MAESTRO SWÁSTHYA YÔGA SHÁSTRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAESTRO SWÁSTHYA YÔGA SHÁSTRA"

Transcript

1 MAESTRO De ROSE SWÁSTHYA YÔGA SHÁSTRA UNIVERSITÀ DI YÔGA registrata ai sensi degli articoli 18 e 19 del Codice Civile Brasiliano con il n nel 6 o. Ufficio Notarile

2 MAESTRO 2 DE ROSE DATI INTERNAZIONALI DI CATALOGAZIONE DELLA PUBBLICAZIONE (CIP) Elaborata dall Autore De Rose, L. S.A.., 1944 Faça Yôga antes que você precise / De Rose. São Paulo : Editora, União Nacional de Yôga; Primeira Universidade de Yôga do Brasil, Include bibliografia. 1. Yôga 2. De Rose 3. Corpo e mente Terapie 4. Scienze occulte 5. Yôga nella letteratura 6. Maestri di Yôga. I. Titolo CDD Signor Libraio. Questo non è un libro di autoaiuto, né di terapia e tanto meno di esoterismo. Non ha nulla a che vedere con l Educazione Fisica né con lo sport. Il tema YÔGA merita, da solo, una classificazione a parte. Quest opera deve essere catalogata come YÔGA ed essere esposta nello scaffale di YÔGA. Grazie, L Autore 2

3 Il Maestro De Rose è il fondatore dell Università di Yôga. Con più di 20 libri scritti e 24 anni di viaggi in India, ha ricevuto il riconoscimento del titolo di Maestro di Yôga (non accademico) e Notorio Sapere dalla FATEA Faculdades Integradas Teresa d Ávila (SP), dall Università di Oporto (Portogallo), dall Università Estácio de Sá e dalla UniCruz (RS). Possiede il titolo di Commendatore e Notorio Sapere in Yôga dalla Società Brasiliana di Educazione e Integrazione. Fondatore del Consiglio Federale di Yôga e del Sindacato Nazionale dei Professionisti di Yôga. Ha introdotto il Corso di Formazione di Istruttori di Yôga nelle Università Federali di Rio de Janeiro, Rio Grande do Sul, Santa Catarina, Paraná, Minas Gerais, Mato Grosso, Bahia, Ceará, Maranhão, Pará, Piauí, Pernambuco, Rio Grande do Norte, ecc.; Università Statali di Rio de Janeiro, Santa Catarina, Bahia etc.; PUC Pontificie Università Cattoliche di Rio Grande do Sul, Paraná, Minas Gerais, Bahia, São Paulo ed altre. In Portogallo, ha introdotto il Corso di Formazione di Istruttori di Yôga nell Università Lusofona di Lisbona e nell Università di Oporto. In Argentina ha introdotto il Corso di Formazione di Istruttori di Yôga nell Università Nazionale di Lomas di Zamora. Creatore della prima Università di Yôga in Brasile. Fondatore della Prima Confederazione di Yôga del Brasile. Creatore del primo progetto di legge nel 1978 e principale articolatore della Regolamentazione dei professionisti di Yôga. Per legge, nel Paraná, la data di nascita del Maestro De Rose è stata istituita come il Giorno dello Yôga in tutto lo Stato. SWÁSTHYA YÔGA SHÁSTRA UNIVERSITÀ DI YÔGA SÃO PAULO: AL. JAÚ, TEL.: (0055/11) GLI INDIRIZZI DELLE ALTRE CITTÀ SI TROVANO ALLA FINE DEL LIBRO.

4 MAESTRO 4 DE ROSE Copyright 1995: 1ª. Edizione in lingua italiana, Progetto editoriale, creazione della copertina, digitazione, diagrammazione: Revisione Esecuzione della copertina: Modelli delle foto: Traduzione e correzione Revisione Maestro De Rose, L.S.A. Maestro De Rose, L.S.A. Aida Ferrás e Diana Raschelli de Ferraris ERJ Istr. Carlo Mea e Maria Bochicchio Giuseppe Mea, Natacha Santos e Francesco Stella Produzione grafica: Editora Uni-Yôga, Organo di divulgazione della UNIVERSITÀ DI YÔGA registrata ai sensi degli articoli 18 e 19 del Codice Civile Brasiliano con il n nel 6 o. Ufficio Notarile divisione della UNIONE INTERNAZIONALE DI YÔGA AL. JAÚ, SÃO PAULO BRASIL TEL.: (0055/11) Sono consentite citazioni di brani da questo libro in altri libri e organi di Stampa, purché menzionino la fonte ed abbiano l espressa autorizzazione dell autore. È vietato qualsiasi altro utilizzo, copia o riproduzione del testo, e/o illustrazioni dell opera in generale o in parte, attraverso qualsiasi mezzo o sistema, senza la previa autorizzazione dell autore. 4

5 Caro Maestro De Rose. Questo libro è il contributo monumentale allo Yôga di questo secolo e il dono più inestimabile a quello del prossimo. Definitivamente, Lei ha prodotto un capolavoro nell insegnamento dello Yôga. M.S. VISWANATH Presidente dello Yôga Federation of India Questo libro ha il sostegno culturale del Consolato dell India del Brasile

6 MAESTRO 6 DE ROSE ALL ATTENZIONE DEL LETTORE Siccome la maggior parte dei lettori è solito avere contatto con uno o due libri di ogni autore, anche perché non ha tempo di leggere tutto ciò che gli piacerebbe, abbiamo adottato il procedimento editoriale di riprodurre alcuni testi principali della nostra intera opera in più di un libro. Pertanto, ogni qual volta che individuerai uno di questi brani, non saltarlo. Rileggilo con attenzione. La ripetizione è intenzionale perché si tratta di argomenti di capitale importanza. PRATICA SE DESIDERI METTERE IN PRATICA IMEDIATAMENTE VAI AL CAPITOLO TESTO DELLA PRATICA BASICA DI YÔGA. Quest opera è stata adottata come libro di testo dei Corsi di Formazione di Istruttori di Yôga delle Università Federali, Statali e Cattoliche, ed è raccomandata dalla Confederazione Internazionale di Yôga. 6

7 MAESTRO DE ROSE 7 BENVENUTO Benvenuto alla lettura di questo libro. L ho scritto pensando a te. Ho passato molti anni scrivendo, scolpendo, levigando, rivedendo, diagrammando, per te. Molti brani sono stati elaborati in India, altri in Nepal, Pakistan, Iran, Marocco, Francia, Inghilterra, Germania, Svizzera, Danimarca, Portogallo, Spagna, Italia, Argentina e Brasile. Ma tu sei stato con me tutto questo tempo, in tutti i paesi. L ho scritto per te. Divoralo con la fame della conoscenza, assapora con amore ogni frase, ogni parola, e mi riterrò ricompensato. 7

8 MAESTRO 8 DE ROSE MAESTRO DE ROSE Con l onorificenza di Commendatore della Società Brasiliana di Educazione ed Integrazione e Medaglia al Merito Professionale dell Accademia Brasiliana di Arte, Cultura e Storia. SOMMARIO INTRODUZIONE Definizione dello Yôga 17 Dimostrazione che la parola Yôga ha l accento 18 Prefazione del Presidente della Federazione di Yôga di Santa 19 Catarina Lo Yôga non è quello che pensi 21 SWÁSTHYA YÔGA SHÁSTRA Documentazione del titolo di Maestro, Notorio Sapere, 27 Commendatore e Dottore Honoris Causa Che cos è lo Yôga? 34 Cosa ha lo SwáSthya Yôga di così speciale? 40 Che cos è lo SwáSthya Yôga 43 Caratteristiche principali: Ashtánga sádhana Regole generali Coreografie Il pubblico giusto Valorizzazione del sentimento gregario Serietà superlativa Allegria sincera Lealtà infrangibile 49 SwáSthya Yôga ortodosso 50 SwáSthya Yôga eterodosso 50 Differenze tra lo SwáSthya e l Hatha Yôga 51 Che cos è una codificazione 57 Effetti della tappa iniziale dello SwáSthya Yôga 61 Qual è il profilo del praticante di SwáSthya Yôga? 72 Schema di attuazione del Metodo De Rose di Yôga Avanzato 75 Bio-Ex (pre Yôga) 76 Ashtánga sádhana (la pratica in 8 parti) 80 Bhúta shuddhi (programma di purificazione intensiva del corpo fisico) 85 Maithuna (tecniche d ottimizzazione e canalizzazione dell energia sessuale) 86 Kundaliní (risveglio dell energia interiore) 87 Samádhi (autoconoscenza attraverso lo stato d ipercoscienza) 88 8

9 MAESTRO DE ROSE 9 Sat sanga (riunione festosa di yôgin con vocalizzazione di kirtan) 91 Sat chakra (circolo di mentalizzazione e convivio) 91 Shiva Natarája nyása (identificazione con il creatore dello Yôga) 92 Sat Guru nyása sádhana (identificazione con il Maestro) 92 Pronuncia del sanscrito 94 Terminologia dello SwáSthya Yôga (prefissi, radici e suffissi) 99 Mudrá (100 gesti riflessologici) 105 Pújá (bhavan pújá, guru pújá, satguru pújá, Shiva pújá) 122 Mantra (kirtan, japa, bíja, vaikharí, manasika, saguna e nirguna) 134 Pránáyáma (58 esercizi respiratori di diversi livelli e i suoi bandha) 156 Kriyá (27 kriyá, shanka prakshalána, drishti) 190 Ásana (con tecniche codificate) 201 Regole di respirazione 207 Regole di permananenza 208 Regole di ripetizione 210 Regole di localizzazione della coscienza 212 Regole di mentalizzazione 213 Regole di angolo didattico 215 Regole di compensazione 215 Regola di sicurezza 216 Yôganidrá (vari metodi di decontrazione) Samyama (50 tecniche di concentrazione e meditazione) Apologia alla Serie Prototipo (con riassunto selettivo delle tecniche) Mettiamo tutto insieme e pratichiamo? (raccomandazioni e avvertenze) Testo della Pratica Basica di Yôga (con gli 8 tipi di tecniche) Quadro con le 84 tecniche della Serie Prototipo Pratiche quotidiane (com è la giornata di uno yôgin) La relazione Maestro/discepolo (Guru sêvá, parampará e kripá guru) Kripá, il tocco del Maestro (ádi kripá, mahá kripá, tantra kripá) Karma Egregora Programmazione per il successo Sei insoddisfatto? La Sindrome della Felicità L incenso La legenda del Kámala Alimentazione vegetariana: basta con le sciocchezze! Norme di alimentazione biologica Suggerimenti per piatti senza nessun tipo di carne Ricette Codice di Etica dello Yôgin Gruppi di Studio Cambia il mondo. Comincia da te! La fine di questo viaggio APPENDICE: Corso di lettura Orientamento al lettore di Yôga Bibliografia raccomandata Bibliografia dettagliata 9

10 MAESTRO 10 DE ROSE Dove trovare i libri Glossario dei termini sanscriti Termini simili con significati differenti Semantica comparata Significato degli omofoni nei nomi di persone Questionario del libro ALLEGATO: Questa sezione è destinata alla divulgazione dello SwáSthya Yôga Corsi tenuti dal Maestro De Rose A3 Come contribuire con il nostro lavoro A9 Relazione di materiale didattico A11 Sai cos è l Unione Nazionale di Yôga? A17 Cos è l Università di Yôga A25 Modulo d iscrizione A27 Modulo per l esame medico A28 Lettera aperta ai medici A29 Indirizzi di Istruttori Autorizzati A34 SOMMARIO DEI QUADRI SINOTTICI Dimostrazione che la parola Yôga ha l accento Cronologia storica dello Yôga Differenze tra lo SwáSthya Yôga e l Hatha Attuazione scaglionata del Metodo De Rose di Yôga Avanzato Terminologia Prefissi, radici e suffissi dei nomi delle tecniche I málá (cordoni) Ordine delle tecniche nella codificazione Sintesi della Serie Prototipo Riassunto analitico della Serie Prototipo Esortazione La Bellezza Mudrá Pújá Mantra Pránáyáma Kriyá Ásana Yôganidrá Messaggio della Meditazione Messaggio d Amore Avvertenza ai Neofiti Trasmissione del Mahá Kripá Giuramento dello Yôgin Messaggio dell Infinito Vieni, ti voglio con me SOMMARIO DEI MESSAGGI 10

11 MAESTRO DE ROSE 11 SOMMARIO DEL LETTORE Questo sommario è destinato al lettore per annotare i brani che devono essere individuati rapidamente per posteriori riferimenti. ARGOMENTI PREFERITI PAGINE 11

12

13 Esortazione La conoscenza porta all Unione. L ignoranza porta alla dispersione. Rámakrishna Invitiamo tutti coloro che praticano o studiano lo Yôga, con sincerità e l animo puro, a partecipare al nostro lavoro di Unione. Desideriamo che tutti coloro che si preoccupano di più a costruire che criticare, si uniscano e possano divulgare il nostro messaggio di Integrazione. Ci appelliamo a tutti coloro che non sono interessati a mettere in evidenza ciò che esiste di sbagliato nell Essere Umano, ma a coltivare ciò che esiste di buono, affinché ci diano le mani e tutti insieme possiamo perpetuare le tradizioni ancestrali che ci sono state trasmesse dagli Antichi. A tutti coloro che non vogliono perdere tempo in discussioni, ma, al contrario, desiderano utilizzare questo tempo per incontrare il vero Yôga che esiste in ogni cosa o persona; a tutti coloro che vogliono un miglioramento dell Uomo e la sua fratellanza piena di affetto; a tutti coloro che aspirano ad una comunità yôgi dove l ostilità e la competizione rimangano fuori; a tutti questi apriamo i nostri cuori, stendiamo le nostre braccia e li baciamo come veri fratelli. Maestro De Rose Profa. Vanessa de Holanda

14 MAESTRO 14 DE ROSE AL MIO MAESTRO Fonte di saggezza che irradia l Amore Universale, fa del momento l eterno avvenimento e lascia che, trasformata in cascata di luce, piccole gocce, come lacrime di felicità, scorrano dalle mani del Maestro al discepolo, trasformando in oro la sua esistenza. Vanessa de Holanda 14

15 DEFINIZIONI Yôga 1 è qualsiasi metodologia strettamente pratica che conduca al samádhi. Samádhi è lo stato d ipercoscienza ed autoconoscenza che soltanto lo Yôga offre. SwáSthya Yôga è il nome della sistemazione dello Yôga Antico, Preclassico, lo Yôga più completo al mondo. Le caratteristiche principali dello SwáSthya Yôga (ashtánga guna) sono: 1. la sua pratica estremamente completa, integrata da otto modalità di tecniche; 2. la codificazione delle regole generali; 3. riscatto del concetto arcaico di sequenze concatenate senza ripetizione; 4. indirizzamento a persone speciali, che sono nate per lo SwáSthya Yôga; 5. valorizzazione del sentimento gregario; 6. serietà superlativa; 7. allegria sincera; 8. lealtà infrangibile. 1 L accento indica soltanto dove si trova la sillaba lunga, ma succede che, molte volte, la tonica si trova altrove. Ad esempio: kundaliní si pronuncia kúndaliní ; e Pátañjali si pronuncia Patânjali. Per segnalare questo ai nostri lettori, nella prima parte del libro e nel Glossario sottolineeremo la sillaba tonica di ogni parola. Se il lettore desidera chiarimenti sui termini sanscriti, raccomandiamo di consultare il Glossario. Riguardo alla pronuncia, ascolta il CD Sânscrito Treinamento de Pronúncia, registrato in India. Per ulteriori approfondimenti, l ideale è studiare i video del Curso Básico de Yôga.

16 MAESTRO 16 DE ROSE DIMOSTRAZIONE CHE LA PAROLA YÔGA HA L ACCENTO NEL SUO ORIGINALE IN ALFABETO DÊVANÁGARÍ: = YA (corta). = YAA YÁ (lunga). = YOO* YÔ (lunga). = YÔGA C.V.D. * Nonostante abbiamo scritto didatticamente YOO, quest artificio è utilizzato soltanto per la migliore comprensione del sanscrito da parte del lettore profano. Va chiarito che il fonema ô risulta dalla fusione tra a e u e, perciò, è sempre lungo, poiché contiene due lettere. In questa convenzione, l accento acuto è applicato sulle lettere lunghe quando si verifica una crasi o fusione di lettere uguali (á, í, ú). L accento circonflesso è applicato quando si verifica una crasi o fusione di lettere differenti (a + i = ê; a + u = ô), ad esempio, in sa+íshwara=sêshwara e AUM, che si pronuncia ÔM. Perciò scriviamo Vêdánta. L accento circonflesso non è utilizzato per chiudere la pronuncia della ô o della ê, poiché questi fonemi sono sempre chiusi. Non esiste, quindi, la pronuncia véda né yoga. Bibliografia in lingua spagnola: Léxico de Filosofía Hindú, di Kastberger, Editorial Kier, Buenos Aires. Bibliografia in inglese: Pátañjali Aphorisms of Yôga, di Srí Purôhit Swámi, Faber and Faber, Londra. Encyclopædia Britannica, nella scheda Sanskrit language and literature, volume XIX, edizione del Se qualcuno, suppostamente conoscitore del sanscrito, dichiara che la parola Yôga non ha l accento, chiedigli di mostrare come si scrive l ô-ki-matra. Dopo chiedi di indicare dove l ô-ki-matra compare nella parola Yôga (compare subito dopo la lettera y). In seguito chiedi cosa significa ognuna delle tre parti del termine ô-ki-matra. Dovrà rispondere che la ô è la lettera o; ki significa di; e matra si traduce come accento. Dunque, ô-ki-matra si traduce come accento della o. Quindi, ancora una volta, è provato che la parola Yôga ha l accento. 16

17 PREFAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE DI YÔGA DI SANTA CATARINA Ci sono cose a cui possiamo sempre rinunciare, perché non ci sono necessarie. Ad altre, possiamo rinunciare ogni tanto, data la loro importanza relativa. Ci sono, però, principi a cui non possiamo mai rinunciare, perché perderemmo la nostra dignità. Nel mondo dello Yôga esiste un gruppo ristretto che si batte per conservarli. Il Maestro De Rose fa parte di questo gruppo e questo grande libro ne è una piccola dimostrazione. Nelle pagine che seguono, con un linguaggio facile e piacevole, il Maestro De Rose chiarisce i dubbi principali che la maggior parte di noi ha nei riguardi dello Yôga. Ora, quando cominciamo a leggere le prime righe, possiamo già constatare la sua preoccupazione nel difendere lo Yôga Antico e insegnare la struttura di uno Yôga puro, senza la contaminazione di altri sistemi, senza adattamenti, senza semplificazioni e senza concessioni. Il testo chiaro è intriso dei principi fondamentali che orientano la vita di questo grande yôgi sin dal 1960, quando ha cominciato ad insegnare: l onestà, la serietà e l impegno con la verità. Questi principi sono presenti in tutta la sua opera, che totalizza più di due decine di libri, coronate con la più completa compilazione di tecniche di Yôga di tutti i tempi, il libro SwáSthya Yôga Shástra. Questi valori si manifestano anche nei suoi corsi sullo Yôga Antico e nei più di istruttori che ha formato in Brasile, America Latina ed Europa. De Rose, oltre ad essere il mio Maestro, è mio amico personale da più di 20 anni. In tutto questo tempo, ha dimostrato molta responsabilità

18 MAESTRO 18 DE ROSE nel trasmettere lo Yôga originale e nel proteggerlo dalla febbre utilitaria e consumistica che ha devastato questa filosofia nello XX secolo. Per questo, si è scatenata l ira di coloro che, per disinformazione, mancanza di cultura, o semplicemente malafede, si sono sentiti minacciati. Nonostante tutto, il suo lavoro, dedicato e persistente, ha conquistato un enorme contingente di persone intelligenti, colte e difensori della verità, che formano oggi una legione di discepoli e amici fedeli sparsi in tutto il mondo e che cresce in modo impressionante, soprattutto tra i giovani. Il Maestro De Rose è riuscito a costruire, più che un opera, un enorme famiglia dove si valorizza l amicizia, la cultura e la lealtà. Si noti che questo è uno dei pochi gruppi culturali in cui non si usano droghe, fumo o alcool, cosa che, riconosciamolo, è quasi un miracolo ai nostri tempi! Con quest opera, coloro che sono interessati al tema, indipendentemente dalla linea a cui appartengono, hanno guadagnato un trattato pratico di Yôga Antico che si dimostrerà fondamentale quando si dovrà scegliere il Maestro e adottare una modalità di Yôga. Complimenti, Maestro De Rose; e complimenti, a tutti gli studenti sinceri dello Yôga. Nuova Delhi, febbraio Prof. Joris Marengo Presidente della Federazione di Yôga di Santa Catarina 18

19 LO YÔGA NON È QUELLO CHE PENSI Le persone pensano che lo Yôga sia tutto quello che in realtà non è. Se chiedessi ad un amico ben informato, colto ed esperto, di scrivere dieci frasi diverse per definire e identificare lo Yôga, è molto probabile che ne sbagli dieci su dieci! Ma non ti stupire: molti praticanti di Yôga commetterebbero errori simili. Allora cominciamo proprio da qui, cioè da quello che lo Yôga non è: 1) Yôga non è una parola femminile. Non si dice la yoga, come pensano alcuni autori di dizionari. Yôga è un termine maschile e si pronuncia con la ô chiusa. A tal proposito è bene leggere le spiegazioni indiscutibili riportate nel mio libro Yôga: Mitos e Verdades; e averne conferma ascoltando il CD: Sânscrito Treinamento de Pronúncia, registrato in India. Puoi constare poi l esistenza dell accento circonflesso nei libri Aphorisms of Yôga, di Srí Purôhit Swámi (Edizioni Faber & Faber, Londra) e Léxico de Filosofía Hindú di Kastberger (Ed. Kier, Buenos Aires). 2) Il vero Yôga, quello di più di anni a. C., non contiene alcun misticismo. Il misticismo deriva da un errata interpretazione che risale a circa venti secoli dopo la sua comparsa e che raggiunse il suo apogeo in epoca medievale. Lo sviluppo dei chakra, la stimolazione della kundaliní, l acquisizione di poteri paranormali, come le percezioni e gli stati di coscienza superiori, non hanno niente di soprannaturale. Sono fenomeni perfettamente naturali che sono alla portata di qualsiasi persona che abbia disciplina. 3) Lo Yôga non è una terapia.

20 MAESTRO 20 DE ROSE Nonostante produca effetti straordinari sulla salute, lo Yôga è classificato come una filosofia, non una terapia. I benefici eccezionali che lo Yôga produce si devono al fatto che il praticante esegue tecniche fisiche intelligenti, allenando la respirazione, dominando lo stress, evitando la vita sedentaria, imparando ad alimentarsi meglio, a conoscere il suo potenziale interiore, ecc. Infine, sarebbe incredibile se con tutto ciò, la salute, l energia e la bellezza del corpo non rispondessero con un grande incremento. Però lo Yôga non si deve cercare quando ci si ammala, ma prima. Ricordati della massima dello SwáSthya Yôga che è divenuta celebre in tutto il mondo: Fa Yôga prima di averne bisogno. Anche il nuoto è ottimo per la schiena e per l asma ma viene classificato come sport e non come terapia. 4) Lo Yôga non calma: energizza! Non confondere il ridurre lo stress col calmare. Anche il karaté riduce lo stress, ma non calma. Negli antichi testi dell India sullo Yôga, questo viene associato con l idea di forza, potere ed energia e mai con quella di calma e passività. Quello che succede è che una persona forte, in generale, ha un comportamento più sereno perché confida nella propria forza e non ha bisogno di rassicurazioni come chi si sente debole. Il praticante di Yôga deve essere forte e dinamico e non calmo. 5) Non esiste un solo tipo di Yôga: ne esistono 108 diverse modalità. In Europa ci sono più di quaranta tipi di Yôga, e non tutti sono efficaci. Alcuni sono autentici, ma la maggior parte è talmente distorta, che arriva ad essere addirittura dannosa. Le diverse modalità di Yôga non sono compatibili tra di loro. Chi pratica un tipo di Yôga non deve praticarne altri. Si deve ricercare uno Yôga che sia il più autentico possibile e dedicarsi esclusivamente a questo, senza influenze esterne. Chi si dedica ad altri sistemi, che suppone siano simili, come tai chi, chi kun, do in, shiatsu, kuatsu, tui na, macrobiotica, probiotica, 20

21 MAESTRO DE ROSE 21 biodanza, bioenergetica, antiginnastica, feldenkrais, rolfing, eutonia, eubios, teosofia, losofia (conoscere se stessi), antroposofia, rosacroce, esoterismo, gnosis, controllo mentale, zen, ecc. non deve mischiarli tra loro, né con lo Yôga. Se desideri dedicarti allo Yôga o a qualcuna di queste correnti è bene evitare tutte le altre e offrirsi ad una sola con seria ed esclusiva dedizione, senza interferenze esterne. 6) Lo Yôga non è teorico. È estremamente pratico. Quando esegui le tecniche, questo è Yôga. Quando ne parli, non è. Tutta la teoria che ho inserito in questo testo o che gli altri autori trattano nei loro libri, non è Yôga, ma soltanto le nostre opinioni, commenti, storia, ecc. Lo Yôga è la pratica. Il fondamento teorico dello Yôga si chiama Sámkhya. 7) Lo Yôga non è statico. È dinamico. È bello. È forte. Guarda il DVD Coreografie di SwáSthya Yôga e sarai d accordo. Se, eventualmente, qualcuno afferma che lo Yôga antico non possedeva coreografie e che è il sottoscritto ad averle introdotte, devo correggere il concetto (affinché non diventi un preconcetto): quello che io ho fatto è stato riscattare una struttura antica che era quasi persa. Vuoi un esempio? Il surya namaskar! Questo è considerato uno dei più antichi insiemi di esercizi fisici di Yôga, che risale ai tempi in cui l uomo primitivo adorava il Sole. Così il surya namaskar, il saluto al Sole, è l esempio più eloquente dell esistenza di quello che chiamiamo coreografia, nello Yôga ancestrale. Il surya namaskar è l unica coreografia che fa parte del bagaglio che l Hatha Yôga ereditò dagli Yôga più antichi, perché l Hatha è uno Yôga moderno, sorto nell XI secolo dell era cristiana e che aveva già perso quasi tutta la tradizione iniziatica dello Yôga antico. Per questo, quella che oggi chiamiamo coreografia già esisteva ed era una pratica molto antica, solo che attualmente è poco conosciuta perché praticamente quasi estinta. Quanto alla somiglianza con la danza, non ci dimentichiamo che il creatore dello Yôga, Shiva, era un ballerino; fu immortalato nella mitologia con il titolo di Natarája (re dei ballerini). 21

22 MAESTRO 22 DE ROSE 8) Lo Yôga non ci mette molto tempo a dare risultati. Una grande quantità degli effetti comincia a manifestarsi già dalle prime settimane di pratica e molti si sentono perfino nella prima lezione. La flessibilità inizia ad aumentare a partire dalla prima sessione. Già il primo giorno si riduce lo stress. Scompaiono immediatamente i dolori della schiena che derivano da una cattiva postura. I mal di testa dovuti alla tensione possono essere eliminati in quel momento. L insonnia di solito sparisce dopo la prima pratica. Ed inoltre, si è notata la tendenza alla rapida normalizzazione di alcuni tipi di ipertensione arteriosa. L asma, l ulcera, l impotenza sessuale rispondono molto bene agli esercizi. Tuttavia, è di fondamentale importanza non considerare questo come una terapia, ma come un miglioramento di salute dipendente da una revisione della qualità di vita, degli esercizi, dell alimentazione e del proprio atteggiamento interiore. 9) Lo Yôga è per gente giovane. Non solo anagraficamente, ma biologicamente giovane. Questo dà qualche speranza ai più grandi, una volta che, indipendentemente dall età, una persona giovane può avere meno predisposizione allo Yôga di una che è più grande d età. Però, la concezione che lo Yôga sia utile alla terza età è sbagliata, a meno che il praticante non sia in ottima forma fisica. Uno Yôga autentico è molto forte per le persone anziane o malate. La sua semplificazione può costituire, nella migliore delle ipotesi, una mutilazione. In alcuni casi, addirittura un inganno. Non intendo dire che le tecniche adattate siano necessariamente sconsigliabili, assolutamente no. Possono essere benefici a seconda della competenza dell istruttore. Solo che in questo caso, avremmo bisogno di dargli un altro nome, in quanto lo Yôga deve condurre ad una meta che è chiaramente definita, per la quale non sono contemplati programmi semplificati. L inganno, allora, deriverebbe dal fatto di aver detto che le pratiche sono di Yôga quando in realtà non lo sono. 22

23 MAESTRO DE ROSE 23 Lo Yôga è qualsiasi metodologia strettamente pratica che conduce al samádhi. Quando proposi questa definizione, negli anni sessanta, ci si mise molto tempo a comprenderla perché, all epoca, gli istruttori di Yôga avevano molta poca cultura. A partire dagli anni ottanta passai a divulgarla in Europa ed in India. In quei luoghi fu compresa rapidamente e accettata come la definizione che, nel minor numero di parole, riusciva a dire quello che era lo Yôga genericamente, in modo da poter essere condivisa da qualsiasi ramo o linea. Indipendentemente dalla definizione generale per tutte le modalità, ogni tipo di Yôga possiede la propria definizione, relativa alla propria specializzazione. 10) Lo Yôga è cosa da uomini. Le donne sono molto gradite, ma si deve sapere che in India, in molte scuole, solo gli uomini praticano Yôga. Ogni cento praticanti abbiamo al massimo una donna. Diversi ashram semplicemente non le accettano. Lo Yôga è cosa da uomini, si giustificano. Nel nostro caso, non facciamo discriminazione nei confronti di nessuno. Abbiamo molte donne che fanno parte integrante del corpo di praticanti, istruttori e direttori. Allo stesso tempo notiamo che le casalinghe, generalmente non si adattano. Quelle che amano di più il metodo sono donne dinamiche e indipendenti, imprenditrici, libere professioniste, universitarie e sportive. Questi dieci punti illustrano solo alcuni degli elementi con cui cerco di riscattare la vera immagine dello Yôga. Agli istruttori di Yôga del XX secolo non piacque affatto, perché molto di ciò che affermo ha pregiudicato i loro affari. Mentre i professori del XXI secolo mi sono molto grati di aver avuto il coraggio di affrontare l apatia conciliante e l inerzia che servivano solo ad alimentare ancora di più il parassita dell equivoco e della malafede che stavano deteriorando l immagine positiva di questa rinomata filosofia di vita. A metà del secolo scorso le mie idee pubblicate nella prima edizione del mio primo libro furono duramente contrastate, ma quanto più gli anni passavano e l umanità si approssimava al terzo millennio, sempre più porte ci sono state aperte, fino a raggiungere l approvazione e 23

24 MAESTRO 24 DE ROSE l appoggio di tutte le parti sociali, dalla Medicina alla Chiesa, dalla Stampa alle Università. Grazie a questo appoggio ho potuto introdurre il corso di formazione di Istruttori di Yôga praticamente in tutte le Università Federali, Statali e Cattoliche del Brasile. Perfino chi non condivide la mia maniera di dire le cose deve necessariamente riconoscere che si tratta di un evento di notevole importanza che deve essere attribuito non alla persona di De Rose, ma al merito dello Yôga e degli yôgin come un tutto. 24

25 MAESTRO DE ROSE 25 DOCUMENTAZIONE DEL TITOLO DI MAESTRO, NOTORIO SAPERE, COMMENDATORE E DOTTORE HONORIS CAUSA. 25

26 MAESTRO 26 DE ROSE 26

27 MAESTRO DE ROSE 27 27

28 Dedico questa edizione agli istruttori Melina Flores, Natalia Aramburú, Sensi Quintero, Luciano López Guzmán, Daniel Cambria, all allievo Elías Abdul e a tutti gli altri compagni dell Argentina, Brasile, Portogallo, Spagna e Italia che tanto hanno lavorato, posando per le fotografie, scattando le foto e trattandole.

29 MAESTRO DE ROSE 29 Soltanto posso credere in un Dio che sappia danzare. Nietzsche. Maestro DeRose eseguendo Shiva Natarája nyása COS È LO YÔGA? SARÀ UNA GINNASTICA? UNA RELIGIONE? UNA LOTTA? UN SUCCO DI FRUTTA? C era una volta un famoso ballerino che improvvisò alcuni movimenti istintivi, ma, estremamente sofisticati grazie al suo virtuosismo e, proprio per questo, bellissimi. Questo linguaggio corporeo non era propriamente un balletto, ma innegabilmente, era stato ispirato dalla danza. L incantevole bellezza della tecnica emozionava coloro che assistevano alla sua esibizione e le persone chiedevano al ballerino di insegnare loro la sua arte. E così fece. All inizio il metodo non aveva un nome. Era qualcosa di spontaneo, che proveniva dal di dentro, e trovava eco soltanto nel cuore di coloro che avevano avuto il privilegio di nascere con una sofisticata sensibilità. 29

30 MAESTRO 30 DE ROSE Gli anni passarono e il grande ballerino riuscì a trasmettere buona parte della sua conoscenza. Finché un giorno, molto tempo dopo, il Maestro passò ai piani invisibili. La sua arte, però, non è morta. I discepoli più leali l hanno preservata intatta e hanno assunto la missione di trasmetterla. I pupilli di questa nuova generazione hanno capito l importanza di diventare anche essi degli istruttori e di non modificare, non alterare niente dell insegnamento geniale del primo Mentore. Ad un certo punto della Storia questa arte assunse il nome di integrità, integrazione, unione: in sanscrito, Yôga! Il suo fondatore entrò nella mitologia con il nome di Shiva e con il titolo di Natarája, Re dei Ballerini. Ciò accadde più di 5000 anni fa nel Nordovest dell India, nella valle dell Indo, che era abitata dalla popolazione dravida. Perciò studieremo le origini dello Yôga di quel periodo ed individueremo la sua proposta originale per poter identificare un insegnamento autentico e distinguerlo da altri che sono compromessi dal consumismo o da interferenze di modalità straniere ed incompatibili. Questo popolo meraviglioso ha sviluppato lo Yôga, il Tantra e il Sámkhya. La sua civiltà, una delle più avanzate dall antichità, è rimasta occultata e sotterrata per migliaia di anni, finché gli archeologi alla fine del XIX secolo hanno trovato tracce evidenti della sua esistenza e scavando hanno creato due importanti siti archeologici dove hanno scoperto rispettivamente le città di Harappá e Mohenjo- Daro. Dopo ne sono sorte altre e altre ancora. Oggi i siti sono migliaia, distribuiti su un area più grande dell Egitto e della Mesopotamia. Rimasero stupiti con ciò che trovarono. Città con un urbanistica ben progettata. Invece di viuzze tortuose, viali larghi che arrivavano fino a 14 metri, tagliando la città nel senso Nord-Sud e Est-Ovest. Tra queste, strade pedonali, dove non passavano carri trainati da buoi. In esse le case della classe media avevano due piani, atrio interno, istallazioni sanitarie dentro la casa, acqua corrente! Non dimentichiamoci che stiamo parlando di una civiltà che è fiorita 3000 anni prima di Cristo. 30

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Spinoza e il Male. Saitta Francesco

Spinoza e il Male. Saitta Francesco Spinoza e il Male di Saitta Francesco La genealogia del male è sempre stato uno dei problemi più discussi nella storia della filosofia. Trovare le origini del male è sempre stato l oggetto principale di

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Prefazione alla II edizione

Prefazione alla II edizione Prefazione alla II edizione La seconda edizione di questo testo mantiene tutte le caratteristiche della prima edizione, progettata in modo specifico per i corsi semestrali della Laurea Magistrale in Fisica:

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli