ENERGIA & TELECOMUNICAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENERGIA & TELECOMUNICAZIONI"

Transcript

1 ENERGIA & TELECOMUNICAZIONI

2

3 ENERGIA & TELECOMUNICAZIONI Gentili Clienti, un ringraziamento per la costante attenzione con la quale ci avete seguito in questi anni. SAIET opera nel settore delle Telecomunicazioni e dell'energia dal 1962 e nel cinquantesimo anniversario della fondazione è lieta di offrire questo catalogo che raccoglie le diverse linee di prodotto a proprio marchio. Ci auguriamo che esso sia un utile strumento per soddisfare le vostre esigenze in ambito consumer e business attraverso l'utilizzo delle nostre soluzioni. Per ogni esigenza non esitate a contattare i nostri servizi di assistenza tecnica e commerciale. Per il dettaglio dei contatti e dei servizi di assistenza consultate il nostro sito

4 PROFILO AZIENDALE Le telecomunicazioni e l'energia hanno un ruolo di primaria importanza nella vita privata e lavorativa di ognuno e la qualità delle soluzioni e dei dispositivi che utilizziamo influenza sempre di più il nostro quotidiano. È pensando a questo che SAIET Telecomunicazioni lavora ogni giorno per offrire il meglio ai propri clienti. SAIET opera nel settore dal 1962 e, grazie al solido know-how acquisito e all'attenzione costante verso innovazione e sviluppo, è in grado di offrire soluzioni adatte ad ogni esigenza con prodotti all'avanguardia, affidabili e di qualità, pensati per l'ambito domestico e per il business. Le proposte, conformi alle sempre più esigenti richieste del mercato, sono numerose e costituiscono un'offerta completa e assolutamente competitiva. SAIET opera in maniera indiretta tramite installatori e rivenditori distribuiti sul territorio italiano oppure tramite gli Operatori di Telecomunicazioni di cui è fornitore accreditato. SAIET pone particolare attenzione al valore creato assieme ai propri partner e offre ad essi un canale privilegiato B2B per un veloce accesso alle proprie soluzioni. SAIET presente sul mercato da oltre 50 anni offre, ai propri partner locali, presso lo stabilimento di Castel Maggiore uno Store dedicato alla clientela business. Per maggiori informazioni potrete consultare il sito

5 LE NOSTRE CERTIFICAZIONI SAIET Telecomunicazioni possiede: Certificazione del Sistema di Qualità secondo Norma Europea UNI EN ISO 9001:2008 Dal 1990 è Laboratorio di Ricerca Qualificato per decreto del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica. Autorizzazione di Classe Costruttori e Primo Grado per l installazione, l allacciamento, il collaudo e la manutenzione di impianti interni di TLC. D.M. 314/1992 rilasciata dal Dipartimento delle Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico. Abilitazione all installazione, alla trasformazione, all ampliamento e alla manutenzione degli impianti, ex legge 46/90, lettere A,B,G. Possiede N.O.S. a livello NATO Iscrizione all albo fornitori Telecom Italia SpA per le seguenti categorie:»» A0114 Strumenti di misura e attrezzi»» A0501 Fornitura in opera di prodotti/sistemi e Impianti di Alimentazione»» A0901 Prodotti/Sistemi Fonia»» A0903 Prodotti/Sistemi per Call Center»» A0904 Prestazioni di Assistenza Tecnica e Manutenzione Apparati/Sistemi Fonia»» A0905 Prodotti/Sistemi ed Accessori per Sistemi di Fonia»» A0906 Sistemi Speciali per Clienti»» A Telefoni Corded/Videotelefoni»» A1101 Terminali di T.P. (Telefonia Pubblica) e Parti di Ricambio»» A1105 Riparazione Rigenerazione Terminali T.P.»» A1405 Fornitura di Piattaforme HW e SW di Base»» A1003 Telefoni Cordless»» A0802 Prodotti/Sistemi per reti Dati»» A0807 Prodotti/Sistemi di Videocomunicazione»» A0902 Installazione Apparati/Sistemi Fonia Iscritta al registro nazionale produttori A.E.E. IT , PILE IT09060P

6 ENERGIA FOTOVOLTAICO PROTEZIONI DA SOVRATENSIONI per alimentazione UPS BOX PARALLELO STRINGHE Y 8 QUADRO PARALLELO STRINGHE 3I1U 9 QUADRO CONTROLLO STRINGHE SBC 16I1U 10 SENSORE DI IRRAGGIAMENTO 12 SENSORE DI TEMPERATURA 13 QUADRO AC PER INVERTER 14 INVERTER AURUS 20/30/40 15 NOTE TECNICHE 16 PV PROTEC CR PROTEC CR 40/320 - VERSIONI 1/2/3/4 POLI 23 DRP - A, DRP - A2, DRP A20 26 TZ - 207, TZ POEM - 01, POEM UN - 01, UN SERIE B-BOX XP 34 SERIE ENTERPRISE 36

7 TERMINALI CENTRALINI ACCESSORI PROTEZIONI DA SOVRATENSIONI PER RETI TELEFONICHE E SEGNALI MINI 42 CLD 1/6, CLD 2/8, 58 RC/AI 64 DRP/TI - 1, DRP/TI - 2, 68 TATTO 42 DUEMILA1 43 SMALL 43 FAMILY 44 MACRO SOS II 44 PHOTO PHONE 45 BIG 45 EGO 46 CONCERTO 1 46 CONCERTO 2 47 CLD 2/8 S TM 416 CID 60 OFFICE SERV DS-5007S, DS-5014S 63 SAU, SAS 64 CUN/2, CUN/3, CUN 65 TUONO 65 RAS - 300, RAP - 305, RAP - 307, ADATT.PM 66 RPS-100, RPS - PLUG, SPINA - PRESA TI 66 FILTRO ADSL RJ11, FILTRO ADSL TRIP 67 DRP/TI - 3 TZ - 001/B, TZ - 035/B, TZ - 020/B 70 TZ - DSL/1, TZ - DSL/2 72 TZ - ISDN/BS, TZ - ISDN/BS - T 74 TZ 300/B, TZ 303/A, TZ 304/A 76 SECURTV 80 OFFICE RAC - 508, RAC - 608, TZ - 042, TZ IP RAC CX SLIM 49 KTZ 85 TREND 49 VEGA 50 VEGA TWIN B&W 50 STYLE 51 SPOT 51 GIGA 52 PRONTO 53 FLIP 53 FACILE+ 54 icreation i TECNO 55 INTESA 55 CARATTERISTICHE TECNICHE 56

8 ENERGIA Con le proprie soluzioni per l energia, SAIET Telecomunicazioni contribuisce allo sviluppo delle fonti rinnovabili e diventa così parte attiva nella salvaguardia dell ambiente. SAIET impegnata da sempre nel campo delle protezioni da sovratensioni, ha realizzato delle soluzioni specifiche per impianti fotovoltaici affidabili e in linea con la propria tradizione di gestione della protezione degli apparati e degli impianti. L offerta a marchio SAIET è completata e integrata da soluzioni sviluppate in partnership con aziende leader nel settore. L offerta comprende: quadri di campo in CC e AC per la realizzazione di impianti fotovoltaici, inverter per impianti residenziali, protezioni da sovratensioni in CC e AC e UPS. Utilizzando le soluzioni SAIET è quindi possibile realizzare sistemi affidabili, efficaci e performanti. In questa sezione: Fotovoltaico Protezioni da sovratensioni UPS

9

10 ENERGIA FOTOVOLTAICO BOX PARALLELO STRINGHE Y Quadri di campo per impianti fotovoltaici, 2 ingressi, 1 uscita Piccolo box di sottocampo per realizzare il parallelo di due stringhe con ingressi su pressacavi ST PG7 e uscita su pressacavi ST PG11 con grado di protezione globale IP65. Le dimensioni contenute del box ne permettono una facile installazione in appoggio sotto i moduli. Questa soluzione è particolarmente utile in impianti con moduli a film sottile, dove occorre realizzare più livelli di parallelo per ottenere valori di corrente di stringa adeguati. caratteristiche Codice Ingressi Due ingressi con pressacavi ST PG7 per cavi da 2,5 a 6 mm di diametro esterno Uscite Una uscita con pressacavi ST PG11 per cavi da 4 a 10 mm di diametro esterno Tensione max 1000V Corrente max 20A Terra NC Sezionamento NO Protezioni sovratensioni NO Compensazione pressione interna/esterna SI Fissaggio In appoggio sotto i moduli FV. Dimensioni 150x111x54 mm Peso 0,7 Kg Temperatura di esercizio - 20 C + 80 C Grado di protezione IP65 8

11 ENERGIA FOTOVOLTAICO QUADRO PARALLELO STRINGHE 3I1U Quadri di campo per impianti fotovoltaici, 3 ingressi, 1 uscita Quadro di campo per realizzare il parallelo di tre stringhe con ingressi su pressacavi ST PG 11 e uscita su pressacavi ST PG 13,5. Il quadro è provvisto di sezionatore di manovra, fusibili, protezioni da sovratensioni e offre un grado di protezione globale IP65. caratteristiche Codice A Ingressi Uscite Terra Tre ingressi con connettori ST PG 11 per cavi da 4 a 10 mm di diametro esterno. Una uscita con pressacavi ST PG 13,5 per cavi da 6 a 12 mm di diametro esterno. Connessione verso terra su pressa cavo ST PG13,5 per cavi da 6 a 12 mm di diametro esterno. Tensione max 1000V dc 800V dc Corrente max 32A Fusibili protezione stringa 10A DC20A Sezionamento Sezionatore 1000V 32A DC21A Sezionatore 800V 32A DC21A Protezioni sovratensioni SAIET PV PROTEC CR 40/1100 SAIET PV PROTEC CR 40/800 Compensazione pressione interna/esterna NO Fissaggio Kit fissaggio a muro Dimensioni 298X420X140mm Peso 6 Kg Temperatura di esercizio - 20 C + 80 C Grado di protezione IP65 9

