VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE"

Transcript

1 OGGETTO: INTERPELLANZE ED INTERROGAZIONI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno duemiladieci addì ventinove del mese di novembre, alle ore 20:30 in COSSATO nella Sala Consiliare di Villa Berlanghino, previo esaurimento delle formalità prescritte dalla legge, si è riunito il Consiglio Comunale in Sessione ORDINARIA, Seduta PUBBLICA di PRIMA CONVOCAZIONE. Sono intervenuti i membri Signori: Presente Assente 1. CORRADINO CLAUDIO Consigliere X 2. BOTTA FRANCO Presidente X 3. SERAFIA ALESSIO Consigliere X 4. TRIVELLATO ENRICO Consigliere X 5. ZAMBON PIERO ORLANDO Consigliere X 6. CASAGRANDE ANNAMARIA Consigliere X 7. BIANCHINA NICOLA Consigliere X 8. CERREIA FUS MARIANO Consigliere X 9. FARASIN MASSIMO Vice Presidente X 10. MINO FRANCO Consigliere X 11. PICCOLO ALESSANDRO Consigliere X 12. BANDERE SERGIO Consigliere X 13. BOCCHIO CHIAVETTO FELICE Consigliere X 14. FRANZONI MARIANGELA Consigliere X 15. PELOSI SERGIO Consigliere X 16. MANTILLARO PATRIZIA Consigliere X 17. MAZZON PIETRO Consigliere X 18. ABATE MARCO Consigliere X 19. BEGO ALESSIO Consigliere X 20. BOTTA ALESSIO Consigliere X 21. REVELLO STEFANO Consigliere X così presenti n. 18 su 21 membri componenti il Consiglio Comunale. Partecipa l infrascritto Segretario Generale BERNARDINI Dr.ssa GRAZIELLA. Il Signor BOTTA FRANCO nella sua qualità di Presidente, assume la Presidenza e, riconosciuta la legalità dell adunanza, dichiara aperta la seduta per la trattazione dell argomento iscritto, fra gli altri, all ordine del giorno e di cui in appresso. Sono presenti gli Assessori: BORIN SONIA, COLOMBO PIER ERCOLE, FURNO MARCHESE CARLO, MIGLIORATI ALESSIO.

2 Il presente atto riporta il resoconto della discussione, l indicazione delle proposte e l annotazione del numero di voti a favore, contrari o astenuti. Il processo verbale completo verrà ripubblicato integralmente in allegato alla deliberazione di presa d atto del medesimo. La registrazione integrale della discussione e della votazione è riportata sul CD n. 1/ che si intende allegato quale parte sostanziale alla presente deliberazione, ai sensi e per gli effetti dell art. 22 della Legge 241/90 e ss.mm.. OGGETTO: Interpellanze ed interrogazioni. PRESIDENTE Ne sono giunte 2 scritte, dal gruppo del PD, poi una orale. Cons. Mazzon, ne hai orali. Gruppo Cossato Futura? Due orali. Revello? Se siete d accordo partirei ancora con il gruppo del PD, perché le ha portate scritte, se non ci sono obiezioni, ne avevo già parlato anche con gli altri. Prego Cons. Pelosi, facciamo mezz ora da adesso. Entra in sala il consigliere BIANCHINA Nicola. CONS. PELOSI Allora la prima (allegata con la lettera A) al presente atto per farne parte integrante e sostanziale) è sullo stato delle manutenzioni, visto che abbiamo un assessore alle manutenzioni che dice sempre che va tutto bene, poi alla fine non sempre va tutto bene, e la segnaletica orizzontale in comune a Cossato è quasi inesistente, si vedono macchie bianche invece che passaggi pedonali, c è soprattutto con l avanzare dell inverno e quindi con la diminuzione della luce, un forte rischio per coloro che attraversano la strada. Mi chiedevo se la giunta avesse previsto un intervento di ripristino di quella che è la minima sicurezza stradale. ASS. MIGLIORATI Sì, la segnaletica è già stato affidato il lavoro alla ditta che ha l appalto per la viabilità, deve iniziarlo, e nei prossimi giorni viene fatto per quello che è la disponibilità, che sono circa 8 mila Euro, dove va a intervenire su tutti i punti più critici, gli attraversamenti pedonali, innesti delle vie principali. CONS. PELOSI Va bene, grazie. Quindi aspettiamo gli interventi. Passo già alla seconda, se sei d accordo (allegata con la lettera B) al presente atto per farne parte integrante e sostanziale). Allora abbiamo appreso da alcune informazioni di stampa, perché ne è uscita alcune su qualche conferenza stampa tenuta in regione, e in più qualche anticipazione avuta dal sindaco in qualche riunione con i cittadini, che si prospetta un nuovo ordinamento all interno di quelli che sono i servizi sociali, che oggi sono gestiti dal Cissabo e Iris, per le due aree biellesi, e addirittura in un giornale ho letto che si procederà alla loro unificazione, io vorrei capire che cosa c è di vero, visto che negli atti regionali non ho

3 trovato assolutamente niente, che esponesse queste cose, né abbiamo avuto notizie di atti che sono arrivati dalla regione in questo senso. Siccome Iris, ma soprattutto Cissabo, è un organismo al quale il comune di Cossato partecipa anche finanziariamente, anzi recentemente abbiamo anche aumentato con la revisione di bilancio abbiamo anche aumentato la partecipazione del comune, per i fondi che fornisce al Cissabo, chiedevo di capire queste fonti quali fossero, che cosa ci riserva il futuro, se si mantengono i livelli di assistenza, che soprattutto per quanto riguarda il nostro territorio è certamente un livello di assistenza di pregio, e se a questo punto effettivamente il Cissabo va accorpato a Iris, e viene tutto gestito dall A.S.L., come mi pare di avere letto, come mai abbiamo ancora aumentato, senza sapere quali saranno poi le ricadute sul territorio e i fondi, volevo capire un po tutto questo, visto che ormai si sta discutendo sui giornali, però anche addirittura tu negli incontri con i cittadini, ho a testimoni che me lo hanno riferito, non per altro, mi vai a dire certe cose sulla sanità, etc., però di atti non ne vediamo, non ce ne sono, non ne sono stati presentati né in regione né altrove. Volevo capire che cosa c è di vero in queste cose che scrivono i giornali. SINDACO Allora io l ho letta questa, e ti giuro l ho riletta tre o quattro volte per capire se veramente era una interrogazione del Partito Democratico, che comunque dovrebbe avere una eredità per lo meno di coscienza civica e di e di conoscenze dei fatti amministrativi, in cui quando fanno le interrogazioni dovrebbero anche essere ponderate queste interrogazioni, queste interrogazioni mi sembra quasi da rivolgere alla regione, io purtroppo non è che decido io di che cosa fa la regione, ma addirittura il terzo punto come giustifica l incremento della quota, ma questo fu deciso in una assemblea di marzo, aprile, adesso non ricordo bene, mentre i problemi legati alla sopravvivenza dei consorzi socio assistenziali sono arrivati dopo, dopo qualche mese che Cota governava, tra l altro nella prima fase di governo Cota non ha potuto governare in pieno, perché era sottoposto continuamente a ricorsi da persone che non ritenevano legittima la sua vittoria. Ultimamente si è acclarato che la vittoria era regolare, e quindi ha dato inizio alla modifica del piano sanitario. Ma io in quella manifestazione, in quell incontro con la popolazione ho parlato, come si parla di quello che ho letto sui giornali, non di quello che il sindaco dice ufficialmente, ho sentito dire, ho saputo che l intenzione della regione sarebbe quella di.. non faremo così, faremo cosà, non daremo i soldi, li daremo cioè mi sembra fuori dal mondo, adesso se io non posso più permettermi di dire una qualunque frase, perché poi ricevo una interrogazione, ma come, che cosa dici, va bene, però onestamente io la leggo, il sottoscritto Pelosi, rilevato le affermazioni generiche espresse dal sindaco, ma il sindaco parlava con alcuni cittadini, come si parla del più e meno, alla fine di una riunione, parlando di quello che potrebbe essere il quadro della sanità nel Piemonte nei prossimi anni, ho detto al Presidente Cota piacerebbe copiare in parte il modello lombardo adattandolo alle esigenze del Piemonte. Non è che io l ospedale di verrà posto a, cioè questo non ho capito, considerato che diffondete annunci non seguiti da progetti concreti, ma non sono io che faccio progetti Cons. Pelosi, abbia pazienza, genera incertezze tra gli operatori e sessioni di governo, ma non sono io che genero incertezza, al limite sarà la politica, se vogliamo dire, dissennata, come direte voi, della regione, ma attribuire a me il potere di modificare la politica sanitaria regionale io capisco che adesso i giornali si stanno sbizzarrendo, sabato c era scritto anche che andavo a Roma, anche quello non è vero, lo nego, non c è niente di vero, io resterò qua a fare il sindaco, mi dispiace per voi, ma onestamente io non riesco a capire di che cosa vi devo rispondere, da quali fonti bene informate, le stesse che ha citato lei, Cons. Pelosi, conferenza stampa del

4 Presidente, me le cita e poi mi chiede la stessa cosa! Non ritenga utile condividere tali informazioni, ma non c è nessun segreto, se lo avete appreso voi lo ho appreso anche io! Come lo avete appreso voi l ho appreso anche io! E non so che cosa dirvi! Io ho sentito dire che un giorno vorranno chiudere il consorzio! L unica notizia che ho avuto venerdì mattina, e è una notizia vera, e l ho trasmessa immediatamente al Presidente del consorzio, qui presente, Roberto Tomat, è per tutto il 2011 i consorzi socio assistenziali saranno mantenuti e la regione effettuerà lo stesso trasferimento, lo stesso ammontare di denaro trasferito lo abbiamo trasferito nel 2010, questa è una certezza, altre certezze non ci sono, noi il Cissabo poi la conosciamo tutti, in quanto l aumento dei soldi io non vi dico niente del perché dobbiamo aumentare i soldi, voi mi avete chiesto una audizione con il Presidente del Cissabo e io ve la darò quanto piccola, anzi se volete, se il consiglio è sovrano, addirittura qui è lui, se volete la faccio anche adesso, non è però voi mi dovete solo dire se il prossimo consiglio volete il Presidente, io gli chiederò, anzi gli intimerò, come piace dire a voi, di essere presente a rispondere alle vostre domande, ma state tranquilli che non c è nessuna informazione clandestina o sotto non siamo a livelli di notizie che vengono trasmesse come quelle recenti di wikileaks, qui si tratta semplicemente di informazioni che ho preso dalla televisione, quella della proposta di Cota di rimodificare tutto l assetto sanitario Piemontese, ma lo conoscete tutti, era nel suo programma elettorale! È chiaro che voi non lo avete letto, perché non lo avete votato, quindi giustamente non lo avete visto, ma io che l ho votato ho letto il suo programma, mi è piaciuto, l ho votato, l hanno votato con me tanti centinaia di migliaia di Piemontesi, anzi milioni, e lui ha vinto le elezioni, adesso lo applica, prenderà le unità sanitarie, le smembrerà e metterà da una parte gli ospedali e da una parte il resto dei servizi, però i consorzi per adesso sono salvi. Quanto al consorzio Cissabo, io ho sempre detto che questo era una risorsa dei nostri territori, e che lo avrei difeso davanti a tutti, mi sembra di averlo sempre fatto, senza se è ma, se voi trovate una sola volta che io abbia dichiarato di unioni o cose così bon, sennò perché qua ho sentito parlare anche di questo. CONS. PELOSI Ma sindaco, forse non ti sei reso conto di una cosa, che in effetti due risposte me le hai date, una che non c è nessun piano regionale che prevede, o nessuna modifica del piano regionale della sanità al momento, ma ci si sta pensando, e una seconda, che conferma la prima, è che per il 2011 questo piano sanitario non sarà modificato, perché i consorzi saranno mantenuti e quindi saranno finanziamento, o che ci sarà l iter che sarà molto più lungo della cosa. Quindi vedi che due risposte in effetti me le hai date rispetto a quello che ti chiedevo? Il problema quale è? È che se un cittadino dice una cosa al bar va presa per quello che è, e cioè vale zero, se la dice un sindaco in un consesso di cittadini magari ha una rilevanza un tantino più importante! E quello che ti vorrei fare capire, è chiaro che quando parla un sindaco il sindaco deve sapere di che cosa parla e di che cosa sta dicendo, perché altrimenti è aria fritta, e questa non serve in una amministrazione che invece deve essere una amministrazione del fare. Quindi quando fai queste affermazioni e poi andando a trovare, perché anche Cota le ha fatte e anche a lui è stato fatto rilevare che non c è niente sul tappeto, perché non c è ancora nessuna riforma del sistema sanitario che lui legittimamente può proporre, ma nei modi, forme e sistemi che sono previsti dal regolamento regionale. Attualmente noi attendiamo delle notizie in data 2 novembre 2010, escono sul giornale, esce sul giornale a 4 colonne Iris e Cissabo verso la chiusura e vuoi che i dipendenti non si preoccupino?! Secondo me, visto che nell articolo non si dice

5 assolutamente niente, fanno benissimo a preoccuparsi. O per lo meno a tirare su le antenne. E allora sono insoddisfatto della risposta naturalmente, mi auguro che da sindaco in futuro tu sappia che nel momento in cui si parla a un consesso di cittadini le cose che sono dette non devono essere buttate lì così tanto per fare, ma devono avere una certa sostanza, altrimenti generano reazioni. Insoddisfatto l ho detto? PRESIDENTE Prego. CONS. MANTILLARO Allora io ho una interpellanza orale per l Ass. Borin. Volevo intanto complimentarmi per il fatto degli alberelli di Natale, perché a me piacciono molto, per cui li trovo anche veramente graziosi, ma lo dico di cuore, perché voi dite sempre che noi non io lo dico veramente, sono graziosi e mi piacciono, veramente, come non mi piaceva il viale delle Rimembranze questa estate invece questo mi piace moltissimo, perché mi sa tanto di natale. Però posso esternare un paio di dubbi. Allora vorrei solo chiederle, prima di tutto vorrei sapere è la stessa ditta che ci ha fornito gli alberelli? Oppure finalmente abbiamo avuto una ditta di Cossato o comunque dei dintorni del biellese, perché mi sembra che sia un modo anche per incrementare il nostro commercio? E poi la seconda cosa è questa, gli alberelli sono molto belli, ma sono completamente spogli, ora visto che noi abbiamo dato come Amministrazione comunale 18 mila Euro ai nostri commercianti poco tempo fa per le loro manifestazioni, io vorrei chiedere se potessero anche abbellire un pochino gli alberelli, perché c è soltanto quella della agenzia di viaggio, che ha messo i festoni fuori, tutto il resto è un alberello verde, che sono, ripeto, molto graziosi, e io li adoro, però farebbero più natale. Grazie. ASS. BORIN Allora gli alberelli sono stati noleggiati dalla ditta Vettorello, avevamo riproposto la richiesta che avevo già fatto l altra volta, quindi abbiamo richiesto un preventivo, di nuovo, a tutte le aziende di Cossato, e questa volta Vettorello è riuscito a farci un preventivo assolutamente vantaggioso, quindi ci siamo appoggiati a lui, gli alberelli sono stati posti in anticipo proprio per consentire poi l addobbo, adesso da domani a dopodomani ci verranno consegnati nastri e fiocchi praticamente che vengono distribuiti ai commercianti, che si occuperanno di addobbare tutti questi alberi etc., solamente che c è stato un ritardo del corriere, dovevano arrivare venerdì e non sono arrivati, adesso non so, probabilmente hanno avuto dei problemi così, però da domani iniziano, ci siamo appoggiati al CIAC, che gentilmente è andato a cercare i fiocchi, facendo un lavoro un po in comune tutti insieme ci siamo, speriamo, di riuscire a fare una cosa gradita a tutti. CONS. MANTILLARO Allora sono soddisfatta perché veramente visto che Cossato con poco in effetti si può fare molto, si vede, quello che però volevo chiedere è se il comune di Cossato ha messo dei soldi in questo, perché visto che ci è già costato 2400 Euro il viale della Rimembranza questa estate non vorrei che avessimo dovuto sborsare altri soldi cioè PRESIDENTE

6 Al limite puoi fare un altra interrogazione, però se vuoi rispondere come se fosse un altra interrogazione rispondile, comunque però prego. Ne hai altre Mantillaro? No? Allora passiamo al gruppo Cossato Futura. Prego. CONS. BEGO Buona sera Presidente e buona sera a tutti i colleghi consiglieri. Io volevo chiedere al sindaco notizie e delucidazioni in merito alla situazione igienica della scuola della Masseria, abbiamo letto delle cose, noi abbiamo avuto delle segnalazioni qualche giorno fa da qualche genitore, abbiamo evitato di pubblicizzarle, penso che con senso civico abbiamo sempre dimostrato abbiamo evitato di speculare su queste situazioni, perché è chiaro che comunque non può essere colpa del sindaco, volevo conoscere la situazione reale, e magari anche il motivo per cui la notizia non è stata data, io sono un attore della scuola, so quanto queste cose possono essere ingigantite, so quanto possono preoccupare, so anche quanto sia inverosimile bloccare una scuola per procedere a disinfestazione o qualche cosa del genere, credo solo, diciamo che proprio la mancanza di chiarezza abbia generato quel pissi pissi bau bau per cui poi il topolino diventa un elefante, e quindi volevo chiedere come stanno le cose e basta, sostanzialmente. SINDACO Grazie Presidente. Mah, Cons. Bego, la situazione è questa, la scuola della Masseria è una scuola inserita in un ambito di campagna, adesso le cose sono cambiate rispetto a parecchi anni fa, perché quando andavo a scuola io, nel , fossi andato a casa a dire ce c era un topino mia nonna e mia mamma si sarebbero messe a ridere, perché adesso c è una attenzione a volte persino particolarmente eccessiva, ma in questo caso bisogna dire che il tempo comunque non è un animale pulito, porta malattie e è giusto sorvegliare. Che ci sia un topo è un fatto normale, che debba essere combattuto e isolato, preso, ucciso quanto prima, è altrettanto una necessità importante, noi abbiamo provveduto in tre giorni, in tre giorni non è scappato, è morto, lo abbiamo trovato, abbiamo aperto, abbiamo provato dove era, la ditta, non è che l ho fatto io personalmente, in tre giorni abbiamo risolto il problema del topo, non abbiamo avvertito nessuno, ma non abbiamo neanche, come qualcuno ha scritto sui a giornali, intimato alle maestre e bidelle di tacere! Ma voi vi rendete conto di che cosa sono arrivati a scrivere, qualche mestatore sui giornali ha dichiarato che il sindaco della città avrebbe intimato, io sono bravo e caro, e non faccio querele, ma sarebbe roba da querela! Ma io innanzitutto non sono così stupido da intimare a delle persone che probabilmente non sono della mia parte politica di tacere, seconda cosa non c è proprio nulla da tacere! Non bisogna allarmare! Ma se io non sono lai andato alla scuola Masseria, contravvenendo uno dei miei obblighi, perché dovrei andare a visitare gli studenti, e non ci sono andato, ma se ci sono andato tre giorni tre volte, in 4 giorni sono andato lì tre volte, era un tentativo ti nascondere le cose?! Mi sembra per lo meno ridicolo! Poi se ci vuole mettere tutto sul piano della polemica, facendo pure finta, perché ipocritamente, a differenza di quelli che negli anni passati urlavano magari a sproposito, questo anno abbiamo una cosa diversa, non urlano, ma sotto intendono, sussurrano dicendo noi non dobbiamo dire, questo è quello che appare dai giornali, va bene, non è così la realtà, il topo c era, la ditta è intervenuta due volte in 4 giorni, l intervento deciso lo abbiamo fatto sabato, quando i bambini non c erano, mercoledì mi è stato segnalato, sabato mattina il topo era già morto, nel pomeriggio di domenica hanno aperto dove si pensava ci fosse e l hanno trovato, e lunedì mattina

7 era tutto a posto! Non si può evitare che piova, ma si può fare in modo che il tetto non faccia entrare l acqua, è lo stesso per i topi, questi potrebbero tornare, noi dobbiamo provvedere quanto prima, abbiamo provveduto inoltre, a differenza degli interventi in anni passati, a chiudere con un lamierino un posto dove probabilmente entravano. Questa è la differenza dell intervento rispetto alla amministrazione precedente, siamo andati oltre, non ci siamo limitati alla cattura del topo, ma abbiamo pensato, non c è certamente la sicurezza, che potesse entrare da quel posto e lì abbiamo chiuso. Ma io vorrei non essere interrotto Presidente! Grazie! CONS. BEGO Immagino che quando il sindaco parla di gente che sussurra e sottointenda non si riferisca a me, perché io non ho mai sottointeso né parlato di questo con nessuno, però va bene, comunque fa lo stesso, io sono soddisfatto della spiegazione, ritengo solo che se con altrettanta chiarezza fosse stata data in pubblico, non avrebbe alimentato tante voci che probabilmente non avevano ragione di essere alimentate. Tutto lì. Grazie. CONS. BOTTA ALESSIO Sì, buonasera. Io un mese fa, all altro Consiglio Comunale avevo fatto una interpellanza in merito al discorso della attivazione della tariffa puntuale dei rifiuti, volevo sapere se c erano novità in merito a quello che era stato chiesto un mese fa. ASS. MIGLIORATI No al momento non ci sono novità. CONS. BOTTA ALESSIO Ritengo di non ritenermi soddisfatto, pensavo che in un mese se fosse fatto qualche cosa per reperire quelli che erano i fondi o quel discorso che era stato accennato sulla richiesta del contributo da parte della regione. CONS. REVELLO Grazie Presidente. Vorrei fare una interpellanza al sindaco, in merito a una questione che si è sollevata al mercato degli ambulanti mercoledì, mi è stato segnalato da parte di alcuni ambulanti, che innanzitutto il bar che è stato spostato verso la piazza dalle parti dove c è il supermercato, è ancora sprovvisto di energia elettrica, tanto è che usa un generatore, benché sia passato più di un anno da quando è stato fatto questo spostamento, considerando che quel bar è in sede fissa, non è più è stato un posto assegnato, non è più alla spunta, quindi chiederei come mai non si provveda a ultimare il collegamento. La seconda vicenda invece che mi è stata portata all attenzione è che le pulizie del mercato avvengono e ne è la prova la mia presenza, all una e mezza, cioè ancora all interno dell orario previsto del mercato che dovrebbe ultimarsi alle due, che cosa accade? Che questo bar adesso è diventato il servizio dove vanno a mangiare molti ambulanti, e lamentano il fatto che non è possibile utilizzare un servizio mentre passa uno con un soffione o la spazzatrice va avanti e indietro, e i signori hanno chiesto una deroga per poter stare un quarto d ora in più, e gli è stata anche negata dai vigili, tanto è che si sono presentati alle due e cinque intimandogli i di smontare il bar sennò avrebbero sottoscritto un verbale, allora mi chiedo, visto che nel passato questo comune ha saputo dare deroghe anche per famosi dehors a Cossato, non vedo che cosa sia un quarto d ora per una bancarella, e poi la seconda questione se

8 si può organizzare in modo diverso la pulizia del mercato per evitare proprio di trovarsi in questa situazione in cui ci sono ancora banchi che smontano e nel mentre ci sono già spazzatrici o soffiatori che sollevano polvere e creano disturbo. Quindi mi chiedo se si possa trovare una soluzione in questa cosa. Grazie. ASS. BORIN Grazie consigliere. Allora la situazione della signora del bar la abbiamo presente, perché sono 15 giorni che sto cercando di risolverla, in pratica il problema è questo, la signora è stata aveva prima la sua attività sotto al mercato coperto, di fronte all attuale, dove c è il Bar, quello proprio in sede fissa, aveva chiesto di essere spostata all esterno, perché due attività uguali di fronte si facevano la concorrenza e non aveva senso per nessuna delle due, e quindi è stata spostata appunto dove è attualmente, però lì non c era l allaccio, e quindi per questo motivo ha iniziato la sua attività utilizzando il generatore. Abbiamo costruito l allaccio per l enel, e da quello che so deve essere di io pensavo che fosse già stato fatto, praticamente, proprio il contratto a nome del comune, non è stata una cosa di poco tempo, purtroppo, però era convinta che stesse già a oggi utilizzando l Enel praticamente e non il generatore, con la signora ho parlato io proprio l altra settimana sono andata a vedere che le pulizie iniziano all una e un quarto invece delle due, per cui ho fatto tutto il giro a ritroso per cercare di capire il motivo per cui si iniziasse prima, e chiedendo ai vigili e in pratica è emerso questo fatto, in corso di questi ultimi anni si è instaurata questa consuetudine, per cui gli operatori iniziavano prima a pulire la piazza per consentire di parcheggiare prima delle due alle macchine senza dovere andare nel parcheggio a pagamento, in pratica se fate caso già di fronte a tutta quella area lì dove c è, di fronte praticamente resta tra l Eurospin e questo bar, già all una e mezza era già pieno di macchine dei dipendenti che vanno a parcheggiare lì, quindi si è, nel tempo, consolidata questa abitudine. La signora si è trasferita, purtroppo gli operatori non hanno ancora registrato probabilmente questa presenza, ora io ho sul piatto della bilancia queste due questioni da pesare, da un lato, quindi, chiedere a quelli delle pulizie di iniziare alle due, e quindi di fatto non consentire l accesso al piazza, almeno fino alle tre e mezza, e quindi a questo punto accontentiamo la signora del bar, che giustamente ha tutti i diritti per carità, di farlo, e di restare lì fino alle due e d altro canto l unica soluzione possibile è questa, e quindi la stavamo esaminando, cercavamo di capire in questi giorni come potevamo salvare praticamente entrambi gli interessi, senza ovviamente ledere quelli di nessuno, ho parlato comunque con la signora, che non era arrabbiata, anzi ci siamo proprio chiarite, e ho detto che avrei fatto il possibile, dobbiamo solo pensare a questa cosa, che se decidiamo di fare così, d ora in poi non si potrà utilizzare il parcheggio almeno fino alle tre, perché per forza ci va almeno un oretta per fare tutte queste operazioni di pulizia. Tutto qua. Scusate una cosa sola, non ti ho risposto a tutto Stefano, è vero, aveva chiesto la deroga, non è che gli sia stata negata dai vigili, non è quello, io sono andata a parlarle, non posso fare una deroga per una attività sola, cioè non avrebbe senso, tanto più che se voi andate al mercato già all una e un quarto non ci sono più tutti gli altri banchetti, lei aveva bisogno proprio di questo tempo, dall una e un quarto alle due per poter servire, giustamente, gli ambulanti che nel frattempo avevano smontato, quindi le sarebbe sufficiente tre quarti d ora lì, che già ci sono, senza dovere cambiare tutto il regolamento.

9 Dobbiamo solo valutare di chiedere a Seab di iniziare alle due, e quindi con quel problema di non poter parcheggiare, per carità, non è niente di che, si può fare, possiamo farlo come esperimento, vedere se le persone non lo gradiscono, non saprei, non è mai stato fatto, ci penseremo. CONS. REVELLO Sì, io non ho parlato solo con la signora, ma bensì anche con altri diversi ambulanti, adesso dire di iniziare le pulizie dopo sarebbe assurdo, basterebbe, come hanno detto gli ambulanti, partire a fare le pulizie dall alto e arrivare in fondo alla fine, invece di partire al contrario, mi sembra che sia solo un modo diverso, magari possono iniziare all una e mezza dall alto, tanto sopra vedo, ho visto parecchie volte che hanno già smontato e arrivare in fondo più tardi, anche perché una paura che partano proprio da lì perché vogliono rendere subito la piazza parcheggiabile. Però è anche vero che gli ambulanti dicono ma io il plateatico lo pago fino alle due, cioè qui non si capisce mai perché in Italia uno paga una cosa e poi si cerca sempre di strappargli qualche cosa, un diritto acquisito. Fate uno sconto agli ambulanti e dite di andare via prima, se la piazza è prevalente rispetto al mercato. Per ultimo non c è solo quello, ma una serie di problemi per esempio mi facevano vedere la mancanza di alcuni cassonetti di cartone, di alcune cose che pregherei in questo periodo l assessore di poter approfondire, di volere approfondire, in modo che più avanti ci diano delle risposte certe, ma penso che anche loro non siano arrabbiati, vorrebbero solo concordare un modo di operare in modo diverso, proprio per avvantaggiare un po tutti, grazie. La prima era questa. La seconda invece è una domanda che mi è stata richiesta da alcuni che sono curiosi, poi magari qualcuno ha preso un abbaglio, ma vorrei chiedere al sindaco se il famoso giro del Piemonte, che è partito da Cossato, che è stato comunque un evento molto bello, con anche una partecipazione di tantissime persone, ma in fondo a questo, per questo evento, il comune quanti soldi ha sborsato, da chi sono arrivati questi soldi e perché comunque gli impianti e tutto l allestimento della piazza non è stato una cosa da poco! Allora mi ricordo delle parole di un po di tempo fa, che qui marca male contabilmente, mi chiedevo come siete riusciti a fare questa cosa? SINDACO Grazie Presidente e grazie consigliere della domanda, e anche dell apprezzamento per questa corsa, che comunque ha portato una certa notorietà al paese, le riconosco l onestà intellettuale di avere detto che abbiamo fatto almeno una cosa piacevole. Il prezzo che abbiamo pagato, come comune di Cossato, è zero! Zero Euro, è stato soltanto impiegato qualche persona che lavora per il comune, che avrebbe comunque lavorato, non è che abbiamo presentato soldi in più, per portare le transenne e abbiamo dato alcune sale. La cosa è stata possibile grazie a una ditta che ha voluto sponsorizzare, perché tutto quello che era interesse della società che ha organizzato, la RCS, cioè Rizzoli Corriere della Sera, Gazzetta dello sport, era di trovare comunque qualche appiglio, qualche ditta che sponsorizzasse in loco, è stata trovata, fortunosamente, se volete io non so se posso dirlo, se non violo chiedo no, comunque la ditta era sui manifesti, non è un segreto se mi consente sì, se mi consente io lo dico, si chiama D.Energy, hanno voluto sponsorizzare questa manifestazione, il comune non ha fatto altro che mettere a disposizione Villa Ranzoni, addirittura una saletta è stata concessa dal Cissabo e ringrazio il Presidente, forse non gli ho mai neanche detto grazie, perché abbiamo preso la sala che avevamo assegnato a loro la abbiamo avuta noi per due giorni, il parcheggio ci è stato offerto dalla ex Drink Shop del signor

10 Baggio, che ringrazio pubblicamente per i pullman, e quindi al paese non è costato praticamente niente, è la verità, può riscontrarlo su qualunque tipo di bilancio e di il comune non ha tirato fuori un Euro. CONS. REVELLO Grazie sindaco, era quello che mi aspettavo da lei, di sentirmi dire che il comune non ha speso nulla, e questo è un bene per la città e che lo sponsor principale è stata la società che si occuperà di costruire la centrale a cippato, alla Spolina e il teleriscaldamento. Era solo una presa d atto e la ringrazio, grazie. PRESIDENTE Bene, abbiamo abbiamo finito le interpellanze e interrogazioni.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO ESTRATTO COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI COMUNICAZIONI INTERROGAZIONI INTERPELLANZE. L anno duemilaquattordici addì trenta del mese di settembre alle ore 21:00 nella Sala delle adunanze

Dettagli

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria).

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria). Luogo di convocazione dell assemblea nelle società di capitali della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio nazionale del notariato, nello Studio n. 98-2013/I ha fatto il punto sul luogo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari '' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari Io ho tanto coraggio ma certe volte non lo dimostro. Per esempio: io ho coraggio a dire in faccia le cose, ma qualche volta no perché non mi fido e allora

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Partecipanza Agraria di Cento

Partecipanza Agraria di Cento Prot. Num. Fasc. Delibera della Magistratura N. 46 del 14/04/2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE SPESE VARIE. L, addì 14 del mese di aprile alle ore 19:15 a seguito di invito Prot. Num. 896 Fasc. 11 del 12/04/2014

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 SINDACO BOVI ROBERTO: Buonasera. Innanzitutto mi fa piacere che finalmente abbiamo dei microfoni che mi auguro, senz altro, anzi sono certo che funzioneranno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli