I.I.S.S. N. GARRONE CURRICOLO D ISTITUTO LICEO ARTISTICO INDIRIZZO GRAFICA A.S ASSE DEI LINGUAGGI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I.I.S.S. N. GARRONE CURRICOLO D ISTITUTO LICEO ARTISTICO INDIRIZZO GRAFICA A.S. 2014-15 ASSE DEI LINGUAGGI"

Transcript

1 ASSE DEI LINGUAGGI

2 CLASSE PRIMA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA - STORIA DELL ARTE - DISCIPLINE TECNICO PROFESSIONALI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 RICONOSCERE ED UTILIZZARE GLI STRUMENTI ESPRESSIVI DI COESIONE MORFOSINTATTICA E COERENZA LOGICO-ARGOMENTATIVA DEL DISCORSO PER GESTIRE L INTERAZIONE COMUNICATIVA IN VARI CONTESTI Lingua Nell ambito della produzione e dell interazione orale, attraverso l ascolto attivo e consapevole, orientarsi in situazioni di comunicazione tenendo conto dello scopo, del contesto, dei destinatari. Riflettere sulla lingua dal punto di vista lessicale, morfologico, sintattico. Esprimere il proprio punto di vista riconoscendo quello altrui. Lingua Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo e della frase semplice, lessico. Le strutture della comunicazione e le forme linguistiche di espressione orale. L2-3 SVILUPPARE UNA PROGRESSIVA COMPETENZA TESTUALE ATTRAVERSO LA LETTURA, COMPRENSIONE E PRODUZIONE DI TESTI DI VARIO TIPO Lingua Applicare tecniche e strategie di lettura in contesti diversi. Letteratura Leggere e commentare testi significativi in prosa tratti dalle letteratura italiana e straniera, utilizzando in modo essenziale i metodi di analisi del testo letterario. Lingua Strutture essenziali dei testi descrittivi, espositivi, narrativi,espressivi, regolativi. Modalità e tecniche relative alla competenza testuale: riassumere,titolare, relazionare, ecc.

3 Letteratura Metodologie essenziali di analisi del testo letterario (fabula, intreccio, tempo della storia, tempo del racconto, personaggi). Opere e autori significativi della tradizione letteraria e culturale italiana, europea e di altri paesi. Mitologia ed epica omerica. DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA DELL ARTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere in modo globale e selettivo testi orali su argomenti noti inerenti alla sfera personale e sociale per facilitare lo scambio comunicativo in lingua straniera. Partecipare a conversazioni e interagire nella discussione, anche con parlanti non italiani, in maniera adeguata al contesto utilizzando aspetti non verbali e paraverbali della comunicazione. Lessico riferito a: alfabeto e spelling, punti cardinali, giorni della settimana, mesi dell anno, orologio, (dire e chiedere l ora), date, localizzare un posto o un oggetto nello spazio, interessi, nazioni, oggetti, colori, numeri e date, arredo scolastico e domestico, attività del tempo libero, shopping, cibo, vita familiare, sport, lavoro, tempo atmosferico. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI LINEARI E COESI PER RIFERIRE FATTI E DESCRIVERE SITUAZIONI INERENTI AD AMBIENTI ED ESPERIENZE PERSONALI (LIVELLO A2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Lingua Leggere con pronuncia adeguata e comprendere i punti principali di messaggi orali e scritti in inglese su argomenti di interesse personale e quotidiano. Interagire in modo semplice purché l altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare. Esprimere in termini semplici aspetti dell ambiente circostante, della persona, esprimendo bisogni immediati. Scrivere brevi testi di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali. Cultura Comprendere aspetti relativi alla cultura dei paesi in cui si parla la lingua, con particolare riferimento all ambito sociale; attraverso l analisi di semplici testi orali, scritti, iconico-grafici, multimediali per cogliere le principali specificità formali e culturali tra Italia e Gran Bretagna.

4 Lingua Lessico riferito a: alfabeto e spelling, punti cardinali, giorni della settimana, mesi dell anno, orologio, (dire e chiedere l ora), date, localizzare un posto o un oggetto nello spazio, interessi, nazioni, oggetti, colori, numeri e date, arredo scolastico e domestico, attività del tempo libero, shopping, cibo, vita familiare, sport, lavoro, tempo atmosferico. Cultura Life in Britain, homes in the UK, sport in the UK, food, teen lifestyle, London must-see places, festivals, schools and education in the UK. L4C RIFLETTERE SUL SISTEMA DELLA LINGUA (FONOLOGIA, MORFOLOGIA, SINTASSI, LESSICO, ECC.) E SUGLI USI LINGUISTICI (FUNZIONI, VARIETA DI REGISTRI E TESTI), IN UN OTTICA COMPARATIVA CON L ITALIANO Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. Morfologia e sintassi di base: presente del verbo essere, there is/ there are, presente del verbo avere, pronomi personali soggetto e complemento e possessivi, dimostrativi, risposte brevi con TO BE, articoli determinativi e indeterminativi, aggettivi (qualificativi, dimostrativi, possessivi), avverbi di modo e frequenza, preposizioni di luogo movimento e tempo, Wh questions, sostantivi (singolari e plurali, regolari e irregolari, countable and uncountable), present simple: forma affermativa, interrogativa, negativa, risposte brevi, aggettivi e pronomi indefiniti, there is - there are, Want + infinito, Like + gerundio e infinito, present progressive: forma affermativa, interrogativa negativa, can e must, imperativo, simple past verbi regolari e principali verbi irregolari, link words (and, then, but). Teoria ed esercitazione sull uso del dizionario. DISCIPLINA PREVALENTE STORIIA DELL ARTE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA - LABORATORIO ARTISTICO DISCIPLINE PITTORICHE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: ORALE L5A INQUADRARE CORRETTAMENTE E PER GRANDI AREE I FENOMENI ARTISTICI NEL LORO SPECIFICO CONTESTO STORICO

5 Leggere, comprendere e interpretare testi iconici di vario tipo. Individuare le componenti materiali, formali e le tematiche artistiche. Collocare cronologicamente il manufatto e metterlo in relazione con il contesto storico che lo ha prodotto. La produzione artistica dalle sue origini nell area mediterranea alla fine dell impero romano. L5B LEGGERE LE OPERE UTILIZZANDO UN METODO E UNA TERMINOLOGIA APPROPRIATI Identificare gli elementi caratteristici formali ed espressivi costitutivi di un manufatto artistico. Periodizzare un manufatto in base agli elementi costitutivi. La produzione artistica dalle sue origini nell area mediterranea alla fine dell impero romano. DISCIPLINA PREVALENTE: SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7A DECODIFICARE MESSAGGI VERBALI E SCRITTI PER TRADURLI IN GESTI MOTORI Eseguire esercitazioni rispettando i segnali uditivi di vario genere per allenare la capacità di reazione semplice e complessa. Leggere e interpretare il linguaggio, l atteggiamento e l intenzionalità motoria dei compagni Eseguire gesti motori in base alle indicazioni fornite. Leggere una semplice consegna scritta ed eseguirla praticamente. Gesti motori semplici e complessi. Esercizi singoli, a coppia e in gruppo. L7B PERCEPIRE IL PROPRIO SÉ E COMPLETARE LO SVILUPPO FUNZIONALE DELLE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE Apprendere l importanza che riveste la pratica dell attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo e esercitarla in modo efficace. Utilizzare le capacità motorie in situazioni dinamiche semplici.

6 Utilizzare elementi tecnici pertinenti per l esecuzione di un gesto specifico. Adeguare il proprio schema corporeo a situazioni non abituali. Esercizi di allenamento della forza, resistenza e velocità, riconducibili alla pratica specifica di alcuni sport individuali e di squadra. Attività ed esercizi graduati e progressivi sull equilibrio statico e dinamico, la coordinazione, la destrezza nell ambito di attività motorie specifiche. DISCIPLINA PREVALENTE RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1 VALUTAZIONE: ORALE LRE COSTRUIRE UN IDENTITÀ LIBERA E RESPONSABILE, PONENDOSI DOMANDE DI SENSO NEL CONFRONTO CON I CONTENUTI DEL MESSAGGIO EVANGELICO Riflettere sulle proprie esperienze personali e di relazione con gli altri: sentimenti, dubbi, speranze, relazioni, solitudine, incontro, condivisione, ponendo domande di senso nel confronto con le risposte offerte dalla tradizione cristiana. Dialogare con posizioni religiose e culturali diverse dalla propria in un clima di rispetto, confronto e arricchimento reciproco. Cogliere la valenza delle scelte morali, valutandole alla luce della proposta cristiana. Leggere, nelle forme di espressione artistica e della tradizione popolare, i segni del cristianesimo distinguendoli da quelli derivanti da altre identità religiose. Le relazioni interpersonali e dell affettività: amicizia, onestà, autenticità, accoglienza, amore, perdono, aiuto, nel contesto delle istanze della società contemporanea. La dignità della persona, la libertà di coscienza, la responsabilità verso se stessi, gli altri e il mondo, la ricerca della verità e di un autentica giustizia sociale, il bene comune e la promozione della pace. I testi e le categorie più rilevanti dell Antico e del Nuovo Testamento: creazione, peccato, promessa, esodo, alleanza, popolo di Dio, Messia, regno di Dio, amore, mistero pasquale.

7 CLASSE SECONDA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA - STORIA DELL ARTE - DISCIPLINE TECNICO PROFESSIONALI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 RICONOSCERE ED UTILIZZARE GLI STRUMENTI ESPRESSIVI DI COESIONE MORFOSINTATTICA E COERENZA LOGICO-ARGOMENTATIVA DEL DISCORSO PER GESTIRE L INTERAZIONE COMUNICATIVA IN VARI CONTESTI Lingua Nell ambito della produzione e dell interazione orale, attraverso l ascolto attivo e consapevole, orientarsi in situazioni di comunicazione tenendo conto dello scopo, del contesto, dei destinatari. Riflettere sulla lingua dal punto di vista lessicale, morfologico, sintattico. Esprimere il proprio punto di vista riconoscendo quello altrui. Lingua Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo e della frase semplice e complessa, lessico. Le strutture della comunicazione e le forme linguistiche di espressione orale. L2-3 SVILUPPARE UNA PROGRESSIVA COMPETENZA TESTUALE ATTRAVERSO LA LETTURA, COMPRENSIONE E PRODUZIONE DI TESTI DI VARIO TIPO Lingua Applicare tecniche e strategie di lettura in contesti diversi. Letteratura Leggere e commentare testi significativi in prosa tratti dalle letteratura italiana e straniera, utilizzando in modo essenziale i metodi di analisi del testo letterario. Lingua Strutture essenziali dei testi, narrativi, argomentativi, poetici. Modalità e tecniche relative alla competenza testuale: argomentare, commentare, parafrasare. metrica e figure retoriche.

8 Letteratura Metodologie essenziali di analisi del testo letterario (generi, metrica, figure retoriche). Opere e autori significativi della tradizione letteraria e culturale italiana, europea e di altri paesi. Capitoli scelti da I Promessi Sposi. DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA E GEOGRAFIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere in modo globale e selettivo testi orali su argomenti noti inerenti alla sfera personale e sociale per facilitare lo scambio comunicativo in lingua straniera. Partecipare a conversazioni e interagire nella discussione, anche con parlanti non italiani, in maniera adeguata al contesto. Pronuncia adeguata di parole riferite a contesti noti (desunte dall ascolto delle diverse unit del manuale in adozione). Lessico riferito a: vacanze, viaggi, fare confronti, denaro, moda, regole e regolamenti, salute e benessere, apprendere una lingua straniera, attività del tempo libero, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, musica e intrattenimento. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI LINEARI E COESI PER RIFERIRE FATTI E DESCRIVERE SITUAZIONI INERENTI AD AMBIENTI ED ESPERIENZE PERSONALI (LIVELLO A2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Lingua Interagire in modo semplice su un area tematica tra quelle oggetto di studio. Discutere su un tema oggetto di studio al passato anche indefinito e recente e al futuro. Esprimere preferenze, intenzioni, obblighi e necessità, certezze e incertezze, fornire spiegazioni. Quantificare. Scrivere brevi lettere e mail, descrizioni, articoli, recensioni, relazioni, brevi racconti, pagine di diario di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. Cultura

9 Comprendere aspetti relativi alla cultura dei paesi in cui si parla la lingua, con particolare riferimento all ambito sociale; attraverso l analisi di semplici testi orali, scritti, iconico-grafici, multimediali per cogliere le principali specificità formali e culturali tra Italia e Gran Bretagna. Lingua Lessico riferito a: alfabeto e spelling, punti cardinali, giorni della settimana, mesi dell anno, orologio, (dire e chiedere l ora), date, localizzare un posto o un oggetto nello spazio, interessi, nazioni, oggetti, colori, numeri e date, arredo scolastico e domestico, attività del tempo libero, shopping, cibo, vita familiare, sport, lavoro, tempo atmosferico. Cultura Geography: the USA and New York, on the road, geocaching. Environment: clean up the rubbish, someone is watching you. TIC: speed dating, Sport: extreme sport General issues: stop bullying, describing a painting, talking about films and books L4C RIFLETTERE SUL SISTEMA DELLA LINGUA (FONOLOGIA, MORFOLOGIA, SINTASSI, LESSICO, ECC.) E SUGLI USI LINGUISTICI (FUNZIONI, VARIETA DI REGISTRI E TESTI), IN UN OTTICA COMPARATIVA CON L ITALIANO Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. Simple past, present perfect (anche come durata) con for, since, ever, never, just, already, yet, futuro con will, be going to, aggettivi e avverbi di quantità, espressioni di preferenza con I frefer/i d rather, zero and first conditional con if e when, modali, infinito di scopo, principali phrasal verbs. Teoria ed esercitazione sull uso del dizionario. DISCIPLINA PREVALENTE STORIIA DELL ARTE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA - LABORATORIO ARTISTICO DISCIPLINE PITTORICHE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: ORALE L5A ESSERE IN GRADO DI RICONOSCERE E SPIEGARE GLI ASPETTI ICONOGRAFICI E SIMBOLICI, I CARATTERI STILISTICI, LE FUNZIONI, I MATERIALI E LE TECNICHE UTILIZZATE NELLE SINGOLE OPERE

10 Identificare gli elementi caratteristici dei diversi stili artistici. Periodizzare un manufatto in base agli elementi costitutivi. Individuare la grammatica fondamentale del linguaggio visivo. La produzione artistica dalla fine dell impero romano al XIII secolo. L5B SAPER LEGGERE LE OPERE UTILIZZANDO UN METODO E UNA TERMINOLOGIA APPROPRIATI. Identificare gli elementi caratteristici formali ed espressivi costitutivi di un manufatto artistico Periodizzare un manufatto in base agli elementi costitutivi e contestualizzarlo. La produzione artistica dalla fine dell impero romano al XIII secolo. DISCIPLINA PREVALENTE SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7 PERCEPIRE IL PROPRIO SÉ E COMPLETARE LO SVILUPPO FUNZIONALE DELLE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE Abilità Apprendere l importanza che riveste la pratica dell attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo ed esercitarla in modo efficace. Utilizzare le capacità motorie in situazioni dinamiche semplici. Assumere diversi ruoli e responsabilità compreso arbitraggio e giuria. Sapersi alimentare in modo sano. Conoscenze Esercizi di allenamento della forza, resistenza e velocità, riconducibili alla pratica specifica di alcuni sport individuali e di squadra. Attività ed esercizi graduati e progressivi sull equilibrio statico e dinamico, la coordinazione, la destrezza nell ambito di attività motorie specifiche. educazione all alimentazione. DISCIPLINA PREVALENTE: RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1

11 VALUTAZIONE: ORALE I.I.S.S. N. GARRONE LRE COSTRUIRE UN IDENTITÀ LIBERA E RESPONSABILE, PONENDOSI DOMANDE DI SENSO NEL CONFRONTO CON I CONTENUTI DEL MESSAGGIO EVANGELICO Riflettere sulle proprie esperienze personali e di relazione con gli altri: sentimenti, dubbi, speranze, relazioni, solitudine, incontro, condivisione, ponendo domande di senso nel confronto con le risposte offerte dalla tradizione cristiana. Dialogare con posizioni religiose e culturali diverse dalla propria in un clima di rispetto, confronto e arricchimento reciproco. Cogliere la valenza delle scelte morali, valutandole alla luce della proposta cristiana. Leggere, nelle forme di espressione artistica e della tradizione popolare, i segni del cristianesimo distinguendoli da quelli derivanti da altre identità religiose. Le relazioni interpersonali e dell affettività: amicizia, onestà, autenticità, accoglienza, amore, perdono, aiuto, nel contesto delle istanze della società contemporanea. La dignità della persona, la libertà di coscienza, la responsabilità verso se stessi, gli altri e il mondo, la ricerca della verità e di un autentica giustizia sociale, il bene comune e la promozione della pace. I testi e le categorie più rilevanti dell Antico e del Nuovo Testamento: creazione, peccato, promessa, esodo, alleanza, popolo di Dio, Messia, regno di Dio, amore, mistero pasquale.

12 CLASSE TERZA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA - STORIA DELL ARTE - DISCIPLINE TECNICO PROFESSIONALI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 UTILIZZARE IL PATRIMONIO LESSICALE ED ESPRESSIVO DELLA LINGUA ITALIANA SECONDO LE ESIGENZE COMUNICATIVE NEI VARI CONTESTI: SOCIALI E CULTURALI. L2 UTILIZZARE GLI STRUMENTI FONDAMENTALI PER UNA FRUIZIONE CONSAPEVOLE DEL PATRIMONIO LETTERARIO E STABILIRE COLLEGAMENTI IN UNA PROSPETTIVA STORICA, INTERCULTURALE E IN RELAZIONE AD ESPRESSIONI ARTISTICHE Lingua Redigere testi di vario tipo funzionali all ambito di studio. Raccogliere informazioni utili nella attività di studio e di ricerca finalizzati alla produzione di testi scritti. Conversare e dialogare su tematiche predefinite secondo regole argomentative strutturate. Letteratura Leggere passi significativi di un opera letteraria del periodo storico di riferimento in prospettiva interculturale, individuando gli elementi di identità e di diversità. Individuare le tappe fondamentali, gli autori e le opere che hanno caratterizzato il processo di sviluppo della cultura letteraria italiana ed internazionale dal Medioevo al Cinquecento. Lingua Caratteristiche e struttura della produzione lirica e in prosa. Rapporti tra letteratura e altre espressioni artistiche. Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in contesti formali e organizzativi. Lingua in situazione: testi d uso, dal linguaggio comune ai linguaggi specifici. Introduzione allo studio del saggio breve. Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri Paesi. Letteratura Evoluzione della lingua della letteratura italiane dal Medioevo al Cinquecento attraverso lo studio delle opere significative (Stilnovismo, Dante Petrarca, Boccaccio, Ariosto e Machiavelli). Passi scelti dalla Divina Commedia (Inferno).

13 DISCIPLINA PREVALENTE: IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- FRANCESE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI LINEARI E COESI PER RIFERIRE FATTI E DESCRIVERE SITUAZIONI INERENTI AD AMBIENTI ED ESPERIENZE PERSONALI (LIVELLO B 1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Comprendere in modo globale, selettivo e dettagliato testi orali e scritti. Esprimere preferenze, intenzioni, obblighi e necessità, certezze e incertezze, fornire spiegazioni. Quantificare. Scrivere brevi lettere e mail, descrizioni, articoli, recensioni, relazioni, brevi racconti, pagine di diario di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. Partecipare a conversazioni e interagire nella discussione, anche con parlanti di diversa nazionalità, in maniera adeguata sia agli interlocutori sia al contesto. Discutere su un tema oggetto di studio al passato anche indefinito e recente e al futuro. Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. L4B RIFLETTERE SUL SISTEMA (FONOLOGIA, MORFOLOGIA, SINTASSI, LESSICO E SUGLI USI LINGUISTICI (FUNZIONI, VARIETA DI REGISTRI E TESTI, ASPETTI PRAGMATICI), ANCHE IN UN OTTICA COMPARATIVA, AL FINE DI ACQUISIRE UNA CONSAPEVOLEZZA DELLE ANALOGIE E DIFFERENZE TRA LA LINGUA STRANIERA E LA LINGUA ITALIANA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi in base ai diversi registri formali e informali. Second and third conditional, forma passiva, modali, frasi relative, present perfect continous, past continuous and used to. L4C INTERAGIRE CON UN GRADO DI FLUIDITÀ E SPONTANIETÀ ANCHE SU ARGOMENTI PROFESSIONALI CON PERSONE CHE SI ESPRIMONO IN LINGUA INGLESE

14 Lingua Fornire suggerimenti evidenziando vantaggi e svantaggi. Descrivere abitudini al passato. Esprimere possibilità ed incertezza. Riportare conversazioni di altri. Letteratura Comprendere e contestualizzare testi letterari di epoche diverse, con priorità per generi e tematiche motivanti per lo studente e funzionali ad un approccio alla letteratura comparato; Utilizzare la lingua straniera nello studio di qualche argomento proveniente da discipline non linguistiche; Utilizzare le tecnologie dell informazione e della comunicazione per lavorare con efficacia sul metodo di studio. Lingua Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. Letteratura The origins, Beowulf, the Middle Ages, Geoffrey Chauser, the Renaissance. DISCIPLINA PREVALENTE STORIIA DELL ARTE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA - LABORATORIO ARTISTICO DISCIPLINE GRAFICHE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: ORALE L5 IDENTIFICARE, LEGGERE E COMPRENDERE I CODICI DEL LINGUAGGIO ARTISTICO CON RIFERIMENTO ALLA CULTURA ARTISTICA ITALIANA E INTERNAZIONALE Utilizzare la grammatica fondamentale del linguaggio visivo. Identificare gli elementi caratteristici dei diversi stili artistici. Periodizzare un manufatto in base agli elementi costitutivi. Individuare differenze e similitudini all interno della stessa tipologia o all interno di un genere. I fenomeni artistici dal Rinascimento al Manierismo.

15 DISCIPLINA PREVALENTE: SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7 PADRONEGGIARE LE PROPRIE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE ADEGUANDOLE AI CONTESTI D USO Comprendere le necessità, le potenzialità e i limiti del proprio organismo e imparare a soddisfare in modo naturale e costruttivo le esigenze di movimento, di espressione e di relazione. Sperimentare tecniche espressivo-comunicative individuali e di gruppo. Percorsi di agilità, test di condizione. Le regole e il fair-play dei giochi singoli e di squadra. DISCIPLINA PREVALENTE: RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1 VALUTAZIONE: ORALE LRE SVILUPPARE UN MATURO SENSO CRITICO E UN PERSONALE PROGETTO DI VITA, RIFLETTENDO SULLA PROPRIA IDENTITÀ NEL CONFRONTO CON IL MESSAGGIO CRISTIANO, APERTO ALL ESERCIZIO DELLA GIUSTIZIA E DELLA SOLIDARIETÀ IN UN CONTESTO MULTICULTURALE Confrontare orientamenti e risposte cristiane alle più profonde questioni della condizione umana, nel quadro di differenti patrimoni culturali e religiosi presenti in Italia, in Europa e nel mondo; collegare, alla luce del cristianesimo, la storia umana e la storia della salvezza, cogliendo il senso dell azione di Dio nella storia dell uomo; leggere pagine scelte dell Antico e del Nuovo Testamento applicando i corretti criteri di interpretazione Interrogativi di senso più rilevanti: finitezza, trascendenza, egoismo, amore, sofferenza, consolazione, morte, vita;

16 la questione su Dio e il rapporto fede-ragione in riferimento alla storia del pensiero filosofico e al progresso scientifico-tecnologico; la centralità del mistero pasquale e la corrispondenza del Gesù dei Vangeli con la testimonianza delle prime comunità cristiane codificata nella genesi redazionale del Nuovo Testamento; il rapporto tra la storia umana e la storia della salvezza, ricavandone il modo cristiano di comprendere l esistenza dell uomo nel tempo.

17 CLASSE QUARTA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA - STORIA DELL ARTE - DISCIPLINE TECNICO PROFESSIONALI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 UTILIZZARE IL PATRIMONIO LESSICALE ED ESPRESSIVO DELLA LINGUA ITALIANA SECONDO LE ESIGENZE COMUNICATIVE NEI VARI CONTESTI: SOCIALI E CULTURALI. L2 UTILIZZARE GLI STRUMENTI FONDAMENTALI PER UNA FRUIZIONE CONSAPEVOLE DEL PATRIMONIO LETTERARIO E STABILIRE COLLEGAMENTI IN UNA PROSPETTIVA STORICA, INTERCULTURALE E IN RELAZIONE AD ESPRESSIONI ARTISTICHE Lingua Redigere testi di vario tipo funzionali all ambito di studio. Raccogliere informazioni utili nella attività di studio e di ricerca finalizzati alla produzione di testi scritti. Conversare e dialogare su tematiche predefinite secondo regole argomentative strutturate. Letteratura Leggere passi significativi di un opera letteraria del periodo storico di riferimento in prospettiva interculturale, individuando gli elementi di identità e di diversità. Individuare le tappe fondamentali, gli autori e le opere che hanno caratterizzato il processo di sviluppo della cultura letteraria italiana ed internazionale dal Seicento all Ottocento. Lingua Caratteristiche e struttura della produzione lirica e in prosa. Rapporti tra letteratura e altre espressioni artistiche. Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in contesti formali e organizzativi. Lingua in situazione: testi d uso, dal linguaggio comune ai linguaggi specifici. Introduzione allo studio del saggio breve. Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri Paesi. Letteratura Evoluzione della lingua della letteratura italiana dal Seicento all Ottocento attraverso lo studio delle opere significative (La Divina Commedia, autori a scelta tra Tasso, Marino, Galilei, Parini, Goldoni, Foscolo, Manzoni e Leopardi). Passi scelti dalla Divina Commedia (Purgatorio).

18 DISCIPLINA PREVALENTE: IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA STORIA DELL ARTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI LINEARI E COESI PER RIFERIRE FATTI E DESCRIVERE SITUAZIONI INERENTI AD AMBIENTI ED ESPERIENZE PERSONALI (LIVELLO B 1 -B 2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Comprendere in modo globale, selettivo e dettagliato testi orali e scritti. Esprimere preferenze, intenzioni, obblighi e necessità, certezze e incertezze, fornire spiegazioni. Quantificare. Scrivere brevi lettere e mail, descrizioni, articoli, recensioni, relazioni, brevi racconti, pagine di diario di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. Partecipare a conversazioni e interagire nella discussione, anche con parlanti di diversa nazionalità, in maniera adeguata sia agli interlocutori sia al contesto. Discutere su un tema oggetto di studio al passato anche indefinito e recente e al futuro. Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. L4B RIFLETTERE SUL SISTEMA (FONOLOGIA, MORFOLOGIA, SINTASSI, LESSICO E SUGLI USI LINGUISTICI (FUNZIONI, VARIETA DI REGISTRI E TESTI, ASPETTI PRAGMATICI), ANCHE IN UN OTTICA COMPARATIVA, AL FINE DI ACQUISIRE UNA CONSAPEVOLEZZA DELLE ANALOGIE E DIFFERENZE TRA LA LINGUA STRANIERA E LA LINGUA ITALIANA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi in base ai diversi registri formali e informali. Second and third conditional, forma passiva, modali, frasi relative, present perfect continous, past continuous and used to. L4C INTERAGIRE CON UN GRADO DI FLUIDITÀ E SPONTANIETÀ ANCHE SU ARGOMENTI PROFESSIONALI CON PERSONE CHE SI ESPRIMONO IN LINGUA INGLESE

19 Lingua Fornire suggerimenti evidenziando vantaggi e svantaggi. Descrivere abitudini al passato. Esprimere possibilità ed incertezza. Riportare conversazioni di altri. Letteratura Comprendere e contestualizzare testi letterari di epoche diverse, con priorità per generi e tematiche motivanti per lo studente e funzionali ad un approccio alla letteratura comparato; Utilizzare la lingua straniera nello studio di qualche argomento proveniente da discipline non linguistiche; Utilizzare le tecnologie dell informazione e della comunicazione per lavorare con efficacia sul metodo di studio. Lingua Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. Letteratura e arte William Shakespeare, the Puritan Age, The Augustan Age: the development of the novel. The Romantic Age. A brief look at art history from the 17 th to the 19 th century. DISCIPLINA PREVALENTE STORIIA DELL ARTE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA - LABORATORIO ARTISTICO DISCIPLINE PITTORICHE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: ORALE L5A CONDURRE UN PERCORSO DI RICERCA STORICO-ARTISTICA PER AVERE CONSAPEVOLEZZA DEL GRANDE VALORE CULTURALE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO, ARCHITETTONICO E ARTISTICO DEL NOSTRO PAESE E CONOSCERE LE QUESTIONI RELATIVE ALLA TUTELA, ALLA CONSERVAZIONE E AL RESTAURO. Identificare gli elementi caratterizzanti l opera individuale di singoli artisti. Individuare differenze e similitudini all interno della stessa tipologia o all interno di un genere o all interno del percorso di un singolo artista. Collocare il manufatto oggetto di studio nel contesto di cui è espressione. Dal Barocco al Neoclassicismo.

20 L5B USARE CORRETTAMENTE IL MANUALE E ALTRI SUSSIDI AUDIOVISIVI DI RICERCA E APPROFONDIMENTO Utilizzare fonti della letteratura artistica e di informazione Utilizzare correttamente la terminologia specifica della disciplina. : Dal Barocco al Neoclassicismo. DISCIPLINA PREVALENTE: SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO E LINGUE STRANIERE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7A PADRONEGGIARE LE PROPRIE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE ADEGUANDOLE AI CONTESTI D USO Comprendere le necessità, le potenzialità e i limiti del proprio organismo e imparare ad utilizzare il movimento come risorsa di espressione e di relazione. Sperimentare tecniche espressivo-comunicative individuali e di gruppo. Prevenire infortuni a se stessi. Utilizzare attrezzature tecniche e informatiche. Percorsi di agilità, test di condizione. Le regole e il fair-play dei giochi singoli e di squadra. Elementi di sicurezza. L7B CONOSCERE E UTILIZZARE ELEMENTI BASE DI SICUREZZA, PREVENZIONE, PRIMO SOCCORSO E SALUTE Assumere comportamenti funzionali alla sicurezza in palestra, a scuola e negli spazi aperti. Principi fondamentali di prevenzione e attuazione della sicurezza personale in palestra, a scuola e negli spazi aperti. Elementi fondamentali del primo soccorso.

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino.

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. 1 Ciampino, 10 settembre 2013 Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. Si è riunito in data odierna alle ore 9,00 nella sala

Dettagli

L Asse dei linguaggi - 2 -

L Asse dei linguaggi - 2 - GLI ASSI CULTURALI L Asse dei linguaggi - 2 - L Asse dei linguaggi L asse dei linguaggi ha l obiettivo di fare acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana come ricezione e come produzione,

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico ALLEGATO1 Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico e storico-sociale. L asse dei linguaggi ha l obiettivo di far acquisire allo studente la padronanza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA INGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 I

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015

PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAGGIA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE QUARTA Ogni équipe pedagogica organizzerà, per gli alunni della rispettiva

Dettagli

Pistoia Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Socio-Sanitari

Pistoia Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Socio-Sanitari ASSE DEI LINGUAGGI Tecnico servizi socio-sanitari 1 ANNO PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE ITALIANO Anno Competenze (1) Abilità/Capacità/ Saper fare (2) Conoscenze/ Saperi (3) Moduli (4) 1 Padroneggiare gli

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza

ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO Ascoltare. 1. Comprendere gli elementi fondamentale di un messaggio e/o di un testo orale. 2. Comprendere analiticamente gli elementi

Dettagli

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO CURRICOLO della LINGUA INGLESE Asse dei linguaggi: utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi COMPETENZA CHIAVE EUROPEA -Comunicazione nelle lingue europee: comprendere

Dettagli

CURRICOLO LINGUA INGLESE

CURRICOLO LINGUA INGLESE CURRICOLO LINGUA INGLESE COMPETENZE 1) Ascoltare e comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad esempio informazioni di base sulla persona e sulla famiglia,

Dettagli

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA Allegato 1 Comunicare in lingua italiana in contesti personali, professionali, civili Produrre testi di uso professionale secondo

Dettagli

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LETTERE AL GINNASIO Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: aver raggiunto una conoscenza adeguata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA: CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 - capire frasi ed espressioni relative ad aree di

Dettagli

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 )

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) Funzioni comunicative previste. Per il lessico si fa riferimento alla metodologia del docente Funzioni comunicative per: salutare, congedarsi,

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due assi fondamentali:

Dettagli

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO Descrizione competenza da acquisire AREA DEI LINGUAGGI Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ITALIANO BIENNIO Il Liceo Classico promuove lo sviluppo e l approfondimento delle quattro abilità di base (ascolto, lettura, rielaborazione

Dettagli

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE La comunicazione nelle lingue straniere condivide essenzialmente le principali abilità richieste per la comunicazione nella madrelingua:

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Di Bella Carmela Disciplina Italiano Classe I Sezione F n. alunni 25 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA AREA LINGUISTICO ARTISTICO - ESPRESSIVA a. Ascoltare e parlare 1. Cogliere l argomento principale dei discorsi altrui 2. Prestare attenzione a situazioni comunicative

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE MILANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE STRUTTURA DELLA DISCIPLINA 2 Riflessione sulla lingua Dimensione comunicativa-funzionale Dimensione letteraria 3 Articolazione della disciplina

Dettagli

CURRICOLO DI INGLESE

CURRICOLO DI INGLESE CURRICOLO DI INGLESE FINALITÀ Le finalità dell insegnamento della lingua inglese nella Scuola Primaria e Secondaria di primo grado del nostro Istituto riguardano: a) l area formativa: la lingua straniera

Dettagli

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca Istituto Comprensivo di Mozzate Viale Libertà, 3 22076 Mozzate (CO) tel. 0331 831491- fax 0331 262484 codice meccanografico COIC83400P c.f. 80017540131 email: COIC83400P@istruzione.it - info@comprensivomozzate.it

Dettagli

Presentazione dei risultati di apprendimento dell area di istruzione generale

Presentazione dei risultati di apprendimento dell area di istruzione generale Comunicare con la scuola I nuovi Istituti Tecnici del settore tecnologico Roma, 9 novembre 2009 Istituto tecnico industriale Galileo Galilei Presentazione dei risultati di apprendimento dell area di istruzione

Dettagli

Via Resistenza Partigiana, 165 - Modica (Rg) SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014-15

Via Resistenza Partigiana, 165 - Modica (Rg) SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014-15 Istituto Comprensivo Raffaele Poidomani Via Resistenza Partigiana, 165 - Modica (Rg) SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014-15 ITALIANO Traguardi L alunno: 1) Partecipa agli scambi verbali, intervenendo in modo pertinente

Dettagli

LINGUA E CULTURA STRANIERA

LINGUA E CULTURA STRANIERA LINGUA E CULTURA STRANIERA LICEO CLASSICO LINEE GENERALI E COMPETENZE Lo studio della lingua e della cultura straniera deve procedere lungo due assi fondamentali tra loro interrelati: lo sviluppo di competenze

Dettagli

ITALIANO secondo biennio OBIETTIVI FORMATIVI

ITALIANO secondo biennio OBIETTIVI FORMATIVI 1 ITALIANO secondo biennio 1. Comprendere e partecipare ad una conversazione in modo pertinente 2. Riferire i propri vissuti e/o un argomento di studio, seguendo un ordine logico ed usando un linguaggio

Dettagli

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe a comprendere testi di vario tipo. Colori Oggetti di uso comune Animali domestici Numeri (-0) Identificare la corrispondenza parole/immagini e viceversa di : colorioggetti-animali-numeri

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno Programmazione pedagogico-didattica per l insegnamento della Religione Cattolica Secondo Biennio e Quinto Anno Anno scolastico 2012/2013 Docente referente: Prof.ssa A. Graziella Lobina PROGRAMMAZIONE DI

Dettagli

Piano di Lavoro. di SCIENZE NATURALI. Primo Biennio

Piano di Lavoro. di SCIENZE NATURALI. Primo Biennio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ALDO MORO Via Gallo Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE SEZIONE SCIENTIFICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro di SCIENZE NATURALI

Dettagli

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO Assi culturali ASSE DEI LINGUAGGI Discipline Lingua e letteratura italiana (L1) Lingua inglese (L2) ABILITA 1.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Disciplina: SPAGNOLO TRAGUARDI COMPETENZE FINE SCUOLA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA'/CAPACITA CONOSCENZE L alunno comprende oralmente e per

Dettagli

INDICATORI STABILITI PER CIASCUNA DISCIPLINA PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL INFANZIA. Età 3 anni

INDICATORI STABILITI PER CIASCUNA DISCIPLINA PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL INFANZIA. Età 3 anni SCUOLA DELL INFANZIA Età 3 anni Ambito espressivo Fruizione e produzione di messaggi Produce semplici messaggi iconici utilizzando tecniche diverse. Manipola plastilina, das, pongo. Memorizza canzoni e

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe SECONDA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA Competenze Abilità Conoscenze L alunno: ascolta e comprende istruzioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE TERZA ABILITÀ 1. L allievo partecipa a scambi comunicativi

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE classe prima LE ESSENZIALI DI INGLESE comprendere e decodificare semplici testi e/o messaggi orali e scritti comprendere informazioni dirette e concrete su argomenti di vita quotidiana (famiglia, acquisti,

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Competenze chiave Comunicazione nella madre lingua competenza digitale imparare a imparare competenze

Dettagli

Italiano Primo biennio

Italiano Primo biennio PROFILO IN USCITA DELLO STUDENTE IN TERMINI DI COMPETENZE E ABILITÀ TECNICO-ECONOMICO Italiano Primo biennio Competenze Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi di base indispensabili per

Dettagli

Programmazione curricolare d istituto

Programmazione curricolare d istituto Programmazione curricolare d istituto DISCIPLINA: Lingua inglese SCUOLA SEC. 1 GRADO CLASSI: Prime COMPETENZE 1. Ascoltare e comprendere in modo globale la lingua orale e scritta 2. Esprimersi in modo

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

SANDRO SANNA L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLCA E IL NUOVO OBBLIGO D ISTRUZIONE

SANDRO SANNA L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLCA E IL NUOVO OBBLIGO D ISTRUZIONE SANDRO SANNA L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLCA E IL NUOVO OBBLIGO D ISTRUZIONE L elevamento dell obbligo di istruzione a dieci anni intende favorire il pieno sviluppo della persona nella costruzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE LETTERE SULLA BASE DELLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICULO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) 1. Comprendere

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CURRICOLO DI LINGUA INGLESE 1^ e 2^ anno RICEZIONE ORALE Comprendere espressioni di uso quotidiano finalizzate alla soddisfazione di bisogni elementari Gestire semplici scambi comunicativi Comprendere

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA : MATEMATICA PRIMO BIENNIO L asse matematico ha l obiettivo di far acquisire allo studente saperi e competenze

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI"

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI" Indirizzi: Scienze applicate- Scienze umane- Economico-sociale - Linguistico- Classico-Musicale Via Roma, 66-81059 VAIRANO PATENORA-SCALO (CE) Tel.-fax- 0823/988081

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO ITALIANO INDICATORE DISCIPLINARE Sviluppare le abilità di base come l ascoltare, il parlare, il leggere e lo scrivere per maturare padronanza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE CLASSE II ANNO SCOLASTICO 2013/2014 classe 2^ COMPETENZE DISCIPLINARE ISTITUO COMPRENSIVO LEVANTO 2013/2014 ITALIANO 1. Ascolta e interagisce nelle conversazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Anno scolastico 2015-2016 1 Obiettivi disciplinari minimi metacognitivi - acquisizione della consapevolezza delle proprie strategie di

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 il

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE COMPETENZE CHIAVE EUROPEA: E considerato essenziale il raggiungimento di un livello di competenza comunicativo riconducibile al livello

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale PRIMO BIENNIO 1. Profilo generale L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione dei concetti e dei metodi elementari della disciplina

Dettagli

ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO

ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO Competenze in esito al quinquennio (dall Allegato C del Regolamento) Macro Competenza A: Utilizzare gli strumenti

Dettagli

Liceo scientifico e liceo scientifico opzione scienze applicate ITALIANO

Liceo scientifico e liceo scientifico opzione scienze applicate ITALIANO Liceo scientifico e liceo scientifico opzione scienze applicate ITALIANO Competenze Padroneggiare pienamente la lingua italiana in forma scritta e orale, e in particolare: - dominare la scrittura in tutti

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE CIARDO PELLEGRINO

LICEO ARTISTICO STATALE CIARDO PELLEGRINO LICEO ARTISTICO STATALE CIARDO PELLEGRINO Sede Centrale Dirigenza e Uffici di Segreteria Via Vecchia Copertino, n. 6 73100 Lecce Succursale V.le de Pietro Lecce Codice meccanografico LESL03000R C.F. 93126450753

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare ITALIANO Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della

Dettagli

FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO MATEMATICA

FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO MATEMATICA MOD01P-ERGrev4 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A.S. 2012/013 Pag 1 di 8 Docente Classe Sezione Indirizzo Disciplina FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO MATEMATICA Analisi della situazione di partenza Composizione

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara NUCLEI TEMATICI orale (ascolto) CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Comprendere

Dettagli

PRIMO PERIODO DIDATTICO

PRIMO PERIODO DIDATTICO 1 2 3 COMPETENZA DISCIPLINA conoscenze abilità ORE UDA Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti Leggere, comprendere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria.

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria. AREE DISCIPLINARI E DISCIPLINE SCUOLA PRIMARIA AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA ITALIANO L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione, scambi epistolari

Dettagli