Corpo Musicale di Brenno Useria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corpo Musicale di Brenno Useria"

Transcript

1 Corpo Musicale di Brenno Useria Lezioni del corso di approfondimento di teoria musicale Lezione 9 Gli strumenti musicali e le tonalità: strumenti traspositori

2 Gli strumenti della banda e le tonalità Nella banda ci sono strumenti con diverse tonalità: 1. Strumenti in Do: flauti, tromboni a coulisse, bassi tuba 2. Strumenti in Sib: clarinetti, trombe, saxofofoni (tenori), tromboni a pistoni, flicorni baritoni, bassi tuba 3. Strumenti in Mib: clarinetti (piccolo), saxofoni (contralti e baritoni), corni, bassi tuba 4. Strumenti in Fa: corni, bassi tuba La tonalità di uno strumento indica la nota reale prodotta da uno strumento rispetto ad un riferimento, di solito la nota Do. Gli strumenti in Do producono note perfettamente coincidenti con quelle scritte sulla loro parte e per questo si dicono non traspositori (il Do scritto sulla parte è un Do reale) Gli strumenti traspositori invece producono note reali che sono diverse da quelle scritte: per esempio quando un clarinetto in Sib trova sulla parte DO, in realtà produce un Sib!

3 Perché gli strumenti traspositori? Tra i primi strumenti musicali, i corni inizialmente non erano dotati di dispositivi per produrre note alterate. Se il brano da eseguire era nella tonalità corrispondente alla tonalità dello strumento (armonico fondamentale, dipendente dalla lunghezza dello strumento) non vi erano pertanto particolari problemi, ma con tonalità diverse e con la necessità di produrre note alterate, per il cornista risultava più semplice tagliare" lo strumento sulla tonica della nuova tonalità, allungando lo strumento con un ritorto: in questo modo, producendo lo stesso armonico fondamentale, usciva un suono più grave, adatto alla nuova composizione L'azione fisica del cornista che suona un corno con ritorto è sempre uguale a se stessa: il cornista produce sempre l armonica fondamentale con la solita posizione delle dita. È il ritorto che, allungando lo strumento, determina, in uscita, una nota con frequenza diversa da quella attesa. Dal momento che l azione fisica del suonatore è sempre la stessa, è logico adottare anche una uniformità di scrittura delle parti dello strumento, scrivendo lo spartito dello strumento sempre nello stesso modo indipendentemente dal ritorto applicato

4 Quali i vantaggi degli strumenti traspositori? Questo tipo di convenzione si applica oggi ad innumerevoli strumenti a fiato e permette all'esecutore di cambiare strumento (all'interno della stessa famiglia) facendo sempre corrispondere ad una nota scritta la stessa posizione delle dita, indipendentemente dal risultato reale. Ad esempio, per tutti i saxofoni il Do centrale nel terzo spazio (in chiave di violino) ha la stessa posizione, anche se in realtà il suono reale associato a tale nota per un saxofono soprano Sib è di fatto un ottava e mezza più acuto di quello prodotto dal sax baritono in Mib. In linea di principio è possibile costruire strumenti tagliati per tutte le tonalità, ma, con l'evoluzione storica dello strumento, alcuni tagli hanno preso il sopravvento sia per praticità di uso (proporzioni ergonomiche) sia per le caratteristiche timbriche: ad esempio il clarinetto in Sib, per il timbro più scuro e caldo, è preferito a quello in Do decisamente più squillante Alcuni strumenti sono solo traspositori d ottava (ad esempio l ottavino, che produce un suono un ottava sopra quello scritto)

5 Tabella corrispondenza note scritte e note d effetto (nota bianca = suono scritto, nota nera = suono d effetto)

6 Il problema delle tonalità con gli strumenti traspositori Quando strumenti con tonalità differenti devono suonare insieme tra loro, magari all unisono, si pone il problema della frequenza dei suoni prodotti Se un flauto in Do legge sulla propria parte un Do e produce quella nota (essendo strumento non traspositore), la parte di uno strumento traspositore non potrà riportare Do, perché con un Do scritto la nota d effetto di tale strumento non sarà Do, ma diversa Questo determina anche un cambiamento per quanto riguarda le alterazioni che sono presenti nell armatura di chiave della parte dello strumento, alterazioni che dovranno essere adattate alla tonalità dello strumento. Per questo motivo strumenti con tonalità differenti suonano con alterazioni diverse in chiave!!!

7 Come determinare la tonalità delle parti di strumenti traspositori Se la parte del flauto in Do è in Do maggiore (nessuna alterazione in chiave), essendo la nota d effetto di un clarinetto in Sib più bassa di un tono rispetto a quella del flauto, perché i due strumenti suonino all unisono la parte del clarinetto Sib dovrà essere un tono più alta rispetto a quella del flauto, cioè in Re maggiore (2 diesis in chiave), ovvero la tonalità delle parti degli strumenti in Sib è una seconda più alta rispetto a quella degli strumenti in Do Se la parte del flauto in Do è in Do maggiore, essendo la nota d effetto di un sax contralto in Mib più bassa di una sesta rispetto a quella del flauto, perché i due strumenti suonino all unisono la parte del sax in Mib (e in generale degli strumenti con tale tonalità) dovrà essere una sesta più alta rispetto a quella del flauto, cioè in La maggiore (3 diesis in chiave) Per gli strumenti in Fa, essendo la nota d effetto una quinta più bassa rispetto a quella del flauto, la tonalità della parte dovrà essere una quinta più alta rispetto a quella del flauto (da Do maggiore a Sol maggiore con un diesis in chiave)

http://www.ekomusicgroup.com/miller I prezzi sono da intendersi IVA inclusa MCL-201B MCL-202B MCL-10B CLARINETTI B 03608900 MCL-201B 161,00 Corpo in ebanite, chiavi argentate. Completo di imboccatura,

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 01-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

"MADONNA DELLE LACRIME" (Inno popolare dedicato alla Madonna delle lacrime di Siracusa)

MADONNA DELLE LACRIME (Inno popolare dedicato alla Madonna delle lacrime di Siracusa) lauto in do b b 4 3 Ó - -. 6 & bb b b.. 3 - -.. b.. b b - -... U 4 2 p - - - -.. - -.. - U n 22 b b. -... 4 3. 2 b b 4 3. - - - -.. - - b b.. - -.. - -.. U. Oboe in do b b 4 3 Ó - -. b... u. - & bb b b

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 2012-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

Corpo Musicale Appianese LA SCUOLA DI MUSICA. Apprendimento della musica con proposta culturale e formativa rivolta ai giovani

Corpo Musicale Appianese LA SCUOLA DI MUSICA. Apprendimento della musica con proposta culturale e formativa rivolta ai giovani Corpo Musicale Appianese LA SCUOLA DI MUSICA Apprendimento della musica con proposta culturale e formativa rivolta ai giovani LEGNI FLAUTO TRAVERSO E OTTAVINO E uno strumento a fiato di metallo dalla parlantina

Dettagli

STUDIAMO INSIEME LA MUSICA

STUDIAMO INSIEME LA MUSICA ESTRATTI dal PRO MEMORIA DELLA TEORIA MUSICALE PAGINE DIMOSTRATIVE Dal Metodo STUDIAMO INSIEME LA MUSICA di ENNIO CAMEDDA Proprietà dell Autore www..bbrruunnooccaameeddddaa..ccoom Corso di Ammissione Lezione

Dettagli

scaricate spartiti gratis al sito web "JONE" . œ> œ J œ>. œ J œ œ œ œ œ œ J J Œ Ó Œ œ

scaricate spartiti gratis al sito web  JONE . œ> œ J œ>. œ J œ œ œ œ œ œ J J Œ Ó Œ œ scaricate sartiti gratis al sito web htt://www.salvatoremauro.it "ONE" Flauto e Ott. in do & bc 8 Œ Œ Œ & b. #. n. #. n.. b.. 9 & b #... #. n. #. n.. b.. #.. #... 25 & b. 2... - 0 & b... -.. 5 #. & b Ó

Dettagli

I primi due capitoli, riguardanti gli strumenti e le parti, sono già completi nella loro stesura preliminare.

I primi due capitoli, riguardanti gli strumenti e le parti, sono già completi nella loro stesura preliminare. Introduzione Nel corso dei prossimi mesi ho intenzione di pubblicare in queste pagine un articolo che spiega come scrivere per Brass Band secondo le consuetudini della tradizione inglese. Quello che comparirà

Dettagli

INDICE. Il Tempo Composto... pag. 5 Cellule ritmiche... pag. 6 Solfeggio ritmico... pag. 7 Solfeggiamo... pag. 9 Solfeggiamo cantando... pag.

INDICE. Il Tempo Composto... pag. 5 Cellule ritmiche... pag. 6 Solfeggio ritmico... pag. 7 Solfeggiamo... pag. 9 Solfeggiamo cantando... pag. INDICE...ancora sulla scrittura musicale - Segni di Espressione La legatura di portamento... pag. 2 La legatura di frase... pag. 2 Lo staccato... pag. 2 Il portato o appoggiato......pag. 3 Lo sforzato

Dettagli

Alysée PREZZI IN EURO IVA ESCLUSA. modello codice prezzo modello codice prezzo P-513S ,00 SN-901L ,00

Alysée PREZZI IN EURO IVA ESCLUSA. modello codice prezzo modello codice prezzo P-513S ,00 SN-901L ,00 CLARINETTI SIB OTTAVINI CL-616D 5630177000002-14223 185,00 P-513S 5634217000006-16068 209,00 CL-616D - 18 chiavi In resina - chiavi nickel - leva del Mib - due barilotti 62 mm e 65 mm - appoggio pollice

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 01-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

spartiti gratis al sito web: www.salvatoremauro.it "Noi vogliam Dio" Elab. Salvatore Mauro ( inno religioso da "INNARIO" programmare SIAE a S.

spartiti gratis al sito web: www.salvatoremauro.it Noi vogliam Dio Elab. Salvatore Mauro ( inno religioso da INNARIO programmare SIAE a S. Flauto in do 7 4 Oboe in do 7 4 Clarinetto Picc. Lab 7 4 Clarinetto Picc. Mib 7 4 Clarinetto Sib I 7 4 Clarinetto Sib II 7 4 Clarinetto Contralto Mib 7 4 7 4 Clarinetto Basso Sib Sax Soprano Sib 7 4 Sax

Dettagli

SUONI TROMBA SUL FLAUTO

SUONI TROMBA SUL FLAUTO SUONI TROMBA SUL FLAUTO skip_post_thumb Una tecnica particolare, sebbene non molto usata, è quella di creare dei suoni tromba con il flauto. Il termine non è ancora di uso comune ma così sono stati chiamati

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 2012-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 01-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

Quadro per un Giglio

Quadro per un Giglio Programmare sui bollettini SIAE Picone Bernardino - Quadro er un Giglio Tromba solista in SIb Ottavino Flauto Oboe Fagotto Clarinetto Piccolo in MIb Clarinetto in SIb I Clarinetto in Sib II Clarinetto

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 01-1 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 , Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 2012-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

Il flauto dolce. Unità didattica di Educazione Musicale. Classe prima. Corpo

Il flauto dolce. Unità didattica di Educazione Musicale. Classe prima. Corpo Il flauto dolce Unità didattica di Educazione Musicale Classe prima Gli obiettivi del nostro lavoro Conoscere il flauto dolce. Capire come funziona e come si utilizza. Imparare le posizioni delle note

Dettagli

La scala fondamentale

La scala fondamentale La scala fondamentale Le note da cui derivano tutte le scale sono 12: 7 note naturali 5 note intermedie (alterate) reb mib do# re# solb lab fa# sol# sib la# reb mib do# re# solb lab fa# sol# sib la# do

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 a.a. 2012-13 - sessione autunnale Prova 1 : TEST DI TEORIA Candidato:

Dettagli

Giuliani. Metodo progressivo per Corno. Edizioni Eufonia 09794D - Via Trento, 5-25055 Pisogne (BS) Tel. 0364 87069

Giuliani. Metodo progressivo per Corno. Edizioni Eufonia 09794D - Via Trento, 5-25055 Pisogne (BS) Tel. 0364 87069 Giuliani Metodo progressivo per Corno Edizioni Eufonia 9794D - Via Trento, 5-555 Pisogne (BS) Tel. 64 8769.edizionieufonia.it INDICE Prefazione Suggerimenti preliminari Esercizi diatonici legati e staccati

Dettagli

PRIMA PARTE CAPITOLO 1

PRIMA PARTE CAPITOLO 1 PRIMA PARTE CAPITOLO 1 Lezione 1 Costruzione degli accordi Per accordo si intende la sovrapposizione di tre o più suoni che possono dare un senso di stasi (consonanza) o di movimento (dissonanza). Gli

Dettagli

INTERVALLI & SCALE MAGGIORI

INTERVALLI & SCALE MAGGIORI INTERVALLI & SCALE MAGGIORI Nella teoria musicale, la scala maggiore è una delle scale musicali eptafoniche (ovvero composta da sette suoni lungo un intervallo di ottava), il cui modo è individuato dalla

Dettagli

Per ulteriori approfondimenti visitate il sito: www.corsodimusica.jimdo.com SUONARE LE SCALE AL PIANOFORTE

Per ulteriori approfondimenti visitate il sito: www.corsodimusica.jimdo.com SUONARE LE SCALE AL PIANOFORTE Per ulteriori approfondimenti visitate il sito: www.corsodimusica.jimdo.com SUONARE LE SCALE AL PIANOFORTE La scala è una successione di suoni procedente per grado congiunto che parte da una nota specifica

Dettagli

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE 1 Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello TARANTO a.a.... - sessione... Esame di Certificazione Competenze TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUCALE 1 Prova n 1 : TEST DI TEORIA Candidato: data

Dettagli

Guida per l esecuzione dei brani per le S.I.M. e altre formazioni Partitura

Guida per l esecuzione dei brani per le S.I.M. e altre formazioni Partitura Guida per l esecuzione dei rani per le SIM e altre formazioni Partitura 1- ALTI, 2- MEDIO ALTI, 3- MEDI, 4- MEDIO BASSI, 5- BASSI BASSO ELETTRICO, PIANOFORTE, CHITARRA, PERCUSSIONI, BATTERIA La partitura

Dettagli

TEORIA GRADO 1 TEORIA GRADO 2

TEORIA GRADO 1 TEORIA GRADO 2 TEORIA DELLA MUSICA a) Obiettivi di valutazione: gli esami di Teoria della Musica hanno lo scopo di fornire agli studenti l'opportunità di acquisire conoscenze della notazione musicale occidentale (compresi

Dettagli

"Il cerchio della vita" Da Il Re leone

Il cerchio della vita Da Il Re leone "Il cerchio della vita" Da Il Re leone INSIEME A / 5 ARTI per ORHESTRA SOLASTIA E ALTRE ORMAZIONI Altre ormazioni: larinet Quartet / Quintet - Trumpet Quartet - Trombone Quartet / Quintet - ello Quartet

Dettagli

1 Concorso Internazionale di Composizione "Città di Montevarchi" 2017

1 Concorso Internazionale di Composizione Città di Montevarchi 2017 1 Concorso Internazionale di Composizione "Città di Montevarchi" 2017 Invio partiture entro il 15 Giugno 2017 REGOLAMENTO Art. 1 In occasione dei festeggiamenti per i 210 anni dalla propria fondazione,

Dettagli

Brevi Cenni di Teoria Musicale

Brevi Cenni di Teoria Musicale Corso di Antropologia della Musica A. A. 2007-2008 2008 Lezione Introduttiva Brevi Cenni di Teoria Musicale 23 Novembre 2007 Docente: Dott.ssa Laura Ruzza L'ottava Un'ottava può essere definita come la

Dettagli

PROVE D'ESAME 1. CORSO

PROVE D'ESAME 1. CORSO PROVE D'ESAME 1. CORSO Lettura ritmica a prima vista in chiave di sol e di fa (doppio pentagramma). A richiesta della commissione con lettura delle note e con fonemi (pam-pam, ta-ta ecc. ecc.). Livello

Dettagli

TU SCENDI DALLE STELLE

TU SCENDI DALLE STELLE Elaboraz. di Raaele MIRABELLI TU SCENDI DALLE STELLE (CANTO NATALIZIO) Partitura per Banda Proprietà dell'autore. Tutti i diritti sono riservati. Raaele Mirabelli, via Guglielmo Marconi, 7-101 Bianzè (Vc)

Dettagli

La scala musicale è una successione di note disposte in ordine consecutivo: verso l'alto (scala ascendente) o verso il basso (scala discendente)

La scala musicale è una successione di note disposte in ordine consecutivo: verso l'alto (scala ascendente) o verso il basso (scala discendente) La scala musicale è una successione di note disposte in ordine consecutivo: verso l'alto (scala ascendente) o verso il basso (scala discendente) Il punto di partenza di una scala è molto importante. La

Dettagli

1. Intervalli. può essere ascendente e discendente

1. Intervalli. può essere ascendente e discendente 1. Intervalli I. Definizioni generali Intervallo = Distanza tra due note Esempio 1.1 Intervallo melodico = Distanza tra due note in successione, può essere ascendente e discendente Esempio 1.2 Intervallo

Dettagli

MUSICA. Progetto didattico. Istituto Comprensivo di Merate - Scuola Secondaria. Autore: Merlini Pierantonio

MUSICA. Progetto didattico. Istituto Comprensivo di Merate - Scuola Secondaria. Autore: Merlini Pierantonio MUSICA Progetto didattico Istituto Comprensivo di Merate - Scuola Secondaria Autore: Merlini Pierantonio 1. Moduli Teoria musicale Tematiche Attività pratiche Num. Titolo del modulo Ore 1 Teoria musicale

Dettagli

Teoria musicale Riassunto regole principali. Unità didattica di Educazione musicale

Teoria musicale Riassunto regole principali. Unità didattica di Educazione musicale Teoria musicale Riassunto regole principali Unità didattica di Educazione musicale INDICE Il pentagramma (rigo musicale) La chiave Le note in chiave di violino La durata dei suoni e dei silenzi: figure

Dettagli

STRUMENTI DA CONSIDERARSI AFFINI

STRUMENTI DA CONSIDERARSI AFFINI Allegato A STRUMENTI DA CONSIDERARSI AFFINI Flauto, ottavino. Oboe, corno inglese. L'intera famiglia dei clarinetti e l'intera famiglia dei saxofoni. Fagotto, contrabbasso ad ancia. Corno. Tromba in Sib

Dettagli

TONALITÀ E ALTERAZIONI. Unità didattica di Educazione musicale

TONALITÀ E ALTERAZIONI. Unità didattica di Educazione musicale TONALITÀ E ALTERAZIONI Unità didattica di Educazione musicale Partiamo dalla scala Tutti voi (almeno spero) avete presente la scala, cioè la successione di otto suoni (otto e non sette) che parte da Do.

Dettagli

Teoria musicale: scale e intervalli

Teoria musicale: scale e intervalli Teoria musicale: scale e intervalli Diritti riservati - Sonia Cannas e la natura delle cose 7 aprile 2012 È possibile modificare o ridistribuire questo articolo a patto che venga attribuita la paternità

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE STRUMENTI DA CONSIDERARSI AFFINI Flauto, ottavino. Oboe, corno inglese. L'intera famiglia dei clarinetti e l'intera famiglia dei saxofoni. Fagotto, contrabbasso ad ancia. Corno. Tromba in Sib acuto, tromba

Dettagli

DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO (TRIENNIO ORDINAMENTALE) ESAMI D AMMISSIONE DIPARTIMENTO DI FIATI TROMBA

DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO (TRIENNIO ORDINAMENTALE) ESAMI D AMMISSIONE DIPARTIMENTO DI FIATI TROMBA DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO (TRIENNIO ORDINAMENTALE) ESAMI D AMMISSIONE DIPARTIMENTO DI FIATI TROMBA Quattro studi di difficoltà pari o superiore alle raccolte indicate. (Gli studi devono essere selezionati

Dettagli

La scala musicale: gradi, toni e semitoni. Le alterazioni. I suoni omofoni.

La scala musicale: gradi, toni e semitoni. Le alterazioni. I suoni omofoni. La scala musicale: gradi, toni e semitoni. Le alterazioni. I suoni omofoni. La scala: gradi, toni e semitoni E' una successione di 8 suoni congiunti, contenuti nell'ambito di una ottava. Ogni suono si

Dettagli

Le Scale. Una scala è la successione graduale di otto suoni consecutivi, di cui l ultimo è la ripetizione del primo.

Le Scale. Una scala è la successione graduale di otto suoni consecutivi, di cui l ultimo è la ripetizione del primo. Le Scale Che cos è una scala? Una scala è la successione graduale di otto suoni consecutivi, di cui l ultimo è la ripetizione del primo. La scala musicale prende il nome dal primo grado della nota) chiamato

Dettagli

ACCORDI FONDAMENTALI DI TRE E QUATTRO SUONI (di Massimo Mantovani)

ACCORDI FONDAMENTALI DI TRE E QUATTRO SUONI (di Massimo Mantovani) ACCORDI FONDAMENTALI DI TRE E QUATTRO SUONI (di Massimo Mantovani) ACCORDI DI TRE SUONI (TRIADI) Gli accordi di tre suoni sono anche chiamati triadi. Nella pratica della musica moderna si usano quattro

Dettagli

BRANI DIDATTICI DI MUSICA D INSIEME RIELABORAZIONI DI PEZZI DI ALTRI AUTORI

BRANI DIDATTICI DI MUSICA D INSIEME RIELABORAZIONI DI PEZZI DI ALTRI AUTORI BRANI DIDATTICI DI MUSICA D INSIEME RIELABORAZIONI DI PEZZI DI ALTRI AUTORI - ALLE PSALLITE CUM LUYA di Anonimo del XIII secolo, elaborazione per flauti dolci, 2 flauti traversi, clarinetto in sib, sax

Dettagli

Lettera che indica, nei paesi anglosassoni, la nota e l accordo DO. [vedi anche Note]

Lettera che indica, nei paesi anglosassoni, la nota e l accordo DO. [vedi anche Note] C C Lettera che indica, nei paesi anglosassoni, la nota e l accordo DO. [vedi anche Note] Cacofonia Termine usato per indicare, in contrapposizione ad eufonia, l effetto sgradevole prodotto da una combinazione

Dettagli

367 Accessori fiati ACCESSORI STRUMENTI A FIATO BERG LARSEN IN EBANITE

367 Accessori fiati ACCESSORI STRUMENTI A FIATO BERG LARSEN IN EBANITE BERG LARSEN IN EBANITE BERG LARSEN IN EBANITE BL401 SAX SOPRANO 510 055 50/2 misura speciale BL402 SAX CONTRALTO 510 413 80/2 corrisponde a 6 BL405 SAX BARITONO 510 445 110/2 corrisponde a 6 Tutti i bocchini

Dettagli

"Memory" INSIEME A 4/ 5 PARTI per ORCHESTRA SCOLASTICA E ALTRE FORMAZIONI

Memory INSIEME A 4/ 5 PARTI per ORCHESTRA SCOLASTICA E ALTRE FORMAZIONI "Memory" INSIEME A / 5 ARTI er ORHESTRA SOLASTIA E ALTRE FORMAZIONI Altre Formazioni: larinet Quartet / Quintet - Trumet Quartet - / Quintet Quartet / - / String Quartet / Quintet - Saxohone Quartet /

Dettagli

Classificazione degli strumenti

Classificazione degli strumenti Classificazione degli strumenti Introduzione Strumenti a corda Strumenti ad aria Strumenti a percussione Strumenti elettronici Classificazione degli strumenti Tutti i suoni vengono generati da una vibrazione.

Dettagli

Il violoncello e la sua storia

Il violoncello e la sua storia Il violoncello e la sua storia PIER PAOLO MACCARRONE IL VIOLONCELLO E LA SUA STORIA PREMESSA Il violoncello è uno strumento che da sempre per le sue peculiarità timbriche ha affascinato l ascoltatore

Dettagli

Il suono. Alcuni suoni armonici di Do:

Il suono. Alcuni suoni armonici di Do: Il suono E una sensazione prodotta dalle vibrazioni di un corpo elastico. E' definita elasticità la proprietà di un corpo che gli consente di tornare nella posizione di riposo dopo essere stato sollecitato

Dettagli

FORME / tonalità e accordi

FORME / tonalità e accordi Published on MUSIC-BOX (http://www.music-box.it) HOME > tonalità e accordi FORME / tonalità e accordi Parafrasando il titolo di un celebre libro, No man is an island" (nessun uomo è un isola), possiamo

Dettagli

Accordi 10/22/2013. 3 voci 4 voci 5 voci 6 voci basso tenore. basso tenore. basso baritono tenore contralto. basso baritono tenore.

Accordi 10/22/2013. 3 voci 4 voci 5 voci 6 voci basso tenore. basso tenore. basso baritono tenore contralto. basso baritono tenore. 10/22/201 Accordi Un accordo è l unione di tre o più note suonate simultaneamente. Ogni nota di un accordo viene detta voce, eciascuna voce è caratterizzata da un altezza di suono. voci 4 voci voci 6 voci

Dettagli

CENNI DI "TEORIA MUSICALE"

CENNI DI TEORIA MUSICALE CENNI DI "TEORIA MUSICALE" Questo piccolo opuscolo (gratis) sintetizza i principali elementi di Teoria Musicale. La musica richiede studio, ma anche pratica, per cui ridurre le nozioni teoriche all'essenziale

Dettagli

Si possono indirizzare osservazioni o domande a Massimo Gentili-Tedeschi o a Klaus Keil.

Si possono indirizzare osservazioni o domande a Massimo Gentili-Tedeschi o a Klaus Keil. Plaine & Easie Code Questa versione del codice viene mantenuta dall International Association of Music Libraries e dal Répertoire International des Sources Musicales perché sia adottata come formato di

Dettagli

IL SUONO INVILUPPO TIMBRO

IL SUONO INVILUPPO TIMBRO IL SUONO 5 INVILUPPO TIMBRO Tommaso Rosati 2 Tommaso Rosati 3 Timbro Il timbro è quella particolare qualità del suono che permette di distinguere due suoni anche se hanno uguale ampiezza e altezza. Non

Dettagli

IL CORNO https://www.youtube.com/watch?v=d07n9cvsass

IL CORNO https://www.youtube.com/watch?v=d07n9cvsass Progetto realizzato con il contributo di Innovacultura - Regione Lombardia, Camere di Commercio Lombarde e Fondazione Cariplo Il progetto è stato realizzato da Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli

Dettagli

ESEMPIO DI PROVA DI TEORIA E SOLFEGGIO

ESEMPIO DI PROVA DI TEORIA E SOLFEGGIO 1. Solfeggio in chiave di sol Il candidato solfeggi, alla velocità che considera appropriata, i seguenti frammenti: Nel caso non riuscisse a solfeggiare, legga le sole altezze con il nome corretto. Lettura

Dettagli

Comune di Calusco d Adda

Comune di Calusco d Adda Comune di Calusco d Adda Scuola di Musica San Francesco Via Cerri, 5 1 23807 MERATE (LC) c. f. 94006650132 Tel. 039/9905009 Indirizzo e - mail: sc_musica@libero.it CORSI DI ORIENTAMENTO MUSICALE, una collaborazione

Dettagli

SAPER ASCOLTARE CON ATTENZIONE SAPER ANALIZZARE/CONFRONTARE I SUONI IN RELAZIONE AI PRINCIPALI PARAMETRI

SAPER ASCOLTARE CON ATTENZIONE SAPER ANALIZZARE/CONFRONTARE I SUONI IN RELAZIONE AI PRINCIPALI PARAMETRI UAD N. 1 SAPER ASCOLTARE CON ATTENZIONE SAPER ANALIZZARE/CONFRONTARE I SUONI IN RELAZIONE AI PRINCIPALI PARAMETRI Riferimento OSA: 2-4(conoscenza) e D E F- G (abilità) Il silenzio e il suono. Suono e rumore

Dettagli

GLI ACCORDI. Provate a pizzicare due o più corde della chitarra contemporaneamente, ne uscirà un suono più o meno definito, più o meno armonico.

GLI ACCORDI. Provate a pizzicare due o più corde della chitarra contemporaneamente, ne uscirà un suono più o meno definito, più o meno armonico. GLI ACCORDI Sezione 1) Le note Provate a pizzicare due o più corde della chitarra contemporaneamente, ne uscirà un suono più o meno definito, più o meno armonico. Qualche tentativo per i più inesperti

Dettagli

Giordano-Bruno Tedeschi e Linda Anzolin * * * METODO PER EUFONIO

Giordano-Bruno Tedeschi e Linda Anzolin * * * METODO PER EUFONIO Giordano-Bruno Tedeschi e Linda Anzolin * * * METODO PER EUFONIO Edizioni Eufonia 96D Via Trento, 5-555 Pisogne (BS) Tel. 364 8769 www.edizionieufonia.it 3 INDICE Presentazione pag. 5 Introduzione e raccomandazioni

Dettagli

Corpo Musicale di Brenno Useria

Corpo Musicale di Brenno Useria Corpo Musicale di Brenno Useria Lezioni del corso di approfondimento di teoria musicale Lezione 8 I segni di espressione: nomenclatura, notazione ed esecuzione Qualche definizione I segni di espressione

Dettagli

Corpo Musicale di Brenno Useria

Corpo Musicale di Brenno Useria Corpo Musicale di Brenno Useria Lezioni del corso di approfondimento di teoria musicale Lezione 3 I tempi nei brani musicali: le loro caratteristiche, i concetti di battere, levare, la velocità di un brano

Dettagli

CURRICOLO DI MUSICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ

CURRICOLO DI MUSICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ CURRICOLO DI MUSICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ ASCOLTARE E COMPRENDERE FENOMENI SONORI E MESSAGGI MUSICALI LEGGERE E PRODURRE UTILIZZARE LA VOCE IN MODO ESPRESSIVO

Dettagli

Indice. Dediche...2 Credits...2 Indice...3

Indice. Dediche...2 Credits...2 Indice...3 Indice Dediche...2 Credits...2 Indice...3 Gli Autori...4 Donato Begotti...4 Roberto Fazari...5 Antonio Cordaro...6 Piero Marras...7 Ciao e benvenuto in Guitar Theory & Workout Vol. 1!...8 Che cos è?...8

Dettagli

Caro papà marcia funebre

Caro papà marcia funebre _ _ _ _ Caro aà marcia unebre 1 RAAELE IACONO PARTITURA 1 lautoottavino & bb b b4 4 oboe L & bb b b4 4 iccolo mib & b 4 1 clarinetto & bb 4 4π j j j _ j_ j _ j _ j # 2 clarinetto & bb 4 4π _ j _ j _ j

Dettagli

Corpo Musicale di Brenno Useria

Corpo Musicale di Brenno Useria Corpo Musicale di Brenno Useria Lezioni del corso di approfondimento di teoria musicale Lezione 7 Abbellimenti: notazione ed esecuzione Qualche nozione 1... Abbellimento: gruppo di note inserito nella

Dettagli

Gli intervalli. Un intervallo è la distanza tra due suoni. Possiamo definire:

Gli intervalli. Un intervallo è la distanza tra due suoni. Possiamo definire: Gli intervalli Un intervallo è la distanza tra due suoni. Possiamo definire: 1. INTERVALLO MELODICO si ha quando i due suoni che lo compongono sono suonati consecutivamente. 2. INTERVALLO ARMONICO si ha

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Conservatorio di Musica Girolamo Frescobaldi Ferrara

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Conservatorio di Musica Girolamo Frescobaldi Ferrara CORSI PREACCADEMICI Materie musicali di base Programmi del corso Programma del primo anno Teoria musicale: le nozioni di base, a partire da quelle necessarie per la lettura e la scrittura della musica.

Dettagli

Antonio Pio D Avolio, si diploma in saxofono con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M Gabriele Buschi, presso il Conservatorio di Musica U. Giordano di Rodi Garganico sez. staccata di Foggia,

Dettagli

La soluzione esatta è sempre la prima delle tre opzioni

La soluzione esatta è sempre la prima delle tre opzioni SCUOLA SUPERIORE DI MUSICA HARMONIUM LECCE Corso Preaccademico di Teoria Ritmica e Percezione Musicale - I CICLO Test di Primo Trimestre La soluzione esatta è sempre la prima delle tre opzioni 1) A chi

Dettagli

Verifica di teoria musicale

Verifica di teoria musicale Verifica di teoria musicale Nome Cognome Classe 1AM Liceo Musicale Cairoli 1. Spiega la differenza tra musica antica e musica moderna 2. Indica i principali stili musicali della musica colta moderna 3.

Dettagli

SOFTWARE DI NOTAZIONE MUSICALE

SOFTWARE DI NOTAZIONE MUSICALE Tux Guitar SOFTWARE DI NOTAZIONE MUSICALE Tux Guitar è un software open source: questo significa che gli sviluppatori interessati possono modificare il programma, estendendone le funzioni. Come dice il

Dettagli

Nozioni teoriche fondamentali

Nozioni teoriche fondamentali Nozioni teoriche fondamentali 1. L'ottava La successione dei suoni è suddivisa in ottave. Un'ottava può essere defnita come la distanza che separa due suoni che l'orecchio umano percepisce come uguali,

Dettagli

MUSICAFACILE. Teoria Musicale (indispensabile)

MUSICAFACILE. Teoria Musicale (indispensabile) MUSICAFACILE Teoria Musicale (indispensabile) Per suonare egregiamente un qualsiasi strumento musicale, è necessario conoscere come funziona lo strumento ma sopratutto comprendere le regole musicali necessarie

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA G.da Venosa POTENZA

CONSERVATORIO DI MUSICA G.da Venosa POTENZA CONSERVATORIO DI MUSICA G.da Venosa POTENZA PROGRAMMA DI CLASSE PER LA SCUOLA DI CORNO ESAMI DI AMMISSIONE AL PRIMO ANNO DA CONFERMARE Predisposizione fisica allo studio di strumenti a fiato Predisposizione

Dettagli

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: MUSICA CLASSI 1^-2^-3^

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: MUSICA CLASSI 1^-2^-3^ CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: MUSICA CLASSI 1^-2^-3^ Nucleo fondante 1: COMPRENSIONE ED USO DEI LINGUAGGI MUSICALI - Usa diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura,

Dettagli

CURRICOLO STRUMENTO MUSICALE Istituto Comprensivo Nievo San Donà AS 2015-2016. Classe prima

CURRICOLO STRUMENTO MUSICALE Istituto Comprensivo Nievo San Donà AS 2015-2016. Classe prima CURRICOLO STRUMENTO MUSICALE Istituto Comprensivo Nievo San Donà AS 2015-2016 Classe prima Conosce le parti costitutive del proprio strumento e del suo funzionamento. Conosce i parametri fondamentali del

Dettagli

LICEO STATALE FARNESINA ROMA

LICEO STATALE FARNESINA ROMA LICEO STATALE FARNESINA ROMA PROVE DI AMMISSIONE LICEO MUSICALE A.S. 2016/2017 Si comunicano, giusta delibera del CTS del Liceo Musicale Farnesina, i criteri e le modalità di svolgimento delle prove di

Dettagli

PANE E CIOCCOLATA. Summer School ABA-VB 27 giugno - 8 luglio 2016 LABORATORIO DI MUSICA

PANE E CIOCCOLATA. Summer School ABA-VB 27 giugno - 8 luglio 2016 LABORATORIO DI MUSICA Summer School ABA-VB 27 giugno - 8 luglio 2016 LABORATORIO DI MUSICA Referenti: Marco CLASSE 1 e 2 Descrizione del progetto L'obiettivo del laboratorio è di sperimentare in gruppo una breve lezione di

Dettagli

AUDIZIONE PUBBLICA PER PROFESSORI D ORCHESTRA AGGIUNTI

AUDIZIONE PUBBLICA PER PROFESSORI D ORCHESTRA AGGIUNTI AUDIZIONE PUBBLICA PER PROFESSORI D ORCHESTRA AGGIUNTI Il Teatro Municipale di Salerno G. Verdi indice un audizione finalizzata all accertamento dell idoneità artistica per eventuali collaborazioni, a

Dettagli

Allievo. Dispense didattiche di Mariano Di Nunzio Appunti ed Esericizi di Teoria musicale e Ear Training

Allievo. Dispense didattiche di Mariano Di Nunzio Appunti ed Esericizi di Teoria musicale e Ear Training Teoria e Ear Training llievo Dispense didattiche di Mariano Di Nunzio ppunti ed Esericizi di Teoria musicale e Ear Training Queste dispense sono una raccolta di semplici appunti di teoria musicale ed

Dettagli

IL NUOVO GATTI Revisione didattica e metodologica a cura di Renato Soglia

IL NUOVO GATTI Revisione didattica e metodologica a cura di Renato Soglia IL NUOVO GATTI Revisione didattica e metodologica a cura di Renato Soglia IL NUOVO GATTI Metodo teorico e pratico per tromba e congeneri a cura di Renato Soglia Pagine VI+97 + CD Testo italiano e inglese

Dettagli

testure girolamo de simone

testure girolamo de simone testure girolamo de simone Accorgimenti / 1 Usare estensioni didattiche Scegliere a monte tonalità semplici, cioè senza molte alterazioni in chiave In partitura usare i suoni reali Non raddoppiare parti

Dettagli

Aerofoni a fiato I legni

Aerofoni a fiato I legni 7 Aerofoni a fiato I legni I LEGNI Negli strumenti a fiato la colonna d aria, contenuta nel tubo sonoro, viene fatta vibrare direttamente dall esecutore, che sospinge il fiato nello strumento (insufflazione)

Dettagli

TEORIE E TECNICHE DELL ARMONIA LEZIONE XIV

TEORIE E TECNICHE DELL ARMONIA LEZIONE XIV TEORIE E TECNICHE DELL ARMONIA LEZIONE XIV by Mario MUSUMECI TEORIE E TECNICHE DELL ARMONIA L ENARMONIA LE PRINCIPALI TRASFORMAZIONI ENARMONICHE (SETTIMA DIMINUITA, TRIADE ECCEDENTE, SESTA TEDESCA) SETTIME

Dettagli

Gli strumenti musicali

Gli strumenti musicali Ausilioteca del Comune di Firenze - Piattaforma didattica "Facilefacile" - www.ausiliotecafirenze.org/facilefacile Gli strumenti musicali 1. La chitarra La chitarra è uno strumento musicale con 6 corde,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA ALBERT SABIN C.so Vercelli Torino PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO CLASSE TERZA DISCIPLINA: MUSICA

DIREZIONE DIDATTICA ALBERT SABIN C.so Vercelli Torino PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO CLASSE TERZA DISCIPLINA: MUSICA DIREZIONE DIDATTICA ALBERT SABIN C.so Vercelli 157 10155 Torino PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO CLASSE TERZA DISCIPLINA: MUSICA COMPETENZE CONTENUTI METODOLOGIE USO DELLA VOCE - Adeguarsi all intonazione comune

Dettagli

Il suono: elemento indispensabile della musica. Giuseppe Testa

Il suono: elemento indispensabile della musica. Giuseppe Testa Il suono: elemento indispensabile della musica Giuseppe Testa Tutti sanno che il suono è una sensazione gradevole prodotta nell orecchio dalle vibrazioni di un corpo elastico, ma parecchi addetti ai lavori

Dettagli

Corso di chitarra base. Tutti possono suonare la chitarra. Lezione 5. a cura di Alfredo Serafini.

Corso di chitarra base. Tutti possono suonare la chitarra. Lezione 5. a cura di Alfredo Serafini. Corso di chitarra base Tutti possono suonare la chitarra Lezione 5 a cura di Alfredo Serafini Questo corso è un omaggio di www.lezionidichitarrarock.com COSA PUOI FARE CON QUESTO MANUALE: [SI] Puoi regalarlo

Dettagli

b œ. œ. œ. b œ. œ. b œ. œ. œ œ œ œ œ # œ œ œ œ nœ œ # œ œ. œ œ œ. F 3 œ œ œ œ œ. œ œ œ œ œ œ œ œ

b œ. œ. œ. b œ. œ. b œ. œ. œ œ œ œ œ # œ œ œ œ nœ œ # œ œ. œ œ œ. F 3 œ œ œ œ œ. œ œ œ œ œ œ œ œ C lute C iccolo. #. n. n. b.. b.. bb b. "A IO".. #. n. c #. n. n... b. 4. bb b... b.. b.. b... b. n... #. n. n. b.. b.. bb b... b.. b.. # n #.. 0 #. bb bb #... n or ree downloads htt://www.salvatoremauro.it

Dettagli

TROMBA/TROMBONE: OFFERTA DIDATTICA PIANI DI STUDIO

TROMBA/TROMBONE: OFFERTA DIDATTICA PIANI DI STUDIO TROMBA/TROMBONE: OFFERTA DIDATTICA PIANI DI STUDIO TROMBA PRIMO PERIODO SECONDO PERIODO (durata 2 anni) TERZO PERIODO AREE FORMATIVE INSEGNAMENTI ORE ANNUE ORE ANNUE ORE ANNUE ESECUZIONE E INTERPRETAZIONE

Dettagli

GLI ACCORDI (mettiamo le note insieme)

GLI ACCORDI (mettiamo le note insieme) GLI ACCORDI (mettiamo le note insieme) Nel capitolo precedente abbiamo imparato dove si collocano le note nella tastiera della chitarra, oltre ai primi principi che regolano i modi più importanti (maggiore

Dettagli

INDICE SUONARE LI ACCORDI (I GIRI ARMONICI)

INDICE SUONARE LI ACCORDI (I GIRI ARMONICI) INDICE G GIRO ARMONICO DI DO... 12 GIRO ARMONICO DI DO b... 40 GIRO ARMONICO DI DO#... 26 GIRO ARMONICO DI FA... 28 GIRO ARMONICO DI FA#... 24 GIRO ARMONICO DI LA... 18 GIRO ARMONICO DI LA b... 34 GIRO

Dettagli

Corno LIVELLI A, B, C Tecnica, Repertorio, Lettura a prima vista, Conoscenza dello strumento

Corno LIVELLI A, B, C Tecnica, Repertorio, Lettura a prima vista, Conoscenza dello strumento Corno LIVELLI A, B, C Tecnica, Repertorio, Lettura a prima vista, Conoscenza dello strumento Tecnica LIVELLO A Elementi fondamentali di tecnica strumentale Postura; impugnatura dello strumento e posizione

Dettagli

DAI NEUMI ALLO SPARTITO

DAI NEUMI ALLO SPARTITO DAI NEUMI ALLO SPARTITO Per molti secoli la musica è stata tramandata e diffusa soltanto oralmente. La memoria dell uomo non ha potuto conservare e trasferire con precisione le testimonianze musicali del

Dettagli

MUSICA Curricolo verticale Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo Statale di Mestrino (PD) MUSICA - CLASSE PRIMA

MUSICA Curricolo verticale Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo Statale di Mestrino (PD) MUSICA - CLASSE PRIMA MUSICA Curricolo verticale Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo Statale di Mestrino (PD) MUSICA - CLASSE PRIMA TRAGUARDI per lo sviluppo delle OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE Al termine

Dettagli

Insegnamento: TEORIA E SOLFEGGIO (settore disciplinare:teoria ed analisi)

Insegnamento: TEORIA E SOLFEGGIO (settore disciplinare:teoria ed analisi) MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA E VA R I S T O F E L I C E D A L L A B A C O PROGRAMMI CORSI PRE-ACCADEMICI I CICLO (1-2 livelli

Dettagli