CAPITOLO 12 Una rivisitazione dell economia aperta: il modello di Mundell- Fleming e il regime dei tassi di cambio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLO 12 Una rivisitazione dell economia aperta: il modello di Mundell- Fleming e il regime dei tassi di cambio"

Transcript

1 CPITOLO Una rivisitazion dll conomia aprta: il modllo di Mundll- Flming il rgim di tassi di cambio Domand di ripasso. Nl modllo di Mundll-Flming, a front di un aumnto dll impost la curva IS si sposta vrso sinistra. S i tassi di cambio sono libri di fluttuar, la curva LM non vin influnzata. Com mostra la figura., il tasso di cambio si dprzza, mntr il rddito aggrgato riman inaltrato. Il dprzzamnto dl tasso di cambio provoca un aumnto dl saldo commrcial. Figura. Rddito, prodotto S invc il tasso di cambio è fisso, lo spostamnto a sinistra dlla curva IS provoca una contrazion dll offrta di monta, ncssaria affinché il tasso di cambio rimanga invariato. Com mostrato nlla figura., la curva LM si sposta da LM a LM, il prodotto aggrgato diminuisc il tasso di cambio riman al livllo inizial. L sportazioni ntt possono variar solo s varia il tasso di cambio o s la curva dll - sportazioni ntt si sposta: nssuno di du vnti si vrifica in qusto caso, quindi l sportazioni ntt rimangono invariat. Possiamo trarr la conclusion ch in una conomia aprta la politica fiscal è in grado di influnzar il prodotto aggrgato in un rgim di tassi di cambio fissi, ma non ha alcuna fficacia con tassi di cambio fluttuanti. 94

2 Figura. Tasso di cambio fisso Rddito, prodotto. Nl modllo di Mundll-Flming con tassi di cambio fluttuanti, una contrazion dll offrta di monta provoca una diminuzion di saldi montari rali M/P, sicché la curva LM si sposta a sinistra. Com mostra la figura.3, qusto porta a un nuovo quilibrio con un rddito più basso un tasso di intrss più lvato. L aumnto dl tasso di intrss riduc il saldo commrcial. Figura.3 Rddito, prodotto S i tassi di cambio sono fissi, la tndnza all apprzzamnto dl tasso di cambio obbliga la banca cntral a vndr valuta nazional acquistar valuta stra. Qusto aumnto dll offrta di monta riporta la curva LM vrso dstra, fino a farla tormar alla posizion originaria, LM, com illustrato nlla figura.4. Figura.4 Tasso di cambio fisso Rddito, prodotto 95

3 In quilibrio, rddito, tasso di cambio saldo commrcial rimangono invariati. Concludndo, in una conomia aprta la politica montaria è in grado di influnzar il prodotto aggrgato solo in rgim di tassi di cambio fluttuanti, ma non ha alcuna fficacia con tassi di cambio fissi. 3. Nl modllo di Mundll-Flming con tassi di cambio fluttuanti, a front dll liminazion di un contingntamnto dll importazioni di automobili la curva dll sportazioni ntt si sposta vrso sinistra, com mostra la figura.5. Com vidnzia la figura, pr ogni dato tasso di cambio (pr smpio, ) l sportazioni ntt diminuiscono, prché ora è possibil acquistar più automobili di produzion stra risptto al priodo in cui vigva il contingntamnto. Figura.5 NX () NX () NX NX Esportazioni ntt NX Qusto spostamnto dlla curva dll sportazioni ntt provoca uno spostamnto vrso sinistra anch dlla curva, com mostra la figura.6. LM Figura.6 Rddito, prodotto Il tasso di cambio si dprzza mntr il rddito riman invariato. nch il saldo commrcial riman invariato. Lo confrma il fatto ch: NX() C( T ) I(r) G L abolizion dl contingntamnto non ha fftti su, C, I o G, quindi non ha fftto sul saldo commrcial. S i tassi di cambio fossro fissi, lo spostamnto dlla curva farbb dprzzar il tasso di cambio; la banca cntral, pr mantnr il tasso di cambio fisso, dovrbb acquistar valuta nazional vndr valuta stra. Qusto provochrbb uno spostamnto a sinistra dlla curva LM, com mostra la figura.7. 96

4 Figura.7 Rddito, prodotto Nl nuovo quilibrio, il rddito sarbb più basso il tasso di cambio sarbb invariato. Il saldo commrcial diminuirbb, prché, a parità di tasso di cambio, l sportazioni ntt diminuirbbro. 4. La tablla. riporta alcuni di vantaggi svantaggi rlativi di rgimi di tasso di cambio fluttuanti fissi. Tablla. Tassi di cambio fluttuanti Vantaggi Prmtt alla politica montaria di prsguir altri obittivi oltr alla stabilizzazion di tassi di cambio: pr smpio, la stabilità di przzi l occupazion. Svantaggi La maggior incrtzza associata alla fluttuazion di tassi di cambio potrbb ostacolar il commrcio intrnazional. Tassi di cambio fissi Vantaggi Facilita il commrcio intrnazional riducndo l incrtzza associata alla fluttuazion di cambi. Inoltr, disciplina l autorità montari, impdndo una crscita ccssiva di M. Com rgola di politica montaria, è di facil attuazion. Svantaggi La politica montaria non può ssr usata pr prsguir obittivi di politica conomica divrsi dal mantnimnto dl tasso di cambio fisso. In quanto mccanismo di disciplina dll autorità montari, potrbb provocar una maggior instabilità dl rddito dll occupazion. 5. Il cosiddtto «trilmma» dlla politica conomica stabilisc ch un pas può bnficiar soltanto di du dll tr condizioni sgunti: prftta mobilità di capitali; tasso di cambio fisso (o ancorato); politica montaria indipndnt. In altr parol, ogni pas si trova nlla ncssità di dcidr a qual dll tr condizioni rinunciar. Con prftta mobilità di capitali, un pas con tassi di cambio fissi (o ch abbia adottato l uro) dv corrispondr sull propri missioni obbligazionari il tasso di intrss intrnazional r: s corrispondss un tasso di intrss suprior, tutto il risparmio mondial affluirbb vrso l su missioni, spingndo vrso il basso il tasso di intrss facndo aumntar il przzo dll obbligazioni; s corrispondss un intrss infrior, nssuno sarbb disposto a sottoscrivr l su missioni obbligazionari. Vicvrsa, un pas ch voglia dtrminar indipndntmnt il proprio tasso di intrss dovrà accttar ch il tasso di cambio sia libro di fluttuar, in modo ch il rndimnto attso dll obbligazioni dnominat in valuta nazional, aggiustato pr l variazioni dl tasso di cambio, sia quivalnt al rndimnto ch si ottin sottoscrivndo obbligazioni di mittnti stri. Il solo modo pr fissar sia il tasso di intrss sia il tasso di cambio è limitar la capacità di arbitraggio dgli invstitori: qusto può ssr fatto solo imponndo controlli ai movimnti di capital, com fa il govrno dlla Rpubblica Popolar Cins. 97

5 Problmi applicazioni pratich. L sgunti tr quazioni dscrivono il modllo di Mundll-Flming: C( T ) I(r) G NX() M/P L(r, ) r r (IS) (LM) Possiamo inoltr ipotizzar ch nl brv priodo il livllo di przzi sia fisso, sia sul mrcato intrno sia su qullo stro. Di consgunza, il tasso di cambio nominal è ugual al tasso di cambio ral. (a) S i consumatori dcidono di spndr mno risparmiar di più, la curva IS si sposta vrso sinistra. La figura.8 dscriv il caso di tassi di cambio flssibili. Poiché l offrta di monta non subisc alcun aggiustamnto, la curva LM non si sposta. Inoltr, poiché la curva LM è invariata, anch il prodotto non varia. Il tasso di cambio diminuisc (si dprzza) provocando un aumnto dl saldo commrcial quivalnt alla riduzion di consumi. LM Figura.8 IS IS Rddito, prodotto La figura.9 mostra l ipotsi di tassi di cambio fissi. La curva si sposta vrso sinistra, ma qusta volta il tasso di cambio non può dprzzarsi. Invc, è il prodotto aggrgato a subir una contrazion. Dato ch il tasso di cambio è immutato, anch il saldo commrcial non cambia. Figura.9 Rddito, prodotto In sintsi, una riduzion dl livllo di spsa dsidrata sping vrso il basso il tasso di intrss quindi anch il tasso di cambio. In prsnza di tassi di cambio fissi la banca cntral acquista la valuta nazional ch gli invstitori intndono scambiar mtt a 98

6 disposizion valuta stra. Il tasso di cambio non subisc alcuna variazion il saldo commrcial riman immutato. Poiché non c è nulla ch contrasti la caduta dl consumo, il rddito aggrgato diminuisc. (b) S alcuni consumatori prfriscono l Toyota all automobili di produzion nazional, la curva dll sportazioni ntt si sposta vrso sinistra, com mostra la figura.0. In corrispondnza di ogni livllo dl tasso di cambio, l sportazioni ntt sono minori ch in prcdnza. Figura.0 NX NX Esportazioni ntt NX La contrazion dll sportazioni sping vrso sinistra anch la curva, com mostra la figura. nll ipotsi di tassi di cambio fluttuanti. Poiché la curva LM è fissa, il prodotto aggrgato non cambia, mntr il tasso di cambio diminuisc (si dprzza). LM Figura. Rddito, prodotto Il saldo commrcial, nonostant la caduta dl tasso di cambio, non subisc alcuna variazion. Infatti sappiamo ch NX S I; tuttavia, poiché né l invstimnto né il risparmio variano, NX non varia. La figura. illustra il caso di tassi di cambio fissi. Lo spostamnto vrso sinistra dlla curva tnd a far diminuir il tasso di cambio; ma volndo mantnr il cambio fisso, la banca cntral vnd valuta nazional acquista valuta stra pr mantnr invariato: qusta politica ha l fftto di ridurr l offrta di monta M di spostar vrso sinistra la curva LM. Di consgunza, il prodotto aggrgato si contra. Il saldo commrcial diminuisc prché lo spostamnto dlla curva dll sportazioni ntt provoca una contrazion di qust ultim, pr ogni dato livllo dl tasso di cambio. 99

7 Figura. Rddito, prodotto (c) L adozion di distributori automatici di banconot (bancomat) riduc la domanda di monta. Sappiamo ch l quilibrio sul mrcato finanziario impon ch l offrta di saldi montari rali M/P sia ugual alla domanda: M/P L(r, ) S la domanda di saldi montari rali diminuisc, allora, a parità di rddito tasso di intrss, il mmbro dstro dll uguaglianza si riduc. Poiché sia M sia P sono dati, il mmbro sinistro dll uguaglianza non può aggiustarsi automaticamnt pr riportar il mrcato in quilibrio. Inoltr il tasso di intrss è fisso ugual a qullo mondial. Di consgunza il rddito unica variabil flssibil dv crscr pr far aumntar la domanda di monta. La curva LM si sposta vrso dstra. La figura.3 dscriv l ipotsi di tassi di cambio fluttuanti. Il rddito aumnta, il tasso di cambio diminuisc (si dprzza) il saldo commrcial crsc. Figura.3 Rddito, prodotto La figura.4 mostra invc il caso di tassi di cambio fissi. La curva LM si sposta vrso dstra; com nl caso prcdnt, qusto spostamnto tnd a spingr i tassi di intrss vrso il basso a far dprzzar la valuta. In qusto caso, tuttavia, la banca cntral intrvin sul mrcato acquistando valuta nazional vndndo valuta stra, in modo da impdir al tasso di cambio di dprzzarsi. Qusto comportamnto dlla banca cntral ha l vidnt fftto di ridurr l offrta di monta di riportar la curva LM l quilibrio alla posizion inizial. 00

8 Figura.4 Rddito, prodotto In conclusion, il rddito, il tasso di cambio il saldo commrcial rimangono invariati.. Con tassi di cambio fluttuanti, solo la politica montaria è in grado di far variar il prodotto aggrgato. S i rsponsabili dlla politica conomica vogliono stimolar la domanda aggrgata, dvono spandr l offrta di monta, com illustrato nlla figura.5. LM LM Figura.5 Rddito, prodotto Dal diagramma risulta vidnt ch l spansion montaria provoca un dprzzamnto dl tasso di cambio. Qusto, tuttavia, induc un aumnto dll sportazioni ntt un surplus commrcial. [Ricordiamo ch NX() C( T ) I(r) G quindi ch, dopo l spansion montaria, l sportazioni ntt saranno positiv prché aumnta più di C( T ).] Pr riportar nuovamnt il saldo commrcial in parggio, unitamnt all spansion montaria i rsponsabili dlla politica conomica dvono mttr in atto una politica fiscal spansiva, facndo aumntar G o diminundo T. La politica fiscal spansiva provoca un apprzzamnto dl tasso di cambio, liminando il surplus commrcial crato dall spansion montaria, com mostrato nlla figura.6. Nl nuovo quilibrio, è più lvato il tasso di cambio è tornato al livllo inizial. Il saldo commrcial è nuovamnt in parggio, prché l aumnto dl rddito è compnsato - sattamnt dll aumnto di consumi privati dlla spsa pubblica, pr cui NX() 0. 0

9 Figura.6 3. (a) Il modllo di Mundll-Flming considra il tasso di intrss mondial r una variabil sogna. In raltà non c è motivo di ipotizzar ch il tasso di intrss mondial sia costant. Nl modllo di una conomia chiusa prsntato nl capitolo 3 il tasso di intrss ral ra dtrminato dall quilibrio tra risparmio invstimnto. In una conomia aprta, nl lungo priodo il tasso di intrss ral mondial è dtrminato dall -quilibrio tra il livllo mondial dl risparmio la domanda mondial di invstimnto. Qualsiasi vnto o fnomno ch riduca il livllo di risparmio mondial o aumnti la domanda mondial di invstimnto fa aumntar il tasso di intrss mondial. Inoltr, nl brv priodo, con przzi fissi, qualsiasi fattor ch faccia aumntar la domanda mondial di bni o riduca l offrta mondial di monta dtrmina un aumnto dl tasso di intrss mondial. (b) La figura.7 mostra gli fftti di un aumnto dl tasso di intrss mondial in prsnza di tassi di cambio fluttuanti. L curv IS LM si spostano ntramb: la curva si sposta vrso sinistra poiché un tasso di intrss più alto riduc la domanda di invstimnti I(r); la curva LM si sposta vrso dstra poiché un tasso di intrss più lvato riduc la domanda di monta. Figura.7 Rddito, prodotto Poiché l offrta di saldi montari rali M/P è fissa, l aumnto dl tasso di intrss gnra un ccsso di offrta di saldi montari rali. Pr riportar l conomia in quilibrio il rddito dv crscr: la domanda di monta aumnta finché non si raggiung nuovamnt l quilibrio. Dal grafico vdiamo ch il rddito aggrgato aumnta il tasso di cambio diminuisc (si dprzza). Prtanto il saldo commrcial aumnta. (c) La figura.8 mostra gli fftti di un aumnto dl tasso di intrss mondial in prsnza di tassi di cambio fissi. La curva la curva LM si spostano ntramb: com nlla part (b), la curva si sposta vrso sinistra prché l aumnto dl tasso di intrss provoca una riduzion dlla domanda di invstimnto; la curva LM, divrsa- 0

10 mnt dal caso prcdnt, si sposta vrso sinistra, invc ch vrso dstra. Qusto divrso comportamnto è dovuto all intrvnto dlla banca cntral ch, pr contrastar la spinta al ribasso dl tasso di cambio, acquista valuta nazional vnd valuta stra. La principal consgunza è una riduzion dll offrta di monta M uno spostamnto vrso sinistra dlla curva. La nuova posizion dlla curva LM è in LM, dov la rtta ch corrispond al tasso di cambio fisso intrsca la nuova curva. Figura.8 Rddito, prodotto In quilibrio, il prodotto aggrgato diminuisc mntr il tasso di cambio riman inaltrato. Poiché il tasso di cambio non varia, il saldo commrcial non subisc variazioni. 4. (a) Un dprzzamnto dlla valuta rnd i bni nazionali più comptitivi. In altr parol, s il cambio si dprzza, il przzo sprsso in valuta nazional si traduc in un minor numro di unità di valuta stra. In trmini di valuta stra, i bni nazionali costano mno gli acquirnti straniri n comprano in quantità maggior. Pr smpio, supponiamo ch il tasso di cambio tra yn d uro diminuisca da 00 yn pr uro a 00 yn pr uro. S una scatola di pallin da tnnis in Europa costa 4 uro, il suo przzo in yn scnd da 800 a 400 yn. La consgunza principal sarà un aumnto dlla domanda di pallin da tnnis urop in Giappon. L pallin da tnnis urop divntano più comptitiv. (b) Considriamo prima l ipotsi di tassi di cambio fluttuanti. Sappiamo ch la posizion dlla curva LM dtrmina il livllo dl prodotto aggrgato; prtanto sappiamo di volr mantnr costant l offrta di monta. Com mostra la figura.9, l obittivo è qullo di utilizzar la politica fiscal pr spostar la curva IS provocar un dprzzamnto dlla valuta. Tal spostamnto può ssr ottnuto sia mdiant una riduzion dlla spsa pubblica, sia mdiant un aumnto dll impost. Figura.9 Rddito, Incom, prodotto output 03

11 S invc il tasso di cambio è fisso, l unico modo pr aumntar la comptitività è ridurr il tasso di cambio, ch va fissato a un livllo infrior. Poiché i bni nazionali divntano più comptitivi sul mrcato intrnazional, l sportazioni ntt aumntano stimolando il prodotto aggrgato, com mostra la figura.0. Qusta spansion dlla produzion può ssr controbilanciata adottando una politica fiscal rstrittiva tal da far spostar vrso sinistra la curva, com illustrato nl grafico. Figura.0 C Rddito, prodotto 5. Nl tsto abbiamo ipotizzato ch l sportazioni ntt dipndano solo dal tasso di cambio: un ipotsi analoga a qulla ch in microconomia vuol la domanda di un bn dipndnt sclusivamnt dal przzo. Nl contsto di una conomia aprta il «przzo» dll sportazioni ntt è rapprsntato dal tasso di cambio. Tuttavia non va dimnticato ch, in una conomia chiusa com in una conomia aprta, la domanda di un bn dipnd anch dal rddito: all aumntar dl rddito, aumnta la domanda di bni sia nazionali sia stri. Prtanto, all aumntar dl rddito, l importazioni aumntano l sportazioni ntt diminuiscono. Qusta conclusion ci consnt di dfinir l sportazioni ntt com funzion dl tasso di cambio dl rddito: NX NX(, ) La figura. mostra la curva dll sportazioni ntt com funzion dl tasso di cambio: com prima, la curva ha pndnza ngativa quindi un apprzzamnto dl tasso di cambio riduc l sportazioni ntt. Poiché la curva è stata disgnata pr un livllo di rddito dato, all aumntar dl rddito da a la curva dll sportazioni si sposta vrso sinistra, da NX( ) a NX( ). Figura. NX ( ) NX ( ) Esportazioni ntt NX (a) La figura. mostra gli fftti di una spansion fiscal con tassi di cambio fluttuanti. L spansion fiscal (aumnto dlla spsa pubblica o riduzion dll impost) 04

12 sposta vrso dstra la curva. Ma con tassi di cambio fluttuanti, s la curva LM non subisc alcuno spostamnto, il rddito non varia. Poiché il rddito non cambia, la curva dll sportazioni ntt riman invariata in corrispondnza di NX( ). LM Figura. IS IS Rddito, prodotto Nll quilibrio final, prtanto, il rddito non varia, il tasso di cambio si apprzza passando da a l sportazioni ntt si riducono a causa dll apprzzamnto dlla valuta. Prtanto la risposta è la stssa fornita nlla tablla.. (b) La figura.3, invc, mostra l fftto di un spansion fiscal in un rgim di tassi di cambio fissi. Un spansion fiscal sposta vrso dstra la curva IS, da IS a IS. Com nlla part (a), a front di saldi montari rali invariati, il tasso di cambio subisc una spinta vrso l alto. Pr impdir l apprzzamnto dl cambio la banca cntral intrvin sul mrcato, vndndo valuta nazional acquistando valuta stra. L offrta di monta aumnta la curva LM si sposta da LM a LM. Il prodotto aggrgato aumnta, mntr il tasso di cambio riman fisso al livllo di partnza. Nonostant il tasso di cambio sia invariato, l aumnto dl rddito riduc l - sportazioni ntt, poiché la curva dll sportazioni si sposta vrso sinistra. Prtanto la risposta diffrisc da qulla dlla tablla. soltanto pr il fatto ch, in un rgim di tassi di cambio fissi, un spansion fiscal riduc il saldo commrcial. LM LM Figura.3 IS IS Rddito, prodotto 6. [Ossrvat la somiglianza tra qusto srcizio l srcizio 7 dl capitolo.] Vogliamo considrar gli fftti di una riduzion dll impost quando la curva LM è funzion dl rddito disponibil invc ch dl rddito: M/P L[r, ( T )] 05

13 In qusto caso una riduzion dll impost sposta sia la curva sia la curva LM. La figura.4 dscriv il caso di tassi di cambio fluttuanti. La curva si sposta vrso dstra da a. La curva LM, invc, si sposta vrso sinistra, passando da LM a LM. Figura.4 IS IS Rddito, prodotto Sappiamo ch i saldi montari rali M/P sono costanti nl brv priodo, mntr il tasso di intrss è ugual al tasso di intrss mondial. Di consgunza, il rddito disponibil è l unica variabil in grado di subir una variazion tal da riportar il mrcato montario in quilibrio: l quazion dlla curva LM dtrmina il livllo dl rddito disponibil. S l impost T diminuiscono, il rddito dv ridursi pr tnr costant il rddito disponibil. Nlla figura.4 l conomia si sposta dall quilibrio inizial al nuovo quilibrio. Il rddito diminuisc di un ammontar quivalnt alla riduzion dlla prssion fiscal, mntr il tasso di cambio si apprzza. S i tassi di cambio sono fissi, la curva si sposta vrso dstra; divrsamnt dal caso prcdnt, lo spostamnto inizial dlla curva LM non modifica l quilibrio, prché la spinta all apprzzamnto dlla valuta obbliga la banca cntral a vndr valuta nazional acquistar valuta stra. Qusta oprazion aumnta l offrta di monta sposta vrso dstra la curva LM, com mostra la figura.5. Figura.5 IS IS Rddito, prodotto Nl punto il nuovo quilibrio è individuato dall intrszion tra la nuova curva IS, IS, la rtta orizzontal ch rapprsnta il livllo prfissato dl tasso di cambio. Non vi sono diffrnz tra qusto caso qullo standard, in cui la domanda di monta è funzion dl rddito complssivo non dl rddito disponibil. 7. Poiché i consumatori domandano saldi montari pr acquistar bni srvizi, è logico imma- 06

14 ginar ch il livllo di przzi rilvant sia qullo di bni srvizi ch gli individui intndono comprar. In una conomia aprta tal insim di bni srvizi comprnd anch i bni prodotti all stro. Tuttavia il przzo in valuta nazional di bni di importazion dipnd dal tasso di cambio. Pr smpio, s l uro si apprzza sul dollaro, passando da dollaro pr uro a,50 dollari pr uro, il przzo in uro di un bn statunitns ch costa 3 dollari diminuisc da 3 uro uro. Possiamo prtanto scrivr la condizion di quilibrio nl mrcato dlla monta com: Dov: M/P L(r, ) P P d ( )P f / (a) Un apprzzamnto dl tasso di cambio rnd i bni stri più conomici. Nlla misura in cui i consumatori nazionali acquistano bni stri (una frazion ), il przzo P rilvant pr il mrcato montario diminuisc. La flssion di P provoca un aumnto dll offrta di saldi montari rali M/P. ffinché il mrcato rimanga in quilibrio il rddito dv crscr, facndo così aumntar anch la domanda di monta. Prtanto la curva LM avrà pndnza positiva. (b) Nl modllo di Mundll-Flming standard, in un rgim di tassi di cambio fluttuanti una politica fiscal spansiva non influnza il prodotto aggrgato. Tuttavia in qusto caso, com mostra la figura.6, ciò non è più vro. Una riduzion dll impost o un aumnto dlla spsa pubblica spostano vrso dstra la curva, da IS a IS. Poiché la curva LM ha pndnza positiva, il nuovo quilibrio è carattrizzato da un aumnto dl prodotto aggrgato. LM Figura.6 IS IS Rddito, prodotto (c) L ipotsi principal di qusto capitolo è ch il livllo di przzi sia fisso nl brv priodo. In altr parol, si ipotizza ch la curva di offrta aggrgata di brv priodo sia orizzontal in corrispondnza dl livllo di przzi P P, com mostra la figura.7. P Figura.7 Livllo di przzi P Rddito, prodotto 07

15 Uno shock dll offrta ha l fftto di spostar la curva O (offrta aggrgata). S il livllo di przzi dipnd dal tasso di cambio (figura.8), un apprzzamnto dl tasso di cambio provoca una diminuzion dl livllo di przzi P: la curva di offrta aggrgata si sposta vrso il basso, da O a O. In altr parol, il comportamnto dll conomia è simil a qullo ch sgu uno shock dll offrta: in qusto caso, tuttavia, lo shock è ndogno, non sogno. Livllo di przzi P O Figura.8 O Rddito, prodotto 08

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA Esrcizio n 1 C= 400 + 0,8D I= 200-1400r G= 200 TA= 0,25 X= 300-100 Q=156+0,4 r*=0,36 L=50+0,2-100r M o =99 a) Dtrminat l quazion dlla IS dlla LM, il tasso

Dettagli

SCHEMA delle LEZIONI della SETTIMA SETTIMANA

SCHEMA delle LEZIONI della SETTIMA SETTIMANA Corso di Istituzioni di conomia, Corso di Laura in Ing. Gstional, II canal (M-Z), A.A. 2010-2011. Prof. R. Sstini SCHEMA dll LEZIONI dlla SETTIMA SETTIMANA Corso di Macroconomia, Corso di Laura in Ing.

Dettagli

4/29/2011. Lisa Montanari

4/29/2011. Lisa Montanari Lisa Montanari lisa.montanari@unibo.it Modllo IS-LM, quilibrio di brv priodo Modllo DA-OA, quilibrio di lungo priodo Intrazion tra politich conomich confronto di politich. Modllo Mundll Flming Modllo:

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA Corso di laura in Scinz intrnazionali diplomatich corso di OLITICA ECONOMICA SAVERIA CAELLARI Curva di offrta aggrgata di brv priodo; quilibrio domanda offrta aggrgata nl brv nl lungo priodo Aspttativ

Dettagli

DISPENSE DEL CORSO DI MACROECONOMIA A.A. 2016/2017 MODELLO IS-LM: ECONOMIA APERTA

DISPENSE DEL CORSO DI MACROECONOMIA A.A. 2016/2017 MODELLO IS-LM: ECONOMIA APERTA DISPENSE DEL CORSO DI MACROECONOMIA A.A. 2016/2017 Prof. Massimiliano Srati Prof. Alssandro Graffi Dott.sa Fdrica Sottrici Dott. Andra Vngoni MODELLO IS-LM: ECONOMIA APERTA Indic 1-Nozioni di bas... 2

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Quale quantità produrre? Massimizzazione del profitto e offerta concorrenziale. Il significato della concorrenza. Il significato della concorrenza

Quale quantità produrre? Massimizzazione del profitto e offerta concorrenziale. Il significato della concorrenza. Il significato della concorrenza Qual quantità produrr? Massimizzazion dl profitto offrta concorrnzial In ch modo l imprsa scgli il livllo di produzion ch massimizza il profitto. Com l sclt di produzion dll singol imprs contribuiscono

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Mercato del lavoro. Tasso di partecipazione alla forza lavoro = (Forza lavoro/popolazione civile) 100

Mercato del lavoro. Tasso di partecipazione alla forza lavoro = (Forza lavoro/popolazione civile) 100 Mrcato dl lavoro Popolazion civil Forza lavoro (FL) Inattivi (bambini, pnsionati, casalinghi, studnti) Occupati () Disoccupati (U) Tasso di partcipazion alla forza lavoro (Forza lavoro/popolazion civil)

Dettagli

Politica Economica Europea

Politica Economica Europea Politica Economica Europa 4 Altr caus di divrsità I pasi, oltr a distingursi pr l prfrnz ch sprimono su inflazion/disoccupazion pr l istituzioni ch govrnano i loro mrcati divrsità strutturali), possono

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMPLETO AD AS

LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMPLETO AD AS Modulo 7 1 LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMLETO AD 1. Dfinizion 2. Il caso noclassico 3. Il caso kynsiano 4. Il caso intrmdio 5. Il modllo AD - l politich di stabilizzazion 5.a olitica fiscal

Dettagli

Svolgimento di alcuni esercizi

Svolgimento di alcuni esercizi Svolgimnto di alcuni srcizi Si ha ch dal momnto ch / tnd a pr ch tnd a (la frazion formata da un numro, in qusto caso il numro, fratto una quantità ch tnd a ±, in qusto caso, tnd smpr a ) S facciamo tndr

Dettagli

ESAME 18 giugno 2015 Cognome e N...

ESAME 18 giugno 2015 Cognome e N... 0 Nlla contabilita' nazional italiana i consumi sono dfiniti com 1 1 Bni intrmdi acquistati dai consumatori rsidnti in Italia 1 2 La somma di bni srvizi acquistati in Italia 1 3 La somma di bni srvizi

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI Dal libro di tsto Zinkiwicz Taylor, Capitolo 14 pag. 398 Il mtodo dgli lmnti finiti fornisc una soluzion approssimata dl problma lastico; tal approssimazion driva non dall avr discrtizzato il dominio in

Dettagli

0.06 100 + (100 100)/4 (100 + 2 100)/3

0.06 100 + (100 100)/4 (100 + 2 100)/3 A. Prtti Svolgimnto di tmi d sam di MDEF A.A. 5/ PROVA CONCLUSIVA DI MATEMATICA pr l DECISIONI ECONOMICO-FINANZIARIE Vicnza, 5// ESERCIZIO. Trovar una prima approssimazion dl tasso di rndimnto a scadnza

Dettagli

Misurazione del valore medio di una tensione tramite l uso di un voltmetro numerico

Misurazione del valore medio di una tensione tramite l uso di un voltmetro numerico Misurazion dl valor mdio di una tnsion tramit l uso di un voltmtro numrico La zion si conduc slzionando la funzion dc dllo strumnto collgando i trminali dllo strumnto al gnrator sotto zion: tnndo conto

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

REGRESSIONE LOGISTICA

REGRESSIONE LOGISTICA 0//04 METODI E TECNICHE DELLA RICERCA IN PSICOLOGIA CLINICA E LABORATORIO AA 04/05 PROF. V.P. SENESE Sconda Univrsità di Napoli (SUN) Facoltà di Psicologia Dipartimnto di Psicologia METODI E TECNICHE DELLA

Dettagli

x 1 x 2 Studiare e disegnare il grafico delle seguenti funzioni Esercizio no.1 Soluzione a pag.2 Esercizio no.2 Soluzione a pag.4

x 1 x 2 Studiare e disegnare il grafico delle seguenti funzioni Esercizio no.1 Soluzione a pag.2 Esercizio no.2 Soluzione a pag.4 Edutcnica.it Studio di funzioni Studiar disgnar il grafico dll sgunti funzioni Esrcizio no. Soluzion a pag. Esrcizio no. Soluzion a pag. y 5 y Esrcizio no. Soluzion a pag.6 Esrcizio no. Soluzion a pag.8

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

CURVE DI PROBABILITÀ PLUVIOMETRICA Le curve di probabilità pluviometrica esprimono la relazione fra le altezze di precipitazione h e la loro durata

CURVE DI PROBABILITÀ PLUVIOMETRICA Le curve di probabilità pluviometrica esprimono la relazione fra le altezze di precipitazione h e la loro durata CURVE DI PROBABILITÀ PLUVIOMETRICA L curv di probabilità pluviomtrica sprimono la rlazion fra l altzz di prcipitazion h la loro durata t, pr un assgnato valor dl priodo di ritorno T. Tal rlazion vin spsso

Dettagli

Lemma 2. Se U V é un sottospazio vettoriale di V allora 0 U.

Lemma 2. Se U V é un sottospazio vettoriale di V allora 0 U. APPUNTI d ESERCIZI PER CASA di GEOMETRIA pr il Corso di Laura in Chimica, Facoltà di Scinz MM.FF.NN., UNICAL (Dott.ssa Galati C.) Rnd, 3 April 2 Sottospazi di uno spazio vttorial, sistmi di gnratori, basi

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli

Break-even analysis. Analisi costi-volumi-risultati

Break-even analysis. Analisi costi-volumi-risultati Brak-vn analysis Analisi costi-volumi-risultati La tcnica oprativa si basa sulla supposta linarità dll funzioni di costo ricavo; ovvro si prsuppon la costanza dll inclinazioni dll curv di costo total di

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

Lezione 21 (BAG cap. 19) Regimi di cambio. Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia

Lezione 21 (BAG cap. 19) Regimi di cambio. Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Lzion 21 (BAG cap. 19) Rgimi di cambio Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsià di Pavia Il capiolo si occupa Aggiusamno nl mdio priodo d ffi di una svaluazion Crisi dl asso di cambio Tasso di

Dettagli

POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI

POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI In qusto capitolo ci proponiamo di dtrminar l curv dll potnz ncssari pr l vari condizioni di volo. Tali curv dipndranno da divrsi fattori com il pso dl vlivolo, la quota,

Dettagli

ESERCIZI SULLA CONVEZIONE

ESERCIZI SULLA CONVEZIONE Giorgia Mrli matr. 97 Lzion dl 4//0 ora 0:0-:0 ESECIZI SULLA CONVEZIONE Esrcizio n Considriamo un tubo d acciaio analizziamo lo scambio trmico complto, ossia qullo ch avvin sia all intrno sia all strno

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Istogrammi ad intervalli

Istogrammi ad intervalli Istogrammi ad intrvalli Abbiamo visto com costruir un istogramma pr rapprsntar un insim di misur dlla stssa granda isica. S la snsibilità dllo strumnto di misura è alta, è probabil ch tra gli N valori

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

PRODUZIONE, TASSO DI INTERESSE E TASSO DI CAMBIO

PRODUZIONE, TASSO DI INTERESSE E TASSO DI CAMBIO 1 PRODUZION, TASSO DI INTRSS TASSO DI CAMBIO L QUILIBRIO DL MRCATO DI BNI L equilibrio nel mercato dei beni sarà dato dalla seguente equazione: Y C Y T I Y r G IM Y X Y ( ) (, ) (, ) (, ) ( ) (, ) (, )/

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Spettro roto-vibrazionale di HCl (H 35 Cl, H 37 Cl )

Spettro roto-vibrazionale di HCl (H 35 Cl, H 37 Cl ) Spttro roto-vibrazional di HCl (H 5 Cl, H 7 Cl ) SCOPO: Misurar l nrgi dll transizioni vibro-rotazionali dll acido cloridrico gassoso utilizzar qust nrgi pr calcolar alcuni paramtri molcolari spttroscopici.

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE Turismo in Sardgna: stagion stiva 2010 in calo, ma il sttor albrghiro tin nonostant la crisi intrnazional (+1,2% l prsnz fra giugno sttmbr). Ngli ultimi msi si è assistito

Dettagli

Il campione. Il campionamento. Il campionamento. Il campionamento. Il campionamento

Il campione. Il campionamento. Il campionamento. Il campionamento. Il campionamento Il campion I mtodi di campionamnto d accnno all dimnsioni di uno studio Raramnt in uno studio pidmiologico è possibil saminar ogni singolo soggtto di una popolazion sia pr difficoltà oggttiv di indagin

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Calore Specifico

Calore Specifico 6.08 - Calor Spcifico 6.08.a) Lgg Fondamntal dlla Trmologia Un modo pr far aumntar la Tmpratura di un Corpo è qullo di cdr ad sso dl Calor, pr smpio mttndolo in Contatto Trmico con un Corpo a Tmpratura

Dettagli

Aspettative. In questa lezione: Discutiamo di previsioni sulle variabili future, e di aspettative. Definiamo tassi di interesse nominale e reale.

Aspettative. In questa lezione: Discutiamo di previsioni sulle variabili future, e di aspettative. Definiamo tassi di interesse nominale e reale. Aspaiv In qusa lzion: Discuiamo di prvisioni sull variabili fuur, di aspaiv. Dfiniamo assi di inrss nominal ral. Ridfiniamo lo schma IS-LM con inflazion. 198 Imporanza dll Aspaiv L dcisioni rlaiv a consumo

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

CONOSCENZE. 1. La derivata di una funzione y = f (x)

CONOSCENZE. 1. La derivata di una funzione y = f (x) ESAME D STATO ESEMP D QUEST D MATEMATCA PER LA TERZA PROVA CONOSCENZE. La drivata di una funzion y f (), in un punto intrno al suo dominio, : il it, s sist d è finito, dl rapporto incrmntal pr h, f ( h)

Dettagli

w(r)=w max (1-r 2 /R 2 ) completamente sviluppato in un tubo circolare è dato da wmax R w max = = max

w(r)=w max (1-r 2 /R 2 ) completamente sviluppato in un tubo circolare è dato da wmax R w max = = max 16-1 Copyright 009 Th McGraw-Hill Companis srl RISOLUZIONI CAP. 16 16.1 Nl flusso laminar compltamnt sviluppato all intrno di un tubo circolar vin misurata la vlocità a r R/. Si dv dtrminar la vlocità

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6.

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6. Corso di laura: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta PRECORSI DI MATEMATICA PROPORZIONI Ossrvar l sgunti figur: Cosa possiamo dir di ss? Ch la suprfici dlla figura A sta alla suprfici dlla figura B com sta a 6.

Dettagli

Calcolo delle Probabilità e Statistica. Prova scritta del III appello - 7/6/2006

Calcolo delle Probabilità e Statistica. Prova scritta del III appello - 7/6/2006 Corso di Laura in Informatica - a.a. 25/6 Calcolo dll Probabilità Statistica Prova scritta dl III appllo - 7/6/26 Il candidato risolva i problmi proposti, motivando opportunamnt l propri rispost.. Sia

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Analisi dei Sistemi. Soluzione del compito del 26 Giugno ÿ(t) + (t 2 1)y(t) = 6u(t T ). 2 x1 (t) 0 1

Analisi dei Sistemi. Soluzione del compito del 26 Giugno ÿ(t) + (t 2 1)y(t) = 6u(t T ). 2 x1 (t) 0 1 Analisi di Sistmi Soluzion dl compito dl 26 Giugno 23 Esrcizio. Pr i du sistmi dscritti dai modlli sgunti, individuar l proprità strutturali ch li carattrizzano: linar o non linar, stazionario o tmpovariant,

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Appunti sulle disequazioni frazionarie

Appunti sulle disequazioni frazionarie ppunti sull disquazioni frazionari Sono utili l sgunti dfinizioni Una disquazion fratta o frazionaria è una disquazion nlla qual l incognita compar in qualch suo dnominator. Una disquazion razional è una

Dettagli

0.1. CIRCONFERENZA 1. La 0.1.1, espressa mediante la formula per la distanza tra due punti, diviene:

0.1. CIRCONFERENZA 1. La 0.1.1, espressa mediante la formula per la distanza tra due punti, diviene: 0.1. CIRCONFERENZA 1 0.1 Circonfrnza Considriamo una circonfrnza di cntro P 0 (x 0, y 0 ) raggio r, cioè il luogo di punti dl piano P (x, y) pr i quali si vrifica la rlazion: 0.1.1. P 0 P = r. La 0.1.1,

Dettagli

Compito di Fisica Generale I (Mod. A) Corsi di studio in Fisica ed Astronomia 4 aprile 2011

Compito di Fisica Generale I (Mod. A) Corsi di studio in Fisica ed Astronomia 4 aprile 2011 Compito di Fisica Gnral I (Mod A) Corsi di studio in Fisica d Astronomia 4 april 2011 Problma 1 Du blocchi A B di massa rispttivamnt m A d m B poggiano su un piano orizzontal scabro sono uniti da un filo

Dettagli

IV-3 Derivate delle funzioni di più variabili

IV-3 Derivate delle funzioni di più variabili DERIVATE PARZIALI IV-3 Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma di Schwarz 8 6 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

della bilancia dei pagamenti

della bilancia dei pagamenti L politich p l quilibio dlla bilancia di pagamnti Politich p ottn l quilibio dlla bilancia di pagamnti (BP + MK ) nl lungo piodo BP non è sostnibil pchè In cambi fissi S BP< S BP> si sauiscono l isv ufficiali

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES LUCA LUSSARDI 1. La dinamica di Black-Schols Il modllo di Black-Schols pr i mrcati finanziari assum com ipotsi fondamntal ch i przzi di bni finanziari sguano una bn dtrminata

Dettagli

Agenzia regionale per il lavoro Unità organizzativa: Osservatorio regionale del mercato del lavo

Agenzia regionale per il lavoro Unità organizzativa: Osservatorio regionale del mercato del lavo Agnzia rgional pr il lavoro Unità organizzativa: Ossrvatorio rgional dl mrcato dl lavo - Guida oprativa all strazion di dati dal SIL Sardgna scondo lo Standard Multirgional di Dati Amministrativi - Sttmbr

Dettagli

Distanze di sicurezza e prevenzione degli infortuni. Distanze di sicurezza secondo le norme EN 349 e EN ISO 13857

Distanze di sicurezza e prevenzione degli infortuni. Distanze di sicurezza secondo le norme EN 349 e EN ISO 13857 Distanz di sicurzza prvnzion dgli infortuni Distanz di sicurzza scondo l norm EN 349 EN ISO 13857 Suva Tutla dlla salut Caslla postal, 6002 Lucrna Informazioni Tl. 041 419 58 51 Download www.suva.ch/waswo-i/66137

Dettagli

Statistica multivariata Donata Rodi 04/11/2016

Statistica multivariata Donata Rodi 04/11/2016 Statistica multivariata Donata Rodi 4//6 La rgrssion logistica Costruzion di un modllo ch intrprti la dipndnza di una variabil catgorial dicotomica da un insim di variabili splicativ Trasformazioni da

Dettagli

Il ruolo delle aspettative in economia

Il ruolo delle aspettative in economia Capiolo XV. Il ruolo dll aspaiv in conomia . Tassi di inrss nominali rali Il asso di inrss in rmini di mona è chiamao asso di inrss nominal. Il asso di inrss sprsso in rmini di bni è chiamao asso di inrss

Dettagli

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6.

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6. Corso di laura: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta PRECORSI DI MATEMATICA PROPORZIONI Ossrvar l sgunti figur: Cosa possiamo dir di ss? Ch la suprfici dlla figura A sta alla suprfici dlla figura B com sta a 6.

Dettagli

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Nozioni di base sulle coniche (ellisse (x^2/a^2)+(y^2/b^2)=1, iperbole(x^2/a^2)-(y^2/b^2)=1, parabola e circonferenza):

Nozioni di base sulle coniche (ellisse (x^2/a^2)+(y^2/b^2)=1, iperbole(x^2/a^2)-(y^2/b^2)=1, parabola e circonferenza): Nozioni di bas sull conich (lliss (x^2/a^2)+(y^2/b^2)=1, iprbol(x^2/a^2)-(y^2/b^2)=1, parabola circonfrnza): Dlta =0, significa un solo punto di intrszion tra fascio di rtt conica Dlta >=0, significa 2

Dettagli

Lezione 24: Equilibrio termico e calore

Lezione 24: Equilibrio termico e calore Lzion 4 - pag. Lzion 4: Equilibrio trmico calor 4.. Antich spigazioni: il calorico Abbiamo visto ch, mttndo in contatto un corpo caldo con uno frddo, si avvia un procsso ch ha trmin quando i du corpi raggiungono

Dettagli

STABILITÀ DELL EQILIBRIO 5. Tensione critica e snellezza. Al carico critico euleriano (1) N cr =

STABILITÀ DELL EQILIBRIO 5. Tensione critica e snellezza. Al carico critico euleriano (1) N cr = Tnsion critica snllzza Al carico critico ulriano STABILITÀ DELL EQILIBRIO 5 π EI cr () l do l è la lunghzza libra di inflssion corrispondnt alla smilunghzza d onda dlla sinusoid formata dalla lina lastica,

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

LE FRAZIONI LE FRAZIONI. La frazione è un operatore che opera su una qualsiasi grandezza e che da come risultato una grandezza omogenea a quella data.

LE FRAZIONI LE FRAZIONI. La frazione è un operatore che opera su una qualsiasi grandezza e che da come risultato una grandezza omogenea a quella data. LE FRAZIONI La frazion è un oprator ch opra su una qualsiasi grandzza ch da com risultato una grandzza omogna a qulla data. AB (Il sgmnto AB è stato diviso i tr parti sono stat prs du) Una frazion è scritta

Dettagli

Studio di funzione. R.Argiolas

Studio di funzione. R.Argiolas Studio di unzion R.Argiolas Introduzion Prsntiamo lo studio dl graico di alcun unzioni svolt durant l srcitazioni dl corso di analisi matmatica I assgnat nll prov scritt. Ringrazio anticipatamnt tutti

Dettagli

CONDIZIONI DI FUNZIONAMENTO

CONDIZIONI DI FUNZIONAMENTO CONDIZIONI DI FUNZIONAMENTO Anch il todolit più sofisticato, di pr sé, non garantisc la corrtta misura dgli angoli. Affinché un todolit possa assolvr al suo compito di misurar corrttamnt gli angoli, è

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010 La formazion pr i lavoratori colpiti dalla crisi nl quadro dll offrta 2010 di Luca Fasolis ARTICOLO 2/2012 Prmssa Sommario Prmssa Anticipazioni sull offrta 2010 L carattristich dgli allivi La FP pr lavoratori

Dettagli

TIPI TIPI DI DI DECADIMENTO RADIOATTIVO --ALFA

TIPI TIPI DI DI DECADIMENTO RADIOATTIVO --ALFA TIPI TIPI DI DI DECDIMENTO RDIOTTIVO --LF LF Dcadimnto alfa: il nuclo instabil mtt una particlla alfa (), ch è composta da du protoni du nutroni (un nuclo di 4 H), quindi una particlla carica positivamnt.

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Come applicare le marche da bollo

Come applicare le marche da bollo Fisco & Contabilità La guida pratica contabil N. 47 24.12.2014 Libri contabili: la stampa ntro il 30 dicmbr Com applicar l march da bollo Catgoria: Bilancio contabilità Sottocatgoria: Scrittur contabili

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

DERIVATE. h Geometricamente è il coefficiente angolare della retta secante congiungente i punti della curva di ascissa x. y = in un punto x.

DERIVATE. h Geometricamente è il coefficiente angolare della retta secante congiungente i punti della curva di ascissa x. y = in un punto x. DERIVATE OBIETTIVI MINIMI: Conoscr la dinizion di drivata d il suo siniicato omtrico Sapr calcolar smplici drivat applicando la dinizion Conoscr l drivat dll unzioni lmntari Conoscr l rol di drivazion

Dettagli