Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Economia degli Intermediari Finanziari"

Transcript

1 Giulio Tagliavini Massimo Regalli Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Finanziarizzazione e globalizzazione della finanza Finanziarizzazione dell economia E un concetto complesso e non univoco: 1. Si incrementa l importanza della finanza; 2. L evoluzione della finanza guida l economia reale; 3. I mercati finanziari sono troppo potenti e poco democratici, decidono loro per tutti; 4. La speculazione finanziaria determina, per alcuni, sottosviluppo e povertà; 5. Le persone per bene si devono occupare di questioni concrete, del fare, non di speculazione finanziaria; 6. Si afferma la propria persona nell attività reale, non nei facili guadagni di borsa; Vediamo questi punti uno alla volta.. 1

2 1 Cresce l importanza della finanza Si incrementa l importanza della finanza E indubbiamente vero (crescono i mercati, le banche sono sempre più di rilievo), tutti i dati sono convergenti; Non necessariamente è un aspetto negativo, anzi di solito è un aspetto positivo, di maggiore democrazia; L esempio seguente dovrebbe mostrare questo punto.. 1 Cresce l importanza della finanza Immaginate due piccole nazioni uguali in tutto, tranne che per un particolare; Si tratta di due paesi con ciascuno una impresa produttiva molto importante, che crea ogni anno una notevole ricchezza per il benessere collettivo; Nel paese A, l impresa A è di proprietà di una famiglia molto ricca, che è in grado di convogliare propri finanziamenti su di essa; Nel paese B, l impresa B è di proprietà di tantissimi azionisti ed è assistita da una banca nazionale. 2

3 Il paese più finanziarizzato? Quale è l economia più finanziarizzata? Quale è il più grande mercato azionario? Dove le banche saranno più sviluppate? Certamente il paese B; La distribuzione equilibrata della ricchezza tende a rafforzare il livello di finanziarizzazione dell economia; E possibile che nel paese B ci siano anche ingiustizie sociali o disequilibri di vario genere. La finanziarizzazione è comunque un segnale favorevole. Il paese più finanziarizzato -> + finanza + democrazia Impresa Mercato azionario Banca Famiglie 3

4 Più finanziarizzazione = ricchezza più diffusa Sistemi più finanziarizzati sono caratterizzati da una maggiore dissociazione tra imprese e finanziatori, tra banche e risparmiatori; Il capitale è distribuito e deve essere drenato (dal sistema finanziario) per essere convenientemente investito. L alternativa è che il capitale sia in poche mani e ciò, di solito, viene visto come situazione peggiore, non migliore; Poi è illogico lamentarsi della forza dei mercati finanziari. Meglio che comandino i gestori dei fondi comuni e gli analisti finanziari, piuttosto che le famiglie che detengono i poteri sulla base di un modello di proprietà chiusa. Prima conclusione Paese ricco, con dotazione di capitale, con distribuzione diffusa della ricchezza paese in qualche misura finanziarizzato; In questo senso, la finanziarizzazione non può essere criticata in modo ragionevole; Più un sistema è finanziario, più le decisioni sono partecipate (le decisioni sono prese da banche, gestori, analisti e teoricamente, dai risparmiatori). 4

5 2 - L evoluzione della finanza guida l economia reale Molte persone di buon senso vedono con sospetto una situazione in cui l evoluzione dei mercati finanziari guida, o sembra guidare, lo sviluppo dell economia reale; Se il mercato azionario precipita, si formano aspettative di recessione e poi la recessione arriva davvero. Se il mercato è euforico, il Pil sale significativamente. Ma è giusta questa relazione? In primo luogo, non si deve dare per scontato che la concatenazione finanza / economia sia sempre nel senso sopra descritto. Spesso si verifica il contrario. 2 - L evoluzione della finanza guida l economia reale In secondo luogo, non si deve pensare che il mercato finanziario sia guidato solo dalle mani forti. Il mercato finanziario è determinato dalle aspettative di tanti investitori, alcuni forti, altri piccoli; Non ci sono dominatori; è uno dei sistemi più democratici che esistano; Se il mercato finanziario consentisse a tanti investitori a convergere verso un equilibrio che rappresentasse la sintesi complessiva dei vari punti di vista, cosa ci sarebbe di male se indicasse in anticipo la strada dell economia reale? In realtà, il problema non è che la finanza guida l economia reale, ma che i mercati finanziari sono spesso troppo instabili. 5

6 Seconda conclusione Non è di particolare rilievo il fatto che i segnali letti sui mercati finanziari siano anticipati rispetto ai segnali dell economia reale se ciò fosse vero E invece di rilievo che in certe situazioni i mercati finanziari sono o troppo euforici o troppo depressi per rappresentare in via anticipata la dinamica economica complessiva; Sarebbe come i partecipanti ad una gita che si affidano alle previsioni del tempo per fissare il biglietto. Non c è nulla di male farlo sulla base delle previsioni, a meno che tali previsioni siano troppo spesso troppo ottimistiche o pessimistiche. 3 - I mercati finanziari sono troppo potenti e poco democratici, decidono loro per tutti Questo non è vero. Neppure le mani più forti riescono ad imprimere una tendenza; I mercati sono in realtà molto democratici: tutti gli operatori portano il loro contributo; Pensate al mercato della benzina.. pochi produttori possono concertare una politica di mercato; Pensate ora al mercato valutario non esiste nessuno, neppure una banca centrale, neppure il presidente degli Usa, che possa decidere il prezzo del dollaro; Se togliete al mercato valutario il potere di fissare il prezzo del dollaro, provate pure ad indicare un soggetto che fissi al suo posto il prezzo. E molto difficile indicare una alternativa ragionevole; E uno strumento democratico un po particolare, votano i ricchi; per questo il sistema deve essere temperato. 6

7 4 - La speculazione finanziaria determina, per alcuni, sottosviluppo e povertà Cosa intendete per speculazione? Distinguete tra speculazione e trading di borsa? O sono la stessa cosa? Le posizioni speculative di borsa creano liquidità del mercato finanziario; Una presenza eccessiva di speculazione porta il mercato lontano dai fondamentali ed è destabilizzante; La speculazione può portare un attacco sul mercato dei cambi; Cosa c è di vero? La Tobin Tax è stata pensata per affrontare il problema. Il rimedio è efficace? Poca speculazione o troppa speculazione? Spesso si attribuisce alla speculazione la colpa di portare il prezzo fuori equilibrio; In qualche caso ciò accade per il fatto che il mercato è riflessivo nel senso ben descritto da George Soros. Le dinamiche tecniche sui mercati sono spinte dalle proprie aspettative, che realizzano i fondamentali. Sui mercati dei cambi, ad esempio, è il quadro delle convinzioni generali che determina il risultato, più che i fondamentali; In altri casi ciò accade perché si ha poca speculazione. La posizione dominante sul mercato (ad esempio pochi produttori, pochi acquirenti) consente l allontanamento dall equilibrio. 7

8 Tobin Tax e speculazione destabilizzante Secondo i promotori, la Tobin Tax dovrebbe togliere ai mercati finanziari il carattere di tendenza destabilizzante ; Si tratta di un imposta dello 0,x % su tutte le transazioni finanziarie, applicata a livello mondiale. Incide molto sulle transazioni a breve termine, poco su quelle a lungo termine. Rende poco conveniente entrare ed uscire subito dopo da uno strumento finanziario; spinge ad investire con una logica di medio lungo termine. In realtà è assai dubbio che ciò possa realizzarsi effettivamente; E certo invece che la Tobin Tax potrebbe raccogliere fondi per iniziative di rilievo. Qualche attenzione è necessaria Non necessariamente la presenza di speculazione significa che la ragione dei problemi sia a lei imputabile; Non necessariamente una posizione critica verso la speculazione deve concludere che ci siano solo aspetti negativi; Non necessariamente una posizione critica verso la speculazione comporta l accettazione di ogni strumento proposto contro di essa. 8

9 Attenzione L attività finanziaria viene tradizionalmente vista con sospetto; Ciò dipende dall odio verso colui che decide il credito verso chi ne ha necessità; La banca amministra in modo professionale un problema che è quasi ingestibile tra persone fisiche; Speculatore viene sentito come vocabolo vicino a sfruttatore, per questo motivo è usato solo in senso spregiativo. Tobin Tax vs De-Tax Tobin Tax Tassa sui movimenti finanziari; serve per gettare sabbia negli ingranaggi dei trasferimenti a breve termine dei capitali; De Tax Tassa volontaria (?) pari all 1% del fatturato, defiscalizzato al fine di convogliare il controvalore su progetti di rilievo. 9

10 5 - Le persone per bene si devono occupare di questioni concrete non di speculazione finanziaria Questo è proprio un pregiudizio basato sull ignoranza; L intermediazione finanziaria è una industria di servizi che ha il fine di allocare per il meglio il capitale disponibile all economia; La banca è sempre stata, ed è tuttora, un formidabile strumento di sviluppo per il sistema economico; Le persone per bene possono benissimo occuparsi di intermediazione finanziaria, con attenzione ai profili più critici sotto il profilo morale (che esistono in tanti altri settori); Anche di derivati! Quali sono i profili critici, sotto il profilo morale, dell attività finanziaria? Il possibile aiuto al riciclaggio; Le possibili manovre di evasione fiscale; Il possibile aiuto alla corruzione; La gestione del denaro senza la considerazione di obiettivi di tipo qualitativo. 10

11 6 - Si afferma la propria persona nell attività reale, non nei facili guadagni di borsa Questa valutazione è di rilievo nei periodi di euforia della borsa; Basta un po di pazienza e si scopre che i guadagni facili non esistono neppure in borsa; Il rendimento medio dei capitali finanziari non è superiore ai rendimenti dei capitali investiti in attività reali. Gli investimenti finanziari sono sempre indirizzati, dietro qualche schermo, ad investimenti reali. Non tutti ne sono convinti! Globalizzazione della finanza E sempre più accentuata per i seguenti fenomeni: A. Gli investimenti del risparmiatore sono sempre più diretti all estero; B. Gli investimenti delle imprese sono sempre più globali; C. Le banche sono sempre più globali; D. I mercati finanziari nazionali sono sempre più interconnessi; E. I mercati finanziari sono sempre più anonimi. Anche qui, vediamo punto per punto 11

12 A - Investimenti all estero degli investitori Come giudicarli? Come manifestazione di un diritto di libertà (in modo positivo)? Come mancanza di determinazione ad aiutare lo sviluppo della propria comunità di riferimento (in modo negativo)? Quindi come il venire meno di un obiettivo sociale del risparmio? B - Gli investimenti delle imprese sono sempre più globali Come giudicarli? Come un opportunità per diffondere il benessere? Come una opzione inevitabile per non fallire (almeno relativamente a certi settori? (vedi caso Fiat) Come una minaccia per l equilibrio sociale ed ecologico delle zone di nuova industrializzazione? Come un eccessivo condizionamento culturale? (vedi Naomi Klein, No Logo, 2000) C è la necessità di nuovi strumenti social accounting (vedi Chiesi e altri, Il bilancio sociale, 2000). 12

13 Chi sostiene l aspetto positivo propone questi dati Paesi ricchi Paesi poveri A. Stipendi medi pagati dalle multinazionali B. Stipendi medi pagati dalle imprese nazionali manifatturiere $ % $ $ A/B C - Le banche sono sempre più globali Effetti positivi sulla diversificazione; Effetti positivi sul sostegno all internazionalizzazione dell impresa; Effetti negativi sulla funzione sociale del credito. 13

14 D - I mercati finanziari sono sempre più interconnessi Wall Street è attualmente il centro del mondo finanziario; Gli altri mercati seguono W.S.; Si può avere una certa nostalgia per altre epoche, ma è sempre esistito un centro del mondo finanziario. E - I mercati finanziari sono sempre più anonimi Conta sempre più la finanza che conteggia i ritorni (di breve) degli investimenti; Conta sempre meno la finanza che lancia progetti di lungo periodo, prescindendo dal ritorno immediato; Questo è a lungo termine uno svantaggio per le comunità locali, per i modelli culturali autonomi e specifici, per la biodiversità, per il pluralismo culturale. 14

15 Capitali anonimi e capitali investiti con progetti di respiro In effetti, la critica di short termism dei mercati anglosassoni è fondata, ma non esistono evidenze conclusive; Si tenga conto che il Giappone, dove il respiro strategico del progetto di investimento è più importante, a scapito della valutazione di breve del ritorno, mostra una situazione complessiva più difficile. Globalizzazione e sviluppo Globalizzazione e diseguaglianza La globalizzazione dei mercati finanziari può convogliare capitali in aree in cui parte una traiettoria di sviluppo e quindi può essere elemento di accelerazione della lotta verso la povertà; La globalizzazione dei mercati finanziari favorisce però il ritiro dei capitali nei momenti difficili, causando crisi di notevole entità; Si tende ad attribuire alla globalizzazione le colpe dei governi nazionali e delle autorità sovranazionali che governano il sistema finanziario globale (Banca Mondiale, Fondo Monetario); Queste istituzioni andrebbero riqualificate e rafforzate. 15

16 Per chi ne vuole sapere di più Antonio Chiesi, Alberto Martinelli, Mario Pellagatta, Il bilancio sociale Stakeholder e responsabilità sociale d impresa, Il sole 24 ore, Naomi Klein, No Logo, Baldini e Castoldi, Amartya Sen, Globalizzazione e libertà, Mondadori, George Soros, Globalizzazione, Ponte delle granzie, Joseph E. Stiglitz, La globalizzazione e i suoi oppositori, Einaudi, Susan Strange, Denaro impazzito I mercati finanziari: presente e futuro, Edizioni di Comunità,

Efficienza ed equità

Efficienza ed equità Efficienza ed equità Efficienza ed equità Abbiamo visto nelle lezioni precedenti che, nella situazione ideale di assenza di fallimenti del mercato, il mercato condurrebbe a un risultato Pareto-efficiente.

Dettagli

Globalizzazione economica. Docente: Antonio Forte

Globalizzazione economica. Docente: Antonio Forte Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 1 Introduzione al corso Nozioni di base Struttura del corso Lezioni frontali: 36 ore Lavoro di gruppo: 4 ore Strumenti Testi: G. Ferri, V. D Apice,

Dettagli

Tassi di cambio fissi e interventi sul mercato dei cambi

Tassi di cambio fissi e interventi sul mercato dei cambi Tassi di cambio fissi e interventi sul mercato dei cambi Molti paesi cercano di fissare o ancorare il proprio tasso di cambio ad una valuta o ad un gruppo di valute intervenendo sul mercato dei cambi.

Dettagli

Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 4 di 7) La svalutazione. (di Marco Cavedon, postato il 17-02-2014).

Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 4 di 7) La svalutazione. (di Marco Cavedon, postato il 17-02-2014). Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 4 di 7) La svalutazione. (di Marco Cavedon, postato il 17-02-2014). L ultima volta abbiamo visto insieme come l inflazione non rappresenti affatto

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

d iniziativa dei senatori AMATI, CONTINI, RAMPONI, DI GIOVAN PAOLO, DEL VECCHIO, CARLONI, FERRANTE, DONAGGIO, BASSOLI, DELLA SETA, BAIO e SCANU

d iniziativa dei senatori AMATI, CONTINI, RAMPONI, DI GIOVAN PAOLO, DEL VECCHIO, CARLONI, FERRANTE, DONAGGIO, BASSOLI, DELLA SETA, BAIO e SCANU Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2189 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori AMATI, CONTINI, RAMPONI, DI GIOVAN PAOLO, DEL VECCHIO, CARLONI, FERRANTE, DONAGGIO, BASSOLI, DELLA SETA, BAIO

Dettagli

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI 1 MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI Quest iniziativa è lanciata, in occasione di Expo 2015, dalle reti internazionali degli attori pubblici, associativi e

Dettagli

LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI

LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI Corso di Economia finanziaria LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI Dott.ssa Arianna Moschetti Sommario Cosa si intende per sistema finanziario Sistemi Bank o Market oriented Sistema

Dettagli

Macroeconomia 9 gennaio 2014 SCRIVI NOME E COGNOME SU OGNI FOGLIO

Macroeconomia 9 gennaio 2014 SCRIVI NOME E COGNOME SU OGNI FOGLIO Macroeconomia 9 gennaio 2014 Il punteggio di ogni domanda è fissato in uno o due asterischi. Il punteggio intero viene dato solo Non consegnare se non sei convinto di aver realizzato almeno 7 punti. 1.

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico. Leonardo Bargigli

Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico. Leonardo Bargigli Lezione 12 Risparmio privato e Debito Pubblico Leonardo Bargigli Risparmio privato Gli individui desiderano risparmiare per poter trasferire potere d acquisto nel tempo e per poter coprire necessità impreviste

Dettagli

skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it

skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it vers.20042012 Questo documento è stato utilizzato come supporto ad una presentazione orale. Il contenuto non è

Dettagli

La criminalità economica

La criminalità economica Con la crescente domanda di una migliore qualità della vita, la reazione sociale nei confronti dei reati economici e dei colletti bianchi si è molto inasprita: l opinione pubblica è sempre più attenta

Dettagli

crediti commerciali * giorni clienti + magazzino* giorni magazzino - debiti commerciali * giorni fornitori = fabbisogno * durata

crediti commerciali * giorni clienti + magazzino* giorni magazzino - debiti commerciali * giorni fornitori = fabbisogno * durata Approfondimento 1.1w 1. Congiuntura e ciclo finanziario delle imprese Per meglio comprendere la relazione tra ciclo congiunturale e dinamica finanziaria delle imprese - la quale a sua volta si riflette

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

Stefano Bartolini. Dal ben-avere al ben-essere. Colloqui di Dobbiaco 2011 01.10. 02.10.2011 Benessere senza crescita

Stefano Bartolini. Dal ben-avere al ben-essere. Colloqui di Dobbiaco 2011 01.10. 02.10.2011 Benessere senza crescita Stefano Bartolini Dal ben-avere al ben-essere SINTESI Come dimostrato dal paradosso di Easterlin, la crescita economica ha tradito largamente la sua promessa di aumentare il nostro benessere. Ma al di

Dettagli

Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche

Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche Lezioni Lincee di Economia Milano 2 marzo 2015 Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche Una volta uno studente chiese a N. Kaldor (un grande economista di Cambridge, ma di origine ungherese) se

Dettagli

L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA

L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA I contenuti della manovra Monti ci fanno esprimere un giudizio del tutto negativo. Sembrano passati secoli dal discorso d insediamento in cui

Dettagli

IL SISTEMA FINANZIARIO ED EFFICIENZA DEI MERCATI. Docente: Prof. Massimo Mariani

IL SISTEMA FINANZIARIO ED EFFICIENZA DEI MERCATI. Docente: Prof. Massimo Mariani IL SISTEMA FINANZIARIO ED EFFICIENZA DEI MERCATI Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il sistema finanziario I mercati finanziari La comunicazione finanziaria L efficienza dei mercati finanziari Anomalie

Dettagli

Dispensa n. 2 Le cause del fallimento del mercato: quale intervento pubblico?

Dispensa n. 2 Le cause del fallimento del mercato: quale intervento pubblico? Davide Natale Dispensa n. 2 Le cause del fallimento del mercato: quale intervento pubblico? 1) Perché il mercato fallisce? Il mercato fallisce prevalentemente a causa della presenza di tre fenomeni, che

Dettagli

Capitolo 23. Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S.

Capitolo 23. Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Capitolo 23 Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali In questa lezione Sistema finanziario e allocazione del risparmio a usi produttivi: sistema bancario obbligazioni e azioni Ruolo dei mercati

Dettagli

TOBIN TAX. a cura di G.Garofalo

TOBIN TAX. a cura di G.Garofalo TOBIN TAX a cura di G.Garofalo La proposta originaria E'necessario gettare un po di sabbia negli ingranaggi dell attività di trading Dal nome dell'economista James Tobin, premio Nobel per l Economia nel

Dettagli

Dott. Domenico Dall Olio

Dott. Domenico Dall Olio Responsabile didattico per il progetto QuantOptions Le basi delle opzioni www.quantoptions.it info@quantoptions.it 1 Opzioni: long call definizione e caratteristiche di base Le opzioni sono contratti finanziari

Dettagli

L alternativa del Commercio Equo e Solidale

L alternativa del Commercio Equo e Solidale L alternativa del Commercio Equo e Solidale Non si vede bene che col cuore. l essenziale è invisibile agli occhi. (Antoine de Saint-Exupery) Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al

Dettagli

Prof. Carlo Salvatori 4. LA NECESSITÀ DELL INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA. Una visione d insieme. UniversitàdegliStudidiParma

Prof. Carlo Salvatori 4. LA NECESSITÀ DELL INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA. Una visione d insieme. UniversitàdegliStudidiParma UniversitàdegliStudidiParma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 4. LA NECESSITÀ DELL INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA 1. Una visione d insieme 2. I settori istituzionali 3. I saldi finanziari 4. Le Famiglie 5.

Dettagli

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo Quesito 1 In linea generale ritieni positiva la tendenza di molti paesi europei a cercare di proteggere alcuni settori ritenuti strategici per

Dettagli

PIL e tasso di crescita.

PIL e tasso di crescita. PIL e tasso di crescita. 1.1 Il lungo periodo PIL è una sigla molto usata per indicare il livello di attività di un sistema economico. Il Prodotto Interno Lordo, misura l insieme dei beni e servizi finali,

Dettagli

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE Pellini Stefania - Pupo Rosina -Tarantini Thomas Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Corso di Politica Economica Avanzato

Dettagli

La curva di offerta. La curva di offerta

La curva di offerta. La curva di offerta La curva di offerta La curva di offerta Un diagramma che mostra la quantità di un bene che i venditori desiderano vendere per un dato prezzo rapporto tra prezzo e quantità offerta Ha pendenza positiva

Dettagli

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Relazioni monetarie e finanziarie si stabiliscono anche tra i residenti di un paese e i non-residenti. Le transazioni internazionali necessitano di istituzioni

Dettagli

LIBRO VERDE Verso sistemi pensionistici adeguati, sostenibili e sicuri in Europa. Valutazioni della CGIL Nazionale

LIBRO VERDE Verso sistemi pensionistici adeguati, sostenibili e sicuri in Europa. Valutazioni della CGIL Nazionale LIBRO VERDE Verso sistemi pensionistici adeguati, sostenibili e sicuri in Europa Valutazioni della CGIL Nazionale Il Libro Verde sulle pensioni proposto dalla Commissione europea prende avvio da un assunto:

Dettagli

L economia italiana 169

L economia italiana 169 L economia italiana 169 3.8 Debito pubblico: perché no?! il rapporto tra il disavanzo pubblico e il prodotto interno lordo non deve essere superiore al 3%;! il rapporto tra il debito pubblico e il prodotto

Dettagli

Il ruolo del sistema finanziario Roma, 11 novembre 2011. Ranci sistema finanziario 11 nov 2011 1

Il ruolo del sistema finanziario Roma, 11 novembre 2011. Ranci sistema finanziario 11 nov 2011 1 Il ruolo del sistema finanziario Roma, 11 novembre 2011 Ranci sistema finanziario 11 nov 2011 1 il ruolo del sistema finanziario Pippo Ranci Università Cattolica, Milano Roma, 11 novembre 2011 Ranci sistema

Dettagli

EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI

EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@units.it DEAMS Università di Trieste ARGOMENTI L ipotesi di mercato efficiente Evidenze empiriche pro e contro l EMH Altre

Dettagli

Gli strumenti di base della Finanza

Gli strumenti di base della Finanza 27 Gli strumenti di base della Finanza ECONOMIA FINANZIARIA L Economia Finanziaria studia le decisioni degli individui sulla allocazione delle risorse e la gestione del rischio VALORE ATTUALE Con il termine

Dettagli

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE Equilibrium Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE 2 Gestioni Patrimoniali Computerizzate Grazie ai notevoli investimenti realizzati negli anni, la DANTON INVESTMENT SA può oggi vantare di possedere uno

Dettagli

Macroeconomia: scuole di pensiero

Macroeconomia: scuole di pensiero Macroeconomia: scuole di pensiero Le diverse scuole di pensiero possono essere raggruppate in due filoni principali: LIBERISTI (e monetaristi): sui mercati l aggiustamento all equilibrio è basato sulla

Dettagli

Indice. 22 2.6. Produzione totale e felicità totale. ix Prefazione

Indice. 22 2.6. Produzione totale e felicità totale. ix Prefazione Indice ix Prefazione Capitolo 1 1 Che cos è la macroeconomia? 1 1.1. Di cosa si occupa la macroeconomia? 3 1.2. E quella definizione? 4 1.3. La differenza tra macroeconomia e microeconomia 5 1.4. Perché

Dettagli

Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 1di 7) (di Marco Cavedon, postato il 04-02-2014).

Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 1di 7) (di Marco Cavedon, postato il 04-02-2014). Le 7 Frodi Capitali dell Economia Neoliberista (parte 1di 7) (di Marco Cavedon, postato il 04-02-2014). Questo documento si ispira al libro Le 7 Innocenti Frodi Capitali della Politica Economica, scritto

Dettagli

Il mercato della moneta

Il mercato della moneta Il mercato della moneta Dopo aver analizzato il mercato dei beni (i.e. i mercati reali) passiamo allo studio dei mercati finanziari. Ricordo che, proprio come nello studio del settore reale (IS), anche

Dettagli

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO (Relazione al Convegno: Fondazioni e Banche: i sistemi economici locali Fondazione Cassa di Risparmio

Dettagli

Macroeconomia 12 gennaio 2015 SCRIVI NOME E COGNOME SU OGNI FOGLIO

Macroeconomia 12 gennaio 2015 SCRIVI NOME E COGNOME SU OGNI FOGLIO Macroeconomia 12 gennaio 2015 1. (*) Spiega in che consiste la procedura di calcolo del deflatore implicito del PIL e se questo è più/meno attendibile di un qualunque deflatore a paniere fisso. 2. (*)

Dettagli

"Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte."francois de La Rochefoucauld

Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte.francois de La Rochefoucauld "Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte."francois de La Rochefoucauld Ma chi sono i veri padroni del cibo? I signori dell'industria alimentare sono 10 e hanno un enorme guadagno

Dettagli

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO.

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. Paolo Gianni, Università di Pisa Chi fosse interessato ad un quadro chiaro ed esaustivo di cosa significhi valore legale di un titolo di studio, e della evoluzione

Dettagli

L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche

L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche Burton G. Melkiel(2003), The efficientmarket hypothesis and its critics, Journal of Economic Perspectives, Vol.17, No. 1, Winter 2003, p.59-82 Working

Dettagli

La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014

La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014 La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014 Una emergenza? L estrema diseguaglianza economica, rapidamente crescente, è stata citata dal World Economic Forum s Global Risk Report

Dettagli

Slides per il corso di ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI

Slides per il corso di ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI Slides per il corso di ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI Nicola Meccheri (meccheri@ec.unipi.it) Facoltà di Economia Università di Pisa A.A. 2011/2012 ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI: ASPETTI INTRODUTTIVI

Dettagli

Banca nazionale e politica monetaria Fondazione e compiti. 1.3 Altri compiti

Banca nazionale e politica monetaria Fondazione e compiti. 1.3 Altri compiti Fondazione e compiti 1.3 Altri compiti In qualità di banca della Confederazione, la Banca nazionale svolge inoltre i seguenti compiti: si occupa dei pagamenti per la Confederazione amministra i titoli

Dettagli

Turismo e Mondializzazione

Turismo e Mondializzazione Turismo e Mondializzazione Braudel 1. Economia Mondiale: l economia del mondo nel suo insieme 2. Economia-mondo: una parte del mondo che forma un insieme economico coerente, un sistema Oggi si assiste

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

LA GLOBALIZZAZIONE. Istituto Primario Primo Grado F.D

LA GLOBALIZZAZIONE. Istituto Primario Primo Grado F.D LA GLOBALIZZAZIONE Istituto Primario Primo Grado F.D Un mondo globalizzato La globalizzazione è un fenomeno che si estende a tutta la superficie terrestre o all intera umanità Essa offre grandi possibilità

Dettagli

Equilibrio generale ed efficienza economica

Equilibrio generale ed efficienza economica Equilibrio generale ed efficienza economica Analisi dell equilibrio generale Efficienza nello scambio Equità ed efficienza Panoramica sull efficienza nei mercati concorrenziali Perché i mercati falliscono

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

Attività dello Specialista

Attività dello Specialista Attività dello Specialista Massimo Turcato Responsabile Equity Capital Markets e Advisory Banca Akros Palermo, 15 novembre 2007 MISSIONE E PRINCIPI COSTITUTIVI DEL MAC Missione Principi costitutivi 1 Forte

Dettagli

Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda

Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda 1. Massimizzare il valore dell impresa Per massimizzare il valore occorre capire quale considerare, il valore del capitale netto (stockholder wealth), che si

Dettagli

Capitalismo finanziario e teoria degli investimenti secondo H.P. Minsky

Capitalismo finanziario e teoria degli investimenti secondo H.P. Minsky Capitalismo finanziario e teoria degli investimenti secondo H.P. Minsky Presentazione a cura di Elisabetta Pellini e Greta Vitali 1 Introduzione Contesto specifico: determinazione di un nesso causale fra

Dettagli

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA 1 OPERATORI FINANZIARI ATTIVI E PASSIVI Gli operatori finanziari possono essere divisi in quattro gruppi: Le famiglie; Le imprese; La pubblica amministrazione; il resto

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

Prima di tutto vediamo il contesto Ciclico: S&P500. eugenio sartorelli - www.investimentivincenti.it 1. Ciclo Trimestrale 51,0.

Prima di tutto vediamo il contesto Ciclico: S&P500. eugenio sartorelli - www.investimentivincenti.it 1. Ciclo Trimestrale 51,0. In questa occasione farò un aggiornamento con il quadro generale su tutti i mercati che seguo. In un altro articolo (nella Sezione Opzioni) darò invece le indicazioni Operative di massima che intendo seguire.

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini

gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini vers 17092013 Questo documento è stato utilizzato come supporto ad una presentazione orale.

Dettagli

Ciclo economico e mercati azionari

Ciclo economico e mercati azionari Torino, agosto 2006 Ciclo economico e mercati azionari Una verifica empirica sul mercato americano È piuttosto frequente in questi giorni leggere analisi in cui la debolezza dei mercati azionari americani

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 5 La crisi delle Savings & Loans (cap. 2 libro) La crisi dei Paesi scandinavi (cap. 2 libro) La crisi delle Savings & Loans - 1 Enti specializzati

Dettagli

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio Bilancia dei pagamenti Registrazione dei flussi di moneta tra i residenti di un paese e il resto del mondo i crediti (segno +): le entrate dall estero i debito

Dettagli

Debito pubblico, perché no?

Debito pubblico, perché no? Debito pubblico, perché no? Debito pubblico, perché no? Paolo Palazzi Come un aumento generalizzato della spesa pubblica finanziata da un aumento del debito pubblico può farci uscire dall'intreccio letale

Dettagli

PER LO STUDIO DELLE COOPERATIVE E DELLE IMPRESE SOCIALI

PER LO STUDIO DELLE COOPERATIVE E DELLE IMPRESE SOCIALI LA FILOSOFIA DI EURICSE PER LO STUDIO DELLE COOPERATIVE E DELLE IMPRESE SOCIALI Introduzione 1 1. L European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises (Euricse) è stato costituito al fine

Dettagli

Le Bolle speculative

Le Bolle speculative Le Bolle speculative Vito Lops giornalista del Sole 24 Ore Social media editor Sole 24 Ore www.twitter.com/vitolops Autore del blog «L economia della trasparenza» http://vitolops.blog.ilsole24ore.com COME

Dettagli

La Carta dell Investimento. Sostenibile e Responsabile. della finanza italiana

La Carta dell Investimento. Sostenibile e Responsabile. della finanza italiana La Carta dell Investimento Sostenibile e Responsabile della finanza italiana Introduzione L attività finanziaria trova fondamento nella funzione di veicolo dei capitali a sostegno dell economia reale e

Dettagli

Due idee di base per cominciare

Due idee di base per cominciare FAMIGLIE INDEBITATE: VIENE DAL SOCIALE UNA PROPOSTA DI AIUTO Hanno superato il milione i nuclei che non riescono a far fronte ai debiti. Dall associazione Pro.seguo viene la proposta di una gestione concordata.

Dettagli

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Preambolo Le linee guida che seguono sono intese come applicabili alle relazioni di private banking. Altri settori del mercato possono

Dettagli

banchiere nell attenuazione della disuguaglianza e nel campo della protezione ambientale.

banchiere nell attenuazione della disuguaglianza e nel campo della protezione ambientale. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Facoltà di Economia Fabio Salviato Laurea ad honorem in Economia Politica Laudatio del Prof. Giulio Tagliavini Parma, 20 ottobre 2004 Banca Etica attualmente raccoglie circa

Dettagli

La politica monetaria

La politica monetaria Lezione 27 1 consiste nelle decisioni delle autorità monetarie che influenzano il tasso di interesse. Come abbiamo visto, le banche centrali mediante le operazioni di mercato aperto possono influenzare

Dettagli

Il sistema monetario

Il sistema monetario Il sistema monetario Premessa: in un sistema economico senza moneta il commercio richiede la doppia coincidenza dei desideri. L esistenza del denaro rende più facili gli scambi. Moneta: insieme di tutti

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Testo di studio raccomandato: Mankiw, Principi di Economia, 3 ed., 2004, Zanichelli Capitolo 26 Il sistema finanziario Il sistema finanziario fa in modo che

Dettagli

HydrA TRADING SYSTEM. Investment. Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO. Develop Your Success!

HydrA TRADING SYSTEM. Investment. Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO. Develop Your Success! ydra TRADING SYSTEM Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO LA COMPAGNIA ydra252 è un azienda nata dalla collaborazione di un team specializzato nello svilluppo delle reti

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 La tassazione delle attività finanziarie 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 Attività finanziarie - Regime sostitutivo per i redditi da capitale e le plusvalenze - Base imponibile -

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Giulio Tagliavini Massimo Regalli Corso di Economia degli Intermediari Finanziari La finanza etica Finanza..etica? Si tratta di una tematica che sta riscuotendo molto interesse; Prevede l assunzione di

Dettagli

Elementi costitutivi del sistema finanziario

Elementi costitutivi del sistema finanziario Elementi costitutivi del sistema finanziario Ordinamento Strumenti Sistema Finanziario Mercati Monetario e dei cambi obbligazionario di partecipazione di indebitamento di assicurazione Intermediari mobiliari

Dettagli

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime?

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? 11 Aprile, 2011 L aumentare della Violenza fa Salire il Prezzo del Petrolio Le continue e crescenti crisi tra le nazioni produttrici di petrolio

Dettagli

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia

Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia SCENARI E POLITICHE DI STABILITÀ E CONVERGENZA La tabella 2.1 mostra come l anno da poco concluso sia stato

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA Il Manifesto dell acqua IL DIRITTO ALLA VITA Veniamo dall Africa, dall America Latina, dal Nord America, dall Asia e dall Europa. Ci siamo riuniti nel 1998 con nessun altra legittimità o rappresentatività

Dettagli

Il sistema monetario

Il sistema monetario Il sistema monetario Premessa: in un sistema economico senza moneta il commercio richiede la doppia coincidenza dei desideri. L esistenza del denaro rende più facili gli scambi. Moneta: insieme di tutti

Dettagli

ECONOMIA E FINANZA: DIVERGENZE PARALLELE

ECONOMIA E FINANZA: DIVERGENZE PARALLELE ECONOMIA E FINANZA: DIVERGENZE PARALLELE Enrico Ascari, Thiene 28 maggio 2013 Abstract 2 Nuovi massimi: per i livelli di disoccupazione dei paesi avanzati; ma anche per i profitti delle multinazionali,

Dettagli

10 domande e 10 risposte

10 domande e 10 risposte 10 domande e 10 risposte Lo sapevate che... Il factoring è uno strumento per gestire professionalmente i crediti ed è un complemento ideale del finanziamento bancario. Il factoring è utile per tutte le

Dettagli

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA 1 I MERCATI DEI BENI IN ECONOMIA APERTA Il concetto di Economia aperta si applica ai mercati dei beni: l opportunità per i consumatori e le

Dettagli

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Intervento del Direttore Generale Francesco Rivolta Roma, 20 ottobre 2011 Condividere per crescere.

Dettagli

SVILUPPO E SOTTOSVILUPPO

SVILUPPO E SOTTOSVILUPPO SVILUPPO E SOTTOSVILUPPO - C è una domanda fondamentale da porsi, affrontando questi problemi: Le risorse del nostro pianeta sono sufficienti per fornire a tutti gli uomini una vita dignitosa? - Una possibile

Dettagli

La Riforma monetaria è necessaria

La Riforma monetaria è necessaria La Riforma monetaria è necessaria http://www.empowernetwork.com/dataflex/blog/riforma-monetaria-e-necessaria/?id=dataflex In risposta alla recente crisi del debito finanziario e sovrano di tutto il mondo

Dettagli

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette Circolare n. 6 del 21 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuova imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin tax )... 2 2.1

Dettagli

Coesione e responsabilità

Coesione e responsabilità Coesione e responsabilità Proposte per ricostruire la società e l economia www.fuoridalmediaevo.org 28/4/2012 Liceo Scientifico Galileo Galilei, Erba www.fuoridalmediaevo.org Fuoridalmediaevo è un associazione

Dettagli

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi,

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi, Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE E p.c Signor Renzi Caro Signor Draghi, E qualche giorno che pensavo di scriverle, da quando la BCE ha abbassato il costo del denaro al valore dello 0,05%.

Dettagli

Cos è Etico nella Finanza Etica?

Cos è Etico nella Finanza Etica? Università degli Studi di Trento Educazione alla Finanza Etica, Responsabile e Felice Trento 28 novembre 2009 Struttura dell Intervento Cosa vuol dire finanza etica? Il ruolo del sistema finanziario Finanza

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa UniversitàdegliStudidiParma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 8. SEPARAZIONE TRA PROPRIETA E CONTROLLO 2 9. BANZA E MERCATO: QUALI CONTROLLORI? (ovvero: chi controlla i controllori?) 3 Summary Questa lezione

Dettagli

Pensioni, qualche proposta di aggiustamento

Pensioni, qualche proposta di aggiustamento Pensioni, qualche proposta di aggiustamento Pensioni, qualche proposta di aggiustamento Felice Roberto Pizzuti Pubblichiamo uno stralcio del Rapporto sullo Stato sociale curato da Felice R. Pizzuti presentato

Dettagli

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 Caro Signor Presidente della Repubblica, Dott. Giorgio Napolitano, Cari ospiti stranieri e relatori,

Dettagli

Il Boom Economico 1945-1960

Il Boom Economico 1945-1960 Sistema Mondo - La ricostruzione postbellica: 1 -Investimenti nell economia e nel sociale con particolare riguardo all istruzione e alle opere pubbliche; 2- Veloce incremento demografico nei paesi dell

Dettagli

L azionario vince sempre nel lungo periodo?

L azionario vince sempre nel lungo periodo? 1 L azionario vince sempre nel lungo periodo? Redatto il 03/08/2007 Introduzione Spesso accade di ascoltare la celebre ed inflazionata massima secondo la quale l azionario vince sempre nel lungo periodo.

Dettagli

CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE

CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE PER UNA TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE Una piccola Tassa contro la speculazione, una grande risorsa per tutti! PERCHÉ UNA TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (TTF)? La finanza

Dettagli