Stage in azienda:dalla scuola alla gestione aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stage in azienda:dalla scuola alla gestione aziendale"

Transcript

1 Stage in azienda:dalla scuola alla gestione aziendale Flavio Fava INTRODUZIONE Mi chiamo Flavio Fava e provengo dal Liceo Scientifico Elio Vittorini. Dopo aver chiesto il trasferimento all istituto tecnico Alaimo di Francofonte per problemi di inserimento, questo istituto mi ha dato la possibilità di partecipare ad un progetto contro la dispersione scolastica. Questo progetto mi permette di seguire un percorso di alternanza scuola-lavoro con approfondimenti teorici in aula e uno stage lavorativo nel centro commerciale La Vela di Carlentini. Sto lavorando,precisamente, in un negozio di abbigliamento chiamato Oviesse. Attraverso questa esperienza spero di poter recuperare l anno scolastico. DESCRIZIONE PROGETTO Il percorso di alternanza scuola-lavoro è stato diviso in vari moduli: - L accoglienza - Il percorso psicologico - Lo stage aziendale - Condivisione dei risultati ( convention) Durante la fase dell accoglienza abbiamo trattato diversi temi di economia aziendale e analizzato strategie di vendita, analisi del territorio ecc Abbiamo cercato, inoltre, attraverso l esperienza lavorativa di arricchire il nostro curriculum vitae con nuove competenze professionali,simulando dei veri e propri colloqui di lavoro. Lo stage lavorativo, invece, è stato svolto all interno del centro commerciale La Vela che si trova all interno del territorio di Carlentini.

2 Nelle vicinanze si trovano anche il centro commerciale Iper Simply e un supermercato di grosse dimensioni Penny Market. La vicinanza con altre strutture commerciali porta il gruppo La Vela a elaborare continuamente nuove strategie di vendita. Queste strategie vengono elaborate grazie ad un artificioso strumento che si usa per il mercato e per ampliare le vendite : il marketing. Il marketing è lo studio del rapporto tra l impresa e i clienti e su come imporre i prezzi sul mercato,cercando di soddisfare le esigenze della clientela. Il marketing si fonda sull analisi dei seguenti punti : - Bisogni del cliente - Offerta di mercato ( concorrenza ) - Soddisfazione dei clienti - Relazioni con i clienti In base agli studi del marketing che il gruppo La Vela ha effettuato si sono ricavate delle strategie di vendita mirate per ogni singolo punto vendita. DESCRIZIONE DELL AZIENDA All interno della struttura commerciale sono presenti : un bar, un negozio di scarpe, un negozio di abbigliamento ( Ovs ), un discount ( Eurospin ), un negozio di elettrodomestici ( unieuro ), un azienda di trasporti ( Sitrans srl) e un super mercato a marchio ( Conad ). Il gruppo la vela è formato da diverse società : -VE.DI. SAS ( Oviesse e Conad ) -VE.DI. SUPERMERCATI SRL (Eurospin ) - SITRANS SRL ( logistica e trasporti) - SIPANS SRL( produzione pane) Per quanto riguarda la descrizione legale delle società, abbiamo: - una SAS (società in accomandita semplice)in cui la società è formata dall accomandatario ( presidente ) che risponde legalmente di tutto quello che

3 succede all interno della società e poi dai soci che fanno parte del consiglio di amministrazione, ma che rispondono legalmente delle obbligazioni solo per la loro quota societaria. - tre Società srl (società a responsabilità limitata)in cui si versa un capitale iniziale e i soci non rispondono degli eventuali debiti della società con il proprio patrimonio. LA MIA ESPERIENZA La mia esperienza lavorativa si è concentrata nel negozio Oviesse. Il lavoro da svolgere in questo negozio consiste nell organizzare il vestiario, applicare l antitaccheggio ai capi,catalogare la merce esposta. Durante il corso dello stage ho approfondito anche il sistema di fatturazione della merce che consiste in una prima fase, al controllo dei quantitativi della merce in arrivo e alla verifica dell integrità degli stessi e, in una seconda fase, nella relativa sistemazione nei magazzini. La fattura è un documento fiscale obbligatorio emesso da un soggetto fiscale per comprovare l avvenuta cessioni di beni o prestazioni di servizi ed il diritto a riscuoterne il prezzo. L operazione di emissione di una fattura prende il nome di fatturazione. Lo scontrino è un documento fiscale rilasciato all atto di acquisti di beni o servizi: in genere viene emesso in occasione di acquisti di prodotti o di servizi ricevuti presso locali aperti al pubblico (quali negozi, bar, ecc ) o presso venditori ambulanti (mercati, fiere ecc ), in alternativa alla ricevuta fiscale. Lo scontrino fiscale viene emesso da un registratore di cassa, e deve essere corredato di alcuni elementi identificativi, quali: il nome dell esercente; la partita iva dell'esercente; il prezzo individuale di ogni prodotto acquistato o di ogni servizio ricevuto; l importo totale; data ed ora di emissione;

4 numero progressivo giornaliero. Lo scontrino fiscale deve essere emesso in un preciso momento:cioè subito dopo l atto di acquisto.. La partita IVA è una sequenza di cifre che identifica un soggetto e dalla quale si può risalire alle vendite e ai beni acquistati. Ogni soggetto fiscale dell'unione europea è riconoscibile dal suo numero di partita IVA, composto dalla sigla della Nazione di appartenenza (ad esempio IT per Italia, DE per Germania, ES per Spagna) e da una sequenza alfanumerica o numerica, variabile da nazione a nazione. L'identificativo di partita IVA, in Italia, si compone di 11 cifre, raggruppate secondo lo schema seguente: le prime sette cifre rappresentano il numero di matricola del soggetto assegnato dal relativo ufficio provinciale, che si ottiene incrementando di una unità il numero assegnato al soggetto che lo precede; le cifre dalla ottava alla decima indicano il codice dell'ufficio provinciale del fisco che ha rilasciato la matricola, generalmente corrispondente al codice ISTAT della provincia; l'undicesima cifra, infine, rappresenta un codice di controllo, introdotto al fine di verificare la correttezza delle prime dieci cifre. L Iva, inoltre, è un imposta dovuta allo Stato su ogni vendita effettuata. Può essere del: -22% (aliquota ordinaria) per tutti i beni venduti; -10%(aliquota ridotta) per i servizi turistici e per i beni alimentari; -4%(aliquota minima) per i generi di prima necessità o per le associazioni culturali. Durante lo stage, inoltre, abbiamo avuto la possibilità di imparare a distinguere la merce che viene venduta anche in base alla diversa qualità tessile. Questa distinzione è possibile attraverso l analisi delle etichette presenti negli abiti. L etichetta, infatti, permette di risalire al luogo dove il capo di abbigliamento è stato creato e la sua composizione.

5 , Questo capo, ad esempio, è stato creato in Bangladesh,inoltre, sull etichetta appare il codice a barre che può essere utilizzato dalla cassiera, se viene perso il cartellino del prezzo, per effettuare l operazione di vendita. Nell altro verso dell etichetta appaiono, invece, le istruzioni di lavaggio del capo, in questo caso lavabile in lavatrice a 30. In quest ultima etichetta, invece, vengono specificate le composizioni tessili del capo che è costituito per il 60% di cotone, per il 40% di poliestere. Questi dati devono essere comunicati al cliente, durante la vendita, per specificare le qualità tessili in caso di possibili allergie.

6 L analisi delle etichette è anche necessaria, oltre che nel campo tessile anche nei prodotti alimentari, poiché, oltre a capire la provenienza dei prodotti, si possono analizzare tutti i componenti e i valori nutrizionali illustrati nella confezione. In un prodotto alimentare, si possono leggere, innanzitutto, gli ingredienti che sono scritti in ordine di quantità. Ad esempio, se prendiamo un barattolo di Nutella, avremo nella descrizione che i suoi ingredienti sono: zucchero, olio di palma, cacao, nocciole ecc.ecc. Questa successione è descritta con questo ordine perché l ingrediente maggiore è lo zucchero(circa l 80% del prodotto)poi abbiamo l olio di palma (5%)e via via i vari ingredienti. Più un etichetta è descrittiva circa i componenti e i valori nutrizionali, più il prodotto risulta essere affidabile e pregiato. Prodotto analizzato : Succo di Mirtilli Cereal Questo prodotto fa parte della categoria dei prodotti Bio, dunque, non contiene nessun alimento conservante aggiuntivo, è un prodotto naturale. Gli ingredienti, infatti, sono solo due: succo di mirtilli (58%)e succo d acero(42%). A differenza degli altri prodotti alimentari che non appartengono a questa categoria, non contiene alcuna traccia di conservante.

7 Dal retro della bottiglia possiamo, inoltre, vedere i valori nutrizionali del prodotto: Questo prodotto, può essere trovato in un apposito spazio dedicato ai prodotti biologici e ha anche un prezzo superiore alle altre bevande. Questi e altri dettagli sono stati studiati durante il percorso di stage lavorativo che si è concluso con un miglioramento delle competenze professionali da inserire nel mio Curriculum vitae.

8 Descrizione del prodotto Succo di Mirtilli-Cereal in inglese: Juice of Blueberries-Cereal-: This product does it departs some category of the products "Bio", therefore it doesn't contain any additional preservative food, it is a natural product. The ingredients, in fact, two are alone: juice of blueberries (58%) and juice of maple (42%). Unlike the other alimentary products that don't belong to this category, don't contain any trace of preservative. From the back of the bottle we are able, besides, to see the values nutrizional of the product. This product, can be found in a special space devoted to the biological products and it also has a superior price to the other drinks.

Strategie di vendita nel settore abbigliamento

Strategie di vendita nel settore abbigliamento Strategie di vendita nel settore abbigliamento Giuliana Di Natale Introduzione: Mi chiamo Giuliana Di Natale, sono stata inserita in un progetto per la dispersione scolastica che ha come obbiettivo il

Dettagli

Alternanza scuola-lavoro: Un esperienza in azienda come addetta alla vendita.

Alternanza scuola-lavoro: Un esperienza in azienda come addetta alla vendita. Alternanza scuola-lavoro: Un esperienza in azienda come addetta alla vendita. Giustini Josephine Introduzione Mi chiamo Josephine Giustini, faccio parte di un progetto di recupero per la dispersione scolastica.

Dettagli

Amministrazione di un impresa:dietro le quinte di un centro commerciale. Una tesina di Giuseppe D'Amico

Amministrazione di un impresa:dietro le quinte di un centro commerciale. Una tesina di Giuseppe D'Amico Amministrazione di un impresa:dietro le quinte di un centro commerciale. Una tesina di Giuseppe D'Amico Introduzione Mi chiamo Giuseppe D'Amico, ho 18 anni e faccio parte del progetto alternanza scuola-lavoro

Dettagli

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA 2 0 0 0 2 0 10 2 0 11 2 0 12 TOTALE ESERCIZI COMMERCIALI Non Alimentari 848.128 589.936 947.210 691.291 952.068 696.357 946.460 691.440 Alimentari 258.192 255.919 255.711

Dettagli

COMPITI per le VACANZE

COMPITI per le VACANZE AREA TECNICO PROFESSIONALE TECNICA ED ECONOMIA AZIENDALE 1 OAS COMPITI per le VACANZE Rispondi alle seguenti domande: 1. Che tipo di attività svolgono le aziende commerciali? Quali aziende commerciali

Dettagli

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI Economia aziendale è una disciplina che studia l azienda; è un insieme di persone e di beni con un organizzazione e uno scopo: SODDISFARE I BISOGNI. Le aziende si

Dettagli

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro)

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro) Il quadro macroeconomico Il fatturato del sistema sportivo italiano può essere valutato nel 2001 in circa 31,6 miliardi di euro. Tale cifra rappresenta la somma di quanto è speso dalle famiglie italiane,

Dettagli

CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO L'I.V.A. è un'imposta indiretta sui consumi, in vigore in tutti i paesi dell'unione europea e la cui sigla significa imposta sul valore aggiunto. L imposta sul valore

Dettagli

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA)

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) Albez edutainment production Economia Aziendale I L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) 1 Sommario L IVA Il valore aggiunto Facciamo un esempio I presupposti dell IVA Riassumendo Le operazioni ai fini IVA

Dettagli

C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294

C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294 C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA VENDITA

Dettagli

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo RB00001 Una banca offre un interesse sui suoi conti correnti a) 1.5 euro b) 3 euro c) 150 euro d) 300 euro b dello 0.05% annuo in capitalizzazione semplice. Quanto si ottiene di interessi investendo per

Dettagli

AVT/033B/14 IN ALTO INnovazione per Aziende e LavoraTOri. Fondimpresa - Avviso 4/2014 PROGRAMMA DIDATTICO

AVT/033B/14 IN ALTO INnovazione per Aziende e LavoraTOri. Fondimpresa - Avviso 4/2014 PROGRAMMA DIDATTICO AVT/033B/14 IN ALTO INnovazione per Aziende e LavoraTOri Fondimpresa Avviso 4/2014 PROGRAMMA DIDATTICO Docente: Fabrizio Reitano Titolo azione formativa: Digitalizzare l impresa, metodologie / tecnologie

Dettagli

CAP 11: La gestione dei canali distributivi

CAP 11: La gestione dei canali distributivi CAP 11: La gestione dei canali distributivi La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi 2. I rapporti con gli intermediari La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi

Dettagli

F&B PACKAGING. Food and Beverage Packaging I punti chiave

F&B PACKAGING. Food and Beverage Packaging I punti chiave F&B PACKAGING Food and Beverage Packaging I punti chiave PREMESSA La presente linea guida fornisce indicazioni generali sulle questioni fondamentali che caratterizzano la filiera del packaging, con un

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L.

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L. Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2014/00011 Numero identificativo N Reference 00104 del 17/09/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg.

Dettagli

2.0 Gli archivi. 2.1 Inserire gli archivi. 2.2 Archivio Clienti, Fornitori, Materiali, Noleggi ed Altri Costi. Impresa Edile Guida all uso

2.0 Gli archivi. 2.1 Inserire gli archivi. 2.2 Archivio Clienti, Fornitori, Materiali, Noleggi ed Altri Costi. Impresa Edile Guida all uso 2.0 Gli archivi All interno della sezione archivi sono inserite le anagrafiche. In pratica si stratta di tutti quei dati che ricorreranno costantemente all interno dei documenti. 2.1 Inserire gli archivi

Dettagli

ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO 800.000 900.000

ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO 800.000 900.000 ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO Moto Produzione / 1.100.000 commerciale Assemblaggio moto e minimoto Abbigliamento Produzione e 120.000 Showroom sartoriale maschile Servizi alle

Dettagli

ELEMENTI DELLA COMPRAVENDITA

ELEMENTI DELLA COMPRAVENDITA Per prezzo di vendita ci riferiamo a vari elementi tecnici: ELEMENTI DELLA COMPRAVENDITA 1) Costo d origine: prezzo * quantità 2) Costo primo: costo d origine + elementi accessori del contratto di compravendita

Dettagli

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi Evento organizzato da: In collaborazione con: LE FINALITÀ CONOSCITIVE DEL CONTRIBUTO DI NOMISMA PER L OSSERVATORIO

Dettagli

Oltre alla foto dei Modelli e dei Materiali esterne al database in formato JPG, è stata aggiunta la possibilità di gestire una immagine relativa a

Oltre alla foto dei Modelli e dei Materiali esterne al database in formato JPG, è stata aggiunta la possibilità di gestire una immagine relativa a Oltre alla foto dei Modelli e dei Materiali esterne al database in formato JPG, è stata aggiunta la possibilità di gestire una immagine relativa a ciascun Materiale/Colore. Nella tabella delle Taglie,

Dettagli

Piano Marketing Operativo esempio

Piano Marketing Operativo esempio Piano Marketing Operativo esempio Il Piano Marketing Operativo è la parte conclusiva del Piano di Marketing: nel Piano Marketing Operativo vengono attuate le Strategie studiate nel Piano Marketing Strategico.

Dettagli

Ventilazione Corrispettivi

Ventilazione Corrispettivi 08 Aprile 2013 Ventilazione Corrispettivi La ventilazione è un metodo di liquidazione dell IVA utilizzabile esclusivamente dai contribuenti che effettuano la vendita di determinati beni, soggetti ad aliquote

Dettagli

Prodotti Avery. per il tempo libero. Gamma Creativa Fai da te

Prodotti Avery. per il tempo libero. Gamma Creativa Fai da te Prodotti Avery per il tempo libero Gamma Creativa Fai da te Scopri la nuova gamma di etichette Avery dedicata al tuo tempo libero! Tanti prodotti adesivi in forme e materiali diversi che ti aiuteranno

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce IL MERCATO AGROALIMENTARE IN THAILANDIA Il settore del Food in Thailandia è sicuramente uno dei piu promettenti e in rapida crescita. La concorrenza sta crescendo di pari passo; ogni anno infatti assistiamo

Dettagli

Franco Ferrazza HR Consulting 1

Franco Ferrazza HR Consulting 1 La ricerca del lavoro è un mestiere che dobbiamo imparare, è una competenza dibase trasversale ed è un occasione di verifica dei propri desideri, ma soprattutto è la possibilità di conoscere meglio l realtà

Dettagli

Annuario R&S 2014. Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013

Annuario R&S 2014. Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013 Annuario R&S 2014 Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013 Confronto fra le monografie pubblicate da R&S sui maggiori Gruppi italiani della Grande distribuzione organizzata nel quinquennio 2009 2013

Dettagli

Richiedi una Demo Gratuita

Richiedi una Demo Gratuita 1 Introduzione Utilizzi codici a barre già esistenti oppure generi codici a barre personalizzati SHOP ABBIGLIAMENTO SHOP ABBIGLIAMENTO è un prodotto "ad-hoc" per i negozi di Abbigliamento che viene distribuito

Dettagli

CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA

CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA Gli orari delle attività commerciali e il turno di riposo settimanale 1.1 Le nuove disposizioni europee:

Dettagli

CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI

CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo è l Ente di formazione promosso da Confesercenti che si occupa di fornire interventi formativi indirizzati alle imprese appartenenti ai

Dettagli

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli

Il Barolo incontra lo Champagne 3X2 in libertà (dormi 3, paghi 2) Day SPA Un sogno lungo 24 ore Dedicare

Il Barolo incontra lo Champagne 3X2 in libertà (dormi 3, paghi 2) Day SPA Un sogno lungo 24 ore Dedicare Il Barolo incontra lo Champagne 3X2 in libertà (dormi 3, paghi 2) Day SPA Un sogno lungo 24 ore Dedicare Il Barolo incontra lo Champagne una notte in camera matrimoniale con prima colazione una cena gourmet

Dettagli

OGGETTO: Iva al 22% dal 1 ottobre

OGGETTO: Iva al 22% dal 1 ottobre Informativa per la clientela di studio N. 130 del 30.09.2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Iva al 22% dal 1 ottobre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

Alta Scuola di Formazione Future Manager

Alta Scuola di Formazione Future Manager Alta Scuola di Formazione Future Manager CV Book Two Weeks Training in Ricerca e Selezione del Personale in grande azienda XXXV Edizione Milano, 3-14 novembre Maschio 25 Formazione -Università degli Studi

Dettagli

STRUTTURA DEL CORSO. u.d.1 Lo scenario distributivo 4. u.d.2 Tutela ed informazione del consumatore 8. u.d.3 Elementi di Legislazione Commerciale 16

STRUTTURA DEL CORSO. u.d.1 Lo scenario distributivo 4. u.d.2 Tutela ed informazione del consumatore 8. u.d.3 Elementi di Legislazione Commerciale 16 STRUTTURA DEL CORSO UNITA DIDATTICHE MODULO ORE u.d.1 Lo scenario distributivo 4 u.d.2 Tutela ed informazione del consumatore 8 u.d.3 Elementi di Legislazione Commerciale 16 u.d.4 Salute e sicurezza sul

Dettagli

Figura Professionale codice FP107 ADDETTO VENDITA NO FOOD

Figura Professionale codice FP107 ADDETTO VENDITA NO FOOD settore Comparto descrizione COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI E PER LA CASA COMMERCIO AL DETTAGLIO, ESCLUSO QUELLO DI AUTOVEICOLI E DI MOTOCICLI;

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

Introduzione al percorso

Introduzione al percorso Percorso Executive per giovani imprenditori 3^ edizione Settembre 2009 1 Introduzione al percorso Parola chiave: Imprenditorialità Per imprenditorialità si intende la capacità di cogliere le opportunità

Dettagli

21.Statistiche di Vendita

21.Statistiche di Vendita 21.Statistiche di Vendita Le statistiche di Vendita sono costituite da 3 diversi pannelli: Quantità/Valore/Margine Quantità/Valore/Margine Costo/Venduto/Margine Curve ABC Il Data Base contiene informazioni

Dettagli

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE:

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Programma del corso abilitante all esercizio di somministrazione di alimenti e bevande ed esercizio dell attività commerciale nel settore alimentare (EX REC) 130 ore AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Quadro

Dettagli

Dott. Alessandro Bonadonna per SEMI ONLUS L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI: LEGGERE PER RI-CONOSCERE

Dott. Alessandro Bonadonna per SEMI ONLUS L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI: LEGGERE PER RI-CONOSCERE L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI: LEGGERE PER RI-CONOSCERE 1. Assicurare una corretta e trasparente informazione al consumatore 2. Permettere la libera circolazione delle merci all interno dell Unione Europea

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADDETTO FRONT E BACK OFFICE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADDETTO FRONT E BACK OFFICE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADDETTO FRONT E BACK OFFICE La Scuola PFORM s.r.l., Scuola di Alta Formazione Manageriale con sede a Salerno, è accreditata alla Regione Campania per le attività di formazione

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO

SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO UNA SOLUZIONE completa CHE SODDISFA esigenze FISCALI E GESTIONALI UNA SOLUZIONE COMPLETA E FLESSIBILE Passepartout Retail è una soluzione studiata per

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

MARKETING La gestione dei canali distributivi. Marketing - Prof. Giovanni Mattia Roma Tre, Economia

MARKETING La gestione dei canali distributivi. Marketing - Prof. Giovanni Mattia Roma Tre, Economia MARKETING La gestione dei canali distributivi Che cosa è un canale distributivo? E un insieme di imprese il cui compito è trasferire un bene fisico o un servizio dal produttore al consumatore, generando

Dettagli

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe LA DINAMICA DEI PREZZI DEL PANE 11 marzo 2008 Sulla base dell

Dettagli

Indagine trade sulla organizzazione e gestione del reparto pane

Indagine trade sulla organizzazione e gestione del reparto pane Indagine trade sulla organizzazione e gestione del reparto pane PAN&CO ha commissionato all istituto di ricerca Metron un indagine di mercato su più comprendere e interpretare i bisogni, le dinamiche e

Dettagli

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO A ACQUISTO D'IMPULSO Acquisto da parte del consumatore non programmato; effettuato in seguito alla percezione di uno stimolo, senza che abbia tenuto conto di fattori di effettivo bisogno. ACQUISTO SUGGERITO

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22%

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Numero circolare 2/2013 Data 8/10/2013 Redattore Davide David AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Abstract: Rif.to normativi: Dal 1.10.2013 l aliquota IVA ordinaria è aumentata dal 21% al 22%. La nuova

Dettagli

CERMES Università Bocconi. Milano, 5 marzo 2010

CERMES Università Bocconi. Milano, 5 marzo 2010 CERMES Università Bocconi Il fenomeno delle Differenze Inventariali nella GDO Milano, 5 marzo 2010 Il campione di ricerca Auchan Carrefour Esselunga GS Il Gigante Iper Pam Panorama SMA Unes INSEGNE INDAGATE

Dettagli

FAQ Progetto ISA. Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA.

FAQ Progetto ISA. Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA. FAQ Progetto ISA Come si chiama questo progetto Leonardo? Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA. Di che tipo di progetto Leonardo si tratta? Questo è un progetto

Dettagli

Corso on line di contabilità generale: le fatture di vendita

Corso on line di contabilità generale: le fatture di vendita ON04 Nisaba Solution Corso on line di contabilità generale: le fatture di vendita La contabilità ordinaria FEBBRAIO 2014 P a g. 1 Sommario INTRODUZIONE... 2 1. FATTURE DI VENDITA... 3 1.1 FATTURE DI VENDITA...

Dettagli

Apprendimento Automatico

Apprendimento Automatico Metodologie per Sistemi Intelligenti Apprendimento Automatico Prof. Pier Luca Lanzi Laurea in Ingegneria Informatica Politecnico di Milano Polo regionale di Como Intelligenza Artificiale "making a machine

Dettagli

LO SCENARIO DEL MONDO RETAIL. Dr. Fabrizio Venturini

LO SCENARIO DEL MONDO RETAIL. Dr. Fabrizio Venturini LO SCENARIO DEL MONDO RETAIL Dr. Fabrizio Venturini Convegno ICT Trade 13-14 maggio 2014 1 PUNTI VENDITA DEL COMMERCIO IN ITALIA PER TIPOLOGIA DI VENDITA 2008 2010 2011 2012 Piccolo dettaglio in sede fissa

Dettagli

Stage professionale Leonardo da Vinci ESTATE per CSIA

Stage professionale Leonardo da Vinci ESTATE per CSIA Casella postale 70 6952 Canobbio telefono 091 815 10 71 fax 091 815 10 79 e-mail url decs-dfp.lingue-stage@ti.ch www.ti.ch/lingue-stage Divisione della formazione professionale Servizio Lingue e stage

Dettagli

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina www.confapiexport.org Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina E-mail: info@umbriaproduce.com Un Paese due Sistemi: Hong Kong Tradizionale Modello di Consumo

Dettagli

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO...

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO... Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 2.1 GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI... 4 2.2 GESTIONE LISTINI... 5 2.3 GESTIONE FIDELIZZAZIONE

Dettagli

QB00001 Se ho delle pesche e le vendo 1,38 al kg, guadagno il a) 1,15 b) 1,20 c) 1,18 d) 0,98 b

QB00001 Se ho delle pesche e le vendo 1,38 al kg, guadagno il a) 1,15 b) 1,20 c) 1,18 d) 0,98 b QB00001 Se ho delle pesche e le vendo 1,38 al kg, guadagno il a) 1,15 b) 1,20 c) 1,18 d) 0,98 b 15%. Quanti mi costano al kg le pesche? QB00002 Posseggo una cambiale di 3200 scadente fine giugno a) 7,5%

Dettagli

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché?

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? 1 L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? La crisi che ormai da alcuni anni sta sconvolgendo la nostra economia ed il nostro lavoro ha colpito più di altri, alcuni comparti, caratterizzati dalla presenza

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

PROGETTO DI SINTESI PER LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DI APPRENDISTI (Progetto approvato dall E.B. del Terziario della Prov.

PROGETTO DI SINTESI PER LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DI APPRENDISTI (Progetto approvato dall E.B. del Terziario della Prov. disposizioni di Legge e del CCNL del Settore Terziario Distribuzione Servizi del 02/07/0. PROGETTO QUADRO FORMAZIONE APPRENDISTI COMPARTO TERZIARIO FRONT OFFICE AREA FOOD. Settore di intervento: Distribuzione

Dettagli

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton L organizzazione delle filiere biologiche italiane Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA COME

COMMISSIONE EUROPEA COME COMMISSIONE EUROPEA Come leggere Fiocchi di riso e di grano integrale, arricchiti di vitamine (B1, B2, B3, B6, acido folico, B12, C) e ferro Peso netto: DA CONSUMARSI PREFERIBILMENTE ENTRO Cereal Lite

Dettagli

Modulo di candidatura

Modulo di candidatura ERstartup@SMAU2015 SMAU Milano 2015 Milano, 21-23 ottobre 2015 Modulo di candidatura Modalità e termini di presentazione della domanda Ai fini della corretta presentazione della domanda dovrà essere presentata

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

Lavorare alla Pfister

Lavorare alla Pfister Settembre 2012 I servizi pfister INIZIANo CoN UN sorriso Abbellite con Pfister la vostra vita professionale e inviateci oggi stesso la vostra candidatura! Se vi candidate online la procedura sarà ancora

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI TURISTICI Processo Servizi di ristorazione Sequenza di processo Definizione dell'offerta e

Dettagli

ACTION PLAN OTESHA. le organizzazioni locali e la società civile le autorità e i politici locali i politici europei

ACTION PLAN OTESHA. le organizzazioni locali e la società civile le autorità e i politici locali i politici europei ACTION PLAN OTESHA Action Plan Otesha è un action plan europeo condiviso dai CITIZENS europei al fine di promuovere un consumo più sostenibile nella vita di ogni giorno. Raggruppa gli impegni presi dalle

Dettagli

PIANO STRATEGICO MARKETING

PIANO STRATEGICO MARKETING PIANO STRATEGICO di MARKETING a che serve il Piano strategico? ad individuare ed esprimere in modo chiaro e sistematico le SCELTE aziendali a MEDIO e LUNGO TERMINE DECISIONI E PROGRAMMI DI AZIONE per giungere,

Dettagli

bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it

bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it the le delizie spremute bevanda di riso drink avena drink miglio succhi con gocce di riso giò fruit nettari premium crema di riso drink farro

Dettagli

Verificate il vostro modello di business

Verificate il vostro modello di business Verificate il vostro modello di business a cura di Luigi Pavan Best Control www.best-control.it Dovete predisporre il modello di business per la vostra nuova attività o dovete verificare se quello esistente

Dettagli

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013 Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013 Situazione iniziale La Schindler di Locarno conta 440 collaboratori. L

Dettagli

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS Chiarimenti per applicare questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag. 1 Dovete

Dettagli

PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU

PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU Lezione 3 4 marzo 2013 Argomenti lezione precedente Mercato in senso lato e in senso stretto Offerta,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 Via F.lli di Dio 101 20099 - Sesto S. Giovanni Telef. 02-3657491 telefax 02-36574925 LA NOSTRA SCUOLA E IL PROGETTO L Istituto comprensivo G. Pascoli,

Dettagli

Fisco e Tributi. Newsletter settembre 2013 parte 1. Incremento al 22% dell aliquota IVA ordinaria dal 1 ottobre 2013

Fisco e Tributi. Newsletter settembre 2013 parte 1. Incremento al 22% dell aliquota IVA ordinaria dal 1 ottobre 2013 Fisco e Tributi parte 1 Incremento al 22% dell aliquota IVA ordinaria dal 1 ottobre 2013 Dal 1 ottobre 2013 l aliquota dell IVA ordinaria è passata dal 21% al 22%, mentre le due aliquote ridotte, 4% e

Dettagli

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato biologico globale: situazione e tendenze Roberto Pinton 1 Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

La dispersione dei prezzi al consumo. I risultati di un indagine empirica sui prodotti alimentari.

La dispersione dei prezzi al consumo. I risultati di un indagine empirica sui prodotti alimentari. La dispersione dei prezzi al consumo. I risultati di un indagine empirica sui prodotti alimentari. Giovanni Anania e Rosanna Nisticò EMAA 14/15 X / 1 Il problema Un ottimo uso del vostro tempo! questa

Dettagli

Excel. Ricopia la seguente tabella ed esegui il controllo di cassa

Excel. Ricopia la seguente tabella ed esegui il controllo di cassa Excel Esercitazioni pratiche Esercizio n. 1 Ricopia la seguente tabella ed esegui il controllo di cassa Esercizio n. 2 Ricopia la seguente tabella, inserisci le formule mancanti e completa le operazioni

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 ABAFOODS SRL

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 ABAFOODS SRL Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2013/00794 Numero identificativo N Reference 00069 del 07/03/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg.

Dettagli

17. Gift e Fidelity Card

17. Gift e Fidelity Card 17. Gift e Fidelity Card Shop_Net gestisce due diversi tipi di Carte: Gift Card Fidelity Card Le Gift Card sono carte prepagate anonime che possono essere acquistate ed utilizzate presso ogni punto vendita.

Dettagli

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno 7 aprile 2006 Pantalla di Todi (PG) EXPORT E CERTIFICAZIONE NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA AGROALIMENTARE GUIDA ALL

Dettagli

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale Tecnico di cucina Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO DI CUCINA Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

Dettagli

Come scrivere una lettera di presentazione?

Come scrivere una lettera di presentazione? Come scrivere una lettera di presentazione? Dividerla in tre sezioni: 1. Perché sto scrivendo e chi sono: Se state rispondendo ad un annuncio, inserzione, sui giornali, siti-web ecc allora potete esordire

Dettagli

Fatturazione Elettronica (legal-invoice) -

Fatturazione Elettronica (legal-invoice) - Fatturazione Elettronica (legal-invoice) - Manuale Utente Legalinvoice PA Manuale Utente Versione 1.4 Data 17/06/2014 1 Sommario Sommario 2 Introduzione alle funzionalità 3 Requisiti 3 Informazioni Introduttive

Dettagli

VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY

VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY VALIDAZIONE DELLA VERSIONE ITALIANA DEL NEWEST VITAL SIGN (NVS-IT) WEB SURVEY Gentile collega, di seguito ti proponiamo il questionario di valutazione relativo ad un nuovo strumento attualmente sotto indagine

Dettagli

Roma,05 novembre 2009

Roma,05 novembre 2009 RISOLUZIONE N. 274/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,05 novembre 2009 OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 procedura di reso nella vendita per corrispondenza

Dettagli

EQUAL ALTEREGO MACROFASE 7: LA FORMAZIONE. Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa.

EQUAL ALTEREGO MACROFASE 7: LA FORMAZIONE. Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa. EQUAL ALTEREGO Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa. MACROFASE (P.A 2004-354/RER IT-G2-EMI-005) Delibera di Giunta della Regione Emilia

Dettagli

Il software per le Ortopedie & Sanitarie

Il software per le Ortopedie & Sanitarie Il software per le Ortopedie & Sanitarie L introduzione in azienda di un software applicativo, che si pone come obiettivo la informatizzazione completa di tutti gli aspetti legati all attività dell azienda,

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 Allegato 2 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 1. GENERALITÀ Ciascun depositario autorizzato o altro soggetto senza impianto

Dettagli

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato MED Programme Progetto MedStrategy Strategia Integrata per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Rurali del Mediterraneo Project reference no.: 2G-MED09-282 C4 CMPNENTE PARTECIPAZINE: Visione Comune Strategica

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Centro Studi per la Sicurezza Alimentare IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Una attenta lettura delle etichettature può aiutare a scegliere meglio e a mangiare in modo sicuro. Nella

Dettagli

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 7. Emanuela Perucci SCELTA MULTIPLA

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 7. Emanuela Perucci SCELTA MULTIPLA Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Risultati attesi Sapere: gli aspetti principali relativi all Iva e alla fatturazione; gli obblighi connessi alla postfatturazione. Saper fare: effettuare i calcoli

Dettagli