Regolamento Cimiteriale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento Cimiteriale"

Transcript

1 COMUNE DI PRAIA A MARE Provincia di Cosenza Piazza Municipio, Praia a Mare (CS) - Tel Fax Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 15 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 46 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 21 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 36 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 6 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 25 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 16 del Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 23 del Regolamento Cimiteriale

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12 Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 46 del Modifiche agli articoli 39 e 40 All art. 39 sopprimere tutto il 2 comma e sostituirlo con il seguente: Nella Zona I non sono ammesse nuove costruzioni in quanto si deve procedere alla relativa ristrutturazione ed adeguamento. A far data dal 1 Gennaio 1993 si procederà alle esumazioni ed alle estumulazioni nel rispetto della specifica normativa disciplinante la materia All art. 40 dopo le parole vecchio cimitero aggiungere la parola non e, pertanto, lo stesso Articolo cosi reciterebbe: Nella Zona I vecchio cimitero non possono essere utilizzate, se richieste, le tombe private esistenti e resesi libere a seguito di estumulazione. Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 21 del All art. 40 dopo le parole a seguito di estumulazione aggiungere le parole e né possono essere utilizzati i loculi e le tombe esistenti e allo stato non utilizzati e, pertanto, lo stesso Articolo cosi reciterebbe: Nella Zona I vecchio cimitero non possono essere utilizzate, se richieste, le tombe private esistenti e resesi libere a seguito di estumulazione e né possono essere utilizzati i loculi e le tombe esistenti e allo stato non utilizzati. Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 36 del Al 2 comma dell art. 39 aggiungendo le seguenti parole dopo il primo periodo fatta eccezione per le aree individuate nell allegata planimetria, nelle quali viene prevista la realizzazione di n 6 cappelle gentilizie Nella Zona I non sono ammesse nuove costruzioni in quanto si deve procedere alla relativa ristrutturazione ed adeguamento, fatta eccezione per le aree individuate nell allegata planimetria, nelle quali viene prevista la realizzazione di n 6 cappelle gentilizie. A far data dal 1 Gennaio 1993 si procederà alle esumazioni ed alle estumulazioni nel rispetto della specifica normativa disciplinante la materia Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 6 del All articolo 34 viene inserita la sanzione da applicare per l inadempienza ai doveri in ordine ai termini per la realizzazione delle opere di costruzione di sepoltura di famiglia (Cappella Gentilizia) di cui al comma 1 dell art. 34 del Regolamento Cimiteriale approvato con delibera di Consiglio Comunale n 15 del , è prevista in un minimo di 100,00 ad un massimo di 1.000,00. Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 25 del All articolo 27 comma 1 viene cosi modificato: La sepoltura individuale privata per singola salma, nei vari tipi, può concedersi solo a decesso della persona cui è destinata ed è assegnata per ordine progressivo di numero delle sepolture disponibili. E possibile derogare all assegnazione per ordine progressivo di numero disponibile per poter svolgere le normali azioni di visita al defunto e se a questi viene assegnato un posto superiore alla terza fila, esclusivamente per gravi problemi motori e di deambulazione specificamente ed unicamente attestati dalla struttura pubblica attraverso certificazione di invalidità civile con percentuale non inferiore all 80% e con riconoscimento della legge 104 a congiunti diretti del padre, madre, figlio/a

13 Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 16 del L'art. 27 viene cosi modificato: "La sepoltura individuale privata per singola salma, nei vari tipi, può concedersi solo a decesso della persona cui è destinata ed è assegnata per ordine progressivo di numero delle sepolture disponibili fino al quarto piano per le cappelle multiple costituite da loculi a cinque piani, e fino al quinto piano per le cappelle multiple costituite da loculi a sei piani. I loculi ubicati al quinto e sesto piano delle cappelle multiple sono riservate al Comune di Praia a Mare per l'effettuazione delle tumulazioni gratuite che lo stesso Comune effettua per quelle persone indigenti e/o persone sole decedute nel territorio comunale, ecc. Che i familiari dei defunti tumulati a far data dal 01 gennaio 2009 (data di esecutività della delibera di Consiglio Comunale n. 25 del 27/11/2008), solo nei loculi delle cappelle multiple ai piani cinque e sei, possono fare richiesta per un eventuale trasferimento della salma a piani inferiori, sempre tenendo conto dell'ordine progressivo dei loculi disponibili. Le operazioni relative al trasferimento richiesto della salma, nei loculi ubicati ai piani inferiori delle cappelle multiple, sono a totale carico del richiedente stesso e nessun onere resta a carico del Comune di Praia a Mare, significando che resta invariata la scadenza della precedente concessione (anni 25). In caso di richiesta di tumulazione, ed in assenza della disponibilità di loculi ubicati nelle cappelle multiple fino ai piani quarti e quinti, verranno assegnati, onerosamente, i loculi posti ai piani cinque e sei che il Comune di Praia a Mare si è riservato. E' possibile derogare all'assegnazione per ordine progressivo di numero disponibile per poter svolgere le normali azioni di visita al defunto e se a questi viene assegnato un posto superiore alla terza fila, esclusivamente per gravi problemi motori di deambulazione specificatamente ed unicamente attestati da struttura pubblica attraverso certificazione di invalidità civile con percentuale non inferiore all'80% e con riconoscimento della legge 104 a congiunti diretti del padre, madre, figlio/a. Solo per i loculi si può fare la concessione in vita, a giudizio del Sindaco, secondo le disponibilità degli stessi e l'età del richiedente, quanto questi dimostri di non avere parenti od eredi che possano provvedere. La concessione di sepoltura singola è vincolata alla salma indicata nella concessione e non può essere rinnovata a terzi Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n 23 del L'art. 17 del vigente "Regolamento Comunale Cimiteriale"risulta così riformulato: Nel cimitero, salvo sia richiesta altra destinazione, sono ricevute e seppellite, senza distinzione di origine, di cittadinanza, di religione le salme delle persone ovunque decedute che al momento della loro morte avevano la residenza nel Comune di Praia a Mare, o nati. Indipendentemente dalla residenza e dai luogo della morte, sono parimenti ricevute le salme delle persone concessionarie nel cimitero di sepolture privata, individuale o di famiglia. E ammessa la sepoltura di salme di non residenti e non nati nel Comune di Praia a Mare, deceduti fuori Comune o altrove sepolti, purché legati in vita da un vincolo di matrimonio o da un legame di parentela entro il primo grado con persone decedute e sepolte nel cimitero comunale di Praia a Mare

DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA

DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.35 del 06/06/2014 e modificato con atto del Consiglio Comunale n. 30 del 30/07/2015.

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N 5 del 25.03.2011 INDICE: Art. 1 Definizione di Concessione Art. 2 Requisiti per le inumazioni e tumulazioni nel Comune

Dettagli

Tariffario per i servizi e concessioni cimiteriali 2014

Tariffario per i servizi e concessioni cimiteriali 2014 (In vigore dal 1/3/201_ - delibera di Giunta Comunale n. del ) Parte prima - Servizi Cimiteriali Concessione o rinnovo della concessione del diritto d uso di aree per la Imponibile2014 IVA costruzione

Dettagli

COMUNE DI BUSSERO Città Metropolitana di Milano

COMUNE DI BUSSERO Città Metropolitana di Milano PROSPETTO TARIFFE COMUNALI Sommario Servizi Demografici:...2 Diritti di Segreteria...2 Rilascio copie liste elettorali:...2 Diritti fissi:...2 Celebrazione matrimoni civili:...3 Servizio Affari Generali:...4

Dettagli

COMUNE DI FOLLO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI

COMUNE DI FOLLO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI COMUNE DI FOLLO Provincia di La Spezia REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI Regolamento relativo alle cremazioni, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti.

Dettagli

COMUNE DI CAMPORANCO

COMUNE DI CAMPORANCO COMUNE DI CAMPORANCO Provincia di Caltanissetta REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI COMUNALI Approvato con Deliberazione di C. C. n. 88 del 29/12/1998 successive modifiche ed integrazioni apportate

Dettagli

C O M U N E DI V I N O V O POLIZIA MORTUARIA

C O M U N E DI V I N O V O POLIZIA MORTUARIA C O M U N E DI V I N O V O POLIZIA MORTUARIA DENUNCIA ARRIVO SALMA O RESTI DENUNCIA ARRIVO SALMA/ RESTI (Mod.1) TUMULAZIONE/ ESTUMULAZIONE TUMULAZIONE IN TOMBA PRIVATA (Mod.2) TUMULAZIONE IN LOCULO/OSSARIO

Dettagli

COMUNE DI BOSA. Provincia di Oristano

COMUNE DI BOSA. Provincia di Oristano COMUNE DI BOSA Provincia di Oristano Prot. n 14546 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BASAMENTI IN CONCESSIONE NOVANTANNOVENNALE PER LA COSTRUZIONE DI LOCULI - RIAPERTURA TERMINI L AMMINISTRAZIONE

Dettagli

COMUNE CARESANABLOT PROVINCIA DI VERCELLI

COMUNE CARESANABLOT PROVINCIA DI VERCELLI '@', COMUNE DI CARESANABLOT PROVINCIA DI VERCELLI DELIBERAZIONE N. 34 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE - SEDUTA del 19.12.2015 - OGGETTO: REGOLAMENTO

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) Regolamento per concessioni di lotti residui di terreno per la realizzazione di Cappelle Gentilizie e/o Edicole nel cimitero vecchio. (approvato

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO REGOLAMENTO DEL CIMITERO I. SORVEGLIANZA Art. 1 Il cimitero è posto sotto la sorveglianza del Municipio. II. ORARI Art. 2 Il cimitero rimane aperto al pubblico ininterrottamente, eventuali limitazioni

Dettagli

C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo)

C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo) C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo) ------------- REGOLAMENTO RELATIVO ALLA CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. (Approvato con

Dettagli

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO - Scavo fossa campo comune/inumazione 190,00= - Scavo fossa campo ventennale 190,00= - Scavo fossa campo non decomposti 190,00= - Tumulazione salma in colombario

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO)

COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO) COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO) Approvato con delibera C.C. n. 28 del 28.02.1997 successive modifiche: delibera

Dettagli

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Lo stato dell arte in Regione Toscana Quali ambiti prevede la normativa? Trasporto di salme e cadaveri Cremazione Certificazione di morte Loculi

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA. Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 128 del

COMUNE DI SERAVEZZA. Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 128 del COMUNE DI SERAVEZZA Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 128 del 11-11-15 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali

Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 05 del 21/03/2013 Art. 1 - Oggetto del

Dettagli

AREA AMMINISTRATIVA/ECONOMICO-FINANZIARIA Servizi cimiteriali. Determinazione n. 25 in data

AREA AMMINISTRATIVA/ECONOMICO-FINANZIARIA Servizi cimiteriali. Determinazione n. 25 in data COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO Provincia di Novara Via Matteotti 15 28060 Granozzo con Monticello - Tel. 0321/55113 Fax 0321/550002 Codice fiscale 80013960036 - Partita Iva 00467930038 responsabiletributi.granozzo.con.monticello@ruparpiemonte.it

Dettagli

tempo in min. 15 NORMATIVA art. 84 del Regolamento dei Servizi Cimiteriali REQUISITI: 1 3 marche da bollo da 14,62 euro

tempo in min. 15 NORMATIVA art. 84 del Regolamento dei Servizi Cimiteriali REQUISITI: 1 3 marche da bollo da 14,62 euro PROCEDIMENTO ATTI DI INTEGRAZIONE DI CONCESSIONI CIMITERIALI PER INTESTAZIONE SPECIFICA DI LOCULI INTERNI AD ATTI DI INTEGRAZIONE DI CONCESSIONI CIMITERIALI PER INTESTAZIONE SPECIFICA DI LOCULI INTERNI

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento servizio di illuminazione votiva dei cimiteri comunali

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento servizio di illuminazione votiva dei cimiteri comunali CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento servizio di illuminazione votiva dei Approvato con D.C.C. n. 8 del 31/01/2012 Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento disciplina il servizio di illuminazione votiva dei cimiteri

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA. REGOLAMENTO per la concessione di aree e loculi cimiteriali

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA. REGOLAMENTO per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E D I C A L A N N A PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA REGOLAMENTO per la concessione di aree e loculi cimiteriali Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 28 in data 30/12/2015 REGOLAMENTO

Dettagli

Regolamento per la disciplina delle concessioni dei loculi cimiteriali comunali

Regolamento per la disciplina delle concessioni dei loculi cimiteriali comunali Comune di CINQUEFRONDI Provincia di REGGIO CALABRIA Regolamento per la disciplina delle concessioni dei loculi cimiteriali comunali Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 64 del 30/10/2015 Art.

Dettagli

C O M U N E D I S A N A R I C A

C O M U N E D I S A N A R I C A C O M U N E D I S A N A R I C A Provincia di Lecce Via Roma n. 20 c.a.p. 73030 Tel. 0836/343218 Fax 0836/341085 Codice Fiscale 83001650759 Partita IVA 01777260751 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE

Dettagli

COMUNE DI MASSA E COZZILE (PROVINCIA DI PISTOIA)

COMUNE DI MASSA E COZZILE (PROVINCIA DI PISTOIA) COMUNE DI MASSA E COZZILE (PROVINCIA DI PISTOIA) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento si applica ai Cimiteri Comunali comunque gestiti. ART. 2 - Sepolture

Dettagli

Registro Generale n. 558 del Registro Settore n. 66 del

Registro Generale n. 558 del Registro Settore n. 66 del Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III Servizi Cimiteriali, SUAP Edilizia Sportiva Edilizia Scolastica protezione Civile RESPONSABILE DEL SETTORE: ing.andrea Ciccarelli Registro

Dettagli

Regolamento Comunale per la disciplina delle concessioni cimiteriali. COMUNE DI FRASCAROLO Provincia di Pavia

Regolamento Comunale per la disciplina delle concessioni cimiteriali. COMUNE DI FRASCAROLO Provincia di Pavia COMUNE DI FRASCAROLO Provincia di Pavia Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 01.07.2015 Regolamento Comunale per la disciplina delle concessioni cimiteriali INDICE Art.1 - OGGETTO DEL

Dettagli

COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma

COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma REGOLAMENTO DEI CONTRATTI CIMITERIALI (Approvazione Modifiche Regolamento con delibera C.C. n 23 del 28/09/2007) DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Tumulazioni 1. Nei cimiteri

Dettagli

COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI

COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI Approvata con atto di G.C. n. 679 del 25.07.1996 1 A) TRASPORTO FUNEBRE DI ADULTI CON FUNERALE NEL TERRITORIO

Dettagli

Comune di Settimo Milanese Provincia di Milano

Comune di Settimo Milanese Provincia di Milano Comune di Settimo Milanese Provincia di Milano OGGETTO : MODIFICA ASSEGNAZIONE TOMBE DI FAMIGLIA AL CIMITERO DI SETTIMO CAPOLUOGO Ufficio SERVIZI DEMOGRAFICI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI CIMITERO DI COSTANO IL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI CIMITERO DI COSTANO IL RESPONSABILE DEL SETTORE AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI CIMITERO DI COSTANO IL RESPONSABILE DEL SETTORE Richiamato il Regolamento Comunale di Polizia approvato con delibera di C.C. n. 80 del 21.12.1998

Dettagli

4 Esumazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta)

4 Esumazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta) 1 Concessione loculo. 2.000,00 2 Concessione celletta ossario. 400,00 3 Seppellimento in terra di una salma (inumazione) o di un'urna cineraria Con l'approvazione del nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia COPIA CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.33 del 19.05.2011 n 135 OGGETTO: ASSEGNAZIONE LOCULI TOMBA G DELLA ZONA DI AMPLIAMENTO CIMITERIALE. ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015

SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015 SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015 2014 2015 Tariffe fotocopie B/N A4 0,15 0,15 A3 0,25 0,25 Tariffe fotocopie COLORE A4 0,20 0,20 A3

Dettagli

TRASPORTO SALME. Trasporto all'interno del Comune di Piombino e Trasporto fuori dal territorio del Comune di Piombino

TRASPORTO SALME. Trasporto all'interno del Comune di Piombino e Trasporto fuori dal territorio del Comune di Piombino TRASPORTO SALME Il trasporto della salma e l istruzione della relativa pratica, di solito, vengono effettuate dalle imprese funebri incaricate dai congiunti del defunto, perché sono in possesso dei mezzi

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

N. 27. COMUNE DI RIPABOTTONI Provincia di Campobasso. Il Consiglio Comunale

N. 27. COMUNE DI RIPABOTTONI Provincia di Campobasso. Il Consiglio Comunale Il Consiglio Comunale ORIGINALE DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Adunanza straordinaria di prima convocazione seduta pubblica Oggetto: Regolamento di concessione loculi cimiteriali.

Dettagli

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE Approvato con delibera C.C. n. 61 del 30.09.2002 Modificato con delibera C.C. n. 11 del 27.03.2009 Modificato con delibera

Dettagli

TIPOLOGIA. Concessione decennale ossari/cinerari doppi. 9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 212,00. Concessione ventennale ossari/cinerari doppi

TIPOLOGIA. Concessione decennale ossari/cinerari doppi. 9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 212,00. Concessione ventennale ossari/cinerari doppi PROPOSTA ADEGUAMENTO TARIFFE CONCESSIONI CIMITERIALI Concessione quarantennale di loculo di punta. Dal corrispettivo della concessione sono escluse le operazioni di apertura loculo, l inserimento del feretro

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO

COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 120 del reg. Data: 4 ottobre 2013 OGGETTO: AMPLIAMENTO DEL CIMITERO DI SANTA MARIA DEL CEDRO ( CAPOLUOGO), DA REALIZZARE

Dettagli

COMUNE DI MONTECAROTTO Provincia di Ancona

COMUNE DI MONTECAROTTO Provincia di Ancona COMUNE DI MONTECAROTTO Provincia di Ancona --------------------------------------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CAMERA MORTUARIA DELLA RESIDENZA

Dettagli

IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA

IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA La descrizione del servizio pag. 2 Condizioni generali del servizio luce votiva pag. 3 La richiesta di installazione della luce votiva pag. 7 1 LA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di ForlÄ - Cesena

COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di ForlÄ - Cesena COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di ForlÄ - Cesena DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE NÄ 122 del 07/08/2014 OGGETTO: AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE - 1Ä BLOCCO - APPROVAZIONE CRITERI E MODALITA'

Dettagli

IL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE

IL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE Comune di Copertino Area Pianificazione del Territorio e Opere Pubbliche IL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE L Assessore ai Servizi Cimiteriali Carlo Tarantino Il Dirigente Ing. Claudio Laricchia

Dettagli

Sostituire il Titolo: ADOZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SUI GIARDINI DELLA MEMORIA PER ANIMALI D AFFEZIONE

Sostituire il Titolo: ADOZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SUI GIARDINI DELLA MEMORIA PER ANIMALI D AFFEZIONE Addì, 04/03/2015 Prot. n. PG/2015/68174 Al Signor Presidente Consiglio Comunale Al Signor Segretario Generale Al Signor Responsabile Segreteria Organi Istituzionali L O R O S E D I OGGETTO: Modifica della

Dettagli

COMUNE DI SANT'ANTONIO DI GALLURA

COMUNE DI SANT'ANTONIO DI GALLURA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI SANT'ANTONIO DI GALLURA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO O R I G I N A L E APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI FUNERARI Nr. Progr. 7 Data Seduta

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 213 Registro Deliberazioni Oggetto: Autorizzazione alla voltura di concessione in uso di sepoltura per tomba posta nel cimitero di Tradate.

Dettagli

COMUNE DI MOLA DI BARI Provincia di Bari

COMUNE DI MOLA DI BARI Provincia di Bari COMUNE DI MOLA DI BARI Provincia di Bari SETTORE VI - PATRIMONIO AMBIENTE APPALTI CONTRATTI RESPONSABILE DEL SERVIZIO: DOTT.SSA MARIA DEBELLIS DETERMINAZIONE Registro di Settore N 58 del 27/06/2013 Registro

Dettagli

COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria

COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29/12/2010

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 1995

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 1995 COMUNE di MONTEFLAVIO Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 1995 Modificato con deliberazione del

Dettagli

COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 OGGETTO: DETERMINAZIONE TARIFFE CIMITERIALI L anno duemilaquindici addì sei del mese di agosto alle ore

Dettagli

COMUNE DI CASALE MARITTIMO PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI CASALE MARITTIMO PROVINCIA DI PISA COMUNE DI CASALE MARITTIMO PROVINCIA DI PISA SERVIZI CIMITERIALI E POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO PER LA CREMAZIONE, LA CONSERVAZIONE, L AFFIDAMENTO E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE

Dettagli

M A D O N N A D E L S A S S O Provincia del Verbano Cusio Ossola

M A D O N N A D E L S A S S O Provincia del Verbano Cusio Ossola COMUNE DI M A D O N N A D E L S A S S O Provincia del Verbano Cusio Ossola REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Art. 1

Dettagli

VÉÅâÇx w `ÉÇàxÇxÜÉ w U átvv t cüéä Çv t w VtÅÑÉutááÉ REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

VÉÅâÇx w `ÉÇàxÇxÜÉ w U átvv t cüéä Çv t w VtÅÑÉutááÉ REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA VÉÅâÇx w `ÉÇàxÇxÜÉ w U átvv t cüéä Çv t w VtÅÑÉutááÉ REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.11 del 06.04.2004 Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

l.n.151/75 riforma del diritto di famiglia

l.n.151/75 riforma del diritto di famiglia l.n.151/75 riforma del diritto di famiglia Studio Legale Virtuale Legge 151/75 riforma del diritto di famiglia 1-210 (omissis) 211. Il coniuge i cui figli sono affidati ha diritto civile in ogni caso a

Dettagli

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese VI Area Funzionale Tecnica: LL.PP - Manutenzioni - Ecologia

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese VI Area Funzionale Tecnica: LL.PP - Manutenzioni - Ecologia COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese VI Area Funzionale Tecnica: LL.PP - Manutenzioni - Ecologia LINEE GUIDA - STUDIO DI FATTIBILITÀ Artt. 128 e 153 del D.LGS 163/2006 AFFIDAMENTO IN PROJECT FINANCING

Dettagli

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE COMUNE DI PIACENZA Allegato A) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PIACENZA E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONVENZIONATI DI CUI ALL ART. 5, COMMA 4 DELLA

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri dei defunti. (emanato ai sensi della Legge n. 130 del 30/3/2001 e

Dettagli

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI ART. 1 Oggetto del Regolamento e campo di applicazione Il presente Regolamento disciplina il

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 080 Registro Deliberazioni Oggetto: Variazione dei prezzi e delle condizioni delle concessioni cimiteriali presso i cimiteri comunali

Dettagli

COMUNE DI CASTEL D AZZANO. Provincia di Verona ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI UN AREA

COMUNE DI CASTEL D AZZANO. Provincia di Verona ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI UN AREA COMUNE DI CASTEL D AZZANO Provincia di Verona ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI UN AREA CIMITERIALE NEL CIMITERO DI CASTEL D AZZANO PER LA COSTRUZIONE DI SEPOLTURE PRIVATE. Il Comune di

Dettagli

NORME DI EDILIZIA CIMITERIALE

NORME DI EDILIZIA CIMITERIALE COMUNE DI MOENA UFFICIO TECNICO Piaz de Sotegrava, 20 38035 Moena (TN) Tel. 0462.573200 - Fax 0462.574366 e-mail PEC: moena@legalmail.it NORME DI EDILIZIA CIMITERIALE - Art. 1 - CARATTERISTICHE E DIMENSIONI

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri dei defunti.

COMUNE DI MONTEPULCIANO. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri dei defunti. COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri dei defunti. (emanato ai sensi della Legge n. 130 del 30.3.2001 e

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI CAPPELLE DI FAMIGLIA SITE NEL CIMITERO DI PISTRINO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

AVVISO PUBBLICO BANDO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI CAPPELLE DI FAMIGLIA SITE NEL CIMITERO DI PISTRINO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AVVISO PUBBLICO BANDO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI CAPPELLE DI FAMIGLIA SITE NEL CIMITERO DI PISTRINO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO In esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI

TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI OPERAZIONI IN LOCULO 1 TUMULAZIONE IN LOCULO FRONTALE 170,00 + IVA 2 ESTUMULAZIONE IN LOCULO FRONTALE 170,00 + IVA 3 TUMULAZIONE IN LOCULO LATERALE

Dettagli

Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto

Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto Via XXIV Maggio n 9 58051 Magliano in Toscana (GR) Telefono 0564 59341 Fax 0564 592517 e-mail: info@comune.maglianointoscana.gr.it Regolamento Comunale

Dettagli

30 ANNI NON RINNOVABILI 30 ANNI NON RINNOVABILI

30 ANNI NON RINNOVABILI 30 ANNI NON RINNOVABILI TABELLA: A DEFUNTI RESIDENTI (o precedentemente residenti da almeno DIECI anni nel Comune di Fivizzano che si siano trasferiti in altro comuneda neno di SEI mesi) O VIVENTI RESIDENTI. (DELIBERA N 5 DEL

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE)

COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE) COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE) REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina le concessioni di loculi, di ossari e

Dettagli

A voti unanimi e palesi;

A voti unanimi e palesi; Prot. n. (PRC/06/17015) ------------------------------------------------------------------ LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visto il D.P.R. 10 settembre 1990. n. 285 Approvazione del regolamento

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTALE - PROTEZIONE CIVILE DIREZIONE GESTIONE TERRITORIALE AMBIENTALE E DEL VERDE Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO QL/2030/2014 del 15/dic/14 NUMERO PROTOCOLLO QL/83553/2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI COMUNE DI FASANO ( Prov. di Brindisi ) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI ED AREE PER LA COSTRUZIONE DI EDICOLE FUNERARIE NEI CIMITERI DI FASANO CENTRO - PEZZE DI GRECO E MONTALBANO - SPEZIALE. ART.

Dettagli

COMUNE DI OZZERO Provincia di Milano

COMUNE DI OZZERO Provincia di Milano Provincia di Milano CONTO CONSUNTIVO ANNO 2012 SERVIZIO: CENTRO ESTIVO RILEVANTE AI FINI IVA A DOMANDA INDIVIDUALE PRODUTTIVO ALTRO COSTI Codice DENOMINAZIONE IMPEGNI 1 SPESE DI PERSONALE a) Personale

Dettagli

Decreto Presidente della Repubblica 10 agosto 1990, n. 285 (Approvazione del) Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria

Decreto Presidente della Repubblica 10 agosto 1990, n. 285 (Approvazione del) Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria Decreto Presidente della Repubblica 10 agosto 1990, n. 285 (Approvazione del) Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria artt. da 1 a 53 (omissis) art. 54 1. Gli uffici comunali o consorziali competenti devono

Dettagli

ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE

ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA. L'anno Duemilaquattordici il giorno Diciassette del mese di Luglio alle ore 17.00, nella sala delle

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Provincia di Siena REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

COMUNE DI OZZERO Provincia di Milano

COMUNE DI OZZERO Provincia di Milano Provincia di Milano CONTO CONSUNTIVO ANNO 2011 SERVIZIO: CENTRO ESTIVO RILEVANTE AI FINI IVA A DOMANDA INDIVIDUALE PRODUTTIVO ALTRO COSTI Codice DENOMINAZIONE IMPEGNI 1 SPESE DI PERSONALE a) Personale

Dettagli

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 3 Del 25-02-2014 Oggetto: APPROVAZIONE SECONDA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DEI SERVIZI FUNERARI, NECROSCOPICI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE 11 NOVEMBRE 1967, N 133 ABROGATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.31 DEL 2.10.98 ESECUTIVA 6.11.98 N.B.

Dettagli

Tempi di erogazione dei servizi - Anno 2013

Tempi di erogazione dei servizi - Anno 2013 1 2 Anziani disabili e salute mentale Politiche cittadine per l'infanzia e Adolescenza Centro per l'affido e la Solidarietà Familiare Area della Domiciliaretà - Assistenza domiciliare tutelare Area della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n.718 del

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n.718 del DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n.718 del 12-6-2013 Oggetto: Loculi comunali attribuiti per l immediato seppellimento - Recupero somme a seguito del mancato pagamento dei canoni di concessione dovuti. Attuazione

Dettagli

L n. 151 (1) Riforma del diritto di famiglia 1... (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8) (9) (10).

L n. 151 (1) Riforma del diritto di famiglia 1... (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8) (9) (10). L. 19-5-1975 n. 151 (1) Riforma del diritto di famiglia 1.... (2). 2.... (3). 3.... (4). 4.... (5). 5.... (6). 6.... (7). 7.... (8). 8.... (9). 9.... (10). 10.... (11). 11.... (12). 12.... (13). 13. L'

Dettagli

COMUNE DI LUSIGLIE Provincia di Torino

COMUNE DI LUSIGLIE Provincia di Torino COMUNE DI LUSIGLIE Provincia di Torino Regolamento per l affidamento, la conservazione e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Adottato con delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO COMUNE DI LONATE POZZOLO (VA) SETTORE LAVORI PUBBLICI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI SEPOLTURA NEI CIMITERI COMUNALI PER IL PERIODO DAL 01.01.2010 Al 31.12.2010 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO (PROVINCIA DI AREZZO) Via Provinciale Ortignano Raggiolo (AR)

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO (PROVINCIA DI AREZZO) Via Provinciale Ortignano Raggiolo (AR) COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO (PROVINCIA DI AREZZO) Via Provinciale 4-52010 Ortignano Raggiolo (AR) REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI POLIZIA MORTUARIA E SERVIZI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

Regolamento per l istituzione e l affidamento degli orti sociali comunali

Regolamento per l istituzione e l affidamento degli orti sociali comunali Regolamento per l istituzione e l affidamento degli orti sociali comunali Approvato con delibera di C.C n. 62 del 29/12/2014 Art. 1 - Definizioni 1. Il presente regolamento disciplina l istituzione, la

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione Componenti : Buono Scuola, Disabilità, Integrazione al reddito Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi ATTIVITA DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE DA PARTE DEI PRODUTTORI AGRICOLI (Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.96 del 30 novembre 2006 esecutiva dal 27 dicembre 2006) INDICE NORME DI RIFERIMENTO

Dettagli

Scheda F. Di stabilire per l anno 2013, confermandole, le seguenti tariffe per la concessione trentennale dei loculi:

Scheda F. Di stabilire per l anno 2013, confermandole, le seguenti tariffe per la concessione trentennale dei loculi: Scheda F Tariffe concessione loculi - cellette ossario - aree cimiteriali Di stabilire per l anno 2013, confermandole, le seguenti tariffe per la concessione trentennale dei loculi: RESIDENTI (riferito

Dettagli

Allegato 1 Modifiche al Regolamento di polizia mortuaria

Allegato 1 Modifiche al Regolamento di polizia mortuaria COMUNE DI BASELGA DI PINE' PROVINCIA DI TRENTO Allegato 1 Modifiche al Regolamento di polizia mortuaria Approvate con deliberazione consiliare n. 60 di data 28.12.2015 In colore giallo sono evidenziate

Dettagli

C O M U N E DI T R I G O L O

C O M U N E DI T R I G O L O C O M U N E DI T R I G O L O Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 42. Codice Ente : 10813 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : DETERMINAZIONE CRITERI DI ASSEGNAZIONE E PREZZI DI VENDITA

Dettagli

La legislazione funeraria dell Emilia Romagna Pierluigi Mancini

La legislazione funeraria dell Emilia Romagna Pierluigi Mancini Pierluigi Mancini L.R. 19/2004 Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria, entrata in vigore il 13 agosto 2004 Modificata con L.R. 14/2005 art. 29 I tre regolamenti successivi: a) Modalità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI COMUNE DI FUBINE. PROVINCIA DI ALESSANDRIA. REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Approvato con delib.cc n..28 in data 30 settembre 2002 Modificato con delibera C.C. n. 30 del 28/09/2005

Dettagli

DI ESSERE A CONOSCENZA DELLA VOLONTÀ DI ESSERE CREMATO ESPRESSA IN VITA

DI ESSERE A CONOSCENZA DELLA VOLONTÀ DI ESSERE CREMATO ESPRESSA IN VITA Imposta di bollo AL COMUNE DI MIRANDOLA UFFICIO DI POLIZIA MORTUARIA DICHIARAZIONE DI CONOSCENZA DELLA VOLONTA DEL CONGIUNTO DEFUNTO DI ESSERE CREMATO E PER L EVENTUALE AFFIDO/DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

Comune di Gonnesa. Regolamento relativo alle cremazioni, affidamento, conservazione e. dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti

Comune di Gonnesa. Regolamento relativo alle cremazioni, affidamento, conservazione e. dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Comune di Gonnesa Regolamento relativo alle cremazioni, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti (Approvato con deliberazione C.C. N. 9 del 26.05.2014,

Dettagli

Allegato 1. T A R I F F E Per servizi a domanda individuale e servizi diversi anno 2006

Allegato 1. T A R I F F E Per servizi a domanda individuale e servizi diversi anno 2006 Allegato 1 T A R I F F E Per servizi a domanda individuale e servizi diversi anno 2006 1) SERVIZIO ASILO NIDO TARIFFE TEMPO PIENO DAL 01.09.2006 (esente Iva art. 10) Ripartizione del valore I.S.E.E. Percentuali

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO. D e t e r m i n a z i o n e S i n d a c a l e

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO. D e t e r m i n a z i o n e S i n d a c a l e MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento) D e t e r m i n a z i o n e S i n d a c a l e Nr. 15 del 10/04/2012 OGGETTO: Modifica canoni, tariffe e diritti relativi alle aree cimiteriali Anno

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO RINNOVO DELLA CONCESSIONE D USO DI AREA POSTA NEL CIMITERO DI. (Art. 68 Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria)

COMUNE DI CASTELL ARQUATO RINNOVO DELLA CONCESSIONE D USO DI AREA POSTA NEL CIMITERO DI. (Art. 68 Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria) COMUNE DI CASTELL ARQUATO REGISTRO SCADENZIARIO N.. PROVINCIA DI PIACENZA Marca da bollo 16,00 RINNOVO DELLA CONCESSIONE D USO DI AREA POSTA NEL CIMITERO DI (Art. 68 Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria)

Dettagli

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014 COMUNE DI DIAMANTE (Provincia di Cosenza) SETTORE URBANISTICA- DEMANIO - PATRIMONIO Via Pietro Mancini, 10-87023 Diamante (CS) - Telefono 0985/042347-042333-042348-042277- Fax 0985/81539 Posta certificata

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DEL CIMITERO COMUNALE DI ORSELINA. del 27 maggio 1969

REGOLAMENTO ORGANICO DEL CIMITERO COMUNALE DI ORSELINA. del 27 maggio 1969 REGOLAMENTO ORGANICO DEL CIMITERO COMUNALE DI ORSELINA del 27 maggio 1969 REGOLAMENTO ORGANICO DEL CIMITERO COMUNALE DI ORSELINA Art. 1 Il Cimitero, quale proprietà comunale, è posto sotto la speciale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI LEI Provincia di Nuoro REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONI DI LOCULI E AREE CIMITERIALI Approvato con deliberazione del consiglio comunale n. del Regolamento per i servizi funebri e cimiteriali

Dettagli