SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) DIPENDENTI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) DIPENDENTI"

Transcript

1 SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) DIPENDENTI CONTRAENTE Efibanca spa FORM A DI COPERTURA Assicurazione temporanea monoannuale di gruppo in caso di morte. E quindi un assicurazione collettiva, di durata annuale, rinnovabile, che garantisce la copertura per il rischio di morte ad un gruppo di persone aventi caratteristiche omogenee. ASSICURATI I dipendenti della Contraente, appartenenti alle categorie di Dirigenti, Quadri e Impiegati, in ottemperanza alle disposizioni del C.C.N.L. di categoria oppure in base al Contratto e/o Accordo e/o Regolamento Aziendale in vigore PERSONE ASSICURABILI Requisito minimo indispensabile per l inclusione in copertura è che gli Assicurati siano presenti ed attivi al lavoro alla data di prima decorrenza della copertura ovvero non siano assenti a motivo di malattia o infortunio. MODALITÀ DI PERFEZIONAM ENTO La copertura assicurativa entra in vigore, a condizione che il premio sia stato pagato, a partire dalle ore della data in cui viene stipulata la Convenzione tra il Contraente e la Società. La copertura per ciascun Assicurato decorre dalla data comunicata dal Contraente e si intende: a) la data di primo inizio della convenzione per tutti coloro che rientrano nella categoria assicurata a tale data; b) la data di acquisizione del diritto all assicurazione per nuove assunzioni e promozioni successive alla data di cui al punto a) e termina alla data in cui è intervenuta la cessazione del rapporto di lavoro. RISCHIO ASSICURATO In caso di morte di uno degli assicurati, la Compagnia si impegna a pagare il capitale assicurato ai beneficiari designati, sempreché l evento avvenga durante il periodo di validità della copertura. 1

2 ESCLUSIONI Il rischio di morte è coperto qualunque possa esserne la causa, senza limiti territoriali e senza tener conto dei cambiamenti di professione dell'assicurato. È escluso dalla garanzia soltanto il decesso causato da: dolo del Contraente o del Beneficiario; partecipazione attiva dell'assicurato a delitti dolosi; partecipazione dell Assicurato a fatti di guerra, salvo che non derivi da obblighi verso lo Stato italiano: in questo caso la garanzia può essere prestata solo alle condizioni stabilite dal competente Ministero e su richiesta del Contraente; incidente di volo, se l'assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo, o in ogni caso se viaggi in qualità di membro dell'equipaggio; sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) ovvero da altra patologia a essa collegata a patto che il decesso avvenga entro i primi sette anni dalla data di decorrenza della prima polizza, nel caso in cui l Assicurato si rifiuti di sottoporsi al test HIV in occasione dell eventuale visita medica. LIMITI DI ETÀ: Possono essere inclusi nell assicurazione tutti gli appartenenti al gruppo aventi età non superiore a 75 anni. L assicurazione non è rinnovabile nei confronti degli Assicurati che abbiano superato il settantacinquesimo anno di età. L età dell Assicurato viene determinata in anni interi, considerando come anno intero la frazione uguale o superiore a sei mesi SOMM A ASSICURATA: Euro ,67 per persona per i dipendenti appartenenti alla categoria di impiegato, quadro direttivo di I livello e quadro direttivo di II l ivello Euro ,38 per persona per i dipendenti appartenenti alla categoria di Quadro direttivo di III livello e quadro direttivo di IV livello Euro ,22 per persona per i dipendenti appartenenti alla categoria di dirigente I capitali assicurati sono quelli stabiliti in base alle norme contenute nei CCNL di categoria oppure nel Contratto e/o Accordo e/o Regolamento Aziendale. Essi saranno comunque rispondenti a criteri uniformi, indipendenti dalla volontà dei singoli Assicurati. FRANCHIGIA nessuna per il caso morte VALIDITÀ TERRITORIALE mondo intero 2

3 SINISTRO CHE COLPISCA PIÙ TESTE L'assicurazione comprende anche il sinistro che colpisca più persone a seguito di uno stesso evento accidentale, fino a un importo complessivo pari a sei volte il capitale medio assicurato. Detto importo andrà suddiviso in relazione al numero di teste colpite da sinistro e in proporzione ai rispettivi capitali assicurati. CRITERI DI LIQUIDAZIONE Al verificarsi dell evento assicurato, sempreché l Assicurato sia incluso in assicurazione, verrà corrisposto il capitale assicurato. Per tutti pagamenti della Compagnia debbono essere preventivamente consegnati alla stessa i documenti necessari a verificare l effettiva esistenza dell obbligo di pagamento e a individuare gli aventi diritto, in originale o copia conforme. Il pagamento è effettuato in Italia e in valuta italiana. Per i pagamenti conseguenti a decesso dell Assicurato debbono inoltre essere consegnati: certificato di morte; relazione medica sulle cause del decesso redatta su apposito modulo fornito dalla Società; ulteriore documentazione di carattere sanitario, amministrativo o giudiziario, eventualmente ritenuta necessaria dalla Società; eventuale atto notorio dal quale risulti se l Assicurato abbia lasciato o meno testamento e l indicazione degli eredi legittimi; eventuale copia del testamento pubblicato. Ogni pagamento viene effettuato agli aventi diritto entro trenta giorni dal ricevimento della documentazione completa richiesta dalla Società, per il tramite del Contraente, presso la Direzione della Compagnia. Decorso tale termine, sono dovuti gli interessi moratori, a partire dal termine stesso. BENEFICIARI Beneficiari delle prestazioni garantite dal presente contratto sono i soggetti previsti nei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro di categoria oppure nel Contratto e/o Accordo e/o Regolamento Aziendale. In mancanza di previsione, Beneficiari dell assicurazione saranno: i soggetti indicati dall Assicurato stesso o in mancanza di designazione - gli eredi testamentari o in mancanza di testamento gli eredi legittimi; Il Contraente si impegna a comunicare al più presto alla Società ogni sinistro che si verifichi fra gli Assicurati nel corso dell'anno di assicurazione e provvede all'invio dei documenti necessari per la liquidazione del sinistro. La Società provvederà al pagamento delle prestazioni assicurate direttamente ai Beneficiari. 3

4 FORO COMPETENTE Per le controversie nascenti tra l Assicurato, i suoi eredi o il Beneficiario da una parte, e il Contraente o la Società dall altra, sarà competente il Foro nella cui giurisdizione si trova la residenza o il domicilio dell Assicurato, dei suoi eredi o del Beneficiario. Per qualsiasi controversia riguardante la Convenzione, stipulata tra il Contraente e la Società, sarà competente il Foro nella cui giurisdizione si trova la sede legale del Contraente. IMPORTANTE : L E I N F O R M A Z I O N I S O P R A R I P O R T A T E H A N N O V A L O R E P U R A M E N T E I N D I C A T I V O E D I N T E N D O N O F O R N I R E A G R A N D I L I N E E I L C O N T E N U T O D E I R I S C H I A S S I C U R A T I I L T E S T O D I R I F E R I M E N T O E L A P O L I Z Z A S O T T O S C R I T T A D A L C O N T R A E N T E. 4

5 ISTRUZIONI PER LA DENUNCIA DEL SINISTRO 1. la Funzione Gestione Risorse deve scaricare il modulo denuncia vita dipendenti, disponibile nella sezione Modulistica n.b. il modulo di denuncia sinistro dovrà essere compilato integralmente e sottoscritto. Dovrà inoltre essere completo della firma, posta dagli eredi legittimi, quale autorizzazione al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, ai sensi del D. Lgs. 196/03. In caso contrario Arena Broker non potrà inoltrare la denuncia di sinistro alla Compagnia di assicurazione. 2. la Funzione Gestione Risorse deve allegare al modulo di denuncia i documenti riportati in calce al modulo stesso 3. Sarà la Funzione Gestione Risorse che dovrà inviare il modulo, debitamente vistato, e la documentazione ivi allegata ad Arena Broker per la denuncia in Compagnia 4. Arena Broker invierà comunicazione scritta alla Funzione Gestione Risorse a conferma dell avvenuta apertura di sinistro in Compagnia, fornendo indicazioni di volta in volta sullo stato della posizione, fino alla sua definizione. ARENA BROKER RIMANE A DISPOSIZIONE PER FORNIRE CONSULENZA IN MERITO AL CONTENUTO DI POLIZZA E CHIARIMENTI O INDICAZIONI CIRCA L ANDAMENTO DEL SINISTRO, AI SEGUENTI RECAPITI: ARENA BROKER SRL Via Pancaldo, VERONA UFFICIO AFFARI ASSICURATIVI GRUPPO BANCARIO Per la gestione sinistri vita: SIG.RA FRANCESCA CARUSO (TEL. 045/ FAX. N. 045/

SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) E INVALIDITA PERMANENTE

SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) E INVALIDITA PERMANENTE SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA VITA (TEMPORANEA CASO MORTE) E INVALIDITA PERMANENTE CONTRAENTE Banca Popolare di Cremona FORM A DI COPERTURA Assicurazione temporanea annuale di gruppo in caso di morte e invalidità

Dettagli

Guida al Piano Rischio Premorienza. Convenzione

Guida al Piano Rischio Premorienza. Convenzione Guida al Piano Rischio Premorienza Convenzione Servizio di consulenza ai clienti Numero Telefonico 06 59054249 dall estero: prefisso per l Italia +39 06 59054249 orari: 09,00-12,30 dal lunedì al venerdì

Dettagli

Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA

Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA 1 PREMESSO che con Legge Regionale 17/6/97 n. 35 all'art. 2 il Consiglio Regionale del Piemonte ha dato facoltà all'ufficio di Presidenza "di

Dettagli

DESCRIZIONE POLIZZA CONTRAENTE

DESCRIZIONE POLIZZA CONTRAENTE DESCRIZIONE POLIZZA CONTRAENTE BENEFICIARI DECORRENZA DURATA DEL CONTRATTO SCHEDA TECNICA La copertura assicurativa è prestata per il rischio di morte mediante il ricorso alla forma di ASSICURAZIONE TEMPORANEA

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER RISCATTO TOTALE. Spett.le Helvetia Vita S.p.A. Gestione Operativa - Canale Banche Via G.B. Cassinis Milano

MODULO DI RICHIESTA PER RISCATTO TOTALE. Spett.le Helvetia Vita S.p.A. Gestione Operativa - Canale Banche Via G.B. Cassinis Milano MODULO DI RICHIESTA PER RISCATTO TOTALE Oggetto: Richiesta di riscatto totale Io sottoscritto/a Contraente del contratto indicato in oggetto, relativo alla Proposta-Certificato sottoscritta in data, presso

Dettagli

S.S.I.C.A. STAZIONE SPERIMENTALE PER L INDUSTRIA DELLE CONSERVE ALIMENTARI FONDAZIONE DI RICERCA

S.S.I.C.A. STAZIONE SPERIMENTALE PER L INDUSTRIA DELLE CONSERVE ALIMENTARI FONDAZIONE DI RICERCA ASSICURAZIONE TEMPORANEA DIRIGENTI CASO DI MORTE E INVALIDITA TOTALE E PERMANENTE S.S.I.C.A. STAZIONE SPERIMENTALE PER L INDUSTRIA DELLE CONSERVE ALIMENTARI FONDAZIONE DI RICERCA 1 PREMESSO CHE È facoltà

Dettagli

Richiesta inoltrata tramite la Filiale, oppure l Ufficio del Personale di: Telefono: Sig./Sig.ra:

Richiesta inoltrata tramite la Filiale, oppure l Ufficio del Personale di: Telefono: Sig./Sig.ra: Spettabile Intesa Sanpaolo Vita S.p.A. Viale Stelvio, 55/57 20159 Milano Richiesta inoltrata personalmente allegando copia di: Carta d Identità e Codice Fiscale Richiesta inoltrata tramite la Filiale,

Dettagli

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N stipulata tra Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A.

ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N stipulata tra Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A. ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N. 600061 stipulata tra Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A. CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO TARIFFA CPN3 Polizza

Dettagli

Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A.

Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A. ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N. 600038 stipulata fra Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. e Aviva Life S.p.A. CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE TARIFFA CPN1 Polizza

Dettagli

NOTIFICA DI SINISTRO CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Assicurazione per la Responsabilità Civile dei Notai Copertura AIG POLIZZA N.

NOTIFICA DI SINISTRO CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Assicurazione per la Responsabilità Civile dei Notai Copertura AIG POLIZZA N. NOTIFICA DI SINISTRO CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Assicurazione per la Responsabilità Civile dei Notai Copertura AIG POLIZZA N. IFL0008349 Nel caso in cui sia pervenuta al notaio contestazione scritta

Dettagli

LOTTO N 5 Capitolato speciale dell assicurazione VITA DIRIGENTI

LOTTO N 5 Capitolato speciale dell assicurazione VITA DIRIGENTI LOTTO N 5 Capitolato speciale dell assicurazione VITA DIRIGENTI Durata del contratto Dalle ore 24.00 del: 30/06/2016 Alle ore 24.00 del: 30/06/2019 Frazionamento Annuale DEFINIZIONI Assicurato Assicurazione

Dettagli

DENUNCIA DI SINISTRO INFORTUNI (DA INVIARE AL PIÙ PRESTO REDATTA IN MODO COMPLETO)

DENUNCIA DI SINISTRO INFORTUNI (DA INVIARE AL PIÙ PRESTO REDATTA IN MODO COMPLETO) ALL AGENZIA PRINCIPALE DI DENUNCIA DI SINISTRO INFORTUNI (DA INVIARE AL PIÙ PRESTO REDATTA IN MODO COMPLETO) RISERVATO AGENZIA RAMO N. DANNO ESERCIZIO CODICE AGENZIA DENUNCIA PERVENUTA IN AGENZIA IL 05

Dettagli

Le garanzie assicurative nella cessione del quinto

Le garanzie assicurative nella cessione del quinto Le garanzie assicurative nella cessione del quinto 1 Introduzione Apprenderemo: La nozione di assicurazione e gli elementi del contratto di assicurazione Le caratteristiche della polizza temporanea caso

Dettagli

PIAZZA SAN CARLO 156-10121 TORINO ISCRITTO AL N. 1380 DELL ALBO DEI FONDI PENSIONE. CIRCOLARE Prot. n 410/MF Torino, li 28/09/2010

PIAZZA SAN CARLO 156-10121 TORINO ISCRITTO AL N. 1380 DELL ALBO DEI FONDI PENSIONE. CIRCOLARE Prot. n 410/MF Torino, li 28/09/2010 PIAZZA SAN CARLO 156-10121 TORINO ISCRITTO AL N. 1380 DELL ALBO DEI FONDI PENSIONE CIRCOLARE Prot. n 410/MF Torino, li 28/09/2010 A TUTTI GLI ISCRITTI OGGETTO: PRESTAZIONI ACCESSORIE - COPERTURE ASSICURATIVE

Dettagli

deve essere consegnato al Contraente e all Assicurato prima della sottoscrizione del modulo di adesione.

deve essere consegnato al Contraente e all Assicurato prima della sottoscrizione del modulo di adesione. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER IL CASO DI MORTE IN FORMA DI RENDITA CERTA A PREMIO UNICO Il presente Fascicolo informativo, contenente: a. Nota informativa b. Condizioni di assicurazione

Dettagli

legale in Italia che esercitano le assicurazioni Classificazione III 2 1 sulla vita LORO SEDI

legale in Italia che esercitano le assicurazioni Classificazione III 2 1 sulla vita LORO SEDI SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Rifer. a nota n. del Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano le assicurazioni Classificazione III

Dettagli

FIRST/CISL TUTELA LEGALE

FIRST/CISL TUTELA LEGALE 1 FIRST/CISL TUTELA LEGALE DEFINIZIONI: Nel testo che segue, si intendono: - ASSICURATO: il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione; - ASSICURAZIONE: il contratto di assicurazione; - ASSISTENZA

Dettagli

ITAL BROKERS CONSULTING S.r.l. Via Spadolini n. 7 20141 Milano MI tel.02.85457.71 fax.02.85457860

ITAL BROKERS CONSULTING S.r.l. Via Spadolini n. 7 20141 Milano MI tel.02.85457.71 fax.02.85457860 30 Settembre 2009 30 Settembre 2010 GUIDA ALLA DENUNCIA DEI SINISTRI Convenzione tra F.I.S.I. e Augusta Assicurazioni, Assicurazioni Generali e INA Assitalia Le informazioni contenute nella presente guida

Dettagli

CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N

CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N. 11071929 AD ADESIONE TUTELA LEGALE ATTIVITA PER LE AGENZIE ASSOCIATE A IUS ASSOCIATI TRA ARAG SE Rappresentanza Generale e Direzione

Dettagli

Comune di Venezia Allegato A

Comune di Venezia Allegato A Comune di Venezia Allegato A MODALITÀ PER LA RATEIZZAZIONE DEGLI IMPORTI DERIVANTI DA MONETIZZAZIONE MODALITÀ PER LA RATEIZZAZIONE DEGLI IMPORTI DERIVANTI DA MONETIZZAZIONE Per corrispettivi fino a 20.000,00

Dettagli

MODULO DENUNCIA DI SINISTRO PER INVALIDITA PERMANENTE PER INFORTUNIO O MALATTIA

MODULO DENUNCIA DI SINISTRO PER INVALIDITA PERMANENTE PER INFORTUNIO O MALATTIA MODULO DENUNCIA DI SINISTRO PER INVALIDITA PERMANENTE PER INFORTUNIO O MALATTIA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE _ Copia di un documento di identità dell Assicurato in corso di validità; _ Notifica di Invalidità

Dettagli

Eurocontratto di assistenza tecnica

Eurocontratto di assistenza tecnica Eurocontratto di assistenza tecnica 1 Pistoia, Contratto N La società/azienda/ditta di seguito per brevità denominata con sede in cap. prov. indirizzo tel. fax. e-mail p.iva nella persona del suo legale

Dettagli

Disciplinare per la gestione dell Albo Fornitori - SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

Disciplinare per la gestione dell Albo Fornitori - SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Area operativa - Direzione Acquisti Premessa Disciplinare per la gestione dell Albo Fornitori - SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Il presente disciplinare ha come obiettivo la definizione delle modalità di gestione

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE CASO MORTE E INVALIDITA PERMANENTE DIRIGENTI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE CASO MORTE E INVALIDITA PERMANENTE DIRIGENTI POLIZZA DI ASSICURAZIONE CASO MORTE E INVALIDITA PERMANENTE DIRIGENTI La presente polizza è stipulata tra Azienda Regionale Veneto Agricoltura Viale dell Università, 14 35020 Legnaro (PD) C.F./P.I. e Società

Dettagli

LCU BROKER S.r.l. ALLEGATO N. 7A

LCU BROKER S.r.l. ALLEGATO N. 7A ALLEGATO N. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del d. lgs. n. 209/2005 (Codice delle

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE COLLABORAZIONE

TRATTAMENTO DI FINE COLLABORAZIONE SCHEDA COMMERCIALE TRATTAMENTO DI FINE COLLABORAZIONE INFORMAZIONI GENERALI NOME PRODOTTO TIPOLOGIA PRODOTTO BELDOMANI FINE COLLABORAZIONE Contratto di capitalizzazione a premio unico e premi integrativi

Dettagli

Polizza CNCE - TITOLARI - Numero di polizza 2438/77/

Polizza CNCE - TITOLARI - Numero di polizza 2438/77/ Polizza CNCE - TITOLARI - Numero di polizza 2438/77/102531770 Modulo 4 (per la denuncia di sinistro) Prestazione: TRATTAMENTO DI CURE PER LA RIABILITAZIONE NEUROMOTORIA PRESSO ISTITUTO ABILITATO AI SENSI

Dettagli

Prestito chirografario a privati a tasso fisso. Dipendenti Provincia di Lecce

Prestito chirografario a privati a tasso fisso. Dipendenti Provincia di Lecce Modulo n.mepp 27 Agg. n. 1 Data aggiornamento 14.02.2013 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati - Tasso Fisso Dipendenti Provincia di Lecce Prodotto venduto da UniCredit Società

Dettagli

CONVENZIONE N. 1013085

CONVENZIONE N. 1013085 CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER LA GARANZIA CONTRO IL RISCHIO DI MORTE PER ISCRITTI AL FONDO PENSIONE DEL GRUPPO SANPAOLO Il FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI, con sede in

Dettagli

MODULO DENUNCIA INFORTUNIO (in vigore dal 1 agosto 2016) (da compilare in stampatello e in tutte le voci) DATI ASSICURATO

MODULO DENUNCIA INFORTUNIO (in vigore dal 1 agosto 2016) (da compilare in stampatello e in tutte le voci) DATI ASSICURATO MODULO DENUNCIA INFORTUNIO (in vigore dal 1 agosto 2016) (da compilare in stampatello e in tutte le voci) Categoria/Ruolo: indicare la qualifica atleta/dirigente/tecnico/socio/giudice Cognome e Nome DATI

Dettagli

PRESENTAZIONE POLIZZA INFORTUNI FAMIGLIA PROTETTA

PRESENTAZIONE POLIZZA INFORTUNI FAMIGLIA PROTETTA PRESENTAZIONE POLIZZA INFORTUNI FAMIGLIA PROTETTA La POLIZZA INFORTUNI DELLA FAMIGLIA riservata agli iscritti del Cral e i Dipendenti dell ENPAIA - Ente Naziona di Previdenza integrativa degli impiegati

Dettagli

PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE (ISCRITTO ALL ALBO COVIP CON IL N. 5012) MODULO DI ADESIONE

PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE (ISCRITTO ALL ALBO COVIP CON IL N. 5012) MODULO DI ADESIONE PUNTO VENDITA ADERENTE - DATI ANAGRAFICI MANDATO COGNOME NOME CODICE FISCALE ETÀ Anni Mesi ETÀ PENSIONABILE Anni DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA PROVINCIA DI NASCITA PROFESSIONE CODICE SOTTOGRUPPO CODICE

Dettagli

Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova Mantova Telefono

Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova Mantova Telefono Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova - 46100 Mantova Telefono 0376-366221 - 324660 Fax 0376-365287 E-mail sab.mn@fabi.it

Dettagli

Norme relative ai sinistri

Norme relative ai sinistri 11/12 Norme relative ai sinistri Art. 6 - Obblighi in caso di sinistro Art. 6.1 - Denuncia dell infortunio e obblighi relativi In caso di sinistro la denuncia dell infortunio, con l indicazione del luogo,

Dettagli

DOCUMENTI RICHIESTI PER IL TRASFERIMENTO ALL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI COMO DA ALTRO ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC

DOCUMENTI RICHIESTI PER IL TRASFERIMENTO ALL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI COMO DA ALTRO ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DOCUMENTI RICHIESTI PER IL TRASFERIMENTO ALL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI COMO DA ALTRO ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC (da presentare in Segreteria oppure da anticipare con PEC all indirizzo oappc.como@archiworldpec.it

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio di Amministrazione del

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio di Amministrazione del REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 6.06.2013 Indice Art. 1 - Scopi... pag. 3 Art. 2 - Modalità di iscrizione al... pag 3 Art. 3 - Registri amministrativo-contabili... pag 3 Art.

Dettagli

CHE COSA FARE IN CASO DI SINISTRO. Lo scopo del presente manuale è quello di orientare l utente ad una corretta istruzione delle denunce di sinistro.

CHE COSA FARE IN CASO DI SINISTRO. Lo scopo del presente manuale è quello di orientare l utente ad una corretta istruzione delle denunce di sinistro. CHE COSA FARE IN CASO DI SINISTRO Lo scopo del presente manuale è quello di orientare l utente ad una corretta istruzione delle denunce di sinistro. 1 INDICE La denuncia di sinistro pag. 3 La gestione

Dettagli

Modulo di denuncia Spese Mediche in Viaggio e Infortuni in Viaggio

Modulo di denuncia Spese Mediche in Viaggio e Infortuni in Viaggio Modulo di denuncia Spese Mediche in Viaggio e Infortuni in Viaggio Gent. le Cliente, Al fine di poter valutare il suo sinistro la preghiamo di completare in maniera dettagliata il modulo di denuncia che

Dettagli

PROGRAMMA ASSICURATIVO UGL Federazione Nazionale Trasporto Aereo

PROGRAMMA ASSICURATIVO UGL Federazione Nazionale Trasporto Aereo PROGRAMMA ASSICURATIVO UGL Federazione Nazionale Trasporto Aereo 2015 PRT. n. 0679/2015 Gentile Responsabile Dipartimento Nazionale Piloti Aviazione Commerciale UGL Federazione Nazionale Trasporto Aereo

Dettagli

Marca da bollo Euro 14.62

Marca da bollo Euro 14.62 Marca da bollo Euro 14.62 PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Professioni Turistiche Via Cal di Breda n. 116 31100 Treviso Oggetto: Legge Regionale n. 33/2002 art. 63 - comma 2 - lettera g). Accompagnatore Turistico

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 15 MARZO 2017, N

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 15 MARZO 2017, N Allegato A alla delibera n. 203/17/CONS del 18 maggio 2017 SCHEMA DI REGOLAMENTO SULL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 15 MARZO 2017, N. 35 IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEI

Dettagli

Guida al Piano Rischio Premorienza. Convenzione ASDEP

Guida al Piano Rischio Premorienza. Convenzione ASDEP Guida al Piano Rischio Premorienza Convenzione ASDEP Servizio di consulenza ai clienti Numero Telefonico 06 59054249 dall estero: prefisso per l Italia +39 06 59054249 orari: 09,00 12,30 dal lunedì al

Dettagli

Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO

Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO UFFICIO GESTIONE PATRIMONIO Area Amministrativa - Finanziaria DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE n. 21 di data 13 marzo 2013 OGGETTO: POLIZZA ASSICURATIVA

Dettagli

GENERALI SETTE MASSIMA NEW No-Sel - senza questionario medico CLIENT - riservata ai già clienti CLIENT No- Sel - senza questionario medico

GENERALI SETTE MASSIMA NEW No-Sel - senza questionario medico CLIENT - riservata ai già clienti CLIENT No- Sel - senza questionario medico GENERALI SETTE MASSIMA NEW No-Sel - senza questionario medico CLIENT - riservata ai già clienti CLIENT No- Sel - senza questionario medico Assicurazione a capitale differito con controassicurazione a premio

Dettagli

C O M U N E DI B A D O L A T O Prov. Catanzaro

C O M U N E DI B A D O L A T O Prov. Catanzaro C O M U N E DI B A D O L A T O Prov. Catanzaro DISPOSIZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 44 del 18/04/2014 ) Art. 1 La celebrazione del

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DELL OPERAZIONE DI TRASFORMAZIONE

DOCUMENTO INFORMATIVO DELL OPERAZIONE DI TRASFORMAZIONE Trasformazione della polizza assicurativa sulla vita con partecipazione agli utili Investimento Diversificato tariffa V11 nella polizza assicurativa sulla vita con partecipazione agli utili "InvestiSmart"

Dettagli

BUONO D'ORDINE TESSERE ASSOCIATIVE 2018

BUONO D'ORDINE TESSERE ASSOCIATIVE 2018 Da rispedire entro il 1 agosto 2017 a: ANPAS - Via Pio Fedi, 46/48-50142 FIRENZE Fax: 055/375002 - Email:b.brugagnoni@anpas.org BUONO D'ORDINE TESSERE ASSOCIATIVE 2018 ASSOCIAZIONE VIA CITTA' CAP PROV

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede (Richiesta da inoltrare entro il 30 aprile di ciascun anno) Oggetto: Richiesta di finanziamento per l attività ordinaria Spettabile COMUNITA DELLE REGOLE DI SPINALE MANEZ Via Roma, n.19 38070 RAGOLI TN

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze DOMANDA DI CARTA ACQUISTI SPERIMENTALE Modello di dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà (artt. 46 e 47, D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) QUADRO 1 RICHIEDENTE (titolare della carta) Il/La sottoscritto/a

Dettagli

Modello unico per l iscrizione e la reiscrizione Sezione E 1

Modello unico per l iscrizione e la reiscrizione Sezione E 1 SPAZIO RISERVATO ALL IVASS Modello unico per l iscrizione e la reiscrizione Sezione E ALLEGATO 5 BOLLO (applicare obbligatoriamente una marca dell importo previsto dalla disciplina vigente sull imposta

Dettagli

CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE. Fra TSRM VARESE. Italiana Assicurazioni S.p.A.

CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE. Fra TSRM VARESE. Italiana Assicurazioni S.p.A. CONVENZIONE PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE Fra TSRM VARESE e Italiana Assicurazioni S.p.A. PREMESSA Si precisa che gli associati assicurati si intendono suddivisi in due categorie, come

Dettagli

SEMINARIO di Medicina Farmaceutica Roma, giovedì 12 novembre 2009 Auditorium Servier Via Luca Passi, 85 00166 Roma RM

SEMINARIO di Medicina Farmaceutica Roma, giovedì 12 novembre 2009 Auditorium Servier Via Luca Passi, 85 00166 Roma RM SEMINARIO di Medicina Farmaceutica Roma, giovedì 12 novembre 2009 Auditorium Servier Via Luca Passi, 85 00166 Roma RM Aggiornamenti in campo regolatorio: Il Decreto sui requisiti minimi delle polizze assicurative

Dettagli

PREVITALIA REGOLAMENTO

PREVITALIA REGOLAMENTO PREVITALIA REGOLAMENTO TESTO AGGIORNATO CON LE MODIFICHE APPROVATE DALLE ASSEMBLEE DEL 10/07/1996, 16/06/1998, 08/07/1999, 05/07/2006, 03/12/2010, 02/07/2014 E 03/12/2015 Art. 1 Oggetto Il presente Regolamento,

Dettagli

Decreto 22 settembre 2016 ; in G.U. dell 11 ottobre 2016, n. 238

Decreto 22 settembre 2016 ; in G.U. dell 11 ottobre 2016, n. 238 Ministero della Giustizia Decreto 22 settembre 2016 ; in G.U. dell 11 ottobre 2016, n. 238 Condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilita' civile e

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORT AMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORT AMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI ALLEGATO N. 7A La presente comunicazione viene affissa nei locali dell intermediario in posizione visibile al pubblico. Nel caso di offerta fuori sede o nel caso in cui la fase precontrattuale si svolga

Dettagli

I N D I C E. Approvato con D.C.U. n. 31 del 13.11.2013. Modificato con D.C.U. n. 21 del 30.09.2015

I N D I C E. Approvato con D.C.U. n. 31 del 13.11.2013. Modificato con D.C.U. n. 21 del 30.09.2015 Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici e per la disciplina del procedimento sanzionatorio per la applicazione delle sanzioni specifiche

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI ALLEGATO N. 7A In occasione del primo contatto con il contraente gli intermediari consegnano copia della presente comunicazione informativa 1 COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO. ART. 1 Definizione e principi generali 2. ART. 2 Procedura per l individuazione del borsista 2

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO. ART. 1 Definizione e principi generali 2. ART. 2 Procedura per l individuazione del borsista 2 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Indice ART. 1 Definizione e principi generali 2 ART. 2 Procedura per l individuazione del borsista 2 ART. 3 Ammissione candidati 2 ART. 4 Nomina della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI C O M U N E D I F I U G G I P r o v i n c i a d i F r o s i n o n e REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI Allegato alla deliberazione C.C. n. 11 del 13/05/2003 SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. Telefono n. Cellulare n. Fax n. E-mail @ in qualità di: Titolare dell Impresa Individuale con sede in

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. Telefono n. Cellulare n. Fax n. E-mail @ in qualità di: Titolare dell Impresa Individuale con sede in Matricola Bollo n. Allo Sportello Unico Attività Produttive di Rosignano Marittimo Il sottoscritto nato a il residente in Via n. Telefono n. Cellulare n. Fax n. E-mail @ in qualità di: Titolare dell Impresa

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota informativa

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota informativa LIFE Contratto di assicurazione sulla vita Temporanea di gruppo caso morte o caso morte e invalidità Il presente Fascicolo Informativo, contenente: Nota informativa Condizioni contrattuali Glossario Modulo

Dettagli

Prot. n. 34. Procedura selettiva per il conferimento di n. 9 incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo occasionale IL PRESIDE

Prot. n. 34. Procedura selettiva per il conferimento di n. 9 incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo occasionale IL PRESIDE Prot. n. 34 Procedura selettiva per il conferimento di n. 9 incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo occasionale IL PRESIDE VISTO l art. 7, comma 6, d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165; VISTO l

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO 2017 MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 Rif. normativi e di prassi: L. 11.12.2016 n. 232 (legge di bilancio 2017) Art. 3, comma 1, D.Lgs. 314/199

Dettagli

ASDEP. Programma assicurativo per i Dipendenti di INPS, INAIL, INPDAP e ACI Coperture Premorienza, Long Term Care e Rimborso Spese Ospedaliere

ASDEP. Programma assicurativo per i Dipendenti di INPS, INAIL, INPDAP e ACI Coperture Premorienza, Long Term Care e Rimborso Spese Ospedaliere ASDEP Programma assicurativo per i Dipendenti di INPS, INAIL, INPDAP e ACI Coperture Premorienza, Long Term Care e Rimborso Spese Ospedaliere Informazioni statistiche A. Dati demografici: A.1. Distribuzione

Dettagli

Richiesta risarcimento danni

Richiesta risarcimento danni Richiesta risarcimento danni Al Sindaco del Comune di Prato Il/la sottoscritto/a (nome e cognome) nato/a a il, residente a Provincia in via/piazza n. domiciliato/a in (prov. ) in via Telefono Cellulare

Dettagli

PROCEDURA APERTA IN AMBITO EUROPEO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA CASO MORTE ED INVALIDITÀ TOTALE E PERMANENTE DA MALATTIA

PROCEDURA APERTA IN AMBITO EUROPEO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA CASO MORTE ED INVALIDITÀ TOTALE E PERMANENTE DA MALATTIA PROCEDURA APERTA IN AMBITO EUROPEO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA CASO MORTE ED INVALIDITÀ TOTALE E PERMANENTE DA MALATTIA 1 PREMESSA 4 CONDIZIONI OPERATIVE DEL CONTRATTO...5 Art. 1: Premessa....5

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO Protezione Mutuo New

SCHEDA PRODOTTO Protezione Mutuo New SCHEDA PRODOTTO Protezione Mutuo New NOME PRODOTTO PROTEZIONE MUTUI - New Revisione prodotto post evidenze di mercato a seguito Lettera Ivass/Bankit LE COMPAGNIE BCC Assicurazioni S.p.A BCC Vita S.p.A

Dettagli

Assicurazione Auto Nel risarcimento dei sinistri, ci impegniamo a:

Assicurazione Auto Nel risarcimento dei sinistri, ci impegniamo a: Carta degli Impegni Dalle promesse ai fatti I nostri impegni Assicurazione Auto Nel risarcimento dei sinistri, ci impegniamo a: Rispettare tempi certi di risarcimento. Abbiamo deciso di accorciare i tempi

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE AVVISO, INTERNO E RISERVATO, PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI SOSTITUZIONE, A TEMPO DETERMINATO, PER MESI SEI, EVENTUALMENTE RINNOVABILI, PER LA DIREZIONE DELLA STRUTTURA COMPLESSA U.O. NEONATOLOGIA

Dettagli

TESSERAMENTO 2016/2017

TESSERAMENTO 2016/2017 DI MILA TESSERAMENTO 2016/2017 MODALITÀ REQUISITI IMPEGNI, ADEMPIMENTI VANTAGGI PER ASSOCIAZIONI/ SOCIETÀ FORME DI TESSERAMENTO tramite associazione affiliata tramite comitato US Acli persone residenti

Dettagli

MODULO DENUNCIA SINISTRO POLIZZA RCT A TUTELA DEI VOLONTARI n. EMITTENDA. A. Dati anagrafici del volontario danneggiante (assicurato)

MODULO DENUNCIA SINISTRO POLIZZA RCT A TUTELA DEI VOLONTARI n. EMITTENDA. A. Dati anagrafici del volontario danneggiante (assicurato) MODULO DENUNCIA SINISTRO POLIZZA RCT A TUTELA DEI VOLONTARI n. EMITTENDA La denuncia deve essere inviata a MARSH S.p.A., entro 30 gg da quando ne ha avuto conoscenza, in uno dei seguenti modi: - a mezzo

Dettagli

SCHEDA TECNICA CPI PRESTITO AL SICURO

SCHEDA TECNICA CPI PRESTITO AL SICURO SCHEDA TECNICA CPI PRESTITO AL SICURO 1 DISPOSIZIONI GENERALI PREMESSA Prestito al Sicuro, è un programma assicurativo di Credit Protection Insurance (CPI), studiato per coloro che hanno stipulato un contratto

Dettagli

NOTIFICA DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO E DETERMINAZIONI CONSEGUENTI

NOTIFICA DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO E DETERMINAZIONI CONSEGUENTI NOTIFICA DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO E DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ANAGRAFICA DIPENDENTE CESSATO: Codice Fiscale: Cognome: Nome: Sesso: Data di Nascita: Luogo Nascita: Prov.: Residenza: Prov.:

Dettagli

Modello COM 2. prodotti alimentari da parte del legale rappresentante della società o del preposto all uopo

Modello COM 2. prodotti alimentari da parte del legale rappresentante della società o del preposto all uopo Modello COM 2 ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE 1. AVVERTENZE GENERALI 1.1. Questo modello, da presentare in bollo, è composto da 8 pagine

Dettagli

OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS

OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS NOTA INFORMATIVA MOD. 064 ASSICURAZIONE TEMPORANEA IN CASO DI MORTE A CAPITALE E PREMIO ANNUO COSTANTI CON GARANZIE ACCESSORIE DI MORTE PER INFORTUNIO Leggere attentamente tutta

Dettagli

NUOVA SICURCAP ASSIMOCO

NUOVA SICURCAP ASSIMOCO Offerta al pubblico di NUOVA SICURCAP ASSIMOCO Prodotto finanziario di capitalizzazione PARTE III (Mod. V944PIII - 0110) Pagina 1 di 6 PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA ALTRE INFORMAZIONI La Parte III

Dettagli

Roma, 22 luglio 2013 CIRCOLARE LOCALE Ai Destinatari dipendenti delle aziende aderenti alla Federazione Campana delle BCC Alle Banche di Credito Cooperativo della Campania Alla Federazione Campana delle

Dettagli

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITÀ

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITÀ Direzione Regionale della Lombardia Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITÀ L art. 10 del D.L. n.

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA BESTIAME BOVINO DA LATTE 2012

POLIZZA COLLETTIVA BESTIAME BOVINO DA LATTE 2012 Trento, 29 dicembre 2011 Prot.n. 1333/2011/AB/gb POLIZZA COLLETTIVA BESTIAME BOVINO DA LATTE 2012 PER CONFERMA ADESIONE E NECESSARIO COMPILARE E INVIARE (anche per fax) LA SCHEDA ALLEGATA Con il 31 dicembre

Dettagli

MODULO DI DENUNCIA DEL SINISTRO

MODULO DI DENUNCIA DEL SINISTRO MODULO DI DENUNCIA DEL SINISTRO COMPILARE IN STAMPATELLO Data della denuncia (GG/MM/AA) Numero polizza/ Adesione Cognome del denunciante Nome del denunciante GARANZIA ASSICURATIVA COINVOLTA (per la quale

Dettagli

in possesso di autorizzazione n.. per l attività di vendita al dettaglio su area pubblica in forma itinerante; Per i giorni: autorizzazione n.del...

in possesso di autorizzazione n.. per l attività di vendita al dettaglio su area pubblica in forma itinerante; Per i giorni: autorizzazione n.del... Mod. PS 10 (compilare in duplice copia) AL SIGNOR SINDACO DELLA CITTA DI COLLEGNO Ufficio Polizia Amministrativa-Sanità SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA DI VENDITA COSE ANTICHE O USATE SU AREA

Dettagli

MALATTIE PROFESSIONALI

MALATTIE PROFESSIONALI PER GLI ENTI DI PATRONATO 1 MALATTIE PROFESSIONALI ASPETTI DI RILEVANZA AMMINISTRATIVA: ISTRUTTORIA E DOCUMENTAZIONE Relatore: Sig.ra Ida LEONARDI DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI MALATTIE PROFESSIONALI:

Dettagli

Guida Operativa. v1.0 del 23/03/2017

Guida Operativa. v1.0 del 23/03/2017 Guida Operativa v1.0 del 23/03/2017 1 Indice 1 Indice... 2 2 Premessa... 3 3 Procedura per l accesso al Network Poste Protezione... 3 4 Procedura per l utilizzo di strutture sanitarie e medici chirurghi

Dettagli

Ha in corso altre polizze infortuni?! SI! NO In caso affermativo indichi la Compagnia il n. di polizza e i capitali/massimali assicurati:

Ha in corso altre polizze infortuni?! SI! NO In caso affermativo indichi la Compagnia il n. di polizza e i capitali/massimali assicurati: Pagina 1 di 6 Data di compilazione INVIARE A SEVERAL SRL TELEFAX N. 040.3489421 MAIL: segreteria@severalbroker.it Dati Contraente Nome Cognome/Ragione soc. Codice fiscale / Partita IVA Indirizzo Città

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 12 marzo 2014. Disposizioni per la designazione dei laboratori che possono eseguire l analisi dei campioni prelevati durante i controlli

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO PIANO SANITARIO INTEGRATIVO della COOPERAZIONE TRENTINA REGOLAMENTO APPLICATIVO Piano di Assistenza Sanitaria Integrativa per amministratori, sindaci e soci della Cooperazione Trentina Art. 1 Oggetto del

Dettagli

GENERALI SETTE BASIC NEW

GENERALI SETTE BASIC NEW GENERALI SETTE BASIC NEW CLIENT - riservata ai già clienti Assicurazione a capitale differito con controassicurazione a premio annuo costante e capitale rivalutabile con complementare obbligatoria in caso

Dettagli

Domanda di pensione di vecchiaia

Domanda di pensione di vecchiaia Da inviare tramite raccomandata a/r o via e mail pec a: prestazioni@pec.cassaragionieri.it Data All Associazione Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Ragionieri e Periti commerciali

Dettagli

Incontro con il mercato e i consumatori. La nuova indagine IVASS: polizze vita dormienti. Servizio Tutela del Consumatore IVASS. Roma, 10 ottobre 2016

Incontro con il mercato e i consumatori. La nuova indagine IVASS: polizze vita dormienti. Servizio Tutela del Consumatore IVASS. Roma, 10 ottobre 2016 Incontro con il mercato e i consumatori La nuova indagine IVASS: polizze vita dormienti Servizio Tutela del Consumatore IVASS Roma, 10 ottobre 2016 L oggetto dell indagine Polizze che non sono state liquidate

Dettagli

Comunicato Stampa ASSIMOCO LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED EASY VALUE COUPON

Comunicato Stampa ASSIMOCO LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED EASY VALUE COUPON Comunicato Stampa ASSIMOCO LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED EASY VALUE COUPON Segrate, 22 giugno 2004 Easy Value Coupon è la nuova polizza index linked di Assimoco Vita che offre ai Clienti i seguenti vantaggi:

Dettagli

DOMANDA DI CONCILIAZIONE PARITETICA

DOMANDA DI CONCILIAZIONE PARITETICA DOMANDA DI CONCILIAZIONE PARITETICA (DA INVIARE CON RACCOMANDATA A/R) Talete S.p.A. Segreteria di Conciliazione Via Maresciallo Mariano Romiti n. 48 01100 VITERBO OPPURE VIA E-MAIL conciliazione@taletespa.eu

Dettagli

Il / La sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo ..., telefono fisso... telefono mobile...

Il / La sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo  ..., telefono fisso... telefono mobile... Inviare il modulo compilato, datato e sottoscritto a: e-mail. vvftutelacolpagrave@uilpa.it CONVENZIONE ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE COLPA GRAVE per gli iscritti al Sindacato UIL Pubblica Amministrazione

Dettagli

Fidiprof Centro Sud Regolamento interno

Fidiprof Centro Sud Regolamento interno Fidiprof Centro Sud Regolamento interno Art. 1 Operatività i Fidiprof Centro Sud Il presente regolamento interno, previsto dall'art. 4 dello Statuto Sociale, è stato predisposto al fine di coordinare e

Dettagli

VADEMECUM SINISTRI INFORTUNI TESSERATI

VADEMECUM SINISTRI INFORTUNI TESSERATI VADEMECUM SINISTRI INFORTUNI TESSERATI NOZIONE E considerato infortunio l'evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali abbiano

Dettagli

REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO

REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO Per la presentazione delle domande di ammissione alle prove selettive per

Dettagli

TERMINI PER LA DENUNCIA L'Assicurato deve far denuncia scritta di ciascun Sinistro entro 15 (quindici) giorni dall infortunio.

TERMINI PER LA DENUNCIA L'Assicurato deve far denuncia scritta di ciascun Sinistro entro 15 (quindici) giorni dall infortunio. TERMINI PER LA DENUNCIA L'Assicurato deve far denuncia scritta di ciascun Sinistro entro 15 (quindici) giorni dall infortunio. INVIARE IL MODULO CHE SEGUE - DEBITAMENTE COMPILATO E SOTTOSCRITTO ALLEGANDO

Dettagli

INFORMAZIONI UTILI COME POSSO DENUNCIARE UN SINISTRO? numero di polizza (comprensivo di tutti i caratteri)

INFORMAZIONI UTILI COME POSSO DENUNCIARE UN SINISTRO? numero di polizza (comprensivo di tutti i caratteri) INFORMAZIONI UTILI COME POSSO DENUNCIARE UN SINISTRO? Direttamente Online dalla homepage www.tripy.net Entrare in denuncia sinistro Inserire I seguenti campi : numero di polizza (comprensivo di tutti i

Dettagli

CONDIZIONI DI CONTRATTO

CONDIZIONI DI CONTRATTO CONDIZIONI DI CONTRATTO ART. 1) OGGETTO DEL CONTRATTO Mediolanum Più è un Contratto di assicurazione sulla vita di tipo Unit Linked in base al quale Mediolanum International Life dac (di seguito anche

Dettagli

COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Il/la sottoscritto/a Cognome Nome

COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Il/la sottoscritto/a Cognome Nome COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Al Comune di Enna Servizio SUAP Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Cittadinanza Sesso M F Luogo di nascita:

Dettagli