SAVE THE ORCHESTRA: RACCOLTI 4MILA EURO PER LA ICO TITO SCHIPA. Gian Piero Personè pag. 11

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAVE THE ORCHESTRA: RACCOLTI 4MILA EURO PER LA ICO TITO SCHIPA. Gian Piero Personè pag. 11"

Transcript

1 13 Primo febbraio 2010 piano 24 gennaio 2015 Primo piano 1 TOUR DE FORCE PER IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DELLA ASL DI LECCE Alessio Quarta pag. 9 SAVE THE ORCHESTRA: RACCOLTI 4MILA EURO PER LA ICO TITO SCHIPA Gian Piero Personè pag. 11 Periodico d informazione del Salento Anno XIV n Ingegno salentino SPETTACOLO Michele Cortese unico cantante europeo Festival Internacional del Cile Claudia Mangione pag. 24 ALL INTERNO 6 insalute Supplemento a Belpaese n. 556 del 24 gennaio 2015 Coordinamento edito- IL MIELE E LE SUE PROPRIETÀ I consigli utili per scegliere le varietà e gli abbinamenti CUCCIOLI IN ARRIVO? Come gestire al meglio la gravidanza della nostra amica a quattro zampe Nunzio Casciaro - foto di Ennio Coluccia Secondo Confartigianato Imprese, dopo Bari la provincia di Lecce nel 2014 ha registrato il maggior numero di richieste di brevetti per invenzioni nella nostra regione. E se tra le idee proposte spiccano quelle ad alto contenuto tecnologico, c è chi come Nunzio Casciaro, il fabbro-inventore di Vignacastrisi, riesce ad imporsi sul mercato con prodotti innovativi realizzati grazie alla propria abilità manuale IL FREDDO SI COMBATTE A TAVOLA Agrumi, cannella, miele, ortica e non solo: ecco gli ingredienti per una dieta a prova di inverno

2 2 24 gennaio 2015

3 3 24 gennaio 2015 Editoriale Non c è pace per la stampa di Andrea Colella Sarà che siamo tutti ancora scossi dai fatti di Parigi del 7 gennaio scorso, sarà che secondo i dati diffusi Reporters sans frontières sono 66 i giornalisti morti nel 2014 mentre svolgevano il loro lavoro, ma leggendo la notizia di 350 (!) proiettili calibro 22 fatti recapitare, insieme ad un opuscolo liturgico sul Battesimo del Signore, nei giorni scorsi alla redazione del giornale satirico La Carrozza in via Trinchese a Lecce sono due le cose che si possono pensare: o si tratta di una bufala in stile Lercio.it (per chi non la conoscesse si tratta di una testata che pubblica volutamente notizie fasulle e satiriche al tempo stesso) o, se la notizia è vera -ed è vera, purtroppoè uno scherzo di pessimo gusto, se non un atto intimidatorio vero e proprio. Certo, La Carrozza non è Charlie Hebdo e Lecce non è Parigi: per questo, e anche per la presenza dell opuscolo liturgico allegato tutta questa storia risulta poco chiara. Una cosa è certa: di questi tempi la satira, l inchiesta e l approfondimento per loro natura disturbano tanto, perché utilizzano il linguaggio dirompente delle immagini e delle parole insieme, attirano inevitabilmente l attenzione, stimolano la curiosità e scendono a fondo, oltre la superficie della cronaca quotidiana. Da parte della redazione di Belpaese tutta la solidarietà al direttore Ruggero Vantaggiato (il quale già in passato aveva subìto intimidazioni), con l amara riflessione di quanto è diventato difficile se non pericoloso fare informazione in modi diversi da quelli canonici. Come se non bastasse la crisi economica, che in questi ultimi anni tanto danno ha fatto all editoria locale e nazionale. Belpaese tornerà in distribuzione il 7 febbraio 2015 OPINIONI Una fontana spumeggiante Domenica scorsa qualche bontempone ha buttato del sapone o detersivo nell acqua della fontana in piazza Assunta a Martano. Il risultato? Fiocchi di schiuma che volavano tutto intorno. L Amministrazione comunale ha rassicurato che quanto avvenuto non è il risultato dei lavori di manutenzione avvenuti nei giorni precedenti e sembrerebbe dunque l opera di un vandalo (o di un artista pop). Foto: Tagpress.it RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Perrone: Cara Aurora, la Villa sarà sempre un luogo sicuro e spensierato Cara Aurora, ti ringrazio per l accorata lettera che hai scritto che denota un attenzione e una sensibilità che probabilmente noi adulti alla tua età non avevamo. Siete voi i cittadini del futuro. E la scuola, in questo senso, continua a recitare un ruolo fondamentale non solo nella formazione, ma anche nella educazione civica e nel rispetto degli altri. Vorrei rassicurare te e tutti i piccoli frequentatori della Villa circa l impegno dell Amministrazione e mio personale, affinché il giardino comunale, al quale sono legati i ricordi di infanzia di generazioni di leccesi, continui ad essere un luogo sicuro e spensierato, dove potrete trascorrere tranquillamente i vostri momenti di svago e di socializzazione. Verificherò personalmente la situazione per capire se vi sia una problema legato alla scarsa illuminazione al fine di porvi rimedio al più presto. Ad ogni buon conto, continua, cara Aurora, a segnalarmi eventuali circostanze critiche che possano accadere in città. Paolo Perrone Sindaco di Lecce La lucerna a cura di fra Roberto Francavilla Fammi conoscere, Signore, le tue vie, insegnami i tuoi sentieri. Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi, perché sei tu il Dio della mia salvezza. Amici di Belpaese, di fronte alle tante notizie che intasano i telegiornali all inizio di quest anno mi viene spontaneo pregare con il Salmo sopra citato, inserito tra le letture di domenica 25 gennaio a conclusione della Settimana di preghiera per l unità dei cristiani. Siamo ancora sconcertati dai fatti tragici avvenuti a Parigi che hanno colpito non solo la Francia ma tutta l Europa con la minaccia del terrorismo islamico. Nelle mie frequentazioni in Medio Oriente mi ha impressionato molto notare le tre grandi religioni -ebraica, cristiana e musulmana-, tutte con una pratica assidua della preghiera, il risultato della quale è una guerra interminabile da oltre 60 anni. Il loro saluto abituale è la parola pace, detta in tutte le lingue semitiche, ma dietro l angolo c è tutt altro! In questo cielo così fosco di nubi minacciose come un arcobaleno mi sorprende Papa Francesco che, nonostante i pericoli e le avvisaglie della natura, ha proseguito imperterrito il suo viaggio in Sri Lanka e nelle Filippine, indossando una cerata (un impermeabile giallo), quasi insufficiente a ripararlo dalla pioggia insistente e dal vento impetuoso del tifone. Ha voluto essere a Tecloban per condividere la pioggia interminabile e le lacrime di quel popolo stremato da tanta povertà: Dovevo essere qui con voi, perché chi non sa piangere non è cristiano!. Non ha fatto discorsi, ma ha condiviso lacrime e speranza. Davvero egli si lascia condurre per mano dal Signore e cammina nei suoi sentieri di giustizia e verità. Ha fatto il giro del mondo l invito alla prudenza, pur ribadendo il diritto alla libertà d espressione, non provocando né insultando quanti la pensano diversamente specie in ambito religioso, altrimenti si aspettino un pugno in faccia se offendono la mia mamma.

4 4 24 gennaio 2015

5 5 24 gennaio 2015 A cura di Diletta Pascali Post-it Natura I colori della rana dal dardo velenoso Le rane della famiglia Dendrobatidae, anche dette rane freccia o rane dal dardo velenoso, hanno livree variopinte, con colori tra i più brillanti e belli della Terra. A seconda dei loro diversi habitat, la loro colorazione può variare dal giallo all'oro, dal rame al rosso, dal verde al blu, fino al nero. La loro tossicità deriva dai residui delle piante che trova nelle sue prede. SUCCEDEVA IL 24 GENNAIO Nel 41 d.c. sale al trono imperiale di Roma Claudio, nominato dopo l assassinio di suo nipote Caligola. Nel 1908 Robert Baden-Powell dà il via allo Scautismo (o scoutismo), un movimento a carattere non politico, aperto a tutti senza distinzione di origine, etnia e fede religiosa. Nel 1962 Brian Epstein diventa ufficialmente il manager dei Beatles. Nel 1984 Apple Computer introdurrà il Macintosh, il primo ed unico computer (personal e professional) che in 30 anni non ha mai cambiato nome, ma ha cambiato pelle, e la vita di moltissimi utenti. Curiosità dal mondo Maestro vetraio realizza fiori giganti Jason Gamrath è un mastro vetraio di Seattle, specializzato nella realizzazione di enormi, ma molto realistici, fiori di vetro. Gamrath realizza soprattutto orchidee e fiori carnivori, e la scelta di questi soggetti (e soprattutto delle dimensioni) è dovuta al fatto che vuole fare apprezzare i più piccoli particolari delle piante a numerosi livelli di ingrandimento. I colori dei fiori sono molto vivi e ogni dettaglio dei fiori è accuratamente replicato: Lo scopo di questa collezione è di portare a scala macroscopica la bellezza che esiste a scala microscopica nella natura, e fare così notare dei dettagli che sfuggono all osservatore normale. I lavori di Gamrath sono stati esposti in diverse mostre, che hanno avuto un successo notevole, realizzate prevalentemente in orti botanici: bisogna riconoscere che vedere un fiore di vetro gigante realizzato dall artista in mezzo alle piante vere dà un effetto decisamente Perdi peso giocando a tetris Un gruppo di ricercatori ha sperimentato un metodo piuttosto curioso per ridurre il desiderio di cibo: giocare a Tetris. La teoria che ha spinto a questa scoperta è che nel desiderio gioca un ruolo centrale l immagine visiva: in un certo senso le tentazioni si materializzano davanti agli occhi e diventa difficile resistere loro. Ecco perché Tetris funzionerebbe bene, impegnando visivamente il soggetto, coinvolgendolo attivamente, e distraendolo dal desiderio di cibo. Appuntamenti al buio con sacchetti in testa Maschera antigas per il pollo più piccante del mondo La pianta con le labbra da baciare Chiamata anche "Hot kiss plant" e "Hooker Lips", la Psychotria elata è originaria delle foreste pluviali tropicali di molti Paesi dell'america centrale e del sud e presenta questa forma da bocca carnosa solo per un breve periodo, prima che apra per rivelare i fiori della pianta. Quasi mette in soggezione per la sua bellezza e forma carnosa. Se molti dei sistemi per trovare l anima gemella, e specialmente gli speed dating si basano sull aspetto fisico, a Londra è nato un sistema di speed dating esattamente opposto, dove l attenzione vuole essere completamente sulla personalità, e per questo uomini e donne si incontrano indossando un sacchetto in testa. L evento è stato organizzato da un agenzia inglese che come slogan ha scelto Dite no alla superficialità. I partecipanti sono rimasti molto soddisfatti dell iniziativa. Muhammed Karim, cuoco incaricato dei piatti piccanti al Bindi Restaurant nel Lincolnshire, sostiene di avere creato le cosce di pollo più piccanti del mondo. Basti dire che per cucinarle deve indossare una maschera antigas, perché i fumi potrebbero farlo svenire. Il cuoco racconta che mangiare la sua speciale salsa dà la sensazione di avere appoggiato un ferro da Opere d arte fatte con gli snack Andy Huot, ingegnere meccanico di Louisville, Kentucky, come hobby ha quello di cercare forme riconoscibili nelle confezioni di snack, in particolare patatine al formaggio. Andy esamina ogni patatina con l attenzione di un archeologo, per poi creare le sue opere che pubblica su Instagram, dove ha ormai più di 40mila followers, accompagnandole da curiose descrizioni. stiro sulle labbra. Ma gli effetti collaterali che possono verificarsi con un piatto così piccante sono molti e molto pericolosi: paralisi facciale, tremori, e addirittura emorragie interne. Non solo i clienti che vogliono provare l Atomic Kick Ass devono prima firmare una liberatoria, ma per mangiarlo è richiesto che indossino due paia di guanti.

6 6 24 gennaio 2015 in copertina Ingegno salentino Secondo Confartigianato Imprese, dopo Bari la provincia di Lecce nel 2014 ha registrato il maggior numero di richieste di brevetti per invenzioni nella nostra regione. E se tra le idee proposte spiccano quelle ad alto contenuto tecnologico, c è chi come Nunzio Casciaro, il fabbro-inventore di Vignacastrisi, riesce ad imporsi sul mercato con prodotti innovativi realizzati grazie alla propria abilità manuale A cura di Alessandro Chizzini La crisi può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. È nella crisi che sorge l inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato. A scrivere queste parole è stato niente meno che Albert Einstein, concetti che mai come in questa epoca si rivelano attuali. Aguzzare l ingegno e la creatività rappresenta quindi la strada che la crisi stessa ci apre per affrontarla e superarla. E i pugliesi sembrano averlo capito: ad affermarlo è l ultimo studio di Confartigianato Imprese Puglia intitolato, guarda caso, La crisi non ferma l ingegno dei pugliesi, nel quale si fa riferimento alle domande presentate nel 2014 per tutelare marchi, brevetti e disegni. Il Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia ha infatti elaborato i dati dell Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (Uibm), che fa a capo al Ministero dello Sviluppo Economico. Delle quasi 2mila domande presentate alle Camere di Commercio provinciali, provengono da Bari, 191 da Taranto, 178 da Foggia, 113 da Brindisi; veramente ragguardevole è invece il numero delle richieste presentate alla CCIAA di Lecce, ben 362 che fanno della nostra provincia la seconda in Puglia, dietro solo a quella di Bari che comunque vanta una popolazione di gran lunga superiore. Di queste 362 domande, 319 riguardano il deposito di marchi, 19 di disegni, 20 di modelli di utilità e 13 di invenzioni. E proprio questo ultimo dato a rispecchiare meglio la capacità dei salentini a mettere in moto la propria creatività e a reagire così al delicato momento di difficoltà. Come era presumibile la maggior parte delle invenzioni proposte per il brevetto si caratterizzano per un forte contenuto tecnologico e riguardano soprattutto la produzione di energia elettrica rinnovabile o innovativi sistemi di sicurezza per gli ambienti di lavoro e per quelli domestici. E se la tecnologia è l indirizzo principale anche delle invenzioni salentine, spesso con risultati straordinari (come le idee di Lorenzo Errico e di Clarbruno Vedruccio), non mancano esempi legati al tradizionale lavoro manuale, come gli strumenti meccanici messi a punto dal fabbro-inventore Nunzio Casciaro. Per Francesco Sgherza, presidente di Confartigianato Imprese Puglia, questa prolifica creatività pugliese e la relativa richiesta di proprietà industriale contengono un importante valenza socio-economica; aiutano, infatti, da un lato a favorire la crescita delle nostre micro, piccole e medie imprese, e dall altro a contrastare il fenomeno della contraffazione che colpisce, più degli altri, i prodotti italiani. Nunzio Casciaro, il fabbro-inventore Le sue creazioni hanno fatto il giro dell Italia e si caratterizzano per la totale assenza di elettronica: solo meccanica, fisica e abilità artigiana Foto di Ennio Coluccia Al giorno d oggi il concetto di invenzione è strettamente legato a quello di tecnologia. Nella nostro territorio, però, operano ancora persone legate alla tradizione, artigiani dotati di ingegno e creatività fuori dal comune e abili nella realizzazione di strumenti dall alto contenuto innovativo. Il più famoso tra questi è forse il 62enne Nunzio Casciaro, un maestro della lavorazione del metallo, tanto è vero che è diventato famoso come il fabbro-inventore di Vignacastrisi. E proprio nella sua bottega della piccola frazione salentina, Nunzio ha messo a punto una serie di creazioni prive di qualsiasi elemento tecnologico, ma che sfruttano esclusivamente le regole della meccanica e della fisica; invenzioni che, come ama ripetere il fabbro-inventore si caratterizzano per funzionalità ed economicità. E a dimostrazione dell originalità delle sue invenzioni c è la grande attenzione riservata dai media locali, testate giornalistiche e televisioni locali (tra cui un servizio di TeleNorba e l intervista alla trasmissione di Telerama A tu per tu ), nonché quelli nazionali (è dell anno scorso la sua partecipazione alla trasmissione di Rai2 I Fatti Vostri di Giancarlo Magalli). Nunzio Casciaro ci ha così parlato della sua attività e delle sue invenzioni. Casciaro, come nascono le tue invenzioni? È quasi sempre il frutto di una ispirazione improvvisa, la classica lampadina che si accende. Io osservo ciò che mi circonda, ascolto le esigenze dei miei amici e concittadini, le loro piccole difficoltà Alcune invenzioni di Nunzio Casciaro di tutti i giorni; in questo modo sono nate alcune delle mie invenzioni più riuscite come l Uovo di Colombo e lo Scalino fantasma, pensate proprio per risolvere alcuni inconvenienti quotidiani. La prima ha rappresentato il mio primo brevetto e consiste in una sorta di veletta collocata sotto i cancelli non adiacenti al suolo che si ribalta di 180 gradi in apertura e che ritorna nella posizione iniziale nel movimento di chiusura. In questo modo si impedisce l ingresso di animali o materiali abbandonati sul terreno e inoltre si migliora l estetica della cancellata. Lo Scalino fantasma è invece una struttura composta da due gradini che, con un gioco di leve, vengono ruotati di 90, facendoli aderire alla parete. L ho ideata per aiutare le persone a raggiungere parti della casa fuori dalla loro altezza, nonché come ingresso alle abitazioni delle piccole strade urbane tipiche dei nostri paesi, facilitando il traffico automobilistico. La partecipazione alla trasmissione I fatti vostri di Rai2 ti ha dato ulteriori riscontri? Innanzitutto è stata una esperienza bellissima. I componenti del cast sono stati gentilissimi e si sono interessati alle invenzioni che avevo portato, proprio l Uovo di Colombo e lo Scalino fantasma. Inoltre mi sono confrontato con il mio collega anch egli ospite della trasmissioni, ricevendo degli spunti interessanti. A seguito della trasmissione, poi, mi hanno invitato in due occasioni in Veneto, dove sono entrato in contatto con una multinazionale che

7 7 24 gennaio 2015 in copertina Clarbruno Vedruccio e il suo bioscanner contro i tumori Si chiama Trimprob, è una bacchetta di soli 30 centimetri, economica e non invasiva, in grado di diagnosticare alcune patologie tumorali in modo rapido ed efficace La sanità è forse uno di quei settori che meglio di altri si presta ad accogliere innovativi strumenti tecnologici. Il loro utilizzo è orientato soprattutto nella terapia e nella diagnosi, e proprio in quest ultimo campo ha fatto clamore la straordinaria invenzione di Clarbruno Vedruccio, 59enne originario di Ruffano. Laureato negli Stati Uniti in fisica ed ingegneria, e collaboratore del Ministero della Difesa, Vedruccio ha ideato il Trimprob, conosciuto anche come bioscanner, uno piccolo strumento in grado di rilevare stati patologici nei pazienti senza nessuna azione invasiva. Nello specifico, il Trimprob è una bacchetta lunga 30 centimetri, collegata ad un elaboratore, e funziona proprio come uno scanner. Il corpo dei pazienti viene infatti solo sfiorato da questo piccolo strumento che emette onde elettromagnetiche, le quali vengono poi raccolte dall elaboratore collegato a sua volta ad un computer. Queste onde producono un segnale che un software converte sul monitor in un linguaggio grafico comprensibile al medico; se non vengono registrate interferenze significa che il tessuto è sano, mentre se il segnale generato dalle onde giunge al ricevitore modificato è molto probabile che siano presenti cellule malate. Il Trimprob consente quindi una semplicissima ed efficace scannerizzazione manuale dai risultati immediati, senza la necessità per il paziente di spogliarsi e sottoporsi ad una lunga risonanza magnetica. Il merito di Vedruccio è quello di aver capito che per alcune alterazioni dei tessuti esistono particolari frequenze; a seconda dell ampiezza delle onde trasferite sul monitor del computer, è così possibile distinguere quattro tipologie di diagnosi: semplice infiammazione, ipertrofia prostatica benigna, calcificazione e tumore prostatico. Una diagnosi che giunge solo dopo circa cinque minuti di trattamento, a dispetto dei quaranta minuti che Un auto alimentata ad acqua? Per Lorenzo Errico si può fare servono per sottoporsi ad una risonanza magnetica. Il risparmio in termini di tempo è però nulla rispetto a quello più economico: il costo del Trimprob si aggira intorno ai 40mila euro, ben lontani dai milioni di euro necessari per l acquisto di una Tac. Una straordinaria idea che ha ricevuto il plauso della comunità medico-scientifica, tra cui Umberto Veronesi e che sicuramente ha contribuito alla candidatura di Vedruccio al Nobel per la Medicina nel Ad oggi, sono numerose le strutture italiane ed internazionali che utilizzano il Trimprob, mentre nel Salento è in dotazione dell urologo Giorgio Leucci presso il Vito Fazzi di Lecce. La straordinaria intuizione dell ingegnere di Leverano che è riuscito a creare un sistema di alimentazione a idrogeno efficace, funzionale ed economico ha mostrato interesse per i miei lavori. Ci siamo scambiati delle idee ed è probabile in futuro un nuovo incontro. Ci sono state delle invenzioni che ti hanno reso particolarmente orgoglioso? Sicuramente la stampella meccanica per disabili, una struttura in ferro battuto che permette ai tetraplegici di ritornare in posizione eretta e rivivere la sensazione del cammino. Ovviamente si tratta di una prodotto assolutamente meccanico, ma che alcune grandi multinazionali hanno ripreso, creando l esoscheletro elettronico. Il mio orgoglio è quello di aver fatto qualcosa per aiutare persone in difficoltà e di essere stato il primo a pensare a questa soluzione. Hai già in mente per il futuro qualche nuovo progetto? Ho intenzione di ritornare ad interessarmi della tetraplegia e della paraplegia. Sto pensando ad altre possibili soluzioni per aiutare coloro che purtroppo sono costretti a vivere in questa triste condizione. Ad ogni modo, come sempre, terrò occhi e orecchie aperti, perché così sono nate altre numerose e apprezzate invenzioni, come i Pattini d auto, la Bi-corona delle biciclette, la Bici famiglia, le Biciclette gemelle, il Treppiedi per la manutenzione di biciclette e delle carrozzerie delle Vespe o il Sollevatore di Vespe, quest ultimo ideale per operazioni di riparazione e manutenzione di motoveicoli in grado di raggiungere efficacemente i due metri di altezza sopportando un peso di circa 250 chili, consentendo così al meccanico di intervenire. Ogni invenzione viene studiata, elaborata e proposta alla società per migliorare alcuni aspetti della vita di ogni giorno, solo così può definirsi utile. Meglio ancora, però, è quando una invenzione può essere considerata rivoluzionaria. Questa è proprio la caratteristica dello straordinario risultato ottenuto da Lorenzo Errico, ingegnere 65enne di Leverano che ha messo a punto un sistema per utilizzare l acqua come carburante per le auto. Quello che per molti è considerato un sogno o addirittura un utopia Lorenzo Errico lo ha trasformato in realtà. L ingegnere salentino ha ideato un serbatoio destinato ad accogliere l acqua, la quale viene poi trasmessa ad altri contenitori e convertita in idrogeno; è questa la sostanza che messa in combustione permette l accensione della vettura. Le automobili ad idrogeno non rappresentano certo una idea nuova, ma Errico è riuscito a risolvere due importanti criticità incontrate finora da tecnici e scienziati: la prima è legata alla pericolosità dell idrogeno e al suo difficile immagazzinamento, mentre la seconda riguarda la necessità di utilizzare un grosso quantitativo di energia elettrica per ottenere una modesta quantità di idrogeno. In merito al primo ostacolo, l ingegnere di Leverano ha creato un sistema grazie al quale l idrogeno viene prodotto solo quando è necessario ed essere quindi immediatamente utilizzabile, senza quindi più la necessità che venga immagazzinato; Errico è poi riuscito a ridurre l utilizzo di energia elettrica, facilitando, meglio di come si è fatto finora, l ottenimento dell idrogeno dall acqua. Risolti questi problemi, i risultati di una simile invenzione non potevano che essere sorprendenti: si parla di un risparmio del 30% sui costi del carburante e di una netta riduzione delle emissioni inquinanti. Il carattere rivoluzionario del suo prodotto sta proprio in queste conclusioni, cioè in un risparmio in termini economici e di impatto ambientale senza precedenti. Un risultato straordinario a cui Lorenzo Errico è giunto dopo cinque anni di lavoro e che lo ha portato alla ribalta nazionale in seguito alla partecipazione alla trasmissione televisiva di Italia 1 Le Iene. La sua invenzione è stata anche collaudata sulla Nissan per conto della Marangoni Spa con risultati rispondenti alle aspettative, e anche per questo, nonostante sarà difficile contrastare gli interessi delle multinazionali petrolifere, la speranza è che presto la sua idea possa venire offerta alla società.

8 8 24 gennaio 2015

9 9 24 gennaio 2015 primo piano Mense ospedaliere, un boccone amaro per Giovanni Gorgoni Nuove grane per il neo direttore generale della Asl di Lecce: i sindacati e le associazioni di categoria chiedono di rivedere il bando che, a detta loro, penalizzerebbe le imprese locali A cura di Alessio Quarta Il Tourmalet della mensa, il Mont Ventoux delle lenzuola, lo Zoncolan del 118: servirà il fisico da scalatore più che quello da passista al nuovo direttore generale dell Azienda Sanitaria di Lecce, il dottor Giovanni Gorgoni, per passare indenne il tour de force in mezzo ai problemi della sanità salentina. 43 anni, laureato alla Bocconi di Milano in Economia aziendale, già direttore generale dell Asl della provincia di Barletta, Andria e Trani, Gorgoni dovrà da subito confrontarsi, cercando di sbrogliarle, con le numerose matasse che intrecciano e intasano il servizio sanitario leccese. A partire proprio dal servizio di refezione ospedaliera. Il terreno è scivoloso e pare lo diventi ogni volta di più allorquando viene nominato un nuovo direttore generale. Era successo così al predecessore di Gorgoni, Valdo Mellone, che appena insediato ebbe a fare i conti con la gara d appalto per il servizio mensa esperita nel 2011 senza bando pubblico, con procedura negoziata e con l offerta vincitrice premiata al rialzo, vale a dire un offerta ben superiore rispetto alla base d asta prevista dalla stessa Asl. Ne avevamo parlato proprio qui su Belpaese del 15 ottobre 2011 con una copertina dall emblematico titolo La mensa dei furbi. Nel corso degli anni, purtroppo, le cose non sono migliorate granché se anche sul nuovo appalto, messo a bando a novembre 2014, due anni dopo la determina, e scaduto il 20 gennaio scorso alle 13, piovono critiche e perplessità. L importo annuo posto a base di gara, come si può leggere sulla Gazzetta Ufficiale, è pari a ,80 Iva esclusa. L importo complessivo dell appalto, per una durata di 60 mesi (cinque anni, ndr) è stimato in ,40 euro Iva esclusa, comprensivo di 8mila quali oneri da rischi interferenziali non soggetti al ribasso. Sin dalle prime fasi i sindacati hanno bloccato la procedura perché chiedevano un prezzo minimo fissato per il pasto quotidiano dei degenti più alto rispetto al tetto dei 12,33 euro stabilito, da cui sarebbe derivato un esubero di 60, 70 lavoratori costretti a tornare a casa dall oggi al domani. Nei giorni scorsi, invece, è arrivata netta la presa di posizione dell Asir (Associazione Sindacale Imprese di Ristorazione) e del consigliere regionale Antonio Maniglio, i quali chiedono al nuovo direttore generale di verificare eventuali incongruenze nel bando che impedirebbe la partecipazione delle imprese locali all appalto. Tanti i dubbi sollevati dalle associazioni di categoria: dall assenza di un certificato di prevenzione dagli incendi alla mancanza di una certificazione sanitaria delle cucine passando per una mancata conformità degli impianti utilizzati, senza sottovalutare il fatto che tra la cottura dei pasti e la consegna ai pazienti possano passare addirittura un paio d ore. La richiesta è quella di sospendere l iter per ascoltare le associazioni delle imprese. Toccherà al neo insidiato Gorgoni dirimere la delicata questione. Camici e lenzuola non a norma, la denuncia di Luigi Mazzei A sollevare una nuova questione nella sanità leccese è il consigliere regionale di Forza Italia Luigi Mazzei, che in una nota accende i riflettori sui camici dati in dotazione a medici e personale paramedico, dettaglio non trascurabile per chi opera costantemente con la salute dei cittadini. Un 100% cotone, come dovrebbe essere, ma che di cotone pare avere poco. Se i fatti faranno seguito alle parole -sottolinea Mazzei-, siamo certi che il nuovo direttore della Asl prenderà a cuore le tantissime situazioni di malasanità. Nell immediato, chiedo al dottor Gorgoni di attivarsi per verificare se corrisponda o meno a verità il fatto che i camici che sono stati forniti al personale medico e paramedico dei nostri ospedali non siano in cotone 100%, per consentire l'adeguato benessere di chi opera in contesti delicati ed ha a che fare con la salute dei cittadini, bensì in materiale di scarsissima qualità (non certamente cotone), che non presenta alcuna etichetta sulla composizione del tessuto, ma una generica scritta con la dicitura Made in Moldavia. Ma non è ai camici che si ferma l'attenzione del consigliere Mazzei. Oggetto di discussione, è proprio il caso di dirlo, anche le lenzuola usate nelle sale operatorie laddove il lenzuolato fornito è in cotone anziché nel tessuto specifico previsto dal bando (TNT), che non rilasciando pulviscolo è sterile e quindi adeguato all'uso per evitare ogni rischio di infezione. Un servizio 118 da codice rosso Sono sette le associazioni operanti in provincia di Lecce sulle quali la procura sta indagando per verificarne i requisiti e i relativi ruoli del personale volontario e infermieristico E come se non bastasse una nuova grana è arrivata a piombare come un macigno sulla testa della sanità salentina. Stiamo parlando del prezioso servizio di 118. La Procura di Lecce ha avviato nei giorni scorsi una maxi inchiesta per capire se le diverse associazioni che forniscono il servizio sono effettivamente in possesso dei requisiti necessari o meno. L ipotesi di reato, formulata dal pubblico ministero Antonio Donno, è quella di truffa aggravata. E mentre il nuovo direttore generale dell Asl spiegava ai giornalisti il proprio piano per rimettere in sesto la sanità leccese, i finanzieri hanno bussato alla porta di otto associazioni per acquisire tutta la documentazione necessaria in merito a bilanci, rimborsi, bandi di gara e contratti. Le associazioni finite sotto la lente di ingrandimento, al momento solo per una verifica, sono la Lecce Soccorso Onlus e la Emergenza Salento per quel che concerne il capoluogo salentino; la Uer-Gruppo Amatori O.M. di Nardò; la Ser con sede a Veglie; la P.C. Vivi Bene di Salice Salentino; la Gruppo C.B. G. Rambo di Calimera e la ditta Ikebana Srl di Tiggiano. Il materiale da controllare è tanto per cercare di venire a capo dei tanti dubbi sollevati in merito alla gestione delle associazioni di 118 dai numerosi esposti arrivati in Procura. Primo su tutti la natura dell operato, se volontariato reale o lavoro camuffato, per poi arrivare alla presenza di infermieri veri all interno delle ambulanze, mezzi tra l altro a volte inesistenti. Intanto proprio da Emergenza Salento è arrivata in questi giorni una nota in cui presidente Marcello Mele ha specificato che la sua associazione ha ottemperato alla nota n. 240 del 5 maggio 2003 del direttore responsabile della centrale operativa del 118 di Lecce, che ha posto all attenzione della direzione sanitaria della Asl l esigenza di dotare di personale infermieristico tutti i mezzi 118 delle associazioni di volontariato convenzionate con la Asl/ Le 1.

10 10 24 gennaio 2015

11 11 24 gennaio 2015 primo piano Save the orchestra, continua la raccolta fondi per l Orchestra Tito Schipa Al 21 gennaio sono stati raccolti tramite donazioni quasi 4mila euro. E entro il 31 di questo mese dovrà essere presentato il programma concertistico per il 2015 per accedere alle risorse del Ministero La voce del grande Tito Schipa continua ad incantare chiunque l ascolti, e quando ogni mezzogiorno, al posto del rintocco delle campane, riecheggia tra le vie del centro storico di Lecce è sempre una grande emozione. Dopo un decennio dalla scomparsa del tenore, una compagine orchestrale leccese ha deciso di fregiarsi del suo nome. Dal 1977 sino ad oggi la ICO Tito Schipa, orchestra tra le migliori della Penisola, diretta da illustri maestri e protagonista della Stagione sinfonica leccese, ha sempre goduto del sostegno economico della Provincia di Lecce. Ma con il ridimensionamento dei poteri delle Provincie si è palesata l impossibilità da parte dell ente di partecipare alle spese dell orchestra, rischiando quindi di lasciare senza lavoro ben 60 orchestrali. È partita così una raccolta fondi per sostenere l orchestra dal titolo Save the orchestra. Tutti possono contribuire tramite bonifico al conto corrente bancario Banca Popolare Pugliese il cui Iban è IT07 Q C C , tramite Paypal accedendo dal portale della Provincia di Lecce (www.provincia.le.it) o dalla pagina Facebook della Fondazione, oppure attraverso il numero di conto corrente postale In generale da diversi anni l industria culturale fa ricorso a raccolte fondi (c.d. crowdfounding), un fenomeno ormai diffusissimo sul web dove, tramite numerosi portali, associazioni culturali o singole persone propongono progetti da sostenere. Del resto anche il mondo del teatro e del cinema ricorrono al privato per ottenere dei fondi, ad esempio sono numerosi i film o le fiction che inseriscono prodotti commerciali di vario tipo col fine di pubblicizzarli (c.d. product placement). Nonostante la campagna sia partita da poco, occorre fare presto, perché la Fondazione ha tempo solo fino al 31 gennaio per presentare il programma concertistico per 2015 al Ministero e quindi accedere alle risorse del Fondo Unico per lo Spettacolo. Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone l ha definita una operazione corale di salvataggio e ha fatto appello alla generosità di cittadini, associazioni di categoria, imprese, amministratori comunali affinché anche un piccolo contributo possa sostenere una realtà artistica di alto livello che il Salento non merita di perdere. Intanto gli organi amministrativi della Fondazione hanno ricevuto alcune segnalazioni riguardanti rappresentanti di inesistenti associazioni che stanno chiedendo denaro porta a porta per sostenere l Orchestra, fatto questo che ha fatto partire una denuncia alle forze dell ordine. Gian Piero Personè Congedo (Fi): La Regione non sostenga solo le produzioni cinematografiche Il mancato sostegno economico da parte della Regione Puglia alla Fondazione ICO Tito Schipa fa emergere notevoli perplessità poste in luce negli ultimi giorni da Saverio Congedo, vice presidente vicario del gruppo Forza Italia alla Regione Puglia, sulla gestione delle risorse economiche a favore della cultura. Recentemente l Apulia Film Commission ha elargito 50mila euro a sostegno del film incentrato sulla squadra di calcio del Bari dal titolo Una meravigliosa stagione fallimentare. Questa decisione, a detta di Congedo, stride con l impossibilità da parte della Regione di aiutare economicamente le istituzioni concertistiche regionali. Non contesto certo il supporto a chi ha deciso di ripercorrere in un film le vicende di una squadra di calcio della nostra regione, qualora ciò abbia un senso dal punto di vista artistico -afferma Congedo- non posso fare a meno di sottolineare, tuttavia, lo strabismo di fondo con cui viene trattata la cultura. Mi chiedo con rammarico perché 50mila euro su questo film e nemmeno un euro per l Orchestra Tito Schipa? Qual è il criterio politico e gestionale?. È lodevole il sostegno alle produzioni cinematografiche, ma non è tollerabile che non venga aiutata per niente un orchestra storica, lasciando per sempre alle spalle anni gloriosi di cultura musicale delle Ico. Quello di Congedo non è mero campanilismo ma un osservazione che merita risposte concrete da parte della Regione. Gian Piero Personè

12 12 24 gennaio 2015

13 13 24 gennaio 2015 lecce Abusivismo commerciale, Perrone scrive nuovamente al Prefetto Una nuova convocazione del Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica: è questo quello che il primo cittadino richiede per contrastare il fenomeno nel centro cittadino L abusivismo commerciale continua ad essere un problema a Lecce. Le ragioni delle preoccupazioni sono diverse e vanno da quelle di ordine pubblico a quelle di natura più specificatamente legate al rispetto di chi vende a norma di legge e soprattutto pagando le tasse. Il 20 gennaio scorso il sindaco Paolo Perrone ha scritto al prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, per chiedere la convocazione del Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica al fine di adottare nuove misure per la prevenzione e il contrasto all abusivismo commerciale e alla contraffazione. La proposta del sindaco non è affatto nuova. Come si ricorderà, prima di Natale il primo cittadino era già intervenuto sull argomento chiedendo e ottenendo una riunione dello stesso Comitato al quale espresse le preoccupazioni per le dimensioni che il fenomeno dell abusivismo commerciale andava assumendo nel territorio comunale. I rappresentanti delle Forze di Polizia garantirono in quella circostanza la massima collaborazione, attraverso misure volte ad ottimizzare l azione delle forze di polizia e la promozione di campagne di sensibilizzazione per i consumatori. La collaborazione auspicata -ha affermato Perronenon ha però sortito alcun effetto pratico e non si è poi concretamente realizzata, probabilmente per cause non imputabili alla volontà di alcuno. Nella missiva indirizzata al Prefetto, il sindaco di Lecce ricorda che l Amministrazione comunale non ha gli strumenti necessari per effettuare una efficace ed adeguata azione di contrasto e repressione dell abusivismo commerciale. Perrone ha chiesto una nuova convocazione del Comitato, al fine di definire, nelle more della sottoscrizione del Protocollo d intesa, gli specifici compiti della Polizia Locale e della Polizia Statale, ferma restando la massima collaborazione tra i due Corpi. Fabio Antonio Grasso Al via l assistenza legale gratuita per le famiglie bisognose Una bella notizia, di quelle che si vorrebbero sentire più spesso tanto più che ha a che vedere con l aiuto alle famiglie in condizioni di disagio. Tre associazioni (Fratres San Giovanni Battista, Csi San Massimiliano Kolbe e Ladybugs) si sono unite per fornire un assistenza legale a circa 150 persone bisognose che verranno seguite presso la sede del sodalizio, inaugurata in via San Massimiliano Kolbe con la benedizione di don Nicola Macculli, parroco di Squinzano e responsabile della sezione Banco della Carità. L assistenza legale sarà fornita gratuitamente -previo appuntamento- dall avvocato Marco Putignano: Sono contento di poter fare qualcosa per loro -ha dichiarato il legale-. In un momento di estrema difficoltà per tutti, in cui la povertà è in continua crescita e le difficoltà sono tante, comprese quelle di sfamare i propri figli, bisogna che tutti noi cerchiamo di fare qualcosa, è una questione non solo sociale, ma di dignità sociale e quindi della nostra stessa dignità di cittadini. Fabio Antonio Grasso Amministratori e volontari uniti per gli animali È stato sottoscritto mercoledì 21 gennaio, presso l Ufficio per i Diritti degli Animali, il protocollo d intesa tra l Assessorato all Ambiente e alla qualità della vita di Andrea Guido, l Associazione A.N.P.A.N.A. e i City Angels di Lecce per l avvio delle raccolte alimentari per gli animali domestici delle famiglie in difficoltà e dei senzatetto. L'iniziativa nasce per dare sostegno a tutti coloro che, vivendo situazioni economiche precarie, non sono più in grado di fornire ai propri pet una giusta alimentazione ed un adeguata qualità della vita. Le raccolte previste non riguarderanno solo i generi alimentari ma anche farmaci veterinari e tutto ciò che occorre per la cura e l igiene degli amici a quattro zampe.

14 14 24 gennaio 2015 maglie Zona artigianale, via libera dal Tar alla variante al piano di lottizzazione Sospesa il 17 gennaio scorso la delibera della Giunta regionale. Il sindaco Fitto: Un passo avanti per la valorizzazione economica e commerciale dell area Foto di Pino Cavalera Una potatura drastica per i platani della zona 167 Sono numerose le segnalazioni che ci sono giunte da parte dei residenti della zona 167 (in particolare nei pressi di piazza Bachelet e corso Cavour) in merito alla potatura, ritenuta eccessiva, dei platani nelle aiuole dell area. Anche se si può comprendere la necessità di salvaguardare la sicurezza dei cittadini e la salute delle piante, non si può negare che il risultato sia a dir poco impressionante. Importanti novità in merito alla questione relativa alla zona artigianale di Maglie: sabato 17 gennaio il Tar di Lecce, con decreto presidenziale ha concesso la sospensione d urgenza degli effetti della delibera della Giunta regionale, accogliendo le richieste formulate dagli avvocati Pier Luigi Portaluri e Luciano Ancora per conto dell Amministrazione comunale magliese. Nel novembre scorso, ricordiamo, in seguito ad un esposto presentato da alcuni consiglieri comunali di minoranza, la Regione aveva avviato il procedimento volto a verificare la legittimità, dal punto di vista urbanistico, della variante al piano di lottizzazione della zona artigianale. La delibera di Giunta regionale diffidava l Amministrazione ad annullare la variante al piano di lottizzazione, ritenendo non conforme alla legge regionale il procedimento di approvazione di quella modifica. La Giunta regionale aveva diffidato, quindi, il Comune ad annullare entro 30 giorni la delibera di approvazione della variante. Il sindaco Antonio Fitto, attraverso i propri legali, si era allora rivolto al Tar che ha ora accolto le sue richieste, concedendo la sospensione d urgenza degli effetti della delibera. Questo risultato -dichiara Fitto-, lungi dall essere un successo proprio dell Amministrazione è soprattutto un importante passo verso un utilizzo produttivo ed efficiente della zona artigianale che naturalmente va a beneficio della comunità tutta, sia da un punto di vista strettamente commerciale, sia per l effetto indiretto di tale utilizzo, ossia la creazione di nuove attività commerciali e quindi anche di nuove occasioni di impiego. Voglio precisare che la mia Amministrazione non ha l intenzione di stravolgere il piano di lottizzazione, bensì di interpretarlo in modo dinamico -conclude Fitto- ai soli fini della massima valorizzazione dell area e delle sue potenzialità economiche e commerciali. Il Tribunale amministrativo si occuperà nuovamente della questione nella prossima udienza del 28 gennaio. Patrizia Miggiano RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Piste ciclabili, sport, cultura e ambiente le priorità per noi baby amministratori Sono onorata di ricoprire questo incarico che cercherò di svolgere con grande impegno, proponendo iniziative per il bene di tutti noi ragazzi. Insieme cercheremo di realizzare la Giornata senza grembiule ; la Giornata della Musica e dell Arte ; il Tourist day per conoscere la nostra città e la nostra campagna con le sue tradizioni, odori e colori; la Giornata contro il bullismo. Vorrei che fossero rimessi in funzione i parchi malridotti e le zone verdi e che si abbassassero i costi delle strutture in modo che tutti ne possano usufruire. Ma più di ogni cosa vorrei che si realizzassero piste ciclabile perché non trovo giusto uscire in bicicletta solo la domenica nelle prime ore del pomeriggio quando c è poco traffico per le vie della mia città. Cercherò infine di essere portavoce delle esigenze e delle idee di ognuno sperando di essere ascoltati. Elena Bellimbeni Baby sindaco di Maglie martano Al via la Settimana della scienza all Istituto Trinchese La Settimana da scienza è un esperienza intesa come officina didattica e divulgativa dalla quale si sviluppano e si realizzano attività laboratoriali legate ad un tema di grande respiro e attualità: Ambiente: alla ricerca di una nuova cultura. L edizione 2015 si svolgerà dal 23 al 31 gennaio e sarà l occasione per prendere parte ad una serie di eventi di carattere informativo, tra cui incontri e conferenze che verteranno intorno al tema comune. La kermesse vedrà la partecipazione di docenti di fisica, ingegneria, economia dell Università del Salento e dell Università di Bari. Venerdì 23, in occasione del cineforum, verrà presentato il film del 2014 Buongiorno Taranto. A seguire l incontro-discussione con il regista Paolo Pisanelli. Lunedì 26 ci sarà la prima presentazione delle attività laboratoriali degli studenti, in cui interverrà il professor Giuseppe Patisso, delegato del Rettore per l area studenti e orientamento. Mercoledì 28 sarà la volta della conferenza su gasdotto e il relativo impatto economico ed ambientale nel territorio salentino, in cui interverranno Dino Borri, preside della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari, l oncologo e presidente provinciale della Lilt Giuseppe Serravezza, Loredana Stabili del dipartimento di Scienze e Tecnologie biologiche ed ambientali dell Università del Salento. Sabato 31 gennaio, infine, alle 8.30 si terrà la presentazione dei lavori a cura degli studenti dell Istituto. Patrizia Miggiano

15 15 24 gennaio 2015 tricase Acait bene comune La storica sede della manifattura tabacchi è candidata al bando della Fondazione Con il Sud, che mette in palio 4 milioni di euro per il recupero e la fruibilità del patrimonio storico del Mezzogiorno melendugno Un futuro all insegna della sostenibilità ambientale per le Marine La strada per valorizzare e salvaguardare il territorio salentino è quella della sostenibilità ambientale. A tal proposito il Comune di Melendugno ha candidato le proprie Marine ad un concorso internazionale di progettazione al fine di realizzare un progetto territoriale di alta qualità. L architetto incaricato è lo spagnolo Ignacio Galan, prossimo curatore della Triennale di Architettura a Oslo. I progetti sono stati proposti alle cittadinanza e al giudizio della rete tramite il portale Marinemelendugno.me dove sono state calcolate circa 6mila preferenze espresse anche da diverse parti del mondo, distribuite tra il sentiero naturalistico di Roca Vecchia (nella foto), la conversione del parcheggio di Torre Sant Andrea, il recupero della torre costiera di Torre Specchia come contenitore dell Ecomuseo delle Marine melendugnesi. Ci si auspica che questa progettazione, realizzata grazie alla Regione Puglia nell ambito dell individuazione dei Progetti Integrati di Paesaggio per la Valorizzazione e Riqualificazione dei Paesaggi Costieri, valorizzi realmente il territorio e si spera che questa interessante iniziativa possa arginare l ecomostro Tap, le cui caratteristiche e finalità sono opposte all Ecomuseo. Gian Piero Personè I luoghi del nostro Salento, densi di vissuti e storia, testimoniano un passato che necessariamente deve continuare ad essere raccontato. Una di queste storie è legata al mondo del tabacco e delle tabacchine: lavoro duro e redditizio che ha permesso al territorio di arricchirsi. Questa storia dunque è legata ad un luogo e all acronimo Acait (Azienda Cooperativa Agricola Industriale del Capo di Leuca), cooperativa costituita nel 1902 grazie all onorevole Alfredo Codacci Pisanelli che garantì la tutela del prodotto locale e la salvaguardia dei lavoratori. Nel 1935, per volontà del governo fascista, la cooperativa venne disciolta per essere fusa nell unico Consorzio Agrario Cooperativo di Terra d Otranto con sede a Lecce; la decisione, per nulla gradita dai tricasini, provocò una rivolta con cinque caduti. Dal 2002, grazie al sindaco Antonio Coppola, vi è stato un rinnovato interesse per Acait con il recupero prima della sua storia e poi della struttura attualmente utilizzata come centro culturale. Oggi il sito è tra i 15 della provincia di Lecce candidati al bando della Fondazione Con il Sud (ente non profit nato nel novembre 2006 dall alleanza tra le fondazioni di origine bancaria e il mondo del terzo settore) dal titolo Il bene ritorna comune, un iniziativa sperimentale per rendere fruibile il patrimonio culturale nelle regioni meridionali e creare opportunità di sviluppo, attraverso il terzo settore e le comunità locali. Il bando mette in palio 4 milioni di euro ed individuerà le migliori proposte di valorizzazione. I beni inutilizzati messi a disposizione dagli enti pubblici e privati proprietari sono oltre 220 e pubblicati su Di questi 15 sono nella provincia di Lecce, tra cui il Convento dei Francescani Neri a Specchia, il palazzo Ducale di Presicce, l ex monastero Sant Elia di Trepuzzi; i frantoi ipogei di Gagliano del Capo; l insediamento di Roca Nuova del XVI sec; la distilleria De Giorgi di San Cesario; la cappella della Madonna di Costantinopoli di Morciano di Leuca. Un patrimonio che merita di essere valorizzato e reso fruibile dai cittadini, ritornando, appunto, comune. Gian Piero Personè

16 16 24 gennaio 2015

17 17 24 gennaio 2015

18 18 24 gennaio 2015 poggiardo Renato Circolone, uomo e politico L Amministrazione comunale celebra uno dei più importanti amministratori di Poggiardo con un libro e l intitolazione della sala conferenze del Palazzo della Cultura Poggiardo ricorda Renato Circolone (nella foto), docente e politico scomparso il 1 gennaio 2008, con una manifestazione organizzata dall Amministrazione in collaborazione con la Pro Loco di Poggiardo domenica 25 gennaio. L iniziativa, in programma presso la sala conferenze del Palazzo della Cultura, a partire dalle 10, prevede interventi di politici, avversari e compagni di partito e di persone che hanno avuto modo di conoscere Renato Circolone, delineandone la figura come uomo e politico socialista. Oltre al sindaco Giuseppe Colafati e all assessore alla Cultura Giuseppe Orsi, interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il senatore Giorgio De Giuseppe, l onorevole Francesco Rausa, l onorevole Damiano Potì, l ex assessore provinciale Giuseppe Merico, il presidente dell Ordine dei Geometri Eugenio Rizzo, il professor Giovanni Scognamillo e lo storico locale Anacleto Vilei. Nell occasione sarà presentato il volume Renato Circolone, prima pubblicazione di una collana realizzata dall Amministrazione comunale, in collaborazione con la locale Pro Loco e con il contributo di Anacleto Vilei, e dedicata alle storie e castrignano de greci Dafne contro la violenza sulle donne Il 31 gennaio sarà inaugurato il nuovo centro antiviolenza voluto dalla Comunità San Francesco e Consorzio dei Comuni dell Ambito territoriale sociale di Maglie Nasce il primo centro antiviolenza della Grecìa Salentina: sabato 31 gennaio a Castrignano dei Greci aprirà il nuovo Centro Dafne in piazza Aldo Moro. Il Centro nasce grazie ad una convenzione stipulata tra la Comunità San Francesco, con sede in Ugento, e il Consorzio dei Comuni dell Ambito territoriale sociale di Maglie; l apertura della sede costituisce un importante passo nella lotta a un fenomeno, quello della violenza di genere, dalle dimensioni rilevanti e dalle sfumature multiformi, che ogni giorno di più acquista una gravità non più trascurabile. Il Centro antiviolenza Dafne, fortemente voluto dall Amministrazione comunale, costituirà un punto di riferimento per Castrignano, per l ambito territoriale sociale di Maglie e per tutti i cittadini dell area. Conterà sull impegno e la collaborazione di diverse operatrici professioniste del settore, che agiranno in sinergia costante con l equipe multidisciplinare contro la violenza e il maltrattamento d ambito territorialmente competente, con i servizi territoriali e le istituzioni. L obiettivo è quello di accogliere donne vittime di violenza e di realizzare interventi di formazione, tutela, prevenzione e trattamento per le diverse forme di abuso e violenza. ai volti di Poggiardo e Vaste. Al termine sarà svelata una targa con la quale sarà dedicata a Circolone la sala conferenze del Palazzo della Cultura. Circolone, consigliere comunale a Poggiardo dal 1951 al 1995 (con l eccezione del quinquennio 1956/1960), ha anche ricoperto gli incarichi di consigliere provinciale dal 1970 al 1980 e segretario provinciale del Psi dal 1975 al Il servizio antiviolenza comprenderà quindi le attività di consulenza, di sostegno psicologico e psicoterapeutico, i percorsi educativo-relazionali di reinserimento sociale e lavorativo, l assistenza legale, le diverse attività di sensibilizzazione, di informazione e prevenzione, il pronto intervento, la formazione e la consulenza nelle scuole su tematiche di violenza e bullismo. Il momento ufficiale del taglio del nastro sarà affidato alle 17 al sindaco del Comune di Castrignano dei Greci Antonio Zacheo, seguito dai saluti dell assessore comunale ai Servizi sociali Emiliana Dolce e della presidente del Consorzio dei Comuni dell ambito territoriale sociale di Maglie Ada Fiore che, nell occasione, lancerà la campagna di informazione contro la violenza di genere Insieme per conoscere e contrastare la violenza, promossa in tutto il territorio dell ambito. Patrizia Miggiano 980. Il sindaco Colafati lo ricorda con affetto: Chi come me ha avuto la fortuna e il privilegio di conoscerlo non ha potuto non stimarlo per le sue straordinarie capacità e per l umanità e la signorilità che mostrava in ogni circostanza. La ricostruzione della vicenda umana e politica di Renato Circolone non vuole esprimere solo l omaggio ad una delle più autorevoli figure del panorama politico del nostro paese, ma -conclude Colafati- vuole ripercorrere, attraverso la sua esperienza, una fase della politica poggiardese quanto mai ricca e con spunti di riflessione su temi e problematiche ancora oggi di grande attualità. Ricordarlo intitolandogli la sala conferenze del Palazzo della Cultura -sottolinea l assessore Orsi- è un atto di riconoscimento nei confronti di uno dei politici migliori del nostro paese, per capacità di elaborazione, spessore culturale, voglia e tenacia nel suo impegno in favore dei più deboli. Alessandro Chizzini

19 19 24 gennaio 2015 casarano Telesoccorso, un nuovo servizio per gli anziani non autosufficienti L iniziativa dell Ambito Sociale di Zona è rivolta agli ultrasessantacinquenni: attraverso un apposita apparecchiatura si potrà ricevere assistenza 24 ore su 24 Buone notizie per gli anziani che risiedono nell Ambito Territoriale Sociale di zona, cioè nei comuni di Casarano, Collepasso, Matino, Parabita, Ruffano, Supersano e Taurisano. È stato avviato infatti il servizio di Telesoccorso, rivolto agli ultrasessantacinquenni parzialmente o totalmente non autosufficienti. Tale strumento prevede la fornitura presso il domicilio dell anziano di un apparecchiatura collegata alla Centrale Operativa attraverso la linea telefonica fissa. Attraverso questa apparecchiatura sarà possibile, 24 ore su 24, trasmettere un segnale di allarme e consentire la comunicazione tra operatori addetti e utente. Per accedere al servizio occorre compilare l apposita domanda, scaricabile anche dal sito web del Comune di Casarano, da inoltrare allo Sportello di Segretariato Sociale Comunale. Vediamo quali sono i criteri di selezione delle domande che, fanno sapere dall Ambito Sociale casaranese, saranno accolte fino alla copertura totale dei posti disponibili. Nell istanza vanno indicati eventuali supporti e livelli di assistenza già presenti a favore dell anziano, sia familiari (figli, parenti) che extrafamiliari (amici, conoscenti, badanti). Naturalmente acquisiranno maggiore punteggio gli anziani privi di qualsiasi tipo di assistenza: si va dai 10 punti assegnati a chi vive da solo e senza figli, agli 11 punti per chi ha un familiare invalido a carico, ai 4 punti per l anziano che ha figli che vivono nello stesso comune di residenza. Inoltre nell istanza va specificato se il richiedente è già seguito dai servizi sociali territoriali, se è convivente di persona che già usufruisce del servizio di Telesoccorso o di persona che ne ha richiesto l attivazione. Analogo criterio verrà utilizzato per la parte economica. Se l indicatore Isee del richiedente non sarà superiore a euro verranno assegnati 5 punti; dai agli euro i punti saranno invece 4; da a ,87 euro i punti saranno 3; da ,87 a 15mila saranno 2; da 15mila a 20mila sarà uno. Zero punti invece per chi ha un indicatore Isee superiore ai 20mila euro. Dovrà essere tempestivamente comunicata all Ambito, in forma scritta, ogni variazione delle notizie trasmesse nell istanza di ammissione al servizio. Inoltre con cadenza trimestrale saranno aggiornati i Piani Assistenziali Individualizzati al fine di accertare l effettiva necessità dell intervento domiciliare. Stefano Manca guagnano Un drone per la mappatura in 3d del territorio Guagnano è il primo comune del Salento a prestare il proprio territorio per una sperimentazione legata al mondo della dronotica. Nella matiinata di mercoledì 21 gennaio, infatti, un gruppo di tecnici, ingegneri e geometri, insieme ai piloti di droni riconosciuti Enac di Aerialclick, hanno effettuato un volo sul territorio per poterne realizzare una mappatura in 3D che resterà patrimonio dell archivio comunale e che potrà essere utilizzata per i molteplici scopi come l aggiornamento delle mappe catastali, elaborazione Dtm (digital terrain model) e pianificazione per lottizzazione di nuove aree residenziali. Le riprese aeree dell area sono state effettuate con un drone modello Black Hunter pilotato dal Andrea Mangia e Gaetano Cosimo Massari e nei prossimi giorni i risultati delle riprese aeree con relativa mappatura in 3D saranno presentati in un workshop. Un iniziativa importante che segue a distanza di pochi mesi l esperienza compiuta dal Nucleo di Guardie Zoofile Ittiche di Nardò che, attraverso l uso di un drone, garantiscono la vigilanza contro la pesca di frodo nell area marina protetta di Porto Cesareo, in particolare per l avvistamento tempestivo di incendi boschivi, contro le discariche abusive, il bracconaggio e la pesca di frodo.

20 20 24 gennaio 2015

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli