Perchè lo zucchero è un veleno per il corpo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perchè lo zucchero è un veleno per il corpo"

Transcript

1 Perchè lo è un veleno per il corpo Estratto/compilato dal suo libro Sugar Blues Inizialmente pubblicato da Chilton Book Co. Padnor, PA, USA Nel 1957 il Dr. William Coda Martin tentò di rispondere alla seguente domanda: Quand è che un alimento è tale e quando invece è un veleno? La sua definizione di lavoro di veleno era: Dal punto di vista medico: Qualsiasi sostanza applicata al corpo, ingerita o sviluppatasi all interno del corpo la quale provoca o può provocare malattie. Da un punto di vista fisico: Qualsiasi sostanza che inibisce l attività di un catalizzatore che sia una sostanza secondaria, chimica o un enzima che attiva una reazione. Il dizionario fornisce una definizione ancor più accurata di avvelenare : esercitare un influenza dannosa o alterare. Il Dr. Martin aveva classificato lo raffinato come veleno poiché esso è stato privato delle sue forze vitali, vitamine e minerali. Quello che resta consiste di carboidrati puri, raffinati. Il corpo non può utilizzare questi amidi e carboidrati raffinati a meno che le proteine, vitamine e minerali eliminati non siano presenti. La natura fornisce questi elementi a ciascuna pianta in quantità sufficienti a metabolizzare i car boidrati della pianta in questione; non vi sono altri carboidrati aggiunti in eccesso. Il metabolismo incompleto dei carboidrati risulta nella formazione di metabolita tossico quale l acido piruvico nonché zuccheri anormali che contengono cinque atomi di carbonio. L acido piruvico si accumula nel cervello e nel 1 / 26

2 sistema nervoso mentre gli zuccheri anormali fanno altrettanto all interno dei globuli rossi. Questi metaboliti tossici interferiscono con la respirazione delle cellule le quali non possono ottenere sufficiente ossigeno per sopravvivere e funzionare normalmente. Col tempo, alcune cellule muoiono; ciò interferisce con il funzionamento di una parte del corpo e rappresenta l inizio di malattie degenerative. Lo raffinato è assai dannoso quando viene ingerito dagli esseri umani perché fornisce soltanto quelle che gli esperti di nutrizione descrivono come calorie vuote o nude ; esso manca dei minerali naturali presenti nella barbabietola o nella canna. Per di più lo è peggiore di qualsiasi altra cosa in quanto a prosciugare e dissolvere dal corpo preziose vitamine e minerali il cui impiego è richiesto dall intero sistema di chiunque per la digestione, disintossicazione ed eliminazione dello stesso. Un equilibrio è talmente essenziale per i nostri organismi che noi disponiamo di molti modi per fronteggiare l improvviso shock dovuto ad un ingestione massiccia di. Minerali come il sodio (dal sale), il potassio ed il magnesio (dai vegetali) ed il calcio (dalle ossa) vengono trasferiti ed utilizzati nel processo di trasformazione chimica; vengono prodotti degli acidi neutri che cercano di riportare il fattore di equilibrio acido-alcalino del sangue a dei parametri più normali. Lo assunto quotidianamente produce una condizione di continua iperacidità e, nel tentativo di rettificare lo squilibrio, vengono richiesti dal profondo dell organismo sempre più minerali. Infine, onde salvaguardare il sangue, dalle ossa e dai denti viene preso così tanto calcio da dare inizio ad un decadimento ed indebolimento generale. L eccesso di alla fine nuoce ad ogni organo del corpo. Inizialmente esso viene immagazzinato nel fegato in forma di glucosio (glicogeno). Poiché la capacità del fegato è limitata, un assunzione quotidiana di raffinato (al di sopra della quantità necessaria di zuccheri naturali) ben presto fa sì che il fegato si gonfi come una pallone e, quando esso è pieno sino al limite delle sue possibilità, il glicogeno in eccesso ritorna nel sangue sotto forma di acidi grassi i quali vengono trasportati in tutte le parti dell organismo ed immagazzinati nelle aree meno attive: il ventre, le natiche, il petto e le cosce. 2 / 26

3 Quando queste aree relativamente innocue sono completamente sature, gli acidi grassi vengono poi distribuiti negli organi attivi come il cuore ed i reni, i quali cominciano a rallentare la loro attività ed i cui tessuti alla fine degenerano e si trasformano in grassi. L intero organismo viene influenzato da questa loro ridotta capacità e si crea un pressione sanguigna anormale. Il sistema nervoso parasimpatico viene danneggiato e gli organi da esso governati, come il cervelletto, divengono inattivi o si paralizzano (Si pensa di rado che il normale funzionamento cerebrale è biologico come la digestione). I sistemi circolatorio e linfatico vengono invasi e le caratteristiche dei globuli rossi iniziano a cambiare. Si verifica una sovrabbondanza di globuli bianchi e la generazione dei tessuti rallenta, la tolleranza e la capacità immunitaria del nostro organismo diventa più limitata cosicché non siamo in grado di reagire a situazioni relativamente critiche, siano esse freddo, caldo, zanzare o microbi. Lo in eccesso ha un forte effetto negativo sul funzionamento del cervello. La chiave del normale funzionamento cerebrale è l acido glutammico, un composto vitale presente in molti vegetali. Le vitamine del gruppo B rivestono un ruolo fondamentale nello scindere l acido glutammico in composti antagonisti-complementari che producono una risposta di azione o di controllo nel cervello; tali vitamine inoltre sono prodotte dai batteri simbiotici che vivono all interno del nostro intestino. Quando lo raffinato viene assunto quotidianamente questi batteri deperiscono e muoiono e le nostre scorte di vitamine di tipo B diventano assai scarse. Troppo ci rende sonnolenti e si perde la nostra capacità mnemonica e di fare calcoli. LO ZUCCHERO: DANNOSO PER ESSERI UMANI ED ANIMALI Dei marinai naufragati che per nove giorni non hanno mangiato e bevuto nient altro che zucch ero e rum hanno di sicuro sperimentato questo tipo di trauma; le storie che hanno avuto da raccontare hanno creato un grosso problema di pubbliche relazioni per gli spacciatori di. L incidente in questione avvenne quando, nel 1793, un vascello che trasportava un carico di fece naufragio. I cinque marinai sopravvissuti furono salvati dopo nove giorni trascorsi su un isola deserta; essi erano in condizioni deperite a causa del digiuno, non avendo ingerito altro che e rum. L eminente fisiologo francese F. Magendie, in seguito a tale episodio, fu stimolato a condurre una serie di esperimenti sugli animali, di cui pubblicò i risultati nel Nel corso di tali esperimenti egli alimentò dei cani seguendo una dieta di o di olio di oliva ed acqua; tutti cani deperirono e morirono. 3 / 26

4 I marinai naufragati ed i cani dell esperimento del fisiologo francese hanno dimostrato la medesima cosa; come dieta costante, lo è peggiore che niente del tutto. Della semplice acqua vi può tenere in vita per un certo tempo; acqua e vi uccideranno. Gli esseri umani (e gli animali) sono incapaci di sostenersi con una dieta a base di. I cani morti nel laboratorio del professor Magendie allarmarono l industria dello in merito ai rischi di una libera indagine scientifica. Da quel giorno sino ad ora, l industria dello ha investito milioni di dollari per una scienza sovvenzionata di nascosto; i migliori nomi della scienza che il denaro potesse comprare sono stati prezzolati, nella speranza che essi un giorno possano venirsene fuori con qualcosa che risulti almeno pseudoscientifico nel senso di buone notizie riguardo allo. Ad ogni modo è stato accertato che (1) lo è uno dei principali fattori di deterioramento dei denti; (2) lo nella dieta di un individuo è causa di sovrappeso; (3) l eliminazione dello dalle diete ha curato i sintomi di gravi malattie diffuse in tutto il mondo come il diabete, il cancro e le cardiopatie. Sir Frederick Banting, scopritore dell insulina, nel 1929 a Panama si accorse che fra i proprietari di piantagioni che consumavano grandi quantità del proprio raffinato, il diabete era comune; fra i tagliatori di canne nativi, che disponevano solo della canna grezza da 4 / 26

5 masticare, egli non notò alcun caso della suddetta malattia. Ad ogni modo, la storia dei tentativi dei produttori di nelle pubbliche relazioni iniziò in Gran Bretagna nel 1808, quando il Comitato per le Indie Occidentali riferì alla Camera dei Comuni che era stato offerto un premio di 25 ghinee a chiunque potesse fornire gli esperimenti più soddisfacenti per dimostrare che lo non raffinato era un buon alimento per nutrire ed ingrassare buoi, mucche, maiali e pecore. Il cibo per gli animali è spesso stagionale, sempre costoso; lo, a quel tempo, costava due soldi; la gente non lo consumava abbastanza in fretta. Naturalmente il tentativo di nutrire il bestiame con e melassa nel 1808 in Inghilterra si rivelò un disastro. Quando il Comitato per le Indie Occidentali stilò il suo quarto rapporto destinato alla Camera dei Comuni il Deputato John Curwin riferì che aveva cercato di alimentare con e melassa dei vitelli, ma senza alcun successo; egli suggerì che forse qualcuno avrebbe potuto fare un ulteriore prova dissimulando lo e la melassa nel latte scremato. Se da questo tentativo fosse uscito qualcosa di buono, state pur sicuri che i mercanti di delle Indie Occidentali avrebbero gridato ai quattro venti una notizia del genere. Dopo questo singolare insuccesso nell aggiungere al mangime bovino, i mercanti di delle Indie Occidentali lasciarono perdere. Con immutato zelo per aumentare la domanda di mercato per il più importante prodotto agricolo delle Indie Occidentali, il Comitato si convertì ad una tattica che è servita agli spacciatori di per almeno 200 anni: dichiarazioni irrilevanti e palesemente futili da parte di persone lontane e irraggiungibili con un qualche tipo di credenziali scientifiche. Un commentatore della prima ora li definì coscienze in affitto. 5 / 26

6 Il comitato della Camera dei Comuni era talmente a corto di imbonitori locali per la questione dello che si ridusse a citare un dottore della lontana Philadelphia, uno dei capi della recente ribellione coloniale americana: Si racconta che lo stimato Dr. Rush di Philadelphia abbia affermato che lo contiene in una data quantità più elementi nutritivi di qualsiasi altra sostanza conosciuta. (Il corsivo è nostro.) Nello stesso periodo il medesimo Dr. Rush predicava che la masturbazione era la causa della pazzia! Se fosse stata citata un affermazione ambigua come quella, si può star sicuri che in Gran Bretagna non si sarebbe potuto trovare nemmeno un veterinario che consigliasse lo zucc hero per l allevamento e l alimentazione di mucche, maiali o pecore. Il Professor E. V. McCollum (John Hopkins University), a volte definito il massimo esperto di nutrizione in America e sicuramente un pioniere nel suo campo, mentre preparava il suo epocale volume dal titolo A History of Nutrition, pubblicato nel 1957, passò in rassegna circa documenti scientifici pubblicati nei quali erano riportati esperimenti con gli alimenti, le loro proprietà, il loro utilizzo e i relativi effetti su esseri umani ed animali; tale materiale copriva il periodo intercorrente fra la metà del 18mo secolo e il Da questo approfondito repertorio di indagine scientifica McCollum selezionò quegli esperimenti che egli considerava significativi per raccontare la storia del progresso scoprendo gli errori umani in questo ramo della scienza [della nutrizione]. Il Professor McCollum non riuscì a riportare un singolo esperimento scientifico controllato effettuato sullo fra il 1816 ed il Sfortunatamente dobbiamo rammentarci che gli scienziati oggi, come sempre, realizzano ben poco senza un finanziatore; i protocolli della scienza moderna hanno aggravato i costi dell indagine scientifica. Non abbiamo alcun motivo di essere sorpresi quando, leggendo l introduzione di A History of Nutrition di McCollum, troviamo che L autore e gli editori sono in debito con la Nutrition Foundation, Inc., a causa di un finanziamento fornito per coprire una parte del costo di pubblicazione di questo libro. Vi potreste domandare cosa sia la Nutrition Foundation, Inc.: l autore e gli editori non lo dicono. Capita che essa sia un organizzazione di facciata dei gruppi leader che, nel commercio alimentare, propugnano l uso dello, gruppi fra cui 6 / 26

7 troviamo American Sugar Refining Company, Coca-Cola, Pepsi-Cola, Curtis Candy Co., General Foods, General Mills, Nestlé Co., Pet Milk Co. e Sunshine Biscuits in tutto circa 45 società. Forse l aspetto più significativo del testo di McCollum del 1957 era quello che egli ha tralasciato: un monumentale lavoro precedente descritto da un eminente professore di Harvard come una di quelle ricerche epocali che rendono ogni altro ricercatore desideroso di prendersi a calci per non aver pensato prima lui di fare altrettanto. Negli anni 30 il Dr. Weston A. Price, dentista ricercatore di Cleveland, Ohio, viaggiò in tutto il mondo dalle terre degli eschimesi alle isole dei mari del sud, dall Africa alla Nuova Zelanda. Il suo libro dal titolo Nutrition and Physical Degeneration: A Comparison of Primitive and Modern Diets and Their Effects, corredato da centinaia di fotografie, fu pubblicato per la prima volta nel Il Dr. Price fece del mondo intero il suo laboratorio. Le sue devastanti conclusioni, redatte con orribili dettagli area dopo area, erano semplici. Gli individui che vivevano nelle cosiddette condizioni arretrate e primitive avevano eccellenti dentature e godevano di una salute generale stupefacente. Essi consumavano cibo locale naturale e non raffinato; non appena, come risultato del contatto con la civiltà, furono importati alimenti raffinati e zuccherati, iniziò una degenerazione fisica tale da essere sicuramente osservabile nell arco di una singola generazione. Tutta la credibilità di cui godono gli spacciatori di si basa sull ignoranza delle opere come quella del Dr. Price. I produttori di continuano a provare, a sperare e ad elargire a università e college generose sovvenzioni per la ricerca, ma i laboratori non scovano mai qualcosa di solido che i produttori possano utilizzare; i risultati delle ricerche sono invariabilmente brutte nuove. Il Professore di Harvard Ernest Hooten, nel suo Apes, Men, and Morons, ha affermato: Prendiamo il selvaggio ignorante, consideriamo il suo modo di alimentarsi e facciamoci furbi, smettiamola di fingere che spazzolini e dentifrici siano in qualche modo più importanti di spazzole e lucido da scarpe; è il cibo di negozio che ci ha dato denti di negozio. uando i ricercatori mordono le mani che li nutrono e la notizia si diffonde, si crea un grande imbarazzo. Nel 1958 la rivista Time riportò che un biochimico di Harvard ed i suoi assistenti avevano lavorato con una miriade di topi per più di un decennio, finanziati dalla Sugar Research Foundation, Inc. con la bellezza di dollari, per scoprire come lo provoca le 7 / 26

8 carie dentali e come prevenire tale fenomeno. Ci vollero dieci anni per per scoprire che non c era modo di evitare che lo provocasse il deterioramento dei denti. Quando i ricercatori riferirono le loro scoperte sul Dental Association Journal, la loro fonte di finanziamento si prosciugò; la Sugar Research Foundation ritirò il suo sostegno. Più gli scienziati li deludevano e più gli spacciatori di dovevano affidarsi ai pubblicitari. SACCAROSIO: ENERGIA PURA A CARO PREZZO Quando negli anni 20 le calorie divennero la cosa importante ed ognuno imparava a calcolarle, gli spacciatori di se ne uscirono con una nuova trovata; millantavano che in una libbra di vi fossero calorie, ovvero che poco più di un quarto di libbra di avrebbe fornito il 20% del fabbisogno giornaliero complessivo. Costoro ci dicevano: Se riusciste ad acquistare tutta la vostra energia alimentare ad un prezzo altrettanto economico di quello delle calorie dello, il costo annuale del vostro vitto sarebbe assai contenuto; se il prezzo dello fosse sette centesimi alla libbra, spendereste meno di 35 dollari per l intero anno. Un modo davvero economico di suicidarvi. In seguito essi ammisero: Naturalmente non possiamo vivere seguendo una dieta così sbilanciata, tuttavia le cifre servono a sottolineare quanto lo sia un economico alimento fornitore di energia. Quello che un tempo era un lusso di cui soltanto pochi privilegiati potevano godere oggi è un alimento per i più poveri. 8 / 26

9 Poi gli spacciatori di pubblicizzarono il fatto che esso era chimicamente puro, superando in quel settore il sapone Ivory, in quanto puro al 99,9 per cento rispetto al 99,44 per cento vantato dall Ivory; ci assicuravano che nessun alimento della nostra dieta quotidiana è più puro. Che cosa si intendeva per purezza, oltre all incontestabile fatto che tutte le vitamine, i minerali, i sali, le fibre e le proteine erano state eliminate nel processo di raffinazione? Be, gli spacciatori di giunsero ad un nuovo punto di vista nei riguardi della purezza. Non dovete selezionarlo come i fagioli, lavarlo come il riso; ogni granello è identico all altro. Non vi sono scarti derivati dall uso, come inutili ossa nella carne o fondi nel caffè. Puro è l aggettivo preferito dagli spacciatori di perché per i chimici significa una cosa mentre per i comuni mortali ne significa un altra. Quando il miele viene etichettato come puro, significa che esso si trova nel suo stato naturale (prelevato direttamente dalle api che lo hanno prodotto), senza adulterazioni col saccarosi o per allungarlo né dannosi residui chimici che potrebbero essere stati spruzzati sui fiori; non significa certo che il miele è privo di minerali come iodio, ferro, calcio, fosforo o di svariate vitamine. Il processo di purificazione a cui sono sottoposte le canne da e le barbabietole nelle raffinerie è così efficace che lo risulta chimicamente altrettanto puro della morfina o dell eroina che un farmacista ha sugli scaffali del laboratorio; gli spacciatori di non ci dicono mai quale vantaggio nutrizionale rappresenti questa astratta purezza chimica. A cominciare dalla Prima Guerra Mondiale, gli spacciatori di hanno rivestito la loro propaganda col massimo della preparazione. I dietologi conoscono da lungo tempo l alto valore nutritivo dello, recitava un opuscolo dell industria negli anni 20. Ma ci è voluta la Prima Guerra Mondiale per convincersene. Il potere energetico dello raggiunge i muscoli nel giro di qualche minuto e per i soldati era di notevole aiuto come razione data loro appena prima che fosse dato l ordine di assalto. Gli spacciatori di hanno per anni battuto il tasto del potere energetico del saccarosio poiché esso non contiene nient altro. Energia calorica e gusto che diventa un abitudine: questo è quanto ha il saccarosio, nient altro. 9 / 26

10 Tutti gli altri alimenti contengono energia aggiuntiva, tutti i cibi contengono alcune sostanze nutrienti in forma di proteine, carboidrati, vitamine o minerali, o tutti questi elementi; il saccaro sio contiene energia calorica, punto e basta. L asserita energia veloce di cui parlano gli spacciatori di, che spinge i fantaccini riluttanti oltre il limite e i bambini su per i muri, si basa sul fatto che il saccarosio raffinato non viene digerito nella bocca o nello stomaco, ma passa direttamente nell intestino tenue e da lì nel sangue ; l estrema velocità con la quale il saccarosio si immette nella circolazione sanguigna fa più male che bene. Molta della confusione generalizzata a livello pubblico a proposito dello raffinato viene accentuata dal linguaggio. Chimicamente gli zuccheri vengono classificati come carboidrati, parola composta che significa una sostanza contenente carbonio con ossigeno e idrogeno. Se i chimici desiderano usare questi termini ermetici nei loro laboratori quando si parlano l un l altro, va bene. L uso del termine carboidrato al di fuori del laboratorio specialmente nell etichettatura degli alimenti e nel gergo pubblicitario per descrivere tanto i cereali integrali (che rappresentano da migliaia di anni una fonte primaria di alimentazione per l umanità) quanto lo raffinato dall uomo (che è una droga preconfezionata nonché un veleno assai diffuso da poche centinaia di anni) è smaccatamente immorale. Questo genere di confusione rende possibile l imbroglio perpetrato dagli spacciatori di per confondere madri ansiose ed indurle a pensare che i loro ragazzi abbiano bisogno dello 10 / 26

11 per sopravvivere. Nel 1973 la Sugar Information Foundation pubblicò sulle riviste a livello nazionale degli annunci a tutta pagina. In effetti tali annunci pubblicitari erano delle ritrattazioni mascherate che essi erano stati costretti ad eseguire come ritirata strategica dopo una lunga vertenza con la Commissione Federale del Commercio in merito ad una precedente campagna pubblicitaria nella quale si affermava che un bocconcino di prima dei pasti avrebbe tenuto a freno l appetito. Avete bisogno di car boidrati e capita che lo sia il carboidrato dal gusto più piacevole. Potreste anche affermare che tutti necessitano ogni giorno di liquidi e capita che molte persone trovino che lo champagne sia il liquido dal gusto migliore. Per quanto tempo l Unione delle Donne per l Astinenza Cristiana lascerebbe che la lobby degli alcolici la facesse franca con una cosa del genere? L uso del termine carboidrato per descrivere lo è deliberatamente fuorviante. Poiché è stata richiesta un etichettatura più accurata di scatole e lattine relativamente alle proprietà nutrizionali, i carboidrati raffinati come lo vengono messi assieme a quei carboidrati che possono essere raffinati o meno. I diversi tipi di carboidrati vengono sommati assieme per ottenere un totale complessivo di essi; pertanto, l effetto dell etichetta è quello di nascondere all incauto acquirente il contenuto effettivo di. I chimici generano ulteriore confusione usando il termine per descrivere un intero gruppo di sostanze che sono simili ma non identiche. Il glucosio è uno che si trova generalmente insieme ad altri zuccheri nella frutta e nei vegetali ed è materiale di primaria importanza nel metabolismo di tutte le piante e gli animali; molti dei nostri alimenti principali vengono convertiti in glucosio all interno del nostro organismo; esso è sempre presente nel nostro sangue e viene spesso chiamato del sangue. 11 / 26

12 Il destrosio, chiamato anche del granturco, viene derivato chimicamente dall amido. Il fruttosio è lo della frutta, il maltosio quello del malto, il lattosio quello del latte. Il saccarosio è raffinato estratto dalla canna da e dalla barbabietola da. Il glucosio è sempre stato un elemento essenziale del sangue umano mentre la dipendenza dal saccarosio è qualcosa di nuovo nella storia degli esseri umani. Usare il termine per descrivere due sostanze che sono ben lungi dall essere identiche, che hanno strutture chimiche differenti e che influiscono sull organismo in modi profondamente diversi genera confusione. Ciò rende possibili più truffe da parte degli spacciatori di, i quali ci dicono quanto è importante tale alimento come componente essenziale dell organismo umano, come esso viene ossidato per produrre energia, come viene metabolizzato per produrre calore e così via; ovviamente parlano del glu cosio, che viene prodotto all interno dei nostri corpi. Tuttavia si è portati a credere che i produttori stiano parlando del saccarosio prodotto nelle loro raffinerie. Quando il termine può indicare sia il glucosio presente nel nostro sangue che il saccarosio della Coca-Cola, ciò va benissimo agli spacciatori di ma è osceno per tutti gli altri. Le persone sono state abbindolate sino a pensare al proprio corpo nello stesso modo in cui pensano al proprio conto in banca; se sospettano di avere un basso tasso di nel san gue, sono predisposte a fare uno spuntino servendosi ai distributori automatici di dolciumi e bibite 12 / 26

13 per aumentarne il livello; in effetti questa è la cosa peggiore da farsi. Il livello di glucosio nel sangue tende ad essere basso poiché esse sono dipendenti dal saccarosio. Coloro che si liberano della dipendenza da saccarosio e ne evitano l uso trovano che il livello di glucosio del loro sangue ritorna ai valori normali e là si stabilizza. A partire dalla fine degli anni 60, milioni di americani sono ritornati ad un alimentazione naturale. Un nuovo tipo di negozio, quello di cibi naturali, ha incoraggiato molti a disertare i supermercati. L alimentazione naturale può essere funzionale al ristabilimento della salute e, di conseguenza, molte persone hanno cominciato ad equiparare il termine naturale al termine sano. Così gli spacciatori di hanno iniziato a travisare il termine naturale per ingannare il pubblico. Gli spacciatori di televisivi ci dicono, prodotto dopo prodotto, fatto con ingredienti naturali ; la parola con non viene evidenziata alla televisione, ma dovrebbe esserlo. Perfino lo raffinato è fatto con ingredienti naturali, questa non è certo una novità; gli ingredienti naturali sono la canna e le barbabietole. Tuttavia la parola di tre lettere con difficilmente suggerisce che il 90% della canna e delle barbabietole è stato eliminato. Si potrebbe pubblicizzare il fatto che anche l eroina è fatta con ingredienti naturali; il papavero da oppio è naturale quanto la barbabietola da. É ciò che ne fa l uomo che la dice lunga. Se volete evitare lo nei supermercati, esiste un solo modo sicuro. Non comprate nulla a meno che sull etichetta non vi sia scritto, ben in evidenza e in un italiano chiaro Senza zuccheri 13 / 26

14 aggiunti. L uso del termine carboidrato come termine scientifico per lo è diventato una strategia di difesa standardizzata degli spacciatori di e dei loro apologisti sul piano medico: si tratta della loro copertura di sicurezza. LA CORRETTA COMBINAZIONE ALIMENTARE Che si tratti di cereali zuccherati o di paste e caffè nero a colazione, di Coca-Cola e hamburger a pranzo oppure della completa cena da buongustaio di sera, chimicamente la dieta media americana è una formula che garantisce bolle d aria e problemi di stomaco. A meno che non abbiate assunto troppa insulina e, trovandovi in uno stato di shock dovuto a tale sostanza, abbiate bisogno di come antidoto, difficilmente qualcuno ha motivi di ingerire dello da solo. Gli esseri umani hanno bisogno dello zucch ero quanto della nicotina nel tabacco. Il desiderio è una cosa il bisogno un altra. Dai tempi dell Impero Persiano sino ai nostri lo è stato generalmente usato per accentuare il sapore di altri cibi e bevande, come ingrediente in cucina e come condimento a tavola. Lasciamo da parte per il momento i noti effetti dello (a breve e a lungo termine) sull organismo nel suo complesso e analizziamo gli effetti dello ingerito in combinazione con altri alimenti quotidiani. Quando la nonna ci avvertiva che i biscotti dolci prima dei pasti avrebbero rovinato la cena sapeva di che cosa stava parlando. La sua spiegazione forse non avrebbe soddisfatto un chimico ma, come per molti tradizionali assiomi della legge mosaica sul cibo kasher e la separazione in cucina, queste regole si basano su anni di tentativi ed errori e tendono ad 14 / 26

15 essere funzionali alla prova dei fatti. La maggior parte della moderna ricerca sull abbinamento dei cibi è un elaborata scoperta di quelle cose che la nonna dava per scontate. Qualsiasi dieta o regime intrapresi col solo scopo di perdere peso sono pericolosi per definizione. Nell America del 20mo secolo l obesità viene affrontata e curata come se fosse una malattia, cosa che non è. Si tratta solo di un sintomo, un segno, un avvertimento che il vostro corpo non è a posto. Seguire una dieta per perdere peso è tanto stupido e pericoloso quanto prendere un aspirina per calmare il mal di testa prima di conoscerne la causa; liberarsi di un sintomo è come spegnere un allarme: lascia inalterata la causa basilare. Qualsiasi dieta o regime seguiti con qualunque obiettivo che non sia il ristabilimento della salute complessiva del vostro corpo è pericoloso. Molte persone sovrappeso sono denutrite (il Dr. H. Curtis Wood sottolinea questo aspetto nel suo libro del 1971 dal titolo Overfed But Undernourished). Mangiare meno può aggravare questa condizione, a meno che non ci si preoccupi della qualità del cibo invece che solo della sua quantità. Molti dottori compresi presumono che se si perde peso si perde anche il grasso. Le cose non vanno necessariamente così. Qualsiasi dieta che ammassa insieme tutti i carboidrati è pericolosa, così come lo è quella che non tiene in considerazione la qualità dei carboidrati e non opera la cruciale e vitale distinzione fra carboidrati naturali e non raffinati, come cereali integrali e vegetali, e carboidrati raffinati dall uomo come lo e la farina bianca; qualsiasi dieta che include raffinato e farina bianca, indipendentemente da quale denominazione scientifica viene ad essi applicata, è pericolosa. 15 / 26

16 Eliminare e farina bianca e sostituirli con cereali integrali, vegetali e frutta di stagione rappresenta il nocciolo di ogni regime naturale sensato. Cambiare la qualità dei vostri carboidrati può cambiare la qualità della vostra salute e della vostra vita. Se mangiate cibo naturale di buona qualità, la quantità tende ad autoregolarsi; nessuno si mangerà mezza dozzina di barbabietole da o un intera cassetta di canna da zuccher o ma, se anche così facesse, sarà comunque meno pericoloso di poche once di. Tutti i tipi di gli zuccheri naturali, come quelli presenti nel miele e nella frutta (fruttosio) così come la sostanza bianca raffinata ( saccaro sio ) tendono a fermare la secrezione dei succhi gastrici e hanno un effetto inibitorio sulla naturale capacità dello stomaco di muoversi. Gli zuccheri non vengono digeriti in bocca, come i cereali, o nello stomaco, come la carne animale; quando vengono assunti da soli, passano velocemente attraverso lo stomaco fino all intestino tenue. Quando gli zuccheri vengono ingeriti assieme ad altri cibi magari la carne e il pane di un sandwich vengono trattenuti nello stomaco per un po. Lo presente nel pane e nella Coca Cola se ne sta là con l hamburger e la focaccia in attesa che vengano digeriti e, mentre lo stomaco sta lavorando sulle proteine animali e sull amido raffinato del pane, l aggiunta dello praticamente garantisce una rapida fermentazione acida nelle condizioni di calore e umidità esistenti nello stomaco. 16 / 26

17 Una zolletta di nel vostro caffè dopo aver mangiato un sandwich è sufficiente a trasformare il vostro stomaco in un fermentatore; una soda con un hamburger è sufficiente a trasformarlo in un alambicco. Lo sui cereali sia che li acquistiate confezionati già zuccherati o che lo aggiungiate voi stessi quasi garantisce la fermentazione acida. Sin dagli albori del tempo, quando si trattava di consumare del cibo in abbinamento, le leggi naturali venivano rispettate, in entrambi i sensi del termine. Si è osservato che gli uccelli mangiavano insetti in un periodo della giornata e semi in un altro, mentre gli altri animali tendono a nutrirsi di un solo alimento alla volta ed i carnivori assumono direttamente le loro proteine allo stato crudo. In Oriente è tradizione mangiare prima yang e poi yin. Zuppa di miso (proteine di semi di soia fermentati, yang) a colazione; pesce crudo (ulteriori proteine yang) all inizio del pasto; dopo di che riso (che è meno yang di miso e pesce) e quindi verdure, che sono yin. Se mai vi capitasse di mangiare con una famiglia tradizionale giapponese e di violare questo ordine, gli orientali (se sono vostri amici) vi correggeranno con cortesia ma anche con fermezza. La legge osservata dagli ebrei ortodossi proibisce diverse combinazioni nel corso dello stesso pasto, in particolare carne e prodotti caseari. Posateria apposita per questi ultimi e posateria diversa per la carne rinforzano questo tabù alla fonte del cibo, cioè in cucina. Gli esseri umani hanno appreso molto presto ciò che un inappropriata combinazione di alimenti poteva provocare all organismo. Quando soffrivano di mal di stomaco per aver abbinato cereali con frutta cruda, o miele con farinata d avena, non prendevano una pastiglia antiacido bensì imparavano a non mangiare in quel modo. Quando l ingordigia e gli eccessi diventarono prassi comune, allora i codici religiosi e i comandamenti vennero invocati contro tale fenomeno. L ingordigia è un peccato mortale in molte religioni ma non esistono specifici ammonimenti o comandamenti religiosi contro lo raffinato perché l abuso di come quello delle droghe non apparve sulla scena mondiale se non secoli dopo che i testi sacri erano stati stampati. Il Dr. Herbert M. Shelton si pone la seguente domanda: Perché dobbiamo accettare come normale il fatto di ritrovarci in una razza di esseri umani indeboliti e malaticci? Dobbiamo 17 / 26

18 sempre dare per scontato che le attuali abitudini alimentari degli uomini civili siano normali?... Feci brutte, feci molli, feci dure, feci a grumi, troppo gas intestinale, coliti, emorroidi, sangue nelle feci, la necessità della carta igienica sono tutte cose entrate nell orbita della normalità. Quando gli amidi e gli zuccheri complessi (come quelli presenti nel miele e nella frutta) vengono digeriti, essi vengono scomposti in zuccheri semplici denominati monosaccaridi, che sono sostanze utilizzabili, nutrimenti. Quando gli amidi e gli zuccheri vengono assunti assieme e sono sottoposti a fermentazione, essi vengono scomposti in anidride carbonica, acido acetico, alcol e acqua; ad eccezione di quest ultima, le restanti sono tutte sostanze inutilizzabili, veleni. Quando le proteine vengono digerite esse vengono scomposte in amminoacidi, che sono sostanze utilizzabili, nutrimenti; quando invece le proteine vengono assunte con lo, esse vanno in putrefazione e vengono scomposte in una varietà di ptomaine e leucomaine, che sono sostanze inutilizzabili, veleni. La digestione enzimica dei cibi li prepara per essere utilizzati dal nostro organismo, mentre la decomposizione batterica li rende inadatti per il medesimo scopo; il primo processo ci fornisce nutrimenti, il secondo veleni. Molto di quanto passa per moderna nutrizione è ossessionato dalla mania dei calcoli quantitativi; il corpo viene trattato come un conto corrente bancario. Si depositano calorie (come dollari) e si preleva energia. Si depositano proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali quantitativamente equilibrati e il risultato, in teoria, è un corpo sano. Le persone oggi si ritengono sane se riescono a balzare fuori dal letto, arrivare in ufficio e timbrare il cartellino; se non ce la fanno, chiamano il dottore per accertare la necessità di un periodo retribuito per malattia, di ricovero in ospedale, di convalescenza qualsiasi cosa, da un giorno di malattia ad un rene artificiale, per cortese concessione dei contribuenti. Ma dove sta il beneficio se le calorie e i nutrienti teoricamente richiesti vengono consumati giornalmente e tuttavia questo mangiare di corsa e a caso, questa raccolta di alimenti da spuntino fermenta e va in putrefazione nell apparato digerente? Qual è il vantaggio se al corpo vengono somministrate proteine solo perché esse vadano in putrefazione nel canale gastrointestinale? I carboidrati che fermentano nell apparato digerente vengono trasformati in alcol e acido acetico, non in monosaccaridi digeribili. 18 / 26

19 Anni fa Shelton avvertì: Per trarre sostentamento dai cibi mangiati, essi devono essere digeriti, non marcire. Certo, l organismo può eliminare i veleni attraverso l urina e i pori e infatti la quantità di veleni presenti nell urina viene considerata come indice di ciò che sta accadendo nell intestino. Il corpo determina un grado di tolleranza per questi veleni, proprio come si adatta gradualmente all assunzione di eroina. Tuttavia, dice Shelton, i disagi causati da accumulo di gas, alito cattivo ed odori sgradevoli sono indesiderabili tanto quanto lo sono i veleni. ZUCCHERO E SALUTE MENTALE Nel Medioevo le anime inquiete venivano raramente imprigionate perché uscivano di senno. Questo genere di imprigionamento iniziò nel periodo dell Illuminismo, dopo che lo passò dalla prescrizione farmaceutica alla produzione dolciaria. La grande reclusione degli alienati, come la definisce uno storico,10 cominciò alla fine del 17mo secolo, dopo che il consumo di in Gran Bretagna nell arco di 200 anni si era impennato da un pizzico o due in un barile di birra qua e là, a più di due milioni di libbre all anno; in quel periodo i medici di Londra avevano iniziato ad osservare e registrare i segni ed i sintomi fisici terminali dello sugar blues. Nel frattempo, quando i consumatori di non manifestavano evidenti sintomi fisici terminali ed i medici erano professionalmente perplessi, i pazienti non venivano più dichiarati stregati, bensì pazzi, alienati, emotivamente disturbati. Pigrizia, stanchezza, dissolutezza, insoddisfazione da parte dei genitori qualsiasi problema era causa sufficiente perché individui al di sotto dei 25 anni di età fossero rinchiusi nei primi ospedali psichiatrici di Parigi. Tutto quello che bastava per essere incarcerati era una lamentela dei genitori, dei parenti o dell onnipotente parroco. Balie coi loro bambini, giovani donne incinte, bambini ritardati o subnormali, anziani, paralitici, epilettici, prostitute o pazzi deliranti tutti quelli che si volevano togliere dalla strada e dalla vista venivano messi in disparte. L ospedale psichiatrico prese il 19 / 26

20 posto della caccia alle streghe e della persecuzione degli eretici come metodo di controllo sociale più umano e illuminato; i medici ed i preti si occuparono del lavoro sporco di ripulire le strade in cambio di favori regali. Quando, inizialmente, a Parigi fu fondato per decreto reale l Ospedale Generale, vi era rinchiuso l un per cento della popolazione cittadina. Da quel tempo fino al 20mo secolo, man mano che il consumo di saliva sempre di più specie nelle città altrettanto accadeva per il numero delle persone rinchiuse nell Ospedale Generale; trecento anni più tardi gli emotivamente disturbati possono essere trasformati in automi ambulanti, coi cervelli controllati dagli psicofarmaci. Oggi i pionieri della psichiatria ortomolecolare, come il Dr. Abram Hoffer, il Dr. Allan Cott, il Dr. A. Cherkin, così come il Dr. Linus Pauling, hanno confermato che la malattia mentale è un mito e che i disturbi emotivi possono rappresentare semplicemente il primo sintomo dell ovvia incapacità dell organismo umano di gestire lo stress della dipendenza da. Il Dr. Pauling, in Orthomolecular Psychiatry, scrive: Il funzionamento del cervello e del tessuto nervoso è dipendente in modo più sensibile dalla velocità delle reazioni chimiche di quello di altri organi e tessuti. Ritengo che la malattia mentale sia per la maggior parte dovuta a velocità di reazione anormali, in quanto determinate dalla costituzione genetica e dalla dieta, e da anormali concentrazioni molecolari di sostanze essenziali... La scelta dei cibi (e dei farmaci) in un mondo che sta passando attraverso un rapido cambiamento scientifico e tecnologico spesso é ben lungi dall essere la migliore. Il Dr. Abram Hoffer, in Megavitamin B3 Therapy for Schizophrenia, nota: Ai pazienti viene inoltre consigliato di seguire un valido programma nutrizionale con l esclusione di saccarosio e cibi ricchi di tale sostanza. La ricerca clinica su bambini iperattivi e psicotici, così come su quelli con danni al cervello e con difficoltà di apprendimento, ha dimostrato: 20 / 26

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel. Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel. Una notizia che ha dell incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti.

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. IL VIAGGIO DEL CIBO Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. Dalla bocca passano nello stomaco e da qui all intestino per poi venire

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 2 Argomento ALIMENTAZIONE BAMBINI 0-3 ANNI Eccoci al secondo appuntamento, dedicato ai più piccoli. Una dieta sana ed equilibrata

Dettagli

L alimentazione e l allenamento del calciatore

L alimentazione e l allenamento del calciatore L alimentazione e l allenamento del calciatore 1. Come alimentarsi nel precampionato 2. Come alimentarsi durante il campionato 3. L alimentazione del giovane calciatore 4. Differenze tra calciatore professionista

Dettagli

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori alimentari, nella vita quotidiana, sono prodotti specifici che favoriscono l'assunzione di sostanze quali macronutrienti (carboidrati e proteine)

Dettagli

DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO

DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO Dr.ssa SABRINA BUGOSSI DIETISTA L alimentazione rappresenta uno dei cardini fondamentali nella terapia del diabete mellito Più che parlare di

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione ALIMENTAZIONE Appunti di lezione CORRETTA ALIMENTAZIONE Un adolescente (13-15 anni) Ha bisogno per crescere di: Energia e Nutrienti Ossia di alimentarsi, ma con misura nè troppo, ne troppo poco. Il termine

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO una corretta informazione per un benessere psicofisico Mangiare o nutrirsi? Mangiare è un atto ricco di significati che va ben oltre il semplice soddisfacimento fisiologico Nutrirsi

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto L ETICHETTA ALIMENTARE Carta d identità del prodotto Alcune informazioni sono obbligatorie e regolamentate per legge e sono molto utili per la sicurezza alimentare Altre sono facoltative o complementari

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE Il nuoto è una disciplina sportiva di tipo aerobico-anaerobico misto in cui sono coinvolti principalmente i CARBOIDRATI per soddisfare il fabbisogno energetico. Devono essere

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE E uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione della carie, insieme alla: sigillatura dei solchi Fluoroprofilassi Igiene orale Controlli periodici CARIE E ALIMENTAZIONE PLACCA

Dettagli

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi.

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. Perché mangiamo L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. L energia è necessaria per ogni attività del nostro corpo:

Dettagli

CLASSI 4^ A e 4^B Istituto comprensivo F. Fellini di Tavazzano

CLASSI 4^ A e 4^B Istituto comprensivo F. Fellini di Tavazzano CLASSI 4^ A e 4^B Istituto comprensivo F. Fellini di Tavazzano I prodotti più comunemente utilizzati per una colazione completa e varia sono: Bevande: caffè latte, tè, cioccolata calda, succhi e centrifugati

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

dieta nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti

dieta  nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti Lo scopo primario della dieta è fornire nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona. Sono sempre più numerose le prove scientifiche a sostegno dell ipotesi che alcuni alimenti

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 ESPOSIZIONE UNIVERSALE (EXPO) EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 CENNI STORICI Cos è EXPO: EXPO = Esposizione Universale EXPO = esposizione a carattere INTERNAZIONALE. Ogni EXPO

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

LA FENIL CHETO NURIA O PKU. Malattie Rare. Informazioni per le scuole

LA FENIL CHETO NURIA O PKU. Malattie Rare. Informazioni per le scuole LA FENIL CHETO NURIA O PKU Malattie Rare Informazioni per le scuole LA FENILCHETONURIA LA FENILCHETONURIA O PKU E LA PIU FREQUENTE MALATTIA CONGENITA DEL METABOLISMO DELLE PROTEINE GLI ERRORI CONGENITI

Dettagli

la digestione, l assorbimento, l alimentazione

la digestione, l assorbimento, l alimentazione la digestione, l assorbimento, l alimentazione 1 LA DIGESTIONE Digestione meccanica, il cibo è macinato, rimescolato e insalivato Digestione chimica, il cibo è scomposto in sostanze più semplici dall azione

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Ho mal di stomaco Che cosa è la dispepsia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 24-0 05/09/2012 INDICE Cos è? 4 Come si riconosce? 5 La dispepsia

Dettagli

Nutrire il vostro gatto: conoscere le basi della nutrizione felina. Lisa A. Pierson, DVM catinfo.org

Nutrire il vostro gatto: conoscere le basi della nutrizione felina. Lisa A. Pierson, DVM catinfo.org Nutrire il vostro gatto: conoscere le basi della nutrizione felina. Lisa A. Pierson, DVM catinfo.org La dieta è alla base di una buona salute. Questa pagina web vuole sottolineare alcuni principi spesso

Dettagli

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4 Anemia e nefropatia Stadi 1 4 Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L iniziativa della National Kidney Foundation (NKF-KDOQI ) sviluppa linee

Dettagli

LO SPORT E SERVITO. CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti

LO SPORT E SERVITO. CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti LO SPORT E SERVITO CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti ALIMENTO - DEFINIZIONE Per alimento si intende qualsiasi sostanza utilizzabile dal nostro organismo ai fini dell accrescimento,

Dettagli

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Il corpo umano, il Sistema Solare

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista ALIMENTAZIONE E SALUTE Dott.ssa Ersilia Palombi Medico Nutrizionista Alimentarsi bene e nutrirsi bene: non sempre i due comportamenti corrispondono, infatti il segnale fisiologico dell appetito da solo

Dettagli

Istituto Comprensivo - CASTELBOLOGNESE - Scuola Primaria C. Bassi UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE

Istituto Comprensivo - CASTELBOLOGNESE - Scuola Primaria C. Bassi UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE Scuola Primaria C. Bassi : Classi V A e V B (lavori di gruppo) ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELBOLOGNESE Docente Coordinatore: Claudia Cortecchia A proposito di...

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI!

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! Paese, 13 marzo 2013 dott.ssa Laura Martinelli dietista sportiva www.alimentazionesportivamartinelli.com ARGOMENTI L alimentazione dei bambini in Italia Elementi di dietetica

Dettagli

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo Alimentazione nel mondo Nord/Sud Una divisione economica più che geografica Situazione mondiale Il 35% dell intera popolazione della terra ha un alimentazione insufficiente, inferiore cioè a 2000 Kcal

Dettagli

The Natural Way. La strada indicata dalla Natura è l unica percorribile. Easybarf. La facile alternativa

The Natural Way. La strada indicata dalla Natura è l unica percorribile. Easybarf. La facile alternativa La strada indicata dalla Natura è l unica percorribile Easybarf La facile alternativa L evoluzione naturale fa si che ogni specie animale, qualunque essa sia, si adatti ai vari ed imprevedibili mutamenti

Dettagli

Alimentazione Equilibrata

Alimentazione Equilibrata Gli standard nutrizionali Alimentazione Equilibrata Per soddisfare in modo ottimale il fabbisogno dietetico dei propri cittadini, molti paesi del mondo hanno elaborato e messo a disposizione delle collettività

Dettagli

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Studio Dietistico dott.ssa Francesca Pavan - Via G. Falcone 16-30024 Musile di Piave (Ve) Tel. 0421331981 Fax. 0421456889 www.studiodietisticopavan.it Esistono

Dettagli

IL Piccolo Cronista Sportivo

IL Piccolo Cronista Sportivo IL Piccolo Cronista Sportivo Stagione Sportiva 2014-2015 Asp.Scuola calcio Qualificata EDIZIONE SPECIALE SULL INCONTRO DEL 10.11.2014 SUL TEMA: L Educazione alimentare per la salute e lo sport Piccoli

Dettagli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli Produzione e proprietà VINO 2 Bevanda alcoolica Il grado alcoolico di un vino è la percentuale di alcool contenuto in esso. In quanto alcolico, non dev essere consumato da bambini e ragazzini, perché non

Dettagli

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 DOCENTE: Madaschi Rossana Dietista e Docente di Scienza dell Alimentazione MATERIE: Dietologia - Scienza dell Alimentazione CLASSE:

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

Domande Questionario TWISTER Campagna idea

Domande Questionario TWISTER Campagna idea Domande Questionario TWISTER Campagna idea Modulo seme (6/11 anni): Prima di mettersi a tavola bisogna lavarsi le mani Per mantenere i denti sani e forti bisogna mangiare almeno due volte al giorno la

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

Se il mio alunno avesse il diabete

Se il mio alunno avesse il diabete Se il mio alunno avesse il diabete Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia di Parma 1 Questo opuscolo nasce

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

ALIMENTAZIONE E DIABETE

ALIMENTAZIONE E DIABETE ALIMENTAZIONE E DIABETE Dott.ssa Elena Cimino Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo Università dell Insubria Sede Milano Bicocca UOS Diabetologia Clinica Medica Ospedale

Dettagli

Dieta alimentare: donna 30 anni, 1,70 m. 60 kg impiegata e praticante arti marziali.

Dieta alimentare: donna 30 anni, 1,70 m. 60 kg impiegata e praticante arti marziali. Dieta alimentare: donna 30 anni, 1,70 m. 60 kg impiegata e praticante arti marziali. Prima di affrontare un'attività sportiva, viene da chiedersi cosa e quanto è meglio mangiare. Ma quello che si può consumare

Dettagli

INTEGRATORI ALIMENTARI

INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI IL VOSTRO BENESSERE E IL NOSTRO OBIETTIVO! NASCE UNA NUOVA LINEA PRODOTTO In un mondo sempre più frenetico ed esigente... In un ambiente sempre più pericoloso per il nostro organismo

Dettagli

SEZIONE PROVINCIALE DI CUNEO IL PIACERE DELLA SALUTE

SEZIONE PROVINCIALE DI CUNEO IL PIACERE DELLA SALUTE SEZIONE PROVINCIALE DI CUNEO IL PIACERE DELLA SALUTE BIBLIOGRAFIA Le informazioni contenute nell opuscolo sono state acquisite da: LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE www.mipaf.it (sito ufficiale del

Dettagli

Capitolo 4 I menu per ritrovare la linea in 14 giorni 95. Capitolo 5 Cucinare con i cibi che non alzano la glicemia 115

Capitolo 4 I menu per ritrovare la linea in 14 giorni 95. Capitolo 5 Cucinare con i cibi che non alzano la glicemia 115 Sommario Introduzione Conosci l indice glicemico e perdi peso senza sacrifici 7 Capitolo 1 La glicemia dei cibi e i meccanismi che fanno ingrassare 13 Capitolo 2 L importanza dell indice glicemico 33 Capitolo

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc.

Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc. Editore: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - Sede Operativa: via San Vito 7, 20123 Milano, Tel. 02 7797.1, www.airc.it Numero Verde 800.350.350 - Coordinamento redazionale: Patrizia Brovelli

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI

FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI Fabbisogno energetico dei cani a diversi stati fisiologici (kcal/em). PESO CORPOREO (kg) MANTENIMENTO (kcal/em) TARDA GRAVIDANZA

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE

LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE Per sentirsi bene e in salute è necessario non solo raggiungere un peso salutare ma è necessario fare anche dei cambiamenti nel proprio stile di vita e nel proprio modo

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH ...Sentiamo parlare sempre piú spesso di FIBRE: - Quale é il loro ruolo nell organismo? - Quale é la quantitá consigliata? - Quante bisogna mangiarne giornalmente? Vuoi aumentare energia e benessere? Prova

Dettagli

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione.

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. L ALIMENTAZIONE E L APPARATO DIGERENTE Una dieta equilibrata è fatta di tutti gli alimenti

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport ALIMENTAZIONE E SPORT Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport Argomenti: 1) Il fabbisogno energetico 2) Gli alimenti 3) L acqua 4) Vitamine, sali minerali, integratori 5) La dieta dello sportivo

Dettagli

Comune di Bologna Settore Istruzione. (alcune informazioni per una corretta alimentazione)

Comune di Bologna Settore Istruzione. (alcune informazioni per una corretta alimentazione) Comune di Bologna Settore Istruzione (alcune informazioni per una corretta alimentazione) Anno 2012 a cura di: Alves Carpigiani Nutrizionista Responsabile della U.O. Igiene Nutrizione Controllo pasti nidi

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

ALIMENTAZIONE e NUOTO

ALIMENTAZIONE e NUOTO MICROELEMENTI ALIMENTAZIONE e NUOTO ZUCCHERI: costituiscono la fonte energetica, che permette all uomo di muoversi. Sono di due tipi : a. SEMPLICI, si trovano nella zuccheriera, nella, nel miele e sono

Dettagli

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti L ALFABETO DELLA CORRETTA NUTRIZIONE Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti delle membrane cellulari hanno destato negli ultimi anni maggior interesse. E ormai

Dettagli

Progetto Expo 2015. Questionario on-line

Progetto Expo 2015. Questionario on-line a.s. 2014.15 Progetto Expo 2015 Questionario on-line Questionario di indagine sul livello di informazione e consapevolezza in merito all alimentazione Indice Introduzione Prima sezione: Conosci le tue

Dettagli

GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA

GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA INTRODUZIONE Un corretto regime alimentare è in grado di soddisfare il fabbisogno nutrizionale di un individuo sano. Esistono casi in cui è necessario

Dettagli

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute Titolo: Diabete e alimentazione Relatore: Giovanna Foschini Data 19 marzo 2014 Sede Sala Piccolotto UN PO DI STORIA Un po' di storia... Papiro di Ebers (1550 a.c.)

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

UNITà 7 Alimentazione e salute

UNITà 7 Alimentazione e salute unità Alimentazione e salute I termini e i concetti fondamentali 1 l organismo e l energia Per stabilire i fabbisogni nutrizionali dell organismo umano, bisogna conoscerne la composizione chimica. L organismo

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Alimenti per Cani e Gatti

I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Alimenti per Cani e Gatti I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni Alimenti per Cani e Gatti Alimentazione completa e bilanciata Centro è una linea di prodotti di successo per animali d affezione formulati, secondo

Dettagli