12 ENERGIA FOTOVOLTAICO QUADRO CONTROLLO STRINGHE SBC 16I1U Quadri di campo per impianti fotovoltaici, 16 ingressi, 1 uscita La linea di quadri SBC è concepita per il controllo e la protezione del parallelo di stringhe di moduli fotovoltaici in impianti con inverter centralizzati. Nella versione SBC 8-16-PLUS il quadro misura e controlla la corrente e la tensione di stringa assieme alla temperatura e all intensità dell irraggiamento solare nel campo fotovoltaico. I quadri della linea SBC X-16I realizzano il parallelo fino a 16 stringhe con ingressi su pressacavi ST PG 13,5 e uscita su pressacavi ST PG 29. Sono provvisti di sezionatore con bobina di sgancio e protezione da sovratensioni e offrono un grado di protezione globale IP66. CARATTERISTICHE SBC 0-16I SBC 8-16I SBC 8-16I-PLUS Codice » INGRESSO Tensione massima 900/1000Vdc (*) Canali di misura Corrente massima per canale 20A Fusibili protezione stringa 10/20A (*) Numero di stringhe per fusibile 2 Numero ingressi stringhe 8 positivi e 8 negativi / 16 positivi e 16 negativi (*) Tipo ingressi stringhe Pressacavi ST PG 13,5 per cavi da 6 a 12 mm di diametro esterno. Protezione da sovratensioni Saiet Tipo 2 Uc=840V/1170V (*)» USCITA Sezionamento Sezionatore 1200Vdc con bobina di apertura a lancio di corrente (24Vcc) Corrente massima 125A/160A (*) Tipo uscite DC PG29/PG36 (*) Tipo uscita terra PG

13 ENERGIA FOTOVOLTAICO «Quadri di campo per impianti fotovoltaici, 16 ingressi, 1 uscita CARATTERISTICHE SBC 0-16I SBC 8-16I SBC 8-16I-PLUS» SEGNALI Ingressi digitali: contatti puliti disponibili su morsettiera utilizzabili per allarme inverter, antifurto ecc Ingressi analogici Ingresso 0/4-20mA ±0.5% per sensore di irraggiamento 1 Ingresso PT100/PT1000 ±3% per sensore di temperatura» COMUNICAZIONE Protocollo - ModBus RS 485 RTU bps» MISURE E ALLARMI Tensione parallelo stringhe V dc max, precisione 1% Corrente di stringa - 25A max tramite sensore ad effetto di Hall precisione 1% Irraggiamento W/m2 Temperatura C Stato del sezionatore - Aperto/Chiuso Stato della protezione SPD - Funzionante/Guasta» ALIMENTAZIONE In corrente continua - Esterna 24Vdc 0,4A» CARATTERISTICHE MECCANICHE E AMBIENTALI Struttura Poliestere Dimensioni 600x600x175mm Peso 20kg Fissaggio Kit fissaggio a muro Compensazione pressione interna/esterna SI Grado di protezione IP66 Classe autoestinguenza UL94-5V Temperatura ambiente di esercizio -25 C +60 C (*) Caratteristica configurabile all ordine 11

14 ENERGIA FOTOVOLTAICO SENSORE DI IRRAGGIAMENTO Per quadro SBC 8-16I Plus Sensore di irraggiamento costruito su una meccanica di alluminio con una singola cella monocristallina di 20x34mm. La misura viene compensata in temperatura e offre un errore tipico di ± 5% a 1000W/m2. L uscita in corrente a 4 20mA permette poi di posizionare il sensore sul campo fotovoltaico senza problemi di distanza rispetto il quadro SBC. CARATTERISTICHE Codice Tipo Cella di silicio monocristallino 20x34mm Range W/m2 Precisione ± 5% a 1000W/m2 Linearità ± 0,3% da 50 a 1300W/m2 Alimentazione 12 28Vdc, 100µA Compensazione in temperatura SI Uscita 4 20mA per W/ m2 Compensazione pressione interna/esterna SI Meccanica Alluminio verniciato Fissaggio Flangia con 4 fori di 8,5mm Dimensioni 138X63X40 mm Peso 0,44 Kg Temperatura di esercizio - 20 C + 70 C Grado di protezione IP67 12

15 ENERGIA FOTOVOLTAICO SENSORE DI TEMPERATURA Per quadro SBC 8-16I Plus Sensore di temperatura PT 100 ospitato in un housing adeguato per instllazioni esterne. Il sensore è protetto in un cilindro perforato di acciaio che permette misurazioni accurate della temperatura ambiente. CARATTERISTICHE Codice Tipo PT 100 Classe B Fissaggio Kit fissaggio a muro Dimensioni 80X74X54 mm Peso 0,9 Kg Temperatura di esercizio - 30 C + 90 C Grado di protezione IP67 13

16 ENERGIA FOTOVOLTAICO QUADRO AC PER INVERTER Quadri di campo per impianti fotovoltaici, 1 ingresso monofase, 1 uscita monofase Quadro per realizzare la connessione di un inverter monofase 6kW max. ad una rete monofase con ingressi e uscite su pressacavi ST PG 21. Il quadro è provvisto di sezionatore automatico lato inverter e lato quadro generale, protezioni SAIET da sovratensioni e offre un grado di protezione globale IP65. CARATTERISTICHE Codice A Ingressi Uscite Tensione max Un ingresso da inverter e uno da contatore di produzione con pressacavi ST PG 21 per cavi da 13 a 18 mm di diametro esterno. Una uscita verso quadro generale e una verso contatore di produzione con pressacavi ST PG 21 per cavi da 13 a 18 mm di diametro esterno. 400V Corrente max Fusibili protezione stringa Terra Sezionamento 32A Connessione verso terra (ingresso uscita ) su pressacavi ST PG13,5 per cavi da 6 a 12 mm di diametro esterno. 1 interruttore magnetotermico con blocco differenziale (*) 2P 400V 32A lato inverter 1 interruttore magnetotermico 2P 400V 32A lato quadro generale. Protezioni sovratensioni SAIET PROTEC CR 80/320 (1+1) Predisposizione per datalogger NO 12 Moduli Din liberi 3 In/Out su ST PG 11 Compensazione pressione interna/esterna NO Fissaggio Kit fissaggio a muro Dimensioni 298X260X140 mm 298X420X140 mm Peso 5,0 Kg 7,5 Kg Temperatura di esercizio - 20 C + 70 C Grado di Protezione IP65 (*) Caratteristica configurabile all ordine 14

17 ENERGIA FOTOVOLTAICO INVERTER AURUS 20/30/40 Inverter monofase per impianti residenziali Gli inverter monofase Aurus 20/30/40 di Valenia sono progettati e costruiti in Italia da una azienda leader con un pluriennale knowhow nel settore. Gli Aurus sono provvisti di trasformatore ad alta efficienza e con potenze che vanno da 1,7 kw ai 3,4 Kw e si propongono come la soluzione ideale per le installazioni residenziali. La completa compatibilità con qualsiasi tipo di modulo presente in commercio li rendono un alleato flessibile nella progettazione del proprio impianto. Come cuore intelligente dell' impianto fotovoltaico garantiscono elevate prestazioni anche grazie al particolare dispositivo di tracking MPP, ActiveTrack, e alla funzione LongDay Technology che assicurano la massima resa dell'impianto dal primo all'ultimo raggio di sole della giornata. Affidabilità e sicurezza sono inoltre garantite dalla separazione galvanica tra rete e campo fotovoltaico, dalla presenza di avanzati dispositivi di sicurezza e da un particolare sistema multi-controllo interno. Le dimensioni compatte e il peso contenuto li rendono anche semplici da installare. CARATTERISTICHE AURUS 20 AURUS 30 AURUS 40 Codice Potenza massima W INGRESSO CC Tensione massima V Gamma di tensione MPP V Corrente massima A Numero inseguitori MPP Numero stringhe max Potenza nominale W Corrente massima A 8 11,5 15,5 USCITA CA Tensione rete nominale/range V 230/ / / Frequenza di rete Hz Fattore di potenza cos Distorsione armonica % Rendimento massimo % ,5 Rendimento europeo % 94,2 95,3 94,7 Isolamento galvanico ingresso/uscita Protezioni contro inversione della polarità CC SI SI GENERALI Protezione da sovraccarico ingresso uscita Monitoraggio della dispersione verso terra Attivazione ventilazione per altre temperature SI SI SI Gamma temperatura C Grado di protezione IP21 Dimensioni (PxLxA) mm 200x370x390 Peso Kg 10,5 11,2 12,3 15

18 ENERGIA Protezioni da sovratensioni PER ALIMENTAZIONE NOTE TECNICHE Associare il termine Temporale al concetto di scarica elettrica del fulmine ed ai danni diretti che esso provoca (incendio, distruzioni meccaniche, ecc..) risulta essere per la maggior parte delle persone una conseguenza logica, non tutti però conoscono gli effetti indiretti provocati dalle sovratensioni che tali fenomeni, ad alto contenuto energetico generano. In particolare gli impianti elettrici e le apparecchiature elettroniche ad essi collegate sono esposte a transitori improvvisi, i cui valori possono superare di alcuni ordini di grandezza i valori delle tensioni e correnti nominali di funzionamento e fenomeni di qualche microsecondo possono causare danni anche molto gravi. le linee esterne, le perturbazioni dovute ad accoppiamenti elettromagnetici (induttivi e capacitivi) con altri conduttori si generano tipicamente all'interno degli edifici stessi. A volte ciò provoca, nonostante gli usuali accorgimenti impiantistici (schermatura, disaccoppiamento fisico tra linee di trasmissione dati e conduttori d'alimentazione), disturbi indotti i quali, anche se modesti dal punto di vista energetico, possono generare picchi distruttivi. Sulle reti elettriche d'alimentazione e sulle linee di telecomunicazione sono poi spesso presenti altre perturbazioni o disturbi a carattere transitorio, originati da diverse cause, come contatti accidentali con linee a tensioni più elevate, accoppiamenti elettromagnetici con altri conduttori e brusche variazioni di carico, specie per le linee elettriche di alimentazione. Particolarmente dannose, come detto, possono risultare le perturbazioni transitorie generate da fulmini che, anche se di durata molto breve, raggiungono spesso elevati valori di picco, con sovratensioni dell'ordine di 3 5 kv. Tali fenomeni, dato il loro carattere aleatorio, sono però difficilmente prevedibili. A questo scopo alcune prolungate campagne di misura sul territorio italiano hanno determinato la densità media dei fulmini a terra per chilometro quadrato. In tutte le aree con densità uguale o superiore a 2,5 fulmini ogni anno per km 2 è consigliabile introdurre una protezione sulle alimentazioni e sulle linee telefoniche o per trasmissione dati, specie in presenza di collegamenti aerei. La notevole mutevolezza del clima induce da una parte ad aggiornare periodicamente tali mappe, per rivedere la probabilità di rischio ceraunico e dall altra ad adottare comunque protezioni adeguate anche in aree apparentemente sicure. Fig. 1 - Frequenza territoriale per anno dei fulmini a terra. Mentre le perturbazioni di origine atmosferica si manifestano all'esterno degli edifici e quindi interessano prevalentemente 16

19 ENERGIA Protezioni da sovratensioni PER ALIMENTAZIONE «Note tecniche CLASSIFICAZIONE DEI DISTURBI Le sovratensioni possono essere classificate anche in base alle modalità di accoppiamento, in: longitudinali (o di modo comune, o tra filo e terra), quando i conduttori presentano gli stessi accoppiamenti con la sorgente della perturbazione e si genera una sovratensione fra i conduttori e la terra (rimanendo invariata la tensione fra i conduttori stessi); trasversali (o di modo differenziale, o tra filo e filo), quando i conduttori presentano un diverso accoppiamento con la sorgente e si instaura una sovratensione tra i conduttori. Normalmente un fulmine genera entrambi i tipi di disturbi, che si propagano in linea con velocità dipendente dalle caratteristiche del conduttore. In genere i disturbi più distruttivi sono quelli longitudinali, poiché solitamente ad essi è associato un contenuto energetico più elevato. Sulle linee d'alimentazione possono poi presentarsi disturbi a radiofrequenza, tipicamente nella banda compresa tra 500 khz e 10 MHz, che risultano particolarmente insidiosi per le apparecchiature dotate di unità di elaborazione. Infine, sulle linee telefoniche o per trasmissione dati risulta spesso utile una protezione contro i disturbi generati da sovracorrenti indesiderate di carattere persistente. Per la protezione contro gli effetti generati da tali fenomeni, si ricorre alla equipotenzialità e ai limitatori di sovratensioni (Surge Protective Device) nelle varie configurazioni e tipologie utili a garantire una adeguata salvaguardia dell impianto o apparato. La funzione fondamentale degli SPD è infatti quella di limitare le sovratensioni entro un valore prefissato e deviarne verso terra le sovracorrenti associate. RIFERIMENTI NORMATIVI Le norme e leggi in materia di sicurezza indicano chiaramente quanto sia importante proteggersi dalle sovratensioni. Il legislatore con il D.Lgs. 81/08 e D.Lgs. 106/09, testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, ha prescritto obblighi atti ad impedire gli effetti pericolosi delle fulminazioni dirette, indirette e delle sovratensioni. Con il DM 37/08 sulla sicurezza degli impianti (ex 46/90) si è posto poi l obiettivo primario di garantire a tutti i cittadini la sicurezza nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro, dai pericoli derivanti dagli impianti tecnici, compresi quelli elettrici e quelli di protezione da scariche atmosferiche in ambito civile. Per i luoghi di lavoro esiste poi per gli impianti di protezione da scariche atmosferiche una legge specifica il DPR 462/01. Il punto rilevante è che praticamente tutte le strutture richiedono la valutazione della necessità o meno di protezione contro i fulmini. Le norme tecniche per la valutazione del rischio e come proteggere le strutture dalle scariche atmosferiche sono le CEI EN /4 (ex CEI 81-1, CEI 81-4 e CEI 81-8). La norma CEI 64-8/1-7 sugli impianti elettrici in BT ha poi un paragrafo specifico nella parte 4 relativa alle prescrizioni per la sicurezza, sulla protezione contro le sovratensioni. Le norme tecniche di riferimento per gli SPD connessi a sistemi di bassa tensione sono le CEI EN per la classificazione e le prove e le CEI EN per i criteri di scelta e i principi di applicazione. Le analoghe norme tecniche di riferimento per gli SPD connessi a reti di telecomunicazione e trasmissione dati sono le CEI EN per la classificazione e prove e le CEI EN per i criteri di scelta e i principi di applicazione. CRITERI DI SCELTA La scelta di una adeguata protezione deve essere condotta attraverso l analisi del rischio e l individuazione delle diverse zone di protezione. Occorre poi procedere alla installazione possibilmente di diversi SPD con intervento coordinato, nelle diverse zone individuate, sia per le linee di alimentazione che quelle di segnale, partendo dall ingresso linea fino alla apparecchiatura terminale, utilizzando SPD di classe via via decrescente. Nelle zone di protezione esposte alla fulminazione diretta, all ingresso di linee di fabbricati protetti, devono essere utilizzate protezioni di Tipo 1 mentre in quelle a cavallo e interne alla struttura devono essere utilizzate protezioni di Tipo 2 (quadri di distribuzione) e Tipo 3 (prese, apparati). Questi SPD in cascata devono poi essere adeguatamente coordinati in modo che il disturbo venga via via assorbito e ogni SPD offra un grado di protezione sufficiente all SPD che lo segue nella catena fino ad arrivare alla apparecchiatura finale da proteggere. Tutti questi aspetti sono estensivamente trattati dalle già citate CEI EN /4 e dalle norme da esse richiamate. Parametri caratteristici per gli SPD per BT (linee di alimentazione) Tipo di SPD: viene definito secondo la norma CEI EN Tipo 1, caratterizzato dalla corrente impulsiva massima Iimp con forma d onda 10/350µs e dalla corrente di scarica nominale In con forma d onda 8/20µs (Classe di prova I). Tipo 2, caratterizzato dalla corrente di scarica massima Imax 8/20µs e dalla corrente di scarica nominale In 8/20µs (Classe di prova II). Tipo 3, caratterizzato dalla tensione a vuoto UOC con forma d onda combinata (1,2/50µs, 8/20µs), (Classe di prova III). 17

20 ENERGIA Protezioni da sovratensioni PER ALIMENTAZIONE «Note tecniche Tensione massima continuativa (Uc): il valore della Uc deve essere maggiore della massima tensione nominale presente su quel sistema di distribuzione di energia. Tipicamente per le reti TT Uc > 1,1xUo. Corrente di scarica nominale e massima(in,imax): il valore deve essere ricavato dall analisi del rischio effettuata e coerente con il tipo di SPD. Valori tipici per SPD di tipo 2 sono 20kA per la In e 40kA per la Imax. Per gli SPD di tipo 1 viene dichiarato il valore di Iimp che ha valori tipici di 25kA (10/350µs). Per gli SPD di tipo 3 viene dichiarata la tensione a vuoto Uoc con riferimento alla forma d onda combinata (1,2/50µs, 8/20µs) utilizzata per le prove. Livello di protezione di tensione (Up): il valore è scelto in funzione della capacità di tenuta dell apparato da proteggere. Minore è il valore di Up migliore è la protezione ottenuta. Per gli SPD di tipo 1 e 2 viene dato il valore a In, mentre per le protezioni di Tipo 3 è dato a In/Uoc della forma d onda combinata (1,2/50µs, 8/20µs). La norma IEC suddivide l impianto elettrico in quattro categorie/zone e per ognuna determina un valore di tenuta all impulso (6-4-2,5-1,5kV), essendo il valore di 1,5kV quello riferito agli apparati in categoria I. La protezione è dunque efficace quando il livello Up dell SPD marginato dalla caduta di tensione generata dai cavi di collegamento è inferiore o uguale a questo valore di tenuta all impulso. Per quanto riguarda il livello di tenuta dei singoli apparati da proteggere, occorre riferirsi al loro livello di tenuta misurato in fase di certificazione CE (Immunità ai surge - IEC ). Parametri caratteristici per scegliere gli SPD per linee di telecomunicazione e di segnale Categoria SPD: viene definita secondo la norma CEI EN in base al tipo di prova utilizzato per caratterizzare la In, la Imax e la Up. Quelle obbligatorie sono la C1, la C2 e la C3 con forme d onda con velocità di salita rapida: combinata (1,2/50µs, 8/20µs) o 1kV/µs. Sono disponibili poi altre categorie facoltative per meglio caratterizzare l SPD e rispondere a diversi gradi di severità. Tensione massima continuativa (Uc): il valore della Uc deve essere maggiore della massima tensione nominale presente su quel sistema di trasmissione. Corrente di scarica nominale e massima(in,imax): il valore deve essere ricavato dall analisi del rischio effettuata e coerente con il tipo di SPD. I valori vanno confrontati nelle diverse categorie dichiarate. Le categorie a più elevata energia D1 e D2 prevedono per esempio rispettivamente prove con forme d onda 10/350µs e 10/250µs, mentre le categorie C1 e C2 prevedono prove con forma d onda 8/20µs. Livello di protezione di tensione (Up): il valore è scelto in funzione della capacità di tenuta dell apparato da proteggere. Minore è il valore di Up migliore è la protezione ottenuta. A seconda della categoria di prova del SPD viene fornito il valore in funzione della forma d onda utilizzata: fare riferimento a questa per confrontare dati omogenei. La norma IEC suddivide l impianto elettrico in quattro categorie/zone e per ognuna determina un valore di tenuta all impulso (6-4-2,5-1,5kV), essendo il valore di 1,5kV quello riferito agli apparati in categoria I. La protezione è dunque efficace quando il livello Up dell SPD marginato dalla caduta di tensione generata dai cavi di collegamento è inferiore o uguale a questo valore di tenuta all impulso. Per quanto riguarda il livello di tenuta dei singoli apparati da proteggere, occorre riferirsi al loro livello di tenuta misurato in fase di certificazione CE (Immunità ai surge - IEC ). Per gli apparati di telecomunicazione possono valere se applicate anche le ITU-T K.20 o K.21. Requisiti aggiuntivi specifici della applicazione che possono influenzare le caratteristiche di trasmissione della rete: Corrente nominale di lavoro Resistenza serie Capacità trasversale Resistenza di isolamento Attenuazione di inserzione DEFINIZIONI Limitatore di sovratensioni (SPD): dispositivo utilizzato per limitare le sovratensioni transitorie e deviare le correnti impulsive. Esso contiene almeno un componente non lineare. SPD con intervento a innesco : SPD che presenta un alta impedenza in assenza di sovratensioni, ma che può evolvere rapidamente verso un basso valore d impedenza in presenza di una sovratensione. Esempi comuni di componenti usati come dispositivi ad innesco sono scaricatori a gas, tiristori e triac. SPD con intervento a limitazione : SPD che presenta un alta impedenza in assenza di sovratensioni e che la riduce con continuità con l aumentare della tensione e della corrente impulsive. Esempi di componenti utilizzati come dispositivi non lineari sono varistori e diodi soppressori. SPD di tipo combinato: SPD che incorpora sia componenti di tipo ad innesco che componenti di tipo a limitazione e che può intervenire ad innesco o a limitazione di tensione o inter- 18

21 ENERGIA Protezioni da sovratensioni PER ALIMENTAZIONE «Note tecniche venire sia ad innesco che a limitazione in relazione alle caratteristiche della tensione applicata. Modi di protezione: un componente di protezione dell SPD può essere collegato tra i conduttori di fase, tra fase e terra, tra fase e neutro, tra neutro e terra o combinazioni relative. Ci si riferisce a questi collegamenti per indicare i modi di protezione di modo comune o differenziale. In Corrente di scarica nominale: valore di picco della corrente che circola nell SPD e che ha forma d onda 8/20 µs. Questa è usata per classificare l SPD nella classe di prova II. Corrente impulsiva, I imp per la classe di prova I: valore di picco della corrente, che può circolare nell SPD, avente forma d onda 10/350µs. È utilizzata per SPD di tipo 1. Corrente di scarica massima, I max per la classe di prova II: valore di picco della corrente massima, che può circolare nell SPD, avente forma d onda 8/20 µs. Imax è maggiore di In. Tensione nominale, Un: valore della tensione del sistema di distribuzione misurato tra fase e terra (PE). La tensione nominale tra fase e neutro è denominata U o. Tensione massima continuativa, Uc: massimo valore della tensione efficace o continua che può essere applicata permanentemente per il modo di protezione dell SPD. Corrente di carico nominale, I L : valore massimo della corrente nominale continuativa efficace o continua che può essere applicata ad un carico connesso all uscita protetta di un SPD. Livello di protezione di tensione, Up: parametro il cui valore caratterizza la prestazione dell SPD nel limitare la tensione tra i suoi terminali e che viene scelto in una lista di valori preferenziali. Questo valore deve essere superiore al valore più alto ottenuto nella misura delle tensioni di protezione. Tensione impulsiva 1,2/50µs: tensione impulsiva con durata convenzionale del fronte (tempo per passare dal 10% al 90% del vaolore di picco) di 1,2 µs e tempo all emivalore di 50 µs. Forma d onda combinata: la forma d onda combinata viene creata mediante un generatore che determina una tensione impulsiva 1,2/50µs a circuito aperto e una corrente impulsiva 8/20µs in cortocircuito. La tensione, l ampiezza della corrente e le forme d onda che vengono applicate all SPD sono determinate dal generatore e dall impedenza dell SPD cui viene applicata la sovratensione. Il rapporto tra la tensione di picco a circuito aperto e la corrente di picco in cortocircuito è di 2Ω; esso è definito come impedenza fittizia Zf. Il simbolo della corrente di cortocircuito è Isc. Il simbolo della tensione a circuito aperto è UOC. Tenuta al cortocircuito: corrente di cortocircuito massima presunta che l SPD è in grado di sopportare. Dispositivo di distacco di un SPD: dispositivo (interno e/o esterno) prescritto per sconnettere un SPD dalla rete elettrica. Questo dispositivo di distacco non è prescritto per ottenere capacità d isolamento. Esso è installato per prevenire un guasto persistente sul sistema ed è usato per fornire un indicazione del cedimento dell SPD. Il dispositivo di distacco può avere più di una funzione, ad esempio funzione di protezione da sovracorrenti e funzione di protezione termica. Tipi di SPD e classificazione delle prove impulsive: Tipo 1: prove eseguite con la corrente impulsiva massima Iimp 10/350µs e con la corrente di scarica nominale In 8/20µs (Classe di prova I). Tipo 2: prove eseguite con la corrente di scarica massima Imax 8/20µs e con la corrente di scarica nominale In 8/20µs (Classe di prova II). Tipo 3: prove eseguite con forma d onda combinata (1,2/50µs, 8/20µs) con riferimento alla tensione a vuoto U OC (Classe di prova III). Corrente di scarica totale I Total : corrente che fluisce attraverso il conduttore PE o PEN di un SPD multipolare durante la prova di corrente di scarica totale. Corrente Impulsiva 8/20µs: forma d onda con durata convenzionale del fronte di 8 µs e tempo all emivalore di 20 µs. 19

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni Indice Protezione contro le sovratensioni Danni causati dalle sovratensioni... 2 Origine delle sovratensioni Scariche atmosferiche... 4 Manovre

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche

Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Portafusibili e fusibili gpv Quadri di campo Scaricatore in DC Sezionatore in DC SPI Scaricatore

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Eaton Moeller Electric S.r.l. Via Giovanni XXIII, 43 20090 Rodano MI Tel. 02.95950.1

Eaton Moeller Electric S.r.l. Via Giovanni XXIII, 43 20090 Rodano MI Tel. 02.95950.1 www.eaton.com www.moeller.it An Eaton Brand Apparecchi di protezione e sezionamento per Fotovoltaico. Dall applicazione residenziale ai grandi Campi Solari. Impianti Fotovoltaici: un Energia sostenibile

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Catalogo 2013 Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Contatori di energia EQ Meters Raggiungere l equilibrio perfetto I consumi di energia sono in aumento a livello

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL STP5-10TL-20-BE-it-13 98-108600.03 Versione 1.3 ITALIANO Disposizioni legali SMA Solar Technology AG Disposizioni

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

GUIDA TECNICA. La distribuzione in bassa tensione. Dispositivi di apertura. Correnti di sovraccarico. Protezione fusibile. Correnti di corto circuito

GUIDA TECNICA. La distribuzione in bassa tensione. Dispositivi di apertura. Correnti di sovraccarico. Protezione fusibile. Correnti di corto circuito GUIDA TECNICA La distribuzione in bassa tensione Scemi di collegamento a terra 480 Tensioni, sovratensioni 482 Qualità dell energia 483 Miglioramento della qualità della rete 488 489 Dispositivi di apertura

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Interruttori ABB per applicazioni in corrente continua

Interruttori ABB per applicazioni in corrente continua Settembre 2007 1SDC007104G0901 Interruttori ABB per applicazioni in corrente continua Interruttori ABB per applicazioni in corrente continua Indice 1 Introduzione... 2 2 Generalità sulla corrente continua...

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE.

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE. Compatibilità totale con ogni apparato. Si usa con pulsanti normalmente chiusi. ella linea dei pulsanti c'è il 24Vcc. Insensibile alle interruzioni di rete. Insensibile agli sbalzi di tensione. Realizzazione

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC)

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC) ITALIANO Q quadri da cantiere vuoti o assemblati in fabbrica (ASC) i presentazione prodotti L azienda e il prodotto La SpA INDUSTRIA LOMBARDA MATERIALE ELETTRICO opera a Milano dal 1938 nel settore elettrotecnico

Dettagli

Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione...

Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione... Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione... Parte I Introduzione Capitolo 1 IMPIANTI ELETTRICI, DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E NORME TECNICHE

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO I354 I 0712 31100174 PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO ATTENZIONE!! Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzo e l installazione. Questi apparecchi devono essere installati

Dettagli

riguardante: AMBIENTE -Inquinamento da radiazioni -Radiofrequenze e campi magnetici

riguardante: AMBIENTE -Inquinamento da radiazioni -Radiofrequenze e campi magnetici Decreto Ministeriale del 18/05/1999 Norme armonizzate in materia di compatibilita' elettromagnetica. Doc. 499H18MG.900 di Origine Nazionale emanato/a da : Ministro per l'industria, il Commercio e l'artigianato

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli