SCUOLA PERICOLOSA E all istituto Gullace mancano i fondi regionali: niente corsi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA PERICOLOSA E all istituto Gullace mancano i fondi regionali: niente corsi"

Transcript

1 anno IX numero 148 mercoledì 19 settembre 2012 Roma, Via Cristoforo Colombo 134 Tel Pubblicità: Media Place srl - Tel CEDE PILASTRO ALL ELEMENTARE p6-7 Paura ieri alla Sciascia di via Lupatelli. Evacuato l edificio. Lezioni sospese SCUOLA PERICOLOSA E all istituto Gullace mancano i fondi regionali: niente corsi Castelverde, quando la casa diventa un incubo p9 CAMBI IN AMA E ATAC «TEMO NUOVE PARENTOPOLI» L allarme del capogruppo Pd Marroni Che ammette: «Mi aspetto una campagna di dossieraggi. Zingaretti? Sono un suo supporter da due anni» p3 Istituzioni Il giorno dopo il terremoto Pdl alla Pisana la giunta dice sì ai tagli. Ma per l opposizione sono una farsa pagina 4 Provincia Falsario truffava suore e sacerdoti: arrestato 50enne Almeno due i casi scoperti dai carabinieri ai Castelli pagina 14 LE BUCHE DELLA VERGOGNA La voragine apertasi in via Spallanzani, che stava per inghiottire la Mussolini a bordo della sua auto, riaccende i riflettori sulle strade groviera della capitale p5 Tempo libero Dal 20 settembre all Auditorium la prima edizione di Taste of Rome, la rassegna dei piaceri della tavola pagina 20

2 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it L INTERVISTA Parla il capogruppo dei democratici in Campidoglio, Umberto Marroni p3 istituzioni VORAGINI Roma inghiottita dalle buche stradali. Torna d attualità il dissesto della città eterna p5 CAMPIDOGLIO Sprechi continui tra cambi al vertice nelle municipalizzate, strutture, kermesse e comunicazione Quei continui cambi che costano La denuncia del consigliere comunale Athos De Luca contro le spese pazze O Quotidiano gratuito DIRETTORE: GIULIANO LONGO DIRETTORE RESPONSABILE: CHRISTIAN POCCIA EDITORE: EDIZIONI METROPOLITANE SRL Via Cristoforo Colombo, Roma TEL: PUBBLICITÀ: MEDIA PLACE SRL Via Antonio Cantore, Roma TEL: PROGETTO GRAFICO: BEECOM SRL TEL: STAMPA: LITOSUD SRL Via C. Pesenti, Roma Via Aldo Moro, Pessano con Bornago (MI) Registrazione del Tribunale di Roma n. 155 del 23/04/2004 rmai degli sprechi alla Pisana si sa tutto, un po meno di quelli della Giunta e ancor meno di quelli delle numerose società regionali, spesso carrozzoni di dubbia utilità. Poco si parla invece, se non sporadicamente, degli sprechi del Comune che, quando emergono, come nel caso di parentopoli, assumono i contorni di vere e proprie voragini, altro che quella nella quale è incappata l on Alessandra Mussolini (vedi art. pag 5). Ma, tanto per restare alle cronache più attuali, vi sono sprechi meno visibili sui quali non si appuntano i riflettori della stampa. Ce li ricorda il consigliere Athos De Luca il quale si chiede: ma quanto ci costa questo continuo balletto delle poltrone in Atac e Ama? «Infatti oltre all incertezza, alla sfiducia alla disaffezione che si è creata nelle Aziende con ricadute negative sul servizio e la produttività, i cittadini devono pagare una buonuscita milionaria ogni volta che un manager viene rimosso dal Campidoglio». Eh sì, perché, tanto per fare un esempio, nel caso di AMA l Amministratore Dr. Cappello è stato dimissionato, ma in assenza di giusta causa o colpa grave, il Dr. Cappello, che ha un contratto per tre anni, per andarsene chiede un milione di buonuscita, pari agli stipendi che avrebbe percepito rimanendo in carica. Infatti l Amministratore, avendo portato al CdA la proposta del contratto, non è incorso in alcuna colpa o responsabilità di rilevanza giuridica che ne giustifichi l allontanamento. Una cosa è certa, denuncia De Luca, Alemanno «non può continuare a pagare con i soldi dei cittadini la buonuscita ad un amministratore scelto appena un anno fa da lui stesso, altrimenti incorrerebbe in una pesante condanna da parte della Corte dei Conti». Non solo, oltre al danno «sembra che avremo la beffa di vedere nell incarico di Direttore Generale la Dott.ssa Anelli, fedelissima di Panzironi il quale continuerebbe a pilotare le scelte di AMA». C è poi da dire che i dirigenti delle aziende, con le nuove regole che non consentono di cumulare gli emolumenti di dirigente, preferiscono fare i Direttori, come è avvenuto per Tirrò a Risorse per Roma. Quindi se la Anelli rimane direttore generale significa che AMA «resterà senza amministratore delegato in balia di un CdA con maggioranza precaria e con un Direttore Generale che di fatto surrogherebbe il ruolo dell ad». Comunque sia, se dovessimo cumulare le liquidazioni dei vari am- ATAC Sono quattro gli amministratori delegati dell azienda dei trasporti succedutisi nella sola era Alemanno Bertucci, Basile, Tosti e Diacetti AMA Anche nell azienda dei rifiuti si sono alternati diversi manager, tre per la precisione: Panzironi, Cappello e ora la new entry Anelli ministratori che si sono succeduti nelle società capitoline, i record della Pisana si avvicinerebbero notevolmente. Ieri il Messaggero riportava una tabella che ben illustra al popolo i casini delle municipalizzate in soli quattro anni. La riportiamo in sintesi. Atac: amministratori delegati 4, in ordine di apparizione Bertucci, Basile, Tosti (entità della liquidazione ancora ignota) e oggi Diacetti. Ama: 3 con Panzironi Cappello e oggi la Anelli che però resta dirigente e si risparmia Cappello che però si cucca un milione. Senza contare Risorse per Roma e le altre società con nomine, contro nomine, direttori, dirigenti, quadri, promozioni e quant altro serve agli amministratori per gestire le società a modo loro (perché ognuno ha le sue idee). Se poi guardiamo alle strutture apicali c è da rabbrividire. Quattro capi di gabinetto in quattro anni: Santoro, Gallo Maurizio Basile e Sergio Basile (con relative liquidazioni). E sui vice stendiamo un pietoso velo. Anche gli assessori costano perfino quando non servono, come nel caso della desaparecida Rossella Sensi. Roma ha avuto in 4 anni ben tre assessori al bilancio (con relative liquidazioni), Castiglione, Leo e Lamanda. Davvero un bel record. Poi ci sono rimpasti, rimpastini, azzeramenti di giunta (con relative liquidazioni), tanto che Roma capitale sembra ormai un grand hotel dalle porte girevoli in continuo movimento. Ora, sarà pur vero che Veltroni ha lasciato una montagna di debiti ma questa è l amministrazione delle parentopoli, delle luccicanti kermesse, delle convention, delle luminarie, dei punti verdi qualità, delle costose emergenze abitative, dei megagalattici uffici comunicazione e stampa, dei milioni in dotazione al gabinetto del sindaco ecc. ecc. ecc. Alla fine chi succederà (ce lo auguriamo) ad Alemanno questi conti dovrà pur farli. Ma intanto Pantalone ha già pagato e i quattrini non glieli restituisce nessuno. gl

3 TEL: TEL: L INTERVISTA mercoledì 19 settembre istituzioni Parla Umberto Marroni, capogruppo del partito democratico al consiglio di Roma capitale «Contro il Pd si faranno dossier» Con la campagna elettorale alle porte, nei prossimi mesi «ne succederanno di tutti i colori». Su Zingaretti ricorda: «Ero suo supporter già due anni fa» U mberto Marroni, capogruppo del Pd al Consiglio di Roma capitale, negli ultimi tempi si è sentito preso di mira dalla stampa, in particolare dal Corriere della Sera, prima in occasione della cena segreta con Alemanno (che poi segreta non doveva proprio essere se per caso era lì presente il cronista del quotidiano), poi con la successiva presa di posizione, condivisa dal segretario regionale del suo partito, Enrico Gasbarra, di apertura all'udc, letta da molti commentatori come un distinguo, una presa di distanze dal presidente della Provincia Nicola Zingaretti sulle possibili alleanze in vista della campagna elettorale del «Chiacchiere e falsi scoop giornalistici» ci dice con un alzata di spalle nel suo ufficio di via delle Vergini, sede dei gruppi consiliari. «Se il sindaco mi invita ad una rapida cena non ho motivo di sospettare una trappola. I rapporti istituzionali esistono e il calendario per i lavori in aula sul bilancio sono stati concordati nella riunione di tutti i capigruppo capitolini. In una sede ufficiale ed istituzionale e nella massima trasparenza. E poi -prosegue- chi vuol trovare a tutti costi motivi di divisione profonda nel Pd sappia che io ero ufficialmente un supporter di Nicola già due anni fa, dichiarato e scritto nero su bianco». Quel comunicato, ci dice, era soltanto un richiamo, una puntualizzazione sulle possibili alleanze «che non possono solo essere sociali ma anche politiche. Come se dei rapporti con il partito di Casini non si discutesse anche a livello nazionale». E allora dove sta lo scandalo? «La mia opinione - prosegue- è che si stia sviluppando una campagna, almeno a Roma, per la quale tutti sono uguali, cavalcando alla fin fine l'antipolitica montante che va di moda. Per far questo qualcuno ha bisogno di dimostrare che il Pd è stato in qualche modo partecipe della disastrosa gestione di Gianni Alemanno sulla scorta di accordi sotterranei. Di inciuci, per dirla tutta. Come se la nostra battaglia contro la delibera Acea e la holding delle società capitoline non avessero dato la botta finale al sindaco». È anche vero però che lo scorso anno l'accordo per i vertici Atac fu bipartisan. «Si è vero, ma in quel momento l'obiettivo era quello di salvare l'azienda». Gli facciamo notare che le recenti dimissioni dell'ad Tosti non confermano questo intento. «Indubbiamente i frequenti cambi nei vertici di Atac ed Ama non portano verso nessun risanamento, anzi la mia impressione è che questa frenetica rotazione di nomine preluda a nuove parentopoli di qui alle elezioni». Parlando del bilancio in discussione all'aula Giulio Cesare in questi giorni, Marroni puntualizza subito che il debito pregresso del Comune, che è servito ad Alemanno per giustificare la sua inerzia, è fisiologico e comunque non così grave da giustificare una politica di tagli indiscriminati soprattutto sul sociale. «In fondo - prosegue- l'amministrazione ha sempre disponibili 250 milioni di immobili da vendere, ma anche qui in modo selettivo partendo da quelli che non hanno utilità sociale. Per il resto, pur nelle difficoltà poste dalla spending review il problema sta sempre nella selettività e nei criteri di scelta». Sia come sia, fra tagli, parentopoli, inchieste, balletto degli incarichi l'impressione è che chi verrà dopo Alemanno potrebbe trovarsi ad amministrare le macerie. «Sono d'accordo. Così come temo che da qui alla primavera prossima ne succedano di tutti i colori». Cosa intende? «Guardi, le avvisaglie si vedono sin d'ora. A parte l'attenzione della stampa nei miei confronti si moltiplicano gli attacchi a Nicola, spesso fondati sul nulla, ma intanto buttati là perché restino impressi nell'opinione pubblica meno attenta. Basta leggere l'intervista di Augello al Corriere del 6 settembre, per comprendere la linea di quella che più che una macchina del fango, si prefigura come una vera e propria campagna di dossieraggi che dovrebbe scoprire tutti gli altarini della sinistra. Ma oggi Zingaretti è forte perché conduce la sua campagna con profilo istituzionale, tentando di dimostrare a quel 50% di elettori che non sa chi votare o addirittura rifiuta il voto, che si può fare politica in modo pulito e diverso. Noi non siamo uguali a loro checché ne pensi certa stampa». Giuliano Longo

4 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it CONSIGLIO REGIONALE Sprechi e spese, seduta grottesca Q uella di lunedì scorso in Consiglio regionale è stata una seduta grottesca che il Presidente dell Assemblea Mario Abbruzzese ha invece definito come «una pagina alta di politica regionale». Ognuno la vede a modo suo. L impressione generale è che siamo solo all inizio della battaglia e che il meglio o il peggio deve ancora venire. Nelle proposte della Presidente, approvate a maggioranza, si notano tagli alle spese solo ed esclusivamente per il Consiglio Regionale, con un piccolo richiamo al numero degli assessori. La diminuzione del numero degli assessori, è però legata alla diminuzione del numero dei consiglieri e quindi va da se che è tutta roba che impegnerà la prossima legislatura. Il centrosinistra, invece, le cui proposte sono state respinte, aveva anche pensato alla creazione di un tetto agli stipendi dei manager che nelle intenzioni dell opposizione non dovrebbero superare l 80% dello stipendio del Presidente della Giunta. Certo il pasticcio è stato combinato in Consiglio, ma una volta che si ragiona sui tagli alla politica, si può cogliere l occasione per parlare anche di tanti consigli d amministrazione inutili e dispendiosi. Veniamo quindi ai protagonisti della giornata e della vicenda Fiorito: la sua è un assenza di peso ( in tutti i sensi data la mole dell ex capo gruppo del Pdl). Tra l altro è stato sospeso dal partito ma è ancora Consigliere e Presidente della Commissione Bilancio, l unica veramente fondamentale nella vita della Regione. Polverini: recita 2 o 3 parti in commedia. Nel primo intervento è la leader indignata e delusa dal comportamento di tutti, ma soprattutto dei suoi. Nella replica è già tornata la condottiera che ha tante idee per questa regione. Peccato si scordi completamente che alcuni privilegi della politica che la vedono assolutamente protagonista. Ad esempio la concessione del vitalizio agli assessori esterni e la nomina di tanti notabili PDL esclusi dalle liste nei lucrosi come presidenti delle Agenzie e società regionali. Montino : Il capogruppo del Pd non risparmia dure critiche alla Presidente e qualcuna anche al PD. Recita il mea culpa per non essersi opposto alla manovra che avrebbe Una giornata alla Pisana comportato aumenti di spesa per l attività dei gruppi. In chiusura si batte a suon di regolamenti d aula ma capisce che non è serata da scelte bipartisan. Storace: una maggioranza allo sbando si aggrappa a lui come il Milan della scorsa stagione faceva con Ibraimovich. È l unico che mette in crisi l opposizione. Peccato che sia troppo fazioso quando finge di non capire che i gruppi monocellulari nati dalle urne hanno una maggiore dignità rispetto a quelli che furbescamente nati grazie a qualche incongruenza dei regolamenti. Colosimo: la Speaker ufficiale del PDL. Simbolo del cambio di direzione. Prova la strada dei sentimenti ma tradita dall emozione ripete troppe volte la parola orgoglio. Poveretta, era anche l unico aspetto sul quale fare leva. Per il resto i suoi capi le danno pochi strumenti ed in tempi di cocci di noci bisogna essere orgogliosi anche dell assunzione di un commercialista magari bravo! Battistoni: non è chiamato alle riunioni segrete e non prende la parola in aula. Per essere uno accusato di nulla e che ha scoperchiato il tutto, sembra avere una pazienza zen. Gli consigliamo di resistere. Maruccio e Rossodivita : i capigruppo di IDV e Radicali sono entrambi avvocati. Quando si parla di regolamenti e proposte di legge sguazzano. Con toni diversi Maruccio ricorda alla Presidente che per accorciare i tempi si poteva portare in aula una proposta di legge e non una semplice mozione. Rossodivita, invece riporta alla memoria tutte le volte che i Radicali hanno fatto proposte che se prese in considerazione avrebbero evitato che tutto questo accadesse. Abbruzzese: chiudiamo con il Presidente del Consiglio Regionale. Vero e proprio ariete della sua parte politica. Forse soddisfatto di essere stato riammesso alla tavola buona, al momento opportuno, forza o ignora parte del regolamento ed inoltre non prende mai la parola per difendere l operato dell istituzione che presiede e che le proposte della Polverini condizioneranno. Sembra aver salvato la poltrona e per il momento, tanto basta carlitos istituzioni LA LETTERA Scrive Fabio Sabbatani Schiuma «Non stiamo con l eroina Polverini» Egregio Direttore, noi di 'Energia plurale' non ci uniamo al coro di plauso e di celebrazione verso la 'nuova eroina Polverini' per i tagli drastici alle spese della politica presso la regione Lazio. La domanda che ci poniamo è semplice: ci volevano le indagini sui fondi regionale al gruppo del PdL, le fatture false, i macchinoni acquistati, le smart alle segretarie, le ostriche, i festini, i book fotogafici e le cravatte di Marinella, insomma lo sperpero di denaro pubblico per 'costringere' il governo reionale a tagliare 20 milioni di euro sui fondi e i benefit alla politica? E qui la riflessione del 'buon padre di famiglia' scatta d'istinto: non si poteva procedere da prima ed evitare, magari, il taglio dei posti letto negli ospedali? Altra domanda, e la faccio con l'esperienza di dodici anni passati in Campidoglio, prima di essere defenestrato dai partiti e dai suoi ducetti, nonostante abbia sempre vinto ogni mia campagna elettorale. Dov'era poi chi doveva controllare? Gli uffici? La ragioneria e il segretariato generale? I revisori dei conti? Non si può parlare ora di tutto accaduto 'a loro insaputa' e per me chi ha taciuto è complice. Colgo l'occasione per ricordare e rendere merito all'amministrazione di Walter Veltroni, alla quale pure ho duramente fatto opposizione: ero vicepresidente del consiglio comunale e mi fu chiesto di accompagnarlo all'estero per una visita diplomatica in rappresentanza dell'aula Giulio Cesare, insieme alla mia all'epoca pari grado, Monica Cirinnà. Ebbene, la mia collega e io, per espletare alcune funzioni di ulteriori incontri ufficiali ai quali fummo delegati, affittammo due autovetture private, più convenienti che girare in taxi. La spesa fu intorno ai 100 euro cadauno, ma io ebbi la sventura di rompere un accessorio interno e la mia fattura totale divenne di 140. Tornati a Roma, presentammo la rendicontazione e dopo non più di due settimane, fui convocato presso la ragioneria: la domanda fu semplice, 'perchè lei ha affittato un'autovettura piu' costosa?'. Credo possa bastare per pensare una cosa: alla Regione Lazio, quanto accaduto stava bene a molti... Fabio Sabbatani Schiuma fondatore della lista Energia plurale e candidato vicesindaco di Roma Capitale CARCERI I dati del garante regionale Lazio, 2300 detenuti in più Sono sempre di più i detenuti reclusi nelle carceri del Lazio. Secondo i dati diffusi dal Dap, il 16 settembre i detenuti nei 14 istituti della Regione erano 7.130, oltre in più rispetto ai posti disponibili. Questi i dati aggiornati del Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni che ha sottolineato come il numero dei reclusi presenti sia aumentato di oltre 60 unità nelle tre ultime settimane, e di ben 300 unità dallo scorso maggio. Ma sono altri numeri a suscitare la preoccupazione del Garante e che sembrano confermare la percezione che, nel Lazio, il tasso di crescita dei reclusi sia superiore rispetto al resto d Italia. Secondo i dati, infatti, dal 30 agosto ad oggi i detenuti sono cresciuti nel Lazio dello 0,8% contro lo 0,2% del resto d Italia. Ed anche il tasso del sovraffollamento (il rapporto tra posti disponibili e presenze effettive) nel Lazio (147%), è di un punto superiore rispetto alla media nazionale (146%). A Regina Coeli i detenuti sono 1035, trenta in più rispetto a 20 giorni fa ed oltre 300 oltre la capienza regolamentare. Ma il dato non tiene conto che due sezioni, la V e la VI, sono chiuse, e i posti disponibili sono di meno. A Velletri per accogliere i 573 detenuti presenti è stato appena aperto il III piano del nuovo padiglione detentivo e già si parla di aprire anche il IV, nonostante ci siano in servizio solo 195 agenti di polizia penitenziaria e 4 educatori». Nelle 206 carceri italiane sono recluse persone (2.834 le donne) a fronte di posti disponibili. Nel Lazio sono invece reclusi uomini e 466 donne. I detenuti stranieri sono quasi il 40%. Quasi la metà dei reclusi è in attesa di giudizio definitivo.

5 TEL: TEL: mercoledì 19 settembre C i voleva Alessandra Mussolini per far tornare in prima pagina lo scandalo delle strade groviera nella capitale. Le cronache cittadine di Repubblica e Corriere della Sera ieri riportavano la disavventura capitata alla pasionaria del Pdl, che stava per finire inghiottita insieme al figlio a bordo della sua auto in una voragine apertasi in via Spallanzani, nei pressi di Villa Torlonia. Comprensibile la rabbia della deputata berlusconiana: «Tutta la città è un campo di battaglia ma almeno accanto istituzioni IL CASO Anche l onorevole Alessandra Mussolini ha rischiato di finire dentro una buca in via Spallanzani Roma inghiottita dalle voragini La denuncia della deputata del Pdl riaccende i riflettori sulle strade groviera della capitale NEL VUOTO Sono moltissimi e continui i casi di buche che si aprono all improvviso alle scuole bisogna eliminare i pericoli», ha tuonato. Invitando poi a brutto muso il sindaco Alemanno a «farsi un giro a vedere le strade di Roma». Ma quello capitato alla Mussolini è soltanto l'ultimo caso di cedimento del manto stradale verificatosi nella Città eterna. Pochi giorni fa a Torpignattara, precisamente in via Dulceri, due auto in sosta sono state ingoiate in una enorme buca apertasi nel bel mezzo della notte. Fortunatamente, data l'ora, non ci sono stati feriti, ma il morto non c'è scappato per un puro caso. Nella stesso municipio, il Sesto, in precedenza erano già sprofondati pezzi di manto stradale in via Bufalini e piazza Copernico. Per non parlare della voragine di via Comparini, a Labaro, che sono due anni e mezzo che sta lì. Colpa dell incuria, della cattiva o assente manutenzione, spesso del menefreghismo. Giovedì scorso Cinque Giorni dava conto in un dettagliato servizio delle strade colabrodo di Portuense, mentre il sito alla buche della capitale ha dedicato addirittura una intera sezione: da gennaio a oggi le segnalazioni a l portale sono state ben 57, una media di oltre sei al mese. Per ora Alemanno e il suo assessore ai lavori pubblici Ghera fanno orecchie da mercante. Chissà mai che l'incazzatura della compagna di partito Mussolini non dia loro una bella svegliata. Voragine via Dulceri Via Fuggetta, mun. XV Via Comparini, mun. XX

6 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it MUNICIPIO XII Presto verrà aperto un centro anziani nel casale Santa Rita a Fonte Meravigliosa p8 MUNICIPI MUNICIPIO VIII Una famiglia racconta il calvario che sta vivendo da quando ha acquistato una casa a Castelverde p9 CRONACA VILLA BONELLI Si tratterebbe di un "grave cedimento" che ha reso necessario l'abbandono della Sciascia Cede un pilastro: evacuata elementare E davanti alla scuola di via del Cenacolo, zona Cassia, un 12enne è stato investito da un auto. Non è in pericolo di vita M ALESSANDRINO omenti di paura ieri tra i 400 piccoli alunni della scuola materna ed elementare Sciascia di via Domenico Lupatelli che hanno dovuto lasciare improvvisamente le aule per il cedimento di un pilastro. Il problema alla struttura è stato notato dal responsabile dell'istituto e quando sono arrivati i vigili del fuoco l evacuazione è stata obbligata. Si tratterebbe, infatti, di «un cedimento grave» che ha reso indispensabile l'immediata operazione di allontanamento di alunni e docenti che hanno passato la mattinata nel cortile dell istituto. Fortunatamente non si è registrato nessun crollo e nessun ferito dentro la struttura e nemmeno fuori. I genitori sono stati avvisati della situazione e sono andati a prendere i propri figli alle 14, poi la scuola è stata chiusa e per i prossimi giorni non ci sarà lezione. Accanto all edifico c è una struttura sportiva con piscina frequentata da ragazzini che, dopo il sopralluogo dei pompieri, è stata sgomberata. Durante le operazioni dei vigili del fuoco la strada è stata chiusa al traffico. L episodio ha provocato una pioggia di polemiche sulla mancanza di manutenzione delle scuole romane. Il consigliere municipale Pdl Marco Palma ha immediatamente chiesto la «Verifica degli atti su interventi di manutenzione»e chiesto di sapere se corrisponde a verità che «I genitori da tempo segnalavano un avvallamento al primo piano». Augusto Santori, consigliere Pdl del Municipio XV ha dichiarato che «I problemi strutturali riscontrati oggi non sono purtroppo una novità né di questo quartiere né soprattutto della Sciascia e del suo teatro». Il presidente CASTELVERDE Muore centauro Incidente mortale ieri in via Fosso dell'osa. Nello scontro sono state coinvolte un'auto e una moto. A perdere la vita il conducente della motocicletta, militare della guardia di finanza di 37 anni, deceduto durante i soccorsi. Sul posto polizia municipale e polizia di stato. Il minisindaco Ho già fissato l appuntamento con la commissione Stabili Pericolanti del Dipartimento XII del Comune di Roma del Municipio Gianni PAris ha rassicurato le famiglie: «Sono in corso tutte le attività del caso alla presenza deli vigili del fuoco, vigili urbani e polizia, mentre già è fissato l appuntamento con la commissione Stabili Pericolanti del Dipartimento XII del Comune di Roma». Un incidente stradale ha invece coinvolto ieri un ragazzino davanti a una scuola in zona La Storta. Ad essere investito un 12enne travolto da un'auto al chilometro 16 di via Cassia. Le condizioni del ragazzino, che inizialmente erano apparse gravi, non sono preoccupanti. Trasportato al policlinico Gemelli con l'eliambulanza, in codice rosso, ha riportato solo la frattura di una gamba. Il conducente della macchina si è fermato a prestare soccorso. Sul posto polizia municipale e polizia di stato. Mancano i fondi per far partire la formazione al centro Teresa Gullace. Genitori sul piede di guerra Sospeso corso di elettronica: 27 alunni senza lezioni Ragazzi sedicenni, tra cui cinque disabili, si ritrovano senza scuola ad anno accademico iniziato. Venerdì scorso si è svolta una riunione della giunta del Municipio VII per discutere la questione e trovare soluzioni efficaci per le famiglie degli studenti Non è mai partito il corso triennale per operatore elettronico presso il Centro di Formazione Professionale Teresa Gullace in via delle Fragole 30, nel quartiere Alessandrino. La sospensione è arrivata il primo girono di corso. La causa è la mancanza dei relativi fondi da parte della Regione Lazio. Una classe composta da 27 alunni tra cui 5 disabili è in attesa di una soluzione. I genitori sono esasperati e vogliono delle risposte. Venerdì scorso si è svolta una riunione della giunta del Municipio VII per discutere sulla questione. Nella memoria di giunta si impegnano gli organi istituzionali preposti a ripristinare lo stanziamento per il corso. Lunedì ha avuto luogo l incontro tra una delegazione Il centro di formazione dei genitori interessati ed alcuni esponenti del Municipio VII. «Non sappiamo cosa fare» afferma una madre di un ragazzo. «I corsi nelle altre scuole spiega - sono già iniziati». E non solo. «Dovremmo optare aggiunge un padre - per dei corsi privati a pagamento che non possiamo permetterci. E ci viene chiesto all ultimo momento di trovare un altra scuola, nonostante l avvenuta preiscrizione a febbraio Vogliamo l attivazione del corso». Era previsto l inizio di due corsi per il mese di settembre: un corso da estetista e uno da operatore elettronico. E solo quest ultimo è stato sospeso. «Il costo del corso è pari a 150 mila euro, una somma che potrebbe essere affrontata dalla Regione Lazio» spiega un padre di un ragazzo. «Così - interviene Leonardo Galli, assessore alla cultura del Municipio VII - viene leso un diritto fondamentale ossia il diritto allo studio, peraltro precettivo per legge trattandosi per la maggior parte di alunni inferiori ai 16 anni di età. Il rischio è quello di incrementare il processo di dispersione scolastica, che nel territorio riveste una notevole rilevanza. Purtroppo conclude l assessore- si sta verificando un palleggio di responsabilità: la Regione afferma che la responsabilità è della Provincia, e quest ultima a sua volta la rimanda al Comune di Roma. Attendiamo con urgenza una risposta». Agostina Delli COmpagni

7 TEL: TEL: mercoledì 19 settembre GIUSTINIANA Ieri il blitz di Casapound per protestare contro la mancata attivazione delle infrastrutture Occupati due istituti mai aperti «L elementare di via Gherardini è ultimata da anni, ma non è stata mai inaugurata. Accanto c è un edificio destinato ad asilo che non ha mai ricevuto l ultimo collaudo per divenire operativa», segnala il movimento di via Napoleone III O ccupati ieri da Casapound due edifici in via Gherardini alla Giustiniana. Si tratta di un gesto dimostrativo per attirare l'attenzione su due strutture, destinate a diventare scuole, che però non sono mai state attivate nonostante siano pronte da tempo. In particolare il primo edificio sarebbe destinato a diventare una scuola materna con una capienza di cento bambini. Consegnato a giugno al Comune, secondo quanto riferisce Casapound, la struttura non è ancora stata attivata. Il secondo edificio è invece una scuola elementare pronta da circa due anni e mezzo, ma mai attivata in quanto, secondo Cpi, al momento del collaudo sarebbe emersa una mancanza degli impianti di condizionamento. A far scattare il blitz un centinaio di militanti di Cpi, che, bandiere e striscioni alla mano, hanno preso possesso della struttura. «Alla Giustiniana i costruttori hanno beneficiato di milioni di metri cubi per costruire un intero quartiere residenziale: le case sono state ultimate da anni ma servizi e viabilità restano solo un miraggio spiega il vicepresidente di CasaPound Italia Andrea Antonini - L edificio che abbiamo occupato è stato completato due anni fa, ma non è stato consegnato al Comune: non ha potuto ricevere il collaudo, perché in questi due anni sono sparite le caldaie, visto lo stato di totale abbandono in cui è SAN PAOLO L elementare da Vinci ha una nuova mensa «La scuola elementare Leonardo Da Vinci ha una nuova ed innovativa mensa, realizzata grazie al contributo del Municipio XI», dichiarano Andrea Catarci e Alberto Attanasio, presidente e assessore ai Lavori Pubblici del Municipio. «La struttura è stata completamente realizzata ex novo, demolendo il vecchio edificio e realizzandone uno capace di ospitare 110 persone, il doppio di quello precedente. L intera opera è costata circa euro ed è strutturata secondo criteri di massima sicurezza e di efficienza energetica. Infatti, il tetto è completamente in legno lamellare e i materiali utilizzati sono tutti costituiti solo da elementi naturali. La mensa è collegata con il nuovo padiglione attraverso un percorso coperto. Gli ingressi tra operatori e alunni sono separati ed indipendenti. Tutta la struttura è sismo-resistente, in grado di garantire la completa incolumità dei piccoli ospiti e del personale». Il vicepresidente I costruttori hanno beneficiato di milioni di metri cubi per costruire un intero quartiere residenziale: le case sono state ultimate da anni ma servizi e viabilità restano solo un miraggio stato lasciato». «Accanto all edificio che abbiamo occupato aggiunge Antonini ce n è un altro più piccolo, che dovrebbe ospitare la scuola materna del quartiere: un edificio già consegnato al Comune, ma non ancora messo in funzione, perché il Campidoglio non ha disponibili i fondi necessari per completare gli arredi: centomila euro, meno di quanto spende di bar ogni mese un qualunque consigliere regionale. Alemanno conclude il vicepresidente di Cpi - non è nemmeno in grado di gestire la poche scuole comunali di Roma, come può pensare di rigovernare la città?». MUNICIPIO XII La sostanza pericolosa si trova al momento recintata nel giardino dell istituto di via Savarino Amianto a scuola, Calzetta: «Presto la bonifica» Il minisindaco replica alle accuse di mancata manutenzione lanciate dal Pd durante una manifestazione davanti all istituto e rassicura i genitori: «Il pericolo è sotto controllo» Sulla vicenda dell amianto nel giardino della scuola di via Savarino sollevata dal Pd locale la scorsa mattina, interviene il presidente del Municipio XI Pasquale Calzetta. «Vorrei fare chiarezza sulla questione e soprattutto evitare allarmismi ingiustificati e rassicurare le famiglie che quotidianamente portano i bambini in quella struttura» attacca il minisindaco. «Il pericolo che deriverebbe dalla presenza della sostanza nociva è assolutamente sotto controllo» ci tiene a precisare Calzetta che spiega: «L iter burocratico per la bonifica è iniziato non appena il materiale è stato scoperto, cioè ad aprile quando sono state disposte le analisi chimiche. Arrivate le risposte, dopo un mese, abbiamo predisposto il piano di lavoro ad hoc incaricando una ditta specializzata e chiesto con somma urgenza alla ragioneria centrale i fondi per l opera di smaltimento. L otto agosto è arrivato l ok per impegnare i fondi e il 12 settembre è stata inviata la documentazione all Asl RmC che deve dare il parere finale e approvare i lavori di bonifica. Io sto sollecitando spesso e non appena arriverà il nulla osta inizierò i lavori». Il presidente Calzetta ha inoltre illustrato le migliorie che saranno apportate alla scuola attraverso la bonifica. «Con i fondi (260mila euro) verrà portato via tutto l amianto presente e verrà realizzata un opera di restyling di tutto lo spazio Il minisindaco Una volta smaltito il materiale nocivo verrà riqualificata l intera area verde del plesso verde della scuola», ha detto e infine ricordato che «I genitori sono al corrente della situazione perchè due settimane fa li ho incontrati a scuola alla presenza del preside e per ogni informazione posso rivolgersi direttamente a me». cinque DON MILANI DI CASALOTTI La segnalazione di Valeriani (Pd) «Eliminare la presenza dei ratti» Ratti di enormi dimensioni (vedi foto) si erano impadroniti della elementare di via Orbassano in municipio XVIII, al punto che durante l estate sono dovuti intervenire i Nas e l istituto ha cominciato le lezioni con una settimana di ritardo. La denuncia arriva dal consigliere capitolino Pd Massimiliano Valeriani che ha raccolto le segnalzioni dei genitori e denuncia la possibilità che i topi ritornino nella scuola. «Dopo l intervento con relativa derattizzazione, topi ed escrementi sono per il momento stati eliminati. Peccato però che il giardino e la fogna continuano ad essere epicentro di rifiuti e lordura. E questo lascia facilmente prevedere il ripresentarsi di questo problema. Per questo, conclude Valeriani, chiedo all assessore De Palo di programmare un intervento rapido e finalmente risolutivo che eviti agli alunni, ai genitori e ai docenti di fare i doppi turni con i topi e per dare sicurezza e dignità ai luoghi di studio dei nostri figli non solo a parole». cinque

8 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it LA VOCE DEI TERRITORI MUNICIPIO XII Il Consiglio ha deciso la destinazione d uso degli spazi di Santa Rita a Fonte Meravigliosa «Un casale destinato agli anziani» Alcuni ambienti della struttura verranno sfruttati per la realizzazione di un centro sociale, mentre successivamente potranno essere creati anche spazi per i giovani N Calzetta Lavoreremo affinché la struttura ci venga riconsegnata in buone condizioni o perché il Consorzio si faccia carico delle spese necessarie per la ristrutturazione uovi spazi sociali per gli anziani di Fonte Meravigliosa all interno del Casale Santa Rita. E quanto stabilito ieri mattina dal Consiglio del Municipio XII, con la mozione presentata dalla maggioranza e accolta in aula, relativa alla destinazione d uso della struttura. Il documento è stato votato all unanimità dei presenti da Pdl, Udc e Api. I rappresentanti del Pd e di Sinistra Arcobaleno hanno lasciato l aula. «Già con una risoluzione del 2009, il Municipio aveva stabilito di destinare il complesso a scopi sociali. Con il documento votato oggi confermiamo questa linea. Alcuni ambienti della struttura verranno destinati alla realizzazione di un centro anziani, mentre successivamente valuteremo la possibilità di creare anche spazi per i giovani, per manifestazioni culturali e per iniziative tese a valorizzare il mondo giovanile. In un momento in cui la situazione delle casse comunali non è certo rosea, c è la necessità di individuare la strada per recuperare le risorse necessarie perché questo progetto possa concretamente prendere corpo. Questo sarà il nostro impegno. Lavoreremo anche affinché la struttura ci venga riconsegnata in buone condizioni o perché il Consorzio si faccia carico delle spese necessarie per un eventuale intervento in presenza di danni. Ma prima di tutto dovremo attendere la consegna ufficiale dell immobile all amministrazione. Manca ancora un passaggio del Tar, che ha richiesto all Agenzia del Territorio tutti gli atti propedeutici», hanno dichiarato in un anota congiunta il presidente di Municipio Pasquale Calzetta, Massimiliano De Iuliis capogruppo pdl in Municipio e Maurizio Cuoci vice presidente del Municipio. L INIZIATIVA Inizia dall Eur la campagna del Pd per assicurare la sosta a donne incinte e neo mamme Cento posti auto rosa davanti a ospedali e asili L idea è stata lanciata ieri mattina dai democratici del Municipio XII con un flash-mob davanti all ufficio centrale delle Poste in viale Beethoven Padrino dell evento Massimo Ghini Una mozione e una raccolta firme, per riservare cento posti auto alle donne incinta e alle neo-mamme davanti a ospedali, scuole e uffici pubblici. È La mamma al primo posto 100 posti rosa nel Municipio XII, l iniziativa lanciata ieri mattina dal Pd del Municipio XII con un flash-mob davanti all ufficio centrale delle Poste in viale Beethoven, all Eur. A incontrare i cittadini c erano il coordinatore del Pd municipale, Andrea Santoro, il responsabile Cultura del Pd Lazio, Massimo Ghini, la responsabile nazionale Politiche femminili del Pd, Roberta Agostini e i consiglieri comunali Monica La raccolta firme Entro fine ottobre, il Pd del Municipio XII raccoglierà 4mila sottoscrizioni a sostegno della mozione che presenteremo in Consiglio municipale Cirinnà e Paolo Masini. Santoro ha spiegato: «Entro fine ottobre, il Pd del Municipio XII raccoglierà 4mila firme a sostegno della mozione che presenteremo in Consiglio municipale. Per realizzare i cento posti auto basterebbero 15mila euro. Ci auguriamo che il sindaco Alemanno e il presidente della giunta municipale di centrodestra, Calzetta, ai quali si rivolge la petizione popolare, capiscano l importanza di questa proposta: si parla tanto di aiuti alle famiglie, e questa può essere davvero l opportunità per passare dalle parole ai fatti».

9 TEL: TEL: mercoledì 19 settembre MUNICIPIO VIII Carmine D Anzica racconta il calvario che sta vivendo da quando ha comprato in zona Castelverde «Non posso abitare nella mia casa» Una giovane coppia con una figlia di due anni sta pagando da sei anni un mutuo per un appartamento in un palazzo costruito su un terreno privato che ancora oggi non si riesce a espropriare. Nella sua stessa situazione altre 35 famiglie di Davide Lombardi L acquisto di una casa per Carmine D Anzica e la sua famiglia è diventato un incubo. Carmine guarda una foto del 2006: c è lui a terra, vicino a una gru. La casa acquistata appena un anno prima in via Liberti, nel piano di zona Castelverde B4, sta nascendo. Ero contentissimo: oggi, a sei anni di distanza, mi rivedo e ho un altra faccia, altri occhi, questa storia della casa mi ha dato una brutta botta. Allora ero fiducioso, adesso prima di fare una cosa ci penso e ci ripenso. Prima Roma era la città in cui investire, la capitale, oggi è il luogo in cui la mia voce si perde.carmine ha comprato casa (e ha quasi finito di pagarla) su un MUNICIPIO I Lo segnala il minisindaco che appoggia la protesta della signora Disabile occupa presidenza Corsetti:«Alloggio inadeguato» La donna vive presso il residence comunale Aquilanti dove risiede in condizioni precarie e di scarsa igiene ambientale anche a causa degli spazi ristretti terreno privato che ancora oggi non si riesce ad espropriare. E venuto a Roma dalla Campania per studiare, poi ha trovato moglie e lavoro e ha deciso di rimanerci. Non avevamo molti soldi e abbiamo preso casa in periferia: era un piano di zona programmato dal Comune, ci siamo fidati. Nel 2008 la casa è pronta, ma nasce in mezzo al nulla, ed è allora che Carmine e la moglie Cristina iniziano a preoccuparsi. Sta per iniziare un lungo calvario fatto di riunioni, promesse non mantenute e tempo sottratto al lavoro: Ci facevano sempre credere che ce l avrebbero data al più presto, spiega Carmine tanto che io e mia moglie già pensavamo a come ammobiliarla. Arriva il 2010, nasce la figlia Chiara e Carmine prende casa in affitto a Ponte di Nona: 600 euro al mese più il mutuo per la casa in cui non puo abitare. Ancora credeva alle promesse, ma oggi ha smesso: Quest anno ho comprato la casa in cui sono in affitto: ho dovuto fare un mutuo esagerato, ma ormai non so se l altra me la daranno. Abbiamo deciso di intraprendere un azione legale per farci risarcire. Intanto quest estate la palazzina nata in mezzo al nulla è stata prima lambita da un grande incendio doloso, poi occupata da alcuni senza tetto, subito sgomberati. Le responsabilità? Dell attuale amministrazione, - spiega Carmine ha fatto una serie di errori negli espropri. Basti pensare che nel 2001 per espropriare avevano offerto 100mila euro, oggi siamo arrivati a un milione. Un occupazione disperata è stata messa in atto ieri mattina da una disabile che reclama l inadeguatezza della situazione allogiativa fornitale dal Comune. «Da questa mattina (ieri n.d.r.), la signora Sabrina Greco, diversamente abile che vive una condizione di disagio notevole legata alle sue precarie condizioni di salute che la costringono su una sedie a rotelle, occupa il mio ufficio con l intenzione di iniziare lo sciopero della fame per protestare contro l inadeguatezza dell attuale soluzione alloggiativa assegnata dal Comune». E quanto afferma in una nota il presidente del Municipio Roma Centro Storico Orlando Corsetti. «La signora, infatti, attualmente vive presso il residence comunale Aquilanti continua Corsetti - dove risiede in condizioni precarie e di scarsa igiene ambientale, anche a causa degli spazi ristretti che non le consentono di muoversi in sicurezza e tranquillità per la presenza di numerose barriere architettoniche. Inoltre, vista la considerevole lontananza del residence dalla città e dalle strutture sanitarie presso le quale quotidianamente deve recarsi, la signora Greco è costretta a dipendere in tutto e per tutto dai volontari che la accompagnano nel suo calvario per i vari centri medici rimanendo isolata quando nessuno può occuparsi di lei». «Voglio precisare prosegue Corsetti - che la signora, condivide l appartamento con altra persona, peraltro molto anziana e malata anch essa, pur essendo due diversi nuclei familiari che hanno diritto a due differenti soluzioni alloggiative; l attuale situazione abitativa, inoltre, doveva essere provvisoria (massimo quattro mesi), perché faceva L appello del presidente Mi rivolgo al sindaco, alla Belviso e all assessore Lucia Funari, affinché adottino tutte le opportune misure per dare una risposta alle legittime richieste della signora Greco seguito al crollo del soffitto della precedente abitazione dalla quale le due signore sono state sfrattate ormai da tre anni. Rivolgo il mio appello al sindaco Gianni Alemanno, all assessore alle Politiche Sociali Sveva Belviso e all assessore alle Politiche Abitative Lucia Funari, che da mesi sono stati informati della gravità della situazione, affinché adottino tutte le opportune misure per dare una risposta alle legittime richieste della signora Greco anche al fine di scongiurare questo estremo gesto di disperazione che nuocerebbe gravemente alla salute della stessa».

10

11

12 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it LA VOCE DEI TERRITORI MUNICIPIO XIII Gli abitanti segnalano l accumulo di immondizia sulla via accanto ai cassonetti «Canale della Lingua è una pattumiera» «L odore della spazzatura è diventato nauseante. Senza contare che con i rifiuti lasciati così in mezzo alla strada, ci ritroviamo topi e ratti praticamente in giardino», lamenta un residente B di Cristina Ferretti uste, sacchi e immondizia: discariche a cielo aperto in via Canale della Lingua. Le piazzole dove sono organizzati i cassonetti sono invase dalla spazzatura e si abbandona di tutto: materassi, bici e anche elettrodomestici. Un inferno per chi vive nelle vicinanze per la puzza e per il degrado: «Siamo stanchi di ritrovarci ogni volta in questa situazione» dice Roberto Groppi, un residente «con la pioggia degli ultimi giorni poi l odore della spazzatura è diventato nauseante e ancora più forte. Senza contare che con l immondizia lasciata così in mezzo alla strada, ci ritroviamo topi e ratti praticamente in giardino. Non sappiamo più come fare». Ma oltre alla spazzatura c è anche il problema delle buche e dei dissesti stradali. Sono tantissime, infatti, le buche che rendono ancora più pericolosa la strada: «Questa è una via poco illuminata» dice Luca Purri «già pericolosa di suo. Poi, con le buche che ormai sono vere e proprie voragini in alcuni punti, è ancora più pericolosa. Non tanto per le macchine sottolinea ma per chi utilizza bici e moto è davvero pericolosa perché il dislivello tra la buca e la strada a volte è di diversi centimetri. Più volte hanno effettuato lavori che però o sono stati eseguiti male o non sono stati sufficienti perché infatti basta percorrere la strada per pochi metri per capire in che condizioni è il manto stradale. Speriamo solo che con le piogge autunnali non peggiori ulteriormente la situazione». Ostia «Avviate indagini sulla sabbia in Canale dei Pescatori» L amministrazione del XIII Municipio comunica che lunedì prossimo, 24 settembre, l Arpa Lazio effettuerà una serie di prelievi per verificare la qualità delle sabbie alla Foce del Canale dei Pescatori. Questo intervento permetterà l avvio delle prescritte analisi che preludono alle attività di inizio dragaggio del Canale dei Pescatori. L operazione è stata decisa per impedire l ostruzione del passaggio che si verifica ogni stagione e impedisce il passaggio delle imbarcazioni dei pescatori. Solo una settimana fa gli operatori ittici avevano protestato in Municipio per il ripetersi del fenomeno che danneggia la loro attività lavorativa. cinque

13

14 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it VELLETRI Area Metropolitana il Consiglio vuole il referendum consultivo p16 PROVINCIA GUIDONIA Massima allerta per i gas dai tombini di via Lamarmora Sì a nuovi rilievi p18 CRONACA CIAMPINO 50enne dai modi gentili trafficava banconote contraffatte. Almeno due i casi scoperti dai carabinieri Falsario truffava suore e sacerdoti D ue denunce sporte ai carabinieri di Ciampino nello stesso giorno da una suora e da un sacerdote che avevano entrambi ricevuto in cambio di soldi veri 18 banconote da 100 euro false. Nel primo caso l uomo, un 50enne di Roma pregiudicato, si è recato presso la scuola privata in via di Marino a Ciampino, gestita dalle suore chiedendo di poter parlare con la direttrice perché intenzionato ad iscrivere la nipotina all asilo. Dopo un colloquio con la religiosa sull offerta formativa dell istituto l uomo, dai modi affabili e gentili, si è detto convinto ad iscrivere la piccola e ha insistito, nonostante la direttrice avesse replicato che non ce ne fosse bisogno, a lasciare 100euro come acconto. A quel punto, carpita ormai la fiducia della vittima, è scattata la truffa: l uomo, presentatosi come un negoziante, ha chiesto la cortesia alla suora di cambiargli del denaro che aveva con se e che non aveva fatto in tempo a portare in banca, 900 euro in banconote da 100, rivelatesi essere tutte false. Stessa procedura nel secondo caso, questa volta a farne le spese è stato il parroco della chiesa che l uomo ha contattato con la scusa questa volta di dover celebrare una messa funebre. Anche in questo caso il truffatore ha dato al sacerdote una banconota da 100 euro, questa volta come offerta per la messa, e poi la solita richiesta di cambiare altre 900 euro ovviamente false. Raccolte le denunce i carabinieri della Tenenza hanno dato il via alle indagini avvalendosi della collaborazione dei colleghi del Comando carabinieri Antifalsificazione Monetaria, speciale reparto dell Arma con competenza nazionale, costituito fin dal 1992 allo specifico scopo di condurre articolate indagini sul falso nummario e reprimere i traffici di IN BREVE Pomezia Sigma Tau, Usb contro sigle sindacali Manca ormai poco alla presentazione del piano industriale da parte della Sigma Tau, ma l attesa non è delle più tranquille: l USB, Unione Sindacale di Base, minaccia infatti di voler intraprendere le vie giudiziali contro le altre sigle sindacali che compongono l RSU aziendale. Lunedì un centinaio di lavoratori hanno partecipato all assemblea, che si è svolta nel piazzale dello stabilimento farmaceutico, per capire i motivi del dissidio. Ma.Co. Valmontone Da domani chiusa l A1 per lavori Autostrade per l Italia comunica che sull A1 Milano-Napoli, dalle ore 22 di domani alle ore 5 di venerdì 21 settembre, sarà chiusa la stazione di Valmontone in entrata verso Roma per lavori di pavimentazione. Si consiglia in alternativa la stazione di Colleferro. I lavori rientrano nel progetto di ampliamento e riqualificazione del casello dopo l'apertura del parco Rainbow Magicland. cinque banconote false anche connessi all attività della criminalità organizzata. Proprio grazie al patrimonio info investigativo accumulato dall Arma in tutti questi anni nello specifico settore, è stato possibile restringere il campo di indagine ad una manciata di nomi di noti trafficanti e mostrare così delle foto segnaletiche alle vittime che hanno immediatamente riconosciuto il loro tuffatore. Raccolti così sufficienti indizi di colpevolezza, la procura della Repubblica ha chiesto ed ottenuto dal G.I.P. un ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell uomo, per il reato di truffa e spendita di banconote false. L occasione è propizia per rinnovare l appello ai cittadini a prestare la massima attenzione alle banconote che ricevono specialmente dagli sconosciuti, ricordando tutte le accortezze per riconoscere i soldi falsi disponibili sul sito web nella sezione cittadino-consigli. Chiuso lo stadio di Valmontone «L impianto non ha l agibilità» Sono bastati pochi giorni di amministrazione al nuovo commissario prefettizio per capire che "qualcosina" non andava. Il primo atto del nuovo delegato del governo a Valmontone è stato la chiusura del campo sportivo dei Gelsi. Il provvedimento, datato ieri, in poco tempo ha fatto il giro della città mettendo in apprensione gli oltre 500 atleti che abitualmente frequentano la struttura. Sulla porta d ingresso è comparso un avviso a firma del dirigente comunale Gianluca Petrassi (ma si pensa possa essere uno dei primi atti voluti dal nuovo commissario) nel quale si spiega che l impianto è chiuso perché non ha l agibilità. Adesso bisognerà capire per quale motivo allora fino a ieri questo stadio era aperto? La struttura era stato oggetto quest'estate di un lavoro di restyling con il posizionamento del nuovo manto erboso. cinque Fiumicino Da Vinci, nuova rotta per l Etiopia E sbarcato a Roma il nuovo aeromobile della Boeing targato Ethiopian Airlines. Fiumicino, infatti, oltre a essere lo scalo tecnico per i voli verso il Nord America, collega quotidianamente la Capitale italiana a quella etiope. Lo scalo romano conferma così ancora una volta il suo ruolo di Hub primario in Italia e di porta d ingresso privilegiata del Mediterraneo in Europa: sono infatti più di 100 le compagnie che volano dal Leonardo da Vinci, oltre 190 le destinazioni raggiunte in tutto in mondo. IL CASO Vandali sfregiatori di statue a Genzano di Roma Sfregiatori seriali scatenati a Genzano. Nel giro di poche ore alcuni individui non meglio identificati hanno danneggiati la statua della Madonna in piazza Cina, quella di San Francesco D'Assisi di viale Mazzini e la Madonna degli Scout di piazza Mocchetti. Tutto dovrebbe essere avvenuto nel giro di 24 ore, tra la notte di domenica e quella di lunedì: ora la polizia locale e gli agenti del commissariato di Genzano stanno cercando qualche testimonianza per acciuffare i responsabili di questo che è uno scempio in piena regola, la più sciocca delle ragazzate. L'atto più grave è stato perpetrato ai danni della Madonna di piazza Cina, letteralmente scaraventata a terra e danneggiata in più punti. I vandali hanno invece mozzato le mani alla statuina di San Francesco oltre a infrangere la lastra di cristallo che proteggeva la Madonnina degli Scout. Allo sgomento dei cittadini si è unito anche lo sdegno del sindaco che ha parlato di fenomeno isolato. tipo Colleferro Controlli in treno Fermati minori Frenetica attivita in questo mese di settembre per gli opertori del Posto di Polizia Ferroviaria di Colleferro diretto dal sostituto commissario Giuseppe Capuano. Dall'inzio di settembre sono stati effettuati circa 90 servizi a bordo treno attraverso il quale sono state identificate persone procedendo al rintraccio di 12 minori allontanatisi dalle proprie abitazioni o da enti ed istituti che li avevano in custodia, nonche alla denuncia di diversi viaggiatori.

15 TEL: TEL: mercoledì 19 settembre L OPERAZIONE Quattro spacciatori col pollice verde sorpresi a Nettuno e Zagarolo. Intensificati i controlli Orti di marija: raffica di arresti U di Diego Cappelli na vastissima piantagione di marijuana che cresceva indisturbata vicino ai pomodori. E quanto hanno scoperto i carabinieri della stazione di Nettuno, arrestando un 71enne incensurato con l accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, che da tempo covavano il sospetto dell attività illecita intrapresa dall uomo, hanno deciso di far scattare il blitz facendo irruzione nella sua abitazione situata alla periferia della città del baseball. Niente di sospetto fra le quattro mura, tutto il contrario all esterno dell edificio e più precisamente nel giardino antistante, dove le divise hanno rinvenuto e sequestrato una rigogliosissima piantagione di marijuana, per un peso complessivo del fogliame di circa 23 chilogrammi. Le piante, alte ognuna circa 2 metri e mezzo, erano ormai pronte per essere estirpate, lavorate e suddivise in centinaia di dosi. Il 71enne, residente nel comune di Aprilia, ha dichiarato di aver intrapreso l attività illecita per arrotondare la sua magra pensione ma la giustificazione non gli è servita per evitare gli arresti domiciliari. La droga è stata sequestrata e inviata in laboratorio per gli esami di rito. Lo stesso copione è andato in scena a Zagarolo, dove i carabinieri della compagnia di Palestrina hanno messo le manette ai polsi di tre persone, una donna e i suoi due figli, tutti incensurati, responsabili di aver allestito una piantagione di marijuana nell orto della loro abitazione. Le otto piante di cannabis, dell altezza media di circa 4 metri e per un peso complessivo del fogliame di circa 12 chili, ben curate mediante l utilizzo di fertilizzanti, si trovavano nascoste tra le altre piantagioni di verdura. Una volta lavorata, confezionata e immessa sul mercato, la droga avrebbe potuto fruttare migliaia di euro grazie a un potenziale ricavabile dalle piante di circa 47mila dosi. La donna è stata trattenuta in regime di arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo, mentre i figli sono stati portati presso le camere di sicurezza della caserma, a disposizione dell autorità giudiziaria. Per i carabinieri si tratta di un altro bel risultato messo a segno nel contrasto allo spaccio di stupefacente: dall inizio dell anno, infatti, i militari della compagnia prenestina hanno sequestrato diverse piantagioni di marijuana e arrestato numerosi spacciatori di hashish e cocaina. IN BREVE Albano Torna il mercatino del libro usato Torna l appuntamento con il Mercatino del libro scolastico usato. Dopo la prima uscita dello scorso 8 settembre, Piazza Guerrucci (di fronte gli uffici di Poste Italiane) tornerà a popolarsi di giovani domenica 23, dalle ore 8 alle 18. «Siamo soddisfatti di come sia andato il primo appuntamento afferma l assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Zeppieri gli studenti hanno risposto come sempre in modo positivo, rendendo la piazza un bel luogo di socializzazione, di divertimento e occasione per risparmiare. Pomodori tra le piante di marijuana ad Anzio Colleferro Giornata della mobilità in piazza Domani in piazza Italia si svolge la Giornata della mobilità diversa. In occasione della XI Settimana europea della mobilità, che quest anno si tiene dal 16 al 22 settembre, il Comune organizza infatti, in collaborazione con la Provincia di Roma, una manifestazione all insegna di un modo diverso di muoversi in città. Verranno promosse attività ecologiche, tra sport e cultura, che prevedono la partecipazione attiva dei cittadini per tutto l arco della mattinata, dalle ore 9 alle 13. IL CASO Con mezzo chilo di coca in casa Una collaborazione che ha insospettito i carabinieri e che ha portato al rinvenimento prima di 100 grammi e poi di altri 400 grammi di cocaina. A finire nella rete dei carabinieri di Tivoli, al termine di una mirata attività di indagine volta al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, un 48enne, di Castel Madama. L uomo, una volta accompagnato a casa, alla richiesta dei militari, ha consegnato loro un involucro contenente 100 grammi di cocaina. La sospetta collaborazione ha indotto gli uomini dell Arma a proseguire le ricerche all interno della casa con la scoperta di altri 400 grammi di cocaina e 130 di marijuana. L uomo è stato arrestato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ed è stato tradotto presso il carcere. Mauro Cifelli Evasione fiscale, confische e sequestri a Pomezia Omesso versamento all erario di ritenute fiscali per circa mezzo milione di euro effettuate sui compensi versati ai propri dipendenti e a diversi professionisti per prestazioni d'opera, utilizzo di fatture false per circa un milione di euro al fine di abbattere Iva e da versare al fisco. Questo l esito delle verifiche concluse dalle fiamme gialle di Pomezia e dal personale dell agenzia delle entrate nei confronti di due società, operanti rispettivamente nei settori tipografico ed edile, entrambe operanti nella città pometina, che hanno portato alla denuncia e alla successiva emissione di un decreto di sequestro preventivo da parte del tribunale di Velletri. Ci hanno pensato i finanzieri del comando provinciale di Roma ad apporre i sigilli a una villetta bifamiliare situata ad Ardea, alla Nuova Florida, a un altro immobile in Abruzzo e a otto mezzi di trasporto, fra cui un autovettura di grossa cilindrata, tutti beni riconducibili agli amministratori delle due società e che dovranno essere confiscati per equivalente delle somme sottratte all erario. Adesso, se i proprietari vorranno rientrare in possesso dei loro beni dovranno pagare le somme evase oltre a una bella multa. dc Frascati Ladri in villa colti in flagranza Nella tarda serata di lunedì, in una villa isolata della zona Finocchio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno arrestato un cittadino romeno di 23 anni con l accusa di tentato furto aggravato in abitazione. Nel corso di un servizio specifico finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, i militari, che erano da diverso tempo sulle tracce di una banda dedita alla commissione di furti e rapine in villa, hanno notato due persone. Pomezia Doppio incidente sulla Pontina Caos viabilità Un doppio incidente, ieri mattina, ha completamente paralizzato la S.R. Pontina all altezza di Pomezia. Intorno alle 11:40 due mezzi pesanti che viaggiavano in direzione Roma si sono urtati all altezza del chilometro 23,800, coinvolgendo anche un automobile. Nello scontro sono state occupate entrambe le corsie, bloccando totalmente il traffico dei veicoli che stavano viaggiando verso la capitale. Auto ferme anche nella carreggiata opposta al chilometro 26:300: una vettura ha perso il controllo è si è ribaltata. Il primo sinistro ha registrato un ferito lieve, portato con l ambulanza del 118 alla Clinica S. Anna di Pomezia, dove è stato dimesso poco dopo. Poco più di due ore e mezzo che hanno provocato un forte traffico soprattutto in direzione Roma, con code superiori ai 7 chilometri. Maria Corrao Monte Porzio Manifesto minatorio contro la sporcizia Esasperati dai molti sporcaccioni che frequentano la loro zona, alcuni cittadini hanno piazzato, all'inizio della discesa che conduce al residence Belvedere di Monte Porzio (in località Tuscolo), un manifesto decisamente esplicito con la faccia di un uomo con in mano una bottiglietta di una nota marca di yogurt. Se ti prendo il colesterolo te lo curo io... Raccogli tutto, merdaccia e a fianco Lotta dura alla spazzatura. Il messaggio, stavolta, arriverà forte e chiaro? tipo Carpineto Crisi Videocon appelllo del sindaco Anche il sindaco di Carpineto Romano si unisce all appello dei sindaci per il salvataggio della Videocon di Anagni. «Chiediamo al Governo si legge in una nota stampa del Comune - l'apertura della procedura per il riconoscimento dello stato di crisi, nonché la convocazione di un tavolo interistituzionale tra i Ministeri competenti, la Regione, la Provincia di Frosinone, il Comune di Anagni e le parti sociali per affrontare e superare l'emergenza occupazionale».

16 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it POLITICA IL CASO L a città di Velletri, probabilmente, dovrà decidere attraverso un referendum se far parte della costituenda Città Metropolitana di Roma o se abbracciare la circoscrizione provinciale Latina-Frosinone. L'indicazione, che ha indistintamente unito maggioranza e opposizione, è arrivata nell'ordine del giorno votato all'unanimità dall'ultimo Consiglio comunale andato in scena lunedì scorso. D'altronde la legge prevede questa possibilità per i Comuni che si trovano sul confine tra due province. Saranno quindi i cittadini a operare la scelta che ha un significato certamente legato alla tradizione e al sentimento, ma che avrà inevitabili ricadute economiche. Il documento approvato dall'aula Il Consiglio rivendica l autonomia dell ente e si appella ai cittadini Velletri, con Roma o Latina? Sì a referendum consultivo La scelta è tra la Città Metropolitana di Roma e la circoscrizione provinciale Latina- Frosinone. L assise vorrebbe escludere dalla futura area la capitale ARDEA di Tiziano Pompili Il caso Il documento Roma Capitale ha poteri speciali e diversi da quelli dei restanti comuni e pertanto costruire un nuovo ente senza tenere conto di queste differenze è, per il Consiglio, un errore consiliare veliterna parla di «una discussione ordinata e costruttiva che ha visto le forze politiche convergere su un documento che attesta la volontà di Velletri di rivendicare l'autonomia dell'ente Locale nella nuova riorganizzazione». Oltre a concordare sull'esigenza di far esprimere i cittadini sulla migliore strada da intraprendere, il Consiglio comunale ha avanzato anche una proposta «che sia rispettosa delle peculiarità del territorio della Provincia di Roma che non può essere trattato allo stesso modo delle altre Città Metropolitane previste dalla legge. Roma Capitale è un Comune con poteri speciali e diversi da quelli dei restanti comuni e pertanto costruire un nuovo ente senza tenere conto di queste differenze è, per il Consiglio comunale, un errore al quale porre rimedio». L'idea del Consiglio è piuttosto semplice, ma estremamente d'impatto: Velletri vorrebbe che la costituenda Area Metropolitana comprenda i 120 Comuni che appartengono alla attuale provincia di Roma con l'esclusione di Roma stessa «per la quale viene auspicata la piena approvazione dei decreti attuativi in discussione al Parlamento». Una proposta forte che oggi cerca appoggio anche da parte di altri sindaci della Ppovincia di Roma che stanno ricevendo in queste ore il documento con proposta di approvazione anche da parte dei loro Consigli comunali. «Il sindaco si legge ancora nel documento approvato dall'assise veliterna - sarà portavoce di questa proposta a partire da oggi quando parteciperà all'assemblea dei sindaci del Lazio e in tutti gli altri consessi nei quali sarà chiamati a partecipare. Una dimostrazione di coesione della politica veliterna conclude il Consiglio - che intorno alla sua storia e al suo futuro ha saputo ritrovare una voce unica e forte». Vedremo nei prossimi giorni se altri comuni di confine seguiranno l'esempio di Velletri per ciò che riguarda l'indizione del referendum e se altri comuni della provincia cavalcheranno l'idea lanciata dal Consiglio comunale veliterno sulla distinzione netta, anche amministrativa, tra Roma e il suo hinterland. Mal di pancia in maggioranza Spunta documento contro il sindaco Nettuno Elezioni, c è Eufemi per il Pdl Ma è guerra per le primarie Primarie, Eufemi o mister x. A pochi mesi dalle elezioni amministrative il Pdl di Nettuno non sembra avere le idee chiare sull eventuale candidato da contrapporre a Chiavetta, sempre che il centrosinistra non opti per soluzioni alternative. Il denominatore comune dei due schieramenti è la confusione, alimentata da una ridda di ipotesi, talvolta ai confini della realtà. Nel Pdl al momento tiene banco l ipotesi del ritorno di Carlo Eufemi, ex sindaco di Ardea e nettunese doc con un passato prestigioso nella Dc locale degli anni 80. Un ampia corrente interna spinge per questa ipotesi, a partire dal consigliere comunale Fabio Capolei, che ha rimarcato come nell ultima riunione del partito, il coordinamento si è già espresso favorevolmente in merito alla candidatura di Eufemi. Il nome dell ex sindaco rutulo è il più gettonato oltre che quello di maggior fascino, ma secondo diversi membri del direttivo pidiellino (Falcone e Combi in primis) tradirebbe le aspettative degli elettori, che pretenderebbero le primarie. Una strada dalla quale non si può tornare indietro a detta del vice coordinatore Roberto Falcone, anche perché i cittadini devono diventare parte attiva nelle scelte che li riguardano e non sarebbe giusto accettare candidature calate dall alto. Il nome di Eufemi in sostanza sta spaccando il Pdl in due correnti ben distinte: una fazione pretende le primarie, un altra ben nutrita spinge per il nome altisonante, che metterebbe tutti d accordo. Infine vi è anche un gruppo di consiglieri che propenderebbe per la terza via, ovvero trovare una candidatura alternativa e di rottura, in modo da superare l attuale diatriba interna. A breve i nodi dovranno necessariamente venire al pettine. Marcello Bartoli Albano Scontro sul bilancio e il gettito dell Imu Nuovi guai in vista per il sindaco di Ardea Luca Di Fiori. La maggioranza, infatti, rischia la tenuta dopo la presentazione, avvenuta ieri mattina, di un documento protocollato da un consigliere interno alla coalizione di governo nel quale si chiede al primo cittadino di sospendere tutte le attività in essere nel Comune di Ardea al fine di fare chiarezza sul modo di condurre la gestione politico-amministrativa. Il testo non spiega nel dettaglio i motivi scatenanti dei vari mal di pancia anche se i quattro firmatari Alberto Montesi (Udc), Luca Fanco (Lista Eufemi), Mauro Iacoangeli (Pdl) e Alessandro Quartuccio (Lista Polverini) avrebbero già chiesto ai loro assessori di riferimento di astenersi dai lavori di Giunta già in programma in segno di protesta per gli evidenti squilibri nella ripartizione di potere decisionale all interno del Consiglio. Una disparità nel peso dei diversi scranni che, secondo i firmatari del documento, in alcuni casi influirebbe in maniera decisiva sull azione del primo cittadino e, dall altra parte, ostacolerebbe il regolare svolgimento dell attività di governo. Una bella gatta da pelare, in vista del Consiglio di fuoco del prossimo 28 settembre, per il sindaco Di Fiori, che nel frattempo prova a mettere una toppa nel caso delle rette gonfiate e dei contemporanei tagli alla didattica per i bambini iscritti ai tre asili paritari del territorio, situazione denunciata prima da La Destra e poi dal Pd. «Si grida allo scandalo ma forse qualcuno dimentica replica il primo cittadino insieme al vicesindaco e assessore al Bilancio Bardi - i drastici tagli imposti dal Governo ai Comuni e i vincoli dovuti al Patto di Stabilità. Nonostante ciò, consapevoli dell importanza della questione, ci stiamo adoperando per mettere in campo tutte le possibili soluzioni in favore delle famiglie: verrà presentato un emendamento in sede di discussione di bilancio per mettere a disposizione le somme necessarie al fine di abbassare la quota a carico». «La convenzione con gli asili paritari continuano i due attualmente in fase di rinnovo avrà durata annuale perché è intenzione dell Amministrazione, già dal prossimo anno, di adottare regole e criteri più equi al fine di venire incontro soprattutto alle esigenze dei nuclei familiari meno abbienti. Tutto ciò concludono è stato ampiamente spiegato in più occasioni nel corso dei vari incontri che si sono tenuti nelle scorse settimane alla presenza dei genitori». Diego Cappelli E' ormai scontro aperto tra opposiizone e maggioranza sul bilancio e la destinazione del gettito Imu. Ieri nella diatriba, tutta politica, è intervenuto anche il consigliere comunale del Pdl di Albano, ex sindaco della cittadina dei Castelli Romani, e attuale assessore all Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile della Regione Lazio, Marco Mattei che ha appoggiato l'iniziativa del Pdl per un Consiglio straordinario. «Voglio fare un plauso all'iniziativa di Marco Silvestroni. Chiedere di rivedere l'utilizzo che l'amministrazione Marini farà del "tesoretto" sottratto alle tasche delle famiglie di Albano è una iniziativa giusta - dice Mattei. Temo, però, che la giunta di Albano Laziale rimarrà sorda a questa richiesta, come del resto è già accaduto nei tre giorni di Consiglio Comunale di fine agosto sul Bilancio».

17

18 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it LA VOCE DEI TERRITORI GUIDONIA L Istituto di Geofisica conferma la gravità del fenomeno. Il Comune vieta l utilizzo delle aree Gas dai tombini, massima allerta U na convenzione tra il Comune di Guidonia e l I.N.G.V. (l Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia) per monitorare e approfondire il fenomeno dei gas endogeni e nocivi (anidride carbonica e acido solfidrico), riscontrati in quantità anomala in via Lamarmora a Villanova. E quanto emerso ieri mattina nel corso della conferenza tecnica indetta urgentemente dal sindaco Eligio Rubeis per affrontare il problema. Alla riunione c erano rappresentanti della Regione Lazio, nei dipartimenti di Tutela del suolo e protezione civile, il comando provinciale dei vigili del fuoco, l Arpa, una rappresentanza del Consorzio idrico che lega le attività estrattive, la Asl RmG, l I.N.G.V. e i Settori Vigili Urbani, Attività produttive e Ambiente del Comune di Guidonia. Nel corso dell incontro è venuta fuori la necessità di un intervento mirato, dopo una acquisizione completa e esaustiva dei dati già segnalati dall Istituto e relativi appunto ad una presenza oltre la soglia di sicurezza dei gas naturali, ma altamente nocivi per la salute umana. Il sindaco, assicurano del Municipio guidoniano, appronterà da subito alcuni provvedimenti urgenti, tra questi, una ordinanza inibitoria intorno all area dei tombini incriminati. Il professor Franco Barberi, anch egli presente alla conferenza in rappresentanza dell Università Roma Tre, ha reputato necessario attivare fin da oggi delle misurazioni ulteriori intorno ai canali di convogliamento delle acque sulfuree provenienti dalle cave. Su sollecitazione dell amministrazione comunale inoltre l I.N.G.V. inizierà, sempre da oggi, ulteriori misurazioni. «In virtù della conferenza tecnica ho allertato tutte le strutture della amministrazione comunale, provinciale e regionale, perché questi problemi, probabilmente non nuovi, siano finalmente gestiti per essere avviati a soluzione ha detto il sindaco Rubeis - il Consorzio di smaltimento acque da cava, che fa riferimento alle attività estrattive, mi dicono si sia impegnato in sede conferenziale ad intervenire tem- VELLETRI di Adriana Aniballi Il caso Vertenza tariffe, linea dura di Acea I cittadini: no al distacco delle utenze Dopo che lo scorso giugno il Consiglio comunale di Velletri aveva approvato all'unanimità la mozione per dire no ai distacchi dell'acqua, il Comitato Acqua Pubblica della cittadina castellana torna sull'argomento scrivendo una lettera al presidente della provincia di Roma (e presidente Autorità Ato2) Nicola Zingaretti e per conoscenza al sindaco di Velletri Fausto Servadio e ad altre autorità in materia. Nella missiva il Comitato denuncia di aver saputo «da diversi cittadini che Acea Ato 2 sta procedendo al distacco di numerose utenze idriche nella città di Velletri. Tale procedura è stata attuata anche nei confronti di cittadini che fin dal 2010 hanno contestato formalmente la gestione del SII, relativamente alla mancata applicazione della tariffa unica nel comune di Velletri per gli anni 2008 e Rispetto a questa vertenza, che ha coinvolto circa 600 famiglie, ad oggi nessuna autorità indipendente si è espressa in maniera definitiva». Il Comitato ricorda, inoltre, che l'ultima conferenza dei sindaci ha deliberato la revisione del Regolamento del SII e che alcune amministrazioni comunali della provincia di Roma hanno presentato diversi emendamenti al fine di subordinare la procedura di distacco ad una decisione di una parte terza quale, per esempio, il giudice di pace. «In tale senso sottolineano dal Comitato - ci preme richiamare la decisione del tribunale di Latina che ha dichiarato vessatoria la clausola contrattuale dellʼato 4 che prevedeva il distacco dellʼutenza su iniziativa autonoma del gestore. Riteniamo che tale pronunciamento - divenuto definitivo - sia un importante precedente per la Le cave Sotto accusa il Consorzio di smaltimento acque da cava pestivamente sulle feritoie incriminate per una loro messa in sicurezza e a fornire all I.N.G.V. una mappatura del reticolato idrico, interventi finalizzati ad interventi di ripristino dell area». Quello di via Lamarmora a Villanova sarebbe un fenomeno legato allo smaltimento dell acqua sulfurea all interno del reticolato idrico delle cave, in questo caso in un tratto interrato. L area in questione, stando almeno ai due sopralluoghi effettuati dagli uffici comunali, Lavori pubblici e vigili urbani, sarebbe riconducibile al Consorzio che lega le attività estrattive, ma essa, come specifica l Istituto, è ubicata in un centro abitato. Le rilevazioni, nel dettaglio, hanno determinato una emissione elevata di gas nocivi dai tombini (chiusini), feritoie aperte sulla condotta che convoglia le acque di emungimento delle cave al fiume Aniene. IL CASO Tornano i miasmi alla Kyklos di Nettuno Vicenda Kyklos, ennesimo capitolo. Nonostante i ripetuti appelli lanciati dai residenti di Nettuno, nelle ultime settimane non sembrano cessare i miasmi provenienti dal noto impianto di compostaggio. Il Comitato No Miasmi è tornato a far sentire la sua voce attraverso una nota ufficiale. «Di primo mattino i fetori di solito sono più intensi- riferiscono gli esponenti del comitato-. Le esalazioni si avvertono anche in serata presso la periferia di Nettuno, dove vivono migliaia di cittadini. Una situazione ormai insostenibile, anche se da parte nostra abbiamo sempre appoggiato un ciclo efficiente che utilizzi un ciclo di compostaggio, quello che non giudichiamo accettabile è l emissione nell aria di esalazioni pestilenziali. Inoltre va rimarcato il pericolo in caso di incendi, cosa che puntualmente si è verificata lo scorso 19 agosto, quando le fiamme hanno circondato lo stabilimento, costringendo i cittadini a rimanere chiusi nelle proprie abitazioni nonostante il caldo torrido. Nel caso in cui fosse stato installato un modulo a cogenerazione biogas ci saremmo trovati dinanzi ad un disastro ambientale. La nostra battaglia prosegue nonostante le mille difficoltà». Marcello Bartoli definizione di procedure certe nella gestione dei distacchi». Dopo aver ricordato «l'essenzialità del bene acqua, tutelato dalle stesse Nazioni unite», il Comitato chiede a Zingaretti di «intervenire urgentemente sul gestore del SII Acea Ato 2, chiedendo lʼimmediata sospensione delle procedure di distacco in corso e la riattivazione immediata di quelle già eseguite, avviando fin da subito un tavolo di confronto con i comitati per lʼacqua pubblica dei Castelli Romani e le amministrazioni comunali». tipo Monterotondo Un parco di ulivi nel nuovo quartiere S. Maria Un parco pubblico di 17mila metri quadri con centinaia di ulivi secolari, parcheggi per circa cento posti auto complessivi di cui poco meno della metà a servizio della scuola materna Renato Borrelli, un collegamento viario diretto da via Riva a via Ticino e uno pedonale dalla stessa via Riva a piazza S. Maria delle Grazie. Sono le misure compensative di cui il Comune di Monterotondo beneficerà, a fronte delle realizzazione di due unità immobiliari su terreno di proprietà privata, con la realizzazione del comparto di nuova espansione nel quartiere di Santa Maria. Il comparto è il primo dei tre indicati dalla Variante generale al Piano regolatore (oltre a quello di S. Maria sono previsti anche quelli in località Tufarelle e in viale Cecconi) ad essere definitivamente approvato e pertanto ormai prossimo ad entrare nella fase realizzativa. L acquisizione al patrimonio pubblico del parco in questione è un obiettivo che le Amministrazioni comunali succedutesi negli anni perseguono sin dagli anni 70. Già il Piano regolatore del 1976, infatti, prevedeva che il comparto di Santa Maria, come pure quelli in località Tufarelle e in viale Cecconi, venisse destinato a verde pubblico. Scartato negli anni il ricorso all istituto giuridico dell esproprio per pubblica utilità, sia per i costi del relativo indennizzo sia per non esporre l ente a inevitabili contenziosi con i proprietari delle aree, l obiettivo dell acquisizione dell area è stato centrato grazie ai moderni strumenti urbanistici attuativi della Variante al Piano regolatore, capaci di correlare equamente le aspettative dei proprietari e il ritorno in termini di benefici per la collettività. San Cesareo Risultati incoraggianti per la differenziata Multe ai trasgressori Un risultato incoraggiante per la raccolta differenziata nel Comune di San Cesareo. A tre mesi dall attivazione del servizio la popolazione è riuscita a separare e avviare al recupero circa il 26% dei rifiuti solidi urbani prodotti. «La collaborazione dei cittadini è stata fondamentale per il raggiungimento di questo risultato dichiara il sindaco Pietro Panzironi». Se da una parte però la maggioranza della popolazione è sensibile all argomento rifiuti, esistono alcuni soggetti incivili, il più delle volte non residenti, che abbandonano rifiuti di ogni genere. Per questo il Comune ha intensificato i controlli.

19

20 mercoledì 19 settembre 2012 WEB: cinquegiorni.it TEMPOLIBERO TASTEOFROMA LA CUCINA IN DIALETTO Dodici chef dei migliori ristoranti della capitale pronti a deliziare anche i palati più fini L Auditorium ospita dal 20 al 23 settembre la prima edizione della grande rassegna dedicata ai piaceri della tavola. In programma corsi di formazione e sessioni di showcooking R oma si prepara ad accogliere il più importante restaurant festival del mondo. Dal 20 al 23 settembre, infatti, la Città Eterna diventa la capitale internazionale del gusto con Taste of Roma, raccogliendo il testimone da Milano, che per tre anni ha ospitato l edizione italiana del festival dedicato alla gastronomia nato dieci anni fa a Londra e che ha raccolto più di 300mila visitatori nel Dodici fra i miglior ristoranti e chef della Capitale si danno appuntamento tra i giardini pensili dell Auditorium Parco della Musica: insieme lavoreranno gomito a gomito per regalare ad appassionati e curiosi un'esperienza da vero gourmant. Gli chef escono dalle loro cucine per avvicinarsi al pubblico, che avrà così modo di scoprire segreti, ricette, particolarità di un mestiere affascinante. E per carpirne tutti i trucchi ci sono anche corsi di cucina e sessioni di showcooking. Si andrà dalla tradizionale cucina italiana a quella romanesca e regionale, mentre i palati più ricercati troveranno cucina creativa e sperimentale. L Auditorium diventerà così una sorta di grande parco giochi dedicato al gusto, tra arredi di design l'accoglienza di un ambiente informale. Sarà possibile spostarsi tra i vari tavoli e degustare le specialità dei grandi chef e dei migliori ristoranti della città, stellati e non. Ogni ristorante proporrà tre piatti speciali in formato da assaggio fra quelli più rappresentativi della propria filosofia culinaria con ingredienti locali e stagionali, il tutto per un prezzo compreso tra i 4 e i 6 euro. Il pubblico potrà così comporre il proprio menu giocando con i trentasei piatti proposti. I ristoranti che partecipano a questa edizione sono l Acquolina Hostaria, Agata e Romeo, All Oro, Giuda Ballerino, Glass Hostaria, Il Convivio Troiani, Il Pagliaccio, Imàgo dell Hassler, L Arcangelo, Magnolia Restaurant at Jumeirah Grand Hotel Via Veneto, Metamorfosi e Pipero al Rex. Tra i piatti in menu ci sono la trippa di rana pescatrice alla romana dello chef Giulio Terrinoni, lo stecco di baccalà con salsa guacamole e peperoni piccanti di Agata Parisella, il tiramisu di baccalà e patate con lardo di cinta senese di Riccardo Di Giacinto, i tortellini di ricotta con funghi, guancia al Cesanese e clorofilla di rucola di Andrea Fusco, il carpaccio di tempeh affinato al tè Seuchong e miele di Elva, anguria compressa e affumicata, semi, frutti rossi e balsamico tradizionale invecchiato di Cristina Bowerman, le mezze maniche all amatriciana de Il Convivio di Angelo Troiani, il tortello con ragù di maialino da latte leggermente piccante di Anthony Genovese, le capesante impanate e ripiene di mozzarella di bufala, foglie di sedano e tartufo nero di Francesco Apreda, supplì di riso, croccante di mandorla e alici e crocchetta di patate affumicata di Angelo Dandini, la tartare di manzo con maionese affumicata e mostarda di Kotare Noda, il riso rosso cremoso, fassona di Optima carne, blu del Monviso di Roy Caceres, crudo d oca mela e senape di Luciano Monosilio. I bambini sono i benvenuti e avranno anche loro dei laboratori culinari, mentre i genitori sorseggeranno un buon vino a cura dell'enoteca Trimani o assaggeranno un gelato di Ernst Knam o parteciperanno a un corso di cucina. Chiara Cecchini APPUNTAMENTI DI OGGI Black Market Lawrence Arabia Unplugged in Monti Casa del Cinema Omaggio ad Antonioni Al Black Market di via Panisperna arriva Lawrence Arabia, nome d arte ispirato al colonnello inglese della Prima Guerra Mondiale dietro cui si cela il giovane cantautore James Milne. L artista neozelandese si esibirà in versione unplugged per presentare la sua ultima fatica discografica The Sparrow : un album già di una certa maturità nel quale Milne sembra voler mettere alla prova tutta la sua creatività compositiva, con pezzi classicamente pop arricchiti dall utilizzo dell orchestra. Il disco è il terzo in carriera dopo il debutto omonimo nel 2006 e Chant Darling nel Il neozelandese presenta l ultimo The Sparrow Per la rassegna Omaggio a Michelangelo Antonioni in proiezione alla Casa del Cinema (ore 21) Professione reporter, diretto dal regista ferrarese nel Protagonista della pellicola è Jack Nicholson, che veste i panni di un giornalista inglese di successo che ormai ormai sazio e annoiato dalla vita, scopre un giorno l opportunità di ricominciare tutto daccapo: rinviene infatti il cadavere di un uomo che gli somiglia, inscena una finta morte e assume l identità del defunto. Ma il morto era un trafficante d armi che riforniva il movimento di ribellione a un piccolo dittatore africano... Professione reporter in proiezione alle 21

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Istruzioni per le operazioni dei seggi

Istruzioni per le operazioni dei seggi Parlamento europeo Pubblicazione n. 4 Elezione del Parlamento europeo Istruzioni per le operazioni dei seggi Le pagine che seguono sono una proposta di riformulazione delle Istruzioni per le operazioni

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli