CRONACHE COSTITUZIONALI DALL ESTERO: GERMANIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRONACHE COSTITUZIONALI DALL ESTERO: GERMANIA"

Transcript

1 CRONACHE COSTITUZIONALI DALL ESTERO: GERMANIA luglio La Corte dei conti federale ha trasferito la propria sede da Francoforte a Bonn. È l'unica autorità suprema federale ad essersi spostata a Bonn, come (parziale) ristoro per il trasferimento della capitale a Berlino. Esiste tuttavia una sede distaccata con ca. 100 funzionari a Potsdam, vicino a Berlino. (Quad. Cost., 2001, I, 251) 5 luglio La Corte di Stato del Land Brema ha respinto un ricorso che contestava la regolarità delle ultime elezioni sulla base della presunta irragionevolezza della clausola di sbarramento al 5% per le elezioni comunali. Basandosi su un recente precedente stabilito dalla Corte costituzionale della Renania del Nord-Westfalia, che aveva dichiarato incostituzionale lo sbarramento per le elezioni comunali in quanto non necessario per garantire il funzionamento dei consigli comunali, il ricorrente (non eletto proprio in virtù della clausola di sbarramento) chiedeva alla Corte di Brema una analoga pronuncia. Sottolineando la doppia natura di Comune e Land della città-stato di Brema, la Corte ha rigettato la questione, ritenendo l'impossibilità di distinguere tra elezioni comunali e regionali. Il Land di Brema è composto da due Comuni non confinanti (Brema e Bremerhaven), i cui consiglieri (80 di Brema e 20 di Bremerhaven) formano insieme il Parlamento regionale (100 membri). Con riferimento al trattamento degli stranieri comunitari, i quali hanno diritto di voto soltanto per le assemblee comunali, ma non già per il Parlamento regionale, si pone l'interessante questione riguardo agli 80 eletti di Brema che, a differenza dei consiglieri di Bremerhaven, sono allo stesso tempo consiglieri comunali e deputati regionali. Si tratta tuttavia di una finzione, giacché le elezioni coincidono e i candidati sono i medesimi, e dunque di fatto il voto degli stranieri (sia pure espresso su una scheda di diverso colore ma con gli stessi simboli e candidati) determina anche la composizione dell'80% dell'assemblea regionale. Per la Corte questo trattamento differenziato dei cittadini comunitari si giustifica con la necessità di conservare il carattere peculiare di città-stato di Brema (BremStGH St 4/99). (Quad. Cost., 2001, I, 251) 5 luglio In risposta alla cd. Green Card del Governo federale, Baviera e Assia hanno adottato (5 e 11 luglio) analoghi meccanismi (Blue Card) per garantire la rapida concessione del permesso di soggiorno ad esperti stranieri di tecnologia dell'informazione che vogliono lavorare per ditte tedesche. Si tratta di una garanzia temporanea del permesso di soggiorno da parte dei due Länder nei confronti delle autorità federali nel caso in cui i richiedenti siano in possesso di un permesso di lavoro, velocizzando le procedure amministrative. A differenza della Green Card federale la durata dei permessi in Baviera e Assia è strettamente vincolata alla durata del rapporto di lavoro. (Quad. Cost., 2001, I, 251) 14 luglio Il Governo federale è riuscito ad ottenere il tutt'altro che scontato assenso del Bundesrat (a maggioranza CDU/CSU) sulla riforma fiscale. L'approvazione di nuove regole in materia fiscale era troppo importante per poter essere bloccata. Tuttavia l'impostazione compromissoria ha prodotto alcuni dati problematici, evidenziati criticamente in dottrina, in particolare il diverso trattamento tra i redditi dell'imprenditore e quelli dell'impresa, fortemente defiscalizzati, così avvantaggiando nettamente le grandi imprese. (Quad. Cost., 2001, I, 252)

2 21 luglio Il Tribunale costituzionale federale ha limitato le integrazioni agli stipendi dei deputati regionali che esercitano funzioni particolari. D'ora in avanti solo i presidenti dei gruppi parlamentari potranno ricevere emolumenti aggiuntivi. Tutti gli altri trattamenti integrativi dello stipendio, ad es. per vice-presidenti, membri dell'ufficio di presidenza e presidenti delle commissioni, violano per il Tribunale il principio di uguaglianza tra i deputati e la libertà del mandato, perché creano di fatto una "carriera" dei deputati attraverso le aspettative di maggiori guadagni. La sentenza ha dichiarato incostituzionale parte della legge sul trattamento economico dei deputati della Turingia. (sent. 2 BvH 3, 4/91). (Quad. Cost., 2001, I, 252) 26 luglio Il Governo federale ha approvato un nuovo regolamento sull'organizzazione dei Ministeri federali (Gemeinsame Geschäftsordnung der Bundesministerien GGO), allo scopo di modernizzare l'organizzazione dei Ministeri e la cooperazione tra loro nella preparazione dei disegni di legge. I Ministeri si concentreranno sulle loro funzioni essenziali, le gerarchie verranno semplificate e saranno introdotti nuovi strumenti di controllo, semplificando e velocizzando le procedure. Il regolamento abroga oltre cento disposizioni ritenute superflue. Si prevedono la generalizzata apertura ad un ampio ricorso alle tecnologie dell'informazione ed il principio della parità di condizioni (anche attraverso azioni positive) tra uomini e donne in tutte le attività dei Ministeri. I disegni di legge dovranno contenere un motivazione esplicita e dettagliata della loro necessità, la previsione dei loro probabili effetti futuri (criterio di sostenibilità) e l'elenco dei costi che verranno a prodursi in capo ai diversi organi e livelli di governo. Durante l'attività preparatoria dovranno essere richiesti pareri agli altri enti territoriali, e con la pubblicazione in internet i cittadini potranno esprimere via il proprio parere sul disegno di legge. Contestualmente, al fine di aumentare la trasparenza della pubblica amministrazione, il Ministero federale dell'interno ha inoltre istituito un nuovo sito internet (www.staat-modern.de) che consente un facile accesso a tutte le autorità federali e dei Länder, fornendo tutte le informazioni necessarie (indirizzi, numeri di telefono e fax, indirizzi e internet). (Quad. Cost., 2001, I, 252) 1 agosto Il 1. agosto è entrato in vigore il regolamento sulla Green Card federale, con cui il Governo concede il permesso di lavoro e di soggiorno in Germania per esperti stranieri di informatica che, fino a un numero massimo di persone, possono lavorare in Germania per un massimo di 5 anni nel settore della tecnologia dell'informazione. Il regolamento, varato dal Governo federale in maggio, è stato approvato dal Bundesrat. Parte così un programma comune del Governo e delle imprese informatiche per facilitare e velocizzare le decisioni sulle richieste, permettendo il rilascio del permesso di lavoro per gli specialisti entro una settimana dalla presentazione della domanda al competente ufficio del lavoro. Nei primi due mesi sono già stati assunti più di 2000 esperti da parte di imprese tedesche, e oltre domande sono state inoltrate all'ente federale per il lavoro (Bundesanstalt für Arbeit). Solo due settimane dopo l'entrata in vigore del regolamento sono già state rilasciate più di 700 Green Cards, di cui solo un quarto a ditte che operano nei Länder occidentali (Quad. Cost., 2001, I, 252) 21 agosto Le istituzioni federali attuano una strategia di lotta all'estremismo di destra. Il 21 agosto il Governo ha stanziato 35 milioni di marchi per combattere l'estremismo di destra, in seguito al dibattito sulla possibilità di proibire il partito nazionaldemocratico (NPD). La CDU ha ammesso i reati commessi dall'ex cancelliere Kohl in violazione della legge sul finanziamento dei partiti e ha versato allo Stato 2,17 milioni di marchi a titolo di risarcimento. In occasione del decimo anniversario dell'unificazione (3 ottobre) il Presidente federale Rau ha ricordato i meriti di Kohl per l'unità tedesca. (Quad. Cost., 2001, I, 253) 6 ottobre Il Tribunale costituzionale federale conferma la legittimità della legge di riforma fondiaria nella ex DDR. I terreni oggetto della riforma fondiaria, espropriati ai tempi dell'occupazione sovietica (prima cioè della costituzione della Repubblica democratica tedesca) devono essere restituiti dagli

3 attuali proprietari agli eredi degli espropriati, ma non senza eccezioni. Gli attuali proprietari possono infatti rimanere tali se i terreni risultavano iscritti nel libro fondiario al 15 marzo 1990 o se comunque siano ancora destinati ad uso agricolo. Ai tempi della ex DDR i terreni, espropriati e distribuiti a contadini e profughi, potevano essere lasciati in eredità, ma continuavano ad essere sottoposti al vincolo del loro utilizzo per fini agricoli. La cd. "clausola agricola", volta ad impedire la generalizzata restituzione dei terreni agli eredi dei vecchi proprietari, fu uno dei punti cruciali delle trattative per la riunificazione, e la sua legittimità viene ora confermata dal Tribunale costituzionale federale, che ha espressamente escluso l'applicazione del principio dell'affidamento, giacché nemmeno le autorità della ex DDR avevano mai formalmente recepito i contenuti delle riforme stabilite ai tempi dell'occupazione sovietica. (Quad. Cost., 2001, I, 253) 13 ottobre Il Tribunale costituzionale di Brandeburgo interpreta restrittivamente la regola del mandato aggiuntivo. Non potendo subentrare in un seggio "aggiuntivo" (Überhangmandat), ossia nel mandato spettante al candidato vincente nella circoscrizione con il sistema maggioritario, ma in eccesso rispetto al numero complessivo dei seggi raggiunti dal proprio partito con il sistema proporzionale (il cd. secondo voto), una deputata del partito socialdemocratico subentrata dopo le dimissioni del suo predecessore ha perso il suo seggio nel Parlamento di Brandeburgo. Argomentando in base ad una sentenza del Tribunale costituzionale federale del 26 febbraio 1998 (NJW 1998, 2892) e al principio democratico, i giudici costituzionali di Potsdam hanno escluso dalle liste del partito il candidato subentrato (eletto con il "secondo voto", con il sistema proporzionale), in quanto i seggi "aggiuntivi" rappresentano un'eccezione che fa aumentare il numero complessivo dei seggi in Parlamento per rispettare la volontà degli elettori in favore dei candidati direttamente eletti. Nella legge elettorale del Brandeburgo non è tuttavia del tutto escluso il subentro, a condizione però che ci siano stati raggiunti più di due seggi "accessori". (Quad. Cost., 2001, I, 253) 27 ottobre Tolto il divieto costituzionale per le donne di prestare servizio militare. A larghissima maggioranza (512 deputati su 543) il Bundestag ha modificato l'articolo 12a della Legge Fondamentale. In futuro le donne potranno prestare servizio militare armato, ma non potranno esserne obbligate. Tutti i gruppi parlamentari considerano la riforma un ulteriore passo verso una completa emancipazione femminile. I verdi e il partito del socialismo democratico (PDS) chiedono l'abolizione completa del servizio di leva anche per gli uomini. L'approvazione da parte del Bundesrat sembra sicura. La revisione costituzionale ha dato seguito ad una sentenza della Corte di giustizia (causa Tanja Kreil, C ). In un procedimento parallelo è stato modificato l'art. 16 c. 2 della Legge fondamentale, che prevedeva il divieto di estradizione di cittadini tedeschi. Per adeguare la norma costituzionale alla ratifica da parte della Germania dello statuto del Tribunale penale internazionale, è stata inserita una riserva di legge che permette l'estradizione verso gli Stati membri dell'unione Europea e su richiesta del Tribunale penale internazionale, in quanto siano garantiti i principi dello Stato di diritto. (Quad. Cost., 2001, I, ) 10 novembre Con delibera del 10 novembre, il Bundesrat ha deciso di richiedere al Tribunale costituzionale federale la dichiarazione di incostituzionalità della NPD ed il suo conseguente scioglimento ai sensi dell'art. 21 c. 2 della Legge fondamentale. La delibera mira inoltre ad ottenere dal Tribunale il divieto di costituzione di formazioni analoghe o di sostituzione ad esso da parte di organizzazioni già esistenti, e la confisca del patrimonio della NPD da devolvere per scopi di utilità sociale. (Quad. Cost., 2001, I, 254) 10 novembre Legge sulle unioni civili tra omosessuali. Data l'annunciata opposizione da parte del Bundesrat, la maggioranza di governo (SPD e verdi) ha deciso di dividere in due parti il discusso disegno di legge sulle unioni civili. Una parte (contenente la disciplina necessaria per garantire l'equiparazione per i pubblici dipendenti e nelle norme fiscali) necessita dell'approvazione del Bundesrat, mentre un'altra parte,

4 contenente il fulcro della nuova normativa, è stata direttamente approvata dal Bundestag il 10 novembre. La parte già approvata prevede in particolare il nuovo istituto dell'unione registrata, il diritto al nome comune e l'obbligo di mutuo sostegno. Le nuove unioni omosessuali (anche tra stranieri) saranno riconosciute anche nella legge sulle locazioni di immobili, a fini ereditari e in materia di assicurazioni di malattia e assistenza in caso di cura. I bambini che crescono all'interno di un'unione civile avranno diritto a (sia pur limitati) diritti e doveri all'educazione. (Quad. Cost., 2001, I, 254) 17 novembre Davanti alla Corte internazionale di giustizia dell'aia è iniziata la causa tra Germania e Stati Uniti sul caso di Karl e Walter LaGrand, i due cittadini tedeschi condannati a morte e giustiziati in Arizona all'inizio dell'anno. La Germania accusa gli Stati Uniti di aver violato la convenzione di Vienna, che garantisce l'accesso consolare ai cittadini stranieri. (Quad. Cost. I, 2001, 254) 18 novembre Dibattito sulla "cultura dominante". In materia di immigrazione e società multietnica tema sempre molto attuale e dibattuto in Germania, dove gli stranieri costituiscono ca. il 10% della popolazione la CDU espone la propria linea politica. Essa consiste, per sommi capi, nell'accettazione della società dell'immigrazione e della tendenza alla trasformazione della Germania sempre più in uno stato multietnico, ponendo tuttavia la condizione del rispetto da parte degli immigrati della cultura-guida (Leitkultur) tedesca. Questa posizione ha sollevato polemiche tra gli intellettuali ed aspre discussioni politiche. L'equivoco sembra svilupparsi per l'indubbia (e certo volontaria) provocatorietà del termine, che lascia trasparire con evidenza il richiamo ad una cultura superiore (quella tedesca) cui gli immigrati devono piegarsi. Sotto il profilo strettamente giuridico, tuttavia, non può mancarsi di notare che la recente (1999) legge di riforma della cittadinanza, che ha per la prima volta superato il criterio dello ius sanguinis introducendo elementi di ius soli che agevolano la concessione della cittadinanza tedesca ad immigrati stabilmente e regolarmente stabiliti in Germania, richiede ai nuovi cittadini conoscenze linguistiche e rispetto dei valori fondamentali dell'ordinamento costituzionale. Non è dato di capire se il concetto di Leitkultur intenda andare oltre queste regole per l'integrazione o se ne costituisca soltanto una (poco felice) riproposizione politica. Che si tratti comunque di una campagna più ampia è dimostrato dal rilancio, da parte della CDU, dei temi della nazione e della patria in vista delle elezioni federali del 2002, come annunciato dal congresso del partito a Stoccarda il 20 novembre. Due giorni prima, nella sua riunione di Monaco, la CSU bavarese (partito gemello della CDU a livello nazionale) ha ufficialmente richiesto l'abolizione del diritto d'asilo e la sua sostituzione con una non meglio precisata "garanzia istituzionale". (Quad. Cost., 2001, I, ) 8 dicembre Il Tribunale costituzionale federale tedesco (BVerfG) annulla la decisione della Corte di cassazione (BGH) che aveva vietato la stampa di tre manifesti pubblicitari "shock" della Benetton. Per il Tribunale la pubblicità in questione (tre fotografie raffiguranti rispettivamente un'anatra sporca di petrolio, il lavoro minorile ed un deretano nudo col timbro "H.I.V. Positive") non metteva in risalto un prodotto ma afferiva piuttosto all'espressione di un'opinione. Per i giudici di Karlsruhe il divieto costituiva dunque una violazione della libertà di stampa di cui all'art. 5 c. 1 Legge fondamentale (GG), che deve invece ritenersi estesa anche a messaggi forti di natura commerciale o economica. Anche le comunicazioni di tale natura sono infatti comprese nell'ambito di tutela della libertà di manifestazione del pensiero. Il Tribunale ha ritenuto che le tre immagini non violassero il buon costume, perché raffiguranti semplicemente "le miserie del mondo". Diverso sarebbe invece per i giudici costituzionali il caso di "immagini ributtanti, spaventose o pericolose per i giovani". (Quad. Cost., 2001, II, 447) 12 dicembre Il Tribunale amministrativo di Berlino ha considerato la prostituzione un'attività "non immorale". Si tratta della prima decisione in tal senso di una corte tedesca. Per i giudici i valori sociali sono cambiati e se resta contrario alla dignità umana lo sfruttamento della prostituzione contro la

5 volontà della vittima, non può più considerarsi immorale l'attività di prostituzione svolta volontariamente. (Quad. Cost., 2001, II, ) 19 dicembre In Germania i testimoni di Geova hanno ottenuto un parziale ma importante successo giudiziario. Il 19 dicembre 2000 Tribunale costituzionale federale ha annullato una sentenza del Tribunale amministrativo federale che aveva loro negato il riconoscimento quale ente di diritto pubblico. Per i giudici costituzionali la pronuncia del Tribunale amministrativo aveva leso il diritto della comunità religiosa ricorrente al riconoscimento quale ente di diritto pubblico. Per la legge fondamentale, infatti, il riconoscimento di una comunità religiosa quale ente di diritto pubblico è un mezzo per la realizzazione della libertà religiosa, costituzionalmente garantita. Tuttavia, dall'art. 140 della Legge fondamentale in combinato disposto con l'art. 137 della costituzione di Weimar si ricavano i requisiti impliciti che una comunità religiosa deve rispettare per poter ottenere il riconoscimento statale; in particolare, essa deve fornire sufficienti garanzie che la sua futura condotta non potrà ledere i principi costituzionali fondamentali di cui all'art. 79 c. 3 GG, i diritti fondamentali individuali garantiti dalla costituzione o la laicità dello Stato. Ne deriva pertanto un generalizzato dovere di lealtà nei confronti dell'ordinamento e dei suoi principi fondamentali in capo alla comunità religiosa che richiede il riconoscimento. (Quad. Cost., 2001, II, 451) gennaio Entra in vigore in Germania la legge federale sul lavoro part time ed i contratti a tempo determinato. Il principale elemento di novità è costituito dalla esplicita previsione di un vero e proprio diritto al part time, garantito al lavoratore a partire dal sesto mese del rapporto di lavoro a condizione che l'impresa conti più di 15 dipendenti e non ostino esigenze cogenti collegate alla produzione. Il Bundesrat ha dato il proprio assenso alla legge a condizione che il Governo si impegni a presentare un dettagliato rapporto dopo due anni dall'entrata in vigore. Entra in vigore la legge del Land tedesco della Sassonia di riforma della giustizia (SächsJG del ). Si tratta della prima legge regionale a contenere la dettagliata disciplina dell'organizzazione giudiziaria, dell'esecuzione delle norme processuali, dei poteri del servizio di vigilanza, dell'attuazione di norme del codice civile, dell'ordinamento tavolare e della proprietà immobiliare, della rappresentanza processuale del Land e delle spese processuali. La legge completa un pacchetto normativo che negli ultimi anni ha riguardato la formazione di avvocati e magistrati, l'ordinamento giudiziario, gli interpreti giudiziari, i procedimenti non contenziosi e i rapporti di vicinato. La nuova legge costituisce un interessante esempio di decentramento del servizio giustizia, fondato sulla competenza regionale in materia. E' interessante notare che l'approvazione della legge è stata possibile solo in seguito al completamento della riforma territoriale degli enti locali (2000), perché la giurisdizione dei diversi organi giudiziari regionali è stata basata sul nuovo assetto comunale, risultante dalla riduzione per accorpamento di oltre la metà del numero dei Comuni. (Quad. Cost., 2001, II, 448) 9 gennaio Nuova pronuncia del Tribunale costituzionale federale tedesco sulla soddisfacente garanzia dei diritti fondamentali nell'ordinamento comunitario. Per il Tribunale il giudice ordinario ha sempre l'obbligo del rinvio pregiudiziale, per l'interpretazione del diritto comunitario, alla Corte di giustizia, la quale assicura un adeguato livello di protezione dei diritti fondamentali (espresso richiamo alla pronuncia Solange II del 1986). Viene così ribadito il principio affermato nella sentenza sul mercato delle banane del giugno 2000 e richiamata la più volte ricordata natura della Corte di giustizia quale giudice naturale ai sensi della Legge fondamentale. Nel caso qui in esame i giudici di Karlsruhe hanno accolto il ricorso di un medico cui il Tribunale amministrativo federale aveva negato l'iscrizione all'albo ritenendo sufficientemente chiara la previsione della direttiva 93/16/CE per la facilitazione della libertà di circolazione dei medici, che per il giudice amministrativo tedesco richiederebbe un periodo ininterrotto di sei mesi di esercizio della

6 professione presso un medico iscritto all'ordine. La negazione del rinvio pregiudiziale avrebbe negato all'interessato la tutela giurisdizionale dei propri diritti (1 BvR 1036/99). (Quad. Cost., 2001, II, 448) 17 gennaio Il Tribunale costituzionale federale tedesco ha respinto il ricorso individuale presentato da un cittadino bosniaco di etnia serba contro la condanna per genocidio inflittagli da un tribunale tedesco. Il BVerfG conferma così, con la sua prima pronuncia in materia relativa ai crimini commessi nella ex Jugoslavia, la legittimità costituzionale della condanna inflitta in Germania a cittadini stranieri per crimini commessi all'estero. Il codice penale tedesco prevede infatti che il diritto tedesco si applichi ai crimini contro l'umanità purché esista un fattore di collegamento col diritto tedesco, dato nel caso di specie dal fatto che l'imputato aveva vissuto per anni in Germania, dove era stato anche arrestato in occasione di un rientro volontario. Si conferma così anche l'interpretazione estensiva del concetto di genocidio fornita dai giudici di merito, che include anche lesioni fisiche e privazioni di libertà di massa, prontamente ripresa dalla Cassazione (BGH) in una sentenza del 21 febbraio. (Quad. Cost., 2001, II, 448) 24 gennaio Il Tribunale costituzionale federale tedesco ha confermato la legittimità costituzionale del divieto di riprese audio-video nei procedimenti giudiziari. Per il Tribunale "sull'accesso ad una fonte di informazione e sulle relative modalità deve decidere chi ne dispone. Solo dopo l'apertura al pubblico di tale fonte la libertà di informazione può risultare lesa da atti che la comprimono. Il diritto fondamentale [alla libertà di informazione] di cui all'art. 5 c. 1, 1. per. GG comprende un diritto di accesso rivolto contro lo Stato quando una fonte di informazione che ricade sotto la responsabilità statale è espressamente destinata al pubblico dominio e lo Stato ne nega l'accesso". E' dunque costituzionalmente legittimo, perché rientrante nella discrezionalità del legislatore, stabilire "l'esclusione di apparecchi di registrazione audio e video dalle aule giudiziarie". Il divieto si giustifica in base ai principi del giusto processo e della tutela della sfera personale individuale; gli imputati potrebbero infatti essere sottoposti ad un effetto di criminalizzazione mediatica, e la presenza degli apparecchi potrebbe condizionare giudici e testimoni, così minacciando l'efficacia del processo che deve tendere alla ricerca della verità (1 BvR 2623/95 e 622/99). (Quad. Cost., 2001, II, 449) 7 febbraio Dopo lo Schleswig-Holstein (http:// /shr/lrecht.asp), anche il Land tedesco dell'assia porta a compimento il processo di informatizzazione di tutte le sue leggi, consultabili gratuitamente nel sito (Quad. Cost., 2001, II, 449) 7 febbraio Azioni e programmi governativi contro il razzismo e la xenofobia in Germania. Secondo fonti del Ministero dell'interno tedesco, sul territorio federale si sono registrati tra il gennaio e il novembre del atti di violenza xenofoba e antisemita, con una particolare concentrazione nel territorio dei Länder orientali. Per fronteggiare la crescita del fenomeno (in aumento di quasi il 40% rispetto all'anno precedente), il Ministero ha istituito la prima unità speciale contro l'estremismo di destra, costituita da 80 funzionari della polizia di confine (Bundesgrenzschutz), che pattuglieranno soprattutto stazioni e treni. (Quad. Cost., 2001, II, 449) Nell'ambito della più ampia campagna governativa contro il fenomeno, il 27 febbraio il ministro federale per la famiglia Christine Bergmann ha presentato il programma "gioventù per la tolleranza e la democrazia contro l'estremismo di destra, la xenofobia e l'antisemitismo", finanziato con 65 milioni di marchi all'anno. Il 14 febbraio il Tribunale costituzionale federale ha dichiarato legittimo il divieto di manifestazioni di estremisti di destra in occasione del giorno della memoria dell'olocausto, perché esse avrebbero costituito una minaccia per l'ordine pubblico. (Quad. Cost., 2001, II, 449)

7 2 marzo Il Tribunale di Bonn ha disposto l'archiviazione del procedimento nei confronti dell'ex cancelliere Helmut Kohl per la vicenda del finanziamento illegale alla CDU. Kohl dovrà comunque pagare un'ammenda di marchi. (Quad. Cost., 2001, II, 449) 13 marzo Il congresso nazionale dei Verdi tedeschi tenutosi a Stoccarda ha stabilito che gli esponenti di partito che occuperanno cariche governative dovranno abbandonare il seggio in Parlamento. La decisione anticipa la proposta di riforma costituzionale già presentata volta a stabilire in via generalizzata l'incompatibilità tra mandato parlamentare e incarichi governativi. I ministri verdi del Governo federale Fischer (esteri) e Trittin (ambiente) manterranno comunque il seggio fino alle prossime elezioni politiche previste per il Per i sostenitori della separazione tra incarico di parlamentare e di ministro questa decisione è l'unica via per consentire un più efficace controllo parlamentare sul governo. (Quad. Cost., 2001, II, 449) 18 marzo Elezioni comunali nel Land tedesco dell'assia. Vittoria di stretta misura della CDU (già al governo nel Land) con il 38,4% (+5,4), davanti alla SPD che ha ottenuto il 38,2%. Arretrano i verdi (9,3%, - 1,7) e i Republikaner, che col 4,1% non superano la soglia di sbarramento. La partecipazione al voto è stata molto bassa (solo il 53%). Per la prima volta si votava con un nuovo sistema elettorale che consentiva sia di votare la lista (come avveniva già in passato), sia di esprimere fino a tre voti di preferenza (cumulo) anche per candidati appartenenti a liste diverse (panachée). (Quad. Cost., 2001, II, ) 19 marzo Si è costituito a Berlino il più grande sindacato unitario del mondo (ver.di), nato dalla fusione del sindacato del settore pubblico, traffico e trasporti (ÖTV), del sindacato dei dipendenti privati (DAG), del settore del commercio, bancario ed assicurativo (HBV), delle comunicazioni e delle poste. Il nuovo sindacato conta quasi 3 milioni di iscritti. (Quad. Cost., 2001, II, 450) 21 marzo La Corte costituzionale austriaca (VfGH) ha confermato la legittimità delle elezioni regionali del 1999 nel Tirolo. I complessi conteggi, durati diversi giorni e addirittura ripetuti nella città di Innsbruck, avevano confermato la perdita per la prima volta della maggioranza assoluta dei seggi da parte della ÖVP. Sono in corso dibattiti nel Land per riformare la legge elettorale. Analogamente, la commissione elettorale del Land tedesco dell'assia ha confermato il 23 febbraio la validità delle elezioni regionali del febbraio I ricorrenti avevano sostenuto la necessità di ripetere le elezioni dopo che è stato accertato che la CDU aveva finanziato con fondi illeciti la campagna elettorale. La decisione della commissione ha fatto seguito alla pronuncia del Tribunale costituzionale federale (8 febbraio 2001) che aveva stabilito che l'accertamento del finanziamento della campagna elettorale di un partito con fondi non dichiarati non può dare di per sé luogo alla ripetizione delle elezioni, per la prevalenza del principio dell'affidamento. Per il Tribunale l'obbligo democratico imposto ai Länder dall'art. 28 c. 1 GG impone loro il controllo sulle proprie elezioni regionali, sul cui procedimento però i Länder hanno completa autonomia. (Quad. Cost., 2001, II, 450) 22 marzo La Corte europea dei diritti dell'uomo ha rigettato il ricorso dell'ultimo Presidente della DDR e capo del partito comunista della Germania orientale Egon Krenz contro la condanna a sei anni e mezzo di carcere subita per le uccisioni da parte delle guardie di confine di persone che tentavano la fuga nella Repubblica federale. La Corte ha così confermato la legittimità delle condanne inflitte dai tribunali tedeschi ai vertici politici della ex DDR in seguito alla riunificazione. Krenz è ancora in carcere. (Quad. Cost., 2001, II, 450) 25 marzo Vittoria delle coalizioni già al governo nelle elezioni nei Länder tedeschi della Renania Palatinato e del Baden Württemberg. Nel primo la SPD ha ottenuto il 44,7% dei voti, contro il 35,3% della CDU. Nel Baden Württemberg la CDU ha conquistato il 44,8% dei voti (+3,5), mentre la SPD (pure

8 in netta crescita, col miglior risultato dal 1972) ha avuto il 33,3%. In entrambi i Länder restano quindi in carica i ministri-presidenti uscenti Kurt Beck (Renania-Palatinato) e Erwin Teufel (Baden Württemberg). Verdi e FDP (liberali) hanno perso voti. Il partito di estrema destra dei Republikaner non ha superato la soglia del 5% necessaria per l'accesso in Parlamento. (Quad. Cost., 2001, II, 450) 5 novembre 2001 Il Governo tedesco presenta un disegno di legge in materia di immigrazione, che mira a semplificare le procedure rispetto alla normativa attuale. In particolare si prevede la possibilità illimitata di ricongiungimento per i figli minorenni, con l unico requisito della sufficiente conoscenza della lingua tedesca. La proposta non prevede inoltre la fissazione di quote di immigrazione annuale consentita, ma stabilisce che il fabbisogno sia determinato dal mercato del lavoro. Nella discussione, iniziata il 20 dicembre al Bundesrat, tuttavia, i Länder governati dall unione cristiano-democratica hanno richiesto sostanziali modifiche, ritenendo che la proposta governativa aumenterebbe eccessivamente l immigrazione (Quad. Cost., 2002, II, 409) 16 novembre 2001 Il Governo federale tedesco ottiene il voto di fiducia dal Bundestag insieme all autorizzazione all invio delle truppe in Afghanistan, approvando altresì l impegno militare della Germania nella lotta contro il terrorismo (3900 soldati tra marina, aeronautica e truppe di terra). Si tratta della quarta volta nella storia della Germania del dopoguerra (la prima dopo l unificazione) in cui si fa ricorso al voto di fiducia.. La mozione è passata con 336 voti favorevoli, 326 contrari e nessun astenuto. Prima del voto di fiducia, Schroeder aveva minacciato di dimettersi se non si fosse raggiunta una posizione unitaria sulla guerra in seno alla sua maggioranza. La concessione della fiducia era tutt altro che scontata. Fino a poco prima del voto una decina di deputati socialdemocratici e verdi, contrari all adesione della Germania alle operazioni militari, avevano avanzato l ipotesi di passare alla PDS, il partito degli ex comunisti della Germania est Dopo il voto, il 25 novembre, il congresso dei Verdi ha deciso a stretta maggioranza di appoggiare anche politicamente l intervento (linea sostenuta dal ministro degli esteri Fischer) e di continuare il rapporto di coalizione con la SPD nel governo federale. (Quad. Cost., 2002, II, 409) 22 novembre 2001 Il Tribunale costituzionale federale tedesco, rigettando il ricorso presentato dal gruppo parlamentare della PDS, stabilisce che il nuovo ruolo che la NATO è venuta ad assumere dopo gli interventi militari in Serbia nel 1999 non costituiscono una modifica del trattato istitutivo. Di conseguenza è corretta la decisione del Parlamento di non dover votare una nuova ratifica del trattato NATO per accettarne il mutato ruolo. Il gruppo parlamentare della PDS riteneva per contro che gli interventi NATO al di fuori dei Paesi membri dell alleanza e non preceduti da attacchi militari contro uno dei Paesi membri, contraddicesse la natura difensiva dell alleanza e dunque costituisse una modifica materiale del trattato istitutivo, il che avrebbe richiesto una nuova ratifica da parte del Parlamento. Per il Tribunale, invece, la dichiarazione di Washington rappresenta sì una concretizzazione ed evoluzione dei trattati NATO, ma questa non è tale da costituire una modifica degli stessi, specie perché resta riservata a ciascuno Stato la decisione sulla partecipazione alle azioni militari. (Quad. Cost., 2002, II, ) 11 dicembre 2001 Il governo federale tedesco ha presentato il progetto di informatizzazione complessiva della pubblica amministrazione ed il relativo piano attuativo. Con l iniziativa e-government denominata BundOnLine 2005 (Federazione in linea 2005), il governo federale si è impegnato alla totale informatizzazione della pubblica amministrazione entro il 2005, assicurando a cittadini ed imprese la possibilità di canalizzare via internet tutte le forme di contatto con l amministrazione che non richiedano necessariamente un rapporto personale e diretto. La riforma riguarda 376 tipologie di servizi e 107 amministrazioni che saranno completamente automatizzati. Il coordinamento delle operazioni e la gestione della banca dati centrale dei servizi spetteranno al Ministero dell interno. (Quad. Cost., 2002, II, 410)

9 12 dicembre 2001 Per la prima volta nella storia della Repubblica federale, il Ministro dell Interno Schily vieta la costituzione di un gruppo religioso. L associazione islamica, denominata Stato del Califfato (Kalifatstaat), avrebbe avuto obiettivi antisemiti ed antidemocratici, minacciando l ordine costituzionale e la sicurezza interna della Germania. Si tratta anche della prima applicazione della nuova disciplina delle associazioni, come modificata dalle leggi anti-terrorismo. Nella motivazione del divieto si ricorda che il fine religioso non può costituire il paravento per organizzazioni estremiste. Il capo dell associazione, chiamato califfo di Colonia è in stato di detenzione per istigazione all omicidio, e sarà estradato in Turchia quando quel paese garantirà che non applicherà nei suoi confronti la pena di morte. (Quad. Cost., 2002, II, 410) dicembre 2001 Il Parlamento tedesco approva a grande maggioranza il secondo pacchetto di misure contro il terrorismo. La legge è passata coi voti della maggioranza (SPD e Verdi) e quelli dell opposizione di CDU/CSU, mentre hanno votato contro liberali e PDS, che lamentano la compressione dei diritti civili. Il 20 dicembre la legge è stata definitivamente emanata dal Bundesrat con il sostegno di quasi tutti i Länder. La legge amplia i poteri dell ufficio federale criminale e dei servizi segreti, rende più severi i controlli sull immigrazione, specie da paesi islamici, e prevede l introduzione dell impronta digitale nei passaporti. Altre importanti leggi approvate riguardano le spese sanitarie (tra l altro si obbligano i farmacisti a vendere i prodotti meno costosi) e la definitiva uscita della Germania dall energia atomica, prevedendo la chiusura entro i prossimi 20 anni dei 19 impianti nucleari tuttora attivi. (Quad. Cost., 2002, II, 411) 20 dicembre 2001 Formalizzato lo storico accordo politico di coalizione tra SPD e PDS per la composizione del governo di della città-stato di Berlino. Alla SPD andranno 5 assessorati, alla PDS 3. L obiettivo è un drastico risparmio della spesa pubblica e in particolare del personale, per cui l accordo prevede una riduzione della spesa di un miliardo di euro in 5 anni. (Quad. Cost., 2002, II, 411) gennaio 2002 Entra in vigore in Germania la riforma del diritto delle obbligazioni. Le principali novità riguardano le prescrizioni (con una generale semplificazione e riduzione dei termini), l inadempimento (con la previsione di una nuova fattispecie unitaria di inadempimento, che comprende la mancata diligenza, la mora e l impossibilità della prescrizione), la compravendita (specie in riferimento alla responsabilità per i vizi ed alla garanzia) e la tutela del consumatore, inserita nel codice civile (BGB), la cui tradizionale numerazione è stata cambiata in punti fondamentali. In primavera dovrebbe essere approvata anche la riforma della disciplina relativa alla responsabilità ed ai risarcimenti. (Quad. Cost., 2002, II, 411) 2 gennaio 2002 Nuova pronuncia nell interminabile saga giudiziaria sui crocifissi nelle aule scolastiche in Baviera. Il Tribunale amministrativo bavarese accoglie il ricorso di un insegnante che intendeva rimuovere il crocifisso in quanto limitativo della propria libertà religiosa. Si tratta di un importante riconoscimento del diritto dell insegnante, non contemplato dall attuale normativa regionale (modificata a seguito della sentenza del Tribunale costituzionale federale nel 1998), che prevede il mantenimento del crocifisso salva espressa richiesta di rimozione da parte dei genitori. Finora, secondo dati del ministero bavarese dell istruzione, le richieste di rimozione del crocifisso hanno riguardato circa il 10% delle aule. (Quad. Cost., 2002, II, 411)

10 11 gennaio 2002 I vertici della CDU (popolari), riuniti a Magdeburgo, hanno scelto il loro candidato alla Cancelleria federale in vista delle elezioni del prossimo ottobre. Dopo una lunga sfida interna con la presidente del partito Angela Merkel, la candidatura è andata al Ministro Presidente della Baviera Edmund Stoiber (del partito fratello, CSU), che sarà dunque lo sfidante del cancelliere Gerhard Schröder. Dopo Franz-Joseph Strauß, Stoiber è il secondo leader bavarese a candidare per la cancelleria. Le posizioni di Stoiber sono nettamente più conservatici rispetto a quelle della Merkel. (Quad. Cost., 2002, II, 411) 15 gennaio 2002 Il Tribunale costituzionale federale tedesco riconosce agli islamici il diritto di macellare gli animali secondo il loro rito religioso. I macellai islamici possono così legittimamente essere esonerati dai requisiti legislativi che impongono determinate procedure per l uccisione degli animali per limitarne al massimo la sofferenza, ed in particolare la narcotizzazione. Finora l unica eccezione riconosciuta riguardava gli ebrei ma non i musulmani, nonostante le tecniche di macellazione siano pressoché identiche nelle due religioni. Per anni le corti tedesche, compreso il Tribunale amministrativo federale, avevano negato ai musulmani il diritto di essere esentati dalle regole sulla macellazione previste dalla legge sulla protezione degli animali. Il Tribunale costituzionale riconosce invece tale diritto sulla base non già e non tanto del diritto allo stile di vita, parametro invocato dai ricorrenti nelle precedenti vertenze, quanto soprattutto della libertà religiosa. (Quad. Cost., 2002, II, 412) 22 gennaio 2002 Il Tribunale costituzionale federale sospende il procedimento per lo scioglimento del partito di estrema destra NPD per incostituzionalità, iniziato in novembre su iniziativa del Governo federale, del Bundestag e del Bundesrat. È infatti emerso che alcuni degli esponenti del partito, le cui dichiarazioni razziste e antisemite costituiscono un importante elemento probatorio nel processo, sono o sono stati agenti dei servizi segreti. È fondamentale chiarire se le espressioni in questione siano state pronunciate su incarico dei servizi segreti per costituire prove in favore dello scioglimento del partito. (Quad. Cost. III, 2002, ) 12 febbraio 2002 Il Parlamento tedesco approva una legge che consente l utilizzo di cellule staminali embrionali per scopi di ricerca. Pur non trattandosi di una completa liberalizzazione, la nuova disciplina rappresenta un importante cesura rispetto alla normativa precedente (risalente al 1990), che vietava in modo assoluto di utilizzare gli embrioni, indipendentemente dalla finalità, nonché la clonazione e la procreazione in vitro. (Quad. Cost. III, 2002, 686) 20 febbraio 2002 La comunità musulmana in Germania (circa 3 milioni di persone) riconosce il dovere dei propri aderenti di integrarsi nella società tedesca. L affermazione è contenuta in un documento di intenti della stessa comunità, la Carta islamica, in cui si sostiene tuttavia anche che il governo dovrebbe fare di più per facilitare l integrazione e, più in generale, per la tutela delle minoranze. La Carta afferma che la comunità islamica accetta l ordinamento costituzionale del Grundgesetz e le sue garanzie, rinunciando formalmente alla creazione di uno Stato teocratico. La dichiarazione è di grande importanza e segue la recente sentenza del Tribunale costituzionale federale (gennaio 2002) che ha riconosciuto ai musulmani la libertà di macellazione degli animali secondo la loro tradizione. (Quad. Cost. III, 2002, 686) 20 febbraio 2002 Il Tribunale costituzionale federale respinge il ricorso contro l obbligo di leva. Il Tribunale di Potsdam aveva questionato la legittimità costituzionale dell obbligatorietà della leva, ma i giudici costituzionali hanno rigettato il ricorso in via incidentale. Nell affermare che la scelta in materia di difesa è una complessa decisione politica, che quindi non spetta ai giudici, il Tribunale costituzionale ricorda comunque che l obbligo di leva, nonostante il mutato contesto generale della sicurezza rispetto al momento della sua introduzione nella costituzione, non costituisce una sproporzionata limitazione dei diritti

11 di libertà. Pochi giorni dopo un altro analogo ricorso del Tribunale di Düsseldorf veniva parimenti respinto. I partiti sono divisi da tempo sulla questione: SPD e CDU/CSU sono per il mantenimento della leva obbligatoria, mentre verdi e liberali sono per la sua abolizione e l introduzione di un esercito su base volontaria. (Quad. Cost. III, 2002, 686) 5 marzo 2002 Nuovo scandalo sul finanziamento dei partiti in Germania. La nuova questione riguarda le donazioni ricevute dalla SPD di Colonia, e non riportate nel bilancio del partito. Il responsabile della sezione regionale del partito ha ammesso di aver nascosto la provenienza di circa euro. L inchiesta riguarda vari filoni, ed interessa numerosi politici, tra cui l ex sindaco di Colonia. Intanto, il Tribunale di Wiesbaden decide di non aprire un nuovo procedimento nello scandalo del finanziamento alla CDU. (Quad. Cost. III, 2002, ) 22 marzo 2002 Grave crisi costituzionale in seno al Bundesrat in occasione dell approvazione della legge sull immigrazione. La proposta di legge, passata al Bundestag il 1. marzo, contiene il fondamentale principio di apertura all ingresso di stranieri, specie se dotati di particolari qualifiche professionali, per lavorare in Germania, e consente una loro facilitata integrazione a condizione di apprendere la lingua e la cultura tedesca. La proposta, sostenuta nella società da sindacati e chiese, è fortemente avversata dall opposizione CDU/CSU, che detiene la maggioranza al Bundesrat. In occasione della votazione, i quattro voti del Land Brandeburgo erano determinanti per l approvazione della proposta. Il Brandeburgo è retto da una grande coalizione (SPD-CDU/CSU). Contravvenendo alla convenzione costituzionale finora invalsa, secondo cui il mancato raggiungimento di una posizione comune nel Land comportava l astensione dal voto nel Bundesrat (il che, nel caso in questione, avrebbe significato il rigetto della proposta di legge), il Ministro-Presidente del Brandeburgo Stolpe (SPD) ha espresso il voto favorevole del suo Land, superando la decisa opposizione del suo partner di governo a livello regionale. Si è aperta così quella che è stata definita una crisi costituzionale, ed è assai probabile che la vicenda si concluda con un conflitto davanti al Tribunale costituzionale federale. Infatti il Presidente della Repubblica potrebbe attendere a lungo (anche oltre le elezioni federali del prossimo ottobre) per promulgare la legge (nel qual caso potrebbe sorgere un conflitto tra Parlamento e Presidente), oppure promulgarla, dando così il via al ricorso già preannunciato dalla CDU/CSU. La crisi istituzionale è emblematica del nuovo ruolo del Bundesrat nel mutato clima politico tedesco, costringendo il Tribunale costituzionale federale a chiarire la natura della rappresentanza dei Länder nel Bundesrat. Da un lato, infatti, il Ministro-Presidente del Land ne detiene la rappresentanza esterna, ed ha dunque l ultima parola nella determinazione della posizione del Land anche nel Bundesrat; dall altro, tuttavia, la decisione di Stolpe rappresenta una rottura con la tradizione costituzionale finora sempre rispettata, perché se si affermasse il principio per cui il Ministro-Presidente può decidere anche contro il volere dei suoi partner di coalizione, ne risentirebbe la stabilità della formula politica delle coalizioni di governo, attualmente presente in 10 Länder su 16. Si contesta anche la condotta del Presidente di turno del Bundesrat, il socialdemocratico Wowereit (sindaco di Berlino), per aver considerato valido il voto del Brandeburgo così espresso. La dottrina è divisa sul punto. La questione dell immigrazione è uno dei temi fondamentali sui quali si giocherà la campagna elettorale in vista delle elezioni politiche del prossimo ottobre. (Quad. Cost., III, 2002, 687) 28 marzo 2002 Il Tribunale costituzionale federale rigetta il ricorso di alcuni Länder, che chiedevano di partecipare agli utili derivanti dalla vendita delle licenze per i telefoni UMTS. Per il Tribunale, infatti, le disposizioni della costituzione finanziaria non prevedono la compartecipazione dei Länder ad introiti di natura non tributaria. È interessante notare che i Länder ricorrenti (Baviera, Baden-Württemberg e Assia) sono gli stessi che avevano impugnato la legge sulla perequazione finanziaria, ottenendo la storica decisione in materia del (Quad. Cost., III, 2002, ).

12 10 aprile 2002 Hans-Jürgen Papier nuovo Presidente del Tribunale costituzionale federale. Con la scadenza del mandato della Presidente Jutta Limbach, il Bundesrat ha nominato all unanimità il vicepresidente Papier nuovo Presidente del Tribunale. Papier, professore di diritto costituzionale nell Università di Monaco e considerato un conservatore, è giudice costituzionale dal Al posto della giudice Limbach è stata nominata la prof. Gertrude Lübbe-Wolff. (Quad. Cost., III, 2002, 688) 17 aprile 2002 Il Ministro-Presidente della Sassonia Kurt Biedenkopf (CDU) si dimette. Come aveva annunciato, il più longevo capo di governo regionale, da 11 anni alla guida del più grande Land orientale, si è ritirato dalla vita politica dopo una lunga polemica con il suo stesso partito, relativa ai sui suoi affari finanziari. Le elezioni in Sassonia si terranno nell autunno (Quad. Cost., III, 2002, 688) 19 aprile 2002 Il Parlamento approva la nuova legge sui partiti. In seguito ai numerosi scandali relativi ai finanziamenti illeciti dei partiti, la nuova legge impone sanzioni più severe e maggiore trasparenza sui bilanci. Resta tuttavia immutata la struttura del finanziamento, fondata su tre elementi: il finanziamento pubblico, i rimborsi elettorali ai gruppi parlamentari e i contributi alle fondazioni dei partiti. La nuova disciplina è stata votata dalla grande maggioranza del Parlamento, col solo voto contrario della PDS che richiedeva una disciplina più severa. (Quad. Cost., III, 2002, 688) 21 aprile 2002 Nelle elezioni nel Land Sassonia-Anhalt (le ultime regionali prima delle elezioni federali di ottobre), grande affermazione per la CDU (+ 15%) e netta sconfitta della SPD (- 16%). Il Land più povero della Germania torna, dopo 8 anni di governo socialdemocratico, nelle mani della CDU. La PDS, erede del partito comunista dell est, è il secondo partito del Land. Fuori dal Parlamento regionale i verdi, i partiti estremisti di destra e la nuova formazione politica dell ex magistrato amburghese Schill, che conquista comunque il 4,5% dei voti. In precedenza, il 3 marzo, la netta maggioranza della CSU, partito del Ministro-Presidente e candidato Cancelliere Stoiber, si era confermata nelle elezioni comunali in Baviera. (Quad. Cost., III, 2002, 688) 1 maggio 2002 Entra in vigore in Germania la nuova legge per l equiparazione dei portatori di handicap. Prevede la cd. libertà dalle barriere architettoniche, per garantire l illimitato accesso a tutti gli edifici ed ai mezzi di trasporto. Inoltre è riconosciuto il diritto per ciechi e sordi di comunicare con l amministrazione federale attraverso mezzi elettronici, a spese dell amministrazione. (Quad. Cost., IV, 2002, 906) 9 maggio 2002 Il leader della FDP (partito liberale) Guido Westerwelle annuncia la sua intenzione di presentarsi come candidato Cancelliere alle elezioni di settembre. La candidatura senza concrete possibilità intende collocare la FDP al di fuori di schieramenti precostituiti e tenere aperta la possibilità di alleanze sia con la CDU/CSU sia con la SPD. Il sistema televisivo pubblico gli nega però lo status di candidato cancelliere, non ammettendolo ai duelli televisivi in vista delle elezioni. A livello regionale, il 15 maggio la FDP ha accolto l invito a formare una coalizione con la CDU per il governo del Land della Sassonia-Anhalt. La collocazione politica della FPD in vista delle elezioni ha suscitato un ampio dibattito, specie in seguito alle posizioni, ritenute antisemite, del vicepresidente del partito Möllemann. (Quad. Cost., IV, 2002, ) 15 maggio 2002 Risolto lo scontro sull insegnamento delle lingue straniere nelle scuole del Baden, Land di confine lungo il Reno: gli studenti studieranno come prima lingua straniera quella dei vicini, il francese. La decisione è stata presentata come europea e non a danno dell inglese, tanto più che nessun alunno esce dalle scuole del Baden-Württemberg senza conoscere l inglese. (Quad. Cost., IV, 2002, 907)

13 6 giugno 2002 Il Bundestag approva il nuovo patto di stabilità interno, che tiene conto delle osservazioni dell UE e punta al sostanziale pareggio di bilancio entro il 2004, prevedendo una riduzione delle spese per il 2003 dello 0,5%. In precedenza, il 26 maggio, Renania-Palatinato, Turingia e Saarland hanno previsto il blocco delle spese per rispettare il patto di stabilità interno, puntando al pareggio entro il La decisione segue quella analoga di altri tre Länder (Assia, Bassa Sassonia; Schleswig-Holstein e Renania del Nord-Westfalia). (Quad. Cost., IV, 2002, 907) 20 giugno 2002 Il Presidente Johannes Rau promulga la legge sull immigrazione. Dopo due mesi di esitazione, il Presidente ha deciso di firmare la legge, che entrerà in vigore il 1 gennaio Rompendo una prassi che vuole il capo dello Stato estraneo al dibattito politico, ha ampiamente motivato la sua decisione, ricordando che la mancata promulgazione della legge avrebbe danneggiato l immagine dello Stato e della politica, ed ha ammonito i partiti a non strumentalizzare il Bundesrat per finalità di parte. Il Presidente ha espressamente deplorato il comportamento tenuto al Bundesrat dal Ministro-Presidente del Brandeburgo Stolpe (SPD) e dal suo vice Schönbohm (CDU) (v. cronache del n. 3/2002). L Assia ed altri Länder governati dalla CDU/CSU (Baviera, Sassonia, Turingia e Saarland) hanno annunciato che ricorreranno al Tribunale costituzionale federale contro la legge, senza tuttavia richiedere la procedura d urgenza. La decisione verrà così presa dopo le elezioni politiche del 22 settembre. La promulgazione della legge ha un significato costituzionale importante, perché in questo modo il Presidente indirettamente ammette di ritenere che l iter di approvazione della legge non fosse palesemente incostituzionale, e dunque fornisce in qualche modo una prima autorevole interpretazione. Del resto, il Presidente si sarebbe esposto anche qualora non avesse firmato la legge. La lunga vacatio legis consentirà al Tribunale costituzionale di esaminare la legge prima della sua entrata in vigore e un eventuale nuova maggioranza potrà modificarla. (Quad. Cost., IV, 2002, 907) 21 giugno 2002 Il Parlamento approva a larga maggioranza una modifica della Legge fondamentale che introduce la protezione degli animali nella costituzione (art. 20a). La Germania è così il primo paese dell Unione europea (segue la Svizzera) ad avere costituzionalizzato i diritti degli animali. Con una decisione molto più contrastata (dalla CDU/CSU e dalla FDP), il Bundestag approva altresì, con legge ordinaria, la riabilitazione generalizzata dei disertori della Wehrmacht e degli omosessuali condannati dai tribunali nazisti. (Quad. Cost., IV, 2002, 907) 26 giugno 2002 Il leader della SPD del Brandeburgo e sindaco di Potsdam Matthias Platzeck è stato eletto Ministro-Presidente del Land in sostituzione di Manfred Stolpe, che aveva lasciato l incarico il 22 giugno, motivando l abbandono con la necessità di un ricambio generaziona (era alla guida del Land dal 1990). Potrebbero aver giocato un ruolo determinante anche le polemiche sorte in seguito al suo voto in seno al Bundesrat in occasione dell approvazione della legge sull immigrazione. Invariata la formula di governo (grande coalizione SPD-CDU). (Quad. Cost., IV, 2002, 908) 4 luglio 2002 Il Tribunale amministrativo federale stabilisce che un insegnante non può indossare il velo in classe. Più specificamente, per i giudici amministrativi, che hanno così confermato la pronuncia del Tribunale amministrativo superiore di Stoccarda, una candidata non può essere assunta come insegnante se non è disposta a rinunciare durante le lezioni al velo indossato per motivi religiosi. Secondo il Tribunale, la Legge fondamentale garantisce l accesso alle cariche pubbliche senza alcuna discriminazione per motivi religiosi. Tuttavia le scuole statali dell obbligo sono frequentate da allievi di diverse religioni e convinzioni etiche, e devono quindi attenersi al rigoroso principio di laicità, in conseguenza del quale ogni allievo (ed ogni genitore) ha un corrispondente diritto a che l insegnamento venga impartito senza influsso di qualsivoglia religione. Il conflitto tra la libertà religiosa dell insegnante e il diritto degli studenti alla laicità

14 della scuola può essere composto solo se l insegnante rinuncia a portare evidenti simboli religiosi durante l insegnamento (sent. BVerwG 2 C 21.01) (Quad. Cost., IV, 2002, 908) 8 luglio 2002 Il Tribunale costituzionale federale accoglie il ricorso di un cittadino cui era stata ritirata la patente in seguito al rifiuto di sottoporsi all accertamento antidroga. Un automobilista fermato e trovato in possesso di hashish era stato invitato dall amministrazione della sua città di residenza a sottoporsi allo screening per l accertamento dell uso di droghe; aveva rifiutato e l autorità gli aveva ritirato la patente. Per la 1. Camera del 1. Senato la misura è incostituzionale per indebita violazione della capacità di agire e della libertà di movimento del ricorrente: il ritiro della patente è infatti possibile solo nel caso in cui il conducente si riveli non adatto alla guida di un veicolo, mentre nel caso di specie (ritiro successivo) la misura era irragionevole. Il consumo occasionale di cannabis, se non assunta prima di mettersi alla guida, non può essere considerato un elemento di sospetto (la Corte afferma che il consumo di cannabis e alcool impedisce certamente l abilità di guida, ma l assunzione occasionale di queste sostanze in talune circostanze non provoca alcun danno permanente). (Quad. Cost., IV, 2002, 908) 9 luglio 2002 Scandalo in Baviera per sospetti di brogli elettorali a favore della CSU. L ufficio elettorale circoscrizionale di Dachau ha annullato l elezione del sindaco della città, dopo aver annullato quattro mesi prima anche l elezione del consiglio comunale e dei consigli circoscrizionali. L ufficio avrebbe accertato indebite influenze e persino controlli sui voti espressi per posta, e la violazione delle disposizioni elettorali in almeno 70 casi. La procura di Monaco ha aperto un inchiesta nei confronti di un ex consigliere comunale della stessa città, sempre della CSU, per falsificazione di documenti e spergiuro. (Quad. Cost., IV, 2002, ) 17 luglio 2002 Il Tribunale costituzionale federale rigetta i ricorsi contro la legge sulle unioni civili. Il 1. Senato del Tribunale ha stabilito che l introduzione dell istituto delle unioni civili registrate per coppie dello stesso sesso non viola l art. 6 c. 1 della Legge fondamentale (tutela della famiglia), in quanto la previsione costituzionale non impedisce al legislatore di stabilire per le coppie omosessuali diritti e doveri analoghi a quelli stabiliti per il matrimonio. In particolare, l istituto della famiglia non può ritenersi minacciato da un istituto dettato per persone che non intendono formare una famiglia. Parimenti, proprio per la diversa ratio di questo istituto rispetto a quello della famiglia tradizionale, nemmeno il principio di uguaglianza risulta violato per il fatto di escludere dall unione civile coppie eterosessuali che non intendono formare una famiglia. Quanto all iter per l approvazione della riforma (suddivisa in più procedimenti legislativi per evitare che il Bundesrat, dovesse votare il pacchetto anche nelle parti politicamente più contestate), il Tribunale afferma che rientra nella piena discrezionalità del Governo e del Bundestag se regolare una materia con una o più leggi. (Sent. 1 BvF 1/01 ed altri). (Quad. Cost., IV, 2002, 909) 18 luglio 2002 Il Cancelliere Schröder revoca il mandato di ministro della difesa a Rudoph Scharping (SPD) e nomina al suo posto il capogruppo SPD al Bundestag Peter Struck. Scharping era da tempo sotto pressione per uno scandalo finanziario: aveva infatti ammesso di aver ricevuto oltre euro da un consulente di immagine, negando di aver violato la legge che vieta qualunque altro provento oltre al compenso ministeriale, in quanto il pagamento si riferirebbe al 1998 e costituirebbe un acconto per la pubblicazione delle sue memorie. Successivamente, il 26 luglio, l allargarsi dello scandalo coinvolge anche il portavoce per la politica interna dei verdi Cem Özdemir, figura di spicco del partito, primo deputato di origine turca al Bundestag,, che si dimette dall incarico, rinunciando anche alla candidatura alle prossime elezioni. (Quad. Cost., IV, 2002, 909) 30 luglio Si dimette da tutti gli incarichi anche il leader storico della PDS Gregor Gysi, dopo aver ammesso l utilizzo personale dei bonus per le miglia aeree accumulati per viaggi di servizio, attività

15 che peraltro non costituisce un illecito né penale né amministrativo né tributario. (Quad. Cost., IV, 2002, 909) 1 settembre 2002 Entra in vigore in Germania la nuova legge anti-terrorismo. Il nuovo 129b del codice penale prevede la possibilità di punire componenti e favoreggiatori di gruppi terroristici stranieri, mentre in precedenza la repressione riguardava solo le organizzazioni tedesche. (Quad. Cost., 2003, I, 249) 22 settembre 2002 Elezioni politiche federali in Germania. Il cancelliere tedesco uscente Gerhard Schröder ha vinto di stretta misura le elezioni aggiudicandosi un secondo mandato. La coalizione composta dal partito socialdemocratico (SPD) e dai verdi ha sconfitto il candidato conservatore, il ministro-presidente della Baviera, Edmund Stoiber. La SPD si conferma il primo partito con il 38,5% dei voti e 251 seggi alla Camera bassa, contro i 248 seggi della CDU/CSU (anch essa al 38,5%). I verdi, decisivi per la vittoria, hanno ottenuto l 8,6%. Il governo Schröder dispone della maggioranza assoluta dei seggi: 306 su 603, contro i 295 dell opposizione di centrodestra. L affluenza alle urne è stata del 79,1%. Tra le diverse letture del voto, sembra di particolare interesse la differenza regionale. Così in Baviera la CSU è cresciuta di 11 punti, raggiungendo il 60% complessivo, e persino l 80% nella bassa Baviera (la CSU, partito regionale bavarese, è così nel contempo il terzo partito a livello federale, pur presentatosi in un solo Land, ottenendo più voti dei verdi, pure presenti in tutti i Länder). In crescita anche la CDU nell altro grande Land meridionale, il Baden-Württemberg (+5.1%), mentre questo partito è in forte calo al nord. Parimenti, la SPD, ridimensionata del 2,8% complessivo rispetto alle elezioni precedenti, mantiene sostanzialmente la rendita di posizione al nord, con il 48,6% dei voti in Bassa Sassonia (il Land del Cancelliere Schröder), il 43% in Nordreno-Westfalia (il più popoloso Land tedesco), il 42% ad Amburgo. I verdi, partito vincente delle elezioni e nettamente terza forza elettorale nel Paese, si confermano radicati quasi esclusivamente all ovest, andando oltre il 16% ad Amburgo, al 15% a Brema, all 11% nel Baden- Württemberg. Per contro, la PDS, erede del partito comunista della ex Germania est, si conferma come non mai partito dei Länder orientali e, pur fermandosi al 3,9% a livello nazionale, ottiene il 17% dei voti all est. Ciò nonostante, la PDS, non avendo superato la soglia di sbarramento al 5%, elegge solo due deputati vincitori di mandati diretti nelle rispettive circoscrizioni. Deludente il risultato dei liberali (FDP), che in campagna elettorale dichiaravano di puntare al 18%, ma hanno ottenuto solo il 7,4%, anche a causa delle dichiarazioni del vicesegretario del partito Möllemann contro Israele e la centrale ebraica in Germania, di alcuni scandali finanziari e della decisione di non dichiarare prima delle elezioni le proprie scelte di schieramento. Contemporaneamente si sono svolte anche le elezioni regionali nel Land orientale Mecklenburg- Vorpommern. La SPD si è confermata il primo partito con il 40,6%, e proseguirà nella coalizione di governo con la PDS (16,4%). Verdi e liberali non hanno superato la soglia del 5% e non saranno rappresentati nel parlamento regionale di Schwerin. (Quad. Cost., 2003, I, 250) 23 settembre 2002 La costituzione del Land Assia ha introdotto la promozione dell attività fisica tra gli obiettivi dello Stato. Si tratta del quattordicesimo Land tedesco ad avere costituzionalizzato il ruolo dello sport. (Quad. Cost, 2003, I, 250) 29 settembre 2002 Per fronteggiare la difficile situazione economica, alcuni Länder tedeschi decidono di bloccare le spese. Il bilancio viene così congelato, rendendo impossibili nuove spese, al fine di evitare la minaccia di incostituzionalità per le rispettive leggi di bilancio. I Länder si trovano a dover affrontare minori entrate o pesanti deficit nel bilancio. Decisioni in tal senso sono state assunte da Brandeburgo e Renania-Palatinato. In Baviera, Land economicamente florido, i problemi di bilancio riguardano invece i comuni; il consorzio bavarese dei comuni rende noto che il 38% degli interessi sui crediti assunti non possono essere coperti dai bilanci comunali. Intanto il governo comunica che a livello federale il bilancio

16 è in deficit per 16,5 miliardi di euro ed ammette che per il 2002 la Germania non riuscirà a rispettare i parametri europei che impongono un deficit di bilancio inferiore al 3%. (Quad. Cost., 2003, I, ) 16 ottobre 2002 Conclusi in Germania gli accordi per la formazione del nuovo governo. Scontata la riedizione della coalizione SPD-verdi, con Schröder Cancelliere e Fischer ministro degli esteri, le trattative hanno riguardato la predisposizione del nuovo programma di legislatura e i rimpasti rispetto al governo precedente. Il programma prevede una riduzione dei privilegi fiscali e maggiori agevolazioni e imposte per favorire il settore sociale. Tra le maggiori novità nella composizione del gabinetto la creazione del cd. super-ministero per l economia e il lavoro (tallone d Achille della coalizione), affidato all ex Ministro- Presidente del Nordreno-Westfalia Wolfgang Clement. I precedenti ministri di lavoro ed economia non faranno parte del nuovo governo. L ex Ministro-Presidente del Brandeburgo Manfred Stolpe assume il ministero delle infrastrutture. Il nuovo governo ha giurato il 22 ottobre, e si compone del Cancelliere Schröder e di 13 ministri, quattro dei quali nuovi. (Quad. Cost., 2003, I, 251) 19 ottobre 2002 Conseguenze politico-partitche delle elezioni federali in Germania. Il congresso dei verdi conferma la scelta statutaria di rendere incompatibili le cariche istituzionali con quelle di partito. Il vicepresidente della FDP e capo del partito nel Nordreno-Westfalia Jürgen Möllemann, ritenuto il principale responsabile del fallimento elettorale del partito, si dimette da tutti gli incarichi. Alla presidenza del Bundestag è stato confermato (con una sensibile diminuzione di voti) Wolfgang Thierse della SPD, che stavolta non ha potuto contare sul voto dell opposizione. (Quad. Cost., 2003, I, 251) 6 novembre 2002 Novità nella politica regionale. Nel Land Mecklenburg-Vorpommern si riconferma la coalizione di governo tra SPD e PDS, presieduta dal Ministro-Presidente Harald Ringstorff. Nel Land Nordreno-Westfalia si insedia il nuovo Ministro-Presidente Peer Steinbrueck, che sostituisce Wofgang Clement, ora ministro federale per l economia e il lavoro. (Quad. Cost., 2003, II, 486) 13 novembre 2002 La Commissione Europea apre una procedura di infrazione contro la Germania per lo sforamento del tetto del deficit pubblico, che si attesta sia per il 2002 sia per il 2003 sopra la soglia del 3% del PIL. La crisi finanziaria coinvolge anche i comuni, che si trovano nella peggiore situazione finanziaria della storia federale, con un deficit complessivo di oltre 8 miliardi di euro. Le misure all esame riguardano essenzialmente il taglio delle assunzioni pubbliche. (Quad. Cost., 2003, II, 486) 18 dicembre 2002 Il Tribunale costituzionale federale dichiara costituzionalmente illegittima la legge di riforma dell immigrazione per violazione dell iter legislativo al Bundesrat (artt. 51 c. 3 e 78 LF). La legge censurata non entra in vigore, come previsto, il 1 gennaio 2003, e la sanzione della nullità si estende anche alle disposizioni della legge (essenzialmente di natura preparatoria) che sono diventate operative il 26 giugno e il 1. luglio 2002, a seguito della promulgazione. L interpretazione del Tribunale si fonda sul dettato dell art. 51 c per. LF, che dispone l unitarietà del voto dei Länder nel Bundesrat. Per i giudici costituzionali la disposizione in parola («i voti di un Land possono essere espressi solo in modo unitario e solo da parte di membri presenti o di loro sostituti») impone di non considerare validamente espresso il voto in caso di mancato raggiungimento di un accordo nella delegazione del Land. L espressione del voto di ciascun Land può, per il Tribunale, essere «in qualunque momento contraddetta da un altro componente del Bundesrat facente parte del medesimo governo regionale. In questo caso vengono però a mancare le condizioni per l espressione del voto unitario». Poiché nel caso di specie il Land Brandeburgo «non ha espresso in modo uniforme i propri quattro voti», e poiché «tale mancata uniformità nel voto non è stata sanata neppure successivamente», il voto non può ritenersi validamente espresso (v. QC n. 3/2002). La pronuncia ha riaperto lo scontro politico, da un lato sul procedimento di votazione nel Bundesrat, dall altro

17 sulla disciplina dell immigrazione. Il 15 gennaio il governo ripresenta al Bundestag la legge nel medesimo testo. (Quad. Cost., 2003, II, ) 20 dicembre 2002 Iniziano i lavori della commissione di inchiesta del Parlamento tedesco sulle scorrettezze elettorali. La commissione dovrà chiarire se durante la campagna elettorale i leader politici hanno fornito agli elettori informazioni false, in particolare sulla situazione economica-finanziaria. L estensione dell inchiesta a tutti i partiti, opposizione inclusa, irrita CDU/CSU e FDP, che minacciano ricorso al Tribunale costituzionale. (Quad. Cost., 2003, II, 487) gennaio 2003 Cala il numero di immigrati dagli ex territori tedeschi. Secondo i dati del ministero dell interno tedesco (ma anche di quello austriaco), il numero degli immigrati di età adulta provenienti dai territori appartenuti alla Germania e all Austria fino al 1937 è in leggero calo rispetto al Ciò dipenderebbe dall obbligo di avere, sin dal momento dell ingresso nel paese, una sufficiente conoscenza del tedesco (lingua sempre meno parlata da persone di questa provenienza), come previsto dalle nuove legislazioni sull immigrazione, per consentire una più rapida integrazione. (Quad. Cost., 2003, II, 487) 15 gennaio 2003 Vietata una nuova organizzazione islamica. Il Ministro federale dell interno Schily ha vietato la costituzione in Germania dell organizzazione islamica Hizb ut-tahrir. Si tratta del secondo caso dopo lo scioglimento del cd. califfato di Colonia nel dicembre 2001 (v. QC n. 2/2002). L organizzazione nega il diritto di Israele ad esistere ed ha contatti con l estrema destra tedesca. (Quad. Cost., 2003, II, 487) 22 gennaio 2003 Celebrato il 40 anniversario del trattato dell Eliseo, con una serie di manifestazioni a Parigi e Berlino, tra cui l inaugurazione della nuova ambasciata francese in Germania. Il trattato segna la definitiva pacificazione tre i due Paesi, ed acquista in questa fase di crisi internazionale un particolare significato politico. Grande attenzione è stata dedicata all evento dalla politica e dalla stampa tedesca. (Quad. Cost., 2003, II, 487) 23 gennaio 2003 Il consiglio etico tedesco stabilisce che gli embrioni congelati possano essere sottoposti a verifiche di eventuali errori genetici prima di essere impiantati nell utero. La decisione ha suscitato numerose reazioni: positive da parte della SPD, fortemente critiche da parte di CDU/CSU e delle due principali chiese tedesche, cattolica e evangelica. (Quad. Cost., 2003, II, 487) 27 gennaio 2003 Firmata l intesa tra governo tedesco e consiglio degli ebrei. A 60 anni dall olocausto il governo tedesco e la rappresentanza degli ebrei in Germania hanno disciplinato i propri rapporti. L atto, firmato nel giorno della memoria per l olocausto, prevede in nove articoli la «collaborazione continuativa e paritaria» tra le parti (in ambito culturale e sociale). Il governo verserà 3 milioni di euro all anno alle 83 comunità ebraiche. (Quad. Cost., 2003, II, 487) 1 febbraio 2003 Vittoria CDU nelle elezioni regionali in Assia e Bassa Sassonia. A soli 4 mesi dalle elezioni federali la SPD subisce una pesante sconfitta in due Länder molto importanti, registrando i peggiori risultati da decenni. In Bassa Sassonia la CDU cresce del 12,4% ed ottiene il 48,3%, mentre la SPD ottiene il 33,4%, con un calo del 14,5%. I Verdi si attestano al 7,6% e la FDP all 8,1%, rientrando così dopo 9 anni nel Parlamento di Hannover. In Assia la CDU del Ministro-Presidente uscente Koch ottiene addirittura la maggioranza assoluta dei seggi e il 48,8% dei voti, la SPD ottiene il 29,1% (-10,3%), i Verdi il 10,1% e la FDP il 7,9%. Il risultato assume un importanza fondamentale anche a livello federale: sul piano politico la

18 CDU/CSU fa sapere di voler «contare di più», sul piano costituzionale, le posizioni dell opposizione si rafforzano in seno al Bundesrat. (Quad. Cost., 2003, II, ) 11 febbraio 2003 La CDU deve pagare 21 milioni di euro al Bundestag per le irregolarità del suo finanziamento in Assia. La condanna è divenuta definitiva col rigetto da parte del Tribunale amministrativo federale del ricorso presentato dal partito contro la decisione del Bundestag. Negli anni 80 la CDU aveva trasferito milioni di marchi in Svizzera, non indicandoli nel proprio bilancio, in violazione della legge. (Quad. Cost., 2003, II, 488) 13 marzo 2003 Riprende al Bundestag l esame del disegno di legge governativo sull immigrazione, completamente riproduttivo di quello approvato lo scorso anno e poi dichiarato incostituzionale per violazione del procedimento di approvazione (v. cronache 2/2003). Le posizioni politiche rimangono invariate, e sembra difficile raggiungere un accordo. (Quad. Cost., 2003, III, 720) 14 marzo 2003 Il Tribunale costituzionale federale, confermando la propria costante giurisprudenza sul punto, rigetta il ricorso di due comuni della Sassonia-Anhalt contro la decisione del Land di fonderli in un unione. Il Tribunale ribadisce che il diritto all autogoverno comunale di cui all art. 28 c. 2 della Legge fondamentale non significa diritto all esistenza per i singoli comuni, ma la loro capacità di svolgere le funzioni amministrative generali di cui sono investiti. E questo può talvolta meglio avvenire laddove criteri di efficienza, determinati dal Land nel rispetto del principio del coinvolgimento dei cittadini interessati, impongano la fusione di comuni altrimenti troppo piccoli. (Quad. Cost., 2003, III, 720) 17 marzo 2003 Il vice-segretario della FDP Jürgen Möllemann esce dal partito. Ritenuto il principale responsabile della sconfitta alle elezioni federali di settembre, anche per via delle sue dichiarazioni ritenute antisemite, Möllemann si dimette in polemica con il partito, accusato di aver condotto una caccia alle streghe contro di lui. (Quad. Cost., 2003, III, 720) 18 marzo 2003 Il Tribunale costituzionale federale archivia il procedimento per lo scioglimento del partito di estrema destra NPD (Nationaldemokratische Partei Deutschlands). Nonostante la richiesta di scioglimento ex art. 21 Legge fondamentale provenisse dal governo, dal Bundestag e dal Bundesrat, e fosse politicamente sostenuta dalla gran maggioranza del panorama politico, e nonostante 4 giudici su 8 nel secondo Senato abbiano votato per la prosecuzione della procedura di scioglimento, ciò non è stato sufficiente, perché la legge prevede, per tali procedimenti, occorra il voto favorevole dei 2/3 dei giudici del Senato. Dopo l ammissione della causa in decisione, era emerso che alcuni dirigenti della NPD, le cui dichiarazioni antisemite costituivano uno dei principali elementi di prova nel procedimento, erano in realtà infiltrati dei servizi segreti. La vicenda conferma con forza la funzione anti-maggioritaria della giustizia costituzionale, specie in ipotesi tanto delicate come lo scioglimento di partiti politici (2 BvB 1/01 ed altri). (Quad. Cost., 2003, III, 720) 25 marzo 2003 Il Tribunale costituzionale federale rigetta il ricorso del gruppo parlamentare della FDP, che aveva chiesta un provvedimento d urgenza per bloccare la decisione del governo di inviare soldati in esercitazioni militari in Turchia con gli aerei AWACS. Per i ricorrenti, non si trattava di operazioni di routine (come sostenuto dal governo), ma, data la prossimità geografica e temporale della guerra in Iraq, di una vera e propria missione militare, che richiedeva un voto del Bundestag. Il Tribunale riconosce che l esercito tedesco è un esercito parlamentare, il cui impiego è deciso sovranamente dal parlamento. Tuttavia questo principio va bilanciato con quello della responsabilità dell esecutivo per la politica estera (in questo caso, la rinuncia tedesca avrebbe rischiato di ostacolare la complessiva missione

19 multinazionale), che prevale nel caso di specie in quanto non lede la riserva parlamentare. (Quad. Cost., 2003, III, 720) 24 aprile 2003 La commissione di esperti per la riforma delle pensioni (cd. commissione Rürup) presenta le sue proposte al governo. I punti principali della proposta riguardano il progressivo innalzamento dell età pensionabile da 65 a 67 anni a partire dal 2011 e un adeguamento delle pensioni basato sull imponibile assicurativo anziché sul reddito lordo. (Quad. Cost., 2003, III, ) 7 maggio 2003 Per il 13. mese consecutivo, cresce in Germania il tasso di disoccupazione, raggiungendo il 10,7%. Il diffuso settimanale Der Spiegel dedica il numero del 12 maggio (titolo: la costituzione impolverata ) al dibattito sulle riforme costituzionali, ritenute necessarie per superare la crisi economica e politica del paese. Il giudice costituzionale Wolfgang Hoffmann-Riem afferma che la costituzione tedesca permette a quasi tutti i gruppi di interesse di bloccare le decisioni importanti. La finalità della Legge fondamentale era un processo legislativo che ottenesse il più ampio consenso possibile, ma sempre più spesso questo consenso non è altro che la volontà di non assumersi responsabilità. (Quad. Cost., 2003, III, 721) 11 maggio 2003 Il secondo Senato del Tribunale costituzionale federale rigetta il ricorso del gruppo parlamentare regionale della PDS che contestava la legittimità costituzionale, in relazione al principio di eguaglianza, della clausola di sbarramento elettorale del 5% nella legge elettorale dello Schleswig- Holstein per le elezioni comunali e circoscrizionali. (Quad. Cost., 2003, IV, 912) 25 maggio 2003 Elezioni nel Land di Brema. Inatteso successo della SPD, che con il 43,2% torna ad essere il primo partito del più piccolo Land tedesco, tradizionale roccaforte socialdemocratica. Netto il calo della CDU (28,3%), e crescita dei verdi al 14,3%. Sarà riconfermata, ma con diversi rapporti di forza, la grande coalizione tra SPD e CDU, al governo dal Entra nel Parlamento (Bürgerschaft) anche la FDP (4,2%), grazie al superamento della soglia di sbarramento del 5% nella città di Bremerhaven, che insieme a Brema (con cui non confina) compone il Land. Come misura per il risparmio, data la preoccupante situazione economica del Land ( abitanti, debiti per 9,4 miliardi di euro) è stato ridotto da 100 a 83 il numero dei parlamentari. (Quad. Cost., 2003, III, 721) 3 luglio2003 Nel suo discorso al Bundestag il Cancelliere Schröder presenta il programma di riforme del governo federale, volto soprattutto a rilanciare l economia ed a ristrutturare lo stato sociale. Nel programma organico, denominato Agenda 2010, sono contenute anche proposte di riforma istituzionale, relative in particolare al processo decisionale federale, ultimamente troppo spesso bloccato da un complesso sistema di veti. L urgenza delle riforma, specie in ambito economico, viene confermata pochi giorni dopo dal rapporto della Bundesbank, che conferma la fase di stagnazione anche per la prima metà del 2003, con il PIL in diminuzione dello 0,2% e una crescita annua dello 0,7%. Questi dati comporteranno il mancato rispetto del patto di stabilità europeo da parte della Germania per il secondo anno consecutivo. (Quad. Cost., 2003, IV, ) 15 luglio 2003 Il Tribunale costituzionale federale dichiara l illegittimità costituzionale parziale della legge di privatizzazione delle telecomunicazioni del 1996 (BGBl. I, 1120). Il secondo Senato, adito dal Land di Amburgo, si è pronunciato a maggioranza (5 a 3) per l illegittimità costituzionale del 50 c. 4 della legge, in quanto esso attribuiva alla Federazione competenze amministrative nell assegnazione della competenza regolativa del settore che spettavano invece ai Länder in base alla Legge fondamentale. In particolare si trattava delle licenze per opere stradali connesse alla posa di cavi ed altri aspetti tecnici. La legge di privatizzazione del settore delle poste e delle telecomunicazioni è assai delicata per la sua portata

20 economica e per il complesso riparto delle competenze che contiene, ed è di modello per l intero processo di privatizzazione tedesco. Essa distingue in particolare tra attività che possono essere gestite con strumenti privatistici ed altre che importano l esercizio di poteri sovrani, e queste ultime vengono riservate esclusivamente alla Federazione. L accoglimento del ricorso potrebbe aprire la via ad altri conflitti competenziali tra Länder e Federazione sul punto. (Quad. Cost., 2003, IV, 913) 19 luglio 2003 Edmund Stoiber viene rieletto alla guida dell Unione cristiano-sociale (CSU) con il 97% dei voti. Da dieci anni Stoiber è Ministro-presidente della Baviera e presidente della CSU. Nel 2002 è stato candidato alla Cancelleria federale. (Quad. Cost., 2003, IV, 913) 30 luglio 2003 Il Tribunale costituzionale federale accoglie il ricorso individuale di 13 parlamentari federali contro le perquisizioni operate su ordine della magistratura di Monaco nell ambito di un inchiesta su presunte tangenti. Per i giudici costituzionali ispezioni, perquisizioni e sequestri su atti aventi ad oggetto attività parlamentari non sono ammessi all interno degli edifici del Bundestag, e il divieto si estende ai locali destinati ai collaboratori parlamentari. (Quad. Cost., 2003, IV, 913) 30 luglio 2003 La seconda Camera del primo Senato del Tribunale costituzionale federale rifiuta di portare in decisione il ricorso costituzionale individuale di un grande magazzino contro la condanna per ingiusto licenziamento di una dipendente islamica che portava il velo in servizio. La commessa, dopo aver perso la causa nei due gradi di merito, aveva ottenuto ragione dal Tribunale federale del lavoro. Contro questa pronuncia la direzione del grande magazzino aveva presentato ricorso costituzionale, in quanto il Tribunale del lavoro avrebbe considerato solo i diritti della dipendente, senza un adeguato bilanciamento di questi con la libertà professionale e contrattuale del datore di lavoro. Il ricorso non viene portato in decisione per mancanza di concrete possibilità di successo, in quanto l art. 4 c. 1 della Legge fondamentale garantisce il diritto al lavoro senza discriminazioni, tra l altro, per motivi religiosi. (Quad. Cost., 2003, IV, 913) 31 luglio 2003 Siegfried Broß, giudice del Tribunale costituzionale federale che nel secondo Senato si occupa di diritto comunitario, critica pubblicamente il progetto di trattato costituzionale elaborato dalla Convenzione. Le critiche del giudice sono essenzialmente di metodo, in quanto a suo avviso prima dell insediamento della Convenzione si sarebbe dovuto tenere un dibattito nei diversi Stati membri sui valori fondamentali, i cui esiti avrebbero dovuto essere vincolanti per la Convenzione. Il testo presenterebbe per Broß contraddizioni intrinseche che ne renderanno ardua l interpretazione, specie perché non si risolvono i potenziali conflitti di giurisdizione rispetto alle Corti nazionali. Si lamenta inoltre l assenza del riferimento nel preambolo alle radici cristiane dell Europa. Si tratta di posizioni che richiamano lo scetticismo già espresso nella sentenza Maastricht del 1993, prontamente fatte proprie da ampi settori del mondo politico tedesco, in particolare da parte della CSU e della FDP: quest ultima ha richiesto un referendum popolare sulla ratifica del futuro trattato costituzionale, il che richiederebbe una deroga costituzionale. (Quad. Cost., 2003, IV, ) 31 luglio 2003 Il giudice costituzionale Bertold Sommer cessa dall incarico per scadenza del mandato. Sommer, magistrato berlinese, si era occupato prevalentemente di questioni legate all asilo e all immigrazione. Al suo posto viene nominato Michael Gerhardt, sinora giudice al Tribunale amministrativo federale. (Quad. Cost., 2003, IV, 914) 20 agosto 2003 Il contestato ministro dell interno e vicesindaco di Amburgo Roland Schill viene rimosso dal suo incarico dal sindaco Ole von Beust (CDU). Schill, ex magistrato e fondatore di un proprio partito di stampo populista ( Offensiva dello Stato di diritto ), ora parte della coalizione di governo della città-

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI (Avvertenza: testo emendato dalla redazione; Gazzetta ufficiale no. 148 del 20.12.2012 testo emendato e no. 25 del 28.02.2013, nelle quali è indicato il periodo della loro entrata in vigore) CODICE DI

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

STATUTO. dell Associazione di associazioni Volontà Solidale

STATUTO. dell Associazione di associazioni Volontà Solidale STATUTO dell Associazione di associazioni Volontà Solidale Art. 1 COSTITUZIONE E' costituita con sede legale a Cosenza l'associazione Volontà Solidale, di seguito denominata Associazione. Volontà Solidale

Dettagli

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA Atto Constitutivo e Statuto del 1998, modificato nelle Assemblee del 09.06.10 e 11.06.12 ITALIANO STATUTO DELLA

Dettagli

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale Statuto INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale 1 E costituita una Associazione denominata GAS INSIEME PER LIMANA L Associazione è costituita in conformità al dettato della L. 383/2000, pertanto

Dettagli

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione)

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione) Il presente schema di Statuto viene proposto, a mero titolo indicativo, non potendo, né volendo, limitare la libertà delle Organizzazioni di darsi autonomamente le norme disciplinanti il proprio ordinamento.

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità 1) Il Consiglio comunale dei Giovani di San Polo dei Cavalieri è un organo democratico di rappresentanza

Dettagli

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 LE LEGGI ELETTORALI Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 Introduce sul modello francese il consiglio come assemblea rappresentativa. Regno Subalpino Regno di Sardegna Legge

Dettagli

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI L ASSEMBLEA GENERALE Vista la propria risoluzione 319 A (IV) in data 3 dicembre 1949, 1. Adotta l allegato alla presente risoluzione

Dettagli

Comune di Polverara Provincia di Padova. Consiglio Comunale dei Ragazzi

Comune di Polverara Provincia di Padova. Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di Polverara Provincia di Padova Consiglio Comunale dei Ragazzi Premessa La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia (28.11.89) ratificata a tutt'oggi da ben 191 paesi, racchiude

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE TITOLO 1: DISPOSIZIONI GENERALI Art 1 Denominazione e sede. Ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato Il giorno, alle ore, nel Comune di Via n. con la presente scrittura privata si sono riuniti i sig.ri (1): per costituire l organizzazione

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea

Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea Il caso Segi: verso l interpretazione estensiva delle competenze della Corte di giustizia nel terzo pilastro dell Unione europea di Valentina Bazzocchi Dopo la celebre sentenza Pupino 1, la Corte di giustizia

Dettagli

STATUTO DELLA CAMERA PENALE DI FIRENZE

STATUTO DELLA CAMERA PENALE DI FIRENZE STATUTO DELLA CAMERA PENALE DI FIRENZE (aggiornato al 14.4.2008) Articolo 1 (Associazione) La Camera Penale di Firenze é la libera associazione dei penalisti fiorentini. Essa aderisce all'unione delle

Dettagli

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense Art. 1 Disposizioni generali E costituita in Roma, con sede legale presso il Tribunale Civile,

Dettagli

26.8.2013: Legge sul sostegno alle scuole tedesche all estero (ASchulG)

26.8.2013: Legge sul sostegno alle scuole tedesche all estero (ASchulG) GAZZETTA UFFICIALE FEDERALE Parte I Pubblicata a Bonn il 30 agosto 2013 Nr. 52 26.8.2013: Legge sul sostegno alle scuole tedesche all estero (ASchulG) LEGGE SUL SOVVENZIONAMENTO DELLE SCUOLE TEDESCHE ALL

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato.

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. CONSIGLIO DI STATO CONCORSO (scad. 13 giugno 2011) Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. IL PRESIDENTE Visto il regio decreto 26 giugno 1924, n. 1054, che approva il Testo

Dettagli

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA STATUTO ODV MIGRANTES SIENA 1 ART. 1* (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: MIGRANTES SIENA assume la forma giuridica di associazione. E apartitica e aconfessionale. L organizzazione

Dettagli

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE STATUTO DEL ART. 1 COSTITUZIONE ******* 1.1. E costituita un associazione senza scopo di lucro denominata. 1.2. L associazione è apartitica ed apolitica. 1.3. L associazione ha sede in DALMINE (BG), via

Dettagli

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D

I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D I Diritti dell'uomo secondo la Costituzione italiana di Laura e Ilaria della 3 D Bisogni da cui nascono Decidere come governarsi Avere diritti inviolabili Non essere inferiori né superiori a nessuno Avere

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO. Risoluzione sui diritti delle persone disabili. Annunziata il 22 gennaio 1997

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO. Risoluzione sui diritti delle persone disabili. Annunziata il 22 gennaio 1997 Camera dei Deputati 1 Senato della Repubblica CAMERA DEI DEPUTATI Doc. XII N. 76 RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO APPROVATA NELLA SEDUTA DI VENERDÌ 13 DICEMBRE 1996 Risoluzione sui diritti delle persone

Dettagli

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 ASSOCIAZIONE CULTURALE GLI ABRUZZESI A FIRENZE STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 Articolo 1 Costituzione E costituita, con sede in Firenze, l Associazione culturale denominata GLI ABRUZZESI A FIRENZE

Dettagli

Legge 23 agosto 1988, n.400, art. "Disciplina dell'attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri"

Legge 23 agosto 1988, n.400, art. Disciplina dell'attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri NORMATIVA NAZIONALE Principi fondamentali Costituzione della Repubblica Italiana, art. 3 Costituzione della Repubblica Italiana, art. 37 Costituzione della Repubblica Italiana, art. 51 Legge Costituzionale

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

IL RECENTE ORIENTAMENTO DELLA CASSAZIONE A SEZIONI UNITE IN TEMA DI AGEVOLAZIONI FISCALI ALLE FONDAZIONI BANCARIE

IL RECENTE ORIENTAMENTO DELLA CASSAZIONE A SEZIONI UNITE IN TEMA DI AGEVOLAZIONI FISCALI ALLE FONDAZIONI BANCARIE IL RECENTE ORIENTAMENTO DELLA CASSAZIONE A SEZIONI UNITE IN TEMA DI AGEVOLAZIONI FISCALI ALLE FONDAZIONI BANCARIE Nel corso del 2009 sono state pubblicate numerose sentenze delle Sezioni Unite della Suprema

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ART. 1 Denominazione. E costituita un associazione di volontariato avente le caratteristiche di Organizzazione Non Governativa (ONG) e le caratteristiche di Organizzazione Non

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO

ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO Art. 1 COSTITUZIONE E SEDE E costituita un Associazione denominata: ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI, con sede in Viareggio, Piazza

Dettagli

Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori. L'Aja, 28 maggio 1970

Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori. L'Aja, 28 maggio 1970 Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori L'Aja, 28 maggio 1970 Gli Stati membri del Consiglio d'europa, firmatari della presente Convenzione: Considerando che la loro stretta unione si manifesta,

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Art.1 - Costituzione e sede E costituita, con sede legale a Lodi, l Associazione denominata: LAUS Volontariato della Provincia

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede STATUTO DELLA FONDAZIONE Articolo 1 Denominazione e Sede La Fondazione di interesse collettivo denominata Fondazione San Bortolo O.N.L.U.S. è costituita ai sensi dell art. 14 e seguenti del Codice Civile

Dettagli

AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI

AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI Aprile 2006 Premessa L Assemblea Regionale delegata è attualmente disciplinata dall art.39 dello Statuto AGESCI e a livello regionale

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FALDUS

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FALDUS STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FALDUS ART. 1. COSTITUZIONE. Si è costituita con sede in Viale della Rimembranza 35, piano terra Fallo (CH) un associazione che assume la denominazione di Faldus. Il Consiglio

Dettagli

A.I.C.S. - Solidarietà

A.I.C.S. - Solidarietà STATUTO ART.1 COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE E costituita l Associazione Regionale fra Comitati Provinciali della Toscana dell A.I.C.S. che operano nel campo delle attività culturali, sportive e sociali

Dettagli

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo)

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Art. 1 L iscrizione 1. Tutti possono chiedere l iscrizione all ANPI, alle condizioni previste dallo Statuto

Dettagli

Frequenza Libera Associazione di promozione sociale STATUTO

Frequenza Libera Associazione di promozione sociale STATUTO Frequenza Libera Associazione di promozione sociale STATUTO 1 ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in materia, l associazione

Dettagli

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CALVENE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 44 DEL 29.11.2012 INDICE Art. 1 FINALITA Art. 2 COMPETENZE Art.

Dettagli

Consultazione how-to. Guida alla consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali

Consultazione how-to. Guida alla consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali Consultazione how-to Guida alla consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali 1 2 3 4 5 Autonomie Territoriali Forma di Governo e Parlamento Parlamentarismo o Presidenzialismo? Secondo te, l attuale

Dettagli

STATUTO DELLA CONSULTA PER LE POLITICHE GIOVANILI TITOLO I COSTITUZIONE. CAPO I Istituzione e insediamento

STATUTO DELLA CONSULTA PER LE POLITICHE GIOVANILI TITOLO I COSTITUZIONE. CAPO I Istituzione e insediamento STATUTO DELLA CONSULTA PER LE POLITICHE GIOVANILI TITOLO I COSTITUZIONE Istituzione e insediamento Art. 1 Istituzione La Consulta per le politiche giovanili è istituita dal Comune di Floridia con deliberazione

Dettagli

REQUISITI PER INGRESSO E SOGGIORNO INFERIORE A TRE MESI. Art. 77 TFUE

REQUISITI PER INGRESSO E SOGGIORNO INFERIORE A TRE MESI. Art. 77 TFUE REQUISITI PER INGRESSO E SOGGIORNO INFERIORE A TRE MESI Art. 77 TFUE 1. L'Unione sviluppa una politica volta a: b) garantire il controllo delle persone e la sorveglianza efficace dell'attraversamento delle

Dettagli

Progetto di Regolamento del Circolo PD di Bruxelles

Progetto di Regolamento del Circolo PD di Bruxelles Progetto di Regolamento del Circolo PD di Bruxelles Approvato dall Assemblea del Circolo PD di Bruxelles il XXX PREAMBOLO Il presente Regolamento (in prosieguo: "Regolamento PD Bruxelles") ha per scopo

Dettagli

Alcune norme a tutela dei cittadini stranieri. Fonti: rivista Diritto e Pratica del Lavoro, Altalex, Di Elle, www.ipsoa.it, www.parlamento.

Alcune norme a tutela dei cittadini stranieri. Fonti: rivista Diritto e Pratica del Lavoro, Altalex, Di Elle, www.ipsoa.it, www.parlamento. Alcune norme a tutela dei cittadini stranieri Fonti: rivista Diritto e Pratica del Lavoro, Altalex, Di Elle, www.ipsoa.it, www.parlamento.it 1 Soggiorno per motivi di protezione sociale. (Legge 6 marzo

Dettagli

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO CHIESA CRISTIANA EVANGELICA BATTISTA VIALE MICHELANGELO GRIGOLETTI, 5 PORDENONE Tel. 0434/362431 - Fax 0434/1702623 - Cell. 340-5900148 e-mail: chiesabattistapn@libero.it chiesabattistapn@gmail.com sito:

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA Articolo 1 Si costituisce il Circolo Dipendenti della Federazione Trentina della Cooperazione con sede sociale presso la Federazione

Dettagli

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO STATUTO ART. 1 - COSTITUZIONE E FINALITA Il COMITATO GENITORI MONTEOLIMPINO dei PLESSI

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAIRI ONLUS STATUTO. ART. 1 (Denominazione, sede e durata)

ASSOCIAZIONE NAIRI ONLUS STATUTO. ART. 1 (Denominazione, sede e durata) ASSOCIAZIONE NAIRI ONLUS STATUTO * ART. 1 (Denominazione, sede e durata) E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del Codice Civile l Associazione denominata NAIRI Onlus, operante quale organizzazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» approvato dall Assemblea Straordinaria del 2015

STATUTO ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» approvato dall Assemblea Straordinaria del 2015 STATUTO ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» approvato dall Assemblea Straordinaria del 2015 ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS

Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS STATUTO Art. 1 - COSTITUZIONE E' costituita l'associazione denominata "VITTORINO CHIZZOLINI - Cooperazione Internazionale - Associazione

Dettagli

S T A T U T I. La stessa riunisce, aiuta e sostiene i suoi membri nella loro attività professionale.

S T A T U T I. La stessa riunisce, aiuta e sostiene i suoi membri nella loro attività professionale. S T A T U T I I. DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA Articolo 1 - Generalità Con il nome dell Associazione Svizzera delle Imprese di Rimozione Amianto e Bonifiche (abbreviato ASIRAB) viene costituita un associazione

Dettagli

S T A T U T O. E costituita, con sede legale in Roma, Via del. "I.F.O. - Italian Fundraising Organization ONLUS"

S T A T U T O. E costituita, con sede legale in Roma, Via del. I.F.O. - Italian Fundraising Organization ONLUS S T A T U T O Art. 1 - E costituita, con sede legale in Roma, Via del Gesu n. 62: "I.F.O. - Italian Fundraising Organization ONLUS" associazione autonoma, senza scopo di lucro, per le finalità descritte

Dettagli

La riforma forense: Il tirocinio professionale

La riforma forense: Il tirocinio professionale La riforma forense: Il tirocinio professionale A cura di Francesco Zigrino Premessa In data 2 febbraio 2013 è entrata ufficialmente in vigore la tanto attesa Legge 31 dicembre 2012 n. 247 rubricata: Nuova

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri.

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. Articolo 1 COSTITUZIONE SEDE STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. 2) La Fondazione ha sede in Mede, Piazza della Repubblica

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI PASIAN DI PRATO (Approvato con delibera C.C. n. 90 del 29.11.2003, modificato con

Dettagli

Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana

Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana Art. 1 Validità Il presente Regolamento è approvato dalla direzione regionale. Le norme in esso contenute sono in attuazione degli statuti

Dettagli

Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 77 e 87, quinto comma, della Costituzione;

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza.

Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza. Relazione introduttiva alla proposta di legge di modifica della L. 5 febbraio 1992 n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza. Lo scopo di questa proposta di legge è portare al centro dell attenzione il tema

Dettagli

Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione professionale

Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione professionale Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione p Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 Art. 1 E istituito nell ambito della struttura nazionale, di cui all articolo 11 dello Statuto di Forza Italia, il Settore Adesioni. Art. 2 Il Settore

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo.

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo. REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Art.1 Finalità 1. Allo scopo di promuovere i diritti, accrescere le opportunità e favorire una idonea crescita socio-culturale dei ragazzi, nella piena consapevolezza

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SANGALLI, BUBBICO e FIORONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 5 LUGLIO 2010 Modifiche al codice delle assicurazioni

Dettagli

STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE. Articolo 1 (Denominazione e sede)

STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE. Articolo 1 (Denominazione e sede) STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE Articolo 1 (Denominazione e sede) E costituita, ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n.383 e della legge regionale 6 dicembre 2012, n.42, l Associazione di Promozione Sociale

Dettagli

Statuto dell Associazione Sportiva ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA SCACCHISTICA MOLFETTESE VINCENZO MASSARI. Titolo 1 - Costituzione

Statuto dell Associazione Sportiva ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA SCACCHISTICA MOLFETTESE VINCENZO MASSARI. Titolo 1 - Costituzione Statuto dell Associazione Sportiva ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA SCACCHISTICA MOLFETTESE VINCENZO MASSARI Titolo 1 - Costituzione Denominazione - Sede Art. 1 - È costituita con sede in Molfetta, via Francesco

Dettagli

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione.

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. La struttura della Costituzione. I principi fondamentali della Costituzione.

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Approvato dall Assemblea Straordinaria dei Soci del 17 maggio 2008

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Approvato dall Assemblea Straordinaria dei Soci del 17 maggio 2008 STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Approvato dall Assemblea Straordinaria dei Soci del 17 maggio 2008 DENOMINAZIONE SEDE DURATA Art. 1 E' costituita l'associazione "COOPERAZIONE INTERNAZIONALE",

Dettagli

STATUTI Società svizzera sclerosi multipla www.sclerosi-multipla.ch

STATUTI Società svizzera sclerosi multipla www.sclerosi-multipla.ch STATUTI Società svizzera sclerosi multipla www.sclerosi-multipla.ch Art. 1: Nome e sede Con il nome di «Schweizerische Multiple Sklerose Gesellschaft», «Société suisse de la sclérose en plaques», «Società

Dettagli

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO Titolo I Denominazione, Funzionamento, Sede, Scopo, Durata Art. 1 - Denominazione Nell ambito dell Associazione Italiana Cultura Qualità

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO UNICO DI GARANZIA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI RACCONIGI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO UNICO DI GARANZIA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI RACCONIGI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO UNICO DI GARANZIA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI RACCONIGI Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina l attività del Comitato Unico

Dettagli

Preparare l orale dell esame di Avvocato Schemi e appunti di Diritto Ecclesiastico. A cura del dott. Daniele Vaccari, anno 2009

Preparare l orale dell esame di Avvocato Schemi e appunti di Diritto Ecclesiastico. A cura del dott. Daniele Vaccari, anno 2009 5.14 IUS POENITENDI E TUTELA DELLA PRIVACY Con ius poenitendi si intende il diritto di cambiare confessione religiosa. Nel nostro ordinamento tale possibilità (implicitamente prevista dall art 19 Cost)

Dettagli

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina Anno XV n. 85 Settembre Ottobre 2010 Pubblicazione Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione AL VIA LE AZIONI SINDACALI 26Primo piano Intervista Senatore Divina 52 Giurisprudenza Il caso Global 102 Speciale

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE OPTION PLAYER. Titolo I Costituzione e scopi

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE OPTION PLAYER. Titolo I Costituzione e scopi STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE OPTION PLAYER Titolo I Costituzione e scopi Art. 1 - E' costituita un'associazione culturale denominata OPTION PLAYER. L Associazione ha sede in Massa, Via Beatrice

Dettagli

Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo

Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo Articolo 1 - Costituzione E costituita l associazione Genitori del 2 Circo lo. Essa ha struttura democratica ed è indipendente da

Dettagli

Cassazione Penale Sez. II, 27 febbraio 2013 n. 9220 - Pres. Petti, Est. Gentile RITENUTO IN FATTO

Cassazione Penale Sez. II, 27 febbraio 2013 n. 9220 - Pres. Petti, Est. Gentile RITENUTO IN FATTO DETENZIONE PER FINI DI COMMERCIALIZZAZIONE DI SUPPORTI AUDIOVISIVI ABUSIVAMENTE RIPRODOTTI E RICETTAZIONE: LA LEX MITIOR SI APPLICA ANCHE SE SUCCESSIVAMENTE VIENE MODIFICATA IN SENSO PEGGIORATIVO Cassazione

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO P. zza San Pietro, 1 10020 Brusasco (TO) Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

COMUNE DI MONTAZZOLI Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI MONTAZZOLI Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI MONTAZZOLI Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n 17 del 30 marzo 2007 NORME

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI PREMESSA 1. La Regione Lazio, in attuazione dei principi statutari e al fine della concreta applicazione della Carta europea riveduta di partecipazione

Dettagli

LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL.

LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL. LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL. ( OVVERO UGUAGLIANZA NELLA DISUGUAGLIANZA), LEGGE 124/99 - ART.8 TRASFERIMENTO DI PERSONALE SCOLASTICO A.T.A.

Dettagli

STATUTO SOCIALE TITOLO I COSTITUZIONE - SCOPO - SEDE DURATA

STATUTO SOCIALE TITOLO I COSTITUZIONE - SCOPO - SEDE DURATA STATUTO SOCIALE TITOLO I COSTITUZIONE - SCOPO - SEDE DURATA Art. 1 - E' costituita in Napoli un'associazione denominata "A.I.R.F.A. - Associazione Italiana per la Ricerca sull'anemia di Fanconi (in seguito

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (Provincia di Varese) STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 in data 16 aprile 2012 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma, Largo Jacobini,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE...

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... ARTICOLO N 1 - Costituzione dell ASSOCIAZIONE. A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D/Lgs 460/97, della Legge 383/2000

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

C. 5123 e abbinate Proposta di testo unificato dei relatori

C. 5123 e abbinate Proposta di testo unificato dei relatori C. 5123 e abbinate Proposta di testo unificato dei relatori Norme in materia di riduzione dei contributi pubblici in favore dei partiti e movimenti politici, nonché misure per garantire la trasparenza

Dettagli

Regolamento della Consulta del Volontariato

Regolamento della Consulta del Volontariato Comune di Fucecchio Regolamenti Regolamento della Consulta del Volontariato Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.36 del 12 maggio 2010 Art. 1 Obiettivi...1 Art. 2 - Funzioni...2 Art. 3 - Competenze

Dettagli

STATUTO ANCI CALABRIA

STATUTO ANCI CALABRIA STATUTO ANCI CALABRIA 1 Art. 1 Costituzione, denominazione, sede 1. E'costituita l'associazione Regionale dei Comuni della Calabria nello spirito di unità nazionale e nella peculiare tradizione democratica

Dettagli

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione (Legge sulla CPC) Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 34 quater e 85 numeri 1 e 3 della Costituzione

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Titolo I. Costituzione e scopi. E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Titolo I. Costituzione e scopi. E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE Titolo I Costituzione e scopi Art. 1 E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione culturale denominata. Art. 2 L'Associazione, senza

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STUDENTESCA UNIVERSITARIA StudentiGiurisprudenza.it

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STUDENTESCA UNIVERSITARIA StudentiGiurisprudenza.it Allegato A al contratto costitutivo dell Associazione StudentiGiurisprudenza.it STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STUDENTESCA UNIVERSITARIA StudentiGiurisprudenza.it Articolo 1. Denominazione e sede È costituita

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como Prot. n. 5343/C51 - Anno scolastico 2015-2016 Como, lì 18.09.2015 Comunicazione n. 29 Ai docenti Agli alunni Ai genitori e coloro che esercitano la responsabilità genitoriale Ai docenti collaboratori del

Dettagli

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della L. 382/2000 e della normativa in materia, l organizzazione

Dettagli

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Il Trattato di Lisbona Padova, 19 marzo 2010 Istituto Tecnico Einaudi Matteo Fornara LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA Storia breve: 50 anni Obiettivi

Dettagli

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE STATUTO ANDISU ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (A.N.DI.S.U.). Di essa possono far parte tutti gli organismi

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

Regolamento della Consulta Comunale degli Studenti universitari del Comune di Bari

Regolamento della Consulta Comunale degli Studenti universitari del Comune di Bari Regolamento della Consulta Comunale degli Studenti universitari del Comune di Bari Art. 1 Istituzione 1. Il Comune di Bari istituisce la Consulta comunale degli Studenti Universitari della Città di Bari,

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI Premessa Con l approvazione della legge costituzionale 22 novembre 1999 n. 1 ogni regione a statuto ordinario è tenuta a dotarsi di una propria legge

Dettagli

(Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015)

(Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015) ASSOCIAZIONE CULTURALE AMICI DEL MACHIAVELLI STATUTO SOCIALE (Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015) Articolo 1. Finalità

Dettagli

Organizzazione della giustizia - Belgio

Organizzazione della giustizia - Belgio Organizzazione della giustizia - Belgio c) Descrizione dettagliata degli organi giudiziari 1. Ufficio del Giudice di pace Il Giudice di pace è il giudice più vicino al cittadino. È nominato dal Re conformemente

Dettagli