2040º DISTRETTO ROTARY CLUB. Sesto Calende-Angera Lago Maggiore. Anno Rotariano 2005/2006. Presidente PAOLO AMBROSOLI. Bollettino n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2040º DISTRETTO ROTARY CLUB. Sesto Calende-Angera Lago Maggiore. Anno Rotariano 2005/2006. Presidente PAOLO AMBROSOLI. Bollettino n."

Transcript

1 2040º DISTRETTO ROTARY CLUB Sesto Calende-Angera Lago Maggiore Anno Rotariano 2005/2006 Presidente PAOLO AMBROSOLI Bollettino n. 11 Interclub del 3 Febbraio 2006 Conviviale del 10 Febbraio 2006 Segreteria del Club: Casella Postale N Angera (VA) Tel Fax e Segreteria Telefonica: sito internet: Riunioni: 1º e 3º Giovedì, 2º e 4º Venerdì del mese, ore Hotel Le Terrazze Ispra (VA)Tel

2 Hanno cortesemente avvertito della Loro assenza: Il 10/02: Bodio, Fontana, Grosselli, Iannini, Loraschi, Peter, Troiano, Solunto. Ospiti del club: Il 10/02: Sig. Alberto Casiraghi e Signora Angela, Sig. Norberto Furlani. Ospiti di soci: Il 03/02: Prof. Terenzio Congiu (Dell Orbo), Dott. Boga e Dott. Gardin (Beraldo), Sig. Fogagnolo (Mazzetti). Le gentili Signore: Ambrosoli, Arcolini, Lanzarone, Mazzetti, Sevi. Il 10/02: Dott.sa Depiesse, Sig. Giorgio Matticchio e Signora, Sig. Gianni Robusti, Dott. Jean Marie Martin (Bandirali). Le gentili Signore: Aimetti, Ambrosoli, Armocida, Maspero, Osimani, Sevi. Visitatori rotariani: Il 03/02: Daniela Quacci e Lucas Maria Gutierrez (R.C. Laveno-Luino Alto Verbano). Visitatori rotaractiani: Il 03/02: Alessandro Ambrosoli (Rotaract Varese-Verbano). Auguri del Mese di Febbraio: Magnoni (2), Lavit (11), Vanali (16), Peter (18), Beraldo (27). 2 Sintesi delle Serate INTERCLUB con Rotary Club Busto Gallarate - Legnano TICINO del 3 febbraio 2006 Presiedono: Pier Franco Felletti con Paolo Ambrosoli Relatore: Maggiore MASSIMO TAMMARO: Le Frecce Tricolori La conviviale interclub Ticino / Lago Maggiore, aperta anche ai club del Gruppo Olona, si svolge presso il Golf Hotel Le Robinie di Solbiate Olona, che esibisce un green ancora fortemente innevato per la prima grande nevicata del nuovo millennio (la seconda per importanza nell ultimo secolo, dopo quella del 1985). Gian Luca Ghiringhelli del R.C. Ticino introduce ai numerosi partecipanti il relatore, che non è l annunciato attuale comandante del reparto, tenente colonnello pilota Paolo Tarantino, impossibilitato a essere presente per impegni istituzionali. Lo sostituisce (come vedremo, più che egregiamente) il capo formazione maggiore pilota Massimo Tammaro. Il lungo curriculum del Maggiore, nato a Savona nel 1968, vede come tappe principali il corso di pilotaggio militare negli Stati Uniti, seguito da un esperienza come pilota di cacciabombardiere AMX a Verona, poi due anni come istruttore e quindi l ingresso nelle Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica dell Aeronautica Militare Italiana. La sua relazione illustra la storia, le finalità e le modalità operative di questa mitica squadriglia. L acrobazia aerea, nata alla fine degli anni Venti del 900, ha visto sin dall inizio la nostra aeronautica militare costruirsi una prestigiosa tradizione, tanto da creare nel 1961 un reparto specifico, il Gruppo Addestramento Acrobatico detto appunto Frecce Tricolori, il cui compito istituzionale a tutt oggi è di rappresentare la professionalità delle Forze Armate italiane, soprattutto all estero. Anzi più di questo, in quanto ambasciatore nel mondo delle capacità tecnologiche e organizzative italiane. Infatti l aereo utilizzato, modello MB-339 A/PAN, è un prodotto dell industria aeronautica italiana (di cui è ben noto il ruolo primario del nostro territorio). La squadriglia in volo è costituita da 10 velivoli (nove in formazione ed un solista). Ma il reparto consiste di 100 persone (tra piloti e tecnici), di cui 40 per volta sono in viaggio durante le loro molte missioni nel mondo, con 12 aerei (a titolo di raffronto, le Ferrari portano in giro 100 persone con due macchine). Fondamentale rilevanza ha evidentemente la qualità, tanto tecnica quanto umana, dei piloti, certo individualmente ma ancora più come squadra. Ne viene che la selezione è severa e l addestramento dura un anno, pur partendo da piloti già esperti. Un novizio entra nella squadriglia come pony 10

3 ovvero posizionato in coda, collocazione non necessariamente la meno difficile ma quella che consente qualche margine di errore, mentre aumentando l esperienza si risale fino alla posizione di pony 1 che è quella di capo formazione, quale il nostro relatore. Un filmato mostra quindi l esecuzione delle figure acrobatiche previste dal programma di esibizione delle Frecce Tricolori. Tecnicamente queste figure hanno nomi come cardioide, ventaglio, bomba. Visivamente gli aerei in formazione, con la loro sola disposizione geometrica o anche con il rilascio di fumi colorati, tessono in cielo motivi geometrici, come il telaio Jacquard tesseva fiori e foglie. Il video si conclude mostrando i volti dei 10 piloti del 313 gruppo, mentre la canzone di sottofondo recita: it s not easy to be me. Al momento della discussione, i richiedenti fanno acrobazie per disporsi in posizione di tiro delle domande, che si susseguono a raffica. Sull essere i migliori: diplomaticamente, il Maggiore menziona il solo fatto oggettivo che nessun altro Paese al mondo ha una pattuglia acrobatica di dieci aerei (che quindi raggiunge la massima complessità). Sulla coreografia: il programma delle evoluzioni è stato fatto dalla storia, è consolidato da parecchi anni e (parole mie, il relatore non lo dice per modestia) ha quasi raggiunto la perfezione, nel senso almeno che tutte le figure sono eseguite sempre in vista del pubblico, anche al rientro in cui il solista si separa e incrocia i nove velivoli che si ricongiungono. Sulla sicurezza: dopo gli incidenti del passato, le regole di sicurezza per l incolumità del pubblico sono diventate molto rigorose e controllate, a tal punto che ad esempio dopo una esibizione a Mosca è stato mostrato il volo registrato istante per istante sui tre assi. Intanto ancora echeggiano le parole di una canzone del filmato: even heroes have the right to dream. 3 P.S: Le immagini sopra riportate sono tratte dal sito web delle Frecce Tricolori, consultabile all indirizzo: Elio Lanzarone CONVIVIALE del 10 Febbaio 2006 Presiede: Paolo Ambrosoli Relatore: Alberto Casiraghi: Incontro con il PulcinoElefante Il Presidente ha presentato i relatori della serata ed ha ceduto la parola al socio Armocida, che ha confessato il suo periodo da bibliomane, durante il quale gli capitò, presso la biblioteca Ambrosiana, di notare dei libri tirati in poche copie: erano libri della casa editrice pulcinoelefante. Da allora ha seguito sempre con interesse le iniziative editoriali intraprese da Alberto Casiraghi. La notorietà di Casiraghy (così si è ribattezzato) è fatta soprattutto di passione verso il proprio lavoro, così ha proseguito Giorgio Matticchio, grande amico dell artista di Osnago e primo suo collezionista (ha circa 4000 titoli). Matticchio si è chiesto da dove venga il successo e l unicità delle opere di Casiraghy, la sua risposta è che l insieme fatto di scelta dei materiali, ridotto numero di copie, ricerca dei colori, contenuti caratterizzati da preziose amicizie-collaborazioni con artisti molto noti (tra essi Alda Merini) costituisca la chiave del grande successo riconosciuto oramai a livello internazionale. E poi Giorgio Matticchio ha proseguito con una carrellata di libretti, dai sonetti di Shakespeare, realmente sonanti e della marca Shakespeare, trovati in qualche remoto supermercato, a giochi di parole correlati con titoli e relativi poemetti. La parola è quindi passata ad Alberto Casiraghi che ci ha descritto come quello che nacque come un hobby è via via diventato un lavoro. Casiraghy si considera un uomo ricco di belle passioni; la musica, la poesia. La descrizione del viaggio nella moderna New York, il rapporto inesistente con il computer e la realtà tecnologica, l assenza di contaminazioni relative ai processi industriali sono tutti aspetti di questo artista, che vede l arte come un percorso fatto di materialità, di rapporto concreto e non virtuale con in suoi strumenti di lavoro.

4 CONFINDUSTRIA UDINE Giovedì, 29 Novembre 2007 La forza della squadra il coraggio di innovare insieme Prima Assemblea Generale Flay, Codroipo - Udine, 30 novembre Si terrà il prossimo venerdì 30 novembre presso Villa Manin a Codroipo, in provincia di Udine, la prima assemblea generale di FLAy - Federlegno-Arredo Young, il Gruppo Giovani di Federlegno-Arredo. LA FORZA DELLA SQUADRA IL CORAGGIO DI INNOVARE INSIEME è il tema scelto per la giornata dedicata all Assemblea dei giovani imprenditori di Federlegno-Arredo poiché sottolinea Alberto Conficconi, presidente FLAy uno degli obiettivi principali che il Gruppo si è dato sin dalla sua costituzione è la promozione, a tutti i livelli, dell innovazione. E siamo convinti che alla base di ogni processo innovativo ci sia un concreto e reale gioco di squadra. Abbiamo pensato continua Alberto Conficconi di coinvolgere professionisti che in vari ambiti partecipano attivamente ai processi di innovazione, consapevoli del fatto che l innovazione debba essere un valore condiviso a tutti i livelli e un sentire comune nel lavoro di tutti. Siamo convinti che l innovazione dipenda da ogni singolo collaboratore di un azienda, qualunque sia il suo ruolo, e che per questo il contributo di ognuno vada valorizzato. Non solo, sulla base di questo ragionamento possiamo capire il valore assolutamente strategico apportato dalla formazione. Questo è vero per chi svolge ruoli creativi o direzionali, ma anche per chi è coinvolto nella produzione materiale e che può acquisire competenze preziose attraverso il sistema scolastico professionale. L incontro sarà coordinato dal giornalista Abbondio Bevilacqua. Introdurranno il dibattito, organizzato a partire dalle ore nelle sale di Villa Manin, il Presidente di Federlegno-Arredo, Roberto Snaidero e il Presidente di FLAy Alberto Conficconi. Si confronteranno poi, nel corso di una tavola rotonda, Massimo Tammaro, Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale, Paride De Masi, Presidente di Italgest e Presidente nazionale per l Energia da fonti rinnovabili di Confindustria, Daniele Maestrami e Maurizio Cinti rispettivamente Fondatore e Direttore Creativo dell agenzia ADM Comunicazione, Enzo Eusebi, architetto e designer impegnato nella ricerca e nella sperimentazione nel campo dell architettura e del design contemporaneo, Domenico Secondulfo, Professore straordinario di Sociologia presso l Università degli Studi di Verona e Simone Micheli, architetto e designer, docente in numerose Scuole e Università internazionali. In chiusura dei lavori è previsto infine un intervento di Francesco Boccia, Capo Dipartimento per lo Sviluppo delle Economie Territoriali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. A sottolineare ulteriormente il tema proposto dagli imprenditori di FLAy in occasione della loro prima Assemblea, la visita alla base dell Aeronautica Militare di Rivolto per lo spettacolo acrobatico delle Frecce Tricolori, prevista nella mattinata. Fare dell innovazione un valore aziendale è una sfida importante e ambiziosa, ma necessaria per il benessere delle nostre imprese, in generale e soprattutto nella delicata fase del passaggio generazionale commenta Alberto Conficconi. Ma fare innovazione è una sfida più facile da affrontare con successo se si è parte di un squadra che condivide valori e finalità. Ecco allora che lo sport, e in particolare l esempio delle Frecce Tricolori le cui performance si basano su un delicatissimo equilibrio che dipende dagli sforzi di tutti, possono essere il simbolo dell importanza di essere parte di un gruppo affiatato che condivide obbiettivi e successi, ma anche sforzi e rischi.

5 con il sostegno della Per informazioni: Associazione Culturale L Alfiere Via Bezzecca, Udine referente per l iniziativa dott.sa Anna Cragnolini cel FILMANDO E FORMANDO strumenti a servizio della cultura LE FRECCE TRICOLORI RACCONTANO E SI RACCONTANO Senza radici non si vola con la partecipazione di PATTUGLIA ACROBATICA NAZIONALE FRECCE TRICOLORI Telefono sito Associazione Italiana Direttori del Personale Associazione Italiana Formatori Associazione Italiana Società di Selezione del Personale

6 LE FRECCE TRICOLORI RACCONTANO E SI RACCONTANO Senza radici non si vola Filmando e Formando, a seguito del successo della prima edizione, si ripropone al pubblico in una formula ancora più innovativa. Consapevole del ruolo di prestigio per la nostra Regione in primis e per il territorio in generale assunto oggi dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori, l associazione culturale l Alfiere, con la partecipazione di Aidp, Aif, Assores, promuove un percorso di conoscenza ed approfondimento delle dinamiche sottese alle straordinarie esibizioni di questi uomini così speciali che affrontano il cielo con disinvoltura, nel segno della tradizione e dei valori anche storici di questo reparto. Ma cosa significa volare insieme? Fare squadra? Essere gruppo? Come descrivere l impegno, la dedizione, la passione, il sacrificio di questi uomini? Proveremo a rispondere a queste domande attraverso la proiezione di video filmati ed il racconto del duro lavoro di preparazione che testimonia i canoni di perfezione, professionalità, innovazione, che l Aeronautica Militare esprime per il tramite della Pattuglia Acrobatica Nazionale (P.A.N.). Team working, leadership, comunicazione efficace, gestione delle regole, gestione delle emozioni sono solo alcuni dei temi trattati per offrire al pubblico uno spazio di riflessione e per condividere concetti noti e vicini alla propria esperienza personale e professionale, per immedesimarsi e comprendere il valore dell eccellenza. Partiremo dalle esibizioni in volo, sintesi delle capacità del team acrobatico; ragioneremo sull efficienza quale dimostrazione delle potenzialità tecniche del personale: un duro lavoro dietro le quinte che andremo a conoscere e che permette al pubblico di tutto il mondo di ammirare il risultato faticosamente raggiunto grazie all impegno del singolo ed al meticoloso lavoro di gruppo. ORGANIZZAZIONE L evento, assolutamente gratuito, si terrà il giorno 24 novembre 2007 alle ore 15.00, presso il Palazzo delle Professioni (via Cjavecis, 3 - Udine). Il centro convegni si trova nella zona nord della città, dopo l ospedale di Udine. Per chi arriva in auto Dall autostrada A23, uscita Udine Nord: prendere il cavalcavia ed uscire alla prima svolta a destra. Proseguire in direzione Udine. Dopo il cartello Udine a circa 500 metri sulla sinistra si trova il centro convegni. Per chi arriva in treno All uscita della stazione ferroviaria prendere l autobus n. 2 circolare sinistra (direzione Feletto Umberto). Scendere alla fermata di via Tavagnacco 56, subito dopo il ristorante Alla Vedova. Entrando nella prima laterale a destra si trova il centro convegni. PROGRAMMA > accoglienza > presentazione > proiezione filmato P.A.N. > dibattito Discussant Magg. Pil. Massimo Tammaro - Comandante P.A.N. Discussant Cap. Andrea Saia - Responsabile Pubbliche Relazioni Chairman Dott. Andrea Martone - Docente di Organizzazione del lavoro al LIUC e direttore HAMLET (rivista dell AIDP) > Brindisi di chiusura con degustazione vini e prodotti locali Palazzo delle Professioni Via Cjavecis, 3 (laterale via Tavagnacco) - Udine tel nome cognome società/ente tipo di attività SCHEDA DI ADESIONE FILMANDO E FORMANDO LE FRECCE TRICOLORI RACCONTANO E SI RACCONTANO indirizzo cap - comune - provincia tel. / fax Udine, 24 Novembre 2007 ore Al fine di una migliore organizzazione dei lavori, Vi chiediamo gentilmente di inviare la presente scheda di adesione, (o semplicemente i dati in essa richiesti) via Associazione culturale L Alfiere Via Bezzecca, Udine Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003 n.196 intitolato Codice in materia di protezione dei dati personali si informa che i dati raccolti con la presente scheda saranno utilizzati dall associazione culturale L Alfiere nei limiti e per le finalità dell iniziativa. data firma

7 12/12/2009 Giovani Imprenditori di Confindustria CHI SIAMO ORGANIZZAZIONE PRESIDENZA CONTATTI ISCRIVITI Contatta il Gruppo GI della tua provincia ACCESSO AREA RISERVATA Vai << Home DALLA PRESIDENZA DALLE TERRITORIALI YES FOR EUROPE I GI SUI MEDIA CONVEGNI AGENDA COMITATI GI DALLE TERRITORIALI GGI Modena - Assemblea Annuale - 3 dicembre 2007 Se sei un nuovo iscritto o hai smarrito la password clicca qui! ECONOMIA E FINANZA D'IMPRESA INTERNAZIONALIZZAZ. E COMPETITIVITA' DELLE IMPRESE RAPPORTI ESTERNI ED EDUCATION RAPPORTI INTERNI COMITATO PER LE RELAZIONI ISTITUZIONALI E YES COMITATO PER LE POLITICHE INDUSTRIALI E LE POLITICHE SOCIALI COMITATO PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE QUALEIMPRESA SITI WEB GI ARCHIVIO web partner Archivio >> Cerca in archivio Vai Si svolgerà lunedì 3 dicembre alle ore presso la sede di Confindustria Modena (Via Bellinzona 27/A) - l'assemblea Annuale organizzata dal Gruppo Giovani Imprenditori di Modena. Alle la riunione proseguirà in forma pubblica con il convegno dal titolo "Uomini in competizione. La motivazione nelle organizzazioni complesse". Apre i lavori il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Modena Rossella Po. Interverranno Tiziano Neri Responsabile Area Relazioni Industriali e Lavoro Confindustria Modena, Alessandro Chiesa Responsabile Selezione, Formazione e Sviluppo Risorse Umane Ferrari spa, Davide Tizzano Team Builder Mascalzone Latino - Coppa America 2007 e Massimo Tammaro Comandante Frecce Tricolori. Alle si terrà la Cena di Natale presso il ristorante "Puro (Via Tangenziale Nuova Estense 103, Modena). PER INFORMAZIONI: tel fax Web concept Kaoma Copyright Giovani Imprenditori di Confindustria giovanimprenditori.org/gi/ /5792.php 1/1

8 servizi di consulenza, comunicazione e formazione alle aziende Lavorare in team - L importanza dell intelligenza emotiva e delle competenze comportamentali nel raggiungimento di un obiettivo comune. Un esempio top dove le qualità umane fanno la differenza: la Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori. Dopo una visita guidata alla Base Aerea di Rivolto (UD), sede del 313 Gruppo Addestramento Acrobatico della Pattuglia Acrobatica Nazionale, ho anche assistito a una successiva conferenza del Comandante del Gruppo, il Magg. Pil. Massimo Tammaro, in occasione di un incontro a Firenze per l 85 anniversario della fondazione dell Aeronautica Militare. In qualità di collaboratrice di Te.D.-Teatro d Impresa trovo molto interessante riflettere sul significato e l importanza che il fattore umano rappresenta nella formazione e nella gestione di questo gruppo così speciale che è un esempio di teamwork di assoluta eccellenza. Cosa si può pensare istintivamente ammirando i piloti delle Frecce Tricolori? Che sono dei geni del volo, il massimo dal punto di vista professionale e tecnico nell ambito dell aeronautica. È un pensiero esatto, ma non sufficiente a tracciare il profilo degli uomini che compongono una squadra che rappresenta il top nel suo genere e che è l unica al mondo a volare in formazione con 10 aerei. Molte altre definizioni non sono sufficienti, altre addirittura scorrette, come per esempio esibizionisti o aggressivi, anzi, proprio quelle definizioni sono fra le caratteristiche che invece impediscono a un pilota, seppur geniale, di diventare un componente della Pattuglia. Essere tecnicamente e professionalmente eccellenti è necessario, ma non basta. Il prescelto deve essere innanzitutto una persona adatta a quel reparto e questo aspetto è ancora più importante del fatto che sia un genio assoluto del volo perché la selezione dei piloti avviene in maniera determinante in base alle qualità umane. Perché? Perché i piloti che si candidano sono tutti volontari e giungono fino a quel punto solo se hanno i necessari requisiti tecnici e professionali di altissimo livello. È scontato che un candidato sia un asso del volo perché arrivano alla selezione solo coloro che provengono con successo dalla linea aerotattica, dunque sono piloti che hanno raggiunto il massimo del risultato. È altrettanto scontato che il candidato abbia una salute fisica e psichica eccellente. La selezione pertanto deve avvenire in base a parametri aggiuntivi di valutazione per inserire nel team una persona che abbia quelle caratteristiche speciali e distintive per contribuire positivamente all obiettivo comune. La P.A.N. possiamo considerarla come un azienda, un sistema italiano, ragazzi italiani formati in Italia sia dal punto di vista culturale che aeronautico e che volano su aerei italiani. Così come un azienda, anche le Frecce Tricolori hanno una mission che prevede il mantenimento di un altissima qualità di volo per rappresentare l eccellenza della professionalità aeronautica in nome dell Italia e di rafforzare anche i rapporti con gli altri Paesi. Sono un ottimo mezzo di promozione dell Italia all estero, per facilitare dialogo, collaborazione La risorsa più importante della Pattuglia sono gli uomini. La loro selezione e la loro gestione sono finalizzate ad assicurare l aspetto principale e irrinunciabile del loro volo: la sicurezza. Il volo deve essere sempre sicuro se consideriamo che spesso i velivoli si trovano a volare anche a soli 1 o 2 metri di distanza uno dall altro. Il resto viene dopo, dunque la perfezione è innanzitutto garanzia di sicurezza, mentre il risultato estetico e armonioso invece è curiosamente frutto di alcuni aggiustamenti imperfetti in volo, o meglio asimmetrici, che sfruttando la prospettiva risultano perfetti dal punto di vista dello spettatore a terra. Infatti la Pattuglia viene guidata dal Capoformazione, il leader in volo, ma anche diretta da terra dal Comandante e tutti i componenti del team hanno compiti e ruoli specifici. Il risultato che si vede in volo lo si deve anche al lavoro di squadra di moltissimi addetti, tecnici, specialisti ecc. che svolgono compiti indispensabili e irrinunciabili, e che per questo difficilmente riceveranno mai un applauso. Te.D. Teatro d Impresa Via di Codilungo, Ginestra F.Na (FI) Tel Fax P.Iva: N. REA

9 servizi di consulenza, comunicazione e formazione alle aziende La selezione dei piloti non avviene solo mediante colloquio, ma attraverso un periodo di osservazione, non soltanto quando il candidato è operativamente impegnato nelle attività assegnate, ma anche nei momenti di relax e convivenza. Il prescelto dovrà essere una persona positiva e con spiccata attitudine alla comunicazione assertiva. I suoi punti di forza saranno due: la forza di proporre la propria idea, ma anche la forza di mettersi in discussione e cambiare idea. Dovrà dimostrare equilibrio, flessibilità e capacità di gestione dello stress con atteggiamento positivo. Tematiche di grande interesse per Te.D.-Teatro d Impresa che, attraverso la sua metodologia che utilizza le tecniche teatrali, le affronta e le approfondisce da sempre nella sua attività di formazione e sviluppo manageriale rivolta alle aziende e alle multinazionali con le quali lavora. Non esiste un profilo rigido che definisca un pilota della P.A.N.. Infatti tutti i piloti sono eterogenei con i loro hobby e interessi personali. Spesso discutono e gestiscono controversie, ma sempre con obiettivi comuni, fra cui anche quello di scegliere i nuovi piloti. Sono i piloti stessi a scegliere i nuovi entrati e lo fanno insieme attraverso una selezione che non può permettersi di introdurre nel gruppo un virus che crei problemi. Per valutare l intelligenza emotiva del candidato il Magg. Tammaro durante la conferenza ha elencato alcuni esempi caratteriali e comportamentali suddividendoli nelle categorie dei pro e dei contro. PRO propositivo determinato deciso competitivo metodico team player riflessivo disinvolto CONTRO arrogante aggressivo irresponsabile esibizionista inflessibile egocentrico indeciso presuntuoso All occhio esperto del Comandante è sufficiente anche un solo volo per capire che persona è il candidato. La persona equilibrata si impegna ma non rischia, mentre l aggressivo esagera. Interessante anche la gavetta, la necessità di rimettersi in gioco e la distribuzione dei ruoli all interno del team. L ultimo arrivato è un signor pilota e spesso si ritrova, come primo compito, a dover gestire i bagagli dei piloti più anziani, ma all interno del gruppo anche questo è un ruolo al quale viene data molta importanza perché fa parte del raggiungimento dell obiettivo comune, ad esempio una missione di rappresentanza in un Paese straniero dove tutto, anche la più semplice logistica, deve funzionare alla perfezione sempre per garantire l alta qualità e il valore della Pattuglia. I piloti si occupano anche dell organizzazione di tutti gli eventi e devono avere dunque anche spiccate doti di comunicazione. In tal senso il Magg. Tammaro ha dimostrato brillanti capacità espositive durante la conferenza, dote essenziale quando si riveste un ruolo di leader che deve avere carisma e deve comunicare in maniera chiara e vivace le proprie idee, così come per un manager in azienda che vuole gestire efficacemente il suo gruppo di lavoro e rendere incisivi i suoi messaggi e i suoi punti di vista. Durante la conferenza sono stati illustrati alcuni punti essenziali della formazione personale e professionale dei piloti: Acquisizione di tecniche di gestione dello stress operativo Formazione su abilità comunicative e su direzione assertiva Gestione della critica costruttiva (teamwork) Sviluppo delle capacità di utilizzare la visualizzazione e la percezione nelle manovre Te.D. Teatro d Impresa Via di Codilungo, Ginestra F.Na (FI) Tel Fax P.Iva: N. REA

10 servizi di consulenza, comunicazione e formazione alle aziende Teamwork - La crescita professionale del Gruppo viene sviluppata attraverso delle caratteristiche specifiche che vengono continuamente messe in gioco nel Debriefing e sono le seguenti: Stima reciproca Persona/comportamento Nessuna inibizione nell affrontare il tema del miglioramento Interscambio libero delle idee al di là di ruoli e gerarchie. Ogni pilota ha una posizione in volo e un ruolo, posizioni e ruoli che devono coordinarsi fra loro attraverso una comunicazione orizzontale, circolare, a rete e non verticale come la gerarchia militare potrebbe far pensare. Per la sicurezza e l armonia del volo ognuno rappresenta un tassello determinante e raggiungere questo obiettivo, cioè diventare un nodo indispensabile della rete, aggiunge valore e soddisfazione personale al prestigio di far parte della Pattuglia. Infatti, come illustrava la guida presente alla Base di Rivolto, volare sui velivoli MB339 Aermacchi della P.A.N. per un pilota addestrato al volo su aerei con prestazioni decisamente superiori potrebbe sembrare poco stimolante o riduttivo, come se fosse abituato a pilotare una Ferrari e gli venisse proposto di guidare una 500. Ma l ottica cambia completamente se l obiettivo è di guidare la 500 insieme ad altre 9 persone con altrettante 500 e di farlo in una maniera assolutamente perfetta e coordinata. Una maniera molto stimolante di rimettersi in gioco. Oltre agli scopi istituzionali della P.A.N. grande importanza riveste la parte spettacolare delle sue esibizioni durante le quali i 10 aerei compongono un gruppo di 9 elementi che comunica armonia, accompagnato da un solista che dimostra le massime capacità del velivolo. Dietro c è un grande lavoro di progettazione e studio delle scene acrobatiche, di addestramento, di prove e di regia. Esistono interessanti analogie con la messa in scena di uno spettacolo teatrale. Ognuno il suo ruolo, in scena e dietro le quinte, la scrittura dei copioni, la scenografia, la regia, gli attori, i personaggi, le prove tutto finalizzato a uno spettacolo per comunicare qualcosa. In ambito aziendale è immediata l analogia con un team che lavora per far sì che ogni ruolo contribuisca al raggiungimento dell obiettivo comune: la mission, un risultato o anche un cambiamento, un miglioramento in azienda. Il team di Te.D.-Teatro d impresa lavora per far sì che la Formazione in azienda punti a potenziare quelle qualità umane che fanno la differenza nella creazione di un team di eccellenza. Parlare di Formazione personale avvalendosi dell analogia con una Formazione di aerei può essere un esempio alternativo ed efficace che stimola a puntare in alto. Aprile 2008 Riccarda Patelli Linari Te.D. Teatro d Impresa Te.D. Teatro d Impresa Via di Codilungo, Ginestra F.Na (FI) Tel Fax P.Iva: N. REA

11 12/12/2009 Il Maggiore Massimo Tammaro al Pal Il Maggiore Massimo Tammaro al Palafiori per parlare di Volo e Chirurgia: le foto del Convegno - In allegato potete vedere alcune fotografie realizzate da ART PHOTO SANREMO. "Volo Acrobatico e Chirurgia" Convegno organizzato dal 108 Club Frecce Tricolore Albenga e Ponente Ligure Il Maggiore Pil. Massimo Tammaro, Comandante 313 Gruppo Addestramento Acrobatico, ha svolto oggi pomeriggio al Palafiori di Sanremo insieme al Dott. Luigi Amorosa un convegno, "Volo Acrobatico e Chirurgia", organizzato dal 108 Club Frecce Tricolore, evento collaterale alla grande esibizione acrobatica che la Pattuglia eseguirà Domenica a Sanremo. In allegato potete vedere alcune fotografie realizzate da ART PHOTO SANREMO. di Lorenzo Trevisan 19/09/2008 riviera24.it/ /il-maggiore-massimo-ta 1/1

12 06/02/2009 Una scrivania che va a 900 all ora Il comandante delle Frecce tricolori, Massimo Tammaro, racconta ai manager del Programma di sviluppo manageriale la gestione delle persone in una pattuglia acrobatica Se la nostra scrivania volasse a 900 chilometri l ora in mezzo ad altre nove capiremmo più chiaramente l importanza di saper prendere decisioni in modo tempestivo e saremmo disposti ad andare in ufficio solo se ci fosse completa stima e fiducia reciproca coi colleghi, da cui dipenderebbe non solo il nostro stipendio, ma la nostra vita. Ecco perché la testimonianza di Massimo Tammaro, il comandante delle Frecce tricolori, a un incontro di follow up del Programma di sviluppo manageriale della Sda Bocconi è stata particolarmente significativa. Tutto il processo di selezione dei piloti, ha spiegato Tammaro, è finalizzato a trovare quelli con la personalità più equilibrata, dati alcuni requisiti oggettivi irrinunciabili. Le qualità personali necessarie sono le capacità di comunicazione assertiva, la gestione dello stress e un atteggiamento mentale positivo. Sono assolutamente da evitare le personalità abrasive, quelle che, quando non sono d accordo sulle decisioni prese, remano contro. Non basta, quindi, un iter di selezione tradizionale, che pure esiste, ma diventa decisivo un periodo di affiancamento in cui i candidati condividono appieno la vita, non solo lavorativa, della pattuglia. Alla fine, afferma Tammaro, la decisione è collettiva, ognuno può dire la propria sulle persone che lavoreranno con lui e, nel dubbio, preferiamo non prendere nessuno, mentre quando siamo sicuri lo siamo, di solito, sulle stesse persone. Non possiamo permetterci di immettere nella squadra nessun tipo di virus, quali l arroganza, l aggressività, l irresponsabilità, l esibizionismo o simili. Se, in un volo di prova, un candidato prova manovre al di sopra delle sue possibilità viene immediatamente scartato. Quello ricercato è un equilibrio che si avvicina sempre al limite. Gli aerei devono volare all interno di un inviluppo di volo che può essere visualizzato come un quadrato, disegnato dai limiti oggettivi di velocità e resistenza dell apparecchio e un pilota acrobatico è sempre vicinissimo a tale limite. Allo stesso modo, le sue caratteristiche personali prevedono che sia propositivo, ma senza sconfinare nell arroganza, competitivo ma senza diventare esibizionista e così via. Il rispetto di ruoli, regole e procedure deve essere totale. In condizioni di lavoro come quelle delle Frecce tricolori diventa essenziale la gestione della critica. Il fatto che sia qui a raccontare tutto questo non significa che siamo perfetti. Siamo arrivati qui sbagliando e correggendoci e i debriefing alla fine di ogni esibizione sono occasioni in cui tutti possono parlare e si cerca

13 di capire perché qualcosa non ha funzionato. Ma le critiche devono venire da qualcuno di cui si ha stima e che le esprime nei dovuti modi. Il mestiere del pilota acrobatico è estremamente logorante anche dal punto di vista fisico e i comandanti, che sono i più longevi, volano al massimo per 8-10 anni. Per gli altri il limite è 5-6 anni, ma può essere molto più breve se il rendimento non è quello atteso. Fare carriera nelle Frecce tricolori dipende dai risultati, ma anche dalle circostanze, e io lo spiego chiaramente ai nuovi arrivati. Se il rendimento non è sufficiente o se le circostanze impediscono gli avanzamenti, i piloti lo devono sapere. Questa attività non può mai diventare una routine e così anche chi non avanza viene spostato di ruolo per fare in modo che quello che fa presenti sempre qualche difficoltà. In caso contrario subentrano l eccesso di fiducia, il compiacimento e la deconcentrazione, pericolosissimi per la sicurezza di tutti. Fabio Todesco

14 12/12/2009 Una scrivania che va a 900 all ora - Im Cerca Sabato 12 Dicembre 2009 Home Appuntamenti Domande&Risposte Libri Luoghi Keywords Opinioni Persone Foto Video Contatti Iscriviti alla newsletter Campus Cultura Diritto&Fisco Economia&Finanza Energia&Ambiente Imprese Pa&Sanità Società Tecnologie Turismo&Trasporti 06/02/2009 Una scrivania che va a 900 all ora Il comandante delle Frecce tricolori, Massimo Tammaro, racconta ai manager del Programma di sviluppo manageriale la gestione delle persone in una pattuglia acrobatica Se la nostra scrivania volasse a 900 chilometri l ora in mezzo ad altre nove capiremmo più chiaramente l importanza di saper prendere decisioni in modo tempestivo e saremmo disposti ad andare in ufficio solo se ci fosse completa stima e fiducia reciproca coi colleghi, da cui dipenderebbe non solo il nostro stipendio, ma la nostra vita. Ecco perché la testimonianza di Massimo Tammaro, il comandante delle Frecce tricolori, a un incontro di follow up del Programma di sviluppo manageriale della Sda Bocconi è stata particolarmente significativa. Tutto il processo di selezione dei piloti, ha spiegato Tammaro, è finalizzato a trovare quelli con la personalità più equilibrata, dati alcuni requisiti oggettivi irrinunciabili. Le qualità personali necessarie sono le capacità di comunicazione assertiva, la gestione dello stress e un atteggiamento mentale positivo. Sono assolutamente da evitare le personalità abrasive, quelle che, quando non sono d accordo sulle decisioni prese, remano contro. Non basta, quindi, un iter di selezione tradizionale, che pure esiste, ma diventa decisivo un periodo di affiancamento in cui i candidati condividono appieno la vita, non solo lavorativa, della pattuglia. Alla fine, afferma Tammaro, la decisione è collettiva, ognuno può dire la propria sulle persone che lavoreranno con lui e, nel dubbio, preferiamo non prendere nessuno, mentre quando siamo sicuri lo siamo, di solito, sulle stesse persone. Non possiamo permetterci di immettere nella squadra nessun tipo di virus, quali l arroganza, l aggressività, l irresponsabilità, l esibizionismo o simili. Se, in un volo di prova, un candidato prova manovre al di sopra delle sue possibilità viene immediatamente scartato. Quello ricercato è un equilibrio che si avvicina sempre al limite. Gli aerei devono volare all interno di un inviluppo di volo che può essere visualizzato come un quadrato, disegnato dai limiti oggettivi di velocità e resistenza dell apparecchio e un pilota acrobatico è sempre vicinissimo a tale limite. Allo stesso modo, le sue caratteristiche personali prevedono che sia propositivo, ma senza sconfinare nell arroganza, competitivo ma senza diventare esibizionista e così via. Il rispetto di ruoli, regole e procedure deve essere totale. In condizioni di lavoro come quelle delle Frecce tricolori diventa essenziale la gestione della critica. Il fatto che sia qui a raccontare tutto questo non significa che siamo perfetti. Siamo arrivati qui sbagliando e correggendoci e i debriefing alla fine di ogni esibizione sono occasioni in cui tutti possono parlare e si cerca di capire perché qualcosa non ha funzionato. Ma le critiche devono venire da qualcuno di cui si ha stima e che le esprime nei dovuti modi. Il mestiere del pilota acrobatico è estremamente logorante anche dal punto di vista fisico e i comandanti, che sono i più longevi, volano al massimo per 8-10 anni. Per gli altri il limite è 5-6 anni, ma può essere molto più breve se il rendimento non è quello atteso. Fare carriera nelle Frecce tricolori dipende dai risultati, ma anche dalle circostanze, e io lo spiego chiaramente ai nuovi arrivati. Se il rendimento non è sufficiente o se le circostanze impediscono gli avanzamenti, i piloti lo devono sapere. Questa attività non può mai diventare una routine e così anche chi non avanza viene spostato di ruolo per fare in modo che quello che fa presenti sempre qualche difficoltà. In caso contrario subentrano l eccesso di fiducia, il compiacimento e la deconcentrazione, pericolosissimi per la sicurezza di tutti. Il mondo del lavoro comincia qui. Scopri le lauree magistrali Bocconi e richiedi il tuo welcome kit. Archivio Imprese 04/12/2009 I sindaci delle quotate? Quasi consiglieri indipendenti Una ricerca di Findustria Bocconi ed Ernst & Young sulla governance delle imprese quotate mostra che i collegi sindacali si allontanano sempre di più dallo stereotipo del pigro burocrate 03/12/2009 Kaplan (Harvard): capire il rischio senza misurarlo Il padre della balanced scorecard, in uno speech per la faculty e gli studenti Bocconi, suggerisce un approccio qualitativo al risk management 18/11/2009 Valutazioni: un ministro e cento idee Angelino Alfano, nella mattinata di lunedì 23 novembre, chiuderà i lavori di Linee guida per le valutazioni economiche, un incontro che si ispira al nuovo libro di Luigi Guatri e Victor Uckmar Fabio Todesco Domande&Risposte I vertici non si tingono di rosa La cronaca evidenzia come le donne siano ancora lontane dall ottenere posti di alta responsabilità. Una situazione da cambiare e per il quale sta lavorando anche un progetto della Sda Bocconi Libri Guatri e Uckmar: cento idee per una migliore valutazione d impresa Un imponente sforzo di ricerca sugli errori in sede di valutazione in Italia si traduce in un libro agile, dalle importanti implicazioni fiscali e legali. Cento linee guida per condurre il valutatore verso la verità Cosa cambia tra un master e un master Bocconi? Anche tutta la vita. Vieni a scoprirli e richiedi il tuo welcome kit. unibocconi.it/notizia.php?idart=1876 1/2

15 12/12/2009 Una scrivania che va a 900 all ora - Im Luoghi La casa del lusso Il nome che porta oggi lo ha scelto Gabriele D Annunzio. La Rinascente, il grande magazzino per eccellenza dei milanesi, oggi conta su 13 sedi in tutta Italia, un concept store e dipendenti Keywords Flexicurity, una sicurezza flessibile Il mercato globalizzato ha bisogno del lavoratore flessibile; il lavoratore flessibile ha bisogno di sostegni attivi e passivi, cioè, in una parola, di sicurezza. Ci vuole una nuova legislazione e, prima ancora, una parola nuova per definire questo connubio quasi ossimorico Opinioni Non è il lusso la prima vittima del falso di moda Chi acquista prodotti contraffatti lo fa in alternativa a quelli di fascia media, non ai corrispondenti originali Persone Carlo, Giulia e Barbara, il marketing del futuro Un team di studenti di Marketing management si è aggiudicato l Henkel innovation challenge immaginando il lavaggio dei piatti senz acqua nel 2050 Università Bocconi - Via Sarfatti, 25 - Milano English Mappa Credits unibocconi.it/notizia.php?idart=1876 2/2

16 A net wo r k of pe op l e an d v al ues 12/12/2009 AMSDA - sda bocconi master alumni ABOUT AMSDA MISSION CONTACT login LOGIN LOST PASSWORD? FIRST TIME USER Membership Alumni Webmail Invite a friend Find Alumni Monday 14 December Concert at General Consulate, Barcelona Monday 14 December Chapter Roma X -mas dinner, Rome Tuesday 15 December Christmas Dinner, Madrid Tuesday 15 December "The Future of Investment Banking in Italy" London Wednesday 16 December Christmas Happening, Madrid more events... CLAC 2009 March 13th - 14th, 2009 Aula Magna - Università Bocconi Via Roentgen, 1 - Milan How to Face the Challenges of the Current Economic Turmoil SDA Bocconi faculty will examine the global crisis from a range of perspectives providing insights to deal with the most serious financial crisis in more than 50 years. Young Alumni Session 9:00 10:00 Registration AGENDA As of M arch 9, :00 11:15 JOB MARKET IN TIMES OF CRISIS Paolo Saccavini, Principal, Heidrick & Struggles 11:15 11:45 Refreshments 11:45 13:0 PRESENTATION OF YOUNG ALUMNI QUESTIONNAIRE RESULTS SOCIAL NETWORKS, WEB 2.0, A NEW REALITY Video produced by TED Manuela Brusoni, CLAC Scientific Director Andrea Gasparri, Managing Director SDA Bocconi 13:00 14:30 Lunch and Speed Mentoring SESSIONS 1 & 2 14:30 14:45 Welcome Thank you for joining us at the CLAC! CLAC - Handouts Friday Sessions CLAC Handouts Saturday Sessions CLAC Videos - Young Alumni Session CLAC Videos - Keynote Session CLAC Videos - Session 1 & 2 CLAC Videos - Session 3 & 4 CLAC Agenda CLAC 2009 Survey Faculty Profile F.A.Q. How to reach SDA Bocconi CLAC 2009 (3rd Edition) Guest Speakers Profile Young Alumni Survey Hotel Accomodation How to register Read CLAC related articles CLAC - At a Glance CLAC 2008 (2nd Edition) CLAC 2007 (1st Edition) Alberto Grando, Dean SDA Bocconi School of Management Riccardo Monti, Senior Partner and Managing Director BCG Italy, President, AMSDA 14:45 15:30 Key Note Session: HOW TO BEST MANAGE A CRISIS SITUATION Guido Bertolaso, Under-Secretary of State to the Presidency of the Council of Ministers and Head of the Department for Civil Protection Maj. Massimo Tammaro, Leader Frecce Tricolori Pony 1, 313 Guppo A.A. Elio Borgonovi, Full Professor, Public Administration 1/3

17 12/12/2009 AMSDA - sda bocconi master alumni Università Bocconi 15:30 16:15 INNOVATION AND CHANGE Alfonso Gambardella, Full Professor of CorporateManagement, Università Bocconi Carlo Alberto Carnevale, SDA Professor, Strategic and Entrepreneurial Management Elserino Piol, President Pino Venture Partners Srl 16:15 17:30 Café Society by function 17:30 18:15 MONEY 18:15 19:00 PEOPLE Stefano Caselli, Full Professor, Financial Markets andinstitutions, Università Bocconi Giampaolo Gabbi, SDA Professor, Banking and Insurance Vincenzo Perrone, Full professor of Organization Theory, Università Bocconi Beatrice Bauer, SDA Professor, Organisation and Human Resources Management 19:00 19:45 THINK DIFFERENT Nicola Grande, teatrodimpresa - SPELL 19:45 20:00 Awards and Conclusions Riccardo Monti, Senior Partner and Managing Director BCG Italy, President, AMSDA 20:00 Dinner 22:00 24:00 Open Bar and Music Saturday, March 14, 2009 SESSIONS 3 & 4 8:30 9:00 Registration 9:00 9:15 Opening Andrea Gasparri, Managing Director SDA Bocconi 9:15 10:00 SMALL BUSINESS AND ENTREPRENEURSHIP 10:00 10:45 MARKETS Guido Corbetta, Full Professor, Strategic Management,Università Bocconi Mikkel Draebye, SDA Professor, Strategic and Entrepreneurial Management Chiara Mauri, SDA Professor, Marketing Antonio Bartesaghi, Operations Manager, Omet and Managing Director, O-Pac Marco Calcagni, Sales Manager, Omet and O-Pac 10:45 12:00 Café Society by Industry 12:00 13:15 HOW TO FACE THE CHALLENGES OF THE CURRENT ECONOMIC TURMOIL Roundtable with: Claudio Costamagna, President, Alumni Bocconi Ranieri De Marchis, Chief Financial Officer, UniCredit Group Gianni Oliosi, Head of Communication & P.R., BMW Italia Spa Fabio L. Sattin, Executive Chairman and Founding Partner, Private Equity Partners Spa Paolo Emilio Signorini, Director, Interdepartmental Committee for Economic Planning (CIPE); Guido Tabellini, Rector, Università Bocconi Moderator: Andrea Cabrini, Director Class Cnbc 13:15 13:30 Conclusions: Riccardo Monti, President, AMSDA Alberto Grando, Dean, SDA Bocconi School of Management 13:30 Lunch A very special thanks to our sponsor: 2/3

18 12/12/2009 Esperienza e velocità di reazione vitali Cerca Sabato 12 Dicembre 2009 Home Appuntamenti Domande&Risposte Libri Luoghi Keywords Opinioni Persone Foto Video Contatti Iscriviti alla newsletter Campus Cultura Diritto&Fisco Economia&Finanza Energia&Ambiente Imprese Pa&Sanità Società Tecnologie Turismo&Trasporti 13/03/2009 Esperienza e velocità di reazione vitali per gestire una crisi Guido Bertolaso, direttore della Protezione Civile, e Massimo Tammaro, comandante delle Frecce tricolori, all apertura della CLAC 2009, corso di formazione continua per gli alumni Sda e Bocconi La gestione di un emergenza a 900 chilometri l ora o su vasta scala nazionale come buon esempio anche per gestire una crisi economica o aziendale. Con questa ottica Guido Bertolaso, sottosegretario alla presidenza del Consiglio e direttore del dipartimento della Protezione Civile, e il maggiore Massimo Tammaro, comandante delle Frecce tricolori, sono stati invitati oggi all apertura della CLAC 2009, corso di formazione continua rivolto agli alumni Bocconi e Sda, incentrata quest anno su come meglio affrontare le sfide dell attuale crisi economica. E molto meglio prevenire un emergenza e non doverla gestire, soprattutto in volo quando i margini per reagire sono strettissimi, ha raccontato Tammaro. La maggior parte degli incidenti aerei sono dovuti ad errori umani e dunque è vitale essere preparati in tutto prima del decollo. Come piloti studenti, poi, eseguivamo i test d emergenza bendati per imparare a memoria le procedure. Conta molto poi anche l esperienza, per sapere gestire tutti i tipi di emergenza e nei tempi stretti richiesti, ha continuato Tammaro. E, infine, il carattere. Noi non selezioniamo i piloti solo sulla base della loro bravura ma anche sul loro carattere. Nel nostro caso, lavorando in tempo reale per gestire un emergenza, la velocità di reazione è cruciale, ha raccontato Bertolaso. Elementi chiave per una gestione efficace sono poi l esperienza dei leader, una leadership autorevole, buon coordinamento tra gli attori coinvolti e una missione chiara. La crisi più difficile che ho dovuto gestire, infatti, non è stato un terremoto o un alluvione ma la riorganizzazione stessa della Protezione Civile. Bertolaso ha sottolineato poi l importanza della pianificazione e prevenzione nei momenti di normalità, ricordando come grazie a una buona preparazione le città del nord hanno saputo gestire le nevicate di cm mentre Londra è andata in tilt per 18 cm. La CLAC, Continuous Learning Alumni Conference, è un evento che coniuga una reunion di alumni con un momento di apprendimento organizzata dalla Sda in collaborazione con Amsda, l associazione di alumni Sda, e l'associazione Alumni Bocconi. Un occasione per condividere e discutere delle proprie esperienze in questo momento delicato è un opportunità unica, spiega Alberto Grando, direttore Sda Bocconi aprendo i lavori. Le business school sono coinvolte dall ondata di crisi e devono assumersi la responsabilità di contribuire all analisi delle cause e alle proposte per una loro risoluzione. Questi sono giorni difficili ma sono anche un occasione per nuove opportunità ed è importante discutere insieme per sapere gestire questa crisi e coglierne le opportunità, ha detto Riccardo Monti, presidente Amsda. Su una base solida costruisci quello che vuoi. Scopri le lauree triennali Bocconi e richiedi il tuo welcome kit. Il mondo del lavoro comincia qui. Scopri le lauree magistrali Bocconi e richiedi il tuo welcome kit. Archivio Campus 09/12/2009 Primo soccorso in Università Ha riscosso grande interesse il corso organizzato da Isu, Croce rosa celeste e scout 09/12/2009 La Zanzara punge in aula magna Lunedì 14, dalle ore 18, il programma di Radio 24 in onda in diretta da via Gobbi con la partecipazione attiva di un pubblico di studenti Bocconi 04/12/2009 Alumni uniti e più incisivi Da Alub, Amsda e Asda nasce Alumni Bocconi, una grande rete con nodi. Pietro Guindani presidente Domande&Risposte Tomaso Eridani Un master per comunicare L offerta formativa che riguarda il marketing e la comunicazione è vasta. Tra le proposte c è il master Mimec della Bocconi, che punta sulle competenze in prospettiva strategica Libri Gino Zappa, un maestro di economia aziendale Si inaugura con il volume sulla vita e le teorie del padre della disciplina una collana dedicata ai Maestri della Bocconi, a cura di Marzio Romani. Insieme alle idee, emerge anche l uomo Cosa cambia tra un master e un master Bocconi? Anche tutta la vita. Vieni a scoprirli e richiedi il tuo welcome kit. Master & MBA Trova il tuo Master in SDA Bocconi unibocconi.it/notizia.php?idart=2039 1/2

19 12/12/2009 Esperienza e velocità di reazione vitali Opinioni Palazzetti da miliardi di dollari l'anno Negli Usa, la gestione degli impianti sportivi nei campus si rivela un vero, grande affare. Campi e palestre sono messi a disposizione della comunità, a pagamento Persone Steven, dal mondo delle corse all mba e ritorno Stevo Goldstein, 28enne colombiano, fa il pilota e corre in un campionato italiano per la Ferrari. Ma tra una gara e l altra, nella sua vita, si è diplomato al master in business administration della Sda Bocconi Università Bocconi - Via Sarfatti, 25 - Milano English Mappa Credits unibocconi.it/notizia.php?idart=2039 2/2

20 12/12/2009 Zona C Distretto 108TA2 Zona C Distretto 108TA2 Maggio 3, 2009 Presentazione libro La stanza del tesoro, ovvero i baffi di Velázquez Archiviato in: Eventi Luigino 1:18 pm Il pittore spagnolo Diego Velázquez e il suo quadro più conosciuto, Las Meninas, sono raccontati ai ragazzi in un albo illustrato realizzato da Roberta Garlatti dove si intrecciano narrazione di fantasia, illustrazioni, fotografie, giochi e il commento artistico sul quadro e sul pittore di Antonio Garlatti. Il libro, intitolato LA STANZA DEL TESORO, OVVERO I BAFFI DI VELÁZQUEZ è stato scritto dai due autori con l intento di accostare in modo accattivante e semplice i bambini alla pittura e costituisce un invito a leggere l arte e i grandi artisti del passato. Il libro è anche uno spettacolo teatrale, con lo stesso titolo; in scena si alternano più linguaggi artistici, la musica, la recitazione e le immagini. La regia è di Roberta Garlatti con Carla Manzon ( attrice ), le musiche di Didier Ortolan, con Didier Ortolan (clarinetti), Gianni Della Libera (pianoforte), Roberta Garlatti ( immagini) e la partecipazione di Antonio Garlatti. Il libro è edito dal Comitato Libro Parlato San Vito, fatto in collaborazione con il Lions Club Medio Tagliamento, con il sostegno del Comune di San Vito al Tagliamento e Ambiente Servizi. Il testo è corredato da un audiolibro e da un allegato facilitato per far fruire il testo narrativo anche ai bambini dislessici, tutto in sintonia con gli obiettivi di questa Associazione Onlus che da anni è impegnata nel dare un supporto concreto a non vedenti, ipovedenti, dislessici e a tutti coloro che hanno difficoltà nella lettura tradizionale. Il Comitato Libro Parlato San Vito presenta un libro unico nel suo genere, realizzato per il Convegno: Disturbi specifici dell apprendimento. La dislessia. Rete di interventi organizzato dal LIONS CLUB MEDIO TAGLIAMENTO a San Vito al Tagliamento il 18 ottobre Il libro è stato presentato e recensito alla trasmissione Radio rai 3 Fahrenheit e nella rivista di libri per ragazzi Andersen Lascia un Commento Febbraio 4, 2009 Economia & Management Archiviato in: Convegni, Eventi, Lions Luigino 11:58 am Economia & Management Come superare situazioni di crisi Molto interessante ed incentrato su argomenti di grande attualità l incontro promosso dal Lions Club Medio Tagliamento, nella serata del 28 gennaio u.s. a Villa Manin di Passariano, che ha visto una foltissima partecipazione di soci Lions, Autorità e pubblico.- Ha aperto la serata il presidente del Club Edi Azzano 1/12

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b PER Polo Tecnologico di Andrea Galvani Via Roveredo, 0/b Innovazione, Innovazione per il business è un ciclo di incontri di formazione breve indirizzati ai decisori aziendali per stimolare le capacità

Dettagli

Starting Neo Dirigenti

Starting Neo Dirigenti Starting Neo Dirigenti In collaborazione con www.cfmt.it STARTING NEO DIRIGENTI La dirigenza: un ponte tra esperienza e futuro La dirigenza è un momento di svolta per la carriera manageriale, nel quale

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

leadership for change

leadership for change percorso in leadership for change un percorso per consolidarsi come leader in collaborazione con 6 Maggio 10 Luglio 2010 leadership for change in collaborazione con Obiettivi Leadership for change è un

Dettagli

SEMINARIO ANNUALE DEI SOCI 2009

SEMINARIO ANNUALE DEI SOCI 2009 SEMINARIO ANNUALE DEI SOCI 2009 Il talento degli uomini, le risorse della terra: sinergie per la competitività Grand Hotel Villa Politi 25 26 settembre 2009 Via M. Politi Laudien, 2 - Siracusa PREMESSA

Dettagli

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda 3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda Sommario INTRODUZIONE... 3 LA MISSION... 4 I RUOLI... 5 Aziende e istituzioni... 5 Imprenditori e manager...

Dettagli

COACHING ACADEMY FOUNDATION

COACHING ACADEMY FOUNDATION COACHING ACADEMY FOUNDATION In collaborazione con:!!! Riccardi Coaching Introduzione Sviluppatosi negli anni 80 in America con eccellenti risultati, il coaching si è poi esteso in Europa, prevalentemente

Dettagli

IEN. Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003

IEN. Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003 IEN Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003 COACHING DIFFUSO: FARLO E FARLO FARE Opportunità, guidelines, percorsi per diffondere questo metodo nelle organizzazioni Sestri Levante,

Dettagli

Per sviluppare le persone e i comportamenti

Per sviluppare le persone e i comportamenti Per promuovere l innovazione e il cambiamento Te.D si moltiplica Per sviluppare le persone e i comportamenti Teatro d Impresa 1. Profilo individuale: siamo accreditati Success Insights, uno strumento altamente

Dettagli

Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO.

Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO. Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO. Diventare Consulente assicurativo personale ERGO significa essere protagonista nel mercato, in uno scenario unico del panorama italiano, con

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 GESTIONE E STRATEGIA D IMPRESA 4 a Edizione

www.ilsole24ore.com/master24 GESTIONE E STRATEGIA D IMPRESA 4 a Edizione www.ilsole24ore.com/master24 GESTIONE E STRATEGIA D IMPRESA 4 a Edizione 6 febbraio 2009 Incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. GESTIONE E STRATEGIA D IMPRESA PRESENTAZIONE A seguito del successo

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre 50 Best Practice

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

Formato europeo curriculum vitae Nome CarloVittorio Giovannelli Giornalista (I.a. n 119593 )

Formato europeo curriculum vitae Nome CarloVittorio Giovannelli Giornalista (I.a. n 119593 ) Formato europeo curriculum vitae Nome CarloVittorio Giovannelli Giornalista (I.a. n 119593 ) E-mail carlovittorio@email.it URL www.carlogiovannelli.it Data di nascita e Nazionalità 13 Agosto 1973 ITALIANA

Dettagli

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità.

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità. Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione Master Management e Sanità III edizione La Scuola Quattro sono le fonti dell apprendimento Un quarto colui

Dettagli

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it @Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share www.archittettidiapprendimento.it FINALITÀ DESTINATARI ORGANIZZAZIONE L Hdemia@ArchitettidiApprendimento si colloca fra le

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

CENTRO FORMATIVO SISTEMICO. Persone che cooperano. Villa Corvini. P a r a b i a g o. Attività formative 2012. Villa Corvini

CENTRO FORMATIVO SISTEMICO. Persone che cooperano. Villa Corvini. P a r a b i a g o. Attività formative 2012. Villa Corvini CENTRO FORMATIVO SISTEMICO Persone che cooperano P a r a b i a g o Attività formative 2012 PER CONOSCERCI Le Organizzazioni non sono più basate sulla forza, ma sulla fiducia: ciò non implica necessariamente

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO

PROGETTO ORIENTAMENTO PROGETTO Istituto Comprensivo F. De Andrè San Frediano a Settimo ANNO SCOLASTICO 2015 2016 REFERENTE Prof. Maurizio Anna Maria PROGETTO CLASSI PRIME a. s. 2015/2016 REFERENTE: Prof.ssa Maurizio DESTINATARI

Dettagli

FINANCIAL RISK MANAGEMENT

FINANCIAL RISK MANAGEMENT RISK MANAGEMENT PERCORSO EXECUTIVE IN FINANCIAL RISK MANAGEMENT INDICE MIP Management Academy 1 AREA TEMATICA 2 Direzione 3 Percorso Executive in Financial Risk Management 4 Programma 5 Costi e modalità

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XII Edizione 2014 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Contrada degli Artigiani Primi Classificati

RASSEGNA STAMPA Contrada degli Artigiani Primi Classificati RASSEGNA STAMPA Contrada degli Artigiani Primi Classificati Il progetto Sedie d autore dei comaschi Contrada degli artigiani ha vinto la finale italiana della Global Social Venture Competition, il concorso

Dettagli

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000 40% 420 posti letto nella Residenza Universitaria interna al campus

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000 40% 420 posti letto nella Residenza Universitaria interna al campus LIU0444_depl-IST_592x20mm_chiuso-48,5 4/03/4 :40 Pagina LIUC in cifre La comunità, le opportunità, le competenze. degli studenti partecipa 40% 420 posti letto nella Residenza Universitaria interna al campus

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 Business School since 1967 EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 LIVING OPERATIONS BUSINESS IN ACTION TECNOLOGIE E MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE MARKETING & COMMERCIAL MANAGEMENT 2 PERCHÉ ISTAO STORIA E FUTURO Fondata

Dettagli

Indice. pag.5. Le schede didattiche. Un idea che cambia il mondo in 3 mosse. pag.3. Il progetto e le visite all azienda SEI. pag.

Indice. pag.5. Le schede didattiche. Un idea che cambia il mondo in 3 mosse. pag.3. Il progetto e le visite all azienda SEI. pag. e n o i z i 3 ed a Un idea che cambia il mondo è un percorso didattico-educativo per le scuole secondarie di primo grado promosso da SEI, azienda leader in Italia nel settore dei prodotti per l'ufficio

Dettagli

Fano 31-07 - 2011. Euro 2,50. La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad

Fano 31-07 - 2011. Euro 2,50. La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad 6 Fano 31-07 - 2011 Euro 2,50 La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad i Piloti Ipiloti delle Frecce Tricolori sono tutti ragazzi giovani, con alle spalle centinaia di ore di volo

Dettagli

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000. 40% degli studenti partecipa

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000. 40% degli studenti partecipa LIU203_depl-IST_592x20mm_chiuso-48,5 24/09/3 4:36 Pagina LIUC in cifre La comunità, le opportunità, le competenze. il 40% degli studenti partecipa 440 posti letto nella Residenza Universitaria interna

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MET. Master in Economia del turismo

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MET. Master in Economia del turismo MET Master in Economia del turismo Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MET Master in Economia del turismo La crescente attenzione con la quale si guarda oggi al turismo come a un settore

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

FORUM ICT FORUM ICT. il miglioramento delle strategie e dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione e della comunicazione

FORUM ICT FORUM ICT. il miglioramento delle strategie e dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione e della comunicazione FORUM ICT FORUM ICT Management e tecnologia il miglioramento delle strategie e dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione e della comunicazione in partnership con Fondazione CUOA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati High Impact Programs 1 Chi siamo Performance Technology Solutions (PTS) è una società di consulenza organizzativa e formazione manageriale Il nostro nome deriva dalla metodologia di origine statunitense

Dettagli

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione un catalogo di offerta formativa multimediale MiFORMOeLAVORO è il progetto, lanciato da Adversus in collaborazione con Skilla, che ha l obiettivo

Dettagli

Marketing e Comunicazione

Marketing e Comunicazione Marketing e Comunicazione Strumenti e Strategie Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367 Tel 059 238321

Dettagli

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000. 40% degli studenti partecipa

LIUC in cifre. LIUC Università Cattaneo STUDIARE ALLA LIUC 2.000. 40% degli studenti partecipa LIU0265_depl-IST_592x20mm_chiuso-48,5 04/03/5 09.54 Pagina LIUC in cifre La comunità, le opportunità, le competenze. 40% degli studenti partecipa 420 posti letto nella Residenza Universitaria interna al

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Fabrizio Vergari Technical Coordinator

Fabrizio Vergari Technical Coordinator Fabrizio Vergari Technical Coordinator Cos è GUIDE SHARE EUROPE (GSE)? Il più importante IBM User Group in Europa Istituito nel 1959 festeggia quest anno il 50 Anniversario Un associazione no-profit Un

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americane con sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 Caratteristiche dello scenario Il cambiamento non è né comodo né facile, possiamo definirlo come una faticosa opportunità ed oggi il successo

Dettagli

Introduzione. di Gabriella Bagnato 1

Introduzione. di Gabriella Bagnato 1 Introduzione di Gabriella Bagnato 1 «Un altro libro sulla selezione?» è probabilmente la reazione di chi avendo posato lo sguardo su questa pubblicazione, incuriosito dalla copertina ha deciso di leggerne

Dettagli

Master Executive. Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere

Master Executive. Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere in collaborazione con e con la partnership di presentano il Master Executive Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere Anno 2011

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA. Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367

Dettagli

Tammaro: Orgoglioso delpremiocapasso L ex comandante delle Frecce Tricolori protagonista domani sera

Tammaro: Orgoglioso delpremiocapasso L ex comandante delle Frecce Tricolori protagonista domani sera . SV 64 Valbormida LA STAMPA VENERDÌ 20 APRILE 2012 Intervista LUCA MARAGLIANO CARCARE Sonodavveroonoratodiricevere questo riconoscimento, intitolato a nome di unodeigrandiesponenti della letteratura savonese,

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americanecon sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza programmi

Dettagli

Coaching Based Professional Development

Coaching Based Professional Development Coaching Based Professional Development Percorso di sviluppo della leadership,della motivazione e comunicazione dei leader e dei manager attraverso l arte del coaching. Per manager che desiderano accrescere

Dettagli

Creare Valore con il Supply Chain Management

Creare Valore con il Supply Chain Management Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani Settembre - Novembre 2013 Creare Valore con il Supply Chain Management Bologna 26 settembre Fabbrica Futuro - Il settore Moda Firenze 10 ottobre

Dettagli

Piano Strategico 2010-2013. Bocconi Alumni Association

Piano Strategico 2010-2013. Bocconi Alumni Association Piano Strategico 2010-2013 Bocconi Alumni Association Mission Statement La nostra missione è essere una forza positiva della società, capace di mobilitare le energie migliori delle persone cresciute professionalmente

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO DIDATTICO:

Dettagli

Paola Peila presenta Rossella Forni.

Paola Peila presenta Rossella Forni. ROSSELLA FORNI ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE PAOLA PEILA Il femminile in azienda Soroptimist Club Milano alla Scala ospita una top manager di Siemens Italia Paola Peila presenta Rossella Forni.

Dettagli

La scelta del giusto candidato

La scelta del giusto candidato efacile Come fare... La scelta del giusto candidato di Michela Merighi e Gabriele Garbucelli Forma del Tempo srl Chi cerco Dove lo trovo Come lo valuto Come lo inserisco QUESTO EBOOK È UN'ANTEPRIMA GRATUITA

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Gennaio 2011 1 Premessa: l attuale situazione economica A causa della crisi economico-finanziaria che ha colpito il nostro paese, alla

Dettagli

Mentors4U Presentazione Istituzionale. 24 Marzo 2014. Mentors4U

Mentors4U Presentazione Istituzionale. 24 Marzo 2014. Mentors4U Mentors4U Presentazione Istituzionale 24 Marzo 2014 Mentors4U Mentors4U: Il Nostro Progetto La nostra Mission «Supportare giovani eccellenti nell impostazione di un percorso professionale che permetta

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale

Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale Introduzione La performance commerciale è il risultato dell unione di diversi fattori legati all azienda proponente (mission, strategie, know-how, mix

Dettagli

LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE

LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE FORMAZIONE PER I DIRIGENTI CORSI GRATUITI 2011 Piano Formativo LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE (FDIR 3136) QUALE FORMAZIONE PER I DIRIGENTI NEL CONTESTO ATTUALE? E risaputo

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale

master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale Eidos Communication Via A. Salandra, 1/A - 00187 Roma T. 06.42.01.41.00 F. 06.42.00.48.73 E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it informazioni

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

SFIDE AD ALTA QUOTA. Punta alla vetta. Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono.

SFIDE AD ALTA QUOTA. Punta alla vetta. Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono. GLI ANTIRUGGINE DELLA MENTE Crescere fuori dagli schemi Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono. (William Blake) Obiettivi Il successo e la competitività aziendale dipendono dalla

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XIII Edizione 2015 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI PRESENTAZIONE DELL AZIENDA GRUEMP nasce nel 1993 come conseguenza di un percorso di formazione personale e professionale dei titolari e ispiratori del progetto, Claudio e Damiano Frasson, che hanno saputo

Dettagli

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz MASTER IN COACHING RELAZIONALE PER I SERVIZI AL LAVORO OBIETTIVI DESTINATARI Il coaching è uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il bilancio della propria vita privata o

Dettagli

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2012-2013 Scuola primaria Scuola secondaria primo e secondo grado

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2012-2013 Scuola primaria Scuola secondaria primo e secondo grado OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2012-2013 Scuola primaria Scuola secondaria primo e secondo grado CHI SIAMO La SSF Rebaudengo di Torino è un istituzione universitaria affiliata alla Facoltà di Scienze

Dettagli

PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL

PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL Project Management Competenze, Organizzazione e Best Practice 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO Il documento si pone l obiettivo di fornire un quadro relativo alle

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso per Responsabili di Unità Organizzative. Da capo a leader: imparare a valorizzare e sviluppare

Dettagli

CANOVACCIO PER LA CONDUZIONE DELL ANIMAZIONE TEATRALE NELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

CANOVACCIO PER LA CONDUZIONE DELL ANIMAZIONE TEATRALE NELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO CANOVACCIO PER LA CONDUZIONE DELL ANIMAZIONE TEATRALE NELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO Durata complessiva: max. 1h30-2h Persone necessarie: un attore, un attrice, uno/due animatore/i (nel caso di

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

EXECUTIVE EDUCATION. Strategic. Programma in. Philanthropy. Executive Education in Filantropia Strategica

EXECUTIVE EDUCATION. Strategic. Programma in. Philanthropy. Executive Education in Filantropia Strategica 1 Programma in EXECUTIVE EDUCATION Strategic Philanthropy Executive Education in Filantropia Strategica Al cuore del cambiamento ci sei tu. Perché un programma di Executive Education in Filantropia Strategica?

Dettagli

Industrial Design: sistemi, servizi, prodotto

Industrial Design: sistemi, servizi, prodotto Industrial Design: sistemi, servizi, prodotto master ISIA DI PRIMO LIVELLO - 2011 A PORDENONE Industrial Design: sistemi, servizi, prodotto MasteR DI PRIMO LIVELLO - 2011 Progetto Il Master si rivolge

Dettagli

Presentazione Aziendale

Presentazione Aziendale Presentazione Aziendale Chi Siamo Cosa sappiamo fare Nata dall'esperienza di oltre 10 anni dei due soci fondatori nel campo della formazione e delle strategie d'impresa, Lead Consulting è il riferimento

Dettagli

Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico

Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico Tavola rotonda del convegno del giorno 11 ottobre 2013 presso l Università di Bergamo via dei Caniana - ore 14,30 17 Domande traccia per

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA - A.A. 2014/15 CFU 27 ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua: Italiano Percentuale

Dettagli

Economia delle Relazioni tra Arte, Imprese e Territorio

Economia delle Relazioni tra Arte, Imprese e Territorio Master Courses 2012/2013 Economia delle Relazioni tra Arte, Imprese e Territorio Istituto Europeo di Design Economia delle Relazioni tra Arte, Imprese e Territorio OBIETTIVI I profondi mutamenti sociali

Dettagli

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO PROPOSTA DI TIROCINIO FORMATIVO CURRICOLARE PER L A.A. 2013-2014 IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO la ricerca nelle scuole come strumento per lo sviluppo futuro della città e dei suoi cittadini Il progetto

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT 4 Dicembre 2014 Con il patrocinio di Agenda Perché questo master

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

5 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda

5 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda 5 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda Sommario INTRODUZIONE... 3 LA MISSION... 4 I RUOLI... 5 Aziende e istituzioni... 5 Imprenditori e manager...

Dettagli

BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT

BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT EXECUTIVE education BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT CORSO EXECUTIVE in collaborazione con 20 GENNAIO - 17 MARZO 2012 fondazione cuoa Fondazione CUOA è la prima business school del Nordest e tra le migliori

Dettagli

BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT

BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT EXECUTIVE education BUSINESS TRAVEL MANAGEMENT CORSO EXECUTIVE in collaborazione con 27 GENNAIO - 12 MAGGIO 2012 fondazione cuoa Fondazione CUOA è la prima business school del Nordest e tra le migliori

Dettagli

Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media

Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media La guida intelligente di formazione Richieste in Sospeso Menù del Centro Esci Domande? Contattaci 02 72 54 64 54 Corsi Master / Corsi Post Laurea Concorsi Manuali Appunti My Emagister Cerca Cerca tutte

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

Contesto. fattore critico per lo sviluppo delle imprese, dei mercati e, più ampiamente, dei paesi

Contesto. fattore critico per lo sviluppo delle imprese, dei mercati e, più ampiamente, dei paesi INNOVATION TOPIC Contesto All'interno della Bocconi Alumni Association è stata rilevata la necessità di affiancare all organizzazione territoriale dei Team focalizzati su temi specifici Il tema Innovazione

Dettagli

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA! ROBBINS n. 4 Il Magazine Multimediale di Anthony Robbins, Formatore n. 1 al mondo 2009: L ANNO MIGLIORE DELLA TUA VITA All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA TONY IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base

PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base Formula weekend 16 17 18 OTTOBRE 2014 PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base 2014 Project Management Con la supervisione scientifica di Z1093.1 Franco Fontana,

Dettagli