MANUALE di Installazione e Programmazione Megastore WD1 Videoregistratore Digitale 960H

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE di Installazione e Programmazione Megastore WD1 Videoregistratore Digitale 960H"

Transcript

1 MANUALE di Installazione e Programmazione Megastore WD1 Videoregistratore Digitale 960H V

2 Prima dell installazione AVVERTENZE L installazione deve essere eseguita da personale qualificato, in conformità con tutte le normative locali. Per ridurre il rischio di incendio o scossa elettrica, non esporre l unità a pioggia o umidità. Non bloccare le aperture di ventilazione. Non appoggiare nulla sull unità che possa rovesciarsi sulla stessa. Non tentare di eseguire manutenzione all unità per conto proprio, aprendola e rimuovendone le protezioni, in quanto si corre il rischio di essere esposti a tensioni elevate e pericoli di scossa elettrica. In caso di necessità di manutenzione, consultare personale qualificato. Non utilizzare detergenti liquidi o spray per la pulizia. Per evitare incendio o scossa elettrica, non sovraccaricare le prese di alimentazione o il cavo della rete elettrica. CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Controllo con Mouse Progettato per l uso mediante mouse Interfaccia utente (GUI) avanzata La gestione del DVR avviene per mezzo di un avanzata interfaccia semplice da usare e secondo standard riconosciuti. Funzionalità PENTAPLEX Il DVR consente di eseguire simultaneamente la registrazione a massima velocità, la riproduzione locale, la configurazione locale, la visualizzazione multiutente da remoto e la riproduzione e visualizzazione da remoto. AUDIO Il DVR permette di registrare fino a 4 ingressi Audio che possono essere associati a qualsiasi canale video. L audio Live e registrato possono essere monitorati da remoto tramite la connessione Ethernet, è possible anche l audio bidirezionale dalla postazione remota con il DVR. BACKUP Il DVR permette l archiviazione audio e video su supporti USB e su CD/DVD (opzionale). Il software di riproduzione dei filmati viene incluso nell esportazione, il backup contiene anche l archivio degli eventi e un archivio del backup per consentire una completa tracciabilità. Il dispositivo permetta di riservare le esportazioni su uno spazio dedicato dell Hard Disk in assenza di un supporto USB su cui esportare. Accesso Remoto A seconda del livello di accesso dell utente è disponibile il controllo complete del DVR tramite la connessione Ethernet, così come la capacità di configurazione remota del DVR stesso. Le uscite di allarme sul DVR possono essere pilotate da remoto. CONTROLLO BRANDEGGI Il DVR consente il controllo completo delle funzioni PTZ (telecamere Speed Dome) di un largo numero di protocolli presenti sul mercato. Protocolli diversi possono essere configurati per ogni singolo canale. Prestazioni Principali Uscite Monitor multiple Il DVR è dotato di 3 uscite video MAIN (HDMI, Video Composito, VGA) che possono essere visualizzate contemporaneamente. Sono inoltre presenti 4 uscite monitor spot, ciascuna delle quali può essere programmata nella configurazione del DVR per la visualizzazione multi schermo (1/4/9/16) Visualizzazione LIVE Il DVR consente la visualizzazione di singole telecamere, multischermo e in diverse modalità di ciclata programmabili dall utente. BACKUP della configurazione La configurazione del DVR può essere salvata su memoria stick USB o esportata tramite client remoto. I dati salvati in questo modo possono essere caricati su altri DVR. Supporto invio di notifica Il DVR può inviare messaggi agli utenti registrati in caso di allarme, rilevazione del movimento, guasto dell hard disk etc.. IMPOSTAZIONI DI REGISTRAZIONE AVANZATE Le registrazioni possono essere configurate secondo un programma orario, su allarme o su rilevazione del movimento. I parametri di qualità, framerate e modalità di registrazione possono essere differenziati per singolo canale. Il DVR è provvisto di una funzione panic (attivabile dalla pulsantiera frontale o da ingresso di allarme) che consente di attivare registrazioni della migliore qualità possibile in caso di emergenza. 2

3 1. START UP del sistema Accesso Utente Amministratore A seguito dello start up l operatore dovrà effettuare il log-in al sistema. L utente di default è ADMIN.Usando i pulsanti frontali (o il mouse o telecomando), inserire la password 1234 e premere il pulsante ENTER: La schermata di visualizzazione principale si presenta come segue: 3

4 Codifica delle icone a schermo Sovrimpressione Camera ID Descrizione Mostra il numero del canale o l ID (nome) della telecamera. Indic ache sono state effettuate riserve di esportazione sul canale. Record Mode Indica lo stato di registrazione Continua per il canale Indica lo stato di registrazione su Allarme per il canale Indica lo stato di registrazione Motion per il canale Indica lo stato di registrazione Panic per il canale Audio I/O Motion Detection E presente un segnale Audio collegato al canale Rilevazione del movimento 4

5 2. Impostazione Telecamere Nome Telecamera (Camera Title) Facendo doppio click con il mouse sul nome della telecamera si aprirà la tastiera virtuale che permette di assegnare un nome alle telecamere. Impostazione Immagine (Image Setup) Luminosità, contrasto, SATURAZIONE e colore possono essere modificati indipendentemente per ciascun canale. Selezionare il canale da modificare per visualizzarlo in un riquadro. LUMINOSITA CONTRASTO, SATURAZIONE e COLORE possono essere modificati in base alle esigenze. Per passare a un altro canale, selezionare TELECAMERA e scegliere quella desiderata. Premere APPLY quando sono state completate tutte le modifiche. 5

6 Impostazione Oscura-Immagine (Covert Setup) E possibile oscurare il segnale di una o più telecamere in visualizzazione LIVE a seconda del profilo utente connesso. Quando il parametro è impostato su ON, non viene visualizzata l immagine della telecamera in live, ma essa viene comunque registrata. Per la Profilazione Utenti si veda l apposita sezione di questa Guida. Impostazioni MOTION (Rilevazione del Movimento) Modificare il valore tramite il pulsante dedicato. La sensibilità è variabile tra 1 (minima) e 15 (massima) prima che venga attivata la registrazione. EDIT AREA : La scelta di questa opzione consente all operatore di definire quali aree dell immagine vengono monitorate per la rilevazione del movimento.per selezionare o deselezionare velocemente l intera scena, fare clic destro e selezionare il menu SELECT ALL o DESELECT ALL, quindi selezionare l opzione SAVE & EXIT o, per non salvare, CANCEL. TECH TIP > Dal sottomenu Sensitivity (sensibilità) è possibile fissare diverse soglie di sensibilità legate alle fasce orarie. 6

7 Impostazioni PTZ (Controllo Speed Dome e brandeggi) Fare clic sul menu PTZ SETUP e selezionare e impostare i parametri ADDRESS (Indirizzo), PROTOCOL e BAUD RATE. ADDRESS: Indirizzo univoco della telecamera PTZ (coerente con quello impostato sulla telecamera) TECH TIP > PROTOCOL: Il protocollo della telecamera PTZ, nel caso di Telecamere Smart Vu by Videoline è per default Pelco D) BAUD RATE: Il baud rate della telecamera PTZ, nel caso di Telecamere Smart Vu by Videoline è per default 2400bps) Schema Collegamento Telecamere PTZ: RX - RX+.. 7

8 Impostazioni OSD (On Screen Display) DVR Megastore WD1 Manuale di Installazione 3. Impostazioni Display (Uscite Monitor) E possibile scegliere quali sovraimpressioni visualizzare (CAMERA TITLE, RECORDING MODE ICON, STATUS BAR ON FULL SCREEN MODE, TIMELINE ON FULL SCREEN MODE, BORDER LINE,BORDER COLOR,USER NAME) nonché selezionare la Lingua del menu di programmazione e gestione del DVR. Impostazioni Monitor E possibile determinare l intervallo di ciclata del monitor principale e delle uscite monitor spot. Impostazioni Sequenza (Sequence) su Monitor Principale Quando viene avviata una ciclata sul DVR (sequenza di singole teecamere), verrà visualizzata la sequenza di default, costituita dai 16 canali, uno alla volta. La configurazione della sequenza consente all operatore di definire una sequenza personalizzata costituita da telecamere a pieno schermo e visualizzazioni a multischermo. Premendo su EDIT è possibile creare nuove sequenze personalizzate. 8

9 Impostazioni Monitor Spot (Spot Out) Le uscite Sport possono essere personalizzate scegliendo quali telecamere visualizzare, in quale ordine e con quale modalità di visualizzazione (singola telecamera o multi schermo). 9

10 4. Impostazioni Audio Impostazioni Audio Le opzioni Audio attivabili sono tre: DEFAULT LIVE AUDIO CHANNEL: viene scelto un canale su cui monitorare l Audio LIVE NETWORK AUDIO TX : Quando impostato a ON, l audio live e in riproduzione viene trasmesso al PC client remoto. NETWORK AUDIO RX : Quando impostato a ON, consente al PC client remoto di inviare audio al DVR. Impostazioni Buzzer E possibile attivare un segnale acustico nel caso in cui si utilizzi il telecomando. Abilitandolo, ogni operazione verrà confermata da un beep. 10

11 Creazione e impostazioni utenti (User) DVR Megastore WD1 Manuale di Installazione 5. Creazione nuovi utenti E possibile creare un numero illimitato di utenti per l accesso al DVR in interfaccia locale e da remoto (tramite Client PC in rete o dispositivo mobile). I profili degli utenti sono gestibili in base a due criteri: o o la categoria di appartenenza, che estende a tutti i membri di una categoria gli stessi diritti (Group Authority) il singolo utente (discriminazioni personalizzate in relazione a singole telecamere) Aggiungere un nuovo utente Cliccando su ADD (aggiungi) è possibile creare una nuova utenza stabilendo il gruppo di utenti di riferimento, le telecamere a cui negare l accesso (inteso sia come visualizzazione che playback) e attivando l eventuale notifica in caso di evento. Gestione diritti dei gruppi di utenti (Group Authority) I gruppi utente sono organizzati su due livelli di accesso, USER e MANAGER, per i quali è possibile aggiungere o togliere diritti. Tali modifiche si estenderanno a tutti gli utenti appartenenti a quel gruppo. 11

12 6. Impostazioni di Rete Impostazioni di Rete (Network) Collegando il DVR ad una rete ethernet e assegnandogli un indirizzo di rete, questo diverrà raggiungibile da client PC remoti e altri dispositivi. Dalla sezione IP Setup è possibile assegnare l indirizzo IP manualmente o lasciare che un server DHCP lo assegni automaticamente (in questo caso spuntare l opzione DHCP). RTSP PORT: porta dello streaming Video. Abilitare il Port Forwarding se il router a cui il DVR è connesso supporta il protocollo upnp. Qualora questo non lo supporti, il Router dovrà essere configurato manualmente per consentire il traffico video sulla porta specificata. WEB SERVICE PORT: porta dell accesso tramite web browser. Abilitare il Port Forwarding se il router a cui il DVR è connesso supporta il protocollo upnp. Qualora questo non lo supporti, il Router dovrà essere configurato manualmente per consentire il traffico video sulla porta specificata. MAX TX SPEED: parametro variabile che permette di adattare la banda di trasmissione video all effettiva disponibilità di banda messa a disposizione dall Internet Service Provider. TECH TIP > Qualora si utilizzino linee ADSL (asincrone) è opportuno ricordare che il valore di Upload (espresso in Mbit/sec) di tali linee è spesso molto inferiore a quello dichiarato dal provider per il Download. Un impostazione imprecisa del parametro MAX TX SPEED potrebbe pertanto comportare effetti quali il freeze delle immagini in streaming o disconnessione del DVR. E bene ricordare che eventuali fenomeni di disconnessione del DVR dovuti a problemi di banda sulla rete NON INFLUENZANO le registrazioni, ma solo la qualità momentanea della ricezione del video in rete. Impostazioni DDNS Impostando il parametro DDNS su ON, sarà possibile accedere al DVR dall esterno (Internet) avvalendosi unicamente della connessione ad internet mediante router, senza dover registrare un indirizzo IP statico dedicato al DVR. In questo caso, l indirizzo del DVR per gli utenti che si collegheranno dall esterno sarà: (è possible conoscere il MAC Address del DVR dalle informazioni di sistema)* * PER MAGGIORI INFORMAZIONI; CONSULTARE LA GUIDA DEDICATA, SCARICABILE DA 12

13 Impostazioni Il DVR può inviare delle notifiche di evento via , divenendo quindi il mittente di un messaggio . Per farlo in autonomia deve essere registrato quale un utente reale. Impostare, a questo scopo, i seguenti parametri: SERVER: Il mail della posta in uscita SMTP che deve essere usato per inviare mail di notifica. PORT: Il numero di porta del mail server di posta in uscita. SECURITY: Impostare a OFF se il SERVER non necessita di username e password di autenticazione per la connessione. USER: Introdurre uno username per identificare il DVR nei messaggi . PASSWORD: Se SECURITY è impostato a ON, digitare la password. TEST L utente può eseguire un test inserendo un indirizzo da cui ricevere di prova Stato della Rete (Network Status) Dalla schermata dello stato della rete è possibile controllare lo stato della connessione internet, della connessione delle telecamere oltre ai dettagli della connessione per ogni telecamera. Sono inoltre presenti un riepilogo dei dati relativi alla rete oltre al numero di utenti connessi al momento. 13

14 7. Impostazioni di Sistema Data e Ora Configurazione delle diverse opzioni del sistema: DATE/TIME: Consente all operatore di impostare o modificare la data e ora del sistema. DATE FORMAT: Determina come viene visualizzata la data. TIME SERVER: Se il DVR è collegato a Internet, l ora e la data possono essere sincronizzate a quelle di un server orario (time server) selezionando SYNC e premendo ENTER. AUTO TIME SYNC: abilita la sincronizzazione con il Time Server ad un orario prestabilito (SYNC AT). TIME ZONE: Deve essere impostato in base alla nazione in cui viene usato il DVR, in modo da impostare il fuso orario in uso. DST (Daylight Time Saving) : Quando impostato a ON, il DVR regolerà automaticamente l ora al cambio di ora legale in primavera e autunno. Gestione del sistema (System Management) La gestione del sistema permette di effettuare il salvataggio e/o il caricamento delle impostazioni, nonché di impostare password e relativa scadenza. F/W UPDATE: Possono essere rilasciati periodicamente dei firmware update per migliorare le prestazioni del sistema e aggiungere nuove funzioni. L operatore può aggiornare il firmware usando una chiavetta USB. Dopo avere copiato il F/W in USB, Premere FW UPDATE. Selezionare il F/W dalla F/W list, premere UPGRADE per avviare l upgrade. FACTORY DEFAULT: Se dovessero essere state configurate delle impostazioni che provocano un funzionamento anomalo, è possibile ricaricare il default di sistema. SYSTEM DATA: Le impostazioni di sistema possono essere salvate su una penna USB. Le impostazioni possono poi essere ricaricate in caso di reset a default accidentale oppure su un altro DVR con necessità di impostazioni simili. Vengono salvate tutte le informazioni eccetto le impostazioni di rete e il nome di sistema. PASSWORD: Determina l attivazione / disattivazione della PASSWORD per l accesso a menu specifici. EXPIRED TERM OF PASSWORD (scadenza password): Determina l attivazione / disattivazione di un termine per la scadenza della password, nel rispetto di alcune disposizioni locali in tema di privacy. 14

15 AUTO LOGOUT: imposta l uscita automatica (entro un time-out prestabilito: WAIT TIME) dal menu di programmazione dell ultimo utente che ha effettuato l accesso. Informazioni di sistema (System Information) L utente può visualizzare le informazioni di sistema quali numero di telecamera attive in tempo reale (contrassegnate in rosso), versioni firmware, capacità dell Hard Disk e utilizzo in tempo reale, il numero dei dischi, gli indirizzi IP, le porte utilizzate per la trasmissione e la risoluzione dell uscita video. Controllo da tastiera e telecomando (Control device) Il DVR e le Speed Dome eventualmente collegate ad esso possono essere gestite da una tastiera multiprotocollo, o dal telecomando fornito a corredo. Il sistema consente il controllo di un massimo di 254 DVR dalla stessa tastiera. SYSTEM ID: Se viene collegato più di un DVR allo stesso bus RS485, ciascuno deve avere un ID unico. PROTOCOL: Deve essere impostato in base al dispositivo di comando. BAUD RATE: Deve essere impostato per adattarlo al baud rate del dispositivo di comando PTZ. REMOTE CONTROLLER: ID del DVR per il controllo da telecomando. Nota bene: qualora si utilizzassero più DVR impilati, ciascuno di essi deve avere un ID unico per essere controllato da telecomando. TECH TIP > Qualora si utilizzi una tastiera Vistea modello TV-KBD1000 il protocollo da impostare è ICK

16 Informazioni Disco (Storage) 8. Impostazioni Archivio (Hard Disk) Dal menu Storage > Disk Information è possibile conoscere il numero dei dischi montati all interno del DVR e le l oro caratteristiche. Operazioni Disco (Disk Operations) Dal menu Storage > Disk Operations è possibile gestire tre diverse opzioni: DISK WRITE MODE: Quando impostato su overwrite, il DVR inizierà a sovrascrivere le registrazioni più vecchie una volta che il disco fisso viene riempito. In questo caso la percentuale di disco fisso usato mostrato nella visualizzazione live sarà sempre il 99%. Diversamente (opzione stop ), il DVR interromperà la registrazione quando il disco è pieno. RECORDING TIME LIMIT: In alcune circostanze, potrebbe essere necessario limitare la quantità delle registrazioni archiviate nel DVR (per conformarsi alle leggi in material di privacy).la registrazione può essere limitata a 12 ore, 1 giorno, 2 giorni, 3 giorni, 1 settimana o un mese. Una volta raggiunto questo limite il DVR inizierà a sovrascrivere le registrazioni più vecchie. DISK FORMAT: Se necessario, è possibile cancellare tutte le registrazioni dal DVR usando questa opzione. 16

17 Impostazione SMART (S.M.A.R.T) Cos è la tecnologia S.M.A.R.T.? SMART (acronimo di Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology) è un sistema di monitoraggio per dischi rigidi, in grado di rilevare e fornire diversi indicatori di affidabilità, con l'obiettivo di anticipare e prevedere eventuali malfunzionamenti. Dalla sezione SMART Setup è possibile attivare e gestire tutte le opzioni relative a questa funzione. 17

18 9. Impostazione Eventi Uscite Allarme (Alarm Out) Dal menu Alarm Out si impostano le caratteristiche dell uscita/e allarme: o o o Nome Operation (Normalmente Aperto o Normalmente Chiuso) Duration (durata): Transparent (durata dell evento pari alla durata di chiusura del contatto) Until Key (durata dell evento fino ad acquisizione dell allarme) 5 ~ 300 SEC Programma Orario (ON/OFF Schedule) Le uscite di allarme possono essere attivate o meno in base a delle fasce orarie (ovvero SEMPRE ATTIVA o DISATTIVA). Selezionando l opzione Event, è possibile scegliere di attivarle solo in corrispondenza di un evento di allarme (modo tradizionale). La programmazione può infine essere estesa (copiata) sui diversi giorni della settimana. 18

19 Notifiche evento (Event Notification > BUZZER) La notifica di un evento di allarme può essere costituita da un Buzzer (segnale acustico). Le opzioni di attivazione e durata sono le stesse delle uscite allarme: Transparent (durata dell evento pari alla durata di chiusura del contatto) Until Key (durata dell evento fino ad acquisizione dell allarme) 5 ~ 300 SEC Notifiche evento (Event Notification > DISPLAY) In caso di Allarme è possibile visualizzare un Pop Up (o immagini in multi schermo sotto forma di Pop Up), programmabile secondo le opzioni: Until Key (durata dell evento fino ad acquisizione dell allarme) 5 ~ 300 SEC Notifiche evento (Event Notification > ) Possono essere aggiunti destinatari di messaggi in caso di evento. E anche possibile impostare la frequenza minima di invio delle in caso di evento in quanto alcuni service provider classificano come Spam le in arrivo in gran numero in tempi troppo brevi. 19

20 Allarme su chiusura contatto (Alarm Sensor) I contatti di allarme a bordo del DVR possono essere programmati usando i pulsanti [ ] per attivare la registrazione (in caso di programmazione specifica su Allarme) su singole telecamere correlate, per generare eventi (buzzer; video pop up; OSD Popup; invio ) oltre che per attivare le uscite open collector del DVR. Allarme su rilevazione del movimento (Motion Sensor) Gli eventi di rilevazione del movimento (Motion) possono anch essi generare degli eventi programmabili (buzzer; video pop up; OSD Popup; invio ). Per ogni telecamera è possibile impostare un intervallo di inerzia tra un evento e il successivo, qualora si verificassero frequentemente episodi di movimento (Ignoring Interval). (per esempio: il DVR ignorerà tutti gli eventi di Motion successivi al primo qualora questi si verificassero prima dei 5 secondi). Allarme su mancanza del segnale video (Video Loss) In caso di mancanza del segnale video (guasto alla telecamera; atti vandalici con taglio del cavo Etc..) il DVR può essere programmato per generare eventi in uscita come per le altre uscite di allarme (buzzer; video pop up; OSD Popup; invio ). 20

21 Allarme eventi di sistema (System Event) Una serie di eventi di sistema può generare eventi in uscita, al pari delle altre sorgenti di allarme (Eventi relativi all Hard Disk; Registrazione; Sistema e Rete). Gli eventi programmabili in uscita sono gli stessi degli allarmi convenzionali (buzzer; video pop up; OSD Popup; invio ). 21

22 10. Programmazione delle Registrazioni Selezionare la sezione Record Setup del menu di programmazione (con il mouse o con il telecomando): MODALITA AUTOMATICA (Auto Configuration) La registrazione può avvenire in Automatico, o essere programmata nei dettagli selezionando l opzione Manuale (Manual configuration): Le impostazioni di default del DVR prevedono che questo registri sempre al massimo del frame-rate e della qualità le telecamere connesse (Always High Video Quality). Questa è la modalità di registrazione che il DVR utilizzerà se l opzione Mode è impostata su AUTO. NOTA BENE: se questa opzione è attiva, tutte le altre saranno disabilitate. 22

23 MODALITA MANUALE (Manual Configuration) Se la Modalità manuale è attiva, vanno definiti i parametri di registrazione impostabili per singolo canale e per fascia oraria. Registrazione Continua (Continuos Recording) Nella prima sezione (Tab) si definiscono la risoluzione (Size), il framerate (FPS) e la qualità. Facendo un doppio click sul campo desiderato verrà visualizzato un menu di configurazione dettagliato dei parametri di registrazione, suddiviso per singolo canale. Nella seconda sezione (Tab) si definiscono le fasce orarie di registrazione. Il colore turchese indica l attivazione (ON) della registrazione nella porzione oraria definita. Per abilitare o disabilitare la registrazione è sufficiente cliccare (o selezionare) una determinata porzione oraria e quindi scegliere l opzione ON o OFF. Le stesse modalità di programmazione si applicano anche alla Registrazione su rilevazione del movimento, Registrazione su Allarme e Registrazione Panico. A discrezione dell installatore la giornata può essere suddivisa in fasce orarie coesistenti, impostate secondo diverse modalità (p. es. Ore 8-18 Registrazione Continua / Ore 18-8 Registrazione su Motion etc..). 23

24 11. Riproduzione delle Registrazioni Selezionare la sezione Search del menu di programmazione (con il mouse o con il telecomando) Ricerca Oraria (Time Search) Sulla sinistra, un calendario indica i giorni nei quali sono presenti registrazioni. La time line sulla destra indica poi, canale per canale la presenza delle registrazioni e, a seconda del colore, la tipologia di registrazione (Continua- Verde/Su Allarme-Rossa/Su Rilevazione del Movimento-Blu/Panic-Giallo). Cliccando direttamente sulla timeline è possibile avviare la riproduzione a tutto schermo del canale selezionato. Zommando sulla stessa, per mezzo delle icone di Zoom in basso a destra, è possibile rendere più dettagliata la vista. E possibile selezionare in modo più preciso l orario di riproduzione cliccando sull icona. Si aprirà una finestra nella quale selezionare data e ora. Una volta impostati la data e l ora desiderati, premere Playback. 24

25 Ricerca per Miniatura (Thumbnail Search) E possibile effettuare una ricerca fra le registrazioni suddividendo il periodo di registrazione in porzioni frazionate da un ora, da dieci minuti e da un minuto, in modo da individuare più velocemente l evento di cui si è alla ricerca. Per scendere di un livello nella visualizzazione, fare doppio click (o premere Enter, dopo averla selezionata) sulla prima immagine valida dell intervallo desiderato. Una volta individuata la prozione di video prescelta, premere PLAYBACK. Ricerca per Evento (Event Search) E possibile effettuare una ricerca fra gli eventi del sistema. Si può filtrare la ricerca per tipologia di evento (ALARM; MOTION; SYSTEM etc..) oppure visualizzarli tutti. 25

26 Playback (Riproduzione delle registrazioni) Indicazione canale Menu Canale/ Opzioni Playback Timeline Ritorno al Menu e selezione Visualizzazione Data e Ora Controller / Opzioni salvataggio ed Esportazione Riserva dei dati (esportazione occasionale su disco fisso) Direttamente dalla finestra di riproduzione è possibile eseguire operazioni di esportazione di breve durata o di riserva dei dati sul disco fisso del DVR così che possano essere esportati in un secondo momento senza che il sistema li sovrascriva. Per farlo premere sul pulsante/icona del CD: Una finestra di dialogo (Bookmark Setup) permette di selezionare i canali desiderati, il tipo di video e di avviare l esportazione. Durante le operazioni, il filmato verrà riprodotto dal DVR e il simbolo di una freccia lampeggerà in basso. Una volta terminata la riproduzione della fase di video che si intende riservare, premere sul pulsante Riserva (Reserve) per completare l operazione. Sul disco fisso del DVR verrà esportata la porzione di video desiderata, che potrà essere archiviata su un supporto removibile anche in seguito alla sovrascrittura del disco fisso. 26

27 12. Archiviazione su supporto USB Archiviazione di registrazioni su supporto esterno Cliccando su New Archive (Nuova archiviazione) è possibile inserire date o ora di inizio e fine dell archiviazione e quindi, premendo su Query, ottenere una stima sulla grandezza del file che verrà esportato. Sul supporto esterno USB verrà creata una directory specifica, destinazione dei file esportati. Verrà inoltre esportato il file eseguibile che permette la riproduzione dei filmati. Si ricorda che il limite massimo di grandezza per un unica esportazione è fissato a 20 GB. Anche qualora l utente abbia impostato una grandezza del file da esportare maggiore di 20GB, questa sarà automaticamente dimensionata a 20GB. 27

28 APPENDICE A Utilizzo della tastiera per gestire simultaneamente Telecamere Dome e DVR serie Megastore WD1 by VIDEOLINE. E possibile collegare la tastiera TV-KBD1000 ai DVR della serie Megastore WD1 by Videoline. Tramite la tastiera si accede al Menu di programmazione del DVR ed è possibile continuare a gestire il brandeggio di telecamere Dome con protocollo compatibile, selezionando da tastiera il controllo della dome o del DVR. FIG. A (COLLEGAMENTO TRA TASTIERA E DVR SERIE MEGASTORE WD1) IMPOSTAZIONI PER CONTROLLO DA TASTIERA DEL DVR: Accedere al Menu System > Gestione Controllo del DVR, quindi configurare come segue: ID: 01 (indirizzo seriale del DVR. Nel caso di più DVR in cascata da gestore con la stessa tastiera, assegnare ad ognuno un diverso ID). Per richiamare il singolo DVR è necessario premere ID DVR + ENT (pressione prolungata del tasto ENT). Protocollo: ICK3000 (protocollo corrispondente alla tastiera TV-KBD100) Baudrate: 9600 NOTA BENE: PER COMMUTARE DALLA MODALITÀ DI CONTROLLO TELECAMERA PTZ ALLA MODALITÀ DVR PREMERE IL PULSANTE MOUSE *SULLA TASTIERA IN ALTO A SINISTRA VICINO AL TASTO DI ACCENSIONE). 28

29 APPENDICE B connessione in rete del DVR attraverso un DDNS e /o un indirizzo IP pubblico - PRIMA DELLA CONNESSIONE: Dopo aver assegnato un indirizzo di rete locale al DVR (vedi sezione dedicata del Manuale) e abilitato la funzione DDNS, il DVR deve essere collegato ad una rete che acceda ad internet. Per poter visualizzare le immagini attraverso Internet, deve essere configurato il port forwarding della porta RTSP (Real Time Streaming Protocol porta 5554) e della porta web (80, 8080 o quella diversamente prescelta) nel Router. Consultare il manuale del Router o l'operatore di telecomunicazioni che lo gestisce per la configurazione del port forwarding. - QUALE SOFTWARE PER CONNETTERSI AL DVR? I DVR Megastore WD1 supportano UNICAMENTE il browser internet Microsoft Internet Explorer. I dispositivi sono ugualmente raggiungibili da browser diversi (Mozilla Firefox; Google Chrome) ma in questi casi sono soggetti a limitazioni, come per esempio la mancanza di accesso alla riproduzione delle registrazioni o della la visualizzazione multi-telecamera (mosaico). - QUAL E L INDIRIZZO PUBBLICO DEL DVR? Una volta connessi ad Internet e configurate le porte del router, per raggiungere il DVR si dovrà digitare l indirizzo nel modo seguente: (è possible conoscere il MAC Address del DVR dalle informazioni di sistema). NOTA BENE: il MAC Address deve essere riportato senza trattini. P.es: f08e052.dvrlink.net 29

30 APPENDICE C nviewer: come accedere al DVR per mezzo di dispositivi mobili (Smartphone; Tablet etc..) - PRIMA DELLA CONNESSIONE: Dopo aver assegnato un indirizzo di rete locale al DVR (vedi Manuale Utente) accertarsi che il DVR sia collegato ad una rete che acceda ad internet. Scaricare da Apple Store (se iphone o ipad) o Google Play (se Android) l applicazione nviewer, disponibile gratuitamente e installarla sullo smartphone e/o Tablet. - CREARE UNA CONNESSIONE AL DVR Dopo avere avviato l applicazione, creare una nuova connessione (Add Connection) e compilare i campi come indicato di seguito: Nome DVR (Es. Casa; Ditta) Indirizzo IP (privo di qualunque prefisso) Porta Web impostata sul DVR Porta RTSP impostata sul DVR (attenzione: verificare che questa porta sia aperta sul router ADSL) User ID e Password 30

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd.

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. Manuale utente del Client software ivms-4200 Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI VIDEOREGISTRATORE DIGITALE STAND ALONE H264 CON 4 8 16 INGRESSI ART. SDVR040A SDVR080A SDVR160A Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 0 Indice Capitolo 1 - Descrizione

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE MANUALE D ISTRUZIONE Software di Gestione e Controllo DVR CM-3000 Eurotek S.r.l. Via Vincenzo Monti 42, 20016 PERO (MI) Tel.: +39 0233910177 - P.IVA: 09848830015 CLAUSOLA DI ESCLUSIONE DELLA RESPONSABILITÀ

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

H.264 Standalone DVR

H.264 Standalone DVR H.264 Standalone DVR Manuale d uso ed installazione Codici prodotto: 90002004 4 CH (Senza Allarmi) 1 HDD 90002008 8 CH (Senza Allarmi) 1 HDD 90002104 4 CH (Allarmabile) 2 HDD 90002108 8 CH (Allarmabile)

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

maggiorii quando costituita Expo2015 Team In sicurezza Comunicazione Leadership Cittadinanza attiva

maggiorii quando costituita Expo2015 Team In sicurezza Comunicazione Leadership Cittadinanza attiva Sommario 1. Come faccio ad accedere alla formazione?... 2 2. Come è organizzata e quando viene considerata conclusa la formazione?... 3 3. C'è un punteggio finale?... 5 4. Sono a metà della formazione

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 1.1 Presentazione...2 2.2 Download e installazione...2 2.2 Login...3 2.2.1 Limitazioni all'accesso...4 2.3 Profili di visione...6 2.4 Reti...7 2.5 Diritti...7 3.0 Fruizione

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

391514 / 391528. DVR a 4 canali con LAN, H264 LE 06105AA-01 AT-13W03. DVR a 8 canali con LAN, H264. Manuale utente

391514 / 391528. DVR a 4 canali con LAN, H264 LE 06105AA-01 AT-13W03. DVR a 8 canali con LAN, H264. Manuale utente LE 06105AA-01 AT-13W03 391514 / 391528 DVR a 4 canali con LAN, H264 Contenuto 1 Dettaglio confezione... 4 2 Panoramica... 4 2.1 DVR... 4 2.1.1 Pannello anteriore... 4 2.1.2 Pannello posteriore... 5 2.2

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

IP Wireless / Wired Camera

IP Wireless / Wired Camera www.gmshopping.it IP Wireless / Wired Camera Panoramica direzionabile a distanza Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012)

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) www.skymeeting.net Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Requisiti minimi richiesti per condurre un meeting... 4 Test di autodiagnosi...

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli