speciale "ESTIVI" CONSIGLI Il ruolo del padre Divertirsi con le bocce Davide Dalfiume MAGAZINE PSICOLOGIA SPORT INTERVISTA COPIA OMAGGIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "speciale "ESTIVI" CONSIGLI Il ruolo del padre Divertirsi con le bocce Davide Dalfiume MAGAZINE PSICOLOGIA SPORT INTERVISTA COPIA OMAGGIO"

Transcript

1 MAGAZINE COPIA OMAGGIO anno VII numero 37 1 Luglio - 15 Agosto 2013 PSICOLOGIA Il ruolo del padre speciale CONSIGLI "ESTIVI" SPORT Divertirsi con le bocce INTERVISTA Davide Dalfiume

2 Per l equilibrio dell a flora intestinale e il benessere dell organismo 2 MILIARDI DI FERMENTI LATTICI IN OGNI CAPSULA Dall evoluzione della ricerca scientifi ca Specchiasol, il nuovo Ferzym BIO: il primo integratore alimentare, certifi cato biologico, con due miliardi di fermenti lattici e fi bre vegetali di Baobab, Inulina ed Acacia, per un integrazione simbiotica, sicura e mirata. Ferzym BIO e tutta la linea Ferzym sono dedicati all equilibrio e al benessere della fl ora intestinale di fondamentale importanza per la salute del tuo organismo. Novità Assoluta - seguici su IN FARMACIA, PARAFARMACIA ED ERBORISTERIA

3 editoriale anno VII - numero 37 1 Luglio - 15 Agosto 2013 copia omaggio Editore Consorzio MIA FARMACIA Via Emilia 237 San Lazzaro di Savena - Bologna Registrazione Tribunale di Bologna n del 26/07/2006 Direttore Responsabile Cesare Bellavitis Marketing e Pubblicità Daniela Ziering Sintini Commerciale Alessandro Benassi Redazione Marina Dall Olio Antonella Ciana Collaboratori scientifici in questo numero: Rebecca Marzocchi Michelangelo Giampietro Edoardo Bernkopf Donatella Bielli Maria Pia De Padova Francesca Maldarelli Valeria Randone Susanna Esposito Adele Sparavigna Lucia Rappelli Valentina Pontello Grafica e impaginazione Supporti Grafici Castel San Pietro Terme - Bologna Stampa Mediagraf s.p.a. Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato alla nostra iniziativa editoriale comprese le Aziende che hanno aderito con la loro inserzione Segui Mia Farmacia su: Attenzione agli acquisti on line Che si tratti solo di un dentifricio o di un prodotto di cosmesi, oppure di un integratore dietetico fi no al farmaco vero e proprio, l uso (abuso) di internet per fare acquisti espone sempre più spesso a veri e propri rischi per la salute. A parte la vendita di prodotti (di dubbia provenienza) che vantano miracoli e che fanno male solo al portafoglio, ve ne sono moltissimi altri che, purtroppo, altro non sono se non dei farmaci contraffatti. Del resto, la normativa sul commercio dei farmaci on line è ancora poco sviluppata nella maggior parte dei Paesi europei, ciò che lascia molto spazio a commerci che possono davvero sfociare in esiti pericolosi per la salute del malcapitato acquirente. La totale mancanza di tutela per chi acquista on line è alimentata dal fatto di non avere alcun potere di controllo su qualità e sicurezza del prodotto scelto: non solo non si sa chi sia il produttore, ma molti prodotti, soprattutto i farmaci contraffatti, sono importati da Paesi con legislazioni arretrate e più permissive. Tutt altra cosa per le vere Farmacie on line : altro non sono se non Farmacie tradizionali che ampliano la distribuzione dei medesimi prodotti che vendono in Farmacia. Nelle vere Farmacie on line non si mette a rischio la salute dei Clienti, non si distribuiscono prodotti contraffatti, non si lascia l acquirente in balia di se stesso e privo di informazioni serie e attendibili. Il ruolo storico della Farmacia si avvicina quindi più al concetto di missione che a quello di mero distributore di farmaci: il sistema Farmacia è l unico in grado di garantire informazioni qualifi cate, verifi cate e calate nelle singole situazioni da parte di fi gure professionali adeguate e competenti, come possono essere solo Medici e Farmacisti. Questo sistema, peraltro, fa sì che se eventualmente un prodotto ha affetti collaterali tali da richiederne il ritiro dalla vendita, questo avviene entro le 24 ore successive all allarme in tutto il territorio nazionale. Ricca di storia e moderna al tempo stesso, la Farmacia è il presidio cui affi dare il bene più prezioso che abbiamo, la nostra salute. Rifl ettiamoci attentamente, quando cadiamo in qualche tentazione on line! Dott. Cesare Bellavitis 3

4 Z STOP NOVITÀ SPRAY CON LEDUM PALUSTRE SENZA PARABENI Più sereni all aria aperta. Spray con azione mirata del Ledum Palustre associato agli oli essenziali di Geranio, Citronella e Basilico, senza Parabeni, Phenoxyethanol, gas propellenti e repellenti chimici. Soluzione lenitiva con ammoniaca, tampone Soft Touch, massima delicatezza. Segui Mia Farmacia su: Per la salute e la bellezza del tuo corpo Solo in Farmacia Consorzio Mia Farmacia Italy

5 sommario ALIMENTAZIONE Il caffè e le sue poprietà benefiche ATTIVITÀ FISICA Salute e divertimento con il gioco delle bocce ASSOCIAZIONI Che cos'è l'a.i.d.o. Il caffè non è un alimento indispensabile, ma grazie alle sue proprietà può risultare salutare MEDICINA Quando l'alito è un problema HPV: i vantaggi del vaccino Stipsi cronica: cosa fare? PSICOLOGIA Alimentazione incontrollata La figura del padre: ieri e oggi SPECIALE BENVENUTA ESTATE! DERMATOLOGIA In caso di "rosacea" GINECOLOGIA Cosa devi sapere dell'endometriosi 30 INTERVISTA A... Davide Dalfiume 25 SPECIALE Tanti suggerimenti per affrontare senza rischi le giornate troppo calde e i raggi del sole News Lettere 45 Le donne affette da endometriosi sono circa il 15% di quelle in età fertile È vietata la riproduzione totale o parziale di ogni contenuto di questa pubblicazione senza l autorizzazione dell editore. Tutti i punti di vista espressi in questa pubblicazione sono quelli dei singoli autori e non riflettono quelli delle strutture a cui essi appartengono o dell'editore. Errori di stampa o refusi involontari di trascrizione presenti nella rivista saranno corretti a pagina 50, del prossimo numero, se segnalati alla redazione o all'editore. 5

6 Il prodotto n 1 più venduto in farmacia per la cura corpo Fonte: IMS Dataview, sell-out volume Italia. Ho letto di Bio-Oil su una rivista e ho deciso di provarlo. Stavo usando altri due prodotti, entrambi costosi. Avevo la sensazione che stessero funzionando, ma poi ho provato Bio-Oil e oh, mio Dio! Lo sto usando sulle braccia, sulle mani, sul décolleté, sul collo e su tutto il viso: il tono e il colorito della mia pelle adesso sono sorprendenti. Avevo due cicatrici sul viso, che ora si notano di meno, e il colorito della mia pelle si è uniformato - non avevo realizzato che fosse irregolare fino a quando non è cambiato. Ho detto a mio marito che mi sarei fatta il bagno con Bio-Oil! (Ho addirittura ordinato in farmacia 5 confezioni per paura che si spargesse la voce e che potesse finire il prodotto). Roberta Rose Bio-Oil è lo specialista nel trattamento della pelle formulato per aiutare a migliorare l aspetto delle cicatrici, delle smagliature e il colorito della pelle non uniforme. La sua formulazione unica, a base di oli naturali e vitamine, contiene l innovativo ingrediente PurCellin Oil TM, ed è efficace anche contro l invecchiamento e la disidratazione della pelle. Informazioni dettagliate sul prodotto e sui risultati degli studi clinici sono disponibili su Bio-Oil è disponibile in farmacia e parafarmacia al prezzo raccomandato di 11,95 (60ml). I risultati individuali sono variabili.

7 Il caffè alimentazione e le sue proprietà benefi che Dott.ssa Rebecca Marzocchi Specialista in Scienza dell Alimentazione (Bologna) Il caffè, bevanda largamente diffusa in tutto il mondo, trova le sue origini nella regione etiopica di Kaffa già prima del 1000 d.c. Da qui si è diffuso in Egitto e in Arabia, per poi approdare in Europa nel XVI secolo, dopo l invasione turca in Austria. È proprio in Austria che si sono aperte le prime caffetterie e il caffè ha iniziato la sua diffusione anche in America Latina, dove il clima favorevole ne ha permesso una coltivazione largamente diffusa. Spetta però agli italiani la trasformazione da semplice infuso a bevanda a regola d arte, tanto che il famigerato espresso viene ormai apprezzato in tutto il mondo. La pianta del caffè fa parte della famiglia delle Rubiacee, la Coffea, di cui esistono due varietà: la Coffea Arabica e la Coffea Canephora, più comunemente chiamata Robusta. La prima è più delicata e qualitativamente migliore, la seconda è molto più resistente alle aggressioni durante la coltivazione ed è per questo che viene venduta ad un prezzo decisivamente inferiore. Il caffè di tipo Arabica ha un contenuto di caffeina variabile dall 1,1% all 1,7%, è dolce, lievemente acido e ricco di aroma; il tipo Robusta, invece, ha il doppio della caffeina (2-4%), ha un gusto più amaro ed è meno profumato. Spesso in commercio si trovano miscele dei due tipi di caffè, con percentuali diverse dell una o dell altra varietà. 7

8 alimentazione La caffeina... La sostanza maggiormente conosciuta del caffè è la caffeina, a cui si devono numerose proprietà che interessano più distretti corporei. La caffeina (come la teofi lina del tè e la teobromina del cacao) è una sostanza defi nita metilxantina, che stimola il sistema nervoso centrale (maggiore attenzione e aggressività, senso di benessere generale, aumento dello stato di vigilanza, dell attività e dei rifl essi) e la contrazione del muscolo cardiaco (frequenza e gittata), con un accelerazione del ritmo del cuore e un innalzamento della quantità di sangue pompato nello stesso tempo. Queste proprietà, associate ad una respirazione più ampia, con azione sulla muscolatura liscia dei bronchi, consentono di avere a disposizione maggior energia durante lo sforzo, tanto da far rientrare la caffeina tra le sostanze dopanti. e le altre sostanze del caffè Dal punto di vista nutrizionale, il caffè contiene, oltre la caffeina, l acido clorogenico, l acido caffeico, polifenoli, trigonellina (precursore dell acido nicotinico), potassio, magnesio, calcio, solfato, fl uoro, vitamina E, etc. Fino a poco tempo fa, il caffè era accusato di essere dannoso per l organismo per vari aspetti, ma recenti studi hanno rivalutato le sue proprietà in alcuni ambiti (come quello cardiovascolare, neurologico e oncologico). Sebbene i principali effetti sull organismo siano mediati dalla caffeina, non sono da sottovalutare quelli imputabili soprattutto all acido clorogenico e ai polifenoli, effetti che si sviluppano anche in chi assume il caffè decaffeinato. Attenzione al consumo eccessivo L'effetto tonico e stimolatorio sulla funzionalità cardiaca e nervosa della caffeina può rivelarsi dannoso per persone che soffrono di insonnia, vampate di calore e ipertensione; all'aumentare della dose determina tachicardia, sbalzi pressori e tremori anche nelle persone sane. L azione eccitante del caffè si protrae da una a due ore dopo l ingestione. La caffeina ha anche un effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica e su quella biliare, ed è per questo che si ritiene che un caffè a fi ne pasto faciliti la digestione. Tuttavia, l'effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica può causare danni al sistema digerente a causa dell'elevata acidità dei succhi riversati nello stomaco: ecco perché il caffè è controindicato se si soffre di ulcera, gastrite o refl usso gastroesofageo. I benefici degli antiossidanti Uno dei principali benefi ci del caffè è da attribuire alla presenza di antiossidanti, che combattono lo stress ossidativo e i radicali liberi. Lo stress ossidativo è implicato nello sviluppo e nella patogenesi di numerose condizioni e il caffè sembra proprio svolgere un effetto curativo e preventivo in alcune di queste. Vediamo le principali: diabete mellito e malattie che fanno parte della sindrome metabolica (insulino-resistenza, dislipidemie, steatosi epatica, ipertensione arteriosa), malattie neurodegenerative (morbo di Parkinson), malattie epatiche e cardiovascolari, cancro (colon, fegato). L effetto benefi co su queste patologie non dipende dal contenuto di caffeina nel caffè. Recentemente è stato dimostrato che più del 60% degli antiossidanti assunti da parte degli adulti, proviene proprio dal consumo di caffè, nonostante l aumentato consumo di frutta e verdura nella popolazione. Le sostanze antiossidanti predominanti nel caffè sono i polifenoli, ma troviamo anche l acido caffeico, l acido ferulico, la vitamina E, le melanoidine, i prodotti della reazione di Maillard e i lignans (fi toestrogeni). Anche la caffeina ha proprietà antiossidanti, ma vista la quantità e la concentrazione che si trova in una singola tazzina di caffè, il suo ruolo è trascurabile. L effetto antiossidante, tra l altro, non viene annullato dall aggiunta di latte nel caffè, lasciando così via libera a chi è abituato a bere il caffè macchiato. Altre proprietà benefiche del caffè Caffeina, polifenoli, acido caffeico e trigonellina hanno recentemente dimostrato anche un effetto antibatterico, soprattutto nei confronti dei batteri intestinali e dello Streptococcus mutans, responsabile delle carie dentarie e delle parodontiti. Gli acidi cloregenico, ferulico e caffeico, appartenenti alla famiglia degli acidi fenolici, oltre ad un potente effetto antiossidante, hanno dimostrato un attività antinfi ammatoria, che si esplica anche a livello cardiovascolare. Sebbene fi no a poco tempo fa il caffè venisse imputato di aumentare il rischio cardiovascolare, negli ultimi anni la questione è stata sovvertita, tanto che l assunzione regolare di caffè sembra correlarsi con un minor tasso di mortalità per eventi cardiovascolari (infarti, ictus, ecc.). Sembra infatti che il caffè esplichi un azione antiaterosclerotica, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfi ammatorie. Un piccolo piacere... con poche calorie! Il caffè non è certamente un alimento indispensabile per l uomo, ma grazie alle sue numerose proprietà benefiche può risultare molto salutare. I limiti nella sua assunzione giornaliera fanno riferimento alla caffeina (potente eccitante) che non dovrebbe essere assunta a dosaggi superiori a 300 mg/die, che si traducono in circa tre caffè. Attenzione però, il contenuto di caffeina varia a seconda della modalità con cui viene preparato il caffè e dipende dalla quantità di acqua che viene a contatto con la polvere di caffè. Ecco alcuni esempi: Caffè espresso: 85 mg Caffè alla napoletana: 90 mg Caffè solubile: 60 mg Caffè decaffeinato: 3 mg Caffè americano: 110 mg Nessuna limitazione invece dal punto di vista calorico: una tazzina di caffè apporta circa 2 calorie se gustato amaro, 10 calorie se si aggiunge del latte e 20 calorie se viene dolcificato con un cucchiaino di zucchero. Testo raccolto da Marina Dall Olio 8

9

10 SOLO CON ACQUA E UREA FORMULAZIONE PIÙ SICURA GHIACCIO ISTANTANEO Pronto all uso. Grazie all azione lenitiva che il freddo esercita, l uso immediato del ghiaccio istantaneo è indispensabile in situazioni di primo soccorso. Indispensabile per sportivi, in casa, in auto, al lavoro, per distorsioni, gonfiori, stati febbrili, emicranie e in tutti i casi in cui l utilizzo del freddo sia indicato. Segui Mia Farmacia su: Per la salute e la bellezza del tuo corpo Solo in Farmacia Consorzio Mia Farmacia Italy

11 attività fisica Salute e divertimento con il gioco delle Dott. Michelangelo Giampietro Specialista in Medicina dello Sport e in Scienza dell Alimentazione Medico federale Federazione Italiana Bocce BOCCE! I Il gioco delle bocce, o comunque qualcosa di molto simile, sembra risalire addirittura a 7000 anni a.c. con il rinvenimento, in Turchia, di alcune sfere in pietra che mostrano chiaramente i segni di rotolamento su un terreno Prima di tutto, in Italia, quanto è diffuso il gioco a bocce? È uno degli sport più praticati e lo dimostra il numero elevato di tesserati iscritti alla Federazione Italiana Bocce. Tutti noi possiamo constatare che quasi ogni Paese ha una o più bocciofi le con i suoi frequentatori e in città molto grandi, non è raro vedere anche più circoli, dove si può giocare a bocce, nello stesso quartiere. Il gioco delle bocce non è praticato solo in questi luoghi idonei a svolgerlo come sport agonistico, ma lo si trova anche in contesti diversi come, ad esempio, durante le feste o le sagre di Paese, nei parchi cittadini e nei cortili dei condomini, e soprattutto sulle nostre spiagge: lì forse è accidentato. In Egitto, oggetti simili ma più fi nemente lavorati, furono rinvenuti in una tomba risalente al 3500 a.c. Anche i Greci e i Romani è certo giocavano a bocce. Uno dei primi documenti scritti che citano questo gioco è quello del medico greco Ippocrate ( a.c.) che lo elogia e lo consiglia ai suoi pazienti ritenendolo un'attività molto salutare per l uomo. Per approfondire le ragioni di questo apprezzamento, valido ancora oggi, ne parliamo con il Dottor Michelangelo Giampietro. proprio il posto dove il gioco delle bocce, ovviamente come attività ludica, trova la sua collocazione più frequente. Quindi, se sommiamo le persone che lo praticano a livello agonistico a quelle che, invece, lo considerano soprattutto un momento di svago, si tratta di un numero di persone davvero elevato, forse perché è uno sport antichissimo, come dimostrano i reperti giunti fi no a noi e nelle sue varianti (volo, raffa e petanqué ) coinvolge uomini e donne in modo trasversale. È sbagliato pensare al gioco delle bocce come ad un attività solo per persone adulte? Assolutamente non si può fare l associazione bocce e adulti o, addirittura, bocce e persone mature perché questi giocatori, seppur numerosi, rappresentano solo la parte che sceglie il gioco delle bocce come attività prevalentemente ludico ricreativa. La Federazione Italiana Bocce prevede l iscrizione per i bambini già dagli 8 anni, quindi è uno sport amato anche dai giovani. L attività agonistica, invece, va inquadrata diversamente. Come per ogni altro sport, anche in questo ambito abbiamo degli atleti giovani e adulti che partecipano a gare nazionali e internazionali. Visto il notevole impegno cardiovascolare a cui si sottopongono, negli allenamenti e durante le competizioni, gli atleti delle prove veloci, dette anche di tiro progressivo, 11

12 attività fisica della specialità del volo (per correre per 5 minuti, avanti e indietro sul campo di gioco, e nel contempo colpire le bocce collocate sul terreno), sono necessari un adeguata preparazione atletica specifica e controlli sanitari annuali (che comprendono, oltre alla visita clinica generale, anche l ECG a riposo e dopo sforzo, la spirografia e l esame delle urine) effettuati da medici specialisti in Medicina dello Sport, secondo quanto previsto per la maggior parte delle discipline sportive dalla legge sulla Tutela sanitaria dell attività sportiva agonistica. Tanto elevato è l impegno cardiovascolare di questa specialità del "volo" che la Federazione ha anche stabilito che possa essere praticata, a livello agonistico, solo fino al compimento dei cinquant anni dell atleta. Quale parte del corpo è principalmente impegnata? Apparentemente può sembrare un attività che coinvolga solo le braccia, soprattutto quello dominante che impugna la boccia, ma in realtà c è il coinvolgimento anche degli arti inferiori e del tronco per via del continuo camminare, avanti e indietro, lungo il campo di gioco, le brevi ma frequenti sequenze di passi veloci necessari per lanciare con violenza la boccia (bocciata) per colpire quella avversaria; i movimenti dei muscoli addominali e del tronco chiamati a sostenere il corpo quando si flette in avanti e si piega sulle ginocchia per far scorrere con precisione le bocce sul terreno di gioco (raffa) per avvicinarle quanto più possibile al pallino e conquistare il punto, Possiamo quindi dire, senza presunzione, che il gioco delle bocce è uno sport completo, che coinvolge tutti i distretti muscolari e che richiede un discreto impegno fisico, che nelle prove veloci diventa una prestazione atletica di impegno notevole. Se invece usciamo dal contesto agonistico, siamo di fronte ad un attività che può essere praticata con soddisfazione anche dalle persone non in perfetta forma fisica, magari in lieve sovrappeso, anche per aiutarsi a perdere qualche chilo. Ovviamente lo sforzo e l impegno atletico sono completamente diversi, ma contribuiscono in modo inequivocabile a migliorare lo stato di salute fisica e psicologica del soggetto. Quante energie consuma un giocatore nel tempo di una partita? Non è possibile definire il consumo energetico specifico per questa attività fisica in quanto non sono mai stati fatti studi specifici, poi va tenuto conto che il gioco delle bocce è praticato in una serie di varianti che non richiedono lo stesso impegno fisico e di conseguenza anche il consumo energetico è diverso. Certamente possiamo dire che l insieme dei movimenti che fa un giocatore, a volte anche per 4-5 ore consecutive in una giornata, creano una condizione positiva per la salute. Ovvio che se una persona vuole intraprendere uno sport perché desidera dimagrire, non deve scegliere il gioco delle bocce, ma la durata dell impegno fisico, specie se un appassionato gioca 3 o 4 volte a settimana, porta ad un significativo vantaggio anche sul piano del consumo energetico. Ci sono delle persone che non possono giocare a bocce? Praticamente tutte le persone possono decidere di intraprendere quest attività. Anche l età non è quasi mai un limite, anzi ci sono giocatori decisamente avanti con gli anni. Non ci sono particolari dinieghi da parte del Medico sportivo, fatto salvo per particolari condizioni cardiovascolari. In questi casi va valutata con attenzione la condizione del paziente prima di acconsentire alla pratica sportiva, ma il diabetico, chi è in soprappeso, chi soffre di osteoporosi o di particolari condizioni psicologiche, ad esempio, può trovare in questa disciplina un forte alleato. Quali altri vantaggi per la salute... Intanto è uno sport, ma è soprattutto un gioco e come tutti i giochi che appassionano ha una forte valenza socializzante e aggregante, perché fra i frequentatori delle bocciofile si creano salde amicizie che sanno uscire dall ambito ristretto del circolo. C è anche un integrazione tra persone come in pochi altri sport perché a bocce possono giocare uomini e donne insieme. Un altro aspetto che mi piace molto sottolineare è l integrazione tra generazioni diverse. Spesso, infatti, capita di vedere sullo stesso campo giovani che giocano con soggetti più anziani, quindi c è un passaggio diretto di esperienze vissute che non si limitano alla pratica sportiva. Testo raccolto da Marina Dall Olio Il gioco delle bocce è uno sport nel quale gli attrezzi sono delle sfere rigide in materiale metallico o sintetico (dette bocce) e una sfera dal diametro inferiore (detto pallino). È uno sport suddiviso principalmente in quattro differenti specialità: la raffa, il volo, le petanqué, le bocce su prato (ma in Italia sono praticate solo le prime tre). A seconda della specialità cambiano alcune regole del gioco e il materiale con cui sono fatte le bocce, ma tutte hanno in comune un obiettivo: ovvero posizionare le proprie bocce il più possibile vicino al pallino. Ci sono varianti alle regole di questo sport anche per quanto riguarda il numero di giocatori (1 contro 1, 2 contro 2, 3 contro 3, fino ad un massimo di 4 contro 4). Il gioco delle bocce come disciplina agonistica non partecipa alle Olimpiadi, ma fa parte del programma dei Giochi del Mediterraneo e dei World Games (le olimpiadi, per così dire, degli sport che non partecipano ai Giochi Olimpici). Molti personaggi illustri hanno amato giocare a bocce, per brevità ricordiamo solo Giuseppe Garibaldi, Italo Calvino, Beniamino Gigli, Alcide De Gasperi e Pietro Nenni. 12

13

14 CON AFTE E LESIONI DELLA BOCCA IL DOLORE È IL PIATTO FORTE. Con afte e lesioni della bocca anche mangiare può farti soffrire. Alovex Protezione Attiva con la sua pellicola protettiva riduce il dolore, favorisce la cicatrizzazione e aiuta la guarigione. PIÙ PROTEZIONE MENO DOLORE. È un dispositivo medico Leggere attentamente le avvertenze o le istruzioni per l uso. Autorizzazione del 16 aprile 2012.

15 associazioni Che cos'è l A.I.D.O. L' Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule (A.I.D.O.) è un organizzazione di volontariato apartitica, aconfessionale, interetnica e non di autotutela. É costituita tra cittadini favorevoli alla donazione volontaria, anonima e gratuita, dopo la morte, di organi e tessuti per trapianto terapeutico. Da oltre 40 anni A.I.D.O.: - promuove la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule; - incoraggia stili di vita atti a prevenire l insorgenza di malattie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi; - provvede alla raccolta di dichiarazioni favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post mortem. L Associazione ha sede legale e nazionale a Roma, ma è stata fondata a Bergamo nel Oggi è presente su tutto il territorio nazionale con 21 Sedi Regionali, 104 Sezioni Provinciali e Gruppi Comunali e, al 31 dicembre 2012, contava oltre soci. Dal 2005 gestisce i dati anagrafi ci degli iscritti attraverso il SIA (Sistema Informativo A.I.D.O.), defi nito il migliore esempio a livello europeo di integrazione tra volontario e Istituzioni. In considerazione dell opera svolta per la sensibilizzazione dell opinione pubblica, sul problema della donazione degli organi, il Ministero della Sanità ha conferito ad A.I.D.O. la medaglia d oro al merito della Sanità pubblica (nel 1986). Poste Italiane invece ha emesso un francobollo (8 ottobre 2005) per ricordare i trent anni di attività dell Associazione. Cosa vuol dire essere iscritto all A.I.D.O. L iscrizione all Associazione è signifi cativa - sul piano della coscienza civica: acconsentire al prelievo di parti del proprio corpo dopo la morte, vuol dire rendersi parte attiva nel processo di assunzione di responsabilità nei confronti della salute altrui - sul piano culturale: si segnala a se stessi e agli altri la presa di coscienza del problema e la disponibilità a diffondere la cultura del prelievo e del trapianto degli organi. La collaborazione con le Istituzioni A.I.D.O. ha rappresentato, sin dalla sua costituzione, un punto di riferimento e un esempio di dialogo e interlocuzione tra la società civile e le Istituzioni. Ha partecipato al dibattito e alla scrittura di emendamenti da proporre a integrazione al disegno di legge (1999) sui trapianti predisposto dalla Commissione Sanità della Camera. Oltre all attività d informazione in occasione delle Campagne ministeriali, ha concretizzato nel 2008 l integrazione tra SIA e SIT (Sistema Informativo Trapianti) rendendo disponibili al Centro Nazionale Trapianti il patrimonio informativo di oltre un milione e duecentomila cittadini tesserati A.I.D.O. Come si esprime il consenso alla donazione Il principio del silenzio assenso (capo II, Legge 1 aprile 1999, n. 91) non è ancora applicato, in quanto non è stata ancora costituita un anagrafe informatizzata dei cittadini assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale che permetta la notifi ca ad ogni cittadino, da parte di un Pubblico Uffi ciale, di un modulo per la dichiarazione di volontà in cui si informa lo stesso che, in mancanza di una esplicita dichiarazione, si presume il consenso alla donazione. In questo periodo transitorio (art. 23) la legge stabilisce il principio del consenso o dissenso esplicito, per cui a chiunque è data la possibilità di dichiarare validamente la propria volontà scegliendo una delle modalità di seguito indicate: 1) il tesserino blu inviato dal Ministero della Sanità nel maggio 2000 da portare sempre con sé; 2) una dichiarazione di volontà alla donazione di organi e tessuti scritta su un comune foglio bianco che riporti nome, cognome, data e luogo di nascita, data e fi rma; 3) la registrazione della volontà effettuata presso gli appositi sportelli delle Aziende Sanitarie Locali e dei Comuni (in questo caso è possibile esprimere anche la volontà negativa); 4) la tessera o l atto olografo dell A.I.D.O. (solo volontà positiva). Le ultime 2 modalità sono le uniche che danno luogo all inserimento del nominativo in una banca dati consultabile in tempo reale dalle strutture sanitarie competenti in materia di prelievo e trapianto di organi. In mancanza di una esplicita dichiarazione espressa in vita, i familiari (coniuge non separato o convivente more uxorio o fi gli maggiorenni o genitori) possono presentare opposizione scritta al prelievo durante il periodo di accertamento di morte. L opposizione non è consentita se dai documenti personali di cui sopra o dalle dichiarazioni depositate presso le ASL di appartenenza, risulta che il soggetto abbia espresso volontà favorevole al prelievo di organi e tessuti. Il prelievo non ha luogo se viene presentata una dichiarazione del potenziale donatore, contraria alla donazione, successiva alla precedente dichiarazione favorevole. PER INFORMAZIONI: Sede Nazionale AIDO Via Cola di Rienzo, ROMA tel PER DONAZIONI: 5x1000: C.F Conto corrente postale n IBAN IT 04 J intestato ad A.I.D.O. Nazionale 15

16

17 medicina Quando l alito è un problema L'alitosi ribelle ad un primo trattamento può trovare la propria causa in patologie del naso della gola e dello stomaco: quasi sempre le cause scatenanti possono essere curate e risolte Dott. Edoardo Bernkopf Specializzato in Odontoiatria e odontostomatologia L' alito, cioè l aria che si espira e che in condizioni normali è praticamente inodore, può assumere in condizioni particolari delle caratteristiche molto sgradevoli. Si tratta spesso di motivazioni banali, legate a qualche alimento consumato nelle ore precedenti (tipico l esempio di aglio e cipolla), o a squilibri eccessivi nell alimentazione (consumo di alcol), oppure anche al vizio del fumo. Se il problema dell alito sgradevole è occasionale, non rappresenta certo un problema; lo diventa invece e prende il nome di alitosi, se cronicizza e diviene costante e resistente anche all igiene quotidiana più accurata con spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio. Le cause più frequenti... che vedono insorgere l alitosi risultano essere legate a sinusite, a tonsillite, a problemi dentari e delle gengive come confermato sostanzialmente dalla letteratura scientifica in materia. Ma allora, dove nasce il problema? Esiste un pediatra, o un medico, che non sa gestire una sinusite o una tonsillite, oppure un dentista che non sa curare le carie e i problemi delle gengive? Evidentemente questa visione del problema, pur corretta, non è sufficiente a risolverlo, anche alla luce del fatto che molte mamme riferiscono del problema dell alitosi in bambini sani e senza carie, e così accade spesso anche per gli adulti. A volte, quindi, la soluzione non va cercata in rare patologie specialistiche di nicchia, ma solo inquadrato diversamente. Se l alito cattivo è occasionale non costituisce un problema, come non lo sono, se occasionali, l otite, la parotite, la rinosinusite, la tonsillite, la tosse: lo diventa invece se il problema ricorre, come diventano un problema serio l otite ricorrente, la parotite ricorrente, l ostruzione nasale cronica, la tonsillite semi-chirurgica, la tosse cronica, ecc. 17

18 medicina Il ruolo del dentista In questo caso al dentista non va chiesto solo di curare i denti e le gengive, ma di sincerarsi dell esistenza di uno schema di respirazione orale primaria (ROP) e di una malocclusione dentaria, che possono intervenire come concausa in molti quadri patologici considerati causa di alitosi e soprattutto della loro ricorrenza e cronicizzazione, pur in presenza di cure ben fatte. Il muco che dal naso scende nel retrobocca nei casi di sinusite è una tipica causa di alitosi. Nella patogenesi delle rinosinusiti croniche é accettato da tutti gli specialisti il ruolo dei "disturbi di ventilazione"; fra questi talvolta si trascura l'ipotesi puramente disfunzionale, cioè la presenza di uno schema respiratorio orale anziché nasale, soprattutto di notte quando non c è vigilanza individuale e si tende pure a russare (tipico segno di respiro orale). In pratica, lo schema interpretativo abituale è questo: il naso é chiuso, quindi il paziente é costretto alla respirazione orale. La soluzione di conseguenza è: apriamo il naso (con antibiotici, mucolitici, cortisonici, adenoidectomia ecc.). Esiste però anche la possibilità che il paziente abbia acquisito primariamente, cioè fin da bambino e per vari motivi, uno schema respiratorio orale errato. In pratica è possibile che tenga abitualmente la bocca aperta, ma non perché il naso é chiuso. In questi casi l'aria inspirata, potendo scegliere due vie di ingresso, per un principio di meccanica dei fluidi preferisce il transito a minori resistenze, cioè quello attraverso la bocca. Questo, oltre a facilitare con il salto dei filtri nasali varie patologie della gola, esclude la ventilazione nasale e configura il "disturbo di ventilazione" da tutti accettato come importante elemento patogenetico delle rinosinusiti croniche. In questi casi, quindi, il naso si ammala secondariamente alla respirazione orale, perché a causa di quest ultima non viene ventilato. Il bambino non apre la bocca perché il naso è chiuso, ma gli si tappa spesso il naso perché la bocca è aperta. Inoltre, quando si respira con la bocca anziché con il naso, una considerevole quota di aria inspirata salta il fisiologico filtro costituito dall'epitelio nasale ciliato e, senza essere preriscaldata, umidificata e filtrata nelle fosse nasali e nei seni paranasali, investe la gola, irritandola cronicamente dapprima con meccanismo fisico, ma successivamente anche con batteri (anche questi sono responsabili dell alitosi) che sono facilitati ad entrare e a insediarsi in maniera cronica o ricorrente in bocca e nelle vie respiratorie. Il respiro orale, infine, genera la secchezza della bocca, eliminando il ruolo difensivo e detergente della saliva: anche questo inconveniente favorisce l instaurarsi dell alitosi. Pertanto se ci troviamo ad affrontare un problema di alitosi ribelle alle normali terapie, può essere utile consultare un dentista esperto in problemi respiratori, che può correggere lo schema respiratorio orale con l applicazione di dispositivi ortodontici adatti e risolvere il problema dell alitosi a monte. Altre cause che possono provocare l'alitosi L alitosi è presente spesso nelle persone che durante il sonno russano e presentano episodi di apnea ostruttiva (sindrome dell apnea ostruttiva nel sonno), fenomeni che sono collegati all ostruzione nasale e all ipertrofia adenotonsillare e che devono essere trattati per le loro conseguenze negative sulla salute generale del paziente. La soluzione dell alitosi anche in questi casi è da ricercarsi nella corretta valutazione del problema iniziale e nella sua cura. Altra causa può essere cercata nel reflusso gastro esofageo, che a volte è secondario all apnea ostruttiva. Si tratta di un disturbo dell'esofago assai diffuso. Quando mangiamo, il cibo passa dalla bocca allo stomaco attraverso l'esofago. Tra l'esofago e lo stomaco c'è una valvola che si apre e si chiude: si apre per far passare il cibo e si richiude immediatamente dopo che questo è passato nello stomaco. Se questa valvola non funziona bene, cioè si apre quando non dovrebbe, può capitare che parte del cibo ingerito torni indietro. Nelle persone che soffrono di reflusso gastro esofageo succede proprio questo: cioè il cibo e i succhi gastrici provenienti dallo stomaco ritornano nell'esofago. Poiché nello stomaco normalmente è presente un forte acido, il materiale che risale in esofago con il reflusso è acido. Ed è proprio la presenza di acido nell'esofago che irrita l'esofago causando i sintomi del reflusso. Lo stomaco è fatto in modo da sopportare la presenza di acido al suo interno, ma non l'esofago. La presenza di acido nell'esofago è dannosa perché provoca dolore, infiammazione, ferite e anche alitosi. Durante gli episodi di apnea, e in misura minore in tutte le ostruzioni delle alte vie respiratorie, il tentativo di vincere l ostruzione durante l inspirazione determina l aumento della pressione negativa nelle basse vie al fine di farvi comunque giungere l aria: questa depressione, per vasi comunicanti, si estende anche all esofago, il che facilita il risucchio del contenuto dello stomaco, e favorisce quindi il reflusso gastro esofageo. Infine, tra le cause che possono scatenare il disturbo dell alitosi non vanno dimenticate neppure alcune patologie serie del rene e del fegato, di cui peraltro il paziente è solitamente a conoscenza e delle quali ha motivo di preoccuparsi per aspetti ben più importanti. Testo raccolto da Marina Dall Olio 18

19 Foille Sole e Foille Insetti. Dedicato a chi fra scottature e punture si sta bruciando le vacanze. Eritemi e scottature solari Punture díinsetti pronto soccorso della pelle Foille insetti a base di idrocortisone e Foille sole sono medicinali. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Attenzione i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate nel foglio illustrativo. In caso di dubbio rivolgersi al medico o al farmacista. Autorizzazione del 29/5/

20 12 ore di sollievo dal dolore articolare. La doppia concentrazione del suo principio attivo agisce in profondità nell articolazione per offrirti 12 ore di sollievo dal dolore. Scopri la grande gioia che c è in 12 ore di piccoli movimenti. E un medicinale a base di diclofenac che può avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut. del 14/01/2013

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

Cos e` la Psicosi da Depressione?

Cos e` la Psicosi da Depressione? Italian Cos e` la Psicosi da Depressione? (What is a depressive disorder?) Cos e` la psicosi depressiva? La parola depressione viene di solito usata per decrivere lo stato di tristezza di cui noi tutti

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Dipartimento di Sanità Pubblica SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche Giorgio Ghedini Medico

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli