Erba di origine asiatica.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Erba di origine asiatica."

Transcript

1 BASILICO Sono bello e profumato e per niente disgraziato. Vado spesso annaffiato, sono di color verde pacato: sono il basilico, il ricercato!!! Basilico (Ocymum Basilicum), anche chiamato dai Greci basilicòn. Erba di origine asiatica. Forse il nome Basilico deriverebbe dal Greco Basilicòn che vuol dire regale e sembra che la sua introduzione in Europa la si debba prima ai Greci e successivamente ai Romani. In Egitto fu utilizzato come uno dei componenti del balsamo usato per la mummificazione. Presso i Romani, oltre ad essere simbolo degli innamorati, figurava tra gli odori utilizzati in cucina: Apicio lo inserisce in una ricetta con i piselli. DESCRIZIONE Pianta dal fusto eretto con ramificazioni nella parte finale. Ha foglie peduncolate, opposte, a forma ovale appuntita, con margine intero o leggermente seghettato. A seconda della varietà esse possono essere di dimensioni piccole o grandi. I fiori sono bianchi o rosati. La pianta generalmente non supera il mezzo metro d'altezza. HABITAT: Pianta aromatica originaria dell'asia, viene coltivata negli orti e nei giardini per il suo particolare profumo. COME SI COLTIVA La semina può essere effettuata in primavera, direttamente in vaso o nell orto, avendo cura di proteggere la zona di semina con del tessuto non tessuto quando la temperatura non è ancora stabile. Il terreno deve essere di medio impasto e ben drenato; per quanto riguarda il terriccio, il basilico non presenta particolari esigenze. Una volta cresciute, le piante dovranno essere tra loro distanti circa 20 centimetri. Nel periodo che precede la fioritura asportare i germogli apicali, questo permetterà alla pianta di crescere abbondantemente e di mantenere un buon aroma. Le sommità fiorite si raccolgono in estate. Potrete

2 conservarlo per l inverno in comodi contenitori da inserire nel congelatore oppure sott olio, con l aggiunta di grani di sale grosso. USO E CURIOSITÀ RICETTA: PESTO ALLA GENOVESE Un tempo il basilico era ritenuto una pianta dalle virtù magiche. È largamente usato in cucina. L'infuso (3 gr di basilico in 100gr di acqua) si utilizza per le digestioni difficili, in caso di gotta, nei casi di superlavoro intellettuale e nei casi di stanchezza in generale. Sempre lo stesso infuso serve per fare gargarismi in caso di alito cattivo. In campo estetico l'infuso di basilico può essere unito all'acqua del bagno per tonificare e profumare la pelle. 40 g pinoli 500 g basilico genovese 30 g pecorino 2 spicchi d aglio olio e sale grosso q.b. Pestate in un mortaio di marmo il sale grosso, i pinoli, il basilico, l'aglio. Quando il tutto sarà diventato una poltiglia omogenea aggiungete l'olio, il pecorino e il parmigiano grattugiati. Mescolate bene questi ingredienti e poi riponete in frigorifero; se si forma sul pesto una patina superficiale scura, eliminatela e utilizzatelo senza problemi. Se non avete a disposizione il mortaio, potete servirvi di un frullatore, facendo però attenzione a frullare prima l'aglio, il sale grosso, i pinoli e aggiungere in un secondo momento il basilico in modo che rimanga il meno possibile a contatto con le lame del frullatore e non diventi scuro.

3 CAVOLFIORE A merenda non vengo mangiato ma sono buono anche stufato, sono di tante varietà sono il cavolo di gran qualità Cavolfiore (Brassica oleracea) DESCRIZIONE HABITAT Questo ortaggio è originario della Siria, della Turchia e dell Egitto. Conosciuto fin dall'antichità, il cavolo era considerato sacro dai greci; i romani lo utilizzavano per curare le più svariate malattie e lo mangiavano crudo, prima dei banchetti, per aiutare l'organismo ad assorbire meglio l'alcool. Presso le popolazioni marinare, il cavolo era uno degli alimenti tipici degli equipaggi delle navi, utilizzato per compensare le diete necessariamente povere durante i viaggi per mare. È caratterizzato da un fusto corto, verde chiaro da cui partono delle grosse foglie verdi azzurre che formano un cespo. Al centro, troviamo le teste, costituite dall'ingrossamento dei peduncoli fiorali, che quando sono maturi si appressano l'uno sull'altro a formare una massa globosa e compatta. Il colore può essere bianco candido, come nella varietà autunnale detta 'Palla di neve', oppure bianco crema. Richiede terreni di medio impasto e clima frescoumido. COME SI COLTIVA USO E CURIOSITÀ E considerato una coltura intercalare cioè può seguire il grano oppure ortaggi quali fava, pisello, carota, lattuga e patata. La semina si effettua direttamente in cubetti oppure in semenzaio classico. Il trapianto si effettua dopo 30 giorni, nel primo caso, dopo 45 giorni nel secondo (utilizzando piante a radice nuda). Ha elevate esigenze di approvvigionamento idrico, quindi è necessario prevedere possibilità di irrigazione. Quando si è formata l infiorescenza si può raccogliere il cavolo senza aspettare che si apra; si taglia quindi a 5 cm dalla base cosicché la pianta possa continuare a svilupparsi Il cavolfiore appartiene alla famiglia delle crocifere, come il cavolo verza e il cavolo cappuccio, e quindi

4 RICETTE SFORMATO DI CAVOLO condivide con questi le straordinarie proprietà terapeutiche e preventive. E ricchissimo di sali minerali, fra cui zolfo e vitamina C. Non tutti sanno che il cavolfiore, se giovane, tenero e freschissimo, è ottimo anche crudo, sminuzzato e mescolato ad altre verdure in insalata; anzi è proprio crudo che ovviamente conserva al massimo le sue proprietà salutari e risulta più digeribile. Ha proprietà antinfiammatorie per le vie respiratorie, per le vie urinarie oltre che per lo stomaco e l intestino. Insieme a cavoli e broccoli, il cavolfiore ha uno spiccato effetto protettivo anticanceroso. Per evitare che l'odore piuttosto forte del cavolfiore durante la cottura si propaghi per tutta la casa, mettete all'interno della pentola di cottura della mollica di pane imbevuta di aceto. Nel medioevo il cavolo era ritenuto cibo da villani, mentre anticamente era il simbolo della vita stessa. INGREDIENTI: ½ cavolo verza 1 cipolla 2 foglie di alloro 4 uova Burro 200 g panna Basilico Sale Pepe Stufare la cipolla con le foglie di alloro e il cavolo tagliato finemente. Frullare il tutto con una manciata di basilico, sale e pepe. Passare al colino, aggiungere le uova, la panna e sbattere bene con una frusta. Imburrare uno stampo, versarvi il composto e cuocere a bagnomaria finché è sodo.

5 CIPOLLA Non sono bella e non son carina, ma della cucina son la regina, son la cipolla che per un niente, faccio piangere la gente. Cipolla (allium cepa) Proviene dall Asia (India, Iran, Turchia) dove veniva scambiata come merce pregiata. Era già utilizzata abitualmente nel 3200 a.c. dagli egizi che la raffiguravano anche nelle loro tombe. In Europa fu introdotta la prima volta dai greci. DESCRIZIONE HABITAT L aspetto tipico col quale la cipolla si presenta una volta cresciuta è quello di un grosso bulbo rotondeggiante e rivestito, esternamente, da una sottile membrana di consistenza cartacea. Non cresce spontaneamente e necessita di un suolo ben areato e concimato. COME SI COLTIVA Diverse varietà di cipolla, in maggior parte quella dai bulbi bianchi, si seminano a fine estate in semenzaio per trapiantarle in autunno a una distanza di 25 centimetri una dall'altra. La raccolta si effettua in base al tipo di cipolla seminato. In linea di massima le cipolle estive vengono raccolte quando le foglie si ingialliscono; quelle più precoci sono destinate al consumo fresco. Le cipolle tardive sono dette anche invernali. Queste cipolle si seminano a fine inverno-inizio primavera, si raccolgono a fine estate e si possono conservare per tutto l'inverno. USO E CURIOSITÀ Come fare per non piangere tagliando la cipolla? Affettarla in una bacinella d acqua fresca. Chi non gradisce il gusto forte della cipolla può attenuarlo lasciandola a bagno, dopo averla tagliata a fettine, in un po' di succo di limone. La Cipolla è raccomandata per reumatismi, mal di fegato, reni, cuore, fermentazioni intestinali; cura il diabete; è indicata nel rachitismo, nell'anemia (contiene zolfo disinfettante, ferro fortificante, il silice rende le ossa

6 RICETTE ZUPPA DI CIPOLLE solide, le arterie elastiche); può assorbire edemi, versamenti sierosi. Applicare direttamente il succo per sopire il fastidio dovuto alle punture di insetti. Ingredienti per 4 persone 300 g (5 o 6 di media grandezza) cipolle bianche, 25 g di farina, 1,5 litri di brodo 50 g di burro, 20 fettine di pane (parigino), 80 g di Groviera, sale e pepe, olio d oliva (un goccio), 50 g di Parmigiano o Sbrinz Affettare la cipolla molto fine. Far fondere in una padella 20 gr di burro e 1 goccio d olio d oliva. Aggiungere le cipolle e lasciarle imbiondire rimestando continuamente (circa 5 minuti). Aggiungere la farina mescolando bene così da evitare che si attacchi sul fondo della pentola. Condire con un pizzico di sale e di pepe, lasciar cuocere ancora per qualche minuto. Aggiungere il brodo e portare ad ebollizione; cuocere quindi a fuoco moderato per una ventina di minuti circa. Imburrare le fette di pane e dorarle al forno. Disporle in seguito in una pirofila e coprirle con uno strato di formaggio grattugiato (Parmigiano o Sbrinz; a chi dovesse piacere un po piccante, con del pecorino romano). Versare sopra le fette la zuppa di cipolle, lasciare che si inzuppino bene e quindi cospargerle con il Groviera grattugiato. Scaldare il forno a 180 gradi circa e far gratinare la zuppa per circa 10 minuti.

7 FINOCCHIO IN CUCINA SONO MOLTO USATO, CRUDO O COTTO VENGO MANGIATO SONO IL FINOCCHIO ECCOMI QUA E PORTO CON ME LA MIA BONTÀ. Finocchio (foeniculum vulgare) Area mediterranea, Asia minore. Le virtù del finocchio furono riconosciute dai greci e dai romani i quali lo adoperavano per aromatizzare molti cibi; in seguito, nel medioevo, si cominciò ad utilizzarlo a scopo curativo. All inizio del 1600 lo troviamo indicato in alcuni testi inglesi per le sue proprietà medicinali. DESCRIZIONE Il finocchio è una pianta della famiglia delle 0mbrellifere. La pianta può aggiungere i centimetri d altezza. Solitamente le piantine vengono poste in file: si consiglia di lasciare una distanza di circa 20 centimetri tra una pianta e l altra. HABITAT RACCOLTA È ormai diffuso in tutte le zone temperate; ama un terreno arido (in quanto teme ristagni d acqua) ma ricco di sostanze nutritive; non tollera i terreni argillosi e compatti né il clima freddo e umido. Alcune specie si seminano da metà marzo fino alla fine di aprile, altre da giugno fino ad agosto; si raccoglie nei mesi di settembre fino a novembre-dicembre. USO E CURIOSITÀ RICETTE: VINO DELLA SALUTE E un alimento molto usato, anche i semi si usano per insaporire i piatti. Il suo sapore dolce lo rende un aggiunta rinfrescante a una vasta gamma di piatti. Si possono usare tutte le parti del finocchio: i semi di finocchio si accompagnano bene a tutte le carni grasse, in particolare a quelle di maiale e hanno la proprietà di renderle più digeribili; si usano inoltre per aromatizzare l'acqua in cui si lessano le castagne, per profumare le olive nere o i fichi secchi. Ottimo per irrorare il pesce arrosto è l'aromatico olio al finocchio, ottenuto lasciando macerare alcuni gambi essiccati. I semi, se masticati, combattono l'alito pesante; l'acqua del loro decotto calma gli occhi arrossati: può venire usata per sciacqui o come impacco. 150 g di semi di finocchio e 1 litro di buon vino Mettere a macerare per una decina di giorni 150 grammi di semi di finocchio in un litro di buon vino, quindi filtrare bene: se assunto nelle dosi di un cucchiaino prima dei pasti e due dopo gli stessi favorisce la digestione e riduce le flatulenze.

8 FRAGOLA Sono rossa a puntini e piaccio a grandi e piccini, quando esco con zucchero e limone, io, la fragola, faccio un figurone. Fragola (fragraria vesca) Originaria delle zone alpine europee, dell America del Nord e del Sud DESCRIZIONE Al tempo dei Romani la fragola era conosciuta per la sua delicata fragranza. Dai Romani veniva chiamata fragaria e nelle cene dei patrizi era sempre presente. Più tardi, viene data per certa la sua comparsa negli orti di Francia come pianta ornamentale. La fragola è stata usata nei secoli per migliorare la morbidezza della pelle. Nel diciannovesimo secolo sono stati creati numerosi ibridi. La pianta è alta circa 20 centimetri. Le foglie sono picciolate, composte da tre foglioline ovate con margine seghettato e peli lucenti. I fiori sono di colore bianco. Il falso frutto è un ricettacolo polposo (la parte del fiore sulla quale sono inserite i vari organi floreali), è detto comunemente fragola, è a forma di cuore, rossa a puntini. HABITAT Predilige le radure di montagna, i boschi, le siepi. Frequente nelle zone alpine fino ai 1500 metri d'altezza. COME SI COLTIVA La fragola si può seminare a primavera e trapiantare da agosto a settembre; in tal modo si ottiene un

9 buon raccolto già nella successiva primavera. La fragola può durare diversi anni, ma ben presto il terreno tende ad impoverirsi e perciò è meglio rinnovare l'impianto almeno ogni due tre anni. Le piantine si dispongono a file abbinate alla distanza di centimetri. Le fragole si raccolgono in primavera. USO E CURIOSITÀ La fragola viene usata in cucina per bellezza sul gelato, si fa la marmellata e si guarniscono le torte. È ricca di vitamina C, rafforza le difese naturali dell organismo; contiene una notevole quantità di ferro facilmente assimilabile, perciò il suo consumo è consigliato alle persone anemiche. È diuretica grazie alla presenza del potassio. In soggetti predisposti può essere causa di allergie o scatenare delle forti orticarie. Nella tradizione popolare si credeva che la fragola avesse delle virtù magiche: per evitare il morso dei serpenti, si dovevano raccogliere le foglie il 24 giugno (giorno di San Giovanni Battista), farle essiccare al sole e confezionare con esse una cintura: nessuna serpe avrebbe osato avvicinarsi. Versando dell'acqua fredda su una piccola quantità di fragole schiacciate si ottiene una bevanda rinfrescante e depurativa, da utilizzare in caso di febbre. RICETTA CREMA ALLA FRAGOLA Ingredienti per 4 persone: 150 g di fragole ½ litro di panna liquida 150 g di zucchero 15 g di colla di pesce 2 cucchiai di latte Lavate le fragole, asciugatele in un canovaccio e passatele al setaccio. Mettetele in una ciotola con lo zucchero e la colla di pesce ammollata, strizzata e fatta sciogliere nel latte caldo. Unite la panna, mettete il composto sul fuoco per pochi minuti e servitela nelle coppette accompagnate da biscotti secchi.

10 PEPERONE SONO BELLO E TUTTO ROSSO, SONO ANCHE MOLTO GROSSO, IO SONO IL PEPERONE CHE AMA TANTO IL SOLLEONE Peperone (capsicum annum) DESCRIZIONE HABITAT COME SI COLTIVA USO E CURIOSITÀ Il peperone è un ortaggio proveniente dall America del Sud che ha fatto la sua comparsa sulle tavole europee nel sedicesimo secolo Chiamato dapprima pepe d India, assunse in Italia il nome di peperone a causa del suo sapore molto affine a quello del pepe. Questo ortaggio, con il fratello peperoncino, ebbe una diffusione abbastanza rapida in Italia, tanto da essere usato prima del pomodoro. Infatti erano peperoni rossi dolci quelli che entravano nelle classiche ricette napoletane per la pasta, prima che il pomodoro prendesse il loro posto nell ottocento. Il peperone è un'erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Solenacee, che viene largamente coltivata per i suoi frutti a bacca carnosa verde, gialla o rossa e di forma e dimensioni diverse a seconda della varietà. Ci sono peperoni dolci e peperoni piccanti, alcuni primaticci altri tardivi. Viene coltivato nelle regioni a clima temperato e caldo. I maggiori produttori mondiali sono, in ordine decrescente, Cina, Indonesia, Corea del Sud, Nigeria, Turchia e Spagna. In Italia le regioni maggiormente interessate dalla coltura sono la Sicilia (23 %), la Puglia (15 %), la Campania e il Lazio (11 %). La semina non viene effettuata direttamente in campo ma in semenzaio nei mesi di febbraio/ marzo, con trapianto delle piantine quando hanno 4-5 foglie. Non conviene ritardare il trapianto, in quanto le piantine facilmente "sfilano" e si aggroviglia l'apparato radicale.il trapianto viene effettuato a file distanti cm, mentre sulla fila la distanza varia da 20 a 50 cm. Il periodo di raccolta inizia a luglio. La caratteristica principale del peperone è il suo elevato contenuto di vitamina C; a parte questo, non presenta altri vantaggi nutrizionali, se non il basso contenuto calorico che lo rende adatto alle diete dimagranti. Le varietà dolci sono ultimamente quelle preferite dai consumatori, per la migliore digeribilità e appetibilità. Le varietà piccanti sono sconsigliate a chi soffre di ulcera o iperacidità gastrica e ai bambini.

11 RICETTE BUCATINI AL PEPERONE Si pensa che il peperone contribuisca ad abbassare la colesterolemia. 300 g di bucatini 150 g di mozzarella di bufala 2 peperoni gialli 250 g di pomodori di San Marzano 400 g di salsa di pomodoro 50 g di pangrattato 20 g di basilico 60 g di olive nere 40 g di capperi 1 spicchio d'aglio olio extravergine di oliva sale Arrostire i peperoni al forno o sulla fiamma finché saranno ben cotti, poi sbucciarli, eliminare i semi e dividerli a falde. Soffriggere l'aglio in due cucchiai di olio poi toglierlo ed aggiungere la polpa dei pomodori tagliata a cubetti, le olive, i capperi ed alcune foglie di basilico tagliato a julienne. Cuocere per circa 7 minuti. Intanto cuocere i bucatini in abbondante acqua salata, scolarli molto al dente, unirli alla salsa preparata e saltarli velocemente aggiungendo anche la mozzarella tagliata a dadini ed il restante basilico. Ungere di olio 4 stampi individuali per timballi, spolverizzarli con il pangrattato, foderarli con le falde di peperone, sistemare all' interno i bucatini premendoli bene e passare in forno per 10 minuti a 180. Servire il timballo di bucatini con salsa di pomodori ben calda arricchita con un filo d'olio.

12 PREZZEMOLO Sono molto coltivato, in ogni orto vengo piantato. Sono il prezzemolo, son saporito e in tutti i piatti sono ambito. Prezzemolo (Pretoselinum Hortense) Originario dell Africa settentrionale e dell Asia, il suo nome deriva dal greco petroselion che significa sedano delle pietre DESCRIZIONE HABITAT Il prezzemolo è noto fin dall'antichità, ma è solo nel Medioevo che l'uso di questa erba diventa abituale in cucina; da qui il motto "essere come il prezzemolo" proprio per indicare qualcosa o qualcuno che si trova dappertutto. È una pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, ha fusto eretto, è alta da 15 a 80 cm, se coltivata è biennale, se spontanea è perenne. Le foglie, di un bel verde brillante, hanno margini frastagliati e sono di forma vagamente triangolare. I fiori, riuniti in ombrelle, sono bianco verdastri; il frutto è invece costituito da due parti secche contenenti ciascuno un seme. Tutta la pianta emana un piacevole aroma. Terreni aridi fino agli 800 metri di altitudine Predilige i luoghi freschi e ombrosi. COME SI COLTIVA USO E CURIOSITÀ Il prezzemolo si semina da primavera alla fine dell estate; per favorire la germinazione è utile porre i semi per una notte in acqua calda prima della semina. I fiori si raccolgono da maggio ad ottobre. Le foglie si possono essiccare disponendole in strati sottili, in un luogo all'ombra, aerato e riparato. Vanno poi conservate in recipienti di vetro o porcellana. I greci ritenevano che il prezzemolo portasse fortuna, mentre i romani lo utilizzavano per ornare le tombe. In effetti, fino a tutto il Medioevo era una credenza diffusa che il prezzemolo portasse sfortuna e provocasse raccolti scarsi. Per rinforzare i capelli e mantenerli sani è bene sciacquarli con un infuso di prezzemolo. Le foglie crude, se masticate, rinfrescano l alito e migliorano lo stato di salute della pelle. I contadini lo usavano contro il mal di denti: una pallina con un po di sale introdotta nell orecchio dalla parte del dente dolente.

13 RICETTA RISOTTO AL PREZZEMOLO Ingredienti per 6 persone 250 g. di riso superfino 1 cucchiaio di olio d'oliva extravergine 1 piccola cipolla tritata finemente 50 g di burro 100 g di parmigiano grattugiato 1,5 litro di brodo vegetale o di pollo 2 mazzetti di prezzemolo sale q.b. Riscaldate l olio in una pentola e fate soffriggere la cipolla fino a quando sarà dorata. Aggiungete il riso e mescolate in continuazione con un cucchiaio di legno, quindi abbassate la fiamma. Aggiungete parte del brodo e, continuando a mescolare, fate bollire. Via via che il brodo viene assorbito dal riso aggiungetene altro e continuate fino a che il riso non sarà completamente cotto. Togliete la pentola dal fuoco e mescolate energicamente aggiungendo il burro e il parmigiano. Aggiungete un po di brodo e il prezzemolo tritato. Mescolate bene e servite caldo. RADICCHIO (Cichorium intybus) nomi volgari: cicoria radicchio Habitat:fioritura da luglio a ottobre,in tutta Europa si è acclimatata anche nella Siberia occidentale. DESCRIZIONE Cenni storici: il radicchio appare in Italia nel 16 secolo in provincia di Treviso,ma se ne hanno notizie sicure solo a partire dalla seconda metà dell 800. La sua consacrazione si ebbe per opera di Giuseppe Benzi,il quale dette vita alla prima mostra del radicchio il 20 dicembre del 1900,nella centrale Loggia di piazza dei signori a Treviso. Pianta perenne,può raggiungere 1,5 m di altezza.il nome del genere è quello greco della pianta,la specie invece riprende il termine latino.

14 ROSMARINO Ho un fusto legnoso e un profumo odoroso. Vivo anche sotto un pino io sono il rosmarino Rosmarino (Rosmarinus Oficinalis) Provenienza Coste del Mediterraneo I romani fecero del rosmarino (rosmarinus, rugiada di mare) il simbolo dell amore e della morte. Orazio infatti diceva: Se vuoi guadagnarti la stima dei morti, porta loro corone di rosmarino e di mirto. Tuttavia non risulta che fosse utilizzato per condire i cibi. Si usava per aromatizzare il vino, che veniva appunto detto vino al rosmarino e, come è avvenuto per molte erbe è entrato nella cucina attraverso la via della medicina. Nel trecento comunque già lo troviamo in uso e, come aroma, sembra essere molto utilizzato. DESCRIZIONE Il rosmarino è una pianta sempreverde molto ramificata. Le foglie sono sottili e appuntite, i fiori sono azzurri o biancastri. Habitat Lungo le coste del Mediterraneo, dove predilige posti ben soleggiati e con terreno sabbioso Come si coltiva Il rosmarino cresce bene sia in vaso che in terra, in un suolo leggero e ben drenato, preferibilmente in posizioni assolate (meglio ancora se a ridosso di un muro). Ricordate che è una pianta che ha una scarsa resistenza al freddo. La messa a terra si effettua a fine primavera. Per ottenere una pianta folta e cespugliosa, é consigliabile tagliare la sommità del getto principale, ma non eccedete con le potature: il rosmarino è una pianta selvatica. Fiorisce a più riprese, ma il periodo in cui si consiglia la raccolta dei rametti fogliati è fra maggio e fine luglio.

15 Uso e Curiosità Ricetta VINO AROMATICO CONTRO L'ESAURIMENTO FISICO In cosmesi le lozioni e i bagni col rosmarino deodorano e purificano la pelle, le tinture rivitalizzano il cuoio capelluto; i dentifrici e il colluttorio al rosmarino rafforzano le gengive. Facendo macerare 30 gr di foglie di rosmarino in un litro di acqua bollente si ottiene un infuso contro l emicrania che, una volta filtrato, si può bere durante la giornata. Ingredienti: 1 litro di vino rosso 25 g di foglie essiccate di rosmarino 25 g di foglie essiccate di salvia 15 g di miele Versate in un recipiente un litro di vino rosso di ottima qualità, aggiungendo 25 g di foglie essiccate di rosmarino, 25 g di foglie essiccate di salvia e 15 g di miele. Scaldate il tutto a bagnomaria per 20 minuti, poi lasciate riposare fino al completo raffreddamento. Filtrate, versate in una bottiglia e prendetene un bicchierino a ogni pasto. SALVIA Tutto l anno ho le foglie E beato chi le coglie Sono una pianta officinale Sono la salvia medicinale. Salvia (Salvia oficinalis) Coste del Mediterraneo Simbolo della salute, ma anche quello della virtù della massaia, in quanto pianta semplice e sobria. Nel medioevo e nel cinquecento la salvia venne utilizzata, per la sua forma di lingua, per curare malattie del cavo orale, e per tenere lontano gli incubi notturni. La salvia rientrava tra le erbe che gli antichi egizi adoperavano per le imbalsamazioni, e le attribuivano la proprietà di rendere fertili le donne. Per i greci vi era il divieto di assumerla durante le gare sportive per evitare l effetto doping. Da sempre si riconoscono alla salvia poteri particolari: le sue foglie secche, bruciate come incenso, purificano gli ambienti e le persone e proteggono da influssi negativi; viene usata dagli indiani d America durante le cerimonie sacre. Anche presso i romani era ritenuta sacra ed era simbolo di vita, veniva utilizzata come rimedio universale, e anche per loro era considerata un regolatore dei cicli mensili, credenza in

16 seguito fondata dalla scoperta di un estrogeno che regola la fecondità nella donna. Nel medioevo si riteneva avesse il magico potere di dare all uomo la longevità. DESCRIZIONE Pianta sempreverde, cespugliosa, compatta ed elegante, a pieno sviluppo può raggiungere il metro di altezza. Lo stelo, prima verde e coperto di lanugine, a partire dal secondo anno diviene legnoso. Le foglie di forma allungata, sono crenate, picciolate, persistenti, ricoperte da una leggera peluria. I fiori hanno un bel colore azzurro-viola, (raramente rosa o sbiancati) e sono riuniti a HABITAT Climi temperati; predilige un terreno soffice, anche se può adeguarsi a substrati aridi e sassosi, ma soffre in terreni poco drenati. Sopporta il freddo, ma durante le gelate eccessive è opportuno proteggere il cespo. Tutte le varietà di salvia amano la luce e il calore. COME SI COLTIVA La salvia viene seminata in febbraio entro terrine, trapiantando le piantine nelle aiuole in maggio, oppure viene moltiplicata per talee staccando dalle piante madri, in primavera o autunno, germogli vigorosi e trapiantandoli affinché emettano radici. Si tagliano gli apici dei rami quando i fiori stanno schiudendosi, si riuniscono in mazzetti e si appendono all'ombra e all'aria. Le foglie si raccolgono, bene sviluppate da aprile a luglio, le sommità fiorite tra maggio e agosto, tagliando i fusti cm al di sotto dei fiori. Foglie e fiori si essiccano all'ombra e si conservano in sacchetti di carta o di tela USO E CURIOSITÀ La salvia viene utilizzata come tonico, stimolante e digestivo. L infuso viene usato per bagni, sciacqui e gargarismi; sotto forma di compresse, è utile per combattere dermatosi, eczemi, ulcere e piaghe. Per irrobustire i capelli e renderli più lucidi, può essere utile preparare un infuso con foglie di salvia timo e rosmarino e utilizzarlo per sciacquare i capelli dopo ogni shampoo. RICETTE SALVIA FRITTA Ingredienti: foglie grosse di salvia, 1 uovo, Farina, acqua, sale. Preparare una pastella con l'uovo, la farina e un po' d'acqua quanto basta. La pastella deve risultare solida. Immergervi una alla volta le foglie di salvia e friggerle.

17 SEDANO Sono buono con olio e sale e ho la costa come spina dorsale, sono il sedano e son coltivato in tutti gli orti del vicinato. Sedano (Apium graveolens) Europa. I greci già lo coltivavano per il valore curativo dei suoi semi. Negli orti italiani, il sedano è stato coltivato con successo dall inizio del secolo scorso DESCRIZIONE HABITAT E' una specie biennale, della famiglia delle Ombrellifere, annuale in coltura. Presenta nel primo anno un fusto ridotto, su cui si inseriscono le foglie pennatosette con picciolo carnoso e costoluto; nel secondo anno il fusto completa il proprio sviluppo e compaiono i fiori, piccoli, di colore bianco verdastro e riuniti in ombrelle composte Cresce spontaneo in alcune regioni particolarmente umide in Europa, Asia, Africa e America del Sud COME SI COLTIVA USO E CURIOSITÀ La semina viene effettuata in semenzaio. Il trapianto viene effettuato nella tarda primavera per le produzioni estive autunnali o in estate per quelle autunno invernali. Il ciclo della pianta è di 6-7 mesi; giorni prima della raccolta del sedano da costa si pratica l'imbianchimento, legando i cespi di foglie e rincalzando le piante con la terra o ricoprendole con altri materiali. Dopo il taglio la pianta rigetta. Si raccoglie verso la fine di agosto e comunque non oltre le prime gelate ripulendo bene il terreno. Viene usato in cucina; l infuso viene utilizzato per calmare i dolori renali e la tosse. Curiosità: il sedano si usava per ornare le tombe dei morti. RICETTE: asticciole di sedano Ingredienti per 4 persone: 4 costole di sedano 100 g. di mascarpone 100g. di gorgonzola cremoso ma piuttosto piccante Impastare i formaggi con sale e pepe quanto basta e spalmarli sulle coste di sedano: se l impasto risultasse troppo asciutto aggiungere un po di burro fuso.

18 SPINACI Di Braccio di Ferro sono l amico, fate attenzione a quello che dico. Sono il re della verdura: sono lo spinacio, portento della natura Spinacio(Spinacia oleracia L.) Originario dell'asia sud-occidentale, lo spinacio con grande probabilità fu introdotto in Europa attorno all'anno 1000, anche se alcuni studiosi parlano della metà del XVI secolo. Sembra che gli Arabi abbiano conosciuto questa pianta in Persia ed abbiano poi contribuito a diffonderla in altri paesi. Soltanto nel XIX secolo, però, lo spinacio ha acquistato importanza come ortaggio di grande consumo, prima in Europa e poi in America. Si pensa siano stati portati in Europa durante le crociate o dai maomettani durante le loro invasioni DESCRIZIONE Pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Chenopodiacee, lo spinacio presenta una rosetta di foglie dalla quale si diparte uno scapo fiorale, alto fino a centimetri, più o meno ramificato. La radice è a fittone, mentre i fiori femminili sono riuniti in glomeruli portati da spighe e quelli maschili in infiorescenze ascellari. Il frutto è un achenio di colore e dimensioni variabili. HABITAT Viene coltivato soprattutto nelle regioni del nord Europa, dove il clima è più favorevole COME SI COLTIVA Lo spinacio è una pianta che non supporta temperatura elevate e la siccità, per questo motivo la coltivazione viene effettuata nel periodo autunno inverno e inverno primavera, si possono effettuare anche delle semine periodo primavera estate, in questo caso la produzione sarà inferiore e si dovrà irrigare più frequentemente. L irrigazione è fondamentale per la crescita dello spinacio: è opportuno annaffiare frequentemente, ma la pianta non sopporta il ristagno idrico. Durante il periodo vegetativo è necessario tenere pulito il terreno da eventuali piante infestanti. Benché lo spinacio sopporti temperature anche di qualche grado inferiore allo zero, il freddo troppo prolungato influenza negativamente l'accrescimento delle piante e, di conseguenza, la produzione. La raccolta può iniziare

19 USO E CURIOSITÀ RICETTE TAGLIATELLE VERDI già nella seconda metà di aprile e protrarsi fino al termine di giugno-primi di luglio Gli spinaci hanno un azione lassativa, sono ricchi di minerali e sono da stimolo per l attività del cuore e del pancreas. Particolarmente indicati in caso di debolezza ed anemia. Gli spinaci sono famosi per il loro elevato contenuto di ferro. In realtà il ferro contenuto in tutti gli alimenti vegetali è scarsamente assimilabile, dunque difficilmente si raggiungono le dosi giornaliere consigliate solo con tali alimenti Ingredienti: 350g di tagliatelle fresche 500g di spinaci freschi 1cipolla 1 mestolo di brodo 2 filetti d acciuga 2 cucchiaini di parmigiano reggiano grattugiato sale e pepe Lavate gli spinaci cambiando l acqua ad ogni ripasso e scolateli per bene. Metteteli a bollire insieme al brodo e alla cipolla sminuzzata, coprendo con un coperchio. Fate cuocere per 25 minuti circa quindi toglieteli dal fuoco e versate tutto nel mixer, a cui unirete il parmigiano grattugiato, i filetti di acciuga dissalati, una presa di pepe macinato e fate del composto una salsa omogenea. Mettete a cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata ed appena al dente, scolatele e mettetele in una padella insieme alla salsa di spinaci; fate insaporire per qualche secondo. VALERIANA Ho dei fiori molto belli sembran quasi degli ombrelli: valeriana mi puoi chiamare ti farò dormire e sognare. Valeriana (Valeriana oficinalis) Europa L uso della valeriana come pianta medicinale è antichissimo, il termine deriva dal latino e significa star bene. E una tra le piante più note della medicina popolare e ufficiale. Recenti ricerche scientifiche hanno riconosciuto nella radice le sue proprietà medicinali.

20 DESCRIZIONE HABITAT La valeriana comune è una pianta erbacea perenne con radici fibrose e allungate, bruno-nerastre esternamente, bianche all interno. Il fusto è eretto, più o meno cilindrico. I fiori, biancorosati, fioriscono da aprile-maggio a luglio. Predilige zone soleggiate e terreni ben drenati, ma si adatta anche in posizioni ombrose. COME SI COLTIVA USO E CURIOSITÀ RICETTE VALERIANA E RUGHETTA Particolare attenzione deve essere posta nell'annaffiatura, da effettuare solo quando il terreno si presenta ben asciutto e nelle ore serali. La semina deve essere effettuata preferibilmente nei periodi invernali, poiché, nel periodo primaverile-estivo, in presenza di giornate con molte ore di luce, è facile che vada a fiore. Durante il periodo della coltivazione il terreno deve essere tenuto libero dalle infestanti. Per rendere l'operazione più agevole è opportuno procedere con una semina a file, distanti tra loro circa 15 cm, onde consentire una facile sarchiatura. E' comunque possibile anche la semina a spaglio. La valeriana come pianta medicinale: ha proprietà sedative del sistema nervoso, antidolorifiche ed antispastiche. Il botanico Mattioli osservò il curioso atteggiamento degli animali, in particolare dei gatti, nei confronti di questa pianta, questi ultimi, infatti, ne sono attratti e ne mangiano avidamente; da qui il nome volgare d erba gatta. Ingredienti: 100 g di valeriana 100 g di rughetta succo di ½ limone 2 pizzichi di sale 4 cucchiai d olio Lavare le insalate e togliere i gambi più duri alla rughetta. In una insalatiera mettere le insalate e condire con l olio ed il sale, irrorare con il succo di limone e mescolare bene. Servire subito.

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

Struttura della foglia

Struttura della foglia Struttura della foglia La struttura delle foglie varia per grandezza e forma apice nervatura lamina fogliare base stipole picciolo Forma della lamina fogliare a squama ad ago lineare ellittica ovale lanceolata

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

1. Quando si devono potare le rose? 2. Come disporre i rami delle rose rampicanti? 3. Qual è il periodo migliore per piantare una rosa?

1. Quando si devono potare le rose? 2. Come disporre i rami delle rose rampicanti? 3. Qual è il periodo migliore per piantare una rosa? 1. Quando si devono potare le rose? a) I Rosai rampicanti e arbustivi: non si potano in quanto fioriscono sui rami (sarmenti) dell anno precedente; se potiamo, la produzione di fiori viene ridotta a circa

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

IL MONDO DELLE PIANTE

IL MONDO DELLE PIANTE PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute IL MONDO DELLE PIANTE 2010 Realizzato dall Istruttore Educativo: Colella Anna 1 INDICE Classificazione delle piante pag. 3 Le parti della pianta

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi da

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli