Non Abbandoniamo i Nostri Animali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Non Abbandoniamo i Nostri Animali"

Transcript

1 ANIMALI DOMESTICI Farmarca_Consorzio di Farmacie della Marca Trevigiana _ Le Notizie Sulla Salute _ Bollettino d Informazione sul Benessere _ n.55 _ maggio / giugno 2012

2 SOMMARIO Farmarca Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 EDITORIALE a cura del Dott. Federico Zanatta Pag Terapie Assistite degli Animali Pet Therapy a cura di Anna Maria Del Pia Non Abbandoniamo i Nostri Animali Buon giorno Giuseppe! Quando arriva la pensione è davvero un buon giorno. Giuseppe, il mio consulente, mi ha proposto Conto Libero Silver: semplice e chiaro, senza costi di gestione, perfetto per le mie esigenze. Conto Libero Silver ti semplifica la vita. Avviso pubblicitario. Consultare i fogli informativi disponibili in Filiale e sul sito internet. Cod. Conv Conto Libero Silver Condizioni riservate ai nuovi clienti di età uguale o superiore ai 60 anni che canalizzano la pensione direttamente nel CC Libero Silver. SILVER CONTO LIBERO BOLLO ZERO per tutto il 2012 Pag Le Zoonosi più note e le loro Caratteristiche Le Malattie Trasmissibili a cura di Maria Sandra Muffato Pag Turni delle Farmacie della Marca Tutti i Turni delle Farmacie mesi di maggio e giugno 2012 Pag Intervista alla Dott.ssa Valentina Freschi Vaccinazioni, Prevenzione ed Igiene a cura di Alessandro Simionato Pag Consigli per una Vacanza Sicura In Viaggio a Quattro Zampe a cura di Moira Prete Pag Un Cane come Campanello d Allarme Lo Sapevate Che...? a cura di Barbara Vian CONSORZIO FARMARCA Via Cortese, Treviso Tel Fax: Direzione Generale DMC Agenzia di Pubblicità Piazza Europa Unita, Castelfranco Veneto (TV) Tel Fax Referente Redazione Farmarca: Maria Sandra Muffato Responsabile DMC per Farmarca: Paola Bonora L abbandono degli animali domestici, in particolare con l avvicinarsi dell estate, costituisce una vergognosa piaga sociale che stando ai dati LAV (lega anti vivisezione) porta ogni anno all abbandono di circa amici a quattro zampe, di cui purtroppo circa l 80% muore di stenti o a seguito di incidenti stradali, a volte mortali anche per gli automobilisti. Secondo la Società Autostrade, ogni anno si verificano circa incidenti provocati da animali abbandonati in autostrada, con in media 400 feriti e 20 vittime. Oltre a questi preoccupanti dati, consideriamo anche il costo per la collettività di questa pratica: circa 200 milioni di euro all anno! Il motivo principale che spinge molte persone ad abbandonare il proprio animale è l errata valutazione dell impegno, sia in termini di tempo da dedicare che economici, che comporta acquistare un animale da compagnia ed accudirlo. L altro motivo comune di abbandono consiste, purtroppo, nelle ferie estive: molti alberghi non accettano animali, affidarli a pensioni o dog sitter è costoso, quindi vengono lasciati su una strada per permettere di andare più comodamente in villeggiatura. Quando decidiamo di adottare un nuovo membro della nostra famiglia, prima pensiamo bene all impegno che ci stiamo assumendo, poiché oltre che aberrante e vergognoso, abbandonare il proprio animale domestico è un reato punito anche con la reclusione! Ricordiamoci infine una famosa e bella frase di Ghandi: il grado di civiltà di un popolo ed il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui esso tratta gli animali. FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 Pag. 03

3 L IMPORTANZA DELLA PET THERAPY ED I DIRITTI DELL ANIMALE. ANIMALI DOMESTICI, UN TOCCASANA PER LA NOSTRA SALUTE A cura della Dott.ssa Anna Maria Del Pia, farmacista Di solito pensiamo agli animali come a degli esseri viventi di cui noi umani possiamo, se ne abbiamo il desiderio, prenderci cura. E, magari, non abbiamo mai riflettuto sul fatto che un cane, un gatto, un criceto, un cavallo, persino un pesciolino rosso possono offrirci, a loro volta, un valido aiuto nel migliorare il nostro stato di salute psico-fisica. Ippocrate, il più famoso medico dell antichità, aveva già intuito che gli animali potessero esercitare influenze benefiche sugli esseri umani. Difatti, il medico greco suggeriva lunghe cavalcate come rimedio per combattere l ansia e l insonnia. Gli odierni studi sul valore terapeutico degli animali hanno avuto inizio nel 1953, quando lo psichiatra Boris Levinson notò che la presenza del suo cane sembrava avere effetti positivi su un bambino autistico, facilitando la comunicazione col giovane paziente. Così Levinson iniziò a studiare con molta attenzione gli effetti positivi che gli animali avevano sui pazienti colpiti da patologie psichiatriche. A partire dalle sue osservazioni si sono moltiplicati gli studi tesi ad indagare sul ruolo degli animali nel trattamento di numerosi disturbi di natura sia psichica che fisica, tanto che oggi esistono forme di terapia che prevedono l interazione tra paziente ed animale per curare soggetti autistici o affetti da handicap motori e persone con disabilità fisiche e psichiche. Questo approccio terapeutico è noto come Pet Therapy o, più propriamente, Terapie assistite dall Animale (TAA) ed anche il nostro paese, a partire dal 2003, ha riconosciuto la validità scientifica delle terapie con animali. L utilità di questo nuovo approccio terapeutico sta nel legame che si viene a stabilire con l animale d affezione che non giudica, non critica, ma ama incondizionatamente. L animale usato in terapia è un acceleratore di relazioni umane ; è stato dimostrato che la presenza di un animale migliora, dal punto di vista psicologico, la vita dell individuo, diminuendo solitudine e depressione, agendo da supporto sociale, dando impulso alla cura di se stessi e diventando una fonte di attività quotidiane significative. Gli animali hanno la capacità di trasmettere al soggetto bisognoso sicurezza e tranquillità, aumentando autostima e migliorando le doti relazionali. Si tratta di una co-terapia dolce, che cerca di migliorare l esistenza delle persone armonizzandosi con le condizioni socio-sanitarie già esistenti, inserendosi quindi in un ben definito progetto educativo. In tutti i casi si è riscontrato un miglioramento dell attenzione e, in soggetti che compiono movimenti improvvisi o violenti un incremento nella capacità di controllo del proprio corpo. I pazienti vengono abituati a parlare con l animale e ad esprimere le loro emozioni, cosa che, ad esempio, per un paziente autistico è davvero difficile. Ipertesi e cardiopatici possono trarre vantaggio dalla vicinanza di un animale: è stato, infatti, dimostrato che accarezzare un animale, oltre ad aumentare la coscienza della propria corporalità, essenziale nello sviluppo della personalità, interviene nella riduzione della pressione arteriosa e contribuisce a regolare la frequenza cardiaca. Ma quali animali si possono usare? Gli animali coinvolti devono possedere delle precise qualità fisiche e caratteriali (livello di reattività molto basso alla presenza di altri animali o di altre persone, agli stimoli, soprattutto a quelli negativi), buona capacità di memoria, consequenzialità e direzione. I cani non sono gli unici a poter svolgere questo compito, infatti vengono spesso utilizzati anche gatti, conigli, criceti, cavalli, uccelli e pesci. Il cane è usato per la maggior parte dei casi, in quanto animale da compagnia fortemente inteso ad instaurare un rapporto di mutua dipendenza dal padrone. I conigli ed i roditori sono utilizzati con i pazienti più piccoli proprio per le loro dimensioni e la scarsa aggressività. Osservare i pesci negli acquari porta, invece, alla riduzione del livello di stress e di tensione muscolare. Grande rilievo ha anche l aiuto dei delfini che con la loro indole aiutano molto i pazienti depressi o autistici. E da sottolineare come anche gli animali da fattoria (mucche, pecore, capre) siano stati recentemente impiegati con ottimi risultati. Generalmente si pensa che la presenza di animali possa favorire l insorgenza di allergie, dal momento che il sistema immunitario può avere reazioni violente quando si entra in contatto con i loro peli. Alcuni ricercatori tedeschi hanno studiato oltre ottomila bambini che vivevano a contatto con i gatti ed invece sono giunti alla conclusione che la vicinanza dei felini non comportava rischi di allergie. Anzi quei bambini che vivevano fin dal primo anno in una casa nella quale erano presenti uno o più gatti correvano rischi molto minori di ammalarsi di asma o di rinite allergica rispetto ai bambini che non erano in contatto con i gatti. Dobbiamo però ricordare che un animale da compagnia non è un giocattolo e che chiunque decida di convivere con un animale o abbia accettato di occuparsene è responsabile della sua salute e del suo benessere e deve provvedere alla sua sistemazione e fornirgli adeguate cure ed attenzioni, tenendo conto dei suoi bisogni fisiologici ed etologici (rapporto con l ambiente) secondo l età, il sesso, la specie e la razza. In particolare dovrà sempre: rifornirlo di cibo e di acqua in quantità sufficiente e con tempistica adeguata; assicurargli le necessarie cure sanitarie ed un adeguato livello di benessere fisico; consentirgli un adeguata possibilità di esercizio fisico; prendere ogni possibile precauzione per impedirne la fuga; garantire la tutela di terzi da aggressioni; assicurare la regolare pulizia degli spazi di dimora degli animali A tale proposito andiamo ora a leggere i prossimi articoli dedicati alla cura dei nostri animali di compagnia. Pag. 04 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 Pag. 05

4 LE ZOONOSI PIÙ NOTE E LORO CARATTERISTICHE CON LA CONSULENZA DEL DOTT. GIACOMO ORLANDO, MEDICO VETERINARIO A S. DONÀ DI PIAVE, VENEZIA. LE MALATTIE TRASMISSIBILI DALL ANIMALE ALL UOMO A cura della Dott.ssa Maria Sandra Muffato, farmacista Gli animali da compagnia sono soggetti a contrarre malattie: parassitarie, causate da pidocchi, pulci, zecche; infettive, tra le quali ricordiamo il cimurro, l epatite virale infettiva e la parvovirosi nel cane, herpes leucemia e FIV nel gatto. Queste patologie non colpiscono l uomo e l eventuale contagio avviene tra gli animali stessi. Le ZOONOSI sono invece le malattie che l animale può trasmettere all uomo con tre modalità. Zoonosi trasmesse dall animale direttamente all uomo: Scabbia e Dermatofizie per contatto, Rabbia, Tetano, Malattia da graffio di gatto attraverso morsi o graffi. Zoonosi trasmesse da oggetti con cui l animale è spesso in contatto o dal terreno inquinato dalle feci o dalle urine dell animale: Leptospirosi, Salmonella, Idatidosi, Toxoplasmosi, Toxoacariasi, Clamidiosi. Zoonosi trasmesse attraverso alimenti contaminati dagli escrementi animali: Tubercolosi. La Rabbia è la malattia più nota e più pericolosa; il virus della Rabbia si localizza nella saliva dell animale infetto, il quale lo trasmette attraverso il morso. La saliva può trasmettere la malattia anche se l animale infetto non presenta i sintomi della malattia stessa. L infezione è presente in tutta Europa e si distinguono il ciclo silvestre in cui sono infetti le volpi, i cani e gatti randagi e il ciclo urbano in cui la malattia si diffonde tra gli uomini. Per questo motivo la vaccinazione antirabbica distingue zone ad alto rischio quali boschi e parchi montani e zone a basso rischio come le pianure e i centri abitati. A questo proposito, con comunicazione del 8 febbraio 2012, la ASL 10 Veneto informa che il suo territorio è stato tolto dalle zone a rischio di contagio della Rabbia; quindi, attualmente, non è più vigente l obbligo della vaccinazione dei cani qui residenti. Rimane invece l obbligo nella provincia di Treviso e nel Friuli, per cui se ci si deve spostare con l animale in queste zone è importante la vaccinazione. Se si viene morsi da un animale è necessario lavare e disinfettare la ferita e recarsi immediatamente all ospedale, dove verrà iniettato il siero antirabbico direttamente intorno alla ferita e praticata la vaccinazione (entro 3 giorni dalla morsicatura), in modo da bloccare il virus prima che raggiunga il cervello. Solitamente si vaccina il soggetto anche contro il tetano, per evitare un eventuale contagio con malattie trasmesse dal terreno. L Idatidosi nota anche come Echinococcosi, è una malattia il cui agente eziologico è l echinococco, una piccola tenia del cane le cui larve, se ingerite dall uomo, ad esempio con le verdure contaminate dalle feci del cane, formano delle cisti a livello dei polmoni, del fegato, del rene e più raramente del cervello. Quando si ingrandiscono comprimono l organo colpito e la loro rottura può mettere in pericolo la vita dell uomo infettato. Il cane si infetta mangiando frattaglie di ovino non cotte; questo avviene durante la macellazione domestica (pastori). Per questa ragione la malattia è diffusa nelle zone in cui ci sono molti allevamenti di pecore. In Sardegna la malattia è molto diffusa, al punto che nel 2002, presso l Istituto Zooprofilattico di Sassari, è stato istituito, con decreto del Ministero della Salute, il Centro Nazionale di Referenza per l Idiatosi. Quindi se si viaggia in zone dove ci sono molti ovini, è opportuno essere informati sulle misure igieniche da adottare, rivolgendosi all ufficio Igiene della propria ASL o al Veterinario di fiducia. La Toxoplasmosi è causata dal protozoo Toxoplasma Condii la cui caratteristica è quella di avere un complicato ciclo vitale, durante il quale si moltiplica nei muscoli degli animali e nell intestino dei gatti giovani e dei gatti domestici che vivono all aperto. Nell uomo l infezione causa la malattia solo nei soggetti immunodepressi o nei bambini. Gli effetti più gravi però sono a carico del feto (aborto o malformazioni) se la madre si infetta soprattutto durante il secondo semestre di gravidanza. È bene ricordare che i gatti che vivono in casa e si nutrono esclusivamente di crocchette non sono portatori della infezione. E necessario proteggerci soprattutto dai gattini e dai gatti che mangiano uccellini o topi. Pertanto è necessario porre attenzione nel maneggiare la carne cruda (non portare le mani alla bocca), e nel lavare le verdure. La Toxoascariasi è causata dalle larve degli ascaridi, parassiti dell intestino del cane e del gatto che si sviluppano nel polmone e nel fegato e si localizzano nell occhio, causando la perdita della vista. E una malattia che colpisce prevalentemente i bambini da 1 a 3 anni. Si trasmette per ingestione delle piccole uova del parassita intestinale attraverso il contatto col terreno inquinato dalle feci del cane o per contatto con il pelo dell animale. Le uova del parassita infatti possono trovarsi anche nella saliva e quando il cane si lecca le trasporta sul pelo dove possono resistere per molto tempo. Per prevenire questa infezione, gli animali domestici devono essere trattati quando sono cuccioli e poi vanno eseguiti periodicamente gli esami microscopici delle feci. La Tubercolosi è una malattia cronica la cui forma polmonare si trasmette con la tosse di animali infetti, quella non polmonare per ingestione di animali infetti. I batteri che causano la malattia sono 3: micobatterio umano, aviario, bovino. Gli animali che possono trasmettere l infezione sono i pappagalli, le scimmie, i cani e i gatti che hanno vissuto a contatto con uomini o bovini infetti o che hanno mangiato latte o carne bovina infetta. Per la TBC ci sono piani nazionali per il controllo e il risanamento degli allevamenti che prevedono l abbattimento degli animali infetti. Il Veneto è ufficialmente indenne dalla malattia da molti anni. Per prevenire la malattia negli animali di casa, è importante nutrirli con alimenti la cui provenienza sia sicura e certificata. La Leptospirosi canina è un infezione batterica molto diffusa. E trasmissibile al cane attraverso ingestione di acqua e alimenti contaminati (i topi e i roditori sono gli agenti diffusori) e si manifesta con febbre, malessere, tonsillite e vomito. Si distinguono 3 forme cliniche: gastroenterite emorragica, ittero e nefrite. E una zoonosi per cui l uomo, per proteggersi, deve vaccinare il cane di casa con richiamo annuale; per gli animali più esposti il richiamo è ogni 6 mesi. La Borreliosi o malattia di Lyme si trasmette attraverso la puntura di zecca e la contraggono indistintamente l uomo, il cane ed il gatto. L infezione batterica colpisce la pelle, le articolazioni, il sistema nervoso e gli organi interni. Può dare sintomi gravi, che si manifestano tipicamente in estate, fino ad assumere un decorso cronico se non viene curata (artralgie, mialgie, meningiti, miocarditi). Le regioni più colpite dalla Borreliosi sono il Friuli Venezia Giulia, la Liguria, il Veneto, l Emilia Romagna e il Trentino. Pag. 06 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 Pag. 07

5 Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: maggio - giugno 2012) I TURNI DELLE FARMACIE U.l.s.s. 7 Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: May - June 2012) PHARMACY DUTY ROTAS U.l.s.s. 8 [dal 27 aprile al 4 maggio 2012] _ [27th April to 4th May 2012] [dal 1 al 8 giugno 2012] _ [1st to 8th June 2012] [dal 27 aprile al 4 maggio 2012] _ [27th April to 4th May 2012] [dal 1 al 8 giugno 2012] _ [1st to 8th June 2012] Conegliano - EREDE FIORENZATO - via Veneto, 14 Vittorio Veneto - COM. 3 / COSTA - via Forlanini, 2 Sernaglia della B. - TOSETTO - via della Rimembranza, 6 Mareno di Piave - GRIGIO - p.zza Municipio, 9 Corbanese - via Piave, 2/E Conegliano - CARLI - via Matteotti, 13/A Vittorio Veneto - COMUNALE 2 - S. Giacomo di Veglia S. Pietro di Feletto - PETRONE - via Salera, 2 Susegana - TONOLO - via Nazionale, 2/F Cordignano - DAVANZO - via Roma, 27 Miane - DA RUOS - via A. De Gasperi, 70 Treville di C.franco V.to - AI DUE ANGELI - via S. Daniele, 1/A Montebelluna - FAGGIONATO - c.so Mazzini, 120 Coste di Maser - SAN GIORGIO - via Bassanese, 185/A Resana - PILLA - via Castellana, 10 C.franco V.to - MONTI ALL AQUILA REALE - b.go Treviso, 138/A Trevignano - LEONARDI - via Roma, 18/A Riese Pio X - SAN PIO X - via G. Sarto, 36 Asolo - BONOTTO - p.zza Garibaldi, 79 [dal 4 al 11 maggio 2012] _ [4th to 11th May 2012] [dal 8 al 15 giugno 2012] _ [8th to 15th June 2012] [dal 4 al 11 maggio 2012] _ [4th to 11th May 2012] [dal 8 al 15 giugno 2012] _ [8th to 15th June 2012] Conegliano - MARSON S.N.C. - via XX Settembre, 64 Vittorio Veneto - ZAMPERLINI - via L. da Ponte, 3 Refrontolo - CICERCHIA - v.le degli Alpini, 13 Vazzola - BOCCARDINI - via Roma, 3 Colle Umberto - CARRARO - via Menaré, 14 Conegliano - LOSEGO - via Cavallotti, 11 Vittorio Veneto - PANCOTTO - p.zza Flaminio, 10 Col S.Martino - CALLEGARI - via Treviset, 61 Bocca di S. - Mareno - VIGILANTI CAMA - via A. Manzoni, 2 Cappella Maggiore - MARSON S.N.C. - p.zza Vittorio V.to, 34 Castelfranco V.to - ALLA MADONNA - v.le Europa, 24 Falzè di Trevignano - ROSSI - via Privata, 2 Albaredo di Vedelago - SCHIAVETTO - via Fornace, 1 Paderno del Grappa - GARBUIO - via Roma, 5 Castelfranco V.to - STELLA - via Francia, 8 Biadene di Monteb. - DALLE FESTE - v. Feltrina Centro, 56 Ciano del Montello - BONOTTO A. - via L. Boschieri, 95/1 Castione di Loria - BARON - via Villa, 43/A Crespano del Grappa - CHIMENTI - p.zza San Marco, 23 [dal 11 al 18 maggio 2012] _ [11th to 18th May 2012] [dal 15 al 22 giugno 2012] _ [15th to 22nd June 2012] [dal 11 al 18 maggio 2012] _ [11th to 18th May 2012] [dal 15 al 22 giugno 2012] _ [15th to 22nd June 2012] Conegliano - DE LORENZO - p.le Chiesa S.Pio X Vittorio Veneto - AI FRATI - via G. Garibaldi, 114 Pieve di Soligo - SCHIRATTI - p.zza Balbi Valier, 7 San Vendemiano - BENINATO SARTOR - via Roma, 7 Francenigo di G. - FAVERO - via dei Fracassi, 53 Paré di Conegliano - MODENESE - v.le Venezia, 34/G Scomigo di Conegliano - FERRARESE - via Bortotti, 61 Vittorio Veneto - COM. 3 / COSTA - via Forlanini, 2 Pieve di Soligo - BATTISTELLA - piazza Umberto I, 9 Santa Lucia di Piave - PEZZE - via Caldemessa, 1 Orsago - MAZZA - via Vittorio V.to, 2/A Castelfranco V.to - FABBIAN - via b.go Padova, 65/A Montebelluna - COMUNALE - c.so G. Mazzini, 92 Onè di Fonte - AGOSTINI - via Asolana, 16 Vidor - GONELLA - via Montegrappa, 24 C.franco V.to - ISOLATO ALLA TORRE - via F. M. Preti, 1 Caerano - GIACOMELLI-TAGLIAPIETRA - via Montello, 21 Fanzolo di Vedelago - BOSCARINI - via dell Unione, 6 Cavaso del T. - Alla MADONNA della SALUTE - b.go Filanda, 21 Nervesa della Battaglia - BORSI S.A.S. - p.zza La Piave, 21 [dal 18 al 25 maggio 2012] _ [18th to 25th May 2012] Conegliano - MELATI - via Cavour, 7 Vittorio Veneto - COMUNALE 1 - via Brandolini, 111 Farra di Soligo - LOSCHI - via Patrioti, 32 Tezze di Piave - COMUNALE - via Strada Vecchia, 1/B Godega S. Urbano - LOLLO - via Roma 20 - corte III^ [dal 22 al 29 giugno 2012] _ [22nd to 29th June 2012] Conegliano - EREDE FIORENZATO - via Veneto, 14 Vittorio Veneto - ZAMPERLINI - via L. da Ponte, 3 Cison di Valmarino - FONTANIN - via Sanavalle, 1/H Codognè - DE ROIA - via Roma, 20 Fregona - PESSA - via Roma, 43 Colfosco di Susegana - CAIS - via 18 Giugno, 122 [dal 18 al 25 maggio 2012] _ [18th to 25th May 2012] C.franco V.to - ALLA FONTE della SALUTE -v.valsugana 3/D Venegazzù del Montello - FEDELE - via Montello, 2 Vedelago - BOSCARINI - via G. Marconi, 10 Ca Rainati - LA CARINATESE - via Risorgimento, 137 Pederobba - GOBBATO - via Roma, 127 [dal 22 al 29 giugno 2012] _ [22nd to 29th June 2012] Treville di C.franco V.to - AI DUE ANGELI - via S. Daniele, 1/A Montebelluna - FAGGIONATO - S. GAETANO - via S. Gaetano, 135 Vallà di Riese - SAN GIOVANNI - via Marconi, 6 Possagno - GALLO - v.le Canova, 11 [dal 25 maggio al 1 giugno 2012] _ [25th May to 1st June 2012] [dal 29 giugno al 6 luglio 2012] _ [29th June to 6th July 2012] [dal 25 maggio al 1 giugno 2012] _ [25th May to 1st June 2012] [dal 29 giugno al 6 luglio 2012] _ [29th June to 6th July 2012] Conegliano - TONOLO SAS - v.le Italia, 192/C Vittorio Veneto - PALATINI - via Cavour, 114 Follina - CESCA - via Sanavalle, 1 Sarano - S.Lucia di P. - COMUNALE - via Distrettuale, 58 Sarmede - POJANA - via C. Battisti, 27 Gaiarine - GENTILI - via Roma, 37 Conegliano - MARSON S.N.C. - via XX Settembre, 64 Vittorio Veneto - AI FRATI - via G. Garibaldi, 114 Moriago d. B. - MARIANA - via Montegrappa, 7/A Ponte d. Priula - ALLA PRIULA - via IV Novembre, 75 e 75/A San Fior - SABADIN - via Roma, 19 Revine Lago - CESCA - Strada dei Laghi, 5 Castelfranco V.to - ALLA GATTA - p.zza Giorgione, 14 Montebelluna - BASSI - via Montegrappa, 100 Crocetta del Montello - MAGAGNIN - via G. Marconi, 40 Castelminio di Resana - BERTUZZO - via Della Croce, 18 Borso del Grappa - SERENA & MARINI - via Piave, 22 Castelfranco V.to - ALLA MADONNA - v.le Europa, 24 Busta di Montebelluna - S. ELENA - v.lo delle Mimose, 2 Casella D Asolo - TONINI - via dei Tartari, 1 Giavera del Montello - FIDES S.N.C. - via Schiavonesca, 105 Segusino - SERENA - v.le Italia, 117 U.L.S.S. n.7 Elenco Comuni Appartenenti U.L.S.S. n.8 Elenco Comuni Appartenenti U.L.S.S. n.9 _ Opitergino Mottense Elenco Comuni Appartenenti N.B. Per le U.L.S.S. 7, 8 e 9 Opitergino Mottense, tutte le farmacie fanno turno continuato 24 ore. (Il turno inizia il venerdì sera e prosegue ininterrottamente fino al venerdì sera della settimana successiva). N.B. For the U.L.S.S. 7, 8 and 9 Opitergino Mottense, all the pharmacies work a full 24 hour duty. (The duty will start on the Friday evening and continue uninterrupted until the Friday evening of the following week). Bocca di Strada Cappella Maggiore Cison di Valmarino Codognè Col San Martino Colle Umberto Conegliano Corbanese Cordignano Falzè di Piave Farra di Soligo Follina Francenigo di Gaiarine Fregona Gaiarine Godega S.Urbano Mareno di Piave Miane Moriago della Battaglia Orsago Parè di Conegliano Pieve di Soligo Ponte della Priula Refrontolo Revine Lago S.Lucia di Piave S. Pietro di Feletto San Fior San Vendemiano Sarmede Sernaglia della Battaglia Susegana Tarzo Vazzola Vittorio Veneto Zoppè di S.Vendemiano. Albaredo Altivole Asolo Biadene di Montebelluna Borso d. G. Caerano di S.Marco Casella d Asolo Castelcucco Castelfranco Veneto Castello di Godego Cavaso del Tomba Ciano del Montello Cornuda Coste di Maser Crespano d. G. Crocetta del Montello Falzè di Trevignano Fanzolo Giavera del Montello Loria Montebelluna Nervesa della Battaglia Onè di Fonte Onigo di Piave Paderno d. G. Pederobba Possagno Resana Riese Pio X Salvarosa S. Zenone degli Ezzelini Segusino Trevignano Treville Valdobbiadene Vallà di Riese Vedelago Venegazzù Vidor Volpago del Montello. Campodipietra di Salgareda Cessalto Chiarano Cimadolmo Fontanelle Gorgo al Monticano Mansuè Meduna di Livenza Motta di Livenza Negrisia di Ponte di Piave Oderzo Ormelle Piavon di Oderzo Ponte di Piave Portobuffolè Salgareda S. Polo di Piave.

6 Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: maggio - giugno 2012) I TURNI DELLE FARMACIE Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: May - June 2012) PHARMACY DUTY ROTAS U.l.s.s. 9 Opitergino Mottense [dal 25 maggio al 1 giugno 2012] _ [25th May to 1st June 2012] Oderzo - SCOTTO - via Umberto I, 28 Negrisia di Ponte di P. - ROSSI S. - via Chiesa, 54/A [dal 15 al 22 giugno 2012] _ [15th to 22nd June 2012] Piavon di Oderzo - DAL MAGRO - p.zza D Aviano, 7 Chiarano - SCOTINI - via Roma, 1/A [dal 27 aprile al 4 maggio 2012] _ [27th April to 4th May 2012] [dal 11 al 18 maggio 2012] _ [11th to 18th May 2012] [dal 1 al 8 giugno 2012] _ [1st to 8th June 2012] [dal 22 al 29 giugno 2012] _ [22nd to 29th June 2012] Oderzo - SCOTTO - via Umberto I, 28 Motta di L. - ROSSETTO ALLA PROVVIDENZA - via Ballarin, 1 Oderzo - TREVISAN - p.zza Grande, 18 Cessalto - CARNIELLI - via Maggiore, 41 Oderzo - FAVERO - via G. Garibaldi, 18 Ponte di P. - MEDICATRIX EREDI MORETTO - via Marconi, 15 Oderzo - SCOTTO - via Umberto I, 28 Campodipietra di S. - DALL OSSO - via Marconi, 48/50 [dal 4 al 11 maggio 2012] _ [4th to 11th May 2012] [dal 18 al 25 maggio 2012] _ [18th to 25th May 2012] [dal 8 al 15 giugno 2012] _ [8th to 15th June 2012] [dal 29 giugno al 6 luglio 2012] _ [29th June to 6th July 2012] Oderzo - FAVERO - via G. Garibaldi, 18 Gorgo al Monticano - GRANATIERO - via Postumia Centro, 15 Piavon di Oderzo - DAL MAGRO - p.zza D Aviano, 7 Mansuè - CARRETTA - via Roma, 15 Oderzo - TREVISAN - p.zza Grande, 18 Fontanelle - LEGRENZI - via Roma, 310 Oderzo - FAVERO - via G. Garibaldi, 18 Salgareda - ZANETTE - via Roma, 107 Dalle ore 8.45 alle ore Giorno e Notte (dalle ore 8.45 alle ore 8.45 del giorno successivo) Settimanale 24 ore (dal venerdì alle ore continuato fino alle del venerdì successivo) Sabato (Mattina e Pomeriggio) Sabato (Mattina) Dalle ore alle ore From 8.45 to Day and Night (from 8.45 to 8.45 the following day) A Continuous Week (from Friday 7.15 pm uninterrupted til the following Friday 7.15 pm) Saturday (Morning and Afternoon) Saturday (Morning) From to U.l.s.s. 9 Mese di MAGGIO 2012 _ MAY 2012 Mese di GIUGNO 2012 _ JUNE Treviso - CALMAGGIORE - via Calmaggiore, 24 Treviso - COMUN. VILL. SAN LIBERALE - via Mantiero, 4 Treviso - SANTAGOSTINO - via S. Agostino, 55/57 Treviso - COMUNALE - via S. Antonino, 162/A Treviso - DALLA ZORZA - via Terraglio, 37 Treviso - PONTE S. MARTINO - c.so del Popolo, 2 Treviso - COMUN. ZONA STADIO - via Rota, 13 Treviso - COMUN. VIALE LUZZATTI - v.le Luzzatti, 38/B Treviso - S. ANGELO S.N.C. - via Sant Angelo, 83-83/A Treviso - MILLIONI - p.zza Borsa Treviso - S. MARIA DELLA ROVERE - via Ellero, 1 Treviso - ALLA TESTA D ORO - v.le Burchiellati, 10/A Treviso - COMUN. EDEN - v.le XXIV Maggio, 5/B Treviso - GRAZIATI AI DUE POMI - p.zza Monte di Pietà Treviso - COMUN. SAN LAZZARO - via Terraglio, 104 Treviso - EREDI FANOLI - p.zza Duomo, 29 Treviso - CALLEGARI - via S. Pelaio, 100 Treviso - S. M. MAGGIORE - p.zza S. M. Maggiore, 6 Treviso - COMUN. S. GIUSEPPE - via Noalese, 47 Treviso - FARMACIA PATELLI S.N.C. - p.zza Quart. Latino 18/21 Treviso - S. BONA - via S. Bona Nuova, 43 Treviso - SS. QUARANTA - b.go Cavour, 95/A Treviso - FIERA di Marini Paolo - v.le IV Novembre, 84/E

7 Turni di tutte le Farmacie delle U.L.S.S. della provincia di Treviso. (Periodo: maggio - giugno 2012) I TURNI DELLE FARMACIE Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.L.S.S. of Treviso. (Period: May - June 2012) PHARMACY DUTY ROTAS Dalle ore 8.45 alle ore Giorno e Notte (dalle ore 8.45 alle ore 8.45 del giorno successivo) Settimanale 24 ore (dal venerdì alle ore continuato fino alle del venerdì successivo) Sabato (Mattina e Pomeriggio) Sabato (Mattina) Dalle ore alle ore From 8.45 to Day and Night (from 8.45 to 8.45 the following day) A Continuous Week (from Friday 7.15 pm uninterrupted til the following Friday 7.15 pm) Saturday (Morning and Afternoon) Saturday (Morning) From to U.l.s.s. 9 Mese di MAGGIO 2012 _ MAY 2012 Mese di GIUGNO 2012 _ JUNE Paderno - SAN FRANCESCO S.A.S. - via Cicogna, 23 Preganziol - RIVA - via Terraglio, 210 Saletto - GRISOSTOLO - via Davanzo, 12/9 Casale sul Sile - SAVIO - via Vittorio V.to, 27/29 Povegliano - BREDA GIORGIO - via Capitello, 12 Zero Branco - SANTARELLO - via Trento Trieste, 23 Istrana - BERTIN - via N. Sauro, 11 Olmi - CLAUDIA AUGUSTA - via Postumia Ovest, 243 Visnadello - CASTELLARI - via Gritti, 41 Carbonera - IELLOUSHEG - via degli Alpini, 16 Ponzano Veneto - COMUNALE - via Burlini Preganziol - LUCIANI - via Saragat, 9/11 Catena - CHIARADIA - via Marconi, 129 Roncade - COLLOVINI - via Roma, 57 Zero Branco - SAGRAMORA - p.zza Umberto I Badoere - TONICELLO - via S. Ambrogio, 32 Silea - INTERNAZIONALE - via Treviso, 22 Spresiano - BUREI - via Menegazzo, 3 Breda - BRUSCAGNIN - via Trento Trieste, 21 Dosson - FARMACIA DOSSON - p.zza L. Da Vinci, 13 Sala di Istrana - PIVA - via F. Baracca, 22 A/B Campocroce - VIALE - via Zero Branco, 24 Paese - BURLINI - via Pravato, 2 S. Biagio - BELLAVITIS - via Postumia Centro Villorba - SIGNORI - p.zza V. Emanuele, 25 Biancade - EUROPEA - via Boito, 7/A Castagnole - via Mons. D Alessi, 4 Frescada - BRUNELLO - via Terraglio, 24/C Lovadina - GRANZOTTO - p.zza della Repubblica, 1/A Arcade - INNOCENTI - via D. Guido Tognana, 19 Lughignano - RIBAUDO - p.zza S. Martino, 4/2 Quinto di Treviso - GIRARDI - via Vittorio Emanuele, 13 Varago - FARMACIA DI VARAGO - via Trevisana, 61 Mogliano V.to - ALLA MARCA - via Roma, 91 Mogliano V.to - COM. MARIGNANA - via Marignana, 7 Mogliano V.to - FARM. al TERRAGLIO S.A.S. - via Terraglio, 18 Mogliano V.to - RIZZO - via Zermanesa, 35 Mogliano V.to - VILLA - via G. Matteotti, 29 Mogliano V.to - SAN MARCO - via Ronzinella, 68/A

8 COME CURARLI PER MANTENERLI SANI CON LA CONSULENZA DELLA DOTT.SSA VALENTINA FRESCHI, MEDICO VETERINARIO. VACCINAZIONI, PREVENZIONE E IGIENE NEGLI ANIMALI DOMESTICI A cura del Dott. Alessandro Simionato, farmacista Di fondamentale importanza per chi decide di adottare un animale domestico, è la consapevolezza che ciò richieda impegno e costanza nel fornire tutte le cure ed attenzioni necessarie al nuovo arrivato. E errore comune scordarsi che un animale, creato diversamente da noi, possieda esigenze differenti dalle nostre, che non vanno umanizzate o sminuite, ma rispettate. E indispensabile fornirgli un alimentazione equilibrata e visite mediche periodiche, fondamentali per la sua salute. Prima dell adozione è essenziale accertarsi che il piccolo abbia compiuto 7-8 settimane d età, poiché l allontanamento prematuro dalla madre può generare l insorgere di problemi comportamentali nel corso della sua vita. Si tratta infatti di un periodo delicato di apprendimento per il cucciolo, nel quale solo la madre è in grado di educarlo, e anche con tutto il nostro affetto, non possiamo sostituirci ad essa! L introduzione nella nostra casa è una fase che comporta un forte stress per il nuovo arrivato, per cui è necessario attendere qualche giorno perché si adatti al nuovo ambiente e alla nuova famiglia prima di compiere azioni quali lavarlo, portarlo in giro e vaccinarlo. Consultate il vostro veterinario per fissare la prima visita, sarà poi lui a decidere quali procedure eseguire e con quali tempistiche, in base all età dell animale e i pregressi trattamenti. In genere il primo vaccino viene effettuato intorno alle 8 settimane d età, momento in cui l immunità trasmessa dalla madre tende a decadere, ed è seguito da un richiamo a distanza di 3-4 settimane e successivi richiami con cadenza solitamente semestrale o annuale, a seconda della tipologia di vaccino eseguito e del rischio di esposizione alle malattie. Il vaccino è mirato a stimolare le difese immunitarie contro malattie pericolose per la vita! Per ridurre al minimo il rischio di contrarre malattie, si consiglia di evitare di esporre il cucciolo non ancora vaccinato al contatto con altri animali (specie non vaccinati) e luoghi da questi frequentati. Si ricorda inoltre che qualunque tipo di stress provoca un abbassamento delle difese immunitarie e pertanto va evitato in prossimità della vaccinazione, che deve essere eseguita su un animale sano per opera di un medico veterinario, il solo in grado di appurarne lo stato di salute. Le malattie per le quali solitamente si vaccina il cane sono: il cimurro, l epatite infettiva, la parvovirosi, la tracheobronchite infettiva o tosse dei canili, la leptospirosi e la rabbia (attualmente obbligatoria nelle zone a rischio, in tutti i cani che si recano in tali zone e per l espatrio). Nel gatto si eseguono vaccinazioni contro le seguenti malattie: la rinotracheite, la calicivirosi, la panleucopenia, la clamidiosi e, in soggetti esposti al contagio, la leucemia virale felina. Anche il coniglio viene vaccinato, con cadenza semestrale/annuale, contro la malattia emorragica virale e la mixomatosi. Si ricorda inoltre che anche nel furetto e nel gatto l antirabbica è obbligatoria per l espatrio. E inoltre consigliato eseguire correttamente la prevenzione nei confronti dei parassiti esterni (pulci, zecche, pidocchi, acari), portatori di malattie e zoonosi, mediante applicazione periodica di opportuni prodotti antiparassitari (spray, spot on, collari), per la scelta dei quali è opportuno rivolgersi al proprio veterinario, e su consiglio di questo, eseguire periodici esami delle feci e adeguati trattamenti. Nelle zone endemiche (pianura padana) è raccomandato adottare le misure preventive nei confronti della filariosi cardiopolmonare, causata da un verme (Dirofilaria immitis) che viene trasmesso dalle zanzare. La prevenzione viene attuata tramite iniezione una volta l anno o la somministrazione di compresse ogni 30 giorni, per tutto il periodo che va dalla comparsa delle zanzare (aprile - maggio), sino al mese successivo alla loro scomparsa (ottobre - novembre). Importante è anche la prevenzione contro la leishmaniosi, causata dal protozoo parassita Leishmania infantum trasmesso dalla puntura di flebotomi (pappataci), che in Italia sono generalmente attivi da maggio ad ottobre. Un tempo la malattia era presente solo al centro e sud Italia soprattutto nelle aree litoranee, ma negli ultimi anni sono stati registrati nuovi focolai anche in molte aree del nord Italia. La prevenzione consiste nell applicazione di prodotti antiparassitari (spot on o collari) che allontanano gli insetti vettori. Per quanto riguarda l igiene, è importante lavare non troppo spesso (non superare la frequenza di 1 volta ogni 1-2 mesi) e con prodotti specifici, i nostri piccoli amici. Al rientro da ogni passeggiata è buona norma ispezionare il mantello, le orecchie e gli spazi interdigitali, specie nel periodo estivo e se il pelo è lungo, per evidenziare e rimuovere eventuali corpi estranei (es. spighe) o parassiti, prima che possano arrecare problemi anche gravi. Si consiglia di effettuare una pulizia delle orecchie una volta a settimana con un detergente auricolare specifico: si introduce nelle orecchie e dopo un massaggio delicato alla loro base, si lascia che l animale scuota la testa eliminandolo da solo. Controllare e tagliare le unghie, soprattutto in quegli animali che vivendo dentro casa non hanno un regolare e fisiologico consumo di queste. Attenzione nell effettuare questa operazione, munirsi della strumentazione adatta e chiedere indicazioni al veterinario. Anche gli occhi vanno tenuti controllati e la zona perioculare deve essere pulita quotidianamente con prodotti specifici e con estrema delicatezza. In presenza di lacrimazione eccessiva, arrossamenti e irritazioni, consultare il proprio veterinario. Gli animali brachicefali (animali con muso e testa corti come il pechinese, il boxer, e i gatti di razza persiana) presentano pieghe cutanee facciali che per la loro conformazione favoriscono la deposizione di sporcizia e la creazione di un ambiente umido che favorisce la moltiplicazione batterica, con rischio di infezione. Perciò vanno controllate e tenute sempre pulite e asciutte. Il mantello va spazzolato quotidianamente, eliminando nodi e peli morti. Questa operazione nel gatto (soprattutto a pelo lungo) evita che nel dedicarsi alla pulizia ne ingerisca una quantità eccessiva, con il rischio di formazione nello stomaco di boli di pelo e conseguenti problemi gastroenterici quali vomito, stitichezza o, nei casi più gravi, occlusione intestinale. Il cavo orale è porta d ingresso di numerosi patogeni responsabili di patologie locali e sistemiche. L igiene orale è dunque molto importante: con essa si cerca di prevenire e controllare la formazione di placca, tartaro ed alito sgradevole, evitando complicazioni quali gengiviti e periodontiti fino alla perdita dei denti, migliorando così il benessere dell animale e la convivenza con i proprietari. Vi sono in commercio prodotti (gel o pasta) da somministrare previa o meno spazzolatura, o (polveri) da addizionare all alimento. Ma la soluzione più efficace, una volta che il tartaro si è formato, è quella di ricorrere al veterinario che effettuerà una pulizia dei denti in anestesia. Pag. 14 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 Pag. 15

9 CONSIGLI PER UNA VACANZA SICURA. IN VIAGGIO... A QUATTRO ZAMPE! A cura della Dott.ssa Moira Prete, farmacista S e si vuole intraprendere un viaggio, lungo o corto che sia, in compagnia di animali, per evitare di incorrere in imprevisti dell ultimo minuto è opportuno cominciare ad organizzarsi due mesi prima. Innanzi tutto è sempre buona norma comunicare la presenza di animali al momento della prenotazione del viaggio; inoltre si possono richiedere informazioni al Consolato delle Nazioni da visitare a riguardo degli obblighi sanitari richiesti. Anche le compagnie aeree, marittime e ferroviarie hanno regolamentazioni interne proprie e precise che è opportuno conoscere in anticipo onde evitare di incorrere in spiacevoli disagi. Da non trascurare inoltre obblighi sanitari di eventuali paesi di transito (come scali aerei) in quanto l animale potrebbe essere bloccato e anche posto in quarantena. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, soprattutto aerei, ogni compagnia ha proprie regole per cui le indicazioni non sono sempre generalizzabili. Spesso fino ai 10 kg di peso gli animali possono viaggiare in cabina all interno di appositi trasportini, i canarini nelle gabbiette, animali di taglia più grande in stiva pressurizzata dentro apposite gabbie rafforzate, ma come prima accennato è opportuno di volta in volta informarsi direttamente presso la compagnia. I cani guida per non vedenti, invece, possono seguire il proprietario purché muniti di museruola e guinzaglio. In treno i cani guida sono ammessi gratuitamente. Per recarsi all estero, anche all interno dell Unione Pag. 16 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012 Europea, è indispensabile un certificato di vacinazione antirabbica recente. Gli altri animali da compagnia, se di piccole dimensioni, possono viaggiare con il proprietario ma solo in seconda classe. I cani di grossa taglia invece, possono viaggiare liberi solo se lo scompartimento è stato interamente prenotato (il proprietario deve però sostenere le spese di disinfestazione del locale). Il trasporto del cane è ammesso solo se il posto è stato riservato al momento dell acquisto del biglietto dell accompagnatore. Possono viaggiare in scompartimenti con altre persone se non arrecano disturbo e se sono muniti di guinzaglio e museruola. Non sono ammessi invece cani reattivi cioè appartenenti a razze ritenute pericolose secondo specifico elenco del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. Cani, gatti e furetti che vengono trasportati tra gli stati membri dell Unione Europea devono essere muniti di identificazione tramite tatuaggio o microchip (si consiglia quest ultimo perché molti paesi membri accettano solo il microchip) e di passaporto con tutte le informazioni sanitarie riguardanti l animale, rilasciato dalla ASL su richiesta del proprietario. Si consiglia inoltre di informarsi per tempo riguardo eventuali vaccinazioni o precauzioni da prendere prima del viaggio, soprattutto se la destinazione finale (o transitoria) è il Regno Unito dove è previsto il Pet Travel Scheme (PETS).

10 UN CANE COME CAMPANELLO D ALLARME LO SAPEVATE CHE...? A cura della Dott.ssa Barbara Vian, farmacista Candy, Susie e Natt sono i cani la cui storia, riportata dall autorevole British Medical Journal, ha aperto gli occhi alla comunità scientifica sulle capacità canine di rilevare nell uomo variazioni pericolose dei livelli di glicemia. Ognuno di questi cani aveva una padrona sofferente di diabete trattata con insulina e si agitava quando sentiva che stava per verificarsi in lei un episodio di ipoglicemia molto prima che essa potesse accorgersene. Candy, un cane pastore femmina di nove anni, si nascondeva sotto un mobile e non usciva se non dopo che la padrona aveva assunto dello zucchero. Susie, un bastardino di sette anni, si agitava, abbaiava e la svegliava di notte aspettando poi che lei si rifocillasse prima di ritornare a dormire. Infine Natt, un golden retriver di tre anni, camminava avanti e indietro e posava la testa sulle ginocchia della padrona guardandola con insistenza. Ed ogni volta l autocontrollo attraverso un test glicemico confermava una pericolosa caduta di zuccheri nel sangue. In seguito all osservazione di questi e di altri casi è nata l idea di utilizzare dei cani nell assistenza medica dei diabetici. Così, da qualche anno, alcuni centri di addestramento di cani per ciechi, diversamente abili, insegnano a dei beagle e a dei cocker a riconoscere i segnali che anticipano le crisi di ipo e iperglicemia e a comportarsi di conseguenza. I cani rilevatori imparano a controllare regolarmente i loro padroni sia di giorno che di notte e ad adottare un rituale di approccio come girare su se stessi prima di saltare sulle loro ginocchia. Quando avvertono un anomalia, la segnalano sia leccando con insistenza il loro padrone, sia uggiolando e dando dei colpi di zampa fino a indurlo a verificare con il glucometro il suo livello di zucchero. In caso di urgenza come un malore o la perdita di conoscenza del proprio padrone, i cani sono addestrati ad avvertire i familiari oppure ad azionare un tasto del telefono collegato direttamente al servizio di soccorso. Gli istruttori, quindi, ai loro scolari a quattro zampe insegnano ad annusare regolarmente il viso della persona diabetica e, per captare meglio le molecole odorose, perfino a leccare la punta del loro naso. Ma in realtà di cosa si tratta? Sappiamo che l iperglicemia, cioè il tasso elevato di zuccheri nel sangue, determina nel diabetico la produzione di corpi chetonici volatili che si trovano nel sangue, nell alito, nel sudore, nel sebo della pelle, nel muco delle vie nasali, nell urina... Queste molecole sono in teoria rilevabili anche in piccole quantità dal naso di un cane, ma niente prova che costituiscano degli indicatori di allarme per quest ultimo. In caso di ipoglicemia cioè di basso livello di zucchero nel sangue, l organismo reagisce con la produzione di ormoni da stress (adrenalina, cortisolo, glucagone): il cane capta nell odore del corpo questo sconvolgimento ormonale? È molto probabile, anche se finora nessuno studio specifico lo ha confermato. Per curiosità, domande ed informazioni, invia le tue lettere a: Consorzio Farmarca LO SPECIALISTA RISPONDE Via Cortese, Treviso Fax: Oppure invia le tue a: Pag. 18 FARMARCA _ Le Notizie Sulla Salute _ n.55 _ maggio / giugno 2012

11 Vantaggio Tutela Plus La polizza che garantisce tranquillità e sicurezza, proteggendoti da un gran numero di inconvenienti riguardanti direttamente o indirettamente te e la tua famiglia. Vantaggio Tutela Plus: la sicurezza di proteggere la tua famiglia in caso di difficoltà. Avviso pubblicitario: prima della sottoscrizione leggere il fascicolo informativo e le condizioni di polizza reperibili presso le filiali o sul sito internet

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1 PREVISIONE DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1 PREVISIONE DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I ANNO SCOLASTICO 2015/16 PAG. 1! CODICE: TVMM81301V DENOMIN.: SMS PREGANZIOL (I.C) INDIRIZZO: VIA A.MANZONI!! COMUNE: PREGANZIOL DISTR: 018 CAP 31022 TEL. 0422/330645!! C L A S S I ANNO! IPOTESI! VARIAZIONI

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Oggetto : Segnalazione colonia felina L.R. 34/97 Reg, Comunale sulla tutela degli animali del 24 Ottobre 2005. sottoscrit nat.

Oggetto : Segnalazione colonia felina L.R. 34/97 Reg, Comunale sulla tutela degli animali del 24 Ottobre 2005. sottoscrit nat. Al Coordinatore dei Servizi Veterinari ASL RM A SEDE Oggetto : Segnalazione colonia felina L.R. 34/97 Reg, Comunale sulla tutela degli animali del 24 Ottobre 2005 Il/la a il residente sottoscrit nat a

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

- Riproduzione riservata - 1

- Riproduzione riservata - 1 Principali malattie parassitarie del cane; Le malattie parassitarie che maggiormente interessano e colpiscono il cane sono molte ed alcune di queste possono colpire e provocare conseguenze anche per l

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014

DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014 DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014 Art. 1. Denominazione e vini 1. La denominazione d'origine controllata e garantita «Conegliano Valdobbiadene - Prosecco», o «Conegliano - Prosecco»

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione S.O.C di Sanità Pubblica Veterinaria. Il cane, uno di famiglia!

Dipartimento di Prevenzione S.O.C di Sanità Pubblica Veterinaria. Il cane, uno di famiglia! Dipartimento di Prevenzione S.O.C di Sanità Pubblica Veterinaria Il cane, uno di famiglia! 1 Introduzione Prevenire deriva dal latino praevenire, che significa arrivare prima. Con questo libretto intendiamo,

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio PEDICULOSI DEL CAPO PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato pidocchio IL PIDOCCHIO è importante sapere che Non è vettore di malattie

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA 3 marzo 2009 Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (G.U. Serie

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CONTRO I MALTRATTAMENTI, SULLA DETENZIONE E LA TENUTA DEGLI ANIMALI

REGOLAMENTO COMUNALE CONTRO I MALTRATTAMENTI, SULLA DETENZIONE E LA TENUTA DEGLI ANIMALI 78 REGOLAMENTO COMUNALE CONTRO I MALTRATTAMENTI, SULLA DETENZIONE E LA TENUTA DEGLI ANIMALI ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 208/I0087623 P.G. NELLA SEDUTA DEL 28/11/2005 Capitolo I

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate AP AU nr. 11/2015 AVVISO AGLI UTENTI Data emissione 21 Gennaio 2015 Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate Si informa la Gentile Clientela che a partire

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Protezione da Ebola Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Ed.Ottobre 2014 Il virus Ebola: la sua natura, come si diffonde, quanto è pericoloso L ebola è un virus appartenente alla

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl.

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 4. SANITA E IGIENE Busta 6 (1960 1961), fascc. 2 4.1 1960, s.fascc. 5 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 1) 1. Comunicazioni del sindaco relative alle prescrizioni di medicinali e cure

Dettagli

Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna

Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna AGGIORNAMENTI SUL CONTROLLO IGIENICO-SANITARIO DELL APICOLTURA Brisighella (RA) 13 settembre 2013 Evoluzione del controllo dell apicoltura

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

DECRETO N. 20 del 09.07.2013

DECRETO N. 20 del 09.07.2013 L Assessore DECRETO N. 20 del 09.07.2013 Oggetto: Modifiche al Decreto attuativo del Piano straordinario di eradicazione della Peste Suina Africana. Anni 2012 e 2013. VISTO lo Statuto Speciale della Regione

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli