ARPA SEDE Centrale D.O. - U.O. ICT. Bando gara ---- SPECIFICHE TECNICHE. Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione di:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARPA SEDE Centrale D.O. - U.O. ICT. Bando gara ---- SPECIFICHE TECNICHE. Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione di:"

Transcript

1 PAG. 1 di 83 Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione di: BASE DI GARA Lotto 1: Applicativi per attività produttive e controlli Lotto 2: Progetto ARPA Mobile

2 PAG. 2 di 83 Sommario INTRODUZIONE... 3 PIATTAFORMA INFORMATICA STANDARD DI ARPA LOMBARDIA E INDICAZIONI TECNICHE... 4 LOTTO 1: APPLICAZIONI PER ATTIVITÀ PRODUTTIVE E CONTROLLI E GESTIONE ANAGRAFICHE ASSOCIATE... 6 ATTIVITÀ 1: SISTEMA INFORMATIVO AGORA Sistema attuale in produzione (AGORA )... 6 Descrizione... 6 Piattaforma informatica... 9 AGORA 2.0 il progetto Esigenze ATTIVITÀ 2: APPLICAZIONI WEB PER LA GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE UNICHE CENTRALIZZATE (ANAGRAFICHE UNITE) Intro: il progetto Anagrafiche Descrizione sistemi/moduli attualmente sviluppati A. Modello informativo per la creazione e gestione delle anagrafiche centralizzate Punti Prelievo e Parametri B. Modulo applicativo prototipale per la gestione dell anagrafica punti di prelievo C. Modulo applicativo prototipale per la gestione dell anagrafica aziende Esigenze ATTIVITÀ 3: SUPPORTO SPECIALISTICO PER LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI DI ATTIVITÀ PRODUTTIVE E CONTROLLI (APC) Descrizione sistemi attuali (in produzione) AIDA VISPO IPPC VISPO RIR Esigenze LOTTO 2: PROGETTO ARPA MOBILE : APPLICAZIONI PER IL MONITORAGGIO E CONTROLLO IN CAMPO ATTIVITÀ 1: SUPPORTO SPECIALISTICO PER LO SVILUPPO DI NUOVE SEZIONI E FUNZIONALITÀ APPLICATIVO DATI DI CAMPO (DDC) Descrizione sistema attualmente in produzione Configurazione informatica sistema attuale Esigenze ATTIVITÀ 2: INTEGRAZIONI E INTEROPERABILITÀ TRA APPLICATIVI DI CAMPO E SISTEMA INFORMATIVO ARPA Esigenze ATTIVITÀ 3: SVILUPPO DI UNA NUOVA APPLICAZIONE PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE AMBIENTALI Intro Esigenze... 81

3 PAG. 3 di 83 Introduzione La gara si suddivide in due lotti: Lotto 1: Applicazioni relative all area delle attività produttive e controlli e supporto per gestione anagrafiche associate (par. 3) Lotto 2: Applicazioni per il monitoraggio e controllo in campo - progetto ARPA Mobile (par. 4) Il presente documento contiene le esigenze e i dettagli relative agli sviluppi da prevedere secondo il seguente quadro complessivo: QUADRO TECNICO ECONOMICO COMPLESSIVO Lotto 1 - Applicazioni relative all area delle attività produttive e controlli e supporto per gestione anagrafiche associate Attività 1: Sistema informativo Agorà 2.0. Attività richieste: sviluppo (a partire da prototipo operativo), manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva Attività 2: Applicativi web per la gestione delle anagrafiche uniche centralizzate dell Agenzia (applicativi ANAGRAFICHE). Attività richieste: supporto per sviluppo, manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva Attività 3: Applicativi web per APC - Attività Produttive e Controlli (AIDA 2.0, VISPO 2.0). Attività richieste: supporto per sviluppo, manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva Euro TOTALE Lotto Lotto 2 - Applicazioni per il monitoraggio e controllo in campo (progetto ARPA Mobile ) Attività 1: Applicativo web DDC - Dati Di Campo. Attività richieste: supporto per manutenzione correttiva, ordinaria ed Euro

4 PAG. 4 di 83 evolutiva Attività 2: Servizi di integrazione-interoperabilità tra applicativo DDC Dati Di Campo e datawarehouse ARPA Attività richieste: supporto per analisi, sviluppo + relativa manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva Attività 3: Applicazione per la gestione delle emergenze ambientali. Attività richieste: sviluppo, manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva TOTALE Lotto Tabella 1 Piattaforma informatica standard di ARPA Lombardia e indicazioni tecniche - Piattaforma Server: Windows 2012 o 2012 R2 - Piattaforma Database: Microsoft SQL Server 2012 (in configurazione cluster o Always-On Availability Group) - Piattaforma Sviluppo applicativo: o Microsoft IIS 8.0 o Microsoft.NET Framework 4.0 (e successivi) o Microsoft Sharepoint Piattaforma Reportistica: Microsoft SQL Server 2012 Reporting Services - Piattaforma Business Intelligence: Microsoft SQL Server 2012 Analysis Services - Sistema antivirus attualmente in uso: Microsoft Forefront Indicazioni tecniche generali: a. Il prodotto fornito non deve essere vincolato ad un particolare piano di indirizzamento IP b. Gli indirizzi IP dei server sono forniti da ARPA all interno del proprio CIDR e ARPA è autorizzata al loro cambiamento c. E necessario sempre l utilizzo di nomi DNS al posto degli indirizzi IP

5 PAG. 5 di 83 d. Le stringhe di connessione ed i riferimenti a server/servizi esterni devono essere sempre inseriti in file esterni e non devono mai essere cablati nel codice sorgente e. L utilizzo di componenti quali dll, ocx, ecc di terze parti che richiedano il pagamento di royalty o licenze non è ammesso, salvo specifica autorizzazione di ARPA f. I files dell applicativo dovranno risiedere in cartelle concordate con ARPA e su dischi differenti dal disco di sistema operativo g. Non è ammissibile l utilizzo di shared folder per lo scambio di dati dell applicazione h. L accesso interattivo ai server è regolato da account di Active Directory i. L accesso remoto al server è garantito tramite VPN ARPA e viene autorizzato esclusivamente per protocolli (RDP, SSH, ecc) indispensabili e concordati con ARPA j. ARPA non concede l utilizzo dei propri IP pubblici o le proprie linee dati a terzi k. Il fornitore è tenuto a rispettare, per le parti di propria competenza, il Regolamento Aziendale dei Sistemi Informativi di ARPA l. ARPA lavora in regime di qualità ISO9001 (e ISO per gli aspetti laboratoristici) m. I server sono gestiti ed amministrati secondo le Best Practice di Microsoft n. Le applicazioni software devono funzionare in configurazione cluster e rispettare le policy di sicurezza adottate da ARPA E richiesta inoltre: - la piena compatibilità con tutti i browser più comuni (Explorer, Opera, FIrefox, Safari, Chrome), per le versioni con supporto attivo - la piena compatibiltà con tutti i sistemi operativi e con le piattaforme mobile più comuni - la piena accessibilità secondo quanto stabilito nella Legge Stanca 9 gennaio 2004 n.4 e smi e secondo le linee guida ministeriali per lo sviluppo di siti web per la PA

6 PAG. 6 di 83 Lotto 1: Applicazioni per attività produttive e controlli e gestione anagrafiche associate Attività 1: Sistema informativo AGORA 2.0 Sistema attuale in produzione (AGORA ) Descrizione AGORA è un sistema WebGIS che mette in comunicazione gli archivi distribuiti di ARPA Lombardia con un'anagrafica centralizzata, normalizzata e georeferenziata proveniente dal Registro delle Imprese delle Camere di Commercio. E stato creato nel 2004 con i seguenti obiettivi: definizione di anagrafica univoca e condivisa di ogni Unità Locale / Azienda integrazione delle fonti di informazione con accesso unico a dati localizzati in database diversi visione unitaria di ciascuna Azienda operante sul territorio regionale e delle relative pressioni sull ambiente verifica e completamento della georeferenziazione e del patrimonio di dati degli archivi ambientali dell Agenzia analisi territoriali in ambiente WebGIS al fine di monitorare eventi e impatti e produrre scenari (es. incidente industriale, emergenze, eventi meteo climatici, VAS ) Nel corso del 2012 Agorà diventa il sistema per la raccolta e pubblicazione dei dati di controllo di gestione dell Agenzia. Agorà lavora in una logica di infrastruttura dati territoriale che collega archivi all interno di un sistema distribuito in ambiente intranet. Il sistema è predisposto per essere pubblicato sulla rete internet. Un sistema a multischeda permette la visualizzazione per ogni azienda di dati e metadati di tutti gli archivi correlati.

7 PAG. 7 di 83 L applicativo permette ricerche tramite la costruzione di query di interrogazione che possono comprendere dati di tutti gli archivi e strati informativi presenti. Il visualizzatore cartografico permette selezioni cartografiche quali buffer, distanze da altre aziende o da punti di interesse (es. incidenti, siti sensibili, pozzi ), per coordinate, per indirizzi. L accesso è protetto e garantito solo ad utenti accreditati. Ad oggi sono correlati all anagrafica di riferimento, derivante dal Registro Imprese, i seguenti archivi: Aziende certificate EMAS Visite ispettive ad aziende a Rischio di Incidente Rilevante (VISPO RIR) Visite ispettive ad aziende IPPC (VISPO IPPC) e autocontrolli IPPC (AIDA) Aziende con Sistema di Monitoraggio Emissioni in atmosfera (SME) Impianti di Trattamento Rifiuti (CGR) e Impianti di raccolta e recupero rifiuti (ORSO) Aziende dell Inventario Emissioni in Aria (INEMAR) Aziende che hanno dichiarato il MUD (fonte CAMERA DI COMMERCIO - CCIAA) Insediamenti sottoposti ad autorizzazione per le emissioni in atmosfera (ARIEL) Eventi in emergenza (GEM-SEM) L accesso è possibile tramite un portale (PASS) e un sistema di identificazione utente unico correlato con login e password delle specifiche applicazioni di cui sopra. Il modello concettuale alla base è schematizzato di seguito: Figura 1

8 PAG. 8 di 83 I blocchi logici del sistema attuale sono: Figura 2

9 PAG. 9 di 83 Piattaforma informatica db server: MS SQL Server 2005 piattaforma cartografica: ESRI ArcGIS Server vers. 10 layer applicativo: MS IIS + ASP Collocazione: Produzione parte dati: parte applicativa: parte cartografica: Sviluppo / Portable: parte dati: parte applicativa: parte cartografica: server arpa-db02\arpa02 + server collegati server cartografia server carto-dmz arpa-aaiap-vm1 + server collegati arpa-aaiap-vm1 arpa-aaiap-vm1 Sviluppo/test Cluster: parte dati: testv-cludb02\arpa02 + server collegati (sql server 2012) parte applicativa: server labv-agora parte cartografica: in corso di definizione

10 PAG. 10 di 83 AGORA 2.0 il progetto Per Agorà 2.0 si intende un nuovo portale di ARPA Lombardia per l accesso ai dati ambientali delle aziende del territorio lombardo. Figura 3 Il nuovo portale si dovrà basare su un anagrafica aziende unica e centralizzata, gestita da personale interno all Agenzia, non più ereditata ma comunque collegata con quella del Registro Imprese. L interoperabilità tra l anagrafica centrale e gli applicativi tematici di ARPA permetterà di accedere a dati di monitoraggio e controllo sempre aggiornati per ogni singola azienda. E da prevedere il collegamento con anagrafiche aziende esterne al sistema ARPA quali Registro Imprese e MUD ecc.. All interno del portale sono previste funzioni avanzate di ricerca, la costruzione/salvataggio di query personalizza e una sezione dedicata alla reportistica con la possibilità di esportare i report nei formati più comuni.

11 PAG. 11 di 83 Un viewer cartografico permetterà la visualizzazione in mappa delle aziende dell anagrafica unica ARPA con relativi dati correlati e delle aziende delle anagrafiche esterne, allo scopo di elaborare analisi territoriali complete. Tramite il portale si potranno così reperire informazioni dettagliate delle attività svolte da ARPA nei confronti dell azienda. Il nuovo AGORA 2. 0 dovrà dunque prevedere: Modulo front-end di data visualization MS Sharepoint based, nel dettaglio: - Integrazione con la profilazione aziendale di rete - Accesso all anagrafica aziende unica di ARPA (tramite servizio dedicato) e banche dati interne e esterne - Interconnessione con modulo centralizzato di distribuzione/pubblicazione cartografica Modulo centrale cartografia (rif. Progetto Cartografia di ARPA): - Basato su standard ESRI ArcGIS Server - Utilizzo di webservices REST e formati Json - Tecnologia evoluta Javascript «cross-platform», «cross-device» e HTML5 - Interoperabilità: servizi e dati - Realizzazione/evoluzione del modulo centralizzato di distribuzione di servizi e applicazioni web cartografiche - Realizzazione/evoluzione del front-end di accesso per l integrazione della cartografia nel Registro Imprese e RIR - Evoluzione del portale cartografico dell Agenzia Modulo centrale di distribuzione della reportistica basato su: - standard SQL Server Reporting services e Analysis services e sul motore/sistema centrale di distribuzione report dell Agenzia - tecnologia standard webservices di Reporting services (con motore dedicato)

12 PAG. 12 di 83 Esigenze Quadro sintetico delle esigenze AGORA 2.0 Esigenza 1 Ingegnerizzazione nuovo sito/piattaforma a partire dall attuale prototipo 2 Supporto per la migrazione da sistema vecchio (AGORA attuale) a sistema nuovo (AGORA 2.0) 3 Supporto specialistico per lo sviluppo di un applicazione dedicata al controllo di gestione 4 Supporto specialistico per la creazione di nuovi report, gestione-ottimizzazione di report esistenti, creazione dashboard dedicate 5 Manutenzione correttiva, ordinaria e evolutiva AGORA 2.0 Tabella 2 Dettaglio esigenze 1) Si richiede la ingegnerizzazione dell attuale prototipo, in particolare: a. sezione di backoffice (vedi figure successive): collegamento-interoperabilità con modulo applicativo gestionale dell anagrafica aziende unica e centralizzata in ARPA (Anagrafiche Unite), in modo tale che ogni creazione, modifica, cancellazione sia riverberata in tempo reale nell applicativo sia per quanto riguarda la sede legaleazienda sia per quanto riguarda l unità locale, mantenendo la congruenza con dati storici e con ogni sistema informativo collegato b. pannello per la gestione dei collegamenti tra aziende di Agorà con aziende e dati esterni (sistemi informativi esterni ad AGORA ) c. sezione di reportistica: si richiede la pubblicazione di report predefiniti e di report dinamici, in funzione delle scelte degli utenti d. sezione di cartografia Di seguito la descrizione la home page - dashboard prototipale attualmente disponibile:

13 PAG. 13 di 83 Figura 4

14 PAG. 14 di 83 L organizzazione delle schede-maschere è riportata nella figura sottostante: Figura 5 La scheda Aziende ARPA riporta tutte le aziende (unità locali) del modulo/database dell anagrafica unica e centralizzata aziende, con relativi dati e accesso-link a: - dettaglio unità locale (vedi figura successiva) - storico dei cambiamenti (es. fusioni, scissioni, modifiche ragione sociale e attributi )

15 PAG. 15 di 83 - cartografia: referenziazione su portale cartografico - reportistica specifica, di dettaglio e sinottica Inoltre tramite il pulsante Applicativi si accede a tutti gli applicativi ARPA in cui l azienda unità locale è presente. Figura 6

16 PAG. 16 di 83 Figura 7 La scheda Aziende RI elenca le unità locali che periodicamente vengo acquisite dal Registro Imprese attraverso il portale PARIX delle CCIAA. L applicativo mette poi a disposizione altre schede di banche dati esterne quali ad es. il MUD (Modello Unico di dichiarazione Dati). Si può inoltre accedere alle sezioni di ricerca, salvate o avanzate con criteri di filtro specifici. La sezione Reportistica (vedi dopo) permette la creazione di report specifici che possono essere eventualmente salvati e esportati in vari formati (pdf, xls, htm).

17 PAG. 17 di 83 Figura 8 Il portale cartografico consente la visualizzazione di tutte le aziende su mappa e l utilizzo dei widget di navigazione e interrogazione GIS. Figura 9

18 PAG. 18 di 83 2) Si richiede supporto per la dismissione dell attuale banca dati/applicazione e per il caricamento-allineamento dati tra vecchio e nuovo. Il processo di passaggio al nuovo con dismissione del vecchio è da prevedere in step successivi, con le seguenti operazioni: - ristrutturazione per la parte dati al fine di eliminare i riferimenti a banche dati obsolete e non più utilizzate - verifica per eventuale eliminazioni/modifiche delle seguenti sezioni: punti di interesse, siti contaminati, comuni, zootecnia - progettazione della nuova sezione anagrafica basata sulle anagrafica unica e centralizzata (Anagrafiche Unite) in via di sviluppo; può essere costruita una nuova sezione di schede, con ricerche, viste ecc ottenuta riutilizzando parte delle configurazioni attuali (schede Aida, Ippc, Rir, ecc ) con lo scopo di iniziare a testare l utilizzo della nuova base anagrafica. Questa nuova parte può essere creata inizialmente conservando le attuali funzionalità di Agorà e una volta testata ed approvata diventare il perno anche del nuovo Agorà prevedendo la disattivazione progressiva dell anagrafica del Registro, non più centrale per il funzionamento del sistema. Tale anagrafica sarà semplificata e declassata ad anagrafica esterna, dipendente dall anagrafica principale unica e centralizzata. Il livello registro imprese resterebbe quindi ancora attivo ma su un livello secondario. - potranno inoltre essere soppresse schede mai utilizzate come le viste per inserire numeri di pratica e fascicolo delle pratiche riguardanti l azienda oppure quelle relative a vecchi indicatori non più utilizzati Potrà essere anche utilmente eliminata la reportistica di Crystal Report ormai vetusta (sostituita da MS Reporting Services). 3) Si richiede supporto per lo sviluppo di un applicazione dedicata al controllo di gestione inteso come nuovo sistema informativo per l automatizzazione della rendicontazione delle attività strategiche dell Agenzia. Attualmente il monitoraggio e la rendicontazione delle attività viene garantito nella piattaforma Agorà tramite un alimentazione in automatico di schede costruite ad hoc, comunque con la possibilità di inserimenti/integrazioni anche manuali.

19 PAG. 19 di 83 Il sistema è sviluppato nella medesima istanza db di Agorà e si collega mediante linked server agli altri db-engine applicativi di interesse. Il seguente schema illustra il modello logico del sistema: Figura 10

20 PAG. 20 di 83 Per l interfaccia operativa sia lato utenti sia lato administrator/back office sfrutta la gestione a schede di Agorà e tutte le funzionalità a corredo del medesimo (autenticazione/profilazione utenti, caricamento ed estrazione dati, etc.). In riferimento allo schema sopra riportato di seguiito le funzionalità e prerogative di ogni oggetto: DB gestione: è il cuore del sistema: si tratta di un db MS SQL presente sulla medesima istanza di Agorà e si occupa di gestire tutti i dati oggetto della rendicontazione sia automatica che manuale e dei dati accessori. In esso sono gestite anche tutte le procedure (stored procedure) di acquisizione automatica dei dati provenienti dai vari db applicativi sia presenti sulla medesima istanza sia raggiunti mediante linked server. Tramite la gestione dei jobs vengono eseguite le operazioni di acquisizione automatica schedulate secondo calendari concordati col Settore CdG. DB Agorà: (vari db): si tratta di una serie di db MS SQL che vengono utilizzati per tutte le operazioni di configurazione dell interfaccia sia per quanto concerne l esposizione verso gli utenti finali (Dipartimenti) sia per quanto concerne la gestione delle attività di configurazione (amministrative e di back office in capo al Settore CdG) per le attività di: gestione dei parametri di rendicontazione, profilazione degli utenti, configurazione degli indicatori (pesi, soglie, etc.), gestione dei dati manuali ed estrazione dei dati per operazioni di postelaborazione. L interfaccia è realizzata all interno del classico sistema a schede di Agorà. DB App (1, 2.n): si tratta dei data base applicativi MS SQL presenti nella medesima istanza di Agorà. Vengono interfacciati in maniera diretta per l estrazione automatica dei dati di rendicontazione. DB (linked server) App. (1 n): si tratta dei data base applicativi non presenti nella medesima istanza di Agorà oppure non in tecnologia MS SQL che, per questo, vengono raggiunti mediante la tecnologia dei Linked Server. Tramite questo sistema è possibile interfacciarli per l estrazione automatica dei dati di rendicontazione.

21 PAG. 21 di 83 Agorà configurazione - Agorà (gestione utenti): si tratta della struttura di Agorà dedicata alla gestione degli utenti e dei permessi nella quale sono stati inseriti i nuovi utenti del Controllo di Gestione e sono stati assegnati i permessi sensibili sia al ruolo di appartenenza (lettura, modifica, amministratore, ) sia all area di appartenenza (Dipartimento) - Agorà (configurazione interfaccia web): si tratta del sistema di configurazione della classica interfaccia web based di Agorà a cui sono state inserite nuove schede per la gestione dei dati sia lato utenti finali (Dipartimenti) sia lato Gestione Centrale (Settore CdG). La maggior parte delle schede realizzate consente operazioni condizionali basate su finestre temporali di: inserimento, modifica, validazione, invalidazione, tracciatura delle operazioni effettuate nonché interrogazione ed output dei dati. Reportistica i dati raccolti, elaborati e aggregati mediante gli schemi forniti dal Settore ARPA competente vengono storicizzati in tabelle che diventano la fonte dati dei tool MS Reporting Services per la produzione di reportistica avanzata (Scheda A). Ad oggi i principi alla base di questa sezione sono: Interoperabilità con banche dati già disponibili in una logica di datawarehouse Interoperabilità con il software di gestione documentale EDMA Acquisizione dati per Dipartimento in automatico (per indicatori «automatizzabili») Maschera per l inserimento di dati manuali (ex foglio Excel di rilevazione dati LETA/attività strategiche) per indicatori non ancora «automatizzabili» Dati estratti e proposti in automatico ai Dipartimenti, anche con report mediante strumenti dinamici quali MS Reporting Services creati ad hoc (es. scheda A) a livello di Direttore di Settore/Dipartimento e Responsabile Unità Organizzativa (RUO) Consolidamento dati «automatico» Risultati disponibili subito e validabili dopo il consolidamento Si richiede che tale sistema venga scorporato da Agorà e divenga un applicativo web a se stante. 4) Supporto specialistico per la creazione di nuovi report e gestione-ottimizzazione di report esistenti: ARPA Lombardia nell ambito dei suoi compiti istituzionali rileva, produce e elabora

22 PAG. 22 di 83 sia ad uso interno sia per Regione Lombardia e altri Enti una consistete mole di dati tecnici, ambientali ed amministrativi. La costruzione e realizzazione di sistemi che permettano di estrarre e pubblicare dati in modo aggregato e consentano una visione completa dei fenomeni ambientali è una delle attività principali nell ambito dei Sistemi Informativi Ambientali di ARPA Lombardia. ARPA si è dotata di un motore applicativo su piattaforma MS SharePoint e SQL Server Reporting Services per la distribuzione della reportistica. A fronte di una chiamata effettuata attraverso un metodo web il motore si occupa di: o profilare il chiamante o generare il report in base a parametri specifici o restituirlo al chiamante sfruttando i metodi web resi disponibili da MS Reporting Server. Questo permette: - totale autonomia da parte di ARPA nel generare i report - totale autonomia nel distribuire i report agli applicativi periferici - integrazione con i sistemi ARPA - rispetto delle policy di sicurezza interna (ad es. non necessita fornire a terzi credenziali di dominio) - dinamicità della fruizione dei report (i report sono immediatamente distribuiti) - controllo su chi utilizza i report 5) Manutenzione correttiva, ordinaria e evolutiva AGORA 2.0

23 PAG. 23 di 83 Attività 2: Applicazioni web per la gestione delle anagrafiche uniche centralizzate (Anagrafiche Unite) Intro: il progetto Anagrafiche Il progetto ANAGRAFICHE avviato nel 2012 si è posto come obiettivo principale la gestione centralizzata e univoca dei dati anagrafici delle banche dati ambientali dell Agenzia per quanto riguarda: 1. Anagrafiche amministrative 2. Anagrafiche tecniche Per ogni anagrafica è previsto: - definizione di un modello concettuale e fisico di un db unico Anagrafiche - predisposizione/costruzione modulare del db-repository per le anagrafiche che diverranno uniche, condivise e distribuite - sviluppo moduli applicativi per la loro gestione con definizione delle modalità di accesso e di gestione, owner, regole e servizi necessari, revisione processi - normalizzazione/conversione/bonifica dei dati, con conservazione dei dati storici - revisione applicativi esistenti Le anagrafiche di interesse ARPA sono di seguito distinte in termini di priorità di intervento (da 1 a 3) e di complessità (alta, media, bassa): Archivi anagrafici Priorità Complessità Punti di prelievo 1 alta Prove-parametri analitici 1 media Aziende-siti-impianti-unità locali 1 alta Corpi idrici 1 alta Comuni 2 bassa Province 2 bassa Regioni 2 bassa Località/frazioni 2 bassa Sedi ARPA 2 bassa

24 PAG. 24 di 83 Metodi 2 media Unità di misura 2 bassa Altri Enti + fornitori/soggetti 3 media indirizzi toponomastici e grafo stradale 3 media Personale ARPA 3 media Marche-marchi 3 bassa Strumenti-apparecchiature 3 bassa CER rifiuti 3 media Tabella 3 Ad oggi è stato realizzato ed è disponibile (in produzione): A. Modello Informativo con regole di gestione e procedure per la creazione di anagrafiche uniche e centralizzate di Punti di prelievo e Parametri, a partire da fonti dati interne ARPA (db gestionali es. SIRE, LIMS e DATI DI CAMPO) B. Moduli applicativi prototipali per la gestione delle anagrafiche di: a) Aziende (Unità locali) b) Punti di Prelievo Di seguito la descrizione dei punti A e B con i due moduli applicativi.

25 PAG. 25 di 83 Descrizione sistemi/moduli attualmente sviluppati A. Modello informativo per la creazione e gestione delle anagrafiche centralizzate Punti Prelievo e Parametri PUNTI PRELIEVO (ACQUE) Sono stati analizzati gli archivi anagrafici dei punti di prelievo nei seguenti sistemi: LIMS SIRE DATI DI CAMPO (DDC) In riferimento alla Procedura Generale ARPA Codifica dei punti di prelievo (rif. PG.RI.009 del rev.02) che definisce il codice univoco di ogni punto di prelievo come: Figura 11

26 PAG. 26 di 83 è stata realizzata una procedura automatica di controllo e bonifica su ogni anagrafica punti prelievo (di seguito PP) dei tre sistemi. Essa genera: - un'anagrafica unica di PP univocamente individuati - un archivio dei dati storici che associa il codice univoco ad ogni eventuale record/altro codice presente negli archivi anagrafici dei sistemi SIRE e LIMS. Nei casi in cui la procedura rileva codici con errori/incongruenze rispetto alla struttura di cui allo schema precedente (es. < di 14 char, caratteri non significativi ) automaticamente genera un archivio scarti organizzato per tipologia di punto prelievo e dipartimento ARPA. Tali record scartati devono essere trattati per ricondurli ad un codice consistente/corretto (tabella-archivio scarti bonificati); tali codici così bonificati sono poi di nuovo processati da una procedura scarti che aggiorna l anagrafica dei punti di prelievo e l archivio storico di collegamento con le anagrafiche dei sistemi gestionali. In sintesi gli archivi prodotti dalla procedura di bonifica sono i seguenti: - Anagrafica Punti di Prelievo ARPA (bonificata e univoca) - Archivio storico di collegamento con anagrafiche LIMS, SIRE, DDC - Archivio scarti (solo per un periodo transitorio)

27 PAG. 27 di 83 Figura 12

28 PAG. 28 di 83 Figura 13 Gli archivi anagrafici presenti negli attuali sistemi gestionali non vengono modificati. In tali sistemi attualmente si continuano a codificare nuovi punti di prelievo, in attesa della conclusione dei lavori sul modulo applicativo gestionale dedicato. Dopo la messa in produzione di quest ultimo la possibilità di creazione/modifica/cancellazione di punti sarà possibile esclusivamente tramite il nuovo modulo. PARAMETRI Per quanto riguarda l anagrafica dei parametri (o prove in LIMS), sono stati analizzati gli archivi anagrafici dei punti di prelievo nei seguenti sistemi: LIMS SIRE

29 PAG. 29 di 83 Il processo di consolidamento delle anagrafiche parametri a partire dai due sistemi è del tutto analogo a quello dei punti, quindi una serie di procedure automatiche di controllo e bonifica su ogni anagrafica per generare: - un'anagrafica unica parametri univocamente individuati - un archivio dei dati storici che associa il codice univoco ad ogni eventuale record/altro codice presente negli archivi anagrafici dei sistemi SIRE e LIMS. Nel caso dei parametri è stato introdotto un codice identificativo specifico (codice CAS) che lega i codici id dei due sistemi. E da approfondire il modello logico relativo ai collegamenti e alle dipendenze dei parametri univocamente definiti con il codice CAS number con altre entità quali: - u. misura - codici e nomi alternativi - metodi di campionamento Lato infrastruttura db le attività effettuate sono state: - Analisi struttura e entità anagrafiche dei due sistemi informativi SIRE e LIMS - Creazione anagrafica unica punti di prelievo provvisoria, il cui tracciato è riportato di seguito: ColumnName Description Note NEWCODE codice corretto, se deriva da LIMS corrisponde a codice_punto o codice_rial punto; se deriva da SIRE a codppicps lunghezza uguale a 14, deve rispettare le regole di codifica descritte nella procedura di creazione. Verrà utilizzato come chiave CODCOMUNE codice istat di riferimento codice di 6 caratteri contenente l'informazione relativa al comune e alla provincia. Verrà utilizzato come chiave DATACREAZIONE data di creazione del punto formato: AAAA-MM-GG-HH-MM-SS; per i nuovi punti è la data di creazione del punto, per quelli già inseriti viene assegnato un valore di default =. UTENTECREAZIONE utente che ha inserito il punto DATACHIUSURA data di chiusura del punto formato: AAAA-MM-GG-HH-MM-SS DATAULTIMAMODIFICA data dell'ultima modifica effettuata formato: AAAA-MM-GG-HH-MM-SS UTENTEULTIMAMODIFICA utente che ha effettuato l'ultima modifica FLAG_ATT_OBS flag che identifica l'obsolescenza 0 = non obsoleto, 1 = obsoleto del punto STATOFISICOPUNTO stato di attività del punto A= attivo, C = chiuso, altri? CODPROPRIETA codice che identifica la proprietà N = non specificato, R = privato, U=

30 PAG. 30 di 83 del punto pubblico DESCRIZIONEPP campo descrizione del codice punto LATGEOGRAFICA coordinata geografica se sistemacartografico_id è valorizzato con un sistema di riferimento, allora il campo è valorizzato in base a quel sistema, altrimenti è NULL LONGGEOGRAFICA coordinata geografica se sistemacartografico_id è valorizzato con un sistema di riferimento, allora il campo è valorizzato in base a quel sistema, altrimenti è NULL MSLM altezza del punto PROFONDITA_POZZO profondità del pozzo nel caso il punto sia un pozzo, identifica la profondità di quest'ultimo, altrimenti è NULL SISTEMACARTOGRAFICO_ID sistema cartografico di riferimento E' un codice i cui valori sono descritti nella tabelle di appoggio SISTEMI DI RIFERIMENTO. I possibili valori sono 0 = nessun sistema di riferimento, 1 = 'GAUSS- BOAGA', 2 CODALTERNATIVO codice alternativo è un codice alternativo non ARPA TRATTAMENTO trattamento possibili valori a seconda del livello di trattamento = 0,1,2,.,9, G(generico), N(nessuno),X(non ha senso il trattamento) DITTA_ENTE ragione sociale del richiedente INDIRIZZO indirizzo del luogo del punto concatenazione dei campi VIA e INDIRIZZO TIPOCI tipo di corpo idrico RETEQUANTITATIVA RETEQUALITATIVA RETENITRATI RETEFITOFARMACI RETEMONITORAGGIO T_TRATTAMENTO_ID codice relativo al trattamento NOTE_PP campo note raccoglie sia le note provenienti da LIMS che da SIRE Tabella 4 - Sviluppo e messa in produzione di una procedura automatica di controllo e bonifica su ognuno dei due archivi anagrafici in modo da consolidare i punti (corretti e/o bonificati) in una tabella unica centralizzata, secondo le regole di codifica su esposte. Nelle due figure seguenti il flusso ETL di trattamento e bonifica dei punti con generazione di eventuali scarti

31 PAG. 31 di 83 - Realizzazione degli archivi: o Anagrafica Punti di Prelievo ARPA (bonificata e univoca) o Archivio storico di collegamento con anagrafiche LIMS e SIRE o Archivio scarti (solo per periodo transitorio) - Definizione-modello finale anagrafica unica centralizzata (tabelle, relazioni, dipendenze ) - Definizione-modello anagrafiche specifiche/tematiche per categoria di punto (PO, AR, CI ) - Sviluppo/costruzione anagrafiche-db NOTA. Attualmente la tabella unica dei punti risiede nel database integrato acque (BDA); da prevedere un database SQL anagrafiche dedicato. B. Modulo applicativo prototipale per la gestione dell anagrafica punti di prelievo Il modulo è stato costruito per la gestione centralizzata e univoca dei punti di prelievo, per eliminare rischi di incongruenze e doppioni tuttora presenti. L anagrafica unica e centralizzata dei punti gestita tramite questa applicazione sarà la sola depositaria di tutti i punti per tutte le categorie di acque e fornirà tale servizio a tutti gli applicativi gestionali ARPA interessati (vedi schema sottostante).

32 PAG. 32 di 83 Figura 14 A regime, le anagrafiche punti presenti in LIMS e SIRE saranno soppresse o comunque considerata secondaria: SIRE e LIMS punteranno direttamente al DB anagrafiche unico. Requirements modulo applicativo Requisito Specifiche Note Interfaccia per l inserimento dei punti Profilazione utente Log Sessioni La profilazione deve tracciare alcune informazioni basilari sull utente, come: Id, Nome e Cognome, Username, Comune (Provincia), PWD, Ruolo, Abilitato Sulla base delle informazioni tracciate dovrà essere possibile Le informazioni su questa tabella vanno inserite lato backoffice

33 PAG. 33 di 83 Interfaccia grafica Login Creazione dei punti Wizard per costruzione del codice punto Creazione dei punti Verifica disponibilità punto tracciare il log delle sessioni dell utente. Creazione punti in base alle regole di generazione ricomprese nella procedura Mediante un controllo incrociato su BDA, SIRE e LIMS il sistema deve verificare la diponibilità del punto generato. Se esso non è disponibile non sarà consentito il prosieguo allo step successivo. NB: per il campo COMUNE sarà possibile inserire solo i comuni della provincia di riferimento del proprio dipartimento, o comunque ci sarà un anagrafica legata a privilegi selettivi. Indirettamente anche LIMS Creazione dei punti inserimento dei dati correlati Creazione dei punti Interfaccia grafica Modifica e cancellazione punti Tabella 5 Una volta verificata la disponibilità del punto bisognerà corredare, indipendentemente dalla sigla del punto e quindi dalla tipologia dello stesso, le informazioni di Denominazione punto: (Obbligatorio), Coordinate WGA84, (Codice)Tipo Acqua. In modo facoltativo: Codice Provincia; Codice Alternativo; Note; Stato del punto; Data conferma punto (per storico); Quota s.l.m; Profondità; Falda (sigla); Portata; Maschera in due parti: Dati Generali: contiene tutti i campi di cui sopra Dati Specifici: in base alla sigla del punto questa parte conterrà i dati strettamente correlati alla tipologia del punto e vanno definiti punto per punto Deve essere contemplata la possibilità di modificare o cancellare i punti solo ad utenti amministratori con permessi selettivi NB: prevedere collegamento con GIS Se un punto è associato ad analisi - misure la cancellazione deve essere impossibile

34 PAG. 34 di 83 Per punti AR = Acque Reflue (pilot) Requisito Specifiche Note Dati Specifici del punto Caso AR. Nel caso in cui la sigla del punto sia AR, in riferimento alla codifica ufficiale, i campi sono così specificati: Codice trattamento Codice Scarico Id azienda Tabella 6 Lato interfacce applicativo: Figura 15

35 PAG. 35 di 83 Figura 16 Sigle punto di prelievo (categorie di acque) SIGLA P.P Descrizione Sigla p.p. Note AD Acque di dialisi Solo per punti storici AM Acque meteoriche AP Acqua di Piscina: Vasca e Immissione Solo per punti storici BM Bottiglie Acqua Minerale Solo per punti storici CI Monitoraggio Corpi Idrici Superficiali IM Impianto Trattamento - Centrale PO Pozzo (*) RE Punto Rete (*) SE Serbatoio, Vasca Raccolta, Bacino SG Sorgente SU Acqua Superficiale uso Umano Solo per punti storici TR Acqua Trasportata AR Acque Reflue SD Sedimento NN Generico (**) Tabella 6

36 PAG. 36 di 83 Modello del Database Tabelle complementari Di seguito lo schema E/R per le tabelle principali: * l Entità in rosso verrà replicata per ogni categoria di punto, ognuna con le proprie specifiche; prenderà dal punto il nome Figura 17 Inoltre, è definito un set di tabelle per la storicizzazione dei dati modificati e per la gestione del log degli errori:

37 PAG. 37 di 83 Figura 18 Le tabelle, al netto degli attributi specifici sono definite da relazioni uno a molti. UTENTE POSSIEDE PRIVILEGIO UTENTE GENERA SESSIONE UTENTE INSERISCE ANAGRAFICA_PP_BASE PRIVILEGIO INCLUDE TERRITORIALITA ANAGRAFICA_PP_BASE COMPRENDE DATI CATEGORICI ANAGRAFICA_PP_BASE INCLUDE STATO PUNTO STATO PUNTO POSSIEDE STATO_PUNTO_ETK UTENTE POSSIEDE RUOLO E per la seconda parte dell ER: UTENTE INSERISCE ST_ANAGRAFICA_PP_BASE UTENTE INSERISCE ST_DATI_CATEGORICI_XX UTENTE INSERISCE ST_PB_STATO_PUNTO Nella tabella segunte sono definiti i vincoli di integrità referenziale: ATTRIBUTO VINCOLATO RELAZIONE VINCOLANTE PB_privilegio.PB_user_ID PB_user PB_sessione.ID_user PB_user PB_storico_Punti.ID_user PB_user PB_Stato_Punto.Codice_pp Anagrafica_PP_Base

38 PAG. 38 di 83 PB_Stato_Punto. ID_STATO_PUNTO_ETK Anagrafica_PP_Base.ID_user Dati_Categorici.codice_PP Territorialita.ID_privilegio ST_Anagrafica_PP_Base. PB_user_ID ST_PB_Stato_Punto. PB_user_ID ST_Dati_Categorici_AR. PB_user_ID Tabella 7 PB_Stato_Punto_ETK PB_user Anagrafica_PP_Base PB_privilegio PB_user PB_user PB_user Tabelle di appoggio Elenco delle tabelle già presenti in SIRE (e anche quelle nuove implementate) da cui il modulo legge : Tabella riferimento Database Note ESISTENZA tabsiglapuntoprelievo tabtrattamento tabproprietapp tabregione tabprovincia DEPURATORI DEPURATORI DEPURATORI DEPURATORI DEPURATORI Popola la Dropdownlist1 della pagina Autenticated.as px Popola la Dropdownlist2 della pagina Autenticated.as px Popola la Dropdownlist3 della pagina Autenticated.as px Popola la Dropdownlist5 della pagina Autenticated.as px Popola la Dropdownlist6 della pagina Autenticated.as px Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) tabcomuneregionale Popola la Esistente (da

39 PAG. 39 di 83 t_trattamento tabtipoacquaministero t_recettipo PB_user DEPURATORI ListBox1 della pagina Autenticated.as px Popola la ddl1 della DEPURATORI pagina AR.aspx DEPURATORI DEPURATORI BDA Usata in AR.aspx Usata in AR.aspx Nuova tabella replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Nuova tabella PB_privilegio BDA Nuova tabella Anagrafica_PP_Base BDA Nuova tabella Dati_Categorici BDA Nuova tabella PB_Stato_Punto BDA Nuova tabella PB_Stato_Punto_ETK BDA Nuova tabella Cis_Label BDA Nuova tabella t_cis BDA Usata in AR.aspx PB_Sessione BDA Nuova tabella PB_Log_Errori Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Nuova tabella Nuova tabella

40 PAG. 40 di 83 BDA Nuova tabella ST_Anagrafica_PP_Base BDA Nuova tabella ST_ Dati_Categorici BDA Nuova tabella ST_ PB_STATO_PUNTO BDA Nuova tabella PB_Ruolo BDA Nuova tabella t_ente Tabella 8 DEPURATORI Usata in Admin.aspx Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Nuova tabella Esistente (da replicare sulla nuova istanza) Stored procedure NOME STORED PROCEDURE SP_Inserimento_dati SP_update_dati Tabella 9 Note Usata per inserire i dati sul DB, proceduta transazionale su tre tabelle Usata per fare l update dei dati Flussi applicativi di base Diagramma dei casi d uso La figura seguente mostra il diagramma dei casi d uso della realtà d interesse, facendo riferimento ai principali flussi applicativi. Gli attori sono l amministratore e l utente.

41 PAG. 41 di 83 Figura 19 Diagramma di sequenza relativo al caso d uso Autenticazione La figura seguente mostra il diagramma di sequenza del caso d uso Autenticazione, ovvero considera la possibilità o che il sistema sia usato per l inserimento di nuovi utenti, in modalità backoffice, oppure che sia un utente generico che tenta l autenticazione. L amministratore deve inserire le informazioni relative all utente e i relativi privilegi di accesso. Per quanto riguarda il login, il sistema verifica le credenziali (anche un utente amministratore può loggarsi) e se l utente è effettivamente abilitato e con i privilegi necessari, allora avrà accesso al sistema.

42 PAG. 42 di 83 Figura 20 Diagramma di sequenza relativo al caso d uso Creazione Punto La creazione del punto avviene in vari step, di cui il primo consiste in una maschera che genera il punto mediante i parametri descritti in seguito. Una volta generato un controllo incrociato stabilisce se il punto è disponibile sul BDA. Se esso è disponibile, sarà possibile procedere con l inserimento delle informazioni a corredo, altrimenti il processo verrà re-istanziato fino alla generazione di un punto disponibile.

43 PAG. 43 di 83 Figura 21 Diagramma di sequenza relativo al caso d uso Inserimento del punto NB. Per DBIA si intende la Banca Dati Integrata Acque (= BDA) E la richiesta di inserimento del dato nel sistema. In particolare inserirà in Tabella principale (ANAGRAFICA_PP_BASE e DATI_CATEGORICI) UPDATE della tabella in SIRE. UPDATE della tabella su LIMS.

44 PAG. 44 di 83 Stato dell arte Descrizione Creazione meccanismo di login Inserimento-creazione nuovi punti Modifica punti esistenti per quanto riguarda: Codice identificativo, Attributi codice, Attributi che non compongono il codice non modificabili, Attributi modificabili senza ripercussioni (es. Note) Modifica stato punti esistenti Cancellazione punti - Logica - Fisica Storicizzazione-obsolescenza punti esistenti Stato - Creata tabella utenti - Privilegi da definire, al momento privilegi di lettura e scrittura agli utenti test. Implementato meccanismo di assegnazione privilegi selettivi - Creato meccanismo di gestione delle sessioni lato SW - Lo storico delle informazioni da gestire è da definire - Creata maschera con auto-generazione del punto di prelievo con procedura guidata - Creato sistema di verifica dell esistenza di un punto nel DBA. Se il punto non esiste si può procedere all inserimento - Particolarizzazione per punti AR. Al momento è completo il solo flusso di inserimento per AR - Predisposizione del sistema per l inserimento dei punti AR Da strutturare. Distinguo tra attributi che compongono il codice che non si possono più modificare e attributi modificabili senza ripercussioni. Da strutturare Da strutturare Predisposta Tabella 10

45 PAG. 45 di 83 C. Modulo applicativo prototipale per la gestione dell anagrafica aziende Nel corso del 2014 è stato sviluppato in forma prototipale un modulo applicativo per la gestione dell anagrafica delle aziende. Di seguito le maschere del prototipo con breve spiegazione del funzionamento: HOME La finestra di Home contiene i collegamenti alle varie funzionalità disponibili divise per macrocategorie. Da questa sarà possibile raggiungere qualsiasi funzionalità presente nell applicativo, sempre tenendo conto delle funzionalità permesse all utente che ha fatto la login. Sarà presente, inoltre, un collegamento alle principali anagrafiche esterne dalla sezione Altre Anagrafiche. SEZIONE UTENTI La gestione utenti sarà possibile fino alla granularità comunale, con gestione di creazione, modifica ed eliminazione sia di Sede Legale che di Unità Locale. Si prevedono utenti in modifica o sola consultazione. Da ogni parte dell applicativo sarà possibile ritornare alla form di Home o effettuare il logout, per dare la possibilità di entrare con un altra utenza. In tutte le finestre sarà presente un link alla form di Home e la possibilità di logout. Questo per rendere più agevole la navigazione e dare la possibilità di cambiare utente con facilità. La creazione di un nuovo utente sarà disponibile solo per l amministratore con la possibilità di definire le azioni che potranno essere effettuate da quel profilo a livello di provincia o di comune.

46 PAG. 46 di 83 Figura 21 Figura 22 COMUNI E PROVINCE La gestione degli Enti (Province e Comuni) è possibile tramite un cruscotto dedicato. Saranno disponibili le funzionalità di inserimento, modifica, cancellazione e accorpamento oltre che scissioni di comuni.

47 PAG. 47 di 83 Figura 23 Figura 24

48 PAG. 48 di 83 AZIENDE: UNITA LOCALI E SEDI LEGALI Figura 25 Figura 26 Sulla parte sinistra sono segnate le varie date che corrispondono alle modifiche che sono state effettuate nel corso del tempo (storico). Cliccando su queste date si potrà avere la situazione

49 PAG. 49 di 83 prima della modifiche apportate. Sempre da questa maschera sarà possibile indicare come chiusa una determinata unità locale o anche l intera azienda. Con il segno di spunta su questo campo, l utente verrà avvisato con un alert che la chiusura dell azienda comporta la chiusura di tutte le sue unità locali. Si potranno gestire a molti le categorie merceologiche (codici ISTAT-ATECO), anche secondarie. ACQUISIZIONE UL Ogni unità locale è collegata alla relativa sede legale principale. Al fine di poter fare questo per inserire una nuova unità locale sarà quindi necessario prima cercare la sede legale collegata. Il sistema gestisce anche l acquisizione di una UL da parte di un altra azienda o il passaggio di proprietà e modifica dati di una sede legale Principali relazioni dal database: GESTIONE COMUNI/PROVINCE Figura 27

50 PAG. 50 di 83 GESTIONE ANAGRAFICA Figura 28

51 PAG. 51 di 83 Figura 29

52 PAG. 52 di 83 STORICO Figura 30

53 PAG. 53 di 83 Esigenze Quadro sintetico delle esigenze: Esigenza 1 Supporto per lo sviluppo-ingegnerizzazione e successive attività di manutenzione ordinaria e evolutiva per i moduli applicativi gestionali di: a) anagrafica aziende b) anagrafica punti prelievo a partire dai prototipi esistenti 2 Analisi/studio per moduli applicativi per altre anagrafiche di interesse Tabella 11 Dettaglio esigenze: 1) si richiede: a. sviluppo-ingegnerizzare dei prototipi dei moduli applicativi descritti nel paragrafo precedente. b. i due moduli (aziende e punti di prelievo) e gli altri moduli applicativi di cui al successivo punto dovranno essere collegati da un unico sistema di single sign on, legato alle utenze di dominio dell Agenzia. L esigenza è la possibilità di profilazione di uno stesso utente per l accesso a uno o più moduli in maniera differenziata per tematica, dipartimento, comune ecc, con supervisione e coordinamento da parte della Sede centrale. Per quanto riguarda in particolare i punti di prelievo è necessario: analisi e sviluppo di procedure per la bonifica dei punti doppi, non corretti, obsoleti, scartati, ecc con la garanzia di congruenza con i valori storici ad essi associati nei vari sistemi informativi attuali sviluppo e ottimizzazione delle procedure di analisi e consolidamento dei dati verso il datamart relativo ai dati acque di ARPA (BDA) analisi per eliminazione logica e/o fisica delle tabelle relative ai punti di prelievo

54 PAG. 54 di 83 Per quanto riguarda in particolare le aziende è necessario: - analisi per collegamento del moduolo con il servizio PARIX di CCIAA. 2) si richiede analisi per la creazione di altri moduli applicativi per la gestione di altre anagrafiche di interesse, a partire da quelle di parametri corpi idrici superficiali (cis) e sotterranei Enti: comuni, province, regioni, altri (vedi tabelle pag ) Attività 3: supporto specialistico per lo sviluppo di applicazioni di attività produttive e controlli (APC) Descrizione sistemi attuali (in produzione) AIDA Scopo Applicativo Integrato degli Autocontrolli delle aziende IPPC. AIDA viene compilata direttamente dalle aziende che possiedono l Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA). Attualmente si tratta di circa ditte/aziende mentre dal , a causa di variazioni normative, il numero dovrebbe aumentare attestandosi intorno alle imprese. Il contributo maggiore deriverà dalle aziende che trattano rifiuti. Attualmente la scadenza per la compilazione del DB AIDA è prevista per il 30 aprile di ogni anno (d.d.s. del 23 febbraio 2009 n. 1696) con riferimento ai dati di monitoraggio e autocontrollo all anno precedente. Il Gestore ha facoltà di compilare lo stesso al termine del periodo a disposizione oppure provvedere durante l anno. Sistema sviluppato da ARPA Lombardia (risorse interne).

55 PAG. 55 di 83 Anno di creazione: Utenti Sede Dipartimenti ARPA Lombardia Aziende IPPC (Gestori) Funzionalità principali - Sistema informativo per la raccolta dei dati di autocontrollo delle aziende IPPC. - Inserimento dei dati di autocontrollo delle aziende IPPC, anche in forma di allegato documentale - Inserimento delle attività, delle fasi e dei prodotti relativi alle attività produttive dell azienda (in riferimento al piano di monitoraggio AIA) - Inserimento documentazione relativa agli impianti (foto, planimetrie, ) - Analisi aggregata dei dati e reportistica AIDA è connesso a VISPO IPPC ed è integrato in AGORA Principali dati gestiti: Anagrafica delle aziende (anagrafica unica) Dati relativi alle attività produttive (attività, fasi, prodotti) Dati di autocontrollo Dati PRTR (Pollutant Release and Transfer Register) Quantitativi recupero sottoprodotti derivanti dal ciclo produttivo Quantitativi combustibili convenzionali e non convenzionali (fossili) Quantitativi consumo energetico Quantitativi acque (consumo, scarichi, monitoraggio, ) Quantitativi emissioni in atmosfera Dati del piano monitoraggio solventi Dati sui rumori Dati sui rifiuti (in ingresso e in uscita) Altri dati Documentazione impianti Anagrafica utenti Notifiche ed avvisi verso aziende Le sezioni attualmente disponibili in AIDA sono riportate nella seguente figura:

56 PAG. 56 di 83 Figura 31 Piattaforma informatica Applicazione web sviluppata in ASP.net DBMS SQL server

57 PAG. 57 di 83 VISPO IPPC Scopo Applicativo per le visite ispettive IPPC di ARPA Lombardia. Applicativo ad uso interno. Sistema sviluppato da ARPA Lombardia (risorse interne). Anno di creazione: 2006 Utenti Sede Dipartimenti ARPA Lombardia Funzionalità principali - Sistema informativo gestionale delle visite ispettive per le aziende IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control rif. Direttiva comunitaria 96/61/CE). - Gestione dati delle visite ispettive secondo quanto specificato in AIA - Upload di documenti e fotografie/immagini - Visualizzazione azienda e dati correlati su piattaforma GIS VISPO IPPC è connesso ad AIDA ed è integrato in AGORA Principali dati gestiti: Anagrafica delle aziende (anagrafica unica) Gruppi ispettivi Sanzioni Diffide/sospensioni Campionamenti Criticità/difformità Sopralluoghi Documenti annessi + dati per direttiva IED Piattaforma informatica Applicazione web sviluppata in ASP DBMS SQL server

58 PAG. 58 di 83 VISPO RIR Scopo Applicativo per le visite ispettive RIR (Rischio Incidente Rilevante) di ARPA Lombardia. Applicativo ad uso interno. Sistema sviluppato da ARPA Lombardia (risorse esterne). Anno di creazione: 2006 Utenti Sede Dipartimenti ARPA Lombardia Funzionalità principali - Sezione impianti - Sezione visite ispettive SGS e sottosoglia - Sezione Piani emergenze esterne (PEE) - Sezione Criticità amministrative e legali - Caricamento dati in automatico da schede standard in formato doc (sostanze pericolose, criticità rilevate ) - Upload di file in vari formati con un sistema di gestione documentale per vari allegati di interesse EDMA - Esportazione xml dati, con documenti annessi VISPO RIR è integrato ad Agorà Principali dati gestiti: - Dati anagrafici aziende (banca dati unica aziende) - Dati tecnici impianti - Dati verifiche ispettive singole, multiple, sottosoglia - Dati team commissari e visite ispettive, anche ministeriali - Dati top-events e rischi - Dati di criticità amministrative, tecniche, legali - Sostanze pericolose stoccate, con scheda tecnica

59 PAG. 59 di 83 Piattaforma informatica Applicazione web sviluppata in ASP.net DBMS SQL server Esigenze Quadro sintetico delle esigenze: Esigenza 1 AIDA 2.0: sviluppo dell attuale applicativo AIDA con nuove sezioni per l inserimento dei dati di autocontrollo AUA 2 VISPO 2.0: integrazione degli attuali applicativi VISPO RIR e VISPO IPPC con sviluppo di una nuova sezione per le visite ispettive in ambito AUA 3 Servizi di interoperabilità tra le applicazioni sopra elencate e il sistema informativo ambientale di ARPA Lombardia, in particolare anagrafica aziende e nuovo AGORA Tabella 12 Dettaglio esigenze: 1) Per l applicativo AIDA si richiede supporto per: a. reingegnerizzazione e sviluppo dell attuale applicativo AIDA (con creazione di AIDA 2.0) secondo la piattaforma standard di ARPA e con particolare riferimento alle seguenti sezioni: EMISSIONI IN ATMOSFERA EMISSIONI con campionamento discontinuo: RIFIUTI PRODOTTI SCARICHI IDRICI In fognatura In C.I.S. b. interoperabilità con db anagrafiche di ARPA, in particolare per quanto riguarda l anagrafica delle aziende (sedi legali e unità locali): il nuovo AIDA 2.0 deve prevedere un servizio-procedura per la visualizzazione-caricamento dei dati presenti nel sistema/db centrale aziende di ARPA, con la possibilità di richiamare l applicativo per la gestione di tale anagrafica nel caso fosse necessario un nuovo

60 PAG. 60 di 83 inserimento o una modifica ad un azienda esistente c. sviluppo di una sezione per AUA (Autorizzazione Unica Ambientale): AIDA 2.0 dovrà contenere una sezione nuova per l inserimento e la gestione dei dati di controllo-autocontrollo delle aziende relativamente all AUA, nata a seguito dell entrata in vigore del D.Lgs.59/2013. Tale autorizzazione prevede infatti il monitoraggio delle emissioni in atmosfera e delle acque di scarico; è pertanto richiesta la creazione di un nuovo strumento/sezione che permetta: - gestione di una anagrafica AUA interoperante con sistema/registro AUA di Regione Lombardia-LISPA - interazione con la piattaforma MUTA-AUA per l inserimento dei dati amministrativi (numero di autorizzazione); - inserimento dati di emissioni in atmosfera e scarichi idrici simili a quelle attualmente predisposte per AIDA - gestione dei dati di monitoraggio delle sostanze pericolose negli scarichi idrici (così come richiesto dall art. 3 del D.Lgs.59/2013 e dall art. 108 del D.Lgs.152/2006 e s.m.i.) prevedendo la possibilità di esportazione dei dati; - gestione del monitoraggio per la matrice scarichi idrici non contenenti sostanze pericolose prevedendo la possibilità di esportazione dei dati. - gestione del monitoraggio per la matrice emissioni in atmosfera prevedendo la possibilità di esportazione dei dati; - predisposizione quesry dedicate d. messa a disposizione del pubblico dei dati: - «grezzi», caricati nel sistema: - elaborati : per quanto riguarda questi ultimi, le elaborazioni da prevedere sono: 1. Emissioni in atmosfera: dati da pubblicare in funzione delle modalità di campionamento prescritte (SME/discontinuo) 2. Rifiuti prodotti: attualmente in AIDA vengono inserite le t/anno solamente per alcune aziende e per alcuni CER come prescritto in AIA 3. Scarichi idrici: a. In fognatura b. In CIS (corpo idrico superficiale) - in formato OPEN DATA, in riferimento alle esigenze del Portale di Regione

61 PAG. 61 di 83 Lombardia (https://www.dati.lombardia.it/) e. pubblicazione sul sito istituzionale di ARPA (sezione Imprese ) di un report annuale inerente i risultati del controllo delle emissioni richiesti dall AIA. Una proposta di report è la seguente: Tabella 13 2) per gli applicativi VISPO IPPC e VISPO RIR si richiede supporto per: a. creazione di una sezione dedicata alle visite ispettive effettuate da personale ARPA in ambito AUA (vedi anche punto precedente) b. interoperabilità con il software EDMA di ARPA Lombardia tramite serivizi web (web services) per dati di protocollo e pratica e per relative gestione documentale c. integrazione dei due applicativi per la formazione di un un unico software con alla base l anagrafica unica e centralizzata ARPA anagrafica quella delle aziende centralizzate ARPA Lombardia Si richiede inoltre la creazione di servizi di interoperabilità tra le applicazioni sopra citate e: o Registro AUA di Regione Lombardia (piattaforma MUTA o AGORA 2.0 (datawarehouse di ARPA Lombardia, per i dati di interesse) o Studio per l interoperabilità di AIDA 2.0 e VISPO 2.0 con il software di protocollo e gestione documentale EDMA di ARPA Lombardia

62 PAG. 62 di 83 Lotto 2: Progetto ARPA Mobile : Applicazioni per il monitoraggio e controllo in campo Attività 1: supporto specialistico per lo sviluppo di nuove sezioni e funzionalità Applicativo Dati di Campo (DDC) Descrizione sistema attualmente in produzione Scopo DATI DI CAMPO - FIELDDATA è il sistema informativo (o applicativo) per l archiviazione e la gestione di dati e informazioni relative ai dati chimici, fisici e di contesto rilevabili e rilevati direttamente in campo durante le attività istituzionali di ARPA negli ambiti del Monitoraggio e Controllo. L applicativo è in produzione per quanto riguarda la gestione dei dati di campo relativi ai Monitoraggi per le matrici: acque superficiali (laghi e fiumi) e acque sotterranee (pozzi/piezometri e sorgenti). L applicativo è in fase di sviluppo per quanto riguarda la gestione dei dati di campo relativi ai Controlli, in particolare, per quanto concerne la compilazione in campo dei verbali di sopralluogo e campionamento per la matrice acque reflue. Sistema sviluppato da ARPA Lombardia (risorse interne) Anno creazione: Utenti Sede Dipartimenti ARPA Lombardia Funzionalità principali - Raccolta e gestione dati di campo Acque superficiali - Fiumi (monitoraggio parametri di campo) - Laghi (monitoraggio parametri di campo + tossine algali)

63 PAG. 63 di 83 - Raccolta - gestione dati di campo Acque sotterranee (pozzi, piezometri, sorgenti) - Entro 2014: - Raccolta e gestione dati acque reflue - Verbali di campo digitali acque reflue, con firma grafometrica - Interoperabilità con EDMA Previsto 2015: - sezione dati biologici - Verbali di campo digitali acque superficiali e sotterranee - Verbali di campo digitali altre matrici (analisi e piano) Descrizione del processo di rilievo dati in campo (prima colonna RILIEVO DI CAMPO): Figura 32 Dati raccolti direttamente in campo che non necessitano di analisi di laboratorio chimico (ma possono essere ad esse collegate ). Le tipologie di dati sono:

64 PAG. 64 di 83 - Dati chimico-fisici (es. ph, ossigeno disciolto.) - Dati di contesto (es. condizioni meteo, corso d acqua.) - Dati biologici - Soggiacenze Status fino a 2013: 1) Dati raccolti, analizzati e memorizzati in modo non omogeneo: ogni U.O. provvedeva in autonomia 2) Assenza di un sistema informativo e di una banca dati omogenea «ARPA» che li raccogliesse e li mettesse a fattor comune 3) Dati non interrogabili e correlabili ad altri dati Sviluppo 2014: - Inserimento e gestione dati: struttura e dati uniformi a livello Agenzia - Interfaccia WEB standard e «device indipendent» - Banca «Dati di campo»: Dati storici, analizzabili e correlabili Definizione di pacchetti di prove-parametri da campo Anagrafiche uniche (punti prelievo, parametri) in linea in tempo reale Correlazione con dati LIMS (dati di accettazione / campionamento) - Reportistica ad-hoc (es. rapporto di prova) 1 QT 2014: in produzione raccolta dati di campo MA per: - Acque superficiali fiumi - Acque superficiali laghi - Acque sotterranee Configurazione informatica sistema attuale L applicativo web-based è sviluppato mediante tecnologia Microsoft Asp Javascript + Crystal Report 13. E fruibile tramite intranet aziendale ai seguenti indirizzi. Per quanto riguarda la parte MVA in produzione : Per quanto riguarda la parte APC in sviluppo:

65 PAG. 65 di 83 Il db relazionale è realizzato su piattaforma Microsoft SQL Server 2012 su db server labv-agora. Il db principale FieldData si integra mediante chiavi primarie con: - la ricerca ed il collegamento alla banca dati acque BDA mediante condivisione di istanza al db server labv-agora (anagrafiche condivise parametri e punti prelievo) - la ricerca ed il collegamento alla banca dati delle analisi chimiche LIMS mediante linked server al db server arpa-db03/arpa05 (identificazione del numero RGA e dati collegati) - la ricerca ed il collegamento alla banca dati del registro imprese di Agorà mediante linked server al db server arpa-db02/arpa02 (per gli impianti di depurazione privata) - la ricerca ed il collegamento alla banca dati del Sistema Informativo Regionale Acque (SIRE) mediante linked server al db server arpa-db03/arpa04 (per gli impianti di depurazione pubblica) Esigenze Quadro sintetico delle esigenze: Esigenza 1 Sviluppo di funzionalità di acquisizione coordinate di punti e polilinee direttamente da campo 2 Sviluppo di verbali digitali da compilare in campo anche con firma grafometrica su tablet per matrice acqua, tipologie acque sotterranee e superficiali 3 Sviluppo di verbali digitali da compilare in campo anche con firma grafometrica su tablet per altre matrici oltre acqua, ad es.: - Terreni - Bonifiche - Rifiuti - Aria e gas - Altri 4 Nuove sezioni per l inserimento e la gestione dei dati biologici delle acque superficiali (per sotterranee da verificare) con funzionalità di esportazione e creazione report predefiniti Tabella 14

66 PAG. 66 di 83 Dettaglio esigenze: 1) Sviluppo di funzionalità di acquisizione coordinate di punti e polilinee/poligoni direttamente da campo relativamente ad oggetti di interesse (es. pozzi, scarichi, aree contaminate ) e eventuale acquisizione di contenuti multimediali come ad. es video, foto Tale funzionalità deve essere sviluppata in riferimento al progetto Cartografia di ARPA Lombardia che prevede la creazione di un area dati secondo i seguenti criteri: - Razionalizzazione del nuovo sistema informativo geografico per quanto riguarda file system, dati e servizi di mappa tramite la realizzazione di un geodatabase (o db topografico) - Pubblicazione dei dati di ARPA secondo i requisiti di INSPIRE sulla base degli strumenti/servizi disponibili - Predisposizione del catalogo dei dati e dei metadati di ARPA (da pubblicare) - Migrazione del sistema di riferimento da Roma40/Gauss-Boaga a WGS84/UTM 2) Sviluppo di verbali digitali da compilare in campo anche con firma grafometrica su tablet per matrice acqua (tipologie acque superficiali e sotterranee), sulla scorta di quanto sviluppato per quanto riguarda le acque reflue (AR). Attualmente tali verbali sono interamente compilati a mano. Di seguito si riportano le principali dati e info da inserire per tipologia (tali dati e info potrebbero variare in virtà dell aggiornamento delle istruzioni operative dell Agenzia e dei relativi verbali in qualità): per Acque superficiali fiumi (rif. MO.RI.019 Rev.1 del 22/12/2005): Dati identificativi e caratteristiche dell acqua al campionamento:

67 PAG. 67 di 83 Figura 33 Dati di misura di portata, analisi biologiche e chimiche da prevedere:

68 PAG. 68 di 83 Figura 34

69 PAG. 69 di 83 Figura 35 per Acque superficiali laghi (rif. MO.RI.020 e MO.RI.021 del 24/06/2013): Dati/info relativamente a: a. Prelevatore b. N.verbale e accettazione c. Dati identificativi del campionamento d. Caratteristiche acqua al campionamento e. Analisi biologiche f. Analisi chimiche richieste (pacchetti e aliquote + dettagli)

70 PAG. 70 di 83 g. Descrizioni contenitori h. Osservazioni per Acque sotterranee (rif. modulo ARPA in qualità MO.RI.001 Rev.5 del 05/04/2013): a. Dati di contesto e di prelievo/campionamento: Figura 36 b. Dati del punto e delle condizioni di prelievo/misura:

71 PAG. 71 di 83 Figura 37 c. Dati relativi al profilo analitico da richiedere: categoria, codice CAS, parametri analitici, u.misura. Es. Metalli, , Antimonio, mg/l Per misure piezometriche (rif. MO.RI.008 Rev.01 del 07/03/2013): Dati/info relativamente a: a. Personale incaricato della misura b. Dati di contesto c. Dati punto di misura d. Dati rilevati all atto della misura

72 PAG. 72 di 83 e. Strumenti utilizzati 3) Sviluppo di verbali digitali da compilare in campo direttamente su tablet mobile, anche con firma grafometrica, per altre matrici oltre acque. Attualmente tali verbali sono interamente compilati a mano. Trattasi delle matrici/categorie: Terreni, Bonifiche, Rifiuti, Aria e gas, ecc In alcuni casi i verbali attualmente in uso sono differenziati per dipartimento e non contengono informazioni univoche per le anagrafiche dei punti, aree, n. verbale. Si richiede il supporto per l analisi di tali casistiche con proposte di standardizzazione per i vari elementi. 4) Nuove sezioni per l inserimento e la gestione dei dati biologici delle acque superficiali con funzionalità di esportazione e creazione report predefiniti per Regione, Ministero-ISPRA, Comunità Europea e altri Enti/stakeholders. Attualmente tali dati biologici delle acque sono archiviati in files xls costruiti sulla base di indicazioni fornite da ISPRA. Si richiede la creazione di un database in base al tracciato di questi ultimi per ogni categoria di parametri. E richiesto inoltre il caricamento di dati storici ora residenti nei files xls per diverse annualità (almeno 3) Per quanto riguarda i dati Si distinguono: 1) dati biologici prodotti da ARPA 2) dati biologici di altr Enti/Associazioni/Privati esterni Il processo di rilievo-campionamento di dati biologici può essere sintetizzato in macro attività: 1) Attività di campo I dati/info rilevati sono da distinguere a seconda si tratti di un fiume o un lago. In linea generale: Caratteristiche stazioni/luoghi di misura. Si dividono in: o Dati/info statici (fissi): anagrafiche e attributi relativi

73 PAG. 73 di 83 o Dati/info dinamici (varabili): sono legati alla data di campionamento, es. condizioni meteo, largezza alveo, dimensioni. o Foto, immagini NOTE. - Per stazioni di misura si intendono sezioni finite di corpi idrici superficiali (laghi e fiumi); si parla di tratti e transetti : - Per tratto si intende una sezione lungo la costa. Per i fiumi ogni tratto può contenere n punti di misura. - Per transetto si intende una sezione dalla costa verso il centro del corpo idrico - Per quanto riguarda le coordinate: ogni tratto-transetto ha 2 coppie di coordinate (inizio e fine 2) Fase di laboratorio Al lab. biologico arriva verbale di campionamento + campione. In questa fase non vi sono distinzioni a seconda si tratti di fiumi o laghi. Il processo di analisi di laboratorio prevede l analisi e la relativa validazione dati; non è previsto un giudizio. In alcuni casi la validazione comporta una verifica a campione in un certo periodo dell anno. Alla fine di questa fase di laboratorio non è necessaria l emissione di un rapporto di prova. I principali profili da prevedere nel sistema dunque saranno: - Rilevatore/Campionatore - Analista - Validatore Da definire nel dettaglio i vari stati possibile del campione. 3) Estrazioni calcoli indici Le principali estrazioni da prevedere sono: a) Estrazione per ISPRA: la frequenza di invio annuale. b) Estrazione per Regione: in tale caso l esigenza è principalmente l estrazione dei dati che provengono da Enti esterni oltre che estrazioni integrate dei dati (ARPA + esterni) con criteri/filtri da definire c) Estrazione per Autorità di Bacino d) Estrazioni ARPA

74 PAG. 74 di 83 a. Indici: per ogni elemento biologico vi è l esigenza di calcolo di indiciindicatori. Per alcuni di essi sono stati sviluppati fogli excel con algoritmi anche complessi. Per l elemento biologico Macroinvertebrati fiumi è invece disponibile e utilizzato un software fornito dal CNR (MACROPER) che vuole in input un tracciato txt e che restituisce un xls (i cui dati devono essere inseriti nel sistema) b. Libere, cioè estrazioni con criteri/filtri da definire, tendenzialmente in formato tabellare suddiviso in genere e specie per ogni campione in un range temporale Inoltre occorre prevedere: 4) Sviluppo di importatori per l inserimento di dati prodotti all esterno in formato xml standard SOAP 5) Recupero dati storici: a partire almeno dal 2009 Per quanto riguarda le anagrafiche di base: Per i fiumi sono da considerare: 1. sito/stazione (di monitoraggio): punti o aree all interno di un corpo idrico. In genere trattasi di punti per il monitoraggio chimico, aree per il monitoraggio biologico (comunità biologiche). Sono rappresentative del corpo idrico a cui appartengono. Sono 355 (per la rete di monitoraggio). Dati principali anagrafica stazione biologica : - codice id stazione: es. N lo1. Per le stazioni appartenenti alla rete di monitoraggio il codice è assegnato dall Autorità di Bacino (SIBAPO) in seguito a proposta ARPA, a meno di progressivi di codice che vengono gestiti direttamente da ARPA. Se la stazione non appartiene alla rete ARPA ha un codice identificativo nostro interno - denominazione - località (comune provincia) - coordinate (una coppia di coordinate di inizio e fine area) - altitudine

75 PAG. 75 di 83 - estensione bacino sotteso: bacino specifico afferente a quella stazione Attenzione: le stazioni variano nel tempo, occorre gestione della storicizzazione. 2. corpo idrico: segmento di un corso idrico (fiume) soggetto a medesime condizioni (pressione, impatti.). Su di esso viene definito lo stato. Sono 669. Ci sono corpi idrici senza stazioni e corpi idrici con più stazioni ciascuno. Dati principali anagrafica corpo idrico: - codice id corpo idrico: come codice stazione senza l ultima/e cifra/e, es. N lo. - Denominazione: è una descrizione più che un nome - Estensione - Lunghezza - Coordinate: coordinate centroide (1 coppia) o coordinate inizio-fine (2 coppie) - Natura (artificiale, naturale, fortemente modificato) - Tipo (o Ecotipo): tipo fluviale (campo calcolato fisso); collegato con ID Regione 3. corso idrico (fiume): es. Adda, Po, Lambro meridionale. 4. bacino: o Sottobacino: si riferisce ad una parte del corso idrico, si distingue rispetto all ordine o Bacino: si tratta del Bacino principale del corso idrico, quindi PO e SPOEL Dati principali anagrafica bacino: - Codice id: codifica SIBAPO o interna ( Grespi-Palearì ). Es. N Denominazione - Superficie - Ordine - Tipo -. Per i laghi le anagrafiche sono simili ma comunque da analizzare.

76 PAG. 76 di 83 Attività 2: integrazioni e interoperabilità tra applicativi di campo e Sistema Informativo ARPA In riferimento a quanto definito e richiesto nell ambito dell Attività 1 (nuove sezioni e funzionalità per l applicativo Dati Di Campo DDC), si descrivono le esigenze di interoperabilità tra l applicativo DDC e il sistema informativo ambientale dell Agenzia. Esigenze Quadro sintetico delle esigenze: Esigenza 1 Interoperabilità con web services tra sistema Dati Di Campo e: a) software di gestione documentale EDMA b) Banca Dati Integrata Acque (BDA) c) LIMS (sistema informativo di laboratorio) 2 Studio per l interoperabilità tra sistema Dati Di Campo e altre piattaforme-sistemi ARPA Tabella 15 Dettaglio esigenze: 1) Si richiede supporto per lo sviluppo/completamento dei servizi di integrazioneinteroperabilità tra applicativo Dati di Campo e: a) EDMA EDMA è la piattaforma documentale in uso presso ARPA Lombardia per protocollo informatico, gestione documentale con workflow management, firma e comunicazione elettronica. Attualmente il sistema DDC non interopera con EDMA.

77 PAG. 77 di 83 Si richiede lo sviluppo di un web service che consenta l invio in automatico tramite EDMA di una comunicazione elettronica con allegato il verbale firmato digitalmente + attributi/dati relativi presenti nell applicativo DDC. Il modello logico di riferimento è il seguente: Figura 38

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio Panoramica LISA Web è il software LIMS di riferimento per i laboratori di analisi Gestio Sviluppato in

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Requisiti della Business Intelligence

Requisiti della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

@sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, marzo 2009

@sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, marzo 2009 @sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, CREST s.n.c. Sede legale e operativa: 10136 Torino Via Caprera, 15 - P.IVA 02746980016 C.C.I.A.A. 599025 Trib. Torino

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

5. SEZIONI AUTOCONTROLLO. Sotto viene riportata la schermata principale con tutte le sezioni attivate.

5. SEZIONI AUTOCONTROLLO. Sotto viene riportata la schermata principale con tutte le sezioni attivate. Applicativo Integrato Di Autocontrollo Applicativo per la gestione integrata degli Autocontrolli IPPC-AIA, parte del Sistema di Gestione delle Verifiche Ispettive (VISPO) di ARPA Lombardia Manuale d uso

Dettagli

Telecom Italia SpA. Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE

Telecom Italia SpA. Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE TITOLO DOCUMENTO: Evoluzione Piattaforma Conservazione a TIPO DOCUMENTO: Manuale Utente EMESSO DA: Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 06/08/2014 0 REDATTO: VERIFICATO:

Dettagli

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Progetto DB Topografico Versione 1.5 Data 29/05/2014 Sistema Gestione - manuale utente_1_5.doc 1 / 40 Indice generale 1. DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO... 3 1.1 OBIETTIVI

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

Business Simulation in ambiente web

Business Simulation in ambiente web Business Simulation in ambiente web Da soluzione Stand Alone ad un ambiente condiviso Lecco, Novembre 2013 Documento riservato. Ogni riproduzione è vietata salvo autorizzazione scritta di MAS Consulting

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Fruibilità dell Informazione Ambientale

Fruibilità dell Informazione Ambientale Fruibilità dell Informazione Ambientale Nicoletta Sannio, Mariano Casula Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa Ambiente, Sevizio S.A.V.I Abstract Il Sistema Informativo Regionale Ambientale

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE NOTE CARATTERISTICHE Il modulo idw Amministrazione Finanza e Controllo si occupa di effettuare analisi sugli andamenti dell azienda. In questo caso sono reperite informazioni

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI

SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI Programmi Triennali ed Annuali (PROG) Redazione e pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici

Dettagli

Telecom Italia SpA. Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE

Telecom Italia SpA. Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE EVOCST.IT.DPMU14000 TITOLO DOCUMENTO: Evoluzione Piattaforma Conservazione a TIPO DOCUMENTO: Manuale Utente EMESSO DA: Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 06/08/24

Dettagli

GSS, ossia Gestione Salute & Sicurezza, è un efficace Suite software strutturata in vari moduli per gestire la Sicurezza e la Salute nell ambiente di lavoro. Gestione delle informazioni in modalità "Mono

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI VENEZIA Ministero delle Infrastrutture DIREZIONE SVILUPPO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE ED

Dettagli

OnLine Italiano Manuale dell utente

OnLine Italiano Manuale dell utente OnLine Italiano Manuale dell utente Versione documentazione: ITA2005-a Informazioni sul Copyright Il software descritto in questo documento e tutti i dati inclusi nel pacchetto di installazione sono forniti

Dettagli

DOCUMENTO DI ANALISI DEI MACROREQUISITI FUNZIONALI DEL SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLO SCREENING DEL TUMORE DELLA CERVICE UTERINA

DOCUMENTO DI ANALISI DEI MACROREQUISITI FUNZIONALI DEL SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLO SCREENING DEL TUMORE DELLA CERVICE UTERINA REGIONE MARCHE P.F. INFORMATICA Progetto: Consolidamento dello screening del tumore della cervice uterina Data: 31/12/2007 Stato: definitivo DOCUMENTO DI ANALISI DEI MACROREQUISITI FUNZIONALI DEL SOFTWARE

Dettagli

maildocpro Manuale Installazione

maildocpro Manuale Installazione maildocpro Manuale Installazione versione 3.4 maildocpro Manuale Installazione - Versione 3.4 1 Indice Indice... 2 Creazione database... 3 Database: MAILDOCPRO... 3 Database: SILOGONWEB... 5 Configurazione

Dettagli

AIAP Archivio Integrato Attività Produttive

AIAP Archivio Integrato Attività Produttive AIAP Archivio Integrato Attività Produttive Andrea Barollo, Enrico Zini U.O. Supporto alle decisioni di policy ARPA Lombardia Riunione Gruppo di Lavoro Aree Dismesse Milano, 26 Giugno 2009 Riunione Gruppo

Dettagli

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client Autori: A. Brunozzi, A. Ciarapica Regione Umbria Direzione programmazione, innovazione e competitività dell Umbria, Servizio Informatico/Informativo:

Dettagli

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Manuale Utente Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Utenti Esercenti l attività di vendita Pag. 1 di 24 INDICE 1 GENERALITÀ... 3 2 IL PROFILO DI ACCESSO DEGLI ESERCENTI L ATTIVITÀ

Dettagli

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA Activity Tracking è l applicazione ideata in Fiat Group Automobiles (FGA) e sviluppata da Cluster Reply per gestire la tracciabilità

Dettagli

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO I MODULI DI BUSINESS FILE Nella versione Net di BUSINESS FILE sono disponibili i seguenti moduli: > BF_K Software development kit > BF01 Archiviazione, visualizzazione,

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MANUALE UTENTE Versione SNT: 1.4.4 Versione 2.2 09 Febbraio 2015 Indice 1. Generalità... 4

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

intranet solutions www.goinfoteam.it THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY

intranet solutions www.goinfoteam.it THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY solutions THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY www.goinfoteam.it Lo scopo del progetto è quello di dotare l azienda di una piattaforma di collaborazione che sia flessibile e personalizzabile.

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

1 Caratteristiche di Agit

1 Caratteristiche di Agit 1 Caratteristiche di Agit 1.1 Agit Agit è un prodotto creato ad hoc per gestire le problematiche dell ufficio impianti termici installato e funzionante presso: l Amministrazione provinciale di Genova (210.000

Dettagli

SICAPweb. software di catalogazione partecipata Web-based. schede secondo lo standard ICCD

SICAPweb. software di catalogazione partecipata Web-based. schede secondo lo standard ICCD SICAPweb software di catalogazione partecipata Web-based schede secondo lo standard ICCD Copyright by CG Soluzioni Informatiche UDINE MOD-ST: 019-2 - Pag. 1 Caratteristiche dell applicazione software WEB

Dettagli

PAWSN. Wireless social networking

PAWSN. Wireless social networking PAWSN Wireless social networking WI-FI pubblico in sicurezza SFRUTTA LA TUA RETE WI-FI PER OFFRIRE AL PUBBLICO CONNETTIVITÀ E ACCESSO A SERVIZI PROFILATI E CONTESTUALI Non sarebbe bello potere utilizzare

Dettagli

Applicativo Integrato Di Autocontrollo

Applicativo Integrato Di Autocontrollo Applicativo Integrato Di Autocontrollo Applicativo per la gestione integrata degli Autocontrolli IPPC-AIA, parte del Sistema di Gestione delle Verifiche Ispettive (VISPO) di ARPA Lombardia Manuale d uso

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

PBI Passepartout Business Intelligence

PBI Passepartout Business Intelligence PBI Passepartout Business Intelligence TARGET DEL MODULO Il prodotto, disponibile come modulo aggiuntivo per il software gestionale Passepartout Mexal, è rivolto alle Medie imprese che vogliono ottenere,

Dettagli

MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA)

MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA) MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA) A CURA DI EMANUELE NASSI MANUALE OPERATIVO CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA PER AREA RENDICONTAZIONE E VALIDAZIONE CAMPIONI CROGM. Per accedere

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici Guida alla registrazione e alle funzioni base Intercent-ER INTRODUZIONE 2 Sommario 1.

Dettagli

Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo

Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo Software NEWAGRI Guida rapida all utilizzo Versione: 1 Autore: Andrea Bondi Data: 10/11/2009 1 Sommario Sommario... 2 1. Introduzione... 3 2. Caratteristiche tecniche ed architettura del sistema... 3 3.

Dettagli

Informazioni generali sul corso

Informazioni generali sul corso abaroni@yahoo.com Informazioni generali sul corso Introduzione a BusinessObjects Enterprise XI - Release 2 Chi sono. Io? Adolfo Baroni E-mail: abaroni@yahoo.com 2 Pagina 1 Obiettivi del corso hamministrazione

Dettagli

Sportello Unico Rischio Industriale

Sportello Unico Rischio Industriale Sportello Unico Rischio Industriale Il sistema informativo per le ARIR Alberto Farinelli 16 aprile 2009 Milano Requisiti del sistema informativo implementare i criteri e le procedure attinenti ai procedimenti

Dettagli

VERSIONE 3.0. THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it

VERSIONE 3.0. THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it TEL / FAX 011-5096445 e-mail info@themis.it Incubatore Imprese Innovative Politecnico di Torino VERSIONE 3.0 PhC è una piattaforma software conforme

Dettagli

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza nasce dall esigenza dei professionisti dell edilizia di utilizzare Excel e Word per fare

Dettagli

Applicativo Integrato Di Autocontrollo

Applicativo Integrato Di Autocontrollo Applicativo Integrato Di Autocontrollo Applicativo per la gestione integrata degli Autocontrolli IPPC-AIA, parte del Sistema di Gestione delle Verifiche Ispettive (VISPO) di ARPA Lombardia Manuale d uso

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

I valori di un prodotto disegnato da chi lo usa Vantaggi che garantiscono l'alta qualità del servizio

I valori di un prodotto disegnato da chi lo usa Vantaggi che garantiscono l'alta qualità del servizio Gestire, condividere e controllare le informazioni nei processi aziendali Dataexpert attraverso un evoluto sistema di Document Management, consente la gestione e la condivisione di flussi informativi aziendali

Dettagli

Per garantire Prestazioni, Qualità e Affidabilità, Mida Billing integra pacchetti software professionali, come DBMS Microsoft SQL Server.

Per garantire Prestazioni, Qualità e Affidabilità, Mida Billing integra pacchetti software professionali, come DBMS Microsoft SQL Server. Mida Billing 2.0 Introduzione Mida Billing è la soluzione per le aziende per la documentazione dei costi telefonici in ambito VoIP. Essa è basata su un architettura aperta e modulare, che garantisce l

Dettagli

SPECIFICHE FUNZIONALI E COMPATIBILITA HW/SW DELL APPLICAZIONE ISO9000WEB

SPECIFICHE FUNZIONALI E COMPATIBILITA HW/SW DELL APPLICAZIONE ISO9000WEB SPECIFICHE FUNZIONALI E COMPATIBILITA HW/SW DELL APPLICAZIONE ISO9000WEB Sommario 1. Funzionalità del software...ii 2.Compatibilità hardware...v 3. Compatibilità software... VI 4.Browser supportati...vii

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Procedura ristretta n. 2/2006 per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di componenti di cooperazione applicativa,

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PROGRAMMA DI GESTIONE DATI ARTERITE VIRALE EQUINA.

MANUALE OPERATIVO PROGRAMMA DI GESTIONE DATI ARTERITE VIRALE EQUINA. MANUALE OPERATIVO PROGRAMMA DI GESTIONE DATI ARTERITE VIRALE EQUINA. Per utilizzare il programma di gestione dati per l Arterite Virale Equina, occorre utilizzare un browser Web (Internet Explorer, Firefox.)

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

MANUALE TECNICO. produced by. www.safetyoneclick.it

MANUALE TECNICO. produced by. www.safetyoneclick.it MANUALE TECNICO produced by www.safetyoneclick.it Sommario SAFETYCLICK... Introduzione... 2 Effettuare il Login... 3 Menù Principale... 4 Attività... 5 Aziende... 5 Cantieri... 5 Documenti... 6 Operatori...

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

1 Contesto...3 2 La soluzione...4

1 Contesto...3 2 La soluzione...4 Indice 1 Contesto...3 2 La soluzione...4 2.1 CARATTERISTICHE FUNZIONALI... 5 2.2 PANNELLO DI AMMINISTRAZIONE... 9 2.3 TECNOLOGIA...11 2.4 ARCHITETTURA APPLICATIVA...12 businessup 2 di 12 1 Contesto Sempre

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti:

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti: PRINCIPI DI INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Gennaro Cordasco e Rosario De Chiara {cordasco,dechiara}@dia.unisa.it Dipartimento di Informatica ed Applicazioni R.M. Capocelli Laboratorio

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

La costruzione di un Portale

La costruzione di un Portale La costruzione di un Portale Seminario Il controllo delle acque potabili: nuovi orizzonti Bologna, 5 Giugno 2013 Matteo Cicognani DG- Servizio Sistemi Informativi Unità Sviluppo e Gestione SW Laboratori

Dettagli

Sistema Informativo Bluetongue

Sistema Informativo Bluetongue Sistema Informativo Bluetongue Manuale utente Versione 1.0.0 Indice 1 SISTEMA INFORMATIVO BLUETONGUE... 4 1.1 DOCUMENTAZIONE... 4 1.2 DESCRIZIONE DELLA MALATTIA... 5 1.3 DOCUMENTI TECNICI ED INFORMAZIONI...

Dettagli

SiCAPweb. for Archives. software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based

SiCAPweb. for Archives. software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based SiCAPweb for Archives software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based ISAD (G): Standard Internazionale Generale per la Descrizione degli Archivi ISAAR (CPF): Standard internazionale

Dettagli

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree DOKMAWEB P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree BBL Technology Srl Via Bruno Buozzi 8 Lissone (MI) Tel 039 2454013 Fax 039 2451959 www.bbl.it www.dokmaweb.it BBL Technology srl (WWW.BBL.IT)

Dettagli

Co.El.Da. Software S.r.l. Coelda.Ne Caratteristiche tecniche

Co.El.Da. Software S.r.l.  Coelda.Ne Caratteristiche tecniche Co..El. Da. Software S..r.l.. Coelda.Net Caratteristiche tecniche Co.El.Da. Software S.r.l.. Via Villini Svizzeri, Dir. D Gullì n. 33 89100 Reggio Calabria Tel. 0965/920584 Faxx 0965/920900 sito web: www.coelda.

Dettagli

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura Rev. 8, agg. Settembre 2014 @CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura 1.1 Il Sistema di Gestione della Sicurezza Per quanto riguarda la gestione della Sicurezza, @ccedo è dotato di un sistema di autenticazione

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA DOCENTE MATEMATICO INFORMATICA Cattani Barbara monoennio CLASSE: quinta CORSO D SEZIONE LICEO SCIENZE APPLICATE

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

SIAB 190 MANUALE UTENTE

SIAB 190 MANUALE UTENTE SIAB 190 Servizio ausiliario web per la compilazione e pubblicazione dei dati ai sensi dell art. 1 comma 32 Legge n. 190/2012 Legge anticorruzione MANUALE UTENTE Manuale aggiornato il 09/12/2013 Sommario:

Dettagli

OmniAccessSuite. Plug-Ins. Ver. 1.3

OmniAccessSuite. Plug-Ins. Ver. 1.3 OmniAccessSuite Plug-Ins Ver. 1.3 Descrizione Prodotto e Plug-Ins OmniAccessSuite OmniAccessSuite rappresenta la soluzione innovativa e modulare per il controllo degli accessi. Il prodotto, sviluppato

Dettagli

Attività: 3.d Test e sperimentazione

Attività: 3.d Test e sperimentazione UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO, IL LAVORO E L INNOVAZIONE "Living Labs Smartpuglia 2020" P.O. FESR Puglia 2007-13 - Asse I - Linea di

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard Manuale utente V 1.0 del 29/11/2005 Redazione a cura di Uniteam SpA Indice 0. Glossario dei termini...3 1. Introduzione...4 1.1. Prerequisiti...4

Dettagli

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 01 Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 Premessa Premettiamo da subito che Microsoft Access risulta essere uno degli applicativi della famiglia di Microsoft Office con una curva di apprendimento

Dettagli

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE In collaborazione con: Regioni e Province autonome, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ITACA SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE AliProg4 Programmazione Servizio web per la creazione

Dettagli

<Portale LAW- Lawful Activities Wind > Pag. 1/33 Manuale Utente ( WEB GUI LAW ) Tipo di distribuzione Golden Copy (Copia n. 1) Copia n. Rev. n. Oggetto della revisione Data Pag. 2/33 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi

Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi Concorso INAIL 2010 Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi Documento di progetto Lucrezia Repetti Classe 5 I1- a.s. 2009-2010 ISII Tecnico G. Marconi - Piacenza Gennaio 2010 2 SOMMARIO SOMMARIO...

Dettagli

Presentazione della famiglia openshare 2.2. 4/30/2003 Infosquare.com 1

Presentazione della famiglia openshare 2.2. 4/30/2003 Infosquare.com 1 Presentazione della famiglia 2.2 4/30/2003 Infosquare.com 1 La piattaforma Un ambiente completo e versatile per la costruzione di portali aziendali Una piattaforma integrata di content management per raccogliere,

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

MANUALE PER GLI OPERATORI DELLA PIATTAFORMA PB-GAS G-1

MANUALE PER GLI OPERATORI DELLA PIATTAFORMA PB-GAS G-1 MANUALE PER GLI OPERATORI DELLA PIATTAFORMA PB-GAS G-1 30 settembre 2015 SOMMARIO Introduzione... 2 Tipologie di utenti... 2 Le funzionalità offerte dal portale... 2 Registrazione al portale... 2 Autenticazione...

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI CONTRATTI DI SERVIZIO TPL IL CONTESTO Con la riforma del settore dei trasporti pubblici locali, avviata con il D.Lgs. 422/97 e s.m.i., è stata

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Pannello di controllo Pannello di controllo Avvia/Arresta/Riavvia/Stato TeamPortal: Gestisce start/stop/restart di tutti i servizi di TeamPortal

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

Configurazione Stampe

Configurazione Stampe Configurazione Stampe Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni sono di

Dettagli

Guardia di Finanza Sistema Informativo Anti-Contraffazione. Manuale Utente S.I.A.C. - Aziende. Eustema S.p.A. Soluzioni Informatiche www.eustema.

Guardia di Finanza Sistema Informativo Anti-Contraffazione. Manuale Utente S.I.A.C. - Aziende. Eustema S.p.A. Soluzioni Informatiche www.eustema. Guardia di Finanza Sistema Informativo Anti-Contraffazione Eustema S.p.A. Soluzioni Informatiche www.eustema.it Indice 1 PREMESSA... 3 2 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 3 DESCRIZIONE APPLICAZIONE... 5 4 SICUREZZA

Dettagli