Conoscere la verità è un diritto di tutti... Enjoy

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conoscere la verità è un diritto di tutti... Enjoy"

Transcript

1

2 m Conoscere la verità è un diritto di tutti... Enjoy ä

3 INTRODUZIONE Tutti amano i bambini; siamo tutti così gentili verso i più piccoli e così male informati su ciò di cui hanno veramente bisogno, che con tutto il cuore, spesso favoriamo lo spegnersi delle loro vite in maniera perfettamente legittima e regolare. Non c è niente di più bello al mondo che un bambino in piena salute, ben sviluppato, felice e contento. Niente ci muove più a compassione di un bambino che soffre. La freschezza e la gioia dei bambini sani, la purezza e la bontà delle loro menti e dei loro cuori, la purezza ed il candore delle loro anime sono motivi di gioia per tutti. Non a caso Gesù predicava che si sarebbe potuti accedere al Regno dei Cieli solo se puri come i bambini. Si potrebbe avere una nazione di bambini sani e ben sviluppati se si ponessero i loro interessi al primo posto e si relegassero all ultimo le motivazioni commerciali. Gli uomini in genere sono forti, e di bell aspetto; le donne belle e delicate. Il fatto che la nostra sia una nazione di cartoni animati e di personaggi da fumetto, dimostra che sicuramente c è qualcosa di sbagliato nelle condizioni che determinano o influenzano il nostro sviluppo. Si potrà costruire una nazione di Veneri ed Apolli, di persone con corpo e mente ben sviluppati, con caratteri positivi e di alta moralità, solo quando noi, in qualità di nazione e di genitori, riusciremo a sviluppare un interesse verso il benessere dei nostri bambini, sufficiente a farci imparare la maniera esatta per rispondere alle loro esigenze. Alcune tra le influenze più nocive durante il periodo dell infanzia vengono provocate dai genitori, dagli insegnanti e dai medici. L ignoranza e la testardaggine di questi precludono al bambino ogni opportunità di compiere un normale sviluppo fisico, morale e sociale. Queste persone costituiscono un cattivo esempio nei confronti del bambino, impongono su di lui la loro volontà, e lo abituano e lo educano secondo abitudini errate. Un genitore medio pretende che il suo bambino sia alimentato, vestito ed abituato nella stessa maniera di tutti gli altri bambini. Allo stesso modo l in- 1

4 2 segnante medio è legato, mani e piedi, alle tradizioni del passato, alle convenzioni del presente ed alle proprie abitudini sbagliate. Queste ultime, presto si trasformano in un cappio che sempre di più si stringe intorno al collo dei bambini. In queste condizioni lo sviluppo naturale della vita del bambino risulta impossibile. Aggiunto a tutto questo, troviamo anche l ignoranza e le pratiche nocive messe in atto dal medico. La sua ignoranza riguardo alle questioni alimentari è notevole; quella relativa alle nozioni sul corpo lo è ancora di più. Deplorevole è la sua insistenza a voler a tutti i costi rimuovere le tonsille e le adenoidi del bambino, a volergli inoculare vaccini, sieri ed antitossine oltre ad avvelenarlo in continuazione con farmaci. Vi sono molti libri che trattano l alimentazione e le cure da rivolgere ai neonati, ma la maggioranza di questi consiste in una ripetizione degli sbagli del passato. Sono molto pochi i consigli in essi contenuti da ritenersi utili per un genitore che intende occuparsi del proprio bambino nella migliore maniera possibile. Questi libri contengono quelle teorie che con il passare degli anni si sono dimostrate errate o nocive. Costantemente mi accorgo, che i bambini educati seguendo i consigli di questi libri, non posseggono mai le caratteristiche di un bambino veramente sano. Infatti, di solito, sono proprio i bambini sottoposti alle cure degli specialisti quelli che soffrono di più. La scusa è che ci si rivolge allo specialista perchè il bambino soffre; ma dopo oltre 50 anni di osservazioni accurate, io sono convinto, che le cause della sofferenza sono proprio da attribuirsi alle cure sbagliate dello specialista. In assenza di un esperto di Igienistica Naturale, la cosa migliore che una madre può fare, è di cercare il migliore pediatra, ascoltare i suoi illustri consigli e poi comportarsi esattamente nella maniera opposta. Essendo i suoi consigli complicati, innaturali, nocivi se non addirittura letali, sarebbe una follia il metterli in pratica. Nessun genitore intelligente vorrebbe fare del proprio figlio un handicappato; ma, a causa dell ignoranza e dei pregiudizi della classe medica, orientata verso i propri interessi, i genitori spesso rovinano i propri figli in vari modi. Ugualmente dannose, per la crescita e lo sviluppo dei bambini, dei rimedi innaturali suggeriti dai medici moderni, sono le abitudini antiche e piene di pregiudizi della gente, che derivano quasi sempre dai consigli dei medici del passato. A questo punto vorrei enfatizzare due punti che, secondo me, bisognerebbe tenere a mente. Il primo è che gran parte delle delusioni che la gente sperimenta oggi, deriva da quelle che i nostri nonni sperimentarono già al tempo loro, a causa della professione medica. Il secondo è che la medicina oggi è più distruttiva che nel passato.

5 3 L accusa più grande che io rivolgo alla professione medica, accusa che va oltre il problema dell ignoranza e degli interessi commerciali, è quella di essere innaturale ed artificiale sotto ogni punto di vista. È un immenso sistema basato sull ignoranza e sull antinaturalismo ed appoggiato dalla legge e dal commercialismo. Riguardo ai bambini, la professione medica è distaccata completamente dalla natura, ed i bambini soffrono proprio per questo motivo. Il suo cosiddetto programma di immunizzazione è una delle cose più innaturali esistenti al mondo. Questo programma è stato giustamente definito come un mondo di finzione biologica. Ma non sarebbe grave se ci si fermasse lì. La biologia comprende due aspetti, la salute e la malattia. I sieri ed i vaccini sono tutti patogeni e la loro devastante influenza sulla vita del bambino non conosce limiti. Nelle gare di bellezza tra i bambini, spesso ne troviamo alcuni giudicati perfetti al 100%, a cui viene negato il primo premio perchè non sono vaccinati, e quindi rovinati per sempre. Tutto questo è un crimine. Il programma alimentare suggerito dalla medicina ignora la natura fino ad un livello sorprendente. È uno schema complesso e completamente innaturale, che troppo spesso trascura le necessità fisiologiche del bambino e che quasi costantemente ignora la chimica della digestione. Ci si può solo rammaricare quando si riconosce il grande valore che la medicina conferisce al latte di vacca per l alimentazione del bambino, e poi ci si accorge che è la stessa medicina ad affermare che nessun bambino deve mai consumare latte di vacca per quanto in salute e ben nutrito esso possa essere. Il Golden Age del 16 aprile 1930 sostiene: II Dr. Morris Fishbein dell American Medical Journal, ha sottolineato alla Nebraska Millers Association il valore del pane bianco. A quel tempo Fishbein era il portavoce ufficiale dell American Medical Association e, anche se sembra che alcuni membri di questa associazione disapprovassero il suo comportamento reazionario e bigotto, un fatto reale è che tutti tacquero e continuarono ad incoraggiarlo mantenendolo nell associazione. Rimane, quindi, il fatto che la grande massa dei medici, incluso quasi il 100% dei pediatri, nelle diete dei bambini di ogni età, inclusi i neonati, usavano allora ed usano oggi i prodotti derivanti dalla farina bianca e dai cereali denaturati. Molti altri sono poi i prodotti denaturati impiegati dai medici nelle diete dei bambini. La loro opposizione ai bagni di sole sta lentamente diminuendo, ma sono stati necessari più di cento anni per arrivare a questo punto. Negli anni in cui è comparso questo libro, tuttavia, molti erano i medici che consideravano i bagni di sole inutili e nocivi. Vi sono persone della professione medica che li ritengono utili ma

6 4 non li consigliano mai come cura, ignorandoli, come se questi non esistessero o non possedessero alcun valore. Se prendiamo in considerazione un bambino malato, ci accorgiamo che la medicina è altrettanto innaturale ed artificiale, ma più dannosa di quando viene applicata su un bambino in discrete condizioni di salute. Medicine velenose, sieri infetti, vaccini settici, operazioni chirurgiche, eccessi alimentari e la suddetta dieta denaturata: ecco l armamentario del medico. Se consideriamo gli abusi che genitori e medici infliggono ai bambini, c è da meravigliarsi non per il fatto che sono tanti quelli che muoiono, ma che anzi, sono troppo pochi. Ci si accorgerebbe che il bambino entra in conflitto contro sinistri nemici dal giorno in cui nasce, sempre dando per scontato che non sia costretto a farlo addirittura prima della nascita. Per compensare, ostacolare, mitigare e sopprimere i risultati di questi crimini contro la vita dei bambini, siamo in possesso di un enorme esercito di poliziotti, di prigioni, sedie elettriche, patiboli, chiese ed ospedali, ricoveri, e tutto il personale e le pretese e le ingiustizie che si accompagnano a queste cose. Tutto ciò non serve altro che aggiungere al danno, la beffa. È come porre una barriera in un corso di acqua, agitare le acque e distruggere i raccolti su entrambe le sue sponde. Il trattamento e le attenzioni rivolte a questi bambini indifesi sono così nocivi, così universali sono le loro lacrime ed i loro lamenti, e così comune la loro morte, che in genere i genitori si preoccupano molto poco del problema della mortalità infantile, al punto che le sofferenze ed i pericoli a cui vanno incontro queste piccole creature diventano motivo di battute scherzose e di ilarità. Genitori, insegnanti, infermiere, medici e tutti quelli che si occupano di bambini dovrebbero imparare a trattare con questi in maniera da renderli felici e sani. Il fatto che i nostri bambini siano preda oltre che dell ignoranza anche del commercialismo senza scrupoli è una delle rovine della nostra gloriosa civiltà. Case farmaceutiche, medici pseudocriminali, industrie alimentari, sfruttatori di minori che si avvalgono del lavoro di poveri bambini, vivono sul corpo e sulla vita di questi piccoli esseri. Alla maniera dei vampiri essi succhiano l essenza vitale dei bambini, rendendoli sofferenti ed infelici ed uccidendone a migliaia. Il nostro sistema scolastico rappresenta la vergogna della società civile e la rovina dei bambini. Non solo risulta carente in se stesso, ma è la preda di demoni commerciali privi di scrupoli: medici, politici, teologi, produttori, militari, ecc. Anche la Chiesa è la rovina del bambino. Il crimine più grosso della religione organizzata è il suo metodo di inculcare nelle menti dei bambini la paura verso Dio, il diavolo, il purgatorio e l inferno e di sopravvalutare l importanza del so-

7 5 prannaturale. Con la sua dottrina basata sull oscenità della vita terrena, la religione ha rappresentato e rappresenta uno dei mali più grandi che abbia mai colpito una razza. Ha nascosto la verità. Ha diffuso ed insegnato una bugia. Ha rovinato molte più vite umane di quante ne ha salvato. Riassumendo il tutto in poche parole, il mio concetto è il seguente: la rovina dei bambini al giorno d oggi è rappresentata dalla sinistra unione dell ignoranza e degli interessi commerciali, politici, medici e religiosi e dallo sfruttamento privo di scrupoli che tutti questi compiono sui bambini. Contro queste forze del male e queste abitudini distruttive io istituirò un sistema di Igienistica Naturale e di educazione naturale (non di pratica) che non potrà essere sfruttato o commercializzato. Lascerò alle mie spalle gli sbagli del passato e del presente, e mi baserò sulle leggi naturali e le necessità fisiologiche del neonato e del bambino. Riguardo le attenzioni da rivolgere al bambino malato, abbandonerò completamente i metodi professati dalle scuole e vi offrirò un sistema di igienistica riparatrice che rispetta gli istinti della vita e riconosce il carattere ortopatico della malattia. I principi e le pratiche igienistiche riportati in questo libro si sono formati durante gli ultimi centocinquanta anni e durante questo tempo sono sempre stati accuratamente verificati nella pratica. I nomi Jennings, Trall, Graham, Taylor, Shew, Page, Dewey, Walter, Oswald, Densamore, e Tilden in America, di Combe in Inghilterra, di Rikili e Lahmann in Germania, di Berg in Svezia e di Bircher-Benner in Svizzera meritano un particolare riconoscimento in relazione allo sviluppo di questi principi e pratiche. Il manuale igienistico per la neo-mamma di Trall, 1874; Come alimentare il bambino, Page, 1882; Igienistica Naturale, Lahmann, 1898; L educazione fisica, Oswald, 1901; La cura dei bambini, Tilden, 1916; e, I bambini, la loro salute e la loro felicità, Tilden, 1928; sono i libri migliori per ciò che riguarda la cura dei bambini. Tutti questi libri sono oggi esauriti. Ho attinto liberamente da queste splendide opere delle altre, altrettanto splendide, che non riguardano direttamente l argomento delle cure ai bambini, oltre ad aver fatto uso anche della mia esperienza e degli studi compiuti. Vorrei manifestare la mia gratitudine agli autori dei suddetti libri, a tutte le persone che ho precedentemente menzionato che hanno allargato il nostro campo di conoscenza dell Igienistica Naturale, e a tutti quelli che non ho menzionato. Dopo questa breve introduzione, prima di procedere allo sviluppo vero e proprio del libro, vorrei fornire al lettore alcune definizioni. L igienistica è quel ramo della biologia che si riferisce alla conservazione

8 6 ed al ristabilimento della salute. Esistono due tipi di Igienistica: l Igienistica naturale e l Igienistica artificiale o falsa. L igienistica Naturale rappresenta l utilizzazione istintiva ed intelligente delle forze e degli elementi della natura allo scopo di conservare e ristabilire buone condizioni di salute. Comprende quelle eterne e sempre presenti necessità della vita, della salute, della crescita, dello sviluppo e dell attività: la luce, l aria, l acqua, il cibo, il riposo, il sonno, l esercizio fisico, la pulizia, la letizia, la speranza, il coraggio, la tranquillità e la liberazione dalle abitudini nocive. Per convenienza si è divisa l Igienistica Naturale in: Igienistica conservatrice, o igienistica della conservazione di una condizione salutare, con cui si intende l utilizzazione istintiva ed intelligente dei principi, delle forze e degli agenti igienistici allo scopo di conservare l integrità funzionale e strutturale e di facilitare la crescita e lo sviluppo; Igienistica riparatrice, o Igienistica del ristabilimento della salute con cui si intende l utilizzazione istintiva ed intelligente dei principi, delle forze e degli agenti igienistici allo scopo di ristabilire buone condizioni di salute. Essa studia la vita e la salute. Tutto questo viene compreso nel termine Ortobionomia. La bionomia è la scienza delle leggi delle funzioni viventi, o quel ramo della biologia che tratta le abitudini e l adattamento. Ortobionomia è un termine creato da me per definire il corretto adattamento dell ambiente alla vita. L ortobionomia è l igienistica naturale. Ortotrofia è una parola da me creata per descrivere quella branca dell ortobionomia che si riferisce al cibo e all alimentazione in salute e in malattia. La parola, comunque, ha più specificamente il significato di alimentazione corretta. Per Igienistica Artificiale o falsa s intende l uso artificiale e innaturale dei principi, delle forze e degli agenti, nel tentativo di prevenire e curare la malattia. Studia le malattie e la morte. Utilizza, come mezzi per prevenire e curare le malattie, prodotti chimici tossici di origine minerale, animale e vegetale, vaccini settici, sieri infetti, procedimenti di sterilizzazione, antisettici, procedure chirurgiche, e poi paura, apprensione, panico, ecc. È divisa in: Profilassi, la prevenzione della malattia. Terapeutica, che è l applicazione dei rimedi nel trattamento della malattia. Profilassi e Terapia costituiscono la scienza medica moderna. Una medicina rappresenta un agente riparatore. Da queste definizioni il lettore si accorgerà che il nostro interesse verso gli argomenti che impegneranno le pagine seguenti, è diametralmente opposto a quello tradizionale. Questo diventerà ancora più palese durante la lettura dei vari capitoli. La mia unica richiesta, caro lettore, è quella che tu non condanni quelle parti

9 7 del libro che potrebbero essere nuove per te e che potrebbero apparirti rivoluzionarie o radicali, fino a che non le avrai studiate approfonditamente, sezionate e viste sotto ogni aspetto. Evita un giudizio affrettato. I preconcetti ed i pregiudizi non dovrebbero impedirti di vedere nuove verità. Verifica ogni cosa e poi ricorda solo quelle che corrispondono alla tua verità.

10 Capitolo 1 LA STRAGE DEGLI INNOCENTI Questa terra è travolta da un uragano di lamenti, le gemme sono battute da temporali di lacrime; dolore si attarda su bambini, morenti, su culle vuote, su anni senza figli! Silenzio! O padri, siate mute o madri! A poco serviranno i vostri lamenti... Sono le vostre mani incuranti a soffocare le giovani vite, il vostro egoismo ad aprire la strada verso la tomba. H. Mitchell Watchet Si sa molto poco sul tasso di mortalità infantile delle civiltà del passato, ma sembra altamente improbabile che possa essere avvicinato anche lontanamente a quello dell Europa durante il Medio Evo e dopo, o che fosse allo stesso livello di quello dell India, della Cina e di altri paesi moderni. I bambini che nascono in India hanno poco più di una possibilità su quattro di sopravvivere al loro primo anno di vita. Se sopravvivono a questo periodo la possibilità di raggiungere la maturità è del cinquanta percento. Questo spaventoso tasso di mortalità tra i giovani riduce a cifre molto basse, circa 26 anni di età, la durata media della vita in quel paese. In Cina ed in altri paesi del mondo le condizioni sono ancora peggiori di quelle dell India. Nel suo Appunti di infermeria, 1860, Florence Nightingale racconta che a quel tempo in questa terra civilizzata d Inghilterra, un bambino su sette muore prima di aver raggiunto un anno di vita ; che a Londra due bambini su cinque muoiono prima del quinto anno di età ; e che nelle altre grandi città d Inghilterra muore 8

11 9 un bambino su due. Ella sostiene: A Londra ogni anno muoiono più di bambini sotto i dieci anni di età. Nel suo Chiudi la bocca, 1870, George Catlin afferma: Dai certificati di morte che vengono prodotti annualmente nel mondo civilizzato, ci accorgiamo che, in media, a Londra ed in altre grandi città del continente, metà della razza umana muore prima dei cinque anni di età, metà delle rimanenti persone muore prima dei venticinque anni, lasciandoci così solo una possibilità su quattro di vivere dai venticinque anni in poi fino a raggiungere un età avanzata. Cifre statistiche di non molti anni or sono, mostrano che a Londra metà dei bambini muore prima dei tre anni, a Stoccolma metà dei bambini muore prima dei due anni ed a Manchester, prima dei cinque anni. Una tale mortalità, quale quella mostrata da Catlin, è enorme se paragonata al quasi inesistente tasso di mortalità infantile che egli trovò durante il suo lavoro etnografico tra le 150 tribù di Indiani Americani del Nord e del Sud. In una nota a piè di pagina Catlin sottolinea che a Londra si verificavano 10, 15 ed a volte 20 morti di bambini a settimana perchè soffocati dai genitori mentre dormivano insieme nello stesso letto. Egli cita un articolo apparso sul Times nel maggio 1860 dove si riportava che un certo Mr. Wakley ha condotto un indagine sulla morte di più di cento neonati avvenuta l inverno scorso per la stessa causa: venivano schiacciati dai genitori ed erano impossibilitati a respirare. Egli cita, inoltre, un rapporto dell anagrafe in cui si dichiarava: il soffocamento che avviene a letto, impedendo che giunga aria al bambino, in Inghilterra è la causa più frequente di morte violenta. Molti bambini muoiono soffocati dalle lenzuola appena nati. Circa anni fa era abitudine somministrare ai bambini appena nati, melassa ed acqua, olio di ricino, tisane, ed a volte anche farragine o medicine più potenti. Con il trattamento per la difterite in uso durante l ultimo secolo, il tasso di mortalità era molto alto, fino a toccare livelli, in alcune località, del 100 percento dei casi. Il trattamento del morbillo, della scarlattina e di altre cosiddette malattie infantili dava più o meno gli stessi risultati per quello che riguardava il tasso di mortalità. I medici erano il pericolo maggiore per la vita: le loro medicine fu dichiarato da personaggi in vista della professione uccidevano più di una guerra, di una pestilenza e di una carestia messe insieme. Fasciature, soffocamento, alimentazione smisurata, somministrazione indiscriminata di farmaci e condizioni poco igieniche erano tra le cause principali dell alto tasso di mortalità infantile degli ultimi due secoli. Anche se alcuni bambini sono così attaccati alla vita da sopravvivere, nonostante tutti gli abusi alimentari a cui vengono sottoposti, molti altri vengono uccisi da tali abusi. Fortunatamente morti di questo genere appartengono al passato. I genitori non soffocano più i loro bambini con un eccesso di lenzuola e coperte, non li

12 10 schiacciano durante il sonno e non li fasciano. Oggi i bambini ricevono più aria e sole e vengono alimentati in maniera migliore. La professione medica è stata costretta ad abbandonare l abitudine di abusare di medicinali, cosicchè, anche se sempre micidiale, non fa più stragi come prima. Il tasso di mortalità infantile si è notevolmente ridotto. Anche se molti milioni di genitori americani hanno abbandonato i metodi tossici suggeriti dalla classe medica, la maggioranza di essi somministra ancora veleni ai bambini malati e rovina quelli sani con vaccinazioni e inoculazioni varie. È dovuto passare molto tempo prima che i genitori affettuosi imparassero a non soffocare i propri bambini nel letto e così dovrà ancora passare molto tempo prima che i genitori affettuosi dei nostri bambini cessino di uccidere i loro, in altri modi. Abbiamo una nazione di semi-invalidi dove il tasso di mortalità infantile è enorme, ma osserviamo costantemente i genitori alimentare, somministrare farmaci e preoccuparsi (in eccesso) dei figli in una maniera tale da provocare in essi sofferenze e persino la morte, e poi vediamo gli stessi genitori chiudere gli occhi e le orecchie rifiutandosi di affrontare la verità, che i loro bambini, gli stessi che loro dichiarano di amare, sono stati uccisi. Il valore della vita infantile non ha mostrato alcuna crescita durante l ultima metà del diciannovesimo secolo. A Philadelphia, durante un periodo di cinque anni fino al 31 dicembre 1870, si registrò la nascita di bambini in buona salute. Di questi, morirono prima di raggiungere i due anni, ed un totale di prima di cinque anni, per una cifra di circa il 37%. Nel 1904 si stimò che in questo paese nascevano circa bambini. Tra questi, più di venivano uccisi prima dei cinque anni di età. Il Dr. W.R.C. Latson racconta che in una città, secondo il bollettino dell Ufficio dell Igiene emesso il 7 settembre, 1910, si registrarono morti di ogni età, di queste 775 erano uomini e 643 donne. Durante questo stesso periodo vi furono nascite, tra queste 122 bambini nacquero morti e 143 morirono per deformazione congenita. Sempre nel nostro paese, nella terza decade di questo secolo, ogni bambini che nascevano si registravano 77 morti durante il primo anno di vita: un tasso di mortalità infantile più alto di quello che era presente in Belgio e in Francia subito dopo la prima guerra mondiale. Confrontate queste cifre col tasso di mortalità registrato durante la prima guerra mondiale, quando, nell esercito americano, in media solo dieci uomini su mille venivano uccisi in battaglia o in seguito a ferite riportate. Il nostro modo di occuparci dei bambini è più nocivo di una guerra. In questo paese di prosperità e civiltà, ogni anno muoiono duecento bambini, e le vite di quei quattrocento che riescono a superare il primo anno di età, vengo-

13 11 no poi cancellate prima dei dieci anni. Le molte migliaia che raggiungono la maturità, portano i segni (malattie, debolezza, deformazione, arresto nella crescita, ecc.) di cure sbagliate durante i primi anni di vita. È un autentica strage degli innocenti. Dei bambini che nel 1870 morirono nel Massachussets prima di aver compiuto cinque anni, più della metà morì a causa di disordini digestivi. Degli bambini sotto i dodici anni di età, curati nel dispensario per bambini malati della città di New ork tra il 1867 e 1869 compreso, soffrivano di malattie all intestino. Nel 1870 il Dott. E. Ballard, inglese, pubblicò un articolo molto dettagliato sulla mortalità infantile in cui illustrava come in Inghilterra, in cinque anni (dal 1863 al 1868) si fossero verificati decessi di bambini al di sotto di un anno di età, di cui dovuti a malattie del tratto digestivo. La seguente tavola sulla mortalità infantile indica il tasso di mortalità in bambini al di sotto di due anni registrata a New ork dal 2 luglio al 3 settembre dei 1910, diviso in settimane. Le cause sono divise in diarroiche o altre. Settimana terminante il... Cause diarroiche Altre cause 2 luglio luglio luglio luglio luglio agosto agosto agosto settembre TOTALE Nel 1909 il tasso di mortalità per bambini al di sotto di due anni fu: cause diarroiche 5.126, altre cause Presumendo che il tasso di mortalità sia stato approssimativamente lo stesso nelle grandi città, otteniamo che, per i mesi di luglio e di agosto nelle dieci città più grandi di America, il tasso di mortalità era di diecimila bambini. Basando le sue stime su queste cifre e riportandole al paese intero, Eugene Christian afferma: Ogni anno nei mesi di luglio e agosto abbiamo un funerale per bambini a causa di disturbi gastrici e intestinali i quali costituiscono, tra tutte le cosiddette malattie dei bambini, il genere di affezione più facilmente controllabile e prevenibile. Questo esercito di piccoli è vittima di una

14 12 imperdonabile ignoranza. E prosegue: Se a New ork scoppiasse un epidemia di colera, vaiolo o febbre gialla, e se più di cinquemila persone adulte morissero a causa di una di queste malattie, l intera città e lo Stato si farebbero prendere dal panico. Dottori, Ministri, Chiese, Istituti di Igiene, gente famosa e giornalisti curiosi combatterebbero corpo a corpo. Aveva ragione, ma perchè la gente non si preoccupa allo stesso modo di salvare i propri bambini? Credo che la verità in tutta questa questione risieda nel fatto che noi siamo interessati più a sostenere qualche ridicolo dogma medico o religioso che a preoccuparci del benessere dei nostri bambini. Li uccidiamo con l aiuto dei medici. Durante il periodo di tempo trascorso dallo scritto di Christian ad oggi, il tasso di mortalità infantile nel nostro paese si è in qualche modo ridotto, pur rimanendo sempre molto elevato. Paragonandoci agli altri paesi, per quello che riguarda il tasso di mortalità siamo al 17 posto. Ed ancora le malattie diarroiche causano ogni anno un gran numero di decessi, tra neonati e bambini. Forse, nelle cause della mortalità, la leucemia si è sostituita alla difterite, mentre le malattie cardiache mettono in evidenza i notevoli sforzi a cui viene sottoposto il giovane organismo e che sono il risultato del diverso tipo di crescita. Nell antica Sparta, sotto le leggi di Licurgo, i bambini malati o deboli venivano affogati. Leggendo queste cose noi inorridiamo e consideriamo gli Spartani un popolo crudele e spietato perchè uccideva i bambini. Ma guardate quello che facciamo noi! Noi prendiamo i nostri piccoli che nascono forti e sani e poi li uccidiamo a migliaia e migliaia! Con lenti e dolorosi processi distruggiamo le loro piccole vite, mentre i bambini condannati dell Antica Sparta morivano senza soffrire ed in maniera immediata. Qualcuno deve essere responsabile di questo terribile stato di cose. La sofferenza e la morte prematura non sono insite nella natura delle cose. Genitori, insegnanti, politici, teologi, produttori alimentari, istituti di igiene, medici: tutti devono essere accusati di omicidio. Grosse somme di denaro vengono spese dalle amministrazioni di città, stati, nazioni, da genitori per migliorare la qualità delle attenzioni da rivolgere ai neonati e ai bambini, ma il risultato lascia ancora molto a desiderare. Troppo spesso, proprio quei bambini che ricevono cure scientifiche migliori e più nuove sono quelli che stanno peggio. Ed è questo un fatto così reale che io continuo a suggerire alle madri ed a quelle che lo diventeranno e che vogliono essere informate su quale sia la maniera migliore per occuparsi del bambino, di interpellare il migliore specialista in pediatria, ascoltare i suoi consigli, e poi comportarsi in maniera opposta ad ogni cosa che lui suggerisce.

15 13 Ogni estate il tasso di mortalità infantile dovuto a dissenteria, diarrea del lattante, colera (malattie diarroiche) è enorme, mentre si è aggiunta la poliomielite (paralisi infantile) alle malattie conosciute dai nostri antenati. Ogni anno si compie una notevole strage di neonati e di bambini. L infanzia è più o meno uno stato di disperata dipendenza. Le attenzioni e la protezione dei genitori sono essenziali affinchè il giovane essere possa superare questo periodo. Nelle forme di vita inferiore, dove i piccoli non appaiono così dipendenti, le cure parentali sono assenti o comunque ridotte all essenziale. Il tasso di mortalità è, comunque, enorme. Risalendo la scala della complessità delle forme viventi, osserviamo un estendersi del periodo infantile, una crescente dipendenza del giovane essere, un incremento nella necessità di cure parentali, fino a che tra le forme superiori, sia il maschio che la femmina collaborano nella cura del neonato. Questa eguale distribuzione delle responsabilità viene riscontrata negli uccelli e nei mammiferi, sebbene ci siano delle eccezioni. Ed è proprio tra questi animali che si osservano unioni durature in relazione all allungamento del periodo di dipendenza ed alla complessità delle attenzioni che la giovane creatura richiede; vale a dire che, se si vuole soddisfare il bisogno di cure parentali poliedriche e perduranti, la famiglia deve trionfare. Con il termine poligamia s intende la famiglia composta. Perchè maggiori cure parentali non implicano, negli esseri umani, un maggiore tasso di sopravvivenza come invece si osserva nelle forme di vita inferiori? L intero mondo animale alleva i propri figli con la certezza che questi arriveranno alla maturità senza incorrere in malattie di alcun genere. I neonati ed i bambini non se la cavano così bene. Sono costretti a sopportare sofferenze crudeli ed inutili, e solo poco più della metà riesce a raggiungere l età adulta. La principale causa di morte nel mondo animale è la violenza. I piccoli possono morire di fame a causa dell uccisione della propria madre. Che i piccoli muoiano è piuttosto raro. Il dott. Oswald sostiene: L infanzia dovrebbe essere il periodo della salute assoluta; i giovani degli altri esseri viventi sono più sani, più belli, più puri e più felici degli adulti, mentre l infanzia dell animale uomo è il periodo delle malattie più dolorose; le statistiche indicano che tra le popolazioni caucasiche gli uomini di trent anni hanno più possibilità di raggiungere la vecchiaia, di quelle che un neonato ha di raggiungere il secondo anno di vita.

16 Capitolo 2 LE CURE PRIMA DELLA NASCITA La vita del nuovo essere non inizia al momento del concepimento, come si crede comunemente, ma molto prima. Infatti, si può correttamente affermare che la vita del bambino non ha inizio. Al momento del concepimento si uniscono due cellule, le quali a loro volta, erano i prodotti di altre cellule viventi nel passato, un passato che non conosce età. Queste cellule, infatti, discendono, generazione dopo generazione, dall inizio della vita umana sulla terra. A scopi pratici, comunque, riferendoci ad un bambino in particolare e non all oceano di plasma germinale, dobbiamo riconoscere l inizio della vita del bambino al momento del concepimento, al momento, cioè, in cui la cellula uovo femminile viene fecondata dallo spermatozoo maschile. È proprio in quel momento che inizia la formazione di un nuovo essere e dopo poco tempo vengono prodotti il plasma somatico ed i primi organi vitali. L ereditarietà del nuovo essere oltrepassa di gran lunga i due genitori e, per questa ragione, l insieme della famiglia è molto più importante di quello che siamo disposti a credere. L ereditarietà è il mezzo attraverso il quale i caratteri dei genitori o degli antenati vengono fatti rivivere nel nuovo essere. Le caratteristiche del bambino sono un mosaico di quelle dei suoi antenati, ma sfortunatamente, spesso si verifica una fusione squilibrata e sproporzionata di questi due insiemi di caratteristiche, cosicchè il nuovo individuo non è affatto un bambino fin dal momento del concepimento. In questo volume inizieremo ad occuparci del bambino da questo momento in poi. Ci occuperemo anche delle cure prenatali, cioè antecedenti la nascita. Il bambino che si sta sviluppando nel grembo materno è quasi totalmente alle 14

17 15 dipendenze della madre. Durante l intero periodo del suo sviluppo intrauterino, dipende dalla madre, per tutte le materie nutritive, di sviluppo e di crescita e per la protezione dalle influenze esterne. Deve contare sulla madre per la sua necessità di alimentazione adeguata, di ossigeno, acqua, calore e raggi solari. La natura ha posto ogni possibile misura di sicurezza intorno all embrione ed al feto ed in caso di necessità non esita a sacrificare la madre per il bene del nuovo essere; ma, nonostante ciò, è così grande la dipendenza del bambino dalla madre che il suo futuro dipende principalmente dalle sue abitudini di vita. In questo paese, migliaia di donne muoiono al momento del parto. Molte di più muoiono a causa di condizioni collegate alla gravidanza. Questi fatti mettono in risalto la presenza di una deplorevole condizione fisica nella nostre donne. Come possono tali donne mettere al mondo bambini sani? L osservazione del Dott. Oswald che ogni nascita rappresenta una rigenerazione igienica contiene molta verità e spesso è sorprendente constatare la perfetta condizione fisica dei bambini nati da madri malate; rimane comunque il fatto che i migliori esemplari, dal lato fisico, possono essere generati solo da donne dalla salute eccellente. Ogni anno migliaia di bambini muoiono durante il primo mese di vita. Alcuni, al momento della nascita, sono così deboli da non riuscire a vivere più di poche ore. È stato calcolato che, in questo paese, ogni anno si verificano circa nascite di bambini morti. Queste morti, dovute in gran parte alle deplorevoli condizioni fisiche delle madri e alla mancanza di cure appropriate durante la gravidanza, dipendono anche dall assistenza ostetrica comprendente anestesie, strumenti e medicinali che contribuiscono ad accelerare le contrazioni e quindi la nascita. Per cultura prenatale si intende l utilizzazione di metodi che proteggano e mantengano, nella madre, una condizione che sviluppi nel nascituro uno stato di salute migliore. Il suo scopo è di garantire la nascita di un bambino sano e ben sviluppato agendo sulla madre e, quindi, indirettamente sul bambino. Direttamente, invece, produce un buono stato di salute nella madre. Dovrebbe essere compreso che nulla può far raggiungere questa meta all infuori di quelle condizioni naturali che permettono di vivere una vita normale e sana. Le medicine, i sieri, i vaccini, ecc., non trovano posto in una razionale cultura prenatale. Nonostante il cibo sia, forse, il fattore principale che influenza lo sviluppo del bambino prima della nascita, non bisogna dimenticare che tutte le componenti della vita, che influenzano la salute della madre, sia positivamente sia negativamente, coinvolgeranno in maniera simile la salute e lo sviluppo del feto. La capacità di parlare a lungo e consapevolmente su un argomento di cui non si possiede la benchè minima conoscenza, è un abitudine comune a molte persone, sia in campo medico che non. I giornalisti sono famosi per questo. A tale

18 16 riguardo, possiamo considerare gli uomini della medicina alla stessa stregua dei giornalisti. Per mascherarsi dietro una facciata di conoscenza approfondita queste porsene hanno inventato un gergo molto elaborato che pochi profani riescono a comprendere. Proprio in questi anni i medici stanno coltivando la capacità di parlare approfonditamente delle diete, un argomento di cui sono esperti tanto quanto potrebbero esserlo discutendo di macchie solari. Le donne non possono fare affidamento sui medici se vogliono approfondire l argomento della dietetica. Le nascite premature e quelle di bambini nati morti sono molto comuni tra le donne che appartengono a razze sottosviluppate. Ed anche quando il feto di una donna sottosviluppata e malnutrita riesce a compiere il suo sviluppo ed a nascere vivo, esso appare in genere debole e sottopeso e di solito muore entro i primi dieci giorni di vita a causa dell impossibilità, da parte delle donne malnutrite di produrre latte per i propri bambini, questi, dopo la nascita, iniziano un tipo di vita già sbagliato. Molti muoiono negli ultimi stadi della prima infanzia. Duecentocinquanta anni fa, uno scrittore inglese scoprì che in Inghilterra circa la metà dei casi di gravidanza si concludeva con aborti spontanei. Egli attribuì tale fatto agli eccessi alimentari, alle carni troppo condite, alle salse ed ai condimenti, ai corsetti troppo stretti ed agli approcci irragionevoli, troppo frequenti e calorosi del marito verso la moglie durante il periodo iniziale della gravidanza. A causa di ciò, egli afferma, la metà degli esseri generati viene distrutta nella conchiglia, schiacciata nel nido, uccisa in embrione e non giunge a vedere la luce. Della metà che riesce a nascere egli afferma: la metà dell altra metà viene soffocata ed avvelenata dal cibo sbagliato e muore durante l allattamento. Durante la gravidanza, le madri devono svolgere esercizio fisico, ma una donna super-affaticata metterà al mondo bambini deboli e malnutriti. Non è strano che i contadini, i quali non farebbero mai lavorare una cavalla gravida se desiderano la nascita di puledri sani e forti, costringano invece le proprie mogli a lavorare fino all impossibile causando così la nascita di bambini deboli e malaticci? La stessa mancanza di considerazione nei riguardi della donna viene osservata anche per quello che concerne il lato sessuale. Il contadino che per nulla al mondo permetterebbe allo stallone di infastidire la cavalla incinta, non esita a rivolgere continue richieste di tipo sessuale alla moglie che aspetta un bambino. La classe medica favorisce questo atteggiamento, anche se in natura è una regola universale il fatto che la femmina incinta non debba avere rapporti sessuali con il maschio. Vi sono molte ragioni per credere che il coito durante la gravidanza provochi quello strato di vernice caseosa riscontrato in molti neonati e che un coito frequente, durante la gravidanza, aumenti i dolori del parto. Vi sembra necessario dover dire che una madre malata e storpia non può met-

19 17 tere al mondo bambini sani? Le responsabilità della madre, a tale riguardo, sono maggiori di quelle che esse stesse vogliono ammettere. Infatti, per esperienza, sono convinto che questo libro raggiungerà solo una minoranza di future madri. La maggioranza di esse non baderà ai miei consigli. Si diceva in passato che se una futura mamma fosse stata informata dei suoi doveri e delle sue responsabilità e se le fosse stato insegnato come curare se stessa durante la gravidanza, il suo amore ed istinto materno l avrebbero guidata verso quegli atteggiamenti più idonei per lo sviluppo di una buona salute e forza nel bambino, e l avrebbero allontanata da quelli che sarebbero stati a lui nocivi. Il tempo e l esperienza hanno dimostrato che questa teoria era sbagliata. Durante la gravidanza, la donna non possiede una forza di volontà ed un autocontrollo maggiori rispetto ad altri momenti della vita. La gravidanza non la rende meno pigra od indolente; infatti, al contrario, spesso questa condizione viene usata come giustificazione ad un eccessiva pigrizia. Una donna che possiede abitudini di vita sbagliate, sicuramente non le abbandonerà mentre aspetta un bambino. Una donna che fuma, durante la gravidanza non smette di farlo. Poche sono le donne che si assumono completamente il ruolo di vera madre prima e dopo la nascita del bambino. Sia le donne considerate importanti in campo letterario, religioso, sociale ed etico e sia quelle che appartengono alle masse più ignoranti, trascurano i diritti del bambino e non lo circondano, prima della nascita, di quelle attenzioni di cui avrebbe bisogno. Troppo spesso sono dedite al soddisfacimento della propria sensualità e dei propri vizi quali il mangiare, il bere, il fumare ed agiscono secondo la sciocca credenza che i desideri di una donna incinta debbano comunque essere soddisfatti per evitare voglie nel nascituro. La donna che non è disposta a sacrificare questi ed altri vizi nocivi per il bene del proprio bambino, non merita il nostro rispetto. Molte di queste madri si sentono molto orgogliose di non prendere in considerazione le proprie necessità, anzi di trascurarle; si atteggiano a martiri, facendo credere che si tratti di una scelta, tra le proprie reali necessità e quelle ipotetiche del bambino. Tutto questo non è necessario in quanto i bisogni del bambino vengono soddisfatti in maniera migliore quando lo sono anche quelli della madre. Troppi di questi sacrifici che le madri fanno per i propri bambini sia prima che dopo la nascita, sono dannosi fisicamente e moralmente. È un dovere della futura madre quello di informarsi e di agire in conformità alle regole di un vivere sano. Le donne hanno bisogno di sani esercizi all aria aperta, di aria pulita, di riposo e di sonno, di bagni di sole, di essere libere da paure, ansietà ed altre influenze devitalizzanti. Non devono affaticarsi. Durante la gravidanza non devono essere costrette a soddisfare i desideri sessuali del marito. Ma soprattutto hanno bisogno di una giusta alimentazione. Parliamo proprio dell argomento che riguarda il cibo.

20 18 Se durante la gravidanza la donna si alimenta e vive in maniera corretta, non solo riuscirà a salvaguardare la propria salute ed i propri denti ed a mettere al mondo un bambino sano, ma faciliterà il parto e, semprechè la donna in questione sia di costituzione normale ed abbandoni completamente ogni abitudine nociva, lo renderà piacevole, eliminandone i dolori. La donna non solo deve fornire il calcio o i sali e fosfati di calcio essenziali allo sviluppo dei denti e delle ossa nel bambino, sia prima della nascita che durante il periodo dell allattamento, ma deve essere in grado di fornire tutti gli altri elementi di cui il bambino ha bisogno. Gli deve permettere di godere dei raggi di sole, e se lei stessa non vi si espone, anche il bambino ne sarà privato. Sembra che i cereali, in particolar modo, producano denti difettosi specialmente quando non sono integrati da grandi quantità di verdure e frutta fresca. Gli effetti di un alimentazione carente si estendono a più di una sola generazione. Le cagne alimentate con una dieta che produce rachitismo faranno nascere cuccioli predisposti a questa stessa condizione, i quali anche se alimentati per un lungo periodo di tempo con cibo adatto, non riusciranno ad annullare la tendenza al rachitismo. Le carenze alimentari, inoltre, aumentano la sensibilità dei piccoli verso le malattie respiratorie, quali la presenza di catarro (che spesso danneggia il tratto digestivo) e la poliomielite. McCollum ha messo in evidenza come una dieta leggermente carente, consumata per generazioni, possa diminuire la vitalità, predisporre all invecchiamento precoce ed abbreviare la durata della vita. Grant e Goettsch scoprirono che una dieta leggermente carente consumata per un lungo periodo di tempo produce condizioni patologiche mai presenti in conseguenza di carenze alimentari assai pronunciate. Scoprirono che gli animali giovani sono soggetti al rachitismo e lo manifestano solo quando il regime alimentare della madre è tale da permettere la formazione di questa malattia. Essi provarono che la dieta della madre governa in maniera totale l aumento o la diminuzione di resistenza agli effetti delle carenze alimentari da parte del neonato. Si accorsero che nei casi in cui la dieta dell animale era carente di materiale osseo, il rachitismo non si sviluppava, semprechè si trattasse di animali nati da madri ben nutrite. La rapidità e la gravità del modo in cui il rachitismo si sviluppa negli animali giovani, dipendono in grande misura dalle carenze nutritive della madre durante il periodo della gravidanza. Madri ben nutrite (il che non significa sovralimentate) mettono al mondo bambini altrettanto ben nutriti e di conseguenza ben sviluppati. Nei risultati di un regime alimentare inadeguato sono coinvolti non solo le ossa, i denti e gli organi respiratori, ma ogni tessuto del corpo appare indebolito o rinforzato secondo le condizioni alimentari della madre. La nutrizione di quest ultima nel periodo prenatale rappresenta il reale fattore che influisce nello sviluppo del bambino.

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Capitolo 1 - Il segreto della medicina In ogni argomento, scienza o disciplina c è sempre un dato che è superiore e di maggior importanza rispetto

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

ASPETTI GENETICI, FISICI, MOTORI, MEDICI.

ASPETTI GENETICI, FISICI, MOTORI, MEDICI. LEZIONE: LA SINDROME DI DOWN (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 UN PO DI STORIA ----------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 2

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Ragazzi siamo facoltativi!?

Ragazzi siamo facoltativi!? Siena Ragazzi siamo facoltativi!? Corso di sopravvivenza nel mare della procreazione assistita e dintorni A cura di Carlo Bellieni Clicca qui per iniziare!!! Il DNA di una persona esiste prima della sua

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Vediamone una alla volta.

Vediamone una alla volta. SESSUALITÀ: SI APRE UN MONDO! Non lasciarti ingannare anche tu. SESSUALITÀ È TUTTA LA PERSONA UMANA. Secondo il modello proposto da Fabio Veglia 1, l esperienza della sessualità umana si organizza intorno

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Papà Missione Possibile

Papà Missione Possibile Papà Missione Possibile Emiliano De Santis PAPÀ MISSIONE POSSIBILE www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Emiliano De Santis Tutti i diritti riservati Non insegnate ai bambini la vostra morale è così

Dettagli

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Milano, giugno 2010 ActionAid ActionAid, organizzazione indipendente impegnata nella lotta

Dettagli

Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni

Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni Introduzione Questo esercizio è idoneo al lavoro di gruppo. Ogni gruppo sceglie un testo di lavoro, e presenta

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 2

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 2 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 2 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca I sistemi sanitari tra mercato e intervento pubblico Tutti i sistemi

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE?

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? Ogni genitore desidera essere un buon educatore dei propri figli, realizzare il loro bene, ma non è sempre in armonia con le dinamiche affettive, i bisogni,

Dettagli

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento Agenzia Formativa del Comune di Gorgonzola CORSO A.S.A. 2009 Prof.ssa Chiara Bertonati 1 Il ciclo di vita: la vecchiaia Fasi evolutive (periodi): L

Dettagli

Circolo Didattico di Angera

Circolo Didattico di Angera Circolo Didattico di Angera COME AIUTARE I PROPRI FIGLI A STUDIARE E A FARE I COMPITI Indicazioni della scuola per i genitori degli alunni Linee guida redatte dal Nucleo di Autovalutazione e Qualità PREMESSA

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Corso di Formazione per Operatore Socio-Sanitario Complesso Integrato Columbus- Anno 2014 Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Docenti: Claudia Onofri Ivana Palumbieri Concetto di persona

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI:

DIVENTARE GENITORI OGGI: In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI: ASPETTI MEDICO-SANITARI Sintesi della ricerca Roma, 2 aprile 2015 Che il nostro Paese viva un problema di scarsa natalità è un opinione che la grande parte

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

i diritti dei bambini in parole semplici

i diritti dei bambini in parole semplici i diritti dei bambini in parole semplici Questa è la traduzione di un opuscolo pubblicato in Inghilterra dall'unicef. È il frutto del lavoro di un gruppo di bambini che hanno riscritto alcuni articoli

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

SCUOLA IN-FORMA GENERAZIONE FUTURA. Progetto Futura 2. Per la prevenzione dei difetti congeniti e delle malattie genetiche

SCUOLA IN-FORMA GENERAZIONE FUTURA. Progetto Futura 2. Per la prevenzione dei difetti congeniti e delle malattie genetiche Provincia Regionale di Caltanissetta Assessorato Solidarietà Sociale Associazione Casa Famiglia Rosetta Centro di Genetica Medica M.Averna Azienda Unità Sanitaria Locale N.2 Unità Operativa per l Educazione

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Lo sfruttamento minorile

Lo sfruttamento minorile Lo sfruttamento minorile A noi sembra scontato avere il cibo, una casa e una famiglia che ci vuole bene ma in realtà, in altre parti del mondo, vi sono dei bambini che soffrono perché privati di questi

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Amare il rischio Amare gli altri. Amare l amato. Amare la vita Amare il mondo

Amare il rischio Amare gli altri. Amare l amato. Amare la vita Amare il mondo Amare il rischio Amare gli altri Amare l amato Amare la vita Amare il mondo Amare l amato In ognuno di noi è forte il desiderio di amore: la fame e la sete di amicizia, di intimità, di unione e di comunione

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Pediatra di Famiglia Past Pres. SIP Liguria Vicepresidente APEL Pres. Fed. Reg. Ordini dei Medici della Liguria In un ambiente

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 18 Voler avere ragione Spesso le coppie incontrano delle barriere insormontabili

Dettagli

Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi

Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi Lo scolaro, Albert Anker, 1855 Cosa ci mostra questo quadro? Certamente, uno scolaro. Ma uno scolaro molto diverso da come li conosciamo oggi.

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

A cosa serve lo iodio?

A cosa serve lo iodio? Iodio e Salute Che cos è lo iodio? Lo iodio, dal greco iodes (violetto), è un elemento (come l ossigeno, l idrogeno, il calcio ecc) diffuso nell ambiente in diverse forme chimiche. Lo iodio presente nelle

Dettagli

Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione

Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione Guardate queste immagini Università degli Studi di Milano Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione Sandro Zucchi 2012-13 S. Zucchi: Cognizione, linguaggio e diritti degli animali 12-13

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

TEORIA DI LAMARCK O DELLA EREDITARIETA DEI CARATTERI ACQUISITI

TEORIA DI LAMARCK O DELLA EREDITARIETA DEI CARATTERI ACQUISITI L EVOLUZIONE IN PASSATO SI PENSAVA CHE LE SPECIE ANIMALI E VEGETALI CHE OGGI POPOLANO LA TERRA AVESSERO AVUTO SEMPRE LA FORMA ATTUALE. SI CREDEVA CIOE NELLA TEORIA DELCREAZIONISMO (NELLA CREAZIONE ORIGINALE)

Dettagli

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca.

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. 1. Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. Circa un bambino su cinque è vittima di varie forme di abuso o di violenza sessuale. Non permettere che accada al tuo bambino. Insegna al tuo bambino

Dettagli

INTRODUZIONE. Cari mamme, papà, nonni e bisnonni, zii e tate

INTRODUZIONE. Cari mamme, papà, nonni e bisnonni, zii e tate INTRODUZIONE Cari mamme, papà, nonni e bisnonni, zii e tate possiamo educare i nostri bambini a mangiare in modo equilibrato per farli crescere sani? Certo, perché fin da piccoli imparano abitudini che

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura Comune di Assago Area Istruzione e Cultura I diritti dei bambini in parole semplici Il Consigliere delegato alla cultura Emilio Benzoni Il Sindaco Graziano Musella L Assessore alla Pubblica Istruzione

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA?

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Sac. Don Magloire Nkounga Dott. D Ambrosio Giuseppina 1 Quando ci possono

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: IL 1300 BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre lo studio dei fatti più importanti del 1300 DIDATTIZZAZIONE e

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012 Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione Ricerca quantitativa settembre 2012 Questa ricerca COMMISSIONATA AD ASTRARICERCHE DA LILT NEL SETTEMBRE 2012 REALIZZATA TRA L'11 E

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA. Associazioni di Promozione Sociale

COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA. Associazioni di Promozione Sociale COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA Associazioni di Promozione Sociale Chi siamo? Siamo genitori che vivono con i loro bambini e non nonostante loro. Siamo donne, compagne, mogli, amiche e... Mamme! Siamo

Dettagli

trasmettere un messaggio o un insegnamento introdurre un racconto punti... / 1

trasmettere un messaggio o un insegnamento introdurre un racconto punti... / 1 NOME CLASSE... DATA... Verifica delle conoscenze 1. Chi sono, di solito, i protagonisti delle favole? a animali c uomini b animali umanizzati d oggetti 2. Qual è lo scopo delle favole? a divertire b annoiare

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO II I destinatari del diritto Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione

Dettagli

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005)

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Documento a cura della Dr. Maria Vincenza Liguori Settore Epidemiologia Ambientale Direttore Dr. Laura

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale. Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria. Parole che curano

Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale. Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria. Parole che curano Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale Dr. Miriam Sabatini Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria Quando muore un neonato: Eccessivo coinvolgimento e senso di responsabilità dei

Dettagli

prefazione Per un organizzazione si tratta di un compito difficile, ma allo stesso tempo importante e gratificante.

prefazione Per un organizzazione si tratta di un compito difficile, ma allo stesso tempo importante e gratificante. chi siamo prefazione L età adulta è lo specchio della nostra infanzia. Infanzia che può diventare un aiuto o un ostacolo, nella vita futura. Quali possono essere le basi per il nostro sviluppo futuro,

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE 27. Aumentare la produzione di latte e riallattare 129 Sessione 27 AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE Introduzione Se l offerta di latte di una madre si riduce, è necessario aumentarla. Ciò

Dettagli

Distruzione e danni in casa. Scritto da Davide Mercoledì 27 Ottobre 2010 09:20 -

Distruzione e danni in casa. Scritto da Davide Mercoledì 27 Ottobre 2010 09:20 - Si tratta di un comportamento tipico dei cuccioli che si manifesta in particolare in relazione al cambiamento dei denti. Può capitare che tale comportamento continui anche una volta che il cane raggiunge

Dettagli

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha SCHEDA FERGUSON L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha comportato un adeguamento degli strumenti utili a valutare l efficienza e la redditività delle

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività

IGIENE. disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale dell individuo e della collettività IGIENE branca della medicina che ha lo scopo di promuovere e mantenere lo stato di salute della popolazione disciplina che studia i mezzi e definisce le norme atte a conservare la salute fisica e mentale

Dettagli

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 PRIMA FASE: LO SVILUPPO SOSTENIBILE Le risorse della terra sono limitate I rifiuti e le emissioni inquinanti, in quanto prodotti dell uomo, hanno un impatto

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Figli e denaro: verso il futuro

Figli e denaro: verso il futuro Educare al futuro: il ruolo dell educazione finanziaria Francesco Saita CAREFIN, Università Bocconi Figli e denaro: verso il futuro FAES PattiChiari, Milano, 12 ottobre 2013 1 Introduzione Parlare di educazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli