in edicola 7 giorni su 7 PAVESE FONDATO NEL 1994 INCHIESTA Fra strade dissestate, frane e campi allagati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in edicola 7 giorni su 7 PAVESE FONDATO NEL 1994 INCHIESTA Fra strade dissestate, frane e campi allagati"

Transcript

1 in edicola 7 giorni su 7 PAVESE FONDATO NEL 1994 ANNO XXI - N. 9 (961) - SETTIMANALE INDIPENDENTE - 10 marzo EURO 1,20 - TEL FAX Polizia provinciale, 11mila euro per le nuove armi L ente Provincia alla fine del 2013 ha acquistato 6 pistole Beretta e 4 carabine. Intanto le strade di tutto il territorio sono in condizioni pietose INCHIESTA Fra strade dissestate, frane e campi allagati Dopo il maltempo in tutto l Oltrepò si contano i danni Cittadini, imprenditori e associazioni accusano le istituzioni. Melazzini, Villani e Ciocca: «Intervenga il Governo» Sondaggio VOTA IL MIGLIORE 2ª edizione Michela Ferrari e Alex Cucchi all inseguimento del podio Raineri e Zerbinati si controllano Miss Pascale a una sola scheda dal raggiungere quota 10mila VOTA IL TUO SINDACO IDEALE GABRIELE GANDINI PADRONE ASSOLUTO DI MONTEBELLO : la Fedegari opera il sorpasso ai danni di Belloni MAGGI VEDE IL TERZO POSTO pagina 6 pagina 8-9 LA NUOVA INIZIATIVA VOTA il tuo animale domestico preferito PUZZLE CONQUISTA LA VETTA RUBENS È LA NEW ENTRY Pavia Il faraone Abellli rilancia Cattaneo sindaco Alla kermesse di FI è intervenuto via telefono anche Silvio Berlusconi pagina 7 Broni Armati di coltello rapinano in pieno giorno il Bar Terry Ieri mattina due uomini travestiti hanno rubato l incasso. Bottino di euro pagina 6 Vigevano Altro furto alla sala giochi Vlt di viale Industria I ladri svaligiano i cambiamonete e portano via il contenuto delle slot pagina 6 Sport OltreVoghe senza pietà, ne rifila 8 alla Pro Vigevano Un sorprendente Pavia espugna Lumezzane, finisce 2-0 per gli azzurri pagine COMPRO ORO E ARGENTO PAGAMENTO IN CONTANTI O PERMUTA - Corso Cairoli, 26/E Tel

2

3 3 10 marzo 2014 Notizie dal Mondo da 21 anni in tutte le edicole della provincia di Pavia Il presidente russo difende le misure adottate dalle autorità in Crimea Putin chiama la Merkel: «Referendum legittimo» Ancora alta tensione: migliaia di persone in piazza per chiedere l annessione alla Russia KIEV Direzione e redazione Corso Cavour, 20 Palazzo Politeama - 2 piano Pavia Tel Autorizzazione del Tribunale di Pavia n. 432 del 28/6/1994 Amministrazione FV Srl Piazza Vittorio Emanuele snc Busto Arsizio (Va) Editore FV Srl ROC nº 3173 vol. 48 foglio 369 del 20/10/94 Direttore Responsabile Daniele Mari Redazione sportiva Pubblicità Roberto Verbena Marco Verbena Luigi Verbena Redazione Stampa Tipre S.r.L. Borsano di Busto Arsizio (VA) Tariffe pubblicitarie ordinarie Pubblicità a modulo: Commerciale 20 - Ricerca personale 30 - Finanziaria, legale, propaganda Spettacoli 15 - Tariffe economici (per parola) - Necrologie 1,5 - Partecipazioni 3 - Foto 20 - Supplemento colore 30% Associato all Unione Stampa Periodica Italiana La tiratura de Il Punto è denunciata al Garante per la radiodiffusione e l editoria ai sensi della legge 23 dicembre 1996 nº 650 I posti di confine occupati da militari senza contrassegni ma chiaramente russi, le caserme ucraine in Crimea assediate, gli scontri tra filo ed anti russi a Sebastopoli. Questa è parte della cronaca di un ennesima giornata di tensione passata tra Mosca l Ucraina e la Crimea. Tanti si affannano a dire che l escalation prima o poi scoppierà in una guerra ma per ora non se ne parla anche perché come abbiamo evidenziato nel post di questa mattina non conviene a nessuno. E intanto il premier russo dichiara: «Il referendum in Crimea è legittimo». Una posizione che Putin ha difeso anche nelle telefonate con la cancelliera tedesca Angela Merkel e con il premier britannico David Cameron. Il Cremlino fa sapere più tardi che il presidente russo ha spiegato ai suoi interlocutori che i passi adottati dalla «legittima leadership della Crimea sono basati sul diritto internazionale e garantiscono i legittimi interessi dei residenti della penisola». Il premier britannico, scrive il sito della BBC, ha chiamato Putin per sollecitare il sostegno della Russia al Gruppo Il Cremlino: «I passi da noi adottati in Crimea sono basati sul diritto internazionale» Vladimir Putin di contatto per una soluzione della crisi. E dall America rimbalza la notizia che il premier ucraino Arseni Iatseniuk si recherà in settimana negli Stati Uniti per discutere con le autorità Usa. In apertura di una riunione di governo Iatseniuk ha detto: «Vado negli Usa per una serie di incontri ad alto livello su come risolvere la situazione riguardo le nostre relazioni bilaterali e multilaterali». Fonti dell ufficio del premier hanno confermato all emittente che Iatseniuk intende iniziare il suo viaggio mercoledì. NEWS TASCABILI IRAQ Kamikaze contro posto di blocco, 35 morti Un attentatore suicida a bordo di una autobomba si è schiantato contro un posto di blocco all ingresso di Hillah, città a maggioranza sciita del sud dell Iraq, uccidendo almeno 35 persone. Il bilancio è andato via via aggravandosi dopo che nelle ore immediatamente successive allo scoppio si era parlato di un totale di una decina di morti. Ci sarebbero anche diversi feriti, più di 170, e questo lascia purtroppo ipotizzare che il conteggio possa subire ulteriori aggravamenti. Il kamikaze so trovava a bordo di un minibus carico di esplosivo e si è fatto saltare in aria in mezzo a una fila di auto in un momento di grande affluenza all ingresso della città a sud di Baghdad. GIAPPONE Tokyo, numerosi i cortei contro nucleare Migliaia di persone hanno manifestato a Tokyo, marciando verso il Parlamento, per chiedere lo stop dell'uso dell'energia nucleare. Tra pochi giorni, l'11 marzo, sarà il terzo anniversario del terremoto e dello tsunami che nel 2011 devastarono la costa est del Paese e diedero il via alla peggior crisi nucleare da quella di MESSICO Narcotrafficante arrestato per le sue foto su Instagram Chernobyl. Altre proteste si sono tenute in varie località del Paese. I manifestanti promettono che impediranno al governo del premier Shinzo Abe di riavviare parte dei 48 reattori del Paese, facendolo tornare all'impegno del precedente governo di ridurre drasticamente la dipendenza dall'energia nucleare. José Rodrigo Arechiga Gamboa, conosciuto anche come Chino Antrax, è stato il leader di un gruppo criminale affiliato al cartello della droga messicano, attivo nella città di Sinaloa. Parliamo al passato perché questo giovane narcotrafficante è stato arrestato, con l'accusa di traffico illegale di stupefacenti e di essere responsabile di numerosi assassinii, grazie ad una sua disattenzione online. Infatti il Chino Antrax postava su Instagram le sue foto in stile Scarface, dando alcune indicazioni che poi la polizia ha sfruttato per incastrarlo. BOING DELLA MALAYSIA AIRLINES SCOMPARSO Aereo disintegrato in volo? Tra gli inquirenti prende quota anche l ipotesi terrorismo KUALA LUMPUR L ipotesi che l'aereo della Malaysia Airlines si sia disintegrato in volo è quella privilegiata dagli inquirenti al lavoro sulla scomparsa del Boeing 777 che viaggiava con 239 persone a bordo tra Kuala Lumpur e Pechino: lo riferisce una fonte. «Il fatto che ancora non siamo stati in grado di trovare alcun detrito sembra indicare che l'aereo si sia probabilmente disintegrato a 35mila piedi di altezza», 10mila metri circa, ha spiegato la fonte investigativa, che è direttamente coinvolta nelle indagini. Quasi 48 ore dopo il decollo dell'aereo, sparito sabato nella tarda serata, le squadre di ricerca non hanno ancora trovato alcun relitto certo del velivolo. Se l aereo fosse precipitato intatto da 10mila metri, rompendosi solo al momento dell'impatto con l acqua, le squadre di ricerca avrebbero comunque trovato una concentrazione di detriti, ha spiegato la fonte investigativache ha voluto rimanere anonima perchè non autorizzata a divulgare dettagli sull'inchiesta. Iran: Ashton, nessuna garanzia di accordo TEHERAN Non c è "alcuna garanzia" che i colloqui con l'iran sul programma nucleare possano portare a un "accordo globale". A sottolinearlo e' il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, nel corso di una conferenza stampa a Teheran, con il ministro degli Esteri della Repubblica islamica, Mohammad Javad Zarif. «Questo accordo provvisorio e' veramente importante, ma non importante quanto un accordo globale, che e' difficile e impegnativo e non c'e' alcuna garanzia che abbia successo», ha spiegato Ashton. L accordo provvisorio, raggiunto a novembre con i Paesi del 5+1 (Gran Bretagna, Cina, Francia, Russia, Stati Uniti e Germania), prevede di frenare le attivita' nucleari iraniane, in cambio di un allentamento delle sanzioni. I negoziatori stanno tentando di raggiungere un accordo finale per bloccare il programma nucleare di Teheran che, secondo la comunita' internazionale, e' finalizzato alla produzione di armi atomiche. Erano 239 le persone sul Boing 777 della Malaysia Airlines scomparso La fonte ha parlato poco prima che le autorità vietnamite avvistassero un oggetto in mare, che potrebbe essere parte del relitto. Quanto alla possibilità che l'aereo si sia disintegrato a causa di un esplosione, per esempio una bomba, la fonte ha detto che non c'è ancora alcuna prova di sabotaggio e che il velivolo potrebbe anche essersi rotto per problemi meccanici. Intanto le autorità malesi tacciono: dicono che sono concentrate sulla ricerca del relitto e hanno rifiutato di fare commenti sulle indagini. Ad avvalorare il timore di un attentato c'è anche il giallo dei due passeggeri imbarcatisi con documenti rubati (quello dell'italiano Luigi Maraldi, 37 anni e Christian Kozel, austriaco, 30 anni): erano in possesso di biglietti con numerazione consecutiva, acquistati il 6 marzo, cioè il giorno precedente alla partenza da Kuala Lampur e diretti a Pechino. Significa che i due hanno fatto il check in uno dopo l'altro, viaggiando insieme pur senza conoscersi. COREA DEL NORD Elezioni con un solo candidato Sono aperte da ieri le urne in Corea del Nord per le elezioni parlamentari. Sulla scheda, i cittadini si troveranno un solo candidato, quello del proprio distretto. Il voto infatti si intende non di scelta ma "di approvazione", ed è obbligatorio. All'Assemblea suprema del popolo, questo il nome del parlamento nordcoreano, sono eletti 687 deputati, i quali hanno poco potere, essendo quest'ultimo tutto concentrato nelle mani di Kim Jong Un. Le elezioni si svolgono in una atmosfera di festa. Le strade della capitale Pyongyang sono decorate con bandiere e poster, mentre danze e momenti di intrattenimento sono organizzati nei parchi e lungo il fiume. Molte donne indossano i tradizionali vestiti del folclore locale. Stante il sistema di voto, naturalmente i risultati sono pubblicati rapidamente, in genere il giorno successivo alle operazioni di voto e non esistono exit poll o proiezioni.

4 da 21 anni in tutte le edicole della provincia di Pavia ROMA «Mercoledì per la prima volta si abbassano le tasse. Non ci crede nessuno? Lo vediamo». Lo ha affermato ieri il premier Matteo Renzi, dicendo che si tratta di 10 miliardi, a "Che tempo che fa", su Rai Tre. E il premier interviene anche sul tema del taglio di Irap e Irpef: «Il pacchetto di misure lo presentiamo mercoledì con le entrate e le uscite. Non ritengo giusto che ne parli oggi ma trovo abbastanza imbarazzante che per anni si sono aumentare le tasse, ora che si stanno abbassando sono iniziate le polemiche "le abbassi agli altri e non a me"». La legge elettorale invece per Renzi «è a un passo dal traguardo. Domani (oggi ndr) si finisce. Al massimo martedì mattina». La ri- «L obiettivo della sinistra è eliminarmi dalla vita pubblica» Silvio Berlusconi torna all attacco TAORMINA «Una legge elettorale buona che impedirà le larghe intese e giochini da vecchia Repubblica» Notizie dall Italia forma è buona dice perché «porta al ballottaggio e impedisce larghe intese e giochini da prima Repubblica, e riduce il potere dei partitini, un male di cui come centrosinistra abbiamo sofferto tanto. Se troviamo una soluzione che va bene a tutti sono felice, è giusto che sia scelta politica». Afferma il premier soffermandosi sul nodo della parità di genere nell'italicum. Tema che «non si affronta solo con una dis c u s s i o n e sulle poltrone in Parlamento». «Piaccia o non piaccia si è capito che siamo veramente messi all'ultima chance e che la politica o cambia se stessa o Matteo Renzi con Fabio Fazio a che Tempo che fa l'antipolitica ci porta via tutti. Io rischio l'osso del collo perché o cambio il Paese o vado via». «In questo - continua - momento a lottare per ridurre numero e costi dei politici c'è il Pd ma Grillo non c'è. Non è un caso che molti nel M5S stanno cercando di scappare. E' un passaggio molto significativo». Sul fisco ha idee precise «non deve essere "un nemico" e 4 anni, muore travolta da uno sciatore AOSTA «Il Fisco non deve essere visto come un nemico. Invieremo la dichiarazione dei redditi precompilata a casa» il governo agirà per questo, ad esempio con la dichiarazione precompilata che invieremo a casa». Rispondendo poi ad una Cgil lancia un monito a Matteo Renzi «Se non ci ascolti sarà mobilitazione» Landini propone al premier un patto per lo sviluppo ROMA domanda sui sottosegretari indagati dice: «Io contesto f o r t e m e n t e che l'avviso garanzia in quanto tale sia immediatamente segno di colpevolezza.con questo atteggiamento perdiamo il rispetto del principio costituzionale». «Una botta molto forte a favore dei cittadini» Alfano: «Imposte giù come non mai» ROMA Meno tasse, riduzione del cuneo fiscale, nessun nuovo intervento sulle seconde case. Bisogna trovare le risorse e stabilire dove collocarle, dice il ministro dell'interno Angelino Alfano a SkyTg24 parlando di ecomomia e riforme. «Nel prossimo Consiglio dei ministri ci sarà una botta molto forte sul cuneo fiscale a favore del cittadino italiano». Mentre «non sono per un derby Irap- Irpef», dice aggiungendo: «Le imprese sanno bene che i lavoratori sono anche consumatori». Alfano ha quindi sottolineato che «bisogna trovare le risorse e stabilire dove collocare queste risorse. Il ministro dell'economia ci fornirà tabelle e studi. La colonna portante di questo paese -ha aggiunto- è un grande ceto medio. Noi dentro il Governo saremo gli avvocati del ceto medio. Daremo un 10 marzo 2014 Il premier in tv detta i tempi per le prime riforme, a partire proprio da quella fiscale Renzi: «Mercoledì abbasseremo le tasse» «Legge elettorale a un passo dal traguardo». Poi promette: «Arriverà l assegno di disoccupazione» 4 segnale di riduzioni fiscali senza precedenti, il più grosso taglio alla spesa pubblica e alle tasse che si ricordi». In tempi brevi, ha proseguito Alfano, ci sarà un segnale di riduzione fiscale «senza precedenti». Sulla tenuta dei conti e il reperimento delle risorse per attuare le riforme si attingerà, ha ribadito, «alla spending review». Sulle seconde case spiega: «Ho visto alcuni numeri sui giornali di oggi che mi sento di contraddire. Noi da domani chiederemo al ministero dell'economia un rendiconto preciso perché io credo che alcuni dei numeri pubblicati oggi sui giornali sia possibile contraddirli e che la botta negativa contro i titolari delle seconde case non sia nei termini annunciati oggi dai giornali». «Da qui a mercoledì lavoreremo sui numeri - ha aggiunto - Di certo noi non avalleremo una scelta che con una mano dà e l altra toglie». «La sinistra, che non è capace di governare una città, pretende di saper governare il Paese, questa è una verità che non viene mai raccontata», attacca Berlusconi, «C è quasi una legge non scritta, quello di non dire che la nostra presenza in politica abbia prodotto dei buoni frutti per il Paese. L obiettivo fondamentale è quello di eliminare Silvio Berlusconi dalla vita pubblica per poter prevalere su tutto il centrodestra». Queste le parole di Silvio Berlusconi al telefono con i militanti del Club Forza Silvio di Taormina. «Nel futuro della vostra Isola ci sono molte cose belle che si possono fare», ha detto l'ex premier, «Ci sono poi delle consapevolezze che ci fanno stare all opposizione dura del governo Crocetta. Mi riferisco all immobilismo veramente inaccettabile da parte della giunta regionale». Berlusconi snocciola le critiche al governatore siciliano: la finanziaria di fine anno bocciata dal Commissario dello Stato, la riforma delle Province «che qualcuno ha definito un aborto, il non utilizzo dei fondi europei con tutte le grandi ricadute in ter- Silvio Berlusconi mini di occupazione», l assenza di credito, nessuna idea da parte di sinistra e giunta sul rilancio del turismo, dell industria, dell agricoltura e del commercio siciliano. «Credo che tutto questo ci dia ragione nell essere opposizione dura a questo governo, opposizione anche di proposta, visto che siamo persone positive, che viene fuori proprio dai nostri dipartimenti regionali. I siciliani devono diventare protagonisti. C è un dovere per tutti: darsi da fare per decidere sul comune destino di voi siciliani e di noi tutti italiani». Una bambina di soli quattro anni, Matilde D. di Milano, è morta dopo essere stata travolta da uno sciatore sulle piste da sci di Weissmatten, a Gressoney, in Valle d'aosta. Secondo quanto emerso da fonti sanitarie e della direzione della pista, la piccola è stata investita da un uomo mentre faceva lezione di sci: l adulto ha preso una cunetta e le è piombato addosso. Soccorsa da due medici che si trovavano casualmente sulla pista - una blu, molto facile - è stata portata in condizioni gravissime in elicottero all'ospedale di Aosta dove è morta poco dopo. Secondo quanto si è appreso, il dosso era segnalato da un cartello 'rallentare'. Le indagini, ancora in corso, sono condotte dalla Forestale. La Cgil non esclude anche la mobilitazione se il Governo non darà le risposte che il sindacato si aspetta e se non accoglierà le proposte avanzate sul lavoro e sul fisco. E' quanto emerso nel corso del dibattito al direttivo del sindacato di Corso d'italia riunito per una discussione sulla situazione politica ed economica del Paese a cui ha preso parte anche la leader Susanna Camusso. Le rivendicazioni della Cgil sul fronte del lavoro puntano, in particolare, a creare occupazione attraverso investimenti pubblici e privati e un intervento sugli ammortizzatori sociali che sia a carattere inclusivo e universale, fa sapere il sindacato. Sul fronte fiscale, la Cgil si aspetta un intervento sulle detrazioni e non generalmente sull'irpef perché è emerso nel corso del dibattito, un intervento di quel tipo potrebbe premiare possibili evasori mentre un intervento sulle detrazioni andrebbe a vantaggio certo di lavoratori e pensionati. Il leader della Fiom Maurizio Landini propone a Renzi "un patto per lo sviluppo", partendo dal lavoro, e lo sollecita a cambiare l'italia insieme agli operai. "Il nostro Paese - scrive Landini in una lettera aperta indirizzata al premier su "La Repubblica" - conosce un'emergenza occupazionale e una crisi sociale che trascina centinaia di migliaia di persone nell'insicurezza e nella paura di non poter garantire un futuro a se stessi ed ai propri figli", in questo scenario "la democrazia è a rischio nel nostro Paese se non si combatte la disoccupazione e la precarietà". Landini quindi si dichiara disponibile "a chiarire il senso e la realizzabilità" di questo patto "direttamente" con Renzi ed i suoi ministri competenti, preannunciando per il 21 marzo a Roma "una grande assemblea di delegate e delegati metalmeccanici". "Secondo noi -scrive Landini entrando nel merito- sono da evitare interventi a pioggia. Bisogna individuare delle priorità". Maurizio Landini, leader della Fiom Ad esempio, sottolinea il leader della Fiom, "ogni euro pubblico a favore delle imprese deve essere vincolato a quanti posti di lavoro si difendono e si creano". Ma non solo.landini sottolinea che "vanno resi possibili forme di credito e di finanziamento agli investimenti a tassi agevolati per le piccole e medie imprese, incentivando la costituzione di reti d'impresa". "Non serve a nulla -scrive ancora Landini nella lettera aperta a Renzi- una riduzione generalizzata e non selettiva del cuneo fiscale. Per una ripresa dei consumi la tassazione va ridotta a partire da una riduzione dell'irpef sui redditi da lavoro più bassi e ripristinando una vera tassazione progressiva".

5

6 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Attualità Provinciale Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Spuntano tra le carte acquisti di nuove armi per i rangers di piazza Italia Polizia Provinciale, 11mila euro per pistole e carabine Alla fine dello scorso 2013 sono state acquistate 4 carabine e 6 Beretta calibro 9x21 Già nel settembre 2013 noi de Il Punto c eravamo occupati di analizzare i dati dei costi della Polizia Provinciale. Da quello che risultava i costi per tutta la gestione delle forze di polizia dell ente Provincia erano pari a 637 mila euro circa. Pochi mesi dopo il nostro articolo ecco che queste voci di costo si sono andate ad arricchire. Infatti tra l ottobre e il dicembre 2013 la Provincia ha provved u t o ad acquistare n u o v e armi per i suoi rangers. Con due delibere diverse, infatti, l ente ha acquistato 6 pistole e 4 carabine nuove di zecca per i suoi agenti. Una Beretta calibro 9x21 in dotazione alla Polizia Provinciale La pagina di settembre VIGEVANO Ritrovato il pensionato disperso È stato ritrovato nelle campagne di Piccolini, popolosa frazione di Vigevano, Carlo Rosa, il pensionato sessantatreenne che era scomparso venerdì mattina da Albonese. A ritrovarlo, tutto sommato in buone condizioni, sono stati i Vigili del Fuoco di Pavia e Vigevano che, insieme alla Protezione Civile e alla Polizia locale di alcuni comuni limitrofi, lo stavano cercando attivamente da ieri pomeriggio. L uomo era solito uscire per gironzolare in bicicletta tra i paesi della Lomellina e non ha fatto ritorno nell abitazione di via Vittorio Veneto ad Albonese, dove risiedeva con la figlia Elisabetta, il genero Gianluca e il nipotino. Carlo Rosa è stato trovato dai Vigili del fuoco che poi lo hanno invitato a salire sulla loro macchina: buone le condizioni di salute e anche nessun problema a livello di lucidità mentale. Il suo allontanamento volontario rimane, pertanto, ancora senza spiegazione. BRONI Rapina a mano armata al Bar Terry Erano le 7 e 10 circa di ieri mattina quando due uomini di giovane età parzialmente travestiti ed armati entrambi di coltello si sono introdotti all'interno del Bar Terry, ubicato in Via Eseguiti 42 a Broni. Dopo aver minacciato il proprietario, Dong Junwei Nato, 24enne di origine cinese, hanno intimato la consegna dei soldi del fondo cassa del bar e delle macchinette videopoker per un totale di euro circa. L'azione è durata pochi minuti in tutto: dopo il furto i due uomini si sono dileguati, ma, nel corso della fuga, uno dei due ha perso il coltello, ora nelle mani dei Carabinieri che sperano di ricavarne impronte utili al riconoscimento. Al momento ignota infatti l'identità dei malviventi: dalla testimonianza della vittima si evince che si tratterebbe di cittadini stranieri, ma, il fatto che avessero il viso parzialmente coperto non facilita un eventuale riconoscimento. Solo nei prossimi giorni i risultati di laboratorio sul coltello lasciato all'interno dell'esercizio al momento della fuga. In particolare ad ottobre ha acquistato: 2 carabine marca Cz mod. 550 lux cal 308 più 2 carabine semiautomat i c h e B r o w - n i n g, t u t t e con gli optional più importanti e le cartucce, per una somma di 7.569,12 (Iva inclusa); mentre il 30 dicembre, giusto per festeggiare col botto la fine dell anno, con un altra delibera ha acquistato 6 pistole Beretta calibro 9x21 con annesse 300 munizioni per una somma di 4.715,18 (iva inclusa). Gli acquisti sono stati affettuati presso l Armeria Fracassi di Pavia, ditta (si legge nella determina di dicembre) individuata a seguito di indagine di mercato essere la più conveniente per la fornitura di armi. La stessa ditta Fracassi dal canto suo in totale sborserà 650 euro per il ritiro delle armi non più utilizzabili. Insomma un costo totale che supera gli 11 mila euro. A questi si aggiungono anche i 1.368,36 euro, che la stessa Provincia paga al Tiro assegno nazionale di Stradella per far esercitare i suoi agenti. Al di là della reale necessità o meno di armare con nuove dotazioni gli agenti della polizia Provinciale, possibile che non si sia pensato che nel nostro territorio ci siano altre priorità che non quelle di nuove pistole e nuovi fucili? Esempio le strade groviera, scuole che necessitano di interventi strutturali importanti, risanamento del territorio... e così via... A scanso di equivoci, nulla contro i dipendenti o gli agenti della polizia provinciale, semplicemente riteniamo che a fronte di una cifra che appare modesta sarebbe meglio avere un pezzo di strada riqualificata che avere in dotazione nuovi armi. D.M. FOTONOTIZIA L orto solidale cresce... sul tetto del Ponte Coperto A breve la coltivazione di lattuga targata Pavia sarà messa in vendita sull allea adiacente il Ponte Coperto. Un vero esempio di orti solidali, ma in questo caso pare proprio che i coltivatori non siano bipedi ma volatili, gabbiani per la precisione, la cui comparsa nelle città fa preoccupare poichè solitamente sono presenti laddove la sporcizia la fa da padrone. Non sarebbe dunque opportuno che Asm Lavori e Comune prendessero immediati provvedimenti per ripulire non solo il tetto del ponte, dove l erba ormai è altissima, ma anche tutte le zone verdi della città? VIGEVANO Arrestato un pluripregiudicato Dopo un lungo lavoro di indagine, i Carabinieri della Compagnia di Vigevano (guidata da Rocco Papaleo) hanno individato e arrestato A.M., 46 anni, pluripregiudicato residente ad Abbiategrasso. L uomo era stato colpito da un ordinanza di misura cautelare con arresti domiciliari dal Gip del Tribunale di Pavia Carlo Pasta emessa il 24 febbraio scorso. Le accuse verso l uomo, sulla base dei rilievi degli stessi Carabinieri, sono di essere stato l autore materiale di una rapina (in concorso con un altra persona non ancora individuata con certezza) avvenuta a Vigevano nella serata del 9 settembre scorso. In quell occasione, verso le 22.15, il genitore del titolare del Bar Cavour era stato minacciato con un coltello da due malviventi con il viso travisato dal cappuccio delle felpe. La rapina era degenerata con ferite e la sottrazione di euro, ma il rapinato era riuscito a ricostruire parte della targa dell auto con cui i malviventi erano fuggiti. Le ricerche dei Carabinieri si sono indirizzate subito verso A.M., per appunto fermato dai militari negli scorsi giorni su richiesta del Tribunale di Pavia e posto agli arresti domiciliari. Pavia, altra rissa in centro. Ferito un tunisino L eco della maxi rissa avvenuta dici giorni fa ancora si deve spegnere quando ieri sera intorno le nei pressi di Piazza Vittoria, in via Mascheroni per l esattezza, scoppia l ennesima rissa tra ragazzi. Questa volta a darsele di santa ragione sono due gruppi di extracomunitari che a quanto pare si contendono il territorio circostante la piazza. Appena giungono sul posto le volanti della Polizia i più si dileguano scappando nelle vie laterali. A rimanere inerme un giovane ragazzo tunisino ferito al volto, ancora non si se da un coltello o da una vetro di bottiglia. Soccorso dai medici del 118 è stato trasportato al Policlinico San Matteo. Sull accaduto indagano gli uomini della Questura di Pavia. Commissione regionale in visita nelle carceri Nelle scorse settimane avevamo raccontato la situazione delle carceri in tutta la provincia. Oggi la commissione speciale sulla situazione carceraria in Lombardia, presieduta da Fabio Fanetti (Lista Maroni), si recherà alle carceri di Pavia (ore 10) e Voghera (nella foto, ore 11,30) nell ambito del programma di visite decise per verificare la situazione penitenziaria in Lombardia. Nel corso delle visite la commissione incontrerà i direttori e visiterà le due strutture provinciali. VIGEVANO Altro furto alla sala giochi Vlt Decisamente poco fortunata come sala giochi. La sala VLT di viale Industria a Vigevano, probabilmente per la posizione favorevole a chi vuole darsela a gambe dopo i vari colpi è da tempo sotto l interesse dei malviventi. Dopo alcune rapine, nella notte tra sabato e domenica l ultimo furto: il Commissariato di Vigevano è stato chiamato alle prime ore di ieri dal titolare della sala giochi che, al momento di aprire, si è accorto che qualcuno era entrato nottetempo. Il bottino non dovrebbe essere trascurabile: sono state scassinate sia alcune slot machine che accettano banconote che i vari cambiamonete presenti. ARENA PO Furto d armi all interno di un abitazione Un computer portatile, un telefono cellulare, un televisore, alcuni oggetti in oro, ma, soprattutto, due pistole Beretta, regolarmente denunciate: questo il bottino del furto avvenuto sabato sera 8 marzo ad Arena Po, Frazione Ripaldina. Vittima del reato Bruno Tosca, p e n s i o n a t o 60enne residente nel piccolo comune oltrepadano. L'uomo, rientrato a casa, si è accorto che ignoti avevano scardinato una finestra posta al piano terra della sua abitazione ed erano poi entrati in casa, dove in quel momento non c'era fortunatamente nessuno. Immediata la denuncia ai Carabinieri; delle indagini si sta occupando il nucleo di Stradella. Al momento non si conoscono i dettagli di questo furto, ma la preoccupazione maggiore riguarda la sottrazione delle armi da fuoco che l'uomo deteneva regolarmente in casa.

7 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Pavia & Pavese Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Telefonata di Berlusconi durante la presentazione: «Ale sei un grande e vincerai al primo turno» Abelli rilancia Cattaneo a sindaco di Pavia «Senza di lui nel 2009 non sarei stato il candidato e poi il primo cittadino della città» Fraschini scende ufficialmente in campo Abelli abbraccia Cattaneo dopo la vittoria del 2009 Ritorno al futuro : questo il titolo più azzeccato per la presentazione del film Cattaneo sindaco Stessi i personaggi di cinque anni fa: Giancarlo Abelli sponsor nel 2009 di un giovane ingegnere di belle speranze ed ancora oggi il faraone che rivendica il suo imprimatur, con un intervento appassionato, sulla riconferma di Alessandro Cattaneo. I cinque anni trascorsi hanno dato a Cattaneo un immagine di prim ordine in Forza Italia a livello nazionale ed oggi è lo stesso Abelli che trae rilancio dalla sua popolarità. Vero è che Giancarlo Abelli, consigliere politico di Mariastella Gelmini lancia Cattaneo verso la riconferma. Aula Magna del collegio Cairoli gremitissima: tanti giovani, il Gotha dell Amministrazione, molti i presenti provenienti dalla provincia e da tutta la Lombardia, meno in verità i pavesi al di là degli esponenti istituzionali In verità la presentazione ufficiale fatta al collegio Cairoli ha visto un parterre de roi che va ben oltre Abelli e la realtà pavese di Forza Italia A partire da tre deputati europei: Licia Ronzulli, che ha ribadito «la linea antimerkel a favore della crescita», Lara Comi che contrappone «il fare di Cattaneo alle chiacchere di Renzi», Susy Demartini «contro le quote rosa, perché le donne non ne hanno bisogno». Di grande spessore l intervento del vicepresidente della Regione Mario Mantovani, durissimo con il Nuovo Centrodestra, così come Giancarlo Abelli, che pone l imprimatur sulla candidatura Cattaneo e lancia anatemi sui personaggi del NCD, area che gli sarebbe stata diversamente congeniale. Ma nel momento trionfale appaiono spigolature un po spinose. Mariastella Gelmini, ricordando il Cattaneo formattatore auspica la sua vittoria per Forza Italia e tra le righe e il pubblico ritorna quella dichiarazione VERSO LE AMMINISTRATIVE DI MAGGIO Fraschini scende ufficialmente in campo. Il consigliere comunale cerca di rendere meno scontata la corsa al Mezzabarba candidandosi a sindaco con la lista civica Idea Pavia, cavalcando la battaglia per la trasparenza di Asm e Asm Lavori intrapresa la scorsa estate. Al suo fianco l associazione Radicali Pavia, che ha abbandonato dopo un anno il progetto La Piazza e il Ponte, e il circolo liberale Luigi Einaudi, composto da giovani dai 19 ai 33 anni, in cui lo stesso Fraschini milita da circa dieci anni. «Ho mantenuto, finché mi è stato possibile, rapporti di lealtà con la maggioranza ha esordito il problema principale è stato costituito dalle nomine politiche, che il sindaco ha cercato di imporre in tutte le società partecipate. Abbiamo provato in questi anni a cambiare le cose all interno del consiglio comunale, ma non è stato possibile: il sindaco ha scelto la linea dell opacità. E soltanto opponendosi a questi meccanismi che la nuova politica può distinguersi dalla vecchia». «Una serie di gruppi politici ha iniziato a seguire il nostro percorso ha proseguito Fraschini mentre Cattaneo ha proseguito sulla vecchia linea. Quando ho iniziato a militare in Forza Italia mi hanno insegnato il detto meno Stato, meno tasse, meno spesa, ma non ho visto nulla di tutto questo. Il nostro gruppo si pone come l alternativa più drastica all attuale realtà: non abbiamo partiti alle nostre spalle o al nostro fianco». Le principali linee programmatiche di Fraschini riguarderanno la riduzione delle tasse per i cittadini e le imprese, il cambiamento dei dirigenti del settore Urbanistica e l abolizione dei consigli di amministrazione di tutte le partecipate. Punti cardine saranno anche la green economy, la mobilità sostenibile, la riorganizzazione della Polizia Municipale e il ripristino dei consigli di quartiere. dello scorso anno quando Abelli disse (febbraio 2013) che forse candidare Cattaneo era stato un errore. Interventi anche dell On. Elena Centenero, on. Mariella Bocciardo, Claudio Pedrazzini, Andrea Mandelli. Ma la politica non è certo statica ed oggi Cattaneo è di gran lunga l esponente con maggior visibilità della politica non solo pavese, ma forse, Berlusconi a parte, di tutto il centrodestra. Pensare di imprigionarlo in uno schema pavese rivendicando primogeniture è un esercizio di auto sopravvivenza indotto. Sinceramente l intervento di Giovanni Toti che avrebbe dovuto essere il clou passa (critica Renzi) un po sotto le righe. Mentre invece la telefonata di Silvio Berlusconi porta il clima a mille, con la sua concretezza e il suo ottimismo che va al di là di giochi e giochini, tentativi di prendere luce riflessa: «Ale, sei un ottimo sindaco, la gente ti stima e ti ama, sarai eletto al primo turno». La semplicità berlusconiana equivale a un testo universitario di comunicazione politica. E veniamo al protagonista. Alessandro Cattaneo esordisce pagando il doveroso tributo richiesto ad Abelli «senza di lui nel 2009 non sarei stato il candidato sindaco poi vincente», ma poi leva le ancore e si lancia in mare aperto: «Mi piace fare il sindaco voglio farlo per altri cinque anni. Mi rivolgo all intera città, a tutti gli elettori, anche a quelli Cattaneo con Formigoni e il Faraone non del centrodestra». Cattaneo si candida come sindaco plebiscitario come primo cittadino di tutti i cittadini, come riferimento per tutti a fronte dei problemi della città e delle persone. Siamo di fronte ad un fenomeno nuovo che non accetta le briglie ne di Forza Italia, ne di Abelli. Pronto ad aprire un nuovo corso, un nuovo modo di rapportarsi con la politica con le istituzioni e con i cittadini. Senza rinnegare certo provenienza politica e relativo indirizzo nelle scelte di fondo, ma proponendosi alla guida della nave della collettività pavese in un viaggio che oggi appare travagliato con una rotta ricca di scogli. R.V. Ambiente, amministratori a confronto Giovedi scorso nella sede di via Palestro del circolo Agorà Pavia, si è discusso di ambiente, discariche, Fanghi in agricoltura e inceneritori. Tanti gli amministratori di tutta la provincia che sono intervenuti per portare le loro istanze dinanzi al presidente della commissione ambiente della Regione Lombardia, Luca Marsico, e al direttore generale di Arpa Regione Lombardia Umberto Benezzoli. Ad aprire l incontro il presidente di Agorà Pavia Ruggero Invernizzi di seguito gli interventi di Silvio Mingrino per le vittime dell amianto che ha posto l accento sul bisogno impellente di bonifica in molta parte del territorio pavese. Poi è stato il turno del sindaco di Monticelli pavese, Enrico Berneri che ha posto al centro del suo intervento le possibili conseguenze dell ampliamento dell inceneritore di Corteolona. Infine anche l intervento del sindaco di Valle Lomellina. Fi: il comitato che gestirà le elezioni di maggio Durante la riuscitissima manifestazione di presentazione della candidatura a sindaco di Alessandro Cattaneo, Mariastella Gelmini, coordinatore regionale della Lombardia di Forza Italia, ha ufficializzato l insediamento di un comitato per guidare la fase elettorale di Forza Italia. Il comitato è così composto: Giancarlo Abelli, Alessandro Cattaneo, Vittorio Pesato, Carlo Belloni e da Luigi Bassanese, Armando Catarisano, Renzo Cavioni, Matteo Gerardini, Davide Giraudo, Ruggero Invernizzi, Elena Nai, Giampietro Pacinotti, William Tura. Si tratta di amministratori ed esponenti politici, ben conosciuti, provenienti dalla realtà di Forza Italia di tutto il territorio. CIRCOLO AGORÀ Al termine degli interventi le risposte articolate del presidente Marsico e di Benezzoli. Di certo un incontro che può essere un ulteriore punto di partenza per continuare a parlare delle esigenze del territorio della nostra Provincia, obiettivo proprio del circolo Agorà di Pavia. VOTA IL TUO SINDACO IDEALE: la corsa al municipio continua COMUNE NOME E COGNOME SINDACO IDEALE SUGGERISCI UNA PRIORITÀ Modalità di partecipazione Tutti i lunedì nelle pagine de Il Punto si trovano le schede per votare il proprio candidato preferito alla carica di sindaco in ciascuno dei 190 centri della nostra provincia. E possibile esprimere una sola preferenza. La persona votata può appartenere a un partito politico o alla società civile. Ogni settimana verranno pubblicate le graduatorie, mentre una volta al mese è prevista una pagina speciale con più tagliandi. Le ultime schede per la votazione saranno pubblicate trenta giorni prima della data fissata per le elezioni amministrative Saranno considerate valide al fine della compilazione delle classifiche finali tutte le schede pervenute entro il venerdì successivo la data di ultima pubblicazione delle schede. Le cedoline devono essere spedite alla redazione de Il Punto - Corso Cavour n Pavia, oppure consegnate personalmente. Per qualsiasi informazione o comunicazione relativa al sondaggio è possibile contattare il Sono valide solo le schede pubblicate su Il Punto, non si accettano fotocopie o riproduzioni di qualsiasi genere. Premi I primi classificati in ciascun comune riceveranno una targa personalizzata e un abbonamento al nostro giornale. Le foto dei vincitori e i momenti della consegna delle targhe saranno pubblicati il lunedì successivo al giorno delle premiazioni. COMUNE NOME E COGNOME SINDACO IDEALE SUGGERISCI UNA PRIORITÀ Modalità di partecipazione Tutti i lunedì nelle pagine de Il Punto si trovano le schede per votare il proprio candidato preferito alla carica di sindaco in ciascuno dei 190 centri della nostra provincia. E possibile esprimere una sola preferenza. La persona votata può appartenere a un partito politico o alla società civile. Ogni settimana verranno pubblicate le graduatorie, mentre una volta al mese è prevista una pagina speciale con più tagliandi. Le ultime schede per la votazione saranno pubblicate trenta giorni prima della data fissata per le elezioni amministrative Saranno considerate valide al fine della compilazione delle classifiche finali tutte le schede pervenute entro il venerdì successivo la data di ultima pubblicazione delle schede. Le cedoline devono essere spedite alla redazione de Il Punto - Corso Cavour n Pavia, oppure consegnate personalmente. Per qualsiasi informazione o comunicazione relativa al sondaggio è possibile contattare il Sono valide solo le schede pubblicate su Il Punto, non si accettano fotocopie o riproduzioni di qualsiasi genere. Premi I primi classificati in ciascun comune riceveranno una targa personalizzata e un abbonamento al nostro giornale. Le foto dei vincitori e i momenti della consegna delle targhe saranno pubblicati il lunedì successivo al giorno delle premiazioni.

8 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Lente d ingrandimento 10 marzo 2014 Frane, strade dissestate, campi allagati: il maltempo lascia alla zona tanti problemi Oltrepò anno zero: la conta dei danni A Pizzale e Lungavilla popolazione invitata a non utilizzare l'acqua dei pozzi causa fuoriuscita di liquidi da fusti dell'ex fornace Barbieri 8 OLTREPÒ Se prima dell'ultima ondata di maltempo la situazione era critica, ora è allarme: a raccontarlo i numeri. Oltre 15 milioni di euro l'ammontare stimato dei danni, quattro in più rispetto alla stima precedente, 120 le frane attive, 20 i nuovi fronti franosi frutto dell'ultima ondata di maltempo. Inquantificate ed inquantificabili le strade danneggiate o interrotte, in molti casi si è dovuto ricorrere al senso unico alternato per garantire comunque un passaggio, seppur a singhiozzo. La mappa del disastro è tutta nelle parole e negli occhi di Maurizio Visponetti, Assessore Provinciale alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici, in questi giorni convulsi presenza costante tra le strade interrotte di una terra lacerata: «La criticità è estesa a tutto l'oltrepò. In questi giorni siamo riusciti a ripristinare alcuni dei collegamenti che il maltempo aveva interrotto, ma permangono le difficoltà legate soprattutto agli allagamenti, penso ad esempio al sottopassaggio di Bressana Bottarone e a quello sulla Se i nuvoloni grigi carichi di pioggia confondevano la vista, il ritorno del sole ha mostrato con prepotenza ciò che l'immaginazione suggeriva: il ritratto che ne emerge è quello di un territorio spezzato, violentato dalle intemperie e lacerato nei collegamenti. Un'immagine lontana da quella spesso autoreferenziale che dipinge l'oltrepò come terra sorridente di vini e vigneti. La realtà è quella dell'emergenza e dell'isolamento interno e con l'esterno: strade interrotte e ponti che segnano un confine che ha il sapore di un limite difficilmente valicabile. Nonostante il sole Lungavilla non trova pace: i ricordi di un passato lontano sembrano infatti riaffiorare insieme alle acque che hanno invaso via Roma. Era il 1977 quando la tracimazione delle cave invase le strade comunali, è il 2014 e solo l'intervento congiunto di vigili del fuoco e protezione civile ha scongiurato il peggio. All'allarme idrico si aggiunge poi quello ambientale e non solo: i Comuni di Pizzale e Lungavilla hanno infatti invitato la popolazione a non utilizzare l'acqua dei pozzi privati a causa della fuoriuscita di liquidi da fusti provenienti dall'ex fornace Barbieri il cui contenuto verrà analizzato solo nei prossimi giorni. Le parole dei Sindaci dei comuni vessati dal maltempo hanno lo stesso suono di un bollettino di guerra: a Codevilla tre i corsi d'acqua esondati; il Rio Luria, Rio Corbetto e Rio Strozzana «come ogniqualvolta la pioggia insiste- commenta il Sindaco Paolo Marchesottimanca la manutenzione ordinaria, spesso anche da parte dei privati. Per quanto concerne il pubblico il problema è capire di chi è la competenza. Danni per oltre euro; ora chi paga?» Molto più ingenti i danni a Torrazza Coste: «Si parla di «Sono 120 le frane attive, mercoledì la cabina di regia» L assessore provinciale Visponetti detta l agenda per gli interventi Maurizio Visponetti tangenziale all'altezza di Montebello ormai liberato. A questo si aggiunge il problema ponte del Po e ponte della Becca. Per mercoledì è convocata la cabina di regia: faremo il punto della situazione e, una volta effettuata la mappatura delle emergenze, cercheremo di capire come procedere. Sicuramente il problema saranno i fondi; dovremo fare i conti con soldi che non ci sono e ciò comporterà inevitabili scelte». M.P. Strada franata a Varzi Se per il cittadino comune le conseguenze del maltempo interferiscono nel quotidiano, per gli agricoltori, ai disagi comuni, si aggiungono ingenti danni economici. Coldiretti stima in oltre 2 milioni di euro i danni per le aziende oltrepadane; la stima corrisponde? «Credo che al momento sia impossibile quantificare l'ammontare del dannospiega Luciano Nieto, Direttore di Confagricoltura, che prosegue- parliamo di danni a più livelli. Vi sono quelli dovuti al ristagno d'acqua che interessano soprattutto la pianura, gli smottamenti ed infine danni a strutture ed infrastrutture. In generale possiamo parlare di danni diretti, quelli visibili ad occhio nudo, quali ad esempio campi allagati, e di danni indiretti, ovvero i danni subiti dai terreni nel lungo periodo. Per conoscerne l'ammontare e la gravità bisogna attendere il momento della semina, solo allora si potrà essere più precisi. Sicuramente parliamo di milioni di euro». Quali le zone maggiormente colpite? «Sfortunatamente nessuna zona è stata risparmiata dalle cosiddette bombe d'acqua, l'oltrepò, tutto il territorio indistintamente, ne sta pagando il prezzo. A fronte di uno stato di emergenza che accomuna tutti, va comunque segnalata una maggiore criticità nell'area compresa tra Casteggio e Casei Gerola». Frana di Montesegale Sembra che il maltempo abbia in qualche modo risvegliato la coscienza collettiva: in queste settimane piovono critiche e accuse ad un passato, anche recente, di abbandono ed incuria del territorio. Solo pioggia o anche lacrime di coccodrillo? «Quanto si è palesato ai nostri occhi è sicuramente il risultato di politiche territoriali nefaste: oggi paghiamo a caro prezzo gli errori e le mancanze di ieri. Uomo e all'incirca 2 milioni di euro di danni- commenta il primo cittadino Ermanno Pruzzi- in Fraz. Boffalora è ceduto il manto stradale, ma la situazione più critica è in Fraz. Sant'Antonino dove la scarpata ha invaso la carreggiata interessando due punti. Già da un mese abbiamo inoltrato richiesta di procedimento per somma urgenza alla Regione Lombardia per l'intera area in quanto il versante minaccia l'abitato». Se a Valle i problemi sono molti, nella zona collinare le difficoltà aumentano. A Montesegale, protagonista in negativo nella precedente ondata di maltempo, la situazione è comunque in via di miglioramento: «La scorsa settimanafa sapere il sindaco Carlo Ferrari- abbiamo riaperto la strada che porta a Cencerate superiore, ma le criticità sono comunque molte: interdetta ad esempio, a causa di una frana, la tratta Godiasco-Mulino della Signora con conseguente disagio per i pendolari». Anche il Primo Cittadino di Godiasco-Salice Terme fa il punto della situazione: «La strada verso l alta collina, Salice Terme- Godiasco,si è dissestata a circa un kilometro dall azienda Cabanon ed è stata ripristinata in pochissimi giorni; con l intervento si è proceduto a regimare le acque di dilavamento con un drenaggio e cunetta interrata che potenzialmente dovrà/potrà garantire per il futuro uno smaltimento consono con le pendenze della strada in quel tornante. Va detto però che appena a monte del tornante in questione, in area a versante acclive e boscata, si è attivata una frana che per il momento non è collassata sulla viabilità; anche per questo dissesto il nostro ufficio tecnico ha provveduto a scalvare gli alberi per alleviare la massa di terra in movimento, ma sarà necessario un intervento mirato per il quale necessitano finanziamenti e il coinvolgimento dei proprietari privati». Questi solo alcuni degli strascichi lasciati dal maltempo che non ha risparmiato nessun comune oltrepadano: se la zona più colpita è la Valle Staffora, tra le vittime delle intemperie figurano anche Casteggio, Bressana Bottarone, Pinarolo Po e la Valle Versa, dove a rischio sono soprattutto i vigneti. Dopo tutto questo orrore, è forse il caso di ritrovare almeno un po' di bellezza. Diceva Gandhi: La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia ; basandoci su questo assunto, e aggrappandosi a quel tanto di ironia che non guasta mai, si potrebbe concludere con un incoraggiante: Viva l'oltrepò! MARTINA PASOTTI Il direttore di Confagricoltura analizza la situazione dell area Nieto: «Impossibile quantificare i danni» «Oggi paghiamo a caro prezzo gli errori di politiche territoriali nefaste» Luciano Nieto natura devono coesistere in un giusto equilibrio, nel rispetto reciproco: negli ultimi anni il nostro territorio è stato violentato fisicamente e burocraticamente. Le leggi in materia di competenza sono una giungla in cui è difficile destreggiarsi; anche il più banale dei lavori di manutenzione può assumere i toni di un'impresa epica. Stando così le cose la colpa ricade su tutti, per non ricadere su nessuno. Vi sono poi errori ascrivibili alla presunzione umana: penso all'eccesso di urbanizzazione, alla cementificazione selvaggia, all'abusivismo edilizio che spesso incontra il benestare di amministrazioni compiacenti. L'immagine dell'oltrepò visto con una lente di ingrandimento è una mappa di orrori ed errori: fossi chiusi dal cemento, corsi d'acqua deviati sono solo alcuni dei problemi. Ora che la bomba è scoppiata non possiamo più nascondere la testa sotto la sabbia e confidare nella buona sorte: urge a questo punto un piano territoriale ed ambientale per tutto l'oltrepò». M.P.

9 9 Lente d ingrandimento 10 marzo 2014 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Lorenzo Scarampi, proprietario dell azienda agricola La Torre, da anni paga il prezzo di una giustizia che esiste solo sulla carta Danneggiato da maltempo e burocrazia «Ad oggi è impossibile fare la conta dei danni: sicuramente parliamo di circa 100mila euro» VOGHERA Un vecchio detto popolare recita: piove sul bagnato e di pioggia ne è sicuramente caduta molta sulle acque stagnanti della burocrazia italiana che, incolore e silenziosa proprio come la pioggia, miete talvolta più vittime del fenomeno atmosferico. Ne è ben consapevole Lorenzo Scarampi, proprietario dell'azienda agricola La Torre, Voghera, da anni costretto a pagare il prezzo di una giustizia che esiste solo sulla carta. La bomba d'acqua che ha investito l'oltrepò ha infatti fatto precipitare una situazione che si trascina da quasi 10 anni. «Ad oggi è impossibile fare la Sembra un fiume, invece è il sottopasso di Bressana... (FOTO G. LENTI) Che l'emergenza in Oltrepò non sia un fenomeno esclusivamente locale lo raccontano anche i numeri; oltre 15 milioni di euro la cifra necessaria per ridare dignità ad un territorio violentato dal maltempo. Cifra inavvicinabile per i comuni, vessati dal Patto di Stabilità e da fondi che mancano, somma utopica anche per la Provincia. L'appello e la palla passano quindi alla Regione Lombardia. L'Assessore alle attività produttive, ricerca e innovazione di Regione Lombardia e rappresentante territoriale, Mario Melazzini, afferma: «Nei giorni scorsi, insieme all'assessore Bordonali, ho svolto un sopralluogo nelle zone dell'oltrepò pavese più colpite dai recenti eventi meteorologici per verificarne direttamente le criticità. Abbiamo voluto testimoniare che Regione Lombardia è al fianco dei Comuni dell'oltrepo pavese che vivono in questo momento forti disagi. Abbiamo incontrato i sindaci e gli amministratori locali per ascoltare con molta attenzione le loro richieste e i bisogni più urgenti. È emersa la necessità Mario Melazzini di fare squadra: l'obiettivo comune deve essere l'ottimizzazione delle risorse disponibili per apportare benefici a tutto il territorio. Bisogna intervenire nell'emergenza, ma è fondamentale attuare un piano di prevenzione del dissesto idrogeologico. Questa modalità di intervento integrato è già nei fatti. Regione Lombardia per il tramite della sua Sede Territoriale (Ster) ha già stanziato per lavori in corso oltre euro per interventi di somma urgenza a carico dei comuni per le frane di fine gennaio. Rispetto invece alle esondazioni degli ultimi giorni sul reticolo principale a valle (Luria, Coppa, Staffora, I terreni di Lorenzo Scarampi completamente allagati conta dei danni: sicuramente parliamo di circa euro, se non oltre. Manutenzione costante e pulizia dei fossi non bastano quando il problema è altrove». Quell'altrove che non è una causa indefinita, ma che ha un nome preciso: Cavo Roggionotto: «Pur essendo la mia azienda sita nel Comune di Voghera, il Cavo Roggionotto è stato escluso dal reticolo idrico minore, trasformando questo lembo di terra che sarebbe di competenza di Voghera, in una terra di nessuno. Se i Comuni di Corana e Silvano Pietra si occupano della manutenzione per quanto di loro competenza, la Provincia, che ha ereditato dal mio Comune di appartenenza gli oneri legati alla manutenzione, non fa nulla o, forse, sarebbe più opportuno dire non può nulla. Questo perché, ormai da anni, è in corso una causa giudiziaria: risale ad oltre sei mesi fa la sentenza del Tar secondo cui non vi sarebbero all'interno del suddetto Cavo inquinanti pericolosi per la salutequi infatti confluivano i residui della Cartiera di Voghera. Da allora aspetto un sopralluogo dell'arpa a certificazione di quanto stabilito dal Tar, solo a quel punto si potrà procedere. Basterebbe che si sciogliessero i cavilli burocratici per risolvere, definitivamente, una situazione che si trascina da anni: il Cavo Roggionotto non è infatti in grado di contenere le acque e il problema è ormai ciclico; ogni qualvolta le piogge insistono per diversi giorni, mi ritrovo a far la conta dei danni. Ogni anno spendo tra i tre ed i euro per spingere l'acqua nella roggia, ma posso solo arginare i danni, che comunque ci sono. Le precipitazioni di questi mesi hanno fatto esplodere una situazione già critica: oltre ai danni diretti, dovuti all'allagamento dei campi, vi sono anche quelli indiretti, che potrò quantificare solo alla prossima semina. In tutto questo devo ringraziare comunque i Comuni di Silvano Pietra e Corvino e Confagricoltura che si sono sempre interessati al fine di risolvere il problema; confido che ora anche la Provincia faccia qualcosa per mettere definitivamente la parola fine a questa assurda questione burocratica che da anni mi danneggia». M.P. Comunità Montana e Wwf «E mancata la prevenzione» Due realtà che da anni si battono per la difesa del territorio OLTREPÒ Giuseppe Villani Verzate) ha attivato direttamente interventi di sistemazione spondale per circa euro, oltre a circa altri per frane su strade comunali. I restanti interventi saranno ricompresi in un piano di emergenza che viene trasmesso alla DG protezione civile. A questi devono aggiungersi interventi su strade provinciali a carico della provincia e altri che potranno trovare attuazione se lo Stato riconoscerà lo stato di calamità naturale per i territori lombardi e in particolare per l'oltrepò. Credo che la cabina di regia prevista per il 12 in provincia sia la modalità più corretta per fare sintesi ed ela- Angelo Ciocca borare un piano provinciale congiunto che possa rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini in difficoltà. Ma in questa partita è fondamentale anche l'intervento del Governo: Regione Lombardia sta facendo il massimo, ma il Governo deve destinare le risorse necessarie e sbloccare per i comuni il patto di stabilità per questi interventi». Chiaro anche l'appello del Consigliere Regionale Giuseppe Villani: «L'ondata di maltempo ha messo in ginocchio l'oltrepò, lasciando dietro di sé una scia di disastri e disagi: c'è un problema viabilistico e infrastrutturale, ma anche e soprattutto economico. Credo che il primo passo da compiere sia il censimento delle emergenze e la successiva messa in sicurezza del territorio. Solo a quel punto, utilizzando come strumento filtro la Cabina di regia, sarà possibile estendere il discorso alla prevenzione. Ciò che è emerso con prepotenza in queste settimane è che l'accavallamento delle competenze, che investe contemporaneamente Comuni, Provincia e Regione, ha in questi anni, di fatto impedito lo svolgersi di un discorso coeso organico e programmatico. E' necessario, ora più che mai, avere una visione d'insieme del territorio e non parcellizzata; serve un piano straordinario per la messa in sicurezza del territorio al fine di superare l'emergenza, ma anche per rimuovere le cause del dissesto. Chiaramente c'è un problema di fondi, e l'appello deve arrivare anche a Roma: non chiediamo soldi a pioggia, ma flussi di finanziamento in modo programmato e coordinato. Una politica di prevenzione è anche una politica di contrasto al consumo di suolo pubblico, ma non solo; incentivando l'agricoltura si sostiene l'occupazione e si creano nuovi posti di lavoro». Se il fragore delle bombe d'acqua ha risvegliato le Istituzioni da un letargo decennale, gli appelli lanciati del mondo civile risuonano all'orecchio come un'eco scomoda che giunge dal passato. Ora che la realtà di un territorio bistrattato abbaglia come un tuono in una notte buia, appare inevitabile rincorrere con la memoria parole di denuncia cadute nel vuoto. Gilberto Pacchiarotti, responsabile Wwf Oltrepò commenta: «Sono anni che sottoponiamo a chi di dovere quelli che sono i problemi del territorio; è dal 1951, anno della grande piena, che si conoscono limiti e soluzioni, ma quelle promesse, figlie forse dell'emotività, sono rimaste solo sulla carta. Ciò che oggi è sotto gli occhi sgomenti di tutti è il risultato fallimentare di politiche demenziali a tutti i livelli. E' sempre mancata, e manca ancora, una programmazione comunale e provinciale: in questi anni abbiamo assistito inermi a scempi e abusi edilizi. La parte pianeggiante dell'oltrepò è ridotta a una distesa di cemento: solo a Stradella, per fare un esempio, negli ultimi 10 anni è stato consumato oltre un milione e mezzo di suolo. Tutti hanno fatto orecchie da mercante e ora che il drago si è svegliato è una corsa contro il tempo per arginare i danni». Alle parole di Pacchiarotti fanno eco quelle di Giovanni Draghi, Responsabile del Servizio Tecnico della Comunità Montana: «I danni sono ingenti ed importanti, la situazione è drammatica per tutto l'oltrepò. Avremmo registrato molti più danni se negli anni scorsi non avessimo effettuato interventi preventivi: laddove la Comunità Montana è intervenuta infatti, non abbiamo registrato problemi, a riprova del fatto che la prevenzione è fondamentale. In molte zone la situazione è in via di miglioramento, ma le criticità sono ancora molte: Godiasco ad esempio è teatro di due frane importanti, una in direzione S. Giovanni, l'altra a Piumesana; in entrambi i casi c'è un significativo cedimento del manto stradale. Lo stesso dicasi per Varzi in località Casa Bertella; l'unica via di accesso alla frazione è compromessa. In questi giorni siamo intervenuti per tamponare l'emergenza, ma quelle strade necessitano di ben altra manutenzione». M.P. Oltre 15 milioni di euro la cifra necessaria per ridare dignità a un territorio violentato dal maltempo Melazzini, Villani e Ciocca si appellano al Governo «Serve un piano straordinario per la messa in sicurezza dell Oltrepò al fine di superare l'emergenza» Se le parole di Melazzini e Villani hanno come implicito comune denominatore il termine unione, quelle di Angelo Ciocca, commissione agricoltura, intervengono a gamba tesa su un'annosa questione che da sempre vede la Lega Nord in primo piano: «Cartellino rosso al Governo che ancora una volta discrimina il Nord. L'80% delle risorse stanziate per il dissesto sono infatti destinate al Sud, Nord e Centro si dovranno litigare il restante 20%. Trovo indegno tutto ciò; ancora una volta da Roma passa il messaggio che è ormai diventato un mantra: Nord arrangiati da solo. La nostra Regione paga 108 miliardi di euro in tasse ad un interlocutore, lo Stato, assente e sordo ai bisogni dei suoi contribuenti. A livello nazionale si parla ancora del Ponte sullo Stretto di Messina, mentre in Oltrepò manca la viabilità di primo soccorso: chilometri di strade interrotte che non solo danneggiano il quotidiano e l'economia locali, ma mettono a repentaglio la salute e la sicurezza dei cittadini. Lo Stato dovrebbe iniziare a restituire un po' di quel tanto che riceve: l'oltrepò è in ginocchio; non servono promesse, ma fondi». M.P.

10 Le classifiche comune per comune BAGNARIA Afro Silvio Caleffi 153 voti Gianluigi Bedini 10 voti BELGIOIOSO Fabio Zucca 85 voti BEREGUARDO Roberto Battagin 22 voti BRONI Antonio Riviezzi Giancarlo Abelli I TOP DELL ULTIMA SETTIMANA Gabriele Gandini 328 voti 175 voti 38 voti CASTEGGIO Lorenzo Callegari 40 voti Pietro Carella 1 voto CILAVEGNA Alan Ugazio 2 voti CODEVILLA Giovanni Cristiani 160 voti CURA CARPIGNANO Marco Malinverni 7 voti FERRERA ERBOGNONE Giovanni Fassina 43 voti GODIASCO SALICE TERME Anna Corbi 24 voti GROPELLO CAIROLI Giuseppe Chiari 27 voti LARDIRAGO Luigi Cella 2 voti MIRADOLO TERME Fabio Ardemagni 40 voti Carlo Colnaghi 10 voti MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA Gabriele Gandini voti Sergio Barbieri voti Roberto Gramegna 8 voti Elisabetta Pozzi 6 voti Luisa Cavezzale 3 voti Fiorenza Molinari Massocchi 2 voti Giordano Arpesella 1 voto Niccolò Raineri 1 voto Daniela Cabrini 1 voto Ruggero Gandini 1 voto Fabrizio Gandini 1 voto Pietro Marchetti 1 voto Franco Raineri 1 voto Giuliana Tacconi 1 voto Piergiorgio Maggi 149 voti Modalità di partecipazione MORTARA Fabio Rubini Elisabetta Fedegari 132 voti Tutti i lunedì nelle pagine de Il Punto si trovano le schede per votare il proprio candidato preferito alla carica di sindaco in ciascuno dei 190 centri della nostra provincia. E possibile esprimere una sola preferenza. La persona votata può appartenere a un partito politico o alla società civile. Ogni settimana verranno pubblicate le graduatorie, mentre una volta al mese è prevista una pagina speciale con più tagliandi. Le ultime schede per la votazione saranno pubblicate trenta giorni prima della data fissata per le elezioni amministrative Saranno considerate valide al fine della compilazione delle classifiche finali tutte le schede pervenute entro il venerdì successivo la data di ultima pubblicazione delle schede. Le cedoline devono essere spedite alla redazione de Il Punto - corso Cavour n Pavia, oppure consegnate personalmente. Per qualsiasi informazione o comunicazione relativa al sondaggio è possibile contattare il Sono valide solo le schede pubblicate su Il Punto, non si accettano fotocopie o riproduzioni di qualsiasi genere. Premi I primi classificati in ciascun comune riceveranno una targa personalizzata e un abbonamento al nostro giornale. Le foto dei vincitori e i momenti della consegna delle targhe saranno pubblicati il lunedì successivo al giorno delle premiazioni. VOTA IL TUO SINDAcO IDEALE Gandini padrone di Montebello Pavia: la Fedegari sorpassa Belloni Maggi (Stradella) vicino al terzo posto 10 voti OLEVANO LOMELLINA Enzo Padovani 10 voti Elisabetta Fedegari 720 voti Carlo Belloni 617 voti Niccolò Fraschini 236 voti Alessandro Cattaneo 84 voti Daniele Bosone 81 voti Carlo Nola 80 voti Ettore Filippi 42 voti Sergio Contrini 38 voti Dante Labate 22 voti Alberto Zucconi 20 voti Vittorio Pesato 8 voti Maurizio Niutta 2 voti PONTE NIZZA Giuseppe Daglia 358 voti Aldo Agosti 6 voti RIVANAZZANO TERME Afro Silvio Caleffi 83 voti Romano Ferrari 10 voti SANT ANGELO LOMELLINA Matteo Grossi 43 voti SAN MARTINO SICCOMARIO Vittorio Barella 2 voti SARTIRANA LOMELLINA Ernesto Prevedoni Gorone 84 voti SIZIANO Claudia Fiore 101 voti Rita Cavani 9 voti Angelo Zucchi 5 voti Donatella Pumo 2 voti Claudio Pasi 1 voto STRADELLA Piergiorgio Maggi voti Maurizio Visponetti 74 voti Antonia Meraldi 45 voti TORRAZZA COSTE Ennio Tundis voti TRAVACO SICCOMARIO Domizia Clensi 882 voti Ermanno Bonazzi 40 voti TRIVOLZIO Paolo Bremi 16 voti VOGHERA Simone Algeri voti Emanuela Pastore 27 voti Filippo Musti 15 voti SINDACO COMUNE N. VOTI PRIORITÀ Gabriele Gandini Montebello della Battaglia costruzione palestra Ennio Tundis Torrazza Coste innovazione, costruzione supermercato, pizzeria in centro, sicurezza, viabilità, servizi sociali efficienti per bambini (2ª sezione asilo nido, scuola) e anziani (casa di riposo), parco giochi, giardini, scuola di ballo, seconda farmacia, agenzia viaggi e assicurazioni, negozi, piscina comunale, tagli ai privilegi e ai costi della politica, pista ciclabile, wi-fi e spazi per i giovani, dialogo cittadini-sindaco, centro sportivo, raccolta differenziata, servizio di linea, riqualificazione pesa pubblica, cimitero ordinato, quote rosa in giunta Simone Algeri Voghera viabilità, sicurezza, wi-fi gratuito in città, turismo, raccolta differenziata in periferia, manutenzione stradale, spazi per i giovani, rotonda Esselunga, meno smog, stroke unit, acquisto defibrillatori, Voghera calcio ai vogheresi, ampliamento aeroporto, chiusura Cavo Lagozzo, tangenziale sud, riapertura Teatro Sociale, valorizzazione cibi locali, riorganizzazione rally 4 Regioni, rete fognaria e del gas Sergio Barbieri Montebello della Battaglia sicurezza, manutenzione verde pubblico, sistemazione cimitero, manutenzione fossi, siepi e strade, aiuto alle associazioni culturali, centro aggregazione giovani, manutenzione reticolo idrico unione, uscita del giornale Montebello Notizie, wi-fi, raccolta differenziata, raccolta di pile, lattine e farmaci scaduti, videosorveglianza Comune, chiesa e cimitero, sistemazione di via del Cortile, incontro amministrazione-cittadini almeno ogni sei mesi, incremento volontari Auser e biblioteca, sistemazione via Maresco, via della Croce e strada Borrone, stazione barometrica, acquisto defibrillatore, nuovi bidoni rsu, mantenimento soggiorno climatico per anziani, viabilità, centralina Arpa, piscina Piergiorgio Maggi Stradella welfare, sicurezza, legalità nelle istituzioni Domizia Clensi Travacò Siccomario 882 ambiente, sicurezza, salvaguardia del territorio, solidarietà Elisabetta Fedegari Pavia 720 sicurezza stradale, sicurezza per le donne, tutela degli anziani, prolungamento apertura dei negozi, bonifica Necchi, città vivibile per i bambini, verde, autobus ecologici, parcheggi per i pendolari, pulizia strade, spazi per i giovani, servizi alle giovani madri in difficoltà, asili nido, valorizzazione turismo in vista di Expo 2015, far rispettare ai ciclisti le regole del codice della strada Carlo Belloni Pavia 617 creare nuove opportunità df lavoro per i giovani meritevoli, via gli autobus inquinanti dalle zone pedonali Giuseppe Daglia Ponte Nizza 358 rafforzamento servizi sociali, sicurezza, videosorveglianza, viabilità, promozione di territorio e prodotti locali, rinnovamento, trasporti, spazi per i giovani, sistemazione cimiteri, strutture sportive e per il tempo libero, raccolta differenziata Niccolò Fraschini Pavia 236 trasparenza nella pubblica amministrazione, lotta all illegalità, limitazione spesa pubblica, libertà civili, privatizzazioni partecipate Antonio Riviezzi Broni 175 turismo, cultura, smaltimento amianto, occupazione giovanile Giovanni Cristiani Codevilla 160 giovani, territorio, centro anziani, raccolra differenziata, ambiente, occupazione, centro sportivo, sicurezza, attivazione biblioteca, manutenzione cimitero, piazzola ecologica, manutenzione strade, solidarietà. centro volontariato, centro aggregazione, centro polivalente, recupero Società Operaia, pulizia fossi Afro Silvio Caleffi Bagnaria 153 risposte al 100% alle esigenze della popolazione sicurezza,coinvolgimento dei cittadini Claudia Fiore Siziano 101 spazi per giovani e feste popolari, nuove piste ciclabili, parcheggi per i pendolari Fabio Zucca Belgioioso 85 tangenziale, castello, ospedale Alessandro Cattaneo Pavia 84 completare il programma, sistemare pavè di corso Cavour e strada Nuova, dissociarsi da Berlusconi e creare lista civica Ernesto Prevedoni Gorone Sartirana Lomellina 84 più ordine e pulizia nei vialetti del cimitero, contrasto l inglobamento del Sartirana calcio nella Medese, pista ciclabile, sì all autostrada, lavoro per i giovani, sicurezza, promozione della cultura locale Afro Silvio Caleffi Rivanazzano Terme 83 sicurezza, disciplina stradale, coinvolgimento della popolazione Daniele Bosone Pavia 81 valorizzazione del patrimonio storico artistico Carlo Nola Pavia 80 sicurezza, spazi per i giovani Maurizio Visponetti Stradella 74 turismo-promozione aziende vitivinicole, sicurezza Antonia Meraldi Stradella 45 Matteo Grossi Sant Angelo Lomellina 43 parco giochi, aree per i giovani, lavori al cimitero, aree verdi, sicurezza, controllo dell immigrazione, illuminazione Giovanni Fassina Ferrera Erbognone 43 sviluppo turistico attraverso la valorizzazione delle cascine Ettore Filippi Pavia 42 sicurezza Lorenzo Callegari Casteggio 40 sì alle vele in largo Colombo Fabio Ardemagni Miradolo Terme 40 stop a tasse e balzelli per gli abitanti del paese Ermanno Bonazzi Travacò Siccomario 40 auditorium e sicurezza Giancarlo Abelli Broni 38 bonifica ex Fibronit Sergio Contrini Pavia 38 Emanuela Pastore Voghera 27 illuminazione pubblica, sicurezza, stop a nuovi videopoker, semplificazione amministrativa, viabilità, cura dei parchi, assegnazione case popolari ai residenti da almeno 5 anni, fruibilità del centro storico, assistenza a domicilio agli anziani, divieto di circolazione delle auto in piazza Duomo, realizzazione tangenziale sud, costruzione ponte sullo Staffora, valorizzazione turismo e cultura con iniziative estive, lotta agli sprechi, controllo campo rom del quartiere Est, valorizzazione del castello con manifestazioni Giuseppe Chiari Gropello Cairoli 27 più attenzione verso le società sportive Anna Corbi Godiasco Salice Terme 24 più iniziative culturali nel periodo estivo in piazza a Godiasco Dante Labate Pavia 22 sicurezza, più attenzione al turismo Roberto Battagin Bereguardo 22 sistemare una volta per tutte il ponte di barche Alberto Zucconi Pavia 20 ridurre o abolire prebende dei consiglieri, rfarsi valere a Roma, risvegliare una città prona su se stessa, creare lavoro per i giovani, mandare a casa i professionisti della politica Paolo Bremi Trivolzio 16 più sicurezza in paese Filippo Musti Voghera 15 illuminazione pubblica, sicurezza, stop a nuovi videopoker, semplificazione amministrativa, viabilità, cura dei parchi, assegnazione case popolari ai residenti da almeno 5 anni, fruibilità del centro storico, assistenza a domicilio agli anziani, divieto di circolazione delle auto in piazza Duomo, realizzazione tangenziale sud, costruzione ponte sullo Staffora, valorizzazione turismo e cultura con iniziative estive, lotta agli sprechi, controllo campo rom del quartiere Est, valorizzazione del castello con manifestazioni Gianluigi Bedini Bagnaria 10 più attenzione agli anziani Carlo Colnaghi Miradolo Terme 10 lotta agli sprechi di denaro pubblico Fabio Rubini Mortara 10 mettere fine alla sciagurata guida leghista, bilancio Enzo Padovani Olevano Lomellina 10 ripristino linea Fs Alessandria-Milano Romano Ferrari Rivanazzano Terme 10 Rita Cavani Siziano 9 spazio per i giovani, sistemazione strade e marciapiedi Vittorio Pesato Pavia 8 valorizzare turismo e cultura Roberto Gramegna Montebello della Battaglia 8 dare al paese un sindaco preparato con spiccato senso civico e con conoscenza dei diritti umani, pista di atletica, gattile Marco Malinverni Cura Carpignano 7 costruzione cavalcavia sopra la tangenziale, pista ciclabile da Cura a Pavia, autovelox tratto Cura-Prado Elisabetta Pozzi Montebello della Battaglia 6 teatro Aldo Agosti Ponte Nizza 6 Angelo Zucchi Siziano 5 gestione impianti sportivi, sistemazione strade e marciapiedi Luisa Cavezzale Montebello della Battaglia 3 gattile Alan Ugazio Cilavegna 2 Luigi Cella Lardirago 2 Fiorenza Molinari Massocchi Montebello della Battaglia 2 assistenza domiciliare agli anziani Maurizio Niutta Pavia 2 Vittorio Barella San Martino Siccomario 2 via il campo rom all ingresso del paese Donatella Pumo Siziano 2 Pietro Carella Casteggio 1 Giordano Arpesella Montebello della Battaglia 1 rivalutazione Genestrello Niccolò Raineri Montebello della Battaglia 1 rinnovamento centro sportivo Daniela Cabrini Montebello della Battaglia 1 Ruggero Gandini Montebello della Battaglia 1 Fabrizio Gandini Montebello della Battaglia 1 Pietro Marchetti Montebello della Battaglia 1 Franco Raineri Montebello della Battaglia 1 Giuliana Tacconi Montebello della Battaglia 1 Claudio Pasi Siziano 1 LUNEDÌ 7 APRILE LA PROSSIMA PAGINA INTERA DI TAGLIANDI

11 11 Cronaca 10 marzo 2014 Pavese Intricata vicenda davanti al Giudice di Pace, che ha tentato invano di stabilire una conciliazione Paga la casa con assegni a vuoto e finisce nei guai Un 30enne ha acquistato un trilocale in centro utilizzando un conto corrente già chiuso Siamo nel 2014 eppure ancora molti Italiani sono convinti che emettere assegni a vuoto sia un azione priva di conseguenze. E successo di recente a Pavia: A. C., 30 anni, ha avviato le pratiche per acquistare un trilocale in centro. Dopo aver stabilito tramite il consueto contratto di compromesso l anticipo da versare e le conseguenti rate, che sarebbero servite a ripagare l imprenditore proprietario dell immobile dei lavori svolti all interno dell appartamento, l uomo ha firmato davanti agli occhi del suddetto proprietario, titolare insieme con il figlio di un agenzia immobiliare, alcuni assegni. Fin qui nulla da eccepire, se non si fosse scoperto che gli assegni erano stati emessi a vuoto, facendo riferimento a un conto corrente chiuso da tempo a causa di presunte scorrettezze dell imputato. I due si sono Un trentenne nei guai per aver pagato la casa con assegni emessi su un conto corrente già chiuso presentati lo scorso mercoledì di fronte al Giudice di Pace, per tentare una conciliazione e per stabilire la procedura da seguire affinché l imprenditore recuperi il credito che gli spetta. In realtà il caso non è di semplicissima risoluzione. L attività di recupero del credito prevede che, se il debitore non paga in via bonaria, il credito venga accertato e dichiarato dal giudice, affinché il creditore possa ottenere il pagamento coattivo. Ma quali sono i mezzi consentiti dalla legge italiana per Da Terna arrivano le risorse per tombinare il cavo Landolfi Intesa con la Provincia per sistemare la provinciale 11 MARCIGNAGO Con un voto che ha messo d'accordo tutti, maggioranza ed opposizione, il consiglio comunale presieduto dal sindaco Lorenzo Barbieri ha approvato la convenzione siglata con l'amministrazione provinciale per gli interventi da condurre alla frazione Divisa. Tempo fa il comune aveva richiesto alla provincia di Pavia un contributo per la realizzazione di uno specifico progetto denominato Messa in sicurezza della strada provinciale 11 nella frazione Divisa dal costo complessivo di euro. E l'amministrazione retta da Daniele Bosone, dopo un passaggio in consiglio provinciale, ha deliberato la concessione di euro per le opere previste. Queste ultime si concretizzeranno nella tombinatura del cavetto Landolfi e nel rifacimento di un tratto di tombinatura esistente ormai pericoloso sicché tutto il tratto diverrà pedonale. Sarà infine sistemato anche un ponticello sulla roggia Vecchia. Oltre l'aspetto importantissimo della messa in sicurezza, il progetto ha il pregio di consentire che il Dopo che il giudice avrà accertato il credito, il creditore potrà ottenere il pagamento coattivo Il Comune di Marcignago tratto di ciglio stradale interessato risulti più ordinato e decoroso. L ente provinciale dal canto suo pescherà i fondi promessi dal protocollo d intesa sottoscritto con Terna per la realizzazione del nuovo elettrodotto tra le stazioni elettriche di Trino Vercellese e Lacchiarella. La società, tra gli impegni, verserà oneri economici per la realizzazione di progetti di riqualificazione urbanistica nell'ordine di Iva a titolo compensativo degli impatti ambientali. G.S. Via libera del consiglio comunale alla procedura che porterà in prospettiva all'acquisizione dei punti luce di proprietà Enel Sole. Oggi sul territorio di Miradolo sussistono impianti realizzati dal comune e di proprietà dello stesso, ed impianti ancora in capo ad Enel, la cui installazione nel corso degli anni è stata assistita da contributi comunali. L'amministrazione retta da Gianpaolo Troielli, esplicitando la volontà d'acquisto, presume un allineamento al patrimonio comunale con esborsi nettamente inferiori a quelli che sarebbero invece derivanti da una realizzazione ex novo, avendo già sostenuto gli oneri degli impianti esistenti. Ciò che è certo è che andrà redatta una verifica sull'effettivo valore degli impianti e le loro condizioni di conformità alla normativa vigente. Da una prima indagine comunque, i punti luce appaiono da adeguare sotto i profili illuminotecnico, elettrico e meccanico. Senza dimenticare che tra un anno entrerà a regime una direttiva europea in tema di risparmio energetico che vieterà il ricorso alle lampade al mercurio, imponendo il contenimento dei consumi. A recuperare un credito? Innanzitutto, con una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno si invita il debitore a saldare il debito, avvisandolo che, in caso di mancato pagamento entro un determinato lasso di tempo, verrà avviata un azione legale.se il debitore non paga, il recupero di un credito può essere effettuato secondo tre diverse procedure: il metodo maggiormente utilizzato è il ricorso per decreto ingiuntivo. L ingiunzione di pagamento si ottiene a seguito di richiesta al giudice il quale, se la richiesta è fondata e se ricorrono determ i n a t e c o n d i z i o n i, provvede con un proprio ordine. Ciò lascia al debitore un termine di quaranta giorni per pagare o per opporsi, ma può anche essere emesso come immediatamente esecutivo, Miradolo, decisa l acquisizione di punti luce di Enel Sole Carlo Colnaghi però è contrario: «Non si può fare» MIRADOLO Il municipio di Miradolo priori non viene scartata l'ipotesi di un rifacimento integrale degli impianti, con demolizione dei manufatti esistenti. Tuttavia l'anti-economicità di una operazione del genere è pressoché certa. Il consiglio comunale ha votato compatto a favore dell'acquisizione con l'unica voce fuori dal coro rappresentata dall'ex sindaco Carlo Colnaghi che, astenendosi, ha dichiarato: «Data la situazione economica generale ed i vincoli del patto di stabilità, il comune non è in grado di acquisire gli impianti». G.S. La durata di una causa ordinaria per recuperare un credito può andare avanti per anni permettendo così al creditore di poter agire subito contro il debitore tramite il pignoramento dei suoi beni. Una diversa procedura è il precetto di pagamento: se il credito è incorporato in un titolo di credito, alla sua scadenza esso diventa automaticamente esecutivo, ed è possibile procedere subito ad un azione di recupero. Se non si dispone di documentazione scritta che prova il credito, invece, occorrerà valutare caso per caso se sussistono i presupposti per intraprendere una causa ordinaria. La durata di una causa ordinaria per recuperare un credito può variare da alcuni mesi, se l importo è fino a euro, fino ad addirittura alcuni anni, se la competenza passa al giudice ordinario e le contestazioni avversarie sono particolarmente complesse. Il legislatore, per porre un rimedio alla lunga durata dei processi civili, ha recentemente introdotto un nuovo procedimento "abbreviato", che consente di recuperare il proprio credito con una notevole diminuzione dei tempi. SERENA BARONCHELLI Tetto del municipio: Bascapè costretto a fare da solo Da Roma niente soldi, il progetto scende a 29mila euro BASCAPÈ Il Comune di Bascapè Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Ancora 5 giorni per i volontari Protezione Civile LARDIRAGO Le tre amministrazioni comunali di Lardirago, Ceranova e Vidigulfo, hanno congiuntamente deciso di riaprire i termini del bando per il reclutamento per quanti intendessero entrare a far parte della Protezione civile. Le tre località alla fine del 2012 hanno deliberato la gestione in forma associata della funzione, in ambito comunale, di pianificazione di Protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi. Il bando di reclutamento venne approvato la scorsa estate con scadenza al 31 dicembre, ma l esiguo numero di richieste pervenute ha indotto a riaprire i termini di presentazione entro sabato prossimo. L iniziativa è naturalmente aperta a cittadini maggiorenni di ambo i sessi che, dopo apposito corso di formazione, potranno prestare il loro contributo in attività di prevenzione e soccorso in caso di calamità interessanti il triangolo territoriale compreso fra i tre comuni. Lo scorso mese di settembre da piazza della Repubblica partì una richiesta indirizzata al Ministero dell'interno per ottenere le risorse previste per eventi eccezionali (Legge 140/04). Circa euro che sarebbero dovuti servire per il progetto di sistemazione della copertura della sede municipale. Dalla capitale però non è arrivato nemmeno un centesimo, così che la giunta capitanata dal sindaco Emanuela Curti ha deciso di procedere diversamente. Il punto è che l'intervento non è più procrastinabile, dato che il tetto dell'edificio versa in una situazione di degrado e fatiscenza che ha già provocato lesioni alla struttura lignea portante evidenziando problematiche a livello strutturale e di forte permeabilità agli agenti atmosferici nonché all'accesso di nugoli di piccioni. Si è così optato per un adeguamento del progetto iniziale, in modo tale da poter garantire in tempi brevi la sua esecuzione nonché una messa in sicurezza di tutto lo stabile municipale attraverso anche uno snellimento della procedura per l'affidamento dei lavori. Sotto il profilo economico, il progetto si ridimensiona a euro. G.S.

12 Puzzle stacca tutti. Rubens new entry VOTA MODALITA DI PARTECIPAZIONE Ogni lunedì nella pagina della Rubrica del Veterinario troverete uno o più coupon validi per la votazione del vostro Migliore Amico, mentre una volta al mese pubblicheremo sempre nella medesima pagina il numero jolly che vale 10 voti. Possono partecipare, oltre al cane, tutti gli animali domestici che siano essi, gatti, uccellini, conigli, criceti o altri ancora più esotici. Ai tagliandi va obbligatoriamente allegata (al primo invio) una fotografia dell animale domestico, che sarà pubblicata sul nostro giornale, il nome del votato e quello (facoltativo) del proprietario. E possibile inviare la fotografia, che può ritrarre il tuo animale domestico preferito FILIPPO la mascotte del sondaggio l animale da solo o in compagnia del padrone, anche all indirizzo mail Ogni coupon vale 1 punto, salvo il jolly che come detto sarà pubblicato una volta al mese e varrà 10 punti. Per accedere ai premi in palio bisogna totalizzare almeno voti. DURATA DEL SONDAGGIO Saranno considerate valide al fine della compilazione della classifica finale tutte le schede pervenute in redazione entro e non oltre venerdì 5 dicembre Lunedì 15 dicembre saranno proclamati i vincitori. Le cedoline devono essere spedite alla redazione de Il Punto - corso Cavour n Pavia, oppure consegnate personalmente. Per qualsiasi informazione o comunicazione relativa al sondaggio è possibile contattare il Sono valide solo le schede pubblicate su Il Punto edizione cartacea, non si accettano fotocopie o riproduzioni di qualsiasi genere. PREMI 1 Classificato buono spesa di euro di cibo per animali 2 Classificato buono spesa di euro 600 di cibo per animali 3 Classificato buono spesa di euro 300 di cibo per animali VOTA il tuo animale domestico preferito NOME ANIMALE NUMERO DI VOTI 97 NOME ANIMALE PUZZLE SPECIE CANE PADRONE GABRIELE CHIESA LOCALità La rubrica del veterinario Interagiamo con i nostri figli se presentano crudeltà verso gli animali dottor Angelo Rinaldi Sentiamo e vediamo spesso le crudeltà che alcuni esseri viventi (uomini) perpetrano nei confronti degli animali, li critichiamo, li vezzeggiamo, li criminalizziamo, ma non ci domandiamo quasi mai come interagiscono i bambini nel vedere o nel sentir parlare di queste crudeltà. Non dobbiamo mai dimenticare che: il bambino è il padre dell'uomo'', un bambino consapevole oggi, sarà un adulto consapevole domani e sarà in grado di trasmettere ciò che sa ai propri figli... (Maria Montessori). Dacia Maraini, commentando l ennesimo episodio di crudeltà verso gli animali, ha scritto: Non credo nemmeno si tratti di cattiveria, come sì suol dire, ma d assoluta insensibilità, ovvero d assoluta mancanza d immaginazione. La gente non è crudele per istinto, ma perché non è capace o non è educata ad immaginare la sofferenza altrui. VOTA NUMERO DI VOTI 35 NOME ANIMALE PENELOPE (PENNY) SPECIE GATTO PADRONE LAURA E CLAUDIA SCLAVI LOCALità il tuo animale domestico preferito NOME ANIMALE NUMERO DI VOTI 24 NOME ANIMALE FIONA SPECIE CANE PADRONE MARCO BERGAMASCHI LOCALità Questi episodi non possono essere protocollati al bambino come semplici gesti inconsulti di persone cattive, poiché non esistono persone cattive o buone, ma solo modelli da seguire. Se il modello da seguire, per la società, sono i soldi e, per guadagnare tanti soldi, ad esempio, dobbiamo bastonare le foche, allora questo sarà il modello che molti prenderanno come riferimento nella propria vita e non lo considereranno mai come un gesto inconsulto. Tracciando una panoramica sulle bestialità dell uomo verso gli animali ci accorgiamo che, pur avendo radici comuni al mondo animale, gli animali sono più evoluti, in quanto possono essere cattivi, aggressivi ma mai diabolici e soprattutto hanno una spiccata sensibilità educativa per la propria prole, che noi abbiamo perso. Sarà sicuramente l evoluzione della specie, ma questo non fa onore a nessuno, andiamo NUMERO DI VOTI 17 NOME ANIMALE PABLO SPECIE CANE PADRONE FAMIGLIA MARINaccio LOCALità VOTA il tuo animale domestico preferito NUMERO DI VOTI 13 NOME ANIMALE RUBENS SPECIE GATTO PADRONE EMILIA TOSETTI LOCALità SIZIANO su Marte ma perdiamo quel poco che ci rimane della genuina sensibilità. Dobbiamo commentare con i nostri figli le immagini di queste crudeltà e spiegargli che gli animali sono esseri senzienti e offrire loro dei modelli di vita alternativi a quelli che quelle immagini possono far scaturire. Abbiamo l obbligo morale di inculcare ai nostri figli, nipoti il rispetto verso tutto quello che è dissimile da noi, e non dobbiamo cadere nell arroganza di far credere ad una superiorità che spesso è solo verbalizzata ma non reale. Sono del parere che sia giusto far vedere queste scene, ma sempre contestualizzate da commenti,sia da parte delle emittenti televisive, che radiofoniche,in quanto l oggetto del desiderio più recondito,dell Italiano rimane sempre il telecomando, fin dalla tenera età e spesso per pigrizia o per effettive difficoltà non si riesce a stare vicini all infante/i. NOME ANIMALE SPECIE COGNOME E NOME PADRONE* RECAPITO* LOCALità *FACOLTATIVO SPECIE COGNOME E NOME PADRONE* RECAPITO* LOCALità *FACOLTATIVO SPECIE COGNOME E NOME PADRONE* RECAPITO* LOCALità *FACOLTATIVO LA PROSSIMA SCHEDA JOLLY NELL EDIZIONE DI MARTEDì 22 APRILE

13 13 Cronaca 10 marzo 2014 Pavese Il Comune di Siziano pubblica un bando erogando risorse per mitigare l impatto della crisi Fondo da 20mila euro per chi ha contratto un mutuo L'iniziativa va incontro a famiglie, giovani coppie e cittadini che hanno acquistato casa SIZIANO Il sociale, con un importante provvedimento, è tornato al centro delle attenzioni della giunta sizianese. Su congiunta proposta del sindaco Massimiliano Brambilla, dell'assessore ai servizi sociali Claudia Fiori e del consigliere con delega alle politiche per la casa ed il lavoro, Paolo Martellotta, l'amministrazione ha approvato un bando ( scadenza il 29 marzo) destinato a famiglie, giovani coppie e singoli cittadini che hanno contratto un mutuo per la prima casa (acquisto o ristrutturazione). Anche a Siziano, le rilevazioni ed i dati raccolti dalle parti sociali e dagli enti evidenziano un aumento esponenziale del ricorso alla cassa integrazione e la sempre più elevata difficoltà di far fronte al pagamento di mutui accesi per l'acquisto dell'abitazione. Situazioni che non lasciano indifferente piazza Negri che, nell'ambito delle proprie disponibilità di bilancio, intende concorrere ad ammortizzare l'impatto della crisi sui cittadini, proponendo, accanto ai provvedimenti di riduzione o esenzione dal pagamento di tutti i servizi comunali regolati dall'isee, una misura ad hoc sulla casa. Le risorse riscontrate dalla municipalità assommano a euro e verranno suddivise in parti uguali tra i richiedenti in possesso dei requisiti ( in sostanza una certificazione Isee inferiore a euro e l'attestazione di difficoltà derivanti da perdita del lavoro, chiusura di un'attività autonoma, mobilità o cassa integrazione). L'ammontare di ogni singolo contributo sarà Cura rescinde il contratto d appalto della sala polivalente L'amministrazione Manelli aveva consultato uno studio legale CURA CARPIGNANO Adesso è arrivata l'ufficialità. La giunta capitanata dal sindaco Ezio Manelli ha rescisso il contratto d'appalto per la realizzazione della sala polifunzionale in paese. Una risoluzione che era ormai nell'aria, dopo che, non più tardi di un mese fa, era stato incaricato uno studio legale di Pavia per valutare la problematica. Circa cinque mesi fa, il direttore dei lavori aveva redatto una nota inoltrata alla società cooperativa incaricata delle opere, e per conoscenza al comune, con la quale si contestavano all'esecutrice degli interventi determinati adempimenti. Contestualmente, alla società venivano accreditati novanta giorni di tempo per compiere i lavori, alla data di contestazione, in ritardo. A fine gennaio si era poi fatto il punto della situazione sull'andamento del cantiere e, allo stato verificato, si concluse che l'impresa non avrebbe potuto, verosimilmente, recuperare i ritardi in precedenza accumulati. Secondo le procedure, gli addebiti furono nuovamente contestati, lasciando la possibilità alla controparte di presentare eventuali controdeduzioni entro quindici giorni. Controdeduzioni formulate e valutate negativamente dal comune, in quanto contraddistinte da genericità, infondatezza, reticenza ed assenza di elementi probatori. L'area tecnica municipale, nell'arco di 14 mesi, aveva inviato alla società dieci solleciti: i primi per chiedere di iniziare i lavori e quelli successivi per riprenderli, data l'assenza di movimenti nel cantiere. Ma le inottemperanze non sono ancora finite. È stata infatti contestata una carenza di documenti inerenti l'impresa, i lavoratori e le attrezzature, l'inadeguatezza prima e il non aggiornamento poi del Piano Operativo di Sicurezza, l'omessa consegna del crono-programma, delle planimetrie di cantiere e della documentazione delle ditte e delle forniture. E ancora, l'assenza di un servizio igienico presso il cantiere, la mancanza di tesserini di riconoscimento dei lavoratori e di documentazione relativa alle maestranze presenti in cantiere, la permanente situazione di irregolarità contributiva e di comunicazione alla Cassa Edile della Provincia di Pavia. G.S. Uno scorcio di Siziano con, sulla destra, il municipio quindi proporzionale al numero di domande presentate, fino ad un tetto massimo procapite di euro. Tuttavia, se le domande idonee saranno più di 60, l'amministrazione valuterà un possibile incremento del budget. I contributi saranno poi materialmente erogati entro il 19 maggio prossimo. Intanto la giunta ha stabilito altresì di confermare la possibilità di rideterminare l'isee nelle situazioni di perdita del lavoro o sostanziale diminuzione del reddito percepito. Gli uffici procederanno ad un ricalcolo, escludendo il reddito del componente famigliare che ha perso il lavoro o chiuso l'attività autonoma, oppure inserendolo in misura proporzionale alla riduzione dello stipendio. Il nuovo Isee potrà essere così utilizzato per verificare il possibile accesso alle agevolazioni tariffarie sui servizi comunali in essere. GIANLUCA STROPPA Casorate, c è l ok al piano di emergenza comunale La documentazione unisce maggioranza ed opposizione CASORATE PRIMO Entra in vigore a Casorate il piano di emergenza comunale. Si tratta di una ponderosa documentazione che, partendo da un analisi delle caratteristiche del territorio, delinea gli scenari di rischio possibile seguenti ad una calamità naturale o problemi connessi alla pericolosità di un'attività industriale. L'ingegner Daniele Calvi, estensore del piano, ha prodotto una circostanziata mappatura delle aree casoratesi potenzialmente interessate da rischi di carattere idraulico/idrogeologico, delle zone boscate per il possibile sviluppo di incendi e degli insediamenti produttivi a rischio di incidente grave. L'analisi si è estesa anche alla pericolosità sismica, al tessuto urbano, per metterne in luce i rischi viabilistici, e alle cosiddette life lines (elettrodotti, acquedotti, metanodotti ). A completare il tutto le metodologie da osservare per la composizione dell'unità di crisi ed il preannuncio degli eventi alla popolazione. Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità il provvedimento, con la discussione peraltro deviata per qualche istante dall'argomento allorché la consigliera Romina Vona chiedeva se le buche sulle strade fossero comprese nel piano. L ingegner Calvi non poteva che chiarire come «il piano serva a fronteggiare emergenze con situazioni di prevedibilità», per cui sul tema specifico è intervenuto l'assessore Angelo Bosatra affermando, in qualità di consigliere provinciale, che «si sta cercando di reperire i fondi necessari per la sistemazione della strada provinciale Casorate-Trivolzio». In chiusura, il consigliere Enzo Bina ha chiesto «l'ammontare del contributo regionale per la stesura del piano e la parte di spesa a carico del comune. Inoltre, visto che il piano è uno strumento dinamico, vorrei sapere se le modifiche possono essere fatte dai dipendenti comunali». Calvi ha replicato che «il contributo regionale ammonta a euro mentre il comune sostiene l Iva e per quanto riguarda la modifica del piano, i codici d accesso sono consegnati al comune e quindi vi è la possibilità di modifica da parte dei tecnici comunali». G.S. Il Comune di Copiano acquista i buoni per il lavoro occasionale Il provvedimento potrebbe interessare diversi soggetti COPIANO Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 L'amministrazione di Andrea Itraloni aprirà presto un canale diretto con l'inps per l'acquisto di uno stock di buoni lavoro, i cosiddetti voucher. I buoni, del valore nominale di dieci euro l'uno ( il valore netto è di 7,50 euro per un'ora di lavoro), servono a coprire le prestazioni occasionali accessorie, vale a dire quelle attività lavorative non riconducibili alle tipologie contrattuali tipiche del lavoro subordinato e nemmeno al lavoro autonomo. Si tratta di prestazioni definite che hanno la sola finalità di assicurare una minima tutela previdenziale, anche in un'ottica di contrasto al lavoro nero e irregolare. Il pagamento delle prestazioni rese avviene appunto attraverso il meccanismo dei buoni che il comune acquisterà direttamente dall'inps. Potenziali soggetti interessati all'iniziativa sono studenti, pensionati, lavo- Il Comune di Copiano ratori part-time e percettori di prestazioni integrative del salario o di sostegno del reddito. I lavori da affidare sono caratterizzati da un'ampia flessibilità: rientrano nella sfera, attività di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti, collaborazioni a manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o caritatevoli e, ancora, lavori che hanno carattere di emergenza o solidarietà. Landriano, è stato rinnovato il progetto Nati per leggere L iniziativa promossa in collaborazione con la biblioteca LANDRIANO Torna, dopo la prima esperienza condotta alla fine del 2012, il progetto denominato Nati per leggere, promosso dall'amministrazione di piazza Garibaldi in collaborazione con la biblioteca. Si tratta di una iniziativa mirata ad incoraggiare l'attitudine alla lettura nella popolazione infantile, offrendo, a bambini di età compresa tra sei mesi e sei anni (cioè non solo prima dell'acquisizione della competenza alla lettura in età scolare, ma anche prima dello sviluppo del linguaggio) precocissime occasioni di ascolto di letture eseguite ad alta voce da parte di persone, come genitori o insegnanti, legate da un forte rapporto affettivo o emozionale con il bambino. Lo scopo del progetto è quello Il Comune di Landriano di favorire nei bambini la percezione del libro come strumento e crocevia di intense esperienze affettive ed esistenziali. Il progetto Nati per Leggere si è sviluppato attraverso il coinvolgimento dei sistemi bibliotecari, delle istituzioni educative per l'infanzia e della rete dei pediatri di famiglia e di quelli operanti nei servizi delle aziende sanitarie locali. Le azioni concrete consistono nella sensibilizzazione dei genitori, nell'elaborazione di un elenco di titoli adatti alle varie fasce d'età, nell'organizzare, in contesti istituzionali, occasioni di lettura rivolte alla popolazione infantile, nel mettere a disposizione, nelle sale d'attesa, una scelta di titoli adatti alla lettura ai pazienti in attesa. A Landriano, a tutte coloro che diventeranno mamme quest'anno, sarà fatto dono di un libro adatto all'occasione.

14 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Speciale Quartieri Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 La vita in questa parte di città sembra notevolmente migliorata rispetto agli anni precedenti Cassinetto, un quartiere che prova a risorgere Molti passi in avanti sono stati fatti, ma manca ancora una buona illuminazione delle strade Buone notizie, finalmente. Secondo i residenti al Cassinetto, la vita nel quartiere è notevolmente migliorata rispetto agli anni precedenti e alcune problematiche si sono completamente dissolte. Accogliamo la notizia con gioia sincera, trattandosi del primo caso in tre anni in cui sono i cittadini ad avvicinarsi spontaneamente a noi per parlare con orgoglio del loro rione. L introduzione del servizio di pulizia stradale a carico delle cooperative sembra aver raggiunto anche qui, come a Santa Teresa, i risultati sperati, collocandosi anche oltre le aspettative. «La pulizia è migliorata garantisce la signora Cinzia i ragazzi delle cooperative svolgono diligentemente il loro lavoro e non si perdono in chiacchiere: i risultati sono sotto gli occhi di tutti». Argomento sicurezza: qualche disagio si verifica, ma i residenti al Cassinetto sembrano ormai averci fatto l abitudine. «I furti ci sono qui come altrove riconosce Edoardo, cliente affezionato del Barbu Bar, in via Tavazzani ormai i residenti non li denunciano neanche più. L illuminazione è inesistente: dopo le otto di sera c è da avere paura. Il bar tiene accesa a sue spese l insegna». E se il passaggio pedonale e ciclabile non potrebbe essere Edoardo tenuto meglio, qualche perplessità desta ancora il campetto da calcio antistante il bar. «Non c è nulla per i bambini si lamenta Rita, 42 anni non so dove portare i miei figli a giocare. Non credo che sistemare l area verde e costruire una piccola fontana siano due progetti irrealizzabili». Il trasporto, a detta di tutti, non crea alcun disagio: il 6 e il 7 passano ogni giorno con regolarità. Come segnalato lo scorso anno, i disagi maggiormente avvertiti dai residenti nel quartiere sono la mancanza di illuminazione e la situazione allarmante in cui riversa il fossato di via Brusoni, lasciato in uno stato di totale abbandono. «Il vero problema sono il fossato e l illuminazione conferma Marco Castrignanò, da sempre molto impegnato nella promozione delle attività giovanili nel quartiere sono anni che cerchiamo di capire di chi sia la competenza della bonifica del fossato, ma non ci è mai arrivata alcuna risposta. L assessore allo Sport Antonio Bobbio Pallavicini mi ha dato una grossa mano negli ultimi tempi, si è dato molto da fare; lo stesso assessore Marco Galandra e i suoi uomini sono stati molto collaborativi. Attendiamo risposte per quanto concerne la vicenda del fossato e per la potatura delle piante, che si è resa necessaria con urgenza: le foglie e i Uno scorcio del passaggio pedonale nel quartiere rami coprono i lampioni, con conseguente diminuzione notevole sato» ha garantito lo stesso Bobbio Pallavicini, raggiunto della visibilità. Per il telefonicamente. Siamo di resto non c è che dire, il quartiere ora è più pulito: quando le cose cambiano in meglio è fronte a una favola a lieto fine, finalmente? Ai posteri l ardua sentenza. Ad ogni importante sottolinearlo». modo, vedere finalmente «Mi impegnerò prossimamente per compiere azioni concrete che vadano nella direzione della bonifica del fos- qualche sorriso nelle zone periferiche della città riscalda il cuore. SERENA BARONCHELLI Una tradizione di oltre un secolo Nata agli inizi del secolo scorso la ferramenta ed utensileria Sardi, dal 1980 guidata dal Dott. Giacomo Cremonesi, ha oggi la sua sede in via Vigentina 9/11 (cortile interno) La ferramenta oggi Presso la nuova ampia sede, dotata di esposizione e magazzino, dove lavorano i figli Carlo e Mario, affiancati da Salvatore, Matteo e Gianluca, potete trovare migliaia di articoli quali: bulloneria zincata e inox, scale e ponteggi, scarpe e abbigliamento da lavoro, articoli anticaduta e protezione individuale, elettroutensili, utensileria manuale, serrature e maniglie, idropulitrici, bidoni aspiratutto, troncatrici, saldatrici, compressori e motogeneratori, ruote industriali, paranchi ed argani per il sollevamento raccorderia idraulica e pneumatica, oltre a tubi tecnici per acqua e aria e molti altri ancora... La Ferramenta Sardi è oggi un punto di riferimento per la città di Pavia, per i professionisti e per gli appassionati più esigenti di bricolage La Ferramenta offre anche utili servizi ai propri clienti, tra cui duplicazione di chiavi e telecomandi, servizio di consegna a domicilio ed assistenza post vendita per macchinari ed attrezzature. SARDI - VIA VIGENTINA 9/11 TEL FAX CARD SCONTI Per tutti i clienti che si presenteranno con la copia del giornale sconto dal 10% al 30%

15 Speciale Quartieri marzo 2014 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Quando si parla di malattie tumorali, il più piccolo aiuto può rivelarsi fondamentale L importanza de Il Cascinetto di via Tavazzani Alla struttura di accoglienza si appoggia il Cnao, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica Quando si parla di malattie tumorali, il più piccolo aiuto può rivelarsi fondamentale. E questo che cerca di fare il residence Il Cascinetto di via Tavazzani, che si propone come struttura di accoglienza cui si appoggia la fondazione Cnao. Il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica è nato con lo scopo di curare i tumori mediante l impiego di protoni e di ioni carbonio, particelle appartenenti alla categoria degli adroni. La Fondazione Cnao rappresenta anche un Centro di Ricerca e Sviluppo, le cui attività spaziano dalla ricerca clinica alla ricerca radiobiologica, passando per quella traslazionale, con l obiettivo di fornire un continuo miglioramento nella capacità di cura. La storia del Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica è iniziata con la pubblicazione, nel maggio del 1991, del rapporto Per un centro di teleterapia con adroni, firmato da Ugo Amaldi e Giampiero Tosi. Quest ultimo suscitò l interesse di Nicola Cabibbo, allora presidente dell Infn. Così, nel 1992, venne concesso un primo finanziamento per iniziare lo studio di un nuovo acceleratore che fosse in grado di operare sia sui protoni che sugli ioni leggeri, da utilizzare nella nuova terapia dei tumori profondi. Lo studio, finanziato dall Infn fu chiamato Ater, un abbreviativo di Adroterapia, la parola coniata da Amaldi per questo nuovo tipo di radioterapia. Nel 1992, per raccogliere i fondi e il personale necessari alla progettazione del centro, venne creata la Fondazione Tera, con sede a Novara. In 18 anni più di 170 fisici, ingegneri, informatici e tecnici Il residence Il Cascinetto di via Tavazzani sono stati dipendenti di Tera. Nel 1995, per consentire all adroterapia di svilupparsi anche in Europa, Amaldi convinse la direzione del Cern a realizzare un sincrotrone per ioni carbonio e protoni, ottimizzato per la terapia. Questo studio venne chiamato Proton Ion Medical Machine Study e fu completato nel 2000; Tera ne trasse una versione più compatta, denominata Pimms/Tera, che poi si è evoluta nella versione Cnao definitivamente realizzata a Pavia. Umberto Veronesi, nominato nel maggio del 2000 Ministro della Salute, decise di finanziare la realizzazione del Cnao, che ben conosceva da alcuni anni. Nella primavera del 2001 venne pertanto creata ufficialmente la fondazione Cnao. Il Ministro Gerolamo Sirchia, appena nominato, insediò una Commissione per analizzare il progetto e, non appena venne emesso parere positivo, nel novembre del 2001, insediò il Consiglio, che nominò presidente Erminio Borloni. Quest ultimo introdusse un approccio manageriale nella realizzazione del centro e, in aggiunta agli enti fondatori inclusi per decreto ministeriale nella fondazione, riuscì a creare attorno al progetto una rete di collaborazioni nazionali e internazionali, che rappresentano tuttora la spina dorsale del sistema Cnao. Il presidente acquisì da Tera personale giovane, qualificato e molto motivato, che affiancò agli enti della collaborazione per attuare la fase di costruzione e diventare poi il motore interno della successiva fase di gestione del sistema. La costruzione vera e propria del Cnao ha avuto inizio nel 2005, con la cerimonia della posa della prima pietra il 5 Marzo 2005 e con l effettivo inizio delle lavorazioni nell estate dello stesso anno. Gli anni dal 2005 al 2009 hanno rappresentato una veloce cavalcata per portare a termine l opera nel minor tempo possibile e con il massimo del rapporto qualità-costo. Con la cerimonia di Inaugurazione del Cnao, il 15 Febbraio 2010, si chiuse la fase della costruzione del centro e si aprì la seconda fase, quella denominata della sperimentazione clinica, che ha portato al trattamento di alcune L edificio che ospita il Cnao a Pavia centinaia di pazienti, scelti tra una ventina di patologie elettive per l adroterapia. Questa fase ha permesso di validare scientificamente l adroterapia nell ambito ospedaliero italiano e di gettare le basi per la successiva fase di avvio a regime della struttura, che intende arrivare a trattare circa tremila pazienti all anno, espandendo sempre più le indicazioni cliniche e portando avanti al contempo attività di ricerca clinica, radiobiologica e tecnologica. S.B. Via Vigentina 9/11 - Pavia Tel Fax

16 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Speciale Quartieri 10 marzo 2014 Il rione, a causa delle sue ridotte dimensioni, non vanta una propria parrocchia Cassinetto, per pregare si va al Vallone I religiosi residenti si recano nella vicina chiesa di Sant Alessandro Sauli 16 Il Cassinetto, a causa delle sue piccole dimensioni, non vanta una propria parrocchia. I residenti nel quartiere si recano a pregare nella vicina chiesa di Sant Alessandro Sauli, in via Alessandria, appartenente al vicino rione Vallone. La storia del santo cui la struttura è dedicata, però, è sconosciuta ai più. Alessandro Sauli è stato un vescovo cattolico, religioso e teologo dell'ordine dei Chierici Regolari di San Paolo. Quella di Alessandro è una figura davvero eccezionale per il secolo in cui visse, il Cinquecento, in quanto, tra le luci e le ombre della non facile vita ecclesiale e sociale del suo tempo, cercava di imboccare, con rinnovato vigore il cammino di fede tracciato dal Concilio di Trento, nel tentativo di superare le scorrettezze messe in atto dalla corrente protestante. Figlio dei nobili genovesi Domenico e Tommasina Spinola, Alessandro nacque a Milano e venne ammesso ancora bambino al seguito dell'imperatore Carlo V in qualità di paggio. La chiesa di San Alessandro Sauli Crebbe in fretta fisicamente, in altezza e nella corporatura che si fece presto massiccia, celando bene agli sguardi superficiali il suo vero stato di salute, all opposto cagionevole. Fin da piccolo rivelò quella fermezza di carattere e quella nobiltà d animo che parevano fluire armoniosamente dallo sguardo profondo dei suoi occhi azzurri e vivaci, incastonati tra i folti capelli di gioventù, biondissimi: piccolo indizio, anche questo, di una particolare distinzione di tratto e di valore, che a breve egli rivelerà al mondo intero con l assunzione coraggiosa dell episcopato di Aleria in Corsica, dove faticò più di tanti altri suoi illustri contemporanei, correndo come un matto lo descrive padre Filippo Lovison all interno di un suo trattato. All età di diciassette anni Alessandro decise di entrare tra i Chierici Barnabiti e, dopo gli studi istituzionali compiuti a Pavia, venne ordinato sacerdote il 24 marzo 1556; trascorse quindi gli anni successivi tra Pavia, dove si distinse in qualità di professore di teologia e filosofia, e Milano, dove svolse servizio pastorale, guadagnandosi la fama di grande predicatore. Alessandro fu uno dei più stretti collaboratori dell'arcivescovo Borromeo durante la sua opera di riforma della diocesi e, proprio per questo motivo, venne eletto Superiore Generale del suo ordine: il 10 febbraio 1570, dietro suggerimento dell arcivescovo Borromeo, Papa Pio V lo elesse Vescovo della diocesi corsa di Aleria, dove ricevette la consacrazione episcopale dal suo mentore. Il nuovo Vescovo si impegnò particolarmente per la riorganizzazione religiosa della diocesi, attraverso l'introduzione delle riforme del Concilio di Trento in materia di disciplina del clero e tramite la promozione delle missioni popolari per la formazione catechistica dei laici. Alessandro rimase in Corsica per oltre vent'anni Una raffigurazione di Alessandro Sauli fino a quando, il 20 ottobre 1591, venne trasferito nella più prestigiosa sede di Pavia. Obbedì subito, anche se tanto lavoro l aveva già sfiancato. Eppure intraprese subito la visita pastorale: non smise di portare la croce, finché un minimo di forze lo sorressero. L ultimo giorno giunse per lui nel dolce scenario d autunno del Piemonte meridionale: a Calosso d Asti, per la precisione, dove accettò l ospitalità del signore del luogo. Ma non frequentò mai i saloni nobili: rimase al pianterreno con i lavoranti, vicino alla portineria. E qui, con le prime nebbie fra le colline, morì l Apostolo della Corsica. Il suo corpo ritornò poi a Pavia, dove verrà inumato in cattedrale. Nel 1904, Pio X Sarto iscriverà Alessandro Sauli fra i santi. S.B. di Fiorentino Fasano ZANZARIERE TAPPARELLE IN ALLUMINIO E IN PVC VENEZIANE BOX DOCCIA SERRAMENTI IN ALLUMINIO SU MISURA PORTE A SOFFIETTO VIA FASOLO, Fiore cell Via San Paolo, 3/A Pavia Tel Cell

17 Speciale Quartieri marzo 2014 Leggi tutto per 1,20 Abbonamento trimestrale 13 Abbonamento semestrale 25 Abbonamento annuale 45 Il Centro Sportivo Cassinetto alleva giovani talenti e consente loro di emergere Dove crescono i piccoli campioni Eva, 14 anni, ora vive e si allena in Spagna. Davide Ferrari, 10 anni, miete già grandi successi Ci sono traguardi che scaldano il cuore, e che ci lasciano ancora sperare che lo sport non sia soltanto una serie di competizioni basate sull invidia e sulla sete di arrivare. Il Centro Sportivo Cassinetto, da sempre solida realtà del quartiere, ci ha raccontato negli ultimi mesi due storie degne di nota, consentendo la preparazione a 360 di alcuni piccoli atleti che ci lasciano ben sperare per il futuro. Il primo caso è quello di Eva, ex allieva del maestro Chawalkiewicz, tesserata per il Tennis Club Cassinetto. La ragazzina attualmente risiede e si allena nell Accademia di Barcellona. Eva, a soli 14 anni, ha già partecipato a due tornei $10000 WTA e in questo momento è al secondo posto fra gli Under 18 in Spagna, dopo un solo anno di allenamento. Questi risultati confermano che Eva, formata in un piccolo quartiere pavese, può diventare una top player mondiale. La sua crescita tennistica è stata seguita dagli esperti del Tennis Club Cassinetto nel momento più incisivo di sviluppo tecnico di un atleta. Uno dei campi da tennis del Centro Sportivo Cassinetto Alla fine del 2013, inoltre, il quartiere ha salutato con gioia la quinta finale stagionale per il piccolo Davide Ferrari, che ha partecipato al Rodeo di Osio Under 10. Anche Davide è allenato al Cassinetto dal maestro Giorgio Chawalkiewicz. Il bambino, a soli 10 anni, con tanta determinazione e impegno, è riuscito a raggiungere questi ottimi risultati. Si tratta della quarta vittoria in un anno per un bambino che ha inziato a giocare a tennis da appena una stagione: un grandissimo risultato, insomma, a riprova che la scuola di tennis del Centro Sportivo Cassinetto, come tradizione, continua a portare avanti piccoli talenti e a consentire loro di emergere. La professionalità del maestro Chawalkiewicz si era già messa in evidenza in precedenza con altri giocatori, come Davide Brindisi, Matteo Dallera, nati e cresciuti tennisticamente al Cassinetto. Attualmente, altri ragazzi promettenti della provincia, e non solo, ed ex giocatori di prima categoria, si allenano nella compagine agonistica del Cassinetto. La Scuola di Addestramento Tennis del Cassinetto quest anno celebra i 17 anni dalla sua nascita. La struttura è stata fondata dall ex giocatore Giorgio Chawalkiewicz, maestro nazionale FIT e vice presidente dell importante gruppo internazionale ESTESS. Con il passare degli anni la scuola è diventata molto rinomata per aver formato giovani atleti di qualità, tanto che due anni fa è stata costituita una divisione di carattere puramente agonistico, integrando programmi di livello con la figura del preparatore atletico, e avvalendosi da quest anno anche dell ausilio di un preparatore mentale. Questa divisione porta il nome di CTT (Chawlkiewicz Tennis Team) Players division. Si tratta di un gruppo ristretto di giovani allievi, che non necessariamente si allenano insieme, ma che vengono scelti per capacità, dedizione e soprattutto risultati. La divisione ospita anche ragazzi stranieri di livello per allenamenti di breve e medio periodo, offrendo così una valida base per potersi perfezionare, nonché un trampolino di partenza per i vari tornei. La CTT Players Division, costituita due anni fa con l intento di garantire ai ragazzi particolarmente dotati un servizio pari a quello offerto nelle vere accademie di tennis, ha di recente deciso di allargare l ingresso a questo programma, costituendo un secondo livello basato sulla qualità. Il maestro Giorgio Chawalkiewicz Quest ultimo è costituito da ragazzi che finora non hanno ottenuto grandissimi risultati ma che, grazie alla loro giovane età e soprattutto alla determinazione, si sono meritati di poter usufruire di un programma che dall anno prossimo garantirà, oltre ai soliti allenamenti sul campo fino a 4 ore al giorno, anche un accurata assistenza da parte di un bravo preparatore atletico e mentale. S.B. DUEBI ELETTROMECCANICA srl VENDITA - RIPARAZIONE MOTORI ELETTRICI VENTILATORI MOTORIDUTTORI VARIATORI ELETTROPOMPE CIRCOLATORI MOTOVIBRATORI RUOTE Via Piermarini Tel Fax

18 il tuo settimanale del lunedì sempre in edicola 7 giorni su 7 Cultura Società 10 marzo 2014 Dal regista Marco Martinelli un opera che ripercorre la drammatica storia del campione scomparso nel 2004 Al teatro Fraschini arriva Pantani Il 25 marzo sul palco pavese si ricorda il ciclista romagnolo, ancora senza giustizia a dieci anni dalla morte 18 Un momento dello spettacolo Marco Pantani in una delle sue epiche azioni in salita Arriva il 25 marzo al teatro Fraschini di Pavia: Pantani. Lo spettacolo diretto da Marco Martinelli che è stato proclamato vincitore del premio Ubu come miglior nuovo testo teatrale italiano. Prodotto dal Teatro delle Albe e da Ravenna Teatro, Pantani nasce da un idea di Marco Martinelli e Ermanna Montanari, i quali hanno affidato il racconto agli attori Alessandro Argnani, Luigi Dadina, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Francesco Formino, Laura Redaelli e Pino Roncucci (che appare solo in video). L ideazione dello spazio scenico è di Alessandro Panzavolta, i costumi sono del Teatro delle Albe, alla fisarmonica e autore delle composizioni musicali Simone Zanchini. Tecnico luci e video Francesco Batacchio, tecnico del suono Fagio. La trama racconta la vita e la storia drammatica del campionissimo di ciclismo Marco Pantani. Pantani viene ritrovato senza vita in un residence di Rimini il 14 febbraio 2004, giorno di San Valentino. Aveva appena compiuto 34 anni. Dopo i trionfi al Giro d Italia e al Tour de France, le accuse di doping a Madonna di Campiglio lo hanno condotto a un lento ma inevitabile crollo psicologico fino a una morte forse tragicamente annunciata. Infatti le feroci accuse di doping lo avevano inesorabilmente logorato al punto di trasformarlo agli occhi del mondo da icona assoluta a sbandato cocainomane. Attorno alle figure di Tonino e Paola, i genitori di Marco, che cercano disperatamente la verità, viene allestito un rito funebre affollato di personaggi per ripercorrere le imprese dello sportivo romagnolo, amato dal popolo e dagli sportivi di tutto il mondo. La scrittura di Martinelli finisce per comporre un affresco sull Italia e sulla giustizia, sulla ferocia inaudita che si scatena quando gli eroi, prima osannati, vengono messi alla gogna. Il Teatro delle Albe prosegue il suo consolidato e rigoroso percorso artistico con un impronta civile carica di emozione, Ermanna Montanari ne è la palpitante interprete principale, commovente nel suo essere madre coraggio. In città una grande mostra di opere di artisti tutti pavesi Progetto Babele Fu*turista In occasione del 25esimo della caduta della Torre Civica Gli uomini, all'epoca, parlavano tutti la medesima lingua e costruirono una torre altissima per arrivare al cielo, per vanità e non essere dispersi su tutta la terra come Dio gli aveva comandato. Ma Dio creò scompiglio nelle genti e facendo in modo che le persone parlassero lingue diverse e non si capissero più, impedì loro di terminare la costruizione della torre. ( G e n e s i 1:28) Da questo racconto bib- La locandina della mostra blico lo spunto per il titolo e il progetto FU*TURISTA sulla Torre Civica di Pavia. «L'analogia con la torre è ovvia - spiega Iucu - e "le genti sono gli artisti", spesso "schiavi" della propria vanità d'artista e che nelle loro rispettive opere parlano linguaggi differenti ma che in questo particolare caso saranno uniti nella memoria, Esponendo i propri lavori, eseguiti e dedicati per l'occasione, ai piedi di ciò che rimane della Torre, per celebrare, per non dimenticare». L'idea dunque parte dal nome stesso dato all'evento e cioè creare una comunicabilità tra artisti della m e d e s i m a città ma concettualmente e stilisticamente diversi. L obiettivo è integrare le m a n i f e s t a - zioni di cordoglio e il vuoto indelebile che questa torre ha lasciato nel cuore dei pavesi e della città. Come? Esponendo opere di artisti Pavesi che, senza alcuna vena polemica, vogliano esprimere un sincero omaggio con opere dedicate. Il luogo? La cancellata esterna della torre stessa, con l'ausilio di catene e gancetti, quindi un'allestimento estemporaneo e per nulla invasivo. La mostra verrà poi trasferita nella sala espositiva di Santa Maria Gualtieri. L'evento fortemente voluto dal GRUPPO FU*TURISTA ha trovato riscontro ed adesione tra i nomi più noti dell'arte Pavese/internazionale e tra le nuove leve della nostra città: Iucu, Lele Pica', Giammatteo Rona, Alessandro D'aquila, Marco Lodola, Gianni Cella, Luca Bossaglia, Giovanna Fra, Rosa Tallarico, Stefano Bressani, Franco Marinaro, Gabriele Zoncada, Davide Baroggi, Viola Cappelletti, Nadia Buroni, Moho, Simone Verdi. D.M. Il 14 marzo al Mood ritornano i Venerdì Live con "La Scimmia" La bella musica dal vivo del venerdì in via Siro Comi a Pavia Via Siro Comi, Pavia IL LIBRO 10ª PUNTATA IL SUONO DI UN IDEA La leggenda di Mariano Dallapè e le sue fisarmoniche di LINO VENERONI FUGA DAL MASO DI BRUSINO «Ottimi esemplari. esclamò rivoltosi ai due uomini che stavano discutendo Quanto volete per tutte e due?». Il proprietario chiese una cifra superiore a quella che aveva chiesto al presunto compratore col quale stava trattando. «Troppo. replicò Io sono disposto a pagare subito, e sull unghia, quello che valevano ieri sul mercato di Brescia». Tolse dal sacchetto di pelle scamosciata, che aveva al collo, alcune monete d argento e le ficcò in mano al venditore che le esaminò attentamente una per una mentre il terzo incomodo osservava strabiliato. «Affare fatto!». rispose l interpellato, allungando il braccio e mostrando il palmo della mano che Fiurìn colpì con la sua provocando il caratteristico schiocco. Il venditore se ne andò, senza nemmeno salutare, visibilmente soddisfatto mentre l altra persona fissava in silenzio, ed imbronciato, il nuovo proprietario delle vacche. «Ma che sistemi sono questi?» protestò finalmente quell uomo. «Perchè?». fece finta di meravigliarsi Fiurìn. «Perchè? Da quando in qua si entra nelle trattative degli altri?» «Ma voi due non eravate assieme?». continuò nella sua sceneggiata il commerciante di Cavedine. «Quelle vacche le stavo comprando io!». «E me lo dite adesso?». «Si è svolto tutto in un attimo ed io non ci ho capito niente. Porca di una vacca!». Fiurìn, cominciò, garbatamente, a scusarsi asserendo che non si era proprio accorto della trattativa che era in atto e si dichiarò disponibile a cedergli, anche se gli interessavano parecchio, i due capi che aveva appena acquistato. Dopo una relativamente breve discussione, quell uomo versò a Fiurìn alcune monete in più di quelle che aveva pagato. La stessa scena si verificò altre due volte, la prima con un cavallo, la seconda con una coppia di buoi. «Ora che la giornata ce la siamo abbondantemente guadagnata possiamo andarcene finalmente a fare una bella scorpacciata di pesciolini di lago fritti. Mi hai aiutato bene ed io ti insegnerò altri piccoli trucchi che fanno la differenza tra le persone normali ed i furbi». Mariano, pur non essendo in possesso di esperienze, nel suo piccolo, giudicò che il suo padrone, furbo, forse, lo era fin troppo e che, prima o poi, qualcuno, magari più furbo di lui, poteva reagire di conseguenza. Si guardò bene dal dirglielo, ma si ripromise, una volta più grande, di non fare mai altrettanto.. Il paesaggio era nettamente cambiato. La strada era diventata pianeggiante ed assai più diritta, le montagne le avevano lasciate alle loro spalle ed alla loro destra, mentre a sinistra lo sguardo spaziava su un orizzonte piatto ed insignificante. Teatro Fraschini Biglietteria tel comune. pv. it w w w. t e at ro f ra s ch i n i. i t Stagione Teatrale - Prosa Martedì 11 marzo ore 21 Mercoledì 12 marzo ore 21 Giovedì 13 marzo ore 21 SERVO DI SCENA di Ronald Harwood traduzione Masolino D Amico regia Franco Branciaroli scene e costumi Margherita Palli con Franco Branciaroli, Tommaso Cardarelli Stagione Teatrale - Altri Percorsi Venerdì 14 febbraio ore 21 EXIT di Fausto Paravidino regia Fausto Paravidino scene Laura Benzi costumi Sandra Cardini con Sara Bertelà, Nicola Pannelli, Davide Lorino, Angelica Leo Stagione Teatrale - Operetta Sabato 15 febbraio ore 21 Domenica 16 marzo ore 15,30 CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA di Nacio Herb Brown Compagnia Corrado Abbati

19 Voghera & Oltrepò Una cena per farli conoscere: il 15 marzo il primo appuntamento dei saperi e dei sapori Costruendo Libera Voghera: cittadini contro le mafie Sono 958 i beni confiscati in Lombardia: nasce il presidio per l Oltrepò VOGHERA La mafia come fenomeno altro è un immagine da relegare ai soli luoghi comuni; la mafia, anzi, le mafie, sono tra noi. Se la percezione del fenomeno non è ancora chiara, a raccontarlo sono i numeri: 958 i beni confiscati in Lombardia stando ai dati dell Agenzia Nazionale del Beni Sequestrati. Il comitato promotore Costruendo Libera Voghera continua nell opera di sensibilizzazione e formazione per il territorio vogherese e, più in generale, per l Oltrepò pavese organizzando per la serata di Sabato 15 Marzo la Cena dei Saperi e dei Sapori, un evento per conoscere le campagne di Libera, Associazione, nomi e numeri contro le mafie, un momento di riflessione e approfondimento sui beni confiscati e i campi di volontariato Il menù (antipasto,primo,secondo,dolce) è realizzato con i prodotti di Libera terra, Coldiretti e SlowFood, si tratta di prodotti di grande qualità alimentare ed etica che trasmettono attraverso il loro sapore un messaggio forte di legalità. A cucinare e servire saranno i ragazzi dell Istituto Enaip di Voghera. Questa vuole essere solo la prima di una serie di cenespiega Laura Bertelegni, referente del gruppo vogherese. Ci piacerebbe intraprendere un percorso itinerante che coinvolga l intero Oltrepò. Ogni cena sarà pretesto per aprire un dibattito e parlare di problemi reali e concreti. Per questo primo appuntamento abbiamo scelto di parlare di beni confiscati nel nostro territorio e di presentare i Campi di Volontariato. Si tratta di campi estivi, pensati per i ragazzi, ma aperti a tutti: hanno durata di una settimana e chi parteciperà potrà lavorare all interno di progetti derivati dalla confisca dei beni. Se al Sud ad essere confiscati sono prevalentemente terreni agricoli, al Nord si tratta in prevalenza di immobili, spesso dislocati nel più innocente dei paesini, anche in provincia di Pavia, anche in Oltrepò, a testimonianza del fatto che la mafia vive tra noi. Il gruppo è nato la scorsa primavera: ad oggi siamo una decina di volontari, volonterosi di conoscere e farci conoscere, aperti a chiunque fosse interessato a partecipare alle nostre attività. Quanto è importante parlare di mafie? Direi che è fondamentale; se in qualche modo le cronache giudiziarie hanno scoperchiato il vaso di pandora dell ipocrisia, risvegliato la coscienza collettiva, portando alla luce quello che forse un po tutti in fondo sapevamo, ma senza crederci fino in fondo. La mafia non limita i propri confini al Sud Italia, ma riguarda tutti, nessuno escluso: le mafie entrano prepotentemente nelle nostre vite, e lo fanno in mille modi diversi. Se è creciuta la consapevolezza, manca comunque la percezione reale del problema: spesso si ignora il fatto che la mafia non agisce soltanto sui grandi numeri, ma interferisce nel nostro quotidiano, lo fa nel Barbieri: sì al circo ma senza animali Il tendone allestito in piazzale Fermi a Voghera VOGHERA Circo sì, ma senza animali. Per decisione del primo cittadino di Voghera, Carlo Barbieri, che si allinea così ad altri sindaci italiani, vietato l uso, termine improprio, ma efficace, degli animali all interno degli spettacoli circensi: Credo che i bambini e le famiglie possano divertirsi comunque, anche con La locandina dell evento organizzato da Libera Voghera un circo senza animali - spiega Barbieri, che prosegue- anche gli animali devono essere tutelati e non sono di certi nati per essere messi in un circo. L iniziativa ha raccolto i consensi di associazioni animaliste e amanti degli animali, ma non solo: piace l idea anche a bambini e genitori. Il tendone degli spettacoli, come da tradizione, è stato allestito nel Piazzale Fermi di Voghera. slenzio di chi agisce nel sottosuolo. Per questo è importante tenere alta l attenzione. Costruendo Libera Voghera: quando diventerete presidio ufficiale? Auspico che ciò possa avvenire entro quest anno. In questi primi mesi di attività stiamo costruendo una rete con tutte le associazioni che operano sul territorio: l unione è lo strumento che genera forza. Nella nostra provincia vi sono già due presidi importanti: Vigevano e Pavia. Credo che sia fondamentale che anche l Oltrepò abbia una sua rappresentanza, non tanto a livello formale, ma per ragioni sostanziali. Crede che a livello istituzionale ci sia abbastanza attenzione al fenomeno e se si, ritiene che le Amministrazioni cittadine abbiano gli strumenti per affrontare il problema? L attenzione negli ultimi anni sta crescendo in modo esponenziale, anche a livello istituzionale. Per quanto concerne le singole amministrazioni locali, non saprei dare una risposta esaustiva, credo che vada analizzato caso per caso. Libera è un associazione apartitica, ma non apolitica: questo significa che non precludiamo nessuna collaborazine a livello politico, il colore della bandiera è irrilevante quando l obiettivo è condiviso. Bilancio di questi primi mesi di attività? Per ora non possiamo che essere soddisfatti, ma è un percorso lungo che non si esaurisce mai. Per questo ci rivolgiamo direttamente alla popolazione: il presidio è a Voghera, la sede c è, presso la Casa della Carità a Voghera, ma ci piacerebbe estendere l invito anche a tutti coloro che abitano negli altri comuni Oltrepadani. Chi sono i volontari di Costruendo Libera Voghera: ovvero; dal suo punto di vista l attenzione al problema mafie è più alta in quale fascia d età? Il nostro è un gruppo eterogeneo e trasversale: uomini e donne, giovani e meno giovani. Sicuramente la soglia d attenzione è più alta tra i trentenni, ma anche i più giovani sono molto preparati ed interessati a conoscere e capire il fenomeno. L azione capillare che stiamo portando avanti in questi mesi è fondamentale: solo a Voghera ci sono 52 associazioni di volontariato; se vogliamo questo è indicativo del fatto che da parte dei cittadini c è la volontà di riappropriarsi degli spazi fisici e non solo delle città. Proprio ragionando in quest ottica diventa fondamentale diventare un corpo unico, collaborare e non fermarsi alle prime difficoltà. M.P. In Vino Veritas... di Emanuele Bottiroli Montesegale partecipa al Progetto Comunitario Meshartility sulla gestione energetica sostenibile co-finanziato dalla Commissione Europea, coordinato da Asso Bai, e con un partenariato costituito da una rete di 18 Comuni italiani- in Oltrepò Pavese insieme a Montesegale, il Comunedi Godiasco- e 72 Comuni in 11 paesi europei. Meshartility ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall'altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l'efficienza energetica e l'utilizzo di energie rinnovabili. Mercoledì 5 marzo è stato approvato dal Consiglio Comunale il Piano di Azione per l'energia Sostenibile (PAES) del Comune di Montesegale. E stato, quindi, presentato alla cittadinanza in un assemblea pubblica presso la Sala Consiliare della Casa Comunale nell'ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci, al fine di permettere ai Portatori di Interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della Green Economy. Gli obiettivi - spiega il primo Cittadino Carlo Ferrari- riguardano l efficientamento dell illuminazione pubblica con la sostituzione di tutte le lampade esistenti con quelle a LED, l inc r e m e n t o della raccolta differenziata al 65% entro il 2015, ma anche incentivi sugli oneri di urbanizzazione per il recupero degli edifici, nel rispetto dell ambiente e della tradizione. Sempre nel segno del recupero e della v a l o r i z z a - zione, va anche sottolineato che Montesegale ha aderito al Progetto Borgo Autentico Certificato, un percorso innovativo e unico a livello europeo basato sulla certificazione della qualità La cooperazione cresce. Terre d Oltrepò è la più grande realtà cooperativa di una delle prime aree vitate d Italia ed è leader della vitivinicoltura lombarda. Pochi sanno che oggi l Oltrepò Pavese ospita una realtà che è fra le prime cooperative italiane del settore agricolo. Nata nel 2008 dalla fusione tra le cantine sociali di Broni e Casteggio, oggi ha 900 soci e pigia oltre 530mila quintali d uva ogni vendemmia, per un fatturato annuale che supera i 40 milioni di euro. I soci conferitori provengono da tutto l Oltrepò Pavese. Terre d Oltrepò dà oggi lavoro a 43 dipendenti e genera un considerevole indotto, non solo per gli addetti della filiera enologica. Il consiglio d amministrazione è presieduto da Antonio Mangiarotti. Terre d Oltrepò è un impresa, ma soprattutto il luogo in cui s incontrano passioni, capacità e voglia di vincere sui mercati con la forza d investimenti e qualità. Tutto questo è nato, a Broni, dallo sforzo di un manipolo di soci: Aldo Carlo Canepa, Contardo Salvaneschi, Teodoro Garbarini, Achille Bassani, Carlino Grossi, Antonio Passioni e Pietro Morini. Dal 1953 al 1960 si lottò per partire. L iscrizione come Socio della Cooperativa comportava la spesa di mille lire e con questi minimi proventi c erano sì e no i soldi per pagare il notaio. Provvidenziale, dopo una lunga e affannosa ricerca, fu un mutuo agevolato dalla Banca Nazionale Del Lavoro per la costruzione della Cantina, a cui si aggiunse un prestito per l acquisto dell area edificabile. Una volta comprato il terreno, tutto era pronto per poter cominciare, e un impresa di Reggio Emilia ebbe l incarico di iniziare la costruzione che fu avviata nel giugno del Da allora la Cantina Intercomunale di Broni è cresciuta oltre ogni più rosea aspettativa inglobando, forte di una solidità manageriale e patrimoniale, la Cantina di Casteggio. Oggi Terre d Oltrepò rappresenta il polo di vinificazione più rilevante dell intera regione e un interlocutore nazionale di prim ordine del mondo cooperativo. Montesegale e Godiasco partecipano a un progetto comunitario La rivoluzione si colora di verde Paes e Borgo Autentico Certificato: le nuove sfide MONTESEGALE Il logo dell Asso Bai delle strategie e delle politiche pubbliche locali, con lo scopo di contribuire al miglioramento della qualità della vita nei Comuni della sua rete.si tratta di un percorso che, seguendo le già condivise linee guida del Manifesto dei Borghi Autentici d Italia, darà a Montesegale un ulteriore strumento comunicativo e di riconoscibilità sociale. Abbiamo stilato un programma- spiega Ferrari- che si sviluppa in diverse direzioni: dalla promozione del nostro territorio, al recupero di edifici abbandonati, ma anche valorizzazione del nostro partimonio culturale, declinato in tutte le forme, penso ad esempio al Salame di Varzi. A giudicarci sarà un ente terzo: Una volta che tutti i principi, gli indicatori e i parametri per la realizzazione saranno stati approvati, realizzati e analizzati, il borgo potrà ottenere la propria certificazione internazionale di Borgo Autentico, unica nel panorama delle politiche pubbliche europee. ORO, ARGENTO E DIAMANTI medaglie monete e lingotti IN CONTANTI Si valutano polizze pegno si ritirano orologi di prestigio

20 Casteggio & Oltrepò Il consigliere torna a chiedere la consultazione interna: «Non è ribellione ma rispetto delle regole» Banzato: «No primarie, no Pd. Sono imprescindibili» «Mi rivolgerò alla Federazione del Pd provinciale per capire come muovermi» CASTEGGIO Non sono un rivoluzionario, né tantomeno un ribelle- esordisce Claudio Banzato, consigliere comunale iscritto al Pd- mi limito a richiedere il rispetto delle regole. E così anche il Pd locale, proprio come quello nazionale, di cui si riscopre fedele specchio, è scosso da correnti interne che agitano la campagna elettorale. Oggetto del malcontento il mancato ricorso alle primarie: Al momento a Casteggio manca una maggioranza qualificata: il Segretario, Giulio Giovannetti, ha ricevuto il mandato dal solo coordinamento; all assemblea erano presenti solo 10 iscritti su 32 e tre dei dieci che hanno espresso parere favorevole, lo hanno fatto con riserva. Le primarie sono connaturate al Pd, ne sono conseguenza e strumento imprescindibili; il Partito Democratico nasce sotto la stella delle primarie, è un partito che poggia sull idea di rimettere ai propri iscritti la scelta del proprio rappresentante: negare questo strumento significa negare l essenza stessa di un Partito che, a differenza di altri, di tutti gli altri, non ha mai imposto un candidato dall alto, ma ha sempre rispettato il mandato popolare. Claudio Banzato I tempi per indire le primarie cominciano a farsi stretti.. Esattamente: sinceramente non capisco il senso di tutto questo temporeggiare. Temo che questa dialettica, questa volontà di tergiversare, impedisca di fatto lo svolgimento delle primarie; le liste vanno presentate entro e non oltre la fine di aprile.non voglio impormi come candidato sindaco, ma vorrei semplicemente che fossero gli elettori a decretare il nome: a quel punto mi rimetterò al mandato popolare, qualsiasi esso sia. Attualmente mi sento leso di un mio diritto: ho chiesto la convocazione dell Assemblea al Segretario, ma la mia richiesta è stata ignorata, ho chiesto poi l elenco degli iscritti per poterla convocare, ma anche in questo caso non ho ricevuto risposta alcuna. A questo punto non mi resta che rivolgermi alla Federazione provinciale per capire come procedere. Le regole, quando ci sono, vanno rispettate: sono io il primo a battermi per cambiarle nel caso non siano giuste, ma la lotta deve avvenire sempre all interno di una cornice regolamentata. La mia è una rivendicazione che si basa su un diritto: è forma che però è anche sostanza. Si sente mosca bianca all interno del suo partito? Assolutamente no: ho ricevuto il sostegno di molti altri esponenti all interno del mio partito, ma a prescindere dai numeri è lo statuto stesso che parla. Quali crede che siano le ragioni di tutto questo:crede che alla base ci possa essere un idea diversa per quanto concerne il futuro di Casteggio? Non conosco e non capisco le ragioni di quanto sta avvenendo. Per quanto riguarda il contenuto dei programmi, ad oggi, non è stato ancora aperto nessun tavolo di discussione. Posso dirle che l impressione è che a dividerci siano sfumature: siamo un unico grande partito, unito da idee ed ANNUNCI ECONOMICI ideali condivisi. Piccole differenze è innegabile quanto naturale che vi siano: penso ad esempio al rilancio di Palazzo Battanoli, fondamentale per me, un po meno per Giulio Giovannetti, ma non credo risiedano in questo le ragioni. Nel caso non ci fossero le primarie, a suo avviso ci sono i presupposti perchè si consumi una frattura in seno al Pd casteggiano? Sarebbe pronto a lasciarlo? Assolutamente no: credo che la salvezza dell Italia passi attraverso il Pd, un partito che continua a rappresentare i valori in cui credo. Confido in Renzi e nel suo operato: sono un renziano della prima ora, che non ha mai abbandonato il carro anche quando starvi era un po più scomodo. Il mio sostegno al partito è fuori discussione: non lo lascerò, che sia chiaro, ma voglio, pretendo ed esigo che si faccia chiarezza, una volta per tutte. Confido nel fatto che la Federazione risponda alle mie richieste: permanere in questa bolla di indecisione è sicuramente controproduttivo per tutti. Volgendo uno sguardo al di là delle primarie infatti ci sono una lista di candidati, ma soprattutto un programma da presentare al giudizio degli elettori. MARTINA PASOTTI Per pubblicare il vostro annuncio economico, la richiesta deve pervenire in Redazione entro le ore 12 del giovedì antecedente l uscita. Il testo da pubblicare va inviato per posta - Annunci economici - Il Punto, corso Cavour, Pavia - fax o posta elettronica - Gli annunci di lavoro si intendono rivolti ad ambo i sessi (Legge 903 del 9/12/77). Annunci gratuiti: solo per privati. Per la pubblicità su questa rubrica, contattare Roberto Verbena: telefono , fax , cellulare (dal lunedì al venerdì sino alle ore 18), Auto&Moto MERCEDES-BENZ A 180 CDI, diesel, anno 08/2012, km, consumo 5,0 l / 100 km, potenza 80 kw / 109 cv, colore grigio metallizzato, prezzo (Iva deducibile) SUPERSPORTCAR Tel mail: SMART FORTWO SMART 1000 MHD COUPÉ PULSE, benzina, anno 10/2012, km, consumo 4,2 l / 100 km, potenza 52 kw / 71 cv, colore bianco, prezzo SUPERSPORTCAR Tel mail: LANCIA YPSILON 1.2 DIVA, benzina, anno 03/2011, km, consumo 4,9 l / 100 km, potenza 51 kw / 69 cv, colore grigio/bronzo metallizzato, prezzo SUPERSPORTCAR Tel mail: FIAT 500L 1.3 MULTIJET EASY, diesel, anno 09/2013, 1 km, consumo 4,2 l / 100 km, potenza 62 kw / 84 cv, colore bianco/tetto nero metallizzato, prezzo (Iva deducibile) SUPERSPORTCAR Tel mail: VOLKSWAGEN TIGUAN 2.0 TDI SPORT& STYLE, diesel, anni 07/2013, 1 km, consumo 5,3 l / 100 km, potenza 81 kw / 100 cv, colore argento metallizzato, prezzo SUPERSPORTCAR Tel mail: Immobili Vendesi e Affittasi Stradella vendo: appartamento posto al terzo piano (ultimo) di una palazzina ben tenuta. Soggiorno con cucina a vista, 2 camere da letto, bagno con vasca e doccia. Ampia cantina e box singolo. L immobile è stato recentemente ristrutturato, parquet in tutte le stanze, impianti autonomi e condizionatore. Prezzo trattabili Tel Valentina Quote societarie Cedesi quote societarie dal 50 al 100xcento di attività di bar risto disco caratteristico direttamente affacciato sul fiume con locale estivo di 800/1000 mt più locale interno di 600 mt. Locale polivalente adibito a bar più ristorante più disco con palco x musica live. Da vedereeee... Tel Lavoro Cercasi e Offresi Laureata in economia, pluriennale esperienza, impartisce lezioni di ragioneria, economia aziendale, e contabilità. Tel Ragazza cerca lavoro come baby sitter, pulitrice domestica, stiratrice, assistente anziani. Zona Pavia. Telefono Signora italiana seria offresi come baby sitter, colf, badante. Zona Broni e limitrofe. Telefono Italiana volenterosa, si offre per lavori di stiro o pulizia anche saltuariamente ed anche nei giorni festivi nelle zone di Pavia, Voghera e Vigevano. Telefono Cercasi baby sitter referenziata seria e affidabile, preferibilmente italiana. Tel Cerco lavoro come custode. Sono pratico di giardini, manutenzioni edili e rimessaggi meccanici. Discreto e serio. Chi è interessato telefoni al Ragazza seria cerca lavoro in Pavia per assistenza anziani, colf, stiro e pulizie. Disponibilità immediata. Tel Cerco lavoro come cablatore quadri elettrici bordo macchina o elettricista pluriennale esperienza nel settore. Buona capacità lettura schema elettrico, rientro in dote lavoro. Tel / Coppia 40enne italiana cercano loavoro come custodi badanti giardinieri Sig.ra Paola (esperienza 20ennale infermiera/badante) Roberto (esperienza giardiniere, portiere custode) disponibilità immediata. Cell Cell Ragazza seria cerca lavoro come baby sitter, assistenza anziani e pulizie. Cell Signora italiana con esperienza cerca lavoro assistenza anziani notte-giorno. Tel Ragazza Italiana 26 anni con esperienza acquisita come educatrice,si offre per assistenza anziani/baby sitting in Pavia e provincia. Massima serietà. Cell enne neodiplomato ragioneria programmatori cerca lavoro. Conoscenze informatiche: Access, Word, Excel, Html, Visual Basic. Disponibilità parttime, full-time, stage, apprendistato. Automunito. Zona provincia di Pavia e Alessandria. Tel Cerco lavoro come custode o guardiano notturno-diurno. Pavia e limitrofi. Tel Arredo e computer ufficio Vendo al miglior offerente mobili da ufficio (scrivanie, sedie e cassettiere) più stock di computer Power Macintosh G4 usati ma in ottimo stato. Telefono Editoria e fumetti Appassionato acquista fumetti di tutti i tipi, ad esempio Kriminal, Satanik, Tex, Zagor, supereroi ma anche molti altri. Contattatemi per dirmi cosa avete. Ritiro a domicilio. Ottime valutazioni. Tel Marco Cinema e Psiche: dal 14 al 16 marzo alla Certosa Cantù Come musica e film influenzano l inconscio CASTEGGIO Testo: Un percorso attraverso sensi e suggestioni quello che si terrà alla Sala della Certosa Cantù dal 14 al 16 marzo, fatto di musica, suono, parole ed immagini, ma soprattutto magia, o comunque si voglia chiamare la distanza che separa un mero film da un capolavoro. Ad una manciata di giorni dalla vittoria agli Oscar de La Grande Bellezza, un appuntamento per capire un po di più il legame tra cinema e psiche: protagonisti di quello che si preannuncia come un seminario trasformativo ed esperienziale Mauro Scardovelli, musicoterapeuta e psicoterapeuta, Giovanni Covini, regista, ed infine il musicista e compositore Giovanni Sironi. COME PUBBLICARE IL VOSTRO ANNUNCIO Compila, ritaglia e spedisci a: Il Punto - Corso Cavour, Pavia Tel.: Nome e Cognome: Indirizzo: Cap e Città: Testo: CEDOLA PER GLI ANNUNCI GRATUITI (SOLO PER I PRIVATI - MASSIMO 25 PAROLE) Tel.: Ditta: Sede legale: Cap e Città: Partita IVA/Codice fiscale: CEDOLA PER GLI ANNUNCI A PAGAMENTO Tariffario annunci (a parola): Annunci di lavoro 1,5 euro - Cessione/acquisto attività 1,5 euro - Vendita/affitto immobili 1,5 euro - Finanziamenti 2 euro - Matrimoniali 1,5 euro - Vendita animali 1,5 euro. Tariffario annunci (per modulo 43x23 mm): Commerciali 13 euro - Finanziari 50 euro - Aste, appalti, concorsi 60 euro - Ricerca personale 30 euro - Matrimoniali 30 euro. Barrate la casella dell inserzione che avete scelto 1 modulo (43x23 mm) 2 moduli (43x46 mm) 3 moduli (43x69 mm) per i pagamenti contattare il numero:

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE Gazzettino 18/11/14 P. 6 A rischio 6.600 comuni, in Friuli il 92% 1 PROTEZIONE CIVILE Gazzettino 18/11/14 P. 6 L'Italia è fragile, sono 6.600 i comuni a rischio 2 Gazzettino

Dettagli

SPECIALE 2X1000. APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre!

SPECIALE 2X1000. APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre! SPECIALE 2X1000 APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre! PASSAPAROLA! Ti ricordiamo di indicare la quota del 2x1000 Irpef in favore di Forza Italia

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 16/06/2016 Pagina 21 PIER LUIGI TROMBETTA Dipendente in prova denuncia il titolare:

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014

COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014 COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014 Domenica, 13 aprile 2014 Cronaca 13/04/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 18 Anzola Furti... 1 Politica locale 13/04/2014 Il Resto del Carlino (ed.

Dettagli

Sicurezza e cittadinanza

Sicurezza e cittadinanza Sicurezza e cittadinanza (pp. 621 681 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale Aspettando il Piano carceri Ci sono voluti quattro anni dall ultimo provvedimento

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Quotidiano Data Pagina Foglio 18-12-2014 43 1 Codice abbonamento: 102219 Pag. 2 Data Pagina Foglio 18-12-2014 1 / 2 Notizie Video Cerca in archivio TV NOTIZIE VIDEO VIGNETTE Prima pagina l Tutte l Sardegna

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 12 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 16 - Prima Pagina pag. 7 - Modena Qui pag. / Sezione: Pianura Data:

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO MAROTTA

DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO MAROTTA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 738 DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti Corriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_29/fasano-nonna-moto-cade_b1ce4c46... Page 1 of 2 03/10/2011 stampa chiudi IL RECORD DI TARANTO, 321 INDAGATI. E LE FRODI FANNO SALIRE IL

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA Grazie. Dirò anche due cose su Venezia, impiegherò dieci minuti. Fatemi ricominciare riprendendo da dove ci siamo fermati questa mattina. E difficile per una persona che per

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR

COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR 1 COSA FARE IN CASO DI: FRANA ALLUVIONE TROMBA D ARIA TEMPORALE CON FULMINI TERREMOTO 2 SE TI TROVI IN UN LUOGO CHIUSO: 1. mantieni la calma; COSA FARE IN CASO

Dettagli

Domanda C.1.1 (risposta SI/NO)

Domanda C.1.1 (risposta SI/NO) Domanda C.1.1 (risposta SI/NO) Secondo lei, le colate di fango possono essere causate da piogge di lunga durata e continue? Tipologia di risposta Numero di risposte SI 87 NO 5 NON SO 8 Non risponde 0 Pagina

Dettagli

Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica

Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica giovedì 15 ottobre 2015 CELANO&MARSICA giovedì 15 ottobre 2015 Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica L Aquila. Presentero una risoluzione parlamentare

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI I pronomi relativi rappresentano un nome o un intero concetto e mettono in relazione tra loro due proposizioni. I principali pronomi relativi sono: CHE, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CUI, CHI,

Dettagli

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Il recente decreto-legge 112/2008, emanato dal Governo il 25 giugno scorso e riguardante la manovra correttiva

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

0187 699913-335 7212215 Gruppo Volontari Protezione Civile. norme di comportamento per affrontare le emergenze in sicurezza

0187 699913-335 7212215 Gruppo Volontari Protezione Civile. norme di comportamento per affrontare le emergenze in sicurezza norme di comportamento per affrontare le emergenze in sicurezza n u m e r i u t i l i Comune Santo Stefano di Magra Centralino 0187 697111 Polizia Municipale 0187 699913-335 7212215 Gruppo Volontari Protezione

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Lorenzo Frattini Presidente Legambiente Emilia Romagna Giorgio Zampetti - Responsabile scientifico nazionale Legambiente Quali urgenze?

Dettagli

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice.

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice. Primo maggio, festa dei lavoratori, il Carrefour di Lucca rimane aperto. Abbiamo colto l occasione per intervistare una lavoratrice del supermercato e approfondire altri argomenti, tra cui la recente decisione

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni?

Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni? RASSEGNA STAMPA MAGGIO 2010 Media: Ordine e libertà Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni? Pagina 1 Media: Ordine e libertà Periodicità: Settimanale

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia?

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Quello che sta accadendo nel nostro comparto è drammatico: siamo di fronte a una vera e propria deindustrializzazione del settore, con un calo vertiginoso

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza 27 novembre 2012, al via unità di crisi per casi di emergenza La ha approvato in giunta l istituzione dell Unità di crisi provinciale (Ucp), una sorta di coordinamento in grado di coordinare risorse umane

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE ESTRATTO DELLA RASSEGNA STAMPA DELL UNIONE VENETA BONIFICHE 12 FEBBRAIO 2014 Ufficio Segreteria E-mail: consorzio@acquerisorgive.it Sede legale: VIA ROVERETO, 12-30174

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) NO A QUESTA EUROPA Il gruppo della Lega

Dettagli

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho trovato molto interessante) e per aver organizzato un confronto tra i Candidati Sindaci indispensabile

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

Associazione Torino a 5 stelle Amici di Beppe Grillo. Verbale della riunione del 16 luglio 2009

Associazione Torino a 5 stelle Amici di Beppe Grillo. Verbale della riunione del 16 luglio 2009 Associazione Torino a 5 stelle Amici di Beppe Grillo Verbale della riunione del 16 luglio 2009 In data 16 Luglio 2009, presso la sede dell Asai, sita in Torino, via Sant Anselmo, si è tenuta l assemblea

Dettagli

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Rilevazione 25 Novembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Le notizie della settimana: la Sardegna concentra tutta l attenzione L alluvione

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO

PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO Progetto di ricerca La sicurezza costruiamola insieme Ricerca sull opinione dei cittadini della Provincia di Padova -Rapporto di ricerca - Gennaio 2012 Indice

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A Sono un figlio dell ultimo secolo dello scorso millennio: quel Novecento che ha prodotto gli orrori della bomba atomica e dello sterminio di massa, ma anche le speranze e le lotte di liberazione di milioni

Dettagli

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle di Vincenzo Emanuele Che la Sicilia non fosse più l Eden del consenso berlusconiano lo si era capito già alcuni

Dettagli

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE FEBBRAIO 2014 ANNO III N. 7 SCUOLA PRIMARIA STATALE DI GRANTORTO AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE Questo numero parla di un argomento un po scottante : IL BULLISMO! I PROTAGONISTI LA VITTIMA Nel mese

Dettagli

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS La fine della Seconda Guerra Mondiale aprì un periodo di gravi problemi economici, politici e sociali. Gli unici che uscirono economicamente rafforzati dalla

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 6 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 2, 23 - Prima Pagina pag. / - Modena Qui pag. 15 Sezione: Pianura Data:

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario MACARIOPOLI O POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario La Terra sembra essere divisa in due parti Una di queste

Dettagli

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti.

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti. Un saluto e un ringraziamento a tutti e a tutte voi che avete voluto essere qui questa mattina a partire dalle autorità e dai rappresentanti delle istituzioni presenti. Ricorre quest'anno il 120esimo anniversario

Dettagli

Servizio di Protezione Civile

Servizio di Protezione Civile COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia Servizio di Protezione Civile Parliamo di Protezione Civile In Italia il Servizio Nazionale della Protezione Civile è costituito da una pluralità di Amministrazioni,

Dettagli

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan venerdì 25 giugno 2010 Buon pomeriggio. Un cordiale saluto al Ministro

Dettagli

IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE

IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE 02 / 2015 NUOVE IDEE PER STARE INSIEME Notiziario del G. F. Rifredi Immagine a cura di Marco Fantechi Gennaio 2015 - La foto di copertina, di Roberta Celoni, scattata all'inizio

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA BIBLIOTECA DI MEDICINA VETERINARIA

PIANO DI EMERGENZA BIBLIOTECA DI MEDICINA VETERINARIA PAG. 1 DI 12 1408 BIBLIOTECA DI MEDICINA VETERINARIA Via del Taglio PARMA PARMA, LUGLIO 2013 PAG. 2 DI 12 SOMMARIO 1. STESURA ED EMISSIONE DELLA PROCEDURA...3 2. SCOPO DELLA PROCEDURA...3 3. DEFINIZIONI...4

Dettagli

1 di 5 11/01/2012 0.26

1 di 5 11/01/2012 0.26 1 di 5 11/01/2012 0.26 HOME S.O.S. CORRIERE S.O.S. AVVOCATO GALLERIA NUMERI UTILI JOB CONTATTI PUBBLICITÀ ATTUALITÀ CONCORSI COMMERCIO ANIMALI VINO SCUOLA INCHIESTE SANITÀ ITALIA SALUTE SOCIALE EVENTI

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 201 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BURANI PROCACCINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MAGGIO 2006 (*) Modifica all articolo 110 del testo unico delle

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE

SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROVINCIALE Via A. Diaz, 2 16129 GENOVA Tel.0105366356 FAX 010/8600173 genova@sap-nazionale.org www.sap-nazionale.org COMUNICATO STAMPA Per la sicurezza dei cittadini

Dettagli

Volontariato Brescia ONLUS I SERVIZI. partecipazione alle spese per i danni subiti

Volontariato Brescia ONLUS I SERVIZI. partecipazione alle spese per i danni subiti Associazione di volontariato ASSOARMA Croce Rossa Italiana Comitato locale di Brescia Volontariato Brescia ONLUS Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà Comune di Brescia SETTORE SICUREZZA

Dettagli

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI.

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. Vita di Squadra Milano Comunicato Settimanale dedicato agli operatori U.P.G. S.P. N 04 del 21 Maggio 2013 NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. E da tanti, troppi anni che il personale operativo attende le nuove

Dettagli

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 - commento La consultazione europea ha avuto l effetto di un terremoto che ha modificato il panorama politico in profondità. La nettissima

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE:

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: 18 LUGLIO 2014 UFFICIO COMUNICAZIONE UVB comunicazione@bonifica-uvb.it OGGI NOTIZIE SU: Consorzio/Pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Veronese Adige Po Delta del

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 L allarme che qualche mese fa avevamo lanciato sui tagli ai comuni oggi è diventato certezza, e non è stata cosa semplice, per

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 15/10/2015 Arrotini minacciosi chiedono cifre esorbitanti 1 15/10/2015 Mille euro nel portafoglio Smarrito e riconsegnato

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli