Dieta: perdere peso, ma non il sorriso. a tempo pieno. Medicina. Salute. Varie A L I M E N T A Z I O N E. Piedi: Calli e co

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dieta: perdere peso, ma non il sorriso. a tempo pieno. Medicina. Salute. Varie A L I M E N T A Z I O N E. Piedi: Calli e co"

Transcript

1 2011 n. 14 ivereluglio/agosto a tempo pieno Medicina Piedi: Calli e co Salute Zecche: le malattie trasmissibili Varie E_bike: sempre piú apprezzata A L I M E N T A Z I O N E Dieta: perdere peso, ma non il sorriso

2 Uno sguardo sul futuro della farmacia EDITORIALE 3 Ialuna L ovulo vaginale contro la secchezza vaginale con ialuronato e vitamina E. Care lettrici, cari lettori, Naturale e senza ormoni. Senza parabeni e altri conservanti. Idrata efficacemente e a lungo. Favorisce la cicatrizzazione. Diminuisce il rischio di nuove infezioni batteriche. I commerci di dettaglio in genere e fra questi le farmacie sono sottoposti a continue evoluzioni di marketing. Se oggigiorno siamo ancora legati al concetto di singolo negozio specializzato con una selva di prodotti esposti alla rinfusa sulle gondole, l avvenire appartiene a vaste aree d incontro e di comunicazione, dove non si va solo per acquistare i prodotti ma per esaminare le opportunità d acquisto. Quindi non saranno più i prodotti stessi a figurare in primo piano ma sarà l arte e la maniera di comunicare su questi prodotti a colpire l avventore. I clienti di domani non si accontenteranno più degli scaffali pieni di merci ma esigeranno molto di più. Per tenerli sul luogo di vendita occorrerà trasmettere delle emozioni, specie nei commerci come le farmacie in cui il cliente ha la tendenza a non soffermarsi davanti a ciò che non lo interessa. In futuro occorrerà quindi ricorrere a soluzioni di comunicazione interattiva e tecniche di messa in valore emozionale dei prodotti di marca: Oh, che buon profumo! ; Geniale, questo schermo interattivo! E che design, questo banco di vendita! ; Appassionante, questo touch screen!. Quando un cliente si sente bene in farmacia, perché l arredamento agisce positivamente sulle sue emozioni, perché riceve un consiglio competente nella massima discrezione, perché trova tutto ciò che gli occorre per la sua salute e il suo benessere, allora automaticamente compra di più e acquista oggetti di grande valore aggiunto: lo spazzolino da denti, la thermos, la crema di bellezza e il prodotto per la pulizia, ben sapendo di poterli trovare ad un prezzo migliore nei grandi magazzini ma con la consapevolezza di aver ricevuto un prezioso complemento al prodotto e di aver vissuto un vero e proprio avvenimento shopping. Il giardino giapponese come decorazione avrà così più impatto che tre gondole di bric-à-brac in mezzo al locale. Ennio Balmelli Portavoce OFCT C : 1 ovulo di 2 g contiene: ialuronato sodico, D,L-alfa-tocoferil-acetato, estratto di centella asiatica, estratto di camomilla, silice colloidale, gliceridi semi-sintetici solidi. Lista: Dispositivo medico. I : trattamento intravaginale della secchezza vaginale in seguito alla menopausa o in caso di mancanza di estrogeni in seguito a chemioterapia, post parto, o dopo operazioni a livello urogenitale. P : 1 ovulo alla sera prima di coricarsi. CI : ipersensibilità conosciuta ad uno o più componenti. EI : non conosciuti. INT : non conosciute. PR : 2 blister in alluminio con 5 ovuli ciascuno. IBSA Institut Biochimique SA, Headquarters and Marketing Operations, Via del Piano, CH-6915 Pambio-Noranco Muove la gente. Più qualità di vita negli anni della menopausa Salvia Wild aiuta in caso di sudorazione eccessiva. Leggere il foglietto illustrativo. Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz

3 n. 14 luglio/agosto 2011 SOMMARIO 6 MEDICINA 6 Piedi Sbarazzarsi di calli, verruche & Co. 10 Diarrea del viaggiatore La sgradevole sorpresa del turista 13 Colpo di sole Sedare la pelle in fiamme SALUTE 14 Zecche Potenzialmente pericolose 1 ALIMENTAZIONE 1 Dieta Perdere peso, ma non il sorriso ODONTOIATRIA 20 Rimborso delle prestazioni Assicurazione malattia e rimborso delle prestazioni dentarie 22 VARIE 22 E-bike Sempre più apprezzata PASSATEMPO 26 Cruciverbone Gioca e vinci un ducato d oro! HIGHLIGHTS 27 In farmacia La vetrina: luglio-agosto Geanina Bechea / shutterstock (Copertina) Yanik Chauvin / shutterstock Yuri Arcurs / shutterstock Heike Schulz / 123RF Vivere SIGLA EDITORIALE a tempo pieno SOCIETÀ VIVA SA INDIRIZZO Casella postale 5539, CH 6901 Lugano TELEFONO +41 (0) FAX +41 (0) Gli articoli impegnano soltanto la responsabilità degli autori. COMITATO DI REDAZIONE Mario Tanzi Presidente OFCT Dott. Giorgio Antognini già Presidente PharmaSuisse Ennio Balmelli Portavoce OFCT Find us on Facebook REDAZIONE M. SC. COM. VALENTINA TANZI Responsabile CRISTINA GEROSA Segretaria TIPOGRAFIA NEWPRINT SA NEW

4 6 MEDICINA Piedi PIEDI: SBARAZZARSI DI CALLI, VERRUCHE & CO. Finalmente si possono calzare di nuovo sandali ed infradito. Ma improvvisamente ci si imbatte nella dura realtà: calli, verruche ed altri compagni inestetici e dolorosi sono in bella mostra. Cosa fare per sfoggiare dei bei piedi? La redazione La collana fa rilassare quei punti sulla nuca nei quali si concentrano i nervi che collegano la testa al corpo. Grazie a questo rilassamento il vostro corpo manterrà il suo flusso energetico ed il suo equilibrio naturale. I cerotti si possono apporre direttamente sui punti in cui il flusso dell energia è ostacolato. I prodotti vengono usati in Asia da oltre vent anni con ottimi risultati. Anche da noi in Occidente, molti atleti hanno riconosciuto l enorme potenziale dei prodotti Phiten facilitandone così il loro successo. I prodotti Phiten si possono pure acquistare in numerose drogherie e farmacie dove vi daranno anche preziosi consigli per l uso. Più energia grazie ad una tecnologia pionieristica Ipiedi svolgono un ruolo cruciale nella vita, ciononostante non beneficiano della nostra attenzione se non quando ci causano dei problemi o fanno male. Chi vuole mantenere dei piedi sani deve accordar loro delle cure regolari ed appropriate. I CALLI Il callo è una specifica area della pelle che è diventata relativamente più spessa e dura, normalmente in risposta ad una ripetuta frizione, pressione od irritazione nel tempo (ipercheratosi biomeccaniche). Possono essere colpite varie parti del corpo; le più affette sono il palmo delle mani, la pianta e le dita dei piedi. Per quanto concerne quelli dei piedi, possono essere molto dolorosi ed estendersi in profondità fino al periostio. Sono riconducibili ad un modo non corretto di camminare, ad un difetto di postura o ad un paio di scarpe non idoneo. Ci sono poi casi in cui la formazione di ipercheratosi è riconducibile ad una causa non biomeccanica, cioè è originata da patologie sistemiche (infezioni della pelle da parte di batteri o virus). Il più comune è il papilloma virus che è all origine delle verruche. La terapia I calli si rimuovono con cheratolitici in soluzione e cerotti: i primi, in forma liquida, consentono un utilizzo mirato che non lascia segni. I cerotti invece alleviano la pressione, lenendo il dolore e proteggendo la pelle sana circostante. Si può anche fare ricorso, eventualmente dopo avere ammorbidito la pelle in acqua tiepida e bicarbonato di sodio, a: pietra pomice, utensili con una parte di ceramica per l abrasione, uno strumento in acciaio contenente delle piccole lamine in alluminio da cambiare periodicamente. LE VERRUCHE La verruca è una formazione cutanea indotta da determinati virus: il più comune è quello del papilloma umano (Human Papilloma Virus HPV) della famiglia Papovaviridae, che conta circa una sessantina di varietà. Le verruche sono delle formazioni benigne costituite da un nucleo di tessuto interno, alimentato da vasi sanguigni e rivestito da vari strati di tessuto epiteliale. Il virus penetra nell epidermide e la infetta, determinandone un eccessiva velocità di replicazione. Normalmente scompaiono spontaneamente, spesso dall oggi al domani, ma talvolta solo dopo mesi o addirittura anni. Questa persistenza è dovuta alla loro origine virale. Le recidive, comunque, sono molto frequenti, in particolare nelle persone immunodepresse. Compaiono frequentemente durante l infanzia e l adolescenza, ma possono formarsi a tutte le e tà. La loro apparizione è favorita da un indebolimento delle difese immunitarie e da un terreno ansioso, soprattutto in concomitanza con trattamenti a base di immunosoppressori. Sgradevoli alla vista, le verruche sono un problema estetico. Possono però essere molto dolorose, anche se nella maggioranza dei casi sono innocue. L aspetto della verruca varia a seconda della sede corporea colpita e del ceppo virale che l ha provocata. Si distinguono, perciò, ad esempio: verruche comuni o volgari (sporgenti) Si formano soprattutto su dita, contorno delle unghie e dorso delle mani. Inizialmente dello stesso colore della pelle, sono di forma tonda e grandi come una capocchia di spillo. Con il tempo si trasformano in escrescenze piatte o in rilievo: il colore varia da bianco a marrone-nero, la superficie è ruvida e spesso crespata, di aspetto antiestetico, somigliante ad un cavolfiore. Verruca plantare È una varietà di quella comune. Si trova di solito sotto la pianta dei piedi, si sviluppa in profondità a causa della pressione e sercitata camminando e può essere molto dolorosa. Normalmente queste verruche interrompo no il tracciato di linee e rilievi presenti sulla cute che costituiscono l impronta del piede. Per questo motivo e per il fatto che possono presentare all interno dei puntini scuri microtrombi formatisi in seguito allo stiramento delle papille non è possibile confonderle con delle callosità plantari. Tendono ad essere più morbide, piatte, ricoperte da callosità e dolorose a causa della pressione e sercitata durante la deambulazione. Ci sono poi verruche piane (con una superficie relativamente liscia), filiformi e genitali. Come qualsiasi dermatosi virale, le verruche sono contagiose per semplice contatto: cutaneo da un individuo all altro; da auto-inoculazione radendosi, grattandosi, ecc.; superficiale in luoghi molto frequentati come docce, palestre e piscine, dove il clima caldo e u mido favorisce la sopravvivenza del virus in forma attiva. Mancando queste condizioni ambientali il virus non sopravvive a lungo al di fuori degli strati cutanei. Le microlesioni della pelle facilitano la penetrazione del virus. Inoltre il grado di trasmissione dipende da: tipo di virus, localizzazione, stato immunitario del soggetto. CALLI: ALLA LARGA! Calzature di buona qualità Accertarsi regolarmente che i piedi non presentino punti di pressione arrossati. Pediluvi Con i piedi ancora umidi, risultano più facili da togliere, facendo tuttavia particolare attenzione a non ferirsi. Creme nutrienti Restituiscono elasticità alla pelle, rendendola anche più resistente. Cerotti paracalli Alleviano la pressione, ammorbidiscono i calli e ne facilitano l asportazione. La sostanza presente in molti di essi serve anche per il trattamento delle verruche. lemony / shutterstock Quando tu vorresti ancora ma i tuoi piedi no! Cerotti per vesciche per un uso universale. DermaPlast Phiten-Shop, Vai Monbijou 22, 3011 Berna, Tel Orario di apertura: lun - ven / , sabato chiuso 5 minuti a piedi dalla stazione centrale di Berna Orari d apertura eccezionali di sabato: potrete trovare queste informazioni con largo anticipo sul nostro sito IVF Hartmann ag, CH-212 neuhausen,

5 MEDICINA Piedi 9 PERSONE A RISCHIO: LA CURA DEI PIEDI DIVENTA VITALE Le persone appartenenti ad un gruppo a rischio dovrebbero prendere sul serio la cura dei propri piedi e sottoporsi a trattamenti regolari da un podologo. I più colpiti sono coloro che presentano un lungo processo di cicatrizzazione e/o d infezione. Bisogna essere comunque molto prudenti anche nel caso in cui si soffrisse di problemi arteriosi e venosi o di una delle seguenti patologie: malattia arteriosa periferica occlusiva allo stadio 2; insufficienza venosa cronica; tutte le malattie del sistema vascolare, con un alto rischio di disturbi della cicatrizzazione e di infezioni nella guarigione delle ferite, e le infezioni (per esempio l endoarterite obliterante, il fenomeno di Raynaud, ecc.); terapia anticoagulante a lungo termine. Le sedute di podologia comportano un rischio specifico per i pazienti nei seguenti casi: malattie metaboliche (es. diabete mellito); malattie reumatiche (es. poliartrite cronica); pazienti geriatrici; pazienti con fattori neurologici (es. polinevrite, paralisi, sclerosi a placche, poliomielite, ecc.) assunzione di determinati farmaci (es. immunosoppressori, anticoagulanti, cortisonici); emofilia e tendenza a sanguinare; malattie infettive. Non è raro che i pazienti con una percezione alterata o debole di dolore, pressione, lesione, freddo e caldo non si accorgano di ferite, infiammazioni e infezioni ai piedi. Una difesa meno efficace dalle infezioni che sia dovuta a malattia od a cure ed una circolazione sanguigna rallentata aumentano il rischio di ferite che non guariscono mai, o almeno difficilmente. Ciò si traduce, ad esempio per i diabetici, nei casi più gravi, nell amputazione delle dita. La prevenzione Anzitutto, per evitarne la trasmissione, bisognerebbe attenersi alle seguenti raccomandazioni: come per le micosi, evitare di camminare a piedi nudi in luoghi come piscine e saune. Indossare ciabatte o scarpe da ginnastica. Asciugarsi accuratamente mani e piedi dopo averli lavati, non condividendo con altri l asciugamano; astenersi dal grattare o tagliare con oggetti affilati le verruche al fine di evitare ferite e la conseguente propagazione del virus; rafforzare il sistema immunitario. comuni) si ottiene mediante l utilizzo di cheratolitici, per congelamento o per bruciatura. Può essere efficace l applicazione localizzata di a cido salicilico, come pure quello lattico, di collodio elastico o una combinazione dei tre o tretinoide: ha un azione cheratolitica, è infatti in grado di disgregare la cheratina, uno dei principali costituenti dell epidermide, e quindi ridurre lo strato corneo ispessito. Si lascia per qualche giorno il cerotto sulla verruca. La tintura deve essere applicata più volte al giorno, proteggendo la pelle sana attorno alla verruca con pomata di zinco o vaselina. Lo strato corneo ammorbidito si stacca nel giro di 3-4 giorni. Generalmente, La terapia basta un solo trattamento. Per le verruche plantari Di per sé, le verruche non sono pericolose. Vengono refrattarie può essere necessario ripetere il trattamento con un intervallo di 2 settimane (3 volte al trattate per ragioni estetiche oppure, nel caso della forma plantare, quando causano dolore mentre si massimo). La verruca cade nel giro di giorni. cammina. In linea di massima è opportuno che le persone Le terapie sono molto numerose e dipendono non solo dal tipo, dalle dimensioni, dalla sede delle lesioni, piedi diventa vitale ) si astengano dal trattare da diabetiche (v. box Persone a rischio: la cura dei NEWPRINT ma anche dall età PUBB 4 del COL soggetto. 190x sole :2 le verruche Pagina e 1 si rivolgano invece al proprio La rimozione delle forme di verruche più frequenti (le medico. Il trattamento crioterapico, ossia mediante il freddo, era finora riservato ai dermatologi. Consiste nel congelamento dell area affetta tramite azoto liquido o neve carbonica, nebulizzato localmente con una bomboletta spray: in questo modo le cellule ustionate del derma formano una bolla e si staccano dal tessuto sottostante, permettendo all epidermide di rigenerarsi. In seguito, la ferita va trattata come un ustione e protetta dalle infezioni. Oggi le farmacie ne propongono una versione fai da te, sotto forma di aerosol che somministra una temperatura di -50 C su un puntale in morbida gommapiuma, congelando la verruca in meno di un minuto. Se le verruche sono molto numerose, a volte si ricorre ad altri metodi, per esempio l elettrocoagulazione con laser ad anidride carbonica. LE MICOSI Sono delle infezioni dovute a funghi microscopici che, essendo sprovvisti di clorofilla, sono condizionati ad una vita saprofitica o parassitaria. Le forme più comuni interessano: la pelle, i peli, le unghie, le mucose. Esistono diversi tipi di micosi, ognuna con caratteristiche particolari, come, ad esempio, il cosiddetto piede d atleta. In molti casi si possono osservare delle macchie rossastre o brune, con piccole croste o bolle, che provocano una sensazione di bruciore o prurito. Le micosi sono trasmesse all uomo nei seguenti modi: dall ambiente per inalazione o attraverso il contatto con materiali infetti. L organismo le può contrarre dal terreno, da vegetali o dagli animali; per contagio interpersonale attraverso le scaglie della pelle; per un igiene poco accurata; per contatto con indumenti o biancheria contaminati; frequentando docce comuni e piscine. L infezione è favorita da condizioni di elevata umidità sulla pelle e per tale ragione le micosi colpiscono prevalentemente sotto le ascelle, vicino all inguine e negli spazi tra le dita. Le micosi sono anche agevolate da obesità, diabete, uso eccessivo di detergenti e terapie prolungate con antibiotici o cortisonici. La diagnosi va fatta dal medico, spesso con l aiuto di esami di laboratorio, perché è abbastanza facile confonderle con altre malattie della pelle. La comparsa di macchie stabili su pelle, unghie, capelli o di altri segni specifici per le singole infezioni devono suggerire di effettuare una visita medica en tro breve tempo. Rivolgersi pure allo specialista se i sintomi non migliorano dopo un certo periodo di tempo stabilito dal medico stesso, l infezione si estende nonostante il trattamento o compare la febbre. Se non adeguatamente curata, una micosi può persistere a lungo, estendersi ad altre parti del corpo o diffondersi ad altri membri della famiglia. Particolarmente pericolose possono essere alcune micosi in persone con ridotte difese immunitarie (diabetici, pazienti in cura con cortisonici, persone trattate con farmaci antitumorali o affette da AIDS). La prevenzione Non camminare a piedi nudi in piscina, nelle docce e negli spogliatoi comuni. Evitare il contatto prolungato di mani e piedi con acqua e detersivi. Indossare un paio di guanti protettivi durante i lavori domestici che richiedono la frequente e prolungata immersione in acqua delle mani. Evitare l uso in comune coi familiari di biancheria o abiti venuti a contatto con una micosi. Lavare e stirare la biancheria a caldo. Bollire, passare alla fiamma o gettare dopo l uso gli strumenti taglienti come lamette, forbici, rasoi ecc. usati su aree infette. Non grattare la zona infetta per evitare la diffusione dell infezione. Lavarsi non troppo frequentemente, preferendo i saponi acidi ed evitando l utilizzo di spugne. Asciugarsi sempre molto bene dopo ogni lavaggio, perché l umidità residua favorisce l infezione. Per la stessa ragione non indossare costumi bagnati. La terapia Utilizzare i farmaci antimicotici eventualmente prescritti dal medico, seguendo attentamente le sue i struzioni e ricordandosi che la cura di molte micosi può richiedere parecchie settimane o, addirittura, mesi. Particolarmente resistenti sono, ad esempio, le micosi delle unghie. Frequente bruciore di stomaco? GastroPant Mepha Agisce giorno e notte AHI! UNA VESCICA! Generalmente si formano per i seguenti motivi: la pressione esercitata da calzature troppo strette/rigide; l attrito derivante dall uso di calzini non adatti o da calzature da escursionismo o per la pratica dello scialpinismo; la sudorazione. È possibile prevenire la comparsa delle dolorose e fastidiose vesciche utilizzando: appositi cerotti protettori, prodotti in polvere con funzione antitraspirante, tipo borotalco, creme antiattrito, come la vaselina, calzini sportivi in fibre sintetiche che riducono la traspirazione. Se, nonostante le nostre attenzioni, si forma comunque una vescica, non bisogna forarla, poiché funge da cerotto naturale e protegge anche dalle infezioni. Per lenire il fastidio, applicare un cerotto idrocolloidale. La pellicola semipermeabile esterna di poliuretano consente alla cute di respirare, pur proteggendola nei confronti di sporco e batteri, mentre le particelle di idrocolloide permettono di assorbire o cedere umidità, consentendo alla pelle di riacquistare l equilibrio originale. Inoltre, visto che devono poter essere applicati su parti del corpo dinamiche e sempre in movimento come piedi e labbra, nella struttura di questa particolare tipologia di cerotti sono stati inseriti specifici elastomeri sintetici, resistenti e al contempo morbidissimi, che li rendono particolarmente elastici. Nel peggiore dei casi, in cui la vescica risulti aperta, procedere come segue: disinfettarla, applicare un cerotto, che ridurrà la pressione sulla lesione, farà traspirare la pelle, che risulterà anche protetta da impurità, germi e batteri. Esistono diverse forme di farmaci per curare le micosi dei piedi, come ad esempio: i triazolici creme da applicare più volte al giorno, efficaci dopo circa un mese di trattamento. la terbinafina applicata una volta al giorno, è efficace dopo una settimana di trattamento. Chiedete ugualmente consiglio al vostro farmacista, il quale dispone di numerosi altri prodotti per curare efficacemente una micosi dei piedi e potrà, se il caso lo richiede, orientarvi presso un medico. I prodotti topici, come creme o tinture, vanno applicati non solo sulla zona colpita, ma anche su quelle limitrofe, allo scopo di evitare la diffusione dell infezione. Anche per le micosi esistono dei rimedi naturali, come: olio essenziale dell albero del the applicare 1-2 gocce sulla parte interessata; calendula da utilizzare sotto forma di pomata, tintura o spray. Professionalità e tecnologia per la stampa di qualità NEWPRINT SA ARTI GRAFICHE via Zuccoli 5 cas. postale Lugano tel fax Leggere il foglietto illustrativo. In vendita in farmacia. Mepha Pharma SA Quelli con l arcobaleno nuovo

6 10 MEDICINA Diarrea 11 DIARREA DEL VIAGGIATORE: LA SGRADEVOLE SORPRESA DEL TURISTA Giunti finalmente a destinazione, tutto è proprio come descritto nel prospetto: l albergo è pulito, la spiaggia bella, il tempo splendido. Non resta che godersi le vacanze in tutta serenità. Ma ecco che in agguato potrebbe esserci la fastidiosa diarrea del viaggiatore, di cui si ammala più della metà dei turisti e dalla quale ci si può proteggere con un adeguata igiene alimentare. La redazione Adipendenza della destinazione e della durata del viaggio, circa il 50-70% dei viaggiatori si ammalano di diarrea acuta. Dal punto di vista medico, è innocua e nella maggior parte dei casi i disturbi spariscono da soli dopo alcuni giorni. Tuttavia non è sempre così: se dura più di 3-5 giorni, se le feci contengono sangue/muco oppure se sopraggiunge la febbre è necessario consultare immediatamente un medico, soprattutto se il malato è un bambino piccolo, una donna in stato interessante o una persona anziana; in questi casi la forma acuta di questa patologia può portare rapidamente alla disidratazione del corpo e causare gravi danni alla salute. LA TRASMISSIONE La diarrea del viaggiatore è causata da condizioni igieniche inadeguate abbinate al cambiamento delle abitudini alimentari e al clima caldo-umido: bisogna infatti dare al corpo il tempo necessario per acclimatarsi, evitando di esporlo a temperature eccessive all inizio del soggiorno. La diarrea può essere generata da numerosi microrganismi quali batteri, virus e parassiti che procurano fastidiosi disturbi durante le vacanze o al rientro. La causa più comune è un batterio chiamato Escherichia coli. Nella maggior parte dei casi la trasmissione avviene per via fecale-orale, in altre parole attraverso cibi o bevande contaminati o mani sporche. Infine, in estate la diarrea ci colpisce anche a casa ed è generalmente originata da un consumo elevato di bevande gassate e gelate o da un eccesso di frutta e verdura cruda: ciononostante la terapia è i dentica alla variante del viaggiatore. LA Distribuzione geografica Questa patologia è diffusa a livello mondiale: il rischio di contrarla però aumenta nei Paesi caratterizzati da scadenti condizioni igieniche. i Sintomi La diarrea si verifica spesso in modo brutale e può essere accompagnata da crampi addominali e talvolta anche da vomito e febbre. Nella maggior parte dei casi i sintomi scompaiono spontaneamente dopo 2-5 giorni senza il ricorso so ad una terapia specifica. Tuttavia, è importante compensare rapidamente le perdite diarroiche, specialmente nei bambini piccoli e negli anziani, che possono disidratarsi rapidamente. LA PREVENZIONE Una buona igiene personale e alimentare costituiscono la miglior prevenzione. Lavarsi sistematicamente le mani prima di mangiare, evitando di utilizzare l asciugamano comune che si trova nelle toilette dei ristoranti, bensì con dei fazzoletti o delle salviette usa e getta. L assunzione di probiotici, che altro non sono che dei microrganismi vivi presenti nell intestino, costituisce una prevenzione efficace: essi regolano infatti l ecosistema intestinale e ne stimolano le difese contro i batteri estranei e gli agenti patogeni. I probiotici, come i lieviti medicinali e i lactobacilli, sono anche indicati per il trattamento della diarrea e possono essere assunti da adulti e bambini. La posologia per la profilassi è la stessa a tutte le età: due capsule quotidiane, qualche giorno prima della partenza e durante il soggiorno nel Paese a rischio. LA TERAPIA Se, malgrado le precauzioni prese, non si riesce ad evitare la diarrea, occorre innanzi tutto reintegrare i liquidi e i sali minerali persi, bevendo quindi molto. Se possibile, bere spesso e in piccole quantità a cucchiai per i bambini piccoli bevande leggermente zuccherate a base di cola. Sono anche indicati: il the nero lasciato in infusione per almeno 5 minuti, il brodo, l infuso di camomilla. Si può fare anche ricorso alla seguente semplice soluzione di elettroliti: 1 litro di acqua bollita o di the nero con 1 cucchiaino raso di sale e, sempre rasi, di zucchero (opzionale: 1 tazza di succo di frutta). Esistono comunque in farmacia sia delle soluzioni di elettroliti che dei preparati specifici per combattere la diarrea. I concentrati in polvere non dovrebbero comunque mai mancare nella propria farmacia da viaggio. In assenza di sangue o muco nelle feci, si può assumere un medicamento antipropulsivo per l intestino, come la loperamide, per alcuni giorni: tuttavia, non combatte l infezione ed è sconsigliata per i bambini, se non su prescrizione medica. Le piante medicinali Gli infusi curativi a base di piante medicinali di Jaochainoi_Jaoyingnoi : B. Preecha N. Keasenee / shutterstock Dulcolax risolve il problema durante la notte. Per chi soffre di costipazione occasionale esiste un rimedio che agisce dove serve: Dulcolax Bisacodyl/Picosulfat. Se preso alla sera prima di coricarsi, Dulcolax agisce la mattina successiva. Dulcolax in caso di costipazione occasionale. LA PREVENZIONE IGIENICA La prudenza è particolarmente raccomandata nei Paesi con uno scarso livello di pulizia. Bisogna seguire alcune semplici regole d igiene personale ed alimentare: lavarsi le mani con del sapone prima di mangiare e non utilizzare gli asciugamani comuni delle toilette. La regola boil it, cook it, peel it, or forget it (bollilo, cuocilo, pelalo o dimenticalo) è fondamentale. Cibi o bevande contaminati sono la principale causa di diarrea. Mangiare solo cibi cotti o arrostiti scaldati ad almeno 60 C e consumarli rapidamente. Gli alimenti in attesa di essere serviti vengono rapidamente infestati dalle mosche che trasmettono facilmente i microbi. Inoltre le persone malate non devono preparare pasti o bevande. Non acquistare alimenti da venditori ambulanti. Bere unicamente bibite in bottiglia/lattina, se possibile frizzanti. Farsi aprire la bottiglia al tavolo o, se la si acquista, verificare che sia ben sigillata. Non bere mai a canna, ma utilizzare una cannuccia che proviene da un imballaggio sigillato. Bere soft drink, caffè e the, preparati al momento con acqua bollita, senza l aggiunta di latte. L acqua filtrata, la birra e il vino sono generalmente bevande sicure. Se possibile, avere un bicchiere personale (di plastica che si richiude a soffietto o una tazza di metallo smaltato). Se non si ha a disposizione dell acqua imbottigliata, bisogna assolutamente bollirla per almeno un minuto o disinfettarla chimicamente, aggiungendo del cloro sotto forma d ipoclorito di sodio. Per la pulizia dei denti è consigliato l uso di acqua bollita o minerale. Non esiste ancora un vaccino contro la diarrea del viaggiatore e nessuno dei numerosi farmaci in libera vendita ha dimostrato di essere efficace a titolo preventivo. Gli antibiotici possono ridurne il rischio, ma non sono raccomandati per un uso prolungato a causa dei potenziali effetti collaterali. Costipazione? Dormiteci sopra. Dosate individualmente le Dulcolax Picosulfat Pearls anche in viaggio. Leggere il foglietto illustrativo. Boehringer Ingelheim (Schweiz) GmbH.

7 12 MEDICINA Diarrea Sole MEDICINA 13 CIBI OFF LIMITS frutti di mare crudi, in particolare le ostriche, o non completamente cotti; piatti freddi di pesce o di salumi (tartare, tagliata, ); insalate e verdure crude; frutta sbucciata da terzi; latte e prodotti lattiero caseari non cotti o pastorizzati; semifreddi, creme e gelati non confezionati; piatti dei buffet freddi; acqua del rubinetto come bevanda, ghiaccio o utilizzata per lavarsi i denti. comprovata efficacia esplicano un azione non solo curativa, ma anche preventiva nei problemi gastrointestinali, come la diarrea, la flatulenza, la stipsi o la gastrite (infiammazione gastrica). Regolano il bilancio idrico e sono ben tollerati, grazie all uso di acqua calda bollita. Le piante ricche di tannini come la tormentilla, la Per non perdere i momenti più belli delle vostre vacanze! corteccia di quercia, il mirtillo nero e l alchimilla, e splicano un azione protettiva sulla parete intestinale irritata, mentre la camomilla e la salvia ne attenuano l eventuale infiammazione. Il regime alimentare La dieta astringente deve essere preferibilmente leggera e digeribile a base di fette biscottate, minestre, brodi, riso in bianco cotto in acqua salata e banane, per recuperare i sali e il potassio perso. Nei primi 2-3 giorni di malattia si dovrebbero evitare: cibi molto speziati, grassi o con un effetto lassativo; latte e latticini (ad esempio yogurt, petitsuisse, flan e formaggi bianchi). Per i neonati utilizzare il latte senza lattosio; frutta e verdura crudi; uova; alcool; caffè e bevande gassate. Invece, privilegiare per lo stomaco e l intestino: pasta e riso; patate; carne grigliata, prosciutto o pesce magro passati in padella; purè di carote (diluito può essere bevuto dai bambini nel biberon); gelatina o composta di mele cotogne. Per i casi più gravi Se c è febbre, sangue/muco nelle feci o diarrea molto abbondante o che dura più di 2-5 giorni e non si riesce a consultare un medico, è possibile sottoporsi ad un breve trattamento antibiotico a base di ciprofloxacina o azitromicina per 1-3 giorni. In ogni caso, la sua assunzione deve essere discussa con il proprio medico prima della partenza. Se possibile, bisognerebbe comunque consultare un dottore perché potrebbe trattarsi non della diarrea del viaggiatore, bensì di una malattia potenzialmente pericolosa come la febbre tifoide o la malaria. Prelevare un campione di feci che il medico potrà e saminare per verificare l eventuale presenza di parassiti (ameba), o coltivare per trovare dei batteri (Shigella, Salmonella). Una volta fatta la diagnosi, il medico stabilirà un adeguato trattamento a base di antibiotici o parassiticidi. Se chi soffre di diarrea del viaggiatore è un bambino bisogna sempre consultare un medico, dato il maggior rischio di disidratazione e di contrarre la malaria. Inoltre bisogna dissetarlo e nutrirlo in piccole ma frequenti dosi. MORE INFOS Raccomandazioni del comitato di esperti in medicina di viaggio Yuri Arcurs / shutterstock COLPO DI SOLE: SEDARE LA PELLE IN FIAMME Li si ritrova ogni estate: schiena in fiamme, spalle arrossate e naso spelato. Dolorosi oggi, pericolosi domani. Perché ogni colpo di sole è uno di troppo e aumenta il rischio di cancro alla pelle. La redazione Quando ci si brucia con un ferro da stiro o Ia fiamma di una candela, ci si accorge subito che la pelle è stata ferita: il dolore è intenso, la zona lesionata ustionata e si forma rapidamente una bolla. Un colpo di sole è anch esso una scottatura. Ma, dato che I esposizione ai raggi solari è inizialmente piacevole, non si è sempre consapevoli del rischio che si corre. Inoltre, spesso la reazione delle cellule cutanee ustionate si fa attendere qualche ora. Il modo migliore per evitare tutto ciò è, come sempre, optare per Ia prevenzione e imparare a trattare all occorrenza le conseguenze di un bagno di sole eccessivo. CHE COS È IL COLPO DI SOLE? È un infiammazione acuta, per lo più causata da un eccessiva esposizione ai raggi UVB, che intaccano la pelle piuttosto superficialmente, danneggiando il tessuto cellulare e producendo una reazione flogistica: la pelle diventa rossa; aumenta il flusso sanguigno nella zona interessata che provoca il tipico riscaldamento ; del liquido fluisce nei tessuti, portando alla formazione di bolle sull epidermide. D altro canto, i raggi UVA penetrano più in profondità, intaccando il collagene del derma e comportando una perdita di elasticità della cute. Tra l altro, contribuiscono alla comparsa prematura delle rughe. A dosi molto alte, anche gli UVA possono causare le scottature. Il rischio a lungo termine di un colpo di sole è una maggiore probabilità del cancro alla pelle: i raggi UVA e UVB sono corresponsabili dell 0% dei casi. Infatti gli UV danneggiano il patrimonio genetico (DNA) e le cellule possono subire delle mutazioni maligne. Le parti più colpite Spalle, busto, piedi e viso, in particolare ii naso, sono le principali zone più a rischio. Inoltre, gli uomini che soffrono di calvizie devono stare attenti anche alla testa. I SOGGETTI PIÙ A RISCHIO Le persone con il tipo di pelle 1, 2 o 3 (v. Vivere 147, pag. 12, articolo Protezione solare: una scottatura è sempre di troppo ), cioè da molto chiara a moderatamente chiara, sono le più sensibili e quindi più minacciate. Particolare cautela occorre per la pelle e gli occhi dei bambini (v. Vivere 142, pag. 20, box Bambini: che fare? ): i meccanismi di difesa della cute non sono ancora completamente formati. Infatti, si sviluppano solo a partire dal quarto anno d età. Anche la melanina, il pigmento responsabile dell abbronzatura, è prodotta in quantità sufficiente solamente dalla pubertà. Infine, la pelle dei bambini è più sottile rispetto a quella degli adulti. Anche gli anziani devono fare attenzione: infatti, pure la loro cute è già danneggiata da anni di esposizione ai raggi UV e spesso anche sottile. I RIMEDI Nell ambito del primo soccorso, sono consigliate le creme o le Iozioni rinfrescanti ( Cold Cream ) e impacchi umidi. Hanno ugualmente un effetto calmante le preparazioni contenenti una piccola percentuale di cortisonici, come per esempio quelle da polverizzare sulla zona colpita. Anche l aloe vera è un toccasana per le scottature provocate dal sole. Allo stesso modo, gli antistaminici sotto forma di gel si possono applicare sulla pelle, alleviando il prurito e le ustioni. MORE INFOS Lega svizzera contro il cancro Lega ticinese contro il cancro Un potente fattore di protezione cardiovascolare Probiotico naturale per tutta la famiglia Ristabilisce la flora intestinale e ne regolarizza l attività Chieda consiglio a uno specialista della salute e legga il foglietto illustrativo. contro la diarrea del viaggiatore Pratico e igienico in blister Non necessita di frigorifero, neanche nei climi caldi 1 sola capsula al giorno La vitamina E è di moda e la sua fama è assolutamente giustificata. Questa vitamina riduce durevolmente il rischio di arteriosclerosi e stimola la circolazione sanguigna. Inoltre, rinforza i tessuti muscolari e connettivi, combatte efficacemente le patologie reumatiche di natura infiammatoria e i dolori muscolari, oltre a contrastare i radicali liberi. Scegliete una vitamina E naturale, ricavata dagli oli vegetali: BIORGANIC CAPSULE VITAMINA E-200/E-400 GISAND. Leggete il foglietto esplicativo. Gisand AG, Schläflistrasse 14, 3013 Bern

8 14 SALUTE Zecche ZECCHE: POTENZIALMENTE PERICOLOSE In Svizzera, la zecca Ixodes ricinus è la più comune tra la decina di specie presenti. In Ticino, da qualche anno, si è insediata una nuova varietà, la Rhipicephalus sanguineus, di origine africana, che potrebbe portare malattie sconosciute alle nostre latitudini. In Svizzera si contano annualmente infezioni da zecche. La tendenza è in aumento. Le principali malattie trasmesse sono la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite estiva da zecca. La redazione Linfezione si manifesta soltanto presso un terzo delle persone contagiate attraverso la comparsa dell eritema migrante (fase precoce). Anche se le zecche sono rimosse subito e in modo corretto, esiste pur sempre la possibilità di una malattia, il cui decorso può variare da soggetto a soggetto. Alcuni non si ammalano, altri invece sono confrontati con malattie orga LA PREVENZIONE niche e psichiche. La reazione del singolo soggetto è imprevedibile. La stagione delle zecche è soprattutto il periodo compreso tra primavera e autunno. In Svizzera, le principali malattie che possono essere trasmesse dalle zecche sono: la borreliosi di Lyme, la meningoencefalite estiva da zecca. Comunque possono trasmettere più di 50 altre patologie; fortunatamente la maggior parte è molto rara. Ecco alcuni esempi: Ehrlichiosi Malattia dovuta a batteri, che causa mal di testa, febbre e dolori muscolari. Febbre da zecca Presente soprattutto nel Mediterraneo, provoca febbre e rash. I principali agenti responsabili sono le rickettsie, un genere di microrganismi considerati una forma intermedia tra batteri e virus. Babesiosi (molto rara) Anch essa tipica del bacino mediterraneo, ha come sintomi febbre, affaticamento, crampi muscolari. CHI SONO LE ZECCHE Sono degli acari ectoparassiti (organismi che vivono sopra degli altri di specie differente, traendone i mezzi necessari per il sostentamento) e se ne conoscono circa 50 specie. Non sono insetti, ma parenti di ragni e scorpioni. Si sono adattate alla vita parassitaria e si nutrono del sangue di animali più grandi come mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e casualmente anche dell uomo. Vestirsi con abiti chiari per vedere le zecche che vi aderiscono. Indossare possibilmente scarpe chiuse ed alte sopra la caviglia, abiti con maniche lunghe e pantaloni lunghi infilati nelle calze per impedire alla zecca di intrufolarsi sotto i vestiti. Usare un repellente efficace contro le zecche, sulla pelle ed eventualmente anche sui vestiti. l efficacia di questi prodotti è limitata nel tempo (4 ore circa). Inoltre vanno impiegati con cautela nei bambini. Gli spray naturali, a base di oli essenziali, e chimici (a base di dietiltoluamide) sono entrambi efficaci, ma ciò non implica una protezione assoluta. Camminare al centro del sentiero ed evitare il più possibile il contatto con la vegetazione bassa del sottobosco. Nelle escursioni e nei giochi evitare il contatto con arbusti e cespugli, come pure i sentieri erbosi e il sottobosco poco battuti. Cautela nello sdraiarsi per terra nei boschi, sui prati, nei giardini e nei parchi. Dopo la passeggiata controllare attentamente i vestiti e tutto il corpo, compresi avambracci, cuoio capelluto (specialmente nei bambini) e regione inguinale. Se possibile cambiare i vestiti. Per gli animali domestici, usare un repellente o un collare contro le zecche e controllare l'animale giornalmente. Non tutte le zecche sono portatrici di agenti patogeni e trasmettono malattie. Si richiede particolare attenzione nella ricerca delle ninfe, perchè essendo molto piccole (1 mm) è facile non vederle. Richard Bartz / Wikipedia.org a Novartis company CHECK: Jetzt gratis machen unter Non vi fa sentire in vacanza, ma prepara la vostra pelle al sole WIRKT bis zu 24 STD. MIT LIPOSOMEN. Zieht rasch ein. Maggiori informazioni su Calcium-Sandoz Sun & Day sono disponibili al sito CALCIUM- CALCIUM- CHECK: Jetzt gratis unter Sandoz Pharmaceuticals S.A., Hinterbergstrasse 24, 6330 Cham 2, Tel DOSAGGIO WIRKT ELEVATO SCHNELL und bis zu in caso di fabbisogno aumentato di calcio 24 STD. Con i kit di pronto soccorso FLAWA avete sempre e ovunque tutto il necessario per gli interventi di emergenza. La novità è il kit trendy di FLAWA realizzato con un look leopardato. feel GOOD feel FLAWA. Gradevole GUSTO ALLA MORA Il nuovo kit trendy di pronto soccorso FLAWA: Sicuro in viaggio e con un look moderno FLAWA partner ufficiale della federazione svizzera dei samaritani DI LUN grazie alla grande scelta di aromi e all ampia offerta galenica FORMULA ESCLUSIVA: calcio, vitamine C ed E Viene assorbito facilmente grazie ai LIPOSOMI.

9 16 SALUTE Zecche 17 Vivono preferibilmente in un microclima temperato e umido: l habitat preferito, come ad esempio quello svizzero, è rappresentato da luoghi ricchi di vegetazione erbosa e arbustiva come prati, boschi, parchi e giardini. Le zecche sono quindi frequenti in zone con abbondante sottobosco e terreno ricco di humus. LA IXODES RICINUS Habitat Di 0,5-6 mm di grandezza, questa zecca si trova in tutta Europa, tranne che in Islanda, e nel Nord Africa (Tunisia e Marocco). In Svizzera è presente nei boschi, nelle relative zone confinanti e sui bordi dei sentieri. Diventa rara sopra i m. La Ixodes ricinus non vola, non salta e non cade dagli alberi, ma vive nella bassa vegetazione (erba, cespugli e sottobosco) dove trova un microclima fresco e umido, in attesa del passaggio di un ospite animale od umano. Di solito è attiva da marzo a ottobre e trascorre l inverno al suolo. Ciclo di vita Quello della Ixodes ricinus comprende tre stadi: larva, ninfa, adulto (maschio o femmina). Durante tutta la sua vita si nutre solo tre volte, una volta per ogni stadio. Tra un pasto e l altro trascorrono quindi diversi mesi, durante i quali la zecca digerisce, muta nello stadio successivo e aspetta sull erba il passaggio di un nuovo ospite. I pasti durano 2-3 giorni per la larva e 6-7 per la femmina, dopo di che la zec COME TOGLIERLE Rimuovere la zecca afferrandola saldamente con una pinzetta il più possibile aderente alla cute, ed effettuando u na trazione costante e decisa, ma non brusca, verso l alto, con una delicata rotazione per evitarne la rottura. Togliere la zecca il più presto possibile. Se la zecca rimane attaccata per meno di 12 ore, la probabilità di contrarre u na malattia è molto bassa. Disinfettare la puntura. Tuttavia, ciò non esclude la trasmissione delle malattie. Documentare il morso (quando? Dove? Quando è stata rimossa?) Conservare la zecca in un apposito recipiente in vetro per eventuali analisi. Controllare il morso nei giorni e nelle settimane successive. Se dovessero insorgere delle complicazioni (febbre, mal di testa, rossore della pelle, dolori alle articolazioni) consultare il medico. Non usare liquidi (acqua, benzina, olio, alcool, colla, ecc.): potrebbero provocare un aumento della salivazione e il rigurgito della zecca, aumentando il rischio di un eventuale trasmissione di microrganismi. Se si schiaccia la zecca o non si riesce a toglierla completamente, lasciando nella pelle il suo apparato boccale (comunemente chiamato testa), non allarmarsi: non è vero che ricresce o che entra nella circolazione sanguigna. La testa verrà eliminata con la ricrescita della pelle. Se ci si sente poco sicuri, chiedere al proprio farmacista di fiducia di togliere lo scomodo ospite. ca si lascia cadere al suolo. Una volta adulta si riproduce: la femmina depone migliaia di uova al suolo e poi muore. Il ciclo vitale dura dai 2 ai 6 anni. Malattie trasmesse In Svizzera, questa specie trasmette all uomo la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite estiva da zecca. Altre malattie d importanza medica come la babesiosi e l ehrlichiosi sono molto rare nel nostro Paese. Queste stesse malattie possono anche essere trasmesse agli animali. LA Rhipicephalus sanguineus La Rhipicephalus sanguineus sensu lato è probabilmente la specie più diffusa al mondo, grazie alla sua preferenza per i cani che ne ha facilitato la propagazione. Nelle regioni tropicali e subtropicali è diffusa all interno e all esterno delle abitazioni. Nei climi più freddi, invece, è generalmente presente in case, appartamenti e strutture legate ai cani. Queste zecche si sono ben adattate alle condizioni climatiche e alla vegetazione dei Paesi del bacino mediterraneo: sono invece assenti nel Nord Europa dove il clima non ne permette la sopravvivenza. In Svizzera, al nord delle Alpi, ci si può imbattere occasionalmente in questa zecca, in quanto importata da cani al ritorno da un soggiorno in una zona endemica (per esempio il bacino mediterraneo). Invece, al sud delle Alpi e più precisamente in Ticino, due specie distinte (Rhipicephalus sanguineus sensu stricto e Rhipicephalus turanicus) si sono insediate alla fine degli anni 90, rappresentando comunque delle specie rare nel Cantone. Ciclo di vita È uguale a quello della Ixodes ricinus. Durante tutta la sua vita, anch essa si nutre solo tre volte, una per ogni stadio, preferendo il sangue dei cani: in loro assenza, sfrutta anche gli altri animali e casualmente l uomo. I pasti durano 2-3 giorni per la larva e 7-9 per la femmina, dopo di che la zecca si lascia cadere al suolo. La Rhipicephalus sanguineus s.s. mostra una preferenza per i cani domestici. Occasionalmente, se non li trova, si nutre del sangue di altri animali, come ad esempio di quello dei bovini, e, solo accidentalmente, di quello umano. Invece, la R. turanicus ha gusti meno difficili: adora i micromammiferi, i bovini, le capre e anche i cani. Anche questa specie fa riferimento all uomo solo casualmente. Malattie trasmesse Nelle regioni mediterranee la R. sanguineus s.s. può trasmettere la febbre mediterranea botonnosa, la variante di Israele e la febbre Q. Queste malattie, come pure la babesiosi, possono essere trasmesse anche agli animali. LE PRINCIPALI MALATTIE La borreliosi di Lyme (presente in Ticino) È causata da un batterio, la Borrelia burgdorferi sensu lato e il nome proviene da una cittadina americana nella quale, alla metà degli anni 70, furono osservati i primi casi. La malattia è presente nell emisfero nord. In Svizzera, tra il 5 e il 50% delle zecche sono portatrici di questo batterio a seconda dei boschi. In Ticino, questo valore si aggira attorno al 15%. L incidenza della malattia è molto difficile da quantificare, poiché i casi positivi non vengono notificati all Ufficio federale della sanità pubblica: ciononostante, si stima che annualmente siano circa le persone interessate. La borreliosi di Lyme può interessare la pelle, le articolazioni, il sistema cardiaco e quello nervoso. I sintomi sono molto diversi e il decorso può variare notevolmente da un caso all altro. La malattia si sviluppa in 3 fasi che generalmente sono consecutive. Nel 10-40% dei casi appaiono solo la 2 a e/o la 3 a fase: 1 a fase (3-32 giorni di incubazione) Attorno al punto della morsicatura appare una macchia rossa (eritema migrante), che si espande progressivamente, prendendo la forma di un anello, per poi scomparire. Questa fase può essere accompagnata da uno stato febbrile e da mal di testa. ZECCHE VS ANIMALI DOMESTICI Le zecche possono trasmettere agli animali queste stesse malattie, comprese la babesiosi e la ehrlichiosi. In Ticino queste malattie sono state finora riscontrate solo sporadicamente. Spesso queste infezioni non provocano sintomi clinici e le forme gravi sono rare. 2 a fase (da settimane a mesi dopo la morsicatura) I sintomi possono interessare le articolazioni (artrite), il cuore, la pelle o i nervi (paralisi del nervo facciale, meningite). 3 a fase (da mesi a anni dopo) Appaiono dei disturbi di carattere cronico, cutanei o neurologici. Si constata spesso la paralisi del viso. Il trattamento per la borreliosi di Lyme consiste in una cura di antibiotici adattata ai sintomi. La terapia è molto efficace soprattutto nella fase iniziale. Attualmente non esiste alcun vaccino e la malattia viene combattuta ricorrendo agli antibiotici. La meningoencefalite da zecca (non presente in Ticino) La meningoencefalite estiva da zecca (TBE Tick-borne encephalitis o FSME Frühsommer-Meningoenzephalitis) è causata dal virus TBE che provoca un infezione bifasica. Si considera che mediamente il 25 40% delle zecche sono vettori di questa malattia del sistema nervoso centrale. Il virus TBE è stato messo in evidenza in alcune zone delimitate (i focolai naturali), che ricoprono la maggior parte del continente europeo, della Russia e dell Estremo Oriente. In Svizzera, i focolai si concentrano soprattutto a nord-est e sull altipiano. In queste zone a rischio, il 0,5-3% delle zecche è portatore di questo virus. Per il momento, nessun focolaio è stato trovato in Ticino. Un recente studio (2010) condotto dal Laboratorio di Spiez ha permesso di realizzare una mappa della propagazione del virus TBE in Svizzera sulla base del tasso d infezione delle zecche. Lo studio ha identificato due nuovi focolai in Vallese, finora considerato esente dal virus. Dal 2004 al 2006 si è verificato un forte aumento dei casi (da 132 a 252) e l apparizione di nuovi focolai nell ovest della Svizzera. La raccomandazione di farsi vaccinare se si vive nelle zone a rischio e la sensibilizzazione verso la problematica hanno probabilmente permesso la diminuzione dei casi: infatti nel 2007 sono state registrate 111 persone contagiate e 123 nel 200. Solo nel 10-30% dei casi di morsicatura da zecca infetta appaiono i sintomi della 1 a fase e solo nel 10% di questi si sviluppa anche la 2 a fase. 1 a fase (3-14 giorni di incubazione) I sintomi sono simili a quelli di un influenza (febbre, mal di testa e dolori alle membra). 2 a fase (dopo un intervallo di giorni) La malattia si propaga al sistema nervoso centrale (meningoencefalite). Per questa malattia non esiste alcun trattamento specifico. È disponibile però la vaccinazione, che è efficace e ben tollerata, ma consigliata solo a coloro, a dulti e bambini dai 6 anni, che vivono o frequentano a lungo le zone a rischio. Si procede a 3 iniezioni nell arco di 12 mesi e si consiglia in seguito di fare i richiami. MORE INFOS Gruppo operativo salute & ambiente (GOSA) Lega svizzera dei malati vittime delle zecche (LIZ) Mal di testa? Irfen Dolo L Aiuta a combattere il dolore } prezzo vantaggioso Leggere il foglietto illustrativo Mepha Pharma SA Quelli con l arcobaleno

10 1 ALIMENTAZIONE Dieta 19 DIETA: PERDERE PESO, MA NON IL SORRISO Alle soglie dell estate, un ripensamento al proprio corpo e al peso si fa più frequentemente e non solo perché arriva il bikini-time. Voglia di cambiamento? Il vostro girovita si è allargato durante l inverno? Fate più fatica ad entrare nei vestiti estivi dello scorso anno, salire le scale rappresenta una tortura, come pure la solita pedalata del fine settimana? Evelyne Battaglia Richi, dietista dipl. Sup Ogni anno appaiono nuove diete miracolo che asserviscono e fanno sognare tutti coloro che vogliono perdere i chili di troppo. Oltre alle diete alla moda, c è anche chi si fornisce via Internet di prodotti, sotto forma di capsule, polverine o bevande tipo infusi, che sfuggono tuttavia ad ogni controllo nutrizionale e farmacologico e possono causare anche problemi di salute molto più gravi del sovrappeso stesso che si vuol eliminare. La salute è meglio salvaguardata, anche per chi è in sovrappeso, da una dieta equilibrata moderatamente ipocalorica e un aumento dell attività fisica quotidiana. Per iniziare, bastano le seguenti indicazioni per e quilibrare il peso senza perdere il sorriso: mangiare in modo variato; ridurre gradualmente di circa un terzo le quantità abituali; concedersi almeno tre momenti di pausa dedicati esclusivamente ai pasti, ovunque ci si trovi; consumare frutta e/o verdura ad ogni pasto, mangiandola di preferenza all inizio; evitare il più possibile gli alimenti ricchi di grassi e/o zuccheri; bere 1-2 litri di acqua ogni giorno, rinunciando alle bevande alcoliche o zuccherate; bere sempre prima di mangiare. Bisogna quindi cambiare il proprio modo di mangiare: di seguito viene proposto un menù settimanale a datto al periodo estivo, moderatamente ridotto in e nergia, per poter ridurre il peso in modo sano e piacevole. Provateci, ma non aspettatevi di dimagrire due volte più velocemente di quanto siete ingrassati! Abbiate costanza, chiedete sostegno a chi vi sta vicino e soprattutto mangiate con piacere: non è certo il castigo nutrizionale che vi farà tornare più in forma! SAPEVATE CHE? Nell arco della nostra vita, in media della durata di 0 anni, ne dedichiamo almeno 3 all alimentazione. Mangiare è un atto quotidiano, ripetuto e prezioso, da valorizzare con il giusto spirito. Bisogna quindi prevedere ogni giorno del tempo sufficiente per mangiare con calma e in un ambiente rilassato. Se ci si nutre mentre si sta guardando la TV, leggendo o lavorando al PC, a cosa si dedica veramente la propria attenzione? Al pasto o all attività svolta? IL MENÙ SETTIMANALE Colazione: a scelta Opzione 1 the o caffè senza zucchero uno yogurt naturale o magro alla frutta una porzione di frutta di stagione ( g) 2-3 fette biscottate o cereali da colazione integrali Opzione 2 the o caffè senza zucchero una tazza di latte scremato un panino al latte o integrale con un cucchiaino di marmellata Spuntini g di frutta di stagione (variare i colori) per spezzare la fame tra i pasti. Condimenti Utilizzare al massimo 1-2 cucchiai di olio (extravergine d oliva o di colza) al giorno o 1 cucchiaio di olio e 2-3 noci. Le quantità Le variazioni delle quantità indicate servono per modificare il livello calorico, che dipende da molti fattori come sesso, età, composizione corporea, livello di attività fisica e allenamento. Per questo motivo, di regola gli uomini hanno un fabbisogno energetico maggiore delle donne. Un frutto, uno yogurt naturale/magro o una fetta di pane in più a pasto possono completare a sufficienza questa differenza. Attenzione però: un regime alimentare equilibrato non può fare a meno né di carboidrati, né di grassi, né di proteine. La riduzione energetica deve avvenire su tutti i fronti e senza eccessi, per evitare di fare una dieta carente che consuma i muscoli invece del grasso accumulato. Lunedì Pranzo Spaghetti (peso crudo: g), aglio, olio e peperoncino Insalata di stagione a piacere Nota: condire gli spaghetti con poco olio d oliva Cena Insalata tipo nizzarda: pomodori, fagiolini verdi cotti a piacere, 1 patata bollita a cubetti ( g) e tonno naturale (0 g) Martedì Pranzo Tortilla spagnola: sbattere 1-2 uova e cuocerle con 1 cipolla affettata, 1 zucchina trifolata, 1 spicchio d aglio tritato e sale Insalata di stagione Pane integrale (50-0 g) Cena Pinzimonio estivo: ravanelli, pomodorini, caro E LE DIETE ALLA MODA? Quella del minestrone ormai è superata, mentre quelle provate dai personaggi VIP come la Dieta Dukan di Kate Middleton (iperproteica e bassa in carboidrati), la giapponese (a base essenzialmente di pesce) o quella dove si mangia solo cibi crudi sono forse più alla moda, ma non certo più equilibrate. Si può arrivare anche agli estremi (esagerati) con la dieta del sondino nasogastrico o, per i golosi, a quella del cioccolato al peperoncino. Yuri Arcurs / shutterstock te, sedano verde, cetrioli e rape a piacere. Salsa a base di aceto balsamico, erbette fresche e capperi tritati. 1 büscion ticinese fresco Pane integrale (50-0 g) Mercoledì Pranzo Insalata mista di stagione a piacere Strascetti tipo alla romana : fesa di vitello (100 g) trifolata e saltata in padella con 1 cucchiaio di olio d oliva e distribuita sopra l insalata Pane integrale (50-0 g) Cena Insalata di farro o riso tipo caprese: farro/riso integrale (peso crudo: g) cotto e condito con pomodorini freschi, basilico fresco spezzettato e una mozzarella magra a cubetti. Giovedì Pranzo Pasta integrale (peso crudo: g), sugo di pomodoro fresco e ricotta (100 g) Insalata verde di stagione a piacere Cena Carpaccio di finocchio o zucchine: piatto con 1 finocchio tenero crudo affettato sottile o 1-2 zucchine medie scottate, affettate sottilissime con scaglie di parmigiano (30-40 g), succo di limone, pepe e origano fresco Pane integrale (50-0 g) Mal di schiena Terribile ma innocuo? Venerdì Pranzo Insalata di riso allo zafferano, piselli e peperoni: riso (peso crudo: g) cotto con zafferano, condito con piselli verdi cotti (60-90 g) e strisce di peperoni grigliati, limone, prezzemolo e basilico tritati. insalata verde a piacere Cena Prosciutto e melone: prosciutto crudo magro (0 g) e ½ melone piccolo. Sabato Pranzo Zucchine in carpione con bistecca: 1-2 piccole zucchine affettate e cotte al dente con maggiorana fresca. Marinate con aceto bianco, maggiorana e poco olio. Fettina di tacchino o pollo (100 g) ai ferri Pane ai cereali (50-0 g). Cena Couscous mediterraneo: couscous (peso crudo: g) cotto, condito con capperi dissalati, pomodorini, ½ cetriolo nostrano a dadini, 3-4 acciughe spezzettate (o 100 g di gamberetti lessi e prezzemolo tritato), limone e un cucchiaio d olio Insalata verde di stagione a piacere Domenica Pranzo Tartare di carne alla piemontese: macinata di manzo (70 g) magrissima e fresca (o 70 g di bresaola) condita con limone, poco sale e parmigiano (20 g) grattugiato grosso. Pane toast ai cereali (50-0 g) Insalata mista di stagione a piacere. Cena Piccola pizza Marinara o vegetariana senza o con poco formaggio Carote o insalata verde di stagione a piacere. IL CONSIGLIO IN PIÙ Se si pratica quotidianamente dell attività fisica per una durata superiore ai minuti: aggiungere 1 panino integrale (50-60 g) o 2 frutti. Bere almeno ½ litro di acqua in più. Se si pratica quotidianamente dell attività fisica per una durata inferiore ai minuti: iniziare subito a fare quotidianamente del movimento moderato (camminare, nuoto, bicicletta) per almeno 30 minuti, senza modificare la propria dieta. Giornata della salute Relazioni specialistiche Esposizione Consulenza Lugano Palazzo dei Congressi Venerdì, 16 settembre 2011 Ore Settimana d azione contro il reumatismo dal 12. al

11 20 ODONTOIATRIA Rimborso delle prestazioni I nostri dentisti. Da 125 anni. Assicurazione malattia e rimborso delle prestazioni dentarie Anche noi dentisti abbiamo fatto dei progressi in questi ultimi 125 anni. In occasione del 125 mo anniversario della Società svizzera di odontoiatria (SSO) presenteremo nei prossimi numeri degli articoli commemorativi apparsi sulla rivista mensile di odontostomatologia che trattano delle diverse problematiche e dei diversi tipi di professioni nella storia della medicina dentaria. Gli articoli originali sono stati scritti dal gruppo del professor Dr. Vincent Barras dell Istituto di storia della medicina dell Università di Losanna e adattati e tradotti dai membri della Commissione di Informazione della Svizzera Italiana (CISI) della SSO. Dr. med. dent. Marco Ponti, membro SSO Ticino STMD Per la Commissione di Informazione della Svizzera Italiana (CISI) La questione dell assunzione dei costi delle prestazioni dentarie da parte dell assicurazione malattia è sorta negli anni 70. La doppia proposta, iniziativa popolare e controprogetto del Consiglio federale, per una mofica dell articolo 34 della Costituzione federale riguardante la Legge sull assicurazione malattia è stata bocciata l dicembre 1974 dal 41% dei cittadini svizzeri e da tutti i Cantoni. L iniziativa popolare chiedeva l inclusione di tutte le terapie dentarie nell assicurazione sociale, mentre le Autorità federali e rano dell idea che con questo sistema sarebbe venuta a mancare l autoresponsabilità del cittadino e che ciò avrebbe provocato un abuso nel consumo delle prestazioni d assistenza con conseguente esplosione dei costi delle casse malati. Il Consiglio federale si era quindi allineato all opinione di una commissione di Purezza naturale previene infiammazioni gengive sane contro l alito cattivo sapore fresco contro la raucedine da 100 anni contro le afte altamente efficace ricaricabile esperti costituita ad hoc, la Flimsvorlage, che distingueva tra chi aveva cura dei propri denti e chi tralasciava l igiene orale. Questa commissione proponeva che solo la chirurgia orale e le visite di profilassi venissero accolte tra le prestazioni obbligatorie, mentre i costi per le riabilitazioni protesiche e le cure conservative dei denti sarebbero stati a carico di un assicurazione facoltativa. Le terapie ortodontiche non sarebbero state riconosciute né dalle prestazioni obbligatorie né da quelle facoltative, con la motivazione che si trattava di cure volte a correggere problemi di estetica. Secondo le Autorità federali la Flimsvorlage soddisfaceva le richieste di due iniziative parlamentari: quella del Consigliere di Stato sangallese Paul Hofmann che richiedeva che le malattie gravi dei denti venissero considerate come le altre malattie generiche e quella del Consigliere nazionale turgoviese Wilfried Naegeli che consigliava per le prestazioni dentarie un assicurazione separata, cosa peraltro già introdotta da alcune compagnie assicurative. Per studiare le conseguenze di queste iniziative la Società svizzera di odontoiatria SSO incaricò una commissione, che giunse alla conclusione che a causa di possibili pressioni da parte delle casse malati la qualità delle prestazioni dentarie si sarebbe abbassata. Basandosi sulla comprovata relazione tra un insufficiente igiene orale, elevato consumo di zuccheri e incidenza della carie, si decise di introdurre misure di profilassi su larga scala e le campagne per l igiene orale e per la profilassi della carie divennero il cavallo di battaglia della SSO contro l integrazione delle cure dentarie nell assicurazione obbligatoria o facoltativa. La SSO era quindi contro l iniziativa popolare, ma sosteneva il controprogetto perché come desiderato incentivava la responsabilità del paziente, dovendo assumere quest ultimo la salute orale a proprio carico. È con questi argomenti che la SSO si recò dunque a Palazzo federale per discutere direttamente coi politici e far valere la propria opinione. Nel 1973 il Consigliere di Stato Hofmann ammise che l inclusione di tutte le cure dentarie nell assicurazione malattia avrebbe provocato un esplosione dei costi, inoltre sarebbe stata discriminante verso tutti quei pazienti che praticando un igiene orale ottimale avrebbero usufruito di minori prestazioni. Dopo il rifiuto di entrambe le proposte di modifica a livello costituzionale fu quindi mantenuta la Legge sull assicurazione malattia del 1911 e le prestazioni dentarie rimasero escluse dall assicurazione di base. Nonostante ciò 35 iniziative parlamentari tra il 1975 e il 190 hanno richiesto l adeguamento del catalogo delle prestazioni per diversi tipi di patologie. Nel 191 il Consiglio federale ha presentato un nuovo progetto sulla base delle norme già esistenti nella Costituzione, ma il destino di questo nuovo disegno sarà tema del prossimo articolo. La macchina a motore n. 1 di Carl Benz del 16 Prodotto di qualità; nelle farmacie e drogherie I nostri dentisti. Da 125 anni.

12 22 VARIE E-bike E-BIKE: SEMPRE PIÙ APPREZZATA Perché non abbinare un po di attività fisica agli spostamenti quotidiani, senza fare troppa fatica, risparmiando tempo, evitando lo stress del traffico e godendo dell aria aperta? Nel 2010 in Svizzera una bici nuova su 9 era un e-bike: la bicicletta elettrica ha un notevole successo e le vendite raddoppiano annualmente dal La redazione La bicicletta elettrica supera se stessa: infatti, in Svizzera, nel corso del 2010 secondo i dati di vélosuisse, associazione svizzera dei fornitori di biciclette ne sono state acquistate , pari all 11,2% delle vendite del nuovo ( ) e ben 22 volte più numerose di quanto registrato nel 2005 (1 00). Anche l anno scorso, come in passato, in cima alla classifica ci sono sempre i modelli sportivi ( ). L e-bike è rispettosa dell ambiente, la sintesi delle tecnologie più avanzate e costituisce un mezzo di spostamento confortevole, grazie allo sfruttamento del supporto del motore elettrico. Inoltre è sempre più utilizzata ed apprezzata da ampi segmenti della popolazione. Grazie all alta affidabilità, ai bassi costi di manutenzione, ad un elevata maneggevolezza e a prestazioni degne di nota, le biciclette elettriche possono essere sfruttate per molteplici usi. Solo fino a qualche anno fa, erano sfoggiate in città come mezzo di trasporto esotico da un manipolo di fans in cerca di individualismo: oggigiorno invece si presentano in numerosi modelli e varianti e hanno conquistato ogni tipologia di ciclista, dal mountain biker fino allo stradista, e tutti i cittadini perseguitati dagli ingorghi. La bicicletta tradizionale ( citybike ), equipaggiata di fanalini, parafanghi, portabagagli, ecc., sta venendo soppiantata proprio dall e-bike: infatti le vendite nel 2010 sono diminuite di u nità ( ) rispetto all anno precedente. IL MOTORE La pedalata è assistita da un motore elettrico che, nella maggior parte dei modelli, si inserisce nel momento in cui il ciclista preme sui pedali. Questo dispositivo consente di raggiungere velocità considerevoli con uno sforzo contenuto, o di affrontare agevolmente una salita. Si distinguono due tipologie di biciclette elettriche: con motore integrato ed accumulatore; tradizionale con kit di conversione I carichi maggiori sulla bicicletta devono essere tenuti in considerazione. È dunque indispensabile farsi consigliare da un rivenditore specializzato. Sul mercato si sono imposte tre tipologie di motore: sistemato nel mozzo anteriore Utilizzato spesso sui modelli economici, questo genere di propulsore può anche essere installato, senza grosse spese, su una bicicletta classica. centrale sulla pedaliera Si trova generalmente sui modelli della fascia di prezzo medio- -superiore. È un sistema che richiede importanti costi di sviluppo, tuttavia presenta i vantaggi dell ottimale ripartizione del peso e della costruzione compatta. piazzato nel mozzo posteriore Sovente montato in un secondo tempo. Il modo di costruzione è semplice, ma rende complicata la sostituzione della ruota. Inoltre, la massa relativamente elevata aggiunta alla ruota può avere un effetto negativo sul comportamento stradale. Le varie tipologie di e-bike possono anche essere suddivise in base alla potenza del motore e dell assistenza alla pedalata: upi Luglio e agosto abbonamento arcobaleno 50% Approfitta dell offerta treno bici Via San Gottardo 20 CH-6500 Bellinzona Tel. +41 (0) Fax +41 (0) Bici elettriche Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del territorio Sezione protezione aria, acqua e suolo Sezione mobilità

13 24 VARIE E-bike I VANTAGGI È pratica È particolarmente indicata per percorrere i brevi tragitti quotidiani. In Svizzera quasi la metà dei tragitti effettuati in auto giornalmente è inferiore ai 5 Km! Questa distanza, durante la quale il motore di un auto, ancora freddo, emette più sostanze inquinanti e consuma più carburante, è facilmente percorribile in bici! Si risparmia tempo Non si resta imbottigliati nel traffico e, una volta a destinazione, non bisogna trovare parcheggio. Sui brevi tragitti, l e-bike può quindi rivelarsi un mezzo più rapido dell auto. Fa bene alla salute L utilizzo regolare contribuisce notevolmente a migliorare lo stato di salute. Si fa movimento, evitando sforzi troppo sostenuti e quindi di arrivare sudati a destinazione. Si risparmiano soldi e si preserva l ambiente Un e-bike consuma l equivalente e nergetico di 1 dl/100 km di benzina e non produce alcun tipo di emissione. È trandy e divertente Si è sensibili alla protezione dell ambiente e responsabili verso l avvenire e le future generazioni. I noltre, l e-bike trasforma in divertimento gli spostamenti quotidiani, che in genere sono fonte di stress e tensione. Potenza fino a 0,25 kw, cat. standard (pedalata assistita fino a 25 km/h) Casco non obbligatorio, come pure la licenza di condurre (eccezione: anni categoria M). Bisogna avere almeno 14 anni e dotare la bicicletta di vignetta. Potenza superiore a 0,25 kw (pedalata assistita illimitata fino a 55 km/h) Le differenze con la prima tipologia sono il possesso della licenza di condurre M e l applicazione della relativa targa. Bici elettrica e sicurezza La bicicletta fa bene, è divertente, ecologica ed essendo trasportabile sui mezzi pubblici è anche e stremamente versatile. La versione elettrica consente inoltre di circolare più velocemente, ma con la velocità aumentano anche i rischi d infortunio. La legge non impone di indossare il casco, ma l upi, l Ufficio prevenzione infortuni, considera imperativo indossarne uno da ciclista. Rispetto alle bici convenzionali, con un e-bike si viaggia molto più velocemente con lo stesso sforzo. Inoltre, la bicicletta è più pesante. Entrambi questi fattori concorrono ad allungare inaspettatamente lo spazio di frenata. Al primo sguardo, gli altri utenti della strada non possono distinguere un e-bike da una tradizionale, e ne sottovalutano spesso l andatura più sostenuta. L upi quindi consiglia: uno stile di guida attento e difensivo; adeguare la velocità, in particolare se si trasporta un bambino; ricordarsi che lo spazio di frenata è maggiore; accendere le luci anche di giorno, in modo che gli altri vi vedranno meglio; indossare sempre il casco. Quale modello scegliere? Visto che l offerta si fa sempre più vasta, diventa difficile per i potenziali acquirenti compiere una scelta oculata. Nell ambito di E-bike Ticino, i rivenditori partner offrono gratuitamente la possibilità di testare un e-bike per due giorni. I modelli più apprezzati, in particolare tra i pendolari desiderosi di contenere le spese e di preservare l ambiente, sono le versioni rapide, che fanno parte della categoria dei ciclomotori o dei ciclomotori leggeri. Di seguito, ecco alcuni criteri che possono orientare la scelta verso il modello più adatto alle proprie esigenze. Uso previsto Esistono e-bike che, per la forma del telaio e la loro autonomia, si prestano maggiormente ad un utilizzo in ambito urbano, mentre altre sono più indicate per le attività di cicloturismo. Autonomia della batteria Dipende dall uso previsto e dalla possibilità di ricaricare il veicolo a destinazione. I modelli più prestanti sono dotati di batterie al litio, più leggere, durevoli e senza effetto memoria. Prestazione e velocità Sono direttamente proporzionali alla potenza del motore. Per viaggiare prevalentemente in città, di regola non è necessario disporre di un assistenza alla pedalata che consenta di superare i 25 km/h: una potenza motrice di 250 watt è quindi ampiamente sufficiente. Al contrario, i ciclisti che si spostano frequentemente in campagna o in montagna necessitano di u na potenza di almeno 250 W. Un assistenza alla pedalata fino a 25 km/h è quasi sempre sufficiente. I più sportivi daranno indubbiamente la preferenza a un ciclomotore leggero, con maggiori prestazioni. Costo e garanzia della batteria Il prezzo, che dipende soprattutto dal tipo di batteria, è indubbiamente un fattore decisivo nella scelta. Al momento dell acquisto è dunque importante prestare particolare attenzione alla durata della garanzia della batteria (da 1 a 5 anni), o all eventuale possibilità di prolungarla a pagamento. Inoltre è bene accertarsi di poter contare su un affidabile servizio post vendita. A prima vista, il prezzo delle e-bike può sembrare molto elevato. Tuttavia, risulta adeguato se si riflette sulla tecnologia motore elettrico e batterie di ultima generazione di cui sono equipaggiate. La qualità del prodotto è legata ai costi. Questa constatazione vale anche per le componenti installate dal costruttore, in particolare i freni, i rapporti o le ruote. Al fine di promuoverne la diffusione, alcuni Co muni del Ticino e del Moesano hanno deciso di offrire degli incentivi finanziari. Il consumo di energia delle biciclette elettriche è contenuto: generalmente, la ricarica dell accumulatore costa 6-9 cts, per un prezzo dell elettricità di 20 cts/kwh. ARCOBALENO AL 50% Per il 10 o anno consecutivo a luglio e agosto è riproposta l azione di successo L aria cambia. C è Arcobaleno al 50%. La campagna, contemplata dal Piano di risanamento dell aria, permette di acquistare il titolo di trasporto della Comunità tariffale Ticino e Moesano col 50% di sconto. Inoltre oltre 100 Comuni, offrono un ulteriore sconto ai loro domiciliati. Si tratta dunque di un eccellente occasione per contribuire alla riduzione dello smog estivo e scoprire i vantaggi di questo titolo di trasporto. L anno scorso gli abbonamenti venduti sono stati , il 3,5% in più rispetto al Per maggiori informazioni: LE offerte Treno+Bici L azione regionale Treno+bici 2011 è un opzione particolarmente interessante e a modico costo, promossa dal Dipartimento del Territorio e dalle FFS, assieme a TILO, che permette di acquistare con forti sconti sia la carta giornaliera e l abbonamento annuale per bicicletta. A ciò si aggiunge il biglietto speciale Ceneri-Bici (adulti 5.- CHF, ragazzi 3.-), che consente di percorrere la pista ciclabile che attraversa il Ticino evitando le erte del Monte Ceneri: si sale con la bici sul treno a Giubiasco e si scende a Rivera. Per avere il buono sconto di CHF sull abbonamento annuale bici bisogna possedere il titolo di trasporto Arcobaleno (o un abbonamento generale FFS) e richiederlo alla Comunità tariffale Ticino e Moesano. Ulteriori informazioni: MORE INFOS Il sito di ebike Ticino Finché non impara a volare, ci vuole la Rega. Diventate sostenitori:

14 26 PASSATEMPO Cruciverbone Sponsored by Banca Raiffeisen Lugano società cooperativa In farmacia HIGHLIGHTS 27 CRUCIVERBONE: GIOCA E VINCI UN DUCATO D ORO! Paventare Gli anni del secolo Spara a raffica Partita a tennis Indossa il saio Un trampoliere d acciaio Il noto Jones SÌ a Londra 1 Dato anagrafico Faceto, divertente Si tende per tirare Calura Terna al poker Nome d uomo Equivale a 30 grammi PAROLA CHIAVE Noto attore ticinese (2 parole: 3 e 6 lettere) SOLUZIONE N. 147 Pilates CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE a) Cartolina postale da spedire a: 'VIVERE a tempo pieno', C.P. 5539, 6901 Lugano. b) da inviare a: Se non specificato, si autorizza VIVA SA ad utilizzare l indirizzo per le proprie attività di marketing. Fra tutti coloro che avranno indovinato la soluzione, verrà sorteggiato il fortunato lettore. Sono esclusi dall estrazione tutti i collaboratori di VIVA SA. Non verrà tenuta alcuna corrispondenza. Nessun pagamento in contanti. Si escludono le vie legali. Il vincitore sarà avvisato personalmente. Il termine di spedizione è il 14 SETTEMBRE Pesce prelibato Ama Garibaldi Mai usata Il padre dei Moschettieri 2 Banali, insulsi Si dice consegnando Popolavano Cuzco ATTRAVERSA BERNA Uncini da pesca Sono anche eoliche Calcio d angolo PARI IN MARLEY Colore, vernice Un cereale Bella pianta ornamentale Allegro Cuor di dotto Né voi, né loro Raganella Malattia polmonare 5 Folletti nordici Il nome di Battiato Olio inglese Mosca soporifera 6 Né caldi, né freddi Bob, cantautore Desco sacro Quasi unica Sopra Minusio La città degli arazzi Fu ucciso nel bagno Lingue di terra Stuolo di banditi AmaNTE DI Radames Squadra nerazzurra Il rischio del giocatore In coppia con lei Topo ginevrino Torre centrale Mire, mete Il fiabesco Peter Un colpo all uscio È di fronte a Dover Simile alla caffeina 3 Costruì il Labirinto Famoso, Cons. conosciuto in Geremia 9 4 Dispari in Medina Non ha eguali Vi lavorano le mondine By Daniela Schrämmli LA VETRINA: LUGLIO E AGOSTO Ialuna Naturale e senza ormoni Ialuna è un ovulo vaginale senza ormoni per il trattamento della secchezza vaginale. Per garantire un ottima tollerabilità, non contiene parabeni e altri conservanti. La vitamina E, la camomilla e la Centella asiatica esplicano un azione calmante sui tessuti e agiscono efficacemente sulle manifestazioni infiammatorie. L acido ialuronico, invece, assicura un idratazione duratura della mucosa vaginale, stimolando contemporaneamente la guarigione di eventuali lesioni dei tessuti. IBSA Institut Biochimique SA, 6915 Pambio-Noranco GASTROPANT MEPHA Agisce contro il bruciore di stomaco di giorno e di notte Fino al 40% degli adulti soffre almeno una volta al mese di bruciore di stomaco. Questo fastidioso disturbo è causato dal reflusso di acido nell esofago perché lo stomaco ne produce troppo e la chiusura dell orifizio tra esofago e stomaco non funziona bene. Spesso la cosiddetta malattia da reflusso provoca dolori in posizione coricata, soprattutto di notte. Il nuovo medicamento non soggetto a prescrizione medica GastroPant Mepha contiene il principio attivo pantoprazolo, che inibisce la pompa protonica responsabile della liberazione di acido nello stomaco. Il GastroPant Mepha si usa per il trattamento a breve termine dei sintomi bruciore di stomaco ed eruttazioni acide. Il GastroPant Mepha si prende solo una volta al giorno. Mepha Pharma AG, 4147 Aesch DERMAPLAST COOLFIX Imbattibile! Distorsioni, contusioni e strappi sono all ordine del giorno nella pratica sportiva e devono essere trat tati subito con applicazioni fredde. Il bendaggio freddo autoattivante DermaPlast CoolFix è semplicissimo da usare. Fornisce un sollievo immediato alla parte interessata e mantiene il raffreddamento per circa 2 ore. In caso di infortunio si tratta le parte adeguatamente, si continua a giocare e si resta attivi, per vivere i secondi decisivi di vantaggio e il goal dell ultimo minuto o per pren dere i meritati baci al vincitore. Salire sul podio con la fasciatura fredda: una sensazione imbattibile! DermaPlast CoolFix è disponibile in farmacia o nel vostro negozio di articoli sanitari. IVF HARTMANN AG, 212 Neuhausen DULCOLAX La sua farmacia da viaggio è pronta per la partenza? Per chi soffre di stitichezza occasionale esiste un rimedio che agisce dove serve: Dulcolax. Se preso alla sera prima di coricarsi, Dulcolax agisce la mattina successiva. Dosate individualmente con Dulcolax Picosulfat Pearls: perla dopo perla per un dosaggio ottimale, anche in viaggio. Leggere il foglietto illustrativo. Boehringer Ingelheim Schweiz GmbH, 4002 Basilea PERENTEROL TRAVEL Non rischiare che la diarrea rovini le tue vacanze! Da oggi c è Perenterol travel, probiotico naturale per il trattamento della diarrea del viaggiatore, che ristabilisce la flora intestinale e ne regolarizza l attività. La praticità (non va in frigorifero) e il dosaggio unico per tutta la famiglia ne fanno il rimedio ideale per non perdersi neanche un giorno di vacanza. Chieda consiglio al suo specialista della salute e legga il foglietto illustrativo. Zambon Svizzera S.A, 614 Cadempino Lubex anti-age day light e night light Una pelle curata rimane giovane più a lungo I prodotti dermatologici Lubex anti-age day light e Lubex anti-age night light sono perfetti per i giovani che vogliono iniziare a curare la propria pelle già a partire dai 20 anni. La formulazione dermatologica intensiva contro l invecchiamento presente in Lubex anti-age day light crema da giorno è adatta per le pelli normali, leggermente grasse o miste. I principi attivi dell acido ialuronico penetrano rapidamente nella pelle, la rassodano e idratano intensamente. L estratto di microalghe invece le restituisce compattezza ed elasticità, assicurando anche la costante produzione di collagene. Lubex anti-age night light contiene invece dell ectoina, una protezione naturale delle cellule e del DNA, che agisce contro gli effetti nocivi causati dai raggi ultravioletti. PERMAMED AG, 4106 Therwil

15 Mal di testa? Leggere il foglietto illustrativo. Saridon N forte aiuta.

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

- Riproduzione riservata - 1

- Riproduzione riservata - 1 Principali malattie parassitarie del cane; Le malattie parassitarie che maggiormente interessano e colpiscono il cane sono molte ed alcune di queste possono colpire e provocare conseguenze anche per l

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Protezione da Ebola Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Ed.Ottobre 2014 Il virus Ebola: la sua natura, come si diffonde, quanto è pericoloso L ebola è un virus appartenente alla

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia.

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. QUIZ TEM: Ulcere da decubito Quiz estratti dalla banca dati del sito e La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. 1) I germi responsabili di ulcere da pressione

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio PEDICULOSI DEL CAPO PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato pidocchio IL PIDOCCHIO è importante sapere che Non è vettore di malattie

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena TUTTO IL MATERIALE CHE È ENTRATO IN CONTATTO CON LE COLONIE AMMALATE DEVE ESSER DISTRUTTO

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli