Pag. 6 SOMMARIO. Pag. 10. Pag. 18. Pag. 23. Pag. 30. Rubriche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pag. 6 SOMMARIO. Pag. 10. Pag. 18. Pag. 23. Pag. 30. Rubriche"

Transcript

1

2

3 Stampato su carta ecologica SOMMARIO Periodico di cultura, informazione, stili di vita e progetti sui temi dell ecosostenibilità Pag. 6 Editoriale - Fabio Vicamini SostenibilMente > Prospettive sostenibili nel mondo della ricerca - Serenella Sala Idee > Gli italiani lo fanno meglio... l eco-shopping - Barbara Masseroni > New York: guardare in alto pensando al verde - Laura Marinaro Design > Oggi faccio il pieno di... - Angelo Gagliano > In cucina per nutrire il corpo e anche l anima... - Valentina Rossari Architettura > Sua Altezza Milano - Fabio Vicamini > Chiare, fresche, dolci... ed economiche acque milanesi - Fabio Vicamini > Il progetto biosostenibile è eco-servito - Valentina Rossari Arte > Vista per voi: Matrix Natura - Marina Shafik > Philippe Pastor: L arte che salva le foreste - Laura Marinaro Energia > La foto di Ecoideare - Max Peef > Rinenergy: un team motivato verso un ecosostenibilità da diffondere - Barbara Masseroni EcoNews > Segnalati - Roberto Zani Pag. 10 Pag. 18 Rubriche Professionisti > L Eco dell Architetto - Arch. Renato Pusterla > L Eco dell Avvocato - Avv. Micaela Pozzoli - Avv. Riccardo Maino > L Eco Bandi - Michela Romano Periodico realizzato da Brand Evolution srl Direttore editoriale: Nicoletta Cova Direttore responsabile: Fabio Vicamini Progetto grafico e art direction: Franca Lissi Periodico di cultura, informazione, stili di vita e progetti sui temi dell ecosostenibilità Pag. 23 Redazione: Marcello Arosio, Biagio Duca, Angelo Gagliano, Gaia Gusso, Laura Marinaro, Barbara Masseroni, Max Peef, Micaela Pozzoli, Renato Pusterla, Michela Romano, Valentina Rossari, Serenella Sala, Marina Shafik, Roberto Zani. Segreteria di redazione: Federica Tringali Pubblicità: Luciana Francioli, Gianluca Giacoppo Impaginazione: Giuseppe Grippa Sito internet: - Daniele Sala Editrice: Brand Evolution srl - Via Sardegna, 57 - Milano Rivista realizzata in collaborazione con: Rinenergy associazione no-profit Stampa: EmmeK srl - Via Parini, 6 Fino Mornasco - Como Registrato presso il Tribunale di Milano - Registro stampa periodica Pag. 30 1

4 editoriale E arrivato il tempo di guardarsi dentro Quando Q nasce un nuovo prodotto editoriale è sempre Qun emozione per chi contribuisce a realizzarlo. Ecoideare prende vita a febbraio 2009 per diventare un emozione presente nell animo non solo dei suoi creatori ma anche dei lettori che cercheremo di Fabio Vicamini catturare con intelligenza, notizie utili e informazioni su un sistema ricco di idee, progetti e futuro: quello dell ecosostenibilità. Ecoideare non vuole essere una rivista per tanti ma un prodotto giornalistico per pochi ma buoni, ma sempre in crescita. Persone che hanno capito che qualcosa è cambiato profondamente nel nostro sistema e che qualcosa deve cambiare profondamente dentro di noi. Dopo anni trascorsi da gran parte della popolazione civile occidentale all insegna del consumo più sfrenato, del vorrei non posso però lo compro, del non mi basta mai, oggi ci si deve rendere conto che il giocattolo inizia a dare segni di cedimento. L economia basata su questa esagerata follia consumistica traballa, il petrolio manca e sul banchiere sventola bandiera bianca. Il simbolico limone è stato spremuto, strizzato, schiacciato. La scelta quindi deve partire da un analisi interiore che ciascuno di noi deve realizzare. Nel nostro animo, tra auto superbitu rbosuvcabriospecial, case stracolme di ogni bendiddio e cianfrusaglie di ogni tipo, qui proprio qui, deve nascere un progetto di risanamento dall inquinamento mediatico e suggestivo che miliardi di informazioni pubblicitarie hanno generato. L obiettivo è un rinsavimento culturale. Basta poco. Basta volerlo. La nostra casa potrebbe trasformarsi in un ambiente sano costruita con materiali naturali ed ecologici. Le nostre macchine e i sistemi di riscaldamento delle case potrebbero rendere l aria molto meno appestata. I nostri vestiti essere composti da fibre naturali e più salubri. I cibi possono essere molto più sani. Il mondo che ci circonda, meravigliosamente bello, potrebbe essere salvaguardato dalla speculazione selvaggia, dai menefreghismi, dalla stupidità. Basta volerlo. Si scoprirebbe così che si possono risparmiare molti soldi prima spesi inutilmente, si possono generare dei vantaggi di cui non solo possiamo usufruirne direttamente noi ma anche i nostri figli e i figli dei nostri figli. L ecosostenibilità ambientale è una forma mentis che una volta compresa non la si abbandona più perché dà futuro, gioia, salute e benessere: questo è quello che andremo a raccontare in Ecoideare. Sarà un viaggio nelle più disparate direzioni ma con un unico traguardo un pianeta salvaguardato e un benessere individuale superiore perché dato da una matura comprensione del valore umano. Benvenuti a bordo! Fabio Vicamini Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest ultimo non preservo me stesso. José Ortega y Gasset ( ) ALYSON HURT 2 ecoideare - febbraio 2009

5 SostenibilMente Rubrica a cura di Serenella Sala, coordinatore del Gruppo di Ricerca sullo Sviluppo Sostenibile del Dipartimento di Scienze dell Ambiente e del Territorio dell Università degli Studi di Milano Bicocca. Ecoideare ospiterà una rubrica dedicata alla sostenibilità vista dalla prospettiva del Mondo della ricerca. Una vetrina di progetti, casi pilota, riflessioni che mettano in relazione mondo accademico, enti, imprese e cittadini. Prospettive sostenibili dal mondo della ricerca Negli ultimi mesi la parola sostenibilità ha letteralmente occupato le pagine dei giornali, in contesti molto differenti e con accezioni e sfumature non sempre tra loro coerenti. I concetti di sostenibilità e di sviluppo sostenibile infatti, sono spesso soggetti a molteplici interpretazioni e distorsioni. Questa rubrica nasce proprio con la finalità di favorire una presa di coscienza del significato e delle implicazioni dello sviluppo sostenibile, muovendo dalle più consolidate definizioni di sostenibilità. Giornalmente si leggono notizie relative alle criticità ambientali e sociali conseguenti al nostro attuale modello di sviluppo. La sostenibilità dello sviluppo si rivela, quindi, strategica per orientare il processo di cambiamento che investe più dimensioni, da quella ecologica a quella economica e sociale. Una delle più note definizioni di sviluppo sostenibile è quella fornita nel 1987 da Gro Harlem Bruntland, nel cosiddetto Rapporto Bruntland sviluppo che risponde alle necessità del presente, senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie esigenze. Lo sviluppo sostenibile, quindi, non coinvolge solo aspetti ambientali ed ecologici ma globalmente aspetti relativi alla qualità della vita per le generazioni presenti e per quelle future, considerando quattro dimensioni: sostenibilità economica come capacità di generare reddito e lavoro per il sostentamento della popolazione; sostenibilità sociale, come capacità di garantire condizioni di benessere umano (sicurezza, salute, istruzione) equamente distribuite (per classi e genere); sostenibilità ambientale, come capacità di mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali; sostenibilità istituzionale, come capacità di assicurare condizioni di stabilità, democrazia, partecipazione, giustizia. In un altra famosa definizione, fornita nel 1992 durante la Conferenza delle Nazioni Unite tenutasi a Rio de Janeiro, per sviluppo sostenibile s intende un miglioramento di qualità della vita, senza eccedere la capacità di carico degli ecosistemi alla base, in altre parole l umanità deve riuscire a svilupparsi senza alterare gli equilibri degli ecosistemi che le garantiscono il sostentamento. Proprio il concetto ecologico di capacità di carico, quindi di limite massimo di consumo di risorse oltre il quale gli equilibri vengono alterati è alla base della sostenibilità. I nostri modelli di produzione e consumo devono essere tali da promuovere un uso efficiente delle risorse affinchè il loro tasso di utilizzo sia tale da permettere il loro rinnovarsi. Per questo motivo spesso si parla di sviluppo sostenibile e durevole, intendendo la necessità di promuovere modelli di sviluppo che possano essere sostenibili oggi e domani. (OVERSHOOT) CARRING CAPACITY CONSUMPTION TIME (NO BIG BANG) I nostri consumi tendono ad aumentare, consumiamo sempre più energia procapite, produciamo sempre più rifi uti, usiamo e sprechiamo sempre più acqua. La terra ha una certa disponibilità di risorse e una certa capacità di rinnovarle dal punto di vista quantitativo e qualitativo, ma questa disponibilità non è infinita. Il rischio che corriamo è quello di sovra sfruttare (overshoot) le risorse a disposizione depauperandole e influendo sulla loro capacità di rigenerazione. 3

6 GLI ITALIANI LO FANNO MEGLIO... L ECO-SHOPPING di Barbara Masseroni Quando Q la natura chiama, si sa, l italiano risponde. E la moda lo segue. QCome rivelato dalla ricerca EuroPNStyles, condotta da Porter Novelli, agenzia internazionale di pubbliche relazioni, in partnership con il Natural Marketing Institute, compagnia americana di consulenza strategica e di ricerca di mercato specializzata in salute, benessere e sviluppo sostenibile, gli italiani sono primi in Europa per l acquisto di prodotti eco-friendly. Infatti il 41% dei consumatori nostrani, contro al 23% di quelli europei, ha una marcata coscienza ambientale e quindi un evidente predisposizione a comprare prodotti eco-sostenibili ed ecologicamente corretti. Il prezzo non ha importanza, perché anche se più alto, è pur ALEXIS O TOOLE La collezione uomo autunno-inverno 2009/2010 presentata da Armani al recente Pitti Uomo è dedicata all emozioni naturali 4 ecoideare - febbraio 2009

7 sempre indice di una qualità migliore. Non si fanno attendere, quindi, le nuove collezioni d abbigliamento di alcuni rinomati stilisti, che rispondono al richiamo di una naturale e rinnovata eco-sensibilità. Tutto è partito dall oramai onnipresente I m not a plastic bag, la shopping bag dall eco-ego figlia della stilista britannica Anya Hindmarch. Hanno poi seguito il trend, abbracciando la causa ambientalista, stilisti come Giorgio Armani, l eclettica Vivianne Westwood e Stella McCartney. Questi ultimi hanno così aperto la strada ad una miriade di marchi, che ora fanno a gara a chi propone il total bio look migliore. E per chi si stesse chiedendo se vestirsi in modo ecosostenibile significhi indossare cartoni della pizza, bucce di mela e gonnelline di laminato di Becks, o soltanto colori neutri, tagli sobri, materiali rustici poco lavorati (viene generalmente indossata da persone che la domenica vanno ad abbracciare gli alberi) si sta sbagliando di grosso. Infatti la realtà è un altra. La moda ecosostenibile propone collezioni e prodotti che vanno a soddisfare tutti i tipi di personalità: dal casual allo chic, dallo sportivo all hipster. Semplicemente aggiungono un pizzico di rispetto e cura per l ambiente, che non fa mai male e attira l attenzione di chi ha sempre un occhio rivolto ai nuovi trend e stili di vita. Per fare un esempio, Replay&Sons, noto marchio di abbigliamento casual, propone una collezione bambino autunno-inverno fatta di eco-pelle e pellicce multicolor finte. Pitti Uomo - osservatorio delle evoluzioni del lifestyle contemporaneo, del costume e della cultura creativa sfodera un edizione ispirata alla mobilità ecosostenibile: Free Cycle - Free Mobility. Ciclisti di tutto lo stivale riunitevi, perché il concept delle creazioni ruota - è proprio il caso di dirlo attorno alla bicicletta: oggetto di culto per gli appassionati, fenomeno di tendenza per gli hipsters e simbolo della rivoluzione eco-sostenibile - come dimostra il Bike sharing, il servizio di noleggio di biciclette del Comune di Milano in collaborazione con Atm. Durante l edizione scorsa le biciclette sono state protagoniste di installazioni e verranno prodotte delle limited edition LANE BECKER IDEE brandizzate Pitti Immagine. Seal Kay propone, invece, dei jeans eco-sostenibili in denim organico giapponese e bottoni in cocco, lavorati con processi ecologici. Per la primavera-estate Adidas si lascia ispirare dal Guerrilla Gardening e lancia la collezione Grun, ossia scarpe e vestiti eco-solidali realizzati con materiali riciclati ed ecologici come la canapa o il cotone bio. Tre linee di prodotti si differenziano per i materiali usati: per la linea Recycled sono stati utilizzati materiali riciclati come il PET per i lacci e le fodere. solitamente usato per le bottiglie dell acqua, i filati per la tomaia e persino la gomma degli pneumatici usati per la suola; la linea Reground è fatta con materiali biodegradabili come canapa, sughero, iuta, bambù e legno; infine la linea Natural, composta di scarpe in materiali naturali con zero impatto ambientale. La modella Gisele Bündchen ha disegnato i sandali in gomma riciclata Ipanema, già avvistabili ai piedi di molti personaggi famosi. Ma l eco-shopping non si ferma certamente alla moda, anche la bellezza si fa eco-sostenibile: Davines ha creato Essential Haircare, una linea di prodotti per capelli totalmente rispettosa nei confronti del nostro pianeta grazie ad ingredienti naturali mediterranei. Per sapere dove andare per i propri acquisti verdi e quali sono i prodotti migliori, il libro Ecoshopping, idee, indirizzi, siti per fare acquisti senza trascurare ambiente, salute e...portafoglio di Rita Imwinkelried e Nicoletta Pennati può essere di grande aiuto. ALESSIO BRAGADINI Anche il Jeans può essere ecosostenibile 5

8 Copiright William Warby, New York NEW YORK: GUARDARE IN ALTO PENSANDO AL VERDE di Laura Marinaro Viaggio nella megalopoli che rinasce su se stessa con un idea ecosostenible Sarà scontato, ma quando si arriva a New York e pian piano ci si addentra nel cuore di Manhattan, si viene subito assaliti da due immagini che donano sensazioni contrastanti: la bellezza delle altezze vertiginose dei grattacieli e del cemento misto a vetro e acciaio, ma nello stesso tempo il verde, nei parchi, sui terrazzi, davanti ad ogni casa di Chelsea e Greenwich Village, di Harlem e ormai praticamente dovunque. La contraddizione: questa è sempre stata la caratteristica della Big Apple, una metropoli che si è svuiluppata e si sta trasformando, in bilico tra la ricerca a tutti i costi di un progresso totale e sbagliato dal punto di vista ambientale, e nello stesso tempo il bisogno di preservare questo angolo di mondo dove più di 150 anni fa un enorme acquitrino fu trasformato in Central Park e dove già cento anni fa fu realizzata la metropolitana. Allora non si parlava di ecologia e sostenibilità e si pensava soltanto ad andare avanti. E così la Grande Mela poco a poco divenne quella città unica, inarrestabile, stupefacente che tutti amiamo ma, purtroppo, a prezzo di un progresso che stava rischiando di distruggere l aria, l acqua e l ambiente. Cinquant anni di declino, i primi del Novecento, dovuti anche agli enormi flussi migratori provenienti dall Europa e dalla necessità di costruire e ospitare quella gente. Poi, negli anni Novanta arrivò Rudolph Giuliani e con lui la città iniziò a riprendersi. L attacco alle Torri Gemelle dell 11 settembre 2001 ha segnato poi un punto di rottura totale da ciò che era riguardo a ciò che sarà, per il mondo intero, certo, ma per New York ancora di più. E lo si comprende quando si arriva a Ground Zero. Al World Trade Center ero stata nel 1998 e allora in quel luogo avevo percepito la grandezza dell America e del sogno, la vita pulsante di questa città. Allora vi arrivai in auto da Philadelphia attraversando il Ponte 6 ecoideare - febbraio 2009

9 di Verrazzano e quello skyline, dominato dalle due Torri, mi conquistò. Poi su quelle Torri salii e di là dominai con lo sguardo una delle baie più uniche al mondo. Al mio ritorno, lo scorso novembre, ho percepito nello stesso luogo una ferita enorme. Per due motivi: Ground Zero vive sui morti, ma non come molti vorrebbero. Mi spiego. E giusto costruire, come si sta iniziando a fare, altri grattacieli ancora più belli delle Torri dove esse si ergevano, ma forse a quei morti bisognerebbe regalare la pace del verde, della natura e del rispetto. Ma quel giorno ho sentito troppo caos ancora intorno a quelle anime sfortunate, ma non dannate, che aleggiano su un progetto ancora troppo concreto e legato all apparire più che all essere. Come se gli stessi neworkesi non volessero realizzarlo diverso da quello che era, per paura di un ritorno del Male. Cosa sarà Ground Zero? Una domanda alla quale io non voglio rispondere e allora continuo il mio viaggio nella città. Alla ricerca delle mie origini, decido di prendere un traghetto molto poco ecologico a dire il vero, ma tanto sicuro, che mi conduce a Ellis Island dove visito L Immigration Museum. Basta digitare su un computer il nome del proprio avo e... il cuore balza in petto! Il mio bisnonno arrivò qui nel Lui, come migliaia e migliaia di altri emigranti hanno fatto grande questa terra, ma soltanto negli ultimi anni si è iniziato a pensare che forse quel progresso la stava distruggendo. IDEE E così, quando nel 2006 è stato eletto come sindaco di New York il democratico Micheal Bloomberg, con la sua idea di ricostruire una città ecosostenibile, prima che i suoi abitanti entro il 2030 aumentino di un milione, molti giornali lo hanno preso per un visionario. Dieci gli obiettivi del suo programma, verificati dal nuovo Sustainability Advisory Board composto da scienziati, studiosi, accademici, urbanisti e ambientalisti. Dalla promessa che ogni newyorkese abiterà a dieci minuti a piedi da un parco pubblico; alla modernizzazione dei trasporti pubblici, incluso prolungamento della metropolitana a West Side, dall ecopass, ai taxi verdi e alla realizzazione di chilometri di piste ciclabili. Bloomberg vorrebbe che New York abbia l aria più pulita di qualunque grande città d America, e vorrebbe ridurre le emissioni che contribuiscono al riscaldamento globale del 30% entro il Vuole ancora rendere disponibile il 90% di fiumi, cale e baie per il tempo libero riducendo l inquinamento dell acqua e conservando gli spazi naturali. Ci contava nel 2006 e adesso ne è ancora più convinto, anche se il suo mandato è alla fine, perché come alleato ha il nuovo presidente Barack Obama. Intanto su gran parte della città sono state approvate varianti urbanistiche per consentire una migliore convivenza tra residenze e uffici. Si sono impegnati circa 4 miliardi per il completamento di una terza condotta per portare acqua in città, 1,6 miliardi per YODEL ANECDOTAL L attore Matt Dillon e David Filo, co-fondatore di Yahoo, a Time Square nel Maggio 2007 presentano l iniziativa Greenest city in America, che ha visto Yahoo regalare alla cttà di New York dieci taxi a motore ibrido. 7

10 costruire un assolutamente indispensabile impianto di filtraggio dell acqua, e 13 miliardi per un intervento di modernizzazione scolastica. Tra i sogni ecologisti di Bloomberg c è quello di realizzare mulini a vento nella città, in particolare sui litorali ventosi di Brooklyn, Queens e Long Island, per fare della Nuova Amsterdam (fu il primo nome dato alla città), la città alimentata dal vento. Ma non è solo la politica ambientalista del sindaco e del Presidente a far pensare ad una città più a misura d uomo. Girando per le sue avenue e le streets, infatti, sono sempre più evidenti i Green Bus, le piste ciclabili, i taxi ecologici, le isole del riciclo davanti ad ogni palazzo. Per non parlare delle nuove architetture verdi: ad esempio il nuovo grattacielo del New York Times progettato da Renzo Piano come una struttura di vetro e acciaio, al centro del quale si apre un cortile nel quale sono state piantate 16 splendide betulle. E il più grande grattacielo ecosostenibile che sta per essere inaugurato a Bryant Park. L edificio sede della Bank of America è stato progettato dagli architetti Cook Fox come il primo al mondo con il certificato LEED Platinum, ovvero il più alto livello di efficienza energetica che è possibile ottenere in ambito architettonico. E come curiosità da segnalare la prima pubblicità ecologica appena inaugurata a Times Square. Alimentata da 16 turbine eoliche e 64 pannelli solari, sarà la prima insegna luminosa sostenibile. Pubblicizzerà i prodotti di Ricoh Americas Corp azienda che risparmierà da a dollari al mese e di evitare l immissione di 18 tonnellate di anidride carbonica nell atmosfera. E ancora, da non perdere, le nuove rastrelliere per le bici colorate e con nuove silhouette! Un modo per sensibilizzare la gente all utilizzo delle due ruote prima che, nel 2030, tutta la città di New York avrà una nuova veste con più di 1800 km di piste ciclabili, attrezzature, infrastrutture, parcheggi e incentivi. Sono stati i designers del Dipartimento dei Trasporti di NY e del Cooper-Hewitt National Design Museum, a ridisegnare le nuove rastrelliere funzionali nei materiali e nella forma per accogliere 2 bici per rastrelliera. Da questo piccolo particolare si comprende come New York sta rinascendo dalle sue ceneri e come la percezione è ancora quella di una megalopoli molto più a misura d uomo di tante nostre città. Non c è che dire... basta respirarla! Il cambiamento è nell aria. 21esimo secolo sappiamo che Nel il futuro della nostra economia e della nostra sicurezza nazionale è legato a doppio filo con una sfida: l energia; inoltre la dipendenza dal petrolio straniero comprime la nostra economia, porta ricchezza a regimi ostili e ci lascia dipendenti da regioni instabili. Per controllare il nostro destino, l America deve sviluppare nuove forme di energia e nuovi modi di usarla. E questa è una sfida non solo per il governo, è una sfida per tutti noi. Sono parole forti pronunciate dal nuovo Presidente degli Stati Uniti d America. La sua sfida del change dunque non è solo politica, economica e sociale, ma anche ambientale. Proprio nel Paese che ha fatto del petrolio, della costruzione delle auto e dello spreco dell energia la sua immagine per decenni. E per far cambiare davvero l America, Barack Obama ha scelto una squadra eccezionale: primo fra tutti, il premio Nobel 1997 per la Fisica Steven Chu, scienziato noto per le proprie ricerche sulle fonti di energia rinnovabile e la lotta al riscaldamento globale, che diventerà Ministro dell Energia. Della sua squadra verde faranno parte anche il capo di gabinetto del governatore del New Jersey, Lisa Jackson, che guiderà l Agenzia per la protezione dell ambiente (Epa), mentre Carol Bronner, ex direttore dell Epa, in qualità di zar del clima, coordinerà la squadra dei consiglieri della Casa Bianca per le politiche ambientali; a capo del Consiglio sulla qualità ambientale Nancy Sutley. Un vero e proprio green team supportato esternamente dall ex vice-presidente Al Gore, che intende manifestare al mondo l inversione di tendenza delgli States nella lotta al surriscaldamento globale, quindi alle emissioni di gas serra e alle scelte ambientali globali. E per dimostrare che anche nella vita privata il nuovo presidente crede all ecosostenibilità una curiosità: l auto della famiglia Obama è una For Escape Ibrid, alimentata sia con benzina, che con elettricità. Purtroppo nelle uscite ufficiali userà una berlina tutt altro che ecologica ma, non si sa mai, magari anche questo potrebbe cambiare alla Casa Bianca. Wall Street: vero e proprio barometro dell economia occidentale segna temperature rigide. Presto si attende il vento di Obama: cambieranno le cose? 8 ecoideare - febbraio 2009

11 IDEE TREY RATCLIFF 9

12 Il motore elettrico: un progetto nel cuore di tante case automobilistiche OGGI FACCIO IL PIENO DI... di Angelo Gagliano I continui rincari di benzina e gasolio, la maggiore sensibilità a livello globale verso le problematiche ambientali e la crisi economica che ha colpito fortemente il settore auto stanno spingendo con sempre più forza le case costruttrici ed i governi a proporre e incentivare concrete alternative ai combustibili derivati dal petrolio. La prima vera rivoluzione della mobilità dall invenzione del motore a scoppio è in atto. È solo l inizio, ma i primi effetti sono già evidenti. Sono infatti in costante aumento gli automobilisti che si affidano a motorizzazioni ibride, ovvero vetture dotate di doppia alimentazione o doppio propulsore, che al momento sono le soluzioni più concrete per circolare in maniera pulita, risparmiando e senza i vincoli legati ai blocchi della circolazione. Ancora poco diffuse, invece, le vetture puramente elettriche o alimentate a idrogeno, soluzioni davvero ad emissioni zero, ma che attualmente soffrono di una tecnologia ancora da perfezionare, di una limitata autonomia e di 10 ecoideare - febbraio 2009

13 DESIGN Sono tanti i modelli a motore ibrido che vengono presentati alle fiere automobilistiche internazionali una scarsa diffusione di centri per il rifornimento, ma che in futuro potrebbero rivelarsi il modo più ecologico per muoversi. Esaminiamo ora sinteticamente le alternative offerte dal mercato nel campo della mobilità, che approfondiremo nei prossimi numeri. Benzina o gasolio? Sono ovviamente i carburanti con la rete distributiva più diffusa e, fino a non molto tempo fa, le uniche reali alternative. I reparti sviluppo e ricerca delle varie case automobilistiche negli ultimi anni si sono impegnati per ottenere motori sempre più ecologici e moderati nei consumi. L iniezione diretta, ora disponibile anche nei motori a benzina, il filtro antiparticolato per i turbodiesel, i sistemi stop and go e propulsori sempre più piccoli, con meno cilindri ma dotati di compressori, hanno consentito di migliorare notevolmente il rendimento dei motori a scoppio tradizionali. I consumi si sono ridotti e, di conseguenza, in parte anche le emissioni inquinanti, ma per quanto si possano perfezionare, i motori alimentati a benzina o a gasolio sono ormai una tecnologia superata, che ha dei costi sempre più alti non solo a livello economico, ma anche ambientale. Sono infatti responsabili della produzione di emissioni inquinanti come polveri sottili, ossidi di azoto (diesel) e monossido di carbonio (benzina), senza contare la dipendenza di questi carburanti dal petrolio, fonte energetica ormai in via di esaurimento, soggetti quindi fisicamente, economicamente e politicamente alle tensioni mondiali con i paesi produttori. rete distributiva sempre più diffusa e gli incentivi statali, che hanno reso la modifica meccanica molto economica hanno spinto molti automobilisti a rivolgersi a questo tipo di carburanti. Un fenomeno talmente diffuso che di recente ha portato molte case automobilistiche ad offrire l impianto gpl o metano di serie sulle proprie vetture, dando ulteriore slancio a questo mercato già in crescita. Ma il successo di questa tecnologia è soprattutto nella sua semplicità meccanica, che consente di convertire quasi tutte le vetture a benzina in vetture ibride a gas ed è oggi la soluzione più immediata e concreta per risparmiare (il gas costa circa la metà rispetto alla benzina), per diminuire le emissioni inquinanti e per circolare quindi durante i blocchi del traffico nelle grandi città. Gpl o metano? Il GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) deriva dal petrolio e questo è anche il suo limite, in quanto non è una fonte energetica rinnovabile, a differenza del metano, che è un biogas ed e quindi ricavabile sia da giacimenti nel sottosuolo che dalla decomposizione di sostanze organiche; pertanto, come scelta a lungo termine, il metano dovrebbe essere avvantaggiato. Il Gpl però è molto più diffuso sul territorio a livello di distributori, elemento non trascurabile in termini di autonomia, ma il metano d altra parte costa meno. A livello meccanico l unica differenza davvero degna di nota è che il Gpl consente di utilizzare una bombola molto più piccola e leggera e dalla forma circolare, (che di solito prende il posto della ruota di scorta senza togliere spazio al bagagliaio). Il metano, invece, per motivi di sicurezza impone l utilizzo di una bombola cilindrica, molto pesante, che spesso va a limitare lo spazio del baule; esiste però la possibilità di utilizzare bombole d alluminio, più costose ma decisamente più leggere. Nel caso di vetture prodotte con impianto di serie, spesso tale problema viene risolto già in fase di progettazione, inserendo le bombole nel sottoscocca o attraverso altre ingegnose soluzioni. In termini di prestazioni, in entrambi i casi si ha un calo rispetto all alimentazione a benzina, in particolare per il metano, che può perdere anche Ibride a Gas. Metano o GPL? Si tratta di una soluzione non recentissima, ma che negli ultimi anni si è diffusa sempre di più. Il bassissimo costo del carburante, la facilità di conversione dei motori tradizionali, il superamento di pregiudizi relativi alla sicurezza di questi sistemi, una Un esempio di motore a doppia alimentazione 11

14 il 10% circa, mentre col Gpl si è intorno al 2-3%. Bisogna però sottolineare che il calo di potenza non è dovuto al gas ma alla necessità di poter usare anche la benzina, che non supera i 95 ottani. Entrambi i gas infatti hanno un alto numero di ottani, superiore a 100 (metano ) che consentirebbe di utilizzare rapporti di compressione maggiori e quindi un migliore rendimento del motore. Rinunciando totalmente alla benzina, si otterrebbe una vettura più performante, ma l attuale limitata diffusione di distributori impedisce la realizzazione di vetture non ibride alimentate solo a gas. Il potenziale soprattutto del metano è quindi altissimo; aumentando la rete di distributori e adattando la rete del metano domestico, già presente in molte abitazioni, si potrebbe fare il pieno sotto casa e rinunciare a benzina e gasolio, diminuendo drasticamente costi ed emissioni inquinanti. Ibride elettriche Circa dieci anni fa Toyota propose sul mercato la prima vettura (Prius) dotata di due motori, un semplice motore a scoppio affiancato a un motore elettrico, con lo scopo di ridurre consumi ed emissioni soprattutto in città ma mantenendo buone prestazioni nei lunghi tragitti. In questi anni tale tecnologia si è evoluta e oggi sono molte le aziende impegnate in progetti ibridi elettrici, non più solo Toyota e Honda ma anche molte case europee come Peugeot e Citroen, che hanno allo studio i primi ibridi elettrici affiancati a motori diesel. Toyota Prius, uno dei primi modelli arrivati sul mercato automobilistico dotati di due motori A basse andature è solo il motore elettrico a spingere la vettura con consumi ed emissioni azzerati. Ma questo è possibile solo in città e per brevi tratti; dove serve maggiore potenza subentra il motore a scoppio, che ha il compito di ricaricare le batterie e, aiutato dal motore elettrico, di far muovere il veicolo, per cui alle alte andature i vantaggi del doppio motore sono meno evidenti, ma a breve termine le ibride hanno un notevole potenziale. Sono allo studio vetture dotate di piccolissimi motori diesel o addirittura a metano, necessari praticamente solo per ricaricare le batterie, lasciando al motore elettrico il compito di muovere l auto; in questo caso ci si avvicinerebbe molto alla vettura a zero emissioni e con consumi ridottissimi, utilizzando i distributori già esistenti. Inoltre, ogni vettura sarà dotata di pannello solare e sarà possibile ricaricare le batterie anche con la rete elettrica domestica. Idrogeno L assenza di distributori e gli attuali alti costi di sviluppo sono gli unici limiti di questa tecnologia, ma essa potrebbe rivelarsi la reale soluzione al problema mobilità. Il processo sfrutta la reazione elettrochimica dell idrogeno a contatto con l aria, da cui si ottengono elettricità, calore ed acqua. Bmw ha messo a punto un sistema che consente di utilizzare tale reazione con i motori a scoppio tradizionali, ottenendo a fine ciclo, dai tubi di scarico, della semplice e innocua acqua. Altre case come Honda, Mercedes ed Opel, sfruttando la reazione elettrica, hanno realizzato prototipi di vetture con motori elettrici che utilizzano l idrogeno per ricaricare le batterie: le cosiddette fuel-cell. In conclusione quello che ci si presenta è un panorama variegato e ricco di alternative anche se riteniamo ancora troppo limitate dalla necessità di spin gere prodotti automobilistici funzionanti con i derivati del petrolio. Il passaggio ci sarà ma molto lentamente. Obiettivo aria pulita. Il banco di prova di un motore BMW a idrogeno 12 ecoideare - febbraio 2009

15 DESIGN IN CUCINA PER NUTRIRE IL CORPO E ANCHE L ANIMA... di Valentina Rossari La cucina è il luogo nel quale di più e inconsapevolmente esprimiamo la nostra personalità e le nostre psicopatologie quotidiane. Un microambiente nel quale lasciamo la nostra traccia. Nella cucina verde attenzione ad utilizzare elettrodomestici di classe A+ a basso consumo 13

16 Cucina Lube realizzata con Pannello ecologico Dall ordine al caos, dal massimo lindore, alle tracce di pasti, il microambiente cucina che ci appartiene non può più rimanere un fatto privato come in passato. Oggi, risparmio e salute appartengono a noi tutti e la loro ricerca viene fatta cercando una via di mezzo, ovvero un compromesso nelle abitudini, a volte pessime, che si hanno tra le pareti domestiche. Un arredamento ecosostenibile con elettrodomestici verdi a massimo risparmio energetico: questi i primi due accorgimenti per creare una cucina salutare. L integrazione tra gli elettrodomestici avviene con interventi di domotica, scienza che si occupa di studiare nuove tecnologie mirate a migliorare la qualità della vita in casa e nell ambiente gestito dall uomo. Useremo detersivi e disinfettanti ecologici non nocivi ed elimineremo i rifi uti con una seria raccolta differenziata. In cucina per nutrire corpo e anima. E come nel corpo è importante equilibrare le energie contrarie (ad esempio nella teoria del Feng Shui lo Yin e lo Yang, ndr), in cucina odori, spezie, colori e sapori si combinano sprigionando energia. E bene, innanzitutto, iniziare dal presupposto che la cucina deve essere protetta dall energia in arrivo, come quella che entra dalla porta d ingresso e che potrebbe risultare nociva. L energia si sposta compiendo moti rotatori attraverso lo spazio o ad onda. E buona norma tener presente che il calore e i vapori sprigionati durante la cottura dei cibi non dovrebbero inquinare il resto dell alloggio, né affacciarsi su altri ambienti, come ad esempio il soggiorno. Se ciò risulta inevitabile è bene avere una porta da tenere chiusa quando si cucina. Attualmente, nella progettazione della cucina minimale, risulta esserci preponderanza di metallo sui piani di lavoro, sui pezzi componibili, sulle ante, per cui, dal punto di vista del Feng Shui, questa eccessiva energia metallica crea uno squilibrio con le altre energie. Nel seguire i dettami del Feng Shui, per disporre gli spazi nella cucina bisognerebbe rifarsi a cinque animali: serpente, tigre, fenice, drago e tartaruga. Nella Cina classica, infatti, si pensava 14 ecoideare - febbraio 2009

17 DESIGN simboleggiassero le stagioni: il serpente in realtà non rappresenta una stagione, bensì il centro intorno al quale ruotano le stagioni e la terra; la gamma di colori va dal giallo al marrone. La tartaruga corrisponde all inverno, rappresenta l acqua e i colori di riferimento sono il blu o il nero. Il drago, invece, è la primavera, rappresenta l elemento legno e il suo colore è il verde. La fenice è l estate, è l elemento fuoco e il colore rappresentativo è il rosso. La tigre, infine, è l autunno, rappresenta l elemento metallo e i colori di riferimento sono il bianco e l oro. La parete dietro i fornelli corrisponde alla tartaruga, dà sicurezza, e qui bisognerebbe posizionare la porta di accesso alla cucina, ma mai direttamente dietro ai fornelli, cioè alle spalle di chi cucina; infatti avere la sensazione di essere colto di sorpresa e quindi di essere vulnerabile, impedisce la concentrazione. Per ovviare a ciò, è auspicabile l uso di uno specchio che rifletta l ingresso alla cucina a chi sta ai fornelli, altrimenti qualcosa che all apertura della porta emetta un suono ( es. sonaglio). I fornelli si trovano contro la parete della tigre, l energia deve essere tenuta sotto controllo, non devono stare sotto la finestra, dove invece trova la posizione ottimale il lavello che però deve essere protetto dall incombenza dannosa di troppa luce intensa. Se dovesse capitare di avere un esposizione ad ovest che impedisce di cucinare, senza essere abbagliati da troppa luce solare, è il caso di inserire protezioni davanti alla finestra, ad esempio piante, soprammobili e naturalmente una tenda, che filtrino l intensità dei raggi al tramonto. Alla sinistra di chi cucina c è il drago ed è qui che si deve posizionare l elemento frigo, i mobili alti e le credenze, tenendo presente che è bene non tener troppo vicini gli elementi acqua e fuoco poiché generano movimenti contrapposti: l acqua ha l energia che scende, il fuoco quella che sale. Inoltre, la troppa vicinanza del frigorifero ai fornelli causa un maggior consumo di energia; per mantenere lo stesso rendimento si può ovviare isolando le due superfici con materiali adatti, quali il legno. Per conservare le scorte alimentari si possono sempre usare i cinque elementi; infatti la terra è un grosso magazzino, come del resto la cucina e quindi la sua energia è ideale per conservare. Nella Cina classica accanto o sotto la cucina veniva creata una stanza adibita a dispensa. L idea della conservazione dei cibi era un elemento altrettanto essenziale in Europa e Nord America, ma purtroppo oggi spesso bisogna rinunciarci per mancanza di spazio. I cibi immagazzinati in contenitori di vetro, argilla e porcellana difficilmente imputridiscono. Il tè e i cereali è bene conservarli in barattoli di legno e bambù in quanto permettono il passaggio dell aria. Il sale e il pepe vanno conservati in contenitori di ceramica. Acciaio, alluminio e metallo risultano poco adatti alla conservazione di Luce e verde davanti al piano di lavoro sono l ideale nella cucina ecosostenibile Lavatrice Aqualtis-Hero di Hotpoint Ariston con regolazione automatica di consumo 15

18 cibi. L energia del metallo ha la caratteristica di essere pesante e di favorire la condensazione creando dei campi di pressione internamente al contenitore e interagendo con i cibi, essi iniziano ad alterarsi. La plastica, se di tipo ordinario, può impregnare i cibi, mentre quella di buona qualità può sostituirsi alla ceramica. Gli ortaggi possono essere ammucchiati sul pavimento e dureranno più a lungo che nel frigorifero. Esistono in commercio dei cestini di canna da usare per la lievitazione del pane o più semplicemente come portapane, oppure sacchi di cotone da appendere su appositi appendisacco in legno per mantenere i cereali. Sarebbe bello cucinare nelle pentole di rame, materiale altamente riciclabile che non ha implicazioni allergeniche. Infine la cucina verde consente un risparmio energetico del 70 per cento grazie all ottimizzazione nell uso di calore e acqua ed all integrazione tra elettrodomestici. Il calore e il vapore di cottura vengono Green cocking di Whirpool infatti recuperati da una piccola serra pensile che garantisce un microclima controllato tutto l anno per la crescita di piccole piante e odori. Anche il figorifero, piccolo e compatto, è direttamente collegato ad un pensile per la conservazione di frutta e verdura, mentre per la cottura viene proposto il sistema H2O, sorta di avveniristica pentola a pressione abbinata ad una vasca di lavaggio per verdure, entrambe in grado di minimizzare e dosare la giusta quantità d acqua per ogni cibo (dalla verdura alla pasta) riducendo i tempi di cottura. Al di sotto del lavello è inoltre posizionata un unità per il filtraggio dell acqua che, dopo un trattamento antibatterico, viene conservata per lavare le stoviglie e pre-riscaldata dal calore residuo del compressore del frigorifero, in modo da consentire un risparmio del 30 per cento di energia e l utilizzo di acqua riciclata al 100 per cento per la lavastoviglie. PANNELLO ECOLOGICO Il Pannello Ecologico è un prodotto tutto italiano, nato grazie a un progetto unico al mondo in grado di armonizzare avanguardia tecnologica e massimo rispetto ambientale. Si tratta di uno speciale pannello realizzato interamente con legno riciclato indirizzato al settore dell arredamento. In questo modo nessun albero viene abbattuto per la produzione del legno, anzi ben alberi ogni giorno sono risparmiati solo arredando: strano, ma vero! Concepito dal Gruppo Mauro Saviola, è stato il primo prodotto al mondo ad ottenere la prestigiosa certificazione FSC 100% recycled - e quindi il relativo marchio che attesta appunto l utilizzo esclusivo di legno postconsumo. Sono, però, le sue nuove ed evolute versioni a essere destinate a farsi notare nel mercato mondiale dell arredamento ecologico: LEB e IDROLEB, ovvero i pannelli ecologici truciolari a più bassa emissione al mondo. Le due evoluzioni del pannello non hanno eguali al mondo per i valori di emissioni che esprimono, per le certificazioni che hanno ottenuto, per le garanzie di salvaguardia ambientale che conferiscono al mobile e a chi lo acquista. A forza di piccoli passi la soluzione è dietro l angolo. 16 ecoideare - febbraio 2009

19 17

20 SUA ALTEZZA Siamo andati a curiosare nel progetto più importante che rivoluzionerà lo skyline di Milano e la zona del fu quartiere fieristico e abbiamo scoperto quanta efficienza c è dentro 18 ecoideare - febbraio 2009

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 Quando la climatizzazione si fa arte Mai come a casa propria ci si occupa del comfort con tanta passione, l estetica

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

Green economy e green management : aziende e territori

Green economy e green management : aziende e territori Green economy e green management : aziende e territori di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile La coincidenza della grande recessione del 2008-2009,una crisi finanziaria e

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi DOLCE FAR NIENTE IN NATUZZI SOGNIAMO UN MONDO PIÙ CONFORTEVOLE. CHIAMATELA PASSIONE, MA È IL NOSTRO IMPEGNO PER DONARVI BENESSERE. PER NOI, UNA POLTRONA NON È UN SEMPLICE OGGETTO, ESSA HA UNA PRESENZA

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli