Semestre europeo e coordinamento delle politiche economiche nell UE: tra indicatori economici e indicatori sociali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Semestre europeo e coordinamento delle politiche economiche nell UE: tra indicatori economici e indicatori sociali"

Transcript

1 Semestre europeo e coordinamento delle politiche economiche nell UE: tra indicatori economici e indicatori sociali Roma, 9 Dicembre 2013 Nicolo Brignoli

2 Contenuti L AEIP in breve Il Social Protection Performance Monitor (SPPM) Il Semestre europeo: obiettivi e funzionamento La Dimensione sociale dell EMU

3 Membri fondatori (1996)

4 oggi l AEIP ha 26 membri e 29 affiliati in 17 paesi

5 Membri (2013)

6 Gruppi di lavoro UE Code of Good Practices for Occupational Pensions Working Group Pension Forum of the European Commission Pension Forum of the European Parliament Occupational Pensions Stakeholder Group of EIOPA

7 Contenuti L AEIP in breve Il Social Protection Performance Monitor (SPPM) Il Semestre europeo: obiettivi e funzionamento La Dimensione sociale dell EMU

8 Il SPPM: introduzione e obiettivi Elaborato su richiesta del Consiglio Europeo del dicembre 2011, relativa al completamento di una governance economica europea piu attenta all occupazione e alle politiche sociali Il SPC in aprile 2012 sviluppa una proposta di "social protection performance monitor" (SPPM) che contribuisca al rafforzamento del monitoragio della situazione sociale e dello sviluppo delle politiche di protezione sociale europee Nell ottobre 2012 il Consiglio Affari Sociali approva lo strumento L SPPM mira a rafforzare il coordinamento e la sorveglianza multilaterale delle politiche sociali dei paesi UE, identificando trend comuni, e fornendo al Consiglio Affari Sociali elementi fattuali da portare all attenzione del Consiglio Europeo

9

10 Struttura i) Un grafico sull evoluzione degli indicatori relativi alla povertà ed esclusione sociale nell UE, in relazione ai valori obiettivo ii) Un dashboard di indicatori sociali chiave per l identificazione di trend significativi. Immagine sintetica degli sviluppi positivi e negativi della situazione sociale in Europa trend devono essere comuni ad un numero rilevante di paesi ii) Schede paese e analisi dettagliata del progresso per ciascun indicatore

11 in 1000 people Association Européenne des Institutions Paritaires de Protection Sociale SPPM Obiettivo principale dell'unione europea sulla povertà e l'esclusione sociale Europe AROPE AROP SMD VLWI

12 SPPM dashboard Focus sui trend rilevanti Association Européenne des Institutions Paritaires de Protection Sociale Member States Indicators = positive change = negative change ~ = remained stable

13 SPPM dashboard Focus su una massa critica di paesi per identificare i trend sociali da monitorare Number of Member States showing significant improvements or deterioration in key social indicators over latest year (2011) Reading note: the vertical lines are set at 9 Member States or 1/3 of all Member States in order to give an indication of widespread trends

14 Dashboard lista indicatori Indicator Data source Dimension At risk of poverty or social exclusion rate (total population) Eurostat EU SILC Europe 2020 At-risk-of-poverty rate (AROP) (total population) + poverty threshold (in PPS) Eurostat EU SILC Severe material deprivation rate (SMD) (total population) Eurostat EU SILC Share of population(0-59) in very low work intensity households (VLWI) Eurostat EU SILC Intensity of poverty risk Relative poverty risk gap rate (total population) Eurostat EU SILC Income inequalities Income quintile ratio S80/S20 (total population) Eurostat EU SILC Child poverty At risk of poverty or social exclusion rate (0-17) Eurostat EU SILC Impact of social transfers (excluding pensions) on poverty reduction (total population) Eurostat EU SILC Effectiveness of social protection systems At-risk-of-poverty rate for the population living in very low work intensity households (0-59) Eurostat EU SILC Social consequences of labour market situation Youth exclusion In-work at-risk-of-poverty rate (18-64) Long-term unemployment rate (active population, 15+) Youth unemployment ratio (15-24) Early leavers from education and training (18-24) Eurostat EU SILC Eurostat LFS Eurostat - LFS Eurostat LFS Active ageing Employment rate of older workers (55-64) Eurostat LFS Pension adequacy At risk of poverty or social exclusion rate (65+) Eurostat EU SILC Median relative income ratio of elderly people Aggregate replacement ratio Eurostat EU SILC Eurostat EU SILC Access to decent housing Housing cost overburden rate (total population) Eurostat EU SILC Health Share of the population with self-reported unmet need for medical care (total population) Healthy life years at 65 ( total population, breakdown by gender) Eurostat EU SILC Eurostat

15 Utilizzo É il principale strumento per il monitraggio della situazione sociale in Europa, utilizzato annualmente nel rapporto del SPC per la sessione del Consiglio Affari Sociali di febbraio Fornisce un quadro della situazione sociale da prendere in considerazione nell ambito della sorveglianza multilaterale tra Stati UE (semestre europeo e CSR) I trend da monitorare vengono discussi in riunioni ad-hoc nel corso dell autunno identificazione delle soluzioni di policy trasferibili e non trasferibili tra Stati UE

16 Contenuti L AEIP in breve Il Social Protection Performance Monitor (SPPM) Il Semestre europeo: obiettivi e funzionamento La Dimensione sociale dell EMU

17 Association Il nuovo Européenne des quadro Institutions Paritaires di de Protection coordinamento Sociale fiscale dell Euro area Fonte: Commissione europea

18 Il Semestre europeo January February March April May June July European Commission Annual Growth Survey and other reports Proposals for country-specific recommendations Council of Ministers European Parliament Debate & orientations Debate & orientations Discussion in Council formations Autumn: Monitoring and peer review at European level European Council Spring EU summit: overall guidance on EU priorities Endorsement of country-specific recommendations Member States Adoption of National Reform Programmes (NRPs) & Stability and Convergence Programmes (SCPs) Autumn: Implementation at national level Fonte: Commissione europea

19 Contenuti L AEIP in breve Il Social Protection Performance Monitor (SPPM) Il Semestre europeo: obiettivi e funzionamento La Dimensione sociale dell EMU

20 La dimensione sociale dell EMU Association Européenne des Institutions Paritaires de Protection Sociale (Com 2013/690) «l'uem è stata oggetto di una profonda revisione, ma il lavoro non è ancora terminato. Sebbene l'occupazione e i sistemi di sicurezza sociale siano in primo luogo di competenza degli Stati membri, la costruzione di un'autentica unione economica e monetaria con una dimensione sociale significa sviluppare, o potenziare, strumenti e meccanismi di politica sociale e del lavoro nell'ambito dell'esistente quadro di governance» «Occorre progredire verso l'integrazione della dimensione sociale nella sorveglianza degli squilibri macroeconomici. Ciò riguarda anche il semestre europeo di coordinamento delle politiche economiche e il risultato può essere conseguito attraverso il potenziamento del quadro esistente di coordinamento delle politiche sociali e del lavoro. L'integrazione della dimensione sociale nella sorveglianza degli squilibri macroeconomici permetterebbe anche di migliorare l'architettura delle politiche raccomandate ai paesi impegnati nell'aggiustamento macroeconomico»

21 La dimensione sociale dell EMU Association Européenne des Institutions Paritaires de Protection Sociale (Com 2013/690) Rafforzare il minitoraggio degli sviluppi occupazionali e sociali nell ambito del Semestre europeo: raccogliere dati relativi all impatto sociale degli squilibri macroeconomici (conoscere per agire) Individuare politiche adeguate, minimizzando le conseguenze sociali (moderare l impatto) Proposta di includere da subito i seguenti indicatori nel processo (joint employment report): livello di disoccupazione e il suo andamento; tasso di NEET (giovani disoccupati e al di fuori di ogni ciclo di istruzione e formazione) e il tasso di disoccupazione giovanile; reddito lordo disponibile delle famiglie; tasso di rischio di povertà riferito alla popolazione in età lavorativa; disuguaglianze (rapporto S80/S20).

22 Grazie! AEIP - The European Association of Paritarian Institutions Rue Montoyer 24 B Brussels Belgium tel:

PRIMA DI INIZIARE...

PRIMA DI INIZIARE... PRIMA DI INIZIARE... Nel 2011 l'istat ha stimato che In Italia le famiglie che si trovano in condizioni di povertà relativa sono 2 milioni 782 mila (8 milioni 173 mila individui) e rappresentano l 11,1%

Dettagli

World Bank Group. International Finance Corporation

World Bank Group. International Finance Corporation World Bank Group International Bank for Reconstruction and International Association International Finance Corporation Mutilateral Investment Guarantee Agency International Center for the Settlement of

Dettagli

Rapporto Ombra di Caritas Europa Riassunto Paese per l'italia

Rapporto Ombra di Caritas Europa Riassunto Paese per l'italia 1. POVERTA' 1.1. Trend recenti Sviluppi della povertà e dell esclusione sociale in Italia basati su Eurostat: Quasi tutti gli indicatori della povertà sono andati aumentando nel periodo osservato (2008-2012).

Dettagli

Finanziamento EU per le politiche sociali

Finanziamento EU per le politiche sociali Finanziamento EU per le politiche sociali Struttura istituzionale delle politiche europee Divisione in settori di politiche sociali per Dipartimenti: DGs (Directorates-General) http://ec.europa.eu/about/ds_en.htm

Dettagli

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care?

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care? CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale Nuovi modelli per la Long Term Care? Giovanni Fosti Vercelli, 4 dicembre 2014 CeRGAS-Bocconi 2 Italia, Francia, Germania, Regno

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate PMI e Rating: un nuovo standard di comunicazione Milano, 11 Giugno 2014 CRIF Credit Rating Definizioni Rating Emittente: l opinione

Dettagli

LA DIMENSIONE SOCIALE DELLA STRATEGIA EUROPA 2020 RELAZIONE DEL COMITATO PER LA PROTEZIONE SOCIALE (2011) SINTESI ISSN 1977-2106

LA DIMENSIONE SOCIALE DELLA STRATEGIA EUROPA 2020 RELAZIONE DEL COMITATO PER LA PROTEZIONE SOCIALE (2011) SINTESI ISSN 1977-2106 LA DIMENSIONE SOCIALE DELLA STRATEGIA EUROPA 2020 RELAZIONE DEL COMITATO PER LA PROTEZIONE SOCIALE (2011) SINTESI ISSN 1977-2106 Questa pubblicazione è sostenuta dal programma dell Unione europea per l

Dettagli

Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta?

Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta? Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta? David Natali Università di Bologna david.natali@unibo.it Il punto di partenza «The European Social Model has already

Dettagli

Principali conclusioni

Principali conclusioni Principali conclusioni 1 1. Povertà ed esclusione sociale continuano ad essere i principali ostacoli al raggiungimento dell obiettivo Europa 2020 di crescita inclusiva A livello UE e nella maggior parte

Dettagli

Sistemi di welfare 4. LE DISUGUAGLIANZE DI REDDITO. A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione

Sistemi di welfare 4. LE DISUGUAGLIANZE DI REDDITO. A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione Sistemi di welfare 4. LE DISUGUAGLIANZE DI REDDITO Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e del lavoro mlpruna@unica.it

Dettagli

La forza lavoro del futuro: nuove strategie gestionali e previdenziali per le imprese

La forza lavoro del futuro: nuove strategie gestionali e previdenziali per le imprese La forza lavoro del futuro: nuove strategie gestionali e previdenziali per le imprese Marco Valerio Morelli, Mercer Valerio Salone, Mercer Ripensare l età e la sua gestione La prospettiva dell Age Management

Dettagli

Team Editoriale. Editore Capo: Giuseppe Porcaro Autore: James Higgins Editore: Thomas Sprag Traduzione: Giovanni Corbo

Team Editoriale. Editore Capo: Giuseppe Porcaro Autore: James Higgins Editore: Thomas Sprag Traduzione: Giovanni Corbo 3 Team Editoriale Editore Capo: Giuseppe Porcaro Autore: James Higgins Editore: Thomas Sprag Traduzione: Giovanni Corbo European Youth Forum 120, rue Joseph II 1000, Brussels Belgium Forum Nazionale dei

Dettagli

Verso un indicatore sintetico delle misure di deprivazione a partire dall'indagine EU-SILC

Verso un indicatore sintetico delle misure di deprivazione a partire dall'indagine EU-SILC Verso un indicatore sintetico delle misure di deprivazione a partire dall'indagine EU-SILC Claudia Rinaldelli ISTAT Direzione Centrale per le indagini su condizioni e qualità della vita Introduzione al

Dettagli

Il progetto HEALTH 25 ed i NEET

Il progetto HEALTH 25 ed i NEET Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti Umberto I, G. M. Lancisi, G. Salesi, Ancona Ricerca Innovazione e Sviluppo Il progetto HEALTH 25 ed i NEET Dr. Roberto Penna : il progetto Dal 2009 ad

Dettagli

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014 UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014 A cura di Rosanna Cifolelli URL: http://www.unimol.it/pls/unimolise/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=50320

Dettagli

Progetto Q4ECEC. 'Awareness-raising on Quality and Institutional Commitment in Early Childhood Education and Teaching

Progetto Q4ECEC. 'Awareness-raising on Quality and Institutional Commitment in Early Childhood Education and Teaching Progetto Q4ECEC 'Awareness-raising on Quality and Institutional Commitment in Early Childhood Education and Teaching Reference: 550472-LLP-1-2013-1-IT-KA1-KA1ECETA Progetto Q4ECEC 'Awareness-raising on

Dettagli

Dichiarazione di Bruxelles del CEV Sul ruolo del volontariato nella lotta alla povertà e all'esclusione sociale 1

Dichiarazione di Bruxelles del CEV Sul ruolo del volontariato nella lotta alla povertà e all'esclusione sociale 1 Dichiarazione di Bruxelles del CEV Sul ruolo del volontariato nella lotta alla povertà e all'esclusione sociale 1 Il volontariato è una possibilità per uscire da un circolo vizioso. E' un positivo passo

Dettagli

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Giugno - Agosto 2010

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Giugno - Agosto 2010 UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Giugno - Agosto 2010 A cura di Rosanna Cifolelli URL: http://serviziweb.unimol.it/pls/unimol/consultazione.mostra_pagina?id_pagina=2820

Dettagli

SINTESI INTERVENTI AXA Ricerca sulla pensione 2007 La pensione nella vita e nell immaginario degli italiani Terza Edizione

SINTESI INTERVENTI AXA Ricerca sulla pensione 2007 La pensione nella vita e nell immaginario degli italiani Terza Edizione SINTESI INTERVENTI AXA Ricerca sulla pensione 2007 La pensione nella vita e nell immaginario degli italiani Terza Edizione GIULIANO CAZZOLA Docente di diritto della previdenza sociale nell Università di

Dettagli

Jonathan Zeitlin e Bart Vanhercke

Jonathan Zeitlin e Bart Vanhercke : una socializzazione del semestre europeo contro ogni previsione? 1. INTRODUZIONE: LA POSTA IN GIOCO Dall inizio della crisi dell euro, l Unione Europea ha apportato una serie di importanti modifiche

Dettagli

L Ufficio progettazione del CEFPAS. Dott.ssa Roberta M.C. Arnone Dott.ssa Gabriella Romano Dott. Carmelo Amico Dott. Fabio Placido Sole

L Ufficio progettazione del CEFPAS. Dott.ssa Roberta M.C. Arnone Dott.ssa Gabriella Romano Dott. Carmelo Amico Dott. Fabio Placido Sole L Ufficio progettazione del CEFPAS Dott.ssa Roberta M.C. Arnone Dott.ssa Gabriella Romano Dott. Carmelo Amico Dott. Fabio Placido Sole Il CEFPAS Caratteristiche del Cefpas Azienda pubblica regionale istituita

Dettagli

Dati e riflessioni tratte da. «Le pensioni negli anni 2000: segreti e bugie» PARTE 2

Dati e riflessioni tratte da. «Le pensioni negli anni 2000: segreti e bugie» PARTE 2 Stefano Patriarca Dati e riflessioni tratte da «Le pensioni negli anni 2000: segreti e bugie» di prossima pubblicazione Fabrizio Patriarca Stefano Patriarca PARTE 2 Lo squilibrio contributi prestazioni

Dettagli

Valutazione partecipata degli impatti sanitari, ambientali e socioeconomici derivanti dal trattamento dei rifiuti

Valutazione partecipata degli impatti sanitari, ambientali e socioeconomici derivanti dal trattamento dei rifiuti Valutazione partecipata degli impatti sanitari, ambientali e socioeconomici derivanti dal trattamento dei rifiuti L I F E 1 0 E N V / I T / 0 0 0 3 3 1 Dati socio economici Confronto tra le due regioni

Dettagli

From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE. Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info

From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE. Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info HEALTH FOR ALL HEALTH FOR SOME HEALTH FOR SOME UNIVERSAL HEALTH COVERAGE World

Dettagli

La dimensione sociale nella Politica di Coesione europea 2014-2020

La dimensione sociale nella Politica di Coesione europea 2014-2020 La dimensione sociale nella Politica di Coesione europea 2014-2020 di Marco Marucci Riassunto: La comunicazione del 2 ottobre 2013 della Commissione Europea sul rafforzamento della dimensione sociale dell

Dettagli

Agenda per nuove competenze e per l'occupazione. Roma 22 novembre 2012

Agenda per nuove competenze e per l'occupazione. Roma 22 novembre 2012 Agenda per nuove competenze e per l'occupazione Roma 22 novembre 2012 Carlo Scatoli DG Istruzione e cultura 2019 2020 80 Employment rate (20 to 64 years) for the EU Tasso di occupazione EU (20-64 anni)

Dettagli

Le politiche per la salute mentale in Italia e in Europa

Le politiche per la salute mentale in Italia e in Europa Le politiche per la salute mentale in Italia e in Europa Teresa Di Fiandra Ministero della Salute Roma, 18 Aprile 2015 Le strategie internazionali World Health Organization WHO AIMS a tool for gathering

Dettagli

IREX. Il think tank delle energie rinnovabili. Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 M O N I T O R. Media partner:

IREX. Il think tank delle energie rinnovabili. Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 M O N I T O R. Media partner: IREX Monitor Il think tank delle energie rinnovabili Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 Media partner: 1 Indice 1. L osservatorio Irex 2. Gli obiettivi 3. I partner 4. Le attività 2012 1. Annual

Dettagli

/13. Il Cloud Computing e i progetti strategici dell Agenda Digitale Italiana Cloud Computing summit 2015

/13. Il Cloud Computing e i progetti strategici dell Agenda Digitale Italiana Cloud Computing summit 2015 1 Il Cloud Computing e i progetti strategici dell Agenda Digitale Italiana Cloud Computing summit 2015 Presidenza del Francesco Consiglio Tortorelli dei Ministri 2 Piani di digitalizzazione e progetti

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

IL RELATIVE POVERTY GAP E IL QUINTILE SHARE RATIO : LA STIMA DELL ERRORE DI CAMPIONAMENTO SECONDO LE REPLICAZIONI BILANCIATE RIPETUTE

IL RELATIVE POVERTY GAP E IL QUINTILE SHARE RATIO : LA STIMA DELL ERRORE DI CAMPIONAMENTO SECONDO LE REPLICAZIONI BILANCIATE RIPETUTE Statistica Applicata Vol. 17, n. 2, 2005 179 IL RELATIVE POVERTY GAP E IL QUINTILE SHARE RATIO : LA STIMA DELL ERRORE DI CAMPIONAMENTO SECONDO LE REPLICAZIONI BILANCIATE RIPETUTE Diego Moretti, Claudio

Dettagli

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE Gli sforzi per la ricerca sono molto minori in Europa di quanto non siano negli Stati Uniti o in Giappone,

Dettagli

Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute

Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute Alfredo Cesario, MD Advisor Direzione Generale Ricerca Ministero della Salute Vice-Direttore Scientifico, IRCCS San Raffaele

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE Marina Migliorato Responsabile CSR e Rapporti con le Associazioni Relazioni Esterne Enel Roma, 21 giugno 2011 LUISS Business School

Dettagli

Il bilancio dell UE, dopo Lisbona

Il bilancio dell UE, dopo Lisbona Il bilancio dell UE, dopo Lisbona il Trattato di Lisbona conferisce al Parlamento europeo la capacità di "co-legislatore" a pieno titolo sul bilancio dell'ue UE, insieme ai governi. Quest anno per la prima

Dettagli

Il sistema sociale in Slovenia

Il sistema sociale in Slovenia PROGETTO WELFAREST Coesione sociale nei nuovi paesi UE, attraverso lo sviluppo di politiche, iniziative e servizi sociali Il sistema sociale in Slovenia Ricerca a cura di FUORI MARGINE CONSORZIO DI COOPERATIVE

Dettagli

Scelte di istruzione e mercato del lavoro. Giorgia Casalone Università del Piemonte Orientale

Scelte di istruzione e mercato del lavoro. Giorgia Casalone Università del Piemonte Orientale Scelte di istruzione e mercato del lavoro Giorgia Casalone Università del Piemonte Orientale Perché istruirsi? 1. L istruzione come bene di consumo : mi piace studiare 2.L istruzione come bene di investimento

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

I PROGETTI FINANZIATI FIBA E APF-FIBA

I PROGETTI FINANZIATI FIBA E APF-FIBA I PROGETTI FINANZIATI FIBA E APF-FIBA I PROGETTI IN SINTESI I PROGETTI: TITOLI E PARTENARIATO I PROGETTI: CARATTERISTICHE COMUNI I PROGETTI: VALORE AGGIUNTO I PROGETTI: CRITICITA LA COMMISSIONE EUROPEA

Dettagli

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020 Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione 1 Il contesto globale Accelerazione e intensificazione delle

Dettagli

Siamo stati ricchi, saremo poveri?

Siamo stati ricchi, saremo poveri? Siamo stati ricchi, saremo poveri? Dal boom al declino dell economia italiana Giuseppe Croce Sapienza Università di Roma Liceo classico Spoleto 21 maggio 2014 1 In realtà, se si guarda l andamento del

Dettagli

Questionario sull utilizzo delle Competenze Europee in Dietetica e sui loro indicatori di performance (EDC*)

Questionario sull utilizzo delle Competenze Europee in Dietetica e sui loro indicatori di performance (EDC*) Questionario sull utilizzo delle Competenze Europee in Dietetica e sui loro indicatori di performance (EDC*) Il questionario è composto da 12 domande e si pone gli obiettivi di: raccogliere dati sull implementazione

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Appunti euroritenuta. Torino 30 giugno 2015

Appunti euroritenuta. Torino 30 giugno 2015 Appunti euroritenuta Torino 30 giugno 2015 Agreements between the EU and five European countries On 2 June 2004, the Council adopted a Decision on the signature and conclusion of an Agreement between the

Dettagli

FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU

FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU Antonio Speranza 1 FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU Antonio Speranza Consorzio Interuniversitario Nazionale Fisica Atmosfere e Idrosfere Indice 1. Programmazione

Dettagli

NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO

NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO INDICE-SOMMARIO Prefazione XI NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO 1. L origine del conflitto 1 2. La proclamazione dell indipendenza

Dettagli

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Relazione fra ambiente e sistema economico Principali cause dell insostenibilità

Dettagli

Monitoring healthcare in Regione Liguria

Monitoring healthcare in Regione Liguria Regione Liguria Monitoring healthcare in Regione Liguria One Conference - Turin, may 30 th 2012 Piergiulio Maryni The strategy Three-year plan for the Ligurian Information Society Healthcare Section Defines

Dettagli

I WORKING POOR Un'analisi dei lavoratori a basso reddito dopo la crisi

I WORKING POOR Un'analisi dei lavoratori a basso reddito dopo la crisi Creli Centro di ricerche per i problemi del lavoro e dell impresa I WORKING POOR Un'analisi dei lavoratori a basso reddito dopo la crisi Claudio Lucifora (*) CNEL, 1 luglio 2014 (*) con la collaborazione

Dettagli

Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A.

Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A. Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A. Salerno, 18 giugno 2014 Palazzo di Città, Salone dei Marmi Domenico Gammaldi Banca d Italia

Dettagli

Come redigere un bilancio integrato

Come redigere un bilancio integrato Come redigere un bilancio integrato Matteo Brusatori Partner EY DAL BILANCIO ALL INTEGRATED REPORTING UNA PROSPETTIVA POSSIBILE? Studio Mercanti Dorio e Associati - Verona, 26 marzo 2015 Come redigere

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

ITALIA. [Version in English follows from page 5]

ITALIA. [Version in English follows from page 5] [Version in English follows from page 5] ITALIA L aumento dell età pensionabile sarà un fattore determinante per la riduzione della spesa pensionistica. L adeguatezza dei redditi pensionistici può essere

Dettagli

ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa

ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa Laura Blasiol Servizio Risk Management Milano, 30 giugno 2010 1 Agenda Solvency II: A challenge and an opportunity 2 Milestones 22/04/2009:

Dettagli

Manifesto per una Unione Europea per tutte le età entro il 2020

Manifesto per una Unione Europea per tutte le età entro il 2020 Manifesto per una Unione Europea per tutte le età entro il 2020 Coalizione di stakeholders per l'anno Europeo 2012 per l invecchiamento attivo e la solidarietà intergenerazionale Siamo una coalizione di

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

Il sistema e le scelte: assetto e prospettive negli interventi per la Long Term Care. Giovanni Fosti 27 Marzo 2014

Il sistema e le scelte: assetto e prospettive negli interventi per la Long Term Care. Giovanni Fosti 27 Marzo 2014 Il sistema e le scelte: assetto e prospettive negli interventi per la Long Term Care Giovanni Fosti 27 Marzo 2014 Agenda 1. Le risorse: Italia, Francia, Germania, UK 2. Inclusione e intensità degli interventi

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

European Spatial Planning Observation Network

European Spatial Planning Observation Network European Spatial Planning Observation Network Graziella Guaragno geografia e risorse ESPON 2020 FESR 41,377 Meuro priorità Mission Continuare il consolidamento di una Rete Europea di Osservazione Territoriale

Dettagli

Banche, CSR e gender gap: stato dell'arte e prospettive

Banche, CSR e gender gap: stato dell'arte e prospettive Banche, CSR e gender gap: stato dell'arte e prospettive Equilibrio tra vita e lavoro L integrazione della donna nell economia Gianna Zappi CSR Manager ABI Roma, 17 giugno 2011 idee, Associazione delle

Dettagli

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia NELLA TRAPPOLA DELLA CRISI, IL LAVORO COME QUESTIONE SOCIALE Le politiche sociali del lavoro Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia Libertà e Giustizia, Scuola 2013, Collegio Spunti di discussione

Dettagli

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm.

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm. WORKSHOP INTERASSOCIATIVO La dimensione etica della professione nella radioprotezione e nella fisica medica 19 Giugno 2015 Università degli Studi Sapienza Roma EFOMP Malaga Declaration: quale possibile

Dettagli

La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE

La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE Invertire il TREND: l industria diventa efficiente 4 ottobre 2012, Milano Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020. Segreteria Nazionale CISL Scuola

FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020. Segreteria Nazionale CISL Scuola FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020 1 Legenda FSE = Fondo Sociale Europeo FESR = Fondo Europeo Sviluppo Regionale PAC = Piano Azione di Coesione FEARS = Sviluppo rurale FEAMP = Affari marittimi e pesca

Dettagli

QUALCHE DATO SU DISTRIBUZIONE DEL REDDITO E POVERTÀ. (P. Silvestri, 2014-15) 1

QUALCHE DATO SU DISTRIBUZIONE DEL REDDITO E POVERTÀ. (P. Silvestri, 2014-15) 1 Lezione 5.2 QUALCHE DATO SU DISTRIBUZIONE DEL REDDITO E POVERTÀ (P. Silvestri, 2014-15) 1 Fonti Eurostat, l Indagine europea sui redditi e sulle condizioni di vita delle famiglie (Eu-Silc) (European statistics

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

Occupational Health a key determinant of well being and productivity

Occupational Health a key determinant of well being and productivity Occupational Health a key determinant of well being and productivity Sergio Iavicoli International Panel sullo Sviluppo della Cultura e della Legislazione a livello Internazionale, dell Unione Europea

Dettagli

Business e Diritti Umani: trend e prospettive

Business e Diritti Umani: trend e prospettive Business e Diritti Umani: trend e prospettive Scenario internazionale e sviluppo di una strategia sui diritti umani Milano, 13 Dicembre 2011 Agenda 1. Scenario internazionale 2. Diritti umani e investimenti

Dettagli

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi Occupazione femminile e maternità Alessandra Casarico Università Bocconi Donne: nuove regole, nuove opportunità Roma, 25 maggio 2015 Temi I differenziali di genere nel mercato del lavoro Le ragioni dei

Dettagli

LA MACROECONOMIA: CONCETTI INTRODUTTIVI

LA MACROECONOMIA: CONCETTI INTRODUTTIVI LA MACROECONOMIA: CONCETTI INTRODUTTIVI 0 In questo capitolo imparerete Le questioni della macroeconomia Gli strumenti della macroeconomia I concetti dell analisi macroeconomica Le domande della macroeconomia

Dettagli

La dinamica delle opportunità lavorative: un confronto dei trend emergenti in Piemonte, Italia ed Europa

La dinamica delle opportunità lavorative: un confronto dei trend emergenti in Piemonte, Italia ed Europa 8 Statistica & Società/Anno 1, N. 2/Lavoro, Economia, Finanza La dinamica delle opportunità lavorative: un confronto dei trend emergenti in Piemonte, Italia ed Europa Mario Mezzanzanica, Università degli

Dettagli

Combustibili ed energia. Arredamenti. Servizi san. e. spese per la. salute. eec.

Combustibili ed energia. Arredamenti. Servizi san. e. spese per la. salute. eec. Spesa media mensile ( ) delle famiglie per alimentari e non alimentari negli anni dal 2005 al 2009 2005 2006 2007 2008 2009 Emilia-Roma 2.778 2.880 2.762 2.854 2.799 2.398 2.461 2.480 2.484 2.442 Percentuale

Dettagli

Contenuti. Presentazione del partner ospitante 3. Argomenti trattati: Supporto emotivo e dei media durante l invecchiamento 4.

Contenuti. Presentazione del partner ospitante 3. Argomenti trattati: Supporto emotivo e dei media durante l invecchiamento 4. Newsletter del progetto Grundtvig Partenariati Numero 3 - Luglio 2013 Feeling Younger by Getting Older www.feeling-younger.eu Contenuti Presentazione del partner ospitante 3 Argomenti trattati: Supporto

Dettagli

LA TASSAZIONE IN SVIZZERA Pierre Bessard

LA TASSAZIONE IN SVIZZERA Pierre Bessard LA TASSAZIONE IN SVIZZERA Pierre Bessard In questo insieme di report mettiamo a confronto i sistemi fiscali di diversi Paesi europei. Questo capitolo è dedicato al sistema fiscale svizzero. Siamo interessati

Dettagli

Il Sistema di Gestione per la Security: i controlli previsti dal D. Lgs 196/03 e quelli basati sulla BS 7799-2:2002 in logica di Loss Prevention

Il Sistema di Gestione per la Security: i controlli previsti dal D. Lgs 196/03 e quelli basati sulla BS 7799-2:2002 in logica di Loss Prevention Il Sistema di Gestione per la Security: i controlli previsti dal D. Lgs 196/03 e quelli basati sulla BS 7799-2:2002 in logica di Loss Prevention Raoul Savastano Responsabile Security Services Kpmg Information

Dettagli

Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org

Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org Roberto Torrini Direttore ANVUR Roberto.Torrini@anvur.org Una offerta formativa flessibile, orientata alle competenze, atta a migliorare l

Dettagli

La comunicazione sugli integratori: claims e pubblicità Le iniziative FederSalus

La comunicazione sugli integratori: claims e pubblicità Le iniziative FederSalus La comunicazione sugli integratori: claims e pubblicità Le iniziative FederSalus 9 Corso Didattico SIAR 25 novembre 2014, Milano Massimiliano Carnassale FederSalus Agenda I. Claims nutrizionali e salutisti

Dettagli

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo. SOA Governance Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.it Agenda IT Governance e SOA Strumenti di supporto alla governance 2 Importanza della Governance Service Oriented Architecture

Dettagli

Le politiche per le demenze: criticità e prospettive

Le politiche per le demenze: criticità e prospettive Le politiche per le demenze: criticità e prospettive Teresa Di Fiandra Ministero della Salute VI Convegno UVA ISS, Roma 16 novembre 2012 Le politiche in Europa (1) Conferenza di Parigi (ottobre 2008) sotto

Dettagli

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Dr Francesco Zambon Ufficio Europeo per gli Investimenti per la Salute e lo Sviluppo Organizzazione Mondiale

Dettagli

B1 occupazione e livello d'istruzione: piu' istruite, piu' occupate

B1 occupazione e livello d'istruzione: piu' istruite, piu' occupate B1 occupazione e livello d'istruzione: piu' istruite, piu' occupate Malgrado l occupazione femminile abbia registrato a partire dall inizio del 2000 un forte incremento, segnando tassi di crescita annui

Dettagli

I trends dell economia mondiale

I trends dell economia mondiale I trends dell economia mondiale Professor Lucrezia Reichlin London Business School e Now-casting economics Assemblea UPA Milano 1 luglio 2015 Disconoscimento aimer Il mondo di una volta Globalizzazione

Dettagli

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Febbraio / Luglio 2014

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Febbraio / Luglio 2014 1 UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Febbraio / Luglio 2014 A cura di Rosanna Cifolelli Centro di Documentazione Europea c/o Biblioteca di Ateneo dell Università

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO

PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 28.11.2014 COM(2014) 906 final PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO che accompagna la comunicazione della Commissione sull'analisi

Dettagli

FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES

FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES FIERI International and European Forum of Migration Research La Sapienza University of Rome Department of Demographic Science FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES Prof. Antonio Golini,

Dettagli

POVERTA ED ESCLUSIONE SOCIALE. L Italia nel contesto comunitario. Anno 2010

POVERTA ED ESCLUSIONE SOCIALE. L Italia nel contesto comunitario. Anno 2010 3 POVERTA ED ESCLUSIONE SOCIALE L nel contesto comunitario. Anno 21 INDICE INTRODUZIONE... 4 Sezione I GLI INDICATORI DI POVERTÀ ED ESCLUSIONE SOCIALE NELL AMBITO DELLA STRATEGIA EU22... 6 1. LA STRATEGIA

Dettagli

POLITICA DI COESIONE A SUPPORTO DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE Orientamenti Strategici Comunitari Bozza Maggio 2005

POLITICA DI COESIONE A SUPPORTO DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE Orientamenti Strategici Comunitari Bozza Maggio 2005 POLITICA DI COESIONE A SUPPORTO DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE Orientamenti Bozza Maggio 2005 STRATEGIA DI LISBONA: 2 OBIETTIVI CRESCITA IMPIEGO Policy: A more attractive place to invest and work Extend

Dettagli

Sesto Forum Europeo sulla coesione

Sesto Forum Europeo sulla coesione Sesto Forum Europeo sulla coesione Bruxelles 8 settembre 2014 Intervento del Sottosegretario di Stato, On.Sandro Gozi, nella sessione di apertura Restoring growth and jobs: how can cohesion policy contribute

Dettagli

ed eventuale utilizzo degli strumenti di copertura del rischio (hedging) consentiti dalla UCITS 3.

ed eventuale utilizzo degli strumenti di copertura del rischio (hedging) consentiti dalla UCITS 3. F L E X CARATTERISTICHE D ELLA GESTIONE CONSEGUIMENTO DI PERFORMANCE ASSOLUTE decorrelate dall andamento dei mercati. Processo d investimento articolato in 2 fasi: 1. ASSET ALLOCATION GLOBALE ANALISI MACROECONOMICA

Dettagli

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento)

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento) Name: Last name: Position: : Marco Rossi Outgoing bears bear@test.com AVATAR: UPLOAD AVATAR : +39 388 7549261 Skype * bear349 Password: I accept the privacy policy of imove: YES solo se l utente nuovo

Dettagli

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori E. Un Economia Europea Inclusiva Alla luce delle conseguenze della crisi finanziaria ed economica, c è un urgente bisogno di evitare il deterioramento della coesione sociale e le sue drammatiche ripercussioni,

Dettagli

Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione

Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione Roma, 20 maggio 2010 Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione Michele Pasca-Raymondo Commissione Europea DG Politica regionale 1 Principali fasi del processo

Dettagli

L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA

L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA La Sicurezza Economica nell Età Anziana: Strumenti, Attori, Rischi e Possibili Garanzie. Courmayeur, 20 settembre 2008 Annamaria Lusardi Dartmouth College, NBER,

Dettagli

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati LS FIME a.a. 2008-2009 2009 Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati Giorgio Consigli giorgio.consigli@unibg.it Uff 258 ricevimento merc: 11.00-13.00 1 Programma 1. Mercato delle opzioni e contratti

Dettagli

La strategia OMS Salute 2020:! Rafforzare la resilienza e massimizzare le risorse salutogeniche nella comunità!

La strategia OMS Salute 2020:! Rafforzare la resilienza e massimizzare le risorse salutogeniche nella comunità! 12 Meeting Italiano Città Sane - OMS! La resilienza delle comunità per promuovere la salute: aprirsi a nuovi stili di vita! Molfetta, 11 aprile 2014! La strategia OMS Salute 2020:! Rafforzare la resilienza

Dettagli

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita City Wire Events September 2015 Professor Paolo Surico London Business School 1 Disclaimer 2 Previsioni in macroeconomia: Scienza Source: FMI WEO 2014 Previsioni

Dettagli

Sistema BIRO e progetto EUBIROD

Sistema BIRO e progetto EUBIROD IGEA: dal progetto al sistema L'integrazione i delle cure per le persone con malattie croniche Roma, 22-23 aprile 2013 Sistema BIRO e progetto EUBIROD Fabrizio Carinci Technical Coordinator European Best

Dettagli