2 Forum sul bilancio della società italiane. febbraio 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 Forum sul bilancio della società italiane. febbraio 2011"

Transcript

1 2 Forum sul bilancio della società italiane 22 Il cambiamento verso gli IFRS: status del quadro normativo, novità, opportunità Dott. ssa Antonella Portalupi Perché IAS/IFRS? L unico coquadro di riferimento e internazionale a e Comparabilità Criteri di valutazione e rappresentazione comuni Completezza Il bilancio non può essere conforme agli IFRS a meno che siano stati applicati completamente tutti gli standard Rappresentazione veritiera e corretta Le operazioni devono essere rappresentate in base alla loro sostanza economica e non in base alla forma legale 2 1

2 Perché IAS/IFRS? I PRO La finalità di andare su un mercato finanziario ai fini di beneficiare degli effetti leva per la propria crescita futura (quotazione), L apertura del capitale di un impresa ad un socio istituzionale (fondo comune di inv., private equity) Favorire progetti d acquisizione d imprese all estero, Il desiderio di vendere nel breve periodo la propria impresa ad un investitore internazionale, a una società italiana quotata 3 Perché IAS/IFRS? RAGIONI LEGATE ALLA QUALITA DELLE INFORMAZIONI DEL BILANCIO E ALLA VISIBILITA Maggior uso del fair value Informazioni trasparenti e qualificate Migliorare l immagine aziendale Costruire rapporti con clienti internazionali Migliorare la visibilità internazionale, rassicurando i potenziali partners stranieri con dati redatti in un linguaggio comune Rispondere alle esigenze dei finanziatorii i 4 2

3 Evoluzione della normativa europea e recepimento in Italia A causa del processo di globalizzazione dei mercati finanziari e dei movimenti di capitali nasce la necessità di predisposizione p di bilanci comparabili nel tempo e nello spazio attraverso regole chiare, il più possibile uniformi e condivise da tutti gli operatori Page 5 Tentativo europeo di armonizzazione contabile Dir. (78/660/CEE) del 25 luglio 1978, n. 660 (IV direttiva) Pro Fissazione di principi di redazione uniformi (prudenza, continuità, competenza e costanza di applicazione dei criteri di valutazione) Contro Eccessiva presenza di opzioni nella rappresentazione dei valori e nei criteri di valutazione con scelta definitiva lasciata ai singoli legislatori nazionali quale risultato dello scontro fra le differenti visioni in tema di disciplina giuridica del bilancio Risultato La IV Direttiva CEE ha portato ad una armonizzazione contabile per paese ma non ad una armonizzazione contabile a livello pan-europeo a causa della diversità nelle singole legislazioni nazionali di recepimento 6 3

4 Il processo di cambiamenti in europa Le linee guida del processo di cambiamento sono state due 1. Adozione di principi p contabili riconosciuti a livello internazionale per le società quotate su mercati regolamentati Reg. UE 1606/ Revisione delle Direttive IV e VII in senso coerente alla 1 per permettere un processo di convergenza delle regole di redazione dei bilanci fra imprese quotate e non quotate: Direttiva 65/2001/CE per regolamentare la rilevazione, la valutazione e la rappresentazione al Fair Value degli strumenti finanziari; Direttiva 51/2003/CE per favorire il processo di convergenza fra il contenuto delle direttive e i più recenti sviluppi della teoria contabile internazionale 7 Le attese per il futuro? Nuova direttiva UE che comprenderà la IV, la VII e l VIII Identifica 4 tipi di entità Quotate ed EIP Società Medie limiti oggi previsti per il consolidato (attivo 17,5 ricavi vendite 35, dipendenti 250) società piccole limiti oggi per l abbreviato (attivo 4,4 4 ricavi vendite 8,8 50 dipendenti) Società micro IFRS Regole compliant con IFRS per SME Obbligo bilancio abbreviato e solo 6 note al bilancio Nessun rendiconto 8 4

5 L implementazione delle norme europee in Italia Lo scenario italiano nell adozione degli IFRS trae origine dal Regolamento Europeo 1606/2002 che ha imposto, già dal 2005, a tutte le società quotate in Europa di redigere i bilanci consolidati applicando gli IAS/IFRS. L Italia, con il DLgs 38/2005 ha disciplinato le regole generali per l adozione degli IFRS per: - Bilanci di esercizio delle quotate in Italia - Bilanci consolidati e bilanci di esercizio per le altre entità. 9 DLgs 38/2005 CONSOLIDATO INDIVIDUALE a) Quotate (escluso Assicurazioni) obbligo IFRS obbligo IFRS b) Emittenti strumenti finanziari diffusi obbligo IFRS obbligo IFRS tra il pubblico (art. 116 TUF) c) Banche, finanziarie, SIM, SGR obbligo IFRS obbligo IFRS d) Assicurazioni quotate obbligo IFRS divieto IFRS se presenta il consolidato Obbligo IFRS se non lo prepara d) Assicurazioni non quotate obbligo IFRS divieto e) controllate, collegate e j.v. di a), b), c) facoltà IFRS e d) f) società che redigono il consolidato facoltà IFRS facoltà IFRS f) controllate collegate e j.v. di f) facoltà IFRS g) Altre N/A facoltà data DM economia Altre con bilancio abbreviato N/A divieto 10 5

6 Gli IAS/IFRS sono un alternativa o una scelta forzata? Cambiare verso gli IAS/IFRS oggi è una facoltà Ma il cambiamento è una strada a senso unico Due ragioni possono essere date: una ragione tecnica : la convergenza delle regole italiane verso gli IAS/IFRS, è già in corso. una ragione operativa strategica (numerosi sono i vantaggi operativi, commerciali e di immagine) Opportunità per i gruppi non quotati Adozione IAS/IFRS Requisiti Redigere un bilancio consolidato conforme IAS/IFRS in Italia Facoltà di redigere anche bilancio individuale di holding e società facenti parte dell area di consolidamento Non ricadere nei limiti dell art bis (bilancio abbreviato) 12 6

7 IFRS per SME Il Board ha approvato nel 2009 il principio i i contabile internazionale IFRS for SME. Attualmente il principio non è applicabile in Italia. Deve esserci una modifica normativa. Il nuovo principio potrebbe essere applicato da tutte le non quotate e sostituire le attuali norme contenute nei principi p contabili italiani 13 IFRS per le PMI: evoluzione o rivoluzione? Evoluzione Rivoluzione Semplificazione rispetto agli IFRS: principio stand-alone; 225 pag contro 2000 full IFRS; una opzione fallback ; discolosure limitata.aggiornamento ogni tre anni; assenza di opzioni complesse; il FV non è il principio cardine per gli strumenti finanziari. necessità di training e supporto tecnico; problematiche interpretative e di uniformità appldiversi starting points nella confidenza con i full IFRS; icativa; distanza con il regulator e la territorialità delle imprese; necessità di valutare gli impatti sui bilanci delle PMI; inversione nel progetto di convergenza IFRS US GAAP. 7

8 Criteri di valutazione negli IFRS Molti standards hanno: il minore o il maggiore tra due criteri alcuni richiedono il costo, altri il FV alcuni consentono la scelta tra costo e FV Nuovi criteri di valutazione Costo rivalutato (fair value) Fair value con contropartita il conto economico Amortised cost Maggiore utilizzo di tecniche di valutazione finanziaria (DCF) per attività e passività finanziarie 15 Fair value e costo storico Verificabilità /Attendibilità Metodo del costo storico Metodo del fair value Rilevanza Page 16 8

9 Dove è consentito (opzionale) utilizzare il FV? Property, plant and equipment (Immobilizzazioni materiali strumentali) Investment properties (Investimenti immobiliari) Intangible assets (attività immateriali raro) Inventories (rimanenze di commercianti-intermediari che acquistano o vendono merci per conto terzi o per proprio conto*). *Queste rimanenze sono principalmente acquistate per una vendita nel prossimo futuro e per generare un utile dalle fluttuazioni di prezzo o dal margine dei commerciantiintermediari 17 In quali aree del bilancio è obbligatorio utilizzare il FV? Property, plant and equipment Investment property Intangible assets Inventories Attività biologiche (agricoltura) Strumenti finanziari a fair value con contropartita CE (derivati, titoli detenuti con scopi di trading ) Strumenti finanziari con contropartita PN (investment available for sale) 18 9

10 Come si misura il fair value? Il fair value è l ammontare a cui un attività può essere scambiata, o una passività può essere estinta, tra controparti consapevoli e consenzienti, in un operazione tra soggetti indipendenti. Il fair value è pressochè sempre determinabile, sebbene esso implichi l utilizzazione di modelli o di altre tecniche di stima. Page 19 Metologie di valutazione del fair value Market approach Valori riferiti a transazioni correnti nel mercato Income approach Valori che si generano con riferimento all attesa di utili futuri che si genereranno Cost approach Si applica quando entrambi I due metodi precedenti non sono applicabili Page 20 10

11 Come selezionare il più appropriato metodo di valutazione? Sono disponibili dati di transazioni simili nel mercato per attività comparabili? SI Utilizzare il Market Approach NO SI L attività genera cassa? SI I cash flows attribuibili all attività possono essere stimati direttamente e separatamente? NO Applicare il Cost Approach (se il costo di sostituzione può essere capitalizzato oppure ilcost Savings Method (in caso contrario) NO Applicare Income Approach Direct Methods Applicare Income Approach Indirect or Residual Methods Page 21 Grazie dell attenzione WARNING: The following disclaimer and copyright notices must be customised for your local territory - if you need assistance with appropriate wording, contact your local Risk Management or Office of General Counsel. This publication has been prepared for general guidance on matters of interest only, and does not constitute professional advice. You should not act upon the information contained in this publication without obtaining specific professional advice. No representation or warranty (express or implied) is given as to the accuracy or completeness of the information contained in this publication, and, to the extent permitted by law, [insert legal name of the firm], its members, employees and agents do not accept or assume any liability, responsibility or duty of care for any consequences of you or anyone else acting, or refraining to act, in reliance on the information contained in this publication or for any decision based on it [insert legal name of the firm]. All rights reserved. In this document, refers to [insert legal name of the firm] which is a member firm of PricewaterhouseCoopers International Limited, each member firm of which is a separate legal entity. 11

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. "Se sei buono ti compro"

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. Se sei buono ti compro www.pwc.com/it La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano "Se sei buono ti compro" Paolo Bersani Indice Page 1 La Corporate Social Responsibility (CSR) 1 2 La CSR come strumento di competizione

Dettagli

Going Global -Mexico:

Going Global -Mexico: www.pwc.com Going Global -Mexico: Sfide, Opportunità e Strategie I supporti alla internazionalizzazione e il Desk Italia Vicenza 17 Settembre 2014 Agenda 1. Vocazione internazionale 2. Supporto all'internazionalizzazione

Dettagli

Transaction Services. Start-up innovative. Uno sguardo al futuro. PwC Tax - Profili fiscali Ugo Besso. 10 giugno 2014 Confindustria Assoconsult

Transaction Services. Start-up innovative. Uno sguardo al futuro. PwC Tax - Profili fiscali Ugo Besso. 10 giugno 2014 Confindustria Assoconsult Transaction Services Uno sguardo al futuro Tax - Profili fiscali Ugo Besso Contents 1 Considerazioni di natura regolamentare 3 2 Considerazioni di natura fiscale 7 3 Le start-up innovative a vocazione

Dettagli

Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto

Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto www.pwc.com Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto Agenda 1) Il PPP & il PF: Caratteristiche principali 2) Eurostat Decision 3) Aspetti

Dettagli

La gestione strategica delle sofferenze bancarie

La gestione strategica delle sofferenze bancarie www.pwc.com/it La gestione strategica delle sofferenze bancarie Novembre 2011 L approccio alla valorizzazione dei crediti problematici Le sofferenze continuano a crescere, a fronte di una limitata capacità

Dettagli

Il finanziamento dei progetti il contributo di PwC

Il finanziamento dei progetti il contributo di PwC www.pwc.com Il finanziamento dei progetti il contributo di Verona, 10 maggio 2012 Il contributo di 1. Quali condizioni per l attrazione degli investimenti 2. Quali schemi per la realizzazione dei progetti

Dettagli

Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico

Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico www.pwc.com/it Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico Indice Pagina 1 Quadro sintetico generale 1 2 Il programma in cifre 3 3 Metodologia per l'analisi di impatto 9 4 Analisi

Dettagli

Stato: 1 maggio 2014. Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti. www.pwc.ch/progettidisorveglianza

Stato: 1 maggio 2014. Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti. www.pwc.ch/progettidisorveglianza www.pwc.ch/progettidisorveglianza Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti Stato: 1 maggio 2014 Sfide regolamentari per la piazza finanziaria svizzera - Panoramica periodicamente attualizzata

Dettagli

PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione

PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione Strategy Group PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione Aprile, 2010 Indice 1 L assistenza residenziale agli anziani 3 1.1 Domanda di assistenza residenziale per

Dettagli

Corso di Laurea in Economia dello Sport Il bilancio delle società sportive di calcio. Dott. Emanuele Grasso

Corso di Laurea in Economia dello Sport Il bilancio delle società sportive di calcio. Dott. Emanuele Grasso www.pwc.com Corso di Laurea in Economia dello Sport Il bilancio delle società sportive di calcio Dott. Emanuele Grasso Agenda 1. Il contesto economico di riferimento 2. Il Bilancio di Esercizio 3. Schemi

Dettagli

L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano

L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano Approfondimenti Bilancio L applicazione dei principi IAS nell ordinamento italiano di Paolo Moretti Alla luce delle disposizioni nazionali e comunitarie l applicazione dei principi contabili internazionali

Dettagli

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali PERCORSO Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali Brescia, dal 12 al 27 maggio 2009 Programma I Modulo Dal bilancio italiano al bilancio IFRS

Dettagli

International accounting

International accounting International accounting Dott.ssa Antonella Portalupi Planning lezioni Planning lezioni rif. a slides Titolo modulo Data Modulo I Framework di riferimento, direttive comunitarie, quadro normativo, fair

Dettagli

Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei traffici degli aeroporti minori

Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei traffici degli aeroporti minori www.pwc.com/it IX CORSO DI FORMAZIONE GIURIDICO AMMINISTRATIVA TRASPORTO AEREO E COMPARTO AEROSPAZIALE TRA LEGISLAZIONE COMUNITARIA E ORDINAMENTO NAZIONALE Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei

Dettagli

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme IAS/IFRS: uno sguardo d insieme Oramai la globalizzazione contabile è una realtà: i principi contabili nazionali sono destinati ad essere progressivamente sostituiti da una serie di principi e norme riconosciute

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano

www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano www.pwc.ch/steuerforum Tax Excellence on Tour Un evento organizzato dall Academy di su novità e sviluppi in ambito fiscale Forum Fiscale 2013 www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner,

Dettagli

futur Come vedi il Consulenza Finanziaria? DELLA INDAGINE 2014 PF Professione Finanza Finanza INDAGINE 2014

futur Come vedi il Consulenza Finanziaria? DELLA INDAGINE 2014 PF Professione Finanza Finanza INDAGINE 2014 Come vedi il futur DELLA Consulenza Finanziaria? 1 premessa 1. 2 Premessa Gli aggiornamenti provenienti dalle reti dei promotori finanziari sono indispensabili per comprendere l andamento e i modelli evolutivi

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali

Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali www.pwc.com/it Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali "Governance dei rischi operativi tra Svizzera e Italia" Evento organizzato da: ated

Dettagli

Protezione dell immagine del datore di lavoro in tempi di crisi Seminario Imprese e Lavoro 2013

Protezione dell immagine del datore di lavoro in tempi di crisi Seminario Imprese e Lavoro 2013 Protezione dell immagine del datore di lavoro in tempi di crisi Seminario Imprese e Lavoro 2013 28 May 2013 Introduzione L immagine del datore di lavoro L immagine del datore di lavoro Che cos e la employer

Dettagli

IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39

IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39 Focus sulle principali recenti evoluzioni nel corpo dei principi contabili nazionali ed internazionali IFRS IFRS 9 - processo di sostituzione dello IAS 39 Francesco Chiulli 2 dicembre 2009 Indice Progetto

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 Financial Instrument Gli IFRS sono principi di rappresentazione della realtà economica di un certa azienda o reporting entity Nell ambito della realtà economica

Dettagli

L armonizzazione contabile

L armonizzazione contabile L armonizzazione contabile La globalizzazione dei mercati finanziari ha determinato una spinta notevole all armonizzazione dei bilanci delle società, tradizionalmente redatti secondo norme e principi che

Dettagli

Focus sulle principali recenti evoluzioni nel corpo dei principi contabili nazionali e internazionali

Focus sulle principali recenti evoluzioni nel corpo dei principi contabili nazionali e internazionali Focus sulle principali recenti evoluzioni nel corpo dei principi contabili nazionali e internazionali Giovanni Ferraioli Roma 2 dicembre 2009 PwC Agenda IFRS 8 Segment Reporting Cenni su IFRIC 13 e IFRIC

Dettagli

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi Raffaele Mazzeo 24 novembre 2003 Alcuni luoghi

Dettagli

PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare

PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare Avv. Giovanna Landi Of Counsel giovanna.landi@nortonrosefulbright.com Rimini

Dettagli

Il Comune di La Spezia protegge la continuità dei servizi con soluzioni di backup e replica di CA Technologies

Il Comune di La Spezia protegge la continuità dei servizi con soluzioni di backup e replica di CA Technologies CUSTOMER SUCCESS STORY Il Comune di La Spezia protegge la continuità dei servizi con soluzioni di backup e replica di CA Technologies PROFILO DEL CLIENTE: Organizzazione: Comune di La Spezia Settore: Governo

Dettagli

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p. www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.8 Risultati dello studio PwC 3 Le aziende gestite da PE continuano

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class. Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations

I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class. Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations Palloubet d Along: Un cavallo da salto da 15 milioni di dollari (fonte therichest.com)

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Energy Symposium 2013 Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Avv. Umberto Mauro Roma, 14.11.2013 1 Norton Rose Fulbright Group oltre 3800 avvocati oltre 50 uffici

Dettagli

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Financial Services Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Crisi Finanziaria/ Impegni del G20 Impatti della tecnologia Integrazioni Comunitarie Nuovo schema di vigilanza EU www.pwc.com/it

Dettagli

1. Modifiche al Codice Civile recante disposizioni in materia di bilancio di esercizio

1. Modifiche al Codice Civile recante disposizioni in materia di bilancio di esercizio Spett.le Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione IV Ufficio IV Roma, 24 aprile 2015 Oggetto: Osservazioni ai documenti di consultazione pubblica del Ministero dell Economia

Dettagli

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia Immobili, impianti e macchinari IAS 16 Finalità ( ( 1) Definire il trattamento contabile di immobili, impianti e macchinari Dare informazioni su tali poste agli utilizzatori del bilancio Definire le problematiche

Dettagli

Rev. Gen. 2012 OUTSOURCING INTERNAL AUDIT, COMPLIANCE E RISK MANAGEMENT

Rev. Gen. 2012 OUTSOURCING INTERNAL AUDIT, COMPLIANCE E RISK MANAGEMENT Rev. Gen. 2012 OUTSOURCING INTERNAL AUDIT, COMPLIANCE E RISK MANAGEMENT 15 febbraio 2013 Indice dei contenuti 2 Chi Siamo 3 I nostri servizi 6 Software e applicativi a supporto 12 Contatti 19 3 Chi siamo

Dettagli

Arneg protegge la continuità del proprio processo produttivo con CA ARCserve D2D

Arneg protegge la continuità del proprio processo produttivo con CA ARCserve D2D CUSTOMER SUCCESS STORY Arneg protegge la continuità del proprio processo produttivo con CA ARCserve D2D PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: Arneg S.p.A. Settore: Produzione di attrezzature per la vendita al

Dettagli

The Future of Business

The Future of Business 17th Annual Global CEO Survey - Addendum Italia Sezione 1: Executive summary p1 Sezione 2: Fiducia e prospettive di crescita p5 Sezione 3: Preparare il business al futuro p15 Sezione 4: Le aspettative

Dettagli

Introduzione agli IAS

Introduzione agli IAS Introduzione agli IAS Lucidi delle relazioni di Giovanni Pappalardo Istituto Poster - Vicenza Milano - 28 Maggio 2008 1 Agenda 1. Il percorso verso i principi contabili internazionali (IAS/IFRS) 2. I postulati,

Dettagli

Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management

Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management Idee per emergere Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management FI Consulting Srl Via Vittorio Alfieri, 1 31015 Conegliano (TV) Tel. 0438 360422 Fax 0438 411469 E-mail: info@ficonsulting.it

Dettagli

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE Partner di: Private Equity LAB Associato a: Shadow Banking e AIFMD G20 Pittsburgh 2009 Rivedere l intero

Dettagli

ROB HUMAN ADVISORY ADVISORY. INDAGINE aprile 2015. PF Professione Finanza. Finanza. INDAGINE 2015 Robo-Advisor vs Human-Advisor

ROB HUMAN ADVISORY ADVISORY. INDAGINE aprile 2015. PF Professione Finanza. Finanza. INDAGINE 2015 Robo-Advisor vs Human-Advisor ROB ADVISORY VS HUMAN ADVISORY INDAGINE aprile 2015 1 Obiettivo L obiettivo di questa nuova indagine promossa da Professione e PwC è quello di comprendere come la tecnologia possa influire sulle modalità

Dettagli

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE Guido Modugno Programma dell intervento 1. Il quadro generale : le fonti 2. Il trattamento contabile secondo i principi internazionali: a. Un

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

La valutazione degli attivi nei fondi di private equity

La valutazione degli attivi nei fondi di private equity LA VALUTAZIONE DEGLI ATTIVI ILLIQUIDI DETENUTI DAGLI INTERMEDIARI FINANZIARI La valutazione degli attivi nei fondi di private equity Relatore: Daniele Monarca 12 Luglio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA

Dettagli

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2

IAS/IFRS alla luce di Basilea 2 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Le opportunità connesse all adozione adozione degli Riccardo Bolla Commercialista in Genova e Milano Studio Professionisti CTS Bolla&Quaglia Riccardo

Dettagli

Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli

Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli 1 1 Transizione IAS Prima classificazione del portafoglio titoli IAS-IFRS e Imprese bancarie Convegno di studi Bocconi NEWFIN FITD 8 aprile 2005 Dott. Andrea Fornasier (BILANCIO SANPAOLO IMI SPA) 2 2 Categorie

Dettagli

IX Convention ABI Implementazione dei sistemi informativi e organizzativi in ottica IAS/IFRS: criticità, soluzioni e scelta delle IFRS options

IX Convention ABI Implementazione dei sistemi informativi e organizzativi in ottica IAS/IFRS: criticità, soluzioni e scelta delle IFRS options FINANCIAL SERVICES IX Convention ABI Implementazione dei sistemi informativi e organizzativi in ottica IAS/IFRS: criticità, soluzioni e scelta delle IFRS options Roma, 30 Novembre 2005 Antonio Mansi Raffaele

Dettagli

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Siena, giugno 2012 dr GILIBERTO Camillo Le opinioni espresse non impegnano le responsabilità delle società di appartenenza Riproduzione

Dettagli

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO TRASFERIMENTO TECNOLOGICO L ESEMPIO DELLA STELLA GROWTH FUND 2 Contenuto Parlerò: Della Stella Growth Fund come esempio di partnership pubblico /privato per diminuire e condividere il rischio legato all

Dettagli

ASVITO Light (CH) ASVITO Holding ha una lunga tradizione di consulenza in diversi mercati.

ASVITO Light (CH) ASVITO Holding ha una lunga tradizione di consulenza in diversi mercati. Progetto Led 2014 IL GRUPPO ASVITO Financing ASVITO HOLDING ASVITO Mgmt. Services ASVITO Sourcing ASVITO Consulting ASVITO Light ASVITO Trading ASVITO Light (CH) ASVITO Luce (IT) ASVITO International ASVITO

Dettagli

Pronti al via nel 2015

Pronti al via nel 2015 www.pwc.ch/banken Pronti al via nel 2015 Aperitivo per le banche e i commercianti di valori mobiliari Un evento dell Academy di per le banche e i commercianti di valori mobiliari Agenda 17:00 Saluto Glenda

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

Premessa... 1. Principi contabili nazionali... 1. Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4

Premessa... 1. Principi contabili nazionali... 1. Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4 Sommario Premessa... 1 Principi contabili nazionali... 1 Principi contabili internazionali (IAS IFRS)... 4 Principi contabili nazionali e internazionali: una diversa filosofia... 6 Premessa Colgo l occasione

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 Premessa La redazione del bilancio da parte degli amministratori rappresenta un attività di valutazione, ma soprattutto di

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

Risparmio Gestito: principali tendenze in atto

Risparmio Gestito: principali tendenze in atto Risparmio Gestito: principali tendenze in atto Siena, 9 Maggio 2014 Area Research & IR Indice SINTESI DEI CONTENUTI pag. 3 IL RISPARMIO pag. 5 I FONDI COMUNI pag. 7 LE GESTIONI PATRIMONIALI pag. 11 LE

Dettagli

Bilancio delle imprese di assicurazione a.a. 2005-2006. Evoluzione della normativa relativa al bilancio delle compagnie di assicurazione in Italia

Bilancio delle imprese di assicurazione a.a. 2005-2006. Evoluzione della normativa relativa al bilancio delle compagnie di assicurazione in Italia Evoluzione della normativa relativa al bilancio delle compagnie di assicurazione in Italia Evoluzione della normativa e della prassi relativa al Bilancio delle assicurazioni Periodi significativi: dal

Dettagli

La Fiscalità degli Asset Managers 2.0 Le nuove sfide ed i nuovi trend

La Fiscalità degli Asset Managers 2.0 Le nuove sfide ed i nuovi trend www.pwc.com/it La Fiscalità degli Asset Managers 2.0 Le nuove sfide ed i nuovi trend 26 Marzo 2015 A tax world in motion unilateral actions Canada Introduction of a new treatyshopping rule UK Diverted

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

FAIV garantisce la continuità dei propri servizi con CA ARCserve Backup

FAIV garantisce la continuità dei propri servizi con CA ARCserve Backup CUSTOMER SUCCESS STORY FAIV garantisce la continuità dei propri servizi con CA ARCserve Backup PROFILO CLIENTE Azienda: FAIV (Federazione Artigiani Imprenditori Vicentini). Settore: servizi alle piccole

Dettagli

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Giuseppe Dasti Coordinatore desk Energia Mediocredito Italiano - Gruppo Intesa Sanpaolo Conferenza FIRE:

Dettagli

CODICE INTERNAZIONALE DI CONDOTTA ICC/ESOMAR RELATIVO ALLE RICERCHE DI MERCATO E SOCIALI

CODICE INTERNAZIONALE DI CONDOTTA ICC/ESOMAR RELATIVO ALLE RICERCHE DI MERCATO E SOCIALI CODICE INTERNAZIONALE DI CONDOTTA ICC/ESOMAR RELATIVO ALLE RICERCHE DI MERCATO E SOCIALI CODICE INTERNAZIONALE DI CONDOTTA ICC/ESOMAR RELATIVO ALLE RICERCHE DI MERCATO E SOCIALI CONTENUTO 2 PREMESSA 3

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it Financial Services Asset Management Fondo Master Feeder novembre 2013 www.pwc.com/it 2 Fondo Master Feeder Cosa è un fondo Master Feeder? Ai sensi delle direttive comunitarie in materia di OICVM, il fondo

Dettagli

Fondo Europeo degli Investimenti

Fondo Europeo degli Investimenti European Progress Microfinance Facility Fondo Europeo degli Investimenti This presentation was prepared by EIF. The information included in this presentation is based on figures available as of July, 2010

Dettagli

Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003. Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS

Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003. Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS Fondo Interbancario di tutela dei depositi Milano, 27 novembre 2003 Il contesto normativo e istituzionale degli IFRS Giovanni Carosio Banca d Italia 1 Indice 1. Il quadro normativo 2. Le principali novità

Dettagli

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti e Igiene Industriale Roma, 19 maggio 2015 1 giugno 2015: alcuni

Dettagli

T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida?

T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? www.pwc.com/it T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? L indagine ABI e PwC 2 T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? Metodologia 5 Executive

Dettagli

La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali

La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali Angelo Cattaneo Milano, 22 febbraio 2010 INDICE Pirelli RE Immobilizzazioni

Dettagli

Azienda in America Modulo 4 Lezione 10 Comprendere i bilanci (Financial Statements) Balance Sheet - Parte 1

Azienda in America Modulo 4 Lezione 10 Comprendere i bilanci (Financial Statements) Balance Sheet - Parte 1 Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende. 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment. Bari 19 Marzo 2014

PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende. 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment. Bari 19 Marzo 2014 PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment Bari 19 Marzo 2014 AGENDA 1. L ambito di applicazione 2. Le motivazioni 3. L IFRS 13: fair value

Dettagli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CRISI FINANZIARIA: valutazione e controllo dei titoli in portafoglio La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli Raffaella

Dettagli

www.pwc.com/it Albo unico ex 106 TUB: inquadramento, novità e requisiti

www.pwc.com/it Albo unico ex 106 TUB: inquadramento, novità e requisiti www.pwc.com/it Albo unico ex 106 TUB: inquadramento, novità e requisiti Ottobre 2014 2 Albo unico ex 106 TUB: inquadramento, novità e requisiti Indice Il contesto normativo 5 Il Decreto 141 e l Albo unico

Dettagli

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr.

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. Dati principali Cantiere Benetti LOA 33.70 m Modello 35 m Larghezza max. 6.26 m Tipo Motor Yacht Classificazione Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. 1968 Costruzione Materiale coperta: Acciaio,

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Non esiste un tipo di struttura aziendale che sia migliore a priori e la scelta dipende da come voi intendete condurre il vostro business.

Non esiste un tipo di struttura aziendale che sia migliore a priori e la scelta dipende da come voi intendete condurre il vostro business. Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014

www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014 www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014 Agenda Il contesto economico italiano Il settore alimentare tra luci e ombre L'export alimentare

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 8 IFRS 5: Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk Ad ottobre 2015, le norme ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 evolveranno. Gli obiettivi della revisione: integrare le nuove sfide delle

Dettagli

Lez. 2. I principi contabili

Lez. 2. I principi contabili Lez. 2 I principi contabili Il riconoscimento al bilancio del ruolo di strumento informativo a 360 impone al redattore del bilancio l obbligo di tenere un comportamento corretto......ma i redattori avvertivano

Dettagli

Monte Titoli Test di Connettività. v1.0 - Febbraio 2015

Monte Titoli Test di Connettività. v1.0 - Febbraio 2015 Monte Titoli Test di Connettività v1.0 - Febbraio 2015 Page 1 Introduzione Per supportare la piattaforma T2S, Monte Titoli ha predisposto nuovi ambienti dedicati: - Produzione - Avviamento e DR che coesisteranno

Dettagli

la variazione della quota di partecipazione

la variazione della quota di partecipazione Luigi Rinaldi - Giovanni Andrea Toselli la variazione della quota di partecipazione nel bilancio consolidato Teoria, principi contabili e soluzioni operative Comparazione principi contabili nazionali e

Dettagli

IL TRADING CON LE OPZIONI RESO SEMPLICE

IL TRADING CON LE OPZIONI RESO SEMPLICE 1 WWW.CALMAIL.IT Stefano Calicchio IL TRADING IN OPZIONI RESO SEMPLICE La guida introduttiva al trading in opzioni e alle principali strategie di option trading. www.calmail.it 2 Tutti i diritti riservati.

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Third Party Assurance

Third Party Assurance www.pwc.com/it Third Party Assurance L attestazione della bontà dei servizi erogati in ambito Gestione del Personale Risk Assurance Services 2 Indice Il contesto di riferimento 5 L approccio PwC 7 Le fasi

Dettagli

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Raffaele Mazzeo 9 dicembre 2003 IAS 39:

Dettagli

I potenziali impatti del nuovo IFRS 9 sul trading book. Roma, 4 dicembre 2012

I potenziali impatti del nuovo IFRS 9 sul trading book. Roma, 4 dicembre 2012 sul trading book Roma, 4 dicembre 2012 AGENDA I PROGETTI DI REVISIONE DELLO IAS 39 CLASSIFICAZIONE E MISURAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI NEL NUOVO IFRS9 LA REVISIONE DEL PERIMETRO DEL TRADING BOOK IN

Dettagli

Leasing fotovoltaico

Leasing fotovoltaico Leasing fotovoltaico Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 30 anni e appartiene all area Business Process Outsourcing del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

Dal Barile alla Lampadina:

Dal Barile alla Lampadina: CICLO SEMINARIALE Dal Barile alla Lampadina: un Viaggio Attraverso i Fondamentali dei Mercati Energetici Approfondimenti Elisa Scarpa Responsabile Market Analysis & Forecasting Edison trading S.P.A. The

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A.

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A. This announcement is not an offer for sale of securities in the United States. The securities referred to herein may not be sold in the United States absent registration or an exemption from registration

Dettagli

CINA POTENZIALITÀ E LIMITI

CINA POTENZIALITÀ E LIMITI IL SETTORE AGROALIMENTARE ITALIANO IN CINA Fermo, 17 Marzo 2014 CINA POTENZIALITÀ E LIMITI DELL e-commerce NEL SETTORE DELL AGROALIMENTARE Avv. Federica Monti Studio M&G Professionals Ph. D. Diritto Cinese

Dettagli

IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO

IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO IL NUOVO TESTO DEL PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE IAS 1, PRESENTATION OF FINANCIAL STATEMENTS, INTRODUCE, A PARTIRE DALL ESERCIZIO 2009,

Dettagli

PricewaterhouseCoopers

PricewaterhouseCoopers Cenni introduttivi alla due diligence contabile e finanziaria Alessandro Genovesi, Federica Capuzzo Assistant Managers PwC Transactions Venezia, 20 maggio 2009 *connectedthinking La nostra organizzazione

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7 focus modulo 3 lezione 40 Il mercato dei capitali e la Borsa valori La negoziazione dei titoli azionari Le partecipazioni Gli investimenti di un impresa in azioni o quote di Capitale sociale di altre società

Dettagli