COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) ORDINANZA N. 29 DEL DEL REGISTRO GENERALE SINDACO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) ORDINANZA N. 29 DEL 09-02-2012 DEL REGISTRO GENERALE SINDACO"

Transcript

1 COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) ORDINANZA N. 29 DEL DEL REGISTRO GENERALE SINDACO Registro Interno N. 7 Del Pubblicazione Reg. Pub. dal / /2012 al / /2012 Oggetto: DISPOSIZIONI E PRESCRIZIONI PER LA LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO - D.M. 07/02/2011 IL SINDACO Considerato che il punteruolo rosso delle palme è un organismo nocivo oggetto di misura di emergenza da parte della Comunità Europea (Decisione 2007/365/CE Misure d emergenza per impedire l introduzione e la diffusione nella comunità di Rhynchophorus ferrugineus ) e oggetto di lotta obbligatoria così come previsto dal D.M. 07/02/2011 Disposizioni sulla lotta obbligatoria contro il punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus ; Valutato che:

2 - la presenza del punteruolo rosso mette a rischio anche in Toscana la sopravvivenza delle palme ornamentali presenti nei giardini pubblici e privati situati in particolare nelle aree litoranee della regione; - per limitare la diffusione del punteruolo rosso è necessario saper riconoscere tale insetto e i suoi stadi di sviluppo, le sue abitudini e i sintomi che presentano le palme attaccate; Atteso che: - il punteruolo rosso è un coleottero innocuo per l uomo ma in grado di svilupparsi sulle palme rappresentando una seria minaccia per la conservazione del nostro patrimonio arboreo e dell identità paesaggistica della Versilia e dell intera costa; - l insetto si nutre delle parti tenere della chioma e scava inizialmente lunghe gallerie nel germoglio centrale che possono fungere da vie d ingresso per marciumi secondari con conseguente danno strutturale alla pianta per poi passare a tutte le foglie e i fiori; - sono stati già segnalati in questo Comune e in altri Comuni della Versilia quali Pietrasanta, Forte dei Marmi, Viareggio, Massarosa casi accertati di palme attaccate dall insetto; - il punteruolo rosso delle palme è oggetto di lotta obbligatoria, (come da D.M. 7/2/2011) pertanto chiunque sospetti o accerti la sua comparsa è obbligato a darne comunicazione; Preso atto che il Piano di azione regionale per contrastare la diffusione del punteruolo rosso prevede il monitoraggio delle infestazioni a cura del Servizio Fitosanitario Regionale con la collaborazione delle Amministrazioni dei Comuni in cui è presente l insetto con l obiettivo di consentire l applicazione delle misure di profilassi e di difesa chimica descritte in esso fino all abbattimento delle palme irrimediabilmente compromesse; Considerato che i Comuni della Versilia : Camaiore, Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi, Montignoso, Viareggio coordinati dal Servizio Fitosanitario della regione Toscana hanno convenuto quanto sia fondamentale, essendo oramai accertata nel nostro territorio la presenza del coleottero rhynchophorus ferrugineus detto punteruolo rosso delle palme, avviare una strategia condivisa e coordinata che ha quale azione prioritaria quella di effettuare il censimento delle palme esistenti, in particolare quelle del genere Phoenix canariensis - conosciute comunemente come palme delle canarie - al fine di avere il quadro reale della consistenza del patrimonio arboreo delle palme radicate sia nei parchi e spazi pubblici, come indicato anche nel piano d azione regionale relativo al territorio della provincia di Lucca, che di quelle esistenti nei giardini privati per consentire la predisposizione di interventi puntuali e mirati prioritariamente alla prevenzione ; a tale scopo vengono invitati tutti possessori di palme residente nel Comune di Seravezza, a fornire tutte le informazioni mediante la compilazione della scheda di censimento allegata al presente atto come Allegati 1;

3 Preso atto che i Comuni della Versilia aderenti a tale iniziativa invitano quindi i possessori di palme a segnalarne l ubicazione e fornire all Ufficio Ambiente del Comune le informazioni richieste e in particolare tutti i casi nei quali sia evidente che: - le foglie stanno ingiallendo, in particolare quelle giovanissime (foglie apicali) e nel caso siano piegate è segno che l insetto sta consumando la loro base; - la chioma ha perso la caratteristica simmetria e/o ha assunto l aspetto ad ombrello quando tutte le foglie sono allessate; - l aspetto della pianta sia sofferente o anomalo; Considerato che, come da indicazioni fornite dal Servizio Fitosanitario Regionale (di cui all Allegato 2 parte integrante del presente atto) : - per prevenire le infestazioni è necessario mantenere le piante nelle migliori condizioni vegetazionali adottando tutti gli accorgimenti tecnici che permettano di evitare o limitare l insediamento del parassita Profilassi; - la strategia più diffusa per la difesa dagli attacchi di questo insetto è quella chimica tramite prodotti insetticidi autorizzati dal Ministero della Salute - Difesa:; - il metodo più sicuro per evitare la diffusione dell insetto è rappresentato dalla distruzione delle parti attaccate, di piante secche o gravemente compromesse Abbattimento; Visti: - il D.M. delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 7 febbraio 2011 Misure di emergenza per il controllo del Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus (Olivier). Recepimento decisione della Commissione 2007/365/CE e sue modifiche ; - il Decreto del Settore Servizio Fitosanitario Regionale, servizi Agroambientali di Vigilanza e Controllo 3 maggio 2011, n 1558 Approvazione del piano di azione regionale, del piano di azione per la Provincia di Lucca e delle misure di contenimento; - il D.Lgs. 214 del 19 agosto 2005; - il D.lgsl. 267/2000; ORDINA A tutti i possessori di palme per le ragioni espresse in premessa: 1. di comunicare all Ufficio Ambiente la presenza delle proprie palme mediante compilazione di apposita scheda di censimento allegata al presente atto di cui all Allegato 1; 2. di informare tempestivamente l Ufficio Ambiente dei casi di palme presenti sul territorio comunale in cui sia evidente la presenza di punteruolo rosso ; 3. di adoperarsi per far si che vengano rispettate le indicazioni previste nel Piano di Azione Regionale a cura del Servizio Fitosanitario, descritte nell Allegato 2 quale parte integrante del presente atto, al fine di prevenire un eventuale diffusione dell insetto in questione a livello comunale e nei Comuni confinanti;

4 AVVERTE Che l effettuazione dei trattamenti previsti nella presente ordinanza dovranno essere dimostrati e documentati tramite esibizione di ricevute rilasciate dalla Ditta che ha effettuato i trattamenti e/o l abbattimento; AVVERTE ALTRESI Che il Servizio Fitosanitario è incaricato di effettuare monitoraggi affinché le azioni intraprese siano espletate in maniera corretta; Che il Comando di Polizia Municipale è incaricato di effettuare eventuali controlli a campione per verificare il rispetto di quanto prescritto da questa Ordinanza; Che la responsabilità delle inadempienze alla presente ordinanza è attribuita a coloro che risultano avere titolo per disporre legittimamente del sito in cui le inadempienze saranno riscontate; Che in caso di inadempienza verranno applicate le sanzioni amministrative pecuniarie previste dall art. 54 del D.Lgs. 214/2005; Che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. della Toscana entro 60 giorni dalla notifica, e ricorso per via straordinaria al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notifica. DISPONE - che una copia del provvedimento sia pubblicata all albo pretorio del Comune; - che una copia del provvedimento sia trasmessa ai Settori Lavori Pubblici Manutenzione del Patrimonio e Comando di Polizia Municipale; - che una copia del provvedimento sia trasmessa al Servizio Fitosanitario della Regione Toscana con sede a Pisa in Via Roma 3, Pisa Il Sindaco NERI ETTORE

5 All UFFICIO AMBIENTE Comune di Seravezza - Sede - ALLEGATO 1 SCHEDA PER IL CENSIMENTO DELLE PIANTE DI PALMA A DIMORA PRESSO PROPRIETA PRIVATE Disposizioni sulla lotta obbligatoria contro il Punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus) Ai sensi del: a) Decreto Ministeriale 9 novembre 2007 Disposizioni sulla lotta obbligatoria contro il cerambicide asiatico Anoplophora chinensis (Thomson); a) Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 7 febbraio 2011 Misure di emergenza per il controllo del Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus (Olivier). Recepimento decisione della Commissione 2007/365/CE e sue modifiche ; b) Decreto del Settore Servizio Fitosanitario Regionale, servizi Agroambientali di Vigilanza e Controllo 3 maggio 2011, n 1558 Approvazione del piano di azione regionale, del piano di azione per la Provincia di Lucca e delle misure di contenimento, Il sottoscritto nato a il e residente in via n. telefono /cell. fax e mail in qualità di PROPRIETARIO: COMPROPRIETARIO in tal caso a nome e per conto degli altri proprietari aventi diritto ALTRO (specificare). ( nel caso non sia Amministratore o Legale Rappresentante dovrà essere presentata dall interessato sia una delega scritta rilasciata dal proprietario, dove venga specificato il nominativo dell incaricato, che un documento di riconoscimento personale, quest ultimo resta necessario anche nel caso di Amministratore o Legale Rappresentante) dell immobile sito in Seravezza via n... COMUNICA che nella suddetta proprietà sono a dimora le seguenti piante di palma: ( specificare per ciascuna pianta: specie, numero, altezza e circonferenza del fusto )

6 che visivamente, in merito a sintomi riconducibili ad infestazione da Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso): (barrare la casella che interessa) di allegare eventuale documentazione fotografica 1) una o più delle piante di palma di cui sopra presenta sintomi tipici dell infestazione ed in particolare : le foglie stanno ingiallendo, in particolare quelle giovanissime (foglie apicali) e nel caso siano già piegate - segno che l insetto sta consumando la loro base-; la chioma ha perso la caratteristica simmetria e/o ha assunto l aspetto ad ombrello - le foglie sono piegate e si dicono allessate -; l aspetto della pianta sia sofferente o anomalo; 2) nessuna delle piante di palma di cui sopra presenta sintomi tipici dell infestazione; che il sottoscritto si impegna ad effettuare un monitoraggio costante, segnalando prontamente eventuali anomalie all apposito Ufficio Ambiente del Comune e/o il Servizio Fitosanitario regionale, che ha competenza diretta sulla gestione dell emergenza punteruolo rosso, segnalando e documentando il possesso di palme e in particolare nel caso vi siano chiari segni di sofferenza della pianta: Comune di Seravezza Ufficio Ambiente, Via XXIV Maggio 22, Seravezza (LU) tel , fax gen mail: SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE: Via Roma, 3 Pisa tel fax Via Pietrapiana 30, Firenze tel , fax Via Nardini,3 Livorno tel fax Spazio per annotazioni e/o comunicazioni Data In fede ATTENZIONE LA PRESENTE SCHEDA DEVE ESSERE COMPILATA IN OGNI SUA PARTE E CONSEGNATA ALL UFFICIO PROTOCOLLO DEL COMUNE DI SERAVEZZA : Via XXIV Maggio Seravezza (LU) che provvederà a trasmetterla all Ufficio Ambiente

7 ALLEGATO 2 Il Piano di azione regionale per contrastare la diffusione del punteruolo rosso, prevede il monitoraggio delle infestazioni a cura del Servizio Fitosanitario regionale con la collaborazione delle Amministrazioni dei Comuni in cui è presente l insetto. L obiettivo è quello di consentire l applicazione delle misure di profilassi e di difesa chimica fino all abbattimento delle palme irrimediabilmente compromesse PROFILASSI Gli interventi di profilassi a cui devono attenersi tutti i proprietari di palme sono i seguenti: - ispezionare periodicamente in maniera accurata tutte le piante suscettibili di attacco da parte del coleottero in questione; - impiegare trappole innescate con feromone di aggregazione per il monitoraggio degli adulti; - effettuare una accurata potatura delle vecchie foglie e delle infiorescenze secche, eliminazione delle guaine fogliari, dei residui organici, etc; - evitare i tagli delle foglie verdi o, se indispensabili, effettuarli nel periodo invernale operando un taglio alto cioè conservando un metro di moncone della foglia che potrà essere asportata successivamente quando secca; - coprire e disinfettare le ferite eventualmente presenti o procurate nelle operazioni di trasporto e/o potatura con mastici o paste insetticide; DIFESA La strategia più diffusa per la difesa dagli attacchi di questo insetto è quella chimica. Questa può essere realizzata con irrorazioni esterne localizzate dirette all apice vegetativo delle piante infestate, sia con interventi endoterapici. Questi ultimi consistono nella iniezione diretta nel tronco, poco sotto la chioma, di soluzioni insetticide attraverso l utilizzazione di apposite apparecchiature. Questa metodologia consente di far arrivare la miscela di tutti gli organi vegetativi della palma per curare e controllare le larve presenti nelle gallerie difficilmente raggiungibili da trattamenti tradizionali. Il trattamento insetticida dovrà essere realizzato sulla pianta attaccata e su tutte le altre palme presenti nel raggio di circa 1000 metri dal punto in cui è stata rilevata la presenza d insetto. Per la lotta chimica possono essere utilizzati esclusivamente insetticidi registrati per l impiego su piante ornamentali (PPO) che siano stati appositamente autorizzati in via provvisoria dal ministero della Salute. In alternativa alla lotta chimica possono essere applicate tecniche di tipo meccanico come ad esempio la dendrochirurgia. Questa consiste nella graduale asportazione dei tessuti infestati cercando di rimuovere completamente le forme vitali dell insetto (adulti, larve, pupe e uva). La rimozione dei tessuti infestati non deve comunque compromettere l apice vegetativo dal quale la pianta ha la possibilità di rigermogliare. Corre l obbligo di ricordare che queste operazioni devono essere realizzate solo da personale specializzato. Anche la lotta biologica con Nematodi entomoparassiti del genere Steinernema ha dato risultati interessanti. Questi organismi sono in grado di penetrare nelle gallerie e raggiungere le larve, permettendo perciò un intervento anche in fase curativa.

8 Sono ancora in sperimentazione le tecniche di cattura massale degli adulti con apposite trappole innescate con feromoni e con sostanze zuccherine, l impiego di funghi entomopatogeni e l utilizzazione di micro onde. ABBATTIMENTO Il metodo più sicuro per evitare la diffusione di R. Ferrugineus è rappresentato dalla distruzione delle parti attaccate, di piante secche o gravemente compromesse. I proprietari delle piante da abbattere devono comunicare all Ufficio Ambiente del Comune e al S.F.R. la data di inizio delle operazioni di abbattimento, queste dovranno essere effettuate alla presenza di un Ispettore Fitosanitario che dovrà verificarne la corretta realizzazione secondo le modalità atte a ridurre i rischi di diffusione dell infestazione. In particolare: 1. l abbattimento deve essere effettuato possibilmente nelle prime ore del mattino di giornate fresche, evitando giorni con forte piovosità che può rallentare l esecuzione degli interventi e giornate con ventosità eccessiva che può favorire il volo degli adulti; 2. le dimensioni del cantiere devono essere tali da permettere che le operazioni di abbattimento siano effettuate in sicurezza tenendo conto degli spazi occorrenti alle macchine operatrici e delle dimensioni della pianta da abbattere; 3. deve essere predisposta la copertura dell area sottostante la proiezione della pianta da abbattere con un telone di plastica dello spessore di almeno 0,20 mm al fine di agevolare le operazioni di raccolta delle parti vegetali tagliate e di tutti gli stadi di sviluppo dell insetto; 4. in caso di piante di notevoli dimensioni si procederà con il taglio a sezioni, avvalendosi anche di carro gru, asportando per prima le foglie e l apice vegetativo, evitando la caduta libera a terra; 5. se in occasione del taglio si rilevano cavità con presenza di larve o adulti le parti tagliate devono essere tempestivamente chiuse in buste di plastica; 6. in caso di abbattimento di piante di ridotte dimensioni può essere previsto direttamente il taglio del tronco al di sotto del colletto della pianta con o senza la rimozione della ceppaia, tenuto conto che di solito il R. Ferrugineus non attacca tale organo della pianta; 7. raccolta e imbustamento di tutti i residui caduti sul telone di plastica a fine operazione di abbattimento della singola pianta Distruzione delle piante abbattute Le piante abbattute devono essere cippate/triturate possibilmente in loco e in seguito incenerite in siti autorizzati. Il sito di distruzione deve essere quanto più possibile vicino al luogo di abbattimento. Durante il trasporto deve essere assicurato che il carico non venga disperso accidentalmente per cui deve avvenire con camion chiusi o telonati. Il materiale di risulta ottenuto deve avere dimensioni non superiori ai 2 cm; a seconda delle caratteristiche può essere trattato ulteriormente con un insetticida di contatto, sottoposto a trattamento termico (130 C per 3 minuti) o destinato a centri di compostaggio etc. In alternativa può essere interrato ad almeno 3 m di profondità in discarica autorizzata.

ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA

ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA Punteruolo rosso della palma Il punteruolo rosso della palma, Rhynchophorus ferrugineus (Olivier), è un coleottero curculionide originario dell Asia meridionale

Dettagli

Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme)

Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme) Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme) Morfologia Adulto L adulto di colore variabile dal ruggine al marrone rossastro presenta alcune macchioline nere nella parte superiore del torace.

Dettagli

ORDINANZA Numero Registro Generale 39 del Servizio Ambiente

ORDINANZA Numero Registro Generale 39 del Servizio Ambiente C O P I A ORDINANZA Numero Registro Generale 39 del 16-10-2013 Servizio Ambiente Oggetto: MISURE D'EMERGENZA PER IL CONTROLLO DEL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA (rhynchophorus ferrugineus) IL SINDACO Considerato

Dettagli

Il Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus

Il Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus Regione Toscana Il Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale

Dettagli

Il Punteruolo rosso della palma

Il Punteruolo rosso della palma Regione Toscana Il Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale

Dettagli

REGIONE LAZIO Deliberazione della giunta regionale n. 390 del 5 giugno (pubblicata sul BURL n. 21 del )

REGIONE LAZIO Deliberazione della giunta regionale n. 390 del 5 giugno (pubblicata sul BURL n. 21 del ) REGIONE LAZIO Deliberazione della giunta regionale n. 390 del 5 giugno 2007 (pubblicata sul BURL n. 21 del 30.07.07) Oggetto: misure di profilassi fitosanitaria contro la diffusione del punteruolo rosso

Dettagli

DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE

DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE DIFESA DEL VERDE URBANO: COME, QUANDO, PERCHE Nicoletta Vai Servizio fitosanitario, Regione Emilia-Romagna DIFESA DEL VERDE URBANO: PERCHE? Difesa del verde urbano: perché? Per mantenere belle le piante

Dettagli

REGIONE TOSCANAGIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANAGIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANAGIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE, SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI TRAPPETO PROV. DI PALERMO

COMUNE DI TRAPPETO PROV. DI PALERMO COMUNE DI TRAPPETO PROV. DI PALERMO Ordinanza Sindacale n. 56 del 21.12.2009 Oggetto: Misure urgenti finalizzate a far fronte al propagarsi del Punteruolo Rosso della Palma. IL SINDACO Visto il decreto

Dettagli

LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME A BORDIGHERA RELAZIONE CRONISTORICA

LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME A BORDIGHERA RELAZIONE CRONISTORICA C I T T À D I B O R D I G H E R A SERVIZIO GIARDINI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME A BORDIGHERA RELAZIONE CRONISTORICA Bordighera ha iniziato a combattere contro il Punteruolo rosso nell Aprile

Dettagli

ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE E URGENTE Contrasto della diffusione del punteruolo rosso delle palme N. 70 del 5 Ottobre 2012 IL SINDACO

ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE E URGENTE Contrasto della diffusione del punteruolo rosso delle palme N. 70 del 5 Ottobre 2012 IL SINDACO COMUNE DI VALLECROSIA Provincia di Imperia Via O. Raimondo 73 18019 Vallecrosia ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE E URGENTE Contrasto della diffusione del punteruolo rosso delle palme N. 70 del 5 Ottobre

Dettagli

PROVINCIA DI PALERMO

PROVINCIA DI PALERMO C OMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Ordinanza N. 18 del 2 febbraio 2010 IL SINDACO ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE IN MATERIA SANITARIA Oggetto: Misure urgenti finalizzate a far fronte al propagarsi del Punteruolo

Dettagli

ORDINANZA SINDACALE N. 14 del _19/05/2011_

ORDINANZA SINDACALE N. 14 del _19/05/2011_ ORDINANZA SINDACALE N. 14 del _19/05/2011_ OGGETTO: misure urgenti per contrastare il diffondersi del Punteruolo Rosso della Palma Rhyncophorus Ferrugineus (Olivier). IL SINDACO VISTA la Direttiva del

Dettagli

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE E DI VIGILANZA E CONTROLLO

Dettagli

Il Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della Palma

Il Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della Palma Il Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della Palma Il Rhynchophorus ferrugineus (Oliver, 1790), volgarmente detto Punteruolo rosso è un coleottero curculionide, micidiale parassita di molte specie

Dettagli

ASSESSORATO ALLE RISORSE AGROALIMENTARI SETTORE ALIMENTAZIONE Osservatorio Fitosanitario Regionale Lung. Nazario Sauro BARI

ASSESSORATO ALLE RISORSE AGROALIMENTARI SETTORE ALIMENTAZIONE Osservatorio Fitosanitario Regionale Lung. Nazario Sauro BARI Regione Puglia ASSESSORATO ALLE RISORSE AGROALIMENTARI SETTORE ALIMENTAZIONE Osservatorio Fitosanitario Regionale Lung. Nazario Sauro 45-70121 - BARI Misure fitosanitarie per il controllo e l eradicazione

Dettagli

PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA. Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier)

PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA. Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) A cura di: Laore Sardegna - Via Caprera n. 8 09123 - Cagliari Servizio Colture Arboree e Ortofrutticole Sportello

Dettagli

Il quadro normativo della lotta obbligatoria al Cinipide del castagno

Il quadro normativo della lotta obbligatoria al Cinipide del castagno Il quadro normativo della lotta obbligatoria al Cinipide del castagno R. Griffo - G. Pesapane Servizio fitosanitario Regione Campania Riferimenti normativi Dall anno 2003 per l European and Mediterranean

Dettagli

ORDINANZA. n. 6 del

ORDINANZA. n. 6 del Sentit COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI Prot. n. 5572 del 18/02/2014 ORDINANZA n. 6 del 18.02.2014 OGGETTO: Modalità operative per contrastare la diffusione del punteruolo rosso, e disposizioni

Dettagli

Attenzione al Punteruolo rosso della palma

Attenzione al Punteruolo rosso della palma Attenzione al Punteruolo rosso della palma Punteruolo rosso della palma Il punteruolo rosso della palma, Rhynchophorus ferrugineus (Olivier), è un coleottero curculionide originario dell Asia meridionale

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE N. 403/DIRA DEL 23/10/2015

DECRETO DEL DIRETTORE N. 403/DIRA DEL 23/10/2015 1 DECRETO DEL DIRETTORE N. 403/DIRA DEL 23/10/2015 Oggetto: Decisione di esecuzione (UE) 2015/893 della Commissione Misure obbligatorie per il controllo e l eradicazione del tarlo asiatico Anoplophora

Dettagli

CITTA DI GIULIANOVA CAPITOLATO TECNICO

CITTA DI GIULIANOVA CAPITOLATO TECNICO CITTA DI GIULIANOVA Lotta obbligatoria al punteruolo rosso delle palme. Interventi e misure da attuare nell anno 2014 sulle palme piantumate nelle aree pubbliche del territorio comunale CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

La gestione del giardino tra impegno e opportunità. Maria Cristina Li Gotti Provincia di Pordenone Servizio Agricoltura

La gestione del giardino tra impegno e opportunità. Maria Cristina Li Gotti Provincia di Pordenone Servizio Agricoltura La gestione del giardino tra impegno e opportunità Provincia di Pordenone Servizio Agricoltura LA PRODUZIONE DELLA BIOMASSA DA POTATURA ARBOREE E ARBUSTIVE DA ABBATTIMENTI DA SFALCIO DA SCERBATURA AIUOLE

Dettagli

DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE

DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Regione Calabria DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Piano d Azione Regionale per l eliminazione e il contenimento del Rhynchophorus ferrugineus - Punteruolo

Dettagli

Attenzione al Punteruolo Rosso della Palma

Attenzione al Punteruolo Rosso della Palma COMUNE DI SCALEA PROVINCIA DI COSENZA UFFICIO TECNICO SERVIZIO SALVAGUARDIA AMBIENTALE Via Plinio il Vecchio,1 C.F. e P.I. 00401460787 tel. 0985/282251 fax 0985/282226 Attenzione al Punteruolo Rosso della

Dettagli

Comune di Barbariga REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEI GELSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI BARBARIGA

Comune di Barbariga REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEI GELSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI BARBARIGA Comune di Barbariga REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEI GELSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI BARBARIGA Allegato sub. 1) alla deliberazione di C.C. n. del.. ART. 1 1. In tutto il territorio del Comune è vietato

Dettagli

PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA. Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier)

PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA. Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA Riconoscimento e lotta al Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) A cura di: Guido De Luigi Laore Sardegna - Via Caprera n. 8 09123 - Cagliari Servizio Colture Arboree e Ortofrutticole

Dettagli

Cenni di morfologia, struttura e fisiologia delle palme

Cenni di morfologia, struttura e fisiologia delle palme Lotta al punteruolo rosso delle palme mediante il sistema endoterapico Difesa del verde urbano: recenti acquisizioni "Indicazioni pratiche ed esperienze di lotta al punteruolo rosso ed alla processionaria"

Dettagli

Esperienze di lotta chimica

Esperienze di lotta chimica Esperienze di lotta chimica nel controllo di Rhynchophorus ferrugineus Protocollo nella difesa sull esperienza degli interventi 2007-2009 Sala Brindisi Multiservizi srl Dr. Agr. Giancarlo Longhin 12 marzo

Dettagli

DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE

DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Regione Calabria DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Piano d Azione Regionale per l eliminazione e il contenimento del Rhynchophorus ferrugineus - Punteruolo

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO AGRICOLTURA 11 gennaio 2012, n. 3 DETERMINA

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO AGRICOLTURA 11 gennaio 2012, n. 3 DETERMINA Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 16 del 02-02-2012 2913 DETERMINA per quanto riportato in premessa e che qui s intende integralmente riportato di: 1. prendere atto della decisione assunta

Dettagli

CENSIMENTO AMIANTO 2016

CENSIMENTO AMIANTO 2016 COMUNE DI GRAZZANISE PROVINCIA DI CASERTA Insignito con Medaglia di bronzo al Merito Civile CENSIMENTO AMIANTO 2016 L AMIANTO È FUORI LEGGE DA PIÙ DI VENTI ANNI, MA È ANCORA DIFFUSO E PERICOLOSO. L AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Regione Calabria DIPARTIMENTO N. 7 AGRICOLTURA E RISORSE AGROLAIMENTARI SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE

Regione Calabria DIPARTIMENTO N. 7 AGRICOLTURA E RISORSE AGROLAIMENTARI SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Regione Calabria DIPARTIMENTO N. 7 AGRICOLTURA E RISORSE AGROLAIMENTARI SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Allegato A Piano d Azione Regionale per l eliminazione e il contenimento del Rhynchophorus ferrugineus,

Dettagli

OGGETTO: Piano d azione regionale per il contenimento e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme - D.M. 07/02/2011.

OGGETTO: Piano d azione regionale per il contenimento e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme - D.M. 07/02/2011. Determinazione n. A4259 del 2 maggio 2011 OGGETTO: Piano d azione regionale per il contenimento e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme - D.M. 07/02/2011. IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE

Dettagli

AREA AMBIENTE E VIABILITÀ servizio Gestione del Verde Pubblico e Parchi

AREA AMBIENTE E VIABILITÀ servizio Gestione del Verde Pubblico e Parchi AREA AMBIENTE E VIABILITÀ servizio Gestione del Verde Pubblico e Parchi Aprile 2017 AL COMUNE DI CALENZANO AREA AMBIENTE E VIABILITÀ Spazio per BOLLO (se dovuto) ABBATTIMENTO E SOSTITUZIONE DI ALBERI IN

Dettagli

Allegato: PIANO D AZIONE REGIONALE PER IL CONTENIMENTO E L ERADICAZIONE DEL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME.

Allegato: PIANO D AZIONE REGIONALE PER IL CONTENIMENTO E L ERADICAZIONE DEL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME. DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Direzione Regionale Agricoltura Area: Servizio Fitosanitario Regionale e Innovazione in Agricoltura Allegato: PIANO D AZIONE REGIONALE PER IL CONTENIMENTO E L ERADICAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI - PROVINCIA DE CASTEDDU

PROVINCIA DI CAGLIARI - PROVINCIA DE CASTEDDU Disposizione n. 22 del 16/07/2012 OGGETTO: Attuazione del Programma triennale di eradicazione del punteruolo rosso (Rhynchophorus ferrugineus Olivier,1790) delle palme nella Regione Sardegna, di cui alla

Dettagli

Piano d azione regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma.

Piano d azione regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma. 2916 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 16 del 02-02-2012 Piano d azione regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma.

Dettagli

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI PROGRAMMA DI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI PROGRAMMA DI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI PROGRAMMA DI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME (Rhynchophorus ferrugineus) CAMPAGNA DI INFORMAZIONE VADEMECUM DEL CITTADINO COME RICONOSCERE UNA PALMA

Dettagli

VADEMECUM DEL CITTADINO LOTTA CONTRO IL PUNTERUOLO ROSSO

VADEMECUM DEL CITTADINO LOTTA CONTRO IL PUNTERUOLO ROSSO Comune di Porto Torres Laore Provincia dell Ogliastra Assessorato Agricoltura Attivitá Produttive e C.P.A e Politiche Forestali Assessorato Regionale alla Difesa All ambiente Servizio Tutela del Suolo

Dettagli

La registrazione di nuovi formulati per la lotta chimica al punteruolo rosso. (?) Stefano Anfosso Agronomo Paesaggista

La registrazione di nuovi formulati per la lotta chimica al punteruolo rosso. (?) Stefano Anfosso Agronomo Paesaggista La registrazione di nuovi formulati per la lotta chimica al punteruolo rosso (?) Stefano Anfosso Agronomo Paesaggista Normativa storia I prodotti per l ambiente urbano: Presidi medico-chirurgici (R.D.

Dettagli

D.G.R. n. 71-18113 del 07/04/1997

D.G.R. n. 71-18113 del 07/04/1997 D.G.R. n. 71-18113 del 07/04/1997 D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203 artt. 6, 7 e 8 e D.C.R. n. 964-17595 del 13 dicembre 1994. Autorizzazioni di carattere generale per le emissioni in atmosfera provenienti

Dettagli

Rhynchophorus Ferrigeneus Il terrore delle palme. Come porre rimedio a

Rhynchophorus Ferrigeneus Il terrore delle palme. Come porre rimedio a Rhynchophorus Ferrigeneus Il terrore delle palme Come porre rimedio a queste infestazioni Identificazione ed origini Il Rhynchophorus ferrugineus è un coleottero curculionide molto dannoso alle piante

Dettagli

Protocollo operativo per l applicazione del metodo SOS-PALM, finalizzato al controllo del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus)

Protocollo operativo per l applicazione del metodo SOS-PALM, finalizzato al controllo del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus) Protocollo operativo per l applicazione del metodo SOS-PALM, finalizzato al controllo del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus) Installazione della cannula SOS-PALM 1. Nel caso in cui

Dettagli

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO PIANTE FORESTALI PROGRAMMA DI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME (Rhynchophorus ferrugineus) CAMPAGNA DI INFORMAZIONE VADEMECUM DEL CITTADINO COME RICONOSCERE UNA PALMA

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DELIBERAZIONE 12 gennaio 2015, n. 8

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DELIBERAZIONE 12 gennaio 2015, n. 8 DELIBERAZIONE 12 gennaio 2015, n. 8 Approvazione schema di protocollo d intesa tra Regione Toscana, Distretto rurale vivaistico ornamentale e Organizzazioni professionali agricole regionali relativo al

Dettagli

VADEMECUM DEL CITTADINO

VADEMECUM DEL CITTADINO CITTA DI ALGHERO ASSESSORATI ALLE MANUTENZIONI E VERDE AGENDA 21 LOCALE Provincia dell Ogliastra Assessorato Regionale REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA Provincia di Sassari Università di Sassari Assessorato

Dettagli

SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE E DI VIGILANZA E CONTROLLO AGROFORESTALE RUSSU RICCARDO

SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE E DI VIGILANZA E CONTROLLO AGROFORESTALE RUSSU RICCARDO REGIONE TOSCANA DIREZIONE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE E DI VIGILANZA E CONTROLLO AGROFORESTALE Il Dirigente Responsabile: RUSSU RICCARDO Decreto non soggetto

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Settore Servizio fitosanitario regionale, servizi agroambientali di vigilanza e controllo"

Dettagli

Il Punteruolo rosso nella Riviera ligure: cronaca di un emergenza fitosanitaria Dott. Marcello Storace 17/06/2014

Il Punteruolo rosso nella Riviera ligure: cronaca di un emergenza fitosanitaria Dott. Marcello Storace 17/06/2014 REGIONE LIGURIA - SETTORE FITOSANITARIO REGIONALE Il Punteruolo rosso nella Riviera ligure: cronaca di un emergenza fitosanitaria Dott. Marcello Storace 17/06/2014 CICLO BIOLOGICO DEL PUNTERUOLO ROSSO

Dettagli

ALLEGATO F. Fac simile Ordinanze. per Emergenze Neve

ALLEGATO F. Fac simile Ordinanze. per Emergenze Neve ALLEGATO F Fac simile Ordinanze per Emergenze Neve 1 * 1. FAC-SIMILE Ordinanza di sgombero fabbricati PREMESSO: che a causa della copiosa nevicata verificatasi in data / /, si rende indifferibile ed urgente

Dettagli

UFFICIO DEL SINDACO. Ordinanza n. 39 del 02/12/2015.

UFFICIO DEL SINDACO. Ordinanza n. 39 del 02/12/2015. PROVINCIA DI ORISTANO Piazza Marconi n 1 08034 Laconi Telefono 0782-866200 Fax 0782-869579 email: info@comune.laconi.or.it UFFICIO DEL SINDACO Ordinanza n. 39 del 02/12/2015. Oggetto: Lotta e contenimento

Dettagli

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento.

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 214 Attuazione

Dettagli

MODELLO DI ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE ED URGENTE

MODELLO DI ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE ED URGENTE MODELLO DI ORDINANZA SINDACALE CONTINGIBILE ED URGENTE Oggetto: disposizioni in materia di prevenzione dell allergia da polline di Ambrosia Artemisiifolia L. IL SINDACO Premesso che la pianta Ambrosia

Dettagli

(logo) COMUNE DI Provincia di Ufficio del Sindaco

(logo) COMUNE DI Provincia di Ufficio del Sindaco (logo) COMUNE DI Provincia di Ufficio del Sindaco Ordinanza n. del / / 2014 Oggetto: Lotta e contenimento del Punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus). Recepimento dell ordinanza del presidente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI SERVIZIO 5 FITOSANITARIO REGIONALE

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI SERVIZIO 5 FITOSANITARIO REGIONALE REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI SERVIZIO 5 FITOSANITARIO REGIONALE Piano di azione regionale per il contenimento e l eradicazione del punteruolo

Dettagli

STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE

STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE Il presente allegato fornisce delle linee guida per la stima del Valore Ornamentale (VO) delle piante arboree e/o arbustive soggette ad

Dettagli

PIANO D AZIONE REGIONALE PER CONTRASTARE L INTRODUZIONE E LA DIFFUSIONE DI RHYNCHOPHORUS FERRUGINEUS (Olivier) PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME

PIANO D AZIONE REGIONALE PER CONTRASTARE L INTRODUZIONE E LA DIFFUSIONE DI RHYNCHOPHORUS FERRUGINEUS (Olivier) PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME GIUNTA REGIONALE Allegato n. 3 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE E DI SVILUPPO RURALE, FORESTALE, CACCIA E PESCA, EMIGRAZIONE Servizio Produzioni Agricole e Mercato SETTORE FITOSANITARIO PIANO D AZIONE REGIONALE

Dettagli

Comune di Gudo Visconti (Città Metropolitana di Milano) -- Ufficio Tecnico --

Comune di Gudo Visconti (Città Metropolitana di Milano) -- Ufficio Tecnico -- Prot. 1.857 del 06/07/2016 Ordinanza n. 03/2016 PROVVEDIMENTI CONTRO LA DIFFUSIONE E PROLIFERAZIONE DELLA PIANTA AMBROSIA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO Premesso che la pianta Ambrosia non è ancora

Dettagli

Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento Sviluppo Rurale

Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento Sviluppo Rurale 18.4.2012 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 16 Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento Sviluppo Rurale Settore Servizio

Dettagli

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n. 1405 del 22 03 2017 Secondo aggiornamento del "Piano d'azione regionale per contrastare l'introduzione e la diffusione del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PIETRASANTA PROVINCIA DI LUCCA. Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PIETRASANTA PROVINCIA DI LUCCA. Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PIETRASANTA PROVINCIA DI LUCCA C.F. 00188210462 Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni Decreto n. 10 Pietrasanta lì 26/09/2008 Oggetto: Area per l intervento

Dettagli

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale Le Batteriosi dell Actinidia

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale Le Batteriosi dell Actinidia REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale Le Batteriosi dell Actinidia Il cancro batterico dell actinidia è stato segnalato per

Dettagli

CITTA DI CAVA DE TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO. DETERMINAZIONE Sett. 4 Lavori Pubblici e Ambiente

CITTA DI CAVA DE TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO. DETERMINAZIONE Sett. 4 Lavori Pubblici e Ambiente CITTA DI CAVA DE TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO DETERMINAZIONE Sett. 4 Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE per l'individuazione di operatori specializzati

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO AGRICOLTURA 11 gennaio 2011, n. 3 DETERMINA

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO AGRICOLTURA 11 gennaio 2011, n. 3 DETERMINA 2913 DETERMINA per quanto riportato in premessa e che qui s intende integralmente riportato di: 1. prendere atto della decisione assunta dal direttore dell Area Politiche per lo sviluppo rurale inoltrata

Dettagli

Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma

Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma All. 1 REGIONE TOSCANA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma in TOSCANA (aggiornamento

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 46 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 46 del 19528 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 46 del 26-4-2016 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 08 aprile 2016, n. 459 Misure fitosanitarie da attuare per il contenimento della diffusione di

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede (Richiesta da inoltrare entro il 30 aprile di ciascun anno) Oggetto: Richiesta di finanziamento per l attività ordinaria Spettabile COMUNITA DELLE REGOLE DI SPINALE MANEZ Via Roma, n.19 38070 RAGOLI TN

Dettagli

COMUNE DI NUORO Provincia di Nuoro

COMUNE DI NUORO Provincia di Nuoro COMUNE DI NUORO Provincia di Nuoro Prot. N. /SG Nuoro, lì / /2017 Ordinanza N. / 2017 Oggetto: Lotta e contenimento del Punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus). Recepimento dell ordinanza

Dettagli

Il cinipide galligeno del castagno Dryocosmus kuriphilusyasumatsu

Il cinipide galligeno del castagno Dryocosmus kuriphilusyasumatsu Il cinipide galligeno del castagno Dryocosmus kuriphilusyasumatsu Giovanni Bosio Regione Piemonte, Settore Fitosanitario Il cinipede galligeno Drycosmus kuriphilusyasumatsu è considerato uno degli insetti

Dettagli

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE SETTORE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE E DI VIGILANZA E CONTROLLO

Dettagli

COMUNE DI GIOVINAZZO. Emergenza palme. misure per il controllo e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme. È necessario:

COMUNE DI GIOVINAZZO. Emergenza palme. misure per il controllo e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme. È necessario: COMUNE DI GIOVINAZZO misure per il controllo e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme Negli ultimi tempi è emerso che la sopravvivenza delle palme, sul nostro territorio è fortemente minacciata

Dettagli

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del

REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n del REGIONE LIGURIA Decreto Dirigenziale n. 5394 del 16 11 2016 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso della palma (Rhynchophorus ferrugineus) - Decimo aggiornamento. Visto il decreto legislativo 19 agosto

Dettagli

Varietà antiche di mais Le principali varietà di mais antiche :

Varietà antiche di mais Le principali varietà di mais antiche : Varietà antiche di mais Le principali varietà di mais antiche : 1. Mais Marano 2. Mais Biancoperla 3. Mais Sponcio 4. Mais Formentone Mais Marano Mais Biancoperla Mais Sponcio Mais Formentone Miglioramento

Dettagli

Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma

Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma (Allegato 1) REGIONE TOSCANA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Piano d Azione Regionale per contrastare l introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus Punteruolo rosso della palma in TOSCANA

Dettagli

Applicazione del PAN in Emilia Romagna Linee guida e protocollo tecnico per l ambiente urbano

Applicazione del PAN in Emilia Romagna Linee guida e protocollo tecnico per l ambiente urbano Applicazione del PAN in Emilia Romagna Linee guida e protocollo tecnico per l ambiente urbano Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario Regione Emilia-Romagna Massimo Bariselli e Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario

Dettagli

viale 23 ottobre 2010

viale 23 ottobre 2010 viale 23 ottobre 2010 È DOLOROSO DOVERLO DIRE. QUESTE VEDUTE PANORAMICHE DI VIALE DEGLI ASTRI DIVENTERANNO STORICHE. FRA UN ANNO NON SARANNO PIÙ UNA REALTÀ È ARRIVATO IL PUNTERUOLO ROSSO EUR - VIALE DELLA

Dettagli

9 dicembre 2015 Villanova di Castenaso STRATEGIE DI DIFESA. della patata. Massimo Bariselli Servizio Fitosanitario Emilia Romagna

9 dicembre 2015 Villanova di Castenaso STRATEGIE DI DIFESA. della patata. Massimo Bariselli Servizio Fitosanitario Emilia Romagna STRATEGIE DI DIFESA della patata Massimo Bariselli Servizio Fitosanitario Emilia Romagna La patata come tutte le solanacee, è originaria del continente americano Alcune fra le principali avversità della

Dettagli

AUTORIZZAZIONE PASSO CARRABILE

AUTORIZZAZIONE PASSO CARRABILE AUTORIZZAZIONE PASSO CARRABILE Il passo carrabile è l accesso ad un area laterale idonea allo stazionamento di uno o più veicoli (art.3, comma 1, punto 37 del Codice della Strada). Sono da considerarsi

Dettagli

La difesa dell olivo. Riccardo Murgia. Sportello Unico Territoriale Sinis. Fotografie ed elaborazione grafica di Mario Zedda

La difesa dell olivo. Riccardo Murgia. Sportello Unico Territoriale Sinis. Fotografie ed elaborazione grafica di Mario Zedda La difesa dell olivo Riccardo Murgia Sportello Unico Territoriale Sinis Fotografie ed elaborazione grafica di Mario Zedda Mosca dell olivo Bactrocera oleae Femmina di bactrocera ovideponente Particolare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA approvato con deliberazione di Consiglio Unione dei Comuni della Bassa Romagna n. 10

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto IL SINDACO

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto IL SINDACO SERVIZIO AMBIENTE ORDINANZA DEL SINDACO N. 164/2017 - VISTA la segnalazione, pervenuta in data 22 Maggio 2017 da parte di un soggetto terzo, relativa allo stato di pericolo generato da alcuni pini secchi

Dettagli

REGIONE LIGURIA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE

REGIONE LIGURIA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Anno XLIV - N. 13 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte II 27.03.2013 - pag. 143 Allegato 1 REGIONE LIGURIA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Piano d azione regionale per contrastare l introduzione

Dettagli

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO REGIONALE

TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO REGIONALE TAVOLO TECNICO FITOSANITARIO REGIONALE ex DGR 18/10 dell 11/05/2010 PROGRAMMA DI LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME (Rhynchophorus ferrugineus) CAMPAGNA DI INFORMAZIONE VADEMECUM DEL CITTADINO COME

Dettagli

Vista la DGR 1298 del 28 dicembre 2009 con la quale è stato approvato il bilancio gestionale 2010 e pluriennale 2010/2012; A voti unanimi DELIBERA

Vista la DGR 1298 del 28 dicembre 2009 con la quale è stato approvato il bilancio gestionale 2010 e pluriennale 2010/2012; A voti unanimi DELIBERA 120 14.7.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 28 Valutata pertanto l opportunità, in considerazione dei cambiamenti intervenuti, di affidare al competente settore della Direzione Generale

Dettagli

GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti

GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti 96 22.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE COMUNE DI GAETA (LT)- PRIMA STESURA

PIANO DI EMERGENZA COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE COMUNE DI GAETA (LT)- PRIMA STESURA Procedure di Emergenza: Esempi di Schemi di Ordinanze Contingibili e Urgenti 1. SCHEMA di Ordinanza di trasferimento forzoso di PERSONE CONSIDERATO VISTI - che a causa dell evento verificatosi il giorno

Dettagli

O R D I N A N Z A A. ASSETTO DEL TERRITORIO. N. 136 del Reg. Generale in data 12/08/2015

O R D I N A N Z A A. ASSETTO DEL TERRITORIO. N. 136 del Reg. Generale in data 12/08/2015 O R D I N A N Z A A. ASSETTO DEL TERRITORIO N. 136 del Reg. Generale in data 12/08/2015 Oggetto: ORDINANZA DEL RESPONSABILE AREA ASSETTO TERRITORIO N.85/13- La presente ordinanza è pubblicata all Albo

Dettagli

Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce

Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce Descrizione del procedimento Il cittadino ha la possibilità di segnalare l eventuale presenza di rifiuti abbandonati sul suolo

Dettagli

Cognome Nome. Test eseguito presso. Valutazione eseguida dagli Ispettori Fitosanitari

Cognome Nome. Test eseguito presso. Valutazione eseguida dagli Ispettori Fitosanitari DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA ENTE REGIONALE PER I SERVIZI ALL AGRICOLTURA E ALLE FORESTE Servizio fitosanitario regionale Test di verifica per l ottenimento dei requisiti di professionalità per l'esercizio

Dettagli

COMUNE DI BONARCADO Provincia di Oristano

COMUNE DI BONARCADO Provincia di Oristano COMUNE DI BONARCADO Provincia di Oristano Corso Italia, 140 - Tel. 0783 569028 - Fax 0783 569009 Ordinanza n. 2 del 14/02/2017 Oggetto: Lotta e contenimento del Punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus

Dettagli

Nr. 83 DEL 05/04/2016

Nr. 83 DEL 05/04/2016 Comune di Savignano sul Panaro (MO) Via Doccia 64 tel 059/759911- fax 059730160 P.I 00242970366 www.savignano.it ORIGINALE Nr. 83 DEL 05/04/2016 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TUTELA AMBIENTE

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VISTI

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VISTI Ordinanza n. 3 del 31.12.2013 OGGETTO: Disposizioni urgenti in deroga alle procedure di trasporto, accumulo e compostaggio del materiale di risulta derivante dalle operazioni di abbattimento di palme infestate

Dettagli

IMPATTO DELLA PHTHORIMEA OPERCULELLA SULLA COLTURA DELLA PATATA

IMPATTO DELLA PHTHORIMEA OPERCULELLA SULLA COLTURA DELLA PATATA IMPATTO DELLA PHTHORIMEA OPERCULELLA SULLA COLTURA DELLA PATATA BOLOGNA 22-10- 2013 Dr. D. D Ascenzo Servizio Fitosanitario Abruzzo Per poter inquadrare correttamente la problematica della tignola è importante

Dettagli

L atelier del verde.

L atelier del verde. L atelier del verde. La natura non ha fretta eppure tutto si realizza - Lao Tzu - Chi siamo Verde Habitat è un azienda leader che da più di quindici anni offre un servizio di consulenza e progettazione

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI CASALE SUL SILE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI CASALE SUL SILE PROVINCIA DI TREVISO Ord. n. 42 IL RESPONSABILE DI AREA SETTORE VIGILANZA Vista l ordinanza sindacale n. 41 del 22.06.2004; Visti gli artt. 22 e 27 del vigente Regolamento di

Dettagli

Chiara Ferracini, Alberto Alma. Castagni a frutto

Chiara Ferracini, Alberto Alma. Castagni a frutto paolo La lotta inglese al cinipide del castagno Il Chiara destino Ferracini, una promessa 98 01 paolo La lotta inglese al cinipide del castagno Il Chiara destino Ferracini, una promessa 02 99 La lotta

Dettagli

PROROGA P.di C. n. del VOLTURA P.di C. n. del

PROROGA P.di C. n. del VOLTURA P.di C. n. del COMUNE DI GAMBASSI TERME Provincia di Firenze http.//www.comune.gambassi-terme.fi.it COMUNE DI MONTAIONE Provincia di Firenze http.//www.comune.montaione.fi.it UFFICIO COMUNE SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA

Dettagli

Comunicazione per l utilizzazione agronomica delle acque reflue di cui alla DGR n. 771/2012

Comunicazione per l utilizzazione agronomica delle acque reflue di cui alla DGR n. 771/2012 Protocollo dell Ufficio N del.... Al Sindaco del di (dove è ubicata l azienda produttrice di acque reflue di cui alla DGR n. 771/2012).... Al Sindaco del/dei Comuni di (dove sono ubicati i terreni oggetto

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI SIENA U.O.O. RISORSE FAUNISTICHE

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI SIENA U.O.O. RISORSE FAUNISTICHE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI SIENA U.O.O. RISORSE FAUNISTICHE REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA GESTIONE DELLE AREE PER L ADDESTRAMENTO, L ALLENAMENTO E LE GARE DEI CANI APPROVATO CON DELIBERA N. 7 DEL

Dettagli