PRESIDENTE: Grazie al consigliere Rossi. Consigliere Bonafoni per comunicazioni.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESIDENTE: Grazie al consigliere Rossi. Consigliere Bonafoni per comunicazioni."

Transcript

1 Consiglio comunale del 28/09/2009 comunicazioni APPELLO PRESIDENTE: 25 presenti. La seduta è valida. Nomino scrutatori: Stroppa Olindo, Monacelli Graziella e Bartocci Luigi. Sono le ore 9:41 ha inizio la seduta. Credo sia doveroso osservare un minuto di silenzio per ricordare le vittime del vile attentato di Kabul. (MINUTO DI SILENZIO) Comunico a tutti i consiglieri come è stato organizzato durante la conferenza dei capigruppo questo consiglio comunale. Relazione da parte dell assessore Patrimonio e finanze, (voci) lo sentite dopo. Illustrazione degli assessori, richiesta di chiarimenti 10 minuti, finiti i chiarimenti essendo il bilancio abbiamo concordato 30 minuti. Ci sarà l intervallo tra le 13 e 14,30 e il consiglio terminerà alle se abbiamo concluso altrimenti riprenderà domani mattina. Consigliere Rossi per comunicazioni. CONSIGLIERE ROSSI:Io volevo rendere noto a tutti una comunicazione che ci è arrivata ieri in forma cartacea è la comunicazione delle dimissioni di una parte del comitato tecnico scientifico delle Cartieri Miliani composto anche dall ex sindaco di Fabriano Castagnari. Leggendo la lettera e a seguito dell interrogazione che io ho fatto per far convocare questo comitato e per rimetterlo sostanzialmente in moto dato che è una struttura esistenze di raccordo tra comune e Cartiere di Fabriano, dispiace verificare che questo non è stato fatto e si è arrivati al limite estremo delle dimissioni di persone che rappresentato l intelligenza fabrianese e una parte importante della cultura del territorio. Credo che queste dimissioni rappresentino una sconfitta sia per l amministrazione che per tutta la società fabrianese. Grazie. PRESIDENTE: Grazie al consigliere Rossi. Consigliere Bonafoni per comunicazioni. CONSIGLIERE BONAFONI: Comunicazione che penso di dover fare al sindaco, se il sindaco non è presente non la faccio. Che ci parliamo fra di noi? (voci) Io voglio parlare con lui apposta. Allora innanzitutto noto con piacere che sono stati messi due altoparlanti. Non so se vi ricordate quanto ho fatto quell interpellanza. Non so se si sente meglio, io penso che due altoparlanti servivano anche laggiù in fondo. Comunque qualcosa è stato fatto, ci è voluto qualche mese ma qualcosa è stato fatto. La mia comunicazione signor sindaco, io ho aspettato che fosse entrato perché dovevo parlare proprio con il sindaco, riguarda l inaugurazione della scuola del borgo. Allora io dico, io la sera in televisione per caso, perché i programmi a quell ora non li vedo, ho visto che c era stata questa inaugurazione e io come consigliere comunale mi sono sentito non dico preso in giro ma anche offeso. Perché noi qui contiamo pochissimo, quelle poche cose che vengono portate a termine e anche con grossi sacrifici economici non vengono nemmeno fatte sapere ai consiglieri comunali che possono partecipate anche per vedere quello che è stato fatto. Io penso che Berlusconi ci cambia il palinsesto della rai quando deve consegnare le chiavi dei terremotati e noi che riusciamo a far qualcosa non lo facciamo sapere a nessuno. Erano Paglialunga, Ruggeri, e Sorci che stavano tagliando il nastro. io dico, questo per il consigliere comunale come Bonafoni è una presa in giro. Io ritengo che questa qui deve essere un usanza visto che abbiamo oggi la posta elettronica, i telefonini, abbiamo tutto,

2 Consiglio comunale del 28/09/2009 comunicazioni non vedo perché qui ci arrivano un sacco di inviti a manifestazioni varie, non vedo perché mai il comune.io non sono riuscito ancora a vedere la piscina per esempio. La piscina non è ancora stata inaugurata mi dicono, speriamo che quando la inaugurano ce lo facciano sapere. Allora io chiedo che il sindaco in occasione delle comunicazioni, visto che in consiglio comunale ci veniamo una volta al mese, qualche volta anche di più, ci comunichi tutte le opere che il comune appalta. Tutti i termini. L inizio lavori, chi ha preso i lavori, quanto è stato il ribasso. In modo che il consigliere comunale, fermato per la strada da un cittadino, da fastidio l autoparlante vero? Troppo forte. In modo che un cittadino che chiede al consigliere comunale questa cosa, il consigliere comunale deve essere informato. Perché noi invece qui siamo gli ultimi a saperlo e che figura facciamo nei confronti dei cittadini? Quindi io chiederei che venissi istituito che il sindaco ogni volta che ha qualcosa di nuovo ce lo raccontasse qui in consiglio comunale. Grazie.

3 PRESIDENTE: Grazie al consigliere Bonafoni. Allora punto 2 all ordine del giorno Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi Salvaguardia degli equilibri di bilancio esercizio finanziario 2009 ai sensi dell art.193 del D.Lgs.vo n 267/2000. Relaziona ass Boldrini. ASSESSORE BOLDRINI: Buon giorno a tutti. In relazione al riequilibrio di bilancio 2007 tutti quanti credo abbiano ricevuto la documentazione a corredo per 2009 scusate.tutti quanti hanno ricevuto la documentazione a corredo per cui parlerò velocemente sui numeri nella speranza che tutti abbiano avuto la possibilità di averla analizzata. NON ANNUNCIATO: Basta che non fai come altri assessori che leggono la velina. Quella l abbiamo letta anche noi. ASSESSORE BOLDRINI: Non la leggo mai se mi conosci. Allora la commissione finanze ha ricevuto invece ulteriori approfondimenti analitici che credo poi siano stati passati sia ai consiglieri di maggioranza che a quelli di minoranza per l opportuna informazione e conoscenza. Il riequilibrio di bilancio 2009 si chiude con un applicazione dell avanzo di amministrazione dell anno precedente pari a 2milioni e 815 mila euro circa. Di cui un milione e 156mila euro è utilizzo applicazione dell avanzo di amministrazione libero e 776mila euro frutto dell avanzo di amministrazione vincolato. Questo è per arrivare subito al cosiddetto assassino. Veniamo adesso invece a monte a capire le ragioni per le quali si è generata questa necessità. Allora se andiamo indietro il bilancio 2009 considerata la situazione estremamente critica aveva iniziato un percorso di estrema austerità. Questo era dovuto soprattutto al fatto che la crisi socio economica del territorio aveva comportato spontaneamente una riduzione delle entrate correnti, quindi quelle che vanno a finanziare la spesa corrente per il 5% prima. Tanto è vero che l accertato delle entrate correnti 2008 e il previsionale delle entrate correnti quindi titoli 1,2,3 previsto nel bilancio appunto previsionale 2009 vedevano una riduzione di questa pari al 5% con una riduzione totali pari a 1milione 533mila euro. Di questo uno dei nodi cardine dei punti principali che il comune, che l amministrazione aveva voluto comunque mantenere inalterato era la salvaguardia dei servizi sociali prestati ai cittadini, quindi è chiaro che la riduzione del milione e mezzo andava spalmata dal punto di vista di gestione corrente nella riduzione di tutta un altra serie di spese lasciando inalterato se non addirittura aumentando quello che era l impatto delle spese correnti per i servizi al cittadino. Soprattutto per far fronte, ribadisco, sempre per effetto della crisi, a quelli che potevano essere i problemi sorti nella popolazione meno abbiente, più disagiata, che è stata colpita maggiormente da questa crisi. Premetto che l attuazione dei piani programmatici che sono stati presentati nel previsionale 2009 è stata mantenuta e quindi ad oggi si presenta in maniera coerente. È chiaro che il bilancio si fondava soprattutto sul fatto che le entrate seppur ridotte fossero state mantenute e questo era l aspetto principale.

4 Secondariamente le spese escluse i servizi sociali sarebbero state tutte ridotte tenendo conto delle priorità. In questo il comune ha fatto un grosso sacrificio tagliando tutta quella che era l area dei contributi, tutta quella che è l area delle attività turistiche, culturali, sociali, diciamo di raggruppamento sociale. In particolare sono state anche ritardati nel tempo 2 aspetti importanti, 2 progetti fondamentali, uno è il trasferimento della biblioteca nei locali delle conce che doveva avvenire nelle previsioni iniziali a settembre di questo anno, il secondo era il trasferimento nella nuova sede comunale della ex allegretto di Nuzio e quindi la razionalizzazione di un po tutti gli uffici comunali con un'unica sede centrale che avrebbe permesso una maggiore efficienza della macchina comunale. Questi 2 progetti che più o meno ammontavano a circa 500mila euro a grandi linee entrambi. Sono stati ritardati per contenere ulteriormente le spese correnti. Pur tuttavia questi effetti non sono stati sufficienti e quindi vado un po a evidenziare che cosa è successo nelle entrate rispetto a quello che avevamo previsto a marzo A livello del titolo primo e quindi a livello delle entrate tributaria abbiamo rilevato ad oggi un minor gettito per effetto dell irpef che è stato stimato essere pari a 500mila euro. Questo minor gettito deriva dal fatto che la classe contributiva più rilevante e cioè quella che sta nella fascia mila euro che rappresenta il 75% della popolazione che è fatta soprattutto di quella manodopera metalmeccanica che è il cuore della città fabrianese, per effetto della crisi, in primis dell Antonio Merloni, poi a seguire dell indotto, ma della crisi di tutto il territorio fabrianese è slittata nella classe sottostante e quindi una grossa fetta è passata dalla fascia in cui pagava un minimo a quella di esenzione che se ricordate il comune di Fabriano ha fissato essere 12mila euro. Questo effetto ha fatto si che il minor gettito previsto per il 2009 anche a fronte di quello che è entrato ad oggi è esattamente pari a 500mila euro per cui si passa da un valore di stima di 2 milioni 700 mila euro a 2milioni 200mila euro. Un altro grande effetto di riduzione è che abbiamo avuto l effetto del sisma. È vero che questo era già stato recepito nelle entrate correnti ma il sisma ha terminato di produrre i suoi benefici effetti a livello del comune di Fabriano e il comune si vede ridurre anno dopo anno un trasferimento dallo stato pari a 408mila euro l anno. Questo anno abbiamo avuto i primi 400 i prossimi anni avremo gli altri fino al completamento di una cifra che vale intorno ai 2 milioni e 700mila euro. Il terzo effetto è l effetto ici prima casa. La legge finanziaria 2008 prevedeva un trasferimento dal governo ai comuni per compensare l annullamento della tassazione ici sulla prima casa che era pari all 80% dell accertato l accertato 2008 il comune di Fabriano era pari a 1 milione 750 mila euro circa per cui ci aspettavamo un milione 400mila euro circa, in effetti sono stati resi disponibili solamente un milione e 200 mila euro. Questo ha influito per cui nelle casse comunali per ulteriori 450 mila euro. Vedete che a livello di (voci) titolo uno, due, tre, quattro che vanno a finanziare sia la spesa corrente che la spesa in conto capitale abbiamo, per effetto di queste voci principali e per effetto di ulteriori trasferimenti (voci) 1milione 743 mi pare, ho detto 750 perché non mi ricordo (voci) un milione e 209. (voci) 450. c è scritto sulla finanziaria 2009, diciamo lo stato ha promesso questi, fatto salvo che (voci) ulteriori verifiche, se ci saranno più soldi ne arriveranno di più. Però in questo momento la cifra promessa è pari ad un milione e 209 mila euro. Quindi queste 2 voci unite a dei minori trasferimenti che però valgono circa 90mila euro sono cose piccole, più che altro vincoli, entrate con vincoli di spesa, parliamo di un milione e 50mila sul titolo primo. Dal lato delle maggiori uscite abbiamo poi delle spese per la gestione

5 corrente che aumentano per circa 900 mila euro. Così come aumentano le spese per investimenti di altri 900 mila euro. Per cui il totale dei fabbisogni del comune di Fabriano sono pari a 1milione e 50mila euro di minori entrate, un milione e 770mila euro di maggiori uscite. Abbiamo 2milioni e 815 mila euro come variazione. Dal lato delle fonti che vanno a finanziare queste esigenze abbiamo avuto altri trasferimenti incrementati per altri 90mila euro che più o meno pareggiano i minori trasferimenti dall altro lato. Abbiamo avuto delle entrate per servizi a domanda individuale, proventi vari che crescono di 355mila euro ma anche qui c è un lascito che è stato fatto al comune di Fabriano per 200mila euro per cui di questi 355, 200mila euro sono un lascito e quindi una posta del tutto straordinaria e in più la differenza, parte di questa vale 85mila euro e non è altro che il comando della dottoressa De Simone presso la regione Campania e quindi il ritorno al comune di Fabriano della parte dello stipendio della dottoressa De Simone. Per cui vedete che su 440mila euro di maggiori entrate la bellezza di 285 sono poste straordinarie più altri 90 mila euro sono trasferimenti maggiori da enti pubblici. Sia per spesa corrente che per spesa in conto capitale e quindi arriviamo a 370 mila euro circa, 70 mila euro sono le maggiori entrate accertate e sono tutti valori diciamo abbastanza irrisori, abbiamo maggiori proventi per la Tosap, qualche provento in più per le multe comunali ma parliamo di 7/8mila euro. Dal lato poi delle uscite, diciamo che vanno a finanziare ma rappresentano invece una voce di minori uscite, abbiamo invece minori spese pari a 148mila euro e minori per la gestione corrente pari a 296mila euro, queste sono tutta una serie saving che si sono potuti realizzare nel corso della gestione corrente. Quindi vediamo che a fronte di una necessità di 2milioni 815mila euro dalla gestione corrente siamo riusciti a trovare attraverso maggiori entrate e minori spese 885mila euro, la differenza appunto è quella che è stata rilevata applicando l avanzo di amministrazione sia per quello che riguarda libero, 1milione 156mila euro, sia per quanto riguarda il vincolato 776mila euro. D'altronde l applicazione dell avanzo di amministrazione è una delle attività previste nel regolamento della gestione dell ente pubblico quindi pur rappresentando un fenomeno del tutto straordinario, tanto è vero che l indicazione che l amministrazione di concerto con il collegio dei sindaci revisori e con il dirigente dei servizi finanziari ha inteso dare, tutte le maggiori entrate che saranno accertate da qui a fine anno saranno utilizzate per ridurre l avanzo di amministrazione applicato. Questo sempre per tenere in considerazione il fatto che se vi ricordate il dato iniziale, il comune di Fabriano ha residui passivi per 40milioni di euro e residui attivi per 35milioni di euro, generando questo nel caso in cui si manifestasse la necessità di un totale rimborso dei debiti e totale incasso dei crediti uno sbilancio pari a 5 milioni circa, per cui l avanzo di amministrazione che era stato prodotto nel 2008 pari a 4milioni e 182 mila euro non sarebbe stato nemmeno sufficiente. PRESIDENTE: Per cortesia io credo che sia interessante le relazione dell assessore. Quindi questo vociare non facilita la spiegazione da parte dell assessore. ASSESSORE BOLDRINI: E chiaro che l indicazione l utilizzo e l applicazione dell avanzo di amministrazione genera se vogliamo un possibile stato di tensione nella gestione dell ente e quindi pur

6 essendo previsto dalla normativa e quindi da un punto di vista di legge l amministrazione è perfettamente in regola, diciamo è intento di questa amministrazione provvedere a ripianare l applicazione dell avanzo con tutte le eventuali maggiori entrate o minori spese dovessero verificarsi da qui alla fine dell anno. Io terminerei qua anche perché lascerei successivamente i chiarimenti visto che comunque come da richiesta del consiglio all unanimità sono stati forniti tutti i dati analitici comprensivi delle descrizioni e quindi ognuno ha avuto nelle sedi opportune le possibilità di analizzare i dati. Grazie PRESIDENTE: Io credo che sia importante che gli assessori illustrino.bonafoni che c è? È successo qualcosa agli altoparlanti? Non si sente quando parlo io? (voci) io ce l ho vicino il microfono. CONSIGLIERE CARMENATI: Uno, due,tre prova. PRESIDENTE: Consigliere Tini ha la parola. CONSIGLIERE TINI: Io presidente volevo dirlo prima ma lo dico adesso in modo che.tu nella comunicazione di oggi, adesso senza far polemiche, io sono andato a verificare, hai scritto che dal giorno 22/09 tutta la documentazione è a disposizione dei consiglieri, io sono andato a vedere lì sopra e non c è un accidente. Allora per cortesia volete, adesso io so che alcune cose stanno negli uffici puoi far portare (voci) dicevo questo, il presidente sulla convocazione di oggi ha scritto che dal giorno 22 è a disposizione. Io è vero che alcune carte erano pronte nei giorni passati non ho avuto tempo ma adesso nel mentre Boldrini stava parlando io sono andato a prendere lì nei fascicoli presidente, non c è nulla di quello che tu dici nella convocazione. Gradirei che la documentazione, tutta la documentazione inerente, come dice lo statuto regolamento, qui perché c è un andazzo che dura da anni. Tutti i documenti relativi ai fascicoli di cui stiamo parlando possibilmente siano portati nel tavolo a disposizione dei consiglieri che allora tante cose evitiamo anche di chiederle. Se ci vuole un quarto d ora aspettiamo un quarto d ora però per cortesia, qui dal 22/9 presidente non c è niente. Capisci che diventa difficile? Grazie. PRESIDENTE: Quali sono i documenti che non ci sono? CONSIGLIERE TINI: Presidente, lei è un vecchio consigliere comunale perciò non mi faccia il palleggio senno veramente..li ci sono solo le veline. I documenti di supporto alle veline, i fascicoli degli argomenti sono a disposizione. I fascicoli si intendono la pratica, tutte pratiche inerenti gli argomenti di cui stiamo parlando. È vero che è un andazzo che dura da tempo che non ci portate niente però gradirei oggi di avere a disposizione tutti i fascicoli inerenti i 3 argomenti di cui stiamo parlando. Grazie. Per fascicoli si intende

7 chiaramente tutta la documentazione di supporto. C è solo la velina. Ci sono solo le veline lì ci ho guardato adesso presidente. Non c è altro. Adesso non so se ho visto male ma ho visto che lì c è solo PRESIDENTE: Consigliere Tini siccome adesso deve ascoltare la relazione degli assessori, quindi se ascolta la relazione degli assessori. CONSIGLIERE TINI: io dico che qui si parla viste le relazione degli uffici, visto quello,(voci) no quella è l attuazione dei programmi, tu non c entri niente. qui per fascicoli si intende chiaramente tutta la documentazione di supporto che ha fatto scaturire i documenti che oggi ci avete presentato. Guarda che sto dicendo delle cose talmente ovvie e normali che sembra che adesso sto dicendo chissà che. È vero che è un andazzo che dura da tempo ma fino a qualche anno fa c era il buon gusto che un consigliere andava lì e trovava la relazione dell ufficio, la firma del dirigente, qui invece non c è niente. C è solo la velina che ci avete mandato a casa. Punto. Se uno legge la velina, sulla velina si dice viste le richieste dei dirigenti, viste le richieste degli assessori, visto questo e l altro cosa vedo se lì non c è niente? Io chiedo, in mattinata possibilmente, che tutta la documentazione sia messa a disposizione dei consiglieri comunali che hanno voglia di guardarselo. Grazie. PRESIDENTE: Grazie Tini, chi è l assessore che comincia? Assessore Sonia Ruggeri per lo stato di attuazione dei programmi. ASSESSORE RUGGERI: se non c è silenzio io non comincio. (voci) Diversamente dal solito io inizierò a fare questa relazione sullo stato dei programmi partendo dalle cifre. Anche perché la relazione in maniera dettagliata è stata allegata alla velina. Inizialmente quindi nel bilancio di previsione 2009 la cultura aveva questi finanziamenti che io evidenzio nei vari capitoli. Relativamente alla biblioteca 2 erano i capitoli, 1164 e 1272, inizialmente questo assessorato aveva 54mila euro. 40 mila più 14 mila. 14mila per l acquisto dei libri, 40 mila per arredi e attività legate ad azioni culturali strutturate legate alla biblioteca e volte a rendere fin dall inizio la biblioteca non solo luogo di conservazione ma anche luogo di discussione e di dibattito culturale. Relativamente alla pinacoteca aveva inizialmente 65 mila euro. Questi 65mila euro servivano alla gestione della pinacoteca, poi nel dettaglio anche gli atti, e in parte minima servivano anche per eventi tipo la partecipazione all evento internazionale la notte dei musei alcune celebrazioni, alcuni laboratori didattici che abbiamo iniziato sia con le scuole che con gli adulti e quindi anche qui attività culturale volta a dare vita a questi spazi. Quindi 119 mila per queste 2 istituzioni culturali. Poi c era il capitolo dei cosiddetti contributi che in realtà nella cultura non sono erogati a pioggia ma sono legati ad una progettualità indicata proprio, avete visto c era anche lo schema, nella relazione di previsione, bilancio di previsione. I contributi, la somma totale dei contributi era 61mila e 500 così divisa: 34mila per la convenzione per la banda che è un servizio istituzionale ed è convenzionato. Secondo convenzione ogni anno noi prevediamo 34mila. 14mila il teatro dei ragazzi e poi c erano altri 13mila e 500 venuti dall esterno che in realtà sono serviti per fare il convegno

8 internazionale sul monachesimo, opera prima che ha visto appunto la rappresentazione di un opera prima con tutti i cori e l orchestra marchigiana regionale, scritta appunto questa opera prima da un nostro talento musicista fabrianese. Poi altri eventi, soprattutto questi 2 eventi, in realtà ecco quindi questo Sono serviti per gli eventi dei giovani, all interno di questo la notte bianca. Ecco queste 3 cose, quindi con donazione. Poi c era in un altro capitolo il teatro. Noi avevamo inizialmente 200mila euro. Poi avevamo indicato in un capitolo che è una partita di giro, quindi significava che sarebbero dovuti entrare dalla provincia e regione poi vi mostrerò che ne sono entrati Poi c era un altra partita di giro per l orientamento musicale, i corsi di orientamento musicale, 6mila e questi sono entrati ed usciti. Poi c era una quota, questa invece dal bilancio comunale, quota di iscrizione all Amat. 2mila e 5 e tale è stata. Per cui potremmo dire che inizialmente il bilancio relativo alla cultura aveva 397mila e mila costituite dal teatro quindi 200 il teatro e il resto 197mila. Nel corso dell anno che cosa è successo?nel corso dell anno è quella che oggi andremo a discutere, relativamente a questo bilancio iniziale noi abbiamo una richiesta ulteriore per poter coprire la stagione teatrale fino al dicembre 2009 di 40mila euro. Cioè si chiede per il teatro ulteriori 40mila euro oggi. Poi che cosa ci ha di correttivo? Le entrate che sono venute e precisamente prima dicevo che le entrate sono 28mila 805. così in realtà distinti. Abbiamo 4mila euro entrate dalla provincia per finanziare la borsista che sta operando all interno della catalogazione informatica. Sono poi entrati il resto, quindi facciamo la differenza 28mila 805 euro, sono entrati 7305 euro per un progetto che abbiamo vinto con coabita che è servito ad attivare la sezione multiculturale in biblioteca ed è servito anche a fare alcuni convegni tra cui ottobre piovono libri che ci sarà nel mese di ottobre. Poi sono entrati sempre con la legge 75, perché siamo risultati, è stato approvato anche questo progetto, relativo al trasferimento della biblioteca quindi biblioteca e centro di educazione ed apprendimento per tutta la vita, per gli adulti, che abbiamo fatto e che si realizzerà con il trasferimento della biblioteca. Eravamo pronti a livello progettuale, per motivi finanziari il trasferimento è stato rinviato a dicembre. Noi abbiamo avuto per questo progetto dalla provincia, secondo la legge regionale euro. Quindi 28mila 805. poi abbiamo avuto, questo l accordo di programma lo abbiamo discusso ed approvato in consiglio comunale per il famoso progetto legato alla biblioteca e alla pinacoteca abbiamo in realtà avuto un finanziamento di 3milioni 566mila euro. Perché ho voluto in realtà in maniera puntuale evidenziare le cifre del budget? Perché in realtà innanzitutto per correttezza e trasparenza nei confronti del consiglio comunale, dei consiglieri comunali e della città tutta. Poi perché in realtà noi forse possiamo dimostrare che nonostante una somma non ingente relativamente alla cultura e nonostante un ufficio tutt altro che macchinoso e numeroso all interno della cultura, però facendo squadra tra di noi, facendo squadra con gli uffici e io ringrazio il personale a disposizione per la competenza e l entusiasmo che ha messo e facendo squadra, un patto con la città di Fabriano in realtà noi siamo riusciti a raggiungere nell ambito della cultura quegli obiettivi che inizialmente ci siamo proposti e forse per alcune scelte obiettivi di mandato. Noi ci eravamo dati come priorità la biblioteca, la biblioteca è stata informatizzata, come avevamo del resto è un approvazione la richiesta di entrare nel polo provinciale bibliotecario per poter in realtà aderire al sistema bibliotecario nazionale. È avvenuta nel mese di agosto l avevamo passato in consiglio comunale ed in realtà in pompa magna è avvenuta giovedì scorso dove ci

9 siamo incontrati all interno del polo provinciale quasi tutto il territorio della provincia di Ancona in realtà ha aderito. Abbiamo anche costruito un rapporto con gli altri comuni non solo della provincia ma anche montani, con la comunità anche montana soprattutto aderendo noi al polo nazionale per la preziosità del nostro istituto culturale ma cercando di mettere in rete, fare sistema relativamente alle attività didattiche. Abbiamo in realtà avuto una borsa di studio per catalogare, le forze le abbiamo cercate tutte ed abbiamo anche, qui non è compreso ma saranno pagate, hanno vinto 2 borse di studio in provincia 2 persone per 2 progetti interni. Uno per l archivio, un altro impegno che noi avevamo fissato come obiettivo e anche per quanto riguarda la promozione nel museo. Quindi noi relativamente alla biblioteca su cui abbiamo puntato il regolamento si sta costruendo. Alcune cose sono ancora da fare però molti obiettivi volti a cambiare il volto di questa istituzione culturale e che farà un passo ulteriore andando alle Conce, ecco preparandosi al progetto che è fondamentale. Relativamente al teatro, altro polo culturale, io parlo di questi poli che voi sapete bene sono da inserire all interno del piano territoriale-culturale integrato che prevede la messa in rete non solo di questi poli e degli assessorati e di altri poli della città ma prevede anche l apertura alle frazioni e questo abbiamo tentato di farlo soprattutto quest anno a livello di operazioni culturali valorizzando fortemente anche alcuni luoghi importanti delle frazioni, ne cito alcuni ma ce ne sono diversi: uno è Precicchie che ormai sta diventando e ci stiamo strutturando per il cinema, Argignano e così via. Relativamente (voci) volevo dire a livello di metodo abbiamo iniziato, l altro giorno eravamo a braccetto con l Assessore Balducci Cultura e Turismo perché abbiamo iniziato all interno del distretto culturale anche a tessere e realizzare alcune iniziative insieme a comuni non solo marchigiani ma anche dell Umbria. Relativamente al teatro siamo forse un pochino in ritardo per motivazioni che in realtà sono sotto gli occhi di tutti. Noi avevamo detto di iniziare a lavorare per concretizzare una forma di gestione che lo stesso consiglio comunale aveva approvato. Vari eventi ci sono stati, cambi di amministrazione, soggetti importanti del territorio, impegno per il prossimo futuro da subito è continuare a lavorare su questo aspetto. Relativamente alle azioni culturali noi avevamo detto che il piano culturale e territoriale integrato aveva 3 micro piani, la riorganizzazione delle istituzioni culturali, le azioni culturali e il piano dell offerta formativa. Le azioni culturali abbiamo iniziato a strutturarle in modo che Fabriano possa diventare polo di attrazione e naturalmente abbiamo costruito questo lo voglio dire, potrebbe sembrare uno sminuire le azioni culturali del nostro territorio, noi quest anno abbiamo vista anche la scarsezza dei finanziamenti, abbiamo voluto valorizzare fortemente i talenti del nostro territorio. Facendoli dialogare ed aprire anche, perché ci sono stati degli eventi a livello nazionale e internazionale importanti quindi confrontare anche a quei livelli. Opera prima è stato uno di questi, ma tanti altri eventi importanti che incominciano a fare di Fabriano centro di attrazione. Relativamente al discorso formativo sapere tutti che una delle preoccupazioni su cui però stiamo lavorando fortemente è l Unifabriano e stiamo lavorando, si incominciano ad aprire delle porte per poter speriamo, ritornare non solo ad attivare ciò che temporaneamente è stato sospeso ma a valorizzare. Puntando anche sui servizi del nostro territorio soprattutto a livello formativo quei servizi socio sanitari che vanno a braccetto con i grandi investimenti che sono stati fatti in questo settore. Relativamente alla scuola al piano dell offerta formativa ci stiamo preparando. Noi in questo lasso di tempo futuro che dovremmo in realtà vivere ed elaborare ci attende

10 un grosso obiettivo che è il piano dell offerta formativa del nostro territorio. Un piano dell offerta formativa che possa creare innanzitutto teste pensanti. Accrescere la cultura e che in qualche misura mantenendo le identità che sono già presenti nel nostro territorio cogliendo le vocazioni, ecco, possano permetterci di proiettarci verso il futuro in questo momento di svolta epocale. A livello regionale le linee programmatiche, hanno deciso di non fare il piano di dimensionamento questo anno per il prossimo anno scolastico, per cui noi abbiamo deciso di iniziare a lavorare subito intorno ad un tavolo dove saranno presenti non solo il comune di Fabriano ma i comuni montani dell entroterra assieme alle istituzioni scolastiche e lentamente con gli attori importanti della società civile elaboreremo noi una proposta nostra, le istituzioni debbono essere protagoniste per rilanciare il territorio anche a livello formativo. Cosa ci attende per il futuro? Io dicevo prima, abbiamo fatto già delle scelte strategiche, se andiamo veramente ad esaminare in profondità la cosa, una delle più grandi scelte strategiche per ciò che riguarda la cultura è stato quello di aver dato l avvio al piano strategico o meglio alla riorganizzazione e anche alle azioni culturali all interno di un ottica prevista dal piano strategico. Ora se noi non continueremo a considerare importante e strategico la cultura, l istruzione, l educazione, la formazione, più volte l abbiamo detto ma insieme facendo squadra con la città dovremmo dimostrare, queste scelte importanti e strategiche verrebbero meno. Quindi l impegno è quello di fare squadra pur sapendo di avere poche risorse ma vedete le risorse possiamo trovarle anche fuori se siamo bravi. Dobbiamo però fare squadra, io insieme a Giovanni Balducci in questi giorni ho partecipato a convegni insieme a un comune dell Umbria. Ieri sera abbiamo sentito il nostro governatore fare un discorso importante. Fare un discorso importante che io voglio porre qui all attenzione proprio perché secondo me è una sfida che se noi accogliamo potrà aiutarci a cogliere questa svolta. Noi viviamo, l abbiamo detto tante volte ma non sono parole ormai sono fatti, noi viviamo in una economia, in una società che è della conoscenza quindi chi non ha conoscenze, chi non ha cultura, oggi è perdente. Allora noi dobbiamo cambiare il nostro approccio alla realtà, nuove chiavi interpretative, nuove chiavi che ci permettono di trovare nuove forme gestionali e nuove chiavi che ci permettono in realtà di capire come solo passando attraverso l istruzione e la formazione e l educazione e quindi la cultura, che poi la cultura è custodita nei nostri musei eccetera, le nostre scuole. Se non passiamo attraverso la valorizzazione di questa nuova visione. Di questo nuovo approccio noi non saremo in grado neppure di essere innovativi dal punto di vista tecnologico, dal punto di vista del modello industriale. Quindi non dobbiamo fare uno iato. Perché diventa motore di sviluppo la cultura insieme al turismo, all ambiente eccetera? Perchè in una società della conoscenza chi non ha saperi, conoscenza e cultura è povero e incapace di affrontare le sfide del reale per cui non può fare altro che limitarsi a piangere, assistere e non trovare nuove vie di sviluppo. Quindi tanto abbiamo fatto però tanto di più ci attende e ciò che ci attende chiede in noi stessi politici, forse la società civile l ha capito di più, una conversione. PRESIDENTE: Grazie all assessore Sonia Ruggeri, l assessore Costantini ha la parola per la relazione dello stato di attuazione dei programmi

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino

PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino APPELLO PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino scrutatori i consiglieri Castriconi, Meloni, Urbani; partiamo con le comunicazioni, ne do subito

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti INTERVISTA 8 I- Ha avuto qualche altra esperienza lavorativa prima di mettere in piedi questa attività A- Io ho 50 anni, ho iniziato a lavorare a 17 anni e per 10 anni ho lavorato in un impresa stradale,

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Consiglio comunale di Fabriano dell 11/03/2010. Comunicazioni APPELLO

Consiglio comunale di Fabriano dell 11/03/2010. Comunicazioni APPELLO Consiglio comunale di Fabriano dell 11/03/2010. Comunicazioni APPELLO PRESIDENTE: 24 presenti la seduta è valida, nomino scrutatori Mezzopera Ennio, Pariano Giuseppe e Bartocci Luigi. Sono le ore 14 e

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

(Durante la discussione escono dall aula i consiglieri Cappuccio, Girola, Maggioni; sono presenti n. 30 consiglieri).

(Durante la discussione escono dall aula i consiglieri Cappuccio, Girola, Maggioni; sono presenti n. 30 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione congiunta dell interrogazione in oggetto con l interpellanza urgente n. 8 presentata dal consigliere comunale Simone Paganoni avente per oggetto: gestione del sito

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 4 GIUGNO 2008

ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 4 GIUGNO 2008 ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 4 GIUGNO 2008 1) Ordine del Giorno Crocetti su deliberazione n. 49 del 28.2.08. 2) Verifica capitoli bilancio 2008. Consiglio Comunale del 4

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO La buona notizia di oggi è sulla scuola. Gli studenti che quest'anno sono entrati in classe sono 7milioni e 806 mila. La scuola è obbligatoria

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2014. dopo aver dato lettura del Piano Programmatico Pluriennale 2014-2016,

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2014. dopo aver dato lettura del Piano Programmatico Pluriennale 2014-2016, DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2014. Egregi Signori, dopo aver dato lettura del Piano Programmatico Pluriennale 2014-2016, approvato dal Consiglio Generale nella seduta del 15 ottobre e prima di

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO

ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO Il Sindaco-Presidente pone in discussione il presente punto dell o.d.g. e affida la parola all Assessore di Reparto che relaziona nei seguenti termini: ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO Le Leggi finanziarie 2002

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE CGIL SPI TORINO TORINO TORINO I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE Nel corso degli ultimi anni la fase di contrattazione con i Comuni sulle loro politiche di bilancio, è andata incontro a molte difficoltà.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 22 MAGGIO 2006

ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 22 MAGGIO 2006 Consiglio Comunale del 22 maggio 2006 ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 22 MAGGIO 2006 1) Esame ed approvazione bilancio pluriennale per il triennio 2006/2008 Relazione previsionale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO deliberazione n. 106 del 11.09.2014

COMUNE DI COMACCHIO deliberazione n. 106 del 11.09.2014 Gli Assessori signori: Denis Fantinuoli, Alice Carli, Sara Bellotti, Stefano Parmiani, Sergio Provasi, presenti in aula, partecipano all'odierna seduta consiliare senza il diritto di voto e senza essere

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona Comune di Polverigi Provincia di Ancona Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2013 1) Lettura e approvazione verbali seduta precedente Appello SEGRETARIO

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE

LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE PROGRAMMAZIONE + COMUNICAZIONE EFFICACE LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE StudiAssociati 2013 Cos è l assertività? PARLEREMO DI: Perché è difficile comunicare? La forma della comunicazione

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

Dott. Maurizio Melucci Vice Sindaco del Comune di Rimini Assessore al Turismo

Dott. Maurizio Melucci Vice Sindaco del Comune di Rimini Assessore al Turismo Dott. Maurizio Melucci Vice Sindaco del Comune di Rimini Assessore al Turismo Il vostro convegno è sicuramente interessante, perché al di là delle valutazioni di merito che possono essere anche diverse,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

PUNTIAMO SULL EXPO. Intervista LUCA PATANÈ

PUNTIAMO SULL EXPO. Intervista LUCA PATANÈ PUNTIAMO SULL EXPO LUCA PATANÈ È da alcuni mesi presidente di Confturismo. Nel 2001 diventa presidente di Uvet American express corporate travel, polo distributivo di servizi turistici nel mercato italiano

Dettagli

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo SLEST (European Linguistic Standard for Professionals in Tourism) 2.0 1 : Project No: 2013-1-ES1-LEO05-66445 Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo CONTENUTO 1.) all'albergo

Dettagli

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative Il Bilancio 2012 Le risorse e le principali iniziative Lelio De Santis Assessore al Bilancio Massimo Cialente Sindaco I perché di un bilancio quasi alla fine dell anno Il Bilancio di previsione per il

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Verbale Interventi DCC n. 213 del 16/12/2008

Verbale Interventi DCC n. 213 del 16/12/2008 PRESIDENTE: Punto 19 all Ordine del Giorno: Presentato da Alleanza Nazionale, sulla Contrarietà alla Deliberazione Regionale sugli aumenti del trasporto pubblico locale. Illustra il consigliere Gentili.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi gli

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 11 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni ALCUNI VERBI ALL INDICATIVO PRESENTE: RIPASSO Il contrario di accendere (la luce, una candela, il computer, la televisione)

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta.

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta. Cognome : Nome: Data : Istruzioni Sono state elaborate sotto forma di questionario a scelta multipla alcune tipiche situazioni professionali dell assistenza domiciliare. Vengono proposte tre situazioni

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Mercoledì 15 aprile 2009

Mercoledì 15 aprile 2009 Mercoledì 15 aprile 2009 EVANGELIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO - Uno dei problemi maggiori non è tanto evangelizzare, quanto fare in modo che le persone che hanno accettato Gesù come personale Salvatore rimangano

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008

COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008 COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008 PUNTO 1 O.D.G. aggiuntivo Art. 11 del vigente regolamento di Consiglio comunale. Seconda commissione consiliare permanente Sostituzione componente

Dettagli

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 L anno 2013 addì 20 del mese di novembre alle ore 20.10 nella Residenza Municipale, previa convocazione con avvisi scritti, tempestivamente

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona Comune di Polverigi Provincia di Ancona Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 20 gennaio 2014 1. Lettura e approvazione verbali seduta precedente Iniziamo il Consiglio

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli