Dottorato di Ricerca in Informatica, II Ciclo Nuova Serie, Università degli Studi di Salerno. Relazione Finale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dottorato di Ricerca in Informatica, II Ciclo Nuova Serie, Università degli Studi di Salerno. Relazione Finale"

Transcript

1 Dottorato di Ricerca in Informatica, II Ciclo Nuova Serie, Università degli Studi di Salerno Relazione sulle attività e le ricerche svolte Dott.ssa Rossella Aiello Relazione Finale Corsi La sottoscritta ha frequentato i seguenti corsi: Corso: Concurrency Theory with Applications to Coordination and Security Docente: Prof. Roberto Gorrieri - Università di Bologna Durata: 20 ore Periodo: Giugno 2001 Luogo: Dipartimento di Informatica e Applicazioni - Università di Salerno Corso: Multimedia for the Web Docente: Prof. Augusto Celentano - Università Cà Foscari Venezia Durata: 10 ore Periodo: Settembre 2001 Luogo: MDIC 2001 Summer School - Amalfi Modalità Esame: Progetto Superamento Esame: Avvenuto Corso: Multimedia Indexing Docente: Prof. Athula Ginige - Southwestern University of Sidney Durata: 10 ore Periodo: Settembre 2001 Luogo: MDIC 2001 Summer School - Amalfi Modalità Esame: Prova scritta Superamento Esame: Avvenuto Corso: Multimedia Software Engineering Docente: Prof. Shi-Kuo Chang - University of Pittsburgh Durata: 10 ore Periodo: Settembre 2001 Luogo: MDIC 2001 Summer School - Amalfi Modalità Esame: Esercizi da svolgere Superamento Esame: Avvenuto Corso: Large Scale Space Indexing Docente: Prof. Erland Jungert - FOI/Swedish Defence Agency Durata: 10 ore 1

2 Periodo: Settembre 2001 Luogo: MDIC 2001 Summer School - Amalfi Modalità Esame: Prova scritta Superamento Esame: Avvenuto Corso: Automi e Logiche Temporali - Un approccio alla verifica dei sistemi Docente: Prof.ssa Margherita Napoli - Università di Salerno Durata: 20 ore Periodo: Ottobre 2002 Luogo: Università di Salerno Corso: Machine Learning Docente: Prof. Nello Cristianini - Università della California Durata: 12 ore Periodo: Dicembre 2003 Luogo: Università di Salerno Corso: Multimedia Database Docenti: Prof. V. S. Subrahmanian - University of Maryland Prof.ssa M. L. Sapino - Università di Torino Durata: 20 ore Periodo: 24 Marzo Aprile 2003 Luogo: ACIST School - Torino Modalità Esame: Prova scritta Superamento Esame: Avvenuto Corso: Knowledge Discovery and Data Mining Docenti: Prof.ssa L. Saitta, Università del Piemonte Orientale Prof.ssa Nada Lavrac - Jozef Stefan Institute - Ljubljana, Slovenia Durata: 20 ore Periodo: 24 Marzo Aprile 2003 Luogo: ACIST School - Torino Corso: Algoritimi Distribuiti Docente: Prof. Roberto De Prisco, Università di Salerno Durata: 20 ore Periodo: Marzo-Giugno 2003 Luogo: Università di Salerno Corso: Machine Learning II Docente: Prof. Nello Cristianini - Università della California Durata: 12 ore Periodo: Giugno 2003 Luogo: Università di Salerno 2

3 Seminari La sottoscritta ha frequentato i seguenti seminari: Bisimulation on regular graphse Seminario tenuto il 9 Aprile 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Didier Caucal - IRISA CNRS, Rennes. A Chomsky hierarchy of graph families Seminario tenuto il 10 Aprile 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Didier Caucal - IRISA CNRS, Rennes. Internet, the Akamay way Seminario tenuto il 26 Aprile 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Roberto De Prisco. A Brief Survey on Clustering with Objective Function Models for Pattern Recognition Seminario tenuto il 21 Maggio 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Antonino Staiano. A survey on Neural Network-based Fuzzy Logic Seminario tenuto il 21 Maggio 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Angelo Ciaramella. Voice Over IP Seminario tenutosi nelle date 29 e 31 Maggio 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Antonio Fresa - Ericsson. Catai: Animazione di algoritmi sulla rete Seminario tenuto il 3 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Umberto Ferraro Petrillo. Timed games Seminario tenuto il 10 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Marco Faella. Independent Component Analysis and Blind Source Separation Seminario tenuto il 17 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Angelo Ciaramella. User privacy issues regarding certificates and the TLS protocol Seminario tenuto il 24 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Ivan Visconti. Federazione e interoperabilità dei database geografici Seminario tenuto il 29 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Robert Laurini della Claude Bernard University di Lione. 3

4 Field-oriented database Seminario tenuto il 30 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Robert Laurini della Claude Bernard University di Lione. Progettazione dei siti web per le autorità locali Seminario tenuto il 31 Ottobre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Robert Laurini della Claude Bernard University di Lione. Parallel Searching on Rays Seminario tenuto il 6 Novembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Mikael Hammar dell Università di Lund. Secure Metering on the Web Seminario tenuto il 7 Novembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dalla Dott.ssa Barbara Masucci. Smart Card Seminario tenuto il 14 Novembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Luigi Catuogno. Reliable Computation with Unreliable Information Seminario tenuto il 21 Novembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Ferdinando Cicalese. Generation of Key Predistribution Schemes using Secret Sharing Schemes Seminario tenuto il 28 Novembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. German Saez dell Università Politecnico de la Catalogna. Neural Networks and Fuzzy Logic in Astronomical Data Mining Seminario tenuto il 4 Dicembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Antonino Staiano. Computer Graphics: Parallelizzazione dell algoritmo di Ray Tracing Seminario tenuto il 12 Dicembre 2001 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Ugo Erra. La visualizzazione dei dati scientifici Seminario tenuto il 9 Gennaio 2002 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Roberto Marmo del Laboratorio di Visione Artificiale dell Università di Pavia. Global Computing: Models, Logics and Model Checking Seminario tenuto il 23 Gennaio 2002 presso l Università degli Studi di Salerno dal Dott. Supratik Mukhopadhyay - University of Pennsylvania and West Virginia University. Approximation algorithm for the weighted rectangle packing problem Seminario tenuto il 6 Febbraio 2002 presso l Università degli Studi di Salerno dalla Dott.ssa Manuela Montangero. 4

5 Algoritmi, divinità e gente comune Seminario tenuto il 14 Febbraio 2002 presso l Università degli Studi di Salerno dalla Prof.ssa Linda Pagli dell Università di Pisa. E-learning a La Sapienza Seminario tenuto il 31 ottobre 2002 presso l Università di Salerno dal prof. Stefano Levialdi dell Università di Roma La Sapienza. Feature extraction from images and video Seminario tenuto il 31 Marzo 2003 presso l Università di Torino dal prof. Augusto Celentano dell Università di Venezia, nell ambito della ACIST School Knowledge Discovery and Data Mining I Seminario tenuto il 31 Marzo 2003 presso l Università di Torino dal dott. Georgios Paliouras del Software and Knowledge Engineering Laboratory - Institute of Informatics and Telecommunications N.C.S.R. Demokritos (Grecia), nell ambito della ACIST School Relevance feedback Seminario tenuto il 1 Aprile 2003 presso l Università di Torino dal prof. Augusto Celentano dell Università di Venezia, nell ambito della ACIST School Knowledge Discovery and Data Mining II Seminario tenuto il 1 Aprile 2003 presso l Università di Torino dal dott. Georgios Paliouras del Software and Knowledge Engineering Laboratory - Institute of Informatics and Telecommunications N.C.S.R. Demokritos (Grecia), nell ambito della ACIST School How to exchange secrets - Communication of secret cryptographic keys Seminario tenuto il 30 Giugno 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dalla prof.ssa Renate Scheidler del Centre for Information Security and Cryptography (CISaC), University of Calgary, Canada. New Results on Dan Shanks NUCOMP Algorithm Seminario tenuto il 30 Giugno 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dal dott. Michael J. Jacobson Jr. del Centre for Information Security and Cryptography (CISaC), University of Calgary, Canada. Web Engineering: Managing the Complexity of Web Systems Development Seminario tenuto il 27 Ottobre 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dal prof. Athula Ginige, University of Western Sydney, Australia. Agile Software Engineering Seminario tenuto il 28 Ottobre 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dal dott. Frank Maurer, University of Calgary, Canada. Convergence Model: A Road map to etransform SMEs Seminario tenuto il 28 Ottobre 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dal prof. Athula Ginige, University of Western Sydney, Australia. 5

6 Re-Engineering Software Development Process for ebusiness Application Development Seminario tenuto il 29 Ottobre 2003 presso l Università degli Studi di Salerno dal prof. Athula Ginige, University of Western Sydney, Australia. Seminari nell ambito di corsi universitari La sottoscritta ha tenuto i seguenti seminari: Disegno, Analisi e simulazione di Processi Aziendali con HolosofX WorkflowBPR Seminari tenuti nell ambito del Corso di Ingegneria del Software: Sistemi Cooperativi, Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università di Salerno, docente: Prof. Giancarlo Nota, Marzo 2001, num. ore: 4. Analisi e Progettazione di Applicazioni Object-Oriented con UML Ciclo di seminari tenuti nell ambito del Corso di Ingegneria del Software I e II, Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università di Salerno, docente: Prof. Giancarlo Nota, Novembre-Dicembre 2002, num. ore: 10. Scuole La sottoscritta ha frequentato le seguenti scuole: Multimedia Database and Image Communication - MDIC 2001 tenutasi ad Amalfi dal 10 al 14 Settembre 2001, organizzata dall Università di Salerno. Formalware Engineering - Formal Methods for Engineering Software tenutasi presso il CISM (Centro Internazionale di Scienze Meccaniche), Udine dal 24 al 28 Settembre 2001, organizzata dalle Università di Udine e Pisa. EDBT 2002 Summer School - Distributed Databases on the Net: Models, Languages and Infrastructures tenutasi a Cargèse, Corsica (FRANCE) dal 26 al 31 Agosto ACIST School Advanced Course on New Frontiers of Information Society Technologies tenutasi al Dipartimento di Informatica dell Università di Torino,dal 24 Marzo al 3 Aprile SE School International School of Software Engineering tenutasi al Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università di Salerno, dal 9 all 11 Settembre Convegni e Conferenze La sottoscritta ha seguito ai seguenti convegni: 6

7 2 nd International Workshop on Multimedia Database and Image Communication - MDIC 2001 tenutosi ad Amalfi dal 17 al 18 Settembre 2001, organizzato dall Università di Salerno. Seconda Giornata di Studio sulla Progettazione di Data Warehouse tenutasi presso Palazzo Mazzini-Marinelli, Cesena, 6 Giugno 2002, organizzata dall Università di Bologna. The 14 th International Conference of Software Engineering and Knowledge Engineering (SEKE 2002), Ischia (NA), Luglio 2002, organizzata dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell Università degli Studi di Salerno. Workshop D2I su Integrazione, Warehousing e Mining di Sorgenti Eterogenee di Dati, Milano, ITALY., 11 March 2003, Milano. Attività di ricerca Introduzione Con la diffusione di sistemi di automazione di flussi di lavoro chiamati Workflow Management System (WfMS) si è verificata una crescita di interesse da parte della comunità scientifica, verso le problematiche connesse all analisi delle prestazioni e, più in generale, alla valutazione del comportamento di un processo aziendale nella sua globalità. Tale interesse è dovuto in gran parte alla possibilità, offerta dai sistemi di automazione dei flussi di lavoro, di registrare automaticamente una serie di fatti rilevanti legati all esecuzione delle diverse istanze di un processo implementato come workflow. Un workflow è definito come l automazione di un processo aziendale durante il quale documenti, informazioni o attività sono passate da un partecipante all altro in base a un insieme di regole procedurali [1]. Di solito, un workflow è composto da un certo numero di passi logici, chiamati attività; ogni attività può essere ulteriormente decomposta in work item, che rappresentano la più piccola unità di lavoro che deve essere assegnata a un partecipante del workflow (utente oppure applicazione). L attività di ricerca si è svolta principalmente nell ambito dei sistemi di workflow; sono state principalmente affrontate le seguenti problematiche: 1. analisi delle prestazioni dei processi aziendali automatizzati con l uso di WfMS; 2. definizione di un WfMS basato su form; Analisi delle prestazioni dei processi aziendali L obiettivo delle imprese è quello di focalizzare il loro interesse sull identificazione e ottimizzazione dei processi, mentre la valutazione continua e la reingegnerizzazione sono state implementate in un piccolo numero di casi. Ciò è dovuto soprattutto alla mancanza di appropriati strumenti per il monitoraggio e controllo dei processi. Tenendo conto di questo aspetto, si è cercato di approfondire tematiche di ricerca legate soprattutto alla valutazione delle performance dei processi automatizzati. In particolare, sono stati affrontati i seguenti argomenti: definizione di un framework di misure estendibile e gerarchico per l analisi dei workflow, valutazione continua delle prestazioni di workflow e valutazione in 7

8 ambiente distribuito. I dati storici (Audit Data) registrati durante le esecuzioni delle varie istanze di workflow forniscono una valida sorgente per sia per l analisi ex-post (controllo) che per quella real-time (monitoraggio) di processi automatizzati [2]. Di solito, il termine controllo è usato per indicare le valutazioni a lungo termine rivolte a fornire utili indicazioni per il miglioramento continuo del processo; per monitoraggio, invece, si intende l analisi delle istanze ancora in esecuzione ed è usato per il controllo dell esecuzione del processo e per il trattamento tempestivo delle eccezioni. In [3], è stato definito un framework di misure gerarchico ed estendibile che puà essere utilizzato per effettuare sia controllo che monitoraggio dei processi. I concetti base del framework sono il tempo eillavoro di processi, task o attività e work item rappresentati in a Workflow Management System (WfMS). Il framework ha una struttura a tre livelli: al primo livello troviamo un insieme di operatori (tra cui, ) e alcune misure primitive; dalla composizione di questi operatori stato definito un livello di misure fondamentali che prendono in considerazione la durata delle istanze, l ammontare del lavoro, la lunghezza delle code e la topologia dei task. Nel terzo livello, infine, sono definite misure aggregate e indicatori di performance costruiti a partire dai livelli sottostanti. Le strutture di base considerate per lo sviluppo del framework sono due insiemi, I e E, che rappresentano rispettivamente l insieme delle istanze create e l insieme degli eventi verificatisi durante l esecuzione del workflow. Questi due insiemi possono essere generati a partire dai dati di audit estesi in modo tale da includere alcuni dati di definizione del processo. Il framework proposto è stato implementato e validato su casi di studio provenienti dalla Pubblica Amministrazione. E servito, inoltre, come punto di partenza per la definizione del linguaggio WPQL ([4]). In [5] è stato considerato l approccio alla misurazione continua dei processi. Tale approccio è basato sul concetto di monitor prestazionale, un componente software capace di valutare una misura in modo continuo ogni volta che si verifica qualche evento che interviene a modificarla. Un monitor è un agente software cui viene assegnato il compito di osservare un dato processo per verificarne la conformità rispetto a un certo comportamento atteso. La selezione dei dati relativi all esecuzione di un processo può avvenire sia a partire dal file di audit che dalla comunicazione diretta con il motore del WfMS. Tale selezione è fatta in accordo alla grammatica definita in WPQL. La successiva aggregazione dei dati consente ad un monitor di rendere una misura precisa del fenomeno osservato. L implementazione dei monitor è stata realizzata dapprima in ambiente centralizzato e clientserver ma questi modelli non si adattano bene all analisi di workflow distribuiti. La valutazione continua di workflow in una Virtual Enterprise è stata caratterizzata come un problema distribuito basato su un sistema multiagente in cui agenti specializzati cooperano per calcolare quantità specificate per mezzo di monitor [6]. Definizione di un WfMS basato su form Data la tendenza attuale di coniugare all interno delle medie e grandi aziende l utilizzo di sistemi di gestione documentale con sistemi di automazione di workflow, la ricerca si è posta come obiettivo quello di riuscire a migliorare l integrazione dei vari sistemi, utilizzando un meccanismo di definizione e modellazione dei processi aziendali basato su form [7]. Un form può essere visto come la componente di interfaccia di un sistema reattivo che risponde 8

9 a stimoli provenienti dall ambiente esterno. Per la realizzazione di questo punto del progetto è stato necessario definire e adottare un modello in grado di garantire l interazione e l accesso reciproco tra il workflow e il documento elettronico costituente il form. Per garantire tale funzionalità è stato adottato il linguaggio XML come paradigma per la modellazione form-based di processi aziendali e la tecnologia DOM per la definizione del form rappresentante documento elettronico. Questo tipo di tecnologie garantiscono il pieno supporto all integrazione, accessibilità, manipolazione e interazione reciproca tra il workflow engine e i task di workflow basati su form. Per garantire un certo grado di indipendenza dalle applicazioni utilizzate e allo stesso tempo facilitarne l integrazione, nello sviluppo del progetto è stato adottato il modello XForms. Tale modello mantiene una separazione tra il contenuto di un form e la sua presentazione. Permette di definire la struttura di un form utilizzando XML, di impostare regole di convalida, le modalità di accesso e i dati da collezionare. Per questo, XForms conferisce ai form tutte le caratteristiche necessarie in modo da poterli facilmente utilizzare per il trasferimento delle informazioni in processo automatizzato per mezzo di un workflow engine. Nella definizione del modello di WfMS, non poca attenzione è stata riservata alla definizione del motore di workfow. Un prototipo di motore di workflow è stato sviluppato in Java e i dati rilevanti mantenuti in un database relazionale Oracle. E ancora in corso di realizzazione l editor visuale di form. Sviluppi futuri della ricerca L attività di ricerca in questo momento è focalizzata sullo studio di tecniche di Business Intelligence per l analisi di workflow. In particolare, l intento sarà quello di applicare tecniche di Process Warehouse e Data Mining ai workflow quale strumento per il supporto alle decisioni. Bibliografia [1] L. Fischer ed., Workflow Handbook 2001, Future Strategies Inc., [2] M. zur Muehlen, M. Rosemann, Workflow-based Process Monitoring and Controlling - Technical and Organizational Issues, Proc. of the 33rd Hawaii International Conference on System Sciences [3] R. Aiello, A. Esposito, G. Nota, A Hierarchical Measure Framework for the Evaluation of Automated Business Processes, in International Journal of Software Engineering and Knowledge Engineering, 12, 4 (2002). [4] F. Abate, A. Esposito, N. Grieco, G. Nota (2002) Workflow Performance Evaluation through WPQL. In International Conference on Software Engineering and Knowledge Engineering (SEKE 2002). Ischia, Italy. [5] R. Aiello, A. Esposito, G. Nota, Continuous Process Measurements sottomesso per la pubblicazione, Febbraio [6] R. Aiello, G. Nota, G. Franco, M. P. Di Gregorio, Multiagent-based Evaluation of Workflows to be appeared in SOFSEM 2004 Proceedings published by MatFyzPress (Charles University s) Publishing House. 9

10 [7] R. Aiello, G. Nota, S. Carvello Design and development of an XForm-based WfMS, Baronissi, 14 novembre 2003 Rossella Aiello 10

Relazione sull Attività e le Ricerche. Dott.Luca Paolino

Relazione sull Attività e le Ricerche. Dott.Luca Paolino Dottorato di Ricerca in Informatica, II Ciclo nuova serie Università degli Studi di Salerno Relazione sull Attività e le Ricerche Dott.Luca Paolino Corsi Il sottoscritto ha frequentato i seguenti corsi:

Dettagli

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15 http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Laurea Magistrale L obiettivo della laurea magistrale in Ingegneria informatica (Master of Science

Dettagli

Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e-mail: cazzola@dico.unimi.it

Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e-mail: cazzola@dico.unimi.it Punto della Situazione Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di e-mail: cazzola@dico.unimi.it Slide 1 of 8 EOS-DUE: Informazioni Generali. L (responsabile), Lorenzo Capra e

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA PROGRAMMA DI RICERCA SETTORE Legge 449/97 SETTORE: Strumenti, Ambienti e Applicazioni per la Società dell Informazione PROGETTO: SP1 Reti Internet: efficienza, integrazione

Dettagli

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Attuale posizione accademica Nicola Mazzocca è professore ordinario di Sistemi di Elaborazione (settore ING INF/05) presso il Dipartimento di Informatica e Sistemistica

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Sistemi informativi aziendali Classe quarta AS Disciplina: Informatica prof. Competenze disciplinari: Secondo biennio 1. Identificare e applicare le metodologie e

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Informatica per la Logistica. Lezioni

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Informatica per la Logistica. Lezioni Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Le grandi e complesse organizzazioni aziendali sono la manifestazione tangibile della tecnologia avanzata, più delle

Dettagli

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Ugo Montanari Dipartimento di Informatica, Università di Pisa 0 Roadmap Perchè i linguaggi? Che cosa sono i linguaggi? Esempio: i numeri

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica (classe 23/S: Informatica) Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche (classe 23/S: Informatica)

Dettagli

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione Riepilogo Dipartimento ICT Dipartimento ICT nel 2005 diretta nel terzi fondi diretta Reti in Tecnologia Wireless 434.890 79.788 712.457 94.953 578.280 351.500 94.000 Internet di prossima generazione 639.484

Dettagli

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Riassunto della Tesi: Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Relatore: Prof. E. Bertino Correlatore: Prof. V. Atluri Il crescente

Dettagli

Reingegnerizzazione di un Content Management System verso l accessibilità secondo la normativa italiana

Reingegnerizzazione di un Content Management System verso l accessibilità secondo la normativa italiana Università degli Studi di Bologna Sede di Cesena FACOLTÀ À DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze dell Informazione Reingegnerizzazione di un Content Management System verso

Dettagli

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria di Enzo Ferrari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE Relatore

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di dati 1 Introduzione ai sistemi di basi di dati Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Introduzione ai sistemi di basi

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA 1 RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA PROGRAMMA DI RICERCA SETTORE Legge 449/97 SETTORE: Strumenti, Ambienti e Applicazioni per la Società dell Informazione PROGETTO: P1 Reti Internet: efficienza, integrazione

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems

A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria DIST - Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems Marco Repetto, Massimo

Dettagli

YAWL Workflow Management System

YAWL Workflow Management System YAWL Workflow Management System Gabriele Pozzani Barbara Oliboni Sistemi informativi aziendali Laurea magistrale in Ingegneria e scienze informatiche http://www.yawlfoundation.org/ Materiale prodotto da:

Dettagli

WorkFlow Management Systems

WorkFlow Management Systems WorkFlow Management Systems Cosa è un? Automazione di un processo aziendale (business process) con: documenti, informazioni e compiti partecipanti insieme predefinito di regole obiettivo comune 2 Esempi

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica. Corso di Laurea Magistrale in Informatica. CLASSE LM18 (Informatica)

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica. Corso di Laurea Magistrale in Informatica. CLASSE LM18 (Informatica) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea Magistrale in Informatica CLASSE LM18 (Informatica) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico

Dettagli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Web Angelo Bencivenga http://anjeloinformatic.altervista.org/ http://anjelopotenza.spaces.live.com/ e Mail anjeloinformatica@gmail.com Nazionalità

Dettagli

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio L altra strada per il BPM Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il BPM Il BPM (Business Process Management) non è solo una tecnologia, ma più a grandi linee una disciplina

Dettagli

Studio e implementazione di un OCR per auto-tele-lettura dei contatori di gas e acqua

Studio e implementazione di un OCR per auto-tele-lettura dei contatori di gas e acqua POLITECNICO DI MILANO Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Dipartimento di Elettronica e Informazione Studio e implementazione di un OCR per auto-tele-lettura dei contatori di gas e acqua AI & R Lab

Dettagli

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Lucia Mazzoni, ASTER IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università

Dettagli

Information Technology

Information Technology CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Martina Martinelli Via G.Mazzini n.3 Lettopalena (CH) E-mail martina.martinelli@hiteco.it Nazionalità Italiana Data di nascita 23 OTTOBRE 1983 ESPERIENZA

Dettagli

Un analisi della VQR04-10. A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013

Un analisi della VQR04-10. A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013 Un analisi della VQR04-10 A cura di P. Ciancarini, membro GEV area1 Riunione GRIN Milano, 20 novembre 2013 Agenda Il passato: come è stata impostata la VQR2004-2010 Il presente: analisi e conseguenze dei

Dettagli

AVV. MATTEO GIACOMO JORI

AVV. MATTEO GIACOMO JORI CURRICULUM VITAE 1. Dati anagrafici e informazioni personali Matteo Giacomo Jori, nato a Milano il 1 giugno 1976 e ivi residente tel. 02.55011592 fax 02.5513884 email: matteo.jori@unimi.it - mg.jori@jori.org

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Ingegneria del Software II (IS2)

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Ingegneria del Software II (IS2) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Ingegneria del Software II (IS2) a.a. 2010/12 Ingegneria del Software 2 - Introduzione 1 Docente Prof.ssa Anna Rita Fasolino Dipartimento di Informatica

Dettagli

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) Sviluppo Applicazione di BI/DWH con tecnologia

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Basi di dati Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Anno Accademico 2008/2009 Introduzione alle basi di dati Docente Pierangelo

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica Paolo Perlasca Dipartimento di Informatica, Indirizzo: via Comelico 39/41, 20135 Milano Telefono: 02-503-16322 Email: paolo.perlasca@unimi.it Paolo Perlasca è ricercatore universitario confermato presso

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANISETTI MARCO Indirizzo Vicolo Piave 7 26010 Pianengo (Cr) Telefono 328-7016227 Fax E-mail marco.anisetti@unimi.it

Dettagli

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence Piattaforma ICT & Design IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università di Bologna Università di Ferrara Università ità di Modena e Reggio

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

Verbale n. 2 (valutazione dei titoli e delle pubblicazioni scientifiche)

Verbale n. 2 (valutazione dei titoli e delle pubblicazioni scientifiche) Procedura di valutazione comparativa per la copertura di un posto di professore ordinario per il settore scientifico-disciplinare ING INF/05 Sistemi di Elaborazione delle Informazioni presso la Facoltà

Dettagli

Il progetto di ricerca Ellade

Il progetto di ricerca Ellade Il progetto di ricerca Ellade Ellade ELectronic Live ADaptive Learning Gruppo di lavoro Università degli Studi della Calabria, Dipartimento di Matematica Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria,

Dettagli

Dott. Raimondo De Laurentiis

Dott. Raimondo De Laurentiis Dott. Raimondo De Laurentiis RELAZIONE SULL'ATTIVITA' E LE RICERCHE SVOLTE ALLA CONCLUSIONE DEL II ANNO DEL XV CICLO DEL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE E INGEGNERIA DELLO SPAZIO 1. TEMATICHE

Dettagli

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Università degli studi di Udine La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Consiglio del Corso di Studi (CCS) in Materie Informatiche Aprile 2014 E-mail: tutoratoinformatica@uniud.it Il piano di studi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI PASQUALE D'ANDRETI. Nome

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI PASQUALE D'ANDRETI. Nome F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE D'ANDRETI Telefono +39-0776-2993348 Fax +39-0776-299-3908 E-mail dandreti@unicas.it Nazionalità

Dettagli

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo universitario delle certificazioni europee nel settore ICT 1 Programmi

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Corso di Applicazioni Telematiche Lezione n.1 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Obiettivi del corso Supporti didattici Modalità d esame Panoramica

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

INTRODUZIONE. Motivazioni e Obbiettivi

INTRODUZIONE. Motivazioni e Obbiettivi INTRODUZIONE Motivazioni dei sistemi distribuiti Caratteristiche generali Alcuni richiami sui database centralizzati Standardizzazione dei dati (ANSI/SPARC) Funzioni dei DBMS relazionali Problematiche

Dettagli

Curriculum Vitae - Alessandra Rizzardi

Curriculum Vitae - Alessandra Rizzardi Curriculum Vitae - Alessandra Rizzardi Dati personali Nome: Cognome: E-mail: Nazionalità: Alessandra Rizzardi mail@alessandrarizzardi.com Italiana Titoli di studio Dall'anno accademico 2011-2012 all'anno

Dettagli

Il CINI e le certificazioni

Il CINI e le certificazioni Il CINI e le certificazioni Prof. Paolo Ciancarini Direttore del Consorzio Prof. Marco Ferretti Responsabile progetto EUCIP Roma, 24 luglio 2007 Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica

Dettagli

PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo

PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo PAOLO ZANETTI KREMM: un sistema di e-learning per un percorso di apprendimento completo K R E M M Knowledge Repository of Mathematical Models KREMM: un sistema di e- learning per un percorso di apprendimento

Dettagli

Laurea magistrale in Data Science

Laurea magistrale in Data Science Laurea magistrale in Data Science Data Scientist: the sexiest job of the 21st century [Harvard Business Review 2012] Professione di analista di big data diffusa da piu' di 10 anni in startup, industrie

Dettagli

Gestione delle Reti di Telecomunicazioni

Gestione delle Reti di Telecomunicazioni Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Gestione delle Reti di Telecomunicazioni Reti di TLC Ing. Tommaso Pecorella Ing. Giada Mennuti {pecos,giada}@lenst.det.unifi.it 1 Sommario 1. Introduzione

Dettagli

Tecniche di Clustering basate sul Machine Learning

Tecniche di Clustering basate sul Machine Learning UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di base Area didattica Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Tecniche di Clustering basate

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente CONTE GIANNI Matricola: 004116. Insegnamento: 05973 - SISTEMI INFORMATIVI. Anno regolamento: 2013 CFU:

Testi del Syllabus. Docente CONTE GIANNI Matricola: 004116. Insegnamento: 05973 - SISTEMI INFORMATIVI. Anno regolamento: 2013 CFU: Testi del Syllabus Docente CONTE GIANNI Matricola: 004116 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 05973 - SISTEMI INFORMATIVI Corso di studio: 5015 - INGEGNERIA INFORMATICA Anno regolamento: 2013 CFU: 9

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO Presidenza e Segreteria: v. Nazionale 6 43045 Fornovo di Taro (PR) Tel. 0525 400229 Fax 0525 39300 E-mail: ssitsos@scuole.pr.it Sito web: www.itsosgadda.it Pec: prtf02000r@pec.istruzione.it Istituto di

Dettagli

02CIXPG Sistemi informativi aziendali

02CIXPG Sistemi informativi aziendali 02CIXPG Sistemi informativi aziendali Introduzione al Corso 1 http://bit.ly/sistinfo http://elite.polito.it/ teaching-mainmenu-69/ laurea-specialistica-mainmenu-83/117-02cix Fulvio Corno Dipartimento di

Dettagli

Curriculum Vitae Scientifico

Curriculum Vitae Scientifico Curriculum Vitae Scientifico Marco Berardi Nome: Marco; cognome: Berardi; data di nascita: 11 settembre 1980; cittadinanza: italiana; stato civile: coniugato; uff.: Ricerche. stanza 60a, I piano, Istituto

Dettagli

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching.

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome COSMO LUCA Indirizzo 6, VIA ACHILLE GRANDI, 31038 PAESE, TREVISO, ITALIA Telefono +39 349 1580861 E-mail lcosmo@dsi.unive.it Nazionalità

Dettagli

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione Che cos è un sistema informativo multimediale? Sistemi Informativi li 1 - Introduzione Augusto Celentano Università Ca Foscari di Venezia Un sistema informativo multimediale (MMDBMS) è un framework che

Dettagli

Rete + Collaborazione = PA2.0. luca.mainetti@unisalento.it NeutralAccess11 Urbino, 11-6-11

Rete + Collaborazione = PA2.0. luca.mainetti@unisalento.it NeutralAccess11 Urbino, 11-6-11 Rete + Collaborazione = PA2.0 luca.mainetti@unisalento.it NeutralAccess11 Urbino, 11-6-11 Il Tavolo Tecnico Università Digitale Politecnico di TORINO Politecnico di MILANO Università degli Studi di CATANIA

Dettagli

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini Dati Anagrafici Nome: Andrea Cognome: Ribichini Data e luogo di nascita: 14/01/1973, Roma Cittadinanza: italiana Titoli di Studio Conseguiti 29/02/2008 Titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Informatica

Dettagli

The Design and Implementation of a Transparent Cryptographic Filesystem for UNIX

The Design and Implementation of a Transparent Cryptographic Filesystem for UNIX The Design and Implementation of a Transparent Cryptographic Filesystem for UNIX Ciro Amati, Stefania Cardamone Universitá degli Studi di Salerno December 5, 2014 1 / 47 Introduzione Conoscenze scientifiche

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica lllo Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI RITROVATO PIERLUIGI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di lavoro Residenza Cellulare Telefono Abitazione Telefono Lavoro Nazionalità Data di nascita Titolo di Studio RITROVATO PIERLUIGI E-mail ; Italiana

Dettagli

Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro.

Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro. Esercizio di GRUPPO: PROTOCOLLO INFORMATICO Mappa concettuale TECNOLOGIE DISPONIBILI Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ravera Mario e-mail mario_ravera@fastwebnet.it Nazionalità Italiana Data di nascita 04/10/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

Dettagli

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U.

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U. Università degli studi dell Aquila Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U. Ing. Gaetanino Paolone (gaetanino.paolone@univaq.it) Prof. Dr. Luciano Fratocchi (luciano.fratocchi@univaq.it) Contenuti (2 ore)

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CAMPUS ANTONIO VIA CARLO FELICE 10/B 07100 SASSARI COMUNE DI SASSARI SETTORE SISTEMI INFORMATIVI,

Dettagli

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Storia CeRICT Il CeRICT nato nel 2002 come Progetto per la realizzazione di un centro di

Dettagli

Data Mining e Analisi dei Dati

Data Mining e Analisi dei Dati e Analisi dei Dati Rosaria Lombardo Dipartimento di Economia, Seconda Università di Napoli La scienza che estrae utili informazioni da grandi databases è conosciuta come E una disciplina nuova che interseca

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

Principi dell ingegneria del software Relazioni fra

Principi dell ingegneria del software Relazioni fra Sommario Principi dell ingegneria del software Leggere Cap. 3 Ghezzi et al. Principi dell ingegneria del software Relazioni fra Principi Metodi e tecniche Metodologie Strumenti Descrizione dei principi

Dettagli

Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza. it Consult

Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza. it Consult MASTER PA Workshop W6 Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza MASTER PA Workshop W6 Passare dalla teoria alla pratica: Approccio,

Dettagli

AVV. MATTEO GIACOMO JORI

AVV. MATTEO GIACOMO JORI CURRICULUM VITAE 1. Dati anagrafici e informazioni personali Matteo Giacomo Jori, nato a Milano il 1 giugno 1976 e ivi residente tel. 02.55011592 fax 02.5513884 - email: matteo.jori@unimi.it - mg.jori@jori.org

Dettagli

I corsi di Dottorato del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari

I corsi di Dottorato del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari I corsi di Dottorato del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari Corsi di Dottorato in Ingegneria 1. PhD "Enzo Ferrari" in Industrial and Environmental Engineering: http://www.phd-enzoferrari.unimore.it

Dettagli

Pisa, 15/02/2012. Corsi di studi in Ingegneria Informatica

Pisa, 15/02/2012. Corsi di studi in Ingegneria Informatica Pisa, 15/02/2012 Corsi di studi in Ingegneria Informatica Corsi di studi in Ingegneria Informatica Laurea triennale in Ingegneria Informatica Lauree magistrali in Computer Engineering Embedded Computing

Dettagli

Mario Ossorio Curriculum vitae

Mario Ossorio Curriculum vitae Mario Ossorio Curriculum vitae Posizione accademica attuale Ricercatore in Economia e Gestione delle Imprese presso il Dipartimento di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli. Formazione

Dettagli

Dal 31 Dicembre 2011 e tutt ora in corso. Date (da a) Dal 31 Dicembre 2004 al 31 Dicembre 2011

Dal 31 Dicembre 2011 e tutt ora in corso. Date (da a) Dal 31 Dicembre 2004 al 31 Dicembre 2011 CURRICULUM VITAE Il sottoscritto Alberto Piotto ai sensi degli art.46 e 47 DPR 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 445/2000 e successive modificazioni ed integrazioni

Dettagli

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo Anno Scolastico: 2014-2015 Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali Classe: quinta Disciplina: Informatica prof. Silvia Tondo Competenze disciplinari: 1. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

Laurea Magistrale in Informatica e Networking. Computer Science and Networking

Laurea Magistrale in Informatica e Networking. Computer Science and Networking Laurea Magistrale in Informatica e Networking Computer Science and Networking Classe LM-18 Informatica Laurea interateneo Università di Pisa Scuola Superiore Sant Anna Caratteristiche generali Interateneo

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

Introduzione al Calcolo Scientifico

Introduzione al Calcolo Scientifico Introduzione al Calcolo Scientifico Corso di Calcolo Numerico, a.a. 2008/2009 Francesca Mazzia Dipartimento di Matematica Università di Bari Francesca Mazzia (Univ. Bari) Introduzione al Calcolo Scientifico

Dettagli

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO -

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - 1 CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - Corsi di Laurea in Informatica, Ing. Informatica, Ing. di Internet (a.a. 2015-2016) Roberto Basili 2 Overview WM&R: Motivazioni e prospettive

Dettagli

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b PER Polo Tecnologico di Andrea Galvani Via Roveredo, 0/b Innovazione, Innovazione per il business è un ciclo di incontri di formazione breve indirizzati ai decisori aziendali per stimolare le capacità

Dettagli

Università degli studi di Messina

Università degli studi di Messina Università degli studi di Messina Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Tesina di Sistemi di Telecomunicazione Prenotazione Esami con CSLU Speech - toolkit Docente: Prof. Salvatore

Dettagli

Caratteristiche principali. Contesti di utilizzo

Caratteristiche principali. Contesti di utilizzo Dalle basi di dati distribuite alle BASI DI DATI FEDERATE Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Università di Roma La Sapienza Anno Accademico 2006/2007 http://www.dis.uniroma1.it/

Dettagli

Introduzione al Calcolo Scientifico

Introduzione al Calcolo Scientifico Introduzione al Calcolo Scientifico Corso di Calcolo Numerico, a.a. 2010/2011 Francesca Mazzia Dipartimento di Matematica Università di Bari Francesca Mazzia (Univ. Bari) Introduzione al Calcolo Scientifico

Dettagli

Partner del progetto

Partner del progetto Partner del progetto Cluster Analysis È qualsiasi tecnica usata per raggruppare un insieme di oggetti in modo che oggetti nello stesso gruppo (cluster) siano più simili tra loro che ad altri oggetti appartententi

Dettagli

Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali

Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali ing. Stefano Capelli Responsabile Progetto Nuovi Business Workshop Nazionale Simulazione del Sistema Energetico 25 26 marzo 2015

Dettagli

COMUNICAZIONE PROFILO AZIENDALE. Sistema di Qualità: Soci: Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria

COMUNICAZIONE PROFILO AZIENDALE. Sistema di Qualità: Soci: Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria 1 di 6 PROFILO AZIENDALE Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria Società in accomandita semplice; Sede legale Rende via R. De Bartolo n 2 Sede operativa Cosenza via Piave

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio

Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio Curriculum dell attività scientifica e professionale di Marina Popolizio Titoli di Studio - Dottorato di Ricerca in Matematica conseguito presso l Università degli Studi di Bari in data 28-03-2008. Titolo

Dettagli

Dettaglio dei corsi in aula

Dettaglio dei corsi in aula L offerta formativa Dettaglio dei corsi in aula Software Engineering Object Oriented Analysis and Design: fondamenti e principi dell object orientation. Dall analisi alla progettazione. I Design Pattern.

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea Sistema informativo per la gestione dei processi

Dettagli

DoQui Progetto gestione documentale

DoQui Progetto gestione documentale Migrazione a Sistemi Open Source: Problematiche e Soluzioni in PA e Aziende Lugano, 06/02/2009 DoQui Progetto gestione documentale Domenico Lucà Direzione Piattaforme CSI-Piemonte Il CSI-Piemonte (Consorzio

Dettagli

Realizzazione di un applicazione per la visualizzazione grafica didattica e di debug per algoritmi in Java

Realizzazione di un applicazione per la visualizzazione grafica didattica e di debug per algoritmi in Java La Sapienza Università di Roma Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno Accedemico 2008-2009 Relazione finale su progetto interno Realizzazione di un applicazione per la visualizzazione

Dettagli

1. Destinatari e requisiti di ingresso. 2. Durata sede e organizzazione del corso. 3. Oggetto della formazione

1. Destinatari e requisiti di ingresso. 2. Durata sede e organizzazione del corso. 3. Oggetto della formazione Summer school per lo sviluppo di applicazioni software enterprise Sottotitolo: "Formazione, seminari e sviluppo software in Java. Implementazione di un caso di studio reale" Sardegna Ricerche, nell ambito

Dettagli

Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità. Prof. Luca Zanni

Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità. Prof. Luca Zanni Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità Prof. Luca Zanni APPLICAZIONI IN AMBITO BIOMEDICO E SOCIO-SANITARIO DI PROBLEMI INVERSI DI GRANDECOMPLESSITÀ

Dettagli

Curriculum Vitae et Studiorum

Curriculum Vitae et Studiorum Curriculum Vitae et Studiorum di Pompeo Faruolo Dati Personali Nome e Cognome: Pompeo Faruolo Luogo e data di nascita: Salerno, 4/5/1975 Cittadinanza: Residenza: Email: italiana Salerno (SA) faruolo.pompeo@gmail.com

Dettagli