Deliberazione della Giunta Comunale N. 58 del 12/04/2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deliberazione della Giunta Comunale N. 58 del 12/04/2005"

Transcript

1 ORIGINALE Deliberazione della Giunta Comunale N. 58 del 2/04/2005 Oggetto: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ANNO LA GIUNTA COMUNALE Premesso che con deliberazione del consiglio comunale nr. 2 del , esecutiva ai sensi di legge, é stato approvato il bilancio di previsione per l'esercizio 2005, il bilancio pluriennale e la relazione previsionale e programmatica per il triennio ; Visto l'art. 69 del Decreto Leg.vo nr. 267 che prevede l'adozione da parte dei comuni di un Piano Esecutivo di Gestione, sulla base del bilancio deliberato, con il quale vengono determinati gli obiettivi di gestione che unitamente alle dotazioni necessarie vengono affidati ai responsabili dei servizi; Visto il Decreto nr. 6 del febbraio 2003, confermato con successivo Decreto nr. 72 in data con i quali il Sindaco ha nominato il Direttore Generale ed attribuito, tra l'altro, ai sensi della vigente normativa, il compito di presentare la proposta del piano esecutivo di gestione; Dato atto che l'adozione di tale documento, che contiene un ulteriore graduazione delle risorse dell'entrata e degli interventi della spesa in capitoli, e' facoltativa per gli enti locali con popolazione inferiore a abitanti; Considerato, però, che l'art. 7 del vigente regolamento di contabilità comunale prevede che allo scopo di pervenire all'attribuzione di precise responsabilità di gestione e di risultato nonché alla formulazione di articolate previsioni di bilancio ed all attivazione del controllo di gestione, il comune adotti la metodica di budget con l'approvazione di idoneo Piano Esecutivo di Gestione (P.E.G.); Dato atto che in base alle previsioni regolamentari il PEG é costituito da: il documento di direttive elaborato dalla giunta comunale, i budget dei singoli centri di responsabilità, a cui é preposto un responsabile; Visto il Regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi; Vista la vigente dotazione organica; Visto il Decreto Leg.vo nr.267; Considerato che sono attribuiti ai Responsabili di servizio ed ai Capi Area dell'ente preposti ai centri di responsabilità, i sottoindicati poteri, doveri e responsabilità: - assumeranno gli atti di impegno ed accertamento della spesa e dell'entrata, che prenderanno il nome di determinazioni, gestendo quindi il bilancio sia per quanto riguarda la competenza che i residui; - proporranno all'organo esecutivo, per il tramite del Direttore Generale a seguito di idonea valutazione, motivate proposte di modifica alle dotazioni finanziarie assegnate con le modalità previste dal regolamento di contabilità, mentre la giunta comunale motiverà l'eventuale mancata accettazione delle modifiche proposte; - sono responsabili del raggiungimento degli obiettivi assegnati e rispondono del risultato della loro attività sotto il profilo dell'efficacia (intesa come soddisfacimento dei bisogni in termini di risorse assegnate) e dell'efficienza (intesa come completo e tempestivo reperimento delle risorse assegnate e contenimento dei costi di gestione). Essi rispondono inoltre delle procedure di reperimento e di acquisizione dei fattori produttivi; - dovranno vigilare e controllare l'attività dei responsabili del dei singoli centri di responsabilità, individuati con apposite determinazioni; Visto l'allegato documento di direttive e dato atto che gli obiettivi di gestione in esso prefissati sono coerenti con i programmi illustrati nella relazione previsionale e programmatica;

2 Considerato di definire i budget dei singoli centri di responsabilità, che costituiscono il PEG, così come indicato dalle schede allegate al presente provvedimento, dando atto che il contenuto finanziario di tale documento corrisponde alle previsioni finanziarie del bilancio annuale per il 2005, aggiornate alla data odierna; Considerato di fornire in ordine alla gestione dei budget da parte dei singoli responsabili di servizi e dei Capi Area le seguenti precisazioni: - alcuni centri di responsabilità, in determinate situazioni, possono fungere da unità di supporto all'attività di altri centri di responsabilità ad esempio: a) l'ufficio economato per quanto riguarda le procedure di acquisizione di beni od il pagamento di minute spese; b) l'ufficio personale sovrintende alle procedure di assunzione e sostituzione del personale di ruolo ed a tempo determinato per tutti gli uffici; c) l'ufficio manutenzione patrimonio provvede a garantire la funzionalità di tutti gli immobili comunali nonché è di supporto per la realizzazione delle attività e le manifestazioni socio culturali; d) l ufficio contratti provvede a seguire le procedure d appalto ad evidenza pubblica sulla base dei capitolati di gara elaborati dai singoli uffici. Nei casi prospettati e negli altri analoghi le cosiddette unità di supporto si attivano su richiesta, eventualmente anche scritta, dei preposti ai singoli centri di responsabilità. Si precisa, inoltre, che tra i diversi centri di responsabilità devono essere realizzate quelle necessarie sinergie per il raggiungimento degli obiettivi che richiedano l'utilizzo di risorse umane appartenenti alla dotazione organica di altri centri di responsabilità, anche se non espressamente richiamate nei singoli Piani Esecutivi di Gestione; Tutti i responsabili dei servizi e Capi Area possono assumere determinazioni relative alla gestione del budget previsto in tali capitoli e sono tenuti a comunicare per tempo al servizio finanziario le proprie necessità di variazione al PEG che verranno sottoposte alla giunta comunale; L'ufficio ragioneria provvede direttamente ad accertare od impegnare su ogni capitolo del PEG, se pur gestito da altri centri di responsabilità, le somme previste dagli artt. 79 e 83 del decreto Leg.vo nr. 267 e dagli artt. 25 e 38 del regolamento comunale di contabilità; Ritenuto, per ragioni di semplificazione amministrativa e trasparenza di dettare il seguente criterio: la scelta dei gruppi, degli artisti, dei relatori di convegno ecc. è rimessa all Assessore competente per materia, su eventuale segnalazione del dipendente incaricato a seguire l iniziativa o di altri soggetti idonei (ad esempio il comitato di gestione della biblioteca) che effettueranno la segnalazione sulla base dei curriculum presentati, delle precedenti esperienze lavorative avute con l ente o dall esito di eventuali colloqui o contatti diretti; operativamente l Assessore visterà l offerta di collaborazione presentata dal soggetto prescelto o la proposta dell ufficio o sarà data l indicazione scritta dei nominativi dei soggetti da incaricare; I lavori finalizzati al miglioramento delle opere sotto il profilo della funzionalità e della sicurezza per importi non superiori a Euro 0.000,00 + IVA sono decisi direttamente dal responsabile dell area Gestione del territorio sentito l Assessore di competenza ed eseguiti ai sensi del regolamento dei lavori da eseguirsi in economia; Le opere di manutenzione straordinaria e/o i nuovi interventi finanziati con proventi di concessione, saranno realizzate in base alle priorità date dall amministrazione con riferimento al gettito effettivo degli stessi; Dato atto di assegnare ai responsabili di servizio ed ai Capi Area la competenza a valutare la convenienza dell alienazione e o dismissioni di beni mobili di modico valore, fino a Euro 5.65,00 non più utili all attività dell Ente e di procedere con opportuno provvedimento; Considerato che il nucleo di valutazione ha il compito di valutare l'attività gestionale dei responsabili dei servizi ed al fine di attuare un controllo sul raggiungimento degli obiettivi e di misurare i risultati dell'attività di gestione in termini di efficacia e di efficienza; Ricordato che rimane di competenza degli organi comunali l'adozione di atti o provvedimenti specificatamente previsti dalla normativa vigente; Precisato che in relazione alle spese di rappresentanza che concorrono a migliorare l'immagine dell'ente ed alla funzione di accrescimento della stessa nei confronti dell'opinione pubblica, si deve intendere che i capitoli di spesa sono comprensivi di somme a ciò destinate. Nei limiti delle risorse attribuite ai centri di responsabilità, il Sindaco indica di volta in volta la tipologia delle spese di rappresentanza che devono essere assunte a carico dell'ente;

3 Dato atto che l indicazione dei responsabili di nelle schede di PEG ha valore puramente illustrativo essendo fatta salva la competenza dei responsabili di servizio e Capi Area per quanto riguarda l individuazione degli stessi e la definizione delle materie di competenza; Visto lo statuto comunale, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 32 del , in particolare gli artt. 26, 29 e 4 relativi alle attribuzioni degli organi politici e dei dirigenti; Acquisito il parere favorevole del Direttore Generale e del Capo Area Economico Finanziaria, ai sensi dell art. 49 del Decreto L.gvo nr. 267; Ad unanimità di voti espressi nei modi di legge, D E L I B E R A ) di approvare il Piano Esecutivo di Gestione per l'esercizio finanziario 2005, proposto del Direttore Generale, che si compone dei seguenti documenti: documento di direttive nel quale sono stati prefissati gli obiettivi da conseguire ed i tempi di realizzazione degli stessi coerentemente con i programmi illustrati dalla relazione previsionale e programmatica, allegato al presente atto (A); budget dei singoli centri di responsabilità a cui è preposto un responsabile, per gli importi che risultano dalle schede allegate (B) al presente atto; 2) di confermare gli indirizzi e le precisazioni in ordine alla gestione dei budget formulate nelle premesse al presente provvedimento; 3) di dare atto che i capitoli del PEG di cui all allegato elenco C) sono rilevanti ai fini IVA; 4) di approvare l elenco dei centri di responsabilità allegato D); Quindi con separata votazione parimenti unanime, espressa nei modi e forme di legge, D E L I B E R A di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi del comma 4 dell art. 34 del Decreto Leg.vo nr.267, al fine di introdurre quanto prima le nuove modalità di gestione dei servizi e del bilancio, che meglio rispondono alle esigenze di efficienza dell'erogazione dei servizi prevista dalla normativa vigente. * * * La proposta di delibera ha conseguito i pareri in base all'art. 49, c., del D.lgvo , n. 267: Tecnico Favorevole Motivazione: Regolarità Contabile Favorevole Motivazione: PARERE DATA FORMULAZIONE PARERE RESPONSABILE PARERE 2/04/2005 BABETTO FRANCESCO 2/04/2005 DAL BRUN FEDERICA

4 DIREZIONE GENERALE Centro di Responsabilità UNITA DI STAFF - Segreteria Codice del centro di Responsabilità 000 Responsabile del servizio Dr. Babetto Francesco Responsabile dell unità organizzativa Dr. Menorello Cristina. Descrizione sintetica dell attività svolta dal centro di responsabilità Attività di carattere istituzionale relativa agli Uffici Segreteria, Protocollo, Messi Comunali, Segreteria del Sindaco, Centralino. 2. Risorse umane esistenti e previste Istruttore Direttivo Amministrativo: Menorello dr.ssa Cristina Istruttori Amministrativi Ufficio Segreteria: Gamba Lucia, Dr. Alberto Lorenzin per il 20% Segreteria Sindaco: Beggiato Bernardina Esecutore Amministrativo Ufficio Messi: Chiara Milan Messi Comunali: Fontolan Adriano e Beggiato Nicola Protocollo: Sara Ferracin Centralino: Giacometti Angelo 3. Mezzi e strumenti a disposizione esistenti Testi legislativi e raccolte giurisprudenziali su supporto cartaceo ed informatico. Nr. 6 PC e nr. 4 stampanti. SE/2004/326. OBIETTIVI FINANZIARI

5 Centro di responsabilità: 000 SEGRETERIA / E Contributi Comunitari euro 2.000,00 Richiesta di concessione di un contributo europeo per il finanziamento delle spese organizzative correlate ad eventuali soggiorni a Rubano cittadini francesi, nell ambito delle iniziative per la realizzazione del gemellaggio con il Comune di Notre Dame de Gravenchon. Non sussistono le condizioni per presentare la domanda. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello / E Contributo prov.le potenziamento trasporto pubblico euro 2.076,02 Concessione di un contributo provinciale per il finanziamento della continuazione di un progetto già attivato con SITA S.p.A. per potenziare il trasporto pubblico all interno del Comune al fine di migliorare il collegamento delle frazioni e per tutelare l utenza debole. Entro giugno, fatta salva la conclusione degli accordi con la Provincia. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba / E Diritti sugli atti del Giudice Conciliatore diritti notifica euro 2.000,00 Entrate relative al rimborso spese richiesto, ai sensi della delibera di G.C. nr. 97 del , per ciascun atto notificato per conto dei Comuni che non aderiscono alla condizione di reciprocità e dell Amministrazione finanziaria. Al termine di ciascun semestre.

6 2 Versamento in Tesoreria delle somme per diritti di notifica nell espletamento dell attività di conciliazione. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Successivamente alla restituzione dell atto munito di relata di notifica al richiedente / E Trasferimenti dal Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest per i proventi delle contravvenzioni Euro 80.44,07 Entrate derivanti da proventi per contravvenzioni, trasferiti dal Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest. Nel corso dell anno. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello / E Trasferimenti dal Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest per sanzioni amministrative. euro 0.000,00 Trasferimento dal Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest delle somme introitate a titolo di sanzioni amministrative applicate. Nel corso dell anno. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. 000 / U Indennità di carica a Sindaco e Assessori euro 3.000,00 Finanziamento oneri per indennità di carica, come previsto dall art. 82 del D.lgs 267/2000. Entro il giorno 27 di ogni mese, ai sensi dell art. 60 del Regolamento Comunale di Contabilità e dell art comma lett.

7 c) D. Lgs. 267/00, in quanto trattasi di spese dovute per legge che costi tuiscono impegno sui relativi stanziamenti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba. 005 / U Indennità di fine mandato euro 4.000,00 Quota annuale di accantonamento dell indennità di fine rapporto, nella cifra massima pari al dodicesimo dell indennità di carica annua, ai sensi dell art. 86 comma 3 del D.lgs 267/2000. In corso d anno. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba. 0020/ U Gettoni di presenza Consiglieri e componenti Commissioni Comunali diverse Euro 0.000,00 Finanziamento spese dovute a titolo di indennità di presenza spettanti ai consiglieri comunali ed ai componenti delle commissioni consiliari ai sensi dell art. 82 comma 2 del D.lgs 267/2000. Al termine di ciascun semestre, ai sensi dell art. 60 comma 2 del regolamento Comunale di Contabilità e dell art. 83, comma 2 lett. c), del D. Lgs. 276/00, in quanto trattasi di spese dovute per legge che costituiscono impegno sui relativi stanziamenti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba.

8 0030 / U Spese diverse per Consiglio e Giunta euro 2.000,00 Rimborso delle spese sostenute da parte degli Amministratori del Comune per: - Spese di viaggio - Indennità di missione nell effettuazione di viaggi connessi alla loro carica ai sensi di quanto previsto dal Regolamento Comunale per la Disciplina dei rimborsi spese effettive di viaggio sostenute dagli amministratori del Comune per missioni fuori sede, su autorizzazione del Sindaco e dietro presentazione del modulo per il rimborso delle indennità ed altresì dei documenti giustificativi delle spese effettivamente soste nute, ai sensi dell art. 84 del D.Lgs. 267/2000. Al termine di ciascun semestre, ai sensi dell art. 60 comma 2 del regolamento Comunale di Contabilità RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba / U Oneri per assenze di lavoro Amministratori Euro ,00 NR. 2 Finanziamento degli oneri previdenziali assistenziali e assicurativi dovuti ai datori di lavoro degli amministratori in aspettativa per l espletamento del mandato elettorale, ai sensi di quanto previsto dall art. 86 del D.lgs 267/200. Rimborso ai datori di lavoro degli oneri per le assenze di lavoro degli amministratori che usufruiscono di permessi per partecipare a sedute di Consigli Comunali, Giunta Comunale, Commissioni Consiliari, ovvero per l espletamento del mandato elettorale, ai sensi di quanto previsto dall art. 80 del D.lgs 267/2000. Versamento della quota mensile da parte dell Ufficio Ragioneria entro la fine del mese successivo a quello di riferimento. Entro 20 giorni dalla richiesta pervenuta da parte del datore di lavoro, per consentire l emissione del mandato di pagamento entro 30 giorni dalla richiesta, come previsto dall art. 80 del D.Lgs 267/2000. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba.

9 00300 / U Spese di rappresentanza ed iniziative diverse euro 5.000,00 Spese per iniziative promozionali dell attività dell Ente, patrocini, feste civili del 25 Aprile, 2 Giugno e del 4 Novembre, Festa del Lavoro. euro 2.300, Pagamento quote associative relative all Associazione Consiglio dei Comuni e delle Regioni d Europa euro 700,00 Acquisto fornitura di gadgistica comunale da utilizzare per varie iniziative ai fini di promozione dell immagine dell Ente. euro.500,00 Organizzazione di un viaggio a Strasburgo da parte di un gruppo di cittadini rubanesi per la visita al Parlamento europeo. 500,00 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Referente: Beggiato Bernardina. All occorrenza. All inizio dell anno, con liquidazione della somma dovuta a seguito presentazione dell apposita cartella esattoriale. All occorrenza. In corso d anno / U Spese per attività di gemellaggio Euro 5.000,00 Spese per l organizzazione di un soggiorno a Rubano da parte di alcuni cittadini francesi provenienti da Notre dame de Gravenchon, nell ambito delle iniziative per il gemellaggio. Entro Giugno. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Referente: Beggiato Bernardina.

10 02600 / U Spese per servizio mensa stagisti Euro 260,00 Assunzione spese per assicurare il buono pasto agli studenti che effettuano stages presso il Comune di Rubano. Nel corso dell anno, in relazione ad incarichi assegnati a stagisti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba / U Spese e consulenza per uffici comunali euro 7.000,00 Servizio di trascrizione delle sedute consiliari. euro 4.000,00 Incarico annuale e liquidazione semestrale. 2 Affidamento dei seguenti incarichi per la consulenza agli Uffici comunali: partecipazione all eventuale nuova gara d appalto per la concessione di progettazione, costruzione e gestione dell impianto di cremazione presso il cimitero di Rubano da parte di nr. 2 membri esperti 2.000,00 altre eventuali consulenze per gli uffici comunali euro.000,00 All occorrenza. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per l obiettivo nr. : Lucia Gamba. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per l obiettivo nr. 2: Cristina Menorello / U Spese per Francopost e francobolli euro ,00 Spese per affrancatura postale automatica, per lettere tassate e francobolli. euro 2.500,00 Ad inizio anno, con eventuale successivo incremento.

11 2 Spese di volantinaggio per la diffusione alla popolazione di iniziative comunali. All occorrenza ciascuna iniziativa. per euro 500,00 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per gli obiettivi nr. : Cristina Menorello. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per l obiettivo nr. 2 : Alberto Lorenzin / U Spese per liti, arbitraggi e risarcimenti. euro ,00 Affidamento di incarichi per la difesa legale o di perizie nelle cause, ricorsi o arbitrati di cui è parte il Comune di Rubano. All occorrenza. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello / U Contr. Pubbl. Relazioni iniziative diverse euro.000,00 Assegnazione contributi vari ai sensi del vigente Regolamento comunale in materia, per finalità di promozione dell immagine esterna dell ente. All occorrenza previa adozione di appositi indirizzi di Giunta Comunale. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Referente: Beggiato Bernardina / U Quote di partecipazione ad Associazioni Istituzionali euro 3.400,00 Contributo quota annuale ANCI Veneto. euro.200,00 Entro il primo quadrimestre dell anno.

12 2 Contributo annuale associativo/anci. euro 2.200,00 A seguito presentazione della cartella esattoriale. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba / U Contributo alla Provincia per Difensore Civico euro 948,00 Pagamento del contributo annuo a carico del Comune per l'esercizio in forma associata delle funzioni di Difensore Civico. Entro il mese di Marzo a favore della Provincia di Padova. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Alberto Lorenzin / U Spese diverse per attività di polizia municipale euro.000,00 Finanziamento di spese pregresse, anteriori al 2002, per la custodia di veicoli sequestrati, ai sensi dell art. DPR 57/82, ed eventuali ulteriori spese diverse. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello A seguito di presentazione di fattura / U Spese per la prevenzione del randagismo euro 4.600,00 Convenzione tra il Comune di Rubano e la Lega Nazionale per la Difesa del Cane per la custodia e la cura dei cani randagi presso il Rifugio del cane di Rubano. euro 2.500,00 Liquidazione semestrale a seguito presentazione di fattura.

13 2 Spese di mantenimento dei cani randagi presso il canile sanitario gestito dall USSL 6. euro 2.00,00 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Alberto Lorenzin. Liquidazione semestrale a seguito presentazione di fattura / U Trasferimenti al Consorzio di vigilanza Padova Ovest euro ,00 Trasferimenti correnti annuali al Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest ai sensi della vigente convenzione. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Secondo la tempistica indicata dalla convenzione con le seguenti modalità: il 40% entro il mese di Gennaio sulla base del bilancio preventivo di esercizio; il 50% entro il mese di Luglio, sulla base del bilancio preventivo di esercizio; il saldo, a conguaglio, entro 60 gg dalla presentazione del rendiconto consuntivo da presentare ai Comuni entro il 3 Marzo di ogni anno / U Spese per servizio trasporto pubblico euro ,00 Spese per servizio di trasporto pubblico sub urbano APS Holding in base all approvazione del nuovo contratto di servizio. euro ,00 Con scadenze differenziate nel corso dell anno, a seguito presentazione della richiesta.

14 Rinnovo convenzione per trasporto pubblico con SITA/FTV. euro ,00 Rinnovo convenzione per trasporto pubblico relative alla convenzione la Cartoleria Euganea per l integrazione tariffaria per abbonamenti in pool FTV. euro 3.940,00 Spese per potenziamento servizio di trasporto pubblico sul territorio comunale per il collegamento delle frazioni: circolare interna. euro ,00 Spese per potenziamento servizio di trasporto pubblico in occasione delle giornate di blocco del traffico. euro.000,00 Rinnovo entro Marzo. convenzione Liquidazione competenze trimestrale a seguito presentazione di fattura per l abbonamento convenzionato, e mensile per l integrazione tariffaria. Quattro rate anticipate entro il 20 dei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre. Approvazione entro febbraio, fatta salva la conclusione degli accordi con la Provincia. All occorrenza. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba / U Spese per tirocini e stages Euro 2.000,00 Assunzione spese per l assegnazione di borse di studio agli studenti che effettuano stages presso il Comune di Rubano. Nel corso dell anno, in relazione ad incarichi assegnati a stagisti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba.

15 OBIETTIVI NON FINANZIARI Centro di responsabilità: 000 SEGRETERIA AZIONE AZIONE 2 Convenzionamento con istituti superiori e Università per l effettuazione di stages presso il nostro Ente prioritariamente nel periodo estivo. Richiesta attivazione stages a diversi istituti superiori o università. Approvazione convenzione con i diversi istituti e perfezionamento. In corso d anno In relazione alle esigenze di attivazione In relazione alle esigenze di attivazione RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba. 2 Adozione provvedimenti in materia di Protocollo informatico, con particolare riferimento al manuale di gestione e relativi allegati. Entro giugno 2005 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. 3 Diffusione circolari agli uffici relativamente a: - Protocollo e posta - Forniture di beni e servizi Entro giugno 2005 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. 4 Gestione attività correlate alla promozione dell immagine esterna dell Ente, con particolare riferimento a: programma delibere sul sito web, invio sms a consiglieri ed amministratori, predisposizione newsgroup, predisposizione impostazione carta intestata e biglietti da visita. In corso d anno RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba.

16 5 Organizzazione incontri con i nuovi residenti del Comune e con i cittadini residenti nel Nuovo centro di Rubano. Entro dicembre 2005 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Lucia Gamba. 6 Adozione provvedimenti in materia di tutela della riservatezza personale, con particolare riferimento al documento programmatico per la sicurezza ed alle nomine dei responsabili del trattamento e dei rispettivi incaricati. Entro Dicembre 2005 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. 7 Revisione dei regolamenti dell Ente, nelle materie di competenza del settore, che debbono essere aggiornati in conseguenza a mutamenti normativi, ed in particolare Regolamento per l esercizio del diritto di accesso agli atti e flussi documentali. Entro dicembre 2005 AZIONE Studio e predisposizione bozza di regolamento Entro settembre 2005 AZIONE 2 Sottoposizione regolamento all esame da parte della competente Commissione istituzionale Entro novembre 2005 AZIONE 3 Approvazione mediante delibera di C.C. Entro fine dicembre 2005 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello.

17 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2005 Centro di Responsabilità UNITA DI STAFF - Contratti Codice del centro di Responsabilità 0002 Responsabile del servizio Dr. Francesco Babetto Responsabile dell unità organizzativa Dr. Menorello Cristina. Descrizione sintetica dell attività svolta dal centro di responsabilità Attività contrattuale comunale e procedure di gara d appalto. 2. Risorse umane esistenti e previste Istruttore direttivo amministrativo: Menorello dr.ssa Cristina Istruttore Amministrativo: Dr. Alberto Lorenzin per l 80% 3. Mezzi e strumenti a disposizione esistenti Testi legislativi e raccolte giurisprudenziali su supporto cartaceo ed informatico. Nr. 3 PC e nr. 3 stampanti.

18 OBIETTIVI FINANZIARI Centro di responsabilità: 0002 CONTRATTI / E Depositi per spese contrattuali e d asta euro ,00 Introito somme, per diritti di rogito, registrazione e trascrizione contratti, nonché per visure ipo catastali, le cui spese sono a carico dei contraenti. All occorrenza nel corso dell anno, in relazione alla necessità di registrazione dei contratti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello / U Quota diritti di rogito al Segretario Comunale euro 6.00,00 Ripartizione somme spettanti al Segretario C.le per la stipulazione degli atti contrattuali e procedurali connessi di cui ai numeri,2,3,4, e 5 della Tabella D allegata alla L nr. 786, ai sensi dell art. 4 della L nr. 32, che attribuisce al Segretario rogante, con decorrenza , una quota pari al 75% del provento spettante al Comune ai sensi dell art. 30 della L nr. 734, come modificato dall art. 25 D.L nr. 786 e convertito in legge nr. 5, quota dei diritti di segreteria che è pari al 90% del provento annuale, per una percentuale risultante del 67,50% del provento annuale, con il limite del terzo dello stipendio in godimento. Liquidazione trimestrale. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Alberto Lorenzin.

19 05900 / U Spese per gare d appalto e contratti euro , Trattativa privata per l affidamento del servizio di pubblicità per gare d appalto di lavori, servizi e forniture e spese per la pubblicazione dei bandi di gara sulla GURI. euro ,00. Stipulazione e registrazione di contratti con imposte a carico del Comune in base ad appositi atti di indirizzo, in particolare per la locazione di immobili adibiti a civile abitazione per anziani, e, conformemente a specifiche previsioni contrattuali, per la metà dell importo annuale dell imposta di registro relativa al contratto di locazione con l USSL. 6, per la totalità dell importo annuale dell imposta di registro relativa al contratto di locazione stipulato con la Prefettura di Padova per la Caserma dei Carabinieri, ed spese relative ad eventuali nuovi contratti con somme a carico del Comune. euro 2.000,00 Trascrizione contratti presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari e relative visure ipo catastali qualora le spese siano poste a carico dell Ente in base ad apposito atto di indirizzo. Entro Marzo. Alle scadenze di legge nel corso dell anno. All occorrenza in corso d anno Euro.000,00 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per l obiettivo nr. : Cristina Menorello. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO per gli obiettivi nr. 2 e 3: Alberto Lorenzin / U Restituzioni depositi contrattuali e d asta euro ,00

20 Prelevamento somme, introitate al cap , per la registrazione dei contratti le cui spese sono a carico dei contraenti. All occorrenza in relazione alla necessità di registrazione dei contratti. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello.

21 OBIETTIVI NON FINANZIARI Centro di responsabilità: 0002 CONTRATTI SETTORE CONTRATTI RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Cristina Menorello. Redazione e trascrizione di contratti di compravendita di aree, di nr. 30 atti di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà con relative convenzioni e di nuove convenzioni per i proprietari di residenze PEEP. Nel corso dell anno. 2 Procedura di gara e contrattuale per gli appalti indetti da parte del Comune in base alle richieste di supporto pervenute da parte degli uffici C.li Secondo la tempistica di seguito indicata. AZIONE Consulenza sul Capitolato Speciale d Appalto. All occorrenza. AZIONE 2 Predisposizione bando ed avviso di gara. Entro 20 gg. dalla approvazione del C.S.A. AZIONE 3 AZIONE 4 Approvazione bando e nomina commissione tecnica di gara con determinazione. Pubblicazione bando ed avviso di gara ed invio dei medesimi al concessionario per la pubblicità. Entro 5 gg. dalla predi sposizione. Entro 5 gg. dalla appro vazione. AZIONE 5 Redazione del verbale di gara ed avviso di aggiudicazione. In data coincidente con l espletamento della gara d appalto Avviso entro 0 gg. AZIONE 6 Verifica requisiti in capo all aggiudicatario Entro 20 gg. dall aggiu dicazione AZIONE 7 Richiesta di deposito documenti all aggiudicatario per il quale risulti positiva la verifica del possesso dei requisiti. Entro 5 giorni dall aggiu dicazione definitiva. AZIONE 8 Redazione, stipulazione e registrazione contratto d appalto. Entro mese dall aggiu dicazione definitiva.

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Sottoscritto definitivamente in data 5 settembre 2012 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 398 DEL 17/05/2011 PROPOSTA N. 93 Centro di Responsabilità: Servizio Economato,patrimonio,servizi Informatici, Ambiente Servizio: Patrimonio

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 Direzione Generale per il Terzo Settore e le Formazioni Sociali RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 A seguito della soppressione dell Agenzia per il Terzo Settore (ex Agenzia per le Onlus), le relative

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli