Compliance. Metodologia adottata in Banca Fideuram per le verifiche previste dalla Direttiva sul Market Abuse

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Compliance. Metodologia adottata in Banca Fideuram per le verifiche previste dalla Direttiva sul Market Abuse"

Transcript

1 Compliance Metodologia adottata in Banca Fideuram per le verifiche previste dalla Direttiva sul Market Abuse Roma, 26 giugno 2013

2 INDICE Introduzione... 3 Disegno della soluzione... 3 Diagnostici... 5 D01S Large Volume Instrument per Client... 5 D03S Cross Client Instrument Balance... 8 D04S Short Period Reverse Position D05S Short Time Span Orders and Trades D06S Short Life Orders D08 Significant Time Transactions D09 Front Running D13 Diffusione di Informazioni Privilegiate D15 Operazioni Fuori Mercato DP1 Andamento Anomalo di un Titolo... 28

3 Introduzione Il presente documento descrive le soluzioni e le metodologie adottate in Banca Fideuram (BF) per le verifiche previste dalla Market Abuse Directive, allo scopo di individuare e segnalare eventuali operazioni sospette di abuso di informazioni privilegiate o di manipolazione del mercato 1. A supporto delle attività quotidiane di controllo BF ha adottato l applicativo SIA-Eagle Intermediari (SIA-MAD) che consente il monitoraggio dell operatività (ordini/eseguiti acquisti/vendite) e delle eventuali pratiche in violazione alla normativa poste in essere dalla clientela. SIA-MAD è un sistema composto da diagnostici (algoritmi di calcolo) e parametri-soglia le cui definizioni e specializzazioni permettono il monitoraggio e l analisi delle operazioni potenzialmente sospette. I diagnostici rilevano gli ordini/eseguiti acquisti/vendite al giorno T-1 rispetto alla data di elaborazione. Le operazioni in evidenza non configurano necessariamente un abuso di mercato: al fine di valutare le singole circostanze si procederà con una serie di controlli (cd. test di ragionevole sospetto TRS) descritti all interno dei paragrafi relativi a ciascun diagnostico. Completano il quadro operativo e normativo di riferimento di BF i seguenti documenti: Condivisione Diagnostici 1-8 ; Condivisione Diagnostici 9-15 ; Realizzazione diagnostici DP1 e DP2 ; Sia-Eagle Intermediari Progetto supporto FineTuning del set di soglie Banca Fideuram ; Guida Operativa Market Abuse Individuazione e Segnalazione Operazioni Sospette BF ; Quadro normativo di riferimento sul Market Abuse. Disegno della soluzione L analisi dell operatività posta in essere dalla clientela BF è svolta in SIA-MAD 2 diagnostici: con l ausilio dei seguenti D01S D03S D04S D05S D06S D08 D09 D13 D15 DP1 Large Volume Instrument per client Cross Client Instrument Balance Short Period Reverse Position Short Time Span Orders and Trades Short Life Orders Significant Time Transactions Front Running Diffusione di Informazioni Privilegiate Operazioni Fuori Mercato Andamento Anomalo Titolo Per ciascun parametro di ciascun diagnostico sono stati impostati specifici valori che hanno tenuto conto di tre elementi (c.d. tripletta di specializzazione delle soglie ): Mercato (SIA-MAD Market ID) L insieme dei mercati regolamentati in conformità alla Direttiva Europea 2003/6/CE e al Regolamento Consob Soggetto (SIA-MAD Client Type ID) L insieme dei Clienti Retail e dei Clienti Istituzionali di BF. Con particolare riferimento all operatività posta in essere dai Clienti Istituzionali, i quali utilizzano BF quale broker per l esecuzione degli ordini (a mercato per l operatività in azioni, OTC per le obbligazioni), 1 Regolamento Consob n Mercati Titolo VII Integrità dei mercati, Capo III Manipolazione del mercato, Capo IV Operazioni sospette; Comunicazione Consob n.dme/ del 29/11/2005; Comunicazione Consob n.dme/ del 30/4/ L applicativo di controllo SIA-MAD è adottato anche dalla Capogruppo che, tramite le strutture IT della controllata Intesa Sanpaolo Group Services, presidia Il processo di acquisizione ed elaborazione dei flussi informativi di caricamento della base dati MAD BF.

4 si segnala come non risulti possibile riscostruire il saldo e l operatività storica di tale clientela in quanto non intestataria di un deposito amministrato presso BF. Nel merito dell operatività posta in essere per la proprietà di BF, le operazioni sono esaminate sulla base delle segnalazioni pervenute dalla struttura interna Portafoglio Titoli. Tipologia di Strumento Finanziario (SIA-MAD Instrument CLASS / Instrument ID) L insieme degli strumenti finanziari, individuabili sia per classe titoli sia per singolo titolo, emessi nei mercati regolamentati. Per il dettaglio delle logiche utilizzate per la determinazione e valorizzazione dei parametri si rimanda al documento Sia-Eagle Intermediari Progetto supporto FineTuning del set di soglie Banca Fideuram.

5 Diagnostici D01S Large Volume Instrument per Client Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera a) La misura in cui gli ordini di compravendita impartiti o le operazioni eseguite rappresentano una quota significativa del volume giornaliero degli scambi dello strumento finanziario pertinente nel mercato regolamentato interessato, in particolare quando tali ordini o operazioni conducono ad una significativa variazione del prezzo dello strumento finanziario; Art 43 comma 1 lettera b) La misura in cui gli ordini di compravendita impartiti o le operazioni eseguite da soggetti con una significativa posizione in acquisto o in vendita su uno strumento finanziario conducono a significative variazioni del prezzo dello strumento finanziario o dello strumento derivato collegato o dell attività sottostante ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato; Algoritmo Per ogni giornata operativa e strumento finanziario, per mercato, per ordini ed eseguiti separatamente, per acquisti e vendite separatamente: calcolo della concentrazione 3 di acquisto o vendita, per ordini o eseguiti, della Banca rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni negoziate dalla Banca e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D01S- P3/P5/P7/P9]; calcolo della concentrazione di acquisto o vendita, per ordini o eseguiti, del cliente rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni riferite ad ogni Cliente e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia stabilito [SIA-PARAM: D01S- P4/P6/P8/P10]; calcolo dello scostamento percentuale del prezzo dell operazione: o per gli ordini, per acquisiti o vendite, verifica che lo scostamento percentuale del Prezzo Massimo di mercato rispetto al Prezzo Minimo di mercato della stessa giornata operativa sia pari o superiore al valore di soglia stabilito [(Pz massimo Pz minimo)/pz minimo] [SIA-PARAM: D01S-P13]; o per gli eseguiti, per acquisiti o vendite, verifica che lo scostamento percentuale del prezzo dell eseguito rispetto al Prezzo Medio di mercato della stessa giornata operativa sia pari o superiore al valore di soglia stabilito[(pz eseguito Pz medio)/pz medio] [SIA-PARAM: D01S-P11]. Valutazione delle segnalazioni (TRS) Sono state individuate le seguenti soglie controvalore (espresse in Euro), per le operazioni relative a ordini/eseguiti acquisti/vendite, con riferimento a: OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti L intervallo di calcolo della concentrazione in termini di giorni è definito dal SIA-PARAM: D01S-P1, impostato a 1 giorno.

6 Attività di controllo: ORDINI (ACQUISTI/VENDITE) 1. valutare la quantità di titoli richiesti dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato della Banca (SIA: Member Qty) e del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Orders-Quotes) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti nel periodo in esame 4 (SIA: Detection CTV); 3. analizzare le caratteristiche dell operazione: - fase di mercato (SIA: Order-Quote Detail Trading Session ID [001 apertura 005 chiusura]/time) - modalità di esecuzione: trading on line, canali tradizionali (SIA: Order-Quote Detail ID) - limite di prezzo (SIA: Order-Quote Detail Limit Price); 4. controllare se nell operazione si evidenzia un rilevante scostamento tra il prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzo di riferimento dato dal mercato (SIA: Ord Delta Price (min vs Max)), tenendo conto del prezzo minimo (SIA: Price Min)e massimo (SIA: Price Max) fatto registrare nella giornata dal titolo in esame. ESEGUITI (ACQUISTI/VENDITE) 1. valutare la quantità di titoli scambiati dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato della Banca (SIA: Member Qty) e del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Trades) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti nel periodo in esame 5 (SIA: Detection CTV); 3. analizzare le caratteristiche dell operazione: o fase di mercato (SIA: Trade Detail Trading Session ID [001 apertura 005 chiusura]/time) o modalità di esecuzione: trading on line, canali tradizionali (SIA: Trade Detail ID) o limite di prezzo (SIA: Trade Detail Price); 4. controllare se nell operazione si evidenzia un rilevante scostamento tra il prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzo di riferimento dato dal mercato (SIA: Ord Delta Price (min vs Max)), tenendo conto del prezzo minimo (SIA: Price Min)e massimo (SIA: Price Max) fatto registrare nella giornata dal titolo in esame. Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 6, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: 4 SIA-MAD attualmente propone i movimenti degli ultimi otto mesi. 5 SIA-MAD attualmente propone i movimenti degli ultimi otto mesi. 6 L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

7 l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Nel caso risultino ulteriori segnalazioni dal Diagnostico sullo stesso strumento, si provvederà anche a: controllare l eventuale concentrazione di ordini impartiti dalla clientela sullo strumento finanziario in evidenza con particolare attenzione ai canali utilizzati per inserire l ordine (SIA: Info Trades filtri: ISIN/Intrument ID + Date From/Date To [data trade]); verificare l eventuale appartenenza dei clienti segnalati dai diagnostici al medesimo punto di erogazione (SIA: Branch id). Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili:

8 D03S Cross Client Instrument Balance Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera c) Se le operazioni eseguite non determinano alcuna variazione nella proprietà ovvero non comportano alcun trasferimento effettivo della proprietà di uno strumento finanziario ammesso alla negoziazione in un mercato regolamentato Per operazioni che non comportano l effettivo trasferimento di proprietà (wash trades 7 ) si intendono quelle operazioni consistenti nell acquisto o nella vendita di uno strumento finanziario senza che si determini alcuna variazione negli interessi o nei diritti o nei rischi di mercato del beneficiario dell operazione o dei beneficiari che agiscono di concerto o in modo collusivo. Particolare attenzione deve essere prestata all analisi degli output del diagnostico D03S, al fine di non confondere la fattispecie di manipolazione del mercato di cui si sta trattando con operazioni di COMPRAVENDITA INTRADAY e di SCALPING. Algoritmo Per ogni giornata operativa e strumento finanziario, per mercato, per le operazioni relative a eseguiti, per acquisti e vendite insieme: calcolo della concentrazione della Banca rispetto al Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle operazioni (sommatoria delle quantità di acquisiti e vendite) e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D03S-P3]; calcolo della concentrazione del singolo Cliente rispetto al Mercato o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle operazioni e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D01S-P5]; calcolo del rapporto dell operatività del Cliente rispetto al proprio comportamento medio: o verifica che lo scostamento del volume delle operazioni del singolo conto rispetto al comportamento medio [SIA-PARAM: D03S-P2], pari al volume medio giornaliero delle operazioni del conto stesso calcolato rispetto ad un arco temporale predefinito [SIA-PARAM: D03S-P1], è superiore alla deviazione standard; calcolo del saldo buy/sell per ogni conto (max balance): o si considerano solo le posizioni con saldo vicino a zero ovvero minore del valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D03S-P4]; o per ciascuna delle posizioni si prendono in considerazione le eventuali risultanze di altre operazioni effettuate sul altri conti (all interno del gruppo di posizioni con saldo vicino a zero) con volume simile ma di segno opposto negoziato nella giornata. Valutazione delle segnalazioni Sono state individuate le seguenti soglie controvalore 8 (espresse in Euro), per le operazioni relative ad eseguiti acquisti+vendite, con riferimento a: OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti WASH TRADE illegal form of stock manipulation in which an investor simultaneously sells and buys shares in order to artificially increase trading volume and thus the stock price. 8 I controvalori di riferimento si raddoppiano in quanto il diagnostico D03S opera accorpando le operazioni di acquisto e vendita.

9 Attività di controllo: ESEGUITI (ACQUISTI/VENDITE) 1. valutare la quantità di titoli scambiati dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato della Banca (SIA: Member Qty) e del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. controllare se nello stesso arco temporale uno o più clienti abbiano effettuato operazioni di segno opposto sul medesimo strumento finanziario; al riguardo si analizzeranno le seguenti informazioni: - volumi scambiati delle operazioni (SIA: Acc/Sbj Qty ; SIA: Trade Detail Filled Qty); - tempistiche delle operazioni (SIA: Trade Detail Time); - prezzo delle operazioni (SIA: Trade Detail Price Currency); - modalità di inserimento delle operazioni (SIA: Trade Detail ID); 3. controllare se nell operazione sia possibile riscontrare un rilevante scostamento del prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzo di riferimento dato dal mercato (SIA: Trade Detail Trd Delta Price). Tale valutazione terrà conto del prezzo dell eseguito e del prezzo medio fatti registrare nella giornata dal titolo in esame. Inoltre verificare se altri clienti abbiano effettuato operazioni sul titolo in esame con analogo o maggiore scostamento percentuale del prezzo [(Pz eseguito Pz medio)/pz medio]. 4. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Orders-Quotes/Trades) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti (SIA: Detection CTV); 5. analizzare le seguenti situazioni: a. STESSO CLIENTE (SIA: Client = Coupled Client) valutare se le operazioni derivano da ordini di acquisto e di vendita immessi quasi allo stesso momento, aventi gli stessi prezzi e gli stessi quantitativi, casistica che potrebbe essere ricondotta a normali attività di COMPRAVENDITA INTRADAY o SCALPING; b. CLIENTI DIFFERENTI (SIA: Client <> Coupled Client) valutare se le operazioni derivano da ordini di acquisto e di vendita immessi da soggetti che agiscono di concerto contemporaneamente ovvero quasi allo stesso momento, aventi gli stessi prezzi e gli stessi quantitativi. Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 9, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; 9 L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

10 - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Nel caso risultino ulteriori segnalazioni dal Diagnostico sullo stesso strumento, si provvederà anche a: controllare l eventuale concentrazione di ordini impartiti dalla clientela sullo strumento finanziario in evidenza con particolare attenzione ai canali utilizzati per inserire l ordine (SIA: Info Trades filtri: ISIN/Intrument ID + Date From/Date To [data trade]); verificare l eventuale appartenenza dei clienti segnalati dai diagnostici al medesimo punto di erogazione (SIA: Branch id). Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili:

11 D04S Short Period Reverse Position Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera d) La misura in cui gli ordini di compravendita impartiti o le operazioni eseguite prevedono inversioni di posizione in acquisto o in vendita nel breve periodo e rappresentano una quota significativa del volume giornaliero di scambi dello strumento finanziario pertinente nel mercato regolamentato interessato e possono associarsi a significative variazioni del prezzo di uno strumento finanziario ammesso alla negoziazione in un mercato regolamentato. L arco temporale in cui vengono effettuati i controlli sull inversione di posizione è suddiviso in 2 periodi contigui (P1\P2), attualmente ciascuno dei quali è stato stabilito essere pari a 2 giorni (come richiesto nell articolo di legge di riferimento nel breve periodo ). il diagnostico individua l eventuale verificarsi di una concentrazione significativa di transazioni in acquisto o in vendita nel primo periodo (P1) in relazione ad uno specifico cliente; successivamente controlla se nel secondo periodo (P2) si sia verificata una inversione di posizione e se l entità dell inversione (quantità strumenti finanziari scambiati) abbia superato la soglia parametrica prefissata per tipologia di mercato. Al riguardo è bene ricordare che la significatività delle operazioni in acquisto o in vendita deve essere calcolata sulla base dell aggregato delle suddette operazioni nel periodo di tempo in analisi (P1 o P2). Algoritmo All interno di un arco temporale stabilito [SIA-PARAM: D04S-P1] e diviso in due periodi contigui [SIA-PARAM: D04S-P2-P3], per strumento finanziario, per mercato, per ordini ed eseguiti separatamente, per acquisti e vendite separatamente: calcolo della concentrazione 10, per operazioni relative ad eseguiti, di acquisti o vendite verificatesi nel periodo di riferimento del cliente rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni riferite ad ogni Cliente e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia stabilito [SIA-PARAM: D04S-P5-P6]; calcolo dell inversione di posizione: o verifica se, a seguito di un quantità complessiva significativa di transazioni verificatasi nel primo periodo P1, nell arco temporale del secondo periodo P2 si presenta una quantità complessiva significativa di transazioni di segno opposto [SIA-PARAM: D04S-P9-P15] e se l entità dell inversione (misurata come la minore tra le 2 quantità di transazioni di segno opposto) è pari o superiore al valore di soglia stabilito [SIA-PARAM: D04S-P7-P13]. o inversione intra-day 11 [SIA-PARAM: D04S-P10-P16]: i controlli di inversione sono effettuati anche sull ultimo giorno dell intero arco temporale preso in considerazione confrontando le quantità complessive delle transazioni di acquisto e vendita avvenute all interno della stessa giornata (intraday). Il controllo intra-day è effettuato solo sull ultimo giorno per evitare ridondanza delle segnalazioni. Valutazione delle segnalazioni Sono state individuate le seguenti soglie controvalore 12 ordini/eseguiti acquisti/vendite, con riferimento a: (espresse in Euro), per le operazioni relative a 10 L intervallo di calcolo della concentrazione in termini di giorni è definito dal SIA-PARAM: D04S-P4, impostato a 1 giorno. 11 Per una valutazione puntuale degli impatti sui prezzi e la loro inversione sono necessari i prezzi campionati. In assenza, i calcoli sullo scostamento di prezzo svolgono il ruolo di bollini informativi (informazioni aggiuntive che non sono frutto dell applicazione di un parametro soglia): 12 I controvalori di riferimento si raddoppiano in quanto il diagnostico D04S opera accorpando le operazioni di acquisto e vendita.

12 OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti Attività di controllo: 1. valutare la quantità di titoli scambiati dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato della Banca (SIA: Member Qty) e del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Orders-Quotes/Trades) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti nel periodo in esame 13 (SIA: Detection CTV); 3. analizzare le caratteristiche dell operazione sia per la componente ordine sia per la componente eseguito: - fase di mercato (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail Trading Session ID [001 apertura 005 chiusura]/time) - modalità di esecuzione: trading on line, canali tradizionali (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail ID) - limite di prezzo (SIA: Order-Quote Detail Limit Price) (SIA: Trade Detail Price Currency); 4. particolare attenzione dovrà essere posta sull eventuale rilevanza dello scostamento del prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzi di riferimento del mercato (SIA: Trade Detail Price Currency; SIA: Price [Min Max]), in quanto attualmente l applicativo SIA-MAD non dispone delle informazioni in merito al campionamento dei prezzi intra-day. Inoltre, occorre tenere conto di eventuali notizie di dominio pubblico, interne o esterne alla società emittente, che possono aver causato lo scostamento del prezzo. 5. qualora si riscontrano plusvalenze rilevanti ottenute dal cliente valutare la tempistica di inserimento degli ordini (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail Date/Time) rispetto ad eventuali notizie price sensitive. Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 14, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; 13 SIA-MAD attualmente propone i movimenti degli ultimi otto mesi. 14 L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

13 - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili:

14 D05S Short Time Span Orders and Trades Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera e) La misura in cui gli ordini di compravendita impartiti o le operazioni eseguite sono concentrati in un breve lasso di tempo nel corso della sessione di negoziazione e conducono a una variazione del prezzo che successivamente si inverte. Questo comportamento consiste nell effettuare un operazione o una serie di operazioni che vengono mostrate al pubblico, anche su strutture telematiche o elettroniche, per fornire l apparenza di una attività o di un movimento dei prezzi di uno strumento finanziario. Algoritmo All interno di un breve intervallo temporale durante la giornata operativa [SIA-PARAM: D05S-P1], per strumento finanziario, per mercato, per ordini ed eseguiti separatamente, per acquisti e vendite separatamente: calcolo della concentrazione di acquisto o vendita, per ordini o eseguiti, della Banca rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni negoziate dalla Banca e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D05S- P2/P3/P4/P5]. Valutazione delle segnalazioni Sono state individuate le seguenti soglie controvalore (espresse in Euro), per le operazioni relative a ordini/eseguiti acquisti/vendite, con riferimento a: OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti Attività di controllo: 1. valutare la quantità di titoli scambiati dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Orders-Quotes/Trades) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti nel periodo in esame 15 (SIA: Detection CTV); 3. analizzare le caratteristiche dell operazione sia per la componente ordine sia per la componente eseguito: - fase di mercato (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail Trading Session ID [001 apertura 005 chiusura]/time) - modalità di esecuzione: trading on line, canali tradizionali (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail ID) - limite di prezzo (SIA: Order-Quote Detail Limit Price) (SIA: Trade Detail Price Currency); 4. particolare attenzione dovrà essere posta sull eventuale rilevanza dello scostamento del prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzi di riferimento del mercato (SIA: Trade Detail Price Currency; SIA: Price [Min Max]), in quanto attualmente l applicativo SIA-MAD non dispone delle informazioni in merito al 15 SIA-MAD attualmente propone i movimenti degli ultimi otto mesi.

15 campionamento dei prezzi intra-day. Inoltre, occorre tenere conto di eventuali notizie di dominio pubblico, interne o esterne alla società emittente, che possono aver causato lo scostamento del prezzo. Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 16, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili: 16 L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

16 D06S Short Life Orders Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera f) La misura in cui gli ordini di compravendita impartiti modificano la rappresentazione dei migliori prezzi delle proposte di acquisto o di vendita di uno strumento finanziario ammesso alla negoziazione in un mercato regolamentato o, più in generale, la misura in cui essi modificano la rappresentazione del book di negoziazione a disposizione dei partecipanti al mercato, e sono revocati prima della loro esecuzione. Questo comportamento implica l inserimento di ordini, specie nei mercati telematici, a prezzi più alti (bassi) di quelli delle proposte presenti dal lato degli acquisti (vendite). L intenzione sottostante agli ordini non è quella di eseguirli ma di fornire indicazioni fuorvianti dell esistenza di una domanda (offerta) sullo strumento finanziario a tali prezzi più elevati (bassi). Una variante di questo comportamento consiste nell inserimento di un ordine per quantitativi minimi in modo da muovere il prezzo delle migliori proposte in acquisto o in vendita sullo strumento finanziario con l intenzione di non eseguirlo, ma rimanendo eventualmente disponibili all esecuzione qualora non si riesca a ritirarlo in tempo. Algoritmo Per ogni giornata operativa e strumento finanziario, per mercato, per le operazioni relative a ordini, per acquisti e vendite insieme: calcolo della concentrazione per ordini di acquisto o vendita della Banca rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni negoziate dalla Banca e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D06S-P1]; calcolo della concentrazione per ordini di acquisto o vendita del singolo Cliente rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle operazioni e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D06S-P4]; calcolo della concentrazione degli ordini di acquisto o vendita cancellati della Banca rispetto ai volumi inviati al Mercato: o verifica se il rapporto tra il numero totale degli ordini cancellati a livello di Banca rispetto al totale degli ordini inviati dalla Banca al mercato sul titolo nella giornata è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D06S-P2]; calcolo della concentrazione degli ordini di acquisto o vendita cancellati del Cliente rispetto ai volumi inviati al Mercato: o verifica se il rapporto tra il numero totale degli ordini cancellati a livello di cliente rispetto al totale degli ordini inviati dalla cliente stesso al mercato sul titolo nella giornata è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D06S-P5]; calcolo della vita breve dell ordine: o verifica se la differenza fra il momento di invio al mercato e il momento della cancellazione è minore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D06S-P3]; Valutazione delle segnalazioni Sono state individuate le seguenti soglie controvalore 17 (espresse in Euro), per le operazioni relative a ordini acquisti+vendite, con riferimento a: OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti I controvalori di riferimento si raddoppiano in quanto il diagnostico D06S opera accorpando le operazioni di acquisto e vendita.

17 Attività di controllo: 1. valutare la quantità di titoli scambiati dal singolo cliente (SIA: Acc/Sbj Qty) rispetto all operato del mercato (SIA: Market Qty) su quel determinato strumento finanziario; 2. analizzare l operatività storica del cliente (SIA: Info Orders-Quotes/Trades) con particolare attenzione al singolo strumento finanziario (SIA: Instrument Class/Market ID) evidenziato dal diagnostico e, più in generale, alla tipologia cui lo stesso appartiene. Attraverso il processo sopra descritto verrà anche valutato il comportamento medio tenuto dal cliente sul mercato comparando il valore medio degli ordini impartiti nel periodo in esame 18 (SIA: Detection CTV); 3. analizzare le caratteristiche dell operazione: - fase di mercato (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail Trading Session ID [001 apertura 005 chiusura]/time) - modalità di esecuzione: trading on line, canali tradizionali (SIA: Order-Quote Detail/Trade Detail ID) - limite di prezzo (SIA: Order-Quote Detail Limit Price) (SIA: Trade Detail Price Currency); - natura e stato dell ordine (SIA: Order-Quote Detail Operation Nature/Status) in presenza di validità dell ordine (SIA: Validity) GTC good till cancelled (operazioni valide nella giornata di mercato) e non GTD good till date (indicata per gli ordini a revoca, non significativo per l obiettivo del controllo): in particolare approfondire le casistiche per le quali si evidenzia la cancellazione effettuata volutamente dal cliente (esempio sequenza Negotiation Revoke abbinata allo status Cancelled Filled ); 4. particolare attenzione dovrà essere posta sull eventuale rilevanza dello scostamento del prezzo indicato dal cliente rispetto al prezzi di riferimento del mercato (SIA: Order-Quote Detail Price Currency; SIA: Price [Min Max]), in quanto attualmente l applicativo SIA-MAD non dispone delle informazioni in merito al campionamento dei prezzi intra-day. Inoltre, occorre tenere conto di eventuali notizie di dominio pubblico, interne o esterne alla società emittente, che possono aver causato lo scostamento del prezzo. Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 19, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; 18 SIA-MAD attualmente propone i movimenti degli ultimi otto mesi. 19 L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

18 - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili:

19 D08 Significant Time Transactions Requisito Normativo Regolamento Consob Mercati Art 43 comma 1 lettera g) La misura in cui gli ordini vengono impartiti e le operazioni eseguite nei momenti o intorno ai momenti utili per il calcolo dei prezzi delle aste di apertura o di chiusura, dei prezzi di controllo, dei prezzi di riferimento, dei prezzi di regolamento o di valutazione di strumenti finanziari, conducendo a variazioni di tali prezzi. Algoritmo Per ogni giornata operativa e strumento finanziario, nelle fasi d asta (apertura e chiusura) se previste dal mercato, per le operazioni relative a ordini ed eseguiti separatamente, per acquisti e vendite sommate fra loro: calcolo della concentrazione della Banca rispetto ai volumi di Mercato: o verifica se il rapporto tra i totali delle quantità delle transazioni della fase di mercato (apertura/chiusura) negoziate dalla Banca e la quantità totale negoziata sul mercato è pari o superiore al valore di soglia prestabilito [SIA-PARAM: D08-P3-P4-P7-P8]; per gli ordini: o verifica se lo scostamento percentuale fra il prezzo limite (ove presente) e il prezzo dell asta di riferimento (apertura/chiusura) è minore o uguale ad una soglia prestabilita [SIA-PARAM: D08-P6- P10], ovvero: PRZ LIMITE PRZ APERTURA / PRZ APERTURA <= P6 PRZ LIMITE PRZ CHIUSURA / PRZ CHIUSURA <= P10 per gli eseguiti: o verifica se lo scostamento percentuale fra il prezzo dell eseguito in fase di apertura rispetto al prezzo medio della giornata precedente e quello dell eseguito in fase di chiusura rispetto al prezzo medio del giorno stesso è maggiore o uguale ad una soglia prestabilita [SIA-PARAM: D08-P11-P12], ovvero: PRZ APERTURA PRZ MEDIO(IERI) / PRZ MEDIO(IERI) >= P11 PRZ CHIUSURA PRZ MEDIO / PRZ MEDIO >= P12 Valutazione delle segnalazioni Sono state individuate le seguenti soglie controvalore per le operazioni con riferimento a: OPERAZIONE CONTROVALORE Clientela Retail Clientela Istituzionale Diritti Attività di controllo: 1. comparare la quantità di strumenti finanziari dell operazione sospetta (SIA: Memeber Qty) con il totale dei volumi scambiati nella giornata sul mercato di riferimento (SIA: Market Qty) verificando, pertanto, se la significatività dell ordine o dell eseguito sia dovuta ad un anomala contrazione dei volumi nella giornata rispetto ai volumi normalmente trattati; 2. verificare l effettiva capacità manipolativa dell ordine/eseguito tenendo conto dello scostamento percentuale fra il prezzo limite ed il prezzo dell asta di riferimento (per gli ordini SIA: Order-Quote Detail Limit Price vs SIA: Open Price) e dello scostamento percentuale fra il prezzo dell operazione eseguita in fase di apertura rispetto al prezzo medio della giornata precedente o quello delle operazioni eseguite in fase di chiusura rispetto al prezzo medio del giorno stesso (per gli eseguiti SIA: Trade Detail Price vs SIA: Avg Price); 3. qualora si riscontri il pericolo di una manipolazione di mercato verificare l effettiva influenza che gli ordini segnalati dal diagnostico possono aver avuto nel far segnare i prezzi di riferimento della giornata in analisi.

20 Nell ipotesi in cui, dalle analisi sopra compiute, si evidenzino elementi di dubbio si procederà ad ulteriori approfondimenti: dopo aver appurato l eventuale pubblicazione di notizie price sensitive di dominio pubblico che possano aver influenzato l andamento del titolo 20, si passerà ad analizzare il portafoglio del cliente al fine di determinarne il profilo di investitore. Si prenderanno in considerazione i seguenti elementi con il supporto degli applicativi in evidenza: Portafoglio del cliente: o Piattaforma Bancaria CAD: saldo e movimentazione del deposito titoli; o Esposizione Contratti: ricchezza finanziaria e prodotti sottoscritti; o SIM PB WEB: operatività storica complessiva del cliente, con particolare attenzione alle minus/plusvalenze ottenute o in corso; Propensione al rischio del cliente: o Esposizione Contratti: profilatura MIFID. A tale riguardo si forniscono alcuni elementi di valutazione per individuare eventuali segnali di insider trading o di manipolazione del mercato: l operazione o la strategia di investimento richiesta dal cliente che sia sensibilmente diversa dalle precedenti strategie di investimento poste in essere dallo stesso cliente per tipologia di strumento finanziario o per controvalore investito o per dimensione dell operazione o per durata dell investimento, ecc.. Si indicano al riguardo alcuni esempi: - un cliente vende tutti i titoli che ha in portafoglio per investire la riveniente liquidità su uno specifico strumento finanziario; - un cliente che in passato ha investito solo in fondi comuni richiede all improvviso di acquistare strumenti finanziari emessi da una specifica società; - un cliente che in passato ha investito solo in blue chip sposta i suoi investimenti su un titolo illiquido a bassa capitalizzazione; - un cliente che in passato ha attuato strategie di investimento di lungo periodo (buy and hold) effettua all improvviso un acquisto di uno specifico strumento finanziario appena prima dell annuncio di un informazione price sensitive e, quindi, chiude la posizione. Se, a valle delle precedenti analisi, dovessero permanere elementi di sospetto, si provvederà a controllare se il cliente in questione risulti iscritto negli appositi registri richiesti dalla Consob alle società emittenti con riferimento alle operazioni poste in essere dai soggetti rilevanti sugli strumenti finanziari emessi dalla società medesima. Al riguardo si possono utilizzare i seguenti strumenti internet per reperire informazioni utili: Da verifiche effettuate in collaborazione con SIA sui dati esposti dal diagnostico, occorre tener presente che: o SIA: Market QTY: il dato riporta il doppio del volume del mercato per il titolo di riferimento; o SIA: Member QTY: il dato riporta la somma delle quantità delle operazioni fatte dalla Banca che ricadono temporalmente nella fase d asta di riferimento; o SIA: Detection CTV: il dato riporta la somma dei controvalori delle operazioni (buy+sell) fatte dalla Banca che ricadono temporalmente nella fase d asta di riferimento; o SIA: Order-Quote Detail Delta Price (O) Ord: la percentuale di scostamento del prezzo dell ordine rispetto al prezzo della fase d asta di riferimento è rappresentata sempre in valore assoluto ovvero non tiene conto del segno associabile all operazione : BUY -> segno - ; SELL -> segno L applicativo Sia-Eagle permette di visualizzare, direttamente sulle singole operazioni di ordine o eseguito, eventuali informazioni sul titolo in esame (SIA: News) fornite da info provider esterni. Per ulteriori ricerche si utilizzerà la piattaforma Bloomberg.

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvata con delibera del C.d.A. del 29/10/2007 Aggiornata con delibera del C.d.A. del 26/11/2008 21/10/2009 29/10/2010 24/01/2011 04/06/2012 18/11/2013

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Banca di Ancona Credito Cooperativo Soc. Cooperativa Sede Sociale in Ancona Via Maggini 63/a 60127 iscritta all Albo delle Banche al n. 186.70 all Albo delle Società Cooperative al n. A160770, al Reg.

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica 17 Ottobre 2011 Indice Pag Sedi di esecuzione MiFID 2 Impatto della

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015 CONDIZIONI GENERALI CHE REGOLANO IL CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI PER CONTO DEI CLIENTI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

Linee Guida ABI per l applicazione degli Orientamenti ESMA concernenti alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza prescritti dalla MiFID

Linee Guida ABI per l applicazione degli Orientamenti ESMA concernenti alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza prescritti dalla MiFID Linee Guida ABI per l applicazione degli Orientamenti ESMA concernenti alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza Linee Guida ABI Premessa Le presenti Linee Guida sono state elaborate sulla scorta di

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE OVS S.P.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015 1 1. PREMESSA

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Corso Unità d'italia 11, Cantù (Co) - info@cracantu.it - www.cracantu.it Tel 031/719.111 - Fax 031/7377.800 - Swift ACARIT22XXX Cod.Fisc/P.Iva n.00196950133 - R.E.A. n.43395 Como ABI n.08430 - Albo delle

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

I regolamenti europei EMIR e REMIT

I regolamenti europei EMIR e REMIT I regolamenti europei EMIR e REMIT Implementazione pratica per un azienda NFC- Sommario I. L EMIR ed i suoi obblighi II. REMIT e i suoi obblighi III. EMIR: l implementazione pratica in azienda Che cos

Dettagli

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi:

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi: PROCEDURA VOTO MAGGIORATO La procedura ha come scopo quello di fornire le modalità operative nei confronti delle società emittenti e degli intermediari, per poter consentire alle società quotate l esercizio

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB

Strategia di trasmissione degli ordini ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB Visionato da: Dott. Martha Dichristin e Dott. Martin Selva Approvato dal CDA in data 21.10.2014 Sostituisce l edizione d.d. 08.05.2012 Indice 1.

Dettagli

L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei

L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei S.F. Fioravanti, M. Gentile L attività di ricerca e analisi della Consob intende promuovere la riflessione e stimolare

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli