Centrale Telefonica e Router WiFi IP816

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centrale Telefonica e Router WiFi IP816"

Transcript

1 Centrale Telefonica e Router WiFi IP816 Manuale utente Introduzione Gestire una rete dati, una centrale telefonica IP e una rete dati wireless può essere una faccenda un po' complicata per chi non possiede delle conoscenze tecniche specifiche di ogni settore e a volte ci sono tecnici completamente a loro agio con una rete dati ma che non hanno la minima idea di come far funzionare una centrale Voip o cose simili. Questo prodotto vuole essere la soluzione per tutte quelle persone che vogliono utilizzare i servizi di una moderna rete dati (compreso il settore WiFi) e di una centrale telefonica IP basata su Asterisk senza dover prima ottenere una laurea in ingegneria. L'approccio che abbiamo voluto dare a questo prodotto è quello di integrare il più possibile tutti i componenti che entrano a che fare nella rete dati e in quella telefonica, per poter guidare passo passo i nostri clienti nella configurazione e nell'utilizzo dei vari servizi senza dover saltare da una parte ad un altra della nostra rete o da un apparecchio ad un altro. Per onestà vi vogliamo comunque avvertire che in alcune parti di questo manuale vi sono richieste un minimo di conoscenze di base di come funziona una rete dati e una centrale telefonica per comprendere fino in fondo le opzioni che vi sono proposte. Il programma wizard iniziale vi permette di fornire alla apparecchiatura in 7 semplici passi tutti i dati che le sono necessari per il suo funzionamento di base. Stimiamo che una volta in possesso dei dati necessari per la prima installazione il tutto non vi richiederà più di dieci minuti per il completamento. In ogni caso tutti i dati inseriti attraverso il wizard possono essere modificati in seguito senza nessun problema per la centrale.

2 Elenco dei prodotti contenuti nella confezione Per prima cosa verificate che nella scatola sia presente la centrale IP816 con i due piedini in plastica trasparente, il suo alimentatore

3 un cavo di rete di due metri e il manuale in formato elettronico (CD).

4 Caratteristiche principali La Centrale Telefonica e router Wi-Fi IP816 riunisce in un unico prodotto due apparecchiature normalmente separate tra loro : Un router con connessione Wi-Fi e 4 porte di rete Una centrale telefonica con la capacità di 8 linee telefoniche IP e 16 interni IP Caratteristiche del router : Firewall programmabile Filtro Wireless Servizio DHCP Port Forwarding Accesso remoto programmabile Servizio DDNS Servizio DMZ QoS programmabile Caratteristiche e servizi della centrale telefonica 8 linee IP configurabili 16 interni IP preprogrammati (anche remoti o su Smartphone) porta USB per l'espansione di memoria attraverso pen-drive o hard disk esterno Interni speciali programmabili Gruppi di risposta Segreteria personale Trasferimento di chiamata automatico Conferenza tra più interni anche remoti Salvataggio conversazioni telefoniche programmabile Salvataggio dati comunicazione automatico Gestione code di risposta Dial plan personalizzabile in ingresso e uscita Risponditore Vocale Interattivo su 10 schemi programmabili Tabella orari per IVR su 10 fasce orarie Files vocali personalizzabili Musica di attesa personalizzabile Risposta per assente

5 Installazione e collegamento Per iniziare prendete la centrale ed inserite i due piedini in plastica trasparente. La centrale è stata progettata per funzionare in posizione verticale così come mostrato nella foto precedente. A questo punto possiamo collegare l'alimentatore e fare la prima accensione del sistema. La spina dell'alimentatore deve essere collegata sul retro della centrale alla porta indicata col simbolo DC 12V mentre l'alimentatore vero e proprio deve essere collegato ad una normale presa elettrica. Premendo il tasto POWER presente sul retro della centrale a destra della presa dell'alimentatore la centrale verrà alimentata e inizierà la sua procedura di accensione che richiede circa 1 minuto. Quando la procedura verrà completata potremo vedere alcune icone illuminate sul frontale della centrale

6 La prima icona (PWR) dovrà sempre essere illuminata perché indica che la centrale è correttamente alimentata. La seconda (SYS) dovrà lampeggiare continuamente ad indicare il regolare funzionamento della centrale le altre per il momento non ci interessano. Prendiamo il cavo di rete dalla confezione e inseriamolo nella presa LAN 1 presente sul retro della centrale Prendiamo l'altro capo del cavo di rete ed inseriamolo nella presa di rete del vostro computer

7 Se avete difficoltà a riconoscere la presa di rete del vostro PC questa è solitamente indicata dalla seguente icona Quando il vostro PC è acceso e collegato dovrete vedere l'icona LAN 1 sul frontale della centrale telefonica illuminarsi

8 Primo collegamento di un Computer Dopo aver effettuato il collegamento del cavo, dovrebbe essere possibile collegarsi alla pagina iniziale di collegamento della centrale. Per fare ciò basta selezionare il programma di navigazione su Internet che solitamente usate ( Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome o altro ) e inserire nella casella dell'indirizzo a cui connettersi il seguente dato così come riportato anche sull'etichetta sul retro della centrale. Immediatamente vi comparirà la pagina di accesso con la richiesta del nome utente e della password. Scrivete nel campo Username admin e fate lo stesso nel campo Password quindi cliccate su Sign In per effettuare il collegamento. In alternativa, se il vostro computer dispone di un collegamento Wifi, potete ricercare la rete WiFi Router e collegarvi senza necessità di inserire alcuna password e quindi procedere attraverso il programma di navigazione su Internet come descritto sopra.

9 Se dopo aver collegato il cavo e verificato che l'icona LAN 1 sul frontale della centrale si sia accesa non riuscite comunque a collegarvi con la pagina iniziale della centrale, probabilmente il vostro PC non è predisposto per collegarsi automaticamente ad una rete ma utilizza dei parametri fissi. Per modificare questa impostazione occorre agire nel seguente modo : Sistema Operativo WINDOWS Vista, 7 o 8 Cliccate sull'icona Start nell'angolo in basso a sinistra dello schermo e quindi selezionate Pannello di Controllo Vi comparirà questa pagina Cliccate sull'icona denominata Rete e Internet e quindi sotto l'icona Centro Connessioni di rete e Condivisione cliccate sulla scritta Visualizza stato della rete e attività.

10 Si aprirà la pagina di gestione del vostro collegamento alla rete dati e compariranno dei dati simili a questi : Cliccate sull'etichetta Connessione alla rete locale (LAN) e vi comparirà una finestra con i seguenti dati (o simili )

11 Andiamo quindi a cliccare sul bottone Proprietà che ci mostrerà una pagina simile alla seguente : Come mostrato nella figura precedente selezioniamo nel menù a tendina la voce Protocollo Internet Versione 4 (TCP/IPv4) e quindi clicchiamo sul bottone Proprietà. Nella finestra che apparirà dobbiamo impostare i dati come mostrato nella figura seguente, quindi premere OK oppure Chiudi sui bottoni di tutte le finestre che abbiamo aperto fino a che avremo chiuso tutto e saremo tornati alla schermata iniziale del computer. A quel punto potremo provare di nuovo a collegarci con la centrale come descritto in precedenza.

12 Attenzione se dovete riportare il computer allo stato iniziale dopo esservi collegati alla centrale vi conviene scrivere da qualche parte i dati che avete trovato nell'ultima schermata per poi tornare a riscriverli seguendo la stessa procedura descritta sopra. SISTEMA OPERATIVO WINDOWS XP Cliccate sul bottone Start presente nell'angolo in basso a sinistra dello schermo e selezionate la voce Pannello di controllo.

13 Dalla pagina che vi apparirà cercate l'icona Connessioni di rete e cliccatevi sopra

14 Dovreste avere una schermata simile a quella mostrata Cliccate con il tasto destro sulla voce che indica la voce LAN oppure Rete oppure Connessione alla rete locale.

15 Selezionate la voce Proprietà e nella finestra che appare scegliete dal menù a tendina la voce Protocollo Internet TCP IP Nella pagina che si aprirà impostate le due opzioni in modo automatico come mostrato in figura

16 Per terminare premere OK oppure Chiudi sui bottoni di tutte le finestre che abbiamo aperto fino a che avremo chiuso tutto e saremo tornati alla schermata iniziale del computer. A quel punto potremo provare di nuovo a collegarci con la centrale come descritto in precedenza.

17 LA RETE LOCALE A questo punto dovremo inserire la centrale all'interno della nostra rete locale (LAN = Local Area Network). Presupponendo che abbiate già una rete strutturata all'interno del vostro ufficio, intendiamo con ciò un router predisposto fornito dal vostro fornitore di servizi Internet (ISP = Internet Service Provider ) e una rete dati installata dal vostro installatore composta da cavi e prese dati, incominciamo a vedere qualche altra apparecchiatura che sicuramente dovrete inserire o è già presente nella vostra rete. Il primo apparecchio che è anche il più semplice è lo Switch Questa apparecchiatura ha lo stesso utilizzo di quello di una presa multipla o di una ciabatta elettrica cioè moltiplica le uscite partendo da un solo ingresso. In effetti gli Switch più sofisticati permettono di utilizzare più ingressi ma probabilmente questo non è il nostro caso. Gli Switch possono avere un numero diverso di porte anche se molto spesso sono multipli di 4 e normalmente tutte le porte hanno la possibilità di funzionare da ingresso o da uscita ( in effetti dato che tutte le porte trasmettono e ricevono dati elettricamente sono tutte uguali ) ma alcuni modelli hanno una porta utilizzata specificatamente per l'ingresso come vediamo nella figura seguente In questo modello la porta Numero 5 è dedicata all'ingresso dei dati e le altre alle uscite. Il fatto di chiamare una porta ingresso o uscita è solo una convenzione per la quale si presume che i dati

18 partano dal Router, viaggino attraverso la rete dati e le apparecchiature di scambio (Switch) per giungere ai punti terminali che oggi sono solitamente dei personal computer (PC) ma se troviamo uno Switch del tipo sopra mostrato ci conviene rispettare le sue impostazioni. Un particolare a cui a volte non si da importanza è la presenza di due piccole luci a fianco delle prese o sul frontale dello Switch. Queste luci indicano solitamente la presenza del collegamento elettrico cioè che le due apparecchiature sono correttamente collegate e la velocità teorica che il collegamento può sopportare, solitamente poi una delle luci lampeggia quando vi è uno scambio di dati in corso, leggendo le indicazioni che queste luci ci danno potremo avere molte informazioni in modo semplice ed immediato sul traffico della nostra rete. La seconda apparecchiatura che andiamo ad esaminare è il Router, il vero e proprio cervello che gestisce la nostra rete dati. Come abbiamo detto in precedenza presumiamo che il vostro Router sia già stato installato dal vostro Provider e quindi non andiamo a esaminare le sue caratteristiche specifiche ma quelle che sono necessarie al buon funzionamento della nostra centrale. Per prima cosa vediamo che compiti ha il nostro Router all'interno della nostra rete dati e solo per nominare quelli più importanti diremo: permette il collegamento con la rete dati estesa (WAN = Wide Area Network) che significa collegarsi con Internet, ricevere la Posta Elettronica, trasferire i file e molte altre cose permette di dividere e indirizzare i vari flussi di dati verso le singole apparecchiature effettua un controllo sul trasferimento dei dati, impedendo se necessario, il passaggio di certi dati gestisce gli indirizzi IP della rete locale A causa della configurazione della rete dati locale dove in teoria tutte le apparecchiature sono collegate allo stesso punto (l'uscita del router) è necessario, per permettere la trasmissione dei dati tra le diverse apparecchiature collegate, assegnare ad ognuna un diverso indirizzo IP in modo che ogni messaggio che viaggia sulla rete sia contraddistinto sia come mittente che come destinatario senza possibilità di errore. La mia analogia preferita per spiegare questo sistema è quella del postino ; il router è l'ufficio postale quindi tutti i messaggi vengono inviati lì, su ogni messaggio è scritto chi lo invia (il mittente) e a chi deve essere consegnato (il destinatario) sia che questo sia un indirizzo della rete locale che della rete estesa. In base all'indirizzo a cui deve inviare il messaggio il router provvede ad instradarlo alla rete locale o a quella estesa : siccome tutto questo è gestito matematicamente occorre che il tutto sia sempre estremamente ordinato perché immaginate cosa

19 succederebbe se esistessero due apparecchiature con lo stesso indirizzo IP, il postino non saprebbe a quale indirizzo consegnare i messaggi e quindi queste due apparecchiature non potrebbero funzionare correttamente. La gestione degli indirizzi sulla rete locale è un altro dei compiti primari del Router che può utilizzare due metodi diversi chiamati indirizzamento statico oppure indirizzamento dinamico. L'indirizzamento dinamico (DHCP) è sicuramente quello più comodo da utilizzare se la propria rete è composta da poche apparecchiature e gestita da una sola persona. Con questo metodo il router si comporta come il padrone della rete, quando una apparecchiatura viene collegata alla rete questa richiede al router di fornirgli tutti i dati per il collegamento ed il router provvede ad assegnare un indirizzo IP libero e unico oltre a tutti gli altri dati necessari. Per chi gestisce questa rete tutte le operazioni si risolvono spesso nel semplice collegamento dei cavi, dopodiché è il router che insieme alle altre apparecchiature fa' in modo che non si creino situazioni sbagliate. L'indirizzamento statico è sicuramente molto più laborioso per chi lo deve creare ma permette di avere delle situazioni che non si modificheranno mai al trascorrere del tempo, cosa che il sistema dinamico non garantisce, ed è quindi indispensabile per gestire alcuni tipi di apparati (come la centrale IP). Per precisione vi diciamo anche che, di solito, il router è in grado di gestire le stessa rete locale utilizzando tutti e due i metodi contemporaneamente, è sufficiente dividere gli indirizzi IP in due zone separate, una utilizzerà il metodo dinamico e l'altra l'indirizzamento statico. La maggior parte dei router al momento del primo collegamento è predisposto per il funzionamento con il sistema dinamico, se così non fosse il manuale o il personale tecnico che lo ha installato vi devono informare sui dati necessari per il collegamento delle altre apparecchiature : se non lo facessero il vostro router sarebbe praticamente inutilizzabile. Quando si devono inserire nella rete delle apparecchiature che richiedono un indirizzamento statico occorre fornire a queste ultime i seguenti dati : L'indirizzo IP locale del router a volte indicato come Gateway (abbreviato GW) L'indirizzo IP che volete assegnare alla vostra apparecchiatura, è un indirizzo che create voi tra quelli disponibili sulla vostra rete LAN ma che dovete assicurarvi non venga assegnato ad altre apparecchiature o sia già stato occupato dall'assegnazione dinamica Il valore della Subnet Mask a volte indicato come Mask, normalmente è ma non è una regola, per accertarvene dovete controllare i dati che il vostro Provider vi ha fornito Uno o due indirizzi di server DNS esterni, solitamente ve li fornisce il vostro Provider ma in caso di necessità potete utilizzare o l'indirizzo IP del vostro router oppure l'indirizzo di un server DNS generico ( per esempio quello di Google è e ) Per poter utilizzare il router insieme alla nostra centrale IP la funzione più importante è il cosiddetto Port Forwarding che permette di far transitare il traffico di dati di una determinata porta verso un indirizzo IP della propria rete locale. In parole più semplici, tutti i dati vengono normalmente inviati al nostro router ma quelli che giungono su una porta prefissata vengono deviati verso un altro elemento della rete (PC, Centrale IP, telefono IP, etc ). Un sistema di Port Forwarding generalizzato viene solitamente definito DMZ (DeMilitarized Zone) in questo caso tutte le comunicazioni generiche in arrivo su qualsiasi porta vengono inviate ad un altro elemento della rete. L'ultimo elemento generico che potreste avere nella vostra rete è l'armadio rack. Con questo termine vogliamo indicare quell'insieme di apparecchiature passive e cavi che vanno a completare la vostra rete e vi permettono di avere una presa di rete in ogni stanza del vostro ufficio. Normalmente nell'armadio rack sono presenti : 1. il router 2. lo switch 3. i patch panel (uno o più elementi)

20 4. i passacavo 5. la presiera per l'alimentazione Normalmente tutti i collegamenti fra le apparecchiature e le prese dati avvengono all'interno di questo armadio considerando che ogni presa presente nei vostri uffici dovrebbe essere contraddistinta da un numero e lo stesso numero dovrebbe essere presente su uno dei patch panel il che sta a significare che la presa nel muro del vostro ufficio è collegata elettricamente alla presa del vostro patch panel. A questo punto collegando con degli appositi cavi di rete chiamati patch cord l'uscita del router all'ingresso dello switch

21 e una delle porte dello switch alla presa del patch panel

22 avremo il collegamento dal router alla presa di rete del nostro ufficio e quindi alla nostra apparecchiatura. Ricordiamoci sempre che questo è solamente un collegamento elettrico, per completare la connessione dobbiamo predisporre le apparecchiature per il collegamento logico cioè impostare il metodo ed i parametri di comunicazione tra le varie apparecchiature. Proprio sfruttando la possibilità di avere su una stessa rete cablata più reti collegate logicamente vediamo un esempio di collegamento della nostra centrale con un router Telecom. Prendiamo per semplicità una rete già predisposta e collegata come nelle situazioni più normali. Il router sarà stato predisposto per il collegamento della linea ADSL e una sua porta di rete sarà stata collegata allo switch, perciò tutte le porte del nostro ufficio saranno disponibili per il collegamento con il Router. Questo è di norma impostato con la funzione DHCP attiva per cui se una nostra apparecchiatura predisposta per questo servizio viene collegata ad una porta di rete questa in pochi secondi sarà automaticamente già configurata. La nostra centrale ha delle necessità particolari per cui dovremo modificare alcune cose ma per il momento facciamo in modo che si colleghi alla rete esistente. Colleghiamo un PC alla centrale come descritto nei capitoli precedenti ed andiamo alla pagina Networks\WAN-LAN-Time Zone Configuriamo la nostra connessione WAN per la rete del router Telecom ; per prima cosa notiamo

23 che l'indirizzo di base della rete Telecom è xxx quindi un indirizzo diverso da quello creato dalla nostra centrale telefonica che è xxx. Impostiamo il collegamento della rete WAN come IP statico ed inseriamo i dati necessari : l'indirizzo IP della nostra centrale lo sceglieremo a caso oppure copieremo quello che ci viene assegnato dal DHCP del router Telecom mentre gli altri dati li conosciamo già. Per i server DNS possiamo utilizzare quelli forniti da Telecom oppure utilizzarne altri di nostra scelta. A questo punto possiamo collegare un nuovo cavo di rete che da una porta LAN della nostra centrale si colleghi allo switch

24 In questo modo a partire dal nostro switch potremo accedere alle due diverse reti, quella creata dal router Telecom con indirizzo di base xxx e quella creata dalla nostra centrale con indirizzo di base xxx Siccome a questo punto ci sono due apparecchiature che utilizzano il servizio DHCP ci conviene disattivarne uno e quello che non ci serve più è quello della Telecom per cui accediamo alla pagina di configurazione del Router Telecom all'indirizzo e accediamo alla sua pagina di programmazione utilizzando la password di default admin o quella che abbiamo deciso di utilizzare. Andiamo nella pagina di configurazione della LAN e clicchiamo su Configura LAN, apparirà la pagina mostrata sopra dove dovremo selezionare sulla pallina a fianco della scritta DISATTIVA nella sezione Impostazioni servizio DHCP e quindi premere il tasto Salva. In questo modo qualsiasi apparecchiatura che si collegherà alla rete e cercherà di utilizzare il servizio DHCP si collegherà alla Centrale Telefonica mentre utilizzando il collegamento con IP statico sarà possibile selezionare a quale delle due apparecchiature collegarsi. L'ultima configurazione che dobbiamo fare sul router Telecom è quella che ci permette di spostare tutto il traffico delle porte dal router Telecom alla nostra centrale. Per fare questo selezioniamo la pagina Port Mapping del router Telecom e nella parte finale abilitiamo il Server Virtuale per il protocollo DMZ verso l'indirizzo IP statico della nostra centrale IP.

25 Wizard Al momento del primo collegamento si attiverà automaticamente un programma wizard che vi guiderà passo passo nella prima programmazione della centrale. Nel caso voleste poi utilizzarlo di nuovo in seguito, potrete trovarlo nel menù principale di gestione del sistema. Come potete vedere il programma wizard è composto da 7 passi successivi. Nel primo possiamo decidere quali funzioni vogliamo programmare secondo il seguente schema : WAN / Time zone Wireless Extensions Impostazione del collegamento con Internet e orologio del sistema Impostazione del collegamento via radio Predisposizione dei telefoni interni della centrale

26 Trunk PBX Predisposizione delle linee telefoniche digitali della centrale Impostazione dei servizi principali della centrale telefonica A fianco di ogni passo vi è la possibilità di includerlo o escluderlo dalla programmazione e in basso vi sono i tre pulsanti Abort Prev e Next rispettivamente per annullare l'operazione proseguire al passo successivo oppure tornare a quello precedente. La pagina WAN / Time zone permette di stabilire il collegamento con la rete di Internet e di ottenere da essa l'ora e la data del sistema. In funzione del collegamento che le apparecchiature del vostro Provider vi mettono a disposizione potrete utilizzare un collegamento attraverso un indirizzo IP statico (Static) dinamico e automatico ( DHCP) oppure con protocollo diretto PPPOE ( quest'ultimo caso credo mai utilizzabile in Italia ). Se avete la possibilità di scegliere selezionate senz'altro il collegamento con IP statico ma nel caso di problemi di connessione provate anche il servizio dinamico che effettuerà il collegamento automaticamente. Se avete selezionato l'indirizzo statico dovrete compilare anche la pagina relativa dove dovrete inserire : IP address L'indirizzo IP che volete assegnare al sistema Netmask La maschera di sistema che indica quanti indirizzi IP sono validi Gateway L'indirizzo IP dell'apparecchiatura del vostro Provider DNS 1 e 2 Gli indirizzi IP dei server DNS consigliati dal vostro Provider Normalmente questi dati vi vengono forniti per scritto dal personale tecnico che ha installato le apparecchiature del Provider ma, nel caso non le aveste a disposizione, potete provare a fare così. Collegate con un cavo di rete un PC con il servizio DHCP attivo al router del vostro Provider, se anche le apparecchiature del vostro Provider hanno questo servizio attivo il vostro computer si collegherà alla rete e potrete navigare. Se invece il collegamento non si attiva vi consiglio di contattare il servizio tecnico del vostro Provider per ottenere i dati che vi servono che sono gli stessi che si utilizzano per collegare un computer alla rete del vostro provider. Se il computer si è collegato alla rete e utilizzate un computer con sistema operativo Windows potete accedere al Pannello di Controllo e quindi al Centro Connessioni di rete e Condivisione qui cercate la rete a cui siete collegati e cliccate sopra la scritta Connessione alla rete Locale LAN e quindi nella finestra che comparirà sul pulsante Dettagli. Comparirà un elenco di dati tra cui avrete Indirizzo IPv4 Gateway predefinito IPv4 Subnet mask IPv4 Server DNS Ipv4 L'indirizzo IP assegnato al computer L'indirizzo IP dell'apparechiatura del vostro Provider La maschera di rete del vostro sistema L'indirizzo di un server DNS consigliato dal vostro Provider Potete quindi scollegare il PC e inserire questi dati all'interno della pagina del wizard. La parte finale di questa pagina consiste nell'assegnare l'ora e la data al sistema selezionate, selezionate nell'elenco a fianco della scritta TIME ZONE il luogo in cui vi trovate (Europe) e nell'elenco di destra la località più vicina voi che utilizza lo stesso fuso orario (Rome). Abbiamo concluso con la prima pagina e possiamo cliccare sul pulsante next per passare alla seconda che riguarda il collegamento via radio. La prima domanda è la più semplice : vogliamo utilizzare il collegamento via radio oppure no? Se abbiamo selezionato NO non dobbiamo fare altro in questa pagina e possiamo proseguire. Se invece vogliamo utilizzare il collegamento WiFi ci conviene fare alcune impostazioni molto importanti : la prima è la scelta del nome della rete, potete assegnarle il nome che volete o lasciare il nome originale e quindi selezionare se questo nome deve comparire tra i nomi delle reti utilizzabili dai

27 computer oppure essere nascosto. La ragione di questa scelta è unicamente di sicurezza, se la centrale si trova in un luogo isolato e non raggiungibile da chiunque in un raggio di alcune decine di metri potete anche non utilizzare queste precauzioni ma se il router si trova in un palazzo di uffici dove si presume che molti utilizzino questo servizio cambiare il nome della rete e renderla invisibile è un buon consiglio per evitare intrusioni pericolose. Oltre al nome della rete potremo anche stabilire una password di accesso ed un metodo di protezione dei dati trasmessi per aumentare la nostra sicurezza : il metodo di sicurezza mostrato nell'immagine è quello attualmente più avanzato e affidabile mentre il terzo campo (Key) è quello dove dobbiamo inserire la nostra password di sicurezza. A secondo del grado di sicurezza che vogliamo ottenere possiamo inserire una password più o meno lunga e complicata. Cliccando sul comando NEXT passeremo alla terza parte che permette di abilitare i telefoni interni. Il sistema avrà già impostato di default tutti e 16 i telefoni interni che la centrale permette di gestire creando delle password di accesso casuali e quindi non conoscibili a priori o replicabili Possiamo quindi accettare le impostazioni proposte oppure modificare a nostro piacimento i numeri di interno, le password o il nome che vogliamo associare ad ogni interno ma ricordiamo che : ogni numero interno deve essere composto da almeno 3 cifre possibilmente la cifra iniziale deve essere uguale per tutti la password deve essere di almeno 8 tra cifre e lettere nella casella Caller ID possiamo inserire il nostro numero interno o un nome A fianco della casella number inseriamo il numero di telefono che vogliamo utilizzare, nella casella password inseriamo invece la password che permetterà a quel telefono di registrarsi sulla centrale e infine nella casella Caller ID il numero dell'interno oppure un nome di riferimento. Se preferiamo generare solo gli interni che ci necessitano possiamo saltare questa parte e proseguire alla prossima pagina che riguarda le Linee Digitali. Se abbiamo già ricevuto i dati riguardanti le nostre Linee Digitali possiamo inserirli in questa pagina altrimenti li inseriremo dopo nell'apposita pagina. Supponendo che lo si possa fare ora dobbiamo prima di tutto selezionare, se abbiamo più linee da inserire, l'ordine in cui queste saranno utilizzate. Questo ci renderà le cose più semplici quando dovremo gestire le chiamate in uscita. Se abbiamo una sola linea digitale oppure tutte quelle che abbiamo sono utilizzabili indifferentemente in uscita allora possiamo proseguire tranquillamente. I dati da inserire sono quelli che tutti i fornitori di linee digitali sono soliti fornire. Nella casella Name inseriamo un nome a nostro piacere che identifichi la linea. Nella casella Provider Host l'indirizzo IP o l'url del nostro Provider di Linee Digitali.Potrebbe essere una serie di 4 gruppi di numeri separati da un punto oppure il nome di un indirizzo web come per esempio voip.provider.it. Nella casella Provider Port la porta utilizzata per il collegamento, spesso sarà 5060 ma è possibile utilizzarne altre. Se il vostro Provider vi ha fornito un indirizzo che comprende il carattere : come per esempio :5060 oppure voip.provider.it:5060 la cifra che compare dopo i due punti è il numero della porta da inserire nella casella. Dopodichè inserite il vostro nome utente nella casella Account e la relativa password nella casella Password così come ve li ha forniti il vostro Provider. L'ultima pagina del wizard è quella che riguarda la gestione del centralino ed in particolare la gestione delle linee in entrata ed uscita. La predisposizione di base prevede di utilizzare tutte le linee telefoniche allo stesso modo e che all'arrivo di una chiamata urbana tutti gli interni suonino

28 contemporaneamente finché uno di questi risponde. Per il momento vi consigliamo di mantenere queste impostazioni : più avanti vi mostreremo come modificare le impostazioni una per una per ottenere il risultato che vi interessa. Un ultimo punto da notare è quello della creazione dell'interno (virtuale) utilizzato per la conferenza, vedremo più avanti che l'utilizzo di questi interni ci renderà molto più semplice gestire molti servizi Dopo aver confermato i dati introdotti la centrale vi chiederà un'ultima volta di confermare tutti i dati inseriti, se questi sono esatti potete premere il tasto rosso che darà il via al processo di programmazione automatica della centrale Dopo circa un minuto la centrale avrà completato il suo lavoro, si sarà reinizializzata e potrete accedervi attraverso la pagina di Login Attenzione se durante il wizard avete cambiato l'indirizzo IP della centrale dovrete cambiare anche nel vostro programma di navigazione l'indirizzo a cui ricollegarvi. Gestione dei telefoni interni Una volta completato il wizard apparirà la schermata di accesso alla centrale. Inserendo il nome utente e la password ( di default admin in entrambi i casi ) avrete accesso alla gestione di tutti i parametri di funzionamento. Per prima cosa esaminiamo i telefoni interni : selezionando nel menù di sinistra PBX General e quindi Extensions avremo il riassunto di tutti gli interni creati e di alcuni interni speciali che utilizzeremo per gestire alcuni dei servizi particolari della centrale. Dal Menu degli interni speciali possiamo creare i gruppi di chiamata (ring group) oppure i gruppi di ricerca (follow me ) : la differenza fra i due è che i gruppi di chiamata fanno suonare contemporaneamente tutti i telefoni inseriti nel gruppo mentre i gruppi di ricerca fanno suonare uno alla volta i telefoni inseriti partendo dal primo e passando al successivo solo dopo un certo tempo ma permettono di inserire anche un numero esterno ( fisso o mobile ) nel caso non ci fosse nessuno in ufficio in grado di rispondere. Proviamo ora a creare un gruppo di chiamata selezioniamo PBX General Extensions e quindi Features Extensions Dal menu a tendina selezioniamo il gruppo di chiamata (Ring Group)

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli