La rivista del Bere Bene di. Bimestrale di informazione sul mondo del beverage Anno 7 - n 38 - Mar/Apr 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La rivista del Bere Bene di. www.udial.it. Bimestrale di informazione sul mondo del beverage Anno 7 - n 38 - Mar/Apr 2013"

Transcript

1 La rivista del Bere Bene di Bimestrale di informazione sul mondo del beverage Anno 7 - n 38 - Mar/Apr In caso di mancato recapito inviare al CPO di Brindisi per la restituzione al mittente previo pagamento Resi editoriale pronti al cambiamento? il mercato del beverage trend e nouvi concept di offerta udialito nuovi accordi commerciali il mercato del beverage grossisti afh: qualcosa si muove

2

3 a cura di Giuseppe Rotolo Pronti al cambiamento? Tutto cambia e si trasforma a gran velocità. Il futuro incalza e non attende. Una repentina evoluzione sta trasformando la società e coinvolge anche e necessariamente il mercato dell Horeca. Cambiano usi e abitudini, mutano i format, i clienti sono sempre più esigenti e volubili, si spende meno, ma meglio. Bisogna imparare a leggere questo cambiamento e assecondarlo: solo così gli operatori potranno restare butori i quali devono saper cavalcare le difficoltà offrendo senza mezzi termini i propri valori aggiunti: assortimenti dedicati, capacità di servizio e consulenze propositive. Insomma per cavalcare il cambiamento c è bisogno di eccellenza da parte di tutti gli operatori della filiera. Ma non basta. Per riuscire nell impresa è necessario imparare a fare una cosa ancora più importante: condividere progetti e obiettivi. Cambiamento e condivisione: esattamente i punti che sono stati presentati, dibattuti, apprezzati e applauditi in occasione del 7 convegno U.DI.AL. Anno 7 - Numero 38 Marzo/Aprile 2013 Rivista specializzata di: Francavilla Fontana (Br) C.da Carlo Di Noi Inferiore Via per Ceglie Km 1 Tel Fax Editoriale Pronti al cambiamento? Direttore Responsabile: Giuseppe Rotolo Editore: edizioni Iscrizione al R.O.C. n 6648 V.le Aldo Moro, Monopoli (BA) Tel Fax Testi e collaborazioni: Marianna Iodice, Angela Svezia, Maria Vittoria Petrosillo, Valeria Todisco. competitivi. Un impellenza che lungo la filiera Horeca, riguarda tutti: dall industria, obbligata a trovare soluzioni di prodotti e formati dedicati al canale, agli esercenti costretti a innovare e puntare sempre sul migliore rapporto qualità-prezzo. In questa partita a far meglio, un ruolo importante appartiene anche ai distri- Un evento che ancora fa parlare di sé. Non si può prescindere dal cambiamento e non si può sfuggire alla condivisione: pedalare tutti e nella stessa direzione è l unica condizione per giungere al traguardo, è l unica possibilità per centrare gli obiettivi. Obiettivi non da poco: essere i protagonisti del mercato, soprattutto di quello che verrà. Tutti i diritti di riproduzione di testi e foto, in qualsiasi forma, compresa la messa in rete, sono riservati. Per qualsiasi utilizzo è necessaria un autorizzazione scritta dell editore. Ai sensi dell Art. 10 della L. 675/1996, le finalità del trattamento dei dati relativi ai destinatari del presente periodico consistono nell assicurare un informazione tecnica, professionale e specializzata a soggetti identificati per la loro attività professionale. L Editore, titolare del trattamento, garantisce ai soggetti interessati i diritti di cui all Art. 13 della suddetta legge. Reg. Trib. Bari n 49 del 10/12/2007 La rivista Drink Style è di proprietà del consorzio U.DI.AL. - Consorzio fra distributori indipendenti di bevande. La pubblicazione ha il compito di trasferire e implementare, attraverso l informazione puntale, credibile e professionale, il sapere e la cultura del fuoricasa italiano. La rivista è edita bimestralmente e postalizzata in modo mirato verso i locali altovendenti ho.re.ca. e superhoreca, clienti dei soci del consorzio. 3

4

5 Anno 7 - Numero 38 - Marzo/Aprile 2013 sommario 3 31 Editoriale Pronti al cambiamento? 17 Spigolature di... Birra 6 Udialito News dal mondo U.DI.AL. 33 Eventi Vinitaly 2013 Assobibe a Tuttofood Reportage Conoscere per Crescere 9 Per Saperne di Più La manovra Monti riduce dal 2012 l impatto dell irap 34 Il mercato del beverage Trend e nuovi concept di offerta: la nuova immagine del fuori casa 26 Mode&Tendenze 13 Mercato del Beverage Grossisti Away From Home: QUALCOSA SI MUOVE! 36 Eventi Peroni, grandi progetti anche per il 2013 News dalle Aziende

6 Eventi Vinitaly - Assobibe a Tuttofood Vinitaly È la prima fiera al mondo per il settore del vino. Organizzatore è l ente fieristico internazionale Veronafiere che promuove il salone del vino in contemporanea con Enolitec e Sol&agrifood. Vinitaly è la manifestazione che più d ogni altra ha scandito l evoluzione del sistema vitivinicolo nazionale ed internazionale, contribuendo a fare del vino una delle più coinvolgenti e dinamiche realtà del settore primario. Dal 7 al 10 aprile anche quest anno il salone internazionale di Vinitaly offrirà momenti di incontro, convegni, concorsi legati al mondo del nettare di bacco, ed esplorerà il mercato enoico disegnandone l evoluzione e i futuri scenari. Per questa edizione 2013 verrà ulteriormente incrementata la presenza di buyer stranieri grazie all impegno dei delegati di Veronafiere in 60 Paesi e tramite un accordo con Ice - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane per potenziare l incoming a Verona di nuovi operatori. Questo permetterà di aumentare le possibilità di contatti b2b per le aziende espositrici, che stanno confermando la richiesta di spazi dello scorso anno. Info: Assobibe a TUTTOFOOD 2013 Il 21 maggio prossimo, Zenith International e Assobibe, l Associazione Italiana dei produttori di bevande analcoliche, organizzano una conferenza dedicata al mercato delle bevande analcoliche dal titolo Soft drinks in italia: sviluppo e sostenibilità. La conferenza sarà di interesse per tutte le imprese del settore desiderose di espandersi, di capire il mercato in cui operano, la sua evoluzione e cambiamenti, e di assicurarsi un vantaggio competitivo in uno scenario in rapida evoluzione. Ci saranno anche ampie opportunità di discussione, confronto e networking tra addetti ai lavori, produttori, leaders del settore, fornitori, retailers e rivenditori.

7

8

9 Trend e nuovi concept di offerta: la nuova immagine del fuori casa Sono le fiere il momento in cui, oltre a fare BtoB, ci si siede in tavole rotonde per riflettere su come va il comparto. I professionisti della filiera ascoltano i commenti degli esperti sugli ultimi dati a disposizione, attraverso i quali si inquadra lo scenario del fuori casa, facendo anche importanti e interessanti zoom sui vari microsettori. Le più recenti riflessioni emergono dal RHEX (Rimini Fiera, febbraio), momento di incontro dedicato all HO- RECA, settore che mai va scordato, rappresenta con la sua capillarità e robustezza una vera linfa per l economia italiana. I trend del fuori casa, possiamo sintetizzare, si sviluppano su due aree che si incrociano: pasti (nei canali come ristoranti, bar, pizzerie, locali multi servizio) e beverage. Del beverage l analisi è ricaduta in particolare sul mondo birra e sul mondo vino. Gli italiani che mangiano fuori casa Sono oltre 12 milioni gli italiani che ogni giorno mangiano al bar o al ristorante, per la maggior parte (10 milioni) si tratta di lavoratori che passano fuori casa la pausa pranzo. Complessivamente consumano ogni anno 1,8 miliardi di pasti, per un controvalore di quasi 13 miliardi di euro. L italiano moderno spende mediamente 7 euro per pranzo e sceglie nel 26% dei casi un panino, una pizza (23%), un primo (15%) o un insalata (13%). Solo poco più di dieci italiani su cento continuano, invece, ad essere fedeli al vecchio concetto di pasto completo. Prevalentemente (28%), il pasto fuori casa avviene ancora nei ristoranti; un po meno negli snack bar (22%) e nel 18% nelle pizzerie al taglio o che servono al piatto. Nella scelta delle bevande prevale il consumo di acqua minerale (46%) e di bevande analcoliche, mentre risultano marginali (nei Sono oltre 12 milioni gli italiani che ogni giorno mangiano al bar o al ristorante, per la maggior parte si tratta di lavoratori che passano zzzzzzzzzz fuori casa zzzzzzzz la pausa zzzzzzzzzz pranzo. 9 Il Mercato del Beverage Trend e nuovi concept di offerta: la nuova immagine del fuori casa

10 Il Mercato del Beverage Trend e nuovi concept di offerta: la nuova immagine del fuori casa La ristorazione italiana, ancora molto classica, dovrà presto attingere a nuovi concept capaci rinnovare il settore dei pubblici esercizi. 10 pasti fuori casa) i consumi di vino e birra. Si riducono, invece, nel pasto fuori casa i consumi di frutta, digestivi alcolici e caffè. Negli ultimi 20 anni sono cambiate significativamente le abitudini alimentari degli italiani. È progressivamente diminuito il numero di quanti pranzano in casa, passato dall 84,5% al 74,3%, mentre il pranzo rappresenta oggi il pasto principale solo per il 68% degli italiani. Ora si mangia soprattutto a cena, diventata il pasto principale per il 23,4% (era il 17,3% nel 93), soprattutto nella fascia d età compresa fra i anni (33,7%) e tra gli uomini (26,8%). Il pasto a casa rimane ancora un abitudine molto diffusa, anche se in calo del 10%, a vantaggio di bar e ristoranti, in crescita. Mangiano a casa in particolare gli anziani (95% dai 65 anni in su), mentre il ristorante, salito dall 1,8% al 2,8%, è scelto soprattutto dalla fascia anni (5,5%) e dai maschi (4,7%), e il bar (2,5% contro l 1,4% del 93) dalla fascia più giovane compresa tra i 20 e 24 anni (5,2%) e, ancora, dai maschi (3,2%). Nuovi format di locale Abbiamo pubblicato numeri eloquenti sulla dimensione del fenomeno del pasto fuori casa. Intessante è anche aggiungere i commenti che ha fatto Daniele Tirelli, presidente di POPAI Italia, il quale fotografa le reazioni alla crisi e monitora le modificazioni dei consumi alimentari, proponendo come risposta format innovativi. Tirelli è convinto che la ristorazione italiana, ancora molto classica, dovrà presto attingere a nuovi concept capaci rinnovare il settore dei pubblici esercizi. Tra le soluzioni sperimentali (quasi d avanguardia potremmo dire) c è il format del ristorante integrato al market. Tirelli cita molti esempi tra cui Sicil Conad a Villaseta, in provincia di Agrigento. Un area di 250 metri quadri e 60 posti disponibili, nel quale è

11 Il Mercato del Beverage possibile consumare direttamente ciò che si acquista. «La crisi economica che attanaglia l Italia - spiega Tirelli - si sta trasformando in una depressione prolungata. Il mondo dei consumi uscirà notevolmente trasformato dalle strategie messe in atto dalle famiglie per difendere i loro standard di vita. Questa tendenza si concretizza in una democratizzazione dei consumi, di quelli di lusso in particolare. Il mondo del fuori casa è chiamato pertanto più di altri settori ad una riflessione rapida e approfondita, poiché la pressione che dovrà subire su molti fronti richiede uno scatto verso la modernità. Dunque, poca retorica e molto pragmatismo per una difesa dei propri spazi, ambìti da molti altri operatori». Beverage: il mercato del vino e della birra Di grande interesse per grossisti e pubblici esercizi è l evoluzione del mercato di due prodotti che rappresentano due punte di diamante in menu, birra e vino. Per quanto concerne la birra, le riflessioni ricadono soprattutto sui nuovi trend. La vera scommessa vinta è quella fatta dai micro birrifici: a fine 2012 le strutture censite erano 520, con una concentrazione soprattutto al Nord (in testa Lombardia e Piemonte, rispettivamente con 88 e 67 microbirrifici). Attualmente la produzione è di circa 200mila ettolitri, che rappresentano circa il 2% del mercato italiano della birra. Nel corso del 2012 i consumi sono aumentati di quasi il 10%. Rimane sempre sotto i fari accesi il mercato del vino, florido nell export, in contrazione per quanto riguarda i consumi interni; quest ultimo aspetto sta cambiando molto il volto dell offerta da parte dei ristoratori, i quali puntano su etichette di medio-alta qualità, in virtù delle nuove abitudini, più centrate sul vino al bicchiere, sulla bottiglia condivisa in più tavoli, sul concetto meno vino ma migliore. In generale nell ultimo anno il consumo interno di vino è sceso dell 1%. Calano anche le vendite nel canale Ho.Re.Ca. Tuttavia, gli italiani cercano sempre di più la qualità e quindi le vendite di vini a denominazione d origine sono cresciute del 2%. La vera scommessa vinta è quella fatta dai micro birrifici: a fine 2012 le strutture censite erano 520. Attualmente rappresentano circa il 2% del mercato italiano della birra. 11 Trend e nuovi concept di offerta: la nuova immagine del fuori casa

12

13 Peroni, grandi progetti anche per il 2013 Birra Peroni, Gruppo SABMiller, importante multinazionale presente in ben 60 Paesi nel mondo, darà seguito anche nel 2013 ad un costante e continuo presidio della filiera distributiva territoriale, rafforzando la partnership con il distributore e garantendo una sempre più capillare presenza dei Brand nei punti di consumo, nelle manifestazioni e negli eventi più importanti. È quanto in sintesi emerso il 21 febbraio durante una serata all insegna dello charme e del buon gusto, in cui alcuni distributori di bevande che operano nel sud Italia si sono confrontati con la direzione commerciale di Birra Peroni. Location dell incontro è stato il Relais La Sommità ad Ostuni luogo di fascino e di tradizione, perfettamente ristrutturato ed inserito nella suggestiva cornice del centro storico della Città Bianca e dove la cena è stata sapientemente preparata dallo chef stellato Michelin Sebastiano Lombardi, che è riuscito ad abbinare ogni singola portata con una specifica birra del Gruppo Peroni. A far gli onori di casa Michele Tatone, Direttore Vendite Sud Italia per il canale Michele Tatone, Direttore Vendite Peroni Sud Italia per il canale HoReCa HoReCa, che commentando i già ottimi risultati conseguiti nel 2012 ha ribadito come il focus ed il percorso di rilancio nel mondo horeca iniziato qualche anno fa, continuerà nel suo sviluppo evolutivo anche per il All evento c è stata anche l importante partecipazione di alcuni membri della direzione generale come Marco Pesaresi Sales & Distribution Director, Mauricio Orbe Strategy & Business Director e Luca De Siero Direttore Eventi Peroni, grandi progetti anche per il 2013 Birra Peroni darà seguito anche nel 2013 ad un costante e continuo presidio della zzzzzzzzzz filiera distributiva zzzzzzzz territoriale zzzzzzzzzz L elegantissima sala del Relais La Sommità ad Ostuni (BR) luogo di fascino e di tradizione 13

14 Eventi Peroni, grandi progetti anche per il 2013 Vendite Italia canale horeca. Non potevano ovviamente mancare i distributori U.DI.AL. guidati per l occasione dal presidente Antonio Argentieri la cui presenza è stata particolarmente apprezzata. «Grazie a questa nuova politica aziendale Route to Market - afferma Michele Tatone - Birra Peroni è stata senza dubbio la Company protagonista in positivo nel mercato birrario 2012 ed in particolare nel sud Italia, Marco Pesaresi Sales & Distribution dove si sono registrate crescite Director Peroni medie a volume del 6% e dove in alcune province si sono raggiunte e superate punte dell 11%. Oggi abbiamo una banca dati interna costantemente aggiornata che ci permette di analizzare e comprendere meglio i dati di mercato per tipologia di consumo come bar, pub, ristoranti, pizzerie e allo stesso modo ci permette di segmentare il mercato stesso per singola Regione, Provincia fino ad arrivare al Comune di riferimento. Non solo, il costante presidio del territorio dal distributore al punto di consumo, il rilancio della spina e del vuoto a rendere, i materiali Pop, la formazione, sono alcuni dei temi su cui Birra Peroni si è focalizzata in particolare nel sud della penisola e continuerà nei suoi progetti dandone supporto ed investimenti. Tutto questo si traduce in maggiore competitività, migliore gestione e canalizzazione degli investimenti, migliore supporto ed integrazione con i distributori più qualificati del territorio seguendone l intera filiera e garantendone le giuste marginalità. La strategica e proficua collaborazione che negli ultimi anni l azienda ha consolidato con il Consorzio U.DI.AL. - conclude Michele Tatone - è certamente il fattore critico di successo che ci permetterà anche per il 2013 di lavorare in perfetta Partnership e di arrivare al traguardo degli ambiziosi e reciproci programmi di sviluppo». Rilancio della spina e del vuoto a rendere, i materiali Pop, la formazione, sono alcuni dei temi su cui Birra Peroni si è focalizzata 14 U.DI.AL. in visita allo stabilimento Peroni di Bari.

15

16

17 Rinnovo accordi commerciali Come di consueto i primi mesi dell anno sono riservati al rinnovo degli accordi commerciali. Una pratica che con talune aziende è stata già anticipata, con successo già a dicembre Si possono pertanto tirare le somme delle risultanze degli incontri e degli accordi stilati. Il comune denominatore è univoco: confronti positivi e propositivi ed estremamente costruttivi. Con tutte le aziende. Non mancano da parte degli interlocutori idee e progetti per incidere nelle attività commerciali. Un fermento che la dice lunga sulla voglia di affrontare con il massimo vigore un anno che non sarà semplice. Ma i presupposti per far bene ci sono. Grande spazio ovviamente alle attività promozionali che nei momenti di difficoltà rappresentano la leva indispensabile per competere. Nel 2012, complessivamente il consorzio U.DI.AL. ne ha messe in campo ben 150, quest anno ovviamente si punta a far meglio. Un accordo commerciale deve vivere e crescere altrimenti non ha senso stipularlo ed è questa la filosofia con la quale viene sottoscritto da parte del management del consorzio U. DI.AL. il quale riserva, come giusto che sia, una grande attenzione. Come per esempio, oltre che posizionarlo rapidamente nell area riservata del sito, anche inviarlo in cartaceo ai soci in un folder dedicato. Un folder che riporta fra l altro una serie di suggerimenti e raccomandazioni che lo stesso consorzio U.DI. AL., in voce del suo presidente Antonio Argentieri e del General Manager Luigi Cetrangolo, hanno ritenuto opportuno rivolgere ai propri soci attraverso la stesura del seguente testo. Gentili soci Il presente stampato riporta le condizioni contrattuali e altri particolari aspetti delle relazioni commerciali con l azienda evidenziata in calce. Come sapete, la definizione del contratto in sede è un passo, sì importante, ma solo il primo passo. Ora poi a 2012: 150 attività promozionali. Quest anno ovviamente si punta a fare ancora meglio. 17 News dal mondo U.DI.AL. Udialito

18 News dal mondo U.DI.AL. Udialito voi soci far vivere in periferia questo accordo e metterlo in pratica nel migliore dei modi affinché, il consorzio U.DI.AL., nel suo insieme trasferisca all azienda contrattizzata la sua forza di gruppo e la sua capacità commerciale. Come abbiamo più volte e in più occasioni ribadito il Consorzio deve fare la sua parte, altrimenti non ha motivo di esistere, ma anche il socio deve essere propositivo sul suo territorio. Per questo dobbiamo attrezzarci sempre più anche con le nostre strutture, diversificandoci e specializzandoci. Solo così potremo rapportarci con pari dignità a quelle aziende che credono nel nostro lavoro e con loro curare i punti di consumo e crescere sul mercato. A tutto questo deve corrispondere la coesione del gruppo per trasmettere alle aziende il senso di credibilità e fiducia. Per questi obiettivi lavoriamo e continuiamo a lavorare per avere la certezza che l U.DI.AL. IL VOSTRO CON- SORZIO avrà sempre un ruolo trainante, prezioso e decisivo. Ciò che è importante e fondamentale è restare uniti intorno ad una forte visione e missione comune, dove ognuno di noi deve offrire il massimo impegno e capacità. In questo modo non potremo che raggiungere grandi traguardi. Se continueremo ad essere compatti e forti e con lo stesso spirito di gruppo, il futuro non potrà farci paura. L importanza del punto vendita Altro fattore che è necessario far emergere in questa rubrica storicamente dedicata ai progetti e alle strategie del consorzio U.DI.AL. è l importanza che per il consorzio, e ancor più per i Come abbiamo più volte e in più occasioni ribadito il Consorzio deve fare la sua parte, altrimenti non ha motivo di esistere, ma anche il socio deve essere propositivo sul suo territorio. 18 soci, rivestono i pubblici esercizi. È fuori discussione che il miglior presidio del punto di vendita e un assortimento dedicato alle specifiche esigenze del comparto della ristorazione fuori casa sono, da sempre, i fattori salienti delle politiche commerciali

19 del consorzio. E proprio sulla base di questi concept che si fondano le politiche commerciali dei distributori di bevande che fanno capo al consorzio U.DI.AL., politiche moderne e funzionali alla crescita economica e professionale dei propri clienti esercenti. Assortimento e servizio, sono queste le chiavi per aprire la porta della ripresa? Lo chiediamo a Luigi Cetrangolo G.M. del consorzio. «Sono senza dubbio elementi importanti e imprescindibili per chi si occupa di distribuzione e per chi opera nel mercato dei consumi extradomestici, ma non sono i soli. Oggigiorno, in special modo per i distributori di bevande, è fondamentale presidiare il punto di consumo, offrendo agli esercenti clienti non solo assortimento e servizio, ma anche beni più immateriali. Come consegne tarate sulle specifiche esigenze, puntualità oltre a ogni possibile informazione finalizzata a migliorare il proprio business». In che senso Informazione? «Mi riferisco a quella sorta di consulenza che il distributore deve essere in grado di garantire all esercente, al fine di indirizzarlo sempre verso le migliori performance». Quando parla di presidiare i punti di consumo a cosa si riferisce? «Garantire e completare l offerta sotto ogni possibile aspetto, e non solo relativamente a quello che è il nostro storico business, cioè la distribuzione di bevande ma, altresì, esplorare e intercettare tutte le diverse esigenze che, oggi come oggi, attengono alla complessa macchina gestionale di un pubblico esercizio. Insomma, soddisfare pienamente e possibilmente in maniera esclusiva le molteplici necessità di un locale diventare, per gli stessi, partner importanti e fondamentali e quindi, di fatto, presidiarlo». In questo modo si esce dalla crisi? «Per quanto ci riguarda la crisi la viviamo in un ottica positiva. In fondo il significato della parola nel greco antico è: cambiamento e quindi la capacità di adattarsi con intelligenza e flessibilità alle nuove situazioni che il mercato impone. Ma, come dicevo nel mio discorso al convegno, insieme al cambiamento ci deve anche essere la condivisione. Per quanto mi riguarda sono due facce della stessa medaglia. Se sapremo applicarle con intelligenza e coraggio potremo guardare avanti con ottimismo. Idee chiare e fiducia sono le stesse prerogative che hanno contraddistinto il cammino che ha compiuto il consorzio U.DI.AL. in questi anni difficili, dando prova della compattezza del consorzio, della duttilità e lungimiranza del suo gruppo dirigente. Sappiamo che dopo le grandi crisi giungono inevitabile i momenti di crescita e ripresa economica. Per tutto quello che abbiamo fatto e stiamo facendo, questa ripresa l attendiamo con fiducia». Oggigiorno è fondamentale presidiare il punto di consumo, offrendo agli esercenti clienti non solo assortimento e servizio, ma anche beni più immateriali News dal mondo U.DI.AL. Udialito

20

21 Bella è la vita, con San Marzano Margherita! Lo slogan dice già tutto e rende a pieno l idea della qualità di Imperial San Marzano, liquore reso unico dalla sua antica ricetta tramandata per generazioni. «Questa specialità - dichiara a Drink Style Cosimo di Lena, proprietario e direttore commerciale del Liquorificio Margherita con sede a San Marzano di San Giuseppe (TA) - è il risultato di una miscela di ingredienti selezionati con attenzione e di una scrupolosa lavorazione artigianale. Un liquore dal gusto intenso ideale per abbinamenti più classici come affogati, caffè, gelati, torte e nella preparazione dei più disparati tipi di dolci. Utile a realizzare bevande calde come il punch, è eccellente anche servito con ghiaccio, come aperitivo. Insomma un prodotto esclusivo, versatile e di eccelsa qualità che non può mancare in nessun bar. Anche per questo motivo - puntualizza di Lena - abbiamo deciso di avvalerci di una struttura distributiva specializzata per il canale Horeca, come sono appunto i distributori associati al consorzio U. DI.AL.». Storia in breve La storia dell Imperial San Marzano è affascinante, poiché la sua creazione risale a diversi secoli fa, quando lo speziale di una piccola cittadina perfezionando la ricetta che suo padre utilizzava per produrre una bevanda da caffetteria, ne ottenne un liquore. Quest ultimo deve il suo nome al paesino in cui è nato, San Marzano di San Giuseppe,nei pressi di Taranto, ove intorno agli anni 50 del secolo scorso, Ermelinda Margherita riceve da suo padre la ricetta del liquore creato dal loro avo speziale, e dà inizio alla sua produzione. Avviata e consolidata a Taranto, la sede del liquorificio ritorna agli inizi del secolo, nel paesino d origine del prodotto. In pochi anni, grazie ad un abile maestranza, sviluppa una consolidata esperienza nella produzione, ottenendo svariati riconoscimenti per la produzione di specialità liquoristiche. Insieme al consolidamento e al rinnovamento del suo prodotto di punta, Imperial San Marzano, l azienda ha avviato un dinamico processo di diversificazione della produzione, dando vita ad un ampia gamma di liquori che vanno dai digestivi ai fruttati fino a un ottimo gin e uno specialissimo anice. Oggi Cosimo di Lena preserva la tradizione, continuando con dedizione e passione a condurre l azienda di famiglia. Insieme al consolidamento e al rinnovamento del suo prodotto di punta, Imperial San Marzano, l azienda ha avviato un dinamico processo di diversificazione della produzione, dando vita ad un ampia gamma di liquori 21 Pubbliredazionale Bella è la vita, con San Marzano Margherita

22

23 Rubrica di informazione giuridico finanziaria a cura dello STUDIO GIORDANO LA MANOVRA MONTI RIDUCE DAL 2012 L IMPATTO DELL IRAP Nel Decreto Legge n.201/11 (Manovra Monti) trovano spazio all art.2 una serie di previsioni normative che - con decorrenza dal periodo d imposta andranno a ridurre sensibilmente il peso dell Irap sui conti di imprese e professionisti. Gli interventi agiscono su due fronti: 1. la riduzione della base imponibile su cui calcolare l imposta regionale sulle attività produttive; 2. l attenuazione della indeducibilità del tributo regionale ai fini Irpef e Ires. Esse, in particolare, prevedono: - un incremento degli sgravi forfetari Irap riferiti a personale dipendente a tempo indeterminato di età non superiore a 35 anni, ovvero di sesso femminile di qualunque età, peraltro diversificato tra Regioni meridionali e resto del territorio nazionale; - la deducibilità ai fini delle imposte sui redditi dell intero importo dell Irap pagata nell anno che deriva dalla non deducibilità del costo del lavoro al netto delle relative deduzioni; - la conferma della deducibilità ai fini delle imposte sui redditi del 10% dell Irap pagata nell anno in presenza di oneri finanziari netti di competenza. Tali deduzioni, dunque, potranno essere operate per la prima volta in sede di determinazione del reddito relativo al periodo d imposta in corso al 31 dicembre 2012 da dichiarare in UNI- CO Incremento del cuneo fiscale Il comma 2 del citato articolo 2 - con riferimento alla presenza di talune categorie di lavoratori subordinati con contratto a tempo indeterminato - eleva i già previsti sgravi forfetari, portandoli a: ,00 (su base annua) per ogni lavoratore di sesso femminile, nonché per quelli di età inferiore ai 35 anni a prescindere dal sesso. Tale sgravio non compete, tuttavia, alle imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell energia, dell acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, delle poste, delle telecomunicazioni, della raccolta e depurazione delle acque di scarico e della raccolta e smaltimento rifiuti; ,00 (su base annua) per i lavoratori di sesso femminile, nonché per quelli di età inferiore ai 35 anni a prescindere dal sesso, impiegato nel periodo d imposta nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Tale sgravio non compete oltre che ai soggetti di cui al punto precedente anche alle banche, gli altri enti finanziari e alle imprese di assicurazione. L Irap pagata sul costo del lavoro diviene interamente deducibile. Già nel 2007, con l art.6, commi da 1 a 4, del D.L. n.185/08, il Legislatore introdusse la deducibilità ai fini Irpef/ Ires del 10% dell Irap (pagata nell an- Per sa perne di più 23 Rubrica La manovra Monti riduce dal 2012 l impatto dell IRAP

24 Rubrica La manovra Monti riduce dal 2012 l impatto dell IRAP Per sa perne di più 24 no) in presenza di oneri finanziari netti, ovvero di costo del personale al netto degli sgravi e delle deduzioni. Tale intervento fu volto ad evitare la censura di costituzionalità derivante dalla duplicazione di tassazione provocata dalla non deducibilità dell Irap dalla base imponibile delle imposte sui redditi (ossia Ires e Irpef). Con la recente Manovra il Legislatore interviene nuovamente prevedendo la piena deducibilità ai fini delle imposte sui redditi (Ires/Irpef), dell Irap generatasi (è confermato il criterio di cassa) per effetto della indeducibilità del costo del lavoro dipendente e assimilato al netto dei relativi sgravi. Va in proposito ricordato che, sulla base dell interpretazione a suo tempo fornita dall Agenzia delle Entrate, nell ipotesi in cui questa fosse confermata, per comprendere se si ha diritto a detrarre nell anno 2012, l Irap pagata nell anno 2012, occorre: 1. Relativamente al saldo 2011 pagato nell anno 2012: per il periodo d imposta 2011 verificare se nello stesso si è avuta un imposta Irap derivante dalla indeducibilità del costo del personale al netto delle deduzioni. Individuata con il metodo proporzionale tale quota di Irap concernente detto saldo sarà deducibile ai fini delle imposte sui redditi per l anno Relativamente agli acconti 2012 pagati nel corso del 2012: al termine del relativo periodo d imposta occorrerà determinare la quota di Irap di competenza del periodo d imposta 2012 nei limiti degli acconti pagati nel corso del medesimo anno e applicare ad essa la percentuale riferita al costo del personale rispetto alla base imponibile complessiva. Il risultato costituirà la quota di Irap pagata in acconto deducibile ai fini delle imposte sui redditi per l anno La deducibilità del 10% dell Irap in presenza di oneri finanziari netti Con un emendamento approvato in sede di conversione in legge è stata apportata una modifica all originario impianto normativo (art.6 del D.L. n.185/08) che prevede la deducibilità del 10% dell Irap pagata in presenza di costo del lavoro netto o oneri finanziari netti, a prescindere dall importo degli stessi. L interrogativo, legittimo, era quello di comprendere se la disposizione dovesse considerarsi soppressa in considerazione del nuovo meccanismo che prevede l integrale deducibilità dell Irap riferita al costo del lavoro. Ebbene, la nuova soluzione normativa salva il vecchio impianto seppure ricalibrandolo e coordinandolo in base alle novellate disposizioni, in vigore dal In definitiva, in presenza di oneri finanziari netti, qualsivoglia sia il loro importo, resta la deducibilità del 10% dell Irap pagata nell anno. Quel che dovrà essere chiarito in via interpretativa è se la predetta deducibilità del 10% si debba calcolare: - sull intera imposta pagata nell anno; - ovvero (per differenza) sulla parte dell Irap che non si riferisce al costo del lavoro posto che questa è divenuta oramai interamente deducibile. Dal punto di vista letterale, la prima ipotesi è ammissibile anche se sotto il profilo concettuale si avrebbe una duplicazione di deducibilità.

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright 2014 ricerca cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti 1 Cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti, 2014 La pubblicazione riporta i risultati di una ricerca condotta via internet

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Esistono dei rituali consolidati nello svolgimento delle mie attività. La sveglia suona presto al mattino un po per abitudine

Dettagli

http://www.italgrob.it/sezione.asp?idpost=818&m=mondo Horeca&C=AttualitANDagrave;

http://www.italgrob.it/sezione.asp?idpost=818&m=mondo Horeca&C=AttualitANDagrave; Page 1 of 3 Giovedî 31 Marzo 2011 Contatti Press Pubblicità su italgrob.it su google.it Home Mondo Horeca Beverages Birra Spirits Vini & Co Locali & Professioni Food Eventi Distributori di Bevande Horeca

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati

NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati FABIO PICCOLI Esperto Internazionalizzazione Wine Monitor Bologna, 3 aprile 2013 L internazionalizzazione non

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

servizi ristorazione e ricevimento

servizi ristorazione e ricevimento Summertrade nasce a Rimini nel 1979 dall idea di un gruppo di professionisti nel campo dell ospitalità e della ristorazione, che intuisce le potenzialità di un settore allora ai primi passi: il catering.

Dettagli

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere.

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. L idea Il Consorzio Il Made in Italy, conosciuto ovunque nel mondo, ha nei PRODOTTI AGROALIMENTARI una delle

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

ECCELLENTI. di E.Z. foto di Alessandro Castiglioni MARE MARE. generoso di PORTO SANTO

ECCELLENTI. di E.Z. foto di Alessandro Castiglioni MARE MARE. generoso di PORTO SANTO PRODOTTI ECCELLENTI di E.Z. foto di Alessandro Castiglioni MARE IN ITALY Il MARE generoso di PORTO SANTO PORTOSANTOSPIRITO La domanda l abbiamo rivolta a uno chef che di fresco se ne intende e nella cui

Dettagli

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA?

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? 1 CONOSCERE IL MERCATO ITALIA L Italia ha più opportunità di quello che sembra NOI LE INTERCETTIAMO IN ANTICIPO Conoscere il comparto in cui si opera.

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Testata Data Titolo Pag. Rubrica NORDA 15 Pubblico Today 21/06/2013 NORDA E VERALLIA: "ESPRESSIONI D'ACQUA" 2 Rubrica BEVERFOOD.COM 21/06/2013 NUOVA CAMPAGNA NORDA - VERALLIA:

Dettagli

gelatouniversity.com CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE

gelatouniversity.com CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE 2008-2009 Carpigiani Gelato University (CGU) è un centro internazionale di formazione al servizio di chi già opera o desidera operare nel settore della gelateria

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE PROGETTO. Promuovere uno sviluppo economico basato sul territorio

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

Costruiamo reti vendita, di successo!

Costruiamo reti vendita, di successo! Costruiamo reti vendita, di successo! Sales Line è la sintesi delle esperienze professionali mie e degli specialisti che in questi anni hanno collaborato con me nella realizzazione di reti di vendita di

Dettagli

Area Formazione. SalesMaker websites: www.salesmaker.it www.mastersales.it www.adhocstrategy.it

Area Formazione. SalesMaker websites: www.salesmaker.it www.mastersales.it www.adhocstrategy.it Area Formazione SalesMaker, forte della propria esperienza, nel supportare le Aziende con strumenti e processi orientati alla competitività e sviluppo aziendale, ha creato un vero Laboratorio per lo sviluppo

Dettagli

ARI LIENTI COLLEGHI. A) La Relazione B) La Posizione in Azienda

ARI LIENTI COLLEGHI. A) La Relazione B) La Posizione in Azienda BUSINESS CASE ARI LIENTI COLLEGHI Vi ringraziamo per la vostra attenzione e i numerosi feedback ricevuti; dopo l invio del Business Case proposto il 29 ottobre 2015, vi proponiamo una sintetica analisi

Dettagli

Crisi economica e prospettive dei consumi

Crisi economica e prospettive dei consumi Crisi economica e prospettive dei consumi Le difficoltà di una filiera estremamente importante Angelo Massaro Amministratore Delegato - Italia e Grecia 11 Dicembre, 2013 Il Largo Consumo Confezionato:

Dettagli

1962: lo stabilimento di Scorzè produce la prima bottiglia di Pepsi- Cola

1962: lo stabilimento di Scorzè produce la prima bottiglia di Pepsi- Cola PEPSICO ITALIA IN CIFRE Amministratore Delegato e Direttore Generale: Marcello Pincelli Sede: Milano Dipendenti: circa 200 persone Portfolio: bevande gassate (Carbonated Soft Drink), bevande isotoniche

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

Semplificati la vita. manuale d uso

Semplificati la vita. manuale d uso Semplificati la vita manuale d uso Introduzione. Nel mondo del lavoro rendere le cose semplici è uno degli obiettivi più complicati da perseguire. La complessità dei problemi è una costante che scoraggia

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

La giusta direzione per dare forza alla tua impresa.

La giusta direzione per dare forza alla tua impresa. La giusta direzione per dare forza alla tua impresa. CHI SIAMO Assofermet è l Associazione Nazionale delle imprese del commercio, della distribuzione e della prelavorazione di prodotti siderurgici, dei

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NuMani è una realtà e nasce dall unione d esperienza di persone che da 11 anni si occupano a tempo pieno dell applicazione e decorazione unghie con l ambiziosa idea delle

Dettagli

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS I partecipanti all Assemblea Generale CTS del 2004 ad Atene PROTAGONISTI CON CTS Il Centro Turistico Studentesco e giovanile (CTS) è l associazione

Dettagli

Ho l onore di partecipare a questa conferenza, in una sede prestigiosa, assieme a esponenti istituzionali di altri paesi, proprio in un momento storico in cui più intensa e probabilmente proficua è la

Dettagli

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Due giovani imprenditori agricoli puntano sull innovazione per rendere la loro azienda più competitiva La Masseria è nata nel 1940 quando i

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013 CARTELLA STAMPA di CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE

Dettagli

Servizi per i distributori. Servizi per i produttori

Servizi per i distributori. Servizi per i produttori Servizi per i distributori Servizi per i produttori THINK QUALITY S.r.l. Innovazione e valore nell agroalimentare PRESENTAZIONE STORIA Think Quality nasce nel 2001 quando, Fabrizio Stecca e Paolo Masoero,

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

La Gestione del Personale nelle PMI

La Gestione del Personale nelle PMI La Gestione del Personale nelle PMI 1 GIRO D ITALIA AIDP Verso il 41^ Congresso Nazionale 3^ tappa Orvieto, 13 marzo 2012 LA GESTIONE DEL PERSONALE NELLE PMI APPROCCI E TESTIMONIANZE TRA NORMATIVA E FATTORI

Dettagli

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE Introduzione Il perché della ricerca La presenza di prodotti non alimentari nelle diverse formule della distribuzione

Dettagli

Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Progetto Master Comunicare il Turismo Sostenibile

Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Progetto Master Comunicare il Turismo Sostenibile Perché comunicare il Turismo Sostenibile La Facoltà di Sociologia dell Università degli Studi di Milano-Bicocca attiverà nel biennio 2013-2014 la seconda edizione del master di primo livello Comunicare

Dettagli

DORECA CRUISE la prima Convention dedicata all'intera filiera del fuori casa

DORECA CRUISE la prima Convention dedicata all'intera filiera del fuori casa DORECA CRUISE la prima Convention dedicata all'intera filiera del fuori casa Doreca, primaria azienda di distribuzione a livello nazionale, rappresenta oggi l unico partner del canale Ho.Re.CA che possa

Dettagli

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Intervento di Susanne Ruoff Direttrice generale della Posta Svizzera 10 giugno 2013 FA FEDE IL DISCORSO EFFETTIVAMENTE PRONUNCIATO Gentili Signore,

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore.

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. L esperienza di Vodafone ci è utile anche per comprendere meglio quali tra le tante tecnologie

Dettagli

Chi siamo. L agenzia Promobruce

Chi siamo. L agenzia Promobruce PERSONALBARSERVICE Chi siamo RIORSE EVENTI L agenzia Promobruce Nasce nel 2003, dalla sinergia di professionisti che, hanno sempre ricercato la massima soddisfazione dei propri clienti. Ha sempre proposto

Dettagli

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo CASE STUDY Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo Emilio Chiodo Il settore vitivinicolo in Abruzzo Il settore vitivinicolo riveste un importanza rilevante nell economia Abruzzese, così

Dettagli

Alimentazione naturale

Alimentazione naturale B Alimentazione naturale Secondo i dati dell ISMEA (Osservatorio del mercato dei prodotti biologici), in un anno di crisi come il 2010 i consumi di prodotti ortofrutticoli biologici hanno avuto un andamento

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

4. Le Divisioni specializzate

4. Le Divisioni specializzate 1. Chi siamo Openjobmetis SpA nasce ufficialmente il 1 gennaio 2012, a seguito della fusione delle storiche Agenzie per il Lavoro Openjob SpA e Metis SpA e del rispettivo know-how nella gestione delle

Dettagli

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ Il caso in esame di un impresa che opera nella maglieria maschile, mette in evidenza una debolezza della prestazione in due fattori competitivi chiave (qualità

Dettagli

FAST QUALITY. Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management. Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it

FAST QUALITY. Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management. Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it FAST QUALITY Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it FAST QUALITY: UNA MODA VELOCE A KM ZERO La Moda si sta direzionando sempre più

Dettagli

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa INDICE 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa 2. Una storia di successo 3. Valori che fanno la differenza Prezzo Servizio clienti Sicurezza degli acquisti Facilità e flessibilità Innovazione e tecnologia

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché.

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché. LA RICERCA TI CERCA Come diventare ricercatore. E perché. INDICE CHE COS È LA RICERCA FARMACEUTICA? Una lunga storia, in breve 3 COME SI ENTRA NEL MONDO DELLA RICERCA? Un lavoro che guarda lontano, visto

Dettagli

Il Franchising Bricofer. Corporate Profile. Tra il dire e il fare.

Il Franchising Bricofer. Corporate Profile. Tra il dire e il fare. Il Franchising Bricofer Corporate Profile Tra il dire e il fare. IL FRANCHISING DI BRICOFER Un fenomeno in crescita. Una solida realtà. Combinazioni vincenti. Protagonisti del mercato. La struttura. I

Dettagli

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione Perché e come scegliere un master in Affari e Finanza, i master universitari

Dettagli

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE Ricerca e innovazione in Italia. Le proposte della politica Italianieuropei intervista Maria Chiara Carrozza I ricercatori appartengono alla schiera dei potenziali innovatori.

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO Presentazione progetto VERIFICA SUL MERCATO DELLA TRACCIABILITA DI FILIERA Verona 27 marzo 2012 LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO IL PROGETTO TERRITORI DIVINI CASE HISTORY DI SUCCESSO

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

DON T FORGET TO LOOK AROUND YOU

DON T FORGET TO LOOK AROUND YOU DON T FORGET TO LOOK AROUND YOU PROFILO AGENZIA Maste Eventi è un agenzia di servizi dinamica ed innovativa che si propone come partner ideale nella realizzazione di soluzioni personalizzate per tutte

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Abbazia di Praglia, 28 Settembre 2013 Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Dott. Gianpaolo Borin Prof. Davide Gaeta Il valore del marchio territoriale: il caso Fior

Dettagli

Dati e soluzioni digitali per i professionisti dell automotive

Dati e soluzioni digitali per i professionisti dell automotive Quattroruote Professional è la divisione di Editoriale Domus che da anni realizza e offre ai professionisti dei settori automobilistico, assicurativo e autoriparativo una vasta gamma di soluzioni tra cui

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Indice 2 Sintesi 3 Cos era avvenuto nel 2009 4 Cosa sta accadendo nel 2010 6 Estratto dall osservatorio Uncsaal sul primo quadrimestre 2010 Sintesi

Dettagli

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO CORERAS IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO La Sicilia sulle tavole italiane Legge Regionale N 25 del 2011, Art. 10 VETRINE PROMOZIONALI E PUNTI MERCATALI Allarghiamo gli orizzonti, accorciamo

Dettagli

L Area Nord: rispetto a 5 anni fa

L Area Nord: rispetto a 5 anni fa Conclusioni 1 L Area Nord: rispetto a 5 anni fa L Area Nord, nonostante la crisi del 2009 che ha peggiorato le condizioni rispetto al 2008, è comunque cresciuta in termini di ricavi del 25% rispetto al

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 PRIMA FASE: LO SVILUPPO SOSTENIBILE Le risorse della terra sono limitate I rifiuti e le emissioni inquinanti, in quanto prodotti dell uomo, hanno un impatto

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera A. Vespucci Via Valvassori Peroni 8-20133 Milano - Tel. 02.7610162

Dettagli

Tavola Rotonda. Roma, 6 Novembre 2009

Tavola Rotonda. Roma, 6 Novembre 2009 Tavola Rotonda STUDI di SETTORE e FISCALITA Tour guidato nel dedalo degli obblighi fiscali per scoprire se qualcosa cambierà Roma, 6 Novembre 2009 Tavola Rotonda Mauro Zaniboni i MZ Congressi PCO in Milano

Dettagli

PANIGADA COMUNICAZIONE

PANIGADA COMUNICAZIONE Cos è Wine Therapy Wine Therapy è il punto d incontro tra produttori, appassionati di vino ed addetti ai lavori. Un circuito che sfrutta al meglio le nuove tecnologie e le potenzialità di Web e Social

Dettagli

Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3

Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3 Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3 08/10/2010-15:36 Al via il portale Talenti Italiani Il t.o. Un Altracosatravel apre

Dettagli

PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE

PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE Comune di Ronco Scrivia (Provincia di Genova) PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE INTRODUZIONE Il Piano per la comunicazione e la partecipazione è uno strumento flessibile e quindi in condizione

Dettagli

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Oltre gli schemi, verso nuove opportunità d investimento Adottare un approccio di gestione standard, che utilizza l esposizione azionaria come un indicatore

Dettagli

fidelizzare, l arma vincente per il pranzo

fidelizzare, l arma vincente per il pranzo food&drink / occasioni di consumo 20% IL fatturato bevande del pranzo AL BAR -6% IL fatturato 2013 VS 2012 92 fidelizzare, l arma vincente per il pranzo occasioni di consumo / food&drink L identikit del

Dettagli

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata Mercoledì degli Associati Opportunità di business per le Aziende UCIF Milano, 20 novembre 2013 Federata Nascita del progetto UCIF rappresenta da 40 anni il settore italiano della Finitura, tramite i relativi

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

alberto ronzani, a sparkling night

alberto ronzani, a sparkling night alberto ronzani, a sparkling night >zone / INTERVIEW Spumeggiante. Omonimo. Alberto Ronzani non poteva che far sua la ricetta di una storica birra bolognese e trasformarla in un rito di culto. E se qualcuno

Dettagli