Caso Priebke, stalking prefettizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Caso Priebke, stalking prefettizio"

Transcript

1 n dal 24 ottobre al 6 novembre tel GRATUITO dei CASTELLI POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale 70% - tassa pagata - DCB Caso Priebke, stalking prefettizio Assurdo ordine dall alto che molesta vivi e morti. Parlano i figli di Pina a Genzanese, mitica staffetta partigiana Provocare è meglio che curare. Questo hanno dimostrato i creatori delle emergenze a tavolino: a casa di molte delle vittime trucidate alle Fosse Ardeatine si impone di portare la salma di uno degli autori di quell eccidio. In un Paese teso e bisognoso di unità, d un sol colpo si è creato altro scompiglio e mancato di rispetto ai vivi e ai morti. Solo la stupidità di certo potere può raggiungere tale macabra, molestante genialità. Sconcerto anche tra le forze dell ordine. Molti degli uccisi alle Fosse Ardeatine portavano la divisa (7 ufficiali e un maresciallo dei Carabinieri, un poliziotto). I loro colleghi di oggi costretti a marciare contro il popolo per scortare la salma di chi li ha uccisi e persino chi inneggiava al boia. Resta la memoria: Ornella e Ugo Pietrini raccontano la mamma partigiana. da pag. 4 Ritardi e sovraffollamento tra i problemi più frequenti Stazioni e treni, solito degrado e nuovi progetti a pag. 8 Alberi crollati, asfalto dissestato e allagamenti ovunque Città e strade messe ko da frane e piogge a pag. 22 Reparto di maternità del S. Giuseppe accorpato a Genzano A Marino non si nasce più Mucciaccio della Asl spiega: Manca il personale a pag. 24 Contratti rescissi entro il 2013 e vendita di immobili per rientrare con le spese comunali Dismissioni, i Comuni fanno cassa Importante scoperta a Nemi Ecco la villa di Caligola Scavi archeologici fanno emergere la reggia dell imperatore sulle rive del lago Il Comune di Albano non rinnoverà alcuni contratti per risparmiare 300mila euro; Ariccia mette in vendita gli storici immobili di proprietà dell Ente a pag. 35 Grottaferrata perde i fondi regionali Il Comune non fornisce i documenti e la Regione revoca il finanziamento di 75mila euro per recuperare un immobile mafioso a pag. 38 FORZE DELL ORDINE 30 nuovi poliziotti ai Castelli ni Mirko Carletti Segretario Prov. Sil Cgil Nei commissariati di Marino, Genzano, Frascati e Velletri a pag. 41 Troppo lavoro in nero e tasse alle stelle La Cgil: Non portate le aziende all estero, aiutatele ad assumere a pag. 11 a pag. 18 SOCIALE VIOLENZA SULLE DONNE, UNA LEGGE NON BASTA a pag. 19 VELLETRI PRECARI DEL TRIBUNALE SUL PIEDE DI GUERRA a pag. 40

2 2 LʼINCHIESTA n dal 24 ottobre al 6 novembre 2013 Troppo spesso acquistando il cibo ci facciamo guidare solo dal prezzo, cadendo in tranelli che minano la nostra salute Pericolo! Truffe alimentari in agguato La crisi aumenta il bisogno di risparmiare e il rischio di cadere in un imbroglio Renato Mastrella Frutta e verdura coltivate su terreni avvelenati, prodotti di base per l industria alimentare italiana provenienti da paesi stranieri senza alcuna garanzia, etichette falsificate, produzioni alimentari che ignorano le più elementari norme d igiene. E come dimenticare i maxi scandali come quello della mucca pazza o del vino all etanolo, della carne di cavallo spacciata per manzo o del latte in polvere cinese contaminato. Alla base di ogni scandalo c è sempre il motivo economico, la volontà cioè di guadagnare di più o di attirare il consumatore con un prezzo bassissimo a scapito però della sicurezza alimentare. E in tempi di crisi chi acquista tende ancora più a mettere nel carrello prodotti scelti solo in base al prezzo, non considerando che poi, però, potrebbe pagarne uno molto più alto in termini di salute. Secondo recenti stime i terreni agricoli contaminati dall'interramento di rifiuti tossici avrebbero raggiunto in Italia un'estensione pari a quella dell intero Friuli Venezia Giulia. E oggi sul problema della sicurezza alimentare si è aperto anche il fronte internet. Sul web si può acquistare di tutto, a prezzi anche stracciati, ma la truffa è sempre in agguato. Le frodi alimentari tramite l e-commerce, purtroppo sono in aumento esponenziale. Nonostante i tagli ai budgets, Nas, Guardia Forestale e Guardia di Finanza Alla base di ogni scandalo c è sempre la volontà di guadagnare, anche a scapito della salute altrui fanno un lavoro eccezionale di controllo, scoprendo quotidianamente truffe alimentari e togliendo dal mercato migliaia di tonnellate di cibo pericoloso. Ma la parte maggiore deve farla il consumatore, ponendo sempre massima attenzione alla tracciabilità del prodotto. Tracciabilità sembra una parola adatta più ai fissati del biologico o ai grandi chef, una cosa che non compete ai comuni consumatori di pane, frutta e latte. Invece dietro quel vocabolo c è la sicurezza di mangiare cose che non ci faranno ammalare. L unica nostra difesa è tenere occhi e orecchie ben aperti e diffidare appena ci propongono un prodotto col prezzo troppo basso, a meno che non sia all interno di una campagna promozionale. Si può comunque spendere poco in tutta sicurezza affidandosi a marchi di prodotti e di distribuzione ben conosciuti: dietro infatti ci sono controlli continui e una tracciabilità dei prodotti ben definita. Non giustificate nemmeno le piccole infrazioni. Facciamo l esempio dello zafferano: si stima che 2 confezioni su 3 siano contraffatte, cioè nella busta invece dello zafferano ci sono fiori e coloranti che garantiscono nel piatto un profumo simile e lo stesso colore giallo. Nulla di dannoso al nostro fisico, ma, chiedetevi, se questa azienda è disposta a truffarmi sugli ingredienti, chi mi garantisce che non mi stia truffando anche su cose più pericolose? Come ad esempio il materiale della confezione o le norme igieniche adottate? Insomma come fidarsi di un truffatore? Impossibile. L unica difesa è essere sempre scrupolosi e attenti nella scelta. Nel caso dello zafferano, ad esempio, dubitate dei piatti molto colorati a cui non corrisponde un intenso profumo: lo zafferano in partenza deve essere rosso e quando si mischia agli altri ingredienti deve diventare giallo molto lentamente, non subito, altrimenti è una truffa! Truffe in aumento Pane cotto con legna velenosa Napoli: sequestrati 17 forni e 200 chili di pane che veniva cotto in forni con la legna delle pedane a diretto contatto con chiodi e vernice o in forni situati in scantinati di tufo marcito, dove farina ed impasto sono stati trovati a contatto con escrementi di topi Alimenti scaduti allʼingrosso Forlì: sequestrati 250 mila euro di alimenti scaduti presso un'azienda che tratta la lavorazione e commercializzazione all'ingrosso. Tra questi funghi porcini, mirtilli congelati, carne di cervo e cosce di rana. Gelati scaduti pronti da vendere Milano: sequestrate 15 tonnellate di prodotti di gelateria (semifreddi, gelati, torte, pasticcini) scaduti di validità da circa 2 anni e pronti ad essere immessi nei canali di distribuzione di Lombardia e Piemonte. Farina tra muffe e ragni : sequestrate 30 tonnellate di alimenti in cattivo stato di conservazione, invasi da muffe e ragni. Anche sacchi di farina a diretto contatto con polvere, segatura e terriccio. Sushi e pesce crudo scaduti Lazio: ristoranti vendevano come pesce crudo fresco quello scaduto. Carne di squalo, alghe, anatre, scampi e mazzancolle alterati : sequestrati oltre 500 Kg di cibi etnici tra cui carne di squalo, alghe, anatre, mazzancolle e scampi conservati in condizioni igienico sanitarie carenti o perché alterati Pesce al mercato esposto al sole Gallipoli: sequestrato pesce perché in cattivo stato di conservazione: era esposto al sole, senza ghiaccio e senza riparo da contaminazioni Mozzarella blu, e Ostia: le mozzarelle provenienti dalla Germania erano infestate da batteri che la rendevano blu già allʼapertura della confezione. Mozzarelle blu anche nelle mense scolastiche di Anzio. Vino Dop falso Castelli ni: i Carabinieri scoprono cantine vinicole che vendevano vino comune da tavola spacciandolo per Dop, quindi ad un prezzo gonfiato. Olio spagnolo non extra-vergine L'olio spagnolo, che è il 30% di quello venduto in Italia, non è poi così limpido: nel 24% dei controlli la qualità e purezza non corrisponde a quella elencata nell'etichetta Si rischia l arresto fino a 12 mesi e la multa fino a euro Le pene e le sanzioni previste in caso di frode Con l'espressione frode alimentare si fa riferimento a produzione, detenzione, commercio, vendita, somministrazione di alimenti non conformi alla leggi vigenti. Le frodi alimentari si dividono in: frodi sanitarie che ledono il diritto alla salute del consumatore tramite fatti che rendono nocivi alimenti, bevande e materiali che vengono a contatto con alimenti; frodi commerciali che ledono i diritti contrattuali e patrimoniali del consumatore. TIPOLOGIA DI FRODI Adulterazione Messa in commercio di prodotti alimentari a cui sono stati sottratti componenti pregiati originari (esempi: latte scremato anziché latte intero; scarti di prodotti lattiero-caseari trattati e mescolati a formaggi destinati al consumo umano). Contraffazione Messa in commercio di prodotti alimentari con una composizione e valori differenti da quelli dichiarati, normalmente di minor qualità (esempi: olio di semi anziché olio di oliva; commercializzazione di vini da tavola generici come vini Igt). Sofisticazione Messa in commercio di prodotti alimentari a cui sono stati aggiunti componenti di minor pregio (esempi: acqua aggiunta al latte; metanolo aggiunto al vino; miele contenente zuccheri estranei). Alterazione Messa in commercio di prodotti alimentari che +170% L AUMENTO DELLE FRODI ALIMENTARI REGISTRATO NEI PRIMI 9 MESI DEL 2013 (Fonte: Coldiretti) hanno perduto le caratteristiche merceologiche, organolettiche e nutrizionali originarie (esempi: irrancidimento dell'olio; cessione di sapore e odore anomalo nell'acqua in Pet lasciata al sole). LE SANZIONI In caso di condanna per frode alimentare è previsto l arresto fino a 1 anno o l ammenda da 309 a nei casi in cui le sostanze alimentari sono: - private anche in parte dei propri elementi nutritivi o mescolate a sostanze di qualità inferiore o comunque trattate in modo da variarne la composizione naturale; - in cattivo stato di conservazione; - con cariche microbiche superiori ai limiti di legge; - con aggiunta di additivi chimici di qualsiasi natura non autorizzati. Previsto invece l arresto da 3 a 12 mesi o l ammenda da a se le sostanze alimentari sono: - insudiciate, invase da parassiti, in stato di alterazione o comunque nocive ovvero sottoposte a lavorazioni o trattamenti diretti a mascherare uno stato di alterazione; - che contengano residui di prodotti, usati in agricoltura tossici per l''uomo. A queste sanzioni e pene vanno naturalmente aggiunte quelle eventuali derivanti da ulteriori denunce di persone o aziende direttamente danneggiate dalla frode.

3 n dal 24 ottobre al 6 novembre 2013 LʼINCHIESTA 3 Ogni prodotto alimentare deve rispondere a precise regole ma tutti devono avere, per legge, l etichetta esposta La prima regola è diffidare dei prodotti a prezzo troppo basso: sono truffe Bianca Francavilla MASSIMO GARGANO Presidente Coldiretti Lazio (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) «Il primo campanello d'allarme dev'essere il prezzo spiega Massimo Gàrgano, presidente di Unaprol e Coldiretti Lazio. Il costo troppo basso è spesso sinonimo di bassa qualità: se non c'è né sconto né meccanismo di 3x2 occorre dubitare». A questa regola basilare seguono leggi di cui i cittadini devono essere a conoscenza perché, per annusare quando c'è aria di truffa, occorre essere informati. L'etichetta, ad esempio. Non tutti sanno che è obbligatoria in ogni caso, nessun prodotto escluso, e deve attenersi a precise regole. Il cittadino può verificare personalmente se queste sono state rispettate per capire che, se manca qualche indicazione, il prodotto non è sicuro. Gli ingredienti, ad esempio, non appaiono in ordine casuale ma in ordine decrescente di quantità. Il primo che si incontra nella lista, dunque, è più pesante rispetto al secondo e così via. Tra due succhi, ad esempio, quello che presenta prima la frutta che l'acqua è migliore. Obbligatoria è anche la percentuale degli elementi caratterizzanti. Nei biscotti al cacao, ad esempio, per legge bisogna scrivere affianco al termine cacao quanto di questo ne è presente, perché è l'elemento più importante del prodotto. L'etichetta, quindi, è la carta di identità di ciò che acquistiamo. Prestare attenzione a cosa compare scritto è l unico modo per non essere truffati. PANE Una bottiglia di olio a meno di 3,53 euro al chilo non copre neanche i costi di raccolta delle olive Per quanto riguarda il pane sono obbligatorie per legge: denominazione commerciale (es: bignè, filoncino, ecc...), denominazione di vendita (pane tipo 0 o altre tipologie), ingredienti (in ordine di peso decrescente), peso netto, prezzo al kg, data di confezionamento (giorno, mese, anno), azienda di produzione o stabilimento di lavorazione. Le indicazioni sopra elencate sono l'etichetta minima: a queste possono esserne aggiunte altre come senza sale, senza lievito o integrale. Da Coldiretti spiegano: «Prezzi più bassi possono voler dire: locali senza adeguati requisiti igienici, farine di dubbia provenienza, presenza di sostanze non ammesse o non dichiarate e uso di materiali impropri di cottura (pedane in legno di magazzinaggio contrarie alla normativa)». FRUTTA E VERDURA È ormai all'ordine del giorno la questione dei rifiuti tossici speciali in alimenti come frutta e verdura. Alcuni servizi di Le Iene, ad esempio, hanno rivelato come ci siano zone, ad Sicurezza? Una questione di etichetta esempio tra Napoli e Caserta, dove il problema è accentuato. Nei mesi scorsi, poi, è scoppiato il caso dei frutti di bosco di varia provenienza (Bulgaria, Polonia, Serbia e Canada) che hanno causato epatite A. Sono stati individuati e ritirati dal commercio i produttori, ma queste confezioni, con scadenza a lungo termine, potrebbero trovarsi ancora nei congelatori di molte famiglie. Niente panico: per distruggere il virus basta un minuto di bollitura. PESCE Un'indagine condotta da Eurfishmarket ha evidenziato l'uso improprio di additivi nei prodotti ittici. In Italia ne è permesso l'uso, per dare al pesce un aspetto migliore, previa comunicazione sull'etichetta sia perché potrebbero esserci soggetti allergici, sia perché sono anche utili a far aumentare il peso (e quindi il prezzo) del pesce a causa dell'acqua che rilasciano. Tra i consigli c'è quello di preferire sempre il ghiaccio sotto ad ogni cassetta in modo che tutto il pesce prenda il freddo in maniera uniforme. L'etichetta con prezzo, denominazione, provenienza e metodo è essenziale. Per riconoscere se il prodotto è fresco si può ricorrere anche a tecniche fatte in casa e prediligere sempre il pesce che ha reazioni al tocco. OLIO L'olio è il prodotto più rappresentativo della dieta mediterranea. Grazie alla Legge Salva Olio, in vigore dallo scorso dicembre, c'è l'obbligo di esporre un'etichetta ben visibile rispetto al colore del fondo, posizionata sulla parte davanti, e senza immagini che evochino una zona geografica che non coincide con l'origine delle materie. Nel caso di miscele di olii di oliva, inoltre, è d obbligo utilizzare il termine miscela, stampato in maniera evidente rispetto alle altre indicazioni. «Un'ulteriore novità continua il presidente di Coldiretti riguarda l'importanza che viene data al Panel test, rappresentato da assaggiatori esperti riconosciuti che prima di quel momento non avevano visibilità». Al ristorante, infine, è vietato servire un'oliera senza comunicare al cliente la provenienza del prodotto all'interno. «Come dato indicativo possiamo considerare che la Puglia produce il 30% dell'olio italiano che costa 3,53 euro al chilo (circa un litro). Un prezzo al di sotto è impensabile perché non copre neanche i costi di raccolta delle olive in Italia. Il meccanismo deve essere trasferito a tutti i prodotti alimentari conclude Gàrgano. Da quelli trasformati, come le carni, al mangime per animali». DEGUSTAZIONE DI OLIO FAI DA TE Prima di tutto è importante la percezione visiva: il colore verde/giallo dell'olio è sinonimo di un raccolto giovane e maturo del frutto. L'odore da prediligere è quello intenso di oliva, verdura, frutta o erba. Al contrario di quanto possa sembrare il retrogusto amaro e piccante è un pregio perché vuol dire che ci sono molti antiossidanti e l'olio è adatto anche ad un utilizzo a crudo.

4 4 IL CASO PRIEBKE n dal 24 ottobre al 6 novembre 2013 Stalking istituzionale sulla popolazione che ancora piange le proprie vittime delle Fosse Ardeatine e del nazifascismo Un giorno di follia: quando lo Stato perde L assurda gestione delle esequie di colui che trucidò molte persone dei Castelli ni. Alla vigilia del 70 del rastrellamento degli ebrei a. Una cosa mai vista Daniele Castri e Francesco Buda «In una gerarchia, ogni dipendente tende a salire di grado fino al proprio massimo livello di incompetenza». È il principio di Peter, coniato dall'omonimo psicologo canadese nel Ci aiuta a comprendere la giornata del 15 ottobre. Una giornata di follia. A casa di molte delle vittime trucidate alle Fosse Ardeatine, in uno dei territori in cui la memoria della resistenza al nazi-fascismo è più radicata, si è imposto di celebrare le esequie di Erich Priebke, che organizzò ed allestì la macabra rappresaglia per trucidare 335 persone (2 le uccise lui con la sua pistola), compresi alcuni bimbi, alle Fosse Ardeatine. È l'epilogo di 65 anni di coperture, distrazioni, complicità e incapacità politiche e governative. Un carico di mediocrità istituzionale e disonore crollato addosso a un'intera comunità. Ancora una volta, si è visto cosa sono capaci di fare i professionisiti delle emergenze create a tavolino: una città assediata, caschi, scudi, manganelli, furgoni cellulari, urla, persino alcuni svenimenti in strada. Un disonorevole caos, un fantasma e un'assurda gestione caduti addosso anche agli agenti di polizia e carabinieri mandati a maneggiare questa bomba ad orologeria. Subito, tra il passaparola e internet, in poche ore circa 500 persone si sono radunate spontaneamente lungo via Trilussa, davanti i cancelli d ingresso della Fraternità sacerdotale San Pio X, i cosiddetti lefebvriani noti per le posizioni negazioniste sullo sterminio degli ebrei ad opera dei nazisti. Lì dalla Prefettura romana hanno ordinato di far ALBANO, 15 OTTOBRE 2013 La folla davanti la Fraternità S. Pio X, dove il Prefetto ha deciso di far celebrare il funerale di Priebke. A sin. il furgone della Polizia di Stato porta via la bara dell ex capitano SS protetto da agenti antisommossa 24 marzo 1944: fu lui a ordinare il fuoco Il 24 marzo 1944 soldati nazisti fucilano 335 persone, la maggior parte civili, nelle antiche cave delle Fosse Ardeatine. Gente comune, operai, artigiani, insegnanti e studenti, professionisti, impiegati e commercianti, giovani e vecchi. Tra i trucidati anche numerosi ufficiali dei Carabinieri, dell'esercito, Aeronautica e Marina. È la rappresaglia delle SS a seguito dell'attentato che a, in via Rasella, aveva ucciso 33 soldati nazisti. Fu Erich Priebke, capitano della Gestapo, la tremenda polizia di Hitler, ad organizzare e pianificare lʼeccidio, e a comporre, personalmente, la lista delle persone da trucidare. Fu proprio lui a dare ai soldati lʼordine di sparare e ad uccidere personalmente, con la propria pistola, con un colpo dietro la nuca, due persone. Priebke è stato latitante in Argentina dal 3 settembre del 1948 al novembre del 1995, quando venne finalmente arrestato, estradato in Italia e sottoposto ad un processo militare per crimini di guerra contro lʼumanità, ad 82 anni. Fu scovato da una troupe di giornalisti statunitensi della ABC: Scusi, è lei Erich Priebke?, chiese il giornalista Sam Donaldson, Sì, sono io, rispose. Non risulta che abbia mai chiesto scusa. Un incredibile non senso della pace sociale. In un solo colpo hanno calpestato vivi e morti. E la storia celebrare le esequie dell ex capitano SS per poi seppellirlo ad Albano. Il Prefetto ha poi vietato la sepoltura in provincia di. A mobilitarsi non solo persone di Albano, ma anche dal resto dei Castelli ni, soprattutto Genzano e Ariccia, e pure dal litorale. Sono arrivati anche da Ardea, Anzio, Nettuno e Pomezia per esprimere il loro forte dissenso ad una decisione di questa portata, calata dall alto in tutta fretta. In un solo colpo, si è mancato di rispetto ai vivi e ai morti, si è calpestato il nome della città, dei paesi vicini e della loro gente, la memoria delle vittime di ideologie letali e disturbato persino il nome di Dio. Anche se per la peggiore persona va fatto il funerale secondo i riti della sua religione.

5 n dal 24 ottobre al 6 novembre 2013 IL CASO PRIEBKE 5 SVENIMENTI E RISENTIMENTI Un uomo colto da malore viene soccorso dal 118. Giovani e anziani protestano all arrivo della salma di Priebke. CITTADINE BLOCCANO L USCITA Donne parenti di partigiani davanti il cancello di servizio della Pio X. Invitate dalla Polizia ad andarsene, sono rimaste Ma perché proprio nel territorio che ancora piange i propri cari massacrati alle Fosse Ardeatine? Quante lauree e concorsi bisogna vantare per una simile buia scelta? Su quali libri e poltrone, in quali uffici, presso quali organismi si matura tale non senso della pace sociale? La gente si è sentita provocata, in- Sconcertati anche poliziotti e carabinieri, costretti a scortare oggi - contro il popolo - l assassino di molti loro colleghi in quel 24/3/1944 sultata, schiaffeggiata. Tanto lo scombussolamento ed il disappunto e la profonda amarezza anche tra chi porta la divisa. Grande sconcerto ha provocato poi la presenza di un manipolo di seguaci del nazi-fascismo vicino all'ingresso principale della confraternita, dove la folla manifestava la contrarietà all'arrivo della bara dell'ex SS, rivendicando il rispetto per il dolore e la memoria storica. Le stesse forze dell'ordine su strada sono rimaste spiazzate, ancora una volta lasciate con il cerino in mano dai vertici. Del resto, tra le vittime delle Fosse Adeatine una trentina erano militari. Tra essi anche un poliziotto, 7 ufficiali, un maresciallo e un brigadiere dei Carabinieri. I loro attuali colleghi hanno dovuto scortare la bara del loro assassino fin dentro il cortile della Fraternità Pio X e pure il gruppetto di neofascisti-hitleriani, che volevano onorare il camerata Priebke. Secondo fonti dell ambiente della pubblica sicurezza, si sarebbe trattato di una sorta di manovra di ripiego, soprattutto per tenerli lontano dalla folla in cui si stava sviluppando una crescente tensione ed evitare il peggio. Gli estremisti sarebbero stati condotti lì, ma non è sicuro che abbiano partecipato al funerale. Le più alte istituzioni della Repubblica Italiana, i 68 governi che si sono succeduti da quando Priebke iniziò la sua latitanza, gli amministratori e politici nazionali e locali, non hanno saputo fare di più Chi sono? I LEFEBVRIANI La Fraternità sacerdotale San Pio X fu fondata dall'aricivescovo Marcel Lefebvre il 1º novembre 1970 a Friburgo, in Francia. È nota per l'intransigenza tradizionalista, chiusa al rinnovamento della Chiesa cattolica proposto dal Concilio ecumenico Vaticano II. La chiusura portò i lefebvriani a staccarsi dalla Santa Sede. Sono noti anche per le tesi che negano l'esistenza dell'olocausto, il famigerato, scientifico e meticoloso sterminio nazista nelle camere a gas. Nel 1988 lo scisma: Lefebvre nomina vescovi di testa sua 4 preti, tra i quali l'inglese Richard Williamson famoso per il suo antisemitismo e perché nega l'esistenza della Shoah. Giovanni Paolo II sospese a divinis Lefebvre e scomunicò i 4. La scomunica è stata revocata da Benedetto XVI nel Nel 2012 Williamson è stato escluso dalla Fraternità per insubordinazione. e fare meglio, allora come oggi. La giornata si è conclusa con un ragazzo che in tarda serata ha letto ad alta voce i 335 nomi e cognomi degli uccisi alle Fosse Ardeatine. Ma la gente se n è andata solo alle prime luci dell alba del 16 ottobre, dopo una violenta carica della polizia, che ha disperso i presenti, dopo ore ed ore di tensione. Proprio il giorno in cui il mondo intero ha celebrato il 70 tragico anniversario del rastrellamento del ghetto ebreo di.

6 6 CASO PRIEBKE n dal 24 ottobre al 6 novembre 2013 Ad attendere Priebke c erano anche Ornella e Ugo Pietrini, figli della mitica Pina a Genzanese : l eroica staffetta partigiana Noi, figli dei partigiani dei Castelli calpestati Il suo vero nome era Adriana e con la sorella Maria portava in segreto messaggi e vivande a chi resisteva Daniele Castri Erano sempre molto lunghi i tratti da percorrere a piedi, in giro per le antiche strade di terra battuta dei Castelli ni, spesso di notte. Con le squadracce fasciste, in camicia nera, che facevano la ronda in macchina o moto, armate fino ai denti. E la paura era davvero tanta. Non erano previsti, difatti, sconti per nessuno, nemmeno per le giovani donne. Le rappresaglie, come ben sappiamo, erano all ordine del giorno. Eppure, a disprezzo del pericolo, portarono a termine un infinità di missioni segrete senza il minimo cedimento, con coraggio e determinazione. Si tratta di Adriana Pesoli, più conosciuta come Pina a genzanese, nata il 24 giugno del 1921, e della sorella Maria, entrambe defunte da tanti anni. Non solo erano due bellissime e giovanissime ragazze, allora appena ventenni. Erano anche coraggiose. Erano loro le staffette rosa delle bande partigiane dei Castelli ni. Trasportavano quotidianamente messaggi assolutamente riservati, cibo ed acqua, per i tanti partigiani sparsi per la macchia, per il lago di Nemi ed Albano, per i Landi, ampia zona di campagna tra Genzano e Velletri, o nascosti per la campagna circostante, fin su, quasi a Rocca di Papa o a scendere, verso il mare. Ogni volta una corsa, guardinghe e determinate, a rischio della propria stessa vita, di quella di familiari, parenti, amici e vicini di casa. Di solito uscivano in coppia, e ognuna di LE FIGLIE DI PINA BLOCCANO L INGRESSO Ornella e Laura Pietrini pacificamente irremovibili davanti all'invito dei poliziotti di liberare il portone laterale dei lefebvriani Hanno rischiato la vita propria e dei loro cari per la libertà. La loro memoria non va oltraggiata loro faceva una strada diversa in modo che, al limite, almeno una delle due sarebbe riuscita ad arrivare a destinazione ed a recapitare i messaggi e le vivande. I dispacci a volte venivano recapitati a voce, per evitare inutili rischi, altre, invece, per iscritto. Il cibo ed i biglietti con le preziose comunicazioni, erano sempre ben nascosti sotto i vestiti. Pina e Maria vivevano, allora, entrambe con i propri genitori, a Genzano, un PINA CON LA FAMIGLIA AL COMPLETO, 1997 Con Edmondo, noto e stimato falegname che aveva il laboratorio in via dei Bolognesi... proprio vicino al cancello della San Pio X da dove è uscita la salma di Priebke ORNELLA E UGHETTO PIETRINI Attoniti per la vicenda Priebke ad Albano ADRIANA, LO SPOSO EDMONDO E I 5 FIGLI, 1956 Alla festa della Madonna della Rotonda (prima domenica di agosto), all altezza dell allora campo sportivo comunale, attuale liceo Foscolo BELLA E CORAGGIOSA Immagine inedita della Pesoli a 21 anni, quando rischiava la vita nella Resistenza territorio che costituiva una sorta di testa di ponte logistica naturale tra l area del litorale e la zona di Colleferro, Artena e Cassino, dove la resistenza assunse toni altrettanto eroici e drammatici. A Genzano l antifascismo era radicato più che altrove. Poi Pina, una volta maritata con l'apprezzato falegname Edmondo Pietrini di Albano, classe 1919, andò lì a vivere nel quartiere San Paolo. I rischi che correvano le due sorelle, quindi, erano davvero tanti. Volevano rendere un servizio utile per il raggiungimento dell obiettivo comune all indomani dell armistizio: liberarsi dall oppressore nazi-fascista e riconquistare, costi quel che costi, la libertà. Tra i partigiani cui portare comunicazioni ed avvisi di ogni tipo, oltre ai mezzi di sostentamento quotidiani, vi era anche l amato fratello maggiore Giacomo, detto Giacomino, militante della sezione del PCI, notoriamente ricercato dalle camicie nere. A raccontare al Caffè dei Castelli questa straordinaria ed inedita storia di resistenza, sono i figli di Pina a genzanese : Ornella e Ugo, più noto come Ughetto. Anche loro, con la sorella martedì pomeriggio 15 ottobre, erano presenti davanti l ingresso della confraternita dei lefevriani, comunità nota per le posizioni negazioniste, che si trova lungo via Trilussa, ad Albano. E dove si sono svolti, non senza forti polemiche, i funerali del boia delle Fosse Ardeatine. Lì a due passi, su via dei Bolognesi, papà Edmondo aveva la bottega di falegname. «Ho saputo la notizia dell arrivo ad Albano della salma di Erich Priebke da una vicina di casa, che l aveva letta su internet - sbotta Ornella -. Vi dico la verità, sono rimasta senza parole, atterrita! Ho sentito i miei fratelli e mia sorella, e siamo andati sul posto di corsa...». Le fa eco Ughetto, classe 1945, che rincara la dose: «Mi commuovo al solo pensiero dei racconti di mia madre, che ha rischiato la vita sua e quella dei cari per riconquistare la libertà. I cittadini dei Castelli ni hanno subìto torture, sono stati oppressi, fucilati e, anche alle Fosse Ardeatine, trucidati. Hanno riconquistato, col sangue, la propria dignità, il diritto ad una vita ed un futuro migliore. E quei valori e princìpi che mia madre, mio padre e tutta la mia famiglia mi hanno trasmesso, sono ancora ben vivi dentro di me. La loro memoria, la memoria dei rischi che hanno corso per tutti noi, non può né deve essere oltraggiata da scelte indecenti, come quella di portare le spoglie dell ex ufficiale nazista proprio qui, ai Castelli. Ma chi ha avuto questa brillante idea? Più che un funerale, mi è sembrata una vera e propria farsa. Forse le esequie avrebbero dovuto e potuto fargliele altrove, magari all ospedale Gemelli, dove si trovava il corpo del boia, o ancora meglio in un carcere o cimitero militare, ma non certo qui. Qui, dove le medaglie alla Resistenza ce l abbiamo tutti appiccicate non sul petto s'infervora il figlio di Pina -, ma sul cuore. Eravamo in moltissimi alla manifestazione spontanea di Albano, tra cui io ed i miei tre figli». Riprende la parola Ornella: «Subito dopo lo sbarco di Anzio e Nettuno, a casa dei miei nonni, dove vivevano mamma e zia Maria prima di sposarsi, vennero ospitati, per diverse settimane, soldati americani arrivati a Genzano passando sull antichissima via Astura, che collegava il porto di Anzio ai Castelli e, in modo particolare, a Civita (attuale Lanuvio, ndr). L intera quinta divisione americana, passò proprio su Ponte Loreto che però non si spostò di un solo millimetro». Un ponte del II secolo avanti Cristo. Una solidità che rievoca nei ricordi di Ughetto e Ornella, la rocciosa forza e amore di libertà della mamma Adriana. «Gli offrirono da dormire e mangiare», raccontano i figli della partigiana. «L oppressione nazi-fascista, a Genzano, dove viveva mamma con la sua famiglia, fu particolarmente violenta ricordano ancora -, e fu necessario versare altro sangue per liberarsi dal giogo delle camicie nere e delle truppe naziste che tentavano, invano, di rallentare l avanzata alleata e, quindi, la Liberazione». «I giovani militari americani prosegue Ornella - mi raccontavano sempre mamma e nonna, ricambiavano la cortesia con sigarette e cioccolata, tanto rare in tempo di guerra. E con la musica, che mettevano per le piazze. La fame era tanta, allora, raccontavano sempre...». E piange, Ornella, insieme al fratello Ughetto. Si intrecciano ricordi e sentimenti comuni, e la commozione diventa disperazione quando si arriva all elenco e alla conta delle vittime di famiglia, ai giustiziati del paese, a tutte le vittime dei Castelli ni, trucidate senza pietà dai nazi-fascisti. Un sentimento di pietas, struggente, toglie il fiato ad entrambi. Chiosa Ughetto: «Ho letto sui giornali che il corpo del boia verrà sepolto in un luogo segreto, lontano da qui. Questa è proprio la distanza giusta. Noi abbiamo i nostri, di morti ammazzati, da pregare e da piangere, che ci hanno restituito la libertà...». Mostra, infine, la foto della madre, allora giovanissima e bellissima. E le lacrime, sul suo viso, si sono trasformate subito, per fortuna, in un sorriso. L SS Hass sepolto a Castel Gandolfo Anche l'ex ufficiale nazista Karl Hass fu processato per l'eccidio delle Fosse Ardeatine e, nel marzo 1998, fu condannato assieme ad Erich Priebke all'ergastolo da una Corte d'appello militare. Sentenza confermata nel successivo novembre dalla Corte di Cassazione. Hass si è spento a 92 anni, il 21/4/2004, mentre scontava l'ergastolo ai domiciliari presso una Casa di riposo di Castel Mamma e zia arrivavano a piedi fino al litorale con biglietti e cibo nascosti sotto i vestiti IL SEPOLCRO AI CASTELLI La lapide del maggiore SS Karl Hass Gandolfo. Fu sepolto (ed è tuttora lì) nel cimitero comunale di Castel Gandolfo. Perché allora il Prefetto non vietò questa sepoltura? Perché non ci furono le stesse barricate?

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli