Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni"

Transcript

1 Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni Data 2013/04/23 Prima revisione. Note INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. CONSIDERAZIONI SULL AVVISO W INDIVIDUAZIONE DELL ORIGINE DEL PROBLEMA W PROBLEMA DI SOVRATENSIONE DI RETE A CAUSA DI CAVI AC NON ADEGUATI 4.2. INDIVIDUAZIONE DI POSSIBILI SOLUZIONI PER SOVRATENSIONE DI RETE 5. MODALITA DI IMPOSTAZIONE DEI PARAMETRI E DELLE REGOLAZIONI 5.1 REGOLAZIONE cosϕ FISSO (FATTORE DI POTENZA) 5.2 ABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI REGOLAZIONE AUTOMATICA DEL cosϕ IN FUNZIONE DELLA POTENZA (cosϕ= f( P)) 5.3 IMPOSTAZIONE DELLA LIMITAZIONE DELLA POTENZA ATTIVA PER SOVRATENSIONE 5.4 MODIFICA DELLE SOGLIE DI PROTEZIONE DI SOVRATENSIONE 1

2 1. SCOPO Scopo del presente documento è quello di: a) fornire indicazioni su come individuare le cause di disconnessione degli inverter dalla rete associate al messaggio di errore W003 (mostrato dal display o tramite sistemi di monitoraggio esterni ). b) identificare possibili soluzioni per eliminare o ridurre il problema. 2. CAMPO DI APPLICAZIONE Il documento si riferisce agli inverter elencati nelle tabelle di seguito( cfr etichetta dell inverter): UNO-2.0-I-OUTD UNO-2.0-I-OUTD-S UNO-2.5-I-OUTD UNO-2.5-I-OUTD PVI-3.0-TL-OUTD PVI-3.0-TL-OUTD-S PVI-3.0-TL-OUTD-W PVI-3.6-TL-OUTD PVI-3.6-TL-OUTD-S PVI-3.6-TL-OUTD-W PVI-4.2-TL-OUTD PVI-4.2-TL-OUTD-S PVI-4.2-TL-OUTD-W PVI-3.8-I-OUTD PVI-3.8-I-OUTD-S PVI-4.6-I-OUTD PVI-4.6-I-OUTD-S SSWI-3.8-I-OUTD SSWI-3.8-I-OUTD-S SSWI-4.6-I-OUTD SSWI-4.6-I-OUTD-S PVI-5000-TL-OUTD PVI-5000-TL-OUTD-S PVI-5000-TL-OUTD-W PVI-6000-TL-OUTD PVI-6000-TL-OUTD-S PVI-6000-TL-OUTD-W Inverter monofase Tutti Prodotti successivamente alla settimana 27/2012 (oppure con firmware aggiornato con il software Aurora PROGRAMMER) Prodotti successivamente alla settimana 40/2012 Prodotti successivamente alla settimana 27/2012 (oppure con firmware aggiornato con il software Aurora PROGRAMMER) 2

3 PVI-10.0-OUTD-IT PVI-10.0-OUTD-S-IT PVI-10.0-OUTD-FS-IT PVI-10.0-OUTD-IT-W PVI-12.5-OUTD-IT PVI-12.5-OUTD-S-IT PVI-12.5-OUTD-FS-IT PVI-12.5-OUTD-IT-W PVI-8.0-TL-OUTD PVI-8.0-TL-OUTD-S PVI-8.0-TL-OUTD-FS PVI-10.0-TL-OUTD PVI-10.0-TL-OUTD-S PVI-10.0-TL-OUTD-FS PVI-12.5-TL-OUTD PVI-12.5-TL-OUTD-S PVI-12.5-TL-OUTD-FS PVI-12.5-TL-OUTD-W PVI-10.0-I-OUTD-400 PVI-10.0-I-OUTD-S-400 PVI-12.0-I-OUTD-400 PVI-12.0-I-OUTD-S-400 SSWI-10-I-OUTD-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2F-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2X-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S1J-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2J-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2F-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2X-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S1J-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2J-400 Modello Inverter trifase Prodotti successivamente alla settimana 26/2012 o (oppure con firmware aggiornato con il software Aurora PROGRAMMER) Tutti Prodotti successivamente alla settimana 39/2012 Prodotti successivamente alla settimana 21/2012 (oppure con firmware aggiornato) 3. CONSIDERAZIONI SULL AVVISO W003 L avviso indentificato dal codice W003 indica che i valori della tensione o della frequenza della rete AC, presenti ai morsetti dell inverter durante la fase di produzione (immissione di corrente in rete), sono usciti dai limiti di accettabilità impostati nella macchina; esso non è generalmente da imputare ad un malfunzionamento dell inverter. Per verificare l eventuale legame con un malfunzionamento dell inverter, occorre semplicemente effettuare una misura di confronto della tensione/frequenza di rete ai morsetti di uscita dell inverter utilizzando un voltmetro: solo nel caso in cui l inverter ed il voltmetro mostrino valori diversi tra loro la problematica può essere attribuita all inverter. In seguito alla selezione del cosiddetto standard di rete relativo alla nazione di installazione, vengono impostati nella macchina dei limiti di tensione e di frequenza AC che, se superati, causano il distacco dell inverter. Questi limiti, preimpostati in fabbrica, possono essere modificati su richiesta del gestore della rete di distribuzione utilizzando il menu SERVICE del display oppure i Software di 3

4 configurazione avanzata degli inverter. In ogni caso, in conformità alle norme vigenti (es. CEI 0-21 per l Italia), è richiesta una password di secondo livello (password di servizio) per effettuare queste modifiche. Ciò serve per prevenire modifiche accidentali/involontarie o un uso improprio della funzione di regolazione delle protezioni, il cui uso è subordinato all esplicita autorizzazione del gestore della rete, che dovrà indicare il nuovo profilo di taratura in base alle esigenze di esercizio della linea su cui insiste l impianto. A scopo esemplificativo sono riportati di seguito, evidenziati in verde, i limiti preimpostati nello standard di rete CEI 0-21 int. utilizzato nelle macchine installate in Italia in impianti conformi alla CEI 0-21 con potenze < 6Kw. Tabella 1: Esempio limiti di tensione e frequenza preimpostati negli inverter Power-One (Standard di rete: Italia CEI 0-21 int (Internal protection)) Protezione (CEI 0-21) Soglia prescritta (1) Valori di soglia Soglia impostata (2 Tempi di intervento Tempo di intervento prescritto (1) Tempo di intervento impostato (2) Simbolo Protezione 59.S1-abilitata 1,10 Vn 253 V (1,10 Vn) 3 s 0,18 s [(U> (10 m)] 59.S2-abilitata 1,15 Vn 264,5 V (1,15 Vn) 0,2 s 0,18 s [U>>] 27.S1-abilitata 0,85 Vn 195,5 V (0,85 Vn) 0,4 s 0,38 s [U<] 27.S2-abilitata 0,4 Vn 92 V (0,4 Vn) 0,2 s 0,18 s [U<<] 81>.S1-disabilitata (6) 50,5 Hz 50,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F>] 81<.S1-disabilitata (6) 49,5 Hz 49,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F<] 81>.S2-abilitata 51,5 Hz 51,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F>>] 81<.S2-abilitata 47,5 Hz 47,5 Hz 0,1 s 0,1 s [F<<] Comando locale Stato "ALTO" "BASSO" (9) Segnale esterno Stato "ALTO" "ALTO" (1) Valori prescritti da Norma CEI 0-21, par , tab.8. (6) Protezione disabilitata attraverso comando locale BASSO Dalla Tabella 1 precedente risulta che: (2) Valori modificabili attraverso display dell inverter oppure SW di configurazione avanzata. (9) Impostazione di default per rispettare quanto richiesto dall allegato A70 al codice di rete di TERNA. (4) Misura a media mobile su 10 min, in accordo a CEI EN a) Tensioni di rete superiori a 253 Vac (misurate come valor medio su un periodo di 10 minuti) b) Tensioni di rete superiori a 264 Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.18 secondi) c) Tensioni di rete inferiori a Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.38 secondi) d) Tensioni di rete inferiori a 92 Vac (per un periodo di tempo maggiore 0.18 secondi) e) Frequenza di rete superiore a 51.5 Hz (per un periodo di tempo maggiore 0.1 secondi) f) Frequenza di rete inferiore a 47.5 Hz (per un periodo di tempo maggiore 0.1 secondi) causano la disconnessione dell inverter dalla rete e la visualizzazione del messaggio W003. 4

5 4. INDIVIDUAZIONE DELL ORIGINE DEL PROBLEMA W003 A seguito di ripetute disconnessioni e segnalazioni W003 da parte dell inverter è necessario individuare la causa del problema tra le 4 possibili: 1) Sovratensione ai morsetti AC dell inverter (punti a) e b) elenco precedente) 2) Sottotensione ai morsetti AC dell inverter (punti c) e d) elenco precedente) 3) Sovrafrequenza ai morsetti AC dell inverter (punto e) elenco precedente) 4) Sottofrequenza ai morsetti AC dell inverter (punto f) elenco precedente) Per effettuare questa analisi /ricerca si può: a) Effettuare un controllo continuo della tensione e frequenza AC utilizzando un sistema di monitoraggio dell inverter (per esempio utilizzando Aurora COMUNICATOR). b) Utilizzare un analizzatore di rete che registra l andamento della tensione e della frequenza nel tempo. c) Effettuare osservazioni dei valori di frequenza e tensione mostrati dal display dell inverter per vedere se essi si avvicinano ai limiti di protezione. d) Cercare di correlare il fenomeno della disconnessione ad eventi riconoscibili che possono influenzare i parametri della rete (per esempio: accensione di apparati elettrici/motori/pompe, correlazione del problema con il raggiungimento di elevati livelli di potenza immessa in rete, ecc.) PROBLEMA DI SOVRATENSIONE DI RETE A CAUSA DI CAVI AC NON ADEGUATI. La disconnessione per sovratensione di rete risulta essere uno dei fenomeni più frequenti negli impianti fotovoltaici. Esso può essere causato da una elevata resistenza della linea AC, inadeguata a sostenere la potenza dell impianto fotovoltaico; questo accade tipicamente nelle linee terminali rurali e di montagna ma può manifestarsi in qualunque linea anche in dipendenza delle correnti prelevate (carichi) o delle correnti immesse (altri impianti fotovoltaici) in prossimità dell impianto in questione. Per individuare se le disconnessioni dell inverter sono dovute a tensione di rete troppo alta è sufficiente effettuare la lettura della tensione tramite display (indicazione: Vgrid), tramite un multimetro connesso ai morsetti AC dell inverter oppure tramite sistemi di monitoraggio, quando la macchina sta erogando potenza. Se: 1) La tensione di rete (Vgrid) tende ad aumentare all aumentare della potenza o della corrente immessa in rete dall inverter, 2) Il valore della tensione di rete tende ad avvicinarsi alla soglia di protezione; 3) La tensione di rete si abbassa spegnendo l inverter, 4) L accensione di carichi/utenze locali che assorbono potenza causano una riduzione della tensione di rete, significa che la corrente immessa dall inverter crea una caduta di tensione nei cavi AC che provoca un innalzamento della tensione ai morsetti dell inverter. 5

6 La caduta di tensione che si crea è schematizzata nelle figure seguenti (simboli rossi + e - ) sopra il simboli di due resistenze che rappresentano schematicamente: a) la resistenza dei cavi AC dell impianto FV dai morsetti dell inverter fino al punto di connessione (Rete privata); b) la resistenza dei cavi AC della linea di distribuzione (Rete pubblica). Entrambe le resistenze (cavi AC impianto e cavi AC rete di distribuzione pubblica) possono contribuire a generare l aumento di tensione AC ai morsetti dell inverter. Occorre quindi accertarsi che la sezione dei cavi AC utilizzati nell impianto fotovoltaico siano adeguati alla potenza dell impianto per essere sicuri che il problema sia dovuto essenzialmente alla rete pubblica. ESEMPI A, B, C,: effetti della corrente immessa o prelevata dalla rete pubblica sulla tensione AC della rete domestica e sui morsetti dell inverter (fare attenzione alla polarità della caduta di tensione sui cavi). Caduta di tensione + - Resistenza cavi AC impianto FV Corrente prelevata dalla rete Resistenza cavi rete pubblica Rete privata Rete pubblica ESEMPIO A ESEMPIO A: L inverter non produce energia e le utenze assorbono corrente dalla rete. In queste condizioni la tensione nell impianto domestico si abbassa per effetto della caduta di tensione sui cavi della rete pubblica. 6

7 Caduta di tensione Caduta di tensione Corrente erogata dall inverter Resistenza cavi AC impianto FV Corrente prelevata dalla rete Resistenza cavi rete pubblica Rete privata Rete pubblica ESEMPIO B ESEMPIO B: L inverter produce meno energia di quella utilizzata dalle utenze, non viene immessa corrente in rete. In queste condizioni la tensione ai morsetti dell inverter si innalza per effetto della sola caduta di tensione sui cavi AC dell impianto fotovoltaico; la tensione nell impianto domestico si abbassa per effetto della caduta di tensione sui cavi della rete pubblica. Caduta di tensione Caduta di tensione Corrente erogata dall inverter Resistenza cavi AC impianto FV Corrente immessa in rete Resistenza cavi rete pubblica Rete privata Rete pubblica ESEMPIO C ESEMPIO C: Quando l inverter produce energia ed essa non è utilizzata dalle utenze, la totalità della corrente generata dall inverter viene immessa in rete. In queste condizioni la tensione nell impianto domestico ed ai morsetti dell inverter si innalza per effetto della caduta di tensione sui cavi (sia sui cavi dell impianto FV, sia sui cavi della rete pubblica) in maniera maggiore di quanto illustrato nell ESEMPIO B (a parità di corrente generata dall inverter). 7

8 ESEMPIO D Grafico della tensione e della corrente ai morsetti AC dell inverter. Di seguito è mostrato l andamento della tensione di rete ai morsetti di un inverter (linea verde) e della corrente immessa in rete dall inverter (linea rosa), durante l arco di una giornata, in un impianto affetto dal problema di elevata resistenza della rete. Nell esempio la protezione di sovratensione di rete è impostata a 264Vac. Quando la tensione di rete raggiunge i 264 Vac, l inverter smette di produrre e si disconnette dalla rete riducendo a zero la corrente immessa; in questa condizione la tensione di rete si abbassa perché cessa l effetto della caduta di tensione nei cavi dovuta alla corrente prodotta dall inverter. Tensione di rete (Vgrid) ai morsetti dell inverter durante la giornata. (la tensione di rete tende ad aumentare proporzionalmente alla corrente immessa dall inverter ma vi sono anche leggere variazioni che non dipendono dall inverter ma dalle naturali fluttuazione della rete stessa) Corrente immessa in rete dall inverter (proporzionale alla potenza generata dall impianto). La corrente si azzera quando l inverter si disconnette. OSSERVAZIONE: se la tensione AC nell impianto fotovoltaico e nelle utenze domestiche aumenta indipendentemente dalla potenza (corrente) prodotta dall inverter, il problema deriva da cause esterne alla produzione di energia dell impianto; in questi casi il gestore della rete pubblica deve dare spiegazioni ed intraprendere azioni correttive INDIVIDUAZIONE DI POSSIBILI SOLUZIONI PER SOVRATENSIONE DI RETE Una volta accertato che le disconnessioni dell inverter ed i messaggi W003 sono causati da un innalzamento della tensione di rete dovute alla corrente erogata dall inverter, come descritto al paragrafo 4.1, possono essere effettuate le seguenti azioni per risolvere o ridurre il problema. Azioni che richiedono l intervento del distributore di energia elettrica: 1. Adeguamento cavi rete pubblica (unica vera soluzione del problema): richiedere al gestore di rete (che ha autorizzato l impianto) l adeguamento della linea con la sostituzione dei cavi della rete pubblica. 2. Spostamento della fase: richiedere al gestore di rete lo spostamento, in caso di fornitura monofase, dell impianto fotovoltaico su un altra fase e verificare il risultato. 8

9 3. Riduzione della tensione all origine: richiedere un leggero l abbassamento della tensione in cabina. Inv_Str-All_W003_Troubleshooting_IT_rev Azioni che richiedono modifiche alla configurazione dell inverter: 4. Regolazione del fattore di potenza (efficace soprattutto nelle linee in Media Tensione): impostare nell inverter l assorbimento di corrente reattiva settando un cosϕ(fisso)=0.9 (induttivo/under-excited). Per le modalità di impostazione vedere il seguente paragrafo 5. La prova deve essere effettuata quando l inverter è in produzione ed immette una potenza attiva non troppo bassa (per esempio 2/3 della potenza massima) secondo la seguente procedura: a. Misurare o leggere sul display la tensione AC ai morsetti (Vgrid) b. Modificare il cosϕ (fisso) portandolo, per esempio, da 1 a 0.9; in questo modo viene assorbita dall inverter anche potenza reattiva. c. Misurare o leggere sul display, subito dopo la regolazione, la tensione AC ai morsetti. d. Se la tensione AC si è abbassata di qualche volt, la regolazione ha un effetto positivo sul problema e può essere mantenuta. Se ciò non avviene impostare nuovamente il cosϕ (fisso)= 1 5. Abilitazione della funzione di regolazione automatica del cosϕ in funzione della potenza attiva erogata (cosϕ = f(p)): se la procedura descritta nei precedenti punti a.,b.,c.,d. ha esito positivo, invece di impostare un cosϕ= valore-fisso, può essere alternativamente abilitata la funzione di regolazione automatica della potenza reattiva assorbita in funzione della potenza attiva erogata (secondo quanto stabilito al paragrafo e Allegato E della norma CEI 0-21). Per le modalità di impostazione vedere il seguente paragrafo Impostazione della limitazione della potenza attiva per sovratensione: impostare nell inverter la limitazione della potenza attiva per valori della tensione di rete prossimi al 110% del valore nominale (secondo quanto stabilito al paragrafo CEI 0-21). Per le modalità di impostazione vedere il seguente paragrafo 5. Questa impostazione limita automaticamente la potenza dell inverter quando la tensione di rete si avvicina alla tensione di protezione ed evita la disconnessione dell inverter. L attivazione della limitazione riduce la potenza attiva immessa in rete dall impianto ma ne migliora la produttività in quanto l inverter rimane connesso alla rete evitando continue connessioni e disconnessioni. 9

10 La figura seguente mostra gli effetti della limitazione sulla potenza immessa dall inverter (linee verdi) rispetto alla potenza immessa in presenza di disconnessione dell inverter per sovratensione di rete (linea celeste). V ac /V n 110% Limit EN50160 Vn = tensione nominale di rete P out 07:00 10:00 13:00 16:00 21:00 time 7. Modifica (innalzamento) della soglia di protezione di sovratensione: aumentare le soglie di protezione (253Vac, misurata come valore medio su 10 minuti e Vac con intervento rapido dopo 0.18 secondi). Un innalzamento delle soglie di protezione di sovratensione comporta l esercizio dell impianto con tensioni non conformi alle norme vigenti, tra cui la norma EN che regola la qualità del servizio. Pertanto si sconsiglia di adottare questa soluzione se non in casi particolari (per esempio sui fine linea) e SOLO ED ESCLUSIVAMENTE dietro autorizzazione scritta da parte del Gestore della rete. Si deve tenere presente inoltre che eventuali danni o usura precoce alle apparecchiature installate nell impianto di utenza cui è collegato l impianto fotovoltaico, a causa del funzionamento a tensioni troppo elevate indotto dall innalzamento delle soglie di protezioni, rimane a pieno carico e responsabilità dell utente produttore. 10

11 Nota: Ogni modifica delle impostazioni di fabbrica menzionata precedentemente, ad eccezione del punto 3., deve essere preventivamente concordata con il gestore della rete di distribuzione. Si ricorda che l inverter memorizza tutte le variazioni delle impostazioni di fabbrica effettuate dall utente. La responsabilità di impostazioni difformi da quelle di fabbrica non potrà, in alcun modo, essere imputata a Power-One. Azioni che richiedono la gestione di apparati utilizzatori (carichi) locali: 8. Attivazione carichi/apparati utilizzatori locali: attivare carichi nell impianto domestico nel momento di maggiore irraggiamento e produzione, in modo da utilizzare localmente la corrente generata dall inverter e ridurre la corrente immessa nella rete pubblica, riducendo la caduta di tensione sui cavi e quindi l innalzamento della tensione ai morsetti dell inverter. 5. MODALITA DI IMPOSTAZIONE DEI PARAMETRI E DELLE REGOLAZIONI 5.1 REGOLAZIONE cosϕ FISSO (FATTORE DI POTENZA) La regolazione del cosϕ può essere effettuata in tutti gli inverter tramite display o tramite software di configurazione (ad eccezione del PVI-10.0/12.5-OUTD-IT che può essere modificato solo con il software di configurazione AURORA MANAGER TL). La regolazione tramite display si esegue attraverso il seguente il percorso del menù: Impostazioni Password 0000 Pot. Reattiva cos-phi fisso <utilizzando i tasti freccia impostare il valore UnEx 0.9 e premere ENTER> Confirm? <utilizzando i tasti freccia selezionare Yes e premere ENTER > Riferirsi al manuale dell inverter per i dettagli. 5.2 ABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI REGOLAZIONE AUTOMATICA DEL cosϕ IN FUNZIONE DELLA POTENZA (cosϕ= f( P)) L abilitazione della funzione automatica di regolazione del cosϕ in funzione della potenza, può essere effettuata in tutti gli inverter tramite display o tramite software di configurazione (ad eccezione del PVI-10.0/12.5-OUTD-IT che può essere modificato solo con il software di configurazione AURORA MANAGER TL). La regolazione tramite display si esegue attraverso il seguente il percorso del menù: Impostazioni Password 0000 Pot. Reattiva cos-phi=f(p) <utilizzando i tasti freccia impostare il valore ENABLE e premere ENTER> Confirm? <utilizzando i tasti freccia selezionare Yes e premere ENTER > Riferirsi al manuale dell inverter per i dettagli. 11

12 5.3 IMPOSTAZIONE DELLA LIMITAZIONE DELLA POTENZA ATTIVA PER SOVRATENSIONE L abilitazione della limitazione automatica di potenza attiva quando la tensione AC si avvicina alla soglia di protezione U>(10 min), può essere effettuata in tutti gli inverter tramite display o tramite software di configurazione (ad eccezione del PVI-10.0/12.5-OUTD-IT che può essere modificato solo con il software di configurazione AURORA MANAGER TL). La regolazione tramite display si esegue attraverso il seguente il percorso del menù: Impostazioni Password 0000 Servizio Password XXXXXX <scaricabile dal sito: https://registration.power-one.it> Uavg Derating / U>(10 min) Der. <utilizzando i tasti freccia selezionare ENABLE e premere ENTER > Riferirsi al manuale dell inverter per i dettagli. 5.4 MODIFICA DELLE SOGLIE DI PROTEZIONE DI SOVRATENSIONE La regolazione delle soglie di protezione ed in particolare l innalzamento delle protezioni di sovratensione (59.S1 e 59.S2) può essere effettuata in tutti gli inverter tramite display o tramite software di configurazione (ad eccezione del PVI-10.0/12.5-OUTD-IT che può essere modificato solo con il software di configurazione AURORA MANAGER TL). La regolazione tramite display si esegue attraverso il seguente il percorso del menù: Impostazioni Password 0000 Servizio Password XXXXXX < scaricabile dal sito: https://registration.power-one.it> Set U> / Set U>> / Set U> (10min) <utilizzando i tasti freccia selezionare il valore desiderato e premere ENTER > Riferirsi al manuale dell inverter per i dettagli. Nella tabella seguente sono indicati, per ciascun inverter, i software di configurazione da utilizzare. Per la regolazione tramite software di configurazione si rimanda ai manuali dei software stessi. Inverter UNO-2.0/2.5-I-OUTD PVI-3.8/4.6-I-OUTD PVI-6.0/8.0/10.0/12.5-TL-OUTD PVI-10.0/12.0-I-OUTD TRIO-20.0/27.6-TL-OUTD PVI-3.0/3.6/4.2-TL-OUTD PVI-5000/6000-TL-OUTD PVI-10.0/12.5-OUTD-IT Software di configurazione AURORA MANAGER LITE AURORA MANAGER TL 12

Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni

Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni Indice 1 Introduzione...1 2 Considerazioni sull anomalia Tensione di rete alta...1 3 Origine del fenomeno...2 3.1 Problema

Dettagli

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013)

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) Data 2013/12/16 Prima revisione. 2014/01/08 Aggiunto

Dettagli

FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO

FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO Data 2012/08/06 Prima revisione. 2012/08/15 Seconda revisione: integrazioni. Note INDICE

Dettagli

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14 INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

Inv_All_CEI0-21&V1Compliance_IT_rev2013-03-30.docx INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21: CONDIZIONI E RESTRIZIONI DI UTILIZZO Data Note 2012/12/27 Prima revisione. 2013/01/07

Dettagli

Inv_All_CEI 0-21Compliance_IT_rev.2013-01-07.docx INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21: CONDIZIONI E RESTRIZIONI DI UTILIZZO Data Note 2012/12/27 Prima revisione. 2013/01/07

Dettagli

INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21

INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21 INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21 Gli inverter cui alla tabella seguente sono conformi alle prescrizioni contenute nell allegato A70 del coce rete e della Norma CEI

Dettagli

Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione

Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione Impianti fotovoltaici con immissione in rete non a norma e conseguenza distruttive per la presenza di spike ad alta tensione Oggi vogliamo approfondire l annoso problema dell innalzamento della tensione

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli

ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA

ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA Attestation number Attestato numero : 3502511.40 Issued to Rilasciato a Manufacturer Costruttore Product Type Tipo prodotto : Power-One Italy S.p.a. Via

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Rispetto dei requisiti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL Procedura per verifica e impostazione dei parametri nella fase di transizione dal 01/04/2012 al 30/06/2012

Dettagli

Rifasare per un uso efficiente dell impianto utilizzatore

Rifasare per un uso efficiente dell impianto utilizzatore Antonello Greco Rifasare vuol dire ridurre lo sfasamento fra la tensione e la corrente introdotto da un carico induttivo (figura 1); significa aumentare il valore del fattore di potenza (cosϕ) del carico

Dettagli

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT 1. Scopo del documento La presente guida ha lo scopo di fornire le informazioni necessarie per la compilazione degli allegati tecnici del Regolamento

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare INFORMAZIONI TECNICHE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E VERIFICA DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE E SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA Verifica delle regolazioni del sistema di protezione

Dettagli

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-01 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA Nel presente documento vengono fornite le informazioni necessarie alla

Dettagli

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/GIFI Reggio Emilia, 25 luglio 2012 SOMMARIO Obiettivi della Norma CEI 0-21 Entrata in vigore della

Dettagli

Messa in servizio Inverter

Messa in servizio Inverter Messa in servizio Inverter Per una corretta messa in servizio delle macchine Growatt consultare: 1. Video al link : http://www.omnisun.it/growatt/faq-frequently-asked-question/ 2. Documentazione.pdf al

Dettagli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

"FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI?

FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? "FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? CONVEGNO DEL 30/05/2012 Novità per dimensionamento impianto Principali novità per dimensionamento: regole tecniche di connessione Passaggio dalle Normative di riferimento

Dettagli

Impianti fotovoltaici connessi alla rete

Impianti fotovoltaici connessi alla rete Aspetti tecnici legati alla progettazione e realizzazione di impianti di generazione e alla loro connessione alla rete La Guida CEI 82-25: Guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I 1 Data Scadenza Inchiesta C. 1136 22-11-2014 Data Pubblicazione 2014-10 Classificazione 0-21; V Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi

Dettagli

Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE

Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE Nota su come effettuare lo sblocco della impostazione standard di rete (impostazione legata al paese di installazione

Dettagli

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 ART.48BFA000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il terminale 48BFA000 permette di

Dettagli

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren. Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi.

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren. Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi. AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi. Il Contatore Elettronico. Il sistema intelligente. Il Contatore Elettronico Il nuovo Contatore è parte di

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

EDI. Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi

EDI. Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) EDI CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi ST137ST rev.8 0514 Pagina Bianca Sommario 1 PREMESSE E GENERALITÀ

Dettagli

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015 ALLEGATO 3 MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI PRODUZIONE CONNESSI ALLE RETI DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA AEM TORINO DISTRIBUZIONE SPA. SPECIFICA TECNICA Pagina 36 di 51 ASPETTI NORMATIVI

Dettagli

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT Quanto segue annulla e sostituisce le parti del Regolamento di Esercizio relative a capability dell impianto di produzione e caratteristiche ed impostazioni

Dettagli

LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE

LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE Torino 21-23 marzo 2006 ABAG SRL http:// www.abag.it 1 CONSIDERAZIONI GENERALI E DEFINIZIONI cos'è la marcatura ce chi ne va soggetto e quali direttive occorre

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

RIDURRE I COSTI ENERGETICI!

RIDURRE I COSTI ENERGETICI! Otto sono le azioni indipendenti per raggiungere un unico obiettivo: RIDURRE I COSTI ENERGETICI! www.consulenzaenergetica.it 1 Controllo fatture Per gli utenti che sono o meno nel mercato libero il controllo

Dettagli

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 1 DESCRIZIONE La centrale S\V\P\T CON DISPLAY è in grado di comandare un motore. Il comando avviene per mezzo di un di una tastiera con display da

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico a cura di Antonello Greco Oggetto dellʼintervento Installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kw su edificio. Norme, Leggi e Delibere applicabili Guida CEI 82-25: 2010-09: Guida alla realizzazione di

Dettagli

2013/02/21 Prima revisione. 2014/02/03 aggiornamento. ALLEGATI: curve P-Q capability degli inverter

2013/02/21 Prima revisione. 2014/02/03 aggiornamento. ALLEGATI: curve P-Q capability degli inverter INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA RELATIVI AD IMPIANTI IN MEDIA TENSIONE CONFORMI ALLA CEI 0-16:2012-12 Ed. 3 REALIZZATI

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

Comitato Tecnico 82 : Sistemi di conversione. fotovoltaica dell energia energia solare CEI 82-25

Comitato Tecnico 82 : Sistemi di conversione. fotovoltaica dell energia energia solare CEI 82-25 Comitato Tecnico 82 : Sistemi di conversione fotovoltaica dell energia energia solare CEI 82-25 25 Guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alle reti elettriche di media

Dettagli

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE Il contatore elettronico, installato dalla SECAB su direttiva dell Autorità per l energia elettrica e il gas per registrare direttamente dai propri uffici

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete

ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete I dispositivi di interfaccia con la rete ENEL di distribuzione in bassa tensione devono essere sottoposti ad una procedura di approvazione.

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 2

SEZIONE A GENERALITA 2 Ed. 4.0 - A1/6 SEZIONE A GENERALITA 2 A.1 OGGETTO 2 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 2 A.3 RIFERIMENTI 2 A.4 DEFINIZIONI 5 Ed. 4.0 - A2/6 SEZIONE A GENERALITA A.1 OGGETTO Il presente documento costituisce la

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice pag. 4 > Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te. pag. 5 > Un contatore che fa anche bella figura.

Dettagli

La gestione dell energia reattiva. Aggiornamento: luglio 2014

La gestione dell energia reattiva. Aggiornamento: luglio 2014 La gestione dell energia reattiva Aggiornamento: luglio 2014 Brevi cenni di elettrotecnica La potenza attiva può essere assorbita o ceduta La potenza reattiva può essere: Induttiva Capacitiva Assorbita

Dettagli

Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo. Codice d'ordine Codice Sorlarworld Descrizione Listino Lordo

Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo. Codice d'ordine Codice Sorlarworld Descrizione Listino Lordo HOMEPACK EASY Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo HP EASY 3 K AZM HP 3 K AZM Kit 12 moduli Azimut (250 W), inverter ABB PVI3.0 TL e 4014 HP EASY 4,5 K AZM HP 4,5 K AZM Kit 18 moduli Azimut

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Perchè usare un parzializzatore di potenza residenziale?

Perchè usare un parzializzatore di potenza residenziale? Perchè usare un parzializzatore di potenza residenziale? Perchè posso accumulare l energia in eccesso prodotta dal mio impianto fotovoltaico come acqua calda nel boiler! Scenario con un interruttore meccanico

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Produzione e distribuzione di en. Elettrica

Produzione e distribuzione di en. Elettrica (persona fisica) (persona giuridica) Produzione e distribuzione di en. Elettrica SCHEMA DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ DELL IMPIANTO ALLE REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

Dettagli

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Rev. 01 12 Giugno 2012 Premessa Il presente documento vuole essere d aiuto per pianificare i settaggi dei relè di protezione degli impianti di produzione

Dettagli

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Le Regole Tecniche per la Connessione alle reti e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/Energia Vicenza, 16 Dicembre 2010 Indice Connessione alle reti

Dettagli

Prodotto Descrizione Codice MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia 0310-01-01

Prodotto Descrizione Codice MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia 0310-01-01 MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia Primo analizzatore di energia conforme allo standard LonWorks. Può dialogare con tutti i dispositivi dei sistemi integrati LonWorks che consentono di realizzare reti

Dettagli

H/LN4710-0 672 05-64171. Energy display. Manuale Installatore. www.homesystems-legrandgroup.com

H/LN4710-0 672 05-64171. Energy display. Manuale Installatore. www.homesystems-legrandgroup.com H/LN4710-0 672 05-64171 Energy display www.homesystems-legrandgroup.com Indice Descrizione generale 4 Icone e tasti 4 Configurazione 5 Messa in funzione 6 Indicazioni del display 6 Segnalazioni di errore

Dettagli

SUNSYS-B10. PV inverter. Guida Rapida

SUNSYS-B10. PV inverter. Guida Rapida SUNSYS-B10 PV inverter Guida Rapida CONVENZIONI USATE Le avvertenze di sicurezza ed i simboli nelle presenti istruzioni per l uso sono definite nel modo seguente: Pericolo di morte in caso di inosservanza.

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEAGATO A1 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

ELETTRONICO MONOFASE. Energia attiva. Potenza attiva assorbita. Energia immessa (cliente titolare di impianto di produzione)

ELETTRONICO MONOFASE. Energia attiva. Potenza attiva assorbita. Energia immessa (cliente titolare di impianto di produzione) I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO MONOFASE Il contatore elettronico, installato dalla SECAB su direttiva dell Autorità per l energia elettrica e il gas per registrare direttamente dai propri uffici

Dettagli

Contatore Statico Elettronico Monofase

Contatore Statico Elettronico Monofase Contatore Statico Elettronico Monofase Mod. LENNT-S1 Acea Distribuzione SpA Introduzione Il contatore elettronico permette al Cliente di utilizzare al meglio la fornitura di energia elettrica e al distributore

Dettagli

SOLAR ECLIPSE IL SISTEMA DI ACCUMULO PER IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO

SOLAR ECLIPSE IL SISTEMA DI ACCUMULO PER IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO SOLAR ECLIPSE IL SISTEMA DI ACCUMULO PER IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO Che cos è? Solar Eclipse è un sistema,conforme alla CEI 0-21 V1,che ti permette di sfruttare tutta l energia elettrica prodotta del

Dettagli

Manuale d uso. Regolatore di carica EP SOLAR modello EPRC10-EC, per camper, caravan, barche, bus. ITALIANO

Manuale d uso. Regolatore di carica EP SOLAR modello EPRC10-EC, per camper, caravan, barche, bus. ITALIANO Manuale d uso Regolatore di carica EP SOLAR modello EPRC10-EC, per camper, caravan, barche, bus. ITALIANO CARATTERISTICHE Parametri regolati elettronicamente dal microcontroller Carica di tipo PWM con

Dettagli

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura INDICE A. PIANO DI MANUTENZIONE...2 A.1. PREMESSA...2 A.2. DESCRIZIONE DELL'OPERA...2 A.3. OPERAZIONI E FREQUENZA DELLA MANUTENZIONE...3 A.4. AVVERTENZE...6 APPENDICE 1 - SCHEDA TECNICA DELL'IMPIANTO...7

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 2 AGOSTO 2012 344/2012/R/EEL APPROVAZIONE DELLA MODIFICA ALL ALLEGATO A70 E DELL ALLEGATO A72 AL CODICE DI RETE. MODIFICA DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Dettagli

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ELCOM S.R.L. TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ( Rev. 0.3s ) MANUALE USO TASTIERA EL.-5000 I pulsanti hanno le seguenti funzioni: Comando di START abilitazione alla marcia con accensione

Dettagli

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2.

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2. Inverter di stringa con trasformatore di isolamento ad alta frequenza Aurora Power-One: descrizione del metodo per messa a terra e controllo di isolamento Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco

Dettagli

COMUNE DI MOLVENO PROVINCIA DI TRENTO P.zza Marc oni, n 1 C.A.P. 38018 Tel. 0461/ 586936 Fa x 0461/ 586968 P.I. 00149120222

COMUNE DI MOLVENO PROVINCIA DI TRENTO P.zza Marc oni, n 1 C.A.P. 38018 Tel. 0461/ 586936 Fa x 0461/ 586968 P.I. 00149120222 COMUNE DI MOLVENO PROVINCIA DI TRENTO P.zza Marc oni, n 1 C.A.P. 38018 Tel. 0461/ 586936 Fa x 0461/ 586968 P.I. 00149120222 AZIENDA ELETTRICA COMUNALE Istruzioni per l uso dei contatori elettronici Entro

Dettagli

1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare)

1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare) Shine Bus User Manual Per collegarsi all inverter occorre: 1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare) Da preferire

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012. requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012. requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012 requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli

REOVIB ELEKTRONIK REOVIB SWM 843 AZIONAMENTI PER SISTEMI DI TRASPORTO A VIBRAZIONE. Unità di sorveglianza per canali vibranti.

REOVIB ELEKTRONIK REOVIB SWM 843 AZIONAMENTI PER SISTEMI DI TRASPORTO A VIBRAZIONE. Unità di sorveglianza per canali vibranti. Istruzioni d uso REOVIB SWM 843 Unità di sorveglianza per canali vibranti REO ITALIA S.r.l. Via Treponti, 29 I- 25086 Rezzato (BS) Tel. (030) 2793883 Fax (030) 2490600 http://www.reoitalia.it email : info@reoitalia.it

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

Perché l energia più pulita è quella che non si consuma!

Perché l energia più pulita è quella che non si consuma! (sistema di telemonitoraggio elettrico per impianti monofase e trifase) Perché l energia più pulita è quella che non si consuma! Monitora e ottimizza i consumi energetici della tua abitazione! Solarbook

Dettagli

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional Serie 70 Termometro digitale Temp70 Temp70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Termometro Temp70 _ Ver. 1.0 01/2014 Indice dei contenuti

Dettagli

IL CONTATORE TRIFASE

IL CONTATORE TRIFASE IL CONTATORE TRIFASE Il contatore elettronico trifase è un dispositivo che svolge tre funzioni fondamentali: a) MISURA b) INTERRUZIONE c) INFORMAZIONE a) Permette di misurare le seguenti grandezze elettriche

Dettagli

IL CONTATORE ELETTRONICO:

IL CONTATORE ELETTRONICO: IL CONTATORE ELETTRONICO: COME UTILIZZARLO E I VANTAGGI 1 PREMESSA Il contatore elettronico è un sistema destinato a cambiare in termini di semplicità, trasparenza e rapidità il rapporto tra SIE srl e

Dettagli

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione.

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione. 01/2011 1/11 Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione. Taratura della protezione di interfaccia integrata per tutti i modelli riportati nelle tabelle seguenti monofase,

Dettagli

Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup

Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup Inverter FV Impiego e impostazioni di inverter fotovoltaici in sistemi ad isola e di backup Contenuto Questa informazione tecnica contiene i seguenti capitoli: Come individuare il modello di inverter FV

Dettagli

Inverter Aurora Power-One: descrizione della protezione anti-islanding

Inverter Aurora Power-One: descrizione della protezione anti-islanding Aurora Power-One: descrizione della protezione anti-islanding Autore: Antonio Rossi Approvatore: Marco Trova, Danio Nocentini Data: 21/12/2011 OBIETTIVO Il presente documento ha l'obiettivo di fornire

Dettagli

AURORA PROGRAMMING KIT

AURORA PROGRAMMING KIT PROGRAMMING KIT Il presente documento potrà subire aggiornamenti: si consiglia quindi di verificare periodicamente la presenza di versioni più aggiornate nella cartella all interno dell area riservata

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE DATALOGGER

MANUALE DI ISTRUZIONE DATALOGGER Prima di effettuare qualsiasi operazione sul datalogger leggere attentamente le istruzioni del presente manuale! CONSERVARE PER FUTURA CONSULTAZIONE Per tutta la vita dell apparato Questo manuale deve

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE MCC MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO SOMMARIO 1 OGGETTO pag. 3 2 AMBITO

Dettagli

Informazione tecnica Correnti di dispersione capacitiva

Informazione tecnica Correnti di dispersione capacitiva Informazione tecnica Correnti di dispersione capacitiva Indicazioni per il dimensionamento degli inverter senza trasformatore Sunny Boy, Sunny Mini Central, Sunny Tripower Tutti i moduli FV, grazie a un

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 LA GESTIONE DELL INTEGRAZIONE DEL FOTOVOLTAICO NELLE RETI Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 Francesco Groppi Responsabile GDL2 del

Dettagli

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO 96,7 % radiazione elevata Sputnik Engineering Solarmax 5000P ottimo www.photon.info/laboratorio

Dettagli

SistemiFotovoltaici.com opera come EPC esegue in proprio tutti i processi dalla progettazione all installazione dell impianto e cura tutte le

SistemiFotovoltaici.com opera come EPC esegue in proprio tutti i processi dalla progettazione all installazione dell impianto e cura tutte le 27 marzo 2015 SistemiFotovoltaici.com opera come EPC esegue in proprio tutti i processi dalla progettazione all installazione dell impianto e cura tutte le pratiche tecniche ed amministrative. L azienda

Dettagli

ISMG 3 Inverter Solare Trifase 15kW 20kW. Descrizione Generale. Autorizzazioni. Codice per l Ordine ISMG 3 15 EN. Potenza di Output Massima

ISMG 3 Inverter Solare Trifase 15kW 20kW. Descrizione Generale. Autorizzazioni. Codice per l Ordine ISMG 3 15 EN. Potenza di Output Massima 15kW 20kW Ampio range di tensioni di input MPP da 400 a 850Vcc 2 Circuiti di tracciatura MPP indipendenti ed efficienti Sistema di filtraggio e di sicurezza integrato conforme alle relative norme europee

Dettagli

IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso.

IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso. IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso. Il Contatore Elettronico Enìa SpA ha avviato la sostituzione del vecchio contatore elettromeccanico, che si limitava a misurare i consumi di energia elettrica,

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica

Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica G. Simioli Torna al programma Indice degli argomenti Considerazioni introduttive Quadro normativo - Norma CEI 11-20 Isola indesiderata - Prove

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice pag. 4 > Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te. pag. 5 > Un contatore che fa anche bella figura.

Dettagli

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO 284 KIT 3 kw 285 KIT 6 kw 286 KIT 10 kw 287 KIT 20 kw KIT 280 Il fotovoltaico Fondital propone oggi gli strumenti per contribuire, con una energia amica della natura, a raggiungere gli ambiziosi obiettivi

Dettagli

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iride. Il contatore elettronico. Modalità d uso e vantaggi.

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iride. Il contatore elettronico. Modalità d uso e vantaggi. AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iride Il contatore elettronico. Modalità d uso e vantaggi. Consumi Il contatore più elettronico. consapevoli. Il sistema intelligente. Il Contatore Elettronico AEM

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

Dettagli

È ora di cambiare il vecchio contatore. Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase

È ora di cambiare il vecchio contatore. Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase È ora di cambiare il vecchio contatore Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase Perchè un nuovo contatore elettronico Come stabilito dalla Delibera 292/06 dell Autorità per

Dettagli

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.02 Pag. 1 PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.02 Pag. 2 P_003 rev.02 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli