Livefast. Satana ne ha le palle piene

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Livefast. Satana ne ha le palle piene"

Transcript

1 Livefast Satana ne ha le palle piene

2 Il telefono mi sorprende assetato, a metà strada tra il divano e il frigo. Scelte di vita alle quattro del mattino: non il mio genere. Mi trascino al frigidaire mentre Sirio continua a vociare driiiiin. Lo lascio fare. Prendo una Guinness dal primo ripiano in alto, richiudo il ghiacciogeno, verso la Guinness in un bicchiere acconcio e butto la lattina vuota nella pattumiera sotto al lavello. Quando torno al divano siamo dalle parti del trentacinquesimo squillo. Mi tocca rispondere. Questa è la segreteria telefonica dell Inferno: lasciate pure recapito e numero di conto corrente e vi faremo sapere se la vostra anima è marcia abbastanza per le Nostre esigenze. Sei il solito coglione, modula una voce femminile tutt altro che divertita all altro capo del telefono. Uhm sì, non è mica una novità! Comunque tu saresti? Dài, non indovini? No, e chiudo la comunicazione con un beep sommesso. Detesto questo tipo di quiz: se hai tempo da perdere tra indovinelli e conseguenti risatine idiote vuol dire che non hai nulla di davvero urgente da raccontarmi. E se le cose stanno così, perché cazzo mi telefoni alle quattro del mattino?

3 4 livefast Mi sdraio di nuovo sul divano appoggiandomi la cornetta sul petto: so che richiamerà, è una strategia collaudata mille volte. Sorseggio la mia adorata Guinness: da una settimana non mi nutro che di lei e di qualche sofficino Findus riscaldato nel microonde. Formaggio e spinaci, principalmente, ma anche formaggio e pomodoro. Una volta formaggio e funghi. Per la gioia del mio epatologo. Come da previsioni, il telefono trilla, anzi beeppa o insomma, fa un rumore che è l equivalente post-moderno di uno squillo. Questa continua a essere la segreteria telefonica di prima, tu sei sempre in vena di indovinelli? Elio, sei il solito coglione, ribadisce la sconosciuta che dopotutto tanto sconosciuta non deve essere. Guarda che di questo passo hai solo un altra battuta e poi mi tocca di chiudere il telefono da capo Sono Zina, okay? Com è che dopo dieci anni di telefonate ancora non riconosci la mia voce? Non saprei sarà che hai una voce completamente insignificante? L equivalente audio del tuo pisellino? Zina, tu il mio pisellino lo puoi vedere al massimo in foto. Pagando. Per fortuna! Già, su questo siamo d accordo. Il problema con la mia amica Zina è che ci frequentiamo da quando facevamo il liceo e non siamo mai stati a letto insieme. Questo ci ha resi inevitabilmente acidi l uno nei confronti dell altra. Il principio è quello antico e un po frusto della volpe e dell uva: quello che non puoi avere, denigralo. Che poi mica lo so di preciso perché non siamo mai stati a letto insieme: forse dovremmo farlo. Anzi, mi sa che la prossima volta che si presenta un occasione satana ne ha le palle piene 5 favorevole glielo propongo. Almeno la smetterà di fare commenti idioti sul mio pisellino. O li farà a ragion veduta, che è lo stesso. Sei solo in casa? domanda sempre con questo tono serioso che mal si addice alle quattro di un sabato mattina (non che andrebbe bene per le quattro di un giovedì mattina, ma insomma). Sì, che succede? Hai di nuovo rimorchiato un ragazzino in discoteca e non sai dove portarlo? Elio è successo una volta sola cazzo, vuoi continuare a rinfacciarmelo per tutta la vita? No, solo fino a quando non ti avrò vista sposata, con un bel posto in banca e tre o quattro mocciosi che ti frignano intorno. Quindi per sempre. Be, dipende da te. Forza, dimmi che vuoi. Sembra imbarazzata, cerca le parole. Ehm io sono in piazza, con un amico. Ti dispiace se veniamo lì? Amico? Lì? E a far cosa? Non te lo posso dire Elio, non al telefono. Guarda che la linea è pulita, la controllo personalmente due volte alla settimana. Deve ancora nascere la Telecom che mi fotte Non è quello: preferisco dirtelo di persona, okay? Zina, guarda che se è una cosa di sesso strano non sono proprio in vena. Niente sesso, stai tranquillo. Tra mezz ora siamo lì, okay? Okay. Accendo lo stereo, infilo le cuffie, cerco The Dark Side of the Moon nel changer, lo faccio partire. La tv davanti al

4 6 livefast mio naso sputa documentari di fisica nucleare, del tipo: «Come hanno fatto a far stare insieme i pezzi della prima bomba atomica Eistein, Fermi, Oppenheimer & soci?» oppure: «Per quale motivo questo pianeta non si spacca in due come un cocomero?»* Sparo il cd a tutto volume: è il genere di cose che viaggia a braccetto con la Guinness, amiche misteriose che ti telefonano nel bel mezzo di una notte insonne di agosto, fegato ingrossato, alito pesante. È l inizio del millennio che mi sta distruggendo, penso: tutto il peso di mille anni di miserie umane che precipita improvvisamente sulle mie spalle, sul mio stomaco in perenne acidosi, sulle mie palpebre venuzzate di rossa compassione per il mondo. Vorrei essere una zucchina come quella che intravedo mezza affettata sul ripiano della cucina, nella luce tenue che promana dalla cappa di aspirazione. «Essere una zucchina», una zucchina curva e sensuale che si sveglia dimezzata da un sonno uguale a ogni altro, senza dolore, senza tristezza dell abbandono, senza vera morte. A volte ho l impressione di essere il mio miglior pubblico: chi altri potrebbe capire il senso di essere una zucchina? Se fossi uno scrittore una notte così la passerei a scrivere, penso, e si illumina il telefonino. Sono nel bel mezzo di Us and Them, seconda del lato B, quando ancora esistevano cose sensate come i lati B. Ora è semplicemente la traccia numero 6, che non è la stessa cosa, ma comunque. Mi tolgo la cuffia gettandola sul pavimento e rispondo. Pronto? Allora, mi vieni ad aprire coglione? È mezz ora che suono! * Non tutti lo sanno ma la pazzia è una malattia venerea, si attacca col sesso e dopo non si può guarire più: una volta che hai fatto l amore con una pazza una parte della sua follia rimane in te per sempre, come un sifiloma primario vituale nel cervello. Solo che gli antibiotici non servono a nulla. Non c è tetraciclina che regga, te la sei presa e te la tieni. satana ne ha le palle piene 7 Arrivo! sorrido tra me e me. Sono decisamente il mio miglior pubblico. Il tizio che Zina mi presenta come amico suo non promette granché bene. Sui trenta, capelli lunghi e neri, sembra un dark. Ci metto un po a realizzare: sono diomio devono essere almeno quindici anni che non vedo una cosa come un dark muoversi libero nel mondo delle cose che sono. A parte Robert Smith, intendo dire, ma Robert Smith è un cantante rock, non è come se le regole del vivere comune fossero applicabili anche a lui. Ciao, mi chiamo Seth, esordisce l amico sfoderando un sorriso dentierato e ben disinfettato a forza di Tartar-Killer 5.0. Poi prosegue: Zina mi ha parlato tanto di te. Grazie Zina, grazie tante davvero: invece di farmi un po di sana pubblicità presso il numero irrazionale di figone da urlo che conosci, parli tanto di me con un tizio del genere. Grazie ancora. Me ne ricorderò per il tuo compleanno, giuro. Credo che ti regalerò un ramarro morto. Morto da molto tempo. E di me ti avrà detto ogni bene, immagino. Sorrido di circostanza o forse solo in preda a raptus ridens. Il raptus ridens è quello che irrimediabilmente provo davanti a qualunque cosa nuova, ad esempio: assenza di mendicanti rom al semaforo, un ristorante in cui non si paga il coperto, gli Smashing Pumpkins che si riuniscono e fanno un disco reggae. Oppure scoprire che la strada che faccio tutti i giorni da dieci anni per andare a comprare il giornale è diventata nottetempo un senso unico nel senso op-

5 8 livefast posto a quello in cui la faccio io. Tuttora. Mi attraversa un leggero brivido ogni volta che ci penso. Cose come queste, cose nuove: e dato che alla fine morirò comunque, tanto vale mantenere la capacità di stupirsi, no? Hai qualcosa da bere? mi distrae Zina accendendosi una sigaretta. Praticamente ho solo qualcosa da bere, a meno che tu non abbia voglia di sofficini le indico il frigorifero. Serviti. La vedo pescare dal fondo del freezer la bottiglia di Absolut che tengo in serbo per le grandi occasioni. Zina sa veramente tutto di me. A volte credo che sappia troppo. I bicchieri sono al solito posto? Certo, nel mobiletto del bagno, terzo ripiano Nel bagno? Scherzo. Sono nella credenza, come al solito. Te l hanno mai detto che sei proprio un tipo simpatico? Uhm sì, un sacco di volte. Be mentivano. Ci sediamo intorno al tavolino, ciascuno con il suo bicchiere di vodka in mano. Ciascuno evidentemente avido del cervello degli altri, ciascuno in attesa della prima mossa. Okay se mi volete spiegare qualcosa io sarei ehm, pronto? li invito. Seth prende la parola: Okay. Pausa. Uno che fa una pausa dopo aver detto semplicemente «Okay» andrebbe giustiziato sul posto senza processo. Ci dovrebbero essere leggi per questo. satana ne ha le palle piene 9 Okay, ripete, tu hai capito chi sono io, vero? Francamente no, ma se vuoi posso tirare a indovinare vediamo: sei la reincarnazione del Mahatma Gandhi salvo i capelli lunghi e una spiccata propensione per la violenza? Un vago imbarazzo compare sul viso di Zina. Il tizio, Seth, mi guarda con occhi vuoti e duri allo stesso tempo, taglienti come lamette. Davvero non hai un idea di che cosa sono? Che cosa? Pensavo tu fossi una persona, o almeno qualcosa di imparentato abbastanza da vicino con una persona, un carabiniere per esempio. A volte so essere davvero scostante, lo so, ma è più forte di me. Mi piace mettere alla prova le persone. Smettila Elio, interviene Zina, Seth è venuto qui per farti una proposta. Come suo solito Zina prende in mano la situazione. Trangugia quello che resta della vodka, appoggia rumorosamente il bicchiere sul tavolino e sputa: Okay, smettiamola. Poi, tutto d un fiato: Elio, il succo di questa visita è il seguente: Seth è il Diavolo, tu sei un anima interessante, se ti interessa l affare si può fare. Vacca boia, questo sì che è parlare. Se tutti facessero così il mondo sarebbe un posto splendido in cui vivere e io potrei finalmente smetterla di fingere di essere questo tizio molto ubriaco che sembra non sorprendersi di nulla ma in realtà si sorprende di nulla. Silenzio. Lo interrompo io. Okay, finisco a mia volta la vodka. E io che ci guadagno?

6 10 livefast Tu ci guadagni tutto quello che ti pare, basta che tu chieda, fa Seth. Sorride aperto, sembra rilassarsi: siamo in affari. Del tipo Porsche nera, segretaria bionda pompinara a disposizione ventiquattr ore al giorno e diciamo una piantagione di marijuana nell orto della villa? domando. Facile! si anima ulteriormente il darkettone. Un intera tenuta di diecimila ettari a marijuana, se vuoi! Anzi, una foresta di marijuana! Il fatto è che non saprei che farmene di una foresta di marijuana. Una foresta? Io ne fumo molta di meno. Abbastanza di meno, in ogni caso. Naaa, lascia perdere non mi interessa, lo raffreddo. Sembra prendersela a male e a Zina lancia un occhiata eloquentissima che vuole significare «Te l avevo detto» ma forse anche solo «Che palle il tuo amico» o «Andiamo da qualche parte a scopare invece che stare qua a perdere tempo con questo coglione?» o forse Okay, non così eloquente, me certamente desiderosa di significare qualcosa. Lo incoraggio, il gioco mi prende, e poi: che altro c è da fare a Modena alle quattro del mattino del 13 agosto? Senti Seth, non è che voglio deluderti a tutti i costi facciamo così: elimina la piantagione di marijuana, teniamo la Porsche, la segretaria bionda pompinara, ci aggiungiamo un permesso per girare in centro con la macchina, la discografia completa di Fausto Papetti e l affare si può fare, okay? Di nuovo il raptus ridens della novità, a volte mi faccio schifo da solo. Lui non sembra tanto convinto, forse crede che lo prenda in giro. Con l indice della mano destra percorre e ripercorre il bordo del bicchiere di vodka ormai vuoto, poi lancia uno sguardo a Zina che gli risponde con un espres- satana ne ha le palle piene 11 sione indecifrabile delle sue. Da brava mediatrice, vuol star fuori dal negoziato fino a che non si parla della sua percentuale. E chissà poi qual è la sua percentuale. Okay, mi risponde alla fine, tranne che per la discografia di Papetti. Non è che uno solo perché è il diavolo può abbassarsi a qualunque livello. Mi pare onesto. Discografia completa di Marilyn Manson autografata da Karol Wojtyla? Affare fatto. Estrae dalla tasca interna della giacca una pergamena ripiegata a metà, con il sorriso per nulla dark del venditore di automobili usate che ha appena piazzato quella Alfa Romeo dell 86 che dopo duecento metri perderà il tubo di scappamento. Hai una penna? domanda. Una penna? Ma queste cose non si dovrebbero firmare tipo con il sangue? Ah no. No. Abbiamo smesso negli anni Ottanta. Sai, per via dell Aids Zina estrae dalla borsa una stilografica finto-oro e gliela porge senza dire nulla. Lui l afferra e prende a scribacchiare sulla pergamena. Cosa scrivi? domando educatamente. Devo completare i blank: la data, l ora, il corrispettivo, il nome del venditore robe così. La burocrazia ci ammazza all Inferno. Tu non hai idea del culo che ci fanno quelli del Controllo di Gestione se la documentazione non è completa. Cazzo, anche all Inferno? Pensavo che fosse il tipo di problema che hanno le megacorporations, tipo che ne so la Microsoft. Perché, qual è la differenza?

7 12 livefast Finito di compilare il formulario me lo porge insieme alla penna, senza dire nulla. Sorride solamente. Sorrido a mia volta. Ma quando ho già appoggiato la penna sul foglio, senza aver ancora versato una sola goccia d inchiostro, lo prendo in contropiede: Senti, mica ti aspetterai che io firmi così, sulla fiducia. Prima me lo vorrai dare uno straccio di prova che sei veramente il diavolo. Un diavolo, non il diavolo, c è una certa differenza. In ogni caso la richiesta mi sembra onesta. Cosa posso fare per convincerti? Vuoi che mi faccia spuntare le corna? Che canti tutta Stairway to Heaven al contrario? Che trasformi l acqua in Guinness? Cosa? Saresti capace di buttarti dall ultimo del palazzo e poi tornare qui salendo tranquillamente le scale? Quanti piani sono? Otto. No problem. Usiamo la tua amica come garante? Va benissimo. Allora facciamo così, afferra una delle lattine semivuote che sono sul tavolino, tu firmi e la tua anima si trasferisce pro tempore nella lattina che consegniamo a Zina. Appena io risalgo dopo il volo dall ottavo piano lei me la consegna, io bevo quel po che c è rimasto dentro e l affare è concluso: la tua anima è mia. Che ne dici? Molto rituale come cosa, benché un po anticonvenzionale. Si vive soprattutto di rituali stupidi in questo business. Già, capisco. Firmo il contratto (per sicurezza col nome di Capezzoni, l inquilino del piano di sotto che non paga il condomi- satana ne ha le palle piene 13 nio da due anni) e lo consegno a Zina insieme alla lattina. Lei mi flasha un sorriso aperto come l Aquafan di Riccione il 7 dicembre e altamente sospetto, ma io sono troppo curioso di vedere il tizio saltare dall ottavo piano per farci caso. Sbuchiamo sul tetto che comincia ad albeggiare: la temperatura è deliziosa, il cielo sgombro di nuvole e ancora pieno di stelle che il sole va spegnendo a una a una. Condizioni ideali per tentare un volo di ventiquattro metri. Allora, pronti? domanda Seth sfilandosi lo spolverino nero e lasciandolo cadere a terra io mi butto! Non aspetto altro, gli rispondo. Fagli vedere, lo incita Zina. La figura nera si allontana di qualche metro dal basso parapetto, quello su cui l assemblea di condominio si scanna da anni perché nessuno vuol tirare fuori i soldi per farlo mettere a norma. Poi parte di corsa, spicca un salto ed è nel vuoto. Il fruscio aerodinamico di un corpo che precipita da quell altezza non è nulla di emozionante: non è diverso per dire da quello generato da un sacco di patate gettato sull asfalto da un camion in corsa. Mi sporgo per controllare: la sagoma nera è là sotto immobile, si direbbe priva di vita. Scendo a controllare? domando a Zina senza girarmi. Non credo che serva, risponde lei e poi si lascia andare a una lunga risata, squillante come non gliene ho mai sentite fare. Mi giro appena in tempo per vederla inghiottire l ultima goccia di Guinness e schiacciare la lattina con due sole dita.

8 14 livefast Cazzo, riesco appena a dire. Tipo il tuo pisellino o qualcosa di meglio? Lascia perdere il mio pisellino, hai appena bevuto la mia anima, stronza! La tua anima è affogata nella Guinness, ciccio. Sì, ma adesso viaggia tra il tuo fegato e il tuo piloro! Sei tu che hai firmato. Io ci ho solo messo la penna. E l iniziativa. Ma non ti dispiace un po per il tuo amico? Amico? Niente amici. Solo clienti. Clienti? Zina si accende una Rothmans sfregando rumorosamente un fiammifero sul muro, aspira una lunga boccata e poi getta il legnetto incendiato nei pressi del serbatoio della nafta del gruppo elettrogeno. Ma sei scema? Saltiamo per aria tutti e due! Mi lancio per terra a evitare il disastro, con una mano arrivo per un pelo a estinguere la fiammella. Sono ancora per terra intento a sputare e soffiare sul palmo ustionato quando avverto un rumore veloce di passi alle spalle. Mi giro e in quel momento esatto Zina sta spiccando a sua volta il salto fatale. Ma che cazz Troppo tardi, ormai è andata. Mi alzo e mi sporgo per guardare giù: adesso i corpi sul selciato sono due. Fortuna che è l alba, mi dico. Altri venti minuti di questa notte e non ne usciva vivo nessuno. Scendo di nuovo giù in casa, l orologio digitale rubato alla stazione delle corriere segna le 6:22. È troppo tardi per andare a dormire, troppo presto per chiamare qualcuno e raccontargli cosa è successo. E a parte ciò chi potrei mai chiamare? Una notte così è il genere di argomen- satana ne ha le palle piene 15 ti che uno conserva per il confessore di fiducia. Ad averne uno. Padre, mi assolva perché ho tanto peccato, ho venduto l anima al diavolo. O comunque a un diavolo. O forse a una diavolessa, non ne sono sicuro. Certo figliolo, e com era questo diavolo? Un caprone puzzolente? Un Brad Pitt con l alito cattivo? Una Naomi Campbell liberata dalla cocaina? Veramente assomigliava a Robert Smith dopo sei mesi ad Auschwitz. Con il rossetto? No, senza. Pausa. Ma sul serio il diavolo può avere l aspetto di una Naomi Campbell liberata dalla cocaina? Certo. In effetti molti pensano che non esista nemmeno comunque, ego te absolvo in nomine Mi siedo sul divano e scuoto qualche lattina, nella vana ricerca dell ultimo goccio di stout della nottata. La zucchina giace più defunta che mai sul tagliere in cucina, The Dark Side of the Moon continua a girare inascoltato nel changer. Mi rimetto le cuffie giusto in tempo per il gran finale: un cuore batte in background e quattro capelloni cantano felici che tutto sotto il sole sembra apposto, ma poi il sole viene eclissato dalla luna. Immediatamente dopo consegnano il master alla Emi Records, che ne vende venti milioni di copie. Non diventano ricchi solo gli ottimisti, per fortuna. Mi tasto tra le costole e il fegato, dove ho sempre pensato che la mia anima stesse di casa. Mi sembra che sia tutto apposto. Era pazza penso l ho conosciuta per vent anni e non mi sono mai reso conto che era completamente pazza. Fortuna che non l ho mai scopata, mi con-

9 16 livefast solo, e lascio che il changer scivoli verso il prossimo cd. È Beggars Banquet, dei Rolling Stones. Nel corso della mattinata, insieme agli altri inquilini del palazzo, vengo lungamente interrogato da un alquanto confuso commissario della Polizia di Stato. Il solerte funzionario cerca di ricostruire i motivi del duplice suicidio avvenuto al numero 23 di via Goethe. Gli dico quel che so, o la parte di quel che so che lui è in grado di comprendere. Se fosse stato il tipo in grado di capire dubito che avrebbe fatto lo sbirro. Finalmente, verso mezzogiorno, torno a casa. Mentre cerco le chiavi del portone, noto una ragazza bionda dalle labbra molto carnose che rovista nella borsa. Ne estrae un foglietto stropicciato, che legge sottovoce tra sé e sé. Probabilmente cerca qualcosa, o qualcuno. Mentre finalmente infilo la chiave nella toppa, mi si avvicina e indica un Carrera 4 nero parcheggiato vicino al marciapiedi: Mi scusi, cerco il proprietario di quell auto scura lì indica la Porsche, si chiama aspetti un attimo, butta l occhio al foglietto, Cape Capezzoni, ecco, e io sono la sua nuova segretaria.

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Promo - I ragazzi geisha

Promo - I ragazzi geisha 1 Promo - I ragazzi geisha Valerio la Martire Davide Sono a Testaccio, questo è certo. Devo prendere un mezzo per rientrare e non ho tempo. Dietro gli occhiali che si appannano vedo facce sfocate e indistinte.

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ

IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ Proprietà letteraria riservata 2012 Screenpress Edizioni - Trapani ISBN 978-88-96571-42-2 È vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo effettuata

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

Un pasto di Pietro Un episodio di vita al Nido: due punti di vista

Un pasto di Pietro Un episodio di vita al Nido: due punti di vista Un pasto di Pietro Un episodio di vita al Nido: due punti di vista Il punto di vista dell educatrice Pietro ha 20 mesi, già da 6 frequenta il Nido e il momento del pasto è vissuto con molta tensione: l

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Cosa non farei per te

Cosa non farei per te Cosa non farei per te Un fotoromanzo per pensare a cura delle Peerleaders Il gruppo di amici... Paolo - 17 anni Gloria - 16 anni Andrea - 18 anni Sara - 18 anni Roberta - 16 anni Elena - 18 anni Martina

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

INTRODUZIONE. La ragazza

INTRODUZIONE. La ragazza 5 INTRODUZIONE La ragazza Il braccio era vicino al telefono. Forse la ragazza aveva cercato di chiamare qualcuno, ma poi non aveva avuto il tempo di farlo. I lunghi capelli neri scendevano sul viso e coprivano

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Ha più o meno cinquant anni, presumo? domandò l uomo senza scostarsi da lei.

Ha più o meno cinquant anni, presumo? domandò l uomo senza scostarsi da lei. Mathilde tirò fuori l agenda e scrisse: «Il tizio seduto alla mia sinistra mi prende per i fondelli». Bevve un sorso di birra e lanciò un altra occhiata al vicino, un tizio immenso che da dieci minuti

Dettagli

Hai mai guidato una macchina?

Hai mai guidato una macchina? INDICE CAPITOLO UNO Al posto di guida 7 CAPITOLO DUE Un segreto sulla rabbia 13 CAPITOLO TRE Arrabbiarti ti aiuta a farti degli amici? 23 CAPITOLO QUATTRO Al fuoco, al fuoco! 27 CAPITOLO CINQUE Metodo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

Borsa di studio/classe IV

Borsa di studio/classe IV 1 Borsa di studio/classe IV La storia va in fumetto Racconta la Storia di Clara dagli occhi grandi in un fumetto! 1. Riassumi la storia nelle scene che ti sembrano più importanti (per es. Clara che parla

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato. Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO)

Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato. Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO) Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO) Il paese delle meraviglie 26 febbraio 2015 OFFICINE MINGANTI 1 fiera interattiva

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT Aldo, Giovanni e Giacomo Sketch del controllore (da 'Tel chi el telun) Aldo: Non c è bisogno che tira perché non è che scappo. Giovanni: Intanto ha allungato il passo. Aldo: Ho allungato il passo perché

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione.

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione. Prologo Cardinale Lorenzo detto u tuzz cioè «la testata» era un rapinatore, specializzato in banche e uffici postali. Lui e i suoi complici avevano una tecnica semplice e molto efficace: rubavano un auto

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE. a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE. a.s. 2014/2015 NIDO ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE a.s. 2014/2015 QUESTA MATTINA SONO... (Racconto la mia emozione) CON LE MIE MAESTRE STO VIVENDO UNA GIORNATA NELLA SCUOLA PRIMARIA ; CHISSA COSA VEDRO'! MA STATE

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

17. UNO, CENTO, MILLE PIANETI!

17. UNO, CENTO, MILLE PIANETI! 17. UNO, CENTO, MILLE PIANETI! IL TI-ENNE-GI SUL VULCANO Con quella tua giravolta, navicella imbranata, sembravi ubriaca peggio di un pirata! Siamo finiti in un cratere rosso e arancione: ho fame, ho sete

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

TUTTI UGUALI CORTO TEATRALE. di Marcello Isidori

TUTTI UGUALI CORTO TEATRALE. di Marcello Isidori TUTTI UGUALI CORTO TEATRALE di Marcello Isidori info@marcelloisidori.com http://www.marcelloisidori.com TUTTI I DIRITTI RISERVATI. PER OGNI UTILIZZAZIONE DOVRA ESSERE RICHIESTA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

Destinazione 11. Ciao Maria!

Destinazione 11. Ciao Maria! Destinazione 11 Ciao Maria! Ciao Luca! Guarda oggi ho un regalino per te eh. No, ma veramente? No, non dovevi, ma oggi non è Natale, non è il mio compleanno, non è San Valentino, perché? Ma dai non c è

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Io sono libero - scena 1.1 Geronimo

Io sono libero - scena 1.1 Geronimo Io sono libero - scena 1.1 Geronimo Sdraiato sul lettino, inizia a fremere, non apre bocca da almeno cinque minuti. Se fosse seduto, il suo piede ballerebbe. In testa continua a sentire, inarrestabile,

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

A proposito di valutazione

A proposito di valutazione A proposito di valutazione QUANTE COSE SAI? Figlia Papà, quante cose sai? Padre Eh? Uhm... so circa un chilo di cose. F. Non dire sciocchezze. Un chilo di quali cose? Ti sto chiedendo davvero quante cose

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

SABATO, 31 AGOSTO. A volte mi chiedo se mamma sia completamente priva di CERVELLO. Certi giorni mi rispondo di sì. Come oggi.

SABATO, 31 AGOSTO. A volte mi chiedo se mamma sia completamente priva di CERVELLO. Certi giorni mi rispondo di sì. Come oggi. SABATO, 31 AGOSTO A volte mi chiedo se mamma sia completamente priva di CERVELLO. Certi giorni mi rispondo di sì. Come oggi. Tutto è cominciato questa mattina quando le ho chiesto se poteva comprarmi uno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

A cura della redazione del sito www.testoeaccordi.it Pag. 1

A cura della redazione del sito www.testoeaccordi.it Pag. 1 INDICE 1 Va bene va bene cosi... 2 2 Colpa d Alfredo... 3 3 Deviazioni... 4 4 Fegato fegato spappolato... 5 5 Vita spericolata... 7 6 Ogni volta... 8 7 Albachiara... 9 8 Bollicine... 10 9 Siamo solo noi...

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

«Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna)

«Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna) «Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna) Caro Johnny Depp, eccomi di nuovo da te. Anche se da te e con

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

Una macchina ingenua per le divisioni. Strumenti di calcolo aritmetico ingenui ma ingegnosi,

Una macchina ingenua per le divisioni. Strumenti di calcolo aritmetico ingenui ma ingegnosi, Una macchina ingenua per le divisioni Estratto da: Strumenti di calcolo aritmetico ingenui ma ingegnosi, Bruno Jannamorelli, Ed. Qualevita È l ultimo giorno di scuola. I miei alunni liceali sono già in

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

PARLA COME MANGI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2003

PARLA COME MANGI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 PARLA COME MANGI Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 Lui. Permesso? Ciao, scusa l improvvisata. Ho colto queste fragoline di bosco e mi sono ricordato che tu ne sei sempre stata golosa. Lei. Ma che meraviglia!

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

«E poi, ovviamente, i negozi di scarpe!»

«E poi, ovviamente, i negozi di scarpe!» 1 SHOPPING SFRENATO Tom attraversò il vialetto a passo di lumaca, trascinando i piedi. Sua madre e sua nonna erano già sedute in macchina. «Sbrigati, Tom!» gridò la sua mamma sporgendosi dal finestrino.

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Visioni Andrea Zorzi NARADA La fine dei giorni copyright 2010, caosfera www.caosfera.it soluzioni grafiche e realizzazione Andrea Zorzi NARADA La fine dei

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli