MINERVA MEDICA COPYRIGHT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINERVA MEDICA COPYRIGHT"

Transcript

1 CASE REPORTS MINERVA STOMATOL 2014;63:85-94 Clinical and radiological 12-year follow-up of full arch maxilla prosthetic restoration supported by dental implants positioned through guide flapless surgery The computer-guided flapless surgery for implant placement using stereolithographic templates is going to be considered a daily practice technique. The advantages of this kind of surgery are related with its no flap opening, with the precision of the implant positioning and with the possibility of having a quick rehabilitation and low post-surgical discomfort. The introduction of digital planning programs has made it possible to place dental implants in preplanned positions and being immediately functionally loaded by using prefabricated prostheses. This case presented a 12-year follow-up of a maxillary prosthesis supported by dental implant immediately loading and positioned with the first kind of guided flapless surgery technique. Aim of this paper was to report how the guide surgery implant position technique can be considered a predictable and safe technique giving the surgeon excellent long-term results. Key words: Dental implants - Surgical procedures, operative - Surgery, computer-assisted - Dental prosthesis. Dental implant placement is today related with the next prosthesis positioning. The concept of placing implant where the bone volume is available cannot be considered actual and effective. 1 For prostheticdriven dental implant therapy, reconstruction of the alveolar ridge bone, through a Corresponding author: M. Cicciù, School of Dentistry, Department of Human Pathology, University of Messina, via Consolare Valeria, Messina, Italy. C. M. 1, E. BRAMANTI 2, M. CICCIÙ 3 1Private Practitioner, Brescia, Italy 2School of Dentistry Department of Experimental Medical Surgical and Oral Dental Sciences University of Messina, Messina, Italy 3School of Dentistry Department of Human Pathology University of Messina, Messina, Italy variety of regenerative surgical procedures has become safe and predictable. The dental implant supported prosthesis should validate a biomechanical system for perfect stress and strengths distribution in the oral cavity. From first dental implants surgery introduced by Branemark et al. 2 in 1969, dental clinicians and researchers have been looking for numerous techniques for having high level of the accuracy on the dental implants positioning. Advances in dental imaging technology using computed tomography (CT) has been proven especially useful when determining the installation sites of dental implants. The tridimensional evaluation of the jaw made the dental implant surgery more safe, giving the clinicians the possibility of evaluating anatomical important structures like the maxillary sinus or the alveolar nerve. 3, 4 The surgeons experience can be considered a critical point in successful implant therapy, and for those clinicians lacking suf- Vol No. 3 MINERVA STOMATOLOGICA 85

2 ficient expertise for particular clinical situations, installing dental fixtures may result highly arduous tasks especially approaching no ideal volume residual jaw ridges. 3, 5 Recent publications on implant dentistry are underlining a high consideration to image-guided implantology, which is designed to help clinicians on performing implant treatments giving the opportunity of choice before the dental implant position. 6 Nowadays, one of the most common published techniques is founded on the CAD/CAM system, which offers a three-dimensional (3D) rapid processing (RP) jaw model with 3D CT imaging, and creates surgical stents for this RP model. 3, 4, 6 The first realized stent was structured with several holes in the position for the future dental implants installation, offering the opportunity placing fixtures precisely. However, it could present some disadvantages related to the complex of the required procedures, to the errors during RP model fabrication and to the high costs. 7, 8 Today numerous modified systems aimed to reduce costs and efforts have been proposed. The new concept was to connect a framework to the patient s face prior to taking CT investigation and setting the stent holes on the basis of this framework. However, it was not easy to use and errors were possible during the fixation of the framework on the patient s face. 3, 4, 9 Other software programs proposed tracing the position of an operative drill for automated implant surgery. This technique showed high accuracy in tracing drill position with limited mistakes, but its use in the oral cavity was restricted due to the large Full ARCH maxilla PROSTHETIC RESTORATION ing surgical stents will be higher than that of implant placement without stents. 3, 4, 7, 10 However, its precision will be connected mostly to the surgeon s technique, skills and confidence with the procedure. Recently, several studies using objective numerical values have been conducted to evaluate the accuracy of implant guiding systems, specifically the quantified accuracy of automatic position-trace systems. 3, 8, 10 Errors may be related not only to the operator but also to other parameters of the guided technique. In-vitro mistakes are related with the lack of precision of the CT (error could originate from the partial volume averaging effect of the CT image. This kind of error occurs when the shape of the spherical metal ball, inserted in the plastic plate, is ovoid rather than round on the CT images). 9, 10 We present a case in which the first kind of driven surgery is used for deciding the dental implants final position. Even if several mistakes about the precision of dental implant positioning can be related to that old-innovative technique, this long-term follow-up demonstrates how the possibility of a correct planning may avoid surgical intraoperative complications giving final excellent results. The aim of this work was to evaluate the clinical and radiographic 12-year followup of dental implants positioned with the guide surgery technique. The rationale of this study is related with a new concept that may give the clinicians and practitioners the control of the dental implants surgery. The possibility of choosing the ideal implant position and the guarantee of long-term results should be an important condition of increasing research on this hot topic. tracking devices attached to the drills. 3, 6, 9 CT-guided template production techniques have been improved on precision and quality, reducing costs and offering an easier application. Currently, it seems necessary to develop a method with both high accuracy and feasibility for clinical settings. However, the idea of planning the dental implants position before surgery is today, like 12 years ago, really innovative. Previous researches have demonstrated how the accuracy of implant placement us- Case report A surgical procedure using guided dental implant surgery is reported here. Moreover, the 12-year clinical and radiographic follow-up control is pointed out. A case study was carried out among a patient requiring full arch edentulous upper jaw rehabilitation through implant-based guided surgery. The patient reported good general health. 86 MINERVA STOMATOLOGICA March 2014

3 Full arch maxilla prosthetic restoration Figure 1. Preoperative planning by using TC and stent for dental implant positioning. Surgical technique Surgery was carried out using the GRS (Guided Restoration Supply) guided surgery system (PhysioPlanet ). The patient underwent a cone beam computed tomography (CBCT) scan (Dental Picasso Master 3D, Ewoo Technology, Republic of Korea) Figure 2. The surgical stent is positioned on the atrophic edentulous upper jaw in order to underline the correct position for the mucotomy. with an X-ray splint. Implant position was planned before the surgery (Figure 1), and the manufacturer prepared a surgical splint with the holes. Fitting and retention of the latter was assessed (Figures 2-4). A mucoperiosteal flap was elevated only in the holes corresponding area for having a flapless surgery. With the splint in the mouth, the delimitation of the future incision was marked, ensuring that it precisely corresponded to the diameter of the implant. Following removal of the splint, the incision was made and the flap was raised vestibular. The splint was posteriorly placed in the mouth and the usual guided surgery protocol was followed, though avoiding the punch drill. After implant placement, the splint was removed (Figure 5-8). The postoperative course was uneventful with the patient doing very well with no referred pain. However, oneweek control showed no edema on the treated area. Dental implants TSV-HA (Zimmer Inc., Carlsbad, CA, USA) were placed at a torque of over 30 N/ cm following the preplanned holes and accordingly with the dental implant brand indications. The provisional screwed resin prostheses were prepared before implant surgery, based on the surgical splints Figure 3. The mucotomy has been performed for underlining the holes for dental implants positioning. Figure 4. The bur is driven into the stents holes for exact correspondence of the surgery with the planning treatment. Vol No. 3 MINERVA STOMATOLOGICA 87

4 Figure 5. The moment of dental implants positioning without the open flap. bone, avoids alterations in gingival marginal contour, reduces bleeding, and increases the success of immediate loading due to maintenance of the blood supply. 3, 11, 12 Flapless surgery is blind in the sense that it is difficult to evaluate the contours and angulations of the alveolar margin the technique therefore being limited to cases with great bone width. 4, 8 This concept has changed in recent years thanks to implant placement under guided surgery. 12, 13 One of the inand following the impression made before the surgery (Figures 9, 10). Fitting of the immediate prostheses was obtained. Precision silicone material was used for final impression for having the definitive cemented prostheses 10 weeks after implant surgery. Attached vestibular peri-implant mucosa width was evaluated 16 weeks after implant placement (6 weeks after fitting of the definitive prosthesis). A periodontal probe was applied for investigating deep sulcus and gingival bleeding. No bleeding or pains have been recorded at the moment of the final prosthesis application. The patient was clinically evaluated after one week, with recording of the bleeding score and pain; after 16 weeks upon fitting the definitive prosthesis; and every next year with the last control at 12 years postoperatively (Figures 11-14). All implants in the study group were placed at a torque of 35 N/cm or more, with immediate aesthetics in each case. No one implant was lost in the presented case even at 12 years control. Discussion This case results present the possibility of using guided surgery for dental implant positioning. Dental implant placement through guided surgery offers the advantages of minimally invasive surgery, e.g., lesser postoperative morbidity and a shortening of the surgical times. 3, 6, 8, 11 Flapless surgery saves the periosteum and blood supply to the Full ARCH maxilla PROSTHETIC RESTORATION Figure 6. Immediate provisional restoration after dental implant placement. Figure 7. Sixteen weeks OPT follow-up investigation before final prosthesis placement. Figure 8. Second prosthetic phase with high precision impression. 88 MINERVA STOMATOLOGICA March 2014

5 Full arch maxilla prosthetic restoration Figure 9. Abutment construction over the model following the dental implant positions. Figure 11. Final prosthetic restoration at the moment of applying in the mouth. conveniences of guided flapless surgery is that soft tissue distribution is not possible and for this reason the mucosa clinical evaluation should be associated with the radiographic planning. 6, 8, 13 Figure 10. Final ceramic restoration. Figure 12. Twelve years radiographic clinical follow-up showing no sign of significant bone resorption. Figure 13. Twelve years clinical follow-up. The prosthesis has been temporary moved for check the mucosa healing around the abutments. Figure 14. Twelve years clinical follow-up in the occlusion phase. A keratinized gum width of 2 mm around the teeth is recommended in order to preserve periodontal tissue health. Until only a few years ago there was controversy over the need for attached gingival tissue around Vol No. 3 MINERVA STOMATOLOGICA 89

6 1. Nocini PF, Albanese M, Castellani R, Zanotti G, Canton L, Bissolotti G et al. Application of the All-on- Four concept and guided surgery in a mandible treated with a free vascularized fibula flap. J Craniofac Surg 2012;23: Kopp CD. Brånemark osseointegration. Prognosis and treatment rationale. Dent Clin North Am 1989;33: Miyamoto Y, Obama T. Dental cone beam computed tomography analyses of postoperative labial bone thickness in maxillary anterior implants: comparing immediate and delayed implant placement. Int J Periodontics Restorative Dent 2011;31: Amorfini L, Storelli S, Romeo E. Rehabilitation of a dentate mandible requiring a full arch rehabilitation. Immediate loading of a fixed complete denture on 8 implants placed with a bone-supported surgical computer-planned guide: a case report. J Oral Implantol 2011;37: Orentlicher G, Abboud M. Guided surgery for implant therapy. Oral Maxillofac Surg Clin North Am 2011;23: Margonar R, Queiroz TP, Luvizuto ER, Betoni-Júnior W, Zocal EA. Mandibular rehabilitation using immediate implant loading after computer-guided surgery. J Craniofac Surg 2012;23:e Poeschl PW, Schmidt N, Guevara-Rojas G, Seemann R, Ewers R, Zipko HT et al. Comparison of conebeam and conventional multislice computed tomogimplants to ensure peri-implant health. 13, 14 Recent studies in humans and have shown that an insufficient peri-implant keratinized mucosal width favors plaque accumulation and lingual bleeding, vestibular recessions, and marginal bone loss. 10, 11, 14, 15 The present study was designed to evaluate the long-term control of a new technique used for dental implant positioning. The modification of the attached mucosa width after implant-based rehabilitation involving guided surgery was checked and recorded every year at the clinical control but the hard and soft tissues healing was excellent confirming the safety of the used technique. A systematic review published in 2009 reported a 96.7% survival rate among 506 implants placed with guided surgery. In the present study the survival rate among 19 implants was 94.8% after three months. Of the 16 immediate rehabilitations performed, 15 fitted adequately, with the need for adjustments in 14 cases. This complication of guided surgery has been well documented in the literature. 16 Flapless surgery offers a number of advantages, including a better postoperative course for the patient, and a shortening of the surgical times. These aspects have been documented by a series of meta-analyses. 11, 14, 16 Since flapless implant placement constitutes blind surgery, it may prove complicated in the absence of a guiding system. 3, 4, 9, 14 A number of studies comparing postoperative swelling and pain in flapless guided and normal surgery have reported an improved postoperative course when flapless guided surgery is used for implant placement. 17 A recent study has compared pain, analgesic consumption and surgical time in conventional implant placement versus guided surgery with and without the raising of a flap. All the studied parameters yielded better results with flapless guided surgery, though no advantages were noted for guided surgery with the raising of a flap and conventional implant placement. 18, 19 In our study the postoperative course proved how the technique is useful preserving pain and bleeding. The preservation of a good amount of keratinized mucosa before do- Full ARCH maxilla PROSTHETIC RESTORATION ing the implant position decision is a fundamental condition for having long-term results. 14, 20 Conclusions Guide dental implant surgery seems to be the future, giving the clinicians the opportunity of controlling the surgery. This reduces time of surgery, cost, pain and patients discomfort. Future research and clinical follow-up should be recorded in order to have safe and predictable long-term results on that device application. This case report, showing 12 years excellent clinical and radiographic follow up control, can be consider a first step for this technique being safe and predictable. However, literature shows how the current software cannot still have a 1-3% of mistake. For this reason surgeons and clinicians should evaluate all the anatomical variants before performing this kind of surgery References 90 MINERVA STOMATOLOGICA March 2014

7 Full arch maxilla prosthetic restoration raphy for image-guided dental implant planning. Clin Oral Investig 2013;17: Papaspyridakos P, White GS, Lal K. Flapless CAD/ CAM-guided surgery for staged transition from failing dentition to complete arch implant rehabilitation: a 3-year clinical report. J Prosthet Dent 2012;107: Orentlicher G, Goldsmith D, Abboud M. Computerguided planning and placement of dental implants. Atlas Oral Maxillofac Surg Clin North Am 2012;20: Güth JF, Ponn A, Mast G, Gernet W, Edelhoff D. Description and evaluation of a new approach on pre-clinical implant dentistry education based on an innovative simulation model. Eur J Dent Educ 2010;14: Soares MM, Harari ND, Cardoso ES, Manso MC, Conz MB, Vidigal GM Jr. An in vitro model to evaluate the accuracy of guided surgery systems. Int J Oral Maxillofac Implants 2012;27: Schnitman PA, Lee SJ, Campard GJ, Dona M. Guided flapless surgery with immediate loading for the high narrow ridge without grafting. J Oral Implantol 2012;38: Giordano M, Ausiello P, Martorelli M, Sorrentino R. Reliability of computer designed surgical guides in six implant rehabilitations with two years follow-up. Dent Mater 2012;28:e Speroni S, Cicciu M, Maridati P, Grossi GB, Maiorana C. Clinical investigation of mucosal thickness stability after soft tissue grafting around implants: a 3-year retrospective study. Indian J Dent Res 2010;21: Ciocca L, Fantini M, De Crescenzio F, Corinaldesi G, Follow-up clinico e radiologico di una riabilitazione protesica di tipo full arch a supporto implantare eseguita con tecnica flapless computer-guidata Il posizionamento degli impianti dentari dovrebbe essere pianificato in relazione alla posizione del manufatto protesico da realizzare, per tale ragione non è più possibile considerare attuale il concetto per cui è possibile posizionare gli impianti solo in funzione dei volumi ossei presenti 1. Le riabilitazioni protesiche con impianti dentari possono prevedere l esecuzione di ricostruzioni ossee delle creste alveolari tramite diverse procedure chirurgiche rigenerative divenute nel tempo sicure e predicibili. L adeguato collocamento degli impianti dovrebbe inoltre tenere conto della corretta distribuzione delle forze e degli stress che si distribuiscono intorno le componenti implantari durante gli atti masticatori. Dalle prime procedure chirurgico-implantari introdotte da Branemark 2 nel 1969, clinici e ricercatori hanno sviluppato numerose metodiche finalizzate ad accrescere l accuratezza nel posizionamento degli impianti. Le tecnologie radiologiche di imaging e, in particolare, la tomografia computerizzata (TC) e i software loro dedicati sono ampiamente utilizzati per scegliere correttamente tipologia e posizione degli impianti. Queste ultime forniscono al clinico una visione tridimensionale delle ossa mascellari Scotti R. CAD-CAM prosthetically guided bone regeneration using preformed titanium mesh for the reconstruction of atrophic maxillary arches. Comput Methods Biomech Biomed Engin 2013;16: Jung RE, Schneider D, Ganeles J, Wismeijer D, Zwahlen M, Hämmerle CH et al. Computer technology applications in surgical implant dentistry: a systematic review. Int J Oral Maxillofac Implants 2009;24: Yu JJ, Kim GT, Choi YS, Hwang EH, Paek J, Kim SH et al. Accuracy of a cone beam computed tomographyguided surgical stent for orthodontic mini-implant placement. Angle Orthod 2012;82: Dreiseidler T, Tandon D, Kreppel M, Neugebauer J, Mischkowski RA, Zinser MJ et al. CBCT device dependency on the transfer accuracy from computeraided implantology procedures. Clin Oral Implants Res 2012;23: Kühl S, Zürcher S, Mahid T, Müller-Gerbl M, Filippi A, Cattin P. Accuracy of full guided vs. half-guided implant surgery. Clin Oral Implants Res 2013;24: Peñarrocha M, Viña J, Maestre L, Peñarrocha D, Balaguer J. Guided implant surgery with modification of the technique involving the raising of a semicircular miniflap: a preliminary study. Med Oral Patol Oral Cir Bucal ;17:e Conflicts of interest. The authors certify that there is no conflict of interest with any financial organization regarding the material discussed in the manuscript. Received on November 14, Accepted for publication on January 29, rendendo più sicura la tecnica chirugico implantare, valutando la contiguità della pianificazione con strutture anatomicamente sensibili come il seno mascellare e il nervo alveolare inferiore 3, 4. L esperienza dell operatore viene considerata come un punto critico per il successo della terapia implantare, in particolar modo in situazioni cliniche difficili come creste alveolari fortemente riassorbite con scarsi volumi ossei a disposizione per il posizionamento delle fixture 3, 5. Recenti pubblicazioni sottolineano come l implantologia computer guidata sia un mezzo diagnostico che consente al clinico la corretta pianificazione del progetto riabilitativo prima del posizionamento degli impianti dentari. 6. Le odierne metodiche CAD/CAM consentono di trasformare modelli tridimensionali delle ossa mascellari e mandibolari e delle relative dime chirurgiche stereolitografiche attraverso la prototipazione rapida (RP) 3, 4, 6. Le prime dime chirurgiche erano strutturate con numerosi fori collocati tridimensionalmente nella posizione scelta durante la pianificazione eseguita con software dedicati, tuttavia, nonostante consentissero nella gran parte dei casi il corretto posizionamento impiantare, presentavano alcu- Vol No. 3 MINERVA STOMATOLOGICA 91

8 ni svantaggi, tra i quali: procedure complesse nel passaggio tra pianificazione ed esecuzione, errori nella fabbricazione dello stent, elevati costi 7, 8. Attualmente sono state introdotte nel panorama odontoiatrico diverse sistematiche con una significativa riduzione dei costi per il clinico odontoiatra. L evoluzione dei nuovi sistemi di pianificazione implanto-protesica ha permesso un miglioramento nella fase di acquisizione delle immagine durante l esecuzione della TC. Per ottenere delle immagini precise è fondamentale il corretto posizionamento del capo del paziente rispetto al fascio radiogeno incidente, il quale dovrebbe essere perpendicolare al piano occlusale. Per ottenere tale posizione, durante l esecuzione dell esame TC il radiologo si avvale di forchette intraorali personalizzate dotate di un estremità che, uscendo dal cavo orale, consente il corretto collocamento tridimensionale del capo 3, 6, 9. Le tecniche di costruzione delle dime chirurgiche e radiografiche sono migliorate per precisione e riduzione dei costi, ampliando il campo di applicazione. Oggi è necessario sviluppare una metodica che fornisca elevata accuratezza e flessibilità di utilizzo nelle diverse condizioni cliniche. Tuttavia, poter pianificare il posizionamento delle fixture prima di realizzare l atto chirurgico è oggi, come 12 anni fa, un idea estremamente innovativa. Studi precedentemente effettuati hanno dimostrato come il posizionamento di impianti per mezzo di dime chirurgiche, realizzate su pianificazione tramite software, sia più accurata rispetto al posizionamento a mano libera 3, 4, 7, 10. Tale accuratezza è comunque correlata al grado di esperienza e conoscenza della tecnica computer-assistita dell operatore. Recentemente diversi lavori apparsi in letteratura hanno valutato il grado di accuratezza dei sistemi di implantologia guidata, quantificando con dettagliate misurazioni l accuratezza e la precisione di tali sistemi 3, 8, 10. I dati riportati hanno messo in evidenza come gli errori non siano solamente da imputare al chirurgo che realizza il piano chirurgico, ma sia da ricercare nella serie di errori accumulati durante le diverse procedure che si succedono nella metodica; dalla corretta esecuzione della TC, alla realizzazione della dima e il suo corretto il posizionamento in bocca, solo infine alla fase chirurgica 9, 10. Il caso clinico oggetto del nostro lavoro vuole sottolineare come con il corretto utilizzo dell implantologia computer guidata sia possibile pianificare il posizionamento degli impianti, condizionando positivamente il follow-up di riabilitazioni implantari complesse e riducendo significativamente il rischio di complicanze tardive e precoci. Obiettivo di tale lavoro è di valutare clinicamente e radiograficamente il risultato di una riabilitazione implantoprotesica computer-guidata a 12 anni dalla sua realizzazione. Il razionale di questo studio pone le sue basi sul- Full ARCH maxilla PROSTHETIC RESTORATION la volontà di segnalare come il corretto utilizzo di tale metodiche possa fornire un valido ausilio ai clinici, specialmente nei casi di riabilitazioni complesse, rispettando il posizionamento protesicamente guidato degli impianti, garanzia di successo a lungo termine delle riabilitazioni implantoprotesiche. Caso clinico Oggetto del nostro lavoro è stato riportare il follow-up clinico e radiografico a 12 anni della riabilitazione di una edentulia totale mascellare realizzata mediante l implantologia protesicamente guidata. Il paziente, al momento della riabilitazione, non era affetto da patologie sistemiche, non era fumatore, l esame obiettivo locale metteva in evidenza la presenza di un edentulia totale, era portatore di una protesi totale all arcata superiore e si presentava alla nostra osservazione richiedendo una riabilitazione protesica di tipo fisso. La chirurgia è stata realizzata utilizzando la sistemantica GRS (Guided Restoration Supply ) mentre per la pianificazione è stato utilizzato il software PhysioPlanet. Il paziente ha eseguito un esame TC mediante tecnologia cone bean (CBCT, Dental Picasso Master 3D, Ewoo Technolog, Repubblica di Corea). Sulla base della pianificazione degli impianti è stata realizzata una dima chirurgia (Figura 1). Quest ultima è stata fissata con dei pin ritentivi a supporto osseo in bocca e, dopo averne verificato la stabilità per realizzare un chirurgia senza lembo, si è proceduto alla rimozione del tessuto gengivale attraverso l utilizzo di un bisturi circolare solo nella zona nella quale gli impianti dovevano essere posizionati (Figure 2-4). Dopo aver rimosso la dima chirurgia dal cavo orale si procedeva a eliminare la porzione di tessuto gengivale incisa, che corrispondeva esattamente al diametro degli impianti da posizionare. Riposizionata in bocca lo stent chirurgico si procedeva alla preparazione dei siti chirurgici, iniziando dai settori posteriori e seguendo la metodica tradizionalmente utilizzata. Dopo aver terminato l inserimento degli impianti, una volta rimossa la dima chirurgica non vi è stata la necessità di collocare punti di sutura. Il controllo a una settimana metteva in luce assenza di edema postoperatorio, il paziente riferiva inoltre assenza di sintomatologia algica. Gli impianti dentari (TSV-HA Zimmer Inc., Carlsbad, CA, USA) sono stati posizionati con un torque superiore ai 30 newton seguendo la preparazione del sito chirurgico secondo le indicazioni della casa produttrice. Una protesi provvisoria di tipo avvitato era sta preparata prima di effettuare la chirurgia basandosi sul posizionamento pianificato degli impianti, effettuata l impronta della dima chirurgica come evidenziato nelle Figure 9 e 10, si otteneva un ottima corrispondenza tra la condizione reale e quella virtuale. Dopo 10 settimane dalla chirurgia è stata presa l impronta definitiva utilizzando un cucchiaio indi- 92 MINERVA STOMATOLOGICA March 2014

9 Full arch maxilla prosthetic restoration La chirurgia computer-guidata sembra già adesso rappresentare una buona opportunità offerta al clinico per un maggiore controllo nel posizionamento degli impianti e una cospicua riduzione di: costi, dolore postoperatorio e discomfort postoperatorio. Ulteriori ricerche e follow-up clinici potranno fornire dati più certi circa la sicurezza e la predividuale e materiale siliconico di precisione putty e light in monofase. Dopo 6 settimane dalla consegna della protesi definitiva (16 settimane dall esecuzione della fase chirurgica), è stato verificato lo stato di salute dei tessuti molli peri-implantari, tramite l uso di una sonda parodontale millimetrata e si è proceduto a valutare profondità di sondaggio (PD) e presenza di sanguinamento al sondaggio (BOP). Per entrambi gli indici presi in considerazione l esito è stato negativo. Per rispettare i protocolli di corretto mantenimento del manufatto protesico e dei tessuti molli e duri peri-implantari, l autore ha provveduto a controlli periodici così distribuiti nel tempo: una settimana dopo l atto chirurgico, dopo 16 settimane a consegna della protesi definitiva, e poi una volta l anno per 12 anni dalla chirurgia. Tutti gli impianti sono stati collocati con un torque di 32 N/cm, caricati tutti immediatamente (Figure 11-14). Per 12 anni, periodo in cui il paziente si è presentato regolarmente ai recall programmati, non sono stati evidenziati segni clinici di perdita di attacco o di sanguinamento al sondaggio, gli esami radiografici non mettono in luce segni di riassorbimento osseo peri-implantari. Discussione Questo caso clinico descrive la gestione di una riabilitazione implanto-protesica complessa tramite l implantologia computer guidata. Quest ultima, se correttamente utilizzata, offre al chirurgo una serie di vantaggi, tra i quali: chirurgia senza lembo (minimamente invasiva), ridotta morbità postoperatori a (riduzione edema-dolore), significativa riduzione dei tempi postoperatori 3, 6, 8, 11. La chirurgia implantare eseguita senza l elevazione di lembi mucoperiostei non priva l osso del supporto vascolare dato proprio dal periostio stesso, e consente: una migliore guarigione dei tessuti mucosi peri-implantari, la riduzione del sanguinamento postoperatorio, l incremento del tasso di sopravvivenza degli impianti caricati immediatamente per via del maggiore apporto vascolare 3, 11, 12. La chirurgia implantare realizzata senza elevazione di lembo è da considerare, tuttavia, una chirurgia alla cieca. La presenza del tessuto mucoso rende difficile la visualizzazione della cresta ossea, di conseguenza l angolazione è poco gestibile e la valutazione dello spessore osseo, difficile. Per tale motivo la metodica chirurgica sopra descritta era indicata esclusivamente per i pazienti che presentavano spessori ossei adeguati, sia in senso vestibo-linguale o palatale che mesio-vestibolare 4, 8. Con l avvento dell implantologia computer-guidata è stato possibile ampliare il campo di applicazione della chirurgia flapless 12, 13. Tuttavia, i software oggi utilizzati per la pianificazione implanto-protesica non consentono un adeguata valutazione dello spessore dei tessuti molli. Per questo motivo è necessario associare alla valu- tazione radiografiche valutazioni cliniche. La presenza di 2 mm di gengiva cheratinizzata intorno agli impianti dentari, come dimostrato da recenti studi presenti in letteratura, sembra essere un requisito fondamentale per evitare che l accumulo di placca gengivale possa generare infiammazione gengivale, recessione della mucosa perimplantare e perdita di osso marginale 10, 11, 14, 15. Una review sistematica della letteratura, pubblicata nel 2009, che ha preso in considerazione 506 impianti posizionati mediante chirurgia computer-guidata, riporta un tasso di sopravvivenza implantare del 96,7%, dei 19 impianti falliti il 94,8% è stato perso dopo tre mesi. Delle 16 riabilitazioni a carico immediato prese in considerazione dallo studio, 15 avevano un adeguata passivazione, in 14 casi è stato, tuttavia, necessario ritoccare il manufatto protesico, gli accorgimenti protesici da adottare sono ben codificati dalla letteratura internazionale. Come detto precedentemente, la chirurgia flapless offre una serie di vantaggi; questi aspetti sono ben documentati in una serie di metaanalisi 11, 14, 16. È stato, inoltre, dimostrato come, in assenza di una corretta pianificazione computerguidata, la chirurgia flapless possa portare a una serie di complicanze e, infine, al fallimento impiantare 3, 4, 9, 14. Alcuni autori hanno messo a confronto dolore e tumefazione dei tessuti molli di pazienti operati con chirurgia tradizionale e con chirurgia flapless computer-guidata. Il decorso postoperatorio di questi ultimi è risultato sensibilmente migliore rispetto all altro gruppo di degenti 17. In un recente studio il dolore postoperatorio è stato messo in relazione con il consumo di analgesici da parte dei pazienti sottoposti a posizionamento di più impianti dentari con metodiche computer assistite con o senza elevazione di lembo e con tecniche tradizionali, il tutto rapportato ai tempi operatori di esecuzione degli interventi. Tutti i parametri analizzati nei diversi studi mostrano migliori risultati della chirurgia computer-guidata rispetto le metodiche convenzionali di posizionamento degli impianti 18, 19. Il nostro studio dimostra come tale metodica, oltre a fornire un miglior confort postoperatorio per il paziente in termini di dolore e sanguinamento, consente, se manutenuta correttamente, risultati stabili nel tempo. Inoltre, grazie alla chirurgia flapless, è stato possibile preservare la quota di tessuto gengivale cheratinizzato fondamentale per outcome clinici stabili nel tempo 14, 20. Conclusioni Vol No. 3 MINERVA STOMATOLOGICA 93

10 cibilità a lungo termine di riabilitazioni implantoprotesiche ottenute con tali metodiche. Questo caso clinico suggerisce come con tale tipo di tecnica sia possibile ottenere risultati clinici e radiografici predicibili a 12 anni dalla sua esecuzione. Tuttavia, i dati forniti dalla letteratura sono piuttosto controversi e il margine di errore risulta essere ancora troppo elevato. Per tale motivo il ruolo del chirurgo e dei clinici odontoiatri deve tenere in considerazione le limitanti anatomiche durante le fasi di pianificazione. Riassunto La chirurgia flapless computer-guidata utilizzata in combinazione con dime stereolitografiche sta diventando una metodica clinica routinaria. I vantaggi forniti da tale tipo di tecnica chirurgica sono legati Full ARCH maxilla PROSTHETIC RESTORATION alla possibilità di: non elevare lembi mucoperiostei con migliore decorso postoperatorio per il paziente, ottenere una migliore precisione della collocazione degli impianti facilitando cosi la riabilitazione protesica, ridurre i tempi operatori. L introduzione dei software dedicati alla pianificazione implanto-protesica consente di posizionare gli impianti dentari nei siti chirurgici previsti e di progettare protesi provvisorie a carico immediato. In questo caso clinico riportiamo il follow-up a 12 anni di una riabilitazione implanto-protesica a carico immediato mediante chirurgia flapless computer-guidata di un edentulia totale mascellare. L obiettivo di questo lavoro era sottolineare come tale tipo di sistema fornisca al chirurgo un mezzo per ottenere riabilitazioni protesiche sicure e predicibili nel tempo. Parole chiave: Impianti dentari - Procedure chirurgiche - Chirurgia computer assistita - Protesi dentarie. 94 MINERVA STOMATOLOGICA March 2014

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

IMPLANTOLOGIA 3/10. La rivista per il clinico ANNO 8 SETTEMBRE 2010 ORGANO UFFICIALE DELLA SIO SOCIETÀ ITALIANA DI IMPLANTOLOGIA OSTEOINTEGRATA

IMPLANTOLOGIA 3/10. La rivista per il clinico ANNO 8 SETTEMBRE 2010 ORGANO UFFICIALE DELLA SIO SOCIETÀ ITALIANA DI IMPLANTOLOGIA OSTEOINTEGRATA QUINTESSENZA EDIZIONI S.r.l. - Via Ciro Menotti 65-20017 Rho (Mi) - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1, DCB - Milano IMPLANTOLOGIA La rivista per il clinico ORGANO

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Progettati per l efficienza Alveoli estrattivi grandi, accessibilità limitata, difficoltà di rimozione del cemento in eccesso ed

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Oral Surgery Instruments: High-style and very high performance, complete professional product range. Oral surgery Catalogue

Oral Surgery Instruments: High-style and very high performance, complete professional product range. Oral surgery Catalogue Oral Surgery Instruments: High-style and very high performance, complete professional product range. Oral surgery Catalogue Maxil, Oral Surgery Instruments Maxil is the line of high-quality surgical instruments

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi In english please En español, por favor Original Article Published on 09-10-98 Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi Arturo Fortini MD, DDS Massimo

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit

COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit GRUPPO BIOIMPIANTI LINEA BIOPROTESICA COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit Press-fit cotyloid prosthesis INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE- FEATURES AND INTRODUCTION Sulla base di risultati

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Riabilitazione inamovibile su denti naturali e impianti

Riabilitazione inamovibile su denti naturali e impianti Riabilitazione inamovibile su denti naturali e impianti Edentulia parziale superiore e inferiore precedentemente riabilitata con protesi parziale rimovibile Autore_A. Salierno, A. Pepe, C. Vitiello, S.

Dettagli

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD)

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Autore_Valerio Bini, Italia Fig. 1_Smile designer e face aesthetic medical team. _Introduzione È oggi possibile stare al passo

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Evoluzioni tecniche del linguaggio nel ripristino protesico del cavo orale Autori_R. Pascetta* & R. Scaringi**, Italia *Odontotecnico in Chieti;

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Fig 8 Uso dello spazzolino interprossimale intorno Fig 9 Uso del filo spugnoso intorno ad Un impianto

Fig 8 Uso dello spazzolino interprossimale intorno Fig 9 Uso del filo spugnoso intorno ad Un impianto FASE TERAPEUTICA MOTIVAZIONE DEL PAZIENTE La collaborazione ed il grado di igiene orale diventano sempre meno efficaci con il passare del tempo ed è proprio per questo motivo che il rinforzo delle istruzioni

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Carico immediato di 105 Impianti BTLock.

Carico immediato di 105 Impianti BTLock. Dr. Ivan Tresnak esercita in uno studio a Sand in Taufers (Italia) ed è consulente scientifico delle società Biomed Prag e di Lasak Italia. Autore di numerose pubblicazioni, si occupa di Implantologia

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE BOLLARD DISSUASORE dissuasori bollards materiali materials acciaio steel dimensioni dimensions SHORT BASE - 220 x 120 x h 840 mm LONG BASE - 400 x 120 x h 840 mm niture nishes struttura structure 74 75

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro Caratteristiche costruttive A singolo ordine di alette fisse inclinate 45 a disegno aerodinamico con passo 20 mm e cornice perimetrale di 25 mm. Materiali e Finiture Standard: alluminio anodizzato naturale

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli