto di accelerare il percorso e passare alla seconda fase del cronoprogramma che lo stesso Comune di Ascoli ha accettato. Mi aspettavo un dibattito pubblico su queste ipotesi per poi incaricare il comitato scientifico che abbiamo nominato, ma non è stato mai convocato. Ora Celani dice che quelle ipotesi devono essere digerite in seno alla maggioranza comunale. Poteva dirlo prima. Rispetto, per carità - aggiunge Rossi - la logica politica del Comune che è alle prese con il Prg, ma Celani doveva comunicare subito, prima dell'approvazione del cronoprogramma, questa strategia che certo non fa bene alla riconversione». Le ipotesi del Consorzio Ferrara Ricerche vanno nel senso dell'integrazione tra un polo didattico, scientifico e museale, uno produttivo e di ricerca e la parte residenziale. La differenza tra i vari studi è nelle collocazioni, nell'impatto volumetrico delle varie tipologie strutturali. La parte urbanistica delle ipotesi di riconversione è stata in particolar modo curata dalla Facoltà di Architettura dell'università di Camerino. «Si tratta di uno studio urbanistico di carattere generale - dice il preside Umberto Cao - che si offre a successive riflessioni e modificazioni. L'indirizzo principale che si è dato è quello di privilegiare il verde e la parte pubblica. In sostanza si individuano nei 27 ettari dell'area Sgl Carbon quattro parti: la zona naturale a ridosso del fiume, un vero e proprio parco fluviale intangibile, la parte centrale occupata dai capannoni e dagli edifici della fabbrica nella quale si prevede un recupero di alcuni capannoni per un polo tecnologico, un parco con verde attrezzato e attrezzature pubbliche, la parte vicina a viale Costantino Rozzi e l'altra, quella ancora accanto al fiume Tronto, con una volumetria di residenziale sia di carattere privato che destinata a servizi e strutture di tipologia universitaria, quindi di studio e ricerca». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 12

13 02/09/2007 Il Messaggero Pag. 11 CLAUDIA GUASCO dal nostro inviato LA VISITA Alberto Stasi con la mamma di Chiara ieri al cimitero di Pieve Albignola dove è sepolta la ragazza (Emmevi Photo) CLAUDIA GUASCO dal nostro inviato GARLASCO (Pavia) Le tracce lasciate dall'assassino sono tante. Impronte di sangue sul muro e sulle scale che portano nella tavernetta, dove Alberto Stasi ha detto di non essere sceso da tempo, impronte sul pigiama di Chiara Poggi, impronte su pavimento e stipiti delle porte. Sono tutte elencate nel rapporto dei carabinieri e rappresentano la firma di chi il 13 agosto ha massacrato la ragazza in preda a un raptus. «Il delitto è avvenuto in un momento di follia, perché la stessa efferatezza non sembra trovare riscontri in vendette, gelosie o motivi simili», è la convinzione del Procuratore della Repubblica di Vigevano Alfonso Lauro. «Un momento di follia - aggiunge - che può succedere a chiunque e per l'autore del fatto, in quel momento, è stato di una rilevanza estrema e ha determinato la perdita di ogni freno inibitore». La procura, ormai, ha le idee chiare sulla pista da seguire: «L'omicidio - afferma il pm - è avvenuto in una famiglia normalissima: poiché non vi sono anomalie di relazioni o di rapporti è ovvio che l'unico ambito in cui possiamo cercare è quello del contesto familiare o amicale e simili». Ris al lavoro. Domani il Reparto scientifico dei carabinieri comincerà gli esami sul materiale trovato nella villetta di via Pascoli 8 e a casa di Alberto: gli indumenti di Chiara, quattro paia di scarpe del ragazzo, il fazzoletto sporco di sangue (che Alberto avrebbe perso dal naso), i vestiti chiusi in un sacchetto buttato nella roggia. Sui questi ultimi reperti le analisi saranno sostanzialmente un pro forma, gli investigatori non attribuiscono infatti grande importanza al materiale che ritengono non sia riconducibile al delitto: troppi capi per una persona che si sarebbe cambiata dopo il delitto, visto che la scena del crimine non lascia pensare alla partecipazione di un complice. Particolare interesse ha invece la casacca del pigiama che indossava Chiara quando ha aperto al suo assassino, il quale - in base ai rilievi - l'ha afferrata per la spalla prima di finirla con un ultimo colpo sulla nuca. I Ris consegneranno nel giro di un paio di settimane le loro prime valutazioni, mentre martedì torneranno a casa Poggi per effettuare i sopralluoghi con i consulenti di parte: Marzio Capra, dell'istituto di medicina legale di Milano, per i Poggi mentre gli Stasi hanno nominato Francesco Avato e Matteo Fabri entrambi dell'università di Ferrara. I Poggi da Alberto. Erano le due del pomeriggio quando è squillato il telefono a casa Stasi: «Stiamo arrivando». Dopo pochi minuti compare la Renault Scenic dei Poggi, il papà Giuseppe parla con il padre di Alberto e poi l'auto si infila nel cancello. Quando esce, in un quarto d'ora circa, a bordo insieme alla mamma di Chiara e al fratello Marco c'è anche Alberto. Puntano dritto al cimitero di Pieve Albignola e si stringono davanti alla tomba della ragazza. E' qui che i genitori della vittima e l'unico indagato per l'omicidio si sono rivisti per la prima volta dopo il funerale e la situazione nel frattempo è cambiata. L'ostentata fiducia di Rita Preda, che teneva per mano Alberto quando è stata seppellita la figlia, si è trasformata in una controllata cortesia. «L'incontro nasce soprattutto per una richiesta fatta da Alberto, che voleva vedere i Poggi - spiega Gianluigi Tizzoni, il legale della famiglia della ragazza - ed è una richiesta rivolta in particolare alla mamma di Chiara». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 13

14 02/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. XV RAVENNA Una carriera piena di 'primati' italiani GIOVANNA RICCIPETITONI è nata a Bagnara di Romagna il 27 settembre Si è laureata in Medicina e Chirurgia a Ferrara, E' sppecialista in Chirurgia Generale ed in Chirurgia Pediatrica, idoneità a primario in Chirurgia pediatrica ed Urologia pediatrica. Ha tenacemente perseguito la vocazione chirurgica dal 3 anno di Medicina frequentando l'istituto di Patologia chirurgica dell' Università di Ferrara ricoprendo, poi, il ruolo di medico interno. Divenuta 'aiuto' e quindi responsabile di modulo alla Divisione di Chirurgia pediatrica di Ferrara, nel 1993 è stata nominata Primario di Chirurgia pediatrica dell'azienda Ospedaliera di Cosenza, Unità operativa che dirige tuttora. Dal 2004 è direttore del Dipartimento materno infantile dell'azienda Ospedaliera di Cosenza. Ha maturato la propria formazione in numerosi centri di Chirurgia pediatrica internazionali; la sua attività scientifica è supportata da circa 200 pubblicazioni e da circa 156 partecipazioni a Congressi nazionali ed internazionali in qualità di relatore (ha presentato oltre 200 relazioni); è docente in molti corsi di formazione in chirurgia e urologia pediatrica accreditati. Tra gli innumerevoli titoli, da segnalare che nel 2005 è divenuta direttore della neo istituita scuola speciale Acoi (Associazione chirurghi ospedalieri italiani) di Chirurgia pediatrica. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 14

15 02/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. XXXV FERRARA «Il regista Antonio Sturla dimenticato dal Comune» Il figlio Paolo spiega i motivi della sua amarezza di ISABELLA CATTANIA LA POLEMICA sul museo Antonioni che ha acceso l'estate ferrarese è stata occasione di amarezza per Paolo Sturla Avogadri, figlio del cineasta ferrarese Antonio Sturla. E per più di un motivo. «Condivido l'idea del sindaco di rendere omaggio al cinema ferrarese e ai suoi registi - commenta - e non potrebbe essere diversamente visto che anch'io, quasi vent'anni fa, lanciai la proposta di un progetto simile intervenendo a un convegno sul cinema nel Delta padano che si tenne all'ariostea nella primavera del 1989». Peccato, rileva Sturla Avogadri, «che Sateriale, nell'elenco dei nomi della cinematografia da celebrare con un apposito museo, abbia fatto cenno, oltre ad Antonioni, a Visconti, Rossellini, De Sica e Vancini, Mario Soldati, Montaldo, Sani, Bertolucci, Soldini e altri, relegando all'indicazione 'altri' mio padre (che lo stesso Antonioni indicò invece come suo punto di riferimento in occasione della laurea honoris causa ricevuta dall'università di Ferrara) e anche Carlo Rambaldi che, ricordo, ha vinto tre Oscar». MA C'È DELL'ALTRO. «Il caso sul museo Antonioni - prosegue Paolo Sturla Avogadri - ha riportato all'onore delle cronache l'acquisto da parte del Comune, per un miliardo di lire all'inizio degli anni '90, del materiale di Antonioni. Bene, penso sia arrivato il momento di ricordare che la mia famiglia ha donato al Centro etnografico del Comune oltre cento fotografie di mio padre che sono servite, tra l'altro, alla realizzazione del libro uscito nel 1989 dal titolo 'Ferrara tra le due guerre mondiali'. In base agli accordi presi con l'allora direttore del Centro, Renato Sitti, il Comune avrebbe dovuto aprire un Fondo intestato ad Antonio Sturla, ma ciò non è mai avvenuto». SEMPRE SECONDO quanto lamenta Paolo Sturla Avogadri, il Comune sarebbe poi venuto meno ad altre promesse. «Tra queste - spiega - quella di citare la provenienza delle foto ogni volta che ne fosse stato fatto uso, l'invio di una lettera di ringraziamento alla famiglia e la riproduzione del materiale donato affinché la famiglia stessa ne potesse conservare una copia». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 15

16 02/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. VIII FERRARA PONTELAGOSCURO Alla festa dell'ulivo incontri sui diritti umani e le garanzie per il lavoro DOPPIO appuntamento allo spazio dibattiti, oggi, anche alla festa per il Partito Democratico in corso di svolgimento nell'area sportiva di via Venezia a Pontelagoscuro. La prima iniziativa, dalle 19.30, vedrà di scena i rappresentanti di Emergency e di Amnesty International. Si parlerà infatti di «Contrazione dei diritti umani nell'epoca del terrorismo internazionale». Il secondo confronto pubblico verterà invece, a partire dalle 21.15, sui temi delle «Garanzie per un nuovo mercato del lavoro»: questo appuntamento, al pari di quello di ieri sera, è curato dall'associazione 'Rivolti al Futuro' composta essenzialmente dai giovani di area Ds e Ulivo. Partecipano al dibattito Filomena Trizio, segretaria nazionale della Nidil-Cgil e Paolo Lanna, esponente del Forum sul Lavoro del Partito Democratico dell'emilia Romagna. Assieme a loro anche Paolo Panizza, capogruppo di Uniti nell'ulivo in Provincia. Domani prenderà il via la 'scuola di formazione politica del Pd' che prevede sei appuntamenti pomeridiani sino a lunedì 10 settembre, giorno di conclusione della festa. Prima lezione da parte del rettore Patrizio Bianchi, dalle alle UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 16

17 01/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. IX FERRARA «FACCE, parole possibili e parole necessarie... «FACCE, parole possibili e parole necessarie per il Partito Democratico»: questo il titolo della pubblicazione (un centinaio di pagine circa) assemblata a cura delle associazioni promotrici del Pd. Dai giovani di Rivolti al Futuro all'associazione per il Partito Democratico, dai Circoli della Margherita ai Cittadini per l'ulivo sino a Libertà Eguale, ogni realtà si è suddivisa alcuni temi tra quelli ritenuti fondamentali per lo sviluppo dell'asse programmatico per il territorio provinciale. Questa sera, dalle 21, nello spazio dibattiti della Festa di Pontelagoscuro sarà presentato ufficialmente il dossier. Accanto ai dibattiti che la prossima settimana vedrà infittirsi la presenza di big della politica (tra le new entry quelle di Marco Follini e Sergio Cofferati, nessuna traccia invece di Rosy Bindi), da lunedì prenderà il via anche la 'scuola di formazione politica' del Partito Democratico. La prima lezione sarà tenuta dal rettore Patrizio Bianchi, dalle alle Seguiranno altri cinque appuntamenti sino alla giornata conclusiva della festa, prevista per lunedì 10. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 17

18 01/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. VI FERRARA L' università 'debutta' nell'arte con la mostra di Gianni Vallieri CON LA MOSTRA 'SPAZIO DEL TEMPO' del pittore ferrarese Gianni Vallieri, che l'università inaugurerà martedì prossimo (salone dei passi perduti, via Savonarola 9, ore 12) l'ateneo estense inaugura una nuova attività per la città. Accanto a convegni, seminari, spettacoli e congresso l' università inizia infatti con questo evento un ciclo di appuntamenti dedicati allapittura e all'arte contemporanea. Gianni Vallieri si è diplomato al Dosso Dossi ed ha lavorato a Parigi dal 1951 al Sue opere sono esposte a New York e a Parigi. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 18

19 01/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. 17 ED. NAZIONALE L'alta tecnologia in un corso di laurea FERRARA APERTE LE ISCRIZIONI FINO AL 4 settembre sono aperte le prescrizioni al 1 anno del corso di laurea in "Tecnologie Fisiche Innovative", un nuovo corso universitario, a numero chiuso, inaugurato nel 2006 presso l'università di Ferrara (Facoltà di Fisica) e si caratterizza per il suo rapporto rivoluzionario con l'industria. Il percorso, infatti, coniuga cultura universitaria e cultura tecnico-industriale consentendo già a partire dal 2 anno il conseguimento di crediti direttamente in azienda. Le imprese che hanno aderito a questo progetto, promosso da Programma Quadrifoglio, operano in settori di eccellenza e alta tecnologia quali automazione, motoristica, elettronica, packaging, meccanica e meccatronica. Informazioni e preiscrizione on line sul sito: UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 19

20 31/08/2007 Il Gazzettino Pag. 5 ED. NAZIONALE Il fidanzato di Chiara accusato anche di crudeltà Il pm sottolinea l'urgenza degli accertamenti: tra due settimane ci saranno le prime verità sul delitto di Garlasco. All'unico indagato per l'assassinio contestata anche un'aggravante Vigevano Quarantacinque giorni: è questo il tempo che si sono presi i Ris per consegnare gli esiti degli accertamenti tecnici non ripetibili sulle moltissime tracce e su quanto raccolto nel corso dell'indagine sull'omicidio di Chiara Poggi. Ma ben prima, una decina di giorni o giù di lì, dovrebbero essere in grado di fornire i primi risultati. Entro la prima quindicina di settembre, quindi, potrebbe aprirsi uno spiraglio e avere qualche elemento in più per capire chi possa aver massacrato la giovane. E magari si potrà arrivare a fare chiarezza sulla posizione del fidanzato della vittima, Alberto Stasi, unico indagato per il reato di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Ieri in Procura a Vigevano, il pm Rosa Muscio ha conferito l'incarico a due capitani del Ris affinché procedano con i loro sofisticati accertamenti su tutte le tracce di sangue e biologiche rilevate dagli investigatori e dagli stessi uomini del reparto durante i sopralluoghi nella villetta di Garlasco dove Chiara è stata uccisa. La lente degli esperti, inoltre, si soffermerà anche su quelle tre paia di scarpe spontaneamente consegnate da Alberto e su quanto è stato sequestrato in casa sua. Tra gli accertamenti è prevista anche «l'estrazione del profilo del Dna di Chiara, di Stasi e delle altre persone dalle quali è stato spontaneamente prelevato», ha scritto il pm nell'avviso di accertamenti tecnici non ripetibili inviato alla difesa e al legale di parte offesa, anch'essi questa mattina presenti in Procura per nominare i loro consulenti.il pm poi ha sottolineato, sempre nell'avviso, l'urgenza degli accertamenti «tenuto conto che il decorso del tempo potrebbe determinare un'alterazione dei reperti e delle tracce». Ciò potrebbe arrecare «un irrimediabile pregiudizio» per l'indagine in corso e «per l'acquisizione di fonti di prova». Urgenza, inoltre, necessaria per consentire di avere «elementi tecnici indispensabili per la prosecuzione senza soluzione di continuità» dell'inchiesta poiché il reato commesso è «di rilevante gravità».questo invito all'urgenza pare essere stato raccolto perché, come ha spiegato l'avvocato Giovanni Lucido che insieme alla figlia Eleonora difende Alberto Stasi, i Ris hanno manifestato l'intenzione di iniziare lunedì prossimo e finire il grosso degli accertamenti entro giorni. E proprio tale assicurazione ha indotto la difesa di Alberto Stasi, che ha nominato come consulenti il professor Francesco Maria Avato e il dottor Matteo Fabbri, del dipartimento di medicina legale dell'università di Ferrara, a ritirare una richiesta di incidente probatorio presentata in mattinata, con il parere favorevole anche di Alberto.Il giovane ha preferito non essere presente in Procura per evitare l'assalto di telecamere e taccuini. «Alberto - ha precisato l'avvocato Lucido - non ha piacere di trovarsi in questa situazione di stallo, dalla quale può ricevere solo sofferenza. Già sta soffrendo per conto suo, sta attraversando un periodo che non auguro a nessuno». Il legale, che ha smentito che al suo assistito sia stata contestata l'aggravante dei motivi abbietti e futili, ha osservato che «rimandare ad altra data, perché si possa considerare appieno la posizione di Alberto, non giova a nessuno. Nemmeno agli inquirenti» che stanno cercando la verità, quella stessa che chiede il fidanzato di Chiara, come ha sottolineato l'avvocato Eleonora Lucido.E che si arrivi presto alla verità lo chiede anche la famiglia Poggi in un breve comunicato affidato al suo legale, l'avvocato Gianluigi Tizzoni: «Abbiamo deciso di seguire questa fase delle indagini - affermano i genitori e il fratello di Chiara -, che richiede particolari competenze tecnico e scientifiche e che pare fondamentale per il raggiungimento della verità, avvalendoci della consulenza del dottor Marzio Massimiliano Capra, biologo genetista forense dell'istituto di medicina legale di Milano». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 20

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Convegno sull inserimento lavorativo delle persone con disabilità: iniziative, servizi, esperienze e riflessioni Esperienze aziendali tratte dal video prodotto

Dettagli

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance Workcare synergies Il progetto in Italia Social care and work-care balance Newsletter n. 1 del 1/05/2011 Il progetto Gli obiettivi del progetto WORKCARE SYNERGIES è un progetto di supporto per diffondere

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Cosa ci dicono i dati

Cosa ci dicono i dati La scoperta del gene responsabile della fibrosi cistica ha permesso la messa a punto di un test genetico per identificare il «portatore» del gene della malattia. Si è aperto quindi per la fibrosi cistica

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014 RASSEGNA STAMPA Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia Venezia, 17 marzo 2014 www.provincia.venezia.it 18 marzo 2014 Trovare lavoro in un mercato che cambia,

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

17 maggio 2011 la Repubblica Bologna

17 maggio 2011 la Repubblica Bologna 17 maggio 2011 la Repubblica Bologna 19 maggio 2011 Modena Qui Modena Qui "Per creare un'ottima impresa non serve essere studenti da 110 e lode" «Per creare unottima impresa non serve essere studenti da

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

Gentilissimo dr. Carli,

Gentilissimo dr. Carli, 1) Mail inviata il giorno 6 marzo 2014 al dr. Guido Carli, Consigliere Federale FISI, con delega allo Sci di Fondo Gentilissimo dr. Carli, da questa mattina siamo in frenetica agitazione per la copiosa

Dettagli

Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica"

Catania, Boldrini: Più Sud nell'agenda politica Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica" di Redazione Sicilia Journal - 10, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/catania-boldrini-piu-sud-nellagenda-politica/ di Graziella Nicolosi 1 / 5 CATANIA

Dettagli

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO (ANSA) - ROMA, 22 APR - Dal 27 al 29 aprile l'acsig, Associazione Culturale per lo Sviluppo dell'inventiva Giovanile, in partnership con l'università

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE 08-04-2014 LETTORI 495.000 TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE (ANSA) - ROMA, 08 APR - I pazienti italiani che soffrono di tumore al pancreas, uno dei piu' letali, hanno la maglia

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIDATTICA DELLE SCIENZE PER INSEGNANTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO: UNA FORMAZIONE QUALIFICATA PER

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto

Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto L Amministrazione Provinciale di Taranto guidata dal sindaco di Massafra Martino Tamburrano ha rilasciato

Dettagli

Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI

Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI Il tema della governance è stato ed è tuttora certamente uno dei punti al centro del dibattito sulla

Dettagli

Università. Il metodo, naturalmente, è. Lo scudetto va alle piccole

Università. Il metodo, naturalmente, è. Lo scudetto va alle piccole Torino che si gode il primato tra i mega atenei e tra i politecnici. Padova che piazza ben tre facoltà al top. E poi le oasi Siena e Camerino. E il Sud in ritardo che si salva solo con Salerno e Cosenza.

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

Oggetto: promozione iniziativa "Workcamps on sale!" Informagiovani Comune di Venezia.

Oggetto: promozione iniziativa Workcamps on sale! Informagiovani Comune di Venezia. Prot. N. Circolare n. 410/P ai docenti e agli studenti delle classi quarte e quinte e, p.c. al DSGA agli uffici ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 3 maggio 2012 Oggetto: promozione iniziativa "Workcamps

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE

IL CONSIGLIO REGIONALE 16 LEGGE REGIONALE 18 dicembre 2007, n. 39 Norme di attuazione della legge 7 dicembre 2007, n. 383 (Disciplina delle associazioni di promozione sociale). IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 13 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. 33 - Il Resto del Carlino pag. 23 - Prima Pagina pag. 15 - Modena Qui pag. 15 Sezione: Provincia Data:

Dettagli

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché.

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché. LA RICERCA TI CERCA Come diventare ricercatore. E perché. INDICE CHE COS È LA RICERCA FARMACEUTICA? Una lunga storia, in breve 3 COME SI ENTRA NEL MONDO DELLA RICERCA? Un lavoro che guarda lontano, visto

Dettagli

Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro

Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro Prot. n. 115 di Parma Oggetto: Circolare n. 18_2012. A) Sostegno ai Colleghi colpiti dal terremoto. B) Comunicazioni

Dettagli

La scuola a 40 anni da Lettera a una professoressa dei ragazzi di Barbiana di Don Milani

La scuola a 40 anni da Lettera a una professoressa dei ragazzi di Barbiana di Don Milani La scuola a 40 anni da Lettera a una professoressa dei ragazzi di Barbiana di Don Milani Spunto per uno studio comparativo tra la scuola degli anni 60 e quella di oggi A cura dell OSP di Pisa 1 Premessa

Dettagli

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Articolo 1 Nell'ambito del programma amministrativo rivolto alla formazione civica delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e al

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6253 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Presentata

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

LA GRANDE GUERRA sui media

LA GRANDE GUERRA sui media LA GRANDE GUERRA sui media 1 IL CENTRO http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/11/21/news/marini-la-grande-guerra-e-il-terrorismo- 1.12485624 Il CENTRO 22 novembre 2015 2 Il Messaggero 22 novembre

Dettagli

MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it. Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992

MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it. Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992 MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992 Gruppo Scuola-Lavoro del Consolato dei MdL della provincia di Parma DALLA SCUOLA AL LAVORO Versione: 05 Aggiornata il: Feb

Dettagli

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Sarà l'auditoriurn 'Adriano Luzi' di Comunanza a ospitare domani la carovana di ascolto che la Regione

Dettagli

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12.

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12. FINANZIARIA 2002 (L.448 DEL 28.12.2001): IMPORTANTI NOVITA' PER I MEDICI, IN VIGORE DALL' 1.1.2002 Art. 19 (...) 10. I medici di base iscritti negli elenchi di medicina generale del Servizio sanitario

Dettagli

INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro

INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro Pochi, molto qualificati e con performance occupazionali brillanti: l Indagine AlmaLaurea del 2015 fotografa

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 Giovedì, 06 marzo 2014 06/03/2014 Pagina 14 Salute, sport e divertimento in pillole per passare dal divano allo stile... 1 06/03/2014 Pagina 18

Dettagli

PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione

PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti 56.ma edizione BANDO E REGOLAMENTO La Cooperativa culturale CAPIT di Ravenna, in collaborazione con il MAR (Museo d'arte

Dettagli

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO STATUTO ART. 1 - COSTITUZIONE E FINALITA Il COMITATO GENITORI MONTEOLIMPINO dei PLESSI

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Da chi è finanziato il Progetto MoVE? Il progetto MoVE è un iniziativa realizzata nell'ambito del Programma Operativo FSE 2007/2013, con il cofinanziamento

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 12 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa del senatore MICHELONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 23 OTTOBRE 2013 Istituzione di una Commissione

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

Le iniziative di AIDO Bassa Romagna (RA) in relazione alla Giornata nazionale per la donazione degli organi

Le iniziative di AIDO Bassa Romagna (RA) in relazione alla Giornata nazionale per la donazione degli organi Le iniziative di AIDO Bassa Romagna (RA) in relazione alla Giornata nazionale per la donazione degli organi Abbiamo cominciato con le Gare internazionali di VaP (Vetture a Pedale) a Cotignola. Le competizioni

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA

AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA di Andrea Cammelli fondatore nel 1994 e direttore del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea I l Profilo dei Diplomati 2014 rappresenta una risposta

Dettagli

METTI IN MOTO IL TALENTO

METTI IN MOTO IL TALENTO METTI IN MOTO IL TALENTO Laboratorio di sviluppo, al femminile e non solo. Progetto di valorizzazione del personale rivolto ai dipendenti dell Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino Provincia di

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria corso di laurea (I livello) Disegno industriale e ambientale L-4 3 anni crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.it/sad Presentazione del corso

Dettagli

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica: Farmacie e Farmacisti 13 Avvenire 08/06/2011 TRUFFE ALLA SANITA', UN AFFARE DA 184 MILIONI (L.Mazza) 2 Rubrica: Farmaci 27 Libero Quotidiano

Dettagli

L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare?

L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare? L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare? Rosamaria Maggio Il contesto europeo Da un esame dei documenti dell Unione Europea in materia di istruzione - sia per quanto

Dettagli

con la presente propongo la mia candidatura a Presidente Eletto della Società Italiana di Neurologia.

con la presente propongo la mia candidatura a Presidente Eletto della Società Italiana di Neurologia. Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-Infantili Università degli Studi di Genova Largo Paolo Daneo, 3-16132 Genova Tel. 010/3537040 Fax 010/3538631 E-mail:

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Rubrica Primo Piano 41 Il Messaggero - Cronaca di Roma 11/06/2015 "MI HANNO

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

L apporto delle scienze forensi nel procedimento penale e nel contesto delle indagini difensive

L apporto delle scienze forensi nel procedimento penale e nel contesto delle indagini difensive L apporto delle scienze forensi nel procedimento penale e nel contesto delle indagini difensive Corso di formazione con attribuzione di 16 crediti da parte dell Ordine degli Avvocati di Milano Aula Magna

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI

BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI 1- Che cosa sono le Borse di Studio Turchia? - Le Borse di Studio Turchia sono le borse di studio pubbliche

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma Torino, 30 settembre 2013 Gentili Dirigenti Scolastici ed Insegnanti, è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma il tuo Natale, promosso dalla Fondazione Ospedale Infantile

Dettagli

Campus scientifico e didattico del biomedicale

Campus scientifico e didattico del biomedicale Campus scientifico e didattico del biomedicale Premessa Il progetto di campus scientifico è finalizzato ad apprendere competenze metodologiche e tecniche in ambito scientifico, economico ed organizzativo

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 - Premessa Il trasporto marittimo, pur tra alti e bassi, è sempre stato un anello strategico dell economia mondiale e così continuerà ad essere. Da qui si evince che è sempre

Dettagli

Marzo 2014. OrphaNews Italia Questionario di Gradimento. www.orpha.net/actor/cgi-bin/oahome.php?ltr=italianews

Marzo 2014. OrphaNews Italia Questionario di Gradimento. www.orpha.net/actor/cgi-bin/oahome.php?ltr=italianews Marzo 2014 OrphaNews Italia Questionario di Gradimento www.orpha.net/actor/cgi-bin/oahome.php?ltr=italianews Indice Introduzione... 3 Metodologia... 3 Conclusioni... 14 Ringraziamenti... 15 Questionario

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 17 GENNAIO 2013 L anno 2013 il giorno 17 del mese

Dettagli

Titolo del Workshop. La Rete delle Cure Palliative nel Panorama Sanitario In collaborazione con Antea Formad. Abstract / sintesi degli interventi

Titolo del Workshop. La Rete delle Cure Palliative nel Panorama Sanitario In collaborazione con Antea Formad. Abstract / sintesi degli interventi Titolo del Workshop La Rete delle Cure Palliative nel Panorama Sanitario In collaborazione con Antea Formad Abstract / sintesi degli interventi Presentazione Il workshop, partendo dalla presentazione dei

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

POLITICHE SOCIALI, ATTRATTIVITA' E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni

POLITICHE SOCIALI, ATTRATTIVITA' E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni MAIN SPONSOR EVENTO Alla cortese attenzione di Sindaco Assessore ai Servizi Sociali Dirigente Servizi Sociali Segretario Comunale Invito al Convegno E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni Negli

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli