Manuale Utente DVR Serie VPxx

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Utente DVR Serie VPxx"

Transcript

1 Manuale Utente DVR Serie VPxx 1

2 1. PRECAUZIONI Osservare le seguenti precauzioni per evitare eventuali danni o perdita di dati causati da un utilizzo improprio: Il DVR dovrebbe funzionare entro i limiti di temperature e umidità; Non installare il DVR in ambienti umidi, polverosi o sporchi; Assicurarsi d installare il DVR su una superficie solida e stabile; Non ostruire le prese d aria per la ventilazione. Installare il DVR seguendo le istruzioni del costruttore; Non versare nessun liquido sul dispositivo; Non sovrapporre nessun altro dispositivo sul DVR; Non smontare il dispositivo; Selezionare gli HDD consigliati dal produttore. 2. NOTE Questo Manuale Utente ha solo una funzione di riferimento ai prodotti disponibili. Questo manuale potrebbe contenere informazioni inappropriate o errori di stampa. Gli aggiornamenti del manuale o del prodotto potrebbero essere effettuati senza nessun preavviso. Tutte le immagini hanno un fine puramente illustrativo. Contattare il servizio assistenza per eventuali domande o rivolgersi al proprio distributore per avere l ultima versione di aggiornamento del firmware. 2 1

3 Sommario 1. PRECAUZIONI NOTE INTRODUZIONe al prodotto SoMMARio CARATTERISTICHE INSTALLAZIONE INTRODUZIONE PANNELLI MOUSE METODO D INSERIMENTO ACCENSIONE / SPEGNIMENTO ICONE LIVE VIEW GUIDA ALLE FUNZIONI MENU TASTO DESTRO INTRODUZIONE AL MENU PRINCIPALE RICERCA CONFIGURAZIONI MEMORIZZAZIONE USCITA MANUTENZIONE SPEGNIMENTO WEB&CLIENT FUNZIONI WEB FUNZIONI CLIENT FUNZIONI FUNZIONI DDNS MAPPATURA DELLE PORTE FUNZIONE NTP

4 6.4. PTZ Voice Intercom RIDONDANZA HDD HDD S.M.A.R.T APPENDICE TERMINI CALCOLO CAPACITÀ HDD GUASTI COMUNI

5 3. INTRODUZIONE AL PRODOTTO 3.1. SOMMARIO Il nostro Videoregistratore digitale rappresenta un eccellente soluzione per i Sistemi di videosorveglianza grazie alla compressione hardware video H.264 ed il sistema operativo Linux. Tutto questo consente una maggiore stabilità, affidabilità ed immagini di alta qualità. Questi prodotti supportano la registrazione, il playback e il monitoraggio con la sincronizzazione del flusso video e del flusso audio. Questa serie, inoltre, supporta il sistema di controllo su rete, così come la capacità di effettuare uno streaming ad alta qualità da network CARATTERISTICHE LIVE VIEW Uscita video simultanea dall interfaccia CVBS, TV, VGA/HDMI(ove disponibile). COMPRESSIONE Compressione hardware video H.264, compressione audio G.711, supporta risoluzione D1 a 25 fps. REGISTRAZIONE Le modalità di registrazione disponibili sono : Manuale, Programmata, su Allarme, Motion Detection, etc. Gli HDD supportati sono di tipo SATA gestiti mediante la tecnologia S.M.A.R.T. Supporta il backup da USB e da rete. PLAYBACK Ricerca Playback tramite diverse condizioni, playback locale e in rete; supporta il playback simultaneo di diversi canali, supporta l avanzamento veloce in avanti, indietro e/o frame per frame; Supporta il playback di un determinato momento. CONTROLLO TELECAMERA E ALLARME Controllo remoto della telecamera, interfaccia ingressi multi-canale per connettere varie tipologie di dispositivi dall allarme: Allarme su motion detection, su perdita del segnale video, su mascheramento della telecamera (occlusione); Uscita allarme multi-canale con associazione di allarme ingresso/uscita e/o controllo illuminazione on-site. INTERFACCIA DI COMUNICAZIONE Interfaccia USB 2.0 per il collegamento di vari dispositivi di backup; Interfaccia Standard Ethernet per il funzionamento in rete. PROTOCOLLO NETWORK Supporta TCP / IP, UDP, RTP / RTSP, DHCP, PPPoE, DDNS, NTP etc.; supporta la visualizzazione il live su network, la registrazione, il playback, il controllo; WEB Server incorporato, Browser IE per l accesso diretto. MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO 4 5

6 Da pannello frontale, da telecomando, mouse per diverse tipologie di funzionamento; Dotato di interfaccia grafica semplice e intuitiva INSTALLAZIONE CONTROLLO DVR E ACCESSORI Fare particolare attenzione al contenuto della confezione, in funzione dall elenco. Se uno degli oggetti elencati non dovesse trovarsi all interno della confezione, contattare il rivenditore INSTALLAZIONE HDD Preparazione Preparare un giravite a croce. Nota: La capacità degli HDD delle specifiche di ogni modello dovrebbe essere quella finale, capacità HDD fino a 64 TB. Steps 1. Rimuovere il coperchio superiore svitando le due viti dai laterali ; 2. Posizionare l hard disk nell apposito alloggio e serrare le viti; 3. Collegare i cavi di alimentazione e dati dell HDD; 4. Rimontare il coperchio superiore e serrare le viti; Avviso Utilizzare solo HDD specificati dal produttore.. Gli HDD saranno formattati automaticamente durante il primo avvio, questo potrebbe causare la perdita dei dati pre-esistenti. La durata della registrazione viene stabilita in funzione della capacità dell HDD e dei parametri del DVR (Impostazioni di registrazione, Impostazioni di codifica). Consultare il capitolo INSTALLAZIONE CABLAGGI Preparazione all installazione Telecamere, Monitor, Cavi AV, Cavi, Mouse, Altri tipi di cavi. Step d Installazione Il DVR dovrebbe essere installato in posizione orizzontale, collegare la telecamera all ingresso video posto sul retro del dispositivo. Collegare l uscita video al monitor. Collegare il cavo all interfaccia RJ45 per accedere alla rete. Il Mouse da utilizzare deve essere di tipo USB;questo potrà essere collegato sia alla porta frontale del pannello che a quella del pannello posteriore. Dare l alimentazione 230 Vac o 12 Vdc in base al modello. 6 5

7 Avviso Per i dispositivi di allarme esterni o le telecamere PTZ, fare riferimento alle relative istruzioni. Fare attenzione alla tensione, quando si accende il DVR INTRODUZIONE PANNELLI PANNELLO FRONTALE Serie VPEXX Pannello frontale: DIAGRAMMA 3-1 SERIE E FUNZIONI PANNELLO FRONTALE Indice Nome Funzione 1 IR Riceve il segnale dal telecomando; 2 Esc Torna al menu precedente, cancella l operazione in corso; Torna alla visualizzazione in Live durante il playback delle registrazioni. 3 Tasti direzionali Controllo direzioni; Su/Giu: Per spostare il cursore Su e Giu. Durante l immissione di valori incrementa o diminuisce il numero; Sinistra/Destra: Controllo velocità del playback. Conferma l operazione; 4 Enter Switch per tasto default; Configurazione di menu. Visualizzazione a schermo intero: controllo PTZ e colore immagini; Impostazione dell area del motion detection: Fn con tasti direzionali; 5 Fn Cancellare funzione: Tenere premuto Fn ( 1.5 secondi) per cancellare tutto il testo del box attuale; Commutazione del metodo d immissione quando si seleziona una casella di testo; 6 7

8 Funziona in associazione al menu. 6 USB Collegamento per il mouse, periferica di archiviazione USB, etc.. 7 ON/OFF Accensione / Spegnimento del dispositivo. FORM 3-1 SERIE E DESCRIZIONE PANNELLO FRONTALE Serie VPMXX Pannello frontale: Enter Fn ESC DIAGRAMMA 3-2 SERIE M FUNZIONI PANNELLO FRONTALE Pannello frontale: Indice Nome Funzione Il display mostra 1 LCD in sequenza : IP del dvr ; Data ora di sistema; Stato dei canali di allarme esterni; Errori di sistema 2 Icona di stato della connessione di rete. 3 Stato dell HDD e il rispettivo numero. E ed il lampeggio dell etichetta indicano un errore HDD. 4 Visualizza lo stato della registrazione ed il motion detection. (Diversificati da REC e MOVE ). mediante il 8 7

9 rispettivo codice: E ; Indirizzo del telecomando ; Temperatur a interna. 2 IR Riceve il segnale dal telecomando; 3 Esc Torna al menu precedente, cancella l operazione; Torna alla visualizzazione in Live durante il playback delle registrazioni. 4 Tasti direziona li Controllo direzioni; Su/Giù: Per spostare il cursore Su e Giu. Durante l immissione di valori incrementa o diminuisce il numero; Sinistra/Destra: Controllo velocità del playback. Conferma l operazione; 5 Enter Switch per tasto default; Configurazione menu. Visualizzazione a schermo intero: controllo PTZ e colore immagini; Impostazione dell area del motion detection: Fn con tasti direzionali; 6 Fn Cancella la funzione: Tenere premuto Fn ( 1.5 secondi) per cancellare tutto il testo del box attuale; Commutazione del metodo d immissione quando si seleziona una casella di testo; Funziona in associazione al menu. 7 USB Collegamento per il mouse, periferica di archiviazione USB, etc.. 8 ON/OFF Accensione / Spegnimento del dispositivo. FORM 3-2 SERIE M DESCRIZIONE PANNELLO FRONTALE 8 9

10 Serie VPHXX Pannello frontale: Pannello frontale: DIAGRAMMA 3-3 SERIE P FUNZIONI PANNELLO FRONTALE Sequenza Titolo Icona Funzione Accensione tramite una breve pressione. 1 ON/OFF Power Spegnimento tramite una prolungata pressione per circa 3 secondi. Commutazione per la visualizzazione dell uscita. Selezione della casella di testo, una pressione continua del Shift tasto potrà commutare l inserimento dei numeri, delle minuscole e delle maiuscole. TAB. Per commutare le sotto-pagine in modalità controllo PTZ. Ingresso digitale (Modalità ingresso digitale). 3 Tasti numerici 1~9 Immissione testo(modalità d immissione testo). Commutazione immagini(modalità schermo intero) Tasti numerici +10 Inserimento Numeri ( 10): Premere questo tasto seguito dalla tasto della seconda cifra, in modo da poter formare i numeri da 10 a 16. Per spostare il cursore Su e Giu. 5 Su e Giu Attiva il menu a tendina e permette di spostarsi nelle voci in esso contenuto. Durante l immissione di valori incrementa o diminuisce il 10 9

11 6 Sinistra e Destra numero. Cambia lo stato della casella di spunta. Attiva l inserimento del testo permettendo di spostarsi Avanti e indietro. Attiva la casella di controllo per muovere il quadro. Attiva la visualizzazione della finestra per selezionare il canale successive o precedente. Controllo direzioni in modalità controllo PTZ. Per spostare il cursore a Sinistra e Destra. 7 Cancella/E sci ESC Chiude la finestra di controllo o torna al menu precedente. Conferma l operazione. 8 Enter ENTER Funziona come Conferma per la selezione. Accede al menu principale. 9 Registrazio ne Avvio / Interruzione manuale della registrazione. Accede alla posizione Preset durante il controllo PTZ. Visualizzazione a schermo intero: Controllo PTZ e colore immagini. Impostazione dell area del Motion detection: Fn con tasti direzionali. 10 Ausiliari Fn Cancella la funzione: premere Fn per cancellare un carattere in modalità d inserimento digitale e immissione testuale. Commutazione a schermo intero. TAB. Commutazione schermo in modalità controllo PTZ. Cooperazione speciale. Tenere premuto a lungo per passare da VGA a HDMI mostrando il rapporto della risoluzione

12 Play. Durante il riavvolgimento, torna alla riproduzione normale. 11 Play/Paus a Ripristina il playback, se in stato di pausa. Accede al menu delle informazioni durante la visualizzazione in real time. Controllo PTZ: Zoom +. Controllo PTZ: Apertura, CW +, CCW Jog interno Controllo Playback: senso orario: precedente, senso anti-orario: successivo. 13 Jog esterno Controllo PTZ: Zoom, CW +, CCW -. Serie VPHXX FORM 3-3 SERIE P DESCRIZIONE PANNELLO FRONTALE Pannello frontale: DIAGRAMMA 3-4 SERIE H PANNELLO FRONTALE Sequenza Titolo Icona Funzione Accensione tramite una breve pressione. 1 ON/OFF Power Spegnimento mediante la pressione prolungata di circa 3 secondi. Shift Commutazione per la visualizzazione dell uscita. Selezione della casella di testo, una pressione continua potrà commutare l inserimento dei numeri, delle minuscole e delle maiuscole. TAB

13 Per commutare le sotto-pagine in modalità controllo PTZ. Ingresso digitale (Modalità ingresso digitale). 3 Tasti numerici 1~9 Immissione testo(modalità d immissione testo). Commutazione immagini(modalità schermo intero) Tasti numerici +10 Inserimento Numeri ( 10): Premere questo tasto seguito dalla tasto della seconda cifra, in modo da poter formare i numeri da 10 a 19. Per spostare il cursore Su e Giu. Attiva il menu a tendina e permette di spostarsi nelle voci in esso contenuto. Durante l immissione di valori incrementa o diminuisce il numero. 5 Su e Giu Cambia lo stato della casella di spunta. Attiva l inserimento del testo permettendo di spostarsi Avanti e indietro. 6 Sinistra e Destra Attiva la casella di controllo per muovere il quadro. Attiva la visualizzazione della finestra per selezionare il canale successive o precedente. Controllo direzioni in modalità controllo PTZ. Per spostare il cursore a Sinistra e Destra. 7 Cancella/Esc i ESC Chiude la finestra di controllo o torna al menu precedente. Conferma l operazione. 8 Enter ENTER Funziona come Conferma per la selezione. Accede al menu principale. 9 Registrazion e Avvio / Interruzione manuale della registrazione. Accede alla posizione Preset durante il controllo PTZ. 10 Ausiliari Fn Visualizzazione a schermo intero: Controllo PTZ e colore immagini

14 Impostazione dell area del Motion detection: Fn con tasti direzionali. Cancella la funzione: premere Fn per cancellare un carattere in modalità d inserimento digitale e immissione testuale. Commutazione a schermo intero. TAB. Commutazione schermo in modalità controllo PTZ. Cooperazione speciale. Tenere premuto a lungo per passare da VGA a HDMI mostrando il rapporto della risoluzione. Play. Durante il riavvolgimento, torna alla riproduzione normale. 11 Play/Pausa Ripristina il playback, se in stato di pausa. Accede al menu delle informazioni durante la visualizzazione in real time. Controllo PTZ: Zoom +. Controllo PTZ: Apertura, CW +, CCW Jog interno Controllo Playback: senso orario: precedente, senso anti-orario: successivo. 13 Jog esterno Controllo PTZ: Zoom, CW +, CCW -. FORM 3-4 P SERIE H DESCRIZIONE PANNELLO FRONTALE PANNELLO POSTERIORE Serie VPE 14 13

15 PANNELLO POSTERIORE Serie VPE 13 DIAGRAMMA 3-5 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPE4 DIAGRAMMA 3-6 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPE8 DIAGRAMMA 3-7 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPE16 Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Video Ingressi del segnale video composito(cvbs). 2 Ingressi Audio Ingressi Audio. 3 Uscite Video/Audio Uscite del segnale video composito(cvbs). 4 Rete RJ VGA Uscita VGA. 6 Ingresso alimentazione 12 Vdc. 7 Porte RS-485. Serie VPM FORM 3-5 FUNZIONI PORTE PANNELLO POSTERIORE 15

16 FORM 3-5 FUNZIONI PORTE PANNELLO POSTERIORE Serie VPM 14 DIAGRAMMA 3-8 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM4BASIC DIAGRAMMA 3-9 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM4 DIAGRAMMA 3-10 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM8BASIC DIAGRAMMA 3-11 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM8 DIAGRAMMA 3-12 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM16BASIC 16

17 DIAGRAMMA 3-13 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE VPM16 Pannello posteriore: Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Video Ingressi del segnale video composito(cvbs). 2 Ingressi Audio Ingressi Audio. 3 Uscite Video/Audio Uscite del segnale video composito(cvbs). 4 Rete RJ VGA Uscita VGA. 6 Ingresso Alimentazione 12 Vdc. 7 Porte Ingressi / uscite Allarme, interfaccia RS HDMI Uscita HDMI. Serie VPHXX FORM 3-6 FUNZIONI PORTE PANNELLO POSTERIORE DIAGRAMMA 3-14 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE SERIE VPP Pannello posteriore: Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Video Ingressi del segnale video composito(cvbs). 2 Ingressi Audio Ingressi Audio. 3 Uscite Video/Audio Uscite del segnale video composito(cvbs)

18 4 Rete RJ VGA Uscita VGA. 6 Ingresso alimentazione 12 Vdc. 7 Porte Ingressi / uscite Allarme, interfaccia RS HDMI Uscita HDMI. Serie VPHXX FORM 3-7 P FUNZIONI PORTE PANNELLO POSTERIORE DIAGRAMMA 3-15 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE SERIE VPH DIAGRAMMA 3-16 INTERFACCIA PANNELLO POSTERIORE SERIE VPH CON LOOP E USCITA HDMI Pannello posteriore: Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Video Ingressi del segnale video composito(cvbs). 2 Ingressi Audio Ingressi Audio. 3 Uscite Video/Audio Uscite del segnale video composito(cvbs). 4 Rete RJ

19 5 VGA Uscita VGA. 6 Ingresso Alimentazione 12 Vdc. 7 Porte Ingressi / uscite Allarme, interfaccia RS HDMI Uscita HDMI. 9 Loop Collega gli ingressi video ad altri dispositivi. FORM 3-8 FUNZIONI PORTE PANNELLO POSTERIORE INTERFACCIA I/O DEL PANNELLO POSTERIORE Serie VPMXX DIAGRAMMA 3-17 INTERFACCIA I/O VPM4 DIAGRAMMA 3-18 INTERFACCIA I/O VPM

20 DIAGRAMMA 3-19 INTERFACCIA I/O VPM16 Pannello posteriore: Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Allarme Collegamento per periferiche di allarme esterno (Sensori PIR, Centrali allarme). 2 GND Messa a terra. 3 Uscite Allarme Collegamento per dispositivi esterni (Piezo, buzzer, sirene). 4 RS-485 Terminale di commutazione per telecamere Pan/Tilt/Zoom. Serie VPHXX FORM 3-9 DESCRIZIONE I/O SERIE M Pannello posteriore: DIAGRAMMA 3-20 INTERFACCIA I/O SERIE H 20 19

21 Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Allarme Collegamento per periferiche di allarme esterno (Sensori PIR, Centrali allarme). 2 GND Messa a terra. 3 Uscite Allarme Collegamento per dispositivi esterni (Piezo, buzzer, sirene). 4 RS-485 Terminale di commutazione per telecamere Pan/Tilt/Zoom. Serie VPHXX FORM 3-10 DESCRIZIONE I/O SERIE P Pannello posteriore: DIAGRAMMA 3-21 INTERFACCIA I/O SERIE P Indice Nome Descrizione 1 Ingressi Allarme Collegamento per periferiche di allarme esterno (Sensori PIR, Centrali allarme). 2 GND Messa a terra. 3 Uscite Allarme Collegamento per dispositivi esterni (Piezo, buzzer, sirene). 4 RS-485 Terminale di commutazione per telecamere Pan/Tilt/Zoom. FORM 3-11 DESCRIZIONE I/O SERIE H Collegamento ingresso allarme; L ingresso allarme supporta NO/NC; Porte Com collegate con il DVR; Porta NO/NC collegata con il DVR; 20 21

22 I rivelatori che hanno un alimentazione esterna, utilizzano la stessa messa a terra del DVR; Collegamento uscita allarme; L uscita allarme è un relay, fare riferimento ai parametri del relay per evitare sovraccarichi e/o danni. Materiale del Contatto Argento Proprieta elettriche Massima alimentazione Massima tensione Max 240VA,48W 125VAC,60VDC 2A Collegamento P/T/Z FORM 3-12 PARAMETRI RELÉ Le porte A, B del connettore RS-485 devono essere collegate a A, B del dispositivo PTZ. A è il terminale + del RS-485, B è il terminale - del RS-485. Collegare in parallelo delle resistenze da 120Ω ali connettori A, B per ridurre il segnale di riflessione, in caso siano collegati più dispositivi PTZ MOUSE In aggiunta ai tasti del pannello frontale e al menu del telecomando, l utente potrà utilizzare il mouse per le funzioni del menu. Collegare il mouse alla porta USB. Cliccare una volta il tasto sinistro Se l utente non ha effettuato il login, apparirà innanzitutto la finestra popup per l immissione della password. Cliccare con il tasto sinistro del mouse per accedere al menu principale durante la visualizzazione delle immagini in real-time; Cliccando sull icona dell opzione del menu consentirà l accesso alla relativa funzione; Stabilire le informazioni dell opzioni ; Modificare lo stato della casella di conferma e selezionare i blocchi della rivelazione dinamica; Cliccare sulle voci del menu a tendina per attivare la rispettiva finestra pop-up. Per attivare la modalità di controllo PTZ 3D, cliccare e trascinare in basso a destra. Trascinare dal basso a destro stringe il controllo PTZ 3D, Dettagli al capitolo PTZ. Doppio Click Tasto sinistro Selezionare, confermare o aprire la selezione (per esempio avviare il playback); In modalità multi-schermo, fare doppio click su un canale per renderlo full screen; Fare nuovamente doppio click sul tasto sinistro del mouse per ritornare alla visualizzazione multi-schermo. Cliccare una volta il tasto destro Aprire un menu popup sul monitor relativo alle funzioni utente prescelte ; Uscire dal menu senza salvare. Rotellina (scroll) Incrementa o diminuisce il valore dell opzione; 22 21

23 Consente di salire e scendere attraverso le le voci di elenco; Ottimizza la funzione zoom del PTZ 3D. Muovere il Mouse Sposta il puntatore secondo le coordinate correnti. Trascinare il Mouse (mantenendo tasto sinistro premuto) Selezionare l area di Motion detection; Impostare l area della maschera privacy; Selezionare lo zoom del PTZ 3D METODO D INSERIMENTO Nel box di selezione caratteri scegliere i numeri, i simboli e le lettere. Cliccare con il tasto sinistro del mouse per selezionare il valore desiderato ; indica backspace, _ indica lo spazio, etc. Interfaccia delle lettere Interfaccia dei numeri DIAGRAMMA 3-22 INTERFACCIA DELLE LETTERE Interfaccia dei simboli speciali DIAGRAMMA 3-23 INTERFACCIA DEI NUMERI DIAGRAMMA 3-24 INTERFACCAI DEI SIMBOLI SPEECIALI 3.7. ACCENSIONE / SPEGNIMENTO ACCENSIONE Il DVR correttamente installato, accenderà una luce e si avvierà automaticamente. Modelli differenti avranno modalità di avvio differenti. Fare riferimento alla istruzioni del pannello frontale. Il DVR, una volta acceso, individuerà l hardware, il processo durerà circa 20 secondi. Dopo la rivelazione, il DVR eseguirà un Buzz ed entrerà in modalità di visualizzazione multi-schermo, l utente 22 23

24 adesso potrà operare. Fare riferimento a Introduzione al menu Principale e alle altre sezioni riferire alle introduzioni. Se il tempo di registrazione è medesimo a quello di avvio, Il DVR si avvierà automaticamente ed inizierà a registrare. DIAGRAMMA 3-25 LIVE VIEW Nota: L alimentatore è in dotazione al DVR, non è consentito l utilizzo di altri alimentatori SPEGNIMENTO Cliccare sull icona Shutdown per spegnere il dispositivo. Menu Principale Spegnimento Spegnimento

25 DIAGRAMMA 3-26 SPEGNERE IL DISPOSITIVO Nota: Nel caso di sostituzione HDD, spegnere il dispositivo e togliere l alimentazione RIPRISTINO FUORI SERVIZIO Riavviare il sistema dopo un eventuale anomalia ; il DVR salverà il registrato fino a prima dell anomalia, quindi tornerà alle normali operazioni ICONE STATO DELLE ICONE :Registrazione :Perdita del Segnale Video :Motion Detection :Canale bloccato :Visualizzazione in sequenza ciclata OPERAZIONI DELLE ICONE :Voce non selezionata :Selezionata 24 25

26 :Menu di selezione a tendina :Conferma la modifica /Accedere al menu. :Cancella la modifica /Esce dal menu. :Impostazione dei parametri. :Salvataggio dei parametri. :Ripristino alle impostazioni di fabbrica, ritorna all ultima configurazione delle impostazioni, dopo aver modificato i parametri. :Applica le impostazioni correnti al sistema. :Copia le impostazioni da una canale ad un altro. :Accesso al menu di configurazione. :Configurazione dell allarme, processo di attivazione su rilevazione 3.9. LIVE VIEW Accendere il DVR ed entrare nella modalità di visualizzazione ; sono presenti la data, l ora, l icona del nome del canale che indica lo stato della registrazione e l allarme sullo schermo. Cambiare la visualizzazione dei canali attraverso i tasti del pannello frontale, il telecomando o il mouse. In caso di un allarme esterno, della perdita del segnale video, del mascheramento del motion detection, di un allarme di conflitto di rete o IP apparirà una finestra popup, come mostrato nel diagramma DiagramMA 3-27 StatO ALLARM : 26 25

27 DIAGRAMMA 3-27 STATO ALLARME 4. GUIDA ALLE FUNZIONI 4.1. MENU TASTO DESTRO In modalità di visualizzazione il real-time, cliccare sul tasto destro per aprire il menu mostrato nel DiagramMA 4-1 menu

28 DIAGRAMMA 4-1 MENU TASTO DESTRO COMMUTAZIONE SCHERMO Possono essere visualizzati fono a 16 canali per schermo, l utente potrà selezionare la visualizzazione a 1, 4, 9 o 16 canali CONTROLLO PTZ Andare sulla voce P/T/Z, Impostare il protocollo, il baudrate, l indirizzo del PTZ. Per dettagli fare riferimento al capitolo IMMAGINI Regolare il colore, la luminosità, il contrasto, la saturazione, il guadagno ed il livello di bianco del canale specificato (schermo singolo). Eseguire le impostazioni due volte, in funzione alla differenza tra giorno e note dell ambiente circostante. Il dispositivo regolerà automaticamente in base alla migliore impostazione per ottenere un qualità video ottimale. Come mostrato nel DiagramMA 4-2 COLORE IMMAGINI

29 DIAGRAMMA 4-2 COLORE IMMAGINI Periodo Possono essere impostati due periodi in relazione alla luminosità ambientale durante il giorno e la note, il dispositivo commuterà automaticamente la configurazione. Sarà necessario selezionare la casella Colore Regolare in relazione alla dominante del colore Luminosità Luminosità delle immagini, in relazione all ambiente circostante. Aumentare o diminuire la luminosità per ottenere immagini nitide. Contrasto Regolare proporzionalmente il bianco e il nero delle immagini, nel rapporto tra essi ottimale, per ottenere immagini brillanti. Saturazione La purezza del colore delle immagini, tramite il miglior valore, fornirà immagini più vivide. Guadagno Aumentare il guadagno di segnale delle immagini per migliorare la qualità del segnale video. Livello del bianco Modificare il livello del bianco per migliorare la luminosità delle immagini visualizzate. Nota: Differenti modalità daranno differenti qualità video RICERCA REGISTRAZIONE Fare riferimento a 4.3 Ricerca registrazione REGISTRAZIONE MANUALE Osservazione: L utente dovrà avere i diritti di amministratore per avere accesso alla sezione della REGISTRAZIONE manuale. In modalità Live view, cliccare su Registrazione Manuale, o premere il tasto video sul telecomando, come mostrato nel Diagramma4-3 Recoding Control

30 DIAGRAMMA4-3 RECODING CONTROL Manuale Stabilisce la priorità di registrazione più alta indipendentemente dallo stato di ciascun canale. Ad esempio nel caso di registrazione Manuale,i canali selezionati attraverso il flag avvieranno immediatamente la registrazione del canale corrispondente; Programmata Registrazione in funzione delle impostazioni di registrazioni (Motion detection e Allarme); Stop Interrompe la registrazione di tutti i canali. Per modificare lo stato di registrazione di un canale, controllare innanzitutto se lo stato di registrazione è selezionato o no. (non selezionato indica che il canale non effettuerà nessuna registrazione; selezionato indica che il canale è in modalità di registrazione). Utilizzare il mouse, oppure utilizzare i tasti e per attivare la casella del canale, utilizzare i tasti e in corrispondenza dei numeri per modificare lo stato di registrazione del canale. Nota: Selezionando Tutti si cambierà lo stato di registrazione di tutti i canali USCITA ALLARME Fare riferimento al capitolo Uscita allarme MENU PRINCIPALE Cliccare su Menu principale, inserire la username e la password, cliccare su OK per accedere al menu di sistema. Come mostrato nel DiagramMA 4-4 sistem Utenti predefiniti: DIAGRAMMA 4-4 SISTEMA Tipologia Utente Nome Password predefinita 30 29

31 Amministratore Admin Utente User Nascosto Default default FORM 4-1 UTENTI PREDEFINITI Nota: Password di sicurezza:dopo il terzo tentativo errato di utilizzo di una password non corretta per effettuare il Login il sistema emetterà un suono ; il sistema a seguito del quinto tentativo errato si bloccherà. Per maggiore sicurezza, modificare la password predefinita. Per informazioni su come aggiungere un gruppo, un utente e modificare le informazioni relative agli utenti, fare riferimento al capitolo Gestione Utenti. Tramite il mouse cliccare sull icona per modificare il metodo d immissione dei caratteri INTRODUZIONE AL MENU PRINCIPALE Nel menu principale, come mostrato sotto, sono presenti le icone relative a: Ricerca, Configurazione, Memorizzazione, Uscita, Manutenzione, Spegnimento. DIAGRAMMA 4-5 MENU DI SISTEMA Ricerca Ricerca della registrazione per tipologia, canale, tempo e playback. Configurazione Configurazioni relative a: Registrazione, Motion detection, Anomalie, Allarme, Sistema, Network e Gestione Utente. Memorizzazione Gestione HDD e Backup. Uscita Configurazioni relative alle uscite: PTZ, Allarme Seriale e Modalità Uscita

32 Manutenzione Per visualizzare le informazioni dei Log di sistema, della versione, le statistiche dello stream, gli utenti online, impostare i valori di fabbrica ed effettuare la manutenzione automatica. Spegnimento Chiudere il menu utenti, spegnere il dispositivo, riavviare il sistema, modificare gli utenti e alter operazioni RICERCA Nello schermata in real-time, cliccare sul tasto destro del mouse, selezionare ricerca, oppure entrare nel Playback video tramite il menu principale, come mostrato nel DiagramMA 4-6 RICERCA REGISTRAZIONI. DIAGRAMMA 4-6 RICERCA REGISTRAZIONI Indice Tipologia Descrizione 1 Calendario Cliccare sull icona del calendario per visualizzare l elenco delle registrazioni (contengono le registrazioni solo le date con lo sfondo verde)e quindi specificare la data per cercare le registrazioni relative. L elenco si aggiornerà automaticamente. 2 Tempo Selezionare il tempo di inizio e fine delle registrazioni da ricercare. 3 Play Controlli Playback: Stop/Play, Pausa, Veloce, Lento, Frame successivo/precedente in pausa. 4 Modalità Registrazione Scegliere la modalità di ricerca delle registrazioni, inclusi allarme esterno e motion detection. 5 Canale Selezionare il canale del quale effettuare la ricerca 6 Play Selezionare se effettuare la riproduzione del file precedente o successivo; 32 31

33 Selezionare se riprodurre i file del precedente o successivo canale. 7 Ricerca Selezionare il tempo d inizio, il canale e cliccare su Cerca. i risultati saranno inclusi nell elenco. 8 Backup Spuntare l icona per scegliere il file dall elenco, cliccare sul tasto di backup, cancellare il file di backup, cliccare l icona dal menu di backup. 9 Elenco registrazioni Nell elenco delle registrazioni saranno mostrati 128 video di registrazioni, scegliere il file e premere il tasto Enter, oppure fare doppio click con il mouse sulla voce selezionata per visualizzare la registrazione. Tipologia di File: R Registrazione normale, A registrazione su allarme; M Registrazione su motion detection. 10 Canale Selezionare il canale del quale effettuare il playback. Controlli Playback: FORM 4-2 DESCRIZIONE INTERFACCIA DI RICERCA DELLE REGISTRAZIONI Tasto Descrizione Note Playback Video: Tasto avanzamento veloce Playback Video: Tasto avanzamento lento Play/pausa / Indietro: Tasto avanzamento Inverso Playback manuale del singolo frame In modalità Playback, premendo questo tasto, si potranno selezionare diverse velocità di avanzamento; Il tasto di avanzamento veloce potrà essere utilizzato anche nell avanzamento inverso per rallentare la velocità di riproduzione. In modalità Playback, premendo questo tasto, si potranno selezionare diverse velocità di avanzamento; Il tasto di avanzamento lento potrà essere utilizzato anche nel playback normale per accelerare la velocità di riproduzione. Play/pausa Cliccare una volta per invertire il senso di riproduzione Durante la pausa cliccando sul tasto si avanzerà di un frame alla volta, cliccando su si avanzerà di più frame alla volta. Velocità di avanzamento in funzione della versione Per riprodurre il filmato all indietro fare un solo click, nuovamente per controllare la velocità di esecuzione a singolo o multi frame. Premere il tasto / per riprendere il Playback normale

34 FORM 4-3 CONTROLLI PLAYBACK Osservazioni : 1) La barra di controllo del Playback mostra la velocità di riproduzione, il canale, il tempo e altre informazioni. 2, La velocità del Playback e la funzione di avanzamento inverso sono legate alla versione del DVR e prevarranno sul pannello del lettore CONFIGURAZIONI L utente potrà accedere al menu delle configurazioni attraverso il Menu principale. Le funzioni relative al Sistema, Registrazioni, Network, Allarme, Account e Anomalie sono mostrate nel DiagraMmA 4-7 ConfiguraZion SISTEMA Accedere alle configurazioni di sistema: DIAGRAMMA 4-7 CONFIGURAZIONI 34 33

35 DIAGRAMMA 4-8 CONFIGURAZIONI DI SISTEMA Tempo :Impostazione della date e dell ora correnti. Nota: Cliccare su Salva per salvare le modifiche. Formato Data :Per modificare la visualizzazione del formato della data. Ora legale (DST) : Cliccare su DST per abilitare la funzione, ed inserire l inizio e la fine dell Ora legale. Separatore Data : Per selezionare il separatore della data. Formato Ora :Modalità di visualizzazione a 24 h o 12 h. Lingua : La selezione della lingua varia in funzione dei diversi modelli. Full HDD :Sono disponibili due opzioni nel caso in cui l HDD si riempia totalmente: Sovrascrittura oppure Interrompi registrazione. Se si seleziona Sovrascrittura, il DVR sovrascriverà i file più vecchi e continuerà a registrare lasciando tutti gli HDD pieni. Selezionando Interrompi registrazione il DVR, una volta raggiunta la capacità limite, interromperà la registrazione. Durata Pacchetti :Per impostare la durata di ogni registrazione. Il valore predefinito è 60 minuti, il massimo 120 minuti. DVR No. :Attribuisce un numero al DVR, cliccando su Ad del telecomando e inserendo un numero da attribuire al DVR. Standard Video Standard: PAL/NTSC(in funzione dello standard della telecamera). Auto Logout :I valori vanno da 0-60 minuti. 0 indica nessuna impostazione. Il DVR effettuerà il Logout dal menù dell utente dopo un tempo stabilito da questa impostazione

36 REGISTRAZIONE Gestione Base L interfaccia di Gestione Base : DIAGRAMMA 4-9 CONFIGURAZIONI DI REGISTRAZIONE CONFIGURAZIONI BASE Canale Selezione del canale Compressione H.264 Risoluzioni L opzione dello stream principale è D1/CIF, il frame rate varia in funzione del canale e della risoluzione. Lo stream secondario supporta D1/CIF (in funzione del modello di DVR ). Tutti i parametri dello stream principale sono editabili. FPS PAL: 1fps-25fps; NTSC: 1fps-30fps. Nota:Risoluzione e frame rate possono variare in funzione del modello del DVR. Controllo Bit Rate Bit rate Costante o Variabile. Il Bit rate potrà essere impostato Costante o Variabile. Sono disponibili 6 livelli di qualità delle immagini per il Bit rate variabile, dove 6 è la migliore. Audio Abilita o disabilita la registrazione dell audio per canale. Snapshot Selezionare lo stream audio e video principale / secondario e la risoluzione video. Modalità Snapshot Esegue un immagine del video in caso di allarme. Dimensione immagine Dimensione CIF Qualità immagine 6 livelli Snapshot Rate Impostazione della maggior velocità di snapshot per singolo canale. 1s/pc, 2s/pc, 3s/pc, 4s/pc,5s/pc,6s/pc,7s/pc,8s/pc 36 35

37 Altre Configurazioni Accedere a Configurazioni Visualizza nome Canale Mostra o nasconde il nome del canale sullo schermo. Visualizza Data Mostra o nasconde la data Visualizza Canale Trascinare il nome del canale e salvare. Dopo esser tornati indietro tramite il tasto destro, la posizione non varierà nel monitor, ma potrà variare nell interfaccia web. visualizza Tempo Trascinare la casella del tempo e salvare. Dopo esser tornati indietro tramite il tasto destro, la posizione non varierà nel monitor, ma potrà variare nell interfaccia web. Maschera Video Si potranno stabilire 4 zone privacy da visualizzare sullo schermo. Anteprima Impostazione della maschera privacy. Questa apparirà durante il playback ma sparirà (rendendo il video integro) durante la registrazione e sul web. Monitor Impostazione della maschera privacy. Questa sarà presente sia durante il playback che la registrazione. DIAGRAMMA 4-10 ALTRE CONFIGURAZIONI Copia copiare le configurazioni di un canale su altri schemi di registrazione. Interfaccia configurazione Registrazione: DiagramMA 4-11 di registrazione 36 37

38 DIAGRAMMA 4-11 CONFIGURAZIONI DI REGISTRAZIONI SCHEMA DI REGISTRAZIONE Canale :Per impostare il canale. Verde, giallo e rosso rappresentano rispettivamente la registrazione normale, su Motion detection, su Allarme. Per modificare selezionare Edit. Copy Copia le configurazioni di un canale su un altro. Edit Modifica dello schema. DiagramMA 4-12 Schema: DIAGRAMMA 4-12 MODIFICA SCHEMA Tempo Tempo di registrazione. Possono essere impostate fino a 6 fasce orarie in un giorno. Normale Per registrazione normale. Motion Detection Per registrazione su Moving detection Allarme Per registrazione su Allarme 38 37

39 NETWORK Impostazione dei parametri network del DVR tramite l interfaccia Network. L indirizzo predefinito è Impostazioni di base Interfaccia delle impostazioni di base 4-13: DIAGRAMMA 4-13 CONFIGURAZIONI NETWORK CONFIGURAZIONI DI BASE DHCP Consente al DVR di ottenere automaticamente l indirizzo IP. Se questo parametro viene abilitato, il DVR si riavvierà e cercherà un server DHCP, quindi assegnerà un indirizzo IP dinamico. L indirizzo IP dinamico sarà visualizzato nel menu. Inserire un indirizzo IP statico se non sono disponibili server DHCP. Se si stanno utilizzando dei parametri avanzati di PPPoE, l IP /Subnet mask/gateway è DHCP non potranno essere modificati. Indirizzo IP utilizzare( )o inserire i numeri per modificare l IP, quindi impostare la subnet mask e il gateway predefinito per questo IP. Primo Server DNS Server DNS Server DNS Alternativo Server DNS alternativo Indirizzo fisico indirizzo fisico della porta di rete corrente Avanzate Interfaccia avanzata (DiagramMA 4-14 CONFIGURAZIONE Network - AVANZATE): 38 39

40 DIAGRAMMA 4-14 CONFIGURAZIONE NETWORK - AVANZATE PPPOE Abilita PPPOE Inserire la username e la password del PPPoE fornite dall ISP. Funzione: Utilizzando questa caratteristica, il DVR otterrà automaticamente un un indirizzo IP pubblico dal proprio ISP. Si potrà cosi accedere all interfaccia web del DVR digitando tale IP sul browser Internet Explorer. DDNS Abilita il DVR ad aggiornare l hostname DDNS, in quale funziona con un indirizzo IP fisso. Selezionare il tipo di DDNS(supporta vari DDNS, inclusi CN99 DDNS, NO-IP DDNS, Private DDNS e Dyndns DDNS, Sysdns DDNS ed altri)e abilitare la funzione; Inserire l aggiornamento del server IP, la porta, DNS, username e password. Una volta impostato, si potrà effettuare il login tramite Web client utilizzando il DNS scelto in Internet Explorer. Private DDNS è disponibile per l utilizzo con uno specifico server DDNS e client software. Maggiori dettagli: 6.1 Funzione DDNS NTP Abilita/disabilita NTP. Network Time Protocol permette al DVR di sincronizzare automaticamente l ora e la data con quelli del SNTP. Host IP: Inserire l IP del server NTP Porta:Questo SNTP supporta solo TCP, l unica porta è la 123. Aggiornamento ciclici: Intervallo di tempo compreso tra 1 min e min. Fuso orario: London: GMT+0, Berlin: GMT +1, Cairo: GMT +2, Moscow: GMT +3, New Delhi: GMT +5, Bangkok: GMT +7, Hong Kong/Peking: GMT +8, Tokyo: GMT +9, Sydney: GMT +10, Hawaii standard time(hst): GMT-10, Alaska standard time(akst): GMT-9, Pacific standard time (PST): GMT-8, Mountain standard time(mst): GMT-7, Central standard time(cst): GMT-6, Eastern 40 39

41 standard time(est): GMT-5, Atlantic standard time(ast): GMT-4, Brazil: GMT-3, middle Atlantic: GMT-2. Filtro IP Gestione autorizzazioni DVR, se si abilita una white list, sarà permesso di collegarsi solo ai DVR contenuti in tale lista. Questo sistema supporta un massimo di 64 indirizzi IP. Utenti On-line Valori compresi tra 0-10, 0 indica che non è permessa nessuna connessione. Monitoraggio connessioni Network Sono disponibili Innanzitutto necessita un controllo della rete avviando un video in sulla rete, il numero di connessioni dipende dalla larghezza di banda, maggiore larghezza di banda consentirà maggiori connessioni, per ottenere una riproduzione dei video fluida. Le impostazioni automatiche regoleranno i parametri in funzione delle risorse di rete disponibili.. Speedy online download Sono disponibili i valori da 0-8. Trasmissione Network QOS Attribuisce una priorità al flusso o alla qualità delle immagini o funziona in modo auto-adattativo Y, in relazione alle impostazioni, il network regolerà automaticamente lo stream. Speedy online download Se abilitato, la velocità sarà compresa tra volte rispetto alla normale velocità. HTTP Predefinito: 80 TCP Predefinito: 8000, modificabile da utente ; UDP Predefinito: 8001, modificabile da utente ; UPnP Il Protocollo del router effettuerà automaticamente la mappatura delle porte aperte, facendo attenzione che le caratteristica UPnP sia abilitata sul router. Maggiori dettagli al capitolo Multicast Spuntare Multicast ed impostare un gruppo in Set, l IP dovrebbe essere limitato come la seguente immagine, le porte invece illimitate. Impostare l indirizzo IP del server SMTP per la casella mail del mittente, la porta, la username, la password e la codifica SSL della mail. L oggetto dell supporta i caratteri Cinesi, Inglesi e Arabi, Max 32 caratteri. Max 3 indirizzi di destinatari e la codifica SSL. FTP :Spuntare FTP e cliccare su Set Impostare l indirizzo IP del server FTP, la porta e la cartella di destinazione. Il sistema creerà automaticamente le cartelle tramite l IP, l orario e il canale, nel caso non si sia specificato nessuna cartella remota. username e password FTP Impostare una dimensione massima, un canale, l orario, il tipo, etc. Impostare la lunghezza del file FTP. Caricherà la registrazione se la lunghezza è minore di quella impostata; Taglierà la parte eccedente se maggiore; 0 indica di caricare l intera registrazione in qualunque condizione

42 Impostare il periodo due volte e scegliere tra 3 tipi di registrazioni per canale. Centro Allarme Interfaccia riservata Stato Network Visualizza il DHCP PPPoE e IP correnti CONFIGURAZIONE ALLARME Allarme locale Interfaccia allarme locale (DiagramMA 4-15 CONFIGURAZIONE ALLARME): DIAGRAMMA 4-15 CONFIGURAZIONE ALLARME No. Canali Ingressi Allarme Selezionare il numero di canali degli ingressi d allarme Abilita L ingresso / uscita dell allarme specificato Tipo Selezionare il tipo di circuito di allarme. Copia Copia le configurazioni su un altro canale Processo Entra nell interfaccia di collegamento allarme (DiagramMA 4-16 CONFIGURAZIONE ALLARME ALLARME LOCALE PROCESSO- PERIODO): 42 41

43 DIAGRAMMA 4-16 CONFIGURAZIONE ALLARME ALLARME LOCALE PROCESSO- PERIODO Periodo Impostare il periodo di attività dell allarme DIAGRAMMA 4-17 CONFIGURAZIONE ALLARME ALLARME LOCALE PROCESSO- COLLEGAMENTO Collegamento on/off Registra canali, PTZ, Tour, Snapshot Collegamento e selezione canali

44 DIAGRAMMA4-18 CONFIGURAZIONE ALLARME ALLARME LOCALE PROCESSO- ANOMALIE Anomalie :abilita o disabilita Uscita allarme, Mostra messaggi, Invia e Buzzer Il ritardo dell allarme cancellato sarà compreso tra sec. Nota: Alcuni modelli non possiedono la funzione ALLARME LOCALE; Fare riferimento alle specifiche tecniche del prodotto. Rilevazione Video Motion detection Motion detection e Allarme Imposta zona 22*18 =396 zone Sensibilità 6 gradi Gestione Così come l allarme locale Preview Anteprima allarme Perdita Video Rileva la perdita del segnale video e l allarme Gestione Così come l allarme locale Preview Anteprima allarme 44 43

45 GESTIONE UTENTI Nota:I gruppi e le username possono avere un numero di caratteri da 1 a 6 caratteri. I caratteri consentiti sono lettere, numeri, e alcuni simboli: sottolineature, segno di sottrazione, punto. Non si possono utilizzare spazi nei caratteri iniziali e finali. Non ci sono limiti per quanto riguarda il numero di gruppi e di uetenti. Come predefinito, sono presenti due gruppi di base : admin e user. La gestione utenti determina fino a due livelli: il gruppo e l utente I nomi del gruppo e dell utente non possono essere duplicate e ogni utente potrà appartenere ad un solo gruppo. Interfaccia di Gestione Utenti: DiagramMA 4-19 GESTIONE UTENTI: DIAGRAMMA 4-19 GESTIONE UTENTI Inserisci utente Inserire le informazioni e l autorizzazione di un membro di un gruppo. Gli utente predefiniti sono: admin, user e il nascosto default, la password dei primi due è admin possiede delle autorizzazioni avanzate; user può solo effettuare la sorveglianza e il playback. default : opera senza la necessita d inserire la password, non può essere cancellato, il DVR accede automaticamente con questo utente se non si effettua il login, questo utente potrà modificare i propri limiti per l utilizzo di alcune funzioni del DVR. Cliccare su Inserisci Utenti e inserire la username, password, selezionare un gruppo e l opzione Riutilizzabile. Riutilizzabile permette all account di essere utilizzato da più login. L utente potrà appartenere solo ad un gruppo. I diritti dell utente non possono essere maggiori di quelli del gruppo

46 Modifica Utenti modifica le informazioni e le autorizzazioni di un membro di un gruppo. Inserisci gruppo Inserisce un gruppo e imposta i diritti di questo. Nell impostazione del gruppo sono presenti 60 voci, comprese: centrale, spegnimento, live view, playback, registrazione, registra backup, controllo PTZ, account, informazioni di sistema, impostazioni allarme in/out, configurazione sistema, ricerca log, cancella log, aggiornamento, diritti funzionamento, etc. Modifica gruppo Modifica le informazioni del gruppo esistente. Modifica Password Modifica della password Selezionare una username, la vecchia password e due volte la nuova password. Cliccare Salva per confermare La password può essere composta da un massimo di 6 caratteri tra numeri, lettere e simboli; lo spazio all inizio o alla fine non è accettato. L account con la gestione dei diritti non potrà modificare le password di altri utenti ANOMALIE Interfaccia anomalie DiagramMA 4-20: DIAGRAMMA 4-20 ANOMALIE No Disk Produce un allarme se non è presente l HDD o non viene rilevato. Processo include: Uscita Allarme, Visualizza a schermo e Invia . No spazio su Disk Produce un allarme quando la capacità dell HDD è minore di quella impostata. Modo Processo è lo stesso di No Disk di Modo Processo Guasto Network Produce un allarme se la rete non è collegata

47 Modo Processo include Uscita Allarme, Visualizza a schermo e Invia e registra il collegamento. Conflitto IP Produce un allarme se si verifica un conflitto di IP. Modo Processo è lo stesso di No Disk di Modo Processo Errore Disk Produce un allarme se si verifica un errore di lettura/scrittura sull hard disk. Modo Processo è lo stesso di No Disk Modo Processo è lo stesso di No Disk di Modo Processo 4.5. MEMORIZZAZIONE GESTIONE HDD Manutenzione e gestione degli HDD locali: DiagramMA 4-21 DIAGRAMMA 4-21 GESTIONE MEMORIZZAZIONE Configurazioni Base Le Configurazioni Base come il DiagramMA 4-22 GESTIONE HDD configurazion, mostrano la capacità del DVR lo spazio disponibile e lo stato di funzionamento

48 DIAGRAMMA 4-22 GESTIONE HDD CONFIGURAZIONI BASE Formatta Sarà possibile formattare ciascun HDD singolarmente. Nota: La formattazione dell Hard disk causerà la perdita dei dati video. imposta Per impostare l HDD come lettura-scrittura, solo lettura o modalità ridondante. In modalità solo lettura, i dati dei video non potranno essere sovrascritti. HDD S.M.A.R.T rilevazione intelligente DIAGRAMMA 4-23 TECNOLOGIA S.M.A.R.T 48 47

49 Registrazione Menu di registrazione, come DiagramMA 4-24 GESTIONE HDD - REGISTRAZIONE, mostra il tempo di start-stop. DIAGRAMMA 4-24 GESTIONE HDD - REGISTRAZIONE BACKUP REGISTRAZIONE Collegare un dispositivo USB esterno alla porta USB per accedere al menu di Backup registrazione (DiagramMA 4-25 Backup). DIAGRAMMA 4-25 BACKUP REGISTRAZIONE Rileva : Identifica i dispositivi USB esterni e visualizza le informazioni relative

50 Backup : Spuntare il dispositivo esterno e cliccare su Backup per accedere al menu Backup ( DiagramMA 4-26 Backup). DIAGRAMMA 4-26 BACKUP Selezionare il tempo di inizio e fine e cliccare su Add per aggiungere all elenco; Si potrà duplicare immettendo nuovamente il tempo di inizio e fine; cliccare su Cancella per cancellare i file dall elenco. Spuntare le registrazioni che si desiderano e cliccare su Start per avviare il backup e visualizzare il tempo rimanente.. Cancella Cancella tutti i dati del dispositivo Usb di backup Nota: Effettuando il backup su USB, verrà copiato automaticamente anche il video player Nota: Questa operazione potrebbe causare la perdita permanente dei dati 4.6. USCITA Il seguente DiagramMA 4-27 GESTIONE PERIFERICHE mostra l interfaccia per la gestione delle periferiche

51 DIAGRAMMA 4-27 GESTIONE PERIFERICHE CONFIGURAZIONI PTZ Impostare il canale PTZ, il protocollo, l indirizzo, il baud rate, etc. Per prima cosa impostare l indirizzo della Dome e assicurasi che le linee A e B della Dome e del DVR siano collegate correttamente. L interfaccia di configurazione (DiagramMA 4-28 configurazioni PTZ): DIAGRAMMA 4-28 CONFIGURAZIONI PTZ Canale : Selezionale il canale della telecamera PTZ. Protocollo : Selezionare il protocollo associate alla dome (es. PELCO-D) 50 51

52 Indirizzo : Selezionare l indirizzo associato alla dome, valore predefinito=1(nota: questo indirizzo deve corrispondere al indirizzo fisico/logico della dome, altrimenti la telecamera non si potrà controllare). Baud Rate : Selezionare il baudrate e controllo della dome, predefinito è Data Bits Predefiniti: 8 Stop Bits Predefinito: 1 Parità Predefinito: Nessuno USCITA ALLARME Questo menu gestisce i parametri delle uscite di allarme e visualizza lo stato corrente di queste (DiagramMA 4-29 USCITA ALLARME). DIAGRAMMA 4-29 USCITA ALLARME Canale Porta allarme Auto L uscita allarme viene determinate dal menu di uscita allarme, mentre è in modalità automatica. Manuale L uscita allarme e lo stato sono attivi. Chiuso L uscita allarme e lo stato sono inattivi. Stato Lo stato corrente dell uscita allarme Nota: Alcuni modelli non possiedono l ALLARME LOCALE, fare riferimento alle descrizioni del prodotto CONFIGURAZIONE PORTA Interfaccia di Configurazione Porta (DiagramMA 4-30 ConfiguraZioni Porta): 52 51

53 DIAGRAMMA 4-30 CONFIGURAZIONI PORTA Funzione Regolazione del protocollo Porta Generale: Aggiornamento e regolazione tramite la porta e il software; Tastiera: Tastiera connessa alla porta; Porta trasparente: Trasmissione trasparente dei dati; Porta Protocollo: Per la sovrapposizione delle informazioni della porta sarà necessario impostare questo parametro; Porta bypassata: Collegare al PC per bypassare i parametri; Tastiera di rete: Tastiera collegata alla porta di rete; Matrice PTZ: Matrice di controllo PTZ; Nota: Alcuni modelli non hanno la porta RS-232, controllare le specifiche tecniche di ciascun DVR. Baud Rate impostazione del baud rate. Data Bit Predefinito: 8 Stop Bit Predefinito: 1 Confirm Predefinito è N/A DISPLAY La modalità display potrà impostare l unità per la visualizzazione e le informazioni Menu Display 52 53

54 Trasparenza : 4 livelli a scelta ; DIAGRAMMA 4-31 USCITA-MENU USCITA Nome canale : Per modificare il nome del canale tramite lettere, numeri e simboli. Nota: 1) Il nome del canale potrà contenere fino a 48 caratteri. 2) La lunghezza consigliata è 16 caratteri altrimenti potrebbero sorgere delle sovrapposioni o troncature del testo in modalità di visualizzazione multi-schermo. Visualizza Ora : Per selezionare se visualizzare la data e l ora sullo schermo. Visualizza Canale : Per selezionare se visualizzare il nome del canale sullo schermo. Visualizza Info : Per selezionare se visualizzare le informazioni sullo schermo. Configurazione Uscita 54 53

55 DIAGRAMMA 4-32 USCITA-CONFIGURAZIONE USCITA Uscita VGA Per selezionare la risoluzione e la frequenza di refresh della VGA, predefinito è 1024 Regola TV Per regolare l area dell uscita TV. Modificare la giusta dimensione per il monitor. Imposta Colori VGATV Per regolare il colore, la luminosità, il contrasto e la saturazione della visualizzazione. Imposta colore TV Per regolare il monitor o la luminosità, il contrasto e la saturazione della TV Configurazione Tour DIAGRAMMA 4-33 USCITA-TOUR 54 55

56 Impostazione della modalità sequenza ciclata comprensiva dell intervallo di rotazione; il tempo di ciclata è compreso tra sec., la modalità include lo schermo intero, la divisione a 4, 8, 9 e 16 schermi. Tipo Motion Tour : Per impostare la modalità tour del motion detection Tipo Alarm Tour : Per impostare la modalità tour degli allarmi Nota: Impostazioni brevi: cliccare sul tasto in alto a destra dell immagine visualizzata oppure premere il tasto Shift per controllare il tour MANUTENZIONE L immagine seguente mostra l interfaccia di manutenzione LOG LOG Visualizza le informazioni dei Log. DIAGRAMMA 4-34 MANUTENZIONE 56 55

57 DIAGRAMMA 4-35 LOG Selezionare il tipo do log da visualizzare e l intervallo di tempo, quindi premere Cerca, il sistema mostrerà una tabella con i Log rispondenti ai criteri. Si potrà cliccare il tasto Backup per esportare la tabella sul PC locale. Tipo Log: Operazioni di sistema; Configurazioni; Gestione Dati; Eventi Allarme; Registrazioni; Gestione Utenti; Cancellazione log; Operazioni a documenti. Selezionare il tipo e il tempo per eseguire il filtro dei log.. Cliccare Cancella per cancellare tutti i Log VERSIONE Versione : Mostra le caratteristiche, la versione del software, etc. Aggiorna : Collegare un dispositivo USB che contenga l aggiornamento del firmware, quindi cliccare su Aggiorna. Nota:Un errore della procedura di aggiornamento potrebbe causare un problema irreversibile di avvio del dvr PREDEFINITO Predefinito Ripristino a default dei parametri come mostrato nel DiagramMA 4-36 predefiniti) DIAGRAMMA 4-36 RIPRISTINO PREDEFINITI Note:Il livello di trasparenza del menu, la lingua, il formato della data e ora, il formato video, l IP, gli utenti non saranno ripristinati BPS 56 57

58 BPS Mostra la dimensione in termini di banda del video, il data rate di ciascun canale verrà visualizzato mediante un grafico ad onda. Nota:I valori hanno solo lo scopo di riferimento MANUTENZIONE AUTOMATICA Manutenzione automatica Impostare le voci per la manutenzione automatica UTENTI ON-LINE Utenti On-line Controllo l attuale stato degli utenti on-line SPEGNIMENTO DIAGRAMMA 4-37 SPEGNIMENTO Menu Logout Effettua il logout degli account utente attivi Spegnimento Spegne il DVR Riavvio sistema Riavvia il DVR 58 57

59 5. WEB&CLIENT 5.1. FUNZIONI WEB CONNESSIONI NETWORK La serie VPMXXX (sia Basic che Normale)consente di controllare le connessioni network tramite il display LCD posto sul pannello frontale, il simbolo indica un errore di connessione. La serie VPHXX consente di controllare la rete attraverso il LED B sul pannello frontale( se acceso indica che la connessione è attiva). Impostare l IP, la subnet mask e il gateway per il computer ed il DVR. Assegnare la stessa classe d indirizzo IP nel caso di una connessione senza router(lan) oppure assegnare anche la subnet mask ed il gateway relativi al router nel caso di una connessione di tipo WAN. Per visualizzare i dettagli della configurazione network del DVR andare su Configurazioni Impostazioni Network Assicurarsi che l IP sia corretto e controllare se il DVR è presente nella rete utilizzando il commando di Windows ping (es. ping ) IMPOSTAZIONI CONTROLLI ACTIVE X & LOGIN / LOG OUT L utente potrà accedere da remoto, tramite Internet Explorer, al DVR eseguendo le corrette configurazioni network. Da Internet Explorer si aprirà la finestra popup mostrata sotto per l inserimento dell indirizzo IP. DIAGRAMMA 5-1 SCHERMATA LOGIN Installare l ActiveX: Cliccare con il tasto destro e selezionare installa. Se l installazione è bloccata da Windows, aggiungere l IP tra i siti attendibili oppure abbassare la soglia di sicurezza di Internet Explorer

60 DIAGRAMMA 5-2 INSTALLAZIONE CONTROLLI Dopo aver inserito la username e la password, ed aver cliccato su Login si aprirà la schermata mostrata a seguire. Cliccare Esci per uscire INTERFACCIA OPERAZIONI WEB DIAGRAMMA 5-3 INTERFACCIA WEB Indice Nome Descrizione 1 Canale Selezione canale 2 Tasti funzione Playback locale: Playback locale delle registrazioni Apri tutto: Avvia la visualizzazione in live sulla finestra sorveglianza 3 Finestra sorveglianza Modifica del Layout della finestra 60 59

61 Colore immagini: Modifica la luminosità, il contrasto ed altro 4 Colore immagini e saturazione Altro: Imposta il percorso degli snapshot e delle registrazioni. Riavvia il DVR 5 Controllo PTZ Menù di controllo PTZ 6 Menù Configurazioni di sistema, ricerca registrazioni, impostazioni allarme, etc. FORM 5-1 DESCRIZIONE LIVE VIEW Nell interfaccia Web, selezionare la finestra che si desidera visualizzare in Live, questa avrà un bordo blu.dalla colonna dei canali a sinistra selezionare il canale, come mostrato nel DiagramMA 5-4 SELEZIONE CANALE: DIAGRAMMA 5-4 SELEZIONE CANALE Cliccando sull area in alto a destra si potrà scegliere se aprire / chiudere lo stream video principale o secondario del canale, mostrando l IP del DVR e le informazioni sul data rate, come mostrato nel DiagramMA 5-5 INFORMAZIONI STREAM DIAGRAMMA 5-5 INFORMAZIONI STREAM L angolo in basso a sinistra mostra il nome del canale. L angolo in alto a destra mostra le informazioni di tempo. Cliccare sulle icone (In basso a sinistra)per cambiare la visualizzazione a schermo intero o multi-schermo. Le icone poste in basso a destra (come mostrato nel DiagramMA 5-6 TASTI FUNZIONE) rappresentano lo zoom di un area, Switch multi-schermo, registrazione locale, snapshot, audio on/off. Area zoom: L immagine del video può essere allargata; 60 61

62 viceversa; Switch Multi-schermo: Cambia la visualizzazione da schermo intero a multi-schermo e Registrazione locale: salva e registra il video in un HDD locale durante la visualizzazione in Live. Impostare il percorso delle registrazioni nelle configurazioni; Snapshot: Esegue uno snapshot del canale. Impostare il percorso in Altro ; Audio: on/off. Video Off: Chiude la finestra del video selezionato. Tasti Funzione DIAGRAMMA 5-6 TASTI FUNZIONE CONTROLLO PTZ Impostare il protocollo(vedi Impostazioni Config PTZ ) I controlli PTZ comprendono la direzione, la velocità di trasmissione, lo zoom, l IRIS, i preset, i tour, i pattern, il border scan, l illuminazione, il wiper, l auto pan, etc. La velocità di trasmissione agisce su direzione e velocità. Per esempio la velocità 8 si muoverà più velocemente della velocità 1. Sono disponibili 8 direzioni di rotazione: Su, Giu, sinistra, Destra, Alto-sinistra, Alto-destra, basso-sinistra, Basso-destra

63 DIAGRAMMA 5-7 CONTROLLI PTZ Border scan Funzione: Selezionare la scansione della linea dei margini sinistro/destro della telecamera tramite i tasti direzionali, quindi cliccare sul tasto Impostazioni per determinare il margine. Preset Funzione: Modifica della posizione dei preset tramite i tasti direzionali ed attribuendo un numero al preset, quindi cliccare il tasto Set per salvare. Tour Funzione: Selezionare Tour ; rappresenta un insieme di punti Preset, inserire i numeri dei preset nell apposita casella. Cliccare su Add Preset per aggiungere un preset nel percorso del tour, ripetere la procedura per aggiungerne altri. Cliccare su Canc Preset per cancellare un preset, ripetere per cancellarne altri. Pattern Funzione: Cliccare Pattern per registrare un motive automatico. Tornare ai controlli PTZ per modificare lo zoom, il fuoco, l IRIS, etc. Interrompere la registrazione nelle impostazioni Pattern per salvare il pattern. AUX Abilita / Disabilita una delle uscite ausiliarie Wiper Abilita / disabilita il wiper (swing) dal protocollo

64 CONFIGURAZIONI Entrare nel menu di configurazione locale del DVR cliccando su Impostazioni di Sistema, per maggiori dettagli andare su Guida operazioni locali (DiagramMA 5-8 CONFIGURAZIONI). DIAGRAMMA 5-8 CONFIGURAZIONI RICERCA REGISTRAZIONI Cliccare su Ricerca registrazioni per aprire l interfaccia di ricerca (DiagramNMA 5-10), si potranno cercare ed visualizzare le registrazioni,gli allarmi, i motion detection e le registrazioni locali (nel PC) Ricerca registrazioni Tramite la selezione del tipo di registrazione, l inizio e la fine, e spuntando l apposita casella, si potrà visualizzare un elenco di file del DVR. Selezionare il file desiderato e questo sarà avviato Play Effettuando un doppio click su uno dei risultati della ricerca verrà riprodotto il filmato corrispondente. Si potrà controllare il video tramite i tasti posti in basso. DIAGRAMMA 5-9 CONTROLLI PLAYBACK 64 63

65 Download: Selezionare uno dei file elencati per salvarlo in locale. La velocità e la percentuale di salvataggio saranno visualizzate nella parte bassa dello schermo. DIAGRAMNMA 5-10 RICERCA REGISTRAZIONI CONFIGURAZIONE ALLARME Cliccare su Alarm per accedere al menu di configurazione dell allarme, l utente potrà impostare le modalità di allarme, come mostrato nel DiagramMA 5-11 CONFIGURAZIONE ALlarmE. Selezionare il tipo di allarme dal menu: perdita segnale video, motion detection, disco pieno, errore disco, maschera video, allarme esterno. Cliccare Video Pop-up, per aprire una finestra popup di allarme per la perdita di segnale video, motion detection, hard disk pieno, guasto hard disk, video bloccato, allarme codec video. Cliccare prompt, per aprire dei prompt: in caso di allarme in real-time si aprirà una finestra popup con il menu. Cliccare Sound Pop-up, per selezionare un tono di allarme pre-registrato sull hard disk locale, in caso di allarme. Il file del tono di allarme dovrà essere in formato WAV

66 DIAGRAMMA 5-11 CONFIGURAZIONE ALLARME ABOUT Fare riferimento ai controlli web per le informazioni relative alla versione FUNZIONI CLIENT Fare riferimento alle descrizioni di IMS

67 6. FUNZIONI 6.1. FUNZIONI DDNS SOMMARIO Il DNS Dinamico è un tipo di sistema il quale attribuisce un nome di dominio internet ad un IP variabile. In relazione alle regole del nome di dominio internet, il nome di dominio dovrà essere associato ad un IP fisso. Il DNS Dinamico fornisce un nome di server fisso ad un dominio dinamico, e quindi guida la ricerca del dominio non tanto in base all indirizzo IP ma attraverso un nome attribuito dall utente che diventa un server name che può fare in modo che l utente possa collegarsi ad un URL dinamico VSSIP Il VSSIP è un server di analisi del nome di dominio dinamico in dotazione con questi DVR. Contattare il rivenditore o l agente per il numero account del DDNS. Dopo aver ottenuto il numero account, cliccare abilita nella finestra di configurazione, inserire il numero e il VSSIP verrà abilitato CN99(WWW.3322.ORG) Registrazione Registrare un Nuovo Utente oppure effettuare il logni su Cliccare su Miei Controlli nella barra di navigazione. Cliccare new posta a sinistra, sotto DDNS. Digitare il nome dell host e verrà rilevato automaticamente l indirizzo IP. Lasciare vuoto il campo del Server Mail e cliccare su OK. Impostazioni DVR Aprire Menu Principale Configurazioni Network Avanzate DDNS Abilita Nome DDNS IP Configurazioni CN99 DDNS Members.3322.org Porta 80 Nome dominio Username Password xxx.3322.org xxx xxxxxx Dopo aver impostato i parametri descritti sopra si potrà accedere al DVR tramite XXX.3322.org Avvertenza: L ip primario della macchina dovrebbe essere riferito alle informazioni del sito web NO-IP(WWW.NO-IP.COM) 66 67

68 Registrazione Registrare un Nuovo Utente su no-ip, quindi cliccare su Create Account. Creare un nome di dominio e cliccare su Add a Host. Impostazioni DVR Aprire Menu Principale Gestione Network Avanzate DDNS Abilita Nome DDNS IP Configurazioni NO-IP DDNS dynupdate.no-ip.com Porta 80 Nome Dominio Username Password xxx.xxx.org xxx xxxxxx DYNDNS DDNS(WWW.DYNDNS.COM) Registrazione Per effettuare il login su dyndns, registrare un account. Cliccare sul link di conferma, aprire l account, cliccare su Add Host Services su [My Services], inserire il proprio nome e seguire la procedura. Configurazione del DVR Aprire Menu Principale Gestione Network Avanzate DDNS Abilita Nome DDNS IP Configurazioni Dyndns DDNS Members.dyndns.org Porta 80 Nome Dominio Username Password xxx.xxx.com xxx xxxxxx TEST E VERIFICA DEL DDNS Dopo aver impostato il DVR, attendere qualche minuto per l analisi delle registrazioni. Aprire il menu Start di Windows e digitare cmd, cliccare su OK per aprire una finestra. Come mostrato nel DiagramMA 6-1 ESECUZIONE DELLA LINEA DI COMANDO

69 DIAGRAMMA 6-1 ESECUZIONE DELLA LINEA DI COMANDO Inserire ping + nomedominio quindi premere Enter, come mostrato nel DiagramMA 6-2 DNS. DIAGRAMMA 6-2 DNS Il computer analizzerà il nome dominio configurato nel DVR, e mostrerà l IP corrente, come mostrato dalla stringa sottolineata di rosso del Diagramma 6-2. Se l IP corrisponderà a quello impostato nel DVR indicherà che le impostazione del DDNS sono state eseguite correttamente. Se i due IP non dovessero corrispondere controllare la connessione di rete e le informazioni DDNS MAPPATURA DELLE PORTE Questa funzione permette di mappare l indirizzo IP di una porta web host esterno all interno di una macchina facente parte della rete. Quando l utente si collega ad una porta dell IP, il server indirizzerà automaticamente verso la macchina corrispondente all interno della LAN

70 Con la funzione di Mappatura delle porte si potranno mappare più porte per diverse macchine all interno della rete. La mappatura, inoltre, fornisce servizi come POP, SMTP, TELNET, etc. Teoricamente potrebbe fornire fino a porte. Per esempio, se volessimo mappare un web server che ha indirizzo IP , basterebbe inserire l indirizzo IP e la porta 80 TCP nei campi di mappatura delle porte del router. É possibile un altra modalità di mappatura delle porte: UPnP che automaticamente esegue la mappatura e modifica i campi del router FUNZIONE UPNP Per eseguire il collegamento del DVR attraverso internet, dovremmo impostare il router per bypassare il NAT del DVR. L UPnP farà in modo che si oltrepassi il NAT grazie alle impostazioni UPnP del DVR, e quindi non imposterà il Router. Nota: Per realizzare la funzione UPnP, dovrà essere presente un router che supporti la funzione. Primo passo Collegare il Router alla rete, aprire il menu del Router, eseguire le impostazioni e abilitare la funzione UPnP. Router di diversi costruttori potrebbero presentare delle differenze tra loro, leggere attentamente le specifiche tecniche prima d impostare il Router. Secondo passo Collegare il DVR al router; la configurazione acquisirà automaticamente l indirizzo IP o l IP statico. Dopo aver impostato l IP, cliccare sulle configurazioni avanzate e andare su XXX, le porte e il multi cast, etc. Abilitare la mappatura delle porte. Terzo passo Accedere all interfaccia di gestione del router, rilevare la porta, se ancora non è stata eseguita la mappatura delle porte. Se fosse presente la porta, mostrerà che la procedura UPnP è terminata. Quarto passo Inserire l indirizzo IP in IE e aggiungere il numero di porta del DVR, per esempio: :81. Se si volesse accedere tramite il Software Client, utilizzare la porta TCP della rete. Nota: Se sono presenti più DVR sarà necessario impostare la funzione UPnP per evitare conflitti IP. Impostare le porte dei DVR con numeri di porte differenti, altrimenti verrà selezionato il DVR impostato come prima scelta

71 MAPPATURA MANUALE DELLE PORTE (VIRTUAL SERVER O NAT) Primo passo Collegare il DVR al router ed impostare l IP statico. Secondo passo Effettuare il Login al router, accedere alle configurazioni del router ed impostare il menu. Andare alla porta, impostare l IP del DVR ed impostare una regola di mappatura delle porte, aggiungere la porta http e TCP nell elenco della mappatura. I valori predefiniti per le porte del DVR sono: Porta 80 per http; Porta 8000 per TCP. Se le porte sono occupate da un altro dispositivo, modificare la porta predefinita del DVR con un altro numero di porta. Terzo passo Inserire l indirizzo IP in IE ed aggiungere il numero di porta del DVR che si vuole visualizzare, per esempio: Se si vuole accedere tramite Software Client si potrà utilizzare direttamente la porta TCP della rete. Avvertenza: Per maggiori dettagli sulle configurazioni fare riferimento al manuale del Router FUNZIONE NTP Abilitare la funzione NTP; Questa esegue una sincronizzazione dei tempi del DVR con un server GPS, per assicurare l accuratezza di data e ora del DVR CONFIGURAZIONI INTERNET Seguire CONFIGURAZIONI NETWORK, Selezionare Avanzate, e quindi NTP. Se il dispositivo è connesso ad internet potrà utilizzare i tempi di un server NTP standard. Per esempio il server della China s national research center (Indirizzo IP: ). Inserire l indirizzo IP e il nome dominio del server selezionato nei campi delle impostazioni NTP. Per attivare la funzione NTP, cliccare su Abilita. L intervallo di controllo del tempo è compreso tra 1 e minuti CONFIGURAZIONI INTRANET Se il DVR opera all interno di una rete interna, l utente potrà impostare un server proprietario come riferimento per data e ora. Riempire i campi secondo il proprio server NTP privato. Come server NTP si potrà adoperare un PC. Seguire le istruzioni a seguire per impostare il PC come server NTP. Impostazione server NTP su ambiente Windows Menu Start Esegui (o Win+R), inserire regedit. Creare una nuova chiave di assegnazione del valore DWORD tramite : HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\W32Time\Parameters registry subkey; 70 71

72 Cambiare il valore ad 1, e salvare. Riavviare il computer. Impostazione server NTP su ambiente Linux A seguito delle continue versioni del sistema operativo, per impostare il PC come Server NTP, fare riferimento al manuale della versione del software PTZ Nello schermo in Live, cliccare con il tasto destro e selezionare Controlli PTZl del canale di controllo, come mostrato nel DiagramMA 6-3 CONTROLLI PTZ CONTROLLI PTZ Dal menu di controllo PTZ, impostare la velocità di trasmissione, zoom, fuoco, iris, caratteristiche avanzate, caratteristiche ausiliarie, impostazioni telecamera. DIAGRAMMA 6-3 CONTROLLI PTZ La velocità di trasmissione agisce su direzione e velocità. Per esempio la velocità 8 si muoverà più velocemente della velocità 1 Cliccare su e dello zoom, del fuoco e dell IRIS per modificare rispettivamente zoom, fuoco e luminosità. Sono disponibili 8 direzioni di rotazione: Su, Giu, sinistra, Destra, Alto-sinistra, Alto-destra, basso-sinistra, Basso-destra. (Sul pannello sono disponibili solo 4 direzioni). Localizzazione veloce: premere <SIT> al centro dei tasti direzionali per portare la telecamera al centro dello schermo. Assicurarsi che il protocollo supporti questa funzione. Controllo tramite mouse. Trascinare il mouse sullo schermo per visualizzare diversi punti, trascinare il mouse dall angolo in alto a sinistra fino all angolo in basso per eseguire un ingrandimento, muoverlo in senso contrario per tornerà alla visualizzazione originale. Funzioni avanzate Cliccare su Page switch per accedere alle impostazioni avanzate, come mostrato nel Diagramma6-4 PTZ-Advanced 72 71

73 Preset : Inserire il numero di preset desiderati che sono stati registrati, quindi cliccare su il tasto Preset per accedere alla funzione. Tour : Inserire il numero di tour e cliccare su tour per avviare la funzione, cliccare su stop per interromperla. Patrol : Inserire il numero patrol per avviare la funzione. La telecamera funzionerà in base ai percorsi memorizzati. Cliccare con il tasto destro per nascondere il menu, cliccare i tasti direzionali del menu per interrompere il percorso. Line : Cliccare su line per impostare i limiti dello scan, il tasto si trasformerà in Stop nel caso si volesse interrompere. DIAGRAMMA6-4 PTZ-ADVANCED AUX Cliccare su Page Switch per accedere all interfaccia AUX. (in funzione del protocollo) Diagramma6-5 Aux function DIAGRAMMA6-5 AUX FUNCTION IMPOSTAZIONI PTZ Cliccare P/T/Z per impostare i Preset, Tour, Pattern, Border.I tasti grigi rappresentano le funzioni non supportate (DiagramMA 6-6 IMPOSTAZIONI Preset)

74 DIAGRAMMA 6-6 IMPOSTAZIONI PRESET Impostazioni Preset :DiagramMA 6-6 IMPOSTAZIONI Preset, imposta le posizioni della telecamera tramite i tasti direzionali. Cliccare su Preset e inserire il numero da attribuire al preset, cliccare su Imposta per salvare queste coordinate al numero assegnato. Impostazioni Tour : Selezionare Tour, come DiagramMA 6-7 Tour, inserire i numeri dei preset e dei percorsi. Cliccare su Add Preset per aggiungere un preset nel percorso del tour, ripetere la procedura per aggiungerne altri. Cliccare su Canc Preset per cancellare un preset, ripetere per cancellarne altri. (Alcuni protocolli non supportano la cancellazione dei preset) DIAGRAMMA 6-7 TOUR DIAGRAMMA6-8 PATTERN Impostazioni Pattern : cliccare su Pattern, come Diagramma6-8 Pattern, Assegnare un numero al pattern e cliccare su Avvio per avviare la registrazione, tornare al menu di controllo PTZ per modificare zoom, fuoco e IRIS, etc. Quando soddisfatti cliccare su Stop. Impostazioni Border : Clicca su Border, come DiagramMA 6-9 Border. Spostare la telecamera a sinistra/destra tramite i tasti direzionali e cliccare su Bordo sinistro e Bordo destro per confermare le configurazioni

75 DIAGRAMMA 6-9 BORDER DIAGRAMMA 6-10 IMPOSTAZIONI TELECAMERA IMPOSTAZIONI TELECAMERA Cliccare su Page Switch per accedere all interfaccia delle impostazioni della telecamera. (supporta solo parte del protocollo)(errore. L'origine riferimento non è stata trovata.) Enter o Exit per entrare o uscire dal menu della telecamera. Cliccare su Page Switch per tornare all interfaccia di controllo PTZ (DiagramMA 6-3 CONTROLLI PTZ I tasti sono utilizzati per il menu di controllo. Questi possono variare in funzione del protocollo VOICE INTERCOM PANORAMICA Audio bidirezionale del DVR: l utente potrà collegarsi ad un Software client o al Web tramite le porte d ingresso ed uscita del DVR; L utente potrà sentire la voce proveniente dal Software Client o dal Web tramite le porte di uscita del DVR Sono disponibili due tipologie di audio bidirezionale ---- sharing and standalone ----per differenti modelli. Per informazioni consultare le specifiche tecniche CONFIGURAZIONI Configurazioni locali Collegare un microfono alla porta d ingresso MIC, collegare degli altoparlanti alla porta d uscita audio. Se non è presente la porta MIC, collegare il microfono alla porta 1 degli ingresso audio. Nota: l uscita locale necessita di un dispositivo di uscita audio. Configurazioni PC remoto Collegare un microfono e degli altoparlanti al computer. Abilitare l audio bidirezionale nel software IMS o sul WEB RIDONDANZA HDD 74 75

76 La funzione di ridondanza HDD potrà eseguire il backup dei file delle registrazioni su più Hard disk, in modo che l utente potrà recuperare i dati delle registrazioni, nel caso che un hard disk venga danneggiato. Per funzionare correttamente, la funzione di ridondanza HDD, avrà bisogno di uno o più hard disk standalone. Configurazione ridondanza HDD Aprire il menu principale ed accedere alle configurazioni di memorizzazione, quindi selezionare un HDD come HDD ridondante e cliccare su Impostazioni. L Hard disk ridondante deve essere un HDD indipendente, l utente potrà impostare più HDD come gruppo di HDD ridondanti. Una volta impostato ed assegnato, i dati di registrazione possono essere salvati nei normali HDD ed in quello ridondante. I dati sull HDD ridondante dovrebbero essere continuamente sovrascritti, tale periodo dipenderà dai dati delle registrazioni e dalla capacità dell Hard disk stesso. Nota: Assicurarsi che vi siano almeno 2 HDD nel DVR, uno per lettura e scrittura, l altro per la funzione di ridondanza. Configurazioni canale ridondante L utente potrà scegliere un canale per impostarlo come ridondante. Andare su Configurazioni Registrazione, selezionare il canale ridondante e spuntare la casella Ridondante. Nota: i dati del canale ridondante saranno disattivati se i dati saranno registrati un un normale HDD di lettura/scrittura.. Recupero HDD ridondante L utente potrà recuperare i dati dall HDD ridondante se si danneggerà un HDD di lettura/scrittura o andranno persi i dati. Per prima cosa spegnere il DVR, rimuovere l HDD danneggiato e riavviare il DVR; Andare al Menu principale Memorizzazione,impostare l HDD ridondante in modalità lettura/scrittura, quindi effettuare la ricerca HDD S.M.A.R.T S.M.A.R.T: Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology S.M.A.R.T HDD potrà analizzare la testina, il disco, il motore, il funzionamento dei circuiti, la storia e alcuni valori di sicurezza predefiniti tramite alcune istruzioni di monitoraggio nell HDD e un software di sorveglianza. L utente riceverà la segnalazione di allarme che avverte che uno dei parametri è fuori dal range prestabilito. La rilevazione dei parametri degli HDD Seagate per esempio comprendono: Rilevazione Codice ID, Descrizione attributi, Soglia, Valore attributi, Worst, Dati, Stato. 1 Rilevazione Codice ID 76 75

77 La rilevazione del codice ID non è univoca. Il produttore può usare differenti codici ID o aumentare/diminuire la propria quantità in relazione al numero di parametri rilevabili. Per esempio: La rilevazione del codice ID 04 dei prodotti WESTERN DIGITAL corrisponde a Start/Stop Conteggio, ma lo stesso codice nei prodotti Fujitsu corrisponde a Numero di volte che il motore viene attivato. 2 Descrizione Attributi Descrizione Attributi: Nome delle voci di rilevazione. Ogni produttore avrà i propri. Dal momento che lo standard ATA li aggiorna costantemente si potrà verificare che diversi modelli dello stesso produttore presentino delle differenze, comunque dovranno soddisfare la maggior parte delle direttive dello S.M.A.R.T.(Anche se diversi produttore attribuiscono nomi differenti, la funzione sarà la medesima). Codice errore Tipologia Errore 1 Read Error Rate 2 Spin up Time 4 Start/Stop Count 5 Relocated Sector Count 7 Seek Error Rate 9 Power-on Hours Count 10 Spin up Retry Count 194 Power temperatures 195 ECC on the Fly count 197 Current Pending Sector Count 198 Disconnection beyond repair 199 CRC cyclic redundancy check 200 Write Error Count Nota: Differenti produttori e differenti modelli possiedono diverse descrizioni degli attributi. L utente non è tenuto a conoscere l esatto significato. 3 Soglia La soglia viene specificata dal produttore attraverso una formula. Se è presente un valore più basso della soglia impostata, il che significherebbe che l HDD è instabile e quindi i dati in esso contenuti sono 76 77

78 facili da perdere. La composizione e la dimensione degli attributi varia per i diversi HDD. Questo perché gli standard ATA forniscono solo alcuni parametri SMART; Non fornisce un valore specifico. Il valore "Soglia" è determinato dal produttore in funzione della caratteristiche del prodotto. Quindi i valori del test del produttore saranno differenti tra il software proprietario e il test eseguito in ambiente Windows (come AIDA32) 4 Valore attributi Il valore degli attributi è il massimo valore accettato; generalmente il range è compreso tra 1 e 253. Il massimo valore, generalmente è 100 (per IBM, Quantum, Fujitsu) oppure 253 (per Samsung). Di certo sono presenti molte eccezioni, per esempio, alcuni modelli prodotti dalla Western Digital possiedono due differenti valori degli attributi, il valore corretto all inizio della produzione è 200 per essere cambiato a 100 con l avanzare della produzione. 5 Worst Il valore Worst rappresenta il valore più grande di anormalità durante l utilizzo dell HDD. Questo viene calcolato pensando all utilizzo continuo dell HDD e viene aggiornato costantemente in relazione al ciclo di utilizzo. Questo valore è molto vicino a quello della Soglia. L analisi S.M.A.R.T. stabilisce che l HDD è normale grazie alla comparazione del valore Worst con quello di Soglia. Il valore massimo si avrà all inizio del ciclo di vita dell Hard disk, il quale diminuirà gradualmente con il trascorrere dei giorni di utilizzo o a causa di errori. Di conseguenza il valore più alto indica miglior qualità e quindi più sicurezza per i dati; un valore più basso significa che è probabile un guasto. 6 Dati Il numero di voci di rilevazione dell HDD, valore più alto indica maggiori parametri. 7 Stato Rappresenta lo stato dell HDD dopo l analisi di ogni attributo e la comparazione con i valori precedenti dello S.M.A.R.T, questo per avere sempre le informazioni per giudicare lo stato di salute dell HDD. Gli stati presenti sono tre: Normale, Allarme ed Errore che è strettamente legato a Pre-guasto/Avviso BIT

79 7. APPENDICE 7.1. TERMINI Dual-stream Dual-stream: Un bit rate dello stream elevato per la memorizzazione su HD (codifica QCIF / CIF / 2CIF / DCIF / 4CIF), l altro con un bit rate basso per la trasmissione su network (codifica QCIF / CIF) I Frame I frame: immagini intra frame, rimuovono le informazioni in eccesso per comprimere i dati di trasmissione, chiamati anche key frame. B Frame B frame: dipende dal tempo di codifica della sequenza immagini dei frame precedentemente codificati e la sorgente immagini dopo la codifica dei frame per la trasmissione dei dati compressi, chiamato anche previsione bidirezionale dei frame. P Frame P-frame: è legato al frame immagini più basso di quello descritto precedentemente, chiamato anche previsione frame. Wide Dynamic Le zone dell immagine più brillanti e le zone più scure possono essere visualizzate simultaneamente in modo chiaro. Il WDR è il rapporto tra il valore della luminanza più brillante e il valore più scuro. S.M.A.R.T SMART (Self Monitoring, Analysis and Reporting Technology): Adesso largamente utilizzato come tecnologia per la sicurezza degli Hard Disk per il monitoraggio dei parametri descritti precedentemente. CVBS Composite Video Broadcast Signal, consiste nei segnali di luminanza e colore provenienti dal segnale video composito. BNC Coaxial cable connector (Connettore cavo coassiale), I segnali video composito e il segnale audio uniti attraverso un connettore a 75 ohm. Il BNC è a saldare e dovrebbe essere prestata attenzione in questa fase, altrimenti la saldatura e le sbavature potrebbero rovinare la schermatura del cavo e influire negativamente sul segnale CALCOLO CAPACITÀ HDD RIFERIMENTI PER IL CALCOLO DELLA CAPACITÀ DELL HARD DISK La prima volta che si installa un DVR controllare se sia installato anche un HDD. Non ci sono limiti alla capacità di un singolo HDD sul DVR, scegliere l HDD in relazione al tempo di registrazione dei video

80 Per scegliere la capacità la formula di computazione della capacità dell HDD è: Intera capacità HDD = numero di canali tempo richiesto(hour) spazio dell HDD per ora di registrazione (MB/ore) Allo stesso modo possiamo ottenere la formula per il calcolo del tempo di registrazione: Tempo di registrazione (ore)= Capacità totale HDD (MB) Allocazione su disco per ora (Mb/h) x Numero di canali Nota: 1GB=1000MB, non 1GiB=1024MiB, così che la capacità HDD mostrata nelle configurazioni Base della gestione HDD non sarà realmente valutata. Dimensione File per ora (CBR). Bit Rate File Bit Rate File Bit Rate File 96k 42M 320k 140M 896k 393M 128k 56M 384k 168M 1.00M 450M 160k 70M 448k 196M 1.25M 562M 192k 84M 512k 225M 1.50M 675M 224k 98M 640k 281M 1.75M 787M 256k 112M 768k 337M 2.00M 900M FORM 7-1 DIMENSIONE FILE DI REGISTRAZIONE La previsione della dimensione dei file è meno precisa in modalità VBR, quindi fare riferimento alla reale dimensione dei file registrati PROBLEMI HARD DISK Utilizzare il tool di rilevazione del produttore dell HDD per la funzione adeguata per risolvere un eventuale problema all HDD. Consigliamo l utilizzo di Seagate e Western Digital. Come rilevare un HDD Seagate 80 79

81 a) Entrare su Cliccare Support & Downloads selezionare Sea Tools, scaricare il tool, come il Diagramma 7-1: DIAGRAMMA 7-1 SEAGATE DOWNLOAD b) Fare doppio click per installare il file appena scaricato, una volta installato cliccare per visualizzare sul PC le informazioni degli HDD. c) Selezionare HDD per la rilevazione (sono disponibili anche altri HDD di altri produttori). Come rilevare un HDD WDC a) Andare su selezionare WD support / download / SATA&SAS / WD Caviar / GP,scaricare il software come mostrato nel DiagramMA 7-2 WD Download b) DIAGRAMMA 7-2 WD DOWNLOAD b) Cliccare sull icona per la rilevazione dell Hard Disk. c) Fare doppio click sull hard disk elencato, come il DiagramMA 7-3 RILEVAZIONE WD: 80 81

82 DIAGRAMMA 7-3 RILEVAZIONE WD 7.3. GUASTI COMUNI Errore all accensione del DVR o continuo riavvio Possibili ragioni: 1. il sistema è stato danneggiato da un aggiornamento errato del DVR. 2. É presente un problema con la scheda madre del DVR, contattare il rivenditore. 3. É presente un errore sull HDD. Sostituire l HDD guasto. Il telecomando non funziona Possibili ragioni: 1. Controllare le batteria del telecomando, soprattutto i poli negativo e positivo; 2. Controllare la carica delle batterie; 3. Controllare se il ricevitore del DVR è oscurato; 4. Controllare che l indirizzo del DVR corrisponda a quello del telecomando. Il DVR non controlla le PTZ Possibili ragioni: 1. Errore al connettore del cavo RS-485, le porte A, B sono state collegate al contrario; 2. Decoder, protocollo, baud rate, indirizzo del PTZ non sono corretti; 3. Se collegate in parallelo, aggiungere una resistenza da 120Ω per risolvere la riflessione del segnale dovuto a troppe PTZ sulla stessa linea; 4. La porta RS-485 del DVR è difettosa. Video sfocato in modalità preview Possibili ragioni: Assicurarsi che telecamere corrispondano al format video selezionato nel menu generale. Es. La telecamera ho lo standard NTSC e il DVR è impostato in PAL

VISTA PANNELLO POSTERIORE

VISTA PANNELLO POSTERIORE DVR 16 INGRESSI H264-WEB-USB Videoregistratore digitale real-time dotato del nuovo formato di compressione H.264. Dispone di sedici ingressi video e quattro audio, interfaccia Ethernet (10-100 Base-T),

Dettagli

Wizard Home & Wizard Base Guida Rapida

Wizard Home & Wizard Base Guida Rapida Wizard Home & Wizard Base Guida Rapida NORME GENERALI DI SICUREZZA Sicurezza delle persone Leggere e seguire le istruzioni - Tutte le istruzioni per la sicurezza e per l'operatività devono essere lette

Dettagli

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 )

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) MANUALE UTENTE CP391 TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) 1. Installazione 1.1 Collegamento Prima di effettuare qualsiasi operazione assicurarsi che tutti i dispositivi siano scollegati dall alimentazione.

Dettagli

DVR HA-8160 H264 Manuale Utente Vers. 1.0 Marzo 2010

DVR HA-8160 H264 Manuale Utente Vers. 1.0 Marzo 2010 DVR HA-8160 H264 Manuale Utente Vers. 1.0 Marzo 2010 1 Indice 1. Specifiche 3 2. Installazione 5 3. Installazione del DVR 5 4. Funzionamento 6 5. Impostazioni Display 8 6. Impostazioni Menu Principale

Dettagli

Videoregistratore Digitale 4 Canali 25 ips @ D1

Videoregistratore Digitale 4 Canali 25 ips @ D1 BUDDY DVR by Videoregistratore Digitale 4 Canali 25 ips @ D1 Guida Rapida di Installazione ITA V. 1.0-201311 1 SOMMARIO Guida Rapida di Installazione 1. Log-In al DVR Introduzione alle principali funzioni...3

Dettagli

Manuale DVR 8016 Full Slim. DVR 8016 Full Slim. Distribuito da Skynet Italia s.r.l. Pag. 1

Manuale DVR 8016 Full Slim. DVR 8016 Full Slim. Distribuito da Skynet Italia s.r.l. Pag. 1 DVR 8016 Full Slim Distribuito da Skynet Italia s.r.l. Pag. 1 Vi ringraziamo per aver scelto la nostra nuova linea di DVR! Questo manuale è stato creato per essere un sicuro strumento di riferimento sia

Dettagli

VIDEO SERVER GV-VS02

VIDEO SERVER GV-VS02 VIDEO SERVER GV-VS02 Il Video Server GV-VS02 è un convertitore a 2 canali audio/video che consente di trasformare qualsiasi telecamera analogica tradizionale in una telecamera di rete compatibile con sistemi

Dettagli

DVR e QUAD DVR-VENEZIA

DVR e QUAD DVR-VENEZIA DVR e QUAD DVR-VENEZIA Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Playback, Controllo, Backup e Connessione remota) - Connessione immediata con telefonino/pda senza bisogno di software

Dettagli

Popup Menu : Cliccare il tasto destro del mouse per farlo apparire. Scegliere come visualizzare le telecamere. Es. Gruppi di 4ch o 9ch

Popup Menu : Cliccare il tasto destro del mouse per farlo apparire. Scegliere come visualizzare le telecamere. Es. Gruppi di 4ch o 9ch 1. Menu Popup Menu : Cliccare il tasto destro del mouse per farlo apparire Menu Principale Multi-Canale Accede al menu principale Scegliere come visualizzare le telecamere Es. Gruppi di 4ch o 9ch Modalità

Dettagli

NOTA BENE: Per l ultima versione del software AP rivolgersi al proprio distributore, oppure consultare la sezione 5.7 CONNETTERSI ALL AP CON.

NOTA BENE: Per l ultima versione del software AP rivolgersi al proprio distributore, oppure consultare la sezione 5.7 CONNETTERSI ALL AP CON. SOFTWARE WEB SERVER 1) Installare il software : Inserire nel lettore il CD allegato e questi installerà nel sistema i programmi applicativi (inclusi i software AP e JAVA). Il PC eseguirà automaticamente

Dettagli

DVR serie DS-7200-SH/SV. Guida Rapida d Uso e di Installazione. Versione 2.2.1

DVR serie DS-7200-SH/SV. Guida Rapida d Uso e di Installazione. Versione 2.2.1 DVR serie DS-7200-SH/SV Guida Rapida d Uso e di Installazione Versione 2.2.1 UD.6L0202B0039A01 Grazie per aver scelto HIKVISION. Questa Guida fa riferimento ai seguenti Modelli di DVR: DS-7204HVI-SH, DS-7208HVI-SH,

Dettagli

DVR serie DS-72xx. Guida Rapida d Uso ed Installazione. Versione 1.2.2

DVR serie DS-72xx. Guida Rapida d Uso ed Installazione. Versione 1.2.2 Guida Rapida d Uso ed Installazione Versione 1.2.2 Guida Rapida d Uso e di Installazione per i DVR serie DS72xx 1 Verifica degli Accessori Installazione degli HDD Verificare che tutti gli accessori siano

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Videoregistratore digitale

Videoregistratore digitale BPT Spa a Socio Unico Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it XDVA04CVR Videoregistratore digitale Manuale di installazione

Dettagli

Manuale d uso DVR4S. Videoregistratore Digitale. VER. 1.2 ottobre 2005 - 1 -

Manuale d uso DVR4S. Videoregistratore Digitale. VER. 1.2 ottobre 2005 - 1 - DVR4S Videoregistratore Digitale Il contenuto del presente documento pu VER. 1.2 ottobre 2005 ò essere soggetto a cambiamenti senza preavviso. - 1 - Indice 1. Introduzione 1.1 Presentazione del dispositivo

Dettagli

PRX-MP404 PRX-MP409 manuale d uso

PRX-MP404 PRX-MP409 manuale d uso www.protexitalia.it PRX-MP404 PRX-MP409 manuale d uso videoregistratori digitali MPEG-4 Digital Video Recorder 1 PRX-MP404 PRX-MP409 ELENCO FUNZIONI Indice......2 Capitolo 1: Generalità DVR...4 Capitolo

Dettagli

Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo. MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx

Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo. MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx 1 1 Impostazioni iniziali 1.1 Pannello frontale Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo 1) LED di controllo funzionalità: Hard disk pieno Registrazione attiva

Dettagli

Serie DVR VENEZIA DVR. Caratteristiche principali. Altre caratteristiche

Serie DVR VENEZIA DVR. Caratteristiche principali. Altre caratteristiche DVR Serie DVR VENEZIA Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Play, Control, Backup, Connessione remota) - Connessione immediata tramite telefono cellulare/ PDA senza utilizzare

Dettagli

Guida di inizio rapida

Guida di inizio rapida IN3 IN4 HDMI esata Guida di inizio rapida MODELLO KIT SDS-P3042 / P4042 / P4082/ P5082 / P5102 / P5122 MODELLO DVR SDR-3102 / 4102 / 5102 SISTEMA SICUREZZA SAMSUNG ALL-IN-ONE Grazie per aver acquistato

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 4 canali stand-alone Page 1 Indice: 1. Caratteristiche 2. L apparecchio a. Fronte b. Retro c. Telecomando 3. Installazione a. Installazione dell hard disk b. Collegamento

Dettagli

DVR e QUAD Serie DVR-MILANO

DVR e QUAD Serie DVR-MILANO DVR e QUAD Serie DVR-MILANO Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Playback, Controllo, Backup e Connessione remota) - Connessione immediata con telefonino/pda senza bisogno di

Dettagli

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali 28/10/2010- G184/4/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 4 canali audio RealTime Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione H.264 Interfaccia di rete 10/100

Dettagli

MT-EVR4 DVR 4 CANALI. Manuale di installazione e programmazione

MT-EVR4 DVR 4 CANALI. Manuale di installazione e programmazione MT-EVR4 DVR 4 CANALI Manuale di installazione e programmazione 1. IMPORTANTI ISTRUZIONI 1) Leggi attentamente questo manuale 2) Conserva questo manuale 3) Segui attentamente tutte le istruzioni qui riportate

Dettagli

Manuale Operativo P2P Web

Manuale Operativo P2P Web Manuale Operativo P2P Web Menu Capitolo 1 Configurazione dispositivo... Errore. Il segnalibro non è definito. 1.1 Configurazione funzione P2P dispositivo... 2 Capitolo 2 Operazioni P2P Web... Errore. Il

Dettagli

Videoregistratori ETVision

Videoregistratori ETVision Guida Rapida Videoregistratori ETVision Guida di riferimento per i modelli: DARKxxLIGHT, DARKxxHYBRID, DARKxxHYBRID-PRO, DARK16NVR, NVR/DVR da RACK INDICE 1. Collegamenti-Uscite pag.3 2. Panoramica del

Dettagli

Manuale di programmazione per videoregistratori digitali serie SMXXX. Prefazione

Manuale di programmazione per videoregistratori digitali serie SMXXX. Prefazione Prefazione Grazie per aver scelto il nostro prodotto. Per una migliore comprensione, si raccomanda di leggere le istruzioni e le informazioni di sicurezza prima di utilizzare il prodotto. Preavviso: Questo

Dettagli

Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base Parte due: Controllo remoto

Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base Parte due: Controllo remoto Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base... 2 1. Installazione di base... 2 2. Avvio... 2 3. Spegnimento... 2 4. Accesso... 2 5. Anteprima... 3 6. Configurazione registrazione... 3 7. Riproduzione...

Dettagli

WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione

WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione SICURIT Alarmitalia S.p.a. Via Gadames 91 - MILANO (Italy) Tel. (02) 38070.1 (ISDN) Fax (02) 3088067 http://www.sicurit.it E-mail: info@sicurit.it

Dettagli

Rev. 2.0. Serie DVR MANUALE D INSTALLAZIONE. Manuale d'installazione

Rev. 2.0. Serie DVR MANUALE D INSTALLAZIONE. Manuale d'installazione Rev. 2.0 Serie DVR MANUALE D INSTALLAZIONE i Sommario Introduzione...1 1 Pannelli e controlli...2 1.1 Pannello frontale...2 1.2 Pannello posteriore...4 1.3 Esempio di connessione...5 1.4 Connessione ingressi

Dettagli

TVV4004M Manuale d uso ed installazione

TVV4004M Manuale d uso ed installazione Manuale d uso ed installazione Indice 1 Introduzione 4 1.1 Contenuto della confezione......4 1.2 Specifiche tecniche....5 2 Installazione 6 2.1 Collegamenti telecamere.....6 3 Programmazione.... 6 3.1

Dettagli

SOFTWARE DI GESTIONE PSS

SOFTWARE DI GESTIONE PSS Rev. 1.0 SOFTWARE DI GESTIONE PSS Prima di utilizzare questo dispositivo, si prega di leggere attentamente questo manuale e di conservarlo per future consultazioni. Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S.

Dettagli

Listino Prodotti 2014.. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44

Listino Prodotti 2014.. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44 Listino Prodotti 2014. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44 2 Videoregistratori Digitali 960 H DVR 4 / 8 / 16 / 32 Ch. Video H.264 4 5 Videoregistratori 960H

Dettagli

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite 12/02/2014- G200/3/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 1/4/4 canali audio Registrazione real-time @CIF Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione

Dettagli

LocationFree Player. Guida all impostazione e all utilizzo del sistema PSP (PlayStation Portable) 2-671-880-71(1)

LocationFree Player. Guida all impostazione e all utilizzo del sistema PSP (PlayStation Portable) 2-671-880-71(1) 2-671-880-71(1) LocationFree Player Guida all impostazione e all utilizzo del sistema PSP (PlayStation Portable) Questo manuale contiene le istruzioni per configurare l Unità Base LocationFree per l uso

Dettagli

DVR DVR FIRENZE 16. Caratteristiche principali. Altre caratteristiche

DVR DVR FIRENZE 16. Caratteristiche principali. Altre caratteristiche DVR DVR FIRENZE 16 Caratteristiche principali Con il DVR FIRENZE 16 Fracarro propone una soluzione altamente professionale capace di registrare in tempo reale 16 telecamere (400 fps) su dischi sia interni

Dettagli

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE edition 02 Sistemi per la Videoregistrazione Digitale I DVR stand alone sono la moderna soluzione per l immagazzinamento delle video riprese, essi rappresentano

Dettagli

HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH. Manuale rapido prima installazione

HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH. Manuale rapido prima installazione HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH Manuale rapido prima installazione Il Manuale completo è disponibile in formato PDF all'interno del CD in dotazione o scaricabile dall'area "Download" del

Dettagli

ATVDVR4TUL-INT. 1.[Porte USB] 2.[Ricevitore IR & LED] DEVICE Connessione con il PC per aggiornamento Firmware. HOST Esportazione video su flash pen

ATVDVR4TUL-INT. 1.[Porte USB] 2.[Ricevitore IR & LED] DEVICE Connessione con il PC per aggiornamento Firmware. HOST Esportazione video su flash pen EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 ATVDVR4TUL-INT www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it E MODELLO COM MONITOR DA 7" 1.[Porte USB] DEVICE Connessione con il PC

Dettagli

Serie DVR Ibrido MANUALE D USO Versione 1.0.2

Serie DVR Ibrido MANUALE D USO Versione 1.0.2 Serie DVR Ibrido MANUALE D USO Versione 1.0.2 SOMMARIO C A P I T O L O 1... 5 Introduzione... 5 Caratteristiche principali del prodotto... 6 Schema di collegamento del prodotto... 9 Funzionamento del DVR...

Dettagli

JD-3 HD. Manuale d Uso

JD-3 HD. Manuale d Uso JEPSSEN JD-3 HD Manuale d Uso jepssen.com 2012 Jepssen. All rights reserved. Indice Introduzione 04 1.1 Installazione 05 Guida Rapida 07 2.1 Pulsanti Funzione 08 2.2 Avvio e Spegnimento 08 2.3 Telecomando

Dettagli

Videoregistratori di rete Serie DN

Videoregistratori di rete Serie DN Pagina:1 Videoregistratori di rete Serie DN NVR per telecamere IP Manuale operativo per l installatore e per l utente Come utilizzare l interfaccia grafica a schermo. Come configurare le opzioni di programmazione.

Dettagli

MANUALE D'USO. NAVIGATOR Primi Passi

MANUALE D'USO. NAVIGATOR Primi Passi NAVIGATOR Primi Passi Guida con i Primi Passi per conoscere il software NAVIGATOR per la visualizzazione, registrazione e centralizzazione degli impianti IP Megapixel Professionali. Versione: 1.0.0.72

Dettagli

DVR e HVR serie DS-9100/9000/8100/8000HFI-ST. Guida Rapida d Uso e di Installazione. Versione 2.1.0

DVR e HVR serie DS-9100/9000/8100/8000HFI-ST. Guida Rapida d Uso e di Installazione. Versione 2.1.0 DVR e HVR serie DS-9100/9000/8100/8000HFI-ST Guida Rapida d Uso e di Installazione Versione 2.1.0 Grazie per aver scelto HIKVISION. Questa Guida fa riferimento ai seguenti Modello di DVR: DS-9104HFI-ST,

Dettagli

Rev. 1.0. Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Manuale di programmazione

Rev. 1.0. Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Manuale di programmazione Rev. 1.0 Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE Manuale di programmazione i MANUALE DI PROGRAMMAZIONE ii Manuale di programmazione Sommario 3 Navigazione menù principale...3 3.1 Login...3 3.2 Logout...3 3.3

Dettagli

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map Manuale d uso per i programmi VS Server E-Map Con E-Map Server, si possono creare mappe elettroniche per le telecamere ed i dispositivi I/O collegati a GV-Video Server. Usando il browser web, si possono

Dettagli

NVR Guida Rapida. Descrizione del Prodotto. 1. Prefazione. 2. Attenzione. 3. Installazione HDD. Guida Rapida NVR serie AE

NVR Guida Rapida. Descrizione del Prodotto. 1. Prefazione. 2. Attenzione. 3. Installazione HDD. Guida Rapida NVR serie AE Descrizione del Prodotto NVR Guida Rapida L NVR è indicato per i sistemi di videosorveglianza su rete. Possiede il sistema operativo Linux, il quale rende più stabile tutto il sistema. La compressione

Dettagli

Videoregistratori Serie DH

Videoregistratori Serie DH Pagina:1 DVR per telecamere analogiche, 960H, HD-SDI Manuale programma Viewclient Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto

Dettagli

DVR Lite H.264 100fps 4 canali

DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Embedded DR4H-Lite 17/01/2011- G185/2/I Caratteristiche principali Sistema FAN-LESS 4 canali video per 1 canale audio Fino a 100 fps in registrazione Risoluzione massima

Dettagli

Video Server HR101NVS. Manuale di installazione e programmazione

Video Server HR101NVS. Manuale di installazione e programmazione Video Server HR101NVS Manuale di installazione e programmazione Versione 0.1 Maggio 2006 SOMMARIO 0.0 Precauzioni d uso...3 0.1 Note prima dell installazione...3 1.0 Riconoscimento delle parti...4 1.1

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security SymSuite VideoRegistratori SymSafe e SymSafe Pro Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Nuova Linea di Videoregistratori Digitali Serie Hybrid Codice Prodotto: Differenti Codici a seconda

Dettagli

Manuale d'utilizzo valido per i modelli Sputnik Eco: 740-00001 4ch 740-00002 8ch

Manuale d'utilizzo valido per i modelli Sputnik Eco: 740-00001 4ch 740-00002 8ch Manuale d'utilizzo valido per i modelli Sputnik Eco: 740-00001 4ch 740-00002 8ch 1 AVVERTENZE Le immagini e i prodotti descritti nel manuale possono subire variazioni senza preavviso. Si prega di fare

Dettagli

Videoregistratori di rete Serie DN (versione 3)

Videoregistratori di rete Serie DN (versione 3) Pagina:1 Videoregistratori di rete Serie DN (versione 3) NVR per telecamere IP Manuale operativo per l installatore e per l utente Come utilizzare l interfaccia grafica a schermo. Come configurare le opzioni

Dettagli

DVR5104 DVR5108 DVR5116. DVR 4/8/16 canali. Manuale Installazione ed uso

DVR5104 DVR5108 DVR5116. DVR 4/8/16 canali. Manuale Installazione ed uso DVR5104 DVR5108 DVR5116 DVR 4/8/16 canali Manuale Installazione ed uso 2.1 ESEMPIO DI CONNESSIONE Qui di seguito riportiamo un esempio tipico di connessione: 2.2 UTILIZZO TRAMITE MOUSE Click su tasto sinistro

Dettagli

DVR ibridi Serie 6000

DVR ibridi Serie 6000 DVR ibridi Serie 6000 Guida veloce ART. 37/755 ART. 37/760 ART. 37/780 ELCART DISTRIBUTION S.p.A. Via Michelangelo Buonarroti, 46-20093 Cologno Monzese (Milano) Italy Tel. +39 02 25117300 - Fax +39 02

Dettagli

Accensione del DVR. Collegare il cavo di alimentazione al DVR per accendere l unità. L unità richiederà circa 60 secondi per l avvio.

Accensione del DVR. Collegare il cavo di alimentazione al DVR per accendere l unità. L unità richiederà circa 60 secondi per l avvio. Videoregistratore digitale art. MDVR825B/MDVR808B/49816 Pannello posteriore del DVR Pannello posteriore del DVR a 16 ingressi Ingressi video Terminali video passanti Porta RS485 Ingressi/Uscite di allarme

Dettagli

ivms-4200 Client Software Guida Rapida

ivms-4200 Client Software Guida Rapida ivms-4200 Client Software Guida Rapida Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso e non costituiscono alcun impegno da parte di Hikvision. Hikvision

Dettagli

Software centralizzazione per DVR

Software centralizzazione per DVR Software centralizzazione per DVR Manuale installazione ed uso 2 INTRODUZIONE Il PSS (Pro Surveillance System) è un software per PC utilizzato per gestire DVR e/o telecamere serie VKD. Tramite esso è possibile

Dettagli

Rev. 1.0. Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Manuale di programmazione

Rev. 1.0. Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Manuale di programmazione Rev. 1.0 Serie DVR MANUALE DI PROGRAMMAZIONE Manuale di programmazione i MANUALE DI PROGRAMMAZIONE ii Manuale di programmazione Sommario 3 Navigazione menù principale...3 3.1 Login...3 3.2 Logout...3 3.3

Dettagli

i-video DVX 0411 Manuale utente

i-video DVX 0411 Manuale utente i-video DVX 0411 Manuale utente - 2 - INDICE 1. AVVERTENZE IMPORTANTI 2. FUNZIONI PRINCIPALI 3. SISTEMA 4. COMPONENTI 5. DESCRIZIONE 5.1 PANNELLO FRONTALE 5.2 PANNELLO POSTERIORE 5.3 TELECOMANDO 6. FUNZIONI

Dettagli

MANUALE UTENTE REVOLUTION DVR 4/8 canali

MANUALE UTENTE REVOLUTION DVR 4/8 canali MANUALE UTENTE REVOLUTION DVR 4/8 canali Indice: Avvertenze e note.... Pag. 1 Panoramica.. Pag. 2 Interfaccia.....Pag. 2 Avvio, Arresto, Accesso..Pag. 3 Impostazioni di rete.....pag. 4 Impostazioni video...

Dettagli

CMS Manuale. 2. Installazione del software

CMS Manuale. 2. Installazione del software CMS Manuale 1. Panoramica Questo software può essere collegato direttamente al DVR tramite Internet senza il supporto di server intermedio. E 'user-friendly e può essere collegato rapidamente. Fumctions

Dettagli

DVR 4/8/16 CH AHD 720P. Manuale di installazione rapida LCTVR2004AHD LCTVR2008AHD LCTVR2016AHD

DVR 4/8/16 CH AHD 720P. Manuale di installazione rapida LCTVR2004AHD LCTVR2008AHD LCTVR2016AHD DVR 4/8/16 CH AHD 720P Manuale di installazione rapida LCTVR2004AHD LCTVR2008AHD LCTVR2016AHD ver1.0 Manuale di installazione Specifiche Tecniche Modello LCTVR2004AHD LCTVR2008AHD LCTVR2016AHD Sistema

Dettagli

Video Registratore Digitale. G-Digirec 4S. Manuale Utente

Video Registratore Digitale. G-Digirec 4S. Manuale Utente Video Registratore Digitale G-Digirec 4S Manuale Utente INDICE Introduzione... 1 Introduzione al Videoregistratore Digitale (DVR)... 1 Pannello frontale... 2 Pannello posteriore... 3 Installazione del

Dettagli

G-DVR 4 I/8 I/16 I Manuale Utente G-DVR 4I / 8I / 16I. DVR serie IBRIDO. Manuale Utente

G-DVR 4 I/8 I/16 I Manuale Utente G-DVR 4I / 8I / 16I. DVR serie IBRIDO. Manuale Utente G-DVR 4I / 8I / 16I DVR serie IBRIDO Manuale Utente CAPITOLO 1 - Introduzione Indice Panoramica generale 1 Caratteristiche del Vostro DVR 1 Layout del DVR e delle Periferiche 3 Utilizzo del DVR da Pannello

Dettagli

DVR H.264 D1 Real Time

DVR H.264 D1 Real Time Videoregistratori Digitali 12/02/2014- G236/2/I Caratteristiche principali 8/16 canali video per 4 canali audio RealTime a risoluzione D1 Risoluzione massima fino a 704 x 576, compressione H.264 Interfaccia

Dettagli

DVR 4 CANALI (cod. CP478)

DVR 4 CANALI (cod. CP478) DVR 4 CANALI (cod. CP478) MANUALE UTENTE Videoregistratore digitale real-time dotato del nuovo formato di compressione H.264, quattro canali con frame rate di 100 IPS, interfaccia Ethernet e visione tramite

Dettagli

Manuale Tecnico. Serie BUDVR. Digital Video Recorder 090080796

Manuale Tecnico. Serie BUDVR. Digital Video Recorder 090080796 SICUREZZA IN INTERNET L'utilizzo di Internet per la connessione a sistemi di sicurezza espone le apparecchiature al rischio di attacchi informatici, generalmente perpetrati da hackers, che diventano sempre

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. PANORAMICA 1.1

Dettagli

Rev. 1.0. Serie DVR. MANUALE D INSTALLAZIONE e USO. Manuale d'installazione e uso

Rev. 1.0. Serie DVR. MANUALE D INSTALLAZIONE e USO. Manuale d'installazione e uso Rev. 1.0 Serie DVR MANUALE D INSTALLAZIONE e USO i INTRODUZIONE Questa serie di videoregistratori digitali (DVR) rappresenta senza dubbio un punto di riferimento per il mercato professionale della videosorveglianza

Dettagli

JD-6 4K. Manuale d Uso. jepssen.com 02

JD-6 4K. Manuale d Uso. jepssen.com 02 JD-6 4K Manuale d Uso jepssen.com 02 jepssen.com 2015 Jepssen. All rights reserved. Indice Introduzione 04 1.1 Installazione 05 Guida Rapida 07 2.1 Pulsanti Funzione 08 2.2 Avvio e Spegnimento 08 2.3

Dettagli

Android per. DVR Kapta. gdmss

Android per. DVR Kapta. gdmss Android per DVR Kapta gdmss 1 Indice 1 INFORMAZIONE.3 1.2 Caratteristiche... 3 1.3 Requisiti... 3 2 INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 4 3 DVR SETUP... 9 3.1 Encode... 9 3.2 Utenti... 9 3.3 Configurazione di

Dettagli

THV24H264 THV28H264. DVR 4/8 canali

THV24H264 THV28H264. DVR 4/8 canali THV24H264 THV28H264 DVR 4/8 canali 2.1 ESEMPIO DI CONNESSIONE Qui di seguito riportiamo un esempio tipico di connessione: 2.2 UTILIZZO TRAMITE TELECOMANDO Questo videoregistratore è dotato di un telecomando

Dettagli

Manuale rapido prima installazione con configurazione Plug and Play

Manuale rapido prima installazione con configurazione Plug and Play FAC-SIMILE NVR Serie 75.IPN50xx 04/08/16 Manuale rapido prima installazione con configurazione Plug and Play Il Manuale completo è disponibile in formato PDF all'interno del CD in dotazione o scaricabile

Dettagli

marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia

marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia 1. PRIMA DI ACCENDERE IL DVR Prima di accendere l apparecchio, installare l Hard Disk all interno (questo dvr accetta

Dettagli

MANUALE UTENTE PYRAMID DVR 4 canali

MANUALE UTENTE PYRAMID DVR 4 canali MANUALE UTENTE PYRAMID DVR 4 canali Indice: Avvertenze e note.... Pag. 1 Panoramica.. Pag. 2 Interfaccia.....Pag. 2 Avvio, Arresto, Accesso..Pag. 3 Impostazioni di rete.....pag. 4 Impostazioni video...

Dettagli

MANUALE DVR 4 CANALI

MANUALE DVR 4 CANALI MANUALE DVR 4 CANALI SATA HDD SUPPORTATI Attenzione E qui fornita la lista degli hard disk compatibili col DVR Marca Maxtor Seagate HITACHI WD 250GB 250GB 250GB Dimensione/ Modello STM3250310AS ST3250824AS

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

H. 264 EMBEDDED DVR + ALARM HOST VIDEOSKY MANUALE UTENTE

H. 264 EMBEDDED DVR + ALARM HOST VIDEOSKY MANUALE UTENTE H. 264 EMBEDDED DVR + ALARM HOST VIDEOSKY MANUALE UTENTE Sommario Introduzione... 3 Funzionalità... 3 Funzionalità di base... 3 Funzionalità di compressione... 3 Funzionalità di memorizzazione e backup...

Dettagli

XDVB0401/XDVA0401 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE A 4 INGRESSI (HD DA 160 GB INTEGRATO)

XDVB0401/XDVA0401 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE A 4 INGRESSI (HD DA 160 GB INTEGRATO) PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it XDVB0401/XDVA0401 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE

Dettagli

Manuale d Installazione VGRD-830TD -1630TD

Manuale d Installazione VGRD-830TD -1630TD CERTIFICAZIONE CE ATTENZIONE: Questo prodotto è in Classe A. In un ambiente domestico, questo prodotto può causare interferenze radio ed in alcuni casi è necessario che l utente adotti adeguate contromisure.

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security Truvision TVR10 VideoRegistratore Digitale in Tempo Reale. Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Videoregistratore Digitale a 4 ingressi della serie Truvision TVR10 con compressione H264

Dettagli

NVR A 4/8/16 INGRESSI IP ART. IPNVR204A/IPNVR208A/IPNVR216A

NVR A 4/8/16 INGRESSI IP ART. IPNVR204A/IPNVR208A/IPNVR216A NVR A 4/8/16 INGRESSI IP ART. IPNVR204A/IPNVR208A/IPNVR216A Leggere attentamente il presente manuale prima di utilizzare l'apparecchio e conservarlo per riferimento futuro Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Registratore H.264 D1 in Tempo Reale

Registratore H.264 D1 in Tempo Reale Registratore H.264 D1 in Tempo Reale Caratteristiche principali Registrazione in tempo reale di tutti gli ingressi in H.264 D1 Triplo steaming per registrare, e Telefonia mobile (JPEG, QCIF) Supporto CMS

Dettagli

iphone/ipad per DVR Kapta idmss

iphone/ipad per DVR Kapta idmss iphone/ipad per DVR Kapta idmss 1 Indice 1 INFORMAZIONE... 3 1.1 Introduzione generale... 3 1.2 Caratteristiche... 3 1.3 Requisiti... 3 2 INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 4 3 DVR SETUP... 9 3.1 Encode...

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. 1. PANORAMICA

Dettagli

Manuale rapido prima installazione

Manuale rapido prima installazione DVR Serie 75.KR51xx 04/08/16CH Manuale rapido prima installazione Il Manuale completo è disponibile in formato PDF all'interno del CD in dotazione o scaricabile dall'area "Download" del sito http://www.lifevideocontrollo.it

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

GRA-D4416A. TVCC > DVR Analogici > DVR Standalone. DVR 960H 16 Ingressi, H.264. 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f

GRA-D4416A. TVCC > DVR Analogici > DVR Standalone. DVR 960H 16 Ingressi, H.264. 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f DVR 960H 16 Ingressi, H.264 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f 4 spot monitor indipendenti Allarme di Tamper Supporto Coaxitron (telemetria su coassiale) per setup telecamera Servizio DDNS

Dettagli

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE 1. BENVENUTI NB CARATTERISTICHE FUNZIONI AVANZATE 1.2 CONTENUTO CONFEZIONE 1.3 VISTE PRODOTTO VISTA FRONTALE PANNELLO POSTERIORE (vedi 2.5.5) PULSANTE RESET: 1.4 REQUISITI DI SISTEMA PC NB 1.5 ISTRUZIONI

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

XDVA0404 Videoregistratore digitale a 4 ingressi (con Hard Disk da 160 GB integrato)

XDVA0404 Videoregistratore digitale a 4 ingressi (con Hard Disk da 160 GB integrato) PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it XDVA0404 Videoregistratore digitale a 4

Dettagli

MANUALE D USO GUIDA ALL INSTALLAZIONE

MANUALE D USO GUIDA ALL INSTALLAZIONE W W W. V I D I A. I T 1 MANUALE D USO GUIDA ALL INSTALLAZIONE www.vidia.it Prodotto e distribuito da VIDIA s.r.l. Via Vasanello 23-00189 ROMA Tel. + 39 0630316333 Fax + 39 0630350231 Numero Verde : 800

Dettagli

MIRRORING DEGLI HARD-DISK

MIRRORING DEGLI HARD-DISK Videoregistratori Digitali serie DRH-DVD 12/02/2014- G185/5/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 4 canali audio MIRRORING DEGLI HARD-DISK per modelli 8 e 16 canali RealTime Risoluzione

Dettagli

Manuale riferito alla versione 1.2.0

Manuale riferito alla versione 1.2.0 Manuale riferito alla versione 1.2.0 1 INDICE Pag. 1 INSTALLAZIONE DI XSTREAMING 3 1.1 AZIONI PRELIMINARI 3 1.1.1 OTTENERE UN FILE DI LICENZA 3 1.2 INSTALLAZIONE 3 1.3 VERSIONI 3 1.4 CONFIGURAZIONE HARDWARE

Dettagli

DVR Lite 100fps 4 canali

DVR Lite 100fps 4 canali DVR Lite 100fps 4 canali DVR Embedded DR4N-Lite 30/08/2010- G164/46/I Caratteristiche principali Sistema FAN-LESS 4 canali video per 4 canali audio Fino a 100 fps in registrazione Risoluzione massima fino

Dettagli

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus Manuale Utente imagic imagic Plus 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5

Dettagli

View Mobile User s Guide

View Mobile User s Guide View Mobile User s Guide 1 - Descrizione del software Il software è stato realizzato per essere utilizzato su telefoni cellulari, smartphone o PDA con supporto per le applicazioni Java J2ME. Tramite il

Dettagli

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N Questo documento ti guiderà nella configurazione e nei collegamenti da effettuare, per iniziare da subito a navigare, telefonare e risparmiare con il nuovo router VoIP TeleTu! Contenuto della confezione

Dettagli