DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE"

Transcript

1 AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2013 N. 467 Data 25/11/2013 ASSEGNAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO RISERVATA A LAUREATI IN MEDICINA E CHIRURGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA, FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' CONNESSE AI PROGETTI "ATTUAZIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO - GUADAGNARE SALUTE - RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI" E "F.R.E.S.C.O. (FUMO NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA NELLE SINDROME CORONARICHE DOPO OSPEDALIZZAZIONE)" - IN FAVORE DEL DIPARTIMENTO DI SANITA' PUBBLICA. DETERMINAZIONI CONSEGUENTI: ASSEGNAZIONE ALLA DOTT.SSA RAINERI CRISTINA. UTILIZZO FONDI EROGATI DA SOGGETTI ESTERNI - PROGETTO N E PROGETTO N

2 AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE ASSEGNAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO RISERVATA A LAUREATI IN MEDICINA E CHIRURGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA, FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' CONNESSE AI PROGETTI "ATTUAZIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO - GUADAGNARE SALUTE - RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI" E "F.R.E.S.C.O. (FUMO NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA NELLE SINDROME CORONARICHE DOPO OSPEDALIZZAZIONE)" - IN FAVORE DEL DIPARTIMENTO DI SANITA' PUBBLICA. DETERMINAZIONI CONSEGUENTI: ASSEGNAZIONE ALLA DOTT.SSA RAINERI CRISTINA. UTILIZZO FONDI EROGATI DA SOGGETTI ESTERNI - PROGETTO N E PROGETTO N Attesa la proposta del Direttore Amministrativo in qualità di Direttore ad interim della U.O. Politiche e Sviluppo Risorse Umane, che si riporta integralmente: "" Preso atto che il Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, con nota prot. n /dsp del , integrata con registrata al n. conc-29/10/13-2, ha rappresentato la necessità di assegnare una borsa di studio per la durata di nove mesi a decorrere dal per le attività connesse alla realizzazione del progetto regionale "Attuazione del documento programmatico - Guadagnare salute - rendere facili le scelte salutari" e alla prosecuzione delle attività svolte all'interno del progetto "F.R.E.S.C.O. (Fumo nella Regione Emilia Romagna nelle Sindrome Coronariche dopo Ospedalizzazione", per le motivazioni che di seguito si esplicitano: - con Deliberazione di Giunta Regionale n del ad oggetto "Assegnazione e concessione finanziamenti alle Aziende Sanitarie per la realizzazione del progetto "Attuazione del documento programmatico - Guadagnare salute - rendere facili le scelte salutari" di cui alla Delibera di Giunta Regionale n. 618/2010 di cofinanziamento per l'anno 2009 di progetti attuativi del Piano Sanitario Nazionale, ex D.M ", la Regione ha assegnato all'azienda un finanziamento complessivo di ,00 per lo sviluppo di: - attività connesse alla realizzazione di interventi rivolti alle scuole, finalizzati a promuovere l'adozione di un corretto stile di vita negli alunni e nelle loro famiglie, secondo le modalità del progetto "Paesaggi di Prevenzione"; - percorsi sicuri casa-scuola sul modello Pedibus in collaborazione col Comune di Ravenna; - un censimento dei progetti di promozione della salute in collegamento con la banca dati nazionale Pro.Sa.; - Il programma regionale Paesaggi di Prevenzione (PdP), può considerarsi il contesto culturale in cui sono inserite le singole azioni di tutti gli altri programmi regionali di promozione della salute. I tempi propri della promozione della salute - benessere psicofisico e prevenzione di situazioni di disagio e dipendenza, contrasto al fumo di sigaretta, prevenzione di consumo inappropriato di alcol, contrasto alla sedentarietà, promozione di comportamenti alimentari corretti - vengono trattati con modalità favorenti il coinvolgimento attivo delle classi, attraverso metodologie interattive per l'acquisizione delle

3 competenze trasversali utili al sostegno dei processo di cambiamento dei comportamenti; - Conclusasi la fase sperimentale del progetto Paesaggi di Prevenzione, con il coinvolgimento di 8 istituti scolastici nella provincia di Ravenna, si tratta ora di dare continuità al programma realizzando le azioni che consentano l'estensione dei temi e della metodologia propri di Paesaggi di Prevenzione ad altre classi delle scuole che hanno partecipato alla sperimentazione e/o ad altre scuole da questa rimaste escluse; - Il Dipartimento di Sanità Pubblica è stato chiamato a far parte del "Centro per la Mobilità Sostenibile e la Sicurezza Stradale" istituito a Ravenna con Provvedimento del Direttore Generale del Comune di Ravenna, costituito con specialisti di differente estrazione formativa e professionale appartenenti a diversi Enti/Organizzazioni (Enti Locali, Scuola, Sanità). Compito del Centro è quello di affrontare non solo i problemi derivanti dalla congestione veicolare e la sicurezza della circolazione, in special modo in prossimità dei plessi scolastici, ma anche e soprattutto le tematiche a valenza sanitaria legate ad abitudini e stili di vita non virtuosi. Si vuole, in particolare porre l'attenzione sui rapporti tra sedentarietà - condizione di sovrappeso/obesità e inquinamento atmosferico - sviluppo di patologie dell'apparato respiratorio, legati all'utilizzo eccessivo delle auto private nel tragitto casa-scuola così diffuso nella nostra realtà. Rientra in questo contesto la pianificazione e il sostengo alla realizzazione di iniziative sul modello del Pedibus di cui il Centro si fa promotore; - Va sottolineato che la banca dati Pro.Sa., già sperimentata dalla rete regionale di promozione dell'attività fisica rappresenta il sistema di documentazione degli interventi di promozione della salute scelto per la raccolta e la diffusione delle iniziative promosse dal nostro Servizio Sanitario Regionale per il contrasto dei fattori di rischio di Guadagnare Salute; - Tale banca è uno strumento, condiviso tra le Regioni e gestito dal Centro di Documentazione per la Promozione della Salute (DoRS) del Piemonte e consente di dare visibilità e lasciare memoria di tutto il lavoro sia a livello locale che regionale per la promozione della salute; - Poiché il Dipartimento di Sanità Pubblica svolge funzioni di riferimento aziendale per la realizzazione dei suddetti progetti, è necessario assegnare una borsa di studio a un laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, con esperienza presso strutture sanitarie e con buone competenze informatiche, con particolare riguardo al pacchetto Office e ai software per la gestione dei data base relazionali e di analisi statistica, a cui affidare le seguenti attività: - Collaborare nel predisporre, coordinare e realizzare interventi di promozione, educazione, sensibilizzazione utili ad accrescere le competenze individuali e di comunità per l'adozione di comportamenti virtuosi orientati alla buona pratica di attività fisica; - Raccogliere ed elaborare dati epidemiologici e informazioni sui fattori di rischio e comportamenti protettivi correlati alla pratica dell'attività fisica; - Raccogliere, analizzare e sistematizzare la letteratura scientifica sugli interventi raccomandati e le buone pratiche di promozione della salute nell'ambito dell'attività fisica; - Collaborare alla diffusione di dati e informazioni relativamente alle iniziative realizzate e ai risultati ottenuti in tema di promozione dell'attività fisica; - Collaborare ad attività di formazione; - A quanto sopra detto si aggiunge che la Regione con deliberazione di Giunta n. 259 dell' ha stanziato un finanziamento destinato all'a.u.s.l. di Reggio Emilia per la prosecuzione delle attività svolte all'interno delle azioni promosse dal Progetto "F.R.E.S.C.O (Fumo nella Regione Emilia Romagna nelle Sindrome Coronariche dopo Ospedalizzazione)". Per tali scopi l'a.u.s.l. di Reggio Emilia, in qualità di coordinatore del progetto, ha destinato all'a.u.s.l. di Ravenna 2.000,00, con nota prot. gen. n del ;

4 - All'interno del Progetto F.R.E.S.C.O. lo staff di Epidemiologia del Dipartimento di Sanità Pubblica ha il compito di svolgere, per tutto il territorio regionale, l'attività relativamente al monitoraggio e alla valutazione delle azioni e dei risultati previsti dal Progetto; - Si ritiene pertanto conveniente e opportuno avvalersi delle competenze del borsista per le ulteriori seguenti attività: - Predisposizione materiale di supporto per la raccolta dei dati di attività delle Cardiologie e dei CAF delle Aziende UU.SS.LL. che aderiscono al progetto "F.R.E.S.C.O"; - Raccolta ed analisi dei dati; - Collaborazione alla diffusione dei risultati ottenuti; - Attualmente non sono disponibili in Azienda risorse umane, che non siano già impegnate in attività istituzionali, dotate di competenza ed esperienza in grado di collaborare alla realizzazione dei suddetti obiettivi; - Esiste una graduatoria di laureati in medicina e chirurgia con specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, approvata con deliberazione n. 616 del , pubblicata in data , valida fino al , idonea per il conferimento di borse di studio, predisposta selezionando candidati in possesso di requisiti analoghi a quelli richiesti per la realizzazione delle suddette progettualità; si chiede l'utilizzo della graduatoria per le finalità sopra esposte, considerato che i criteri di valutazione sono comparabili con gli stessi adottati dalla Commissione che ha approvato il verbale con la graduatoria di cui si tratta; - Il Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, con la citata nota prot. n /dsp del ha confermato che per la spesa, derivante dall'assegnazione della borsa di studio, stimata in ,00, comprensivi di oneri e degli eventuali rimborsi spese sussistono finanziamenti stanziati a favore dell'azienda U.S.L. di Ravenna nel modo seguente: a) ,00 con deliberazione di Giunta Regionale n. 1188/2012, secondo piano allegato alla deliberazione, codice progetto 04-12, così distinto: ,00 per la "realizzazione di interventi rivolti alle scuole, finalizzati a promuovere l'adozione di un corretto stile di vita negli alunni e nelle loro famiglie, secondo le modalità del progetto Paesaggi di Prevenzione"; ,00 per "l'attivazione, oltre ai gruppi cammino per adulti e anziani, di percorsi sicuri casa-scuola sul modello Pedibus, anche attraverso la collaborazione con gli Enti locali, nonché effettuazione del censimento dei progetti di promozione della salute avviati in collegamento con la banca dati nazionale dedicata Pro.Sa."; b) 2.000,00 finanziamento Azienda U.S.L. di Reggio Emilia codice progetto 17-13; Richiamata la deliberazione n. 578 del avente ad oggetto "Approvazione del 'Regolamento interno recante disciplina per l'assegnazione di borse di studio'" in particolare l'art. 8 rubricato "Approvazione della graduatoria" che al secondo capoverso recita "E' data facoltà all'azienda di poter utilizzare la graduatoria per eventuali, ulteriori borse di studio del medesimo contenuto ovvero, con provvedimento motivato, eventuali borse di studio analoghe per i contenuti delle ricerche"; Preso atto che: - si è acquisita la disponibilità della dott.ssa Raineri Cristina, utilmente collocata nella graduatoria approvata con la citata deliberazione n. 616 del , la quale ha dichiarato, con registrata al n. conc-24/10/13-2 di essere attualmente titolare di una borsa di studio assegnata dall'azienda U.S.L. di Imola, con impegno orario mensile pari a 20 ore, con scadenza al ; - ai sensi del citato regolamento recante disciplina per l'assegnazione di borse di studio, in particolare l'art. 3 "Incompatibilità" ove recita "L'accertamento dell'eventuale conflitto di interessi va verificato caso per caso ed è in capo al Direttore di U.O./Dipartimento o Servizio proponente.", il Responsabile della Medicina dello Sport, con registrata al n. conc-29/10/13 e il Responsabile dello Staff Epidemiologia e Comunicazione, con

5 registrata al n. conc-28/10/13-1, hanno dichiarato che non vi sono elementi che ostacolano lo svolgimento regolare dell'attività di ricerca da parte della dott.ssa Raineri Cristina; Ritenuto necessario proporre di assegnare la borsa di studio alla dott.ssa Raineri Cristina, utilmente collocata nella graduatoria di cui alla deliberazione n. 616 del , con decorrenza dal per la durata di nove mesi, da svolgersi presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'azienda U.S.L. di Ravenna e presso le sedi interessate ai progetti, con impegno da articolare secondo piani da concordare con il Responsabile della Medicina dello Sport e il Responsabile dello Staff Epidemiologia e Comunicazione; Atteso che la spesa di cui al presente provvedimento, calcolata in via presuntiva in ,00, viene suddivisa come di seguito stimato: a carico del bilancio economico preventivo 2014: - quanto a ,38 per compenso - coge "Personale tirocinante o borsista sanitario"; - quanto a 261,64 INAIL - coge "INAIL su collaborazioni sanitarie e borsisti"; - quanto a 1.467,98 per IRAP - coge "IRAP altri rapporti sanitari"; Richiamata la deliberazione n. 578 del avente ad oggetto "Approvazione del 'Regolamento interno recante disciplina per l'assegnazione di borse di studio'"; Attestata la conformità alle normative in vigore e quindi la legittimità del presente provvedimento; "" IL DIRETTORE GENERALE Preso atto della rappresentazione dei fatti e degli atti come sopra riportati dal Direttore Amministrativo in qualità di Direttore ad interim dell'u.o. Politiche e Sviluppo Risorse Umane proponente; Acquisiti, in fase istruttoria, come attestati in calce al presente atto, i pareri favorevoli del Direttore Amministrativo, Dott. Savino Iacoviello e del Direttore Sanitario, Dr.ssa Raffaella Angelini: D E L I B E R A aderendo alla proposta come sopra formulata dal Direttore Amministrativo in qualità di Direttore ad interim dell'u.o. Politiche e Sviluppo Risorse Umane proponente: 1) di assegnare, per le motivazioni di cui in premessa, alla Dott.ssa Raineri Cristina, una borsa di studio, finalizzata ad attività connesse alla realizzazione del progetto "Attuazione del documento programmatico - Guadagnare salute - rendere facili le scelte salutari" e del progetto "F.R.E.S.C.O. (Fumo nella Regione Emilia Romagna nelle Sindrome Coronariche dopo Ospedalizzazione", per il periodo dal per nove mesi, da svolgersi secondo quanto indicato dal Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, con nota prot. n /dsp del , integrata con registrata al n. conc-29/10/13-2, riportate in narrativa; 2) di dare atto che a copertura della spesa derivante dal presente atto sussistono finanziamenti stanziati a favore dell'azienda U.S.L. di Ravenna nel modo seguente: a) ,00 con delibera di Giunta Regionale n. 1188/2012, secondo piano allegato alla delibera, codice progetto 04-12, così distinto: ,00 per la "realizzazione di interventi rivolti alle scuole, finalizzati a promuovere l'adozione di un corretto stile di vita negli alunni e nelle loro famiglie, secondo le modalità

6 del progetto Paesaggi di Prevenzione"; ,00 per "l'attivazione, oltre ai gruppi cammino per adulti e anziani, di percorsi sicuri casa-scuola sul modello Pedibus, anche attraverso la collaborazione con gli Enti locali, nonché effettuazione del censimento dei progetti di promozione della salute avviati in collegamento con la banca dati nazionale dedicata Pro.Sa."; b) 2.000,00 finanziamento Azienda U.S.L. di Reggio Emilia codice progetto 17-13; 3) di dare atto che la spesa di cui al presente provvedimento calcolata in via presuntiva in ,00 sarà registrata a carico del Bilancio Economico Preventivo 2014 e suddivisa come di seguito stimato: - quanto a ,38 per compenso - coge "Personale tirocinante o borsista sanitario"; - quanto a 261,64 INAIL - coge "INAIL su collaborazioni sanitarie e borsisti"; - quanto a 1.467,98 per IRAP - coge "IRAP altri rapporti sanitari"; 4) di incaricare il Responsabile della Medicina dello Sport e il Responsabile dello Staff Epidemiologia e Comunicazione, ognuno per progetto di competenza, della vigilanza in ordine al corretto svolgimento dell'attività nei termini definiti; 5) di incaricare il Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, della liquidazione della relativa spesa, nonché allo svolgimento delle necessarie procedure atte a garantire il rimborso dei costi relativi da parte della Regione Emilia Romagna e dell'azienda U.S.L. di Reggio Emilia; 6) di demandare all'u.o. Amministrazione e Gestione del Personale l'iscrizione INAIL dell'assegnatario della suddetta Borsa di Studio. (U.O. Politiche e Sviluppo Risorse Umane - Referente istruttore atto: sig.ra Opromolla Rosita) IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO (Dott. Savino Iacoviello) IL DIRETTORE SANITARIO (Dr.ssa Raffaella Angelini) Firmato da: SAVINO Firmato da: RAFFAELLA IACOVIELLO ANGELINI Data: 21/11/ :57:05 Data: 22/11/ :23:43 IL DIRETTORE GENERALE (Dott. Andrea Des Dorides) Firmato da: ANDREA DES DORIDES Data: 25/11/ :39:20

7 RO/RO/ Si attesta che la presente deliberazione: a) in data 26/11/2013 è stata pubblicata all'albo di questa Azienda U.S.L., ove rimarrà affissa per 15 giorni consecutivi; b) è stata trasmessa al Collegio Sindacale e all'u.o.bilancio e Programmazione Finanziaria. IL FUNZIONARIO INCARICATO (Alessandra Muzi) Firmato da: ALESSANDRA MUZI Data: 26/11/ :10:16

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2013 N. 473 Data 25/11/2013 PROROGA BORSA DI STUDIO ASSEGNATA ALLA DOTT.SSA BENCIVENNI LUCIA, FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2012 N. 552 Data 07/09/2012 ASSEGNAZIONE DI BORSA DI STUDIO PER ATTIVITÀ DI RICERCA CONNESSE AL PROGETTO DENOMINATO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 428 Ravenna, 16/07/2012 APPROVAZIONE VERBALE E GRADUATORIA DELLA COMMISSIONE ESAMINATRICE IN ESITO A AVVISO PER L'ASSEGNAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2013 N. 88 Data 15/03/2013 AFFIDAMENTO INCARICO LIBERO PROFESSIONALE ALLA DOTT.SSA ARCANGELI TIZIANA IN ESITO A PROCEDURA

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2013 N. 140 Data 02/05/2013 PRESA D'ATTO DEL VERBALE E GRADUATORIA FORMULATA DALLA COMMISSIONE ESAMINATRICE IN ESITO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 618 Ravenna, 11/11/2011 CONFERIMENTO INCARICO LIBERO PROFESSIONALE ALLA DOTT.SSA DI NENNO LUCIA IN QUALITA' DI BIOLOGO

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO-SANITARIA n. 1 BELLUNO ~~~~~~~~~~~~~~~~

REGIONE VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO-SANITARIA n. 1 BELLUNO ~~~~~~~~~~~~~~~~ REGIONE VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO-SANITARIA n. 1 BELLUNO ~~~~~~~~~~~~~~~~ Deliberazione n. 763 del 07/08/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Oggetto: Indizione avviso pubblico per il conferimento

Dettagli

Regione Emilia Romagna. AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma

Regione Emilia Romagna. AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma Regione Emilia Romagna AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma * * * * * VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL DIRETTORE GENERALE Deliberazione assunta il 30/04/2008 N.225

Dettagli

Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile

Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 42 Del 27/02/2015 Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile NO Struttura proponente: Direzione

Dettagli

SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE

SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE DELL ANNO SCOLASTICO 2012/2013 INTRODUZIONE La Scuola è il luogo in cui azioni di educazione, formazione, informazione, controllo e sicurezza per la

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 17-10-2011 (punto N 13 ) Delibera N 877 del 17-10-2011 Proponente DANIELA SCARAMUCCIA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE A SCUOLA

EDUCAZIONE ALLA SALUTE A SCUOLA U.O. IGIENE E SANITÁ PUBBLICA ASP- Potenza EDUCAZIONE ALLA SALUTE A SCUOLA Percorsi per guadagnare salute 2015-2016 1 PREMESSA Il concetto della salute è un concetto che necessita di molteplici azioni

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N.: 646 Ravenna, 05.11.2009 Pubblicata il 5.11.

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N.: 646 Ravenna, 05.11.2009 Pubblicata il 5.11. AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.: 646 Ravenna, 05.11.2009 Pubblicata il 5.11.2009 APPROVAZIONE VERBALE E GRADUATORIA DEL GRUPPO TECNICO PER LA VALUTAZIONE

Dettagli

Deliberazione del Direttore Generale N. 159. Del 22/09/2015

Deliberazione del Direttore Generale N. 159. Del 22/09/2015 Deliberazione del Direttore Generale N. 159 Del 22/09/2015 Il giorno 22/09/2015 alle ore 10.00 nella sede Aziendale di via San Giovanni del Cantone 23, il sottoscritto Massimo Annicchiarico, Direttore

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Anno 2013 N. 555 Data 17/12/2013 PRESA D'ATTO ED ESECUZIONE DELL'ACCORDO TRANSATTIVO INTERVENUTO PER SCAMBIO DI CORRISPONDENZA

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTRO DELLA SALUTE E IL MINISTRO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 2003, n. 129, e successive modificazioni

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO (deliberazione n. 578 del 5.10.2009)

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO (deliberazione n. 578 del 5.10.2009) REGOLAMENTO INTERNO RECANTE DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO (deliberazione n. 578 del 5.10.2009) ART. 1 Istituzione borse di studio - Definizione L'Azienda, a seguito di donazioni o di

Dettagli

AUSLRE di 2 Atto 2015/DSP/0063 del 26/10/2015: Inserimento Albo 27/10/2015 Pagina 1 ATTO DEL DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA

AUSLRE di 2 Atto 2015/DSP/0063 del 26/10/2015: Inserimento Albo 27/10/2015 Pagina 1 ATTO DEL DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA AUSLRE di 2 Atto 2015/DSP/0063 del 26/10/2015: Inserimento Albo 27/10/2015 Pagina 1 ATTO DEL DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA 2015/DSP/0063 DEL 26/10/2015 OGGETTO: ASSEGNAZIONE ALL'AZIENDA USL DI REGGIO

Dettagli

Regione Emilia Romagna. AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma

Regione Emilia Romagna. AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma Regione Emilia Romagna AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA Strada del Quartiere n. 2/a Parma * * * * * VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL DIRETTORE GENERALE Deliberazione assunta il 26/03/2015 N.203

Dettagli

DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO n. di Prot. Direzione Generale 48 REG.DEC. OGGETTO: Ricostituzione dell'organismo indipendente di valutazione della prestazione dell'azienda ospedaliero-universitaria Ospedali Riuniti di Trieste. SERVIZIO

Dettagli

Deliberazione del Commissario Straordinario

Deliberazione del Commissario Straordinario Comune di Gemmano PROVINCIA DI RIMINI PIAZZA ROMA N. 1-47855 GEMMANO (RN) TEL. 0541 85.40.60 / 85.40.80 FAX 0541 85.40.12 C.F. 82005670409 - P.IVA 01188110405 www.comune.gemmano.rn.it Deliberazione del

Dettagli

Allegato alla deliberazione giuntale n. 265 del 28/10/2010 PROGETTO MERENDA PER TUTTI PROTOCOLLO D INTESA TRA IL SINDACO DEL COMUNE DI CODROIPO

Allegato alla deliberazione giuntale n. 265 del 28/10/2010 PROGETTO MERENDA PER TUTTI PROTOCOLLO D INTESA TRA IL SINDACO DEL COMUNE DI CODROIPO Allegato alla deliberazione giuntale n. 265 del 28/10/2010 Città di AREA ISTRUZIONE, CULTURA, TEMPO LIBERO E SPORT 3^ Unita Operativa: Servizi Pubblica Istruzione CODROIPO PROGETTO MERENDA PER TUTTI PROTOCOLLO

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE F.F. N : CS381 DEL : 03/05/2013 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 518 DEL 28/08/2015 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Ufficio Politiche Sociali OGGETTO: Progetto Leva Civile 2015. Contributo Parrocchia Cuore

Dettagli

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 350 del 27/03/2015 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PIEVE DI SOLIGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE L`anno duemilaquindici, il giorno ventisette del mese di Marzo Il

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Deliberazione del Direttore Generale n. 480 del 06/08/2015 Il Direttore Generale dell.azienda U.L.S.S.

Dettagli

VISTI. Il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ;

VISTI. Il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; PROTOCOLLO OPERATIVO PER LA PROMOZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO E STABILIZZAZIONE DEI RAPPORTI DI LAVORO DI PERSONE IN STATO DI DISAGIO SOCIALE (PROGRAMMA PARI) VISTI Il Decreto Legislativo

Dettagli

DETERMINAZIONE COORDINATORE DI AREA *

DETERMINAZIONE COORDINATORE DI AREA * DETERMINAZIONE COORDINATORE DI AREA * N 804 del 20/05/2015 Il Coordinatore di Area TRATTAMENTO ECONOMICO E GESTIONE CONCORSI adotta il seguente atto avente ad oggetto: Oggetto: APPROVAZIONE DEL VERBALE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 138 del 09/02/2015 OGGETTO: Avviso di procedura comparativa per l'assegnazione di due incarichi di lavoro autonomo

Dettagli

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 669 del 12/06/2015 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PIEVE DI SOLIGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE L`anno duemilaquindici, il giorno dodici del mese di Giugno Il Direttore

Dettagli

Approvazione del nuovo sistema di governo regionale per la Formazione Continua in Sanita' e costituzione relativi organismi.

Approvazione del nuovo sistema di governo regionale per la Formazione Continua in Sanita' e costituzione relativi organismi. REGIONE PIEMONTE BU28 14/07/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 22 giugno 2011, n. 7-2208 Approvazione del nuovo sistema di governo regionale per la Formazione Continua in Sanita' e costituzione

Dettagli

n. 42 del 10.03.2010 periodico (Parte Terza)

n. 42 del 10.03.2010 periodico (Parte Terza) Page 1 of 8 Bollettino Ufficiale - Inserzioni BURERT on-line Ufficio Relazioni con il Pubblico, Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna, numero verde 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL U.O.C. SERVIZIO PERSONALE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL U.O.C. SERVIZIO PERSONALE 36016 Thiene (VI) N. 39/2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL U.O.C. SERVIZIO PERSONALE In data: 02/04/2014 OGGETTO UFFICIO GIURIDICO Dott.ssa Angela GRANDIS Conferimento di n. 1 Borsa di Studio a favore

Dettagli

Direzione generale per lo studente

Direzione generale per lo studente Dipartimento per l Istruzione Direzione generale per lo studente Prot. n. 6811/A0 Roma, 12 dicembre 2006 Sedi Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE AZIENDALE PER L ATTIVITÀ FISICA ADATTATA

REGOLAMENTO GENERALE AZIENDALE PER L ATTIVITÀ FISICA ADATTATA REGOLAMENTO GENERALE AZIENDALE PER L ATTIVITÀ FISICA ADATTATA Art. 1 Definizione Per Attività Fisica Adattata (d ora in avanti AFA) si intendono programmi di esercizi non sanitari, svolti in gruppo, appositamente

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 OGGETTO : DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N : 285 DEL : 13/02/2009 Approvazione del regolamento

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Comuni di: Adria Ariano nel Polesine Corbola Loreo Papozze Pettorazza Grimani Porto Tolle Porto Viro Rosolina Taglio di Po D E C R E T O D E L D I R E T T O R E G

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali PROTOCOLLO D INTESA TRA L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE E L AGENZIA NAZIONALE PER I SERVIZI SANITARI REGIONALI ****************** L AUTORITÀ NAZIONALE

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS898 DEL : 22/10/2013 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA - U.L.S.S. N. 22 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 614 DEL 18.12.

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA - U.L.S.S. N. 22 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 614 DEL 18.12. SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA - U.L.S.S. N. 22 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 614 DEL 18.12.2008 O G G E T T O PROGETTO DI RICERCA SANITARIA FINALIZZATA ANALISI

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Deliberazione del Direttore Generale n. 484 del 10/08/2012 Il Direttore Generale dell.azienda U.L.S.S.

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS1069 DEL : 16/12/2013 STRUTTURA PROPONENTE : DIREZIONE GENERALE OGGETTO : RICCARDO BONUCCI L'estensore Approvazione

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Piazzale degli Etruschi, 9-45011 Adria (RO) Comuni di: Adria Ariano nel Polesine Corbola Loreo Papozze Pettorazza Grimani Porto Tolle Porto Viro Rosolina Taglio di

Dettagli

O Regolarità Tecnica attestata ed acquisita dal Responsabile del Settore Solidarietà Sociale

O Regolarità Tecnica attestata ed acquisita dal Responsabile del Settore Solidarietà Sociale DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N DEL 3*0/04 \ta-45~' OGGETTO: Autorizzazione avvio programmi di lavoro riguardante i soggetti che hanno inoltrato domanda di ammissione al cantiere di servizi annualità 2015.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 257 del 18/07/2013 OGGETTO Avviso alle Associazioni senza fini di lucro. Convenzione

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 446 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 446 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 446 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; Visto il D.P.R. 27.1.98, n. 25; Visto il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme

Dettagli

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 760 del 08/07/2015 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PIEVE DI SOLIGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE L`anno duemilaquindici, il giorno otto del mese di Luglio Il Direttore

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS1113 DEL : 23/12/2013 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO OGGETTO: Approvazione graduatorie aziendali di disponibilità per il conferimento degli incarichi vacanti e di sostituzione nei Settori della Medicina Generale- anno 2014 IL DIRETTORE DEL SERVIZIO - Viste

Dettagli

DECRETO n. 491 del 17/09/2015

DECRETO n. 491 del 17/09/2015 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina COMUNE DI GAETA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 253 del 29/09/2015 OGGETTO Partecipazione all Avviso pubblico regionale per la concessione e l erogazione di un finanziamento per il

Dettagli

Master di I livello in Attività motoria preventiva ed adattata

Master di I livello in Attività motoria preventiva ed adattata Finalità del Master Master di I livello in Attività motoria preventiva ed adattata Il master di I livello in Attività motoria preventiva e adattata si inserisce nel quadro della formazione universitaria

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS548 DEL : 12/06/2013 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 OGGETTO: Risoluzione rapporto di lavoro, per

Dettagli

196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154

196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154 196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154 Linee di indirizzo Modello di convenzione fra Provincie, Aziende UU.SS.LL., Società della Salute/

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Comuni di: Adria Ariano nel Polesine Corbola Loreo Papozze Pettorazza Grimani Porto Tolle Porto Viro Rosolina Taglio di Po D E C R E T O D E L D I R E T T O R E G

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza NUMERO 2014/00489 DEL 25/09/2014 Collegio Sindacale il 25/09/2014 OGGETTO Approvazione ed

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N : CS140 DEL : 11/03/2014 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI Riservato Servizio Finanziario Repertorio delle determinazioni Pervenuta in data N di Rep. 237 Restituita in data del 10/7/2015 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

DELIBERAZIONE n 365 del 03/09/2009

DELIBERAZIONE n 365 del 03/09/2009 DELIBERAZIONE n 365 del 03/09/2009 OGGETTO: Adozione dei progetti formativi aziendali: Formazione di referenti del sistema aziendale di gestione del rischio clinico per la sicurezza dei pazienti e Formazione

Dettagli

S.M.I.L.E. un sorriso per tutti

S.M.I.L.E. un sorriso per tutti C.L.S. Il Cuore della Luna del Sud ( Associazione no profit di promozione sociale ) Anno scolastico 2014-2015 S.M.I.L.E. un sorriso per tutti a cura del Dott. Progetto di Promozione ed Educazione alla

Dettagli

Deliberazione del Direttore Generale N. 179. Del 22/10/2015

Deliberazione del Direttore Generale N. 179. Del 22/10/2015 Deliberazione del Direttore Generale N. 179 Del 22/10/2015 Il giorno 22/10/2015 alle ore 10.00 nella sede Aziendale di via San Giovanni del Cantone 23, il sottoscritto Massimo Annicchiarico, Direttore

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 339 DEL 07/08/2015 OGGETTO: Rapporto di collaborazione,

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE

VERBALE DI DETERMINAZIONE Comune di Marnate Provincia di Varese VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE N. 122/ASS GC74/2013 del 19 DICEMBRE 2013 OGGETTO: IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATA la delibera della

Dettagli

Romagna preposto all esercizio delle funzioni tecniche per la prevenzione collettiva e per i controlli ambientali, nonché all erogazione di

Romagna preposto all esercizio delle funzioni tecniche per la prevenzione collettiva e per i controlli ambientali, nonché all erogazione di Prot. N. (PRC/07/58324) LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visti: - la Legge Regionale 12 luglio 1994 n. 27 "Disciplina dello smaltimento dei rifiuti", così come successivamente modificata ed integrata;

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 174 del 16/03/2015 OGGETTO: Assegnazione n. 1 borsa di studio per biologi in favore della Dr.ssa Maria

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015

PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015 PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015 Approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 642 in data 8 maggio 2015. PREMESSA

Dettagli

ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dell'Istituzione Servizi Educativi Scolastici Culturali e Sportivi del Comune di Correggio

ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dell'Istituzione Servizi Educativi Scolastici Culturali e Sportivi del Comune di Correggio ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dell'Istituzione Servizi Educativi Scolastici Culturali e Sportivi del Comune di Correggio Delibera n. 32 SEDUTA DEL 14/10/2014 OGGETTO: CONVENZIONE

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE per la realizzazione delle pari opportunità tra uomo e donna 2010/2012 PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2010 2012 Fonti normative:

Dettagli

ACCORDO TRA REGIONE TOSCANA, ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFEDERALI, SINDACATI DEI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO E ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA

ACCORDO TRA REGIONE TOSCANA, ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFEDERALI, SINDACATI DEI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO E ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ALLEGATO B ACCORDO TRA REGIONE TOSCANA, ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFEDERALI, SINDACATI DEI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO E ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA PREMESSO CHE E stato dimostrato che la disabilità

Dettagli

ALIMENTAZIONE, MOVIMENTO, STILI DI VITA: ISTRUZIONI PER L USO

ALIMENTAZIONE, MOVIMENTO, STILI DI VITA: ISTRUZIONI PER L USO ALIMENTAZIONE, MOVIMENTO, STILI DI VITA: ISTRUZIONI PER L USO la scuola che aderisce progetta ed organizza l attività dei propri studenti in modo da garantire una pratica quotidiana e/o iniziative ed attività

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del Ente proponente VADO A SCUOLA CON GLI AMICI Comune di Padova Settore Ambiente - Informambiente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE Numero della delibera Data della delibera Oggetto Contenuto

Dettagli

II SETTORE - BILANCIO E FINANZA

II SETTORE - BILANCIO E FINANZA II SETTORE - BILANCIO E FINANZA DETERMINAZIONE N. 8 DEL 21/03/2014 OGGETTO: PROGETTO "SCANDIANO SBILANCIATI!IL BILANCIO PARTECIPATIVO A SCANDIANO" FINANZIATO DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA (L.R. N. 3/2010)

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE VITERBO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N : 1007 DEL : 10/10/2012 STRUTTURA PROPONENTE : U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE OGGETTO

Dettagli

Comune di Pavullo nel Frignano Provincia di Modena

Comune di Pavullo nel Frignano Provincia di Modena Provincia di Modena COPIA DETERMINAZIONE N. 538 del 13/10/2012 OGGETTO: PROGETTO DISTRETTUALE "SPORTELLI D'ASCOLTO NELLE SCUOLE DEL FRIGNANO". AFFIDAMENTO INCARICHI PROFESSIONALI ANNO SCOLASTICO 2012-2013.

Dettagli

società dell Italia repubblicana (quello che i libri non dicono).

società dell Italia repubblicana (quello che i libri non dicono). Prot. n. 567/C39 Cerignola, 02/03/2016 All Albo Pretorio della Scuola Al Sito WEB dell Istituto Agli Istituti Scolastici della Provincia di Foggia Oggetto: Bando per la selezione ad evidenza pubblica,

Dettagli

Codice CIFRA: ATP/DEL/2012/

Codice CIFRA: ATP/DEL/2012/ R E G I O N E P U G L I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE Servizio Programmazione assistenza territoriale e prevenzione Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Codice CIFRA: ATP/DEL/2012/ OGGETTO:

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI INSERIMENTO SCOLASTICO DEDICATO AI BAMBINI E AI RAGAZZI ADOTTATI

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI INSERIMENTO SCOLASTICO DEDICATO AI BAMBINI E AI RAGAZZI ADOTTATI Allegato A SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI INSERIMENTO SCOLASTICO DEDICATO AI BAMBINI E AI RAGAZZI ADOTTATI Il giorno., dell anno. alle ore., presso la sede

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1807/2015 ADOTTATA IN DATA 26/11/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1807/2015 ADOTTATA IN DATA 26/11/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1807/2015 ADOTTATA IN DATA 26/11/2015 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l Università degli studi di Milano - Bicocca per l utilizzo di strutture extrauniversitarie a favore della

Dettagli

DECRETO n. 213 del 03/04/2014

DECRETO n. 213 del 03/04/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. DETERMINAZIONE

CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. DETERMINAZIONE Copia CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. BEINASCO - BRUINO - ORBASSANO PIOSSASCO - RIVALTA - VOLVERA DETERMINAZIONE del Gen. N. 48 Sett. N. 12 =====================================================

Dettagli

UNIONE COMUNI D OGLIASTRA

UNIONE COMUNI D OGLIASTRA UNIONE COMUNI D OGLIASTRA COMUNE DI LANUSEI COMUNE DI ELINI COMUNE DI ARZANA COMUNE DI LOCERI COMUNE DI BARI SARDO COMUNE DI ILBONO DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. DEL 23 07.07.2015

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. AOODPIT.REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI n. 990 dell 1 ottobre 2015 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica n. 567 del 10 ottobre 1996 e successive modificazioni che

Dettagli

ARPAT Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana

ARPAT Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana ARPAT Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE n _277 del _11 APRILE 2003_ OGGETTO: Direzione Area "Progetti speciali e comunitari, valutazione di impatto

Dettagli

PIEMONTE. D.G.R. n. 76 688 del 1/8/2005

PIEMONTE. D.G.R. n. 76 688 del 1/8/2005 PIEMONTE D.G.R. n. 76 688 del 1/8/2005 Oggetto: Programmazione della rete scolastica nella Regione Piemonte - anni scolastici 2005/06-2006/07 art. 138 del D.lgs 112/98. Indicazioni programmatiche inerenti

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Comuni di: Adria Ariano nel Polesine Corbola Loreo Papozze Pettorazza Grimani Porto Tolle Porto Viro Rosolina Taglio di Po D E C R E T O D E L D I R E T T O R E G

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dott. Adriano Rasi Caldogno nominato con D.P.G.R. n 222 del 29 dicembre 2012

IL DIRETTORE GENERALE dott. Adriano Rasi Caldogno nominato con D.P.G.R. n 222 del 29 dicembre 2012 Pag. 1 DELIBERAZIONE N 165 DEL 21/03/2013 OGGETTO: Evento formativo "vincere il gioco d'azzardo: percorso formativo per la presa in carico ed il trattamento di soggetti con problemi di dipendenza da gioco

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-918 del 29/12/2014 Oggetto Servizio Sviluppo Organizzativo

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 Predisposto dal responsabile per la trasparenza e pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito web istituzionale www.venetoagricoltura.org

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ SEZIONE RISORSE UMANE DETERMINAZIONE N. 8 DEL 14/01/2016 REPERTORIO GENERALE N. 35 DEL 25/01/2016 OGGETTO: Selezione ex legge 68/99, per un posto di cat.b, ingresso

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015 Oggetto: Progetto Tutti a Iscol@. Azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti. Anno scolastico 2015/2016. L'Assessore della Pubblica Istruzione,

Dettagli

ASSI Nord Milano Azienda Socio Sanitaria Territoriale Nord Milano

ASSI Nord Milano Azienda Socio Sanitaria Territoriale Nord Milano Sistema Socio Sanitario Azienda Socio Sanitaria Territoriale Nord Milano Deliberazione pubblicata all'albo Informatico dell'azienda dal 11/01/2016 al 25/01/2016 Deliberazione n. g del fc 7 Q 2Q16 Tit.diClass.

Dettagli

STATUTO del COMITATO ETICO presso l Istituto Leonarda Vaccari. Art. 1 - Costituzione

STATUTO del COMITATO ETICO presso l Istituto Leonarda Vaccari. Art. 1 - Costituzione STATUTO del COMITATO ETICO presso l Istituto Leonarda Vaccari Art. 1 - Costituzione E istituito il comitato Etico presso l Istituto Leonarda Vaccari (d ora in poi: CEV) in Roma viale Angelico 22. Il CEV

Dettagli