CONSIGLIO COMUNALE DI TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO COMUNALE DI TREVISO"

Transcript

1 Prot. Gen. N CONSIGLIO COMUNALE DI TREVISO Processo verbale della seduta del 24 GIUGNO 2009 L anno duemilanove (2009), addì ventiquattro (24) del mese di giugno alle ore 16,45, convocato con la osservanza delle formalità di legge, il Consiglio comunale di Treviso si è riunito nel Salone del Palazzo dei CCC, in seduta ordinaria di prima convocazione sotto la presidenza del Presidente dr. Renato Salvadori e con l assistenza del Segretario generale dr. Otello Paraluppi. Fatto l appello nominale dei Consiglieri in carica, risultano presenti e rispettivamente assenti i seguenti signori: P A P A 1 Gobbo Gian Paolo p 22 Manildo Giovanni p 2 Aloisi Giampiero p 23 Mauro Giuseppe p 3 Atalmi Nicola p 24 Mazzobel Armando p 4 Barbisan Riccardo p 25 Michielan Ofelio p 5 Beraldo Andrea p 26 Negro Giovanni p 6 Bolzonello Alfio p 27 Novello Sergio p 7 Borrelli David p 28 Ortica Letizia p 8 Borrelli Luigi p 29 Padovan Vittorio p 9 Borsato Roberto p 30 Piccoli Domenico p 10 Caldato Luigi p 31 Renosto Enrico p 11 Caldato Maristella p 32 Rosi Franco p 12 Camolei Paolo p 33 Salvadori Renato p 13 Cecconato Corrado p 34 Tocchetto Maria p 14 Chinellato Enrico p 35 Tonella Giovanni p 15 Chiole Michele p 36 Tonellato Roberto p 16 Cianci Giuseppe p 37 Torresan Giorgio p 17 Da Tos Giancarlo p 38 Varago Gianluigi p 18 Dotto Antonio p 39 Vitale Sossio p 19 Gobbo Giuseppe p 40 Zampese Sandro p 20 Grigoletto Roberto p 41 Zuliani Giancarlo p 21 Iannicelli Giancarlo ag Totale presenti 40 Il PRESIDENTE, accertata la legalità del numero dei presenti agli effetti della validità della riunione, dichiara aperta la seduta. Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri signori: Novello Zuliani ed invita il Consiglio a passare alla trattazione degli argomenti posti all ordine del giorno. Sono presenti, senza diritto di voto, il Vice Sindaco Giancarlo Gentilini e gli Assessori: Giuseppe Basso, Stefano Bastianetto, Andrea De Checchi, Sergio Marton, Mauro Michielon, Vittorio Zanini e Fulvio Zugno.

2 ACC ACC DCC DCC DCC DCC DCC DCC ACC ACC ACC ACC ACC Comunicazioni del Presidente. Dichiarazioni dei Consiglieri. Individuazione dei comitati, delle commissioni, dei consigli e degli organi collegiali indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali del Comune di Treviso. Approvazione della variante n. 31 al P.R.G. - strada di Santa Bona Vecchia. Adempimenti ai sensi dell art.50, commi 7 e 8 della L.R. 61/1985. Piano di Lottizzazione di iniziativa privata denominata "Ghirada 1" - 2^ Variante. Approvazione ai sensi dell'art. 20 della L.R. n. 11/04. Variante al Piano Guida relativo all'area denominata TREVISO-SERVIZI. Approvazione ai sensi dell'art. 66 punto 3 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore Generale vigente e dell'art. 4 del D. Lgs. 267/ Atto di indirizzo. T.A.R. per il Veneto Il Sestante s.c.a.r.l. in proprio e quale capogruppo dell A.T.I. costituita con Codess Cultura s.c.a.r.l. c/comune di Treviso - (n. 3087/2000 R.G. Sezione prima). Esito giudizio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lett. a), D. Lgs. 267/2000. Conferimento in concessione della gestione di porzione di terreno, con annesso fabbricato e campi da tennis, all'interno del compendio denominato "Parco pubblico di Villa Margherita". Approvazione principali condizioni della concessione e conseguente variazione di bilancio. Interrogazione: "Stato di attuazione del protocollo d'intesa Pedemontana Veneta". Interrogazione: "Iniziative attuate per la derattizzazione della città nel periodo ". Mozione: "Pubblicazione nel sito Internet del Comune di Treviso dei bandi di gara di appalto dall anno Mozione: "Intitolazione toponomastica ed altre iniziative a memoria dell Avv. Giorgio Ambrosoli". Ordine del giorno: "Area De Longhi. Intervento per l'allacciamento all'acquedotto per le famiglie residenti. Analisi dello stato di inquinamento della zona".

3 1 N. 36/09/ACC OGGETTO: Comunicazioni del Presidente. PRESIDENTE: Le buone notizie. Questo Consiglio comunale è come se fosse aumentato di numero perché è nata Camilla Grigoletto. Al di là delle facili battute - qualcuno ha detto che il PD è aumentato di peso, 3 chili e 7 alla nascita della piccola Camilla, qualcun altro ha detto di averla vista lo stesso giorno del parto ai gazebo del Partito Democratico intenta a raccogliere firme - in realtà, quando nasce un bambino, è sempre un motivo di gioia per tutti. Qualcuno ha scritto che la nascita di un bambino è la dimostrazione che Dio non si è ancora stancato dell umanità. Senza arrivare a questo, siccome ciascuno di noi ha un unica speranza che sta nel futuro, il futuro cammina sulle gambe dei bambini e quindi, gli auguri a Camilla e le felicitazioni alla famiglia. L altra buona notizia riguarda invece la Polisportiva di Santa Bona che ha sfavillato solo qualche settimana fa nella lotta greco-romana perché ha posizionato tre atleti - Maikel Santiesteban, Marco Certossi e Giacomo Scurti - in zona medaglia oro, ha posizionato anche altri due atleti in zona argento, Germano Crosato e Filippo Marotto, e altri due, Andrea Zamberlan e Alessandro Grandis in zona bronzo vincendo anche il bronzo a squadre. Tutto questo in una competizione che non era una strapaesana, ma una competizione di robusto interesse e di altissimo livello. Per cui non solo felicitazioni ai campioni ma anche un pensiero grato a quella società sportiva per il lustro che dà alla città di Treviso. Una notizia che a me pare singolare da un lato e assolutamente rilevante dall altro, è quella a cui daranno vita i volontari della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che si occupano dell oasi pediatrica con il progetto "Giocare in corsia". Normalmente si tratta di giovani o mediamente giovani e il loro impegno è quello di accompagnare, di far divertire, di togliere la preoccupazione ai bambini che stanno in corsia facendo loro animazione, laboratori, intrattenendoli con canzoni, favole, disegni eccetera. Ebbene, questi ragazzi hanno scritto, musicato e messo in scena per il 27 di giugno, quindi fra qualche giorno, un musical che ha per titolo: "Un sorriso al cielo". E un musical così bello e un iniziativa così gradita che i 450 biglietti già resi disponibili, si sono esauriti immediatamente, al punto che gli stessi attori pensano di rimetterlo in programmazione nel prossimo mese di settembre. A me pare, ripeto, un iniziativa assolutamente bella, unica, particolare e credo sia utile che questo Consiglio debba dare loro il proprio sostegno e tutto l'entusiasmo possibile al punto che a settembre potremmo, se siete d accordo, andare ad accompagnarli e a godere di questa iniziativa. L ultima notizia che intendo darvi, sempre legata all attività meritoria della Lega Italiana per la lotta contro i tumori, è un azione di formazione e di informazione svolta nelle scuole medie e superiori della Provincia. Sono stati interessati 62 istituti superiori e 50 scuole secondarie (ex scuole medie), quindi parecchie migliaia di giovani che sono stati iniziati a corretti stili di vita, all alimentazione e alla profilassi contro il fumo. Complimenti ai volontari della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che svolgono queste meritorie iniziative. Sono presenti il Sindaco e n. 39 Consiglieri.

4 1 N. 37/09/ACC OGGETTO: Dichiarazioni dei Consiglieri. CONS. TONELLA (Partito Democratico): Ringrazio il Presidente che mi dà la parola perché mi permette, a nome del Partito Democratico, di rivolgere un invito a tutti i Consiglieri comunali qui presenti, per ricordare con un minuto di silenzio un nostro compagno di partito ma soprattutto un cittadino fortemente impegnato nella dimensione civile e politica che ci ha lasciati a causa di un tragico e maledetto incidente. Mi riferisco a una persona che ho avuto l onore di conoscere abbastanza bene e, negli ultimi anni molto bene, Steno Zanin. Credo che, al di là delle posizioni politiche, delle idee, delle battaglie che ciascuno di noi può condurre - il valore di un azione politica disinteressata, spesso vissuta nell ombra e con puro spirito di servizio ma sempre indirizzata a migliorare le condizioni di vita dei nostri cittadini - un azione politica di questo tipo debba essere ricordata perché è un alta testimonianza del valore della democrazia. Una testimonianza che può permettere ai cittadini di riconoscere che non tutto è qualcosa di irrimediabilmente perduto, che la politica non è una cosa così volgare e lontana dai loro bisogni anzi, è uno strumento importante per liberare le persone e migliorarne le condizioni. Per questo io chiedo un minuto di silenzio per Steno. (Si osserva un minuto di silenzio). CONS. TOCCHETTO (Partito Democratico): Ho due comunicazioni che riguardano due quesiti da fare all Assessore Basso che mi è particolarmente simpatico e quindi oggetto sempre delle mie attenzioni. Riguardo Via Girolamo Emiliani, i lavori sono fermi mentre dovevano finire il 17 aprile In realtà c è un fosso, diventato una fognatura a cielo aperto, con ratti che circolano, l'asfalto, che doveva essere provvisorio per far passare la Maratona - peraltro non è neanche passata - è fatto male e deve essere rifatto, il marciapiede ora è totalmente inesistente. Pare ci sia qualche problema con la ditta esecutrice, pertanto chiedo se le notizie siano fondate o meno. Sta di fatto, caro Assessore che se per i lavori del famoso sottopasso basso, succede di tutto, se per un lavoro, in questo caso mi sembra, tecnicamente abbastanza semplice, succede di tutto, non so cosa potrebbe succedere se si dovessero realizzare grandi opere come ad esempio il Park di Piazza della Vittoria. Se il contratto prevede delle penali a carico della ditta che ha eseguito i lavori, cerchiamo di riscuoterle; non capisco perché noi dobbiamo sempre pagare quando sbagliamo, mentre le ditte non pagano mai. Gli stessi progettisti, tra l altro, godono di un assicurazione e al momento della sottoscrizione dei contratti devono sottoscrivere anche un'assicurazione. Muoviamoci quindi perché è veramente paradossale che un intervento, credo abbastanza semplice, sia fermo da mesi e non si sappia nemmeno che cosa succederà. La gente è molto arrabbiata perché, effettivamente, soprattutto nelle giornate di caldo, è particolarmente difficile passare di là senza trattenere il respiro perché c è una puzza incredibile. La seconda comunicazione si riferisce a Via Cisole e Via Liguria. I residenti definiscono quell opera, una quadratona invisibile. Mi dicono che è un opera eseguita sicuramente senza risparmio di mezzi, dove è presente una viabilità strana, in un luogo dove noi più volte, da mesi, diciamo che bisogna intervenire, ma non si

5 2 N. 37/09/ACC interviene. E' un posto pericoloso dove succedono incidenti, e non si interviene; si fanno degli interventi, probabilmente anche errati - non so nemmeno se siano interventi regolari dal punto di vista del Codice della Strada - in realtà però, non si supera la questione. Era stata promessa una rotonda per la realizzazione della quale avevate detto che i soldi venivano fuori mentre in realtà i soldi non si vedono. Con l occasione, le ricordo che sono necessarie, oltre le richieste di danni, la rotonda per la strada statale Feltrina e Via Cisole, il lampeggiante sull incrocio tra Via Castagnole, Via Sant Elena e Via Cisole, la pensilina di protezione per gli studenti in attesa degli autobus. I cittadini hanno presentato al Comune le richieste con firme sottoscritte. Pare che Via Cisole sia molto, molto nei vostri pensieri ma alla fine non vi sia in proposito alcun intervento. Pare non ci siano più, nemmeno i sacri teschi del Vice Sindaco, che ci teneva tanto, perché tutta la segnaletica sulla strada è completamente sparita. Non si eseguono più interventi nemmeno dal punto di vista del ripristino della segnaletica stradale. Per cui gli abitanti, solo per attraversare la strada, devono rischiare la vita tutti i giorni e non solo chi attraversa, ma anche chi va in bicicletta per il mancato rispetto degli automobilisti. Su questo punto è necessario avere una risposta chiara, perché è da tempo che abbiamo sottoscritto, sottolineato, richiesto, fatto interpellanze ma a tutt oggi nulla e, l intervento che è stato fatto, è un intervento completamente errato. Questi, sono due esempi dove vogliamo sicuramente fare delle grandi cose, ma comincio veramente a temere per il progetto del Park della Vittoria; in quel caso si tratterebbe di un opera sicuramente molto più importante e ho paura che, a questo punto, la piazza venga inglobata dalla terra. Se non riuscite a gestire due interventi così semplici, figuriamoci che cosa potrebbe succedere su un intervento veramente molto importante. ASS. BASSO: In riferimento a Via Emiliani, i lavori sono fermi, è vero: dovevano finire il 18 aprile. In seguito, c è stata una proroga dovuta a problemi contingenti, in parte a causa del maltempo e in parte per l'insorgere di altre problematiche; nel caso specifico però, si sta profilando un contenzioso. In questo momento non credo sia opportuno dare informazioni dettagliate su questo punto perché di ciò potrebbe risultare danneggiato il Comune. Tengo a precisare che non appena si sono ravvisati alcuni problemi, questa Amministrazione, o meglio la parte tecnica, si è mossa immediatamente. L asfaltatura che è stata realizzata, è vero, ci è stata chiesta dagli organizzatori della Maratona, se poi il percorso della gara non è stato cambiato, non ci posso fare nulla. L asfaltatura comunque non è da rifare perché basta dare una fresata agli angoli, fare l asfalto fin sopra, dandogli una baulatura in maniera che l acqua scenda ai lati e non rimanga stagnante in mezzo. Puzza e ratti. Quel canale lì storicamente, purtroppo, lo sappiamo è oggetto di scarichi fognari e in centro storico non c è la fognatura. Abbiamo anche tolto dei fanghi, abbiamo tolto, diciamo, per una profondità media, uno spessore medio di circa 30 centimetri di fanghi che sono stati portati ovviamente in discarica. Adesso, appena avremo modo di togliere le barriere che sono state piazzate a monte, ridaremo anche più acqua. La gente ha ragione ad essere arrabbiata, però il più arrabbiato sono io. Attenzione, perché sembra che qui, l Amministrazione sia buona ma non è così! L Amministrazione su queste questioni, oltre ad essere attenta, cerca anche di

6 3 N. 37/09/ACC ottenere il massimo risultato su quello che fa. Purtroppo come per via Cisole non ci sono stati ancora dei segnali concreti. Ci stiamo attivando, abbiamo un progetto preliminare di questa benedetta rotatoria. Io lo voglio quanto i residenti, quanto voi, tutti la vogliono questa rotonda. Però se c è la possibilità di ottenere dei denari per finanziarla questa sicuramente è al primo posto tra le priorità dell Amministrazione e questa verrà fatta, glielo assicuro che verrà fatta. Andremo a chiedere anche dei contributi in Regione che si stanno profilando proprio in questi giorni, per cercare di dare delle risposte concrete in tempi accettabili. Questo è quello che sta facendo l Amministrazione. Se lei vuole invece, assimilare gli interventi fatti al Park Vittoria, è liberissima di farlo, però guardi che ci sono un sacco di opere che non hanno mai avuto problemi. Via Santa Caterina ad esempio, che aveva molte più problematiche di via Girolamo Emiliani, il lavoro è stato chiuso nei tempi previsti così come altri interventi realizzati da questa Amministrazione. Mi viene in mente Santa Caterina perché è proprio lì vicino. Quindi, non guardate sempre il bicchiere mezzo vuoto, guardate anche quando il bicchiere è mezzo pieno, per favore. CONS. CIANCI (Di Pietro Italia dei Valori): Tempo fa ho letto che non avrei fatto più dichiarazioni, mi pare invece di intervenire ad ogni Consiglio, proprio come da istituto, con le dichiarazioni di apertura. Forse bisogna saper leggere ma anche scrivere. Tutto quello che dico è in funzione della lettura e del commento alla cortese risposta ricevuta dall Assessore Michielon sul problema di chi chiede l elemosina per strada. Innanzitutto ringrazio Rodolfo D Alessandro, Dario Pozzi, Enrico Pozzobon, Alvaro Magoga, Bruno Cicala, Mattia Giordano, Francesca Mattia Mari, Giancarlo Albanesi e altri amici di Treviso e Preganziol che mi hanno aiutato, io e loro in persona, a volantinare in città centro e periferia, Casier, Quinto, Spresiano, Preganziol, Silea, con il risultato in cui la città di Treviso supera tutti i capoluoghi della Provincia e del Veneto. In questo modo, abbiamo incontrato gli elettori, parte dei che non hanno nemmeno un giornale che li nomina - essendo stati esclusi da un anno - eppure potenziali lettori; strana maniera di fare giornalismo. Veniamo ora al concetto di barbone. Pare strano che da un gruppo editoriale che si sente espressione del nuovo vivere civile, si usi questo termine, con ampio spazio, quale mancanza di umanità e quale scempio di analisi di persona. Vado avanti: le persone che non hanno casa, che vivono per la presenza della Caritas e i servizi dei Comuni, sono umanità che non danno alcun disturbo e che per motivi diversi, si isolano. Il caso segnalato, riguarda solo una persona che ha perso, per motivi di malattia o altro, la capacità di convivere. La sua aggressività dimostra solo un bisogno di comunicare, che è una delle facoltà più alte della natura umana. Se barbone è un termine che ha un significato, allora lo si usi per chi ha perso in città cinque punti percentuali, malgrado l arrogante egemonia della stampa. I cittadini si sono accorti che non vi è sostanza se si fa vuota opposizione e solo per giustificare una presenza; non vi è concretezza se si diventa esperti in depuratori dopo dieci anni che esiste l impianto e dopo che la maggioranza ci ha portato a conoscere il luogo. Barbone è chi fa politica per arricchirsi, chi vende azioni fasulle, chi compra a poco prezzo aziende dello Stato. L imprenditore barbone è l imprenditore che ha detto che l operaio senza lavoro è un potenziale ladro. Io penso invece, che sia più ladro potenziale chi fa economia attraverso giochi finanziari.

7 4 N. 37/09/ACC È barbone il cronista che si vende, è barbone chi butta veleno su chi si è realizzato avendo egli, come la cicala, sprecato durante l estate. Ho letto questa frase "Ero come un diplomatico". Qui si è chiarito il problema dell ambizione di un livello sociale non raggiunto, conseguenza di aver vissuto durante l estate proprio con i canoni di chi critica, ma ormai è troppo tardi, resta il veleno. È barbone chi racconta le bugie. Durante le mie presenze qui in Consiglio, ho detto che la Lega e l Italia dei Valori sono partiti che vengono dal basso e che ne conservano gli argomenti, detto ciò anche da Di Pietro. Ma, un argomento è chiedere l elemosina, ben diverso argomento è farsi soffiare sotto il naso quattro milioni di euro e poi chiedere le tangenti ai disabili. A me pare che ciò deturpi di più la città, anzi, la rende palese nei suoi artifizi. Siamo in attesa di provvedimenti. Al Consigliere Grigoletto ho detto che il Partito Democratico - l ho detto più di una volta - è e deve essere il partito di riferimento. Vale lo stesso per noi della Sinistra. Il Presidente del mio partito ha detto la stessa cosa. Sul concetto di una umanità che i cittadini aspettano, i vertici devono capire che il mondo operaio e contadino, il lavoratore dipendente non sono più il pozzo di San Patrizio, come li considera ancora l aristocrazia di Sinistra oggi. Veniamo ora all Assessore Michielon che ringrazio, insieme al dottor Vanin, per l ampia esposizione dei servizi sociali in città. Il Consigliere Camolei ed io, avevamo solo chiesto che nel controllo di chi chiede l elemosina, il Vigile fosse affiancato da una persona dei Servizi Sociali. Non si tratta solo di un attività di sorveglianza ma anche di conoscenza di un umanità nascosta. Su questo punto, non abbiamo ricevuto risposta. Per quanto mi compete ne riparleremo. A mio parere dà più fastidio un dipendente pubblico, in generale, villano, di una persona che chiede l elemosina. Deturpa di più la città, l educazione a essere sguaiati o esibizionisti, che a mendicare. Riparleremo di questo tema, come spero avvieremo un dialogo su un altro aspetto di umanità cittadina, quello degli asili nido e delle materne che, per le famiglie al di sotto un determinato reddito, dovranno essere gratuiti. I ciuin mancanti del Consigliere Piccoli li troveremo, magari con gli sponsor in una città in cui pare vi sia la ricerca di consistenza civile e intellettuale; mi pare sia il miglior modo di esprimerla. Come per l inefficienza della sanità, così anche in merito a quest ultimo problema, vengo lasciato solo dai colleghi Consiglieri dell opposizione e dalla stampa. Ne deduco quindi che è con la maggioranza che devo trattare. ASS. MICHIELON: Consigliere Cianci, intanto la invito a modificare l affermazione che l USL chiede tangenti ai disabili, e lo dico perché ci sono già stati alcuni familiari che hanno fatto ricorso al TAR per la sospensione della compartecipazione, sospensione non concessa dallo stesso TAR. Pertanto la invito a modificare il termine tangenti richieste da parte della USL. Per quanto riguarda l interrogazione, essa fa riferimento a un ordinanza emessa dai Vigili e chiede cosa fa l Amministrazione rispetto al problema dei barboni. In merito alla sua proposta di affiancare un assistente al Vigile che esegue i controlli di chi chiede l elemosina - però probabilmente ho letto io male l interrogazione - ritengo esista un assistenza alle persone e che queste sappiano dove rivolgersi.

8 5 N. 37/09/ACC Moltissime volte, chi chiede l elemosina lo fa in un certo modo e per motivi diversi da quelli che lei ha citato, come ad esempio l emarginazione sociale o altro. Chi elemosina, lo fa - non vorrei essere frainteso - per professione, perché sono persone residenti al di fuori del nostro Comune. In questo senso noi abbiamo dato una risposta. Noi aiutiamo tutte le persone, indipendentemente dal fatto che chiedano l elemosina o che siano barboni. Abbiamo elencato tutti i servizi offerti dai Servizi sociali compreso l asilo notturno. Per le persone residenti nel Comune di Treviso che vivono in una certa marginalità, cerchiamo di fare assieme un percorso al fine di attuare un certo reinserimento. La prego però, di rettificare quella frase riguardo alle tangenti, perché non è il caso che si intenda l argomento in questi termini. Non credo lei volesse usare quel termine, oppure l espressione non rispecchia quello che lei voleva dire. CONS. CIANCI (Di Pietro Italia dei Valori): No, no, io prima intendevo proprio tangente. Però ritiro la parola e ti chiedo scusa così diventiamo amici e ti chiedo di più poi. ASS. MICHIELON: Ha detto tangenti all ULSS, non a me, quindi non siamo amici. CONS. CIANCI (Di Pietro Italia dei Valori): Io chiedo scusa a tutti per la frase, mi dispiace. Ecco, chiedo scusa perché proprio per questo preferisco l amicizia e il rispetto che la rogna; quindi avrò diritto di bussare alla tua porta come amico. Parlando poi della presenza dell assistente sociale, io ho detto che potrebbero sfuggire gli aspetti di umanità perché su dieci, venti persone che chiedono l elemosina ce ne sarà solo uno che avrà bisogno di aiuto. Allora quell uno, si troverà nella disperazione; dalle domande che gli si potranno rivolgere da dove vieni, cosa fai, ecc., si potrà dedurre se egli è una vittima, se è di mestiere o se è un caso isolato da aiutare. Ho detto comunque che ne riparleremo. CONS. ATALMI (Sinistra Arcobaleno): Il Consigliere Cianci non ha bisogno di difese, però una volta tanto sono d accordo con lui. Il Consigliere si riferiva al fatto che la ULSS di Treviso che si è fatta fregare quattro milioni di euro in quel modo, forse, prima di chiedere un contributo alle famiglie dei disabili, avrebbe fatto bene a pensarci. Ho detto questo anche in Consiglio regionale e lo ribadisco anche qui. Segnalo peraltro all Assessore Michielon che si sta delineando una legge sulla non autosufficienza - una legge che pone dei problemi ad alcuni soggetti deboli, quelli che vengono tenuti nelle comunità diurne - ed è un tema, del quale forse dovremmo discutere; ne parleremo anche in Commissione perché vi sono situazioni di disagio. Parlo ora di un tema a me caro: il doppio canone fognario. Siccome la vicenda è complessa, di lungo periodo e stiamo aspettando di risolverla saranno necessari ancora dei tempi per questo tentativo del governo di intervenire sulla sentenza della Corte Costituzionale, decidendo i tempi, i modi e le cifre da restituire - chiedo l aiuto dell Assessore Zugno e anche degli amici della stampa. So che in merito, l Assessore Zugno ha già fatto anche una conferenza stampa. Noi abbiamo riunito una Commissione per affrontare di nuovo questo tema. Voi sapete che i due veri temi aperti sono - non già quanto e quando verrà istituito sul rimborso perche ciò non lo stabilisce il Comune che sta attendendo delucidazioni da Roma uno, la marca da

9 6 N. 37/09/ACC bollo sulla richiesta di rimborso e l altro tema, si riferisce all obbligo di allegare le bollette degli ultimi nove anni. E vero che il tema della marca da bollo non dipende dal Comune - tra l altro, non sono nemmeno soldi che incassa il Comune - ma il tema delle bollette, è un tema vero, importante, perché molti cittadini sono stati frenati dal fare la richiesta per questo motivo. In Commissione quindi, siamo addivenuti a un ragionamento con l Assessore - penso che sia già intervenuto in tal senso ma gli chiedo di farlo anche qui in Consiglio - perché ho in mano, da ultima, la risposta del difensore civico regionale che dice ancora una volta, con estrema chiarezza che Il complesso svolgimento del procedimento, comporta l adozione di atti di natura amministrativa che pongono a carico dell Amministrazione pubblica i conseguenti adempimenti sulla base della documentazione già detenuta. Su questa vicenda, siamo probabilmente in attesa di chiarimenti. L Assessore dice che non c è urgenza perché abbiamo tempo, pare, fino a ottobre. Il messaggio però che va dato ai cittadini, ed è quello che in Consiglio comunale dovremo fare, è di comunicare che c è ancora tempo e che molto probabilmente la richiesta dovrà essere sì redatta in marca da bollo ma senza l obbligo di allegare le bollette. Questo semplificherebbe la vita a migliaia di cittadini trevigiani - in particolare agli anziani - che in molti casi, non hanno conservato le vecchie bollette. Considerato di aver dato una comunicazione molto diversa sia in televisione che sui giornali, sia con i bollettini mandati nelle case dei cittadini, peraltro incomprensibili, penso sarebbe utile - grazie anche agli amici dell informazione qui presenti e grazie all Assessore - chiarire questa cosa in modo tale che la gente sappia che ha tempo fino a ottobre per presentare la domanda e probabilmente che non debba presentare le bollette. ASS. ZUGNO: In Commissione mi ero impegnato a dare comunicazione agli organi di stampa e l ho fatto dopo due o tre giorni. Al di là di quello che dice il difensore civico regionale al quale ho prontamente ho risposto perché, a mio avviso, nemmeno lui ha letto l ultima parte, attendo di dare spiegazioni in merito. Quello che ha detto il difensore civico, tutto sommato, per me conta poco, perché quello che conta, è la sentenza della Corte dei Conti. Ho già detto più volte che altre Corti dei Conti, si erano pronunciate sul fatto che le bollette devono essere allegate alla richiesta di rimborso; ci siamo attenuti a questa linea, tant è che la Corte dei Conti di Venezia dice che bene abbiamo fatto. Il decreto del Ministro dell Ambiente, potrebbe cambiare l impostazione data fino ad ora. Concordo su questo punto e mi sono impegnato in sede di Commissione davanti alla stampa e per iscritto che, non appena sarà emanato il decreto, avrei riformulato la richiesta di parere alla Corte dei Conti di Venezia regionale per sapere se si dovranno o meno allegare le fatture. Se mi diranno che non vanno allegate, darò in proposito, adeguata comunicazione. Tenuto conto che la legge indica il 1 ottobre come data dalla quale si dovrà cominciare a pagare, sottolineo che la stessa legge dice anche che i Comuni avranno 120 giorni di tempo per fare i calcoli a deduzione dei costi di progettazione, fognature e quant'altro e che il decreto dovrà essere emanato il 30 di aprile; penso che dal 1 di ottobre forse andremo anche al 1 di dicembre, non lo so, ci diranno. Innanzitutto a mio avviso, non c è un termine prescrizionale perché la Corte dei Conti di Venezia ha parlato di dieci anni e sappiamo che partendo dall ottobre del 2000, siamo ampiamente dentro. In secondo luogo c è tutto il tempo di attendere per evitare ai cittadini la presentazione di documenti inutili. Ripeto, non appena il

10 7 N. 37/09/ACC decreto del Ministero dell Ambiente, che non è ancora stato approvato, sarà approvato e sarà pubblicato in Gazzetta - qui c è anche il che può confermare - noi inoltreremo il parere alla Corte dei Conti che entro un mese ci darà una risposta in merito all obbligo di allegare i documenti. A questo punto diremo ai cittadini se dovranno presentare solo la domanda in marca da bollo, perché questo, è quanto ha detto l Agenzia delle Entrate di Roma. CONS. MICHIELAN (Per Treviso U.D.C.): Gentile Sindaco, Assessori, colleghi Consiglieri; come voi sapete, io provengo dall attività fisica che a tutt oggi pratico e di cui mi occupo per divulgarne la validità. La vicenda inerente al Tennis Club è per me quindi, un pretesto per farvi capire che questa città ha bisogno di riflettere seriamente sull importanza della pratica sportiva come mezzo per assicurare un ottimale stato di salute dei suoi cittadini, giovani o adulti che siano. Ormai sono molte e risapute le prove attestanti la stretta correlazione tra la salute e regolare pratica di un attività fisica. Pensate, basterebbero quindici minuti al giorno di camminata veloce per ridurre del 30% il pericolo di infarto. Sono quindi numerosi i benefici che derivano da una buona attività fisica, dalla riduzione del rischio di alcune malattie e stati patologici, al miglioramento anche della salute mentale con incidenza sugli stati depressivi e sulla riduzione dello stress. L elenco delle patologie che ne avvantaggiano è noto: cardiopatie coronariche, ictus, obesità e soprappeso con le collegate disfunzioni, l insorgenza del diabete e alcuni tumori come al colon e all intestino, osteoporosi e altre malattie legate all apparato osteoarticolare. Purtroppo, è altrettanto noto che circa il 60% delle persone in Italia non pratica in modo costante alcun tipo di attività fisica. Basti pensare Grecia e Italia sono i due Paesi in Europa con la più alta percentuale di persone in soprappeso, ed è facilmente comprensibile come questa sia la porta principale all emergere di tutta una serie di patologie ancor più gravi. A titolo di esempio, è stata fatta un indagine da cui si è rilevato che i nostri ragazzi dai 12 ai 15 anni stanno quattro ore davanti alla tivù, tre ore davanti al computer, tre ore per fare i compiti e cinque ore a scuola, con le contrazioni della colonna vertebrale. Vedere dei giovani nei campi di calcio o nelle palestre non è la norma, ma l eccezione. Riuscite a pensare tutto questo a livello economico, quali costi ha per la sanità? Questo è imputabile alla mancanza di una vera e propria cultura del movimento. Letta in quest ottica, l attività fisica diventa già per se stessa terapia. Dare salute e benefici alla persona vuol dire fare prevenzione con evidente riduzione dei costi sanitari. Noi non siamo solo in una fase di emergenza finanziaria, purtroppo siamo dentro un emergenza psicofisica data dalla mancanza di movimento e questo, permettetemi, diventa prioritario su tutto. Consiglio alle autorità preposte di mettere in sinergia le forze già esistenti nella nostra città perché esistono delle perle che, come in una metaforica collana, vale la pena di collegare fra loro, dove per perle intendo dire persone preparate e motivate. Coordinare tali forze significa fare cultura del movimento, aiutare individualmente e collettivamente i cittadini a vivere meglio con vantaggi economici e salutari per tutti. Un sogno: suggerire un iniziativa che vada a sostituire la defunta Ombralonga con due giorni densi di sport e salute. Mi immagino che in questi due giorni, le numerose proposte da parte delle associazioni sportive e culturali dovrebbero rivestire ogni piazza di Treviso con gazebo, punti informativi e promozionali in modo tale da creare appuntamenti per l attività fisica, dimostrazioni, seminari, ecc.. Tutte iniziative atte a migliorare il nostro stile di vita.

11 8 N. 37/09/ACC In questo caso il Comune dimostrerebbe di avere veramente a cuore la salute dei suoi cittadini portando a conoscenza le realtà presenti nel territorio. Quando mi sentite parlare di difesa personale è questo che intendo, perché ritengo che l aggressore più pericolosa sia dentro di noi, nel nostro modo di vivere. L area del Tennis Club è unica e si presta a proporre vari tipi di attività, dagli anziani ai bambini. Non perdiamo questa occasione, aiutiamo la nostra gente a migliorare il proprio stile di vita. Nel ringraziarvi vi auguro buona pratica e buona salute a tutti. PRESIDENTE: Vuole rispondere Assessore? ASS. DE CHECCHI: Non è una risposta se non naturalmente un ampia condivisione di quanto detto dal Consigliere Michielan circa una sana attività sportiva e, ovviamente, l intenzione di vivere l Assessorato allo Sport di questo mandato proprio nell incentivare questo genere di pratiche. Chiedo scusa naturalmente al Consiglio per la particolarità di questa risposta - più che una risposta è una comunicazione - anche se essa non competerebbe istituzionalmente all Assessore. Mi piacecerebbe che a questa iniziativa venisse dato in qualche misura il giusto risalto - penso di fare cosa gradita anche nei confronti della stampa che ci ascolta, perché c era stata una Conferenza stampa - per riuscire a creare quel genere di cultura sportiva probabilmente necessario e che tutti noi, media compresi, si cerchi di attrarre la nostra attenzione anche su fenomeni positivi legati al dato sportivo, più che da fenomeni di costume più tipici, ad esempio, di una concessione. Sotto questo aspetto vorrei ricordare che attualmente siamo gli unici in Italia ad avere un equipaggio che sta facendo il giro d Italia in barca a vela, unica città non costiera con equipaggio non professionista che si sta distinguendo in questo bellissimo evento velico. Siccome in questi giorni, in più occasioni, sono stato sensibilizzato dall equipaggio completamente trevigiano della "Sailing Club", associazione assolutamente trevigiana con barca denominata "Città di Treviso", mi piaceva cogliere al balzo la comunicazione del Consigliere Michielan per chiedere grandissima sensibilità da parte di tutti anche verso quegli sport che spesso non trovano l attenzione dei media per un appeal di pubblico e che magari fa sì che quella rappresentazione sia più marcata di altre. Pertanto vorrei chiedere di ricordarsi anche di tutti quegli sport che con grandissimi sacrifici - spesso senza la ribalta dei riflettori - fanno cose egregie, come la nostra barca a vela "Città di Treviso", ripeto unica città non costiera che si sta distinguendo in questo giro d Italia in barca a vela. CONS. ORTICA (Popolo della Libertà): Signor Sindaco, Assessori e colleghi Consiglieri; vorrei qui ricordare, proprio mentre parliamo di educazione e di persone impegnate nell educazione e nella crescita sociale, una personalità trevigiana recentissimamente scomparsa che ha dedicato tutta la vita all istruzione universitaria dei ragazzi del liceo, il prof. Giorgio Tommaso Bagni. Il professore è stato per anni insegnante di matematica e di scienze al Collegio Pio X, ha insegnato all Università di Udine, all Università di Bologna, all Università di Roma, grande sportivo. E morto in un incidente stradale proprio mentre faceva dello sport. È stato veramente molto rimpianto dalla cittadinanza e dagli studenti. Questo rimpianto dei giovani che hanno partecipato al suo funerale è stato veramente un grande segno di riconoscenza.

12 9 N. 37/09/ACC Il professor Bagni ha onorato la nostra città anche come Presidente dell Ateneo di Treviso. Chiederei ai Consiglieri di ricordarlo con un minuto di silenzio. Grazie. (Si osserva un minuto di silenzio) CONS. NEGRO (Partito Democratico): Buonasera. Brevissimamente vorrei dire che l Assessore Basso in termini di asfaltatura ha detto una sequenza di sciocchezze. Lo invito a un pubblico confronto così poi non potrà dire che gli tendo le imboscate sotto Ca' Sugana. Ma non è di questo che vi volevo parlare e vorrei usare un altro tono. Mi rivolgo al Consigliere Giuseppe Mauro. Ci ha fatto molto piacere leggere sulla stampa l apertura di una discussione sullo stadio Tenni. È un iniziativa lodevole, un metodo di confronto democratico che coinvolge la cittadinanza su un tema che condiziona la vita di tutta la città. La sua apertura è una novità, è un segno di cambiamento dai metodi dittatoriali cui ci ha abituato la Lega e che la Lega non dà segno di voler cambiare. Sullo stadio non c è niente da dire; ha risposto il Consigliere Zampese alla richiesta scritta di cinque Consiglieri che hanno chiesto di trattare l argomento in Commissione Urbanistica. Non c è niente da dire sullo scempio edilizio che ha seguito l era Marton - d ora in poi sarà intitolato il PIRUEA IV Novembre - che appunto si chiamerà PIRUEA Sergio Marton perché non sia dimenticata la sua presenza in città. Non c è niente da dire sul PAT - dice l arch. Zampese - per il quale il bilancio non prevede ancora i fondi per l incarico di redazione. Sarebbe già ora invece, di avere aperto la discussione sulle linee guida per il documento preliminare. Però, Consigliere Mauro, ci lasci dissentire sull idea di lottizzare quell area. Se le sfugge l insanabile deficit di standard di verde, parcheggi, attrezzature per il tempo libero che tutta la città avanza, almeno consideri lo sconquasso già attuato del mercato edilizio, dalle abbondanti elargizioni di cubatura appunto dell era Marton. Non basta il crollo della domanda, non basta lo stock di invenduto, non basta constatare che Ca' dei Ricchi non la vuole nessuno. Abbiamo bisogno di aggiungere altro sale sulle ferite di un mercato. Gianantonio Stella Corriere della Sera, 20 marzo dice che nel Veneto dal 2001 al 2006 sono state costruite abitazioni per il triplo dei nuovi abitanti. Il Dipartimento del territorio dell Università di Padova dice che nel Veneto vi sono case sufficienti fino al 2024 oppure fino al La differenza sta nell intensità dell immigrazione, cioè se dobbiamo mettere in conto i dati degli anni '90 oppure degli anni E a Treviso quanti sono gli alloggi in più? A Treviso non si sa; presumibilmente sono tremila. Le pare poco grave che non si sappia quanti sono gli alloggi vuoti in più a Treviso? Non le pare che questa sia la dimostrazione dell ignavia dell Amministrazione comunale? Della sua rinuncia a pianificare l uso del territorio? La sua idea di uscire sulla stampa, Consigliere Giuseppe Mauro, è ottima, è lodevole, ma per favore venga in Commissione Urbanistica anche perché, è quello il luogo in cui si discute di questo argomento. CONS. ZAMPESE (Lega Nord - Liga Veneta): Io non volevo intervenire, però sono stato costretto dall intervento del Consigliere Negro, il quale, se vuole citarmi, lo pregherei di farlo in modo corretto, perché so quello che dico e non mi pare, nelle parole del Consigliere Negro, di aver trovato le cose che ho detto. Innanzitutto non ho detto che non c è nulla da dire sul PAT. Sul PAT abbiamo discusso in Commissione, fortunatamente erano presenti anche altre persone e io ho detto che

13 10 N. 37/09/ACC bisognerà fare di tutto affinché dopo l estate si vada a iniziare il percorso per la stesura del PAT. Questo ho detto. Con la variazione di bilancio, io spero e chiedo sia assolutamente iniziata la procedura del PAT procedura neanche molto rapida - che è una procedura essenziale per la nostra vita amministrativa. Ricollegandomi invece a quanto detto sullo stadio, non ho detto che non c è niente da dire. Io ho detto che dal mio punto di vista bisogna essere seri, nel senso che noi dobbiamo ancora fissare l inizio delle procedure del PAT che sono procedure di analisi, conoscitive, parametriche per l individuazione delle aree strategiche, ecc. Quindi, secondo me, parlare dello stadio prima ancora di aver fissato gli incarichi e soprattutto le indagini conoscitive del PAT è come parlare di aria fritta. Questo ho detto; questa è la mia opinione anche se - ringrazio il Consigliere Negro che sta ridendo - è un opinione che matura anche da una certa esperienza urbanistica. Noi qui, stiamo facendo politica, quindi si può dire di tutto; io rispetto le opinioni di tutti, non ho mai offeso nessuno, anzi, in Commissione non ho detto che non voglio parlare dello stadio. Se ricordi, ho detto che metterò questo argomento all ordine del giorno; se guardi il tuo collega, anche lui se ne ricorda. Quindi, ti prego ancora una volta, quando mi citi, di farlo correttamente e non in maniera erronea, perché io quella richiesta, ancorché secondo me possa essere sviluppata in maniera parziale e insufficiente, la porrò in Commissione anche perché è giusto, me l avete chiesto, non ci sono dubbi. CONS. VITALE (Città Mia Treviso Civica): Abbiamo sentito varie comunicazioni da parte degli Assessori che però ci vedono un pochino spettatori qui come Consiglio comunale. Mi riferisco sia all affermazione data dall Assessore Basso per quanto riguarda l ipotetico contenzioso fra la ditta e il Comune, che gli impedirebbe di riferire i motivi del ritardo. Ora, secondo me, se c è una qualche problematica sullo svolgimento e l esecuzione di un opera pubblica, credo che il Comune e il Consiglio per questo, è stato previsto dalla legge. Così come mi riferisco anche all intervento e alla comunicazione che fa l Assessore De Checchi, al quale chiedo: Visto che non sapevamo nulla, quali sono stati gli interventi a sostegno di questa impresa velica da parte della città di Treviso e dell Amministrazione comunale? Chiedo quali sono stati gli interventi dell Amministrazione, quindi della città di Treviso, a sostegno di questa barca intitolata "Città di Treviso". La risposta, quindi, è una conferenza stampa? ASS. DE CHECCHI: La domanda del Consigliere Vitale credo meriterebbe una risposta più ampia. Vorrei focalizzare l attenzione, non tanto su quello che è stato l apporto, se la domanda è stata posta in termini economici a una manifestrazione di questa natura - lei capisce benissimo che un genere di manifestazione, soprattutto nell universo mondo dello sport da un punto di vista economico, potrebbe essere estremamente impegnativo - quanto a una forma di sensibilizzazione nell opinione pubblica, non necessariamente ai Consiglieri comunali qui presenti, relativamente a quegli sport considerati minori - come termine per me, assolutamente non condivisibile - rispetto ad esempio allo sport italiano per eccellenza. Sulle manifestazioni legate a questa regata velica, è stata fatta una conferenza stampa, è stato dato il logo di Treviso. L Amministrazione comunale quindi, ha fatto tutto quello che era nelle sue possibilità per stare vicino a questo importante evento velistico. Traggo spunto dalla sua riflessione per dire che anche tutti noi singolarmente, volendo, possiamo fare molto per quegli sport - ripeto, non

14 11 N. 37/09/ACC condividendo il termine minori. Se da parte di tutti, anziché concentrare la nostra attenzione, anche di uomini politici, su fattispecie forse più pruriginose come le concessioni o gli appalti, ci si concentrasse sul vero aspetto sportivo, probabilmente faremmo un servizio utile a noi stesssi e al mondo dello sport. CONS. BORRELLI (Grilli Treviso): Circa un anno fa, questo Consiglio comunale con una delibera, costituiva le Commissioni consiliari permanenti, trasformando le stesse da un numero di cinque - quelle del precedente mandato - a quattro, di fatto, facendo confluire la Commissione Cultura all interno della Prima Commissione. Durante le varie Conferenze dei Capigruppo, ricordo perfettamente che l intera opposizione era - tra virgolette - insorta. A questa decisione e da parte della maggioranza, rappresentata dai due Capigruppo, vi era stato una specie di accordo sul fatto di darsi un anno di tempo per vedere se si riusciva a far funzionare la Commissione Cultura. A un anno di distanza, non ho visto assolutamente un incremento di incontri per la trattazione di questo tema, a parte un breve tempo dedicato all Ombralonga, e forse qualche altra cosa di abbastanza marginale. Chiedo pertanto ufficialmente, che i Capigruppo di maggioranza facciano fede a quanto hanno promesso un anno fa. CONS. ROSI (Città Mia Treviso Civica): A parte lo sfortunato intervento di Via Girolamo Emiliani, volevo domandare lumi all Assessore sullo sfortunato intervento della pista ciclabile di Santa Bona, di recente costruzione e già rovinata, con le doghe che si alzano. Vedete, se si deve essere coerenti, mi viene in mente un Sindaco che, seduto in questo Consiglio comunale, anni fa, con fare teatrale diceva di aver trovato alcuni lavori mal compiuti, altri lavori incompiuti, alcune cose rotte perché quelli di prima, chissà, forse mangiavano. È pericoloso. Bisogna ricordare a quel Sindaco che è pericoloso fare affermazioni perché poi, i giorni, i mesi, gli anni passano e di fronte a situazioni analoghe, qualcuno potrebbe pensare - forse erroneamente - la stessa cosa. E allora è ingiusto essere drastici nei giudizi; a volte si può sbagliare nel fare ma la cosa più grave, non è fare questo o quello, perché nel fare si può sbagliare ma è il metodo. Io non accetto la subordinazione in cui viene messo questo Consiglio comunale quando si dice qui non se ne parla perché c è una causa pendente, oppure quando riceviamo delle lettere riguardo ad esempio, alla Protezione Civile, anche quella, santa fino a qualche tempo fa, ora in cerca di una selezione di quelli che sono i buoni, oppure riguardo ad altri temi che regolarmente e sistematicamente non vengono trattati in questo Consiglio comunale; non dico in Consiglio comunale, ma potrebbero essere discussi benissimo in sede di Commissione. Se c è un problema, noi non siamo qui solo per aggredire, siamo qui anche per trovare soluzioni e se ci coinvolgete, siamo disposti anche a dare il nostro contributo ma non accetto questo metodo in cui si viene e si dice che queste 40 persone - perché non c è più maggioranza e minoranza - non devono sapere questo o non devono parlare di quello. Questo è l organo sovrano e mi piacerebbe che in questo organo, visto che si sta discutendo di fusione tra aziende di trasporti, si rispettassero le norme. L Assessore dovrebbe fare una relazione ogni sei mesi sulla ACTT. Allora il rispetto della legge dov è? State facendo una fusione? Vorremmo sapere qualcosa, non apprendere le notizie dalla stampa come ha detto prima l Assessore Zugno, di aver informato i giornali. Assessore scusi, ma il Consiglio comunale esiste. Poi quando ci sarà solo il

15 12 N. 37/09/ACC Maggior Consiglio, provvederete a definire il numero, oggi c è il Consiglio comunale per cui qui vi aspettiamo. Come trovo scandaloso, scusate il termine forte ma è vero, se un Consigliere lancia un idea sui giornali - perché tanto qua il dibattito non c è - per poi sollevare un tema. Mi piacerebbe invece che l argomento fosse sollevato nelle Commissioni. Sullo stadio io ho la mia idea; io non affronterei il tema stadio, affronterei il tema stadio e area dello Scalo Motta. Una grande variante, una grande visione della città ma per far questo bisogna parlare. Se volete gestirvi tutto nella sala della Giunta fatelo, ma non aspettatevi da noi atteggiamenti accondiscendenti. ASS. BASSO: Per quanto riguarda l articolo, presumo che il Consigliere Rosi si riferisca all articolo apparso oggi su un quotidiano. La questione è molto semplice: la pista ciclabile di Santa Bona è un opera pubblica che non è stata ancora regolarmente collaudata, o meglio, non è ancora stato emesso il certificato di regolare esecuzione. Quindi, fino ad oggi, la responsabilità rimane comunque in capo a chi ha eseguito i lavori e a chi ha il compito di controllarli, tant è che la parte tecnica, già da tempo, dopo un primo sopralluogo, aveva ravvisato alcune anomalie le quali, prima di emettere il certificato di regolare esecuzione, devono - cosa che io ho chiesto ovviamente - essere sistemate. Da sempre, quando un Amministrazione appalta un lavoro può cadere bene, può cadere male con l impresa. Certo è, che se noi potessimo scegliere le nostre imprese, avremmo dei metri di valutazione che potrebbero farci risparmiare queste brutte figure che di certo non giovano all immagine di questa Amministrazione. Su via Girolamo Emiliani è vero, c è un potenziale contenzioso in corso. Ho detto prima che non sono io a non volere riferire in Consiglio, è che devo farlo per tutelaew quelli che sono principalmente gli interessi dell Amministrazione. Esistono le Commissioni certo, si può discutere, ma a porte chiuse, fintanto che non si è definito un contenzioso ma non in questo ambito e in questo modo. Non credo comunque, di essere inciampato nell intervento di via Girolamo Emiliani, come ha affermato lei. ASS. ZUGNO: Consigliere Rosi, forse non è stato attento. Io ho detto di aver discusso in Commissione del doppio canone e sullo stesso argomento si era discusso anche il mese scorso in Consiglio comunale. Se vogliamo mettere perennemente all ordine del giorno il rimborso del doppio canone fognario, parliamone pure ogni volta al Consiglio. In Commissione, sono stato invitato proprio dal Consigliere Atalmi di riferire ai giornali quanto la Commissione aveva deciso; qui c è il Consigliere Atalmi e lo può confermare. Ripeto, finché non sarà emanato questo decreto del Ministro dell Ambiente è inutile che se ne parli ancora. Quello che abbiamo detto in Commissione e in Consiglio comunale è sempre la stessa cosa, però, ripeto, se vogliamo parlarne a ogni Consiglio comunale, parliamone pure. ASS. ZANINI: Non so di preciso quando l amico Rosi chiede di parlargli dell'actt se si rivolga all Assessore Zugno o all Assessore Zanini. In ogni caso, io sono molto interessato a queste tematiche come Assessore di reparto, almeno sotto l aspetto tecnico anche se la mia professione è quella di ginecologo, perché voglio difendere gli interessi della nostra città di Treviso. E voglio difendere gli interessi dell'actt così ben gestita anche da altri Presidenti, e finora ad ora dall architetto Zampese e chi l ha sostituito, Erich Zanata, solo per il fatto che fortunatamente l architetto Zampese

16 13 N. 37/09/ACC ha deciso di stare in Consiglio comunale. Per cui accolgo con piacere questa richiesta, dottor Rosi. Perché la battaglia che stiamo facendo o a favore della fusione o in ogni caso a favore del peso che l ACTT vuole esercitare insieme con altri nella gestione europea dell appalto che avverrà il prossimo anno del trasporto pubblico, sia in un caso che nell altro con l architetto Zampese e con il nuovo Presidente vogliamo difendere tutto ciò che è stato prodotto, tutto ciò che è stato fruttuoso sia sotto il profilo patrimoniale, organizzativo dei servizi erogati, anche sotto il profilo e l aspetto non secondario sindacale, l aspetto contrattuale e l aspetto della mobilità urbana e extra urbana. Quindi, prendo per valida la sua argomentazione e la sua richiesta, confesso che non sapevo di essere tenuto di sei mesi in sei mesi di tenere relazioni di tal fatta, però mi impegno sicuramente all interno della Commissione, così come farò la prossima settimana sul tema dei rifiuti della Trevisoservizi, di portare - mi consenta la Giunta, prima di chiudere questa vertenza con La Marca - all attenzione della Commissione, il lavoro che è stato svolto da tutti costoro, da queste benemerite persone che hanno fatto della ACTT un fiore all occhiello, con il bilancio in attivo malgrado il Dal Negro. CONS. GRIGOLETTO (Partito Democratico): Io vorrei ritornare sul problema dei Ceod e dell audizione nella quarta Commissione il 18 giugno scorso. Audizione richiesta con una mozione presentata dal Partito Democratico, lo vorrei ricordare all Assessore Michielon, nel senso che questa, non è stata iniziativa della Giunta ma proposta dal nostro gruppo del Partito Democratico. Audizione alla quale abbiamo chiesto partecipassero i rappresentanti dell ASL e i rappresentanti delle famiglie. In quella sede hanno partecipato un rappresentante delle famiglie e un rappresentante appunto dell ASL. Posto che avrei dei rilievi da fare sull andamento di quella audizione sinceramente, nel senso che a me è parso che il rappresentante delle famiglie abbia in qualche modo fatto una relazione imbarazzante per noi e imbarazzata anche per lui probabilmente - perlomeno questo è da intendere - nel senso che il rappresentante delle Associazioni familiari ha mosso delle critiche, di fatto, al Consiglio comunale e all Amministrazione perché ci siamo interessati di questo problema. L Assessore Michielon potrà poi confermare, il rappresentante delle famiglie a un certo punto ha affermato, "di cosa vi occupate voi, cosa c entrate visto che di questa cosa deve occuparsi piuttosto la Conferenza dei sindaci". A parte poi i riferimenti con Padova abbastanza gratuiti, sinceramente inopportuni. Al di là di questo, io devo dire queste cose Assessore, in quella sede, me ne scuso perché poi sono dovuto uscire prima, quindi non induco ulteriormente su queste considerazioni, eventualmente a margine poi ve le farò presenti. Vorrei tornare però sulla questione dei fondi alle famiglie dei disabili, appunto dei Ceod. E una questione molto complessa, ripeto, sollevata dal nostro partito, per fare alcune precisazioni in ordine anche a quanto è emerso nella discussione precedente. E cioè la non concessione della sospensiva per il ricorso al TAR non vuol dire il rigetto del ricorso, punto primo. Punto secondo: noi pensiamo sia opportuno non sostituirci alla magistratura amministrativa e attendiamo, credo questo sia prudente, che il TAR decida nel merito. Poi vorrei fare un altra considerazione: ci chiediamo con euro annui di compartecipazione alla spesa, quale tipo di progettualità potrebbe essere possibile per

17 14 N. 37/09/ACC questi Ceod. È una domanda che rivolgo all Assessore. Con euro che tipo di progettualità sarà possibile per questi Ceod? E poi una considerazione più politica: i quattro milioni di euro spariti all USL, svaniti nel nulla. L USL però, ha il coraggio ora di chiedere una compartecipazione alla spesa, che rappresenta una percentuale consistente del reddito del disabile. Ecco noi, Assessore, attendiamo che nelle prossime audizioni che lei si è impegnato giustamente, e le do atto, a garantire e a promuovere, a queste domande vengano date delle risposte. Collegandomi appunto allo scandalo che ha visto coinvolta la nostra USL, vorrei anche rilanciare una richiesta al Sindaco il quale prontamente, e lo ringrazio - lo ringraziamo il Consigliere Tonella e io - ha risposto alla nostra interrogazione. Noi avevamo chiesto che il direttore dell ASL, Dario, intervenisse in questo Consiglio comunale con una relazione. Il Sindaco ci ha risposto, ci ha detto che la pendenza del procedimento penale e relative indagini non consentono, l adesione alla vostra richiesta. Prendiamo atto signor Sindaco, non abbiamo motivo di dubitare, però vorremo porre un altra domanda: per quale motivo il direttore Dario è stato ascoltato dal Consiglio regionale? ASS. MICHIELON: Giustamente il Consigliere Grigoletto rilevava come i quesiti posti qui sarebbe stato meglio porli al Presidente provinciale del Coordinamento handicappati o, eventualmente, al direttore del Dipartimento del Sociale dell USL n. 9. Consigliere Grigoletto, nessuno ha detto che la causa del TAR è stata respinta, ho solo detto che non è stata accolta la sospensiva. Il che vuol dire che probabilmente i Giudici ritengono di dover valutare il percorso. Faccio rilevare, agganciandomi a quanto prima ha citato il Consigliere Atalmi, che in alcune ASL, sui soggetti che vivono in comunità protette, ci sono partecipazioni estremamente pesanti dei familiari. E qui si apre un discorso estremamente ampio perché mi dà atto su questo problema, ma in realtà bisognerebbe parlare e vedere il discorso della disabilità a 360 gradi, forse sarebbe meglio, e prenderemo coscienza di questo. Sul discorso della compartecipazione sicuramente è un segno per dare una mano all USL per quanto riguarda la costruzione perché l accordo è stato questo, come è stato detto: noi vi chiediamo una compartecipazione e in cambio vi diamo una struttura protetta e altri due Ceod nel prossimo anno, con delle scadenze prefissate. Questo tra virgolette era la partita di giro, perché? Perché è stato fatto un calcolo che, entro i prossimi 4 o 5 anni, ci saranno disabili che non avranno le strutture su cui andare, perché la questione è questa. Lei mi dice: ma dei euro cosa se ne faranno? Il problema è un altro, che l accordo non si vede solamente da una parte, si vede anche dall altra. L accordo dice: se tu attui questa compartecipazione - familiari - noi nel contempo ci impegniamo entro x tempo a darti una residenza protetta per disabili gravi e altri due Ceod che andranno a far fronte alle esigenze che già sappiamo, perché sappiamo che ci saranno nei prossimi 4 5 anni. Come ha detto lei comunque le audizioni non sono finite, parlerà l esecutivo e parleranno anche i familiari. Ritengo che prima di trarre conclusioni su questo, forse è meglio ascoltare anche questi soggetti e dopo potremo anche approfondire e parlarne in un certo modo. Come ho detto allora e come ribadisco adesso, è difficile che su 31 rappresentanti dei Comuni, 31 Comuni presenti, 29 votino a favore e 2 si astengano e gli unici 2 che si astengono sono quelli che sono andati sui giornali per dire che loro pagheranno al posto dei familiari. È quello che mi preoccupa perché durante la discussione, l audizione, non ho sentito domande e grandi puntualizzazioni dei

18 15 N. 37/09/ACC colleghi Consiglieri. E questo mi ha fatto un po riflettere, che forse era vero che l informazione non era completa. Ripeto, sarà ancora più completa con la seconda audizione, dovremo sentire l esecutivo dei Sindaci, perché ricordiamoci che questo percorso era in piedi da un anno. Cioè tutto il 2008 hanno lavorato per trovare un accordo con il Coordinamento provinciale degli handicappati. Il discorso dei 4 milioni c'è ma è marginale perché è partito un anno fa, e poi non credo che si debba dire chiedi i soldi a questi. I 4 milioni sono un fatto gravissimo si è svolto in 10 anni, e c è chi di dovere.. È un fatto gravissimo, però agganciare i 4 milioni con queste compartecipazioni credo che nulla abbia a che vedere e, mi scusi Consigliere, è grave, però non si può dire "allora non vi chiedo i soldi perché uno ci ha portato via 4 milioni". Non credo che vada così, perché a questo punto, perché uno evade allora non chiedo i soldi agli altri delle tasse perché qualcuno evade? Non mi sta in piedi questo discorso, dico la verità. CONS. ZULIANI (Partito Democratico): Grazie, signor Presidente. Ho chiesto la parola per comunicare ai colleghi che hanno sottoscritto una interrogazione relativa al rapporto tra Ferrovie Italia per il nuovo scalo merci rivolta al Sindaco e agli Assessori Marton, Michielon e Zanini, e naturalmente per informare tutto il Consiglio e i mezzi di comunicazione. Il Sindaco ci ha scritto, ribadisco ha scritto, non ha risposto. Sono sicuro che il signor Sindaco coglie perfettamente la distinzione e spero lo facciano anche gli Assessori Michielon e Zanini. Non so se lo possa fare il neo Sindaco Marton, auguri Sindaco, anche se adesso le campagne elettorali sono finite. L interrogazione riguardava la viabilità di accesso al nuovo scalo essendo dalle Ferrovie ritenuta inadeguata la viabilità attuale di collegamento con la tangenziale attraverso la via Serenissima, al punto inadeguata, da dover realizzare due bretelle ad uso esclusivo dello scalo. Questa operazione sarà ancora una volta un opera superflua il giorno in cui si procederà a realizzare quanto previsto dal P.R.G. e dal Piano Guida dell Area Treviso Servizi; una nuova strada necessaria come il pane, direbbe qualcuno, dalle Stiore a Quinto, con una rotonda all intersezione con la tangenziale. L interrogazione faceva seguito all incontro tra l Amministrazione comunale e i dirigenti di RFI del 12 marzo scorso. Il film di quell incontro, signor Sindaco, contrariamente a quanto ha dichiarato alla stampa l Assessore Marton, io l'ho visto, l ho promosso e in buona parte interpretato e ciò che ha affermato l ingegner Albanese, è stato sintetizzato in una paginetta che metterò a disposizione. L interrogazione poneva questi due quesiti: Quali iniziative sono state prese finora dal 12 marzo? Quali sono le intenzioni del Sindaco e degli Assessori?. Signor Sindaco, poiché su quanto da lei scritto non c è traccia di risposta, chiederò che l argomento venga posto all ordine del giorno del prossimo Consiglio, consapevole che il tema viabilità nel quadrante ovest è di enorme interesse e di strettissima attualità, e non cogliere un momento favorevole come questo sarebbe da miopi e, aggiungo sommessamente, da incapaci di governare e promuovere lo sviluppo della città. Lungo quell asse, in questi mesi, pullulano tutta una serie di richieste e iniziative a cui manca adeguata viabilità: Pagnossin, Marazzato, servizi aeroportuali, scalo merci ferroviario, Taurus, Società Cappelletto, piano di lottizzazione San Giuseppe. Tutti nell area di Treviso-Servizi. Sulla Noalese a San Giuseppe, un area P.E.E.P. e ben tre

19 16 N. 37/09/ACC piani di lottizzazione, Sile 1, 2 e 3, aggiungeranno altro traffico a quello parossistico esistente. Ma non finisce qui: oltre le Ferrovie, ex officine Scardellato, ex Consorzio Agrario, nuovo piano Kolbe, ortomercato e la ciliegina finale della Cittadella nell ex Appiani. Signor Sindaco, prenda l iniziativa, la prenda lei in mano, faccia decollare il passante di Treviso, convochi una Conferenza degli attori interessati, tutti. Può contare sulla nostra collaborazione attiva. Qualche tempo fa uno che di strade se ne intende, mi disse: Quante volte, atterrando all aeroporto Canova, immagino un bel viadotto tra Stiore e la nuova Treviso- Servizi. Sarebbe un bel biglietto da visita di una città medievale e moderna. Una bozza di tale progetto è già stata prodotta e illustrata nel 2005 dal comitato Vivere a San Giuseppe. Ho pensato, signor Sindaco, di fargliene una copia, è un auspicio per una ferma determinazione a evitare inutili sprechi ancora e risolvere urgentemente un serio problema. Naturalmente restiamo in attesa delle risposte ancora non pervenute. CONS. RENOSTO (Popolo della Libertà): Grazie, Presidente. Io volevo ricollegarmi all intervento che ha fatto poc anzi il Consigliere Rosi riguardo la pista ciclabile di Santa Bona. Io stamattina ho letto il quotidiano che riportava questa notizia e mi sono recato di persona a vedere lo stato di fatto della cosa. Posso rassicurare che non vi è una situazione di pericolo che riguarda la pista ciclabile in quanto è vero sì che vi è una doga che ha ceduto e che è rialzata, ma il rialzamento di questa doga non è nel mezzo alla ciclabile bensì vicino alla rete di recinzione di questa pista, ed è cosa impossibile transitare con la bicicletta sopra alla doga danneggiata in quanto lo spazio del manubrio non lo permetterebbe. Quindi volevo rassicurare che non vi è una situazione di pericolo, e volevo invitare anche il giornalista o la giornalista che ha scritto questo pezzo a fare più attenzione, a cercare di riportare le cose per quelle che sono, ricalcando lo stato di fatto e non, diciamo, dando motivo di pensare a situazioni di pericolo. CONS. BOLZONELLO (Città Mia Treviso Civica): Solo per precisare due cose, Presidente. Per prima cosa credo che facciamo un pessimo servizio se continuiamo ad associare la vicenda dei disabili con i 4 milioni che mancano al bilancio della USL. Sono due partite che non hanno niente a che fare. La seconda cosa, è che bisogna, con chiarezza estrema, capire che la compartecipazione delle famiglie dei disabili alla frequenza dei Ceod non è una imposizione della USL e della Conferenza dei Sindaci, ma è una sfida che le famiglie hanno lanciato alla Conferenza dei Sindaci e alla USL dicendo che c è bisogno di intervenire perché tanti sono i disabili in lista di attesa, quindi servono ulteriori strutture. Davanti alle difficoltà che i Sindaci hanno manifestato, le associazioni, secondo me giustamente, responsabilmente, intelligentemente e con una strategia di lungo obiettivo, hanno detto: Noi facciamo la nostra parte e sfidiamo voi, Sindaci, a fare la vostra. Questi sono i termini esatti della situazione. Quindi non c è imposizione, non ci sono tasse, non ci sono balzelli. È una strategia che si inquadra peraltro in una esperienza più che ventennale di protocollo tra associazioni, prima c era l ULSS, prima ancora c erano i Comuni, quindi sono vent'anni, per quanto attiene la disabilità, che si fa così in ULSS n. 9. Il vero termine, la vera questione è la sfida che le associazioni hanno lanciato ai Comuni.

20 17 N. 37/09/ACC Quella che poi è una vicenda interna alle associazioni che ha portato qualche famiglia ad attivare anche il ricorso al TAR, non deve attenere ai Consigli comunali o ai Sindaci. Per cortesia, amici del Consiglio comunale di maggioranza o di minoranza, di queste cose non dobbiamo più parlarne perché c è un equilibrio che funziona e ha dato risultati importanti. L unica cosa che dobbiamo fare noi è di dire ai Comuni di non interferire nell equilibrio che si è creato e di non favorire le divisioni interne alle associazioni. Questo non è compito nostro e guai se ci permettiamo di entrarci. PRESIDENTE: Grazie, Consigliere Bolzonello, anche per questo contributo di chiarezza. CONS. PICCOLI (Popolo della Libertà): Rivolgo un rispettoso saluto al signor Sindaco, agli Assessori, agli amici Consiglieri e ai cittadini. Io faccio seguito, come sempre, alle note positive del Presidente del Consiglio e vorrei fare una relazione sulla mostra "Treviso. La città rappresentata". Signor Sindaco, è con viva soddisfazione che le rivolgo un sentito grazie per le rilevanti capacità e l alto senso di dovere espresse dal personale della sua Amministrazione in occasione dell allestimento della mostra della trevigianità Treviso. La città rappresentata inaugurata nel museo di Santa Caterina il 18 aprile scorso, che sarà visitabile fino al 4 ottobre con orario dalle e dalle alle dal martedì alla domenica. Lo stesso ringraziamento va rivolto anche a quanti hanno fortemente voluto questo avvenimento, e cioè l Assessore alle Politiche Culturali dottor Vittorio Zanini, al Direttore dei Musei Civici prof. Emilio Lippi e la Dottoressa Maria Elisabetta Gerhardinger, curatori, il loro staff di maestranze per l impegno profuso nella realizzazione della mostra considerando le risibili risorse messe a loro disposizione. Come trevigiano esprimo le mie più vive congratulazioni a quanti hanno permesso la realizzazione di tale evento che valorizza il patrimonio artistico e iconografico della città riportando in auge le opere di tanti artisti nostrani che, con i loro capolavori, esaltano l aspetto della trevigianità. La straordinaria mostra ripercorre cinque secoli di iconografia urbana attraverso 120 opere in massima parte di proprietà dei musei civici. Si articola in cinque sezioni: I simboli e la realtà; I luoghi della memoria; I luoghi della gente; Linee di confine; Linee di contatto. Sono annoverati tantissimi artisti nostrani che hanno, con le loro opere, fatto grande questa mostra. L esposizione si arricchisce di mappe, manoscritti e acquerelli conservati presso la biblioteca comunale, e inoltre dei sei manifesti della raccolta Salce di proprietà dello Stato e in deposito presso i Musei civici. Dal 5 maggio è stata esposta anche la statua di argento di San Liberale di proprietà del Museo Diocesano. L allestimento è stato interamente curato dai dipendenti del Museo Civico che hanno provveduto a dotare molti dei quadri di nuove cornici e hanno riutilizzato strutture espositive di proprietà, riadattandole e ridipingendole. La frequenza alla mostra fino ad oggi è stata alta e formulo l auspicio che possa proseguire fino alla chiusura il 4 ottobre. Sarebbe proprio un buon successo. Colgo l occasione per ringraziare il Consigliere Bolzonello per il chiarimento sul punto dei Ceod. Grazie Bolzonello, sei stato chiaro, spero che i tuoi amici dell opposizione lo possano capire.

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Ai Signori Segretari Regionali

Ai Signori Segretari Regionali Venezia, 14 GEN. 1993, prot. n. 313/SGP Oggetto: L. 7 agosto 1990, n. 241 Ai Signori Segretari Regionali Ai Signori Assistenti Alla Segreteria Generale Ai Signori Assistenti Alla Segreteria per il Territorio

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli