COMUNE DI FONTANELLE Provincia di Treviso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI FONTANELLE Provincia di Treviso"

Transcript

1 COMUNE DI FONTANELLE Provincia di Treviso DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA ANNO 2015 Redatto in base alle disposizioni del DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA del CODICE IN MATERIA DI DATI PERSONALI (D. Lgs. n. 196/2003) Il presente documento si compone di n. 99 pagine (inclusi gli allegati) 1

2 1. INTRODUZIONE Scopo di questo Documento è di delineare il quadro delle misure di sicurezza, organizzative, fisiche e logiche da adottare affinché siano rispettati gli obblighi, in materia di sicurezza del trattamento dei dati effettuato dall ente pubblico Comune di Fontanelle con sede in Piazza G. Marconi n Fontanelle (TV), Codice Fiscale , Partita Iva (nel seguito del Documento indicato come Titolare) previsti dal D. Lgs. n. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali. Il tutto finalizzato a ridurre al minimo i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta, intendendosi per misure di sicurezza il complesso degli accorgimenti tecnici, informatici, organizzativi, logistici e procedurali di sicurezza. Il Documento Programmatico Sulla Sicurezza definisce le politiche e gli standard di sicurezza in merito al trattamento dei dati personali. Riguarda il trattamento di tutti i dati personali (comuni, sensibili e giudiziari) effettuato per mezzo di strumenti elettronici di elaborazione e di strumenti non elettronici di elaborazione (cartacei, audio, visivi, audiovisivi, etc.). Deve essere conosciuto ed applicato da tutte le funzioni che fanno parte dell organizzazione. Eventuali situazioni di deviazione accertate rispetto a quanto precisato nel presente Documento dovranno essere rimosse nel più breve tempo possibile. 1.1 APPLICABILITA Il presente Documento Programmatico sulla Sicurezza si applica a tutti gli elaboratori elettronici e supporti cartacei, a tutte le sedi, tutti i locali, tutti gli Incaricati, gli eventuali Responsabili, i Titolari del trattamento ed a tutto il personale coinvolto, a vario titolo, nelle sessioni di trattamento dati effettuati per nome e conto del Comune di Fontanelle. 1.2 REVISIONE E VALIDITA DEL PRESENTE DOCUMENTO Il presente Documento è valido fino a quando gli elementi dell ente che intervengono durante il corso del trattamento dei dati non subiscono variazioni. Nel momento in cui uno o più elementi subissero variazioni, il presente Documento dovrà essere immediatamente aggiornato e portato a conoscenza del personale. Gli aggiornamenti terranno presente anche i livelli di rischio a cui sono soggetti i dati personali, comuni, sensibili e giudiziari nonché eventuali modifiche della tecnologia informatica QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO D. Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di dati personali) Allegato B al D. Lgs. n. 196/2003 (Disciplinare Tecnico in Materia di Misure Minime di Sicurezza) STRUTTURA DEL DOCUMENTO Nel presente Documento si forniscono idonee informazioni riguardanti: 1. l elenco dei trattamenti di dati personali, mediante: la elencazione dei soggetti che trattano i dati, la descrizione delle aree, dei locali e degli strumenti con i quali si effettuano i trattamenti; la individuazione dei tipi di dati personali trattati; l elaborazione della mappa dei trattamenti effettuati, che si ottiene incrociando le coordinate dei due punti precedenti; 2. la distribuzione dei compiti e delle responsabilità, nell ambito delle strutture preposte al trattamento dei dati; 3. l analisi dei rischi che incombono sui dati; 4. le misure, già adottate e da adottare, per garantire l integrità e la disponibilità dei dati; 2

3 5. i criteri e le modalità di ripristino dei dati, in seguito a distruzione o danneggiamento; 6. la previsione di interventi formativi degli incaricati del trattamento; 7. i criteri da adottare, per garantire l adozione delle misure minime di sicurezza, in caso di trattamenti di dati personali affidati all esterno; 8. dichiarazioni d impegno e firma. 1.5 DEFINIZIONI Trattamento: qualunque operazione o complesso di operazioni, effettuati anche senza l ausilio di strumenti elettronici, concernenti la raccolta, la registrazione, l organizzazione, la conservazione, la consultazione, l elaborazione, la modificazione, la selezione, l estrazione, il raffronto, l utilizzo, l interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di dati, anche se non registrati in una banca dati. Dato anonimo: dato che, in origine o a seguito di trattamento, non può essere associato ad un interessato identificato o identificabile. Dato personale: qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale. Dato identificativo: dato personale che permette l identificazione diretta dell interessato. Dato sensibile: dato personale idoneo a rivelare l origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché dato personale idoneo a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale. Dato giudiziario: dato personale idoneo a rivelare provvedimenti di cui all art. 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.p.r. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli artt. 60 e 61 del Codice di Procedura Penale. Titolare del trattamento: la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisione in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali e agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza. Responsabile del trattamento: la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal titolare al trattamento di dati personali. La designazione di un responsabile è facoltativa e non esonera da responsabilità il titolare, il quale ha comunque l obbligo di impartirgli precise istruzioni e di vigilare sull attuazione di queste. Il responsabile deve essere un soggetto che fornisce, per esperienza, capacità ed affidabilità, idonea garanzia del pieno rispetto delle vigenti disposizioni in materia di trattamento, ivi compreso il profilo relativo alla sicurezza. Il responsabile del trattamento dei dati personali, ai fini della sicurezza, ha le responsabilità indicate nella lettera di incarico. Incaricato del trattamento: il soggetto, nominato dal titolare o dal responsabile del trattamento, che tratta i dati. L incaricato del trattamento dei dati, con specifico riferimento alla sicurezza, ha le responsabilità indicate nella lettera di incarico. Interessato del trattamento: la persona fisica, la persona giuridica, l ente o l associazione cui si riferiscono i dati personali. 3

4 Comunicazione: il dare conoscenza dei dati personali a uno o più soggetti determinati diversi dall interessato, dal rappresentante del titolare nel territorio dello Stato, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione. Diffusione: il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione. Blocco: la conservazione di dati personali con sospensione temporanea di ogni altra operazione del trattamento. Banca dati: qualsiasi complesso di dati personali, ripartito in una o più unità dislocate in uno o più siti, organizzato secondo una pluralità di criteri determinati tali da facilitarne il trattamento. Misure minime: il complesso delle misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche e procedurali di sicurezza che configurano il livello minimo di protezione richiesto in relazione ai rischi previsti nell art. 31 del d. Lgs. 196/

5 2. ORGANIGRAMMA 2.1 TITOLARE DEL TRATTAMENTO (Art. 28 d. Lgs. n. 196/2003) Titolare del trattamento dei dati personali, identificativi, sensibili e giudiziari è il Comune di Fontanelle. 2.2 RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO (Art. 29 d. Lgs. n. 196/2003) Responsabili del trattamento sono: ID NOME E COGNOME COMPETENZE E UFFICI/STRUTTURE DI COMPETENZA RT 01 Polesel Mauro Sostituto degli altri Responsabili in caso di assenza o impossibilità Ufficio del Segretario RT 02 Giacomin Sandro Ufficio Demografico Ufficio Assistente Sociale Ufficio Protocollo Ufficio Segreteria/Tributi Ufficio Socio Economico/Culturale Sportivo Biblioteca Centro Giovani Archivio Storico RT 03 Pinese Roberto Ufficio Urbanistica RT 04 Tinazzi Giuliano Ufficio Lavori Pubblici Ufficio Polizia Locale Struttura Polivalente RT 05 Zanusso Stefania Ufficio Ragioneria 2.3 INCARICATI DEL TRATTAMENTO INTERNI ALLA STRUTTURA COMUNALE (Art. 30 d. Lgs. n. 196/2003) Incaricati del trattamento sono: ID NOME E COGNOME PROFILO PROFESSIONALE UFFICIO HR 00 Tocchet Silvia Istruttore amministrativo contabile Segreteria/Tributi HR 01 Giacomin Sandro Funzionario Amministrativo Segreteria/Tributi HR 03 Soldan Donatella Istruttore direttivo amm.vo contabile Segreteria/Tributi HR 04 Cazorzi Marisa Istruttore amministrativo contabile Segreteria/Tributi e Demografico HR 05 Zanusso Irene Istruttore amministrativo contabile Ragioneria HR 06 Battistella Nadia Istruttore amministrativo contabile Culturale Sportivo/Socio Economico HR 07 Casagrande Edda Istruttore direttivo amministrativo Socio Economico HR 08 Cattelan Francesca Istruttore amministrativo contabile Culturale Sportivo HR 09 Bortolotto Luca Istruttore tecnico Urbanistica HR 10 Tinazzi Giuliano Funzionario Tecnico Lavori Pubblici HR 11 Pinese Roberto Funzionario Tecnico Urbanistica HR 12 Zanusso Stefania Funzionario Amministrativo Ragioneria HR 13 Dassie Ilenia Istruttore amministrativo contabile Ragioneria HR 14 Cescon Lorenzina Istruttore amministrativo contabile Demografico HR 17 Da Ros Claudio Istruttore direttivo Polizia Locale Polizia Locale HR 18 Pessotto Alessandra Agente di Polizia Locale Polizia Locale HR 19 Polesel Mauro Segretario Generale Segretario HR 20 Cellini Luciana Collaboratore amministrativo Protocollo HR 21 Montesel Elisa Assistente Sociale Assistente Sociale e Socio Economico HR 22 Dan Ezio Sindaco Sindaco HR 23 Brugnera Silvia Istruttore amministrativo contabile Demografico HR 24 D Agostino Luigi Istruttore tecnico Lavori Pubblici HR 25 Dorigo Michele Agente di Polizia Locale Polizia Locale + Lavori Pubblici 5

6 ID NOME E COGNOME PROFILO PROFESSIONALE UFFICIO HR 26 Toldo Mirella Assistente Domiciliare Assistente Sociale HR 27 Brugnaro Silvia Esecutore addetto ai serv. di segreter. Protocollo HR 28 Cattai Laura Bibliotecaria Biblioteca e Centro Giovani HR 29 Cattai Ermes Operaio Struttura Polivalente HR 30 Grando Denis Operaio Struttura Polivalente N.B. Sono presenti anche alcuni soggetti che prestano il Servizio Civile e che vengono incaricati, di volta in volta, per il tempo di loro permanenza in Comune (1 anno). Nelle singole lettere d incarico viene specificato il ruolo e l ambito di trattamento svolto. 2.4 AMMINISTRATORE DEL SISTEMA INFORMATIVO E presente la figura di Amministratore del Sistema Informativo che ha il compito di controllare il buon funzionamento del sistema informativo e, in caso di necessità, di procedere alla risoluzione delle problematiche tecniche o procedere ad avvisare l assistenza tecnica esterna per l immediata risoluzione. L Amministratore del Sistema Informativo è inoltre responsabile del mantenimento e dell evoluzione del sistema informativo, della garanzia di accesso alle banche dati ed ai PC, della manutenzione dei backup. Amministratore del Sistema Informativo, come risulta da specifica lettera di nomina allegata al presente Documento Programmatico, è Sandro Giacomin OUTSOURCER Si riporta nello schema seguente l elenco dei fornitori di servizi esterni che trattano dati personali per conto del Titolare. ID SOGGETTO ATTIVITA OU 01 Revisori dei Conti Gestione bilanci OU 02 Sistemi e Soluzioni di Antenucci Alessandro Gestioni rapporti contrattuali OU 03 COSIMA Consulenza medica OU 04 Avv. Garofalo Consulenze legali OU 05 Avv. Zanchettin Consulenze legali OU 06 Studio Associato Fantozzi Consulenze legali OU 07 Kibernetes S.r.l. Assistenza informatica e Gestione dipendenti OU 08 SAVNO Gestione TIA OU 09 ATVO Gestione trasporti pubblici OU 10 SISP Gestione acquedotto e fogne OU 11 ASCOPIAVE Gestione gas OU 12 ABACO Gestione pubblicità ed ingiunzioni di pagamento OU 13 EUROPRATICA Gestioni rapporti contrattuali OU 14 ATER Gestione graduatorie case popolari OU 15 Marsh S.p.a. Broker assicurativo OU 16 Massent Giovanni Trasporto cibi 2.6 SOGGETTI AUTORIZZATI ALL ACCESSO AI LOCALI FUORI DALL ORARIO DI LAVORO ID SOGGETTO ATTIVITA FO 01 Pupin Anna Maria Pulizia locali FO 02 Gava Jones Progetto Pubblica Utilità d.g.r. 804/14 FO 03 Benedetti Tim Progetto Pubblica Utilità d.g.r. 804/14 6

7 3. DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA DATI GENERALI DELL ENTE Nome dell ente: COMUNE DI FONTANELLE Forma giuridica: Ente Pubblico Minore Partita Iva: Codice Fiscale: Indirizzo sede legale: Piazza G. Marconi, Fontanelle (TV) Sedi secondarie: ID DENOMINAZIONE SEDE INDIRIZZO SS 01 Biblioteca Via J. Kennedy, 3/a Fontanelle (TV) SS 02 Centro Giovani Via Roma, 305 Fontanelle (TV) SS 03 Archivio Storico Via A. Luciani, 7 Vallonto di Fontanelle (TV) SS 04 Struttura Polivalente Via J. Kennedy, 1/a Fontanelle (TV) L ATTIVITA Il Comune di Fontanelle è ente autarchico territoriale di base, dotato di autonomia statutaria e finanziaria, che rappresenta, cura e promuove lo sviluppo della comunità locale DESCRIZIONE DEI LUOGHI FISICI: LA SEDE PRINCIPALE Il Comune di Fontanelle occupa una intera palazzina di quattro piani (piano terra, primo piano, secondo piano e terzo piano) in centro del paese di Fontanelle. La costruzione ha circa 40 anni ma è stata di recente rinnovata. La palazzina è circondata da giardini pubblici e non presenta recinzioni di confine. L accesso alla sede è garantito da due ingressi, tutti e due al piano terra: uno principale (ingresso principale) nel lato anteriore dell edificio (verso est) ed uno (ingresso secondario) nel lato posteriore (verso ovest). L accesso normale, al personale ed ai cittadini, avviene attraverso l ingresso principale. L ingresso secondario è utilizzato per l accesso all Ufficio della Polizia Locale, da parte del personale di quest ufficio. L ingresso secondario dà, comunque, la possibilità di accedere a tutti gli altri locali della sede principale DESCRIZIONE DEI LUOGHI FISICI: LE SEDI SECONDARIE Nello schema che segue, la descrizione e l ubicazione delle sedi secondarie e dei rispettivi locali interni. ID DENOMINAZIONE SEDE DESCRIZIONE SEDE E CONTENUTO SS 01 Biblioteca Ha sede al piano terra di un moderno edificio di recente costruzione. Contiene archivi cartacei e supporti informatici (questi ultimi senza banche dati) SS 02 Centro Giovani Ha sede al piano terra di un edificio costruito circa 40 anni fa. Non contiene supporti informatici e tantomeno archivi cartacei SS 03 Archivio Storico Ha sede al piano terra di un edificio con qualche decennio di vita. Contiene l archivio cartaceo storico del Comune SS 04 Struttura Polivalente E un moderno edificio di costruzione recente. Vi si conservano i Registri Cimiteri 7

8 3.5 DESCRIZIONE DEI LUOGHI FISICI: I LOCALI DELLA SEDE PRINCIPALE La struttura della Sede Principale si presenta a pianta quadrata con al centro una tromba di scale a chiocciola che conducono al primo, al secondo ed al terzo piano. Per ogni piano, un corridoio di forma quasi circolare, perimetrale alla tromba delle scale, consente l accesso ai vari locali. Nello schema che segue, la descrizione e l ubicazione dei principali locali. ID NOME LOCALE PIANO DESCRIZIONE UBICAZIONE E CONTENUTO L 01 Ufficio Demografico Terra E composto da tre locali: l Ufficio Anagrafe/Leva, lo Sportello Demografico e l Ufficio Stato Civile/Elettorale. Entrati dall ingresso principale, si trovano a sinistra (lato sud dell edificio). Vi si accede dalla prima porta a sinistra o dalla seconda, dopo lo Sportello Demografico. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 02 Ufficio Assistente Sociale Terra Seguendo in senso orario il corridoio che circonda la tromba delle scale è il locale successivo a L 01 (lato ovest dell edificio). Vi si accede da un disimpegno che dà accesso anche a L 03. E attiguo all ingresso secondario (vedi par. 3.3). Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 03 Ufficio Polizia Locale Terra E il locale nel lato nord-ovest dell edificio. Vi si accede dal disimpegno di cui a L 02 oppure dall ingresso secondario passando per una piccola sala d attesa. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 04 Ufficio Protocollo Terra E il primo locale a destra una volta entrati nella sede dall ingresso principale (lato nord-est dell edificio). Vi si accede dal corridoio. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 05 Ufficio Segreteria/Tributi Primo Salite le scale, è il primo locale a destra (lato sud-ovest dell edificio). Vi si accede dal corridoio che circonda la tromba delle scale e comunica con L 06 e L 07. Presenta anche una porta verso un terrazzino esterno. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 06 Sala CED Primo E il locale di fronte all apertura delle scale (lato sud dell edificio), ma vi si accede solo da L 05. Contiene supporti informatici L 07 Ufficio Socio Economico/Culturale Sportivo Primo E il secondo locale che si trova percorrendo in senso orario il corridoio che circonda la tromba delle scale una volta saliti al primo piano (lato nord-ovest dell edificio). Vi si accede dal corridoio e comunica anche con L 05. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 08 Ufficio del Sindaco Primo Salite le scale, è il primo locale a sinistra (lato sud-est dell edificio). Vi si accede solo dal corridoio che circonda la tromba delle scale. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 09 Sala Giunta Primo E il secondo locale a sinistra una volta salite le scale (lato est dell edificio). Contiene archivi cartacei (smistamento posta degli Assessori) L 10 Ufficio del Segretario Primo E il terzo locale che si trova percorrendo in senso antiorario il corridoio che circonda la tromba delle scale una volta saliti al primo piano (lato nord-est dell edificio). Vi si accede solo dal corridoio che circonda la tromba delle scale ma presenta anche una porta verso un terrazzino esterno. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 11 Ufficio Ragioneria Secondo Salite le scale, è il primo locale a destra (lato sud-ovest dell edificio). Vi si accede dal corridoio che circonda la tromba delle scale e si compone anche di una seconda stanza archivio. Presenta anche una porta verso un terrazzino esterno. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 12 Ufficio Urbanistica Secondo Salite le scale, girato a sinistra ed oltrepassata una porta, è il primo locale che si trova a destra. Occupa la parte sud-est ed est dell edificio. Comunica anche con L 13. Contiene archivi cartacei e supporti informatici L 13 Ufficio Lavori Pubblici Secondo Salite le scale, girato a sinistra ed oltrepassata una porta, è il secondo locale che si trova a destra. Occupa la parte nord-est dell edificio. Comunica anche con L 12. Presenta anche una porta verso un terrazzino esterno. Contiene archivi cartacei e supporti informatici 8

9 ID NOME LOCALE PIANO DESCRIZIONE UBICAZIONE E CONTENUTO L 14 Stanza Archivio Cartaceo Secondo Salite le scale, girato a sinistra ed oltrepassata una porta, è il quarto locale che si trova a destra, dopo i servizi igienici. Occupa parte del lato nord dell edificio. Contiene archivi cartacei L 15 Stanza Archivio Principale Terzo Occupa tutto il terzo ed ultimo piano dell edificio. Vi si accede salendo le scale. Contiene archivi cartacei N.B. Oltre ai suddetti locali, la sede principale ne presenta altri, non importanti ai fini del presente Documento: al piano terra una stanza ENEL, dei servizi igienici e la stanza termica (quest ultima ha l unico accesso dall esterno e non comunica con l interno dell edificio); al primo piano una Break Room e servizi igienici; al secondo piano la Sala Consiglio e servizi igienici. 9

10 4 STRUMENTI UTILIZZATI PER IL TRATTAMENTO DEI DATI In questa sezione vengono descritti dettagliatamente tutti gli strumenti utilizzati nel trattamento dei dati personali, sia elettronici che cartacei, la loro ubicazione e le loro caratteristiche. 4.1 MAPPA DEGLI STRUMENTI ELETTRONICI ID TIPO DI STRUMENTO SUPPORTO LOCALE UBICAZIONE PC 00 PC client L 05 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a destra PC 01 Notebook L 05 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a sinistra PC 03 PC client L 05 Presso la scrivania al centro del locale PC 04 PC client L 01 - PC 05 PC client L 11 Entrando nel locale dal corridoio, il primo PC che si incontra PC 06 PC client L 07 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a sinistra PC 07 PC client L 07 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a destra PC 08 PC client L 07 Nella scrivania al centro del locale, tra PC 06 e PC 07 PC 09 PC client L 12 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a sinistra PC 10 PC client L 13 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a sinistra PC 11 PC client L 12 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a destra PC 12 PC client L 11 Entrando nel locale dal corridoio, il PC più distante dall ingresso PC 13 PC client L 11 Tra PC 05 e PC 12 PC 14 PC client L 01 Uno dei due PC presenti nell Ufficio Anagrafe/Leva PC 15 Notebook L 01 E l unico PC presente nello Sportello Demografico PC 16 PC client L 01 Entrando nel locale dal corridoio, è il PC più a sinistra PC 17 PC client L 03 Entrando nel locale, è il PC più a destra PC 18 PC client L 03 Appena dentro il locale, a sinistra PC 19 PC client L 10 E l unico PC presente nel locale PC 20 PC client L 04 E l unico PC presente nel locale PC 21 PC client L 02 E l unico PC presente nel locale PC 22 PC client L 13 Presso una delle scrivanie PC 23 Notebook L 07 Entrando nel locale dal corridoio, è il PC a sinistra di PC 06 PC 24 PC client L 13 Entrando nel locale dal corridoio, presso la scrivania più a destra PC 25 PC client L 01 Uno dei due PC presenti nell Ufficio Anagrafe/Leva PC 27 PC client L 03 Entrando nel locale, è il PC di fronte PC 28 Notebook L 03 Presso una delle scrivanie presenti PC 29 PC client L 12 Dentro l'unico armadio grigliato RAC PC 30 Notebook L 11 Tra PC 05 e PC 12 PC 111 PC Server L 12 Dentro l'unico armadio grigliato RAC PC 112 PC Server L 12 Dentro l'unico armadio grigliato RAC 10

11 4.2 CARATTERISTICHE TECNICHE DEGLI STRUMENTI ELETTRONICI ID STRUMENTO: PC 00 NOME COMPUTER: PC_00 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: silvia.tocchet Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 01 NOME COMPUTER: PC_01 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows Seven Professional Nome Utenti Registrati: sandro.giacomin Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 03 NOME COMPUTER: PC_03 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: donatella.soldan Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 04 NOME COMPUTER: PC_04 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: marisa.cazorzi Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 05 NOME COMPUTER: PC_05 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: irene.zanusso Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: 11

12 ID STRUMENTO: PC 06 NOME COMPUTER: PC_06 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: nadia.battistella Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 07 NOME COMPUTER: PC_07 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: edda.casagrande Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 08 NOME COMPUTER: PC_08 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: francesca.cattelan Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 09 NOME COMPUTER: PC_09 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: luca.bortolotto Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 10 NOME COMPUTER: PC_10 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: luigi.dagostino Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: 12

13 ID STRUMENTO: PC 11 NOME COMPUTER: PC_11 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: roberto.pinese Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 12 NOME COMPUTER: PC_12 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: stefania.zanusso Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 13 NOME COMPUTER: PC_13 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: ilenia.dassie Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 14 NOME COMPUTER: PC_14 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: lorenzina.cescon Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 15 NOME COMPUTER: PC_15 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: sportello.demografici, lorenzina.cescon, silvia.brugnera Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus NO NOTE: 13

14 ID STRUMENTO: PC 16 NOME COMPUTER: PC_16 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: silvia.brugnera Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 17 NOME COMPUTER: PC_17 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP Pro SP3 Nome Utenti Registrati: claudio.daros Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 18 NOME COMPUTER: PC_18 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows 2000 SP4 Nome Utenti Registrati: alessandra.pessotto Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 19 NOME COMPUTER: PC_19 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: mauro.polesel Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 20 NOME COMPUTER: PC_20 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows 2000 SP4 Nome Utenti Registrati: luciana.cellini Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: 14

15 ID STRUMENTO: PC 21 NOME COMPUTER: PC_21 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: elisa.montesel Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 22 NOME COMPUTER: PC_22 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: michele.dorigo Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 23 NOME COMPUTER: PC_23 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: PC_23 Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI NOTE: ID STRUMENTO: PC 24 NOME COMPUTER: PC_24 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Windows XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: giuliano.tinazzi Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 25 NOME COMPUTER: PC_25 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: lorenzina.cescon.cert Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: 15

16 ID STRUMENTO: PC 27 NOME COMPUTER: PC_27 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: michele.dorigo Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 28 NOME COMPUTER: PC_28 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft XP PRO SP3 Nome Utenti Registrati: polizia.locale Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 29 NOME COMPUTER: PC TV SISTEMA OPERATIVO: Nome Ubuntu LTS Nome Utenti Registrati: Comune Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus NO NOTE: ID STRUMENTO: PC 30 NOME COMPUTER: PC_30 SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Win 7 PRO Nome Utenti Registrati: sportello.ragioneria Scheda di rete SI CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune SOFTWARE INSTALLATO: Antivirus SI Agg.: Auto NOTE: ID STRUMENTO: PC 111 MARCA E MODELLO: Server IBM 3650 RUOLO DEL COMPUTER: Server per Virtualizzazioni SISTEMA OPERATIVO: Nome VMWARE ESXi 5 Essentials PROCESSORE 2 processori MEMORIA RAM 40 Gb Ram MEMORIA DI MASSA 5 Hd 300 Gb sas ( Raid 5 ) CONNESSIONE A RETE LOCALE: 4 Schede Ethernet Nome: Comune ASSISTENZA REMOTA: SI Software: 16

17 ID STRUMENTO: PC 112 MARCA E MODELLO: Server IBM 3250 RUOLO DEL COMPUTER: Server di Dominio SISTEMA OPERATIVO: Nome Microsoft Server 2008 R2 standard PROCESSORE Quad Core 2.13 Ghz MEMORIA RAM 8 Gb Ram MEMORIA DI MASSA 2 Hd 300 Gb SAS ( Raid 1 ) CONNESSIONE A RETE LOCALE: Si con Dominio Nome: Comune ASSISTENZA REMOTA: SI Software: SERVIZI SOFTWARE: Backup Backup EXEC Server + Veem Backup & Replication Servizi Active Directory 4.3 SERVER VIRTUALI ID STRUMENTO: VPC 101 NOME COMPUTER: Lxfontanelle (Server 1) Note: Sistema Operativo: Linux RedHat ES4 Procedure X-System FI.LO-COBI-EDPR-GPE Agente Backup EXEC ID STRUMENTO: VPC 102 NOME COMPUTER: Lxfontanelle2 (Server 2) Note: Sistema Operativo: Linux RedHat ES5 Procedura PeA Agente Backup EXEC ID STRUMENTO: VPC 103 NOME COMPUTER: Vmanagrafe (Server 3) Note: Sistema Operativo: Windows server WEB SP2 Nuova Anagrafe Agente Backup EXEC ID STRUMENTO: VPC 104 NOME COMPUTER: Vmcontab (Server 5) Note: Sistema Operativo: Linux CentOS Nuova Contabilità Agente Backup EXEC ID STRUMENTO: VPC 105 NOME COMPUTER: VMwindows2008 (Server 4) Note: Sistema Operativo: Windows Server 2008 R2 Standard Edition Active Directory, Symantec Endpoint Protection, DC 1 Agente Backup EXEC 17

18 ID STRUMENTO: VPC 106 NOME COMPUTER: Mail-server Note: Sistema Operativo: Windows XP Pro MDaemon Backup Proprio XPPro su NAS ID STRUMENTO: VPC 107 NOME COMPUTER: VMConcilia Note: Sistema Operativo: Linux CentOS Software Maggioli Concilia (Gestione verbali C.d.S. - Polizia Locale) Backup su NAS SUPPORTI CARTACEI In ogni locale sono presenti vari armadi, mensole, cassettiere, schedari, in metallo o in legno. Ve ne sono, altresì, nel corridoio al piano terra, nel disimpegno tra L 02 e L 03 e nel corridoio di fronte all ingresso di L 13. In L 15 sono presenti scafalature aperte lungo tutto il perimetro del locale. 18

19 5. DESCRIZIONE COMPLESSIVA TRATTAMENTO DATI 5.1 ELENCO DEI TRATTAMENTI: INFORMAZIONI DI BASE Viene di seguito fatto un elenco dei trattamenti effettuati dal Comune di Fontanelle, con diversi livelli di dettaglio descrittivo e soggetti interessati coinvolti. Completa la mappa la indicazione della natura dei singoli trattamenti, la struttura di riferimento per singolo trattamento e l indicazione delle strutture che concorrono allo specifico trattamento. ID TR 01 TR 02 TR 03 TR 04 TR 05 TR 06 DEFINIZIONE GENERALE Anagrafe e stato civile Elettorato Albi scrutatori e presidenti di seggio Elenchi giudici popolari Liste leva e registri matricolari T.S.O. e A.S.O. DESCRIZIONE SINTETICA TRATTAMENTO Attività relativa alla tenuta degli atti e dei registri dell anagrafe e dello stato civile, anche di popolazione straniera o nomade Attività relativa all elettorato attivo e passivo Tenuta delle liste elettorali e gestione delle consultazioni elettorali (art. 62 d. lgs. n. 196/2003) Attività relativa alla tenuta degli albi degli scrutatori e dei presidenti di seggio Predisposizione degli albi per la nomina degli scrutatori per le consultazioni elettorali Attività dirette alla tenuta degli elenchi dei giudici popolari (art. 65, comma 1, lett. a), d. lgs. n. 196/2003) Attività relativa alla tenuta delle liste di leva e dei registri matricolari (art. 73, comma 2, lett. e), d. lgs. n. 196/2003) Attività relativa ai trattamenti sanitari obbligatori (T.S.O.) ed all assistenza sanitaria obbligatoria (A.S.O.) SOGGETTI INTERESSATI Cittadini Cittadini residenti, AIRE Cittadini residenti Cittadini residenti Cittadini residenti Cittadini residenti NATURA DEI DATI SENSIBILI COMUNI COMUNI COMUNI SENSIBILI SENSIBILI STRUTTURA DI RIFERIMENTO Ufficio Demografico (Anagrafe-Leva, Stato Civile- Elettorale) Ufficio Demografico (Elettorale) Ufficio Demografico (Elettorale) Ufficio Demografico (Elettorale) Ufficio Demografico (Leva) Uffi. Assistente Sociale, Uff. Socio-Economico, Uff. Polizia Municipale ALTRE STRUTTURE CONCORRENTI SAVNO e ASL ASL, Tribunale, Carabinieri 19

20 ID TR 07 TR 08 TR 09 DEFINIZIONE GENERALE Benefici economici Servizi per la scuola Integrazione sociale DESCRIZIONE SINTETICA TRATTAMENTO Attività relative alla concessione di benefici economici, ivi comprese le assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica e le esenzioni di carattere tributario e sostegno alle famiglie: applicazione, anche tramite concessionari, delle disposizioni in materia di tributi (art. 66 d. lgs. n. 196/2003); concessione, liquidazione, modifica e revoca di benefici economici, agevolazioni, elargizioni, altri emolumenti ed abilitazioni (art. 68 d. lgs. n. 196/2003); assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica (art. 73, comma 2, lett. d), d. lgs. n. 196/2003) Gestione amministrativa della mensa e del trasporto scolastico Attività relative all integrazione sociale (anche in ambito scolastico) di soggetti portatori di handicap o in condizioni di disagio sociale SOGGETTI INTERESSATI Cittadini residenti Allievi Cittadini residenti NATURA DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI¹ COMUNI SENSIBILI TR 10 Telesoccorso Gestione del telesoccorso Pubblico (generico) SENSIBILI TR 11 TR 12 TR 13 Istruzione e cultura Infortunistica stradale Procedure sanzionatorie Gestione della biblioteca e del centro di documentazione: attività di promozione della cultura (art. 73, comma 2, lett. c), d. lgs. n. 196/2003), offerta di strumenti atti ad accrescere la cultura degli individui e momenti di svago. Utilizzo del servizio Internet Attività relativa all infortunistica stradale: attività di polizia amministrativa (art. 73, comma 2, lett. f), d. lgs. n. 196/2003). Ricostruzione della dinamica del sinistro e in caso di presenza di feriti indagini di P.G. per i reati di lesioni od omicidio Gestione delle procedure sanzionatorie: applicazione delle norme in materia di sanzioni amministrative e ricorsi (art. 71, comma 1 d. lgs. n. 196/2003) Pubblico (generico) Pubblico (generico) Pubblico (generico) COMUNI SENSIBILI e GIUDIZIARI SENSIBILI e GIUDIZIARI STRUTTURA DI RIFERIMENTO Uff. Assistente Sociale, Uff. Socio-Economico, Uff. Tributi Ufficio Culturale Sportivo Uff. Assistente Sociale, Uff. Socio Economico/ Culturale Sportivo Uff. Assistente Sociale Ufficio Culturale Sportivo, Biblioteca, Centro Giovani Ufficio Polizia Municipale Ufficio Polizia Municipale ALTRE STRUTTURE CONCORRENTI ATER ATVO SS 01, SS 02 20

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 82 del 19 dicembre 2005 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO. per il TRATTAMENTO. dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO. per il TRATTAMENTO. dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE di RUDIANO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO per il TRATTAMENTO dei DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI 1 Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento in attuazione del D.Lgs. 30 giugno 2003,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI AVIGLIANA AI SENSI ARTT. 20 E 21 DEL D. LGS. 30.6.2003 N. 196. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 185 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI ODG: 248 PG: 250388/2005 Data Seduta: 19/12/2005 Data inizio vigore: 1/01/2006 Il provvedimento è stato modificato dalle seguenti delibere: ODG 106 PG: 97119/2006 Data Seduta: 30/06/2006 Data inizio vigore:

Dettagli

VISTO il Decreto Legislativo n. 196/2003 e ritenuto di dover adeguare il regolamento secondo le disposizioni del Garante;

VISTO il Decreto Legislativo n. 196/2003 e ritenuto di dover adeguare il regolamento secondo le disposizioni del Garante; Verbale delib. C.C. n. 053 del 29.11.2005 pag. 2 OGGETTO: Approvazione regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari (SCHEMA TIPO APPROVATO DAL GARANTE IL 21.09.2005). SENTITO il Sindaco

Dettagli

Documento programmatico sulla sicurezza

Documento programmatico sulla sicurezza Documento programmatico sulla sicurezza 1.1 Elenco dei trattamenti (regola 19.1 allegato B D.Lgs 196/2003) 1.1.1 Tabella trattamenti Identificativo Servizio/ufficio Denominazione del Strumenti utilizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI A PIRO 84070 SAN GIOVANNI A PIRO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Allegato alla deliberazione C.C. n. 9 del 21 marzo 2006 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI

REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI REGOLAMENTO TIPO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEI COMUNI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 24.11.2005 modificato con deliberazioni del Consiglio Comunale

Dettagli

Istituzione per i Servizi Educativi, Culturali e Sportivi Comune di Sesto Fiorentino DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE N. 50 DEL 21.5.

Istituzione per i Servizi Educativi, Culturali e Sportivi Comune di Sesto Fiorentino DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE N. 50 DEL 21.5. Istituzione per i Servizi Educativi, Culturali e Sportivi Comune di Sesto Fiorentino DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE N. 50 DEL 21.5.2012 OGGETTO: individuazione degli incaricati del trattamento dati personali

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLE NORME SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI E PER L'ADOZIONE DI

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLE NORME SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI E PER L'ADOZIONE DI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLE NORME SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI E PER L'ADOZIONE DI MISURE MINIME DI SICUREZZA INDICE Articolo 1 - Ambito

Dettagli

Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato)

Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato) Scheda n. 36 AGGIORNAMENTO Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato) Attività relative alla concessione

Dettagli

COMUNE DI ROBASSOMERO

COMUNE DI ROBASSOMERO COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to.it REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento)

COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento) COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI IN APPLICAZIONE DELL ART. 20 COMMI 2 E 3 DEL D.LGS. 30.06.2003 N. 196 testo coordinato di cui

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

ISTRUZIONI PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ALLEGATO 2 ISTRUZIONI PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Con questo documento si intende offrire: - una precisazione in ordine ai termini ed ai concetti più frequentemente richiamati dalla normativa

Dettagli

Regolamento di attuazione degli articoli 20, comma 2, e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196,

Regolamento di attuazione degli articoli 20, comma 2, e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, Regolamento di attuazione degli articoli 20, comma 2, e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, relativo alla individuazione dei tipi di dati e delle operazioni eseguibili in tema di trattamento

Dettagli

Jesolo Patrimonio S.r.l.

Jesolo Patrimonio S.r.l. Jesolo Patrimonio S.r.l. Regolamento per il riutilizzo e lo smaltimento di apparecchiature elettroniche e supporti di memorizzazione Titolo documento: Codice documento: Nome file: Stato documento: Versione:

Dettagli

Trattamento dei dati personali

Trattamento dei dati personali Trattamento dei dati personali CODICE DELLA PRIVACY II 1 GENNAIO 2004 E ENTRATO IN VIGORE IL D.Lgs. N.196 DEL 30 GIUGNO 2003. TALE DECRETO E IL NUOVO TESTO UNICO PER LA PRIVACY. IL NUOVO CODICE IN MATERIA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.35 del 10/04/2013 1/12 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI FONTANETTO PO PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI I N D I C E Art. 1 2 3 4 5 6 7 D E S C R I Z I O N E Oggetto del regolamento Individuazione

Dettagli

Le informazioni contenute nel sito sono prodotte da WEB-X, se non diversamente indicato.

Le informazioni contenute nel sito sono prodotte da WEB-X, se non diversamente indicato. Disclaimer L accesso, la consultazione e l utilizzo delle pagine del presente sito web di WEB-X comportano l accettazione, da parte dell utente (di seguito l Utente ), del contenuto del presente Disclaimer.

Dettagli

U.O.C. FACILITY MANAGEMENT UFFICIO PRIVACY OGGETTO: Vademecum per gli Incaricati dei Trattamenti.

U.O.C. FACILITY MANAGEMENT UFFICIO PRIVACY OGGETTO: Vademecum per gli Incaricati dei Trattamenti. Servizio Sanitario Nazionale Regione Siciliana VIA MAZZINI, 1 91100 TRAPANI TEL.(0923) 805111 - FAX (0923) 873745 Codice Fiscale P. IVA 02363280815 U.O.C. FACILITY MANAGEMENT UFFICIO PRIVACY OGGETTO: Vademecum

Dettagli

Disclaimer Privacy Portale Convegno Genova 6 Novembre 2015

Disclaimer Privacy Portale Convegno Genova 6 Novembre 2015 Disclaimer Privacy Portale Convegno Genova 6 Novembre 2015 L accesso, la consultazione e l utilizzo delle pagine del presente sito web di WEB-X comportano l accettazione, da parte dell utente (di seguito

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 376 del 21.12.2005) ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in attuazione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE. CORSO PER RESPONSABILI TECNICI CENTRI REVISIONI AUTO ed. settembre 2013

MODULO DI ISCRIZIONE. CORSO PER RESPONSABILI TECNICI CENTRI REVISIONI AUTO ed. settembre 2013 MODULO DI ISCRIZIONE CORSO PER RESPONSABILI TECNICI CENTRI REVISIONI AUTO ed. settembre 2013 DATI ALLIEVO La/il sottoscritta/o Sesso F M Codice Fiscale Nata/o a Provincia il Nazionalità Residente a CAP

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO SOMMARIO: CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 - Finalità e definizioni Art. 2 - Ambito di applicazione Art. 3 -

Dettagli

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Dotazione Organica UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Collaboratore Amministrativo Cat. B/3 Collaboratore Amministrativo-Messo Cat. B/3 UFFICI : Segreteria Generale - Protocollo Messo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza)

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza) LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza) Aprile, 2005 INDICE Premessa 1. LINEE GUIDA Il piano di lavoro 2. IL KIT La modulistica: schede e tabelle La compilazione

Dettagli

COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA)

COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA) COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSISIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 21 del 21.06.2007 IL SINDACO IL SEGRETARIO

Dettagli

Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196.

Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196. Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196. Ai sensi dell articolo 13 del decreto legislativo 30 maggio 203 n.196:

Dettagli

*** ALLEGATO "C" Funzionigramma

*** ALLEGATO C Funzionigramma COMUNE DI CAMMARATA PROVINCIA DI AGRIGENTO *** ALLEGATO "C" Funzionigramma FUNZIONIGRAMMA Struttura organizzativa del Comune : Segretario comunale Aree Servizi Unità operative o uffici Uffici speciali

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA Allegato A alla deliberazione C.C. n. 38 del 3.8.2010. COMUNE DI BORGIO VEREZZI (Prov. di Savona) REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA CAPO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 OGGETTO. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZI A RESIDENZI ALE DI POTENZA Via Manhes, 33 85100 POTENZA tel. 0971413111 fax. 0971410493 www.aterpotenza.it U.R.P. - Numero Verde 800291622 fax 0971 413227 REGOLAMENTO

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE CORSO PER ASCENSORISTA (SOGGETTO A NORMATIVA)

MODULO DI ISCRIZIONE CORSO PER ASCENSORISTA (SOGGETTO A NORMATIVA) MODULO DI ISCRIZIONE CORSO PER ASCENSORISTA (SOGGETTO A NORMATIVA) DATI ALLIEVO La/il sottoscritta/o Sesso F M Codice Fiscale Nata/o a Provincia il Nazionalità Residente a CAP Provincia Via/C.so/P.zza

Dettagli

Permessi di accesso ai dati. Data, 01/09/2014. ISTITUTO COMPRENSIVO MASSA 6 Piazza Albania, 7 54100 Massa

Permessi di accesso ai dati. Data, 01/09/2014. ISTITUTO COMPRENSIVO MASSA 6 Piazza Albania, 7 54100 Massa Alunni Alunni casi particolari I dati personali idonei a rilevare l origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose filosofiche o di altro genere, nonché dati personali idonei a rilevare lo stato

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 76 del 04.11.2005 Inviato al Garante per la protezione

Dettagli

Strumenti digitali e privacy. Avv. Gloria Galli

Strumenti digitali e privacy. Avv. Gloria Galli Strumenti digitali e privacy Avv. Gloria Galli Codice in materia di protezione dei dati personali: Decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003 Art. 4. Definizioni trattamento, qualunque operazione o complesso

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Leonardo. Regolamento per l utilizzo di telecamere nelle aree all aperto di pertinenza dell Istituto

Liceo Scientifico Statale Leonardo. Regolamento per l utilizzo di telecamere nelle aree all aperto di pertinenza dell Istituto Liceo Scientifico Statale Leonardo liceo artistico - liceo linguistico liceo scientifico delle scienze applicate Via F. Balestrieri, 6-25124 Brescia Regolamento per l utilizzo di telecamere nelle aree

Dettagli

PRIVACY.NET. La soluzione per gestire gli adempimenti sulla tutela dei dati in azienda

PRIVACY.NET. La soluzione per gestire gli adempimenti sulla tutela dei dati in azienda open > PRIVACY.NET La soluzione per gestire gli adempimenti sulla tutela dei dati in azienda next > Il software è rivolto a: Chiunque tratta dati personali, con e senza strumenti elettronici, è tenuto

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA STAFF 1 Uffici di supporto organi direzione politica (SINDACO) - Segreteria del Sindaco - Segreteria dell Associazione intercomunale del Palmarino - Attività

Dettagli

C O M U N E D I M O N D A V I O. Provincia di Pesaro e Urbino

C O M U N E D I M O N D A V I O. Provincia di Pesaro e Urbino C O M U N E D I M O N D A V I O Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 67 del 30.11.2005 ARTICOLO

Dettagli

Azienda Sanitaria di Cagliari

Azienda Sanitaria di Cagliari Azienda Sanitaria di Cagliari Regolamento per la protezione dei dati personali in attuazione del D.lgs. n. 196/2003 e ss. mm. ed ii. Codice in materia di protezione dei dati personali INDICE TITOLO I Articolo

Dettagli

COMUNE DI MANERBIO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO

COMUNE DI MANERBIO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNE DI MANERBIO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO Approvato con deliberazione C.C. n. 17 del 07.06.2007 Comune

Dettagli

Procedura automatizzata per la gestione del prestito - FLUXUS

Procedura automatizzata per la gestione del prestito - FLUXUS Procedura automatizzata per la gestione del prestito - FLUXUS corso di formazione per il personale dell Università e degli Enti convenzionati con il Servizio Catalogo Unico TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Dettagli

Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio

Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio Ambito di applicazione e finalità Art. 1 (Diritto alla protezione dei

Dettagli

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e Linee guida per il TRATTAMENTO E GESTIONE DEI DATI PERSONALI Articolo 1 Oggetto e ambito di applicazione e principi di carattere generale 1. Il presente documento disciplina le modalità di trattamento

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

Tutela e informativa sulla Privacy

Tutela e informativa sulla Privacy Tutela e informativa sulla Privacy Informazioni in materia di protezione dei dati personali. Art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Ai

Dettagli

Disciplinare per la gestione dell Albo pretorio on line

Disciplinare per la gestione dell Albo pretorio on line Disciplinare per la gestione dell Albo pretorio on line Parte I Principi generali e definizioni Articolo 1 Oggetto e finalità del Disciplinare Parte II Albo pretorio on line: struttura e modalità organizzative

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI Il programma garantisce il funzionamento degli uffici e dei servizi di carattere generale: tra questi i più importanti riguardano: a) la segreteria generale dell ente per

Dettagli

La tutela della Privacy. Annoiatore: Stefano Pelacchi

La tutela della Privacy. Annoiatore: Stefano Pelacchi La tutela della Privacy Annoiatore: Stefano Pelacchi 1 Appunti Le organizzazioni del volontariato possono assumere qualsiasi forma giuridica prevista dal Libro I del Codice Civile compatibile con il proprio

Dettagli

La protezione dei dati personali

La protezione dei dati personali La protezione dei dati personali PER GLI ENTI NO-PROFIT Comitato di Gestione per il Fondo Speciale per il Volontariato Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige Presidenza Ufficio Affari di Gabinetto I

Dettagli

A TUTTI I PRESENTATORI DI CURRICULUM VITAE O COMUNQUE CANDIDATI ALL INSTAURAZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO, DI COLLABORAZIONE O PROFESSIONALE

A TUTTI I PRESENTATORI DI CURRICULUM VITAE O COMUNQUE CANDIDATI ALL INSTAURAZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO, DI COLLABORAZIONE O PROFESSIONALE A TUTTI I PRESENTATORI DI CURRICULUM VITAE O COMUNQUE CANDIDATI ALL INSTAURAZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO, DI COLLABORAZIONE O PROFESSIONALE TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI 1 INFORMATIVA E CONSENSO Informativa

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA. Ai sensi e per gli affetti del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, Allegato B punto 19

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA. Ai sensi e per gli affetti del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, Allegato B punto 19 Per trattamento di dati deve intendersi: qualunque operazione o complesso di operazioni, svolte con o senza l ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione,

Dettagli

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Scopo di questo documento è di delineare il quadro delle misure di sicurezza, organizzative, fisiche e logiche, da

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO COMUNALE. Provincia di Siracusa APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DEI SISTEMI DI

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO COMUNALE. Provincia di Siracusa APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DEI SISTEMI DI COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DI FLORIDIA APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON VERBALE N.4

Dettagli

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE I 1 Circolari Condiviso I 3 Statuto Segreteria I 4 Regolamenti Segreteria I 5 Patrocini concessione uso sigillo Condiviso I 6 Atti rogati dal Segretario comunale Ufficio

Dettagli

FORMAZIONE PRIVACY 2015

FORMAZIONE PRIVACY 2015 Intervento formativo per rendere edotti gli incaricati del trattamento di dati personali dei rischi che incombono sui dati e delle relative misure di sicurezza ai sensi dell art. 130 del D.Lgs. 196/2003

Dettagli

Autorità di Bacino. BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO (legge 18 maggio 1989 n 183 art. 12) SCHEDA N.1

Autorità di Bacino. BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO (legge 18 maggio 1989 n 183 art. 12) SCHEDA N.1 Denominazione del trattamento SCHEDA N.1 Gestione dei concorsi pubblici e dei procedimenti finalizzati ad altre forme di assunzione o impiego. Procedimenti di mobilità, comandi e distacchi. Gestione del

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA Pag. 1 di 11 PROCEDURE DELL UFFICIO AFFARI GENERALI SCADENZA TEMPO MAX Esecuzione deliberazioni 45 Designazione Rappresentanti del Comune

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) COMUNE DI PONTBOSET Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data 20 febbraio 2014 con deliberazione n. 4 della

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE RETE CIVICA COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE RETE CIVICA COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA RETE CIVICA COMUNALE Approvato con delibera di C.C. n. 93 del 4.11.2009 Modificato con delibera di C.C. n. 90 del 18.12.2014 ART.1 OGGETTO

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE Il sottoscritto/a nato/a il / / 19 a residente a in Via Codice Fiscale E-mail Tel. Cell. Documento Tipo N. Ril. Scad. CHIEDE Di essere iscritto all associazione Professionisti Associati

Dettagli

COMUNE DI CIGLIANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI CIGLIANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO Giugno 2007 INDICE CAPO I -PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto Art. 2 - Definizioni Art. 3 Finalità Art. 4 - Trattamento dei dati personali

Dettagli

Agenzia per le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale IL PRESIDENTE. VISTO il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196;

Agenzia per le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale IL PRESIDENTE. VISTO il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196; REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Agenzia per le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale IL PRESIDENTE VISTO il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196; VISTI in

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA. Determinazione

COMUNE DI SANTA FIORA. Determinazione ORIGINALE Determinazione n 18 in data 11/03/2014 COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO Area Amministrativa Determinazione Oggetto: SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA AI PROGRAMMI GESTIONALI PER L'ANNO

Dettagli

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI 1 Registro deliberazioni Consiglio comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 2 Registro deliberazioni Giunta comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 3 Registro generale determinazioni

Dettagli

Da inviare a: Aon S.p.A., Via C. Colombo 149, 00147 Roma. Cognome:.. Nome:.. Codice Fiscale: Data di nascita:..

Da inviare a: Aon S.p.A., Via C. Colombo 149, 00147 Roma. Cognome:.. Nome:.. Codice Fiscale: Data di nascita:.. Convenzione LTC CIPAG/Poste Vita n. 22 Modulo di adesione per la copertura aggiuntiva Individuale ai sensi dell art. 15 delle Condizioni Generali di Assicurazione Da inviare a: Aon S.p.A., Via C. Colombo

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

Via della Chimica, 61 POTENZA

Via della Chimica, 61 POTENZA N Ordine dei Tecnologi Alimentari di Basilicata e Calabria Data iscrizione Bollo 14,62 Spazio riservato alla segreteria dell Ordine Domanda di iscrizione nell Albo dei Tecnologi Alimentari di Basilicata

Dettagli

COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE

COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE (approvato con deliberazione commissariale n. 34 del 08/03/2012) INDICE Art.

Dettagli

Normativa sulla privacy negli. USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?

Normativa sulla privacy negli. USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp? Normativa sulla privacy negli USA e in Italia USA: http://aspe.hhs.gov/admnsimp/pl104191.htm Italia: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?id=1042761 Complementi di Informatica Medica 1. Anno Accademico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Finalità Art. 4 - Trattamento dei dati personali CAPO I PRINCIPI GENERALI CAPO II OBBLIGHI PER

Dettagli

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Mantova

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Mantova Ordine dei Farmacisti della Provincia di Mantova Via Marangoni 18-46100 MANTOVA 0376/327670 0376/318881 e-mail: info@ordinefarmacisti-mn.191.it - sito: www.ordinefarmacistimantova.it REGOLAMENTO PER IL

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina gli interventi diretti alla tutela della privacy in ambito sanitario. Esso si attiene alle disposizioni

Dettagli

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Comune di Deruta, Piazza dei Consoli, n. 15, fax 075/9728639 ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Sono di seguito indicati, in riferimento alle quattro aree funzionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI GENONI PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 32 DEL 27 Settembre 2012

Dettagli

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO Oggetto della fornitura: FORNITURA DI SOFTWARE, FORMAZIONE ED ASSISTENZA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI

Dettagli

TREZZANO ROSA REGOLAMENTO COMUNALE VIDEOSORVEGLIANZA

TREZZANO ROSA REGOLAMENTO COMUNALE VIDEOSORVEGLIANZA COMUNE DI TREZZANO ROSA Provincia di Milano REGOLAMENTO COMUNALE VIDEOSORVEGLIANZA APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N 12 DEL 24.03.2011 Pagina 1 di 12 Indice generale SOMMARIO SOMMARIO...2

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1 SERVIZIO SEGRETERIA: Redazione verbali delle Delibere Consiliari; Redazione istruttoria impegno di spesa e liquidazione indennità Consiglieri Comunali; Liquidazione servizio fatture per il servizio di

Dettagli

Convenzione UISP UNIPOLSAI. Modulo Denuncia Responsabilità Civile Terzi Gare Moto e Auto Pol. 1065/53/9199

Convenzione UISP UNIPOLSAI. Modulo Denuncia Responsabilità Civile Terzi Gare Moto e Auto Pol. 1065/53/9199 Convenzione UISP UNIPOLSAI Modulo Denuncia Responsabilità Civile Terzi Gare Moto e Auto Pol. 1065/53/9199 DATI ANAGRAFICI DEL DANNEGGIANTE MOTOCLUB ORGANIZZATORE: INDIRIZZO VIA: N. COMUNE: PROVINCIA: C.A.P.:

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA

DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Ed.1 Rev.3 30/09/11 Pag.1 di 16 SULLA SICUREZZA Redatto ai sensi e per gli effetti dell art.34, co.1, lettera G) del D.Lgs. 196/2003 e del disciplinare tecnico allegato al medesimo decreto sub b) e aggiornato

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

Comune di Olgiate Molgora (Provincia di Lecco)

Comune di Olgiate Molgora (Provincia di Lecco) Comune di Olgiate Molgora (Provincia di Lecco) via Stazione 20 23887 tel 0399911211 - fax 039508609 www.comune.olgiatemolgora.lc.it info@comune.olgiatemolgora.lc.it Regolamento comunale per la gestione

Dettagli

PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI T.T.20/3 COMUNE DI CAPO D ORLANDO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Il presente regolamento, composto da n. 13 articoli, è stato approvato dal Commissario Straordinario con

Dettagli

LAVENA PONTE TRESA Provincia Di VARESE Approvato con deliberazione di C.C. N. del.

LAVENA PONTE TRESA Provincia Di VARESE Approvato con deliberazione di C.C. N. del. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI LAVENA PONTE TRESA Provincia Di VARESE Approvato con deliberazione di C.C. N. del. INDICE CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.

Dettagli

COMUNE DI QUART. Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE NOMINA RESPONSABILI DELL'ISTRUTTORIA: DETERMINAZIONI IN MERITO

COMUNE DI QUART. Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE NOMINA RESPONSABILI DELL'ISTRUTTORIA: DETERMINAZIONI IN MERITO C O P I A A L B O COMUNE DI QUART Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE N. 99 OGGETTO : NOMINA RESPONSABILI DELL'ISTRUTTORIA: DETERMINAZIONI IN MERITO L anno duemilaquattordici addì dieci del mese di

Dettagli

Quadro di riferimento

Quadro di riferimento ENEA Frascati sala Bruno Brunelli 14 e 17 ottobre 2005 ore 9,30 formazione in materia di Protezione dei dati personali punto 19.6 del Discplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza del d.lg.

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio comunitario nella seduta del 1 febbraio 2006 con atto n. 11

REGOLAMENTO. Approvato dal Consiglio comunitario nella seduta del 1 febbraio 2006 con atto n. 11 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 N. 196 Approvato dal Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO VIDEOSORVEGLIANZA C O M U N E D I AL B AR E D O P E R S AN M AR C O (Provincia di Sondrio) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 31.1.2011

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

il Direttore Generale

il Direttore Generale Pubblicazione sul sito aziendale in data 20/8/2014 Decorrenza 21/08/2014 Scadenza 04/9/2014 Avviso Pubblico Per la formulazione di una graduatoria di Operatore Socio Sanitario (ctg. Bs) da utilizzare in

Dettagli

CITTÀ DI BATTIPAGLIA - STRUTTURA ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE GIUNTA COMUNALE SINDACO CONSIGLIO COMUNALE SEGRETARIO GENERALE SPORTELLO CONTRATTI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Gare Controllo strategico

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI Rag. Roberta Cesana Segreteria-affari istituzionali Organi istituzionali Ufficio di supporto agli organi di direzione politica Archivio messi

Dettagli

SETTORE SOCIO CULTURALE

SETTORE SOCIO CULTURALE SETTORE SOCIO CULTURALE Attività a carattere sociale Rapporti con i soggetti gestori dei servizi socio-assistenziali, coordinati a livello sovraterritoriale e gestiti dalla Fondazione Territori Sociali

Dettagli

Comune di Pontassieve

Comune di Pontassieve Comune di Pontassieve PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA. PRIME MISURE ALLEGATO 1 MAPPATURA DEI RISCHI Legenda Rischio 1: Basso Rischio 2: Medio basso Rischio

Dettagli

FASCICOLO INFORMATIVO PER INSEGNANTI E PERSONALE AMMINISTRATIVO

FASCICOLO INFORMATIVO PER INSEGNANTI E PERSONALE AMMINISTRATIVO www.ictramonti.org Autonomia Scolastica n. 24 Istituto Comprensivo Statale G. Pascoli Via Orsini - 84010 Polvica - Tramonti (SA)Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzione.it-

Dettagli

[approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010]

[approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010] REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE [approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010] INDICE CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni

Dettagli