C O M UNE DI CASSI N A DE P ECCHI V A R IAZIO NE PRO GR AM M A DEI LAVORI PUBBLICI - D o la pa rola a l Se greta ri o pe r l a p pe llo.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C O M UNE DI CASSI N A DE P ECCHI V A R IAZIO NE PRO GR AM M A DEI LAVORI PUBBLICI - D o la pa rola a l Se greta ri o pe r l a p pe llo."

Transcript

1 C O M UNE DI CASSI N A DE P ECCHI P U NT O N. 5 O. d.g. CONSIGLI O COMUNALE DEL 18 L UGL IO V A R IAZIO NE PRO GR AM M A DEI LAVORI PUBBLICI - A PPROVAZIO NE D o la pa rola a l Se greta ri o pe r l a p pe llo. SEGR E TARIO Proc e de a ll a ppe l l o n ominale D AMICO PR ESENTE M A G GIO PR ESENTE G IAR D A PR ESENTE C A LAB RE TT A PR ESENTE A BBENDA A SSENTE C ORB U PR ESENTE C OR LEO PR ESENTE G A LLIANO PR ESENTE C AR N IELI PR ESENTE PARAT I PR ESENTE M AR CHESI PR ESENTE A N G H IN O N I PR ESENTE C H IE SUR A PR ESENTE V A RISCO A SSENTE SQUILLA C I PR ESENTE N O V ELLI PR ESENTE SCOTTI PR ESENTE D E GRADI A TTANASIO PR ESENTE B E LLINATO PR ESENTE PATELLA PR ESENTE A ll o ra Continuiamo c o n il Consi glio come Ve ne rd ì. Q u i n di p a ssiamo a l punto 5: Va ria zi one p rogram ma d ei la vori p ub blic i Approva zi o ne. D o la pa rola a ll Assessore Ma ggi o. 1

2 C O N SI GL IERE PA T ELLA Preside n t e c hiedo la paro la pe r mozione d ord i ne. D o la pa rola a l Consigl i ere Patel l a pe r mo zi one d or dine? C O N SI GL IERE PA T ELLA Sì, c ioè spos t amento de l punto all ordine de l gi o rno. O k. Ric hiamo a l re golame nto qui ndi. C O N SI GL IERE PA T ELLA N o, ric hiam o a ll ordin e de l giorn o. Sull ordine de i l a vo ri. Sull ordi ne dei la vo r i. Va be ne. C O N SI GL IERE PA T ELLA Sì, c hiedo c or te semente d i p o rla a l v o t o q uesta c o sa. Di antici pa re l e i n te rro ga zi oni a p ri ma de l l a d i scussione d e l p unto. N el sens o c he l a l t ra volta si è ope ra to q u est o spostamento, un po i rrit ua le, pe rc hé l a ma ggi o ra n za c o n sidera va c i fosse u n e m e rge nza. Penso che a que l l e m e rge n za orma i si sia fatto f ronte, qui ndi c re d o c he s i a pi ù c o rre tt o d i scute re i nterroga zioni, in t e rpe l l anze ad in i z io se ra ta. Maga ri vie ne, n o n dico a des so, m a ma ga ri vie ne q ua lc he c i ttadin o e m a gar i vuo le conosce re i l c onten uto d e l le risp oste che dà la m a ggi o ra n za e l Am ministra zione. G ra zie Consigliere Pate l l la. A que sto p u n t o lo m et to ai voti. C hi è fa vo revole a l la r ic hiesta de l Con sigliere Pa t ella alzi la ma no e chi è cont rar i o. 2

3 C hi è favorevole : 6 C on trari : 12. (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) U n attimo d o l a pa ro l a a l Cons i g liere Nove l li. C O N SI GL IERE NOVEL LI Sì, volevo solo d ire al Se gre t ario Comuna l e che c red o c he n o n conosca b ene il no stro re golame nto. Ma esi ste u n a rt i c olo s ul regolamento del C o n sigli o c o mu na le c h e d ic e esattam e nte : le i nte rpe l l an ze e l e i n te rro g a zioni va n n o d i scusse a ll i n i zi o d el C onsi glio comuna le, subito d o p o le co mu n ic a zi oni del Si ndac o. G ià la v ol ta scorsa e ra st a ta s p o sta t a co n u na vota zi one. N o n c re d o che una vota zi one po ssa i n va li da re i l re g olamen to d el C onsi glio comuna le. Grazie. SINDACO D o la pa rola a l Sin da c o D Amic o. A ll o ra que sta d iscus sione è già stata fatta l a volta scor sa. Io capisco l e necessità d i fa re que s to me t o d o di o p p os i zi one o struzionis t ic a d a p a rte vos t ra, pe r ò è una di scussione s tuc c he v o le, già fatta l a volta scorsa. C è un a rt i c ol o che p re ve de c he s i possa c h i eder e la m od if ic a de ll ordine de l gi o rn o. L altra volta è sta t o fatto, è sta t o me sso e vo t a to ques t o. Q u i n di non ve do p e rc hé bisogna a de sso c o nt in u amente ce rc are di camb i a re i l di sco rs o. D o bb ia mo c o ncl udere u n Consi glio co mu n ale im porta nte. C è al pros simo p u nt o l a va ri a zione d e l p ro g ramma de i l a v o ri p u bblici c he e ra l ega t o all ap p ro v azio ne d ella c o n ve nz io ne pe r il Casale. Q u i n di a n diam o ava nti come già sta b i li t o e c ome anc he adesso ri ba dito da q ue s to voto. G ra zie Si nda c o D Amico. D o la pa rola a ll Assessore Ma ggi o. 3

4 A SSE SSO R E MAGGIO Sì, buona se ra a t utti. A ll o ra do bbiamo p r oc ede re alla va ri a zi one de l p rogramma t ri e nna le c o me c onsegue n za i ne vitabile del l accord o raggiunt o recentemente con la soc i e t à i l Casale. C ome già si an tici pa va ve ner dì che sa reb be sta t o forse me glio t rat ta rl o dic i am o i ns i eme i due p u nti pe rché dic i am o c he è u na c ontinua zi o ne di quel lo c he è già avve n ut o ne i fatt i. Ossia che i l t o rri one v ie ne, la f am osa ope ra l i nserimento t ra la p rogram m azio ne trienna le di una i m p o rta nte o pe ra q ua le il t o rrione. Ricordiamo i nnanzi tut t o c he l a p rogram ma zio n e trienna le p re ve de l i n ser imen to de l le ope re sopra i 100 m ila e uro. (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) Preside n t e. M i i n te rrompe? Già ha p re so pa rola. Ah, si è p re notato. Bene. N ie n t e, l in serime nt o qui ndi delle ope re supe riori a m i la euro, i l t o rrio ne lo è. Quin di vi e ne i n se rita i l t orrione e vie ne es t romessa da l p i ano t r ie nna l e l a ri qua lifica fu n zi o na l e d el semin te rra t o pia zzale Unes. A de sso i o s on o a pe rto o vvia me nte a t ut t e l e domande p e r p roc e de re ne lle r isposte. Ci oè, i n p ra t i ca, poi s piegherò anche, a ch i m e l o c hiederà, che o pe re sono pre vi st e n el t o rrio ne, che ope re sono p re viste i n vece d i l a vori s ot to l Unes. Cosa di c u i c omunque a b biamo già i n p a rt e g ià mo lt o tratta t o; s op ra t t u t to l inserimento d el semin te rra t o Unes n e l m o me nt o i n c ui è stat o i n serit o a l l interno de l l a p ro gra mma zi o ne trienna le, è sta t o lungamente tra t ta t o. Se c è bisogno di q u alche c hiarimento o i o o l Assesso re al D eman io e Pa t rim onio i n qua n to è una pa rtita che ha se gui t o anc he l As sessore, s o pra t t ut to n ell individuazio ne delle soc ie t à e la d ic i am o d ist ri buzio ne de gli s pa zi e l a ge sti one. Pe rché è i n c arico al De m ani o e Pa t rim onio, come tut ti sap pia m o. Poi qua l siasi d o ma nda c omu nque ve rrà, o i o o l ui risp onde re m o. G ra zie As sess o re Ma ggi o. D o la pa rola a l Consigl i ere Attanasi o. 4

5 C O N SI GL IERE ATTANASIO Sì, gra zie Pres i de nte. V o rrei fare una doma nda preliminare. M i d o vete scusa re ma p robabilme nte i l mi o i n t er ven to è spezzato i n d u e p e rc hé di pe nde da l l a rispos t a c h e m i da rà, a ques t o p u nto c redo d i a ver c a p ito, l As sessore al De ma n i o e Pa t rimoni o. A ll o ra l a v olta sc orsa noi a b biam o visto c he ne lla, d ic ia m o ne l l a l e ttera d i in t e n ti s i dice va c he le due s o cietà, p ri ma di da re a vvio a gl i acco rd i co nco rda ti, a vrebbe r o d o v ut o ap provarlo n ei rispettivi, c ome d i re, Co mitati, C onsi glio di Amminist ra zi one, C onsi glio comuna le ne l n ost ro c aso, eccetera. A ll o ra vo i a ve te gi à i l res po ns o da pa rt e d el la c o nt ropa rte? Perc hé se n o n c i fos se quest o res ponso n o n a vr ebbe se nso tratta re q ue s to p u nt o. Grazie. C hiedo all As sessore Carnie l i a c he pu nto è. T ra l al tr o se è s ta ta fatta l a ve ri fica che a ve va m o c hiesto, pe rc hé n o i non sapp ia mo anc ora s e i pote ri s o n o de l C o n sigli o di A mm in i st ra zione o se s ono i n ve ce de i s oc i de l l a società. G ra zie Consigliere Atta na si o. D o la pa rola a ll Assessore Ca rn i e li. A SSE SSO R E C ARNIELI Sì, buona se ra. C ome l e a ve v o g ià s p ie ga to l altra volta, prima d i de finire il p roget to p rovviso ri o a b biamo i nc ontrato t utte l e a ssoc ia zi oni. A b biam o s p ie ga t o gl i spazi; l o ro, a l o ro v olta, si saranno confro n ta ti c ol Consigli o de l la l o ro as soc i azio ne e abbia m o a v uto i l benes t are. Il be nes t are c e l a vra n no là gli uf fic i. D i co nseguenza chiede rò se c è quest o be ne st a re pe r i scritto e poi l a renderò edotta. Più di c o sì no n posso di rl e. A SSE SSO R E MAGGIO A d i ntegrazio ne d i q uan to d etto da l c o l le ga c è da di re c he l accordo è s t ato p ropri o ra g giungo pe rc hé è nato e c re sci uto rispetta ndo delle esi ge n ze che sono o vvi amente di amb o le pa rti. 5

6 Q u i n di s i p re s uppone i n q uan to le m odifiche finali quindi che s on o i ntervenute, voi l o sape t e be ne pe rc h é g ià i n C ommissio ne m a ga ri q ua lc he risposta n o n è sopra ggiunta corre ttamente, p erché ap punto è n ato e c re sci ut o c on l o ro e s i è d ic i am o def in i t o, c ome accordo. Q u i n di è bilate rale. Quindi da l l altra pa rt e sia m o sic u ri che l o ro s i a no c onc o rd i e diciamo, come noi, a l l o s t esso m o d o n o stro, fel i ci di u n acco rd o raggiunt o che a lo ro li li be ra d i tut t a una se ri e d i i nc ombe n ze ma a n oi c i dà l opportunità di re alizzare t utta una seri e d i ope re nell im me diato. Perc hé, gra zie al Sin daco, poi è in te rve n t o il fina n zi ame nto stata le de l l 8 % l a c u i pa te rni tà n o n è u n m i stero. Q uindi q u es t o c i dà l opportunità a nche q u i n di d i fare il t o rrione co n i d ue c o nt ri b uti. E c h ia ro che l Unes e l a piazza De c o ra ti, s op rattutt o, e poi v a be h via R oma d i c ia m o come c il ie gi na, ma d i ciamo c he l a piazza D ecora ti c i dà l opportunità d i par tire c on d e i t empi m olto pi ù l i mitati d i q u anto i n ve c e no n fos se se g li i n te rve nti f o ssero sta ti comunali. Q u i n di p os sia m o dire, con a ssol uta c e rt e zza, c h e l o ro sono as solutamente conco rdi con noi d i prose guire. Poi se q uest o d e bba a nc o ra pa ssare d a l l o ro C o n siglio di A mm in i st ra zione, o ne s ta me nte n on l o sappiamo. Ma n oi c re dia m o comunque i n q ua n t o le riun io n i c he si sono sviluppate ne l c o rs o di t utto l a n no ha nno pa rte c i pa t o t u t ti i l o ro ra ppresenta nt i; i m ma giniamo c he fosse ro p re senti a nc he l a ma ggioranz a de il Casale. Q u i n di l a m a g giora n za è a utori z zata e d è in pieno titolo a p oter p re n de re t utte l e de c i si oni del c as o. C he i n q ue s to caso o vvi a me n t e ha n no, diciamo, ra ppresenta t o le esi gen ze n ost re e l o ro. Grazie. G ra zie As sess o re Ma ggi o. D o la pa rola a l Consigl i ere Attanasi o. C O N SI GL IERE ATTANASIO Ma m i fa piacere c he i n pra tica si a m o t o rna t i c o me a i ve cchi te m p i in c ui b astava u na st re tta d i ma no e d e ra va m o t utti d a ccordo, pe r c ui s i ve n de va n o l e vacche i n ba se a d e gl i accordi d i questo ge nere. Sia m o tornati praticame nte a llo ste sso live l l o. Però a de sso si gnori s ia m o d i f ronte a d u na c osa che il Sindac o h a d efi nito c o me u n a d elle pi ù i m port a n ti o p e ra z i oni c he ne i due ann i ha trova to dic ia mo sbocco ne l Consigli o comunale. 6

7 E sostanzi a lmente voi la vol ta scorsa, c i oè venerdì, an zi saba t o m a ttina, avete de tt o s ostanz i al me nte c h e non a ve va te ancora t ra l e m a n i i d a t i p recisi di q ue s ta so cietà. N on sape va te chi a ve va i p o te ri p e rc hé i o ve l ho chiesto in m anie ra e s plic ita: i p oteri d i firma c hi ce l i ha? C e l i ha l Amminis t ra to re de l e gat o o l i ha qualchedu n altro. Q ue ste c ose d evono e me rge re d a l la doc umenta zi one s ocieta ri a. Q ue sta soc ie t à, i ne vita bilmente, pe r po te r d a re se gu i t o all impe gno e quind i alla ratif ic a d i q ue st o impe gno, de ve pa ssa re attrave rso u n cert o t i p o d i ap p rovazio ne che non s ap pia m o as solutamente q ua l è. V oi non ne a vete l a più pa llida i dea. Q u i n di a nc he se qua lc u n o vi h a detto: sta t e t ra nquilli c he s ic u ra me n t e n oi q ue st o a c cordo l o fa remo, v oi sie t e già p assati alla fase successi va. In v ece i n q ue st o ca so a vre ste d o vuto as pe t ta re d i a ve re t u tta l a d oc umentazi one ; a ve re il ve rba le di as semb l e a de l C onsi glio piutto sto c he, q ue l l o de l Consigli o di A mm in i st ra zione. Pe r fa vo re è c om pletamente i n u tile, h o c hiesto d i fare l interve nto in d ue fasi. Q u i n di a q ue sto pu nto, seco ndo m e, se q ue sta A mm in i st ra zione vu ole p roc e de re c on i giusti c ri smi, d o vre bbe p re nde re que s to p u n to e rima nda rl o a dopo c he ha q ue sta d oc u m enta zi one, punt o. Basta. Gra zi e. G ra zie Consigliere Atta na si o. Q u i n di q ue sto è i l s uo i n te rvento da capogruppo, giusto? O k. D accord o. D o la pa rola a l Consigl i ere C or le o. C O N SI GL IERE CORLE O. a l punt o a l l o rdine de l gio rno. St i amo p a rl a n d o o ggi d i va ria zione a l p ro gramma de i la vori p u b blic i a ppro va zi one. N o n c e nt ra niente ri pre n de re la discussione de l punto c he a b bia m o appro va t o ve ne rdì n o t t e alle quattr o. Pe r i l q u ale a b bia m o am piamente disc usso. Q u i n di n on si può p iù ri e ntrare da ques t a fine s t ra ne l l a p o rta de l l a d i scus sione su l C asale che a bbiamo già t e rm i nato, c onc lu so ed approva to, de li be ra to ve ne rdì ma t t i na alle q uattro. Per c ui si p a rla solta nto d e l la va riazione de l p ro g ramma d ei la vori pu bbl ic i, p u nto. N o n si p u ò ri p re nde re in ba l l o la d isc ussione di ve ne rdì. 7

8 G ra zie Consigliere Corle o D o la pa rola a l Consigl i ere Patel l a. C O N SI GL IERE PA T ELLA D ic i am o che e ra ampiame nte a t t es o c he i l C on sigliere Corl e o facesse q ue sto tipo di i nterven to, era vera m e nte atteso. Però m i dis p ia ce c he s ia smen tito da l suo Si nda co e da l s u o A ssessore i qua l i h a nn o a bbon da nte m e nte richia ma to il p u nto appro va t o ve ne rdì. Forse le i n o n si r ic o rda, n o n s o m a ga ri e ra ta rd i, e ra g ià andat o via, n on m e lo r ic o rdo o nestamente, che il Sindac o (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) M i sc usi non rie sco a se ntirla p er ché, c ome di re, s t o pa rla ndo. Il Si n da c o a d d i rit t u ra vole va fo nde re questi due p u nt i che, chiara m e nte s ono c o lle ga t i, m a n on s on o l o s te sso punt o anche pe r la ra g i one c he ha ap pe na de t t o i l C onsigliere Attanas i o. U n co llegamento p e rò t ra pe la pe rché è ric hiamat o a nche i n de l i be ra. Quind i forse l ei n on ha a vuto oc casione d i l e g ge re la de l i be ra. Pe rò n o n s o se ha vis t o c he : ta l i n o vi t à ri cadon o sui seguenti i n t er ve n ti, sistemazi one d el l i n te rra to d i Piazza Eu ropa. Q u in di c è una c on ne ssi one t al me nte fi sio lo gic a c he f ra nc amente m i st u p i sco che le i a b bia p otu to fare que sto i nterve n t o. G ra zie Consigliere Pate l l a. D o la pa rola a l Consigl i ere Nove lli. C O N SI GL IERE NOVEL LI B uo na se ra a tu tti. Sì de vo c o n corda re a n ch io c o n Pa te l l a c he l uscita d el C onsi glie re C o rl eo è q uantome n o i n o pportu na, n on s olo, ma s opra t t ut to per il fatto che è i l su o Si n dac o c he h a ri c hia m o più volte il fatto che i due punti fossero co llega t i t ra di lo ro. A l d i là di q ue s to volevo p o rre u na doma nda sia all Assessore ai Lavori Pu bblici che al l Asses sore al Bila nc i o. V o l e vo sa pe re se i sol di, sia que l l i re l ativi allo st a n zia me n t o i ni zia le che e ra p re v is t o pe r il sotto d ell Une s, sia i soldi 8

9 de l l 8 % de d i cati a l t o rri o n e, quindi q ue l t otale d i s ono già stat i stanziati d a l G o ve rn o e se s on o gi à d is ponibil i n elle casse de l Comune. Perché non vorre i mai che, vi sta a nc he la situazione a livello na z i o na le di p rofo n d a c ri s i i n c u i ci t ro viamo; vi ste c he le ma novre stann o anda n d o a tagliare un p o di tutto a nche sul nostro p o rt a foglio, q u in di c i c hiedono d i fare un gr os so sac ri ficio, volevo sa pe re se c era, p e r cas o, qualche possi bilità che que i soldi p oi a l l a fi ne n on fosse ro co nferiti a l C omune di Cassina de Pecch i. Q u i n di vole vo ch ie de re se s ono s t ati già sta nzia ti de finitiva m ente e se sono g ià nelle c as se del Com une. Gra zie. G ra zie Consigliere Nove l li. D o la pa rola a ll Assessore Pa rati. A SSE SSO R E PARATI A ll o ra pe r q ue ll o che c i ri gua rda i soldi so no d i sponibili. Per l a sistema zi o n e de l t orrione aspet ta no s oltanto il pro getto, i d ue p roge tti: uno q ue l l o c h e ri gua rda l a m e ssa i n sicurezza pe r l i m p orto de l l 8 %, ci oè eur o. Il secondo p r o ge t t o pe r il c om pletame nt o dei la vo ri, p ra t i camente è g ià s ta t o fi nan zi a t o p e rc hé in u n pr im o t em po e ra s ta to de st i nat o a s otto l Une s e q uelli c i s ono s i c u ra me nte già d is p o ni bili. Per c ui, v o gl io d i re, noi i l p ro g etto l o do bbiamo d i vide re i n d ue : uno pe r il d i scorso, come si d ic ev a a n che l a l tra v ol ta, pe r la me ssa i n sic ure zza d e l t o r ri o ne, pe r i l qua le è de stina to l intero i m p or to di de riva nti dall 8%. L altro era no f o ndi già de stina t i so tt o l Unes e c h e n oi abbia m o t olto da sotto l Une s e li de s t in i a mo a l com pleta me nto de i la vo ri de l t o rrio n e. Per que llo che ri gua rda il bilanci o ques t a è la situa z io n e. G ra zie As sess o re Pa ra ti. D o la pa rola a l Consigl i ere Nove lli. 9

10 C O N SI GL IERE NOVEL LI Q u i n di, giusto pe r chia re zza: i soldi sono, i n q u es t o m omento, non ne lle c a sse de l C omune, m a q ui ndi a nc ora su Cas sa D epositi e Pre s titi, q u el lo c he è, e sono disponi bili pe r i l Com une d i Casi na de Pecchi appe na noi part i remo c o l pr o ge tto. Se in una p ro ssima risposta pu ò a nch e d i re q ua l i s ono le te m p i stic he. Ne l se ns o se ve r ra n no da t i a l m omento d ella p re senta zi one de l p roge t to o ppure a d u n a s o rta d i sta t o a va n zamento la vori. Grazie. G ra zie As sess o re Novelli. D o la pa rola a ll Assessore Pa rati. A SSE SSO R E PARATI A ll o ra secondo la re gola a spe t ta n o s o ltanto il p ro ge t t o di me ssa in sicu re zza pe r da rci q ue ste cifre dei euro. C ioè la cifra c he è m e ssa a di sposi zione per l 8 %. B asta c h e ci sia il p roget to. Ecc o pe rc hé noi, con l approva zione d e l l altra se ra, scusate se richiamo q u ello, e ntro il 3 0 d i set t em b re, l a s oc ie t à il Casale ci fornirà il p ro get t o d ef in itivo e a q uel mo me nt o noi riu scire mo a ma nda re a va nt i t utto l i t e r pe r a ve re nelle ta sche i euro. G ra zie As sess o re Pa ra ti. D o la pa rola a ll Assessore Ma ggi o. A SSE SSO R E MAGGIO G i u sto pe r u n a p re cisazione. Il p roge tt o d el t o rri one è sempre lo ste s so. Sono state fat t e, apport a t e p ro g ettual me nte delle m i gliorie ri gua rda nt i l a sce nsore; rigua rda nti l il lu mina zione ; ri guardanti u n ba g no. Ba sta, semp liceme n t e q u este mi gliorie. C he o v via m e nte s ono s ta te app ro va t e a tt ra ve r so u n pre liminare pa ssato in Giunta: 10

11 G ra zie As sess o re Ma ggi o. D o la pa rola a l Consigl i ere Patel l a. Rettific o, do l a pa ro l a a l Cons i g liere Atta nasi o. C O N SI GL IERE ATTANASIO G ra zie Pre s id en te. V o l e vo a nc he c o nosc e re u n a ttimo l iter. Pe rché voi da t e pe r scon ta to c he que sti p roget t i ve rra nno p ronti ent ro b reve. Ci oè si pa rla d el 30 sette m b re p e r i l t o rrione, se n o n va d o e rrato, c ome ha de t t o l As sessore. Ma q ue s t e te mp is t ic he p revedono anc he u n p as saggio attrave rso l a Commissio n e a d e sempio De ma ni o, op pure vie ne d isc usso t ut to a l l u l ti mo mi nut o p ri ma de l C o ns i gl i o c omuna l e. C ome è a c ca dut o p u rtro ppo ve ne rd ì che ab bia m o d o vuto d i ba t t e r d ue pu nti c he s ono s t ati, c o m e di re, spie ga t i, e splicitat i ne lle due sere p re cede n t i. A ll o ra i n q uest o c a so t e ne t e c o nt o a nc he de l fatto c he le C ommissio ni, anc he di m i n ora n za, sc u sate m i ma i o s u que sta cosa ci t en go, p o ssano v e d e re i p ro ge t t i o i p r o ge t t i l i p orta te d i retta m e nte all a pprova zi one. Grazie. G ra zie Consigliere Atta na si o. D o la pa rola a ll Assessore Ma ggi o. A SSE SSO R E MAGGIO Sì, p oi sarà ovviame nte f acol tà de l Presi dente di C ommissio ne di Demanio e Pa t rim onio farl a o m en o pas sare. A de sso d a Assessore ai La v o ri Pub blic i, imma gi no che sia volontà d el Pre si de n t e farla pa ssare c ome di s o ve nte a ccade e a rr i va no d i ve rse s o llec ita zi o ni, q u es t o è un c omplimento, al Pres i de n t e de lla Commis sione. Imma gi no com un que c he l Amministrazione, l esecutivo, l Ammini strazione n o n h a diciamo pote re s ulla C om missio n e come le i be n sa e mi insegna. N o i d i ciamo facciam o que l l o c h e c è da fa re, p o i c è una C ommissio ne c he è u n o rga no, diciamo che ri la scia de i pa re ri, no n 11

12 vincola n t i, ma d e i p a re ri i m p o rt a n ti a i q u ali n o i c rediamo, ed è be n e c he c i pa ssi. Ma è facoltà o vvi a me n t e de l Pre s id e nte c o n v ocarla s ul me ri to e p ortare q ue st o p unto, a nc h e s u solle citazione de i C ommissari pe rc hé n o n è de tto c he i l Presid ente debba pe r for za. Q u i n di u na volta pa sserà i n C ommissio n e, acquisirà il pa rere. Q ue l l o c he è sic uro n oi attrave rso per altro la re centissima m od if ic a d ell accordo, c he è s ube nt ra ta a tt ra v er so l emenda me nto p re sentato, un o degli emen da me n t i pe rc hé so no s ta t i c in q ue, uno de g li e me nda m e nti di Gia rd a, è s ta t a appunt o questa disp o nibilità da pa rte de ll Ammi nist ra zione c o mu n q ue vista anche d al la parte de l Casale di dire: sic come i l t o rr io ne è l urge n za che abbiamo noi come A m mi nistratori. I n q ua nto d o b biamo a ssoluta me nte n o n andare a d i nf i c ia re l a ri ch ie sta di c ontri b ut o o d i fina nziame nto che a bb ia mo da pa rte d el M i ni ste ro, abbia m o c h i est o u na ve l ocità, u na so le rzia ne l ri sp o nde re per il def in i t i vo. Q u i n di i l 3 0 settembre 2011 sare m o g ià a d i s pos i zione d el de finitivo e que sta è una c o sa m olt o po si t i va. Poi è c hiaro che pa s serà a t t ra ve rso le C ommissioni. H o g ià s pie ga to i l p roc e d imento. N on c om pe te a n o i As sessori p u rtroppo, o me glio l Assessore a l De m ani o e Patri m o nio p ot reb be ri t e ne re o p po rt u n o sol le citare il Pre side nte, ma anc he i Commis sa ri. Q u i n di se l ei ne f a par te, pe r i po te si, p otrebbe fare la ric h i esta sc ri t t a. G ra zie As sess o re Ma ggi o. D o la pa rola a l Consigl i ere Patel l a. C O N SI GL IERE PA T ELLA G ra zie Pre s id en te. E sse ndo u na va ri a zi one a l pia n o t rie n na l e d e l le o p ere c he pe r a l t ro s i a pp ro va in sieme a l b i l anci o di p revisione, n o n l a p p ro va zi o n e, i l p i ano t ri e n na le de lle opere si a pprova in sie me al bilanci o di pre vis i o ne. E c hiaro che la p a rt e f i na n zia ri a di q ue st o p ro vve dime n t o che vo i c i p rop one te, pe r di r c os ì c i p ro p o ne te, pe rché v i st i i te m p i se rrat i con c u i ci siete a rri va t i, è una pr opos t a pe r m odo di d i re. In re altà s ia m o s ta ti un po cos t re tt i, diciamo, a m isurarci. 12

13 Può a l zare l a vo ce perc hé si sente p oc o qua. Gra z ie. C O N SI GL IERE PA T ELLA Sì, ma ga ri se c è a nc he p i ù silenzi o i o pe ns o che si senta anche me gl i o. D etto que sto d ic e v o la pa rt e f i na n z ia ria è u na parte o vvi a me n t e fonda me ntale di q ue sto a t t o c he ripe t o, v a i n va ria zione sos t anzialme nte a d un p ro vve dime nt o di bi l anc i o. Ecc o a ll o ra q ue sti e u ro che p ro ve rrebbero, il condiziona le è d o b b li go pe rc hé, co m e giustamente h a fatto rile vare il c ollega Nove ll i, in re a l t à n on sono anc o ra sta ti de p o sita ti, ve rsati n e l le c as se c om una l i. C o m u n que q ua lo ra que sta cosa accede sse sa reb be ro sen a l t ro, come dire, soldi ve ri, gi us to? Q ue sti s ol di ve ri noi a n diamo ad i m piega rli s u u n opera c he è l a ste s sa c he l a s oc i età i l Casale n on ha reali z za to. O ra il rif e rimento a lla soc ie tà i l Casale e a l l a ccordo che voi a ve te s tipulat o, a pprovato f o rzatamen te ve ne rdì not te, è d obbl i g o i n q ua n t o l a rchi t ra v e f in anziaria è p roprio que ll a ccordo. Se n za q ue ll a ccordo n o n c i sare b b e so ste gno fi nan zi a rio a q ue s to atto che voi sta te approvand o in q u est o mo me nto. Ecc o, a ll o ra q u est i s o ld i se a rriva ssero sa re b be ro so ld i v eri. I s oldi qu in di va nn o a fina nz ia re u n ope ra c he l oro a vrebbero d o vuto re a li zza re e n on re al i zzano. Invece l o ro ha n n o p referito, non so f o rse su in dic a zi o ne de l l A mminist ra zione c o m u na le, ha nno p referito re a lizzare la rist rut t u ra zi one dei lo cali in t e rra t i d i p i a zza Eu ropa pe r u n ammonta re c o m ples si vo d i eu ro. Io l a scio p e rdere tut t e le altre gra ndi opere c he a ve te pr oposto in que l l a t to de ll a lt ra sera: la fonta na eccetera. Mi in te re ssano soltanto q ue s ti p er il m omento. O ra i o que ll o che n o n riesc o a s piega rmi n ella c o r rettezza finan zi a ria di que sto atto è : come è possi bile che un a zie n da abbia rif i u ta t o d i re a l i z zare u n o pera pe r un c os to d i ne anc he euro e poi s ulla ca rt a, senza c he c i s i an o pe rizie, sti me c he voi abbia t e a p p o rt ate all a tto. Pe rc hé v i rico rdo che ve ne rd ì se ra, t ra i 3 5 e me nda m e nti c he voi vi siete ri fiu ta t i d i va l uta re c e ra anc he q ue ll o c he n oi p ropone va m o, per me t te re i n sicure zza il C omune, d i a l l e ga re a gli atti l e s time c h e, se nza dubbio v o i a ve t e fatto, pe r p o ndera re la corre t t e z za de lla c ifra d i eur o. 13

14 Ecc o q ue sto v o i a ve te de ciso c h e e ra i n t eresse d el C om une n o n a l l e ga rlo, e videnteme n t e ri e nt ra va n e g li a c cordi c he a ve va te p re so c on l a s oc ie tà, i n q ua n t o i l Si ndac o h a d etto che n on si p otevano c o nsi de ra re i n o stri e m endamenti p e rché a ve va te g ià p re so de g li acco rdi con la soc i età. Ri le vo a nche che noi a ve va m o me s so u n emen damento i n c ui s i d i chia ra va c h e il n otai o non p o te s se a ve re i nte res si d i pa rt e c o n la società. Voi a ve te rif iu ta to a nc he quello. E vidente me nte pe r voi è i m p o rt a n te c he il n o ta io ab bia i n t eres se di pa rt e c on la soc ie t à, se n o n o n l a v re st e rif iu t a to, vi sar este q u anto m en o a stenuti. Maga ri p re si u n p o a lla spro vvi sta p erché n o n ci a ve va te pensato, q ua n t o me no vi sa re s te a sten uti e l a v re ste l a sc i ato pa ssare q ue ll e me nda m ent o: i n ve c e vi siete o pp os ti. Q ui ndi e vi de ntemente pe r voi r ie nt ra ne gli a ccord i c he a ve te p re so con la soc i età. A ll o ra d o ve voglio a rri va re? C h e q ue st i e u ro pe r q ue s te ra gioni c he h o a ppe na d e t to c i oè c he a ve t e re s pinto de g li emendame nti c he a vre b be ro ga rantito l atto, l a rc hi trave finan zi a ria. E, d ic ia m o q ues t a co ns id e razio ne c h e dà a dito a qua lc he l e g ittimo d u bbio c re d o i o, c h e u na società si è rif i utata d i fare u n o pe ra c he voi va l u ta te i n m i la e u ro. p e rò è be n d i s ponibile a realizza re u n o pe ra c he costa e uro i n più. Due cento? Sì ; euro in p iù. A ll o ra que s ta cosa f ra nc amente mi la scia, così m e ravi glia t o. Q u i n di volevo c apire voi co me s uffraga va t e, c o me i ntende re st e co nsol id a re i l v o stro ra gi o na m ento. Pro var e c he l o scambio è e quo e n o n solta n t o scritto sulla c arta. Pe rché a c asa m i a l impre ssione c he voi m e t t ia te s ol di ve ri di e u ro pe r realizza re un ope ra che l a s oc ie tà si è rif iu t a ta di re alizzare e p re nde te u n a d ic hiara zione sulla c arta pe r re a l i zza re u n a ltra o pe ra di cui m ancano le stime. G ra zie Consigliere Pate l l a. D o la pa rola a ll Assessore Ma ggi o. A SSE SSO R E MAGGIO Io solo u na p a rola pe r di re q ue st o. Ri sponderà m a ga ri il Sindac o ne lla sua concl usi va vi sto che è m olt o po litica. Io de vo di re semplicemen te c he n on sono stime fatte su carta d i gi ornale m a c è u n pre l iminare fat t o d a u n a rchitetto i scritto 14

15 all al bo, q ui ndi de l t utto c re di bile. Le stime, pe r a lt ro, s ia m o anche un p o olt re a l p relimi na re, ve ra me nte m olto de t t agliate. Inf at ti ne pa rl a vam o l a lt ro g io rno i n Giunta c he c i s ono de g li eleme nti che n o n è p ro p ri amen te da p relim in a re. Io c re do c he sia m o l t o adia ce nte a l ve ro l impo rt o che n e è scaturit o e c he è stat o a p p ro va to n el p re l i mi na re. Q u i nd i rite n go che l e s time n on sia n o p ro p ria m ente avve n ta t e o frutto di qua lc he fanta sia de ll As ses sore di t u rno, ma b en sì suffragate da d oc u m enta zi one. Poi di tutt i i d ati che a b biam o gi à pa rl at o pe rò adesso ques t o n o n de ve di ve ntare l a p p u nt o, c i o è n on de ve di ve ntare co me p u nto la ri vi sitazio ne de ll a ccordo c h e a bbia m o già f atto. Pe rc hé se e ra ta rd i n on e ra a c au sa de l l Asses so re. Il p u n t o l a l t ra volta i m ma gino c he si a stato s v iscerat o. Ta n t è c he se si sono fatte le q ua tt ro de l m atti no i mmagino c he r obe d a di re c e ne sono sta te pa recch ie. Se vo gliamo l o rif acciamo, pe rò me tt i amoc i d a ccordo il p ros simo. Fa t e una ra ccolta d i firme, c hiede t e l in seri me nt o del p u nto a ll ordine del giorn o. Ma o ne sta m e nte que s ta è t ut ta u n a lt ra c o sa. E u n a t to che, sembra a ssurd o dir l o, m a è q u asi c o nse quenzia l e. Q uindi e sce u n o pe ra da i l a vo ri p u b blic i perc hé la f anno loro, quin di non è più u n o pe ra re al i zzata d a l C o mu ne e rie n t ra i l t o rrione in q ua n to è u n o pe ra, a quel punto comuna l e, supe ri ore ai 100 m ila e u ro. Q u i n di poi se vogliam o ri vis i ta re la cosa pos siam o pa rla rn e. C hi udo solamente d ic en do ad Attanas i o c he i p rese nti c he ha n n o sotto sc ri tt o q ue l t es t o lì che le i ha vi st o e ha rice vut o il foglio con la firma die t ro, ra p p re senta va n o l a m a ggio ran za de gli A mm in i st rat or i come q u ote. Quindi i o de v o p re suppo rre c he fosse ro ti t o la t i a pote r p re ndere de lle de cisioni in m e ri t o. Ma s i curamente lo s on o, lei m i de ve spie ga re i l pe rc hé no. G ra zie As sess o re Ma ggi o. D o la pa rola a l Consigl i ere Attanasi o. C O N SI GL IERE ATTANASIO A ll o ra i nterve n go pe rché s o n o stato un p o ti ra to pe r i cape l l i su q u es t o argomento. A ll o ra d ic ia m o c he si t ratta d i f o rmalità. Ci oè n oi rap p re sentiamo l intero pa e se, q ui ndi q uan do d o bbia mo fare de gli atti dobb ia mo sta re a tten ti affin ché gl i atti siano p recisi. 15

16 Ci oè non ba sta i l fatt o c he si p res u p pone c he l e pe rs one c he ha n n o pa rte ci pa to a d una riu nione e che le ha nno stretto l a m a no, automaticame n t e possano de l i be ra re. A ll o ra t ant o valeva c hi ude re con la s t re t t a d i m an o a nc h e l a c c or do, n on porta rl o i n C on siglio comunale pe r l ap provazio ne. Ci oè i pa ssa ggi u fficiali sono, e d a ltra pa rte è sc ri tto n ella le t t e ra d in t e nti, poi c i sono de i le ga li che pot ra nno proba b i lmente da rmi supporto. Mi ri vol go al capogrup p o de l Popolo de l la Libertà che c o n n oi, h a v is t o ne l la scorsa seduta q ue st o a spetto. Cio è g l i acco rd i devono e sse re ratifica ti. Ma ratific a t i vuo l di re c h e a ppunt o de vono pa ssare attrave rso u n C o ns i glio d i A m mi nistrazione o un as semble a d ei s oci n e l c a so di una s rl o di u na S. p. A. In que s to c as o i l fatto c he s i p re s uppo ne c he le p er so ne c he s ono ve nute a ll i ncontro, abbia m o la m a ggior an za la scia il te m p o c he t ro va. Ne l se ns o c he se q ue ste pe rsone n o n si p re sentano a l l assem blea, l a ssemblea va de se rt a, non c è la ratific a. O se i n ve ce c è una ma ggi o ra n za dive rsa p roprio p erc hé le pe r sone che dic e vate voi no n sono a n da te lì, salta tut to. Q u i n di è u n m in im o di attenzione c he b i s o gna p o rre su q ue s ti a spe t t i pe rc hé s ta te facendo un a t to i m p o rt a nte. Quindi n o n p otete a ffronta re sempre ques t e c o se in m a n ie ra supe rf ic ia le. In q ue s ta si t ua z i o ne si c ura me nte q u esta d oc u m enta zi one è utile. T ra l a l t ro ho la sensazio ne, da que ll o che è stat o de t t o in un altro C o n sigli o com unale, c he fo rse n o n è ne anche s t ata c e duta l a re a de l torrio ne. Allora è stata c eduta o n o? Non è nostra. Se il C omune i n te rvi e ne e fa u n la voro d i re t ta me nte b i sogna a ve re a nc he l a p ro p ri età de l be n e. L a ve te m e s sa su l ta ppe t o q ue s ta s itua zi one? Potete f are u na va ria zione d i bilanc i o sen za es sere p roprieta ri d i u n area? Ci oè f acciamo i b ilanci i m ma ginifici: Sia m o i n un Ammin ist ra zi one comuna l e che dovre bbe a ve re i p ie di pe r t e r ra. Ditemi q ue ste c o se. Ma non dove t e d ir le a me, le d o ve t e di re a t u tta la cittadinanza d i Cassina. Dove te di mo stra re d i a vere fa tto t u tti i p a ssaggi ne c e ssa ri a ffi nc hé no n si stia pe r p re nde re una cantonata a nc o ra. Ok? Grazie. G ra zie Consigliere Atta na si o. Q ua lc uno vuole i n te rve ni re? N essuno. Allora pas siam o alla vo ta zione. Pas siam o a lla vo ta zi one se ne s suno vuole i n te rve n i re. 16

17 C O N SI GL IERE PA T ELLA N o, scusi ci s on o i n t erven ti. Io st o a spe t ta n do, t ra l a lt ro la risp osta a que l lo che h o c hie sto. H o fatto una d omanda. A q ui ndi de v e ri spondere i l Sinda co? N o n s o, ba st a c he rispondia t e. Risp onda qua lc uno. Ci sono a lt ri inter ven ti oppu re? C O N SI GL IERE PA T ELLA Be h, ma se è s ta ta fatta una doman da sa re b be c o rretto c he p rima ci fosse u n a ri sposta. N ella ri s posta de l Sindac o c i sarà l a risposta a nc he pe r l ei C onsi glie re. Se no i n si stere m o per f arg l i ela dare. Ok? A ll o ra do l a pa rola al Sinda co a que sto p u nto. (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e). C O N SI GL IERE PA T ELLA N o, non è f in ita l a discuss i o ne, non c re d o. (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) SINDACO A ll o ra i l re gola me n t o p re ve de : i l Sinda c o e gli As sessori a rt. 3 7 possono i n t erveni re p e r c o ncl ude re e p r ecisare l a t te ggiamento c h e l a Giunta i ntende a s sumere a l l a l uc e d elle e ve nt ua li p ro p o ste duran te la discussione. Su t ale b ase il Pres i de n t e in vita alla v otazione. Q u i n di a l la fi ne d el la discus si one i l Si n dac o p uò prendere la pa r ola e s piega re t u t t o, p oi si p a ssa a l l e dichia ra zi oni d i voto e al voto. Q u i n di io st o chieden do se è fin ita l a discussione o no. C O N SI GL IERE PA T ELLA Signor Sinda co vedo che 17

18 SINDACO Sì C onsi glie re Pa te l l a io n o n vo gli o, i o so q ua p e r la vorare, n o n pe r pe rde re te m p o. Quindi l ei fa i suoi in te rve n t i; q u ando ha fatto i s u o i in te rve n t i le i fa c ome capogrupp o u n p ri m o in te rve n t o da dieci minuti, poi uno da cinque, poi la discus si one è fi nita. O gnuno può fa re q ue sta c o sa c a po grup p o, se è Consi gl ie re n o n l o fa da dieci ma l o fa da cinq ue e poi è fin i t a l a discussio n e. Poi il Sinda co p uò, p rima d i p as sare al voto, ri spondere, come è p re vi sto da l regola me nt o. Q u i n di u n b atti e ri batti n on si fa, n o n è p os sibile, non è corre tt o, non è co sì c he s i fa pe rc hé non è p re vist o d al regolamento. Q u i n di io chie d o al Presid e nte di sapere se la discussione, se i Consiglieri ha n no fini to, è f in i t a l a di scu ssi one. Poi i l Si n d aco repliche rà p oi si pa sserà a lle d i chia ra zi oni di voto d o ve o g n uno d i v oi c a po gruppo p u ò fare l a s ua d i ch ia ra zione e di re que l l o che pe n sa e poi si pas sa al voto. G ra zie si gnor Si n da c o. Io ho c hie s t o p er be n due vo lte se c er a q ua lc u n o c he v ole va i nte rve ni re, adesso vuole in te rve n i re lei? Benissimo. A ll o ra do l a pa rola al Consigliere Pa te lla. C O N SI GL IERE PA T ELLA G ra zie. Va be h, una b re ve nota di merito signor Sinda co. Ci n que minuti. C O N SI GL IERE PA T ELLA Ma il we ekend l e i l o d e ve u tili z za re pe r ripo sarsi. Ve do c he conti nua a rimanere n e rvos o c ome l altra volta. Stia t ran quillo. Sta f acendo l ei il batti e ri ba t t i. La p u nt ua li zzazione sul re gola me nto c re d o c he s pe tti al Pres i de n t e n on a l e i. Lei ha volut o c re are que sta figura d el Pres i de n t e, dopo di c he no n le la scia svo l ge re il suo ru olo. Lasci u n p o di a ri a al Presi den te e v e drà che tu t t o si s volge rà pe r il me gl io. 18

19 D etto questo l a rtico lo che l ei ha c itat o d ic e c he i l Sindac o p u ò fa re q ue l l i n te rve nto, n on che obbli ga to ri o e non dice ne anc he che de ve i nterve n i re pe r forza soltanto a lla fine. Se u no ha fatto una d o ma nda e può risponde re s oltanto il Sindac o, visto c he ha d eciso di t e ne rsi l a de l e ga a l l Urb a nistica, p u ò anc h e da re una ri sposta. Non è c he le i vi ve su un altro pia ne ta o sul l O limpo; è uno di noi. C re d o che a nc he le i si conside ri u n o d i no i. Q u i n di l e a b biam o fatto u na d omanda p e ns o c he u na ri sposta ci potes se anc he essere. D etto q ue st o, visto c he l e q uest io ni pre gi udizi ali c h e h anno p os t o p ri m a i m i ei c o lleghi, no n funzi ona no i o rito rno u n a t timo s u que llo che stavo consi de ra ndo. A s sessore Maggio le i s i è c o n t ra d det t o. Ne l se nso che prima ha de t t o c he questo punt o è c omple t amente s v inc olat o da q uel l o de l l altra vo lta; dop o di c he ha af ferma t o che è c onsequenzia le. A ll o ra, gi us t amente ha a fferm at o che è c onseque n zia le pe rché sono d ue cose d i stinte, m a u na discende da l l a l tra. In pa rte, pe rc hé poi qua c i sono a nc he a l t ri i n te rve nti d i cui l e i non ha parl a t o. C om unque, va be h ade sso pa rliamo un atti mino di que sto. A ll o ra se è c onseque n zia l e l ei m i c onf e rm a che i l fatto c he regga c he ci s i a u n a le gittimità e d u na sic urezza s ull atto appro va t o ve ne rd ì n otte, n on s ufficie ntemente approfondito non pe r co lpa n ost ra, i n q ua n to i l Si n d aco ha vol ut o forza re la d isc ussione n e gli ultimi tre giorni, n on h o capito pe r qua l i acco rdi che ha p res o con la soc ie t à. G li emen damenti n o n sono sta t i affatto a pprof ondit i t ant è ve r o c he voi a ve t e votato fonda me n t alme nte pe r p re sa di p os i zi one i de ol o gica. Pe rché n o n p osso c re de re c he voi ve ra me n t e ritenia te che i l n otai o n o n d e bba a ve re i nte re s si d i pa rte. O ppur e sì, i n effetti n e l voto voi a ve te d et to : s ì, sì i l notaio pe r no i d e ve a ve re i nte res si di pa rt e pe rc hé a ve t e re spinto l e me nda m e nt o. O ra, t u tti gli i nterv e n ti c he sono st a ti fatt i da l l op posi zi one s ono mi ra t i a d i m o s tra re c he n on c è s ol idi t à i n q ue s to atto finan zi a rio c he voi c i state p roponendo. Perché n oi n on siam o sic u ri : a ) de l fatt o c h e l a s oc ie tà appro ve rà a l s uo i n te rn o l a c o n ve nz i one, q ue sto l ha d e tt o il C onsi glie re Attana s io. B ) c he a r ri v erann o que s ti sol di, q u es t o l ha d e t t o il C onsi glie re No velli e non è stata da t a u na ri s posta cert a. G iu s to? C ), que sto ho sostenuto i o m ol to m ode s ta me nte, che euro noi l i m et t ia m o su u n a p ropri età di cui n on siamo ne anc he s ic u ri che sia n ost ra e sono sol di, una volta che fossimo 19

20 (da l l a ula s u re p lica fuo ri campo voce) Sia mo s i curi c he non è nostra. Q uin di e uro l i me tt i amo su u na proprietà d i u n altro facend o u no scambio con u n l a v o ro c he n o n sappiamo esatta me nte quanto va l ga Perché l ei dice c he i n Giunta a ve t e appro va t o n on s ol qua li atti, ma a n oi non l i a ve te fat t i ve de re. A vrebbe a v ut o u n senso esamina re que gli e me nda m ent i che a bbiamo po rtato i n C ommissio ne, no? N e lle p rossime C ommissio n i. I n ve ce v oi vi s ie te r ifiutati c o mp le ta m ente di f a re que sto ti po di approf o n dime n t i, pe r m e ttere in s i cu re z za i l C omune, n o n sempl ic emente il tor rio ne, come voi riv e n d ic a te. C on sigliere Pa te l l a h a u n m i n ut o, qu in d i faccia l a d oma nda, se n o. C O N SI GL IERE PA T ELLA Sto facend o l i ntervento di c i n q ue m in u ti, m a voglio d ire, anche voi datevi u n a line a e se gu itela. Be h, allora n on s o se è ch ia ro. E la d omanda rimane, stavo finendo m a non è la d o ma n da c he d i t e v oi, la d o ma nda ri m a ne d i rei pi uttost o i n qu ie ta n t e: c ome m ai u n a s oc i età si è rif i u ta ta di fare un i n t er ven to d i e u ro da voi q ua ntificato, m a se la sente t ra nqui l la me nte di fare u n interve n to di euro. Q ue sta co sa i o f ranc a me nte no n m e l a spie go, a nche p erc hé voi n on m e l avete s piega t a. L ultima c osa, p rima di c hi ude re. A m e semb ra di c a p i re c he q ua ci sian o de gli al tr i i nterve nti. L inte rve nt o di val o ri zzazione della pi sta c i clabile a l zaia N a vi glio Mart e sana : euro d i cui e rotti da alie na zi o ni. (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) Q ua : p rogramma t riennale a l le opere, le i è l Asse ssore ai La vori Pubbl i ci c osa c i ha p o rt a t o? Lo co nosce l atto c he c i ha p o rt a t o? (da l l a ula si re pl ic a f uori camp o voc e) A ll o ra m e l o s pieghi pe rc hé è u n alle ga to al la de libe ra c he ha porta t o l ei. Q uindi se i o faccio q ues t a domanda non m i sembra così in c re d i b i le. E u n a llegat o all a t t o che le i sta p o rt and o. 20

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da:

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Guida per l utente di BookDB Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Zerg Productions p u b blica anche: U lteriori infor m a zio ni sul sito: http://randor

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L INFORM AZIONE E L EDITORIA COMMISSIONE

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访 STU D IO BO C CI & PAR T NE R S M I SS I ON E I S T IT U ZI O NA LE E D E CO N OM IC A DI SI ST E MA IN CI N A - SH A NG HA I E NAN C HI N O 01 / 06 / 20 1 0 06 / 0 6/ 2 01 0 ST T UDIO B OCCI & PART NE

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Flavio Tartero, Libero Professionista Davide Bellotti, EUCENTRE Roberto Nascimbene, EUCENTRE SOMMARIO Nel presente lavoro vengono

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Allegato B SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE DISCIPLINA GENERALE TARIFFARIO PER L'UTILIZZO DEGLI SPAZI E DELLE STRUTTURE DEL SETTORE CULTURA in VIGORE dal 01 gennaio 2013 DISCIPLINA GENERALE DISPOSIZIONI PARTICOLARI

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD &2081(',&$625$7(6(03,21( 3URYLQFLDGL9DUHVH $UW5(*2/$0(172(',/,=,2±,QWHUYHQWLGLULVWUXWWXUD]LRQHHGLOL]LD La domanda di Permesso di Costruire dev essere corredata dai seguenti documenti in duplice copia:

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire LaProvi n c i a n. 6 marzo 2001 In questo numero: pag. 3 pag. 3 pag. 7 P resentata l indagine sulla sicure z z a Nasce il Parco economico della Va l c o n c a La mappa provinciale dell elettromagnetismo

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

o 1 09 162682 279 2 riconosciuta senza f i ni d i lucro, promuove, organizza, discipl ina e diffonde, senza f i n i di lucro, la pratica

o 1 09 162682 279 2 riconosciuta senza f i ni d i lucro, promuove, organizza, discipl ina e diffonde, senza f i n i di lucro, la pratica ~ l STATUTO Associazione Sportiva Dilettantistica SHARDAN TAEKWONDO SINISCOLA o 1 09 162682 279 2 11111 11111111111 111 11111111111 11 (in forma abbreviata A.S,D. SHARDAN TAEKWONDO SINISCOLA) Art. l -

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Te ne re tra le m ani q ue s ta prim a e dizione de lgiornalino è ce rtam e nte una grandis s im a e m ozione pe r tutti i coope ranti e pe r tutti

Te ne re tra le m ani q ue s ta prim a e dizione de lgiornalino è ce rtam e nte una grandis s im a e m ozione pe r tutti i coope ranti e pe r tutti La rivis ta d i Capram agra e d e gli s tud e nti d i Coope razione, Sviluppo e Pace Num e ro 0 - Nove m b re \D ice m b re 2006 Te ne re tra le m ani q ue s ta prim a e dizione de lgiornalino è ce rtam

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

a M a r o n n a c a c c u m p a g n a!

a M a r o n n a c a c c u m p a g n a! a M a r o n n a c a c c u m p a g n a! I l s a l o t t o d e l l U n i t a l s i N a p o l i #acacciadisorrisi La foto vincitrice del Premio Social WIZARDD 205 LIKE INSTAGRAMM N. 7 Setembre 2014 HA VINTO

Dettagli

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI E LE Cirprotec PROTEZIONE ESTERNA Gli specialisti nella Protezione contro Fulmini e Sovratensioni Gamma completa di sis temi per la pr otezione esterna contro i fulmini: Parafulmini

Dettagli

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio Regolamento per la concessione del marchio del Parco nazionale del Vesuvio Delibera del Consiglio direttivo 26 maggio 1998, n. 54 Ai sensi del D.P.R. 5 giugno 1995, istitutivo del Parco nazionale del Vesuvio,

Dettagli

n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo,

n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo, n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo, Ecco ancora n occasione in cui veng a rompe r cazzo, Perché propo l artroieri sta signora ch è qui sotto Ha sgarato n artro anno, per cui mò sò ggià

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

Il presente indicativo

Il presente indicativo Il presente indicativo Il presente regolare PARLARE VEDERE PARTIRE FINIRE parl - o ved - o part - o fin - isco parl - i ved - i part - i fin - is i parl - a ved - e part - e fin - isce parl - iamo ved

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Adotta il seguente regolamento:

Adotta il seguente regolamento: REGOLAMENTO RECANTE MODIFICAZIONI AL DECRETO DEL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE 19 GIUGNO 2003, n. 179 RECANTE NORME CONCERNENTI I CONCORSI PRONOSTICI SU BASE SPORTIVA, AI SENSI DELL ARTICOLO 16

Dettagli

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u-

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- La crescente import a n z a dei beni immateriali nei mercati finanziari di Marc Luyckx Ghisi Idee per l Europa la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- stria

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Numero telefonico d emergenza GARIGLIO CLA UDIO s.r.l. +39(011) 785380 / +39(011) 785366

Numero telefonico d emergenza GARIGLIO CLA UDIO s.r.l. +39(011) 785380 / +39(011) 785366 Sezione 1. IDENTIFICA ZIONE DEL PRODOT TO E DELL A ZIENDA Codice del prodotto MEC-POL FO 500 S Nome del prodo tto Ossido di terra rara Nome del produ ttore: Numero telefonico d emergenza GARIGLIO CLA UDIO

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 S ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 Angelo Tomaiuolo 1) TWEETY SEDUTA PER BAMBINO Monoscocca in polipropilene, stampato con stampaggio in rotazionale. Laurea in Architettura con votazione 110

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

Presentazione nuovo Annuario statistico ticinese e nuovo sito Internet U stat

Presentazione nuovo Annuario statistico ticinese e nuovo sito Internet U stat Laura Sadis,D irettrice D FE D ania Poretti Suckow,U stat Sheila Paganetti,U stat 1 Struttura della presentazione Intervento della Direttrice del DFE, on. Laura Sadis Nuova strategia di diffusione dell

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI )

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) 1. SOSTITUISCE LA PARTICELLA AVVERBIALE (nadomesti krajevni prislov, s tem se izognemo odvečnemu ponavljanju) Vai a Roma ogni estate? Sì, CI vado ogni estate.

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI I) Introduzione sul nuovo Codice in materia di protezione dei dati personali

Dettagli

ENCICLOPEDIA ITALIANA

ENCICLOPEDIA ITALIANA ENCICLOPEDIA ITALIANA DI SCIENZE, LETTERE ED ARTI PVBBLICATA SO~rTO LALTO PATRONATO DI S M IL RE DITALIA ISTITVTO GIOVANNI TRECCANI MCMXXXI - IX ICf) { Il ~ ~ CRISI - CRISI ECONOMICHE ~ ch e sign ifica

Dettagli

Cristian Secchi Pag. 1

Cristian Secchi Pag. 1 Controlli Digitali Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica CONTROLLORI PID Tel. 0522 522235 e-mail: secchi.cristian@unimore.it Introduzione regolatore Proorzionale, Integrale, Derivativo PID regolatori

Dettagli

A queste rispondo cosi:

A queste rispondo cosi: La presente traduzione non sostituisce in alcun modo il regolamento originale del gioco. Il presente documento è da intendersi come un aiuto per i giocatori di lingua italiana per comprendere le regole

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Rappresentazioni lessicali e ruolo delle restrizioni in morfologia

Rappresentazioni lessicali e ruolo delle restrizioni in morfologia Rappresentazioni lessicali e ruolo delle restrizioni in morfologia Fabio Montermini CLLE-ERSS, CNRS & Université de Toulouse fabio.montermini@univ-tlse2.fr Presentazione Modelli morfologici (morfologia

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a]

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a] La programmazione è l'arte di far ompiere al omputer una suessione di operazioni atte ad ottenere il risultato voluto. Srivere un programma è un po' ome dialogare ol omputer, dobbiamo fornirgli delle informazioni

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello "La scuola fa bene a tutti" 1 La trasparenza di una lingua L U P O /l/ /u/ /p/ /o/ C H I E S

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI Mod. TT 2118 MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI 1/8 TABELLA RIASSUNTIVA DELLE OPERAZIONI A), B) 01 - Immatricolazione ciclomotore

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

S.I.R.I.O. Articolo 10 D.M. 593/2000 (D.L. 297/1999)

S.I.R.I.O. Articolo 10 D.M. 593/2000 (D.L. 297/1999) ... rticolo 10.M. 593/2000 (.. 297/1999) uida alla compilazione Ver. 1.0 dizione del 24/01/2012 uida rt. 10 1 ntroduzione 3-4 nformazioni generali 5 ote tecniche 6-7 ccesso e ogin 8 pertura domanda -apofila-

Dettagli

eurosoluzioni2000@pec.it

eurosoluzioni2000@pec.it SEDE LEGALE SEDE OPERATIVA Corso Sicilia n. 111 Catania Via Enrico Pantano n. 57 Catania P.IVA 03540850876 TELEFONO +39 095 2863157 FAX +39 095 8361459 EMAIL eurosoluzioni@eurosoluzioni.it project@eurosoluzioni.it

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Queste sono alcune domande che ci sono venute in mente.

Queste sono alcune domande che ci sono venute in mente. Applicazione di metodi statistici per la verifica di Sistemi Qualità in società di servizi. S. Gorla (*), R. Bergami (**), R. Grassi (***), E. Belluco (****) (*) Responsabile Qualità e Certificazione Citroën

Dettagli

SU ALCUNE RACCOLTE MEDIEVAL I

SU ALCUNE RACCOLTE MEDIEVAL I SU ALCUNE RACCOLTE MEDIEVAL I DI FAVOL E NOTE LESSICAL I Le molte raccolte di favole in latino, fatte nel M. E., che son o in parte rifacimenti delle favole di cedro e derivazioni di tali rifacimenti,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i press UnE 02/01 /2011 Resto del Orlino Ravenna BAG NACAVALLO La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i «ANCHE a Bagnacavallo i nodi delle politiche degli an - ni passati vengono al

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova CG t FY-#tsL ry F[OERAZt0NEtfÀilAr{ATRASP0fii' Wrh-rsFoRîr Genova, 26 febbraio 2014 Commissione di Garanzia - Roma Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma Prefetto di Genova Direzione ATP EsercizioSr!

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 15 febbraio 2010. Modi che ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